Biografia di Fabulous Moolah - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 26.5 EPW Live In Cinecittà World
 26.5 The Other Side
 25.5 Stamford Report
 25.5 WWE 205 Live Report
 25.5 TW Risponde
 24.5 WWE Smackdown Report
 23.5 WWE Raw Report
 
 



 
 
 


FABULOUS MOOLAH


Mary Lillian Ellison nasce il 22 luglio 1923 nella contea di Kershaw in South Carolina e cresce nel villaggio di Tookiedoo, vicino Blythewood, ultima di tredici fratelli ed unica femmina. Quando ha otto anni sua madre, Mary Suzanne Atkinson Ellison, muore di cancro e a dieci anni comincia a lavorare nella piantagione di cotone di suo cugino. Mary soffre moltissimo per la morte della madre e così il padre, Henry Lee Ellison, per farla distrarre la porta a vedere degli show di wrestling. L’idolo di Mary Lillian diventa ben presto Mildred Burke, la pioniera del wrestling femminile. A quattordici anni Mary Lillian termina la scuola e sposa il ventunenne Walter Carroll. I due non vanno d’accordo ed il matrimonio dura appena due anni, durante i quali Mary dà alla luce una bambina, Mary, che negli anni sessanta e settanta lotterà con il nome di Darling Pat Sherry e che le darà sei nipoti. Mary Lillian decide quindi di iniziare una carriera nel mondo del wrestling, nonostante il parere sfavorevole dei suoi familiari.

Nella seconda metà degli anni quaranta, Mary Lillian inizia a lottare per il marito di Mildred Burke, Billy Wolfe, uno dei maggiori promoter del periodo. Ben presto Mary Lillian inizia una storia d’amore con un wrestler, Johnny Long, al quale andrà in sposa. Long l’allena e la presenta a numerosi promoters, che la fanno comparire nei loro show come valletta o manager. Il suo debutto è del 1949: il suo nome è “Slave Girl Moolah”, che accompagna al ring “Elephant Boy” Tony Olivas. All’inizio degli anni Cinquanta Moolah lavora come valletta per il leggendario “Nature Boy” Buddy Rogers. Poco dopo lascia Long ed inizia una relazione con il cantante country Hank Williams. A metà anni Cinquanta la Ellison inizia a lottare con il nome di “Fabulous Moolah”. Il 18 settembre 1956 Moolah sconfigge Judy Grable in una battle royal e diventa la campionessa mondiale, nonostante June Byers rivendichi il titolo essendo la NWA Women’s Champion avendo battuto la Burke tre anni prima.

Subito dopo aver vinto il titolo Moolah difende continuamente la sua cintura ed il suo primo regno da campionessa mondiale dura addirittura dieci anni, passati a sconfiggere tutte le più grandi lottatrici del pianeta. In questo periodo Moolah apre una scuola in cui insegna il wrestling e molte giovani. Dopo il ritiro di June Byers, nel 1964, Moolah viene riconosciuta NWA Women’s Champion e quindi Undisputed Women’s World Champion. Alla fine Moolah perde il titolo il 17 settembre 1966 contro sua cognata, Betty Boucher, da cui lo rivince solo qualche settimana dopo. Moolah perde e rivince la cintura ancora una volta con Yukiko Tomoe durante un suo tour in Giappone nel 1968. Nel 1970, in California, insieme a Toni Rose, vince per due volte i Women’s World Tag Team Titles. Nel 1972 Moolah diventa la prima donna nella storia al lottare al prestigiosissimo Madison Square Garden di New York, poi continua a difendere vittoriosamente il suo titolo perdendolo solo dopo otto anni contro Sue Green al Garden, nel 1976.

Alla fine degli anni settanta Fabulous Moolah acquista addirittura i diritti legali sulla cintura, diventandone proprietaria e quindi decisore ultimo delle sorti del titolo di campionessa mondiale femminile. Moolah perde il titolo per altri due giorni nel 1978, a vantaggio di Evelyn Stevens, successivamente inizia un altro lungo regno, della durata di sei anni. Nel 1983 Vince McMahon offre a Moolah molti soldi per accaparrarsi il diritto di averla in esclusiva nei suoi show e la campionessa del mondo accetta, diventando automaticamente WWF Women’s Champion. Vince comincia a presentare Moolah come una campionessa che ha detenuto il titolo ininterrottamente nei precedenti ventotto anni anche se ciò non è vero. Nel 1994 Moolah è una delle grandi protagoniste della storyline della “Rock’n Wrestling Connection”, che vede opposta la fazione guidata dalla cantante Cindy Lauper a quella guidata dal manager heel Captain Lou Albano. Quando i due decidono di andare allo scontro fisico, la Lauper si fa rappresentare da Wendi Richter, mentre Albano da Moolah.

Alla fine Fabulous Moolah viene sconfitta e perde il titolo contro la Richter il 23 luglio 1984 nel main event di “The Brawl to End it All”, mandato in onda da MTV. Dopo aver perso il titolo Moolah si impegna soprattutto nell’allenare altre wrestler, tra cui Leilani Kai, che sconfigge la Richter nel febbraio 1985. Wendi Richter rivince il titolo a Wrestlemania, ma quando quest’ultima rompe i suoi rapporti con Vince McMahon, il proprietario della WWF organizza un match tra Wendi e una jobber, “Masked Spider Lady”: in realtà è uno screwjob ai danni della Richter, perché sotto la maschera di Spider Lady si cela Moolah, che rivince il titolo il 25 novembre 1985 sconfiggendo in una maniera del tutto controversa la sua avversaria. A fine match Moolah viene smascherata dalla Richter, alla sua ultima presenza nella compagnia.

Dopo averla sconfitta a Wrestlemania II, Moolah perde il titolo contro Velvet McIntyre nel 1986 durante un tour della WWF in Australia, ma poi lo rivince sei giorni dopo. Moolah perde definitivamente la cintura quando viene sconfitta, il 24 luglio 1987, da Sherri Martel. Subito dopo si ritira dal wrestling, ma è comunque la capitana di un tema nel corso della prima edizione di Survivor Series, sempre nel 1997. Con lei ci sono Velvet McIntyre, Rockin’ Robin e le Jumping Bomb Angels. La sua squadra sconfigge quella capeggiata da Sherri Martel, che vede alleate anche Leilani Kai, Judy Martin, Donna Christanello e Dawn Marie. Alla fine degli anni ottanta, Moolah è ormai una wrestler realmente ritirata, anche se talvolta fa qualche apparizione negli house show della WWE.

Il 24 giugno 1995 Moolah è la prima donna ad essere introdotta nella WWF Hall of Fame e pochi anni dopo accetta di recitare, insieme con un’altra pioniera del wrestling, Mae Young, il ruolo di “macchietta” negli show della WWE. Il 9 settembre 1999, a Smackdown!, Jeff Jarrett colpisce violentemente la leggendaria Moolah con un colpo di chitarra in testa. Da quel momento in poi Moolah e la Young sono delle presenze quasi fisse negli show della WWF e ad Unforgiven 1999 aiutano Chyna a vincere il titolo intercontinentale in un “Good Housekeeping” match e, più tardi, attaccano la campionessa femminile Ivory. Il 27 settembre 1999 a Raw, Moolah e Young sconfiggono Ivory in un “Handicapped Evening Gown Match”: la storyline porta Moolah ad affrontare e battere Ivory a No Mercy 1999, riconquistando, a 76 anni, il titolo mondiale femminile. Moolah diventa così il wrestler più anziano ad aver mai vinto una cintura di campione del mondo. Moolah perde comunque il titolo appena otto giorni dopo. A Survivor Series 1999 Moolah lotta in un team di cui fanno parte anche Mae Young, Tori e Debra, che batte quello composto da Ivory, Terri, Jacqueline e Luna, quando Moolah schiena Ivory.

Nel 2000 Moolah passa per qualche tempo heel, poi riprende il suo ruolo semicomico da face. Il 28 novembre 2002 Eric Bischoff, GM di Raw, ordina che Moolah affronti Big Show, ma viene salvata da Brock Lesnar prima che l’incontro abbia inizio. Il 2003 è l’anno in cui Moolah viene introdotta nella Professional Wrestling Hall of Fame ed il 15 settembre 2003, a Smackdown! Moolah batte Victoria in un match che cade pochi giorni dopo il suo ottantesimo compleanno, grazie ad una promessa fattale da Vince McMahon. Subito dopo la sua vittoria, però, arriva sul ring Randy Orton che esegue su di lei una RKO. A telecamere spente, però, Moolah torna al centro del ring perché Vince McMahon ha organizzato un party a sorpresa in suo onore. Il 23 settembre 2004 Moolah e May tornano sul quadrato, sconfiggendo Torrie Wilson e Dawn Marie. Il 3 ottobre 2005, nel corso dello speciale Raw Homecoming, Moolah prende parte ad una cerimonia di tributo a 24 leggende del wrestling. Moolah e la Young appaiono anche a New Year’s Revolution 2006, quando prendono parte ad un Bra and Panties Gauntlet match ed attaccano Victoria.

A Wrestlemania 22 Moolah e Mae Young prendono parte ad un siparietto con King Booker e Queen Sharmell, spaventati da un gruppo di “freak” di cui le due fanno parte. L’anno dopo, a Wrestlemania 23, entrambe appaiono in un segmento con altre superstar del passato e del presente, in cui tutti ballano al ritmo del rap dei Cryme Time. Moolah dovrebbe apparire a Smackdown! il 24 agosto 2007, ma alla fine non può a causa della morte del fratello. Lei e Mae sono a Summerslam 2007 e prendono parte ad un siparietto con Vince McMahon e William Regal. E’ la sua ultima apparizione nella WWE: Fabulous Moolah muore per infarto, infatti, il 2 novembre 2007 a 84 anni. La WWE le tributa il meritato omaggio nei suoi tre show settimanali principali: Raw, Smackdown! ed ECW.

Realizzazione a cura di Michele M. Ippolito

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE