Bet on him #37 – BET ON… KEITH LEE?

Ciao a tutti amici e soprattutto amiche di Tuttowrestling.com e benvenuti ad un nuovo appuntamento con la rubrica dedicata alle star del futuro del business. C'è grande movimento nel mondo del wrestling con la WWE che sembra in vena di fare terra bruciata intorno a sé. Settimane calde per la federazione: prima la diatriba con gli Young Bucks, ora il caso Neville e quello legato a Jimmy Jacobs. Senza dimenticare ovviamente anche gli show settimanali con un TLC tutt'altro che esaltante alle porte ed un Hell In A Cell ppv in chiaroscuro, evidenziando le difficoltà di Smackdown Live in questo particolare momento. Ciò che continua a brillare di luce propria è ovviamente NXT che qualche settimana fa ha nuovamente fatto parlare con l'annuncio del ritorno di WarGames nel prossimo Takeover. Anche il panorama indy ovviamente non si ferma con tantissimi show in giro per gli USA e per il Regno Unito davvero degni di nota. Uno dei personaggi più ambiti nel panorama indy è il protagonista di questa nuova edizione del Bet On Him. Ne abbiamo fatto rapidamente cenno durante il numero dedicato alla BOLA di un mese fa. Il personaggio in questione è stato, tra l'altro, uno dei finalisti del torneo. Stiamo parlando ovviamente di “Limitless”… KEITH LEE!

BIOGRAFIA SUPERSTAR… KEITH LEE
Misure: 188 cm x 132kg
Provenienza: Wichita Falls, Texas
Finisher: Ground Zero
Nicknames: Limitless, Blackzilla
Catchphrase: “Bask in my glory”

Non si hanno molte notizie circa il background ed il passato di Keith Lee. Come da egli stesso raccontato in una intervista, nasce in una famiglia di veri e propri appassionati di wrestling. L'amore per questa disciplina viene dunque quasi naturale per questo ragazzo che comunque inizierà a dedicarsi alla carriera in ring solo dopo il college. Il ragazzo infatti si dedica precedentemente al football in virtù di un fisico imponente e di doti atletiche di altissimo livello. Lee inizia ad allenarsi nel wrestling nel 2005, a Dallas, nella scuola gestita da “Killer” Tim Brooks. Il suo primo match avviene proprio nella federazione ad esso legata ovvero la Professional Championship Wrestling dove debutta con il nome di Kevin Paine venendo battuto da Shadow (conosciuto oggi in NJPW come Lance Archer). Il ragazzo si fa subito notare per le sue qualità e ben presto entra nell giro titolato della federazione ma fallisce il primo assalto al titolo detenuto da Tim Storm. I primi anni di Lee sono confinati al solo suolo di Dallas cosa che ne bloccherà la crescita nei primi anni di attività. Il ragazzo infatti lotta costantemente solo per la PCW e per un'altra federazione di Dallas ovvero la Xtreme Championship Wrestling dove conquista anche il suo primo titolo ovvero l'XCW TNT Championship. I primi tre anni di carriera sono una serie di match in queste federazioni, un po' poco per farsi conoscere. Ciò nonostante riesce ad ottenere un try-out con la WWE il quale però non va a buon fine soprattutto per mancanza di esperienza e per scarse abilità al microfono. Il ragazzo comunque fa una buona impressione alla WWE che lo richiama per un nuovo try-out poco tempo dopo. Anche questa volta si tratta di un fallimento ma in questo caso molte leggende presenti allo stesso si prodigano in consigli constatandone il talento. Gente come Dusty Rhodes, William Regal e Jim Ross gli suggeriscono di iniziare a lottare al di fuori del territorio di Dallas per acquisire esperienza e migliorarsi per poi un giorno tornare ed essere finalmente ingaggiato dalla WWE. Questi consigli ispirano Lee che inizia a varcare i confini di Dallas e lottare per altre federazioni in giro per il Texas e non solo. Nell'aprile del 2009 abbandona il nome Kevin Paine per lottare come Keith Lee. Il secondo titolo conquistato in carriera arriva sotto l'egida della North American Wrestling Allegiance (NAWA) ovvero un Tag Team Title in coppia con Li Fang contro Cowboy Adam e Tim Storm. Lee inizia a lottare anche per la Metroplex Wrestling, la Inspire Pro Wrestling ed anche in alcune federazioni sotto per la NWA per gli anni successivi divenendo uno dei nomi più importanti nel wrestling in Texas. In uno di questi show fa coppia con Shane Taylor in un match che vede i due sconfitti da Jax Dane e Raymond Rowe. Sarà l'antefatto di un sodalizio che porta i due ad entrare nel radar della Ring Of Honor. I due debuttano nel maggio del 2015 battendo battendo Andy Dalton e Ken Phoenix in un match disputato nello show texano della ROH, Road to Best In The World 2015. I due tornano in ROH a settembre in un dark match contro i Washington Bullets facendosi chiamare The Pretty Boy Killers, nome che terranno anche in seguito visto che ben presto entrano in pianta stabile negli show della ROH lottando, però, principalmente in dark match. I due lottano anche un match con in palio i GHC Tag Team Titles in uno show della VIP Wrestling ma vengono battuti dai campioni Killer Elite Squad. Lee e Taylor fanno finalmente capolino anche nei TV Show dove combattono contro ottimi team come gli All-Night Express, Silas Young e Beer City Bruiser e soprattutto War Machine con i quali hanno una intensa faida. Nel settembre 2016 conquista un nuovo titolo da singolo, si tratta del VIP Heavyweight Title battendo lo stesso Ray Rowe. I Pretty Boy Killers perdono un Gauntlet Match con in palio i ROH Tag Team Titles a Field Of Honor. L'avventura di Lee in ROH si conclude nel novembre 2016 in un ultimo match dove i PBK battono i War Machine. Anche Taylor lascia la compagnia e i due, dopo qualche match nelle indies, si dividono proseguendo le loro carriere in singolo. Sempre nel novembre 2016, Lee debutta fuori dal suolo USA in una coppia di show organizzati dalla collaborazione tra PCW, WXW, CZW e Beyond. Nel frattempo Lee si cimenta in alcuni match contro avversari di alto livello come Donovan Dijak, Michael Elgin, David Starr e Chris Hero. Con quest'ultimo fa anche il suo debutto in EVOLVE con il quale firma un contratto agli inizi del 2017. Torna per una one night only in ROH ad Undisputed Legacy in un match in coppia con Shane Taylor contro i Briscoes, match che termina in no-contest. I Pretty Boy Killers conquistano finalmente un titolo ovvero i VIP Tag Team Titles. Lee continua a lottare con successo in Evolve dove batte Zack Sabre Jr. e Tracy Williams. Nel marzo 2017 debutta in PWG in un bellissimo Triple Threat Match che vedeva coinvolti anche Sami Callihan e Brian Cage, quest'ultimo vincitore dell'incontro. Negli show EVOLVE nel weekend di Wrestlemania, Lee esce sconfitto contro Ricochet ma batte il giorno successivo Donovan Dijak in due bellissimi incontri. Keith combatte ottimi incontri anche contro Jeff Cobb sia in Beyond che in PWG. Dopo aver perso contro Kyle O'Reilly ad EVOLVE 82, Lee inanella una serie di vittorie contro David Starr, Donovan Dijak, Fred Yehi ed Ethan Page che gli valgono una shot al WWN Title detenuto da Matt Riddle. I due danno vita ad una grande battaglia ad EVOLVE 87 con l'ex UFC fighter che però ha la meglio e conserva il titolo. Nel frattempo Lee continua a fare presenza fissa in PWG con successi contro Lio Rush ed in un Triple Threat Match contro lo stesso Rush e Trent. Tra il luglio e l'agosto del 2017 prende parte a diversi show in UK lottando per RevPro, WCPW, XWA, IPW:UK, Fight Club Pro e PROGRESS. Torna all'assalto del titolo WWN in un Fatal Four Way match contro Riddle, Tracy Williams e WALTER ma è ancora Riddle ad avere la meglio ad EVOLVE 91. Ad inizio settembre prende parte alla BOLA per la PWG. Nella prima giornata fa coppia con Donovan Dijak contro i Chosen Bros (Jeff Cobb e Matt Riddle) con questi ultimi ad avere la meglio. Il secondo giorno comincia il suo torneo con la vittoria contro WALTER al primo turno. Successivamente batte Donovan Dijak in un match spettacolare (a detta dei presenti, il DVD della BOLA è ancora work in progress) e Rey Fenix per raggiungere la finale. Finale che però lo vede sconfitto in un Triple Threat Match che vedeva coinvolti anche Jeff Cobb e Ricochet con quest'ultimo vincitore. A fine mese arriva un'altra delusione con un assalto fallito all'EVOLVE Title detenuto da Zack Sabre Jr.

BET ON HIM?

Esiste un solo modo per descRivere Keith Lee: una forza della natura. Questo atleta è capace di cose inconcepibili per uno della sua stazza. Due settimane fa parlavamo di Donovan Dijak e di come questi racchiudesse in sé diversi stili di lotta. Stesso discorso vale anche per Lee ma la cosa più incredibile è che il buon Keith riesce a fare le stesse cose avendo un fisico molto più imponente. Certamente la sua descrizione principale è quella di powerhouse tuttavia anche tecnica ed agilità sono caratteristiche che si sposano benissimo con lo stile di lotta di questo “gigante buono”. Questo ovviamente gli permette di adattarsi e trarre il meglio da qualsiasi tipo di avversario a prescindere dallo stile e dalla stazza. Keith Lee, come da nickname, è un personaggio senza limiti. Un atleta che continua a crescere costantemente e migliorarsi. Come detto all'inizio della biografia non ci sono molte notizie personali al riguardo (non sono per esempio riuscito a trovare età e nome reale per farvi capire). Credo però questa sarà una mancanza solo di poco tempo perché Keith Lee è davvero destinato a far parlare di sé negli anni a venire. Attualmente sotto contratto con la WWN e la EVOLVE, l'ex ROH è certamente nei radar delle maggiori federazioni del mondo, WWE in testa (d'altronde è ben nota la vicinanza della federazione di Stamford con la EVOLVE). Un altro breve periodo nelle indies però non può che fargli bene visto che gli darà maggiore possibilità di affrontare atleti tecnicamente validissimi che possono ulteriormente contribuire ad un processo di crescita già adesso impressionante. Ho visto Lee in ROH di qualche anno fa e l'ho rivisto poi in EVOLVE ma anche dal vivo in qualche show UK e devo ammettere che questo atleta nel corso di pochi anni ha avuto un miglioramento incredibile. Persona tra l'altro molto disponibile e che non nega mai uno scambio di battute nei meet & greet con i fan. Recuperate qualche suo match (potete trovare facilmente materiale su di lui ma anche solo i suoi ultimi match in EVOLVE per farvi un'idea. Il futuro è tutto dalla sua ed a noi non resta che “crogiolarsi nella sua gloria”… presente e futura.

BET ON HIM? YES!

Il Bet On Him tornerà tra due settimane con un nuovo numero. Il sottoscritto, come sempre, vi augura un buon weekend.

Adriano Paduano
Appassionato di wrestling dagli inizi del 2000, negli ultimi anni ho vissuto a Londra dove ho coltivato la passione per il wrestling indipendente e la scena UK. Collaboro con Tuttowrestling da oltre dieci anni dove ho ricoperto il ruolo di Raw Reporter (occasionalmente anche ppv), redattore del WWE Planet ed attualmente scrivo il bi-settimanale Bet On Him con qualche comparsata nei vari podcast del sito.
14,935FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati