WWE NXT REPORT - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 12.12 WWE Raw Report
 11.12 Wrestling Cafe
 10.12 WWE Planet
 10.12 WWE Main Event Report
 9.12 Intervista a Jokey
 9.12 ROH TV Report
 8.12 The Other Side
 
 







 
 
 
WWE NXT REPORT   23/11/2017 
by Luigi Quadri
 


I Wargames sono terminati e con essi un altro special event di Nxt che ci ha regalato grandi sorprese e nuovi campioni, andiamo ad esaminarli nel TakeOver Fallout di questa settimana con un bonus match speciale, Gargano e Dunne per lo UK Title. Captain Phenomenal 1 per TuttoWrestling vi racconterà come sempre che strada stanno prendendo i protagonisti di Nxt dopo Houston.





Scorrono gli highlights dell’evento intero che vi vado a riassumere, ma poi sicuramente andremo ad analizzarli nel dettaglio non appena la puntata lo farà: Lars Sullivan sconfigge Kassius Ohno, nel match che per molti si è rivelato la sorpresa della serata il Velveteen Dream offre una prestazione superba uscendo a testa alta, seppur la sconfitta patita, ma con l’attenzione guadagnata da Aleister Black, Ember Moon raccoglie l’eredità di Asuka diventando la nuova Nxt Women’s Champion e Andrade Cien Almas spodesta Drew McIntyre diventando Nxt Champion. Ed infine l’Undisputed Era tiene fede al suo mantra e “scuote il sistema” battendo Sanity, AOP e Strong nei Wargames Match.

Torniamo nel Toyota Center dove il tavolo di commento ci dà il benvenuto in questo post TakeOver dove si andrà a ripercorrere l’intero evento. Non mancano i match, che ricordo, sono stati registrati prima che l’evento andasse in onda ed il primo riguarda la Women’s Division, una sorta di Revival Survivor Series visto i recenti avvenimenti che hanno coinvolto queste 2 ragazze: Ruby Riot e Sonya Deville. Esclusi scenari da main roster, Ruby ha un conto da sistemare con la Deville per averla infortunata alla caviglia costandole di fatto l’ingresso nel Fatal 4 Way per il titolo femminile.

ONE FALL MATCH
RUBY RIOT VS SONYA DEVILLE


Scambi e rovesciamenti di prese tra le due con Sonya che punta alla caviglia di Ruby, ma la ragazza riesce ad evitare ogni attacco. Serie di arm drag, shoulder thrust e kicks di Ruby, Sonya evita un roll up e d’astuzia va a colpire la gamba di Ruby con un leg sweep. Sonya si focalizza sull’arto e poi mette a segno una spinebuster …1…2… jumping kick …1…2… Ruby riesce a reagire con una springboard flatliner e si guadagna secondi importanti di pausa, serie di clothesline, springboard senton …1…2… Sonya indietreggia stordita ma riesce ad uscirne con una specie di jumping knee ed andare poi col shining wizard …1…2… TRIANGLE ARMBAR!! Presa repentina della Deville, Ruby è nei guai ma sembra uscirne ed allora Sonya compie un aggiustamento in corsa con l’Ankle Lock!! Ruby letteralmente striscia da un lato all’altro del ring e riesce a salvarsi, Sonya è furiosa con l’arbitro ma in questo modo si distrae e Ruby connette il Riot Kick …1…2…3…

VINCITRICE: RUBY RIOT


Inizia la carrellata di recap: si parte dalla sorprendente prestazione del Velveteen Dream che dimostra senza dubbio del potenziale sul ring con Aleister Black dimostrando abilità e capacità di storytelling insieme all’olandese, alla fine Dream si deve inchinare a Black ricevendo comunque l’attenzione che stava cercando in un certo senso. L’opener ha visto Lars Sullivan trionfare su Kassius Ohno, resistenza e forza bruta hanno permesso al gigante di aver ragione del suo avversario ed ora troviamo Lars al microfono di Charly Caruso nel post match. Il gigante dice che stasera è stato il suo primo grande test e con grande perseveranza e determinazione è riuscito ad uscirne vincitore resistendo a tutti i colpi del suo avversario. Dal primo giorno che è entrato al Performance Center ha messo in chiaro che lui era quello che sarebbe emerso, non sarebbe stato uno con cui scherzare e chiunque troverà sulla sua strada verrà distrutto dalle sue mani.

Johnny Wrestling si sta preparando per il Main Event.

Ultima occasione, quanto meno per il mio parere, sfruttata a dovere da Ember Moon che riesce a laurearsi campionessa in territorio di casa per lei. Bel match tra le 4 ragazze, forse troppo corto ma comunque ben combattuto da tutte con una doppia Eclipse su Nikki e Peyton che consegna il titolo alla ragazza dopo una lunga rincorsa. A fine match la texana ha raccolto la cintura dalle mani della stessa Asuka e si è goduta i festeggiamenti davanti al pubblico di casa. Al microfono di Charly la ragazza è quasi commossa e dice che il titolo rappresenta tutto il lavoro e l’allenamento partendo dalla scena indipendente fino al Peformance Center. Ora che ha il titolo sarà estremamente più difficile per chiunque levarlo dalla sua vita.

Un’altra sorpresa che in pochi veramente si aspettavano era che El Idolo spodestasse McIntyre ed invece ciò è successo. Grazie a diversi assist di Zelina, Andrade è riuscito a vincere la cintura con un Hammerlock DDT dalla terza corda. In infermeria lo scozzese mostra un’evidente fasciatura al bicipite sinistro e per esperienza Drew dice che non si tratta di nulla di buono, non vuole usarlo come scusa, ha portato il match a termina ma ciò lo lascia con degli affari da sistemare. La sua priorità ora è parlare col dottore in merito al suo infortunio e poi tornare alla carica per il titolo.

N.B (Dalle prime ipotesi sembra uno strappo del bicipite, roba seria, dai 4 ai 6 mesi minimo di recupero)


Continuano le schermaglie tra gli Street Profits e il duo Moss/Sabbatelli. Dopo aver rovinato un’altra festa improvvisata di Dawkins e Ford i due team si scontreranno la prossima settimana ancora una volta. Vinceranno di nuovo i Profits o i due ricconi pareggeranno?

NEXT WEEK: Kairi Sane Vs Peyton Royce

E terminiamo col match più atteso, qualcosa che non si vedeva da 20 anni per il caos e la distruzione che era in grado di creare. I 9 atleti coinvolti non si sono di certo risparmiati, Dain e Wolfe sono a mio parere gli MVP dell’incontro capaci davvero di mettere il proprio corpo a servizio per la riuscita del match specie Wolfe che si è procurato un vistoso taglio in fronte e lo stesso Dain, big man dotato di un’agilità incredibile nonostante la mole massiccia e di trasmettere potenza e violenza in ogni suo colpo. Ma non è stato il Sanity a trionfare bensì l’Undisputed Era grazie all’opportunismo di Cole che coglie il momento giusto per schienare Eric Young e garantire la vittoria al suo team.

Sanity e Undisputed Era tornano stremati nel backstage. Cole rassicura i suoi compagni di guerra dicendo che hanno dimostrato di essere loro a comandare ad Nxt.

Pete Dunne è pronto e si dirige verso l’arena per il Main Event!!

Ottima accoglienza per i due wrestler. Una vittoria sarebbe fondamentale per Johnny Wrestling per lasciarsi alle spalle i tempi bui ma davanti a lui non c’è un avversario di certo morbido.

UK TITLE MATCH
PETE DUNNE© VS JOHNNY GARGANO


Primo colpo messo a segno dal Bruiserweight dopo un breve riscaldamento tra i due, Johnny però evita una valanga, headscissor a segno, dropkick, Dunne scivola fuori, tenta di sgambettare Gargano ma si becca un superkick ed una cannonball dall’apron ring. Johnny impiega un attimo a decidersi ma poi punta ad un tornado ddt sull’esterno del ring ma Dunne evita ed anzi rovescia la mossa nel suo classico hexplex sull’apron. Lo UK Champion inizia il suo sadico lavoro alla mano di Gargano ma Johnny riesce a scaraventarlo con un suplex contro il turnbuckle, reazione di Johnny col rolling kick, irish whip contro il turnbuckle, Dunne evita col moonsault in stile Daniel Bryan ma Gargano lo anticipa e connette la slingshot spear …1…2… Dunne scivola fuori ring ma Johnny si getta su di lui, suicide dive into tornado ddt mossa tipica della moglie di Johnny Wrestling. Tentativo di slingshot ddt ma Dunne trova l’hexplex …1…2… Dunne prova la Bitter End ma Johnny converte in un ddt, slancio alle corde e tirl a world headscissor into the GARGANO ESCAPE!! Johnny imposta la sua presa risolutiva ma Dunne gli va a mordere le dita!! Johnny molla la presa e Dunne ne approfitta … BITTER END … NO SMALL PACKAGE …1…2… forearm, enziguri del UK Champ, Johnny rimbalza alle corde e connette una discus clothesline collassando a terra insieme a Dunne. Johnny nota che Pete non ha il suo paradenti in bocca uscito durante il morso alle dita nella Gargano Escape … Superkick!!...1…2… violenti colpi di Gargano, Dunne riesce a lanciarlo sull’apron, Johnny carica la slingshot spear ma Dunne risponde con un forearm e la BITTER END vincente …1…2…3

VINCITORE ED ANCORA UK CHAMPION: PETE DUNNE


Una fine amara davvero per Johnny Gargano protagonista di una prestazione incredibile che però non porta al risultato sperato.

Termina qui questa puntata post TakeOver, grazie per averci seguito e ci ritroviamo come sempre tra 7 giorni.




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling



Al momento non ci sono commenti

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE