TNA Bound For Glory
Detroit, Michigan
- 22 Ottobre 2006
by Michele Ippolito

Amici ed amiche di Tuttowrestling, è il momento di TNA Bound for Glory, che va in onda da Detroit!!! Io sono “The Myth” Michele M. Ippolito, e partiamo subito con Samoa Joe fuori dalla Compuware Arena che aspetta l’arrivo di Kurt Angle… La sua faccia dice tutto, Joe vuole massacrare Angle!!!

Nel preshow Bobby Roode affronta Lance Hoyt. Roode prende subito il microfono e dice di non aver bisogno di manager come Sherri Martel o Bobby Heenan, ma di qualcuno che si occupy del lato finanziario della sua carriera e nomina il nuovo “CEO della Robert Roode, Inc.”: la splendida Traci Brooks!!! Subito dopo inizia il match, con Traci che interferisce a vantaggio del suo nuovo protetto, che, in men che non si dica, mette a segno una Payoff che gli vale la vittoria! Dopo il suono del gong Ron “The Truth” Killings arriva sul ring per aiutare Hoyt, evitando che Roode e Traci gli infliggano una punizione eccessiva e lo salva! Killings inizia poi a rappare e Hoyt balla sulle sue note.

Jim Cornette cerca di far ragionare Samoa Joe ma non ci riesce. Arriva Angle ed i due si gettano l’uno contro l’altro, ma non c’è contatto fisico grazie ad un immediato intervento delle security.

E’ il momento del “Kevin Nash Open Invitational X-Division Gauntlet Battle Royal”. Iniziano Austin Starr, debutante con questa nuova gimmick, e Sonjay Dutt che fanno subito vedere delle ottime mosse! Il successivo wrestler è Maverick Matt, seguito da Jay Lethal. Entra poi A1, il più grosso tra i wrestler presenti sul quadrato, perchè non ci sono limiti di peso. E’ il momento del ritorno del wrestler con una sola gamba, Zach Gowen, poi di Kazarian, che insieme a Maverick Matt getta fuori Dutt. Arriva poi sul ring una donna, Sirelda e poco dopo A1 viene liminato. E’ il momento del protetto di Nash, Alex Shelley, e subito dopo Matt va fuori, eliminato dagli ultimi due entrati, D-Ray 3000 e Shark Boy. Seguono Elix Skipper e Johnny Devine, con Starr che elimina Kazarian, poco dopo lo seguono Shark Boy e D-Ray 3000. Sale sul ring un midget, Short Sleeve Sampson e poi di Norman Smiley. Addirittura poi partecipa al match l’arbitro Mark “Slick” Johnson, che viene velocemente eliminato. E’ il momento di Petey Williams che esegue su Lethal una Canadian Destroyer , mentre Shelley elimina Short Sleeve Sampson.Williams va fuori per mano dei Paparazzi, che subito dopo mandano fuori anche Williams. Poco dopo, però, sia Shelley che Devine sono fuori! Restano Starr e Lethal, e vince Austin, a cui Nash consegna, alla fine, il trofeo di dominatore della battle royal, mentre anche Alex Shelley applaude al rivale.

Team 3D vs. America’s Most Wanted vs. The Naturals vs. The James Gang è il match successivo. Si tratta di un Four Corners Tag Team Match valevole per una title shot agli NWA World Tag Team Titles. C’è anche spazio per qualche “comedy spot”, ma quando l’azione sul ring si fa dura, ben presto il pubblico inizia a gridare “we want tables”. Il Team 3D domina gli altri tag team ed alla fine riesce ad eseguire la 3D su uno dei membri dei Naturals, mentre le altre due squadre sono fuori dal ring a darsele di santa ragione. A fine match Shane Douglas arriva sul ring ed è infuriato nei confronti dei suoi protetti, che hanno fallito una nuova chance per vincere gli NWA World Tag Team Titles e schiaffeggia in pieno viso Chase Stevens!!!

Jake “The Snake” Roberts è l’arbitro speciale del Monsters’s Ball match, che vede opposti Samoa Joe, Raven, Brother Runt ed Abyss. Il match è molto violento, con Samoa Joe che vuole vincere il match in fretta e furia per tornarsi ad occupare di Angle. Runt viene gettato giù dalla rampa di ingresso, piu Abyss gli si catapulta addosso con uno splash!!! Nel ring, “The Monster” Abyss per poco non vince schienando Raven dopo un altro splash, ma Samoa Joe blocca il conteggio. Poco dopo arriva la fine del match, quando Abyss porta sul ring un mare un di puntine. James Mitchell dà il segnale di chiudere il match schienando Raven, ma Joe blocca I suoi piani, gettando invece Abyss con la faccia sulle puntine!!! Samoa Joe poi alza Raven ed esegue una muscle buster dopo che Roberts ha eseguito su di lui ina DDT!!! Roberts conta, Joe è il vincitore!!!

E’ il momento del match tra Eric Young e Larry Zbyszko: chi perde sarà licenziato. Ben presto Larry cerca di colpire Eric con un oggetto contundente, ma Young è più giovane e riesce ad avere facilmente ragione di Larry, colpendolo con lo stesso oggetto che era riservato per lui. Eric vince, Zbyszko viene licenziato!

Jim Cornette afferma che Samoa Joe non deve interferire nel main event. Arriva Angle che dice che se Joe lo vuole affrontare lui sarà ben contento di combattere! Joe arriva sul ring ed I due cominciano a scambiarsi colpi, finchè la sicurezza li divide! Cornette allora prende una decisione durissima: Joe ha finito il suo compito per stasera, deve essere cacciato dall’arena!

Senshi affronta Chris Sabin, in palio c’è l’X Division title. Il match inizia ad altissima velocità Sabine segue un ottimo DDT, ma Senshi non si fa schienare. Flying boot, cradle shock, ma niente Senshi non va con le spalle al tappeto! Anche Sabin è bratto a sfuggire alla temibile Warrior’s Way di Senshi, poi esegue un rollup e porta a casa il titolo!!! Vincitore e nuovo X-Division Champion: Chris Sabin. Sul ring arrivano Jerry Lynn, Sonjay Dutt e Jay Lethal che festeggiano Sabin, tre volte campione della X-Division.

E’ il momento del “Detroit 8 Mile” Street Fight tra due ex campioni mondiali NWA, Christian Cage e Rhino. I due iniziano a lottare nelle strade di Detroit fuori dalla Compuware Arena! Rhino domina la prima parte del match, poi i due entrano nell’arena e Rhino getta sul ring sedie e lampioni per infliggere il maggior dolore possibile a Cage! Cage fa sanguinare Rhino gettandolo con la testa su un cartello stradale, poi esegui su di lui un Unprettier! Rhino poi salta una gore, si fa chiudere in un’altra Unprettier, ma riesce ad evitare che vada a segno! Christian allora prende una sedia d’acciaio e colpisce ripetutamente Rhino con violenza inaudita, finchè il wrestler non riesce più a muoversi… 1,2,3, Christian Cage vince!

Ci sono ora sei lati d’acciaio... La gabbia è sul ring, l’Nwa World Tag Team Championship è in palio… Aj Styles e Christopher Daniels affrontano la Latin American Exchange, Homicide e Hernandez, accompagnati da Konnan. Il match è un bagno di sangue fin dall’inizio. Homicide colpisce addirittura Daniels con una forchetta passatagli da Konnan, per poi gettargli in faccia della tequila, facendogli bruciare le ferite che gli ha inflitto sul volto!!!! AJ Styles entra sul ring per difendere l’amico, riesce a prendere la forchetta e colpisce a sangue Homicide!!! AJ Styles sale poi sulla gabbia e vola sul ring, colpendo Hernandez con un cross body. Ancora altri oggetti vietati vengono passati da Konnan ai suoi protetti e presto una Gringo Killa viene effettuata su Styles… la LAX vince il match e le cinture, ma quanta brutalità!

Siamo finalmente al main event, un title vs. career match. In palio l’NWA World Heavyweight Title detenuto da Jeff Jarrett e la carriera di Sting. Lo special enforcer del match sarà nientemento che Kurt Angle! Sting arriva sul ring con un nuovo make-up: l’obiettivo è di vincere il suo secondo titolo mondiale NWA, dopo quello conquistato nel 1990 contro Ric Flair. Jeff Jarrett prende vantaggio su Sting nelle prime fasi del match, ma Sting riesce a tornare in pieno controllo. I due lottano anche fuori dal ring ed Angle dice all’arbitro che se il lavoro del direttore di gara è nel ring, il suo è fuori dal ring!!! Jarrett colpisce Angle per errore con una sedia, mentre i due contendenti ritornano nel quadrato. I due escono daccapo fuori dal ring e quando l’arbitro sta per contarli fuori entrambi, Angle entra nel ring eseguendo una Olympic Slam su Rudy Charles! Kurt non è a Detroit per un no-contest, ora è lui l’arbitro! Jeff Jarrett esegue una ankle lock su Sting, ma questi riesce ad uscirne. Sting vorrebbe poi usare la sua mazza da baseball, ma Angle glielo vieta… Jarrett ne approfitta e colpisce Sting con una chitarra!!! Sting si riprende incredibilmente e blocca Jeff in una Scorpion Death Lock… Jarrett cede! Jarrett cede! Jarrett cede! Sting è il nuovo NWA World Heavyweight Champion!!!!

Dopo il match Angle va via, lasciando Sting da solo a celebrare il suo successo, mentre Jarrett è disperato. Lo show si chiude!!! What a night!!!