Biografia di Curtis Axel - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 24.11 The Other Side
 24.11 WWE 205 Live Report
 24.11 WWE NXT Report
 23.11 Stamford Report
 23.11 TW Risponde
 22.11 WWE Smackdown Report
 21.11 WWE Raw Report
 
 





 
 
 


CURTIS AXEL


Joseph Curtis 'Joe' Hennig nasce il primo ottobre 1979 a Champlin, in Minnesota. Suo padre è il leggendario Hall of Famer WWE Curt 'Mr. Perfect' Hennig, e suo nonno è un altro storico wrestler, Larry 'The Axe' Hennig. Joe è allenato da suo padre Curt Hennig, Brad Rheingans e l'Hall of Famer WWE Harley Race. Il 10 febbraio 2003 Joe subisce una grave perdita: suo padre infatti viene ritrovato morto in una camera d'albergo in Florida all'età di 44 anni.

Hennig compie il suo debutto nel pro wrestling il 13 luglio 2007, a Waterloo, in Iowa, nella World League Wrestling (WLW), in coppia con Ted DiBiase Jr, sconfiggendo Dinn T. Moore e Branden Tatum per squalifica. Hennig continua a lottare in WLW rimanendo imbattuto per nove mesi, prima di subire la prima sconfitta contro ‘Wild’ Wade Chism. Il 31 marzo 2007, Joe, accompagnato da sua madre e suo nonno Larry 'The Axe' Hennig, introducono suo padre Curt 'Mr. Perfect' Hennig nella WWE Hall of Fame. Il 26 ottobre 2007, nel corso della puntata di Smackdown, Hennig affianca Steve Fender. Il duo affronta Jesse e Festus e viene sconfitto.

Hennig convince la WWE e firma un contratto con la compagnia, che lo assegna al suo territorio di sviluppo, la Florida Championship Wrestling (FCW). L'11 settembre 2008, Hennig e Heath Slater sconfiggono Nic Nemeth (conosciuto successivamente come Dolph Ziggler) e Gavin Spears vincendo i titoli di coppia FCW. Il 30 ottobre, Hennig e Slater perdono i titoli a favore dalla New Hart Foundation (Davey Hart Smith e Tyson Kidd). Il 20 novembre Hennig sfida Sheamus per il titolo assoluto FCW, ma il match termina con una doppia squalifica. Nel rematch titolato, Hennig viene sconfitto per squalifica. Hennig ha nuovamente la possibilità di combattere per il titolo assoluto FCW partecipando ad un fatal four-way match con il titolo in palio, vinto però da Eric Escobar.

Hennig sconfigge Escobar il 26 febbraio 2009 ai tapings FCW diventando il nuovo campione assoluto FCW. Il 5 aprile viene annunciato che Hennig è vittima di un grave infortunio per il quale è costretto a lasciare il titolo FCW, rendendolo così vacante. Recuperato dall'infortunio, Hennig torna in FCW a fine giugno, formando un team con Brett DiBiase conosciuto come The Fortunate Sons. Il 14 gennaio 2010, i due vincono i titoli di coppia FCW sconfiggendo i Dudebusters. Il 13 marzo, The Fortunate Sons perdono i titoli di coppia contro i gemelli Usos (Jimmy e Jay Uso).
Durante i tapings FCW dell'8 aprile, Hennig incolpa DiBiase per la perdita dei titoli, e i due si affrontano terminando il match per doppia squalifica. In un evento FCW del 29 aprile, i due si affrontano nuovamente, ma Brett DiBiase accusa un grave infortunio al ginocchio, che termina di fatto il loro match e la loro rivalità. Il 15 luglio, Hennig comincia ad utilizzare il nome di Michael McGillicutty, vincendo i titoli di coppia FCW con Kaval, sconfiggendo Los Aviadores (Hunico e Primo). Il loro regno dura però solo un giorno, dato che il 16 luglio Hunico e Primo si riprendono i titoli.

McGillicutty partecipa così alla seconda stagione di NXT, con Kofi Kingston come suo Pro. Fa il suo debutto ad NXT l'8 giugno, senza però lottare. Il suo debutto nel ring avviene la puntata successiva, quando McGillicutty e Kofi Kingston sconfiggono il duo formato da Lucky Cannon e Mark Henry. Il 9 agosto, McGillicutty e gli altri concorrenti di NXT appaiono in un 6-man tag team match a Raw, segnando di fatto il suo debutto nello show rosso. Nell'occasione, McGillicutty lotta con Husky Harris e Alex Riley sconfiggendo Lucky Cannon, Kaval e Percy Watson. La sera successiva, ai tapings di NXT, il suo team perde il re-match tra i sei concorrenti di NXT. Nella puntata finale di NXT, McGillicutty si classifica secondo, e Kaval vince la seconda edizione dello show. Al termine dello stesso show, McGillicutty compie un turn heel attaccando Kaval insieme ad altri concorrenti eliminati di NXT.

McGillicutty interviene con Husky Harris nel match tra John Cena e Wade Barrett ad Hell in a Cell 2010, aiutando Barrett a sconfiggere Cena. La stipulazione vedeva Cena entrare a far parte dei Nexus in caso di vittoria di Barrett. Le identità di McGillicutty e Harris vengono rivelate la sera successiva a Raw, nonostante Barrett dichiari di non avergli chiesto aiuto per vincere il match. La puntata successiva di Raw, McGillicutty e Harris intervengono nuovamente in un match di Cena, aiutando The Miz a batterlo. Barrett decide così di dargli un'opportunità per farli entrare nel gruppo dei Nexus. Il 18 ottobre McGillicutty e Husky Harris vengono sconfitti da John Cena e Randy Orton in un tag team match e ciò gli impedisce di entrare a far parte dei Nexus. Nonostante la sconfitta, Barrett li conferma membri del Nexus la punta di Raw del 25 ottobre.

Nel gennaio 2011, CM Punk prende il comando dei Nexus, allontanando Wade Barrett. Punk decide di mantenere McGillicutty nel gruppo, insieme a Harris e Otunga, allontanando Heath Slater e Justin Gabriel. Il mese successivo viene annunciato il match tra CM Punk e Randy Orton a Wrestlemania 27, e ogni membro del Nexus viene posto contro Orton settimana dopo settimana prima di Wrestlemania. Arrivato il turno di McGillicutty, il figlio di Mr. Perfect viene anche lui sconfitto da Orton, e dopo il match viene infortunato in chiave storyline da un Punt Kick di Orton. Il segmento era stato inizialmente organizzato per rispedire McGillicutty in FCW e modificare il suo personaggio. Tuttavia però McGillicutty torna l'11 aprile, a Raw, a fianco degli altri membri del New Nexus, impedendo a Randy Orton di conquistarsi un match per il titolo WWE.

Il 23 maggio, a Raw, McGillicutty e David Otunga sconfigge Big Show e Kane grazie all'aiuto di CM Punk e Mason Ryan, conquistando così i titoli di coppia WWE. Il 19 luglio i due difendono con successo i titoli contro i gemelli Usos a Smackdown. Dopo che CM Punk lascia il New Nexus per via del suo contratto in scadenza il 17 luglio, McGillicutty e Otunga appaiono a Raw contro Santino Marella e Zack Ryder senza fascia del Nexus e con un nuovo TitanTron, segnando di fatto la fine del New Nexus. Il 22 agosto 2011, a Raw, McGillicutty e Otunga perdono i titoli di coppia contro gli Air Boom (Kofi Kingston ed Evan Bourne). Dopo una breve rivalità con Jerry Lawler, il duo McGillicutty - Otunga si separa. Terminata la sua alleanza con Otunga, McGillicutty comincia ad apparire principalmente in show WWE secondari come Superstars e NXT. Nell'episodio di Superstars del 20 ottobre 2011, McGillicutty affianca Drew McIntyre provando a conquistare i titoli di coppia contro gli Air Boom, ma falliscono.

A fine 2011 comincia una rivalità con Alex Riley, con una serie di match a Superstars che vede però Riley uscirne più spesso vincitore. Il 23 febbraio 2012 McGillicutty vince nel suo ultimo match in WWE, sconfiggendo Alex Riley. Da quel momento in poi McGillicutty perderà più di 20 match (escludendo i match a NXT) di fila, soprattutto a Superstars, WWE Main Event e WWE Saturday Morning Slam. Nel frattempo il nipote di Larry ‘Axe’ Hennig torna a combattere anche a WWE NXT, comparendo nella quinta stagione di NXT Redemption, ma non da partecipante. Nel febbraio 2012 McGillicutty comincia una rivalità con Tyson Kidd ad NXT, cominciando una serie di match che vedono però Tyson Kidd trionfare più di frequente. Per il resto del 2012, McGillicutty fa squadra con Johnny Curtis, perdendo quasi sempre i suoi match.

Quando la FCW cambia nome in NXT, McGillicutty partecipa al torneo per coronare il primo campione assoluto del brand. McGillicutty viene tuttavia eliminato in semifinale da Seth Rollins, il quale vincerà anche la finale. Battendo Tyson Kidd nella puntata di NXT del 12 settembre 2012, McGillicutty si conquista il titolo di contendente numero 1 al titolo NXT di Rollins. Il 10 ottobre, a NXT, Seth Rollins batte McGillicutty e conserva il titolo. Il 28 novembre, a NXT, Johnny Curtis sfrutta finalmente la possibilità di andare per i titoli di coppia guadagnata nel 2011 vincendo la quarta stagione di NXT, ma McGillicutty e Curtis perdono contro i campioni di coppia Kane e Daniel Bryan. Nel 2013, McGillicutty compie un face turn (solo a NXT), salvando Bo Dallas da un attacco da parte di Epico e Primo. Nella puntata successiva di NXT, Epico e Primo battono Dallas e McGillicutty. Nel primo round per coronare i primi campioni di coppia NXT, Dallas e McGillicutty si prendono la rivincita battendo Epico e Primo ma verranno eliminati successivamente nelle semifinali del torneo per mano dei futuri vincitori dei titoli, la Wyatt Family (Luke Harper ed Erick Rowan). Il talento di Hennig comincia ad essere definito 'sprecato' quando il figlio di Mr. Perfect si allena con The Rock per il suo match per il titolo WWE contro CM Punk a Royal Rumble 2013 e con Brock Lesnar per il suo match a Wrestlemania 29 contro Triple H. Rock e Lesnar, insieme a
Triple H e altre importanti figure nel backstage, cominciano a rivalutare il talento di McGillicutty.

Il 20 maggio 2013, a Raw, Paul Heyman compie un grande annuncio: McGillicutty è un suo nuovo cliente. Il suo nickname viene cambiato in “Curtis Axel”, ispirato chiaramente alla famiglia di Hennig: il nome del padre, Curt e il soprannome del nonno 'The Axe'. Sempre nella stessa puntata di Raw, Curtis Axel affronta Triple H, sconfiggendolo per Knock-out, visto il malore accusato fuori dal ring da Triple H. Il 24 maggio, a Smackdown, Axel sconfigge Sin Cara. Nelle settimana successiva, Axel sconfigge John Cena per count-out a Raw (dopo che Cena viene distratto da Ryback) e Chris Jericho con un roll-up a Smackdown (dopo una distrazione di Paul Heyman ai danni di Jericho).

La settimana successiva, a Raw, Axel sconfigge Triple H per due volte in una sola serata: durante il loro primo match, Vince McMahon compare e dichiara vincitore Axel per squalifica. Dopo pochi istanti, Triple H fa ripartire il match, ma Vince McMahon torna e interrompe nuovamente il match a favore di Curtis Axel per forfait di Triple H, nonostante quest'ultimo non abbia alcuna intenzione di lasciare il ring. Il 16 giugno 2013, Curtis Axel vince il titolo Intercontinentale WWE, sconfiggendo il campione Wade Barrett e The Miz in un triple threat match. La sera successiva, a Raw, sconfigge Sin Cara. A Smackdown del 21 giugno, Axel difende con successo il suo titolo contro Wade Barrett.

Il 24 giugno a Raw Axel salva CM Punk da un attacco dei Prime Time Players, ma la cosa non fa affatto piacere a Punk. La settimana successiva, Punk e Axel lottano insieme contto Young e O'Neil: Punk fa tutto il lavoro, Axel riesce ad effettuare il pin ed ancora una volta Punk è furioso. L'8 luglio, a Raw, Axel viene sconfitto da Chris Jericho e sei giorni dopo, a WWE Money in the Bank batte The Miz. Nella successiva puntata di Smackdown sconfigge Chris Jericho. Axel inizia poi un feud contro CM Punk. A WWE Night of Champions Axel lotta due volte: la prima sconfigge Kofi Kingston e mantiene il suo titolo, la seconda viene eliminato da CM Punk in un handicap match, lasciando il solo Paul Heyman, suo partner, a contenere la rabbia della Straight Edge Superstar, prima di una provvidenziale interferenza di Ryback.

Il 30 settembre a Raw viene sconfitto da R-Truth, ma vince il rematch, stavolta valido per il titolo, sei giorni dopo a WWE Battleground. La sera seguente Axel e Ryback lottano contro Punk e R-Truth, perdendo. L'11 ottobre a Smackdown Axel sconfigge di nuovo R-Truth. Il 18 novembre, a Raw, Curtis Axel perde il suo titolo intercontinentale quando viene sconfitto da Big E. Langston, con quest'ultimo che fa suo anche il rematch, andato in scena a WWE Survivor Series 2013. Axel stringe successivamente un'alleanza con Ryback: i due si fanno chiamare Rybaxel e riescono anche a sconfiggere i campioni di coppia WWE Cody Rhodes & Goldust in un non-title match. Tuttavia, falliscono il bis quando gli si presenta un'opportunità titolata. Al PPV Elimination Chamber, nel kickoff dello show, i due team si scontrano nuovamente, questa volta con i Rybaxel accompagnati da Larry Hennig, nonno di Axel e leggendario wrestler degli anni '60, '70 e '80; la sua presenza non porta tuttavia fortuna al team che viene nuovamente sconfitto da Cody & Goldust. I Rybaxel ottengono un'opportunità titolata durante l'episodio di Smackdown del 28 marzo 2014, quando, insieme ad altri team, sottostanno agli ordini di Kane e attaccano lo Shield (Dean Ambrose, Seth Rollins e Roman Reigns).

Nel pre-show di Wrestlemania 30, i Rybaxel perdono tuttavia un Fatal 4-way tag team elimination match per i titoli di coppia, venendo sconfitti da The Usos (Jimmy e Jay Uso), in un match che vedeva coinvolti anche i Real Americans (Cesaro e Jack Swagger) e Los Matadores (Diego e Fernando). I Rybaxel si confermano scagnozzi delle Authority (Triple H, Stephanie McMahon e Kane) continuando ad eseguire i loro ordini e ad attaccare lo Shield nelle settimane successive. Quando i Rybaxel cominciano una serie di vittorie consecutive, i due vengono ricompensati con una title shot durante la puntata di Raw del 28 aprile. I due tuttavia non riescono a conquistare le cinture e vengono sconfitti da Jimmy e Jay Uso, i campioni in carica. Al PPV WWE Payback 2014, i Rybaxel battono Cody Rhodes e Goldust, ma al PPV Battleground perdono contro Goldust e Stardust (nuovo personaggio interpretato da Cody Rhodes). Axel rimane orfano di Ryback quando quest'ultimo subisce un grave infortunio e la WWE fa fermare ai box anche lui in attesa di trovargli nuove storyline da interpretare.

Realizzazione a cura di Tiziano Contessa

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE