Biografia di Vader - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 26.5 EPW Live In Cinecittà World
 26.5 The Other Side
 25.5 Stamford Report
 25.5 WWE 205 Live Report
 25.5 TW Risponde
 24.5 WWE Smackdown Report
 23.5 WWE Raw Report
 
 



 
 
 


VADER


Leon White nasce il14 maggio 1957 a Denver, Colorado. Negli anni del college, gioca per i Colorado Buffalos, per l’università del Colorado. Dopo aver giocato a football nella NFL, nei Los Angeles Rams per cinque anni, Leon White inizia a fare da sparring partner per il campione dei pesi massimi WBA Mike Weaver, ed è in questo periodo che Leon pensa di intraprendere la strada del wrestling.

Leon White prende come suo allenatore Brad Rheingans e, dopo mesi di duro allenamento, White disputa il suo primo match per la AWA (American Wrestling Association) con il nome di Baby Bull, ma successivamente cambia il suo nome di battaglia in Bull Power. Nel 1986 White comincia a lottare in Austria e in Germania per la federazione di Otto Wanz, la Catch Wrestling Association. Nel Marzo del 1987, quando la Otto Wanz fa un tour negli USA, Bull Power conquista il Catch Wrestling Association World Heavyweight Title. White mantiene il titolo fino al mese di luglio, quando riceve un'offerta dalla New Japan Pro Wrestling. La New Japan decide di dare un nome che identifichi in modo perfetto il wrestler che è White, così decidono di cambiargli il nome da Bull Power a Big Van Vader, traendolo da un’antica leggenda giapponese che parla di guerrieri invincibili. Immediatamente disputa match contro delle leggende del wrestling giapponese quali Tatsumi Fujinami e Riki Choshu, grazie ai quali conquista il rispetto del pubblico nipponico. Il 24 Aprile 1989 Vader conquista il suo primo IWGP World Title, vincendo il torneo per l'assegnazione del titolo vacante. Nel primo round sconfigge Masa Chono, nella semifinale sconfigge Fujinami ed in finale, dopo un match memorabile, sconfigge Shin’ya Hashimoto.

Esattamente un mese dopo Big Van Vader perde il titolo a favore del wrestler russo Salman Hashimikov. Una volta perso il titolo Vader continua ugualmente a combattere nella NJPW fino a che, il 10 Agosto 1989, non conquista per la seconda volta il titolo del mondo sconfiggendo Riki Choshu. Dopo l'ennesima vittoria, Vader va in Germania e combatte nuovamente con il nome di Bull Power nella sua vecchia federazione per conquistare il CWA World Heavyweight Title, titolo che vinse facilmente diventando così campione del mondo in due diverse federazioni. Nel novembre dello stesso anno Vader va a combattere anche in Messico dove il suo obiettivo è conquistare l'UWA World Heavyweight Title, obiettivo che raggiunge battendo il campione messicano El Canek. Vincendo questo titolo Vader diventa l'unico wrestler al mondo a conquistare tre titoli mondiali in tre continenti differenti. Vader ha un grandissimo impatto in Europa, Giappone, e Messico, solo negli USA non ottiene lo stesso successo. I risultati ottenuti da Vader muovono finalmente l'interesse USA solo il 7 Luglio 1990 quando la NWA/WCW lo contatta per entrare a far parte della federazione. Il suo debutto avviene al Great American Bash: il pubblico vedendo la sua entrata nel ring rimane subito impressionato, e non ha torto. Quella sera Vader sconfigge in soli due minuti Tom Zenk. Nel frattempo Vader inizia in Giappone un feud con Stan Hansen che si sposta , nel 1991, anche nella NWA/WCW. Il 30 Giugno 1990 perde il CWA World Title a favore di Otto Wanz, e poco tempo dopo, il 19 Agosto, perde anche l'IWGP Heavyweight Title a favore di Riki Choshu.

In questo momento Vader è in possesso solo del UWA World Title, titolo che El Canek conquista il 9 Dicembre del 1990. Circa 2 settimane dopo Vader va in Germania e riesce a sconfiggere Rambo nella finale del torneo per l'assegnazione del titolo del mondo CWA, diventando così campione per la terza volta. In Giappone Vader ottiene un altro successo battendo Tatsumi Fujinami il 17 gennaio 1991, conquistando l' IWPG Heavyweight Title per la terza volta. Il 4 Marzo 1991 Fujinami riesce a riconquistare il titolo IWGP, e lo stesso fa Rambo nella CWA il 6 Luglio 1991. Dopo queste sconfitte Vader decide di dedicare più tempo alla WCW, dove inizia a lottare in coppia con Mr. Hughes. La coppia si scioglie dopo una sconfitta contro gli Steiners nel Gennaio del 1992. Con il contratto stipulato fra WCW e NJPW Vader inizia a comparire sia negli show USA che in quelli nipponici. Nella WCW prende come manager il leggendario Harley Race e inizia uno dei feud più “caldi” della storia della federazione contro il campione Sting.

Il 1 Marzo 1992, in coppia con Bam Bam Bigelow, conquista l'IWGP Tag Team Title dal team formato da Hiroshi Hase e Keiji Mutoh (The Great Muta). Nel mese di Maggio Vader è vittima di un serio infortunio al ginocchio, ed è per questo motivo che dopo soli quattro mesi perse il titolo di coppia contro gli Steiners. Dopo questa sconfitta Vader si concentra solamente sul titolo del mondo WCW, che infatti riesce a conquistare il 12 luglio 1992 contro Sting al Great American Bash. Il suo regno dura solamente tre settimane visto che il 2 agosto viene sconfitto da Ron Simmons. L'incontro in programma sarebbe dovuto essere il re-match fra Sting e Vader, ma per un infortunio occorso a Sting all'inizio della serata (provocato da Jake Roberts) viene scelto Simmons come sfidante. Il feud fra Sting e Vader ricomincia e i due si scontrano a Starrcade nella finale del King of Cable, dove vince Sting. Solo due giorni dopo Vader si rifà immediatamente: sconfigge Ron Simmons e conquista il titolo del mondo WCW per la seconda volta. Naturalmente la rivalità con Sting si fa ancora più forte, tanto che scoppia in modo violento durante il SuperBrawl II in uno Strap Match. L’l'incontro è vinto da Vader ma entrambi gli atleti hanno bisogno di un ricovero ospedaliero per recuperare pienamente la forma. A

Alla fine di febbraio firma un contratto con la Union of Wrestling Force International (UWFI, shoot fight), dove combatte con il nome di Super Vader. Il suo più grande trionfo nella UWFI lo ha quando vince il Best of the World Tournament, che inizia il 3 aprile e si conclude il 18 agosto 1994. Per primo sconfigge Salman Hashimikov, poi Masahito Kakihara. In semifinale sconfigge Kiyoshi Tamura e in finale Nobuhiko Takada e così vince il torneo e l'UWFI World Title. Takada riconquista il titolo il 20 Aprile 1995.

Nel marzo del 1993 la WCW va in tour in Inghilterra, dove Vader perde il titolo a favore di Sting l'11 marzo. Ma non finisce qui, infatti il 17 Marzo a Dublino (Irlanda) Vader riconquista per la terza volta il WCW World Title. Negli incontri successivi Vader affronta British Bulldog, Sting e Dustin Rhodes ma nessuno di questi riesce a togliergli la cintura. Il wrestlers che ci va più vicino è Cactus Jack, il quale riesce a vincere il match solo per squalifica, il match è molto duro, tanto che Cactus Jack ha bisogno di 27 punti di sutura per chiudere le ferite provocategli da Vader. Il 21 aprile c’ è un nuovo match fra i due ed ancora una volta è Cactus Jack ad avere la peggio: subisce un grave infortunio dopo che Vader effettua su di lui una powerbomb a bordo ring. A Starrcade Vader affronta Ric Flair, il quale dichiara che se non avesse vinto il match si sarebbe ritirato, l'incontro vede vincitore “The Nature Boy”, il quale chiude l'incontro con la sua figure four leglock. Naturalmente ci sono dei re-match fra i due, ma in nessun incontro Vader riesce a riconquistare il titolo.

Al Fall Brawl, Vader sconfigge Guardian Angel (Big Boss Man alla WWF) e Sting in un triangle match. Vader conquista il titolo U.S. della WCW contro Hacksaw Jim Duggan a Starrcade, ma il suo obiettivo rimane comunque il titolo del mondo detenuto da Hulk Hogan. Vader cerca in tutti i modi di appropriarsene, senza però mai riuscirci, ed anzi viene anche privato, il 23 aprile 1995, del titolo U.S. dal commisioner Nick Bockwinkel per il comportamento troppo violento sia verso i wrestlers che contro gli arbitri. Una volta privato del titolo gli viene data un ultima occasione per conquistare il titolo del mondo, questa volta in un cage match, dove però viene un'altra volta sconfitto. Vader comincia così un nuovo feud con Flair, il quale era intervenuto spesso negli ultimi incontri di Vader. Al Clash of the Champions XXXI affronta con successo Flair ed Arn Anderson in un handicap match. Questa vittoria spinge Hogan a chiedere a quest'ultimo di combattere un incontro in coppia con lui e naturalmente la risposta di Vader è positiva. L'incontro, però, non si disputa perchè Vader viene espulso dalla federazione per aver dato luogo ad una rissa con Paul Orndorff in un albergo, dopo essersi ubriacato.

Il 4 Gennaio 1996 disputa in Giappone il primo match dopo l'espulsione dalla WCW: il suo avversario è nientemeno che Antonio Inoki. Il match è uno degli incontri più belli disputati da Inoki in questi ultimi anni, dura 14 minuti e vede come vincitore il campione giapponese.

Vader viene quindi ingaggiato dalla WWF (World Wrestling Federation) . Il suo debutto nella WWF avviene il 21 Gennaio del 1996 durante la Royal Rumble, dove si presenta con il manager Jim Cornette ed inizia un feud con Yokozuna. La sera successiva all'evento, durante Monday Night Raw, Vader sconfigge Savio Vega e successivamente effettua la VaderBomb al presidente Gorilla Monsoon. Per questo gesto Vader viene sospeso dalla WWF, ed in questo periodo approfitta per curarsi da un infortunio. A Wrestlemania XII, Vader, in team con Owen Hart e British Bulldog sconfigge Yokozuna, Ahmed Johnson, e Jake Roberts. Il giorno dopo Wrestlemania, Vader sconfigge Yokozuna in un match da singolo, dove quest'ultimo si infortuna ad una gamba. Nel King of the Ring 1996 Vader è il favorito per la vittoria del torneo, ma nella semifinale che lo vede opposto a Jake Roberts viene squalificato per aver colpito l'arbitro con un pugno. Al termine del match tra Shawn Michaels e The British Bulldog, disputato sempre durante King of the Ring 96, Vader arriva sul ring attaccando Shawn Michaels insieme ad Owen Hart ed allo stesso British Bulldog. In soccorso di Michaels arrivano Ahmed Johnson e Ultimate Warrior, e per questo motivo il presidente della WWE Gorilla Moonson decide che i sei wrestler si sarebbero affrontati in un tre contro tre nel PPV successivo, In Your House 9 International Incident. Il posto di Ultimate Warrior (nuovamente allontanato dalla federazione) è preso dal rientrante Sid, Il 21 luglio durante WWF In Your House #9: Vader con Owen Hart, e Davey Boy Smith sconfigge Shawn Michaels, Ahmed Johnson and Sycho Sid, in un Six Man Tag Team Match.

Un mese più tardi, a Summer Slam, Vader affronta Michaels per il titolo. Il match è uno dei più belli dell’anno: dopo 10 minuti Vader riesce a far suo il match per cont out, ma Jim Cornette pretende che il match riprenda poiché altrimenti il titolo non sarebbe passato di mano. Il match ricomincia, e dopo alcuni minuti la vittoria va nuovamente a Vader, questa volta per squalifica di Shawn Michaels che, impossessatosi della racchetta da tennis di Cornette, comincia a colpire ripetutamente il suo avversario. Ancora una volta, sempre per volere di Jim Cornette, il match ricomincia e questa volta la vittoria va a Shawn Michaels che schiena Vader dopo un moonsault. Durante In Your House 10 - Mind Games, Michaels affronta Mankind, ma verso fine match arriva Vader che attacca Michaels, in soccorso del quale arriva però Sid. Questo porta quindi ad un match fra Sid e Vader a In Your House XI - Buried Alive, match che vede vincitore Sid.

Vader partecipa quindi alle Survivor Series, nel corso delle quali la squadra (Farooq, Fake Razor Ramon, Fake Diesel, Vader ) di cui fa parte affrontano Savio Vega, Yokozuna, Flash Funk e "Superfly" Jimmy Snuka , in un match che si chiude in no contest per una rissa generale. Il 1997 di Vader si apre con la Royal Rumble, nel corso della quale prima sconfigge The Undertaker e poi partecipa alla rissa reale che vede vincitore Stone Cold Steve Austin. A In Your House XIII - Final Four, Vader ha l’occasione di conquistare il titolo del mondo WWF, prendendo parte al Four Men Battle Royal, nel corso della quale Bret Hart sconfigge Vader, Undertaker e Steve Austin conquistando il titolo del mondo che era vacante. Vader partecipa quindi ad un torneo per incoronare il primo campione europeo della storia della WWF:dopo aver sconfitto The Rock, deve però arrendersi al futuro vincitore Davey Boy Smith, in semifinale. Vader viene quindi sconfitto per squalifica dal campione Intercontinentale The Rock in un match disputato in Germania, durante WWF European Championship.

White partecipa quindi a Wrestlemania XIII, in coppia con Mankind affronta il tag team formato da Owen Hart e Davey Smith, in un match che si chiude in no contest e i due membri della Hart Foundation mantengono cosi i titoli di coppia. Vader partecipa quindi alla WWF Kuwaiti Cup '97: elimina Bart Gunn e Freddie Joe Floyd, prima di essere eliminato da Owen Hart, in semifinale. Ad In Your House XV - Cold day in Hell, Vader affronta, venendo sconfitto Ken Shamrock in un no holds barred match, che Shamrock vince grazie alla sua ankle lock. Vader in coppia con Undertaker partecipa quindi ad un torneo per l’assegnazione dei titoli di coppia, ma lui e il suo partner per l’ occasione, The Undertaker, non fanno molta strada venendo eliminate al primo turno da Faarooq & D'Lo Brown.

Ad In Your House XVI - Canadian Stampede, Vader ha una nuova occasione per conquistare il titolo del mondo, ma anche questa volta esce sconfitto dalla contesa che lo vede opposto a The Undertaker. A settembre, Vader partecipa al ppv inglese One Night Only, nel corso del quale sconfigge Owen Hart. Sconfigge quindi Shamrock durante uno show della FMW (Frontier Martial Arts Wrestling) , in un Ultimate Rules Match. Ad ottobre, durante In Your House XVIII - Badd Blood, in coppia con The Patriot, viene sconfitto dalla coppia formata da Bret Hart & British Bulldog. Vader partecipa quindi alle Survivor Series, dove il suo team (Vader, Marc Mero, Goldust e Steve Blackman) viene sconfitto dal Team Canada (British Bulldog, Jim 'The Anvil' Neidhart, Doug Furnass e Phil Laffon) in un elimination match.

Il 1998 di Vader si apre nuovamente con la Royal Rumble, ppv nel corso del quale sconfigge Goldust, per poi essere eliminato dallo stesso “Bizzarre One” nel corso della rissa reale. Vader inizia quindi un feud con Kane: i due si affrontano prima a In Your House XX - No Way Out Of Texas, dove a vincere è Kane, ma la sfida decisiva fra i due si svolge a In Your House XXII: Over the Edge, a maggio, i due si affrontano in un Mask vs. Mask Match, che vede vincitore nuovamente Kane e Vader è quindi costretto a togliersi la maschera. White sconfigge Mark Henry nel corso di In Your House XXIII: Fully Loaded. In coppia con Justin Bradshaw, Vader viene sconfitto da Skull & Eight Ball, in un dark match (match non ripreso dalle telecamere) disputato prima di Summer Slam.

Il 27 settembre a In Your House XXIV – Breakdown, Vader viene sconfitto proprio da Justin Bradshaw, in un No Holds Barred e Falls Count Anywhere match. Questa resta l’ ultima apparizione di Vader in un ppv della WWF: infatti il contratto di White scade e la WWF decide di non rinnovarlo. Nonostante abbia avuto diversi match per il titolo del mondo, Vader lascia la WWF, senza aver conquistato un solo titolo.

Finita l’ avventura alla WWF, White decide quindi di tornare nel paese in cui si sente maggiormente apprezzato, il Giappone e firma per la AJPW. Il 5 dicembre, in coppia con Stan Hansen, partecipa alla Real World Tag League: i due vengono sconfitti da Kenta Kobashi & Jun Akiyama, in finale. Il 6 marzo 1999, sconfiggendo Akira Taue, Vader conquista la All Japan Triple Crown, che era vacante. Ad aprile Vader conquista anche il prestigioso Champions Carnival Tournament sconfiggendo in finale Kenta Kobashi. Il 2 maggio però perde la Triple Crown venendo sconfitto da Mitsuharu Misawa. A giugno Vader sconfigge Bart Gunn, e a luglio in coppia con Gary Albright viene sconfitto da Kenta Kobashi & Jun Akiyama. A settembre Vader sconfigge Misuharu Misawa in un match non titolato. Il 30 ottobre Vader sconfigge di nuovo Mitsuharu Misawa, conquistando nuovamente la Triple Crown. A fine anno, White, questa volta in coppia con Johnny Smith, partecipa nuovamente alla Real World Tag League: i due arrivano quinti con 9 punti, a vincere invece sono nuovamente Kenta Kobashi & Jun Akiyama, che sconfiggono Akira Taue & Stan Hansen in finale.

Il 3 dicembre 1999 Vader, Johnny Smith & Maunukea Mossman sconfiggono Mitsuharu Misawa, Yoshinari Ogawa & Satoro Asako. Il 20 febbraio, in coppia con Steve Williams, Vader sconfigge Kenta Kobashi e Jun Akiyama conquistando gli AJPW - World Tag Team Title. Il 27 febbraio Vader perde quindi la Triple Crown in favore di Kenta Kobashi. Vader partecipa quindi nuovamente al Champions Carnival Tournament, dove dopo aver sconfitto Yoshihiro Takayama, viene eliminato da Mitsuharu Misawa durante i quarti di finale. Vader quindi si infortuna e i titoli di coppia vengono dichiarati vacanti.

White lascia quindi la AJPW, per approdare alla Pro Wrestling NOAH, federazione di Mitsuharu Misawa. Il 23 dicembre, durante “NOAH Great Voyage”, Vader viene sconfitto proprio da Misawa. Partecipa quindi ad un torneo per assegnare per la prima volta il Global Honored Crown Title: l’ ex campione del mondo WCW sconfigge Akira Taue e Daisuke Ikeda, prima di essere eliminato da Yoshihiro Takayama, che in finale viene sconfitto da Mitsuharu Misawa. Il 15 aprile durante NOAH Ariake Colliseum, Vader sconfigge Akitoshi Saito. A luglio, durante “NOAH Budokan Hall”, in coppia con Bull Schmidt sconfigge Akira Taue & Jun Izumida. Ad ottobre in coppia con Too Cold Scorpio partecipa ad un torneo per incoronare i primi campioni di coppia della federazione. Vader e Scorpio arrivano fino in finale dove sconfiggendo Jun Akiyama e Akitoshi Saito conquistando i Global Honored Crown World Tag Team Titles. Il 30 novembre Vader e Scorpio vengono sconfitti da Mitsuharu Misawa e Yoshinari Ogawa che conquistano cosi i titoli di coppia.

1 luglio 2002, a Denver, Colorado, Leon “Vader” White sfugge all’arresto per guida in stato di ebbrezza, resistenza all’arresto e per essere scappato dal luogo dell’ incidente. Poco più tardi nella sua casa White, parzialmente smaltita la sbornia, si fa arrestare. 19 febbraio 2003, durante uno show della NWA-TNA, Dusty Rhodes, sul ring viene aggredito da Ron e Don Harris, ma in soccorso di Rhodes arriva proprio Vader, che sfida i due Harris ad un match da disputarsi la settimana seguente. 26 febbraio, arriva quindi il momento del match fra Vader & Rhodes contro gli Harris: il match, dominato dalla coppia Vader – Rhodes si chiude con la loro vittoria, ma solo per squalifica dovuta a diverse interferenze. Per Vader queste sono le sue uniche apparizioni alla TNA: White torna quindi a lottare in Giappone. Durante l’ estate partecipa ad uno show della WJ (World Japan): il 20 luglio sconfigge per squalifica Don Frye. A fine anno Leon White, firma un contratto di per 6 match con la Pride, per un compenso totale di 400.000 dollari. Il 4 gennaio 2004, disputa il primo match dei 6 affrontano durante Zero-One Hustle I, Shin’ya Hashimoto, in un incontro che vede Vader vincitore, ma solo per squalifica. Il 5 giugno 2004, Vader torna “one night only” a lottare negli Usa: in uno show della Jersey All Pro Wrestling, in coppia con Mike Awesome batte Dan Maff & Samoa Joe.

Ormai Vader vive una situazione di semi-ritiro dal mondo del wrestling ed è grande la sorpresa di tutti quando fa una apparizione a WWE Raw il 31 ottobre 2005, per aiutare The Coach e Goldust contro il campione mondiale Batista, che viene massacrato dal mastodonte, che però appare in pessima forma fisica. La sera successiva, a Taboo Tuesday, però Vader non può fare nulla per evitare che Batista distrugga The Coach in uno street fight. In quell'occasione Vader appare veramente messo male e la WWE decide di non richiamarlo più nei propri show. Negli anni successivi per Vader c'è solo qualche sporadica apparizione in federazioni minori, negli Usa come in Giappone. Nell'aprile del 2010 torna sul quadrato a Tokyo per fare squadra con suo figlio Jesse White, al suo debutto, e Too Cold Scorpio, sconfiggendo Tatsumi Fujinami, Tamo Honda e Makoto Hashi.

Dopo lo tsunami del 2011 in Giappone, Vader e Jesse tornano a far coppia sul ring in un eventi di beneficenza organizzati da All Japan Pro Wrestling e Pro Wrestling Zero1. Vader torna sul ring negli Usa il 28 gennaio 2012, sconfiggendo Arik Royal e Adam Page in un handicap match all'evento "WrestleReunion: Los Angeles". L'11 giugno 2012 Vader torna nella WWE, a Raw, dopo sette anni, sconfiggendo Heath Slater. Il 23 luglio è ancora a Raw, nella millesima puntata dello show, per la chiusura del feud tra Slater ed alcune leggende del ring. Il 7 dicembre 2012 Vader lotta ancora una volta nella All Japan Pro Wrestling, facendo squadra con Keiji Mutoh e Kenso: il loro team sconfigge Bambi Killer, Franz Dynamite e Mazada.

Realizzazione a cura di Paolo & Andrea Lanati Michele M. Ippolito

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE