IMPACT PLANET #313 - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 25.5 Stamford Report
 25.5 TW Risponde
 24.5 WWE Smackdown Report
 23.5 WWE Raw Report
 22.5 BACKLASH 2017 REPORT
 24.5 TW Web Radio
 22.5 ROH TV Report
 
 





 
 
 
IMPACT PLANET #313  
by Aldo Fiadone
 


Ben ritrovati cari amici ed amiche di Tuttowrestling.com fra le righe dell’Impact Planet.

Proprio come due settimane fa anche questa volta ci sono io, Aldo Fiadone, in vostra compagnia ed il mio compito sarà quello di illustrarvi con un’opinione a cuor leggero, quanto accaduto nel mondo TNA.

Bene, iniziamo subito.

Ci eravamo lasciati con il turn di Taryn Terrell ai danni di Awesome Kong prima e della sua ex amica Gail Kim poi.

Una Taryn migliorata sotto tutti i punti di vista (incredibile il fatto che nonostante sia divenuta madre abbia continuato a lottare migliorandosi settimana dopo settimana) e questo turn è ciò che serviva forse, per immortalare il suo personaggio facendola diventare una delle Knockouts più importanti degli ultimi anni (il suo regno titolato in effetti ne è un chiaro segnale, soprattutto per la durata che sta avendo).

Le Dollhouse, vogliono prendere il predominio della divisione femminile della compagnia, a Gail Kim ed Awesome Kong invece toccherà fermarle.

Personalmente mi attendo il ritorno di Havok dato che lei stessa ha confermato che sarebbe tornata in TNA nonostante però non ci siano aggiornamenti sul suo status.

Mentre la benzina sta per prendere fuoco nella divisone Kckouts (anche grazie al ritorno di Velvet Sky durante l’ultimo episodio); ecco che le fiamme sono già alte nella guerra tra BDC e Rising.

Due settimane fa, durante Hardcore Justice, abbiamo visto Drew Galloway trionfare in un Pipe on a Pole match contro Low Ki, lo scorso Venerdì invece, sempre Drew è riuscito a schienare il leader del clan rivale (MVP) grazie ad una Future Shock DDT (eseguita in modo spettacolare tra l’altro) per poi subire l’attacco di Young (voglioso e bisognoso dell’aiuto del BDC che ora ha Kenny King come nuovo X-Divison Champion) e del resto della stable.

Quello che mi piace di questo feud è vedere i due team prendere letteralmente a cuore le proprie cause (specie per il Rising) lottando ad ogni costo; il BDC però ha il vantaggio di avere sempre l’asso nella manica pronto (vedi i vari Homicide ed Eric Young pronti ad aiutarli), ma da quanto visto nell’ultimo episodio di Impact, qualcosa bolle in pentola anche per Drew e compagni (Melendez e Matt Hardy vi dicono qualcosa?).

Le prossime settimane, quelle che quindi porteranno a Slammiversary, saranno la fiamma esplosiva e no, non lo dico perché ci avviciniamo all’estate e quindi alle alte temperature, bensì perché basta uno come MVP a rendere il tutto più godibile ed “Esplosivo”, perdonate la ripetizione voluta.

Il suo promo di settimana scorsa è da brividi e la TNA dovrebbe ringraziarlo più e più volte per quanto fatto finora e per la passione che ci mette.

Certo, quando parliamo di TNA parliamo di una grande famiglia e non la classica azienda dittatoriale, parliamo di un luogo in cui il dipendente quindi l’atleta è libero di esprimere nel migliore dei modi il suo personaggio e poterlo gestire altrettanto. Ebbene, il leader del BDC lo fa a meraviglia ogni settimana.

Tra Magnus e James Storm sarò diretto, regna troppo caos e sinceramente non ci tengo a spendere molte parole su quanto avvenuto, l’unica cosa che posso fare invece è pormi la solita domanda che mi faccio da alcune settimane.

La Revolution, tutto qui?

Nella categoria tag team, gli Hardys hanno dovuto rendere vacanti i propri titoli a causa dell’infortunio in moto riportato da Jeff.

Lo scherzo del destino ha voluto proprio che dopo i Wolves (i precedenti campioni) anche loro abbiano dovuto dire addio alle cinture rilasciandole, anche se si tratta fortunatamente solo di un arrivederci.

Attualmente quindi, con il ritorno di Eddie Edwards, i Wolves vogliono riprendersi la loro gloria, ma l’ostacolo da superare si chiama Dirty Heels e cioè Austin Aries e Bobby Roode; i due ex campioni del mondo ed anche ex campinoi di coppia, il Greatest Wrestler that ever lived e l’It Factor of professional wrestling, vogliono prendersi le cinture ad ogni costo tanto da accettare una serie di 5 incontri contro i Wolves la quale (a rigor di logica) dovrebbe terminare proprio a Slammiversary (che sarà il prossimo PPV in onda live il 28 Giugno ndr).

A mio parere possiamo stare più che tranquilli sul lottato, vedremo sicuramente 5 grandi incontri tra 4 delle migliori superstars su questa terra e sicuramente della federazione.

4 grandi intrattenitori e allo stesso tempo con un grandissimo carisma; detto sinceramente, non vedo l’ora che li trasmettano.

Eric Young, un nome una garanzia, questo personaggio così gestito (chiaramente) mi piace troppo, sta facendo un ottimo lavoro e nonostante non sia Jey Briscoe o Dean Ambrose (tanto per fare due nomi di altri due pazzi), rende questa rivalità per il titolo con Kurt Angle una vera e propria delizia.

Lo Stretcher match visto ad Hardcore Justice l’ho gradito molto e la sua vittoria (che era prevedibile) serviva per rendere quantomeno più interessante l’incontro successivo (visto lo scorso Venerdì durante l’episodio live su Destination America) valido per il World Title.

Proprio in quest’ultimo match abbiamo assistito al ritorno di Bully Ray come arbitro speciale (purtroppo per ora si tratta di un One Night Only, ma non si sa mai, la TNA anche se non è nelle migliori condizioni economiche, potrebbe comunque trovare un buon accordo per l’ex campione e leader degli Aces and Eights).

Angle ha così mantenuto la cintura in un incontro ben gestito anche durante le interferenze del BDC prima e del salvataggio del Rising poi; Young ha quindi ceduto alla famosa ed infallibile Ankle Lock e forse dovrà dire addio anche a nuove opportunità titolate e poi caro Eric, ricordati che ci sono un certo Aries e Lashley pronti a prendersi la loro vendetta.

La certezza è che Impact ci offrirà ancora una volta un bel prodotto, un’altra certezza è vedere Kurt Angle alzare ancora una volta al cielo il TNA World Heavyweight Title, il campione olimpico, l’icona attuale e storica di questa compagnia, continua ad esserne il protagonista a tutti gli effetti.

EC3 nel frattempo attende la vittoria dele sue “elezioni”.

Sarà pronto a prendersi la corona, il potere, la gloria e tutto ciò che spetta ad un campione?

Il futuro è quindi pronto a fare il suo giro nel presente?

Non resta che aspettare, noi intanto ci rileggiamo tra due settimane, come sempre un saluto a voi tutti sperando che anche questo numero dell’Impact Planet sia stato di vostro gradimento.

Have a Nice Day :)




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling



by Leonardo_Contini @14/05/2015 15:37:42

Io credo che la faida tra Storm e Magnus sia una delle cose migliori da MOLTO tempo a questa parte. Sinora storyline dell'anno a mani basse, ma vediamo come prosegue.

Clicca qui per visualizzare tutti i commenti nel forum
   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE