TNA Hard Justice
Orlando, FL - 13 Agosto 2006
by Michele Ippolito

Nel preshow, condotto da Jeremy Borash e Christy Hemme, viene annunciato da Alex Shelley che Kevin Nash si è infortunato mentre provava un "840-degree splash" e che non potrà lottare stanotte. Sarà lui a prendere il suo posto contro Chris Sabin nell’X-Division Number One Contender's Match!

Ron Killings affronta A-1 battendolo via ax kick in quattro minuti. Segue un match di coppia, con Cassidy Riley & Sonjay Dutt che affrontano Jimmy Jacobs & El Diablo. Vincono I primi quando Dutt esegue uno standing moonsault su El Diablo in appena tre minuti.

Inizia finalmente il pay-per-view!!! Lo show si apre con un video che ricapitola il feud tra Sting e Jeff Jarrett. Segue il primo match, che vede opposti due ex membri del Team Canada, Johnny Devine ed Eric Young. Young entra direttamente da fuori l’arena, insieme ad un gruppo di fans che urlano "Don't Fire Eric". Young ha una maglietta con la stessa scritta e riceve una ovazione dal pubblico. Devine prende il microfono ed insulta Young dicendogli che Jim Cornette lo licenzierà perché stasera perderà! Devine colpisce poi Eric negli occhi ed il match ha inizio. Buono scambio tra i due per alcuni minuti, poi l’intero ring viene avvolto da fumo! Sembra che alcuni fuochi pirotecnici abbiano incendiato un tubo posizionato all'altezza dell'impianto di illuminazione proprio sopra il ring e il fumo degli estintori utilizzato dal personale della TNA per spegnere l'incendio ricopre il ring prima e l'intero studio poi di fumo. Devine e Young hanno problemi sia a vedere che a respirare ma continuano a lottare, mentre il pubblico canta "You can't see us". Young esegue una powerbomb e cerca di saltare dalla top rope ed esegue un top rope elbow che gli vale un conto di due. Young esegue quindi un sunset flip dall’apron, seguito da una sorta di neckbreaker, che gli vale la vittoria dopo sei minuti! Arriva Earl Hebner, che salta sulle barriere a bordering ed attacca l’arbitro Slick Johnson. La sicurezza lo porta via, mentre Hebner continua ad insultare Johnson. Arriva Larry Zbyszko a calmare Earl, che grida “non cadrò da solo, tu verrai con me ed anche Jeff Jarrett!”. Larry Z porta via Hebner.

Vengono mandate in onda alcuni video di ricapitolazione dei feud e quando si torna nell’arena il personale della TNA sta cercando di eliminare i residui dell’estintore e sostituisce il tappeto del ring. Viene mandato in onda un video su Sting, poi i Vigili del Fuoco americani decidono di evacuare l’arena a causa dei fumi tossici. In tv viene mandato in onda il cartello "Technical Difficulties, Please Stand By", seguito da altri video. Passano diversi minuti e le immagini tornano su Mike Tenay e Jeremy Borash, che si trovano vicino ad un camion dei Vigili del Fuoco e spiegano che presto lo show potrà riprendere. Vengono rimostrate le immagini dell’incendio, finchè non arriva Don West che annuncia che nell’arena è tutto ok e che presto si potrà rientrare. Arriva Eric Young vicino a loro e dice che “Jim Cornette deve sapere che l’incendio non è colpa mia” (!!!), poi è il turno di Monty Brown che improvvisa un promo contro Samoa Joe e Rhino. Si cerca ancora di riempire il tempo, ed ecco, è il turno dei Naturals e di Shane Douglas, che affermano che vinceranno il match tra i tag team della federazione valevole per una title shot. Borash intervista poi Alex Shelley, che ha una fascia con su scritto “Kev” e dice che Nash rischierebbe la paralisi lottando stasera. Poi Johnny Devine conduce Kevin Nash in una sedia a rotelle e Kevin dice che è il peggior giorno della sua vita, poi dà il suo in bocca a lupo a Shelley.

E’ il momento, quindi, di vedere Chris Sabin affrontare Alex Shelley: il vincitore riceverà un X-Division Title match. Nash viene portato a bordoring. L’azione ben presto si sposta anche fuori dal ring, con Sabin che prende vantaggio, mettendo anche a segno la sua Tree of Woe. Devine cerca più volte di interferire. Shelley colpisce l’avversario con una Air Raid Crash mentre Devine distrae l’arbitro, ma il tutto gli vale solo un conto di due! Devine distrae di nuovo l’arbitro e Nash passa una sedia a Shelley, che cerca di usarla, ma non ci riesce: Cradle Shock di Sabin e conto di tre in otto minuti!! Sabin avrà la possibilità di vincere il titolo della X-Division!

Nel backstage Jeremy Borash intervista Jim Mitchell e Abyss. Mitchell afferma che Brother Runt avrebbe dovuto ascoltare i suoi fratelli e starsene fuori dai guai e che ha saputo che invece sta dando ascolto ai consigli di Raven, che vuole convincerlo che potrebbe addirittura battere Abyss! Il match tra Abyss e Brother Runt ha quindi inizio. Runt comincia schiaffeggiando Abyss e colpendo al corpo il suo avversario, riuscendo anche a mettere a segno due testate sulla sua gola! Abyss si riprende presto ed esegue un press slam, gettando Runt tra il pubblico, che lo prende al volo. La rissa prosegue fuori dal ring, con Runt che esegue un Acid Drop edun top rope dive. Arriva Raven a guardare il match dalla rampa d’accesso. Runt getta una sedia sul ring, ma l’arbitro gli vieta di gettarne un’altra, mentre Abyss prende la prima e la mette in un angolo. Runt viene ben presto scaraventato contro quella sedia, poi Abyss esegue una valanga su di lui! Runt prende la catena di Abyss e colpisce il suo avversario, per poi eseguire una double stomp off the top rope! Mitchell passa un sacco al suo cliente e Abyss riempie il ring di puntine e ci butta sopra di testa Runt!!! Runt grida, ma si rialza, colpendo ancora Abyss con delle testate. Abyss non ci sta… Press slam sulle puntine!!! Ancora, Black Hole Slam sulle puntine!!! Uno, due, tre, Abyss è il vincitore, mentre Raven osserva il tutto dalla rampa!

Dopo una intervista a Rhino, è il turno di vedere la “War Machine” affrontare Samoa Joe e Monty Brown in un Falls Count Anywhere match. Arriva per primo Rhino, seguito da Brown, che però non sale sul ring. Per ultimo arriva Joe, che corre sul ring ed inizia a lottare con Rhino e poco dopo anche Monty si unisce alla rissa. Ben presto l’azione si sposta anche fuori dal quadrato ed è un vero e proprio festival di pugni e calci, come una vera e propria battaglia da strada. Compaiono le prime armi, come i kendo sting. Joe riesce a gettare Rhino contro una barriera, che viene distrutta, e per alcuni minuti diventa oggetto utilizzato dai vari contendenti per darsele di santa ragione. La lotta si sposta sulla rampa d’accesso al ring e compaiono nuove armi. Rhino colpisce Joe con una sedia alla gola, seguito da una spinebuster sulla stessa sedia. Joe si riprende e mette a segno un sunset flip powerbomb off the ropes sulla sedia, e ben presto anche il tavolo dei commentatori fa le spese di questa baraonda. Brown prende un tavolo sotto il ring, mentre gli altri due si danno battaglia con dei coperchi di bidoni della spazzatura. Rhino cerca di eseguire la Gore su Brown attraverso dei tavoli, ma Brown si sposta e Rhino distrugge i tavoli. Prima che Brown possa schienare Rhino, Joe lo acciuffa ed esegue una STO dalla rampa su un altro tavolo e poi lo schiena. Samoa Joe vince il match dopo una battaglia durata quindici minuti!!! A fine incontro, poi, afferra il microfono e dice che non gli interessa se l’edificio stava andando in fiamme, lui ha avuto la rissa che cercava!

Nel backstage Jeremy Borash e Slick Johnson chiedono a Larry Zbyszko cosa avesse inteso dire prima Earl Hebner e Larry risponde solo di aver mandato via Earl dall’arena e che ora chiamerà Jim Cornette per dirgli di licenziare Johnson!

E’ il momento del match femminile che vede Gail Kim opposta a Sirelda. Match molto veloce, che termine dopo cinque minuti, quando Kim esegue una variazione della blockbuster per imprigionare l’avversaria e schienarla al tappeto. Nel corso del match viene annunciato che, a causa del ritardio accumulato per colpa dell’incendio, il previsto Four Way Tag Team match non avrà luogo.

Jeremy Borash intervista Scott Steiner, che dice che non si aspettava che Sting scegliesse Christian come uomo nel suo angolo, perchè loro due sono molto diversi… Scott Steiner nota che il "Canadian White Trash" è peggio dell’ "American White Trash" e si chiede come si sente Christian ad essere “la più bassa forma di homo sapiens nel mondo”.

E’ il turno dell’X-Division Championship match! Il campione Senshi affronta sia Jay Lethal che Petey Williams. Si inizia con un tutti contro tutti ed è subito chiaro che sarà un match molto tosto. Da una parte all’altra si sprecano le manovre aeree ed acrobatiche ed è un vero e proprio spotfest. Più volte i wrestler cercano di eseguire le loro manovre risolutive finali: Senshi mette a segno una double stomp su Williams che gli vale un conto di due, prima che Lethal esegua un suplex su Senshi. Williams acciuffa Lethal ed applica una Sharpshooter, ma Senshi cerca di bloccare il tutto con una Shining Wizard, che Williams riesce ad evitare. Senshi imprigiona poi Lethal ed esegue dei Kobashi Chops all’angolo, poi Lethal si riprende ed esegue sull’avversario un Dragon suplex, ma Williams blocca il successivo conto di tre. Lethal esegue su Williams un buzzsaw kick e sale sulla corda più alta, sbagliando un diving headbutt. Williams esegue su di lui una Canadian Destroyer, ma è Senshi ad avvantaggiarsene, scaraventando via Petey e schienando Jay dopo undici minuti.

Nel backstage i LAX effettuano un promo… E’ il momento del loro match, i NWA World Tag Team Champions Christopher Daniels & AJ Styles affrontano Homicide & Hernandez, accompagnati da Konnan. Iniziano nel ring Daniels e Hernandez. Daniels sembra avere la meglio e sputa ad Homicide, che è sull’apron. Entrano Styles ed Homicide ed è Styles a guidare questa parte del match. Double action, con Daniels e Styles che eseguono su Homicide un double powerbomb, poi Styles esegue un kneedrop su Homicide e tenta di schierarlo, con scarsa fortuna. Entra Hernandez, che riesce ad avere per un pò la meglio su Styles, ma ben presto l’azione si sposta fuori dal ring, AJ Styles esegue una splendida springboard Shooting Star Press sugli altri wrestlers, con il pubblico che canta "This is awesome". Si rientra nel ring, Styles colpisce ancora Homicide, poi lui e Daniels eseguono un Rockerplex. Mosse su mosse, ad ogni assalto dei campioni i LAX rispondono adeguatamente, Styles cerca di salire sulla corda più alta, ma Konnan lo colpisce con un colpo basso. Daniels attacca Konnan ed Hernandez prende Christopher alle spalle. Styles e Daniels si riprendono ed eseguono su Hernandez una combinazione di legsweep/clothesline, schierandolo dopo quindici minuti! Vincitori ed ancora campioni di coppia NWA: AJ Styles & Christopher Daniels.

Nel backstage Christian afferma che è stato Jeff Jarrett ad incendiare il ring per evitare di difendere il suo titolo NWA contro Sting. Christian poi prende in giro Scott Steiner, dicendo che se vuole impressionarlo deve prima vincere un match e che stasera aiuterà Sting a conquistare il titolo mondiale, perchè se lo merita, visto quanto ha fatto per il mondo del wrestling. Per Christian, Jarrett è un cancro mentre lui e Sting rappresentano il futuro della federazione. Ed ora… it’s SHOWTIME!

Siamo al main event: l’NWA World Champion Jeff Jarrett, con Scott Steiner vs. Sting, con Christian Cage. Ci vogliono tre arbitri a centroring per dividere i quattro wrestlers durante le loro introduzioni. Appena inizia il match, Sting esegue uno shoulderblock e cerca di eseguire la sua Scorpion Deathlock, ma Jarrett fugge via. La cosa si ripete ancora, e Jarrett riesce ad uscire dal ring, rincorso da Sting, che prende in mano un cavo e colpisce con questo Jeff. L’azione si sposta per tutta l’arena e Sting si prende un grosso vantaggio sul campione mondiale. Sting, finalmente, ributta Jarrett sul ring e cerca di saltare dalla corda più alta, ma Scott lo colpisce con una sedia. Christian attacca Steiner, ma subisce un overhead belly to belly suplex . Nel ring Jarrett colpisce la gamba di Sting e se la prende con il ginocchio, per poi bloccarlo in una figure four leglock. Jarrett schiaffeggia Sting mentre lo intrappola, ma Sting riesce incredibilmente a liberarsi. Sting sbaglia uno Stinger Splash, Jarrett cerca di portare a segno uno Stroke, ma Sting la rigira in una Scorpion Death Drop. Steiner getta l’arbitro fuori dal ring per impedirgli di dichiarare il match concluso e Christin lo attacca, prende una sedia, ma l’arbitro gli vieta di usarla, mentre, nel ring, Jarrett colpisce Sting con un low blow. Sting si riprende e colpisce Jarrett con la cintura, ma Steiner non permette all’arbitro di tornare sul ring. Allora, questi si stufa e rimanda sia Steiner che Christian nel backstage!!!! Nel frattempo Jarrett pone Sting nella Scorpion Deathlock, ma Sting riversa la mossa! Jeff si libera… Stroke!!! Steiner torna a bordoring e porta una chitarra a Jeff, ma arriva anche Christian, con una mazza da baseball ed attacca Steiner!!! Christian prende la chitarra, Sting sale sulla corda più alta per saltare su Jarrett… MA CHRISTIAN LO COLPISCE CON LA CHITARRA SULLA TESTA!!! CHRISTIAN HA TRADITO STING!!!!! Jarrett copre l’avversario…1,2,3!!! Jarrett mantiene il titolo in quindici minuti, mentre Christian sogghigna mentre va via. Jarrett sembra confuso, ma poi celebra con Steiner a centroring. Jeff Jarrett è ancora il campione mondiale NWA!!! 

 



setstats 1