Stamford Report #152 – WWE TLC 2018

Eccoci a commentare un evento che – come si può evincere dalla descrizione – mi ha particolarmente intrattenuto e divertito.

HEY OH, LET'S GO!

KICKOFF

BUDDY MURPHY VS CEDRIC ALEXANDER: voto 6
Pronostico: Buddy Murphy
Vincitore: Buddy Murphy
Opener piacevole, ma allo stesso tempo ho visto fare di meglio a questi due eccezionali atleti di 205 Live. Con Mustafa Ali in rampa di lancio, non aveva senso riproporre un campione face.
Inoltre il regno di Cedric è durato a lungo, mentre quello di Murphy è ancora decisamente giovane.

ELIAS VS BOBBY LASHELY: voto 5
Pronostico: Elias
Vincitore: Elias
Il nuovo Elias face va lanciato e strutturato al meglio, non si poteva cominciare certo con una sconfitta in Ppv. Inoltre, la logica del match (piuttosto inutile) e il fatto stesso che ci fosse da raggiungere una chitarra rendeva concettualmente Elias come il favorito. Sicuramente un incontro senza squalifiche con la presenza di Lio Rush avrebbe potuto portare a dinamiche differenti, ed infatti una sconfitta di Bobby Lashley, con queste condizioni, appare molto pesante. “The all mighty” viene preservato dandogli l'ultima parola dopo la sconfitta, che rimane piuttosto pesante.
L'incontro – di per sé – non ha raccontato sostanzialmente nulla, né mostrato qualcosa di particolarmente interessante.

MAIN SHOW

R-TRUTH & CARMELLA VS JINDER MAHAL & ALICIA FOX: voto 5.5
Pronostico: R-Truth & Carmella
Vincitori: R-Truth & Carmella
Poca qualità, ma penso non fosse questo l'obiettivo basilare. Un apripista divertente e con poche pretese, che scaldasse il pubblico e regalasse qualche risata. E fin qui ci siamo.
PERO', se punti su questo torneo non può essere questa la finale, per quanto possano essere over Carmella e Truth (e sono il primo a divertirmi con i loro segmenti). Risultato scontato, nessun interesse nella contesa, nessun atleta di spessore.
E trovo inoltre assolutamente SUICIDA la scelta di assegnare in questo modo l'ingresso numero 30 delle rispettive Royal Rumble. Una posizione importantissima, carica di incognite e aspettative che si vede già assegnata e per di più ad atleti di bassa fascia togliendo sorpresa e interesse alla fase finale dell'incontro forse più atteso dell'anno. Una scelta fatta probabilmente quando i piani erano diversi, così come diversi erano gli atleti programmati per ricoprire quella posizione.

THE BAR VS THE NEW DAY VS THE USOS: voto 6.5
Pronostico: The Bar
Vincitori: The Bar
Un tag team match moderno abbastanza classico, col crescendo del ritmo, le interruzioni e l'alternanza veloce degli atleti sul ring, che finiscono per ignorare le regole dell'incontro stesso.
I Bar si stanno inserendo (e ci hanno messo fin troppo tempo) nei meccanismi ben oliati della rivalità tra New Day e Usos che ha trascinato la categoria lo scorso anno, ed una loro sconfitta con conseguente perdita dei titoli era ed è sicuramente prematura. L'inserimento dei Sanity e di Gallows & Anderson nella diatriba potrà portare ulteriore aria fresca ed imprevedibilità alla categoria, che potrebbe regalare qualche sorpresa e qualche regno (anche se probabilmente breve) proprio di questi ultimi team.

BARON CORBIN VS BRAUN STROWMAN: voto 2
Pronostico: Braun Strowman
Vincitore: Braun Strowman
Incomprensibile. Insensato. A tratti inconcepibile. Ok i cambi di programma; ok la sospensione dell'incredulità; ok gli imprevisti e le emergenze da gestire. Ma ho trovato uno stucchevole desiderio di dare un qualche – totalmente casuale e decontestualizzato – contentino al pubblico senza motivo in un'accozzaglia di insensatezze consecutive che hanno portato a questa porcheria di “incontro” e al successivo siparietto a Raw.
1) Corbin poche settimane fa aveva guidato Raw ad una schiacciante (quanto inutile, a quanto pare) vittoria su SmackDown per 6 a 0.
2) Stephanie – heel – immediatamente dopo questo roboante successo decide non solo di non confermare Corbin – heel – come GM, ma di mettere in palio la sua posizione in un incontro (?) con Braun Strowman – face – che lo richiedeva con urgenza.
3) Corbin per settimane domina gli show con una stable apparentemente invincibile (che inspiegabilmente – per altro – eslude senza motivo Dolph Ziggler) con McIntyre e Lashley (con Rush) che spazza via ogni nemico, stringendo rapporti – seppur limitati – con altri atleti dominanti come gli AoP.
4) Corbin nel momento della scelta della stipulazione sottolinea come questa lo avvantaggi (fondamentalmente, perchè chiunque potrà intervenire in suo aiuto).
5) Da un momento all'altro, a TLC compaiono TUTTI i nemici (veri o presunti, vedi Apollo Crews) di Corbin, mentre i suoi alleati si fanno totalmente di nebbia, nonostante alcuni di loro potessero avere un interesse nell'agire (vedi presenza di Balor e di Roode e Gable).
6) Tutta la famiglia McMahon e lo stesso Triple H ce l'hanno con Corbin, lo prendono per il culo, e favoriscono Angle con cui alcuni di loro hanno battibeccato o addirittura battagliato per mesi.
Bah. E personalmente ho trovato disturbante e volendo anche diseducativo il massacro di Corbin da parte di atleti face col sorriso in faccia mentre lo seppellivano di sediate in 5 o 6 contro 1.

NATALYA VS RUBY RIOTT: voto 5
Pronostico: Natalya
Vincitrice: Natalya
Per carità non un BRUTTO incontro. Ma anche qui le heel (come con Lashley e Rush) in sostanziale superiorità in un match senza DQ che vengono sbaragliate in maniera eccessivamente penalizzante per la loro figura. Una struttura di rivalità che – similmente a Joe vs Stlyes – con le famiglie tirate in mezzo, non poteva che portare alla vittoria del face bistrattato e toccato nell'orgoglio. Una manfrina che non ho mai particolarmente apprezzato proprio perchè fondamentalmente toglie di interesse alla faida, rendendoci abbastanza chiaro chi ne uscirà vincitore.
Un incontro dallo scarso interesse che non è sembrato “meritevole” di un posto rilevante in un PPV, per quanto sia bello vedere premiati gli sforzi di una veterana e di alcune giovani in cerca di successo. Di basso impatto anche la “trovata” dell'immagine di Ruby sul tavolo, come se questa dovesse in qualche modo spaventarla o intimorirla. Piatto. Inefficace. Poco interessante.

DREW MCINTYRE VS FINN BALOR: voto 6
Pronostico: Drew McIntyre
Vincitore: Finn Balor
Match dal difficile pronostico, perchè molto sarebbe dipeso per l'appunto da un possibile intervento di Ziggler.
Un incontro più che discreto, con un McIntyre molto in forma che probabilmente vedrà solo rimandato il successo in una faida che probabilmente vedrà ancora una volta Finn come sacrificato sull'altare dell'altrui successo (per quanto meritato, nel caso specifico).
L'inserimento di un Ziggler non più tanto heel, ma che ci ha tenuto a sottolineare di non aver nemmeno turnato face, aumenta l'interesse in una situazione che potrebbe portare a scenari ed incontri interessanti e – perchè no – a nuovi sfidanti credibili per il titolo in un futuro prossimo.

RANDY ORTON VS REY MYSTERIO: voto 6.5
Pronostico: Rey Mysterio
Vincitore: Rey Mysterio
Incontro molto piacevole, per quanto il risultato fosse piuttosto prevedibile. La vendetta e la rivalsa di Mysterio era piuttosto certa, ma l'incontro è passato piacevolmente con manovre spettacolari ed alcune anche molto innovative da parte di Rey.

RONDA ROUSEY VS NIA JAX: voto 6.5
Pronostico: Ronda Rousey via DQ
Vincitrice: Ronda Rousey
Continuo a pensare e sostenere che Ronda sia arrivata troppo presto al titolo. Soprattutto per la totale mancanza nel roster di avversarie che possano essere ritenute all'altezza non tanto di lei, quanto della figura che le è stata costruita attorno (anch'essa decisamente troppo presto). E infatti, si è dovuto andare a cercare presto nel roster di SmackDown, dove Charlotte e Becky giganteggiano e dove – paradossalmente – è la rinascita di Asuka ad apparire forzata (proprio perchè arrivata dopo mesi di vittorie/prestazioni ininfluenti contro avversarie ininfluenti, fuori dal giro titolato).
L'incontro secondo me è stato molto positivo, con la chiara volontà di mostrare un'evoluzione prima di tutto tecnica della Rousey, che per la prima volta mette in vetrina nuove tecniche di vero e proprio wrestling e non scimmiottamenti (per quanto ben eseguiti) di Judo e Mma. Nia si è dimostrata ancora una volta l'unica avversaria credibile nonostante anche lei (monster heel, accompagnata da un altro gigante heel, non dimentichiamocene) sia stata battuta con troppa facilità. Avrei pronosticato e preferito un finale che portasse avanti la rivalità con la Jax o con le due atlete di SmackDown: una intromissione di Tamina, o una di Charlotte o Becky (soprattutto se questo match fosse avvenuto DOPO quello per il titolo femminile di SmackDown). In questo modo si sarebbe portata avanti una delle due storyline con una Ronda vittima e non – forzatamente – carnefice e si sarebbe tutelata anche la figura di Nia Jax, riciclabile per i prossimi mesi in attesa di qualche cambiamento rilevante nella composizione dei due roster. Infatti, come ha sottolineato la stessa Becky nel suo promo a SD, l'intromissione di Ronda nel main eventi del PPV è risultata vile e rischia di peggiorare ulteriormente la reazione dei fan nei suoi confronti.
Tornando al match, l'incontro risulta positivo (ben più di quanto ci si potesse auspicare, e da qui il motivo di un voto tutto sommato alto nonostante le critiche all'idea di fondo), ma appunto senza particolari squilli di tromba, con Tamina totalmente ininfluente e Charlotte e Becky che per settimane hanno parlato di Ronda e pur trovandosi nella sua stessa arena non si sono palesate.

DANIEL BRYAN VS AJ STYLES: voto 7
Pronostico: Aj Style via DQ
Vincitore: Daniel Bryan
Soprattutto dopo la vittoria pulita di Ronda senza scorrettezze di Nia o intromissioni, mi aspettavo una maggiore tutela per Styles che ad oggi è sostanzialmente l'unico avversario face di livello per Bryan. Non è stato così, e tutto sommato si è adottata una soluzione intelligente con una vittoria “di rapina” ma pulita da parte del campione. L'incontro – insieme al main event – salva il PPV alzandone di molto il livello medio. Un inizio lento ma che ha saputo valorizzare il nuovo personaggio di Bryan grazie ad una notevole reazione “negativa” del pubblico nei suoi confronti. E questo è centrale.
Il rischio che il pubblico continuasse a sostenere Daniel anche dopo il turn era infatti altissimo, e per quanto non abbia particolarmente apprezzato la sua svolta ecologista che poco ha a che vedere con il reale motivo che si poteva sottolineare per il suo cambio di attitude, devo dire che sta funzionando. E questo risulta fondamentale, considerando la difficoltà della WWE a gestire heel osannati o faide face/face – heel/heel. La compagnia sguazza (anche eccessivamente) nella dicotomia tra bene e male e ricerca e necessita di ovazioni per i suoi eroi e fischi per i loro antagonisti. Bryan sta riuscendo anche in questo arduo compito, lasciando ad Aj il ruolo del paladino della giustizia.
Credo che la rivalità tra i due verrà portata avanti fino al Draft (perchè – lo ripeto – per me quello rimane IL DRAFT) a meno di una veloce e definitiva svolta e consacrazione di Miz come face senza però farlo scadere eccessivamente nel comedy; perchè per quanto apprezzi il filone comico della WWE (e il segmento andato in onda a SmackDown tra Vince e Miz è stato divertentissimo) e sarebbe incredibilmente affascinante vederli lottare per il titolo a Wrestlemania a “parti invertite”, risulterebbe però poco credibile e appassionante se lo sfidante si fosse trasformato totalmente in una macchietta, perdendo il suo ruolo centrale da lottatore e da credibile pretendente alla cintura.

SETH ROLLINS VS DEAN AMBROSE: voto 4.5
Pronostico: Dean Ambrose
Vincitore: Dean Ambrose
Lungo. Pesante. Lento. Noioso. Probabilmente sbagliata anche la “posizione” nella card dell'incontro, che ha ancora una volta penalizzato il match per il titolo di SmackDown e ha finito forse anche per “ammazzare” quello successivo, inghiottito dalla stanchezza di un pubblico già emotivamente esaurito da ciò che aveva appena visto e vissuto.
Ma andando oltre le giustificazioni, far sbagliare un match a Seth Rollins nel 2018 non era facile, ma ci si è riusciti. Lo stesso pubblico ha bocciato l'incontro, con cori di noia e disapprovazione. Ed è abbastanza significativo, dato l'interesse che invece circonda la faida tra i due. Io, similmente a quanto provo per Orton, apprezzo il personaggio di Ambrose ma lo trovo particolarmente noioso sul ring. Non ho amato i suoi regni passati e per quanto sia convinto che questa svolta heel gli giovi, una partenza così negativa non fa certo ben sperare. Probabilmente la sua condizione dopo il ritorno sul ring non è ancora ottimale, o potrebbe risentire ancora di alcune limitazioni fisiche che ne stanno influenzando il parco mosse e la mobilità sul ring. Ora c'è forse da sperare che Rollins venga velocemente liberato dalla zona Intercontinentale, per essere rilanciato finalmente in fascia Universal title.
Rimane comunque un grosso e pesante buco nel PPV in un momento in cui l'evento si stava lentamente risollevando. Male.

BECKY LYNCH VS CHARLOTTE VS ASUKA: voto 7
Pronostico: Becky Lynch
Vincitrice: Asuka
Arrivati a questo punto dell'evento, per la verità, era facile aspettarsi qualche sorpresa e intromissione. Un po' per la piattezza generale del PPV, un po' – come detto – per la contemporanea presenza di Becky, Charlotte e Ronda nello stesso palazzetto, e un po' – infine – per l'aggressione di Becky ai danni di Nia poco prima. Però onestamente col successo riscosso dall'irlandese non mi aspettavo certo un regno così breve (però vi ricordate? la WWE con gli heel tifati non si sente nella sua comfort zone) anche perchè la scusante del voler lavorare su un possibile Ronda vs Charlotte vs Becky regge poco, considerando che la stessa Rousey è saldamente rimasta in possesso del suo titolo.
ANZI, un triple threat con due campioni o una sfida champ vs champ avrebbe aumentato ancora maggiormente l'interesse e l'indecisione sul risultato finale. Chessò, una Charlotte che vince e alza entrambe le cinture, anche se magari non in palio? Magari prima di un DRAFT per poi andare a sfidare Ronda per il titolo a Raw? O una Rousey draftata a SmackDown (che passerà su Fox, non dimentichiamocene) che va a prendersi il titolo di Becky? Non lo so, non mi aspettavo questa gestione. Asuka necessitava di una ricostruzione più lenta, che tornasse a farla apparire come la distruttrice che era ad NxT e che è stata fino al momento della fine della sua streak. Ma fino a quel momento COMPRESO. Non è stata quella sconfitta a distruggerla, anzi, avrebbe potuto liberarla di un peso. La colpa è da attribuire alla disastrosa gestione immediatamente successiva a quella sconfitta.
Per quanto riguarda l'incontro, penso sia abbastanza soggettivo: da amante di high spot, oggetti e ritmi elevati, non posso non apprezzare questo incontro, i suoi rischi e l'impegno dimostrato. Certo, molte fasi sono state poco logiche e forzate, ma come al solito ci troviamo di fronte ad una prima volta per le ragazze che si sono comunque comportate benissimo.

PPV: voto 5
Male. Troppo lungo, macchinoso, con troppi incontri e praticamente tutti tragicamente prevedibili. Pochi acuti a portare un po' d'aria fresca in un evento che – per quanto fosse chiaramente di transizione – si è rivelato poco utile ed eccessivamente pesante (e fidatevi di chi ha dovuto trascriverlo in live). Lo trovo un ulteriore passo indietro in un momento già non particolarmente felice in quanto ad interesse e scrittura. Infatti, la svolta mostrata nelle puntate successive allo show mostra che probabilmente qualche campanello d'allarme è giunto anche ai piani alti (per quanto, personalmente, non abbia apprezzato particolarmente nemmeno i Raw e SmackDown in questione e li abbia invece trovati stucchevoli e poco sensati).

Con questo papiro di allegria vi saluto, e vi do appuntamento al prossimo pagellone.

Ciao Miao!

15,652FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati