TNA SACRIFICE
Orlando, FL - 14 Maggio 2006
by Francesco Velludo

Ben ritrovati, amici della TNA, ed eccoci pronti a seguire un altro emozionante PPV da Orlando: stasera è la volta di Sacrifice, e l’attenzione di tutti è rivolta al Full Metal Mayhem!

La diretta del pre-show parte con un filmato che raccoglie alcuni degli spot più estremi della TNA; il filo conduttore è la grande sofferenza degli atleti.

Dopo una carrellata sul pubblico, la telecamera giunge sul tavolo di commento di Tenay e West i quali ci ricordano il risultato attuale del World X Cup Tournament. Gli USA guidano la classifica con 5 punti, il Team Mexico ne ha 2, mentre sia il Team Canada che il Team Japan sono fermi al palo.

Ma è proprio tempo del torneo! Parte infatti la theme di Jushin “Thunder” Liger e il Team Japan si avvicina al ring!

World X Cup Tournament Match - Second Round
(Winner of match earns 3 points for team)
Jushin "Thunder" Liger (Japan) vs. Petey Williams (Canada)

Parte lo scontro, e I due avversari si affrontano subito a centro ring. Williams cerca di sorprendere Liger scivolandogli alle spalle, ma il giapponeselo manda subito a terra. Dal pubblico partono rumorosi cori “Petey Sucks”, mentre i due continuano in una serie di prese. Liger riesce a mandare all’angolo l’avversario e colpisce con una body splash, ma Williams si riprende alla svelta e atterra l’avversario con un head scissors,. Petey prova ora a caricarlo, ma Liger si scansa e Williams finisce fuori ring! Liger sale velocemente sul paletto…e salta fuori anche lui, andando a colpire l’avversario! I due si rialzano, e Petey fa sbattere la testa di Jushin sulle transenne, per poi rispedirlo sul ring. Williams cerca di riguadagnare l’esagono, ma viene bloccato dal Team Japan che comincia a colpirlo ripetutamente. Liger nel frattempo sta distraendo l’arbitro, e Williams può essere rispedito sul ring dai nipponici. Senton Flip di Liger, schienamento…ma il conto è di due. Liger si aggrappa alle braccia di Williams, e lo imprigiona in una inverted surfboard submission! Petey urla di dolore e l’avversario carica tutto il suo peso sul collo!

Liger molla la presa, e sale sul paletto per carcare una Frog Splash, ma Williams alza le ginocchia colpendolo in volo! Petey manca una clothesline, ma va a segno con un spinning heel kick. Fase di controllo da parte del canadese ora che dopo una serie di colpi va a segno con un impressionante jumping DDT, va a schienare…ma la mano dell’aritro si ferma a 2! Petey manda all’angolo l’avversario, lo stende al tappeto con un russian leg sweep….e chiama la Canadian Destroyer! Calcio allo stomaco di Liger..ma il giapponese non ci sta e cerca di andare a segno con una powerbomb! Liger carica l’avversario e……purtroppo salta il segnale del PPV!!!! Non è certo quello che serve alla TNA, ma lo schermo nero porta soltanto la scritta “La TNA tornerà Presto quando saranno stati risolti i problemi di trasmissione”.

Quando la diretta ritorna, l’unica cosa che sappiamo è che Jushin “Thunder” Liger ha vinto l’incontro, portando il team nipponico a 3 punti nel World X Cup Tournament. Speriamo di poter sapere qualcosa sul finale al più presto.

Winner: Jushin "Thunder" Liger

Dopo che Tenay e West ci hanno ricordato il resto della card di stasera, ci rechiamo Backstage, dove Jeremy Borash è in compagnia degli AMW, Gail Kim e Jackie. Jackie sta piangendo, e Borash tenta di strapparle una dichiarazione, ma Chris Harris si intromette e comincia a parlare di se. Harris è stufo di come la TNA continui a creare tag teams per cercare di battere la migliore coppia degli ultimi 4 anni. Storm prende la parola per criticare AJ Styles, il quale non ha finito il suo lavoro a Lockdown. Storm inoltre dice a Jackie che se sarà ancora la causa di una sconfitta degli AMW, potrà cominciare a scavarsi la fossa da sola. Borash finalmente riesce a riprendere la parola per chiedere a Jackie il perché delle sue continue lacrime nelle ultime settimane. La ragazza ammette di essere incinta, e a questo punto Gail Kim annuncia di averne abbastanza di lei e la licenzia.

Dopo un video di recap degli screzi fra gli AMW e la coppia formata da Styles e Christopher Daniels, eccoci pronti al secondo match della serata!


NWA World Tag Team Championship Match
America's Most Wanted (c's) vs. AJ Styles & Christopher Daniels

Gail Kim e Jackie non potranno avvicinarsi al ring stasera. La contesa inizia con Styles che affronta Storm, mentre Daniels si occupa di Harris. Questi ultimi si spostano presto fuori ring, dove Daniels va a segno subito con un backbreacker. Nell’esagono, bel dropkick di Styles che manda al tappeto Storm. Daniels e Harris tornano ai propri angoli, e il Fallen Angel prende il tag. Duouble-team flip su storm, e Styles continua a colpire con ginocchiate alla testa l’avversario. Schienamento di Daniels, ma il conto è di due. Storm si riprende e riesce a dare il cambio ad Harris. Due arm drag di Daniels sull’avversario, ma Harris lo blocca in un headlock. Shoulder block di Harris, ma Daniels si libera e manda a segno un dropkick; tentativo di schienamento che viene però bloccato da Storm. Styles rientra sul ring e con l’aiuto del compagno lanciano Storm fuori ring. Drop toe hold su Harris, e ora Styles lo imprigiona in una modified deathlock ma Storm riesce a rientrare sul ring per rompere la presa. Daniels prende il tag e fa fuori prima Storm e poi Harris con un STO. Torna Styles sul ring, veloce lavoro al braccio di Harris e altro cambio al compagno. Harris è all’angolo affrontato dai due, che lo colpiscono con due splash: schienamento di Daniels, che porta un altro conto di due.

Harris si riprende e lancia Daniels contro il suo compagno, che lo colpisce con qualche colpo basso. Inverted atomic drop di Harris sul Fallen Angel seguito da un russian leg sweep di Harris. Chris ora si carica sulle spalle l’avversario per un lungo vertical suplex, facendolo poi cadere pesantemente al tappeto. Schienamento di Harris, ma nulla di fatto. Storm rientra sul ring e si concentra sulla schiena di Daniels. Harris ora rientra e cerca di strozzarlo, mentre Storm distrae l’arbitro. Daniels sembra riprendersi e cerca di raggiungere Styles per il cambio, ma viene intercettato da Storm che lo scaraventa al suo angolo. Headlock di Harris, l’avversario si libera, ma ancora una volta finisce al tappeto dopo una gomitata. Altro schienamento, ed altro conto di due. Storm da il cambio e sale sul paletto per uno splash che atterra sulla schiena di Daniels. Dopo un altro schienamento andato a vuoto, Daniels riesce finalmente a dare il cambio a Styles che fa piazza pulita del ring con una serie di colpi. Daniels, ripresosi, da nuovamente il cambio e sale sulla terza corda e colpisce con un cross body, va per lo schienamento su Harris ma il conto è di due.

Daniels ed Harris sono fuori ring, e Chris spedisce l’avversario sulle transenne. Sopraggiunge anche Storm che si prende ora “cura” dell’avversario mentre Harris si da alle taunt verso il pubblico. Sale sulle transenne per autoelogiarsi, ma Styles ne approfitta per saltare dalla terza corda e spedirlo in mezzo al pubblico! Mentre Storm e Daniels lottano ancora fuori ring, Styles ed Harris riguadagnano l’esagono. Pele kick di Styles e Daniels, rientrato sul ring, va a segno con una Death Valley Driver! Schienamento, ma Harris esce al due. Tentativo di BME, ma Storm interviene e manda a vuoto Daniels. Spear di Harris su Daniels, altro schienamento a vuoto. Grande match finora e Daniels riesce a dare il cambio a Styles che mette al tappeto i due avversari con una clothesline dalla terza corda. Storm però si riprende e colpisce Styles, il quale però non si da per vinto e con un high knee riprende il controllo della situazione. Styles e Storm lottano all’angolo, quando interviene Harris che si carica AJ sulle spalle; Storm prende la testa di AJ e i due lo fanno cadere a terra con violenza. Schienamento di Storm, 1…2…Styles alza la spalla! Daniels colpisce Harris e poi Storm, quindi…..BME su Storm, seguito da una frogsplash di Styles!!!!! AJ schiena…1…2…Storm si libera! Styles e Daniels sembrano non credere ai loro occhi. Storm ne approfitta per un roll-up su Styles aggrappandosi alle corde, ma Daniels interviene. Tentativo di Styles Clash, ma Storm non ci sta e va a segno con un superkick; altro schienamento…ma Daniels lo interrompe nuovamente!

Daniels ora si occupa di Storm…Angel’s Wings!!!! Schienamento, questa volta dev’essere decisivo..1…2….Harris interviene ancora!!! Daniels ed Harris lottano furiosamente, e trascinano l’arbitro fuori ring con loro! Sul ring ora cade una mazza dalle impalcature che lo ricondano, ed è stata Gail Kim a lanciarla dalla Impact zone! Styles è però ancora in vantaggio e va a segno con la Styles Clash e cerca lo schienamento, ma Harris riesce a riguadagnare il ring e colpirlo con la mazza!!! Storm schiena Styles…1…2…..3!!!! Gli AMW rubano la vittoria!

Winners & STILL NWA World Tag Team Champions: America's Most Wanted

Nel backstage Borash è in compagnia di Larry Zbyzsko e A-1, che deve affrontare Raven. Larry dice che tutti i suoi problemi in TNA sono legati al recente ritorno di Raven, e che Scott D’Amore gli ha assicurato che A-1 potrà sconfiggerlo. A-1 gli da ragione, lo chiama “Barry” e se ne va. Zbyzsko ricorda che il suo nome è Larry. L’arbitro Mark “Slick” Johnson annuncia che a slammyversary, il 18 giugno, verrà fatto un grande annuncio. Zbyzsko chiede di cosa si tatti e Johnson parla di grandi figure di autorità della TNA come Roddy Piper e Vince Russo. Johnson butta lì anche il nome di Ultimate Warrior, ma con un sorriso dice che non si tratta certo di lui. Lo scopriremo il mese prossimo a Slammyversary!

Raven vs. A-1


zbyzsko giunge sul ring con A-1 e si siede in mezzo all’esagono. Raven entra passando fra il pubblico e Larry lo affronta gridandogli addosso. A-1 gli lancia addosso la sedia mandandolo ko e Zbyzsko può ora colpirlo ripetutamente. Zbyzsko lascia ora il ring, e il match parte ufficialmente. Larry raggiunge il team di commento, mentre A-1 lancia Raven all’angolo, poi fuori ring e nuovamente dentro, mandandolo contro il paletto. A-1 esce dal ring e manda Raven contro le transenne. Lo fa una seconda volta, entra nel ring per interrompere il countout e lo fa per una terza volta. I due rientrano sul ring e A-1 carica Raven più volte al paletto, concludendo con due big splash che lasciano Raven a terra dolorante. Altri colpi di A-1, il quale poi toglie la protezione da uno degli angoli, per poi lanciarci sopra Raven, il quale colpisce l’acciaio del congiungimento delle corde, cadendo a terra.. A-1 va per lo schienamento, ma il conto è solo di due. Raven sembra riprendersi ora, e organizza un contrattacco, che si conclude con un backbreacker.

Zbyzsko sale ora sul ring distraendo l’arbitro, e A-1 ne approfitta per un colpo proibito a Raven. Zbyzsko lascia il ring convinto di avere la vittoria in pugno, ma Raven tira fuori dal nulla una Raven Effect!!!! Schienamento di Raven…1…2…3!!!! Incredibile!!

Winner: Raven


Dopo il match, Raven si allontana dal ring mentre Zbyzsko sale sull’esagono. Larry lo richiama sul ring per sistemare le cose fra loro due. Raven accetta e rientra sul ring, e Zbyzsko comincia a colpirlo con dei calci. La security TNA raggiunge il ring e riescono a sedare la rissa. Raven fa per andarsene…ma attacca ancora! Zbyzsko si libera e attacca anche lui!! La security ritenta di prendere il controllo, e il segmento termina con Zbyzsko che acconsente a lasciare il ring.

Nel Backstage, Borash è in compagnia di Jarrett e Steiner. Borash dice che l’opinione comune è che Jeff sia stato superato in furbizia da Sting, il quale ha scelto Samoa Joe, mai sconfitto in TNA, come suo partner stasera. Jarrett ribatte che l’unico motivo per il quale Sting lo ha scelto è che è disperato, e che non riuscirà a coesistere con un cavallo pazzo come Samoa Joe. Steiner aggiunge che il cabotaggio di Joe è quello dell’X-Division, e al di fuori di quello non vale nulla.

Rhino vs. Bobby Roode

Bobby Roode entra per primo sul ring, e viene raggiunto da Rhino. I due si studiano prima di affrontarsi a centro ring, nel quale ha la meglio Rhino che manda l’avversario all’angolo. Roode tenta un contrattacco, ma Rhino controlla bene la contesa e si concentra sul braccio dell’aversario. Caricamento alle corde per Rhino che si lancia in uno shoulder block volante che fa vacillare Roode, il quale esce dal ring per recuperare assieme a Scott D’Amore. Roode rientra sul ring ed inizia uno scontro con duri colpi fra i due. Back Body Drop di Rhino, seguita da una clothesline. Rhino soffoca Roode all’angolo, per poi rispedirlo fuori. Questa volta però lo segue all’esterno, ma la mossa è avventata perché Roode torna alla carica. Rhino non si fa sorprendere, e lo atterra con un suplex sulla rampa di entrata. I due tornano sul ring, e Rhino sale seduto sulla terza corda. D’Amore distrae il Man Beast, e Roode ne approfitta per colpirlo e mandarlo fuori ring. Scott lo rispedisce subito sull’esagono dove Roode prova lo schienamento, ma il conto si ferma a due.

Roode ora carica il suo peso col ginocchio sulla schiena di Rhino, mentre D’Amore lo colpisce. Neckbreacker di Bobby, schienamento, ma nulla di fatto. Gomitata di Roode che spedisce Rhino di faccia sul paletto. Roode è ora in controllo del match e continua a concentrarsi sul collo di Rhino, già operato in passato. Roode sale sul paletto e con una ginocchiata al volo colpisce ancora la testa di Rhino, va per lo schienamento, ma il conto si ferma a due. Altri colpi alla testa, seguiti da una headlock. Rhino sembra in balia dell’avversario, ma con uno spunto d’orgoglio manda a segno alcuni pugni, che però non sembrano sortire l’effetto sperato, tanto che Roode lo rispedisce al tappeto.

Altra headlock di Roode, e l’arbitro è costretto a controllare se Rhino ha perso i sensi. Alza il braccio una volta, due volte, e ricade al tappeto, una terza…Rhino non cede! Rhino cerca di rimettersi in piedi, e mette a segno una shoulder block! Ce n’è anche per D’amore che viene spedito fuori ring! Rhino ora colpisce con un una spinebuster Roode, va per lo schienamento, ma il conto si ferma a due. Roode esce dal ring, Rhino gli si avvicina, ma Roode gli fa rimbalzare la testa sulla terza corda. Rhino non si da per vinto e, caricato l’avversario sulla terza corda, manda a segno da lì un superplex! Schienamento di Rino ma ancora una volta il conteggio si ferma a due. D’Amore spedisce ora una mazza da Hockey sul ring, ma l’arbitro se ne avvede e lo blocca. Rhino cerca di mandare Roode all’angolo, ma il canadese si difende e lo colpisce con alcuni calci. Belly to belly di Rhino! Il Man Beast ora chiama la Gore!!! D’Amore interviene però sul ring, e viene colpito da Rhino! Roode ne approfitta scivolando alle spalle dell’avversario, e lo colpisce con un lariat! Roode va per lo schienamento…1…2…3!!!

Winner: Bobby Roode

Roode e D’amore si abbracciano dopo il match, celebrando la vittoria.

Nel backstage Borash è in compagnia del Team 3D. Brother Ray dice che la gente si ricorda per sempre date importanti come l’11 settembre, la rocambolesca rielezione del presidente Bush il 27 febbraio, la data in cui i Dudley Boyz conquistarono per la prima volta i WWE Tag Team Titles contro i New Age Outlaws. Ray dice che la storia stasera si ripeterà dato che sconfiggeranno la James Gang…per la seconda volta!

Team 3D vs. The James Gang

Kip James e Devon salgono per primi sul ring, e il controllo passa subito a Kip che stende Devon con uno shoulder block. Hip toss e arm drag di Devon, seguiti da una jumping clothesline che porta a uno schienamento con conto di due. Kip si riprende e manda a segno un big boot e un neckbracker, seguiti da una gomitata. Altro schienamento e altro conto di due. Dropkick di Kip, ma Devon si rialza quasi subito mandando al tappeto l’avversario. BG entra sul ring, e anche Ray riesce a dare il cambio. Arm drag di Ray, che presto ricambia il favore con la medesima mossa. Shoulder block di Ray, ma BG controbatte con un hip toss e un dropkick. Ray sembra confuso, e BG gli dice di pensare a qualcosa di meglio. Headlock di BG che manda l’avversario alle corde per poi mandarlo già con uno shoulder block. Dropkick di Ray, e il pubblico comincia a scaldarsi. Scambio di colpi reciproco a centro ring ora, che si conclude con un sostanziale, per quanto probabilmente doloroso, nulla di fatto.

Ray ora manda BG all’angolo e Devon prima lo colpisce con una manovra volante, per poi mandare a segno un low blow. Devon prende anche il cambio ora, e manda BG all’altro angolo. Ray rientra e mette a segno un neckbreacker, va per lo schienamento, ma ottiene solo un conto di due. Ray continua a lavorare al collo di BG il quale però approfitta di un errore dell’avversario per dare il cambio al compagno. Backbody drop di Kip su Ray, seguita da due splash dello stesso Kip sui due avversari. Ora i due della James Gang sembrano in controllo del Team 3D, ma Ray manda Kip fuori ring e si carica BG sulle spalle. Devon salta dlala terza corda e mette fuori gioco anche BG. Reverse 3D dei due su BG, ma interviene Kip a salvare il compagno. Kip finisce nuovamente fuori ring, ma torna dentro in fretta per attaccare Ray. Calcio di Kip anche a Devon…tentativo di fameasser…a vuoto! E Kip finisce fuori ancora una volta, per mano di Devon. Bg rientra sul ring con un tubo però, e colpisce Devon!!!! BG va per lo schienamento…1…2…3!!! Vittoria scorretta per la James Gang!


Winners: The James Gang

Abyss e James Mitchell sono i prossimi ospiti di Jeremy Borash, il quale menziona il fatto che l’NWA title sarà sospeso sopra il ring per il Full Metal Mayem Match. Mitchell dice che Christian Cage stasera dovrà fare i conti con scale, sedie, e catene per vincere stasera, e che ad Abyss basterà un suo cenno per distruggerlo.

Tenay ci parla finalmente del primo match della serata, il cui finale è stato oscurato da un problema tecnico. Ora possiamo vedere le scene che non erano andate in onda, e vediamo che Liger ha mandato a segno una Liger Bomb molto potente, ma Williams si è ripreso con uno spinning Neckbreacker. Petey ha cercato poi la Canadian Destroyer, ma è stato distratto dal team Japan, con Tanaka che è salito sul ring colpendolo con un low blow e permettendo a Liger lo schienamento.

La classifica del World X Cup Tournament è ora la seguente: USA 5, Giappone 3 Messico 2 e Canada 0

Ci viene fatto sapere che sarà la splendida Christy Hemme a premiare il team vincente del torneo, stasera.

World X Cup Tournament Gauntlet Match - Third Round
(Winner earns 5 points for team; runner up earns 2 points)
16 competitors from each respective team will all compete in a guantlet match involving: Teams USA, Canada, Mexico and Japan

Minoru Tanaka e Puma sono I primi due contendenti che si sfideranno. Suona la campana e Tanaka porge la mano all’avversario, Puma gliela stringe…ma gli sputa in faccia! Dropkick di Tanaka che manda Puma sull’apron, ma il messicano effettua uno spruingboard e manda a segno un dropkick. Hurricanarana di puma, seguita da una headbutt su Tanaka. Il giapponese si riprende e colpisce con una serie di calci, seguiti da un veloce suplex e cerca lo schienamento, ma l’arbitro gli ricorda che lo schienamento non è valido per eliminare l’avversario in questo match: dovrà lanciarlo sopra la terza corda. Petey Williams fa il suo ingresso nel match e si allea con Tanaka contro Puma. Williams però gira presto le spalle al giapponese, colpendolo con una clothesline. Sabin entra sul ring e va subito contro Puma e Williams, colpendo poi anche Tanaka. Sabin manda i 3 avversari all’angolo, effettua uno splash su Tanaka e uno su Puma..ma manca quello su Williams che si sposta.

Hiroki Goto è il prossimo partecipante ad entrare. Evita subito un dropkick di Williams e colpisce invece Sabin. I due giapponesi sembrano in controllo e cercano il favore del pubblico, ma Williams colpisce Tanaka proprio mentre fa il suo ingresso Incognito. Il messicano manda al tappeto Williams, per poi mandare a segno uno spettacolare suicide dive su di lui e Williams finisce fuori ring! Non è passato sopra la terza corda però, quindi non è eliminato. Johnny Devine è il prossimo contendente, e si concentra su Incognito all’angolo. Fasi un po’ confuse queste, che portano al prossimo ingresso, che è quello di Sonjay Dutt. Dutt fa fuori Goto con un salto dalla terza corda e poi colpisce Puma con uno spinebuster. Hurriacanarana su Williams e Sabin, e quindi su Devine. Il prossimo a entrare è Black Tiger, subito colpito dallo scatenato Dutt. Tiger prova una ankle lock su Williams, per poi cercare Sabin all’angolo, mentre scade il tempo ed entra Magno, il quale si lancia contro Devine e Tiger.

L’azione ora è davvero difficile da seguire, e sul ring fa il suo ingresso Eric Young. Mentre le telecamere indugiano su di lui e Sabin, scopriamo che sia Dutt che Incognito sono stati eliminati.

Dutt viene allontanato velocemente dalla impact zone, e Shelley fa il suo ingresso sul ring con grande efficacia, tanto che manda subito fuori Johnny Devine. Anche Sabin però viene fatto passare sopra la terza corda, ed il match finisce qui per lui.

Entra l’ultimo dei contendenti giapponesi, è Jushin “Thunder” Liger. Magno lo affronta subito con un backbreacker e poi un superplex. Mentre entra Shocker sul ring, però, Magno viene eliminato.

Shocker e Shelley si affrontano e ad avere la peggio è Shelley che resta al tappeto. Black Tiger evita di essere eliminato da Shocker e prova un hurricanarana ma Shocker la trasforma in una powerbomb a suo favore. Fa il suo ingresso sul ring Tyson Dux, mentre Black Tiger viene eliminato.

Shelley ora porta Goto sull’apron ring, e con facilità riesce ad eliminarlo. Entra poi l’ultimo contendente in assoluto, Jay Lethal. Il suo ingresso è devastante, tanto che lancia subito fuori ring Minoru Tanaka. Anche Shocker viene fatto fuori, mentre Liger scivola alle spalle di Young cercando di farlo volare oltre la terza corda. Tyson Dux se ne accorge ed elimina il giapponese.

Dux e Young resistono poco sul ring però, e saltano presto fuori anche loro. Sul ring Williams cerca di mandare a segno la Canadian Destroyer su Shelley ma non ci riesce. Shelley allora carica verso di lui, ma Williams si sposta e Shelley si autoelimina, seguito dopo poco dal volo di Lethal.

Restano solo Puma e Petey Williams sul ring, e ci restano per poco, dato che Petey connette quasi subito la Canadian Destroyer e schienando il messicano, portando così a casa la vittoria.

Winner: Petey Williams (Canada)

Dopo il match Petey Williams viene festeggiato dai compagni del Team Canada, perché coi 5 punti di questa vittoria vengono raggiunti gli statunitensi in testa alla classifica. Kevin Nash però irrompe sul ring e colpisce Puma con una Jacknife Powerbomb! Nash dice che qualcuno deve proprio averlo fatto arrabbiare per farlo venire qui il giorno della festa della mamma. Nash dice che ha appena distrutto un wrestler della X-Division senza aver combattuto per mesi. Secondo lui un mediocre big man può distruggere il migliore della X-Division. Continua la sua opera di distruzione della reputazione della categoria per un po’, per poi andarsene dal ring.

La coppa è in ballo fra america e canada, e nemmeno Tenay e West sanno dirci quali saranno gli sviluppi di questo torneo.

Jeremy Borash sta intervistando l’X Division Champion Samoa Joe. Joe dice di essere qui per portare a termine un obiettivo: non c’è bisogno di essere grandi amici con uno come Sting, per “kick some ass” al suo fianco. Samoa Joe stasera distruggerà le carriere di Jarrett e Steiner.


Sting & X Division Champion Samoa Joe vs. Jeff Jarrett & Scott Steiner

Prima del match ci viene fatto sapre che il risultato della X Cup sarà deciso da un match fra Chris Sabin e Petey Williams giovedì prossimo a Impact. Sting e Jeff Jarrett partono sul ring. Lock up dei due, con Sting che però spedisce subito all’angolo JJ. Altro lock up e altra spinta di Sting. Jarrett schiaffeggia l’avversario, prova alcuni colpi, ma Sting li evita tutti con facilità. Serie di colpi di Sting che mandano al tappeto Jarrett, il quale sceglie di uscire temporaneamente dal ring per rifiatare. Steiner prende il tag e va ad affrontare Sting a centro ring. Riesce a mandarlo all’angolo, ma Sting risponde con un calcione al volto. Sting effettua poi uno splash all’angolo, ma Jarrett rientra nel ring e va a segno con un drop toe hold. Sting risale le corde però e con un colpo volante mette fuori gioco i due avversari. Sting indica ora Samoa Joe, e il pubblico inneggia il suo nome. Joe entra nel ring e affronta Steiner mentre dal pubblico partono i cori “Joe’s gonna kill you!”. Serie di colpi equilibrata fra i due, ma Steiner riesce a mandare a segno un impressionante belly to belly che lascia a bocca aperta tutti; è la prima volta che qualcuno manda al tappeto tanto velocemente Samoa Joe in TNA.

Steiner cerca di attaccare ancora Joe, ma il samoano si difende e prova a caricare, ma Steiner lo manda al tappeto con una clothesline, per poi cadere con una gomitata. Steiner si atteggia in maniera sbruffona, attirando così le ire di Joe che lo carica con violenza con alcuni calci e cariche, e solo l’intervento di Jarrett con una ginocchiata alla schiena lo blocca, mentre Steiner manda a segno un altro Belly to Belly. Steiner manda Joe fuori ring, dove è preda delle angherie di Jarrett. Sting cerca di salire sul ring ma viene bloccato, mentre Jarret rispedisce dentro Joe. Steiner cerca lo schienamento, ma Joe si libera presto. JJ da il tag e continua ad infierire su Joe, mentre il pubblico canta a gran voce il nome del samoano. Jarrett cerca alcune cariche agli angoli, ma Joe finalmente reagisce con una clothesline, e da poi il cambio a Sting. Sting manda al tappeto entrambi gli avversari, e poi colpisce con una poderosa powerbomb Jarrett. Steiner cerca di difendere il compagno, ma Sting prepara per lui un neckbreacker. Jarrett si riprende e allora Sting risposta la sua attenzione su di lui, chiudendolo nello Scorpion Deathlock. Sting si rialza e la applica anche a Stenier. Jarrett cerca di liberare il compagno, ma Sting tiene duro, fino a che viene fatto fuori con un DDT. Steiner è stremato al tappeto, ma trova la forza per cercare uno schienamento che si ferma però a due.

Steiner manda a segno l’ennesimo belly to belly, stavolta su Sting, e da il cambio a Jarrett. Serie di colpi di Jarret su Sting, seguita da una facelock. Sting però lotta, e riesce a mandare Jarrett contro Samoa Joe e a dare il cambio. L’arbitro però non vede, ed è Steiner a conquistare il tag. Tentativi di clothesline a vuoto, e Sting colpisce con una shoulder block. Finalmente il tag a Joe è buono, ma anche Jarrett rientra sul ring. Colpi di Joe e schienamento, ma Steiner interrompe il conteggio. Inverted atomic drop, running knee e body senton su Steiner. I due vecchi leoni provano a riorganizzarsi, ma Joe con una doppia clothesline li blocca. Ora entra anche Sting sul ring e per Jarrett è tempo di Stinger Splash. Steiner viene trascinato da Sting ruori ring, mentre Joe schiena Jarrett, ma Gail Kim appoggia la gamba di Jeff sulle corde, salvandolo. Low blow di Jarrett, seguita da una Stroke!! Schienamento…1…2…Joe esce! Fuori ring Stng lancia Steiner sulle transenne, mentre all’interno dell’esagono Jarret posiziona Joe sul paletto. JJ cerca la Stroke aerea, ma Joe lo spinge via con un calcio e se lo carica sulle spalle…Muscle Buster!!!! Schienamento di Joe…1….2….3!!!!!


Winners: Sting & X Division Champion Samoa Joe

A match concluso il pubblico inneggia a Joe, mentre l’arbitro alza il braccio di Sting in segno di vittoria. Sting cerca di alzare quello di Joe, ma il samoano lo evita. Sting gli porge la mano, Joe fa per andarsene, ma poi ci ripensa e la stringe. Per i fan è il tripudio, e Sting indica Joe mentre se ne va. Steiner però giunge alle spalle di Sting e lo colpisce con una sedia, per poi caricarselo sulle spalle. Jarrett giunge con la sua chitarra e la frantuma sulla testa di Sting. Joe si accorge di tutto, si volta, ma poi continua verso il backstage. Sul ring Steiner applica la Steiner Recliner, ma sopraggiungono Chris Sabin, la James Gang, Jay Lethal, Cristopher Daniels e Rhino a salvare lo Stinger.

Christian Cage è l’ultimo ospite di Jeremy Borash, il quale gli fa notare come, sebbene Cage abbia mantenuto il titolo a Lockdown, sia stato Abyss a portarlo via a fine match. Christian risponde che non importa chi vada in giro con la cintura, il campione è lui è stasera riprenderà il simbolo da Abyss perché….that’s how he rolls!


NWA World Heavyweight Championship - Full Metal Mayhem
Christian Cage (c) vs. Abyss

Il match parte, e la cintura pende al di sopra del ring. Christian parte subito forte e cerca l’unprettier, ma Abyss non ci sta. Spear di Cage seguita da alcuni pugni, ma Abyss spinge presto Christian all’angolo. Abyss esce dal ring e prende una scala, ma quando si avvicina al ring l’avversario lo colpisce con una scivolata che colpisce la scala e successivamente il volto di Abyss. Scambio dei colpi e i due tornano sul ring, dove Abyss prende il controllo del match con alcuni colpi al volto. Abyss lancia Christian fuori ring, ma questi utilizza la scala per colpire ancora Abyss alla testa. Christian torna sul ring e spedisce fuori l’avversario con una clothesline. Cage lo segue ma è Abyss ora che riguadagna un vantaggio mandando Christian oltre le transenne, fra il pubblico. Christian si difende e riesce a riportare l’azione sul ring.

Abyss posiziona la scala all’angolo e vi ci fa sbattere Christian ripetutamente. Carica per l’ennesima volta ma Christian si sposta e Abyss ci va a sbattere. E’ Cage a prendere ora la scala e a metterla davanti ad Abyss. Carica…ma l’avversario se ne accorge e gliela lancia addosso lasciandolo esanime a terra. Christian si riprende e costringe nuovamente Abyss all’angolo, per poi lanciarlo a quello opposto su di un’altra scala precedentemente posizionata da James Mitchell. Christian sale su di una scala a centro ring,m cerca di raggiungere la cintura, ma Abyss lo fa cadare e lo colpisce mentre rimbalza sulle corde. Altra scala posizionata all’angolo, tentativo di azione di Abyss ma Christian lo evita. Cage tenta un suplex sull’oggetto, ma Abyss non ci sta e manda a sbattere l’avversario di schiena sul metallo. Christian si dimena ora a centro ring in preda al dolore. Abyss ora scende dal ring e si procura un tavolo, lo prepara al centro dell’esagono e prova ad effettuare una powerbomb su di esso: Cage si libera, ma Abyss riesce comunque a spedire l’avversario verso l’angolo.

Altro lancio di Christian verso la scala all’angolo, caricamento di Abyss ma ancora una volta il mostro trova solo metallo davanti a se. Cage lancia la scala su di lui, e poi posiziona Abyss sopra di essa preparandosi a una frog splash. Cage sale sul paletto….si lancia…ma Abyss si sposta e Christian atterra sulla scala!!!! Abyss trascina fuori Cage e prende una catena, ma Christian lo blocca e cerca di strozzarlo con la sua stessa arma. Christian sale sul paletto, applicando così maggiore pressione. Abyss però raccoglie le forze e tira davanti a se Christian, facendolo cadere su di un tavolo fuori ring!!!! Abyss ora rienra nell’esagono ed inizia a scalare verso la cintura, ma Christian sale sul ring con una sedia e glielo impedisce. Ora è Cage ad avvicinarsi al titolo, scalando dall’altra parte dell’oggetto. Arrivato in cima, i due cominciano a scambiarsi colpi e la scala comincia ad oscillare. I due cadono rovinosamente, e Abyss allontana la scala mentre Mitchell gli passa la sacca delle puntine. Abyss la svuota e Mitchell le sparge su tutto il ring con il suo bastone. Christian però si riprende, e manda a segno l’unprettier facendo atterrare Abyss di faccia sulla scala!! Ora Cage si avvicina a Mitchell che cerca di scappare, ma Chiristian lo raggiunge e lo manda a terra, proprio sopra le puntine!!!! Mitchell scivola fuori ring in preda al dolore, mentre Cage carica Abyss sul tavolo ed inizia a scalare verso il titolo. L’ha quasi raggiunto, quando guarda Abyss sul tavolo…..Frog splash dalla scala sul tavolo!!!!! Christian si riprende, inizia a scalare e raggiunge la cintura!!!!!

Winner & STILL NWA World Heavyweight Champion: Christian Cage

E dopo il match Christian Cage è in cima alla scala, e alza al cielo il titolo appena riconquistato, mentre il PPV sfuma, e il pubblico canta rumorosamente….