Biografia di Kanyon - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 24.11 The Other Side
 24.11 WWE 205 Live Report
 24.11 WWE NXT Report
 23.11 Stamford Report
 23.11 TW Risponde
 22.11 WWE Smackdown Report
 21.11 WWE Raw Report
 
 





 
 
 


KANYON


Chris Kanyon, nato il 4 gennaio 1970, vive la sua giovinezza a Sunnyside, Queens, New York. Da bambino ama moltissimo andare agli shows di wrestling ed è presente dal vivo la notte in cui Hulk Hogan conquista il suo primo titolo WWF sconfiggendo The Iron Sheik nel 1984. E’ quella la sera in cui decide che sarebbe diventato un wrestler. Chris si laurea alla State University of New York di Buffalo nel 1992. Prima di diventare un wrestler a tempo pieno, svolgel’attività di fisioterapista, ed all’inizio pratica il wrestling solo nei week end.

Comincia poi a lottare nei circuiti indipendenti, prediligendo quelli della South Carolina, dove è praticamente iniziata la sua carriera. Lotta in varie federazioni, senza mai troppa fortuna, spessissimo come jobber: nella SMW (Smokey Mountain Wrestling), nella ECW, nella WWF ed anche nelle federazioni indipendenti della città di Memphis, prima di essere messo sotto contratto in modo definitivo dalla WCW nel maggio 1995.

Nella WCW prende il nome di Chris Kanyon, e viene usato come jobber per molto tempo, finché la federazione di Atlanta non gli trova una gimmick appena decente ed un tag team partner, Mark Starr. La coppia assume il nome di “Men at Work” ed il suo highlight è battere in un’occasione due wrestler che da lì a poco si sarebbero laureati WCW Tag Team Champions: Dick Slater & Bunkhouse Buck. Mark Starr lascerà poi la federazione e verrà rimpiazzato da Mike Winner, ma il nuovo team si scioglie dopo solo qualche settimana.

La gimmick di Kanyon prevede che, come un vero e proprio operaio, lui debba misurare e centimetrare in continuazione i paletti e le corde del ring, finché il partner non gli da il tag, e bisogna dire che la preparazione atletica e lo stile del wrestler erano allora assolutamente inguardabili. Addirittura, durante un tv show minore della WCW, addirittura Kanyon sbaglia un moonsault, mancando l’avversario che non si era mosso neppure di un millimetro. A Kanyon viene poi assegnata la gimmick di Mortis, un wrestler mascherato che rappresenta, a detta dei bookers, la figura di un uomo nelle cui vene “il sangue scorre freddo”.

Mortis ha un buon feud tecnico con Glacier (Ray Lloyd), e viene fatto accompagnare da un manager, James Vandenberg. Con l’arrivo di Wrath (Bryan Clark) nella WCW, lui e Mortis vengono messi in coppia ed hanno un feud contro Glacier ed il karateka Ernest “The Cat” Miller. Il feud ha fine al Bash at the Beach 1997, dove Mortis & Wrath sconfiggono Glacier & Ernest Miller grazie ad una combinazione di un powerbomb e di un neckbreaker. Il team viene poi dirottato in un feud contro The Faces of Fear (l’ex “Haku” Meng & The Barbarian). Wrath purtroppo s’infortuna e Mortis decide di continuare a lottare come wrestler singolo. Gode anche di alcune title shots contro l’allora US Champion Diamond Dallas Page, venendo però ripetutamente sconfitto.

La WCW si rende conto che il carachter di Mortis non avrebbe mai avuto una buona presa sui fans e decide di cancellarlo. Nasce quindi una nuova gimmick, Kanyon, un wrestler finalmente smascherato. Una storyline viene sviluppata in modo che Kanyon chieda a Raven di poter entrare nel suo Raven’s Flock sotto le spoglie di Mortis, ma l’ex Johnny Polo rivela a Mortis che questo sarebbe successo solo se fosse riuscito a conquistare il titolo contro Page. Mortis perde il match e, per punirlo, Raven esegue una DDT su Mortis sulla rampa di accesso al ring.

Kanyon entra in seguito nel Flock, una stable capitanata da Raven ed in cui lottano Perry Saturn, Billy Kidman, Lodi, Van Hammer, Sick Boy, Scott Vick e successivamente anche Scotty Riggs ed Horace Hogan. Per Kanyon si alternano lunghi periodi di mid-carding a periodi di inattività a causa di piccoli infortuni ed all’inizio del 1999 c’è anche un assenza di due mesi dal ring per aiutare Jesse “The Body” Ventura nella preparazione di un film.

A Slamboree 1999, Kanyon aiuta Raven & Saturn a diventare campioni mondiali di coppia WCW, interferendo, con una maschera di Sting a coprirgli il volto, in un “Three Way Match” tra i due rappresentanti del Flock, i campioni Rey Misterio Jr. & Konnan, e Chris Benoit & Dean Malenko. Kanyon aiuta poi la sua stable a mantenere il titolo, intervenendo in modo illegale in numerose difese del titolo di Raven & Saturn. Durante un’edizione di Nitro, Raven viene attaccato nel backstage da Diamond Dallas Page e Bam Bam Bigelow, che rendono impossibile all’ex campione ECW la difesa del titolo la sera stessa contro loro due.

Kanyon si offre di sostituire il suo capitano di stable ed affronta Page & Bigelow in coppia con Saturn. Il match viene condotto in modo molto equivoco da Kanyon, che lascia il compagno di coppia nel ring per tutta la durata del match, evitando di farsi toccare per lottare, ed appena dentro, fa in modo di farsi subito schienare: Kanyon tradisce in questo modo il Flock.

La settimana successiva, Chris Benoit & Ric Flair sfidano DDP & Bigelow per i Tag Titles, quando Flair abbandona Benoit. Saturn esce dal backstage ad aiutare Benoit ed alla fine quest’ultimo e Saturn vincono il match e le cinture. Kanyon esce per congratularsi con Saturn, ma in realtà lo colpisce con la Flatliner. Il presidente della WCW, Ric Flair, ordina che i titoli ritornino a DDP & Bigelow, permettendo che il titolo fosse difeso indistintamente in una delle tre combinazioni che potevano vedere impegnato anche Chris Kanyon.

Infatti il buon Chris decide di creare una stranissima alleanza con Page & Bigelow ed i tre prendono il nome di “The Triad”, una stable che, nell’intenzione dei bookers, aveva il compito di lanciare i suoi componenti molto in alto. Il titolo di coppia viene difeso dai tre nelle più svariate combinazioni, anzi, molto spesso gli arbitri permettono che i match della Triad comprendano tutti e tre i membri impegnati nello stesso match, contro solo due avversari, sfidanti al titolo. A molti, la Triad ricorda un altro famoso terzetto della storia del wrestling, i Demolition, che spesso alla WWF presentavano la versione a tre con Ax, Smash ed il giovane Crush (Brian Adams).

The Triad ha un feud molto violento per i Tag Team titles con Chris Benoit & Perry Saturn. Al Great American Bash '99, Kanyon & DDP sconfiggono Perry Saturn & Chris Benoit, che nel frattempo avevano riconquistato il titolo, cosicchè Kanyon riesce nell’intento di vincere il suo primo titolo nella WCW . Il feud prosegue per un altro mese, con i membri della Triad che tentano pure di aiutare, con successo, a mantenere il titolo US al figlio di Ric Flair, David.

The Triad sconfigge ancora Chris Benoit & Perry Saturn a Bash at the Beach '99, ma subito dopo Ric Flair perde il controllo della WCW a favore di Sting ed alla Triad non viene più permesso di difendere le cinture come un trio. DDP sfida Benoit ad un match valevole per il titolo US title a Road Wild '99 ed i titoli di coppia devono quindi essere necessariamente difesi contro Harlem Heat (Booker T & Stevie Ray) da Kanyon & Bam Bam Bigelow, che li perdono, ed inoltre anche DDP perde il suo match con Chris Benoit, nonostante l’interferenza del resto della Triad.

Kanyon & Bam Bam Bigelow aiutano poi DDP nel suo successivo feud contro Goldberg, ma il ruolo di Kanyon per il resto dell’anno è minimo, visto che stava allenando l’attore David Arquette, che diventa poi WCW Champion. L’allenamento di Arquette viene chiesto a Kanyon dalla WCW affinché l’attore imparasse come muoversi sul ring per interpretare il film ambientato nel mondo del wrestling “Ready to Rumble”. Kanyon, infatti, nel frattempo svolgeva anche il lavoro di istruttore al Power Plant, assistendo ed allenando i nuovi wrestlers messi sotto contratto dalla WCW o le superstar che si prestano a diventare wrestler solo per qualche match. Tra gli altri, Kanyon ha allenato Billy Kidman, l’ex cestista Dennis Rodman, la stella della Nba Karl Malone ed il presentatore televisivo Jay Leno.

Kanyon fa un ritorno a sorpresa nel corso del PPV WCW Mayhem aiutando Kimberly, la moglie di DDP, nel suo “Intergender Match” contro David Flair. La WCW decide di cambiare il personaggio di Kanyon. Infatti si fa finta che al ritorno da Hollywood Kanyon sia cambiato ed ora sia un amante di macchine di grossa cilindrata, donne bellissime e champagne. Era nato un nuovo personaggio, CCK, Chris “Champagne” Kanyon.

Viene subito sfidato dai suoi ex compagni della Traid e riesce a batterli entrambi, sia in match one-on-one che in un triangle match, usando una nuova mossa finale, semplicemente, una bottigliata di champagne sulla testa. Kanyon appare però molto poco a causa di divergenze con la dirigenza della WCW. Ritorna solo il 10 aprile 2000, il giorno del debutto della nuova gestione WCW data in mano a Eric Bischoff ed a Vince Russo. Quella sera, nel corso della puntata di Nitro si formano due team, il New Blood e il Millionaire’s Club. Kanyon si allinea con questi ultimi, tra i cui leaders c’era il suo vecchio amico DDP, che Chris comincia ad assistere a bordoring.

A Slamboree 2000, Kanyon viene squalificato nel suo match contro Mike Awesome. Più tardi nel corso dell’evento, Awesome interferisce nel “Triple Cage Match” che vedeva opposti DDP e Jeff Jarrett, e Kanyon esce dal backstage per aiutare DDP. Chris viene gettato giù da Awesome dal secondo piano della gabbia cadendo sulla rampa d’entrata in modo rovinoso, in uno dei bump più famosi e terribili della storia del wrestling. Il 17 maggio, nel corso di Thunder, Mike Tenay intervista Chris Kanyon nella sua stanza di ospedale, e Kanyon afferma che voleva combattere ancora, ma doveva prima pensare a rimettersi in sesto per poter camminare di nuovo.

A Great American Bash 2000 DDP porta Kanyon a bordoring per il suo “Ambulance Match” contro Mike Awesome. Alcuni minuti dopo l’inizio del match, Eric Bischoff appare e minaccia Kanyon. DDP corre in aiuto di Kanyon, che invece lo tradisce ed aiuta Awesome a vincere il match. Kanyon entra a far parte del New Blood, la stable di Bischoff e Russo. Nasceva così un nuovo personaggio, Positively Kanyon. A Bash at the Beach 2000 Kanyon incontra e batte Booker T, che pochi minuti più tardi avrebbe conquistato il suo primo titolo del mondo WCW sconfiggendo Jeff Jarrett alla fine del PPV segnato dallo screwjob di Vince Russo ad Hulk Hogan.

Nelle settimane successive Kanyon assume lo stile di DDP, con i capelli biondi, con il taglio uguale a Page, portando con sé una copia del libro di Page “Positively Page”. In realtà il libro era stato reintitolato “Positively Kanyon” ed aveva una foto di Kanyon in copertina. Spesso per vincere i suoi match usava oggetti non previsti dal regolamento. Il Diamond Cutter viene rinominato “Kanyon Kutter” e viene applicato da Kanyon a cameramen, impiegati, facchini, uomini del catering, wrestlers ed anche Judy Bagwell, la madre di Buff Bagwell.

Comincia un feud con Bagwell che culmina il 13 agosto a New Blood Rising in un "Judy Bagwell on a Forklift Match", con la stipulazione che se Kanyon avesse vinto Judy Bagwell sarebbe stata costretta ad essere la sua valletta. Nonostante l’interferenza di David Acquette, Bagwell vince il match. Dopo New Blood Rising, Kanyon si prende un altro periodo di riposo dalla WCW, da cui resta fuori fino al febbraio 2001.

Ritorna a Nitro il 5 febbraio 2001, attaccando DDP dopo il suo match con Scott Steiner. DDP sfida Kanyon a SuperBrawl Revenge e Kanyon vince il match grazie ad un’interferenza di Jeff Jarrett, con la Flatliner. Kanyon inizia poi un feud con Ernest “The Cat” Miller. I due si scontrano il 18 marzo 2001 a Greed, ed il match vede la vittoria del wrestler di colore.

Con la chiusura della WCW, Kanyon resta senza lavoro, ma ben presto viene messo sotto contratto dalla WWF, che lo fa apparire tra i primi wrestlers invasori della WCW nei suoi tv shows. Ad Invasion, nel luglio 2001, Kanyon, in team con Shawn Stasiak e Hugh Morrus (Bill DeMott), sconfigge la squadra di Albert (A-Train), Big Show e Billy Gunn. Successivamente, Booker T regala, il 26 luglio 2001, il suo titolo US a Kanyon, che comincia a difenderlo alla fine dell’estate 2001.

Contemporaneamente alla cintura di campione US, lo stesso Kanyon vince, in coppia con DDP, i titoli di coppia WWF sconfiggendo gli APA (Faarooq & Bradshaw) il 9 agosto 2001. A Summer Slam 2001 Kanyon & DDP, ancora una volta in coppia, affrontano The Brothers of Destruction (Kane & Undertaker) per l’unificazione dei titoli mondiali di coppia della WWF e della WCW, in uno “Steel Cage Tornado Tag Team Match”, che, richiedeva, per la vittoria, che entrambi i wrestlers dovessero uscire dalla gabbia per sancire l’assegnazione dei titoli al team vincente. Kanyon esce dalla gabbia, ma non aiuta il suo partner a fare altrettanto, ed entrambi perdono match e cinture.

Un brutto infortunio lo mette KO per circa un anno. Al suo rientro viene inizialmente impiegato nella OVW, federazione satellite della WWE, per riprendere confidenza col ring e verificare le sue condizioni fisiche. Nel PPV “Summer Series” (12 Luglio 2002) viene sconfitto da The Prototype (John Cena). Subisce in seguito un nuovo infortunio (20 Settembre) che lo tiene fuori un mese.

Il 30 Ottobre, in uno show OVW, viene battuto via DQ da Nova: in tale occasione il suo personaggio subisce un turning heel. In un altro show OVW, tenutosi il 6 Novembre, il suo match con Rob Conway termina in un no contest.

Il 14 novembre fa il suo ritorno ufficiale alla WWE (Smackdown), sconfiggendo in un “dark match” Rene Dupree. Il 20 novembre prende parte ad un altro show OVW, dove la spunta su Charlie Haas. Prenderà parte ai programmi della OVW anche in altre occasioni. Il 15 gennaio 2003 sconfigge Chris Cage; il 29 Gennaio, in coppia con Doug Basham, viene sconfitto dal tag team Nova & Rob Conway; il 12 marzo se la vede, insieme a Doug Basham & The Damaja (The Basham Brothers), con Nick Dinsmore, Bradshaw & Johnny Jeter in un “Six Men Tag Team Match”.

A Smackdown fa solo saltuarie apparizioni. Perde contro Rey Mysterio il 19 giugno e il 13 Febbraio viene massacrato dall’Undertaker in un breve segmento. In PPV va ancor peggio: l’unico incontro che riesce ad ottenere è un “dark match” a Vengeance 2003, tra l’altro perso contro Ultimo Dragon. Per mesi lo si vede esclusivamente a Velocity, show secondario WWE. Recluso nel midcarding, scarsamente considerato dal booking team, Kanyon viene licenziato dalla WWE all’inizio del 2004 e da allora il wrestler si limita a sporadiche apparizioni nelle federazioni indipendenti. Un'ultima presenza di rilievo nel mondo del wrestling che conta, la compie nel dicembre 2005 a TNA Turning Point, quando viene introdotto come avversario a sorpresa di Raven, contro il quale perde.

Il 4 febbraio 2006 Kanyon annuncia pubblicamente di essere il primo wrestler dichiaratamente gay della storia del wrestling e che Vince McMahon lo ha licenziato proprio per questo motivo. Tuttavia la rivelazione non lo aiuta a tornare nel giro del wrestling che conta, come pure non gli è di nessuna utilità una comparsata ad un evento della WWE nel mese di settembre, in cui cerca di mettersi in mostra richiamando l'attenzione di Triple H e Shawn Michaels. Alla fine del 2006 Kanyon annuncia sul suo blog il suo ritiro immediato dal mondo del wrestling, ma poi, anche per problemi economici, torna a lottare nelle compagnie indipendenti statunitensi. Nell'agosto del 2008 Chris fa causa alla WWE insieme a Scott "Raven" Levy e Mike Sanders: i tre chiedono che venga riconosciuto il fatto che durante il loro periodo nella WWE erano dei dipendenti della compagnia a tutti gli effetti e non dei lavoratori autonomi. La perderanno. Il 2 aprile 2010, a quarant'anni, Chris Kanyon si suicida con una overdose di farmaci per la schizofrenia, lasciando solo un biglietto di scuse per i suoi familiari.

Realizzazione a cura di Michele M. Ippolito e Alberto Ferrero

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE