TNA Genesis 2005
Orlando, FL - 14 Novembre 2005

by Francesco Velludo

Questa  Ben ritrovati amici della TNA, ed eccoci pronti a vivere assieme il nuovo Pay per View di scena ad Orlando, Turning Point!

Lo show si apre, come di consueto, con i 30 minuti di spettacolo “free” nei quali assistiamo ad un match soltanto. Dopo la vittoria di Lance Hoyt e i Naturals contro Buck Quartermain, Jon Bolen e Joe Doring infatti, l’attenzione è tutta sullo staff TNA intento a preparare il filo spinato attorno all’esagono. Si parte forte quindi, col match forse più atteso della serata.

Nel frattempo sullo schermo riviviamo i momenti salienti del feud fra Abyss e Sabu, e, dopo i Pyros di apertura, siamo già pronti all’azione!

Barbed Wire Massacre Match
Abyss w/ James Mitchell vs. Sabu


Abyss prende subito in mano le redini dell’incontro, impedendo a Sabu di entrare nel ring con una serie di calci. L’esperta leggenda però raccoglie subito una mazza da baseball avvolta nel filo spinato e cerca di colpire l’avversario, andando però a vuoto e colpendo le corde. Gettata la mazza i due si avventano uno sull’altro senza particolare fortuna. Sabu raccoglie quindi una sedia e la lancia in direzione di Abyss, colpendolo alla testa. Altro colpo con la sedia, e poi Sabu ne prepara una seconda per una delle sue manovre acrobatiche: salta ma viene intercettato da Abyss, ma riesce comunque a liberarsi dalla presa. Abyss lancia quindi Sabu alle corde…e Sabu vi arriva di petto! Sul filo spinato!! Abyss costringe a terra Sabu dolorante, ma questi si libera e prova un altro colpo con la mazza, ancora a vuoto. Serie di colpi e poi Abyss riesce ad alzare l’avversario in aria….e lo fa cadere ancora di petto sulle corde!!!! Sabu si libera a fatica dal filo spinato e attacca Abyss con un oggetto contundente in maniera ripetuta, procurandogli un taglio alla testa. Sabu prepara quindi una sedia, rincorsa…salto…e Abyss si scosta!!! Sabu per la terza volta incoccia nel filo spinato, questa volta con la gamba!! Grida di dolore per lui mentre si libera, e un Abyss sanguinante ne approfitta per colpirlo.

Abyss ha ora il controllo sull’avversario, e prende la rincorsa per…ma Sabu lo sgambetta e lo fa finire sul filo spinato!!! Sabu va per lo schienamento, ma vale solo un conto di due. Colpi stiff di Abyss che poi esegue una chokeslam sull’avversario dall’alto di una sedia. Schienamento, ma nulla di fatto. James Mitchell lancia nel ring una sedia coperta da filo spinato, che Abyss posiziona sul petto di Sabu. Abys vorrebbe darsi slancio sulle corde, ma non può….prova quindi a saltare da fermo…ma Sabu gira la sedia e per Abyss è low blow!! Sabu ora è il beniamino del pubblico, e mentre esegue alcune taunt l’avversario ne approfitta per rifiatare fuori ring. Sabu però se ne rende conto, raccoglie una sedia e salta fuori ring con essa per mettere fuori gioco Abyss! Sabu raccoglie un grosso pezzo di legno avvolto nel filo spinato e lo porta sul ring; Abyss però si riprende ed esegue un front suplex che fa atterrare l’avversario sulle corde!! Sabu è appeso alle corde e urla dal dolore. Se ne stacca a fatica, ma Abyss sta già predisponendo il legno a centro ring. Abyss alza l’avversario per una powerbomb, ma Sabu se ne libera. Abyss prova quindi la chockeslam, ma anch’essa va a vuoto. Terzo tentativo per Abyss…alza l’avversario…e Sabu atterra ancora di petto sul filo spinato!!!

Abyss prepara un tavolo di legno all’angolo, va per effettuare un irish whip, ma Sabu lo blocca. Abyss carica ancora…ma Sabu si sposta e l’avversario va a finire sul tavolo coperto da filo spinato!! Abyss si allontana dall’angolo, ma il filo spinato pende dalla sua schiena…e Sabu lo calcia da dietro, colpendo l’asse di legno e facendolo cadere sul filo spinato posto sul tappeto!!! Abyss è in uno scomodissimo sandwich di filo spinato!! Sabu quindi salta e atterra su di esso…e l’arbitro va per il conteggio!! 1…2…3!!!

Winner: Sabu

Dopo il match Sabu continua l’assalto, calciando con forza la tavola sulla schiena di Abyss in modo da conficcare il filo spinato sempre più a fondo. Lo staff e gli arbitri intervengono e liberano Abyss, con l’aiuto di James Mitchell che, una volta liberato il suo protetto, lo riprende fuori dal ring.

Tenay e West ci ricordano il resto della card in programma stasera: Monty Brown vs. Christian Cage, AMW vs. Team 3D un Tables Match, AJ Styles vs. Samoa Joe per l’ X Division Title e Jeff Jarrett vs. Rhino per l’NWA World Title.

Parte un filmato che documenta l’arrivo di Jeff Jarrett con gli AMW, e di Rhino nella Impact Zone.

Nel Backstage, Shane Douglas è con i 4 Live Kru. BG James dice al Team Canada che il 2006 sarà l’anno dei 4LK e ricorda come Konnan e Kip James abbiano dominato Impact! La settimana precedente. Kip sembra d’accordo con lui.

Sempre nel backstage, Abyss viene inquadrato mentre valuta l’entità delle sue ferite, mentre Tenay e West ripercorrono i momenti salienti del match appena conclusosi, compreso l’incredibile finale.

Le corde tradizionali vengono riposizionate sul ring, mentre i commentatori ricordano come la TNA abbia goduto di grande ritorno mediatico grazie al coinvolgimento di A.J, Pierzynski nella federazione. Shelley e Strong intanto sono pronti a iniziare il loro incontro, e si dirigono sul ring.

Matt Bently & Austin Aries vs. Alex Shelley & Roderick Strong

Il match inizia con Aries e Shelley sul ring. Lock up e Aries blocca subito l’avversario in un headlock, per poi atterrarlo. Springboard elbow dall’angolo per Aries, e altro headlock a terra. Altra manovra aerea di Aries, con Shelley che però si libera e riesce a dare il cambio a Strong. Aries è una furia però e ha la meglio anche su di lui con due armdrag. Spinning elbow drops su Strong, schienamento, ma solo un conto di due. Bently entra nella contesa e assiema ad Aries effettua un double suplex su Strong. I due si rialzano…e doppio elbow drop! Schienamento da parte di Bently, ma anche questa volta c’è un conto di due. Strong si libera con un colpo al volto e da il tag a Shelley. Shelley si concentra sulla zona addominale di Bently, per poi ridare il cambio al compagno che ne continua l’opera. Strong ora cerca di strozzare l’avversario con la seconda corda, per poi cercare un iris whip che però Bently evita e con un balzo trasforma in hurracanarana. Bently assesta poi un calcione alla testa dell’aversario e lo schiena, ma ancora una volta solo per un conto di due.
Aries rientra sul ring e dopo uno splash dall’apron ring saltando le corde, prova uno schienamento, ancora a vuoto. Serie di colpi fra i due con Strong che riesce a sollevare l’avversario per un tremendo backbreaker sul suo ginocchio, seguito da un tag che permetta a Shelley di schienare l’avversario dopo uno springboard moonsault, ma anche questa volta il conto si ferma a due.

L’arbitro non si accorge di un cambio effettuato da Aries che così riceve l’azione combinata dei due avversari. Strong chiude un headlock, ma Aries lo lancia all’angolo. La contesa ora si fa confusa, coi 4 uomini sul ring e, dopo che Shelley ha fatto fuori Bently, Strong si prepara a una manovra incredibile. Carica Aries in posizione di powerbomb, mentre Shelley sale sulla terza corda, salta e connette un dropkick che fa cadere Aries dalle spalle del compagno. Austin ha il tempo di dire “oh shit!” prima che ciò accada. Strong va a schienarlo dopo questa incredibile mossa, ma il conto si ferma nuovamente a due. Shelley rientra e col compagno si prepara a un double team, ma Aries evita e da il cambio a Bently. Bently si occupa di entrambi gli avversari avendo la meglio e dopo un front face slam connette un flying elbow su Shelley. Conto di due, ma Bently continua a copire Shelley. Alex riesce a liberarsi e lancia Bently fuori ring, dove lo aspetta Strong per una ginocchiata allo stomaco per poi rispedirlo sul ring. Nel frattempo Shelley salta dalle corde…e va a segno con una senton splash!! Shelley va per la copertura, ma Aries si libera. Austin lancia Strong fuori ring, e da il cambio a Bently che, con un superkick atterra Shelley e va a coprirlo…1…2…3!!!

Winners: Matt Bently & Austin Aries

Nel backstage, Shane Dogulas ha ospite Monty Brown. L’Alpha Male sta parlando con una bambola vestita come un manovale, fingendo che sia Christian e chiedendole se non ci sia un minimo codice di abbigliamento, su al nord. Brown dice che Christian non potrà mai prendere il suo posto in TNA perché non è come l’Alpha Male; lui dominerà questa notte e Cage assaggerà l’inizio del periodo della Pounce. Jeff Jarrett compare dietro di lui dicendogli che al management TNA non potrebbe interessare meno se Brown vincerà, poiché Christian è il nuovo pupillo della federazione. Jarrett gli chiede poi se è preoccupato per il grande annuncio che ci sarà a fine serata e cambierà il volto della TNA per il 2006. Brown gli risponde che, per quanto lo riguarda, la persona che lo farà sarà lui. Jarrett lo guarda sconsolato e se ne va.

Raven vs. Chris K. (formerly Chris Kanyon)

Il match parte con un K. Subito in gran forma, che colpisce Raven con alcuni destri e uno swinging neckbraker. K. Calcia raven alla testa e lo lancia sul paletto di spalla. Ancora Chris in comando, il quale schiaccia la testa di Raven sul paletto con un leg drop. Raven cade fuori ring sulle transenne, e K. lo segue e si prepara a un balzo dagli scalini, ma Raven si scosta facendolo così sbattere sulle stesse transenne su cui era atterrato. Raven lo fa sbattere ancora una volta sui sostegno con un russian leg sweep per poi tornare sul ring. K. si riprende e da fuori ring cerca di strozzare l’avversario sull’ultima corda, per poi rientrare nell’esagono. Droptoe Hold di Chris che poi va a schienare l’avversario, ma il conto si ferma a due. Jumping moonsault di K. ma Raven si sposta e il salto va a vuoto. Raven ne approfitta per applicare l’ankle lock, ma l’avversario riesce a rialzarsi e contrattaccare. Raven però sembra essere in vantaggio ora, e con una knee lift spedisce Chris nuovamente fuori ring.

K. cerca di trovare rifugio sulla rampa, ma Raven lo segue, lo agguanta, e con un hip toss lo stende sulla struttura. Raven ha cominciato a sanguinare, e rispedisce Chris sul ring assiame a una sedia. Raven prepara la sedia e prova un drop toe hold, ma K. lo blocca e prende la sedia. Raven non se ne avvede e va per colpirlo…ma colpisce la sedia!!! Raven è costretto all’angolo e K. è pronto a colpire con una knee pounce con l’ausilio della sedia..ma Raven contrattacca con una powerbomb su di essa!! K. si rimette a fatica in piedi…ma Raven connette l’Evenflow DDT!!!! Raven schiena Chris K….1…2…3!!!!

Winner: Raven

Dopo il match, Larry Zbyzsko giunge sul ring e dice a Raven di averne abbastanza. Larry chiede a Raven di firmare la rescissione del contratto, di modo da lasciare la TNA. Raven dice di no, e lo colpisce con uno schiaffo. Larry si ribella e manda a segno alcuni pugni, finchè la sicurezza non li divide, mentre sul ring è giunto anche Cassidy Riley.

Nel backstage, Shane Doglas è col Team Canada. Douglas sposta il discorso su Bobby Roode dicendo che non si è ancora fatto vedere. Young sembra d’accordo e D’Amore fa sapere di non essere preoccupato per lui. D’amore schiaffeggia quindi Young, che chiede dove Roode si nasconda. Jeff Jarrett entra in scena, e con lui c’è Roode. Jarrett chiede a D’Amore quale sia il grande annuncio della TNA, e di come la federazione voglia togliergli il titolo. Roode rassicura Jeff, dicendogli che non c’è niente di cui preoccuparsi. D’Amore finisce di incoraggiare il Team Canada per il loro imminente match…e siamo pronti!

Eight Man Tag Team Match
4 Live Kru vs. Team Canada


Il match inizia con Kip James e Eric Young sul ring. Quando Young vede l’avversario, da subito il cambio a Bobby Roode. Roode e James si chiudono in un lock up che Kip rompe con uno shoulder bloc. Hip toss di James e snap suplex. Kip va per la copertura, ma il conto è solo di due. Petey Williams entra nel ring ed esegue subito una military press slam su James. Konnan riesce ad entrare sul ring, e lancia una scarpa a Williams. James, nel frattempo, si occupa di A-1 sull’apron. Killings è ora l’uomo legale e fa fuori prima Williams e poi Young, per dare poi il cambio a BG James. BG e Killings, in double team, stendono Young e James va poi a coprire, ma il conto si ferma a due. Young sembra riprendersi, ma è nuovamente ricacciato a terra. Knee drop, altro schienamento, ma nulla di fatto. Roode riesce a bloccare BG all’angolo mentre si da lo slancio e A-1 e Young lo colpiscono per mandarlo fuori ring. I restanti membri del team lo picchiano, per poi rispedirlo sul ring. Young fa alzare BG e lo lancia di faccia nell’angolo. A-1 gli da il cambio, suplex e schienamento, ma conto di due. Roode sul ring, serie di colpi e altro cambio, stavolta a Williams. Petey intona “Oh Canada!” con BG all’angolo e poi tenta un double team con l’aiuto di Roode, ma BG li manda al tappeto con una doppia clothesline per poi dare il cambio a Kip.

Kip esegue un jackhammer su Young, ma l’azione viene poi interrotta dall’intero Team Canada che sale sul ring. E’ rissa, e mentre tutti si sono spostati all’esterno dell’esagono, Kip esegue la fameasser su Roode. Young cerca di armarsi di una sedia, ma Konnan lo blocca allontanando Young. Provvidenziale l’intervento di Konnan per James…ma Konnan poi colpisce Kip con la sedia!!! Konnan ha tradito i 4LK!!!! Konnan ora ordina a Roode di effettuare lo schienamento e Bobby esegue portando a casa la vittoria!

Winners: Team Canada

BG James sale sul ring e chiede spiegazioni a Konnan che, per tutta risposta, stende con la sedia anche lui. Konnan e Killings sono in piedi e Killing gli chiede “vuoi colpire anche me, ora?” Konnan lascia la sedia e cerca di abbracciare Killings. Poi abbandona il ring, invitando Killings a seguirlo, ma Ron resta fermo fissando Konnan che se ne va.

Nel backstage, Shane Douglas è in compagnia dei Diamonds in the Rough. Simon Diamon dice che questo match è stato il più pubblicizzato della storia della TNA. Simon avverte Bobby Heenan di non immischiarsi coi suoi affari, stasera.

Parte un filmato che ripropone l’intervento di A.J. Pierzynski, e che ha portato tanta attenzione da parte dei media.

Bobby “The Brain” Heenan è introdotto al tavolo dei commentatori al fianco di Mike Tenay e Don West. Heenan riceve una standing ovation dal pubblico di Orlando.

Chris Sabin, Sonjay Dutt & Dale Torborg vs. The Diamonds In The Rough
Featurnng: Chicago White Sox star A.J. Pierzynski and Bobby "The Brain" on commentary


Il match inizia con Skipper e Sabin sul ring. Sabin manda al tappeto l’avversario con un dropkick. Skipper si riprende e dopo una serie di calci prova una powerbomb, ma Sabin la evita. Headlock di Skipper, ma Sabin non si fa bloccare. Con due dropkick, Sabin manda Skipper fuori ring. Elix riesce a rientrare e dare il cambio a David Young. Young prova subito uno springboard, ma Sabin lo intercetta al volo con un dropkick. Sonjay Dutt entra nel ring e con un cross body costringe Young al tappeto per un conto di due. Springboard legdrop di Sonjay, altro schienamento, e altro conto di due. Torborg entra nella contesa e fa piazza pulita di tutti i Diamonds in the Rough per poi sollevare Dutt e lanciarlo fuori ring dove colpisce tutti i suoi compagni. Young rientra sul ring e va a segno con un front slam. Diamond gli da il cambio, copre l’avversario ma il conto si ferma a due. Simon Diamond si permette una taunt che si conclude con un sorriso rivolto a Pierzynski . Skipper da il cambio, e prova l’ennesimo schienamento inutile. Powerbomb di Skipper su Dutt che lo fa finire fra le corde, e mentre vediamo il replay, Young va a segno con una spike spinebuster su Dutt!

Dutt finalmente riesce a dare il cambio a Torborg che nuovamente fa fuori gli avversari ed esegue una devastante chokeslam su Diamond. Il match si trasforma ora in una rissa con tutti sul ring, e Dutt manda al tappeto Skipper con una reverse DDT. Young è all’angolo, e Sabin lo colpisce con un dropkick al volto. Diamond nel frattempo colpisce Torborg con un low blow per poi prendere un parastinco dalla sua divisa da baseball, e usarlo come oggetto contundente sull’avversario. Diamond va per il pin, ma AJ lo scaraventa fuori ring! L’arbitro è pronto a squalificarlo, ma Heenan interviene spiegandogli che “non capisce”. Johnny Damon, giocatore dei Boston Red Sox, passa ad AJ un oggetto contundente che il pitcher fracassa sulla testa a diamone. Sabin esegue quindi una Cradle Shock su Simon, Dutt connette la sua Hindu Press e i due coprono assieme Diamond!!! 1..2..3!! Sabin, Dutt e Torborg festeggiano con Heenan che ha insegnato ad AJ come imbrogliare!!

Winners: Chris Sabin, Sonjay Dutt & Dale Torborg

A fine match, vengono consegnati a Torborg e Pierzynski degli anelli TNA, per fare il paio con quelli delle World Series.

Nel backstage, Shane Douglas è con Christian Cage. Christian chiede a Douglas se sente la Christian Coalition che sta scandendo il suo nome. L’audio dell’arena è inequivocabile. Cage fa sapere che il tempo delle chiacchere è finito, e che Douglas può portare a casa la sua bambola raffigurante Christian per chiedergli “come posso essere cool come lui?”. L’Alpha Male sarà servito questa sera, because that’s how I roll.

Christian Cage vs. Monty Brown

Lock up a centro ring per i due, con Brown che ne esce spedendo l’avversario alle corde. Monty e Christian si affrontano a centro ring; Christian lo schiaffeggia e partono i primi veri colpi. Serie di chops e Brown lancia Christian alle corde tentando una prematura pounce, ma Cage evita e si sposta fuori ring. Brown lo insegue, carica, ma Christian elude l’attacco ancora una volta, tornando sul ring a pavoneggiarsi. Christian lancia Brown sulle transenne, Monty torna sul ring e Cage prova a saltare dalla terza corda ma viene intercettato al volo. Christian si libera e spedisce ancora una volta l’avversario fuori ring. Brown si rimette in piedi, ma Christian salta fuori e lo colpisce. Monty viene riportato sul ring, Cage va per la copertura ma il conto di due. Brown si riprende e con una military press slam spedisce l’avversario all’esterno, per poi seguirlo. L’Alpha Male fa cenno al pubblico di spostarsi, sembra voglia lanciare Christian oltre le transenne, ma poi ci ripensa e rientra sul ring dove esegue una taunt e fa sapere al pubblico che farà ciò che vuole.

Christian viene ancora sollevato e lasciato ricadere a terra, dove Brown si lancia per coprirlo, ma nulla di fatto. T-Bone suplex a vuoto, ma va a segno un Belly to Belly per Monty. Altro schienamento e altro conto di due. Christian cerca di reagire, ma Brown lo costringe all’angolo mentre il pubblico intona cori “Alpha Female”. Brown si carica Christian sulle spalle, ma Captain Charisma si libera e lo fa incocciare con il paletto. Christian sembra ora essersi ripreso ma Brown lo manda ancora una volta all’angolo e lo carica sulla terza corda. Christian riesce a mandare a segno un calcione al volto, e dopo un tentativo andato a vuoto, colpisce con un tornado DDT!! Schienamento..1..2..Monty si libera!!

Ginocchiata allo stomaco di Brown che tenta per l’ennesima volta di mettere Christian all’angolo, ma Cage si libera e con una veloce manovra prova uno schienamento sporco tenendo i peidi sulle corde; niente da fare. Christian sale sulla terza corda e così fa Brown: scambio di colpi finchè Cage morde l’avversario e lo lancia a terra. Christian va a segno con una frogsplash (partono dei cori “Eddie, Eddie”), ma Brown si libera mandando Christian addosso all’arbitro. Powerbomb di Monty, e conto di due. Brown si lamenta con l’arbitro e poi carica verso Christian, il quale però si abbassa e Brown va a finire su un turnbuckle esposto (anche se in realtà la copertura sembra esserci ancora). Christian mette Brown in posizione di unprettier…e connette!!! 1…2…3!!!!

Winner: Christian

Il team 3D è ospite di Shane Douglas nel backstage. Brother Ray rompe un tavolo dove è stato scritto con lo spray “3D”. Ray ricorda che il team è stato in giappone, dove ha tenuto alto il nome della TNA. Fa presente inoltre che il nuovo obbiettivo del Team 3D è quello di conquistare le cinture di coppia, e promette che gli AMW stasera proveranno cosa vuol dire usare i tavoli. Brother Devon è concorde con lui e conclude con “Oh my brother…TESTIFY!”

Tables Match - Non-Title
NWA World Tag Team Champions America's Most Wanted vs. Team 3D


Il match inizia col Team 3D che attacca gli avversari già sulla rampa, coi pyros ancora in funzione. Ray va su Storm, mentre Devon si occupa di Harris. Harris manda Devon sulle transenne, mentre Ray prepara un tavolo sulla rampa, vicino a Storm. James però si riprende e gli impedisce di completare l’opera. Devono lancia Harris sulle transenne, mentre Ray fa rotolare Storm già pr la rampa, per poi fargli sbattere la testa sul tavolo dei commentatori. Dita negli occhi di Ray da parte di Storm. Nel ring Devon manda Harris sulle corde, ma James contrattacca con un gran vertical suplex. Anche storm arriva sul ring e infierisce su Devon, il quale però si riprende e mette ko entrambi gli avversari con una double clothesline al volo. Ray intanto trascina Harris fuori ring e lo colpisce on una potente chop, facendolo cadere all’indietro sulle transenne. Tornato sul ring, Ray si occupa anche di Storm, e Devon lo aiuta colpendolo con un headbutt drop. Ma il momento sembra arrivato…il pubblico chiama… GET THE TABLES!!!!! Devon esce dal ring e prende una tavola, montandola. Harris rientra sul ring e colpisce Ray; Devon alza Storm ma non lo lancia sul tavolo. Harris sposta quindi il tavolo nell’angolo e gli AMW tentano di lanciarvi Devon, ma interviene Ray a placcarlo, evitandogli di sfasciarlo e concludere il match!!

L’azione torna all’esterno, fra Storm e Ray, ma Harris sul ring sta rialzando il tavolo. Harris vi posiziona sopra Devon, va sulla terza corda ma Ray entra sul ringe lo interrompe, somministrandogli un devastante superprlex. Per sua fortuna Storm muove il tavolo, e Harris non vi atterra sopra. Devon cerca di preparare un altro tavolo all’esterno del ring, ma è disturbato da Harris. Nel ring, Ray lancia Storm fuori, colpendo sia Harris che Devon. Si rialzano e Ray colpisce con una rumorosissima chop Storm! Storm viene scaraventato sul ring e messo sul tavolo, ma si rialza e va a connettere un hurracanarana dalla terza corda. Devon è pero riuscito ancora una volta a spostare il tavolo, e Ray atterra sul ring. Gli AMW risistemano la struttura e sembrano pronti a una 3D su Devon, il quale però riesce a liberarsi. Harris esce dal ring per prendere una sedia, ma la sua distrazione è fatale: Devon e Ray colpiscono con la Death Sentence e mandano Storm sul tavolo, sfasciandolo!!! Storm è eliminato!

Harris colpisce Ray con la sedia e trascina Devon nel top stage, dove c’è un tavolo. E’ pronto alla suplex, ma Ray percorre la rampa e lo colpisce alla schiena. Il Team è pronto per la 3D attraverso il tavolo…e connette!!! 2-0!!!

Winners: Team 3D

Il Team 3D si getta fra il pubblico festante, che intona cori “3D”.

Parte un video che ripercorre il feud che ha portato AJ Styles e Samoa Joe a scontrarsi per l’X Division Title.

Si torna live dove lo staff TNA si prende cura di James Storm che sembra aver riportato un infortunio durante la sua eliminazione. Storm viene trasportato con delicatezza nel bacsktage.

X Division Championship Match
AJ Styles (c) vs. Samoa Joe


L’incontro parte con Styles che carica su Joe e lo costringe a suon di spallate all’angolo. Snap suplex e AJ si da alle taunt vers il pubblico. Calci allo stomaco e AJ manda a segno una snapmare. Joe viene lanciato alle corde, ma controbatte con un calcio dei suoi. Dropkick di AJ, e Joe va al tappeto. Serie di gomitate all’angolo di AJ, ma Joe comincia a farsi sotto con delle chop e cerca un leg charge, ma AJ lo evita. Schiaffo di Joe, e altre gomitate di AJ. Ancora calci di Joe e Styles finisce sull’apron ring dopo essere passato fra le corde. Joe carica e lo spedisce fuori ring, dove poi lo manderà sulle transenne. I due rientrano su ring e AJ manda a segno alcune chop. Altri colpi di Styles, ma Joe risponde con una testata. AJ riesce a lanciare Joe fuori ring e si porta sull’apron, ma l’avversario lo falcia alle gambe facendolo cadere!! Joe lo prende al volo e con una sorta di airplane spin lo manda poi sulle transenne, per poi colpirlo ripetutamente con degli irish whip. Aj si rialza, ma un calcione di Joe lo rimanda a terra.

Tornati sul ring, altri calci di Joe, seguiti da un knee drop alla testa. AJ prova a riprendersi, ma un ennesimo calcio allo stomaco mette in difficoltà Styles che fatica a respirare. Senton splash di Joe sull’avversario al tappeto, schienamento…ma il conto vale due. AJ sembra essersi ripreso, ma Joe lo manda ancora all’angolo. Styles è confuso e Joe esegue una face wash. AJ si aggrappa allo stivale dell’avversario, ma Joe non ha pietà e riparte alla carica con un running boot devastante!! Il pubblico è in visibilio e cana il nome di Joe. Styles va a finire sull’apon, tenta di rientrare ma è ancora una pedata ad impedirglielo. Joe cerca di bloccare AJ…ma Styles dal nulla tira fuori un grande Pele Kick! Springboard sopra le corde di AJ, ma Joe lo prende al volo e connette una devastante powerbomb! Boston crab applicata da Joe!! Styles raggiunge le corde, ma l’avversario lo riporta a centro ring e aumenta la pressione sedendosi sulla sua schiena!!! AJ riesce a liberarsi solo grazie ad alcuni calci.

Styles nuovamente all’angolo, con l’avversario alla carica. AJ riesce a contrattaccare spedendolo fuori ring. AJ prova un moonsault dal ring oltre la terza corda, e va a segno!! Che manovra incredibile!! AJ riporta Joe sul ring e va a segno con un’altra manovra aerea. Schienamento, ma soltanto di due. Joe prova un germa suplex, ma AJ atterra in piedi e si da lo slancio sulle corde per un inverted DDT!! Schienamento…1…2… Joe si libera e va a segno con una powerslam. Altro schienamento senza soluzione. Il pubblico inizia a intonare il coro “THIS IS AWESOME”. Altri calci di Joe, che AJ evita, ma ciò che non viene evitato sono i colpi con l’avanbraccio che lo costringono all’angolo. Styles è ferito alla bocca, ma con uno spin kick mette fuori gioco Joe e cerca di connettere la Styles Clash. Joe non lo permette, e allora AJ lo allontana con un calcio per poi riavvicinarlo…e andare a segno con una powerbomb su Joe!!! Incredibile!!! AJ va per lo schienamento…1..2..No!! Joe si libera!! Mortifera clothesline di Samoa Joe che prova a schienare AJ, ma Styles si alza addirittura a uno! Underhook powerbomb suplex di Joe, schienamento…e AJ esce ancora a uno!! Joe è furioso e al contempo stupito della resistenza di AJ.

Tiger Driver di Joe, nuovo schienamento e AJ ne esce, urlando all’avversario. Sleeperhold di Joe, ma Styles si libera con delle testate. Serie di chop alla schiena di Joe, ma altro Pele Kick di AJ. Styles sale sulla terza corda e prova la muscle buster, bloccata però dall’avversario. Tentativo di superplex, stavolta è Joe a voler provare la musce buster, ma AJ evita e connette un’altra powerbomb! Boston crab di AJ, che poi lo alza per mandare a segno una Styles Clash modificata…schienamento…ancora nulla di fatto!!! Veloce rollup di Styles, ma Joe agguanta il collo dell’avversario per una rear naked choke!!! Styles si dibatte….ma cade in uno stato di incoscienza! Il match è finito!!!

Winner and new X Division Champion: Samoa Joe

Joe rialza Styles in piedi, per poi colpirlo con la cintura di campione della X division. La security interviene, ma Joe li allontana. Joe prepara una sedia sul ring, e poi si prepara a una muscle buster…ma Christopher Daniels arriva sul ring!!! Daniels attacca Joe con una serie di pugni, ma Joe colpisce con una testata e un calcio, mandando il Fallen Angel al tappeto. Gli annunciatori fanno notare come Daniels avesse di recente subito una concussione la quale gli impediva di essere medicamente pronto per lottare, e che perciò la testata di Joe lo ha messo facilmente fuori gioco. Joe raccoglie la sua cintura e se ne va.

Parte il promo del prossimo PPV TNA, Final Resolution, in programma il 15 gennaio.

Nel Backstage Shane Douglas intervista Rhino prima del suo match per l’NWA World Title contro Jeff Jarrett. Rhino dice che fin da quando è arrivato in TNA si è messo in gioco. Aveva raggiunto il massimo alloro ma Gail Kim e gli AMW (ha parole di fuoco per loro) gliel’hanno rubato. Ma stasera andrà a tutta velocità verso Jeff Jarrett per travolgerlo con la sua Gore! Gore! Gore!

NWA World Heavyweight Championship Match
Jeff Jarrett (c) vs. Rhino


Jeremy Borash esegue la sua consueta introduzione al main event per i due atleti, suona la campana e si parte. Ginocchiata di Jarrett che manda al tappeto Rhino. Il man beast si rialza subito ma un altro calcione di Jarrett lo rimanda giù. Rhino si rialza, headlock e shoulder block che finiscono in uno schienamento che Jarrett interrompe a uno. Dropkick di Jeff che poi costringe Rhino in una presa al braccio. Rhino si libera di potenza e fa cadere Jarrett di faccia sulle corde. Military press slam e front suplex di Rhino che spedisce Jarrett sull’apron, e poi lo carica per spedirlo sulle transenne a bordo ring. Rhino lo segue, e gli fa scavalcare le protezioni, finendo fra il pubblico. Jarret si difende da un tentativo di suplex contro un muro, e fa cadere Rhino. Jeff sembra essersi ripreso, e scaglia Rhino contro la scenografia. Il man beast però non ci sta, e fa lo stesso con Jarret. Altra testata di Jeff a un palo, e poi Rhino lo rispedisce sulla rampa con un taglio sulla fronte.

I due si riavvicinano al ring, dove Rhino prende una sedia e colpisce Jarrett allo stomaco e alla schiena. Ci si avvicina alla Impact Zone e Rhino prepara un tavolo vicino a Jeff. Jarrett viene messo sul tavolo, Rhino va per saltare, ma l’avversario si sposta e lo colpisce. Jarret ora si arrampica su di un impalcatura, seguito da Rhino. I due battagliano sospesi, ma Jarrett raccoglie una sedia e colpisce l’avversario! Rhino molla la presa e cade sul tavolo, sfasciandolo!! E’ tempo di taunt per JJ che scende dalla struttura per spedire Rhino sulle transenne. Il man beast si riprende e va a segno con un suplex sulla rampa, per poi sparire dall’inquadratura. Quando vi torna sta trascinando un tavolo su per la rampa, verso l’apertura dalla quale entrano gli heel. Jarrett è vicino al tavolo, Rhino carica… Gore!! Ma il tavolo cade all’indietro e non si spezza. Jeremy Borash interviene via radio, annunciando che se i due non torneranno nel ring entro il conto di 10, il match sarà terminato. Rhino si avvia verso il ring…ma ecco il Team Canada!! Fanno di tutto per non farlo tornare sul ring, e poi aiutano Jarrett a risalirvici. Rhino a fatica, giunti all’8, riesce a raggiungerlo.

Shoulder charge all’angolo di Rhino, che poi spedisce fuori Williams e Young. Spinebuster ancora per lui, schienamento, ma Jarret esce al due. Rhino sale sulle corde, ma Williams interviene e lo fa cadere. L’arbitro se ne avvede e caccia via Williams dal ring. Nel frattempo Jarrett mette a segno un superplex e va a coprire, ma Rhino esce al due. Death valley driver di Rhino su un sanguinante Jarret…ancora conto di due. Jarrett all’angolo, Rhino carica….ma JJ si sposta ed è Gore sull’arbitro!!!. JJ tenta la Stroke, ma Rhino manda a segno un belly to belly suplex. Sale ora sul ring Roode, ma Rhino lo caccia, per poi mandare a segno la Gore su A-1. Roode però si è ripreso e colpisce con la northern lariat per poi lasciare il ring. Jarret va a schinare…1…2…no! Jarret esce dal ring, prende la chitarra e sale sulla terza corda… ma rhino lo fa scendere….e JJ gli sfascia la chitarra in testa!! Schienamento…1….2….Rhino si libera ancora!!!! Jackie Gayda scende dalla rampa urlando qualcosa a Jarret e , giunta nei pressi del ring, molla uno schiaffone a Jeff. Approfittandone, Rhino va per la Gore! 1….2…. Jarrett esce dal conteggio!! Rhino prepara sul ring due sedie che si fronteggiano, mentre la TNA scorta Jackie fuori. Rhino porta Jarrett all’angolo e lo prepara per un piledriver, ma Scott D’amore interviene e lo colpisce con una mazza da hockey!!! Jarrett manda a segno la Stroke sulle sedie e lo schiena…1….2…3!!!!

Winner & STILL NWA World Heavyweight Champion: Jeff Jarrett

Dopo il match, Jarrett celebra la vittoria e il titolo con il Team Canada e Scott D’Amore quando, tutto ad un tratto, scompaiono le luci nella Impact zone! Appaiono immagini di uno scorpione sullo schermo e nell’arena. Due fari illuminano poi una sedia nel mezzo del ring sulla quale sono posti una giacca di pelle, stivali e una mazza da baseball nera. Mike Tenay dice che questo non può essere che un messaggio da parte di Sting. Le telecamere inquadrano Jarrett e D’Amore, e i loro sguardi non sono certo sereni, mentre si conclude il Pay Per View…