GPOrder #36 – Feed me less!

Non fatevi ingannare dalla copertina di questa edizione, è la solita cattiveria smart che mi sono voluto concedere. In realtà però è arrivato il momento di tornare a parlare di Ryback, un personaggio che non più tardi di qualche mese fa avevo demolito e stroncato senza appello e che oggi si ritrova, complice anche l'infortunio di John Cena naturalmente, catapultato nelle vette più alte e sfidante designato di CM Punk a Hell in a Cell. Proprio quella stroncatura mi porta naturalmente a non salire sul carro di chi in lui aveva sempre creduto – sarebbe pura ipocrisia – e dunque a recitare un doveroso mea culpa, ma anche analizzare quanto le cose siano cambiate dal suo debutto a oggi:

Indubbiamente un elemento su cui fare doverosa ammenda è la somiglianza a Goldberg. Ryback è nato e resta assolutamente ispirato a quello che era Goldberg in WCW, ne eredita praticamente tutte le caratteristiche e da questo punto di vista non aggiunge assolutamente nulla in termini di originalità. Era uno dei punti su cui ho fatto da sempre leva e che di fatto causava e causa i cori “Goldberg,Goldberg” che i fan più smart gli rivolgono, ed è proprio quello su cui credo di aver maggiormente sbagliato. Il suo personaggio non è per nulla una idea nuova? Bene.. e allora? Non tutti dispongono della memoria storica sufficiente per questo tipo di paragone o semplicemente non hanno voglia di farlo, dunque anche riproporre una idea già ampiamente sfruttata può non essere una mossa sbagliata a prescindere. Ryback lo ha ampiamente dimostrato, e ahimè non sono stato sufficientemente lungimirante da prevederlo.

E' anche vero – e qui invece onestamente sento di assolvere sia il sottoscritto sia chi la pensava come me – che parlare di idee in modo assoluto ha obiettivamente assai poco senso; pensare un personaggio è una ottima base di partenza, ma poi bisogna anche saperlo costruire e lanciare in modo adeguato. E questo, francamente, era totalmente mancato agli inizi. Ricordate il Ryback calamita del gelo delle arene? Quello capace al più di attirare i cori di scherno pur essendo un personaggio chiaramente face? Cosa è cambiato rispetto ad allora? Semplicissimo.. basta affrontare jobber in pay per view, no dico pay per view, basta massacrare lo sconosciuto nei TV show e basta coinvolgerlo in fantastici match con gente abituata a buscarle.. è bastato semplicemente iniziare a fare sul serio, nulla di più. Ed ecco che da questo impiego utile solo a sotterrarlo arriva un bel segmento in cui prende le difese di Jim Ross a casa sua, arriva l'incrocio quasi casuale con CM Punk la corsa al vertice, insomma arriva l'opportunità titolata. L'ennesima dimostrazione insomma, che le idee sono importanti, chi le interpreta anche, ma ancor di più lo è chi decide come interpretarle. Mandi un mostro spaccatutto a demolire jobber? Non ti filerà nessuno.. lo inizi a utilizzare seriamente? La cosa cambia… non a caso tutto lo scenario è cambiato eccome.

Chiaro che questo potrebbe non bastare per un salto di qualità comunque grosso e repentino: non più tardi di domenica dovrà con ogni probabilità chiudere un ppv o comunque occuparne un ruolo di primo piano, dovrà affrontare il Campione WWE, dovrà impegnarsi dieci volte tanto rispetto all'impegno sul ring finora sostenuto per durata e qualità delle mosse (con qualche botch come campanello d'allarme).. insomma dovrà diventare un main eventer vero e proprio. Salto importante, sul quale spesso è scivolato anche chi poi ha dimostrato alla lunga di passare ampiamente l'esame; prendete Sheamus e ricordate il suo primo match con Triple H ad esempio, tanto per rendere l'idea su quanto sia difficile.

Eppure, onestamente, indipendentemente dalle caratteristiche intrinseche del lottatore, è una scelta indubbiamente coraggiosa, ma altrettanto indubbiamente ponderata. Ponderata dal fatto che nelle circostanze attuali vi fossero assai poche alternative altrettanto credibili, atleti face pronti e ben pushati da mandare contro CM Punk in alternativa a Cena. Ryback si è dunque trovato al posto giusto nel momento giusto, a differenza di tutto il resto del roster. E' un rischio? Certo.. può bruciarsi? Indubbiamente, ma è anche la più evidente opportunità da poter sfruttare al momento, la carta migliore in un panorama piuttosto appiattito da alcune settimane a questa parte.

Da non trascurare assolutamente, poi, come tale soluzione possa riaprire più di qualunque altra un pronostico che resta comunque abbastanza netto, ma che se non altro è meno chiuso rispetto ad ogni altra soluzione. E' evidente, infatti, che affidargli addirittura la cintura sarebbe un rischio ancora più grosso, che i piani pre-Wrestlemania ormai non sono così lontani e ovviamente riguardano ben altri nomi, insomma è chiaro che CM punk è e resta strafavorito per la vittoria, ma come regolarsi con questo push comunque importante che è in corso? Peraltro in un match dove il campione non può limitarsi a perdere per squalifica? Sono solo due i modi possibili: una clamorosa sconfitta (e dunque un pronostico che almeno in minima parte si riapre) oppure un finale che possa salvaguardare anche lo sfidante, che però considerata la natura dello sfidante stesso non credo possa essere una sconfitta non dettata da fattori esterni, anzi non da interferenze. Troppo incrinata, infatti, ne uscirebbe l'immagine del distruttore qualora dovesse perdere per fattori comunque anomali ma non a sufficienza per uno come lui, come ad esempio un grosso numero di colpi con oggetti, un grosso bump, ecc. Ci vuole l'evento eccezionale, quello che obbliga perfino uno schiacciasassi a perdere; e non sarà facile trovarlo, anzi.

La curiosità che ho per questo incontro, dunque, non è tanto nel vedere come Ryback potrà comportarsi in un ruolo così prestigioso, quanto piuttosto cosa i booker saranno stati capaci di inventare per farlo perdere ma a testa altissima. Non è facile in un hell in a cell, anzi è un compito così difficile che proprio per questo non escluso la clamorosa sorpresa. Staremo a vedere..

In conclusione un breve cenno al cambio di GM avvenuto a Raw. Con buona pace di quando c'era Stephanie Mc Mahon in evidente conflitto con Triple H, la stessa Vickie Guerrero con Dolph Ziggler oggi e Edge ieri, insomma con buona pace del ruolo storico del GM protettore del cattivo di turno, oggi per motivi che alla luce di questi esempi risulterebbero incomprensibili AJ Lee non è più la General Manager, “colpevole” di ambigue frequentazioni con John Cena. Coerenza assolutamente sacrificata, dunque, ma onestamente è uno degli aspetti più trascurabili delle storyline, purchè queste ovviamente possano portare a qualcosa di buono. Per adesso ci sarà Vickie, scelta conservativa e ripetitiva ma anche una figura adattissima al ruolo, che sarà ben capace di farsi odiare. Chiaro che si spera ci sia ben altro in pentola da qui a qualche settimana, ma come ripiego temporaneo in attesa di capire se questo altro (e su, che avete capito benissimo a chi mi riferisco… wooo!) possa effettivamente arrivare o meno, direi che ci siamo. Ryback e Vickie sono due scelte sostanzialmente in emergenza, sebbene ovviamente diverse per natura: innovativa e comunque di prospettive la prima, conservativa e da “usato sicuro” la seconda. Non è bellissimo vedere contemporaneamente due scelte d'emergenza così, ma vuoi per motivi contingenti vuoi per tradizione storica di questo periodo dell'anno temo che dovremmo farci il callo almeno fino alla fine dell'anno, salvo ulteriori crolli degli ascolti (l'ultimo dato onestamente è poco indicativo, con un dibattito presidenziale come concorrente diretto) che imporranno misure più drastiche e più renumerative.

[RIQUADRO8]

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,799FansLike
2,616FollowersFollow

Ultime Notizie

Svelati i nuovi ring name di Mia Yim e Mercedes Martinez

La WWE ha deciso i nuovi ring name anche degli ultimi due membri della RETRIBUTION, Mia Yim e Mercedes Martinez.

Finn Bàlor e Kyle O’Reilly avranno un faccia a faccia a NXT

Nell'ultima puntata di NXT prima di TakeOver 31, l'NXT Champion Finn Bàlor e Kyle O'Reilly avranno un faccia a faccia supervisionato da HBK.

La WWE conferma i nuovi casi di COVID-19 a NXT

La WWE, attraverso un comunicato ufficiale, ha confermato la notizia dei nuovi casi di COVID-19 emersi tra gli atleti di NXT e del PC.

I Good Brothers e Lisa Ann partner per la produzione di una serie animata

Good Brothers stanno per lanciare una serie animata sul mondo del wrestling. In partnership con Lisa Ann, nota attrice di film per adulti.

Articoli Correlati