TNA FINAL RESOLUTION 2006
Orlando, FL - 12 Febbraio 2006

Amici di Tuttowrestling, “The Myth” Michele M. Ippolito è qui per raccontarvi il pay-per-view di febbraio della TNA, Against All Odds!!!

Nel preshow Ron Killings batte facilmente Alistair Ralph, accompagnato da Scott D’Amore e dal Team Canada, poi Shark Boy, Lance Hoyt e Cassidy Riley hanno la meglio su David Young, Elix Skipper e Shannon Moore, accompagnati da Simon Diamond.

Inizia quindi la parte dello show trasmessa criptata solo per chi paga e vengono mandate in onda le immagini dell’arrivo di Christian all’arena. Di seguito, ecco Scott D’Amore che sta aspettando Jeff Jarrett e dice ad Eric Young di non dire a Jarrett che lui ha l’impressione che Sting tornerà presto. Jarrett passa, mentre Young continua a ripetersi, cercando di convincersi che “Sting non tornerà”.

Il primo match del PPV vede Austin Aries & Roderick Strong opposti a The Naturals (Chase Stevens & Andy Douglas). Dopo alcuni minuti di combattimento serrato, Stevens e Douglas stanno per eseguire il Natural Disaster, ma Strong riesce a gettare Douglas fuori dal ring. Aries poi esegue un rollup su Stevens, ma si mantiene alle corde e l’arbitro non conta. Douglas torna nel ring e con Stevens esegue la Natural Disaster: veloce conto di tre e The Naturals vincono il match.

Jeremy Borash intervista AMW, Gail Kim e Team Canada. Gli AMW dicono che Chris Sabin & Sonjay Dutt termineranno stasera il suo momento positivo. Scott D'Amore tiene alta la cassetta datagli da Alex Shelley e dice che Jackie Gayda la pagherà cara questa settimana ad Impact!. Arriva Larry Zbyszko che afferma che chiunque interferirà nel main event sarà immediatamente licenziato.

E’ il momento del four way match tra Alex Shelley, Petey Williams, Jay Lethal e Matt Bentley, accompagnato da Traci. Il pubblico è tutto dalla parte di Lethal, che fa vedere le cose migliori dell’incontro. Ad un certo punto, Jackie Gayda arriva a bordoring e schiaffeggia Alex Shelley. Lui scende dal ring e Jackie continua a picchiarlo. Petey Williams si distrae e si ferma mentre sta per eseguire su Bentley la Canadian Destroyer. Bentley riversa la mossa, Williams cade e Lethal esegue su di lui un rollup vincendo l’incontro.

Jeremy Borash intervista Rhino, che afferma di non aver paura di dover affrontare un Falls Count Anywhere match contro Abyss.

The James Gang (BG James & Kip James) affonta I membri del Latin American Exchange, Homicide e Machete, accompagnati da Konnan. Machete è il sostituto di Apolo nella stable. Prima dell’inizio del match i LAX attaccano i James. Per tutto il match, Konnan interferisce continuamente, ma sono i James ad avere la meglio, quando BG esegue un pumphandle slam dopo appena sei minuti per poi schienare Machete. Dopo il match, Homicide e Konnan gettano Kip fuori dal ring, poi Konnan sale sul ring ed esegue uno slapjack su BG James. Corre sul ring Bob Armstrong che sfida ad una rissa Konnan, che invece va via.

L’arbitro Mark "Slick" Johnson dice a Larry Zbyszko che nessun arbitro è stato designato per il main event, ma invece Larry afferma che il nome c’è, ma ce non c’è bisogno che lui lo sappia.

Gli NWA World Tag Team Champions America's Most Wanted affrontano Sonjay Dutt & Chris Sabin. Sabin è infortunato ad una caviglia ed è quindi Dutt a stare sul ring la maggior parte del tempo. Quando tocca a Sabin, Harris e Storm insistano nel colpirgli pa laaprte del corpo infortunata. Il match è molto veloce e si susseguono da entrambe le parti mosse di buon livello, finchè Storm getta Sabin fuori dal ring su una delle transenne. Dutt sale sulla corda più alta per eseguire un dive, ma Harris riesce a schivarla. Rientra Storm che colpisce Dutt con un superkick, seguito dalla Death Sentence: 1,2,3, gli America’s Most Wanted mantengono le cinture! Nel postmatch, Harris e Storm ammanettano Dutt ad un angolo del ring e Harris sta per colpire Dutt con una sedia, ma accorre Sabin che gliela strappa di mano, lo colpisce e lo minaccia di dargliene ancora. Gli AMW tornano quindi nel backstage.

Jeremy Borash intervista Jeff Jarrett e Gail Kim. A metà intervista arriva Monty Brown, ma Jarrett gli urla di essere stufo delle sue continue interruzioni e comincia ad imitarlo prendendolo in giro. Jarrett, allora dice a Brown, che, dopo Christian, avrà lui il posto di primo sfidante, gli porge la mano, gliela stringe e Brown sorride. Jarrett va via e Brown dice che porterà il titolo nel Serengeti.

E’ tempo di Abyss, accompagnato da Jim Mitchell contro Rhino, in un Falls Count Anywhere. Il match è molto violento ed i due lottatori girano un po’ per tutta l’arena, usando gli oggetti contundenti più disparati. Abyss distrugge un muro di legno e colpisce con quello che resta Rhino, ma il Beast Man si riprende e colpisce Abyss con la Gore. Poi, Rhino getta Abyss giù da una balconata su due tavoli, poi scende giù e lo schiena tra i pezzi di legno, dopo sedici minuti. La caduta di Abyss è stata talmente rovinosa che accorrono i paramedici presenti nell’arena per aiutarlo.

Jeremy Borash intervista Samoa Joe. Joe ha due asciugamani, uno impregnato di sangue ed uno pulito: uno è un ricordo, l’altro verrà presto aggiunto alla bacheca dei suoi trofei. Nell’arena, intanto, Abyss viene portato via a spalla mentre i fans cantano cori in suo onore.

E’ il momento dell’X-Division title match, con Samoa Joe, Christopher Daniels e Styles. Arriva prima Joe, che lancia poi l’asciugamani sporco a Daniels quando questi arriva sul ring. Il match è molto veloce e chiaramente stiff, l’azione non si ferma mai. I tre non si risparmiano e non ci sono alleanze, è un chiaro tutti contro tutti. Più volte Daniels chiama l’Angel Wings, così come Styles la sua Styles Clash, ma le mosse non vanno a buon fine. Styles esegue su Daniels una torture rack into a powerbomb, ma Joe blocca lo schienamento. Styles colpisce Joe con un moonsalut, ma ancora neiente da fare. Styles e Daniels si danno poi battaglia sull’apron ring, ma Joe getta a terra Daniels e poi esegue la musclebuster di Styles eseguendo su di lui lo schieramento vincente. Samoa Joe mantiene quindi l’X-Division title. Styles resta a terra sul ring, Daniels torna sul quadrato gridando contro Joe, mentre le immagini tornano del backstage.

Jeremy Borash intervista il Team 3D. Brother Ray dice che nella vita solo tre cose sono certe: la morte, le tasse ed I tavoli!!!!

E’ il momento di vedere il Team 3D contro il Team Canada, composto per l’occasione da Bobby Roode & Eric Young, accompagnati daScott D'Amore). Il match si sposa prestissimo fuori dal ring. D’Amore interferisce spesso, procurando un ingiusto vantaggio per i suoi. Roode ben presyto va fuori dal ring per prendere la sua mazza da hockey, con l’obiettivo di colpire Ray, ma non ci riesce. Ray esegue un full Nelson su Roode, che reagisce con un low mule kick, per poi riuscire finalmente ad utilizzare la mazza da hockey. Young schiena Ray, che alza la spalla al conto di due, poi sbaglia ad eseguire un moonsalut. Il Team 3D si riprende, getta Roode fuori dal ring ed esegue la 3D su Young. 1,2,3 la vittoria va a Borhter Ray e Brother Devon! Scott D'Amore sale sul ring, subito seguito dagli AMW. Per alcuni minuti il Team 3D prende botte da cinque uomini, che li piazzano su un tavolo, ma arriva Ron Killings per il salvataggio. Gli AMW fuggono via ed Eric Young viene piazzato sullo stesso tavolo e su di lui Killings esegue il suo top rope legdrop.

Jeremy Borash intervista Christian, che dice di aver sempre sognato di vincere l’NWA World Heavyweight Title. Christian dice che stasera scoprirà se ha fatto la mossa giusta a lasciare la WWE per la TNA e che lui non è un wrestler utile solo per riempire il midcarding. Larry Zbyszko annuncia che ha deciso insieme a Dave Hebner chi sarà l’arbitro del main event: Earl Hebner, l’uomo dello screwjob di Montreal ai danni di Bret Hart.

Siamo a fine show, l’NWA World Champion Jeff Jarrett, accompagnato da Gail Kim affronta Christian Cage, mettendo in palio il suo titolo. E’ il momento della verità per Cage!!! I due si scambiano colpi e mosse per diversi minuti sul ring, finchè Jarrett cerca di scappare e Christian gli corre dietro. Jarrett colpisce Hebner, che vuole riportare ordine, che non vede una interferenza di Gail Kim. Jarrett esegue una top rope stroke su Christian, ma non riesce ad eseguire il conto di tre!!! Jarrett getta Christian su Hebner che va al tappeto. Christian esegue su Jarrett l’unprettier, arriva Mark Johnson per contare Jarrett al tappeto, ma il campione alza la spalla al due. Christian cerca di eseguire lo stroke, ma Jarrett lo colpisce con un low blow. L’arbitro sta per squalificarlo, ma Jarrett lo colpisce con un low blow e lo getta fuori dal ring. Jarrett si fa passare una sedia da Gail Kim ma Christian esegue un dropkick su Jarrett e la sedia va addosso al campione. Non c’è arbitro per contare la vittoria del titolo di Christian! Cage corre poi attorno al ring per cercare di acciuffare Gail Kim, ma Jarrett si riprende e lo colpisce con una chitarra. Gail getta via i rimasugli della chitarra e Jarrett schiena Christian…1,2… Christian alza la spalla!!! Gail Kim cerca di eseguire una top rope rana, ma Christian la intercetta ed esegue una powerbomb su di lei. Jarrett blocca Christian e lo posiziona per l’Unprettier, ma Christian riversa la presa ed ancora Jarrett riversa la presa, si posiziona per lo stroke, ancora un reverse… Unprettier da parte di Christian!!!! Earl Hebner conta lentamente… dopo diciotto minuti di battaglia Christian vince il suo match contro Jarrett e scala il tetto del mondo!!! CHRISTIAN CAGE E’ CAMPIONE ASSOLUTO NWA!!!!!!! Il “mid card comedy act”, in cui Vince McMahon non aveva creduto ha conquistato il titolo mondiale!!!!!!!!

E’ il momento dei fuochi pirotecnici e Christian, commosso, festeggia. A bordoring c’è sua moglie, la bacia, torna sul ring ed alza la cintura. Il suo amico di vecchia data Rhino arriva sul ring e lo alza su una spalla!!! La NWA ha un nuovo campione mondiale, il suo nome è CHRISTIAN CAGE!!!

Michele Ippolito