Biografia di Seth Rollins - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 21.9 5 Star Frog Splash
 20.9 WWE Smackdown Report
 19.9 WWE Raw Report
 18.9 Wrestling Cafe
 20.9 TW Web Radio
 18.9 WWE Main Event Report
 17.9 WWE Planet
 
 





 
 
 


SETH ROLLINS


Colby Lopez nasce il 28 maggio 1986 a Davenport, in Iowa. Comincia la sua carriera nel pro wrestling nel 2005, nella Scott Country Wrestling (SCW), sotto il nome di Gixx. Lavora anche per la IWA Mid-South, lottando nel Ted Petty Invitational tournament, da cui è eliminato da Matt Sydal (conosciuto in futuro come Evan Bourne) nei quarti di finale il 23 settembre 2005. Vince anche il SCW Heavyweight Championship, sul quale ci scrive con lo spray "The Black Era", cominciando a farsi chiamare Tyler Black. Vince successivamente anche il IWA Mid-South Light Heavyweight Championship. Debutta poi nella NWA Midwest, dove vince i titoli di coppia con Marek Brave, difendendoli con successo in molte occasioni. Affronta anche AJ Styles in un match singolo.

Compare come jobber nella TNA, perdendo, insieme a Jeff Luxon, un match contro The Latin American Xchange (Homicide ed Hernandez) durante una puntata di Impact dell’ottobre 2006. Il 25 maggio 2007 il suo compagno di tag team Marek Brave soffre un gravissimo infortunio che lo porta al ritiro, costringendo Tyler Black a continuare la sua carriera da singolo (Brave tornerà dall’infortunio nel 2012). Combatte così anche per la Pro Wrestling Guerilla (PWG), in cui sconfigge Joey Ryan il 10 giugno 2007 e Danny Daniels, suo mentore agli inizi della carriera, il 16 giugno. Il 6 luglio vince con Jacobs i titoli di coppia PWG, sconfiggendo Roderick Strong ed El Generico, quest’ultimo in sostituzione di Jack Evans. Il 20 dicembre 2008, Black sconfigge Go Shiozaki e vince il FIP Heavyweight Championship. Gli sarà tolto a vantaggio Davey Richards il 2 maggio 2009, per forfait di Black, incapace di combattere per infortunio.

Tyler Black fa il suo debutto nella Ring of Honor (ROH) durante il PPV Man Up di settembre 2007, a fianco di Jimmy Jacobs e Necro Butcher, attaccando i Briscoe Brothers. I tre decidono di farsi chiamare The Age of the Fall e sempre durante Man Up, nel dark match, The Age of the Fall combatte contro Jack Evans (anche lui attaccato da Black e compagni) e The Irish Airbone (Dave Crist e Jake Crist). Il match termina in no contest quando Necro Butcher attacca l'arbitro. A Final Battle 2007, Black e Jacobs sconfiggono i Briscoe Brothers vincendo i titoli di coppia ROH. Li perderanno il 26 gennaio contro i No Remorse Corps (Davey Richards e Rocky Romero) in un Ultimate Endurance match che vedeva coinvolti anche i The Hangman 3 (Brent Albright e BJ Whitmer) e il team di Bryan Danielson e Austin Aries.

Tyler Black sfida il campione ROH Nigel McGuinness durante il PPV Take No Prisoners, perdendo. Ad Up For Grabs 2008, Black e Jacobs vincono nuovamente i titoli di coppia ROH in un 8-man tornament. I due perderanno i titoli a Driven contro Kevin Steen ed El Generico. Black ha nuovamente la possibilità di diventare campione ROH combattendo in un 4-way match contro Claudio Castagnoli (conosciuto in futuro come Antonio Cesaro), Bryan Danielson e Nigel McGuinness. Fallirà nuovamente dato che McGuinness riesce a mantenere il titolo. Jacobs tradisce Black dopo un suo match contro Austin Aries e quest'ultimo attacca Black. La serata successiva Black affronta nuovamente McGuinness ma il match termina in pareggio per time limit. Il 26 giugno, a Violent Tendencies, Black sconfigge Jimmy Jacobs in uno steel cage match terminando la loro rivalità.

Nel settembre 2009, Black è costretto ad operarsi per un ernia al disco. Tornato dall’infortunio, sconfigge Kenny King, Claudio Castagnoli, Colt Cabana, Delirious, Chris Hero (conosciuto in futuro come Kassius Ohno) e Roderick Strong nel Survival of the Fittest tournament, un torneo per guadagnarsi un match per il titolo ROH. Il 19 dicembre affronta il campione Austin Aries, ma il match termina in pareggio per via del limite di tempo di 60 minuti. Il commissioner Jim Cornette decide così di proporre un rematch per il 13 febbraio, allo show per l'ottavo anniversario della ROH. Nell'occasione, Tyler Black sconfigge Austin Aries diventando campione assoluto ROH. Black difende più volte il titolo contro Austin Aries, Roderick Strong e Davey Richards.

Black compie un turn heel il 20 agosto annunciando di aver firmato per la WWE, e i fan gli danno del 'venduto'. Black minaccia di portare il suo titolo ROH in WWE con lui e rifiuta di mettere in palio il titolo in un match del 28 agosto contro Davey Richards, perso per altro per sottomissione. L'11 settembre Black perde il titolo ROH contro Roderick Strong in un match senza squalifiche con Terry Funk come special enforcer. Questa è l'ultima apparizione di Black in ROH.

Firma così per la WWE, e per essa è fondamentale l'amicizia di Black con Evan Bourne. Il 10 settembre 2010, Tyler Black debutta in un dark match prima dei tapings di Smackdown, sconfiggendo Trent Barreta. Black debutta così nella FCW, territorio di sviluppo della WWE, sotto il nome di Seth Rollins. Il suo debutto coincide con una sconfitte contro Michael McGillicutty. Rollins affronta successivamente Hunico nel primo FCW 15 match di sempre (un Iron Man match da 15 minuti), che termina in un pareggio. Rollins si qualifica al FCW 15 Jack Brisco Classic tournament, dove arriva in finale, sconfigge Hunico e diventa il primo FCW 15 Champion. Il 25 marzo, in un house show, Rollins e Richie Steamboat sconfiggono Titus O'Neil e Damien Sandow conquistando i titoli di coppia FCW. Li perdono il 12 maggio contro Big E Langston e Calvin Raines.

Comincia un feud con Dean Ambrose, contro il quale ha un match per il titolo FCW 15, che termina in pareggio, facendo rimanere campione Rollins. I due hanno un successivo rematch con 20 minuti di match limit, terminato anch'esso in parità. Si riaffrontano in un un match con 30 minuti di match limit. Anch'esso termina in parità, ma viene applicata la sudden death rule, e Rollins vince il match con un 3 a 2 su Ambrose. Rollins perderà il titolo FCW 15 contro Damien Sandow, dopo che quest'ultimo viene attaccato da Ambrose, causando la vittoria decisiva per squalifica e vincendo così il titolo. Il 23 febbraio 2012, Rollins sconfigge Leo Kruger e diventa il nuovo FCW Heavyweight Champion.

La WWE rinomina il suo territorio di sviluppo da FCW in NXT ed il primo agosto Rollins viene inserito nel torneo per determinare il primo campione NXT. Rollins sconfigge così Drew McIntyre, McGillicutty e Jinder Mahal, diventando il primo NXT Champion della storia. Nelle puntate successive di NXT, Rollins difende con successo il titolo contro Jinder Mahal e Michael McGillicutty.

Seth Rollins fa il suo debutto televisivo in WWE il 18 novembre al PPV Survivor Series 2012, affiancando Dean Ambrose e Roman Reigns, attaccando Ryback nel main event per il titolo WWE che vedeva coinvolti anche CM Punk e John Cena. Il trio sarà chiamato 'The Shield', gruppo di giovani talenti contro 'l'ingiustizia'. The Shield nega di lavorare per CM Punk e per il suo manager Paul Heyman, nonostante il trio intervenga ad aiutare CM Punk durante i suoi match contro Ryback, The Miz e Team Hell No (Kane e Daniel Bryan). Si arriva dunque all'esordio in PPV per The Shield: a TLC 2012, i tre affrontano e sconfiggono il trio formato da Kane, Daniel Bryan e Ryback in quello che è il loro match di debutto.

Durante l'episodio di NXT del 2 gennaio, Rollins, parte dello The Shield, difende il titolo NXT contro Corey Graves, ma intervengono Ambrose e Reigns causando la squalifica di Rollins, che mantiene il titolo. Nella puntata di NXT successiva, Rollins è costretto a rinunciare all'aiuto di Ambrose e Reigns, bloccati dall'intero roster NXT, e perde il suo titolo NXT contro Big E Langston in un match senza squalifiche. The Shield interviene successivamente nel match tra Corey Graves e The Ascension per determinare il nuovo primo sfidante al titolo NXT, eseguendo una triple powerbomb su entrambi. Ciò porta Dusty Rhodes, General Manager di NXT, ad estrometterli dallo show.

The Shield continua ad aiutare CM Punk anche dopo il PPV TLC, come nel match del 6 gennaio 2013, a Raw, in cui i tre aiutano il campione WWE a sconfiggere Ryback. Anche durante il PPV Royal Rumble 2013, i tre provano ad aiutare CM Punk nel suo match contro The Rock, fingendo una situazione di black-out, ma stavolta il loro attacco non servirà a molto, dato che The Rock riuscirà lo stesso a sconfiggere CM Punk e a diventare il nuovo campione WWE. La serata successiva, a Raw, The Shield mette ko John Cena, e Sheamus e Ryback fanno la sua stessa fine nel tentativo di salvarlo. Sempre nello stesso show, Vince McMahon mostra un video in cui Paul Heyman viene beccato a parlare con The Shield e Brad Maddox di nascosto. Si arriva dunque ad Elimination Chamber 2013, in cui The Shield affrontano e sconfiggono il super-trio formato da John Cena, Sheamus e Ryback. Seth Rollins combatte nel suo primo match singolo nel main roster a Raw, contro Big Show, in un match che termina per squalifica dopo l’intervento di Ambrose e Reigns.

A Wrestlemania 29, The Shield batte anche il trio formato da Sheamus, Randy Orton e Big Show, per via di un'incomprensione di quest'ultimo con i suoi compagni di squadra. La sera successiva, a Raw, The Shield prova ad attaccare The Undertaker mentre celebra la morte del suo ex manager Paul Bearer, ma Kane e Daniel Bryan intervengono a salvare il Deadman. Nella puntata successiva, The Shield sconfiggerà il trio formato da Kane, Daniel Bryan e Undertaker. Nella puntata successiva di Smackdown, lo Shield attacca Undertaker al termine del suo match vinto contro Dean Ambrose, lasciandolo ko dopo averlo schiantato sul tavolo dei commentatori con la loro triple powerbomb. Il 29 aprile, a Raw, The Shield batte John Cena e il Team Hell No (Kane e Daniel Bryan), con schienamento decisivo di Reigns su Cena.

Il 13 maggio, a Raw, The Shield perde il suo primo match, per squalifica, contro John Cena, Kane e Daniel Bryan, quando Roman Reigns e Seth Rollins, entrambi eliminati dal six-man tag team Elimination match, attaccano in maniera scorretta Cena mentre applica una STFU su Dean Ambrose. A fine match The Shield massacra John Cena. Il 19 maggio, ad Extreme Rules, Seth Rollins e Roman Reigns sconfiggono il Team Hell No (Kane e Daniel Bryan) diventando i nuovi campioni di coppia WWE. Sempre nella stessa serata, Dean Ambrose sconfigge Kofi Kingston laureandosi campione degli Stati Uniti WWE. Rollins e Reigns difendono con successo i loro titoli il 27 maggio, a Raw, sconfiggendo nuovamente il Team Hell No.

Nella puntata di SmackDown del 14 giugno 2013, lo Shield subisce la sua prima sconfitta teletrasmessa nei match 3 vs 3, venendo sconfitto dal Team Hell No e Randy Orton, quando Daniel Bryan sottomette Seth Rollins alla sua No! Lock. Tre giorni dopo, al PPV Payback. Rollins e Reigns sconfiggono Daniel Bryan e Randy Orton mantenendo i titoli di coppia. In seguito, Seth e Roman iniziano una rivalità con i loro nuovi sfidanti, gli Usos e il 14 luglio, durante il pre-show del PPV Money In The Bank, li battono, conservando le loro cinture.

Nel mese di ottobre, poi, nel corso della prima edizione di WWE Battleground, i campioni di coppia vengono battuti da Cody Rhodes e Goldust. Nella puntata di Raw del 14 ottobre, le due coppie si affrontano nuovamente per i titoli in un match senza squalifiche. Lo Shield perde le cinture dopo un attacco di Big Show ed il loro regno termina quindi dopo 148 giorni. Due mesi dopo, al PPV TLC, tutti i membri della stable affrontano CM Punk in un 3 on 1 handicap match, che Punk riesce a vincere dopo che Reings colpisce con la Spear il suo compagno Dean Ambrose.

Realizzazione a cura di Tiziano Contessa

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE