Stamford Report #35 – WWE Elimination Chamber 2010

Amici di Tuttowrestling.com benvenuti all'edizione dello Stamford Report dedicata a Elimination Chamber da parte di Erik Ganzerli. La Road to Wrestlemania prosegue inesorabile e questo è l'ultimo pay-per-view prima del “Grandaddy of 'em all”. Andiamo allora a vedere match per match le impressioni lasciate dallo show.

ELIMINATION CHAMBER MATCH FOR THE WWE CHAMPIONSHIP: JOHN CENA batte TRIPLE H, SHEAMUS, KOFI KINGSTON, TED DIBIASE e RANDY ORTON diventando il nuovo WWE Champion – voto 7

Anche quest'anno la WWE ha optato per iniziare Elimination Chamber con uno dei due incontri previsti all'interno della struttura. Ottima scelta per il ritmo dello show e per il coinvolgimento del pubblico, anche alla luce del fatto che il match che ha aperto lo show è stato decisamente buono. Strutturato in modo interessante questo Elimination Chamber match con tutti e 6 i concorrenti in gioco contemporaneamente senza che ci siano state eliminazioni. Interessanti anche gli sviluppi delle storyline, con DiBiase che elimina Orton, HHH che fa fuori Sheamus ma solo dopo un low blow e HHH che poi cede a John Cena (cosa che magari potrà essere recuperata più avanti). 31 minuti di ottima azione in-ring, andamento della contesa più che interessante e un giudizio positivo da parte mia.

WWE CHAMPIONSHIP: BATISTA batte JOHN CENA e diventa il nuovo WWE Champion – s.v.

Non giudicabile sul serio, è un angle. Però un angle perfetto e sensato nella storyline, niente da dire.

WWE INTERCONTINENTAL CHAMPIONSHIP: DREW MCINTYRE batte KANE e si conferma WWE Intercontinental Champion – voto 6
Match onesto, nulla di più. Kane fa il suo, tenta in ogni modo (riuscendoci) di far fare bella figura a McIntyre e quest'ultimo ben si comporta con un worker esperto come il “Big Red Monster”. Match che a SmackDown non avrebbe assolutamente sfigurato e il finale sporco presuppone un rematch, magari a Wrestlemania.

MICHELLE MCCOOL e LAYLA battono MARYSE e GAIL KIM: voto 5
Atroce, ma almeno è stato breve e ciò è sicuramente una cosa positiva.

WWE UNITED STATES CHAMPIONSHIP: THE MIZ batte MVP e si conferma WWE United States Champion – voto 6.5
Contesa più che dignitosa per The Miz e MVP che mettono in scena in confronto decisamente migliore rispetto a quello della Royal Rumble. E'chiaro, purtroppo, che non ci sono assolutamente piani per MVP da parte della compagnia e l'ennesima conferma arriva da questa sconfitta, per altro sensata. Ottima anche l'interazione tra The Miz e The Big Show, che rischiano seriamente di migliorare il già ottimo duo dei Jeri-Show con le cinture di coppia intorno alla vita. Da rivedere Mark Henry che spatascia un guard rail, highlight per l'inizio di qualche show WWE.

ELIMINATION CHAMBER MATCH FOR THE WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP: CHRIS JERICHO batte THE UNDERTAKER, JOHN MORRISON, REY MYSTERIO, CM PUNK e R-TRUTH diventando il nuovo World Heavyweight Champion – voto 7.5
Contesa strutturata in modo radicalmente differente rispetto all'Elimination Chamber di inizio show ma non per questo meno divertente, anzi. Sono sempre più divertito e coinvolto dal personaggio di CM Punk, che ha sempre più tempo al microfono in ogni show al quale partecipa. Anche questa volta, come alla Royal Rumble, ha avuto il tempo di parlare più volte anche durante la contesa, pur essendone eliminato dopo qualche minuto (comunque non sfigurando ed eliminando R-Truth). Diversi momenti del match sono stati innovativi ma anche duri fisicamente, come Mysterio che viene lanciato a 120 all'ora contro una delle cabine o la Senton di R-Truth sulla parte di metallo all'esterno del ring. Chris Jericho notevolissimo e divertentissimo nella parte del codardo che arriva a chiudersi nella cabina pur di evitare il confronto diretto con The Undertaker. E, a proposito del Deadman, cosa dire di un performer che dopo essere stato quasi cotto a puntino da una nuvola di fuoco tira fuori la performance che ha tirato fuori? Il coro “He's hardcore” è perfetto. Finale per nulla a sorpresa ma, ancora una volta, perfetto nell'esecuzione e soprattutto sensato nella storyline con HBK che manda a nanna The Undertaker consentendo al fu Y2J di vincere la cintura, dando di fatto il là a due match in programma a Wrestlemania.

PPV: voto 7
Show decisamente soddisfacente, le due Elimination Chamber hanno anche stavolta decisamente soddisfatto (scusate la ripetizione) le aspettative e il resto della card, per quanto non eccezionale e con l'unica eccezione negativa del match femminile, non è stata orrenda. Un ottimo biglietto da visita per un'edizione di Wrestlemania che si prospetta, almeno sulla carta, la meglio costruita e la più attesa almeno da 3 anni a questa parte.

Ed è proprio al “Grandaddy of 'em all” che lo Stamford Report vi dà appuntamento, da parte mia come sempre grazie per averci scelto e alla prossima!

14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

In calo gli ascolti di Dynamite e NXT

Nonostante il dato in calo Dynamite è sempre vittorioso nella Wednesday Night War contro NXT.

Aggiunti tre match alla card di AEW Full Gear

È ufficiale il main event di Full Gear. Inoltre i FTR hanno appreso i nomi dei loro sfidanti ed è stato annunciato un Elite Deletion match.

Importante avvenimento ieri a NXT

Importanti colpi di scena nel main event titolato dell'ultima puntata di NXT.

Charly Caruso afferma che la storyline con Angel Garza si è conclusa

Charly Caruso conferma le voci della fine della sua storyline con Angel Garza

Articoli Correlati