Biografia di Trish Stratus - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 28.5 WWE Planet
 27.5 5 Star Frog Splash
 27.5 Impact Wrestling Report
 27.5 WWE NXT Report
 26.5 EPW Live In Cinecittà World
 26.5 The Other Side
 25.5 Stamford Report
 
 



 
 
 


TRISH STRATUS


Patricia Stratagias nasce il 18 dicembre 1975 a Ontario, Canada. La sua è una famiglia decisamente multietnica, in quanto il padre è di nazionalità greca, mentre la madre proviene dalla Polonia. Fin da giovane eccelle negli studi e si dimostra, fin dalla più tenera età, grande appassionata di sport. Nel periodo scolastico pratica con successo hockey e calcio e coltiva l’ambizione di diventare dottoressa in medicina. Non sembra interessarle, almeno per il momento, il mondo del fitness. Si avvicina a questa pratica soltanto qualche anno dopo, quando, durante gli studi per un esame di biologia utile ad avere accesso alla facoltà di medicina, trova lavoro come receptionist in una palestra. Di li a poco darà l’addio agli studi.

E’ proprio nella palestra in cui lavora che Trish vede una foto di Marla Ducan, una famosa esponente del mondo del fitness statunitense e decide che quella può essere la sua strada per il futuro, prendendola come ispirazione comincia ad allenarsi. All’inizio sceglie di farlo da sola, ma poco dopo decide di passare sotto l’ala protettiva di Scott Able. La sua carriera nel fitness comincia a decollare quando, nel 1997, dopo un incontro con Robert Kennedy di MuscleMag International, riesce a conquistarsi l’occasione di apparire sulla prestigiosa rivista. Trish si prepara duramente, affronta diversi servizi fotografici di prova,una ferrea dieta accompagnata ad un robusto allenamento e dopo sei mesi i suoi sforzi sono ripagati col suo primo articolo e servizio fotografico sulla rivista.

L’anno seguente è quello della consacrazione: Trish diventa modella fissa per MuscleMag, e appare anche in “Strong and Shapely”, altra rivista di settore. Entra inoltre a far parte dell’ INBA (International Natural Bodybuilding Association, e diventa membro del Natural Team Canada. La sua ascesa è oramai costante e decisa e il 25 novembre 1999 firma un contratto pluriennale con la World Wrestling Federation. La compagnia la manda ad allenarsi con Ron Hutchinson, a Toronto, per imparare i primi rudimenti sul ring.

Il suo debutto in WWF avviene il 19 marzo 2000, quando appare a Heat, volgendo subito le sue attenzioni su Test. La sera dopo, a Raw, forma il tag team fra Test e Albert (denominato T&A), nel quale riveste il ruolo di manager. Sotto la sua ala protettiva i due, a Backlash, otterranno un’importante vittoria sui Dudley Boyz. A Judgement Day 2000 Trish interferisce a favore di Shane McMahon nel match che lo vede opposto a Big Show, decretandone la vittoria. Per Vedere il suo debutto sul ring si deve attendere giugno: T&A hanno un feud con gli Hardy Boyz, accompagnati da Lita, e in una puntata di Smackdown! ha luogo un Six Man Tag Team Match che vede uscire sconfitto il team dei tre canadesi.

A questo punto Trish abbandona momentaneamente Test ed Albert per passare a fare da manager al pornodivo Val Venis. L’abbinamento porta fortuna al wrestler che il 6 luglio, battendo il gigantesco Rikishi, diventa campione intercontinentale. Trish ha accantonato T&A, ma non la rivalità con Lita; l’acredine fra le due è talmente forte che nella puntata di Raw del 17 luglio la canadese fa volare l’avversaria giù da una scala. La vendetta di Lita però, non tarda ad arrivare: nella Smackdown! Del giovedì seguente è lei a punire Trish frustandola con una cinghia di pelle. La rivalità delle due sfocia in un Indian Strap Match, che si tiene nella puntata di Raw successiva a Fully Loaded dove, nel frattempo, Trish aiuta Venis a mantenere l’IC title in un rematch contro Rikishi nella gabbia. Il match fra le due è cruento ed equilibrato, e solo l’intervento di Stephanie McMahon-Helmsley riesce a volgere il risultato a favore della Stratus.

L’alleanza fra le due però dura poco, in quanto Trish è impegnata in angle che la vedono intenta ad apprendere nuove tecniche di lotta da Triple H. Alcuni di questi momenti però risultano piuttosto equivoci e Stephanie incappa nei due durante una presa un po’ troppo “ardita”, andando su tutte le furie. Trish sceglie dunque di concentrarsi sulla sua alleanza con Venis; i due vengono opposti spesso al team formato da Chyna ed Eddie Guerriero e le frizioni aumentano al punto che la rivalità sfocia in un Mixed Gender match a Summerslam. La stipulazione è particolare, in quanto sarà un Tag Team match che però prevede anche la messa in palio del titolo intercontinentale detenuto da Venis. Sconvolgente sarà il risultato della contesa: l’incontro viene vinto dal team di Eddie & Chyna, ma è “la nona meraviglia del mondo” a schienare Val! Chyna è il nuovo campione (o meglio, la nuova campionessa) intercontinentale!

A seguito di questa bruciante sconfitta il rapporto fra i due viene troncato. Riprende quindi a seguire le gesta di T&A che, nell’occasione di un feud con gli APA accompagnati dalla nemesi di Trish, Lita, si fanno chiamare T&APA. E’ ancora la volta di in un 6 Man Tag Team match a No Mercy, che termina in un No Contest. I Tre continuano comunque a lottare insieme e, alle Survivor Series perdono, stavolta contro Crash Holly,Molly Holly e Stevie Blackman. E’ di questo periodo, intanto, il suo primo match valevole per il massimo alloro femminile: Trish combatte in un Triple Treath match contro Ivory e Molly Holly che vede Ivory confermarsi campionessa. A seguito della sconfitta Test, Albert e Trish si dividono, lasciando sola la bionda canadese, che da dicembre verrà coinvolta in un affare piuttosto importante.

Cominciano ad andare infatti in onda filmati che lasciano intendere che possa essere lei “la donna dell’età di Stephanie” che è entrata addirittura nella vita privata del Chairman della WWF Vince McMahon. Seguiranno settimane dove Trish gioca il ruolo di femme fatale che ha sedotto il boss mentre la moglie è costretta incosciente sulla sedia a rotelle. La situazione precipita L’8 Marzo 2001, quando Vince bacia Trish sul ring, proprio davanti agli occhi di Linda McMahon, sua moglie. Seguono però numerosi voltafaccia di Vince, che sceglie di stare dalla parte della figlia Stephanie. Così, nel match di Wrestlemania XVII che lo vede opposto al figlio Shane, la Stratus sceglie di accompagnare a bordoring quest’ultimo, e alla fine del match punisce Vince con un sonoro ceffone.

La carriera di Trish è quindi in continua evoluzione, e riesce ad entrare persino in quello che a suo modo sarà un evento “storico” per la WWF. Durante il periodo dell’Invasion da parte di WCW ed ECW infatti, mette da parte i vecchi attriti con Lita per combattere contro due Divas della federazione di Eric Bischoff: Torrie Wilson e Mrs. Hankock (Stacy Kiebler). L’incontro, come detto, passa alla storia come il primo “Bra&Panties Match” della federazione di Stamford e registra la prima vittoria della bionda canadese in un PPV.

La gioia dura poco però, poiché Trish si infortuna ad un anca durante una ripresa tv ed è costretta a un lungo sto di circa 3 mesi. Non si da per vinta però, e fa bene, poiché poco dopo il suo ritorno coglie per la prima volta nella sua carriera l’alloro che ha sempre rincorso. Alle Survivor Series del 2001 infatti, in un 6 Pack Challenge per conquistare il titolo femminile reso vacante, batte Ivory, Mighty Molly, Jacqueline, Jazz, e Lita conquistando così il suo primo titolo femminile WWE.

Poco dopo la grande gioia, però, deve subire purtroppo un breve periodo di stop per un infortunio alla mano. Periodo breve, appunto, che le permette di difendere con successo il titolo alla Royal Rumbe del 2002 in un match contro Jazz. La lottatrice di colore però non si arrende, e il 4 Febbraio riesce a strappare il titolo a Trish. C’è una grande occasione dietro l’angolo, però, ed è quella di Wrestlemania 18, a Toronto, città di Trish Status, che viene inserita in un Triple Treath Match per il titolo, che la vede opposta alle sue due nemiche storiche: Jazz e Lita. È ancora Jazz a portare a casa la vittoria in un incontro molto combattuto, e Trish deve masticare amaro davanti ai suoi connazionali.

Non è un periodo del tutto avaro di soddisfazioni però, perché sebbene impegnata in un feud con Molly Holly che vede anche diverse interferenze nei reciproci match, Trish riesce addirittura a vincere, il 6 maggio 2002, la cintura Hardcore avvalendosi della regola del 24/7. E’ una gioia che dura pochissimo però, passa qualche istante ed è Steven Richards ad effettuare un pin su di lei e ad aggiudicarsi il titolo. Ormai, però, vedere Trish con una cintura alla vita è diventata quasi un abitudine ed infatti soltanto una settimana dopo, il 13 maggio, in una puntata di Raw svoltasi ancora una volta a Toronto la Stratus sconfigge nuovamente Jazz laureandosi così per la seconda volta campionessa del mondo.

Molly Holly ora, alla luce del feud fra le due ancora non concluso, si sente in diritto di avere una possibilità come prima sfidante per il titolo, e se la conquista agli inizi di giugno sconfiggendo proprio la campionessa in un non-title match che le permette di avere una shot al titolo in data da definirsi. Nel frattempo Trish fa a tempo a fare da madrina al debutto di Victoria nella WWE; ad inizio agosto le due si sfidano ed è la nuova arrivata a prevalere ingannando la campionessa fingendo un infortunio per poi sferrarle un mortifero calcio in faccia.

E’ a King Of The ring che Molly può far valere il suo diritto a essere la sfidante per il titolo, e lo fa fino in fondo, diventando campionessa sconfiggendo Trish. La rivalità però è tutt’altro che sopita, e si trascina fino a settembre, quando ad Unforgiven è stavolta la Stratus ad avere la meglio. E’ il terzo titolo femminile per lei.

Non c’è un attimo di pausa: archiviata la pratica Molly, è ora l’esuberante Victoria a voler affrontarla. Il feud fra le due è combattuto e violento, in una puntata di Raw il loro incontro finisce in DQ per una serie di colpi proibiti mediante una sedia a rotelle, e il 7 ottobre dopo un Bra & Panties match contro Stacy è ancora Victoria ad assalire Trish trascinandola in una vera e propria rissa senza esclusione di colpi. Finalmente si arriva alla resa dei conti: a No Mercy le due si scontrano ed è ancora una volta Trish ad uscirne vincitrice; la sua festa è però subito rovinata dalla sfidante che, ancora una volta, la stende con un superkick.

Il feud fra le due è tutt’altro che finito: il 4 novembre, in una puntata di Raw, Trish sconfigge Ivory. Alla fine del match però ecco apparire Victoria che si accapiglia con la campionessa trascinandola in una violenta rissa nella quale sembra avere la meglio. L’acredine è talmente forte che, per le imminenti Survivor Series, Eric Bischoff decide di sancire un match fra le due e, per non porre freni alle atlete, decide che sarà un hardcore match! L’incontro è molto violento ed alla fine è la sfidante a prevalere, diventando per la prima volta campionessa mondiale femminile.

Stavolta è Trish quindi ad essere la contendente frustrata, e lo dimostra prima prendendosi una rivincita in un'altra rissa dopo un rematch con Ivory, e poi vincendo uno spettacolare Intergender Tables Match che vede la Stratus in team con i Dudley Boyz opposti a Victoria, Edge & Christian. Si arriva quindi ad Armageddon, dove oltre alle due nemiche, nel match titolato viene inserita anche Jaqueline, per un Triple Treath match. Purtroppo è ancora la campionessa in carica a vincere, mantenendo quindi il titolo conquistato un mese prima. A gennaio 2003, pur avendo da poco perso la possibilità di tornare campionessa del mondo, c’è un grandissimo riconoscimento per Trish. Nel corso della puntata speciale di Raw per i 10 anni di trasmissione infatti, viene eletta Diva del decennio della WWE, precedendo nelle votazioni Chyna, Lita, Sunny e Sable. Un ennesimo alloro quindi, nella già ricca bacheca della canadese.

Nel corso di febbraio e agli inizi di marzo, Trish prosegue a confrontarsi ripetutamente con Victoria , e alle due si aggiunge un nuovo terzo incomodo: Jazz. La Stratus e la lottatrice di colore si confrontano per decidere chi delle due sfiderà Victoria a Wrestlemania, ma la campionessa irrompe presto nella contesa, e l’incontro finisce in un no contest. A questo affronto seguiranno un incontro fra le due sfidanti in tag team contro Victoria & Steven Richards, e un altro fra Trish&Jeff Hardy contro la campionessa e il suo compagno. In entrambi parte importante ha il minore degli Hardy Boyz, prima salva Trish da un pestaggio ricevendo in cambio un bacio sulla guancia, poi la conduce alla vittoria del match che lo vede protagonista. Anche questa volta Jeff cerca di baciare la bionda canadese, ma questa volta Jazz rompe l’idillio e attacca i due.

Si arriva quindi a Wrestlemania 19: fra le tre sfidanti, alla luce di tutte le cose successe, non corre certo buon sangue. E difatti non è certo un match facile per nessuna delle tre, quello che vede uscire campionessa, per la quarta volta, Trish Stratus. La gioia dura poco però, in quanto a Backlash, è Jazz a strapparle l’alloro massimo. Nel corso del Raw successivo all’evento si profila un’altra umiliazione per lei: Eric Bischoff la sfida in un No Dq match, per guadagnarsi una notte in un hotel con lei. Il piano del GM sembra riuscire, poiché ancora una volta è Jazz a metterci lo zampino interferendo nel match e garantendo a Eric la vittoria.

A Judgment Day, Trish riesce ancora una volta a partecipare al match per il titolo, questa volta un 4 way match che, oltre a lei e alla campionessa in carica, vede impegnate Victoria e Jacqueline. Non è la serata fortunata di Trish, che non riesce a far sua la cintura che resta attorno alla vita di Jazz. I mesi che ne seguiranno, vedono un periodo un po’ abulico per lei: Fuori dal giro titolato, sembra in procinto di allacciare una Love Story con Jeff Hardy, ma presto lo spettacolare atleta viene licenziato dalla federazione. In questi mesi però mette da parte l’antica rivalità con Lita e, dopo essere restata inattiva per alcuni Pay Per View, torna sulle scene in Tag Team con lei per sfidare Gail Kim e Molly Holly ad Unforgiven, in settembre. L’alleanza fra le due amiche-nemiche ha effetto, e portano a casa una meritata e rinfrancante vittoria.

Ai riconoscimenti sul ring fanno seguito, ancora una volta, quelli dei fans. Soltanto un mese dopo, in ottobre, vince la prima edizione del “Babe of the year contest” riservato alle Divas WWE, battendo in finale Stacy Kiebler. In questo periodo, cominciano anche degli sviluppi interessanti sul lato sentimentale sia per lei che per Lita: Trish viene corteggiata da Chris Jericho, mentre l’ex nemica sembra essere entrata nelle grazie di Christian. La canadese e Y2J cominciano col combattere assieme, ma poi la relazione sembra puntare più sul lato sentimentale. Tutto fila liscio fino a quando Trish origlia alla porta dello spogliatoio maschile e sente Jericho e Christian parlare di una scommessa: vincerà chi dei due riuscirà ad avere un rapporto sessuale per primo con la nuova “preda”! Ovviamente le ragazze vanno su tutte le furie e, benché le scuse di Chris sembrino sincere, colgono l’occasione del ”Battle of the Sexes” match istituito da Eric Bischoff per Armageddon: Le due lottatrici si scontreranno contro i due, in questo caso goffi, playboy.

La vittoria va al team maschile, ed è Christian ad effettuare un roll-up su Trish, proprio mentre Y2J le sta chiedendo ancora una volta perdono. La sera successiva, a Raw, c’è addirittura un rematch dell’incontro, che però finisce in No contest, in quanto interrotto da Jericho che ancora una volta cerca di scusarsi con Trish. A questo punto la lottatrice sembra convincersi delle sue buone intenzioni, ed infatti sembra subire il fascino di Jericho che più di una volta la trae d’impaccio in alcune situazioni pericolose. Questo avvicinamento fra i due sembra però non andar giù a Christian che si distacca dall’amico dopo la Royal Rumbe, e gli dichiara guerra al punto da richiedere un match contro di lui a Wrestlemania XX.

Ed è proprio in quell’occasione che i due si scontrano e succede l’inaspettato: Trish irrompe sulla scena nel finale di una contesa aspra, nella quale i due wrestler non si sono certo risparmiati e, subito un colpo da Christian risponde, inavvertitamente con un violento pugno che manda KO Jericho e permette all’ex team partner di Edge di portare a casa la vittoria. Ma è nei momenti dopo il match che si consuma la tragedia, per Chris, Trish si avvicina a lui per scusarsi ma…lo colpisce un'altra volta! Trish ha voltato le spalle a Y2J e se ne va a braccetto con il rivale, scambiandosi appassionate effusioni con lui!

La Trish che si presenta il giorno dopo a Raw è un'altra persona, cinica e arrogante non perde occasione per sbeffeggiare Chris Jericho, e per ribadire il suo nuovo sentimento per Christian. Ma Stavolta Jericho non è più sopraffatto dai sentimenti: la settimana dopo in un bollente Highlight Reel ne dice di tutti i colori alla nuova coppietta (la definizione “Creepy Little Bastard”, o meglio CLB, che tutt’oggi accompagna Christian nasce quella sera), e nella puntata del 5 aprile una sua distrazione costa l’eliminazione di Trish in una Battle Royal a 7 fra le Divas. Evidentemente i dissapori che coinvolgono i protagonisti di questo “triangolo” non sono ancora sopiti, quindi. Si arriva a Backlash dove viene sancito un Handicap Match che vede opposti Christian & Trish a Y2j. L’orgoglio di Chris questa volta ha la meglio; dopo aver tentato di far cedere la Stratus con la Walls Of Jericho, stende Christian con un devastante Enziguri Kick, conquistandosi una vittoria che sa tanto di vendetta.

A seguito della brutta batosta, alla coppia formata da Trish e Christian viene affiancata una nuova figura: Quella del “Problem Solver”. Sarà Tyson Tomko d’ora in avanti a difendere la coppia dalla furia, non ancora del tutto sopita dell’”Ayatollah of the Rock’n’rolla”. E il piano sembra subito funzionare: nella puntata del 24 maggio Trish siede al tavolo dei commentatori durante un match di Jericho e, dopo averlo distratto mentre festeggia la vittoria, fa entrare in scena Tomko che schianta il malcapitato con una potentissima powerbomb sul tavolo dei commentatori. Non paghi i due, la settimana successiva, occupano abusivamente lo spazio dell’Highlight Reel, e quando un Jericho ancora fasciato e sofferente appare per ristabilire le gerarchie del suo Show, è ancora una volta il Problem Solver ad occuparsi di lui, lasciandolo esanime al tappeto.

Trish non si accontenta di sfogare la sua nuova anima perfida contro Chris Jericho. Non si distrae dalla cintura che già per quattro volte ha conquistato e, approfittando di un periodo di stop di Christian dovuto ad un infortunio, a Bad Blood, complice l’onnipresente Tomko, sconfigge in un 4 way per il titolo la campionessa in carica Victoria, Gail Kim e Lita, laureandosi per la quinta volta Women’s Champion: è il record assoluto della categoria. Di lì a poco, in luglio, Trish si infortuna alla mano e sta lontana dalle competizioni per circa un mese. Ciò non le impedisce, però, di mantenere il suo titolo. Nella puntata del 5 luglio Nidia e Victoria si scontrano in un match che vale una chance per sfidare in futuro Trish per la cintura. La lottatrice di origini ispaniche ha la meglio e, a fine match, la Stratus sale sul ring, a quanto pare per congratularsi. Non sarà così invece, Trish dice che Nidia non dovrà aspettare troppo per sfidarla per il titolo: fa suonare infatti subito il gong che sancisce l’inizio del match e, dopo averla colpita violentemente al volto col gesso che porta all’avambraccio, la schiena agevolmente vincendo la sfida.

Il periodo che va fino ad ottobre di quell’anno si segnala, soprattutto, per un feud prolungato con Victoria (spesso aiutata da una “Mistery Woman” che si rivelerà essere Steven Richards e che verrà smascherato in uno dei match più brutti di sempre contro Tyson Tomko), che però non avrà particolari risvolti, se si esclude un interessante, almeno per gli occhi, “School Girl” Diva Battle Royal a Taboo Tuesday. Archiviata anche questa parentesi, le “attenzioni” di Trish sembrano rivolgersi ora a una delle sue più vecchie nemiche, Lita. Lita in questo periodo è nel mezzo di un problematico triangolo amoroso che la vede coinvolta assieme a Kane e Matt Hardy. Ed è proprio la Big Red Machine che sembra essere il padre del figlio che porta in grembo, maternità che causa alcuni commenti poco gentili di Trish sullo stato di forma fisica di Lita. Ciò basta a far riaffiorare la rivalità fra le due. Come se non bastasse, a seguito della discussa storyline sull’aborto, Trish in una puntata di Raw di novembre definisce l’avversaria “Walking Kiss of Death”, avvalorando la tesi con filmati che ripercorrono la carriera sua e dei wrestlers che l’hanno accompagnata, quasi tutti infortunati o licenziati al momento. Le due si scontrano violentemente più volte, tanto che Trish sarà costretta ad indossare una maschera protettiva al volto per un infortunio al naso dovuto a duri colpi dell’avversaria inferti a Survivor Series in un No DQ match.

Tutt’altro che sopita la loro rivalità continua anche nel mese di dicembre, quando accade un fatto storico: per la prima volta nella storia di Raw il main event della serata viene riservato ad un match femminile. La scelta non si dimostra azzardata: le due lottatrici danno vita a un match spettacolare, ricco di colpi di scena. Lita rischia seriamente di infortunarsi con un Suicide Dive all’esterno del ring ma poi, nel tripudio della folla, porta a casa la vittoria con uno splendido Moonsault.

La gioia di Lita dura poco più di un mese: il 9 gennaio 2005 nel corso di New Year’s Revolution, il Pay Per View che vede l’esordio della WWE a Porto Rico, si infortuna al ginocchio eseguendo una Lou Thesz Press e spiana la strada alla conquista del sesto titolo mondiale di Trish. Una settimana dopo la campionessa, approfittando del fatto che Raw si svolge nella sua città natale, da vita a un arrogante simposio sulla sua superiorità; il monologo però viene interrotto da quello che ormai è diventato il marito di Lita. Kane arriva sul ring e la colpisce con una devastante Chokeslam. Il colpo le costa due settimane di stop: torna a fine mese cercando di interferire in uno Steel Cage match che vede opposta la Big Red Machine a Gene Snitsky, ma il piano non va a buon fine.

Con Lita fuori dai giochi, le attenzioni di Trish si rivolgono ora alla nuova arrivata, la vincitrice del “Diva Search” Christy Hemme. La ragazza compare sulla copertina di Playboy ed è l’occasione per Trish di attaccarla dandole della poco di buono. L’apice dello scontro fra le due si ha il 28 febbraio quando, mentre Christy presenta la copertina del popolare magazine al pubblico, Trish irrompe sul ring deridendola, attaccandola, e completando l’opera scrivendole “Slut” con una bomboletta spray sulla schiena.

E’ la goccia che fa traboccare il vaso per la Hemme, nella puntata successiva sfida Trish per il Women’s Title a Wrestlemania. La campionessa inizialmente si fa beffe della ragazza, per poi rabbuiarsi quando scopre che la sua allenatrice sarà addirittura….Lita! E i frutti del lavoro con l’ex campionessa sembrano pagare: Trish subisce una Twist Of Fate sul ring, e viene sconfitta due volte nel giro di pochi minuti in una contesa a braccio di ferro.

Si arriva quindi al tanto atteso scontro di Wrestlemania: la buona volontà e l’impegno di Christy possono davvero poco contro l’abilità e l’esperienza di Trish. L’incontro dura pochi minuti e il regno della Stratus non è mai seriamente in pericolo. E’ un superkick a stendere la malcapitata, e a Trish non resta che festeggiare l’ennesimo trionfo sul palcoscenico più importante di tutti.

Nelle settimane successive continua il feud con Lita, nel quale interviene prepotentemente Kane. The Big Red Machine si mette alla caccia di Trish per vendicare un attacco subito da Lita, ad opera della campionessa femminile, nel corso di una puntata di Raw. Trish per difendersi ingaggia Viscera trasformando la faida in Kane/Lita contro Viscera/Trish.

Big Vis viene reclutato ufficialmente nella puntata di Raw del 18 aprile, quando interviene a salvare Trish dall’assalto di Kane; più tardi nel backstage però Viscera è più chiaro che mai con la Stratus, dicendo di voler ricevere un adeguato compenso per i suoi servigi; Trish acconsente con un po’ di riluttanza, ed accetta l’invito a cena del big man. L’incontro a cena avviene in concomitanza con il Raw del 25 aprile, e lì Trish scende a patti con Viscera: a Backlash dovrà avere la meglio su Kane, poi avrà il suo compenso “in natura”; Big Vis è impaziente di ricevere ciò che gli spetta, ma alla fine accetta di aspettare dopo un succulento anticipo: Trish si sbottona la camicetta a fine cena.

Il primo maggio a Backlash avviene il match tra Kane e la guardia del corpo di Trish, che però non riesce nel suo intento, dal momento che la Big Red Machine, accompagnata a bordo ring da Lita, si sbarazza agevolmente di Viscera; nel post match una Trish infuriata dice a Viscera che siccome ha perso il loro patto non vale più, ma così facendo raccoglie solo il peggio: Viscera la mette al tappeto e poi esegue una splash su di lei, infortunandola.

Dopo questo inconveniente Trish è costretta per diversi mesi, ben quattro, a stare lontano dal ring, ma per sua fortuna la WWE non la priva del titolo, nonostante l’impossibilità a combattere. Il rientro per Trish avviene nella puntata di Raw del 12 ottobre, quando interviene in soccorso della vincitrice del Raw Diva Search, Ashley Massaro, assalita sul ring da Candice Michelle, Torrie Wilson, e Victoria: salvando Ashley, Trish passa face.

Il rientro sul ring avviene la domenica seguente, nel PPV Unforgiven, dove, in coppia con Ashley riesce a battere il tag team di Victoria e Torrie. Non contenta di averle battute in coppia, Trish decide di dimostrare chi è la migliore sfidando one on one Torrie e Vic nelle due successive puntate di Raw: da entrambe le situazioni la Stratus esce vittoriosa, il 19 su Torrie ed il 26 su Victoria.

A Raw Homecoming il 3 ottobre Trish prosegue nel suo sodalizio con Ashley, che si dimostra ancora una volta vincente: le due battono ancora una volta il trio heel, stavolta in un Handicap Bra & Painties Match. La settimana successiva a Raw Trish torna a difendere il titolo femminile dopo ben 6 mesi, l’ultima volta fu a Wrestlemania XXI contro Christy, e lo fa contro Victoria: Trish dimostra anche in questa occasione di essere in grandissima forma, e dopo un bellissimo match batte la rivale, mantenendo il titolo saldo nelle sue mani. Dopo l’incontro, una furiosa Victoria attacca Trish, poi interviene Ashley a salvare la campionessa ma Victoria, imbestialita, riesce a mettere k.o. anche lei; quando tutto per Trish sembra volgere al peggio però, sul ring piomba Mickie James, che prima la salva e poi le si presenta come la sua più grande fan. La settimana dopo però la grande fan di Trish costa alla campionessa e ad Ashley il match combattuto dalle tre contro Victoria, Candice, e Torrie, dato che per impressionare la Stratus lotta gran parte del match, venendo però schienata alla fine da Torrie. Trish sembra tutto tranne che essere contenta delle attenzioni rivolte a lei da Mickey, che addirittura al termine della suddetta contesa per dimostrare quanto vale, esegue la Stratusfaction, una delle mosse tipiche di Trish, su Victoria.

Il primo novembre è nuovamente tempo di PPV, con lo show “interattivo” Taboo Tuesday, e Trish mette in palio la sua cintura in una Battle Royal che coinvolge tutto il roster femminile di Raw tranne Torrie: alla fine Trish, vestita come tutte le altre di sola lingerie per volere del pubblico, vince e mantiene la cintura, grazie soprattutto alla James, che dopo averla salvata dall’eliminazione un paio di volte, si autoelimina portandosi dietro l’ultima contendente rimasta sul ring, Victoria. Nonostante il suo prezioso sacrificio nella Battle Royal tuttavia, per Trish la presenza di Mickie James alle sue spalle si fa sempre più ossessiva e di conseguenza insopportabile, oltre a non essere sempre proficua: il 7 novembre a Raw infatti la coppia da loro formata perde un match contro Victoria e Candice, per colpa della James che fa di tutto per mettersi in bella mostra davanti agli occhi della campionessa.

Il 14 novembre, sempre a Raw, nella puntata più triste dell’anno, quella dedicata ad Eddie Guerrero, scomparso la notte precedente, Trish partecipa ad una Interpromotional Battle Royal assieme a tutte le altre Divas della WWE, incluse quelle di SD!, e viene eliminata per ultima da Melina Perez, parte degli MNM a Smackdown! assieme a Johnny Nitro e Joey Mercury: in questo modo la campionessa femminile conosce la sua nuova contendente alla cintura, dato che Melina eliminando proprio lei per ultima ottiene anche una title shot da sfruttare al PPV Survivor Series. La puntata successiva Trish non lotta, però presenzia ugualmente a Raw accompagnando sul ring Mickie James per il suo incontro con Candice Michelle; la campionessa femminile sembra essere a bordo ring per aiutare Mickey, ma purtroppo non ne ha neppure il tempo: dopo pochi minuti dal suo arrivo a bordo ring Trish viene presa di peso da due uomini mascherati che la portano via. I due sconosciuto portano la Stratus nel backstage, la legano e le chiudono la bocca con del nastro adesivo, poi si smascherano, ed i due rapitori sono Johnny Nitro e Joey Mercury. Dal nulla spunta poi Melina, che intimidisce la campionessa per il loro match delle Series.

Il suddetto PPV avviene il 27 novembre, e Trish Stratus vs. Melina è un match che fa parte anch’esso del feud Raw vs. Smackdown!, che ha vita in queste settimane; l’incontro si dimostra solido e ben lottato da entrambe le Divas, ed alla fine Trish, nonostante i continui tentativi d’interferenza da parte dei due scagnozzi della Perez, ha la meglio sulla rappresentante dello show blu e salva ancora una volta il suo regno. La notte dopo Trish ottiene un’altra vittoria, assieme a Mickie ed Ashley, contro il trio heel Candice/Victoria/Torrie, ma in questo caso ad effettuare il pin vincente è la James, che abbatte Vic con la Stratusfaction e poi per l’eccitazione si mette a festeggiare, dopo il match, innalzando la cintura di campionessa femminile, sotto gli occhi stupiti ed attenti di Trish.

Dopo questo accaduto Trish inizia a staccarsi un po’ da Mickie, al punto che una settimana dopo a Raw non interviene né durante né dopo il match tra lei e Victoria (conclusosi a favore di quest’ultima) ad aiutarla a sventare gli attacchi di Torrie e Candice. Il 19 dicembre il roster di Raw sbarca in Afghanistan, e lontano dagli States Trish assapora nuovamente la sconfitta: perde infatti in coppia con Ashley, da Candice e Maria Kanellis. Nel frattempo l’amicizia, o presunta tale, di Trish con Mickie James subisce una forte prova: nel Raw del 12 dicembre infatti Mickie guadagna una title shot alla cintura di Trish, battendo Victoria, e così le due dovranno vedersela one on one a New Year’s Revolution.

Il PPV va in onda l’8 gennaio, e nelle settimane che lo precedono Trish è più volte vittima dei mind games di Mickie, che in sequenza le confessa in tutta amicizia che sarebbe un onore batterla e toglierle la cintura, poi la bacia in bocca sotto il vischio (26 dicembre), ed infine (2 gennaio 2006) effettua degli apprezzamenti piuttosto spinti sul suo bel fisico; a New Year’s Revolution però Trish non si fa sorprendere dalle tattiche dell’avversaria, e se ne libera dopo un buon match, mantenendo il titolo e superando di fatto in questa occasione il traguardo di un anno intero di regno.

Nel Raw post-PPV Trish difende la cintura contro l’amica Ashley, ma purtroppo in mezzo si infila nuovamente la James, che interviene nel match a favore di Trish, causando la reazione di Ashley che stanca degli atteggiamenti ossessionanti di Mickie lascia il ring, per poi fare successivamente nel backstage una ramanzina alla stessa Stratus, rea secondo Ashley di non far capire nel modo adeguato alla sua fan di essere troppo pressante.

Il 16 gennaio per l’ennesima volta va in scena sul quadrato il match Trish/Mickie/Ashley vs. Candice/Vic/Torrie, e prima del suo svolgimento Ashley mette ancora in guardia Trish sul comportamento della James; più tardi il match viene vinto dal trio heel, e per questo Trish incolpa Mickie, che per la prima volta dimostra con lo sguardo di non gradire le critiche della sua lottatrice preferita. La settimana dopo Trish fa coppia con Ashley contro Candice e Victoria, e vince grazie ad un pin decisivo di Ashley, che poi però viene selvaggiamente attaccata da Mickie. A questo punto per risolvere tutti gli attriti viene sancito un match speciale per la Royal Rumble: Ashley vs. Mickie con Trish Stratus Speciale Guest Referee. Prima dell'incontro Mickie dichiara in un'intervista di amare Trish. A vincere l'incontro è Mickie, con Trish che non pare affatto contenta di dover effettuare il conteggio decisivo. Ma Mickie la vede diversamente, e considera l'arbitraggio di Trish come una prova che il suo amore è corrisposto. Il giorno dopo, a Raw, nuova puntata della telenovela: Mickie ribadisce il suo amore per Trish, Ashley interviene dicendo a Mickie che tutti, compresa Trish, pensano che lei sia una pazza, Mickie piange, attacca Ashley, scoppia una rissa fra le due sedata nuovamente da Trish. Ancora una volta sembra che Trish stia dalla parte di Ashley, ma Mickie vede nel nuovo intervento della campionessa femminile l'ennesima prova che Trish le vuole bene.

Il 6 febbraio Trish si trova ancora nelle vesti di arbitro speciale in un match tra Ashley e la James, che termina in favore della vincitrice del Diva Search, mentre la settimana successiva ciò che accade alla maestra della Stratusfaction ha dell’incredibile: Mickie James riesce ad inscenare una violenza subita dal ragazzo di Trish a Raw, con il risultato che questi viene arrestato sotto gli occhi schifati della Diva di punta della WWE. Passato lo shock Trish torna sul ring due settimane dopo, il 27 febbraio, quando accompagnata da Mickie James batte Candice Michelle e si conferma campionessa femminile. A fine match Trish festeggia con Mickie, ma resta stupita ancora una volta dall’ossessione della giovane ammiratrice, che addirittura prima di abbracciarla le si inchina davanti.

Ciò porta Trish ad una decisione drastica ma necessaria, ma che la Diva attua il 6 marzo: la Stratus informa Mickie che la sua ossessione per lei sta diventando davvero eccessiva, e per questo le loro strade devono separarsi. Dalle immagini si nota subito che la James accusa il colpo, e le conseguenze si vedono il 18 al Saturday Night’s Main Event (nel frattempo il 13 a Raw Trish batte Victoria con l’aiuto di Torrie Wilson e mantiene la sua corona): prima Trish e Mickie in tag battono Victoria e Candice, poi la James attacca con cieca violenza la campionessa femminile, gridandole che gliela farà pagare per aver spezzato il suo cuore innamorato.

La follia porta l’avversaria di Trish a livelli allucinanti: il 20 a Raw Mickie arriva a rapire l’infortunata Ashley Massaro per costringere la Stratus a venire sul ring a salvarla; Trish arriva ma è ovviamente una trappola, con Mickie che la mette ko con una devastante DDT. Nell’eseguire la mossa Psycho Mickie si ferisce al naso, e col suo stesso sangue bacia Trish sulle labbra, una sorta di bacio della morte in vista del loro match titolato, sancito per Wrestlemania XXII. Sette giorni dopo Trish sale sul ring a Raw assieme a Torrie Wilson, e batte Candice Michelle e Victoria, schienando proprio Vic. Il 2 aprile dunque, a Chicago nell’Illinois, si arriva alla prima resa dei conti tra Trish e Mickie, allo Showcase Of The Immortals, Wrestlemania, ventitreesima edizione. Il finale è convulso: Mickie prova ad eseguire una Stratusfaction, manovra finale di Trish, ma fallisce; immediatamente però Trish viene travolta da un Chick Kick, altro suo trademark sottrattole da Mickie, e viene schienata, perdendo così dopo 448 giorni, record di detenzione dal regno di Rockin’ Robin dell’88-90, la corona assoluta femminile WWE.

24 ore dopo a Raw Trish subisce una nuova sconfitta, in tag con Torrie Wilson, contro il combo Mickie/Candice, e a quel punto decide di usare le stesse armi della James, ovvero la pazzia e l’emulazione, per riprendersi il titolo femminile. Il 10 aprile Trish sale sul ring vestita come Mickie e atteggiandosi come lei, mentre la settimana successiva porta sul ring il suo fidanzato Jack e mette in atto una sceneggiata per far confondere Mickie, che inizia a credere di essere veramente Trish e che Jack è il suo fidanzato; alla fine Trish colpisce Mickie con un calcio, con Mickie che poi a sua volta se la prende col povero Jack. Tra le due viene fissata una rivincita per Backlash (30 aprile), e nel Raw di avvicinamento al PPV del 24 aprile Trish insiste nel conciarsi come Mickie per mettere in difficoltà la Diva.

A Backlash va poi in scena la rivincita, nella quale Trish vince ma solo per squalifica. Tra l’altro per la Stratus oltre al danno c’è anche la beffa, visto che a causa di una brutta caduta giù dal ring si infortuna alla spalla e sarà così costretta per qualche tempo allo stop. Trish non prende certo bene l’infortunio, ma deve fare di necessitaà virtù, ed il 15 maggio accompagna Beth Phoenix nel suo esordio a Raw, nominandola in pratica sua protetta ed autorizzandola ad attaccare per lei Psycho Mickie. Per i mesi di maggio e giugno Trish non può fare altro che accompagnare Beth sul ring nei suoi match, che peraltro si concludono quasi sempre con successo, finchè non torna a combattere il 26 giugno a Raw, quasi due mesi dopo l’infortunio di Backlash, proprio in un title match contro la James, dalla quale però viene sconfitta. Al termine del match poi Trish viene attaccata da Melina e da Johnny Nitro, venendo però prontamente salvata dall’intervento di Carlito.

Inizia così un breve feud tra Trish e Melina, con Carlito e Nitro a fare da comprimari, che termina in parità. Sono infatti due i confronti, il primo vinto da Melina su Trish (Raw del 10 luglio), il secondo vinto dal team Trish/Carlito sui due ex MNM (Saturday Night’s Main Event del 15 luglio). A Raw il 17 luglio Trish in coppia con Torrie batte Mickie James e Victoria con Candice special guest referee, mentre il 7 agosto si ritrova nuovamente face to face con Mickie James. Il loro match è avvincente ma termina in no contest a causa dell’interferenza di Edge. Questo avvenimento porta ad un match nel corso della puntata tra Edge/Lita e Trish/Carlito, che si conclude con la vittoria della coppia a luci rosse, con Lita che schiena un’esanime Trish messa ko da una devastante Spear di Edge. Il 21 agosto Trish torna sul ring da sola, e battendo Victoria si aggiudica lo status di #1 Contender al titolo femminile detenuto da Lita per Unforgiven.

Nei giorni immediatamente successivi torna fuori la vecchia voce del ritiro della Stratus alla scadenza del contratto, che cade proprio la notte del PPV. La cosa viene confermata dalla sua stessa avversaria Lita sul sito internet della WWE, ed a quel punto nessuno in federazione né tanto meno Trish fa più mistero della verità: ad Unforgiven Trish Stratus lotterà il suo ultimo match nella WWE. Il 4 settembre Trish perde, in team con Carlito e John Cena, da Edge, Randy Orton, e Lita, mentre sette giorni dopo batte l’acerrima nemica Mickie James nell’ultimo match della sua carriera a Raw. Al termine del match Trish e Mickie si abbracciano, sancendo così la pace e inscenando una sorta di passaggio di consegne tra la Diva dominante degli ultimi danni ed il futuro della categoria, che guarda caso proprio a lei si ispira.

Il 17 settembre all’Air Canada Center di Toronto, in Canada, la sua città, Trish Stratus lotta contro Lita il suo ultimo match nella WWE prima di ritirarsi. Il pubblico manco a dirlo è tutto con la bionda beniamina di casa, che vince l’emozione e alla fine blocca Lita nella Sharpshooter, facendola cedere ed aggiudicandosi il titolo!

Trish Stratus è per la settima volta campionessa femminile della WWE, lo è davanti al suo pubblico, lo è per l’ultima volta, a meno di clamorosi ma non impossibili ritorni sulle scene. In lacrime Trish saluta i suoi fans, a neanche 31 anni, dopo aver rimarcato di essere la migliore. 7 titoli assoluti, record, un regno di un anno e 4 mesi, fans in tutto il mondo, l’unica ad aver destato interesse nel wrestling femminile assieme alla leggendaria Fabulous Moolah e ad averlo portato a livelli di popolarità ed interesse pari a quello dei colleghi maschi.

Trish si allontana dal mondo del wrestling per sposarsi. Torna nella WWE "one night only" il 10 dicembre 2007, nel corso dello speciale per festeggiare il quindicesimo anniversario della nascita di Raw, quando, dà vita ad un siparietto molto divertente ed emozionante con Lita e Jillian Hall. Contattata per entrare a far parte della Divas battle royal in occasione di Wrestlemania 25, rifiuta quando scopre che il match, nelle intenzioni dei booker, si sarebbe trasformato in un siparietto comico per dare spazio a Santino Marella.

Trish si allontana dal mondo del wrestling per sposarsi. Torna nella WWE "one night only" il 10 dicembre 2007, nel corso dello speciale per festeggiare il quindicesimo anniversario della nascita di Raw, quando, dà vita ad un siparietto molto divertente ed emozionante con Lita e Jillian Hall. Il 5 maggio 2008 a Raw Trish effettua un breve cameo in un siparietto nel backstage ed il 22 dicembre torna a lottare: in coppia con John Cena sconfigge Santino Marella e Beth Phoenix. Contattata per entrare a far parte della Divas battle royal in occasione di Wrestlemania 25, nel 2009, rifiuta quando scopre che il match, nelle intenzioni dei booker, si sarebbe trasformato in un siparietto comico per dare spazio a Santino Marella. Il 14 settembre 2009 Trish è a Raw come guest host e lotta insieme a MVP e Mark Henry: il trio sconfigge Beth Phoenix, Chris Jericho e Big Show quando Trish esegue la sua Stratusfaction su Beth.

Trish torna nella WWE solo nel febbraio 2011, al PPV Elimination Chamber, per annunciare il suo ingresso nel team di allenatori del reality show Tough Enough. La stessa sera salva Kelly Kelly da un assalto delle LayCool. Il 14 marzo è Raw e lotta contro Vicki Guerrero, ma perde a causa di interferenze delle LayCoool e Dolph Ziggler. Dopo il match accorrono in suo aiuto John Morrison e Nicole "Snooki" Polizzi di Jersey Shore. I due terzetti si scontrano a WrestleMania XXVII ed il match vede la vittoria di Trish, Morrison e Stratus. Nella successiva puntata di Raw, Trish e Morrison battono Vicki Guerrero e Dolph Ziggler. Nei mesi seguenti appare qualche altra volta a Raw in segmenti dal backstage. Il 28 gennaio 2013 viene annunciato l'ingresso di Trish Stratus nella WWE Hall of Fame: è la più giovane di sempre ad avere questo onore. Il 30 settembre 2013 Trish dà alla luce il suo primo figlio, Maximus Stratus Fisico.

Realizzazione a cura di Francesco Velludo, Niccolò Bagnoli e Michele M. Ippolito

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE