Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 438 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27 ... 30  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - Friday Night Indoor War
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 20/11/2015, 21:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting


La theme della spartana risuona nell'arena e questa non si fa attendere. Si presenta sullo stage con un sorriso raggiante, indossando una giacca di pelle nera e dei jeans dello stesso colore. Ai piedi degli stivaletti sempre dello stesso colore mentre sulle sue spalle porta il WFSS Women's Championship e il FWP Women's Championship

Immagine

Dal pubblico si levano vari cori a suo favore e lei percorre la rampa cavalcandola lateralmente con i suoi due titoli ben saldi sulle spalle. Sale i gradoni d'acciaio per poi entrare nel ring tra la prima e seconda corda e salire sulla seconda corda levando in aria i titoli godendosi gli applausi del pubblico. Ripete la stessa azione anche all'angolo opposto per poi riportarsi le due cinture in spalla e farsi dare un microfono


ELK:Sapete una cosa? Essere proprietaria di ben due cinture è un bel peso, sia letteralmente che metaforicamente.

Elektra accenna una breve risata

ELK:Il singolo peso di aver vinto il WFSS Championship battendo una delle migliori atlete che abbiano mai calcato questo ring, nonchè mia migliore amica, interrompendo il suo lungo regno era già una bella responsabilità per questa ragazzina. Adesso però il fardello è diventato doppio ma farò il possibile per non farmi affondare da tutto questo peso.

Elektra si aggiusta i titoli con una smorfia per il proprio peso

ELK:Essere la prima donna e la prima persona a cavalcare un ring TWC con ben due cinture addosso è un onore strepitoso e farò il possibile perché questo momento duri il più a lungo possibile.

Elektra si fa ora seria in volto spegnendo il suo sorriso

ELK:Non permetterò in alcun modo a Brunild di strapparmi via il titolo WFSS. Sto vivendo il periodo più bello e felice della mia vita: ho un ragazzo meraviglioso, un'amica dolcissima, ben due titoli sulle mie spalle e tutti voi a darmi supporto... Non permetterò che quella maledetta mi porti via tutto questo. Non posso e non lo farò!

Vari cori si levano nuovamente a favore della greca che ritrova il sorriso quando viene però interrotta da una theme song.



Mentre il pubblico reagisce tra fischi di disapprovazione e anche diversi applausi favorevoli, Elektra fa un faccia accigliata, mentre sulle note di The Mission fa la sua comparsa sullo stage la Valkyria di Ravensburg, Brunild Wagner.

Immagine


Lo Smiling Crow, in tenuta da combattimento, si abbassa il cappuccio della felpa sulla schiena e osserva gelidamente il ring da lontano, dopo di che eccola scendere la rampa e incamminarsi verso l'area di commento, il tutto sotto lo sguardo vigile della spartana. Dopo aver strappato al solito il microfono a Jessica Rose, la Valkyria balza sull'apron e irrompe nel ring passando tra la seconda e la terza corda. Infine, mentre la sua theme si affievolisce, eccola appoggiarsi a un angolo, da dove apostrofa Elektra con un sorriso disegnato sul volto.

BND: Wow! Gran bel discorso Elektra. Se non ti ritenessi un'ipocrita, forse ti farei pure un applauso. Tuttavia la scena era talmente commovente che non potevo non venire di persona a dire la mia. WFSS Woman World Champion e ora pure FWP Women's Champion. Un uomo pazzo di te, un'amica del cuore con cui confidarti, i fan tutti dalla tua parte...

Brunild si gira verso il pubblico, poi torna a guardare Elektra.

BND: Un dolce quadretto idilliaco, non c'è che dire. Peccato che tra un mese tutto finirà nel peggiore dei modi. Un poco mi spiace sai? Anzi no, per niente.

L'International Sensation fa spallucce.

BND: By the Way. In ogni storia ci sono dei bivi e delle scelte da affrontare. E devo dire che tu hai saputo destreggiarti bene. Finora il tuo cammino si è rivelato azzeccatissimo e ricco di soddisfazioni, solo che adesso i bivi e le scorciatoie sono finite, cara la mia bambina. Ormai puoi percorrere solo una strada, e quella come sai passa per forza da End is Near, ovvero dalla sottoscritta, Brunild Wagner. Niente più scappatoie mia cara.

Poi la Valkyria di Ravensburg diventa estremamente seria.

BND: E visto che stranamente non te la sei già data a gambe come l'ultima volta, te lo dico già adesso: preparati come fosse il tuo ultimo match in carriera, perchè ho intenzione di farti passare l'inferno sulla terra su questo ring dopo tutto quello che hai combinato in questi mesi. Tu lo sai, Lance Murdock e Lucy lo sanno, e anche tutta questa gente lo sa.

Il volto di Elektra si distorce in una smorfia furiosa mentre si avvicina lentamente alla Valkyria.

ELK:Sono stufa, Brunild! Sono estremamente stufa di te, Brunild! Sono stufa di vedere la tua gelida e mostruosa faccia ogni volta che sono su questo dannato ring! Mai prese scorciatioie o deviazioni, sempre premuto il piede sull'acceleratore con la mente rivolta al nostro match ma sfortunatamente non posso governare il tempo.

Elektra le ringhia contro.

ELK:Non hai idea di quanto sia stato difficile per me trattenermi dal spaccarti quel bel musino tutte queste settimane e resistere alla tentazione. Non ho paura di andare all'inferno, già stata e tornata quindi fai pure quel che vuoi su di me... Ma non prima di End is Near! Quindi smettila di oltrepassare il limite e, per una buona volta, lasciami in pace!

Brunild piega leggermente la testa.

BND: Non prima di End is Near. Ma come, ora che sei la strabiliante campionessa di due federazioni, nonchè la beniamina di tutti, non sarebbe giusto far aspettare troppo il pubblico per una dimostrazione delle tue infinite e onnipotenti capacità. Dai, solo un assaggino.

La Valkyria fa un passo avanti verso la bicampionessa, che scuote il capo.

BND: No eh. Allora sai cosa devi fare in questo preciso istante? Prendi le tue due cinture, le tue vacue parole e il faccino da bimba che ti ritrovi e sparisci dal mio ring, vigliacca che non sei altro. Perchè questo è il mio territorio e i mostri della tua risma non possono pascolarci quando la Valkyria è in casa. Vattene, Elektra. Subito!

Elektra pianta il suo viso contro quello della Valkyria fissandola con disprezzo

ELK:Non osare darmi ordini! Questo non è il tuo ring e mai lo sarà perché puoi essere brava quanto vuoi a menare le mani ma come persona sei una nullità! Sai che ti dico? Se proprio non riesci a contenerti, stupida crucca, ti accontento. Ne ho le palle piene di averti sempre in mezzo e sentirti lamentare.

Dopo di che Elektra sbatte violentemente il microfono a terra e posa le cinture lontane da Brunild tenendo un occhio su di esse per poi togliersi la giacca rimanendo in canottiera. Nel frattempo Brunild lancia alle proprie spalle il mic, si toglie la felpa e procede ad allacciarsi i guanti da MMA. E mentre il pubblico si scatena, vediamo le due donne avvicinarsi l'una all'altra, quando...



La musica di Lucy Fisher risuona nell'arena. La ragazza compare sullo stage, microfono alla mano.

Immagine


La leonessa del wrestling sorride al pubblico, che la accoglie con cori d'apprezzamento, ma anche con fischi, probabilmente dovuti al fatto che ha appena interrotto le altre due lottatrici. La rossa non si scompone e si dirige verso il ring, camminando a passo abbastanza spedito. Finalmente, raggiunta l'area ring, sale utilizzando i gradoni d'acciaio e, passando sotto la terza corda, entra nel quadrato.

LF: Basta!

Lucy osserva le altre due esalando un sospiro.

LF: Basta. Sembrate due bambine. Non vi sto chiedendo di essere amiche, ne di rispettarvi. Vi sto chiedendo di evitare di scannarvi prima del vostro match. Non è così dannatamente difficile.

Elektra distoglie momentaneamente l'attenzione dalla nemica per raccogliere il mic da terra e rivolgersi verso Lucy.

ELK:Credimi, Lucy, lo diventa quando questa maledetta stronza non fa altro che rovinarti ogni dannato momento che passi su questo ring. Io ci ho provato, ci ho provato davvero tanto ma quando è troppo è troppo.

Brunild Wagner, palesemente scocciata, afferra il braccio di Lucy col microfono e apostrofa Elektra.

BND: Ma guarda un po' che strano, ancora una volta compare la cavalleria di Lucy a salvarti da un pestaggio. Non mi meraviglierei se nascondessi in tasca un cercapersone col quale la chiami ogni volta che ti metto alle strette, vigliacca. Te la fai sotto dalla paura eh?!

La Valkyria fa un mima gesto eloquente verso la spartana, che ringhia infuriata e le si getta addosso con un calcio in corsa. La tedesca però è lesta a schivarsi e la greca ruzzola addosso alla sua amica facendola cadere a terra. Elektra rimane pietrificata per l'accaduto per poi chinarsi e controllare le condizioni dell'amica.

ELK:Oddio, scusami. Scusami, scusami. I-io non volevo...

Mentre l'arena è una bolgia, una pietrificata Brunild Wagner osserva la scena, rossa in volto. Poi però scuote il capo, indica Elektra e grida che è tutta colpa sua. Le due si scambiano uno sguardo omicida, ma alla fine lo Smiling Crow arretra fino alle corde, scivola sull'apron e scende dal ring. Dopo un breve applauso ironico, Brunild fa un gestaccio, poi si gira e risale la rampa, cupa in volto. Arrivata sullo stage si gira, osserva un attimo la scena sul ring, poi scuote ancora una volta la testa e se ne torna nel backstage. Elektra si mette le mani tra i capelli con gli occhi lucidi per poi passarle sul volto. Elektra rimane accanto alla compagna caduta paralizzata dallo shock mentre le immagini staccano su Lucy stesa a terra.

Up Next. The Main Event!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 20/11/2015, 21:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
E' ora il momento di uno dei match più attesi! Lance Murdock e Michael Edwards si scontreranno dando sfogo ai loro dissapori



La theme song di Edwards risuona nell'arena e il Golden Boy si presenta sullo stage con sguardo serio accolto positivamente da buona parte dei fan. Si dirige dentro il ring senza pochi fronzoli per poi attendere l'avversario

Immagine



Le note di Mozart risplendono nell'aria ed il Salvatore si presenta sullo stage di spalle a braccia aperte mostrandoci il suo mantello per poi compiere una lenta rotazione e urlare "Witness Me!" al pubblico che risponde positivamente

Immagine

Percorsa la rampa con un balzo va sull'apron ring per poi entrare nel ring con una capovolta sopra la terza corda ed andare ad affacciarsi verso il pubblico a braccia aperte. Si sfila il mantello lanciandolo fuori ring per poi andare verso Edwards con un ghigno beffardo. Edwards rimane impassibile, l'arbitro fa suonare la campanella ed il match può iniziare!

MICHAEL EDWARDS VS LANCE MURDOCK


I due si incontrano a centro ring con un clinch. Edwards intrappola Murdock in una headlock ma questi lo porta a ridosso delle corde e sfrutta il rebound per liberarsi. Al ritorno di Edwards salta per la DevilRana ma Edwards si interrompe prima che possa finire nella morsa. Il Salvatore riatterra con un sorrisetto mentre Edwards rimane concentrato. I due ora congiungono le loro mani destre ma prima che possano unire anche le sinistre Murdock inizia a riempire di calci la gamba dell'avversario, torce il braccio dell'avversario, gli rifila una chop in pieno petto e poi corre addosso alle corde e connette con una Wirstlock Armdrag!

Immagine


Edwards finisce scaraventato contro le corde mentre Murdock alza le bracci esultando seguito da fischi e cori a suo favore e non. Edwards fissa Murdock che gli tende la mano per rialzarsi ma si riporta in piedi senza prendere la mano dell'avversario che gli provoca alcuni fischi dagli spalti. I due si riavvicinano ed Edwards gli sguscia immediatamente alle spalle prendendolo per la vita. Tenta un German Suplex ma il DD atterra in piedi e gli va contro per la DevilRana,no! Edwards lo ferma in aria e lo scaraventa contro l'angolo con una powerbomb

Immagine


Murdock ruzzola a terra e il GOlden Boy ne approfitta per lo schienamento: 1, 2, no! Edwards rialza l'avversario per poi andare a segno con uno Snapmare, posizione perfetta per la sua Shining Wizard. Prende la rincorsa e, no, Murdock si abbassa e cattura Edwards in un roll-up: 1, 2, no! Edwards si riporta subito in piedi e tenta un Sick dal nulla ma Murdock riesce ad allontanarsi prima che finisca vittima della letale manovra e sfoggia un sorrisetto mentre Edwards gli fa cenno con la mano di quanto sia andato vicino. I due si avvicinano nuovamente danzando uno attorno all'altro in attesa di un'apertura che però non arriva. Murdock rifila un lieve calcio sulla gamba di Edwards per poi tornare in guardia. Il Golden Boy risponde sorprendendolo con una Chop e un'altra e un'altra ancora. Murdock indietreggia per i colpi fino ad arrivare all'angolo dove subisce nuovamente le chop di Edwards e continua a subire fin quando non coglie il momento giusto e blocca il braccio di Edwards per poi gettarsi fuori ring e far impattare malamente il braccio contro le corde. Il diavolo custode sale velocemente sull'apron e non appena l'avversario è in piedi lo fa vittima della Springboard DevilRana

Immagine


Mantiene la presa per il pin uncinando la gamba: 1, 2, niente da fare! Edwards rotola via portandosi in piedi mentre si scuote il braccio. Di nuovo situazione di parità tra i due che si studiano ancora una volta avvicinandosi cautamente l'un l'altro. Edwards però si espone tentando nuovamente un Sick che viene prontamente schivato e Murdock ne approfitta andando con un High Knee per poi mandarlo contro le corde con una Irish Whip. Al rebound lo fa vittima di una ginocchiata all'addome che lo fa rotolare a terra a mezzobusto e Murdock ne approfitta per il suo Eyes Wide Shut!

Immagine


Edwards crolla terra e Murdock esegue il pin: 1, 2, niente da fare. Lo sposta quindi vicino all'angolo e sale sulla terza corda: Excelsior incoming... Spicca il volo ma Edwards rotola via e Murdock impatta duramente col terreno. Il Golden BOy salta quindi sulla seconda corda e fa crollare l'avversario con lo Sky Hook!

Immagine


Copre per lo schienamento: 1, 2, no. Edwards si porta dietro i capelli con una mano per poi rialzare Murdock da dietro con una presa attorno alla vita e va con un Deadlift german suplex, no! Murdock si getta in mezzo alle sue gambe e lo sorprende con un roll-up: 1, 2, no. Edwards sguscia via ma Murdock gli va subito contro e tenta una headscissor ma Edwards lo blocca sulle sue spalle. Murdock però connette con varie gomitate al volto e riesce a liberarsi atterrando alle spalle dell'avversario sorprendendolo con una Reverse DevilRana

Immagine


Edwards viene sbalzato lontano e si rifugia fuori ring tenendosi la testa. Murdock saltella sul posto e carica il pubblico per poi partire a razzo e connettere il Daredevil Dive... NO! Non appena la sua testa sbuca tra le corde Edwards lo sorprende con un meraviglioso Sick! fuori dal nulla. Il pubblico è in delirio ed intona gli "Holy shit!" dopo questa splendida esecuzione

Immagine


Murdock crolla immediatamente a terra, apparentemente privo di sensi, mentre Edwards riprende fiato appoggiandosi alle barricate. L'arbitro inizia il count-out per Edwards che cerca di tornare il prima possibile sul ring per approfittare del vantaggio guadagnato. Lentamente e a tentoni si avvicina al ring e al conto di 5 riesce a salire sull'apron aggrappandosi alle corde. L'uomo senza paura però riesce a portarsi in ginocchio e con un guizzo sbalza nuovamente fuori Edwards con un Running Dropkick perfettamente eseguito. Si prende un attimo per ritrovare il fiato e poi parte di nuovo alla carica. Rincorsa alle corde e si getta fuori dal ring con la velocità e l'intensità di un fulmine con tutto il pubblico dietro di lui... DD a segno!

Immagine


Il Golden Boy impatta contro le barricate con violenza mentre Murdock sale a cavalcioni su di esse con lo sguardo rivolto verso il pubblico. Ne approfitta per riprendersi e pavoneggiarsi aprendo le braccia come suo solito e urlando "Witness me!" e la folla va in delirio. Murdock si tocca la mascella con un ghigno soddisfatto e scende dalle barricate per prendere Edwards per la nuca e rispedirlo dentro al ring ma il tempo perso è servito ad Edwards per riprendere le forze e reversa la manovra facendo franare Murdock contro i gradoni d'acciaio

Immagine


Edwards non perde un singolo istante e va a raccogliere Murdock, passa il braccio dietro al collo e lo schianta contro i gradoni con un Vertical Suplex!! Murdock urla dal dolore tenendosi la schiena. L'arbitro conta ora il 6 per il count-out che viene interrotto da Edwards che rotola dentro il ring uscendone subito dopo. Prende nuovamente Murdock, concentrato come non mai, e lo abbranca per un Back Suplex sempre sui gradoni ma il DD con agilità sguscia dalla presa e atterra in piedi sui gradoni. Stordisce Edwards con un Last Call per poi abbrancarlo per il collo e divincolarsi sull'esterno del paletto dell'angolo e connettere una meravigliosa Poetry in Motion fuori ring!

Immagine


Murdock si riporta subito in piedi dopo l'offensiva portata a segno e sale sull'apron ring sporgendosi col busto dentro il ring per interrompere nuovamente il count-out. Il Dragone si sta lentamente portando in piedi e Murdock calcola le distanze per andare con lo Springboard DevilSault, no! Edwards si sposta in avanti e Lance riesce con difficoltà ad atterrare in piedi senza perdere l'equilibrio. Il Golden Boy sfrutta il momento per un altro tremendo Sick! Murdock se ne rende conto giusto in tempo e si getta a terra per evitare un altro tremendo colpo e il lottatore di Chicago ne approfitta connettendo con un rapido Atomic Elbow fuori ring

Immagine


Michael rientra per un attimo nel ring interrompendo per l'ennesima volta il count-out con l'arbitro che si spazientisce. Ora va nuovamente dall'avversario per rialzarlo e farlo impattare violentemente contro le barricate con una poderosa Irish Whip. Una smorfia compare sul volto del Savior che vede la schiena nuovamente colpita. Edwards arriva in corsa come un treno ad alta velocità e va a segno con un forearm Smash. Prende le distanze e va di nuovo con la rincorsa ma questa volta Murdock intercetta con un Last Call. Edwards balza all'indietro per il colpo subito tenendosi la mascella. Il Daredevil fa vibrare in alto le mani caricando il pubblico e spicca il volo andando con una magistrale 4DT special!!!

Immagine


Edwards crolla a terra e Murdock trova a malapena le forze per balzare dentro al ring e una volta dentro rimane a terra prendendo fiato. L'arbitro inizia quindi il countout per l'ennesima volta: 1... 2... 3... 4... 5... Lance si porta lentamente in ginocchio osservando il golden boy ancora a terra fuori ring. 6... 7... Murdock ora rotola fuori ring e va verso il Drago con passo lento. Porta in piedi l'avversario per mandarlo dentro al ring ma NO! Edwards con le sue ultime forze scansa il braccio del rivale e connette con un SICK! SICK! Murdock rovina a terra mentre Edwards va a trovare appiglio a ridosso delle barricate mentre il pubblico tira fuori il meglio di se. L'arbitro, poveraccio, conta nuovamente i due wrestler ma Edwards riesce a prendere Murdock e farlo rotolare dentro al ring. Sale anche lui dentro al ring e sfinito si posa su di lui per il pin: 1, 2, 3! NO! All'ultimo Murdock riesce a mettere un piede sulla corda. Edwards si mette le mani tra i capelli disperandosi. Ritrovata la concentrazione rialza l'avversario ma questa volta le parti si invertono ed è lui a sorprenderlo col Last Call! Edwards barcolla e Murdock lo manda a terra con una DevilRana! Murdock però non si accontenta e si porta sull'apron per poi salire lentamente sulla terza corda. Respira pesantemente, trova l'equilibrio portandosi in piedi e... EXCELSIOR! EXCELSIOR A SEGNO! Che meraviglia!

Immagine


Il Diavolo si tiene l'addome con una mano e con l'altra uncina a malapena la gamba coprendo per il pin: 1... 2... 3... Incredibile! Edwards riesce a posizionare la gamba sulla prima corda. Murdock scuote la testa incredulo e decide di salire di nuovo sulla terza corda anche se gli richiede del tempo. Una volta arrivato in cima viene però raggiunto da Edwards con i suoi ultimi residui che lo riempie di forearm smash. Murdock però, terminata l'offensiva nemica, connette con delle testate a profusione facendo sbilanciare l'avversario che tentenna dentro il ring fino al centro di esso dove si china tenendosi la fronte. Con un guizzo l'uomo senza paura scende dalle corde portandosi dentro al ring e corre verso l'avversario chinato per poi compiere una brillante REQUIEM!!! REQUIEM A SEGNO!

Immagine


Murdock crolla sopra l'avversario esanime per lo schienamento: 1... 2... 3..... E' finita! Murdock riesce a vincere la battaglia!

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY PINFALL: LANCE MURDOCK!


Pubblico che applaude entrambi i lottatori, che non si sono risparmiati per tutta la durata della contesa, regalandoci momenti di grande wrestling. Vediamo il referee attendere che Lance Murdock sia in piedi per poi alzargli il braccio al cielo in segno di vittoria. E dal viso del Savior pare proprio che questo momento non lo dimenticherà facilmente. Non c'era modo migliore per Lance di avvicinarsi ulteriormente alla serata chiave della sua carriera, TWC End is Near, se non battendo l'avversario più odiato tra i tre che affronterà il 18 dicembre.



E mentre il Savior festeggia sulle note della sua mitica theme, le immagini iniziano a sfumare. Appuntamento tra due settimane con l'ultima, imperdibile, puntata del 2015 di TWC Friday Night Indoor War. La Road to End is Near procede selvaggia e inesorabile; salite sul carro, vi porteremo lontano. Goodnight Everybody!















NotOnlyWWE, CM-Cena, Il Capitano
Elban Rattlesnake, The Hawk, straight edge savior, SimoAF, Dims, Il Ragazzo Woo Woo, Stevester, Phil is Wrestling, Christian, Stevester, Simon, hbkbestfan & Woo Woo Man


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 20/11/2015, 21:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


L’ultima strepitosa puntata di Friday Night Indoor War si è conclusa, e le immagini si spostano nel backstage del Maverick Center di West Valley City, Utah.

Immagine


Vediamo inquadrato l’ingresso della House of Heroes, il covo degli eroi della Bruderschaft Der Krahe Incorporated. Improvvisamente la porta si apre e uno a uno escono i membri della BDK Inc. assieme ai loro amici di Ravensburg.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


ImmagineImmagineImmagineImmagine


Come vediamo, il gruppo è nuovamente in borghese e dalle valige e sacche presenti, si sta avviando a lasciare il Maverick Center. Il morale non è particolarmente alto, visto che “The Hunter” Christophorus Schmidt stasera è stato battuto da Nick Carroll, mentre i piani della BDK Inc. per due volte sono stati contrastati dal TWC General Manager, Virgil Brown Junior. Anche “The Armbreaker” Brunild Wagner non sembra particolarmente felice, dopo quanto accaduto nel faccia a faccia con Elektra Kellis. La Valkyria infatti cammina col cappuccio abbassato a coprirle la testa e le cuffie alle orecchie, persa nei suoi pensieri. Mentre camminano, “Superstar” Sigfried Jaeger discute con il Berlin Brawler su quanto successo stasera.

SGF: Siamo stati presi di mira, e non è giusto. Ogni volta che succede qualcosa arriva Junior e se la prende con noi. Prima ci mette i bastoni tra le ruote con quella banda di mostri, e dalle facce di Gates e Miller si capisce chi aiutava chi. Poi si intromette perfino a favore di Nick Carroll, il piccolo Kim Jong-un della Costa Est.

Il Corvo scuote il capo.

CS: Dicesi raccomandazioni.

SGF: Già. Ora però dobbiamo concentrarci. La prossima puntata sarà fondamentale, poi resta solo End is Near. Dobbiamo assolutamente chiudere l’anno alla grande. Ne va del nostro onore di eroi. I nostri nemici non possono averla vinta.

CS: Per prima cosa parlerei di chi tra noi due scenderà in campo nel Triple Threat Match tra due settimane, e che stipulazione scegliere una volta che avremo vinto.

SGF: Ben detto.

Il Best from the West si guarda intorno, poi osserva dritto in camera e sorride mentre dà una pacca sulla spalla dell’Hunter.

SGF: Non ora. Meglio parlarne in privato, lontano da occhi indiscreti.

CS: Giusto, i federali. Maledetto ingegnere.

Jaeger ridacchia. Il gruppo gira l’angolo, quando ecco che Fritz “Paglia” Mayer si affianca a Sigfried.

FTZ: Te lo devo dire, Corvo. Sei stato un infame quando hai cominciato a offendere tutti nel finale di Achtung.

SGF: Come sarebbe a dire, Fritz?

FTZ: Lo sapevi che quei bestioni si sarebbero imbufaliti.

SGF: Beh, proprio per questo siete venuti con noi, no? Per proteggerci da quei quattro scalmanati.

FTZ: Ma l’hai visto quel Miller?! Quel tizio sembra un sasquatch! Mancava poco e mi faceva a pezzi.

"The Hound" Gunther Schmidt interviene.

GNT: Tu usa bastone di Hunter, tu colpisce testa di Miller. Und tu fugge più veloce di lupo di steppa.

FTZ: Si, per poi ritrovarmelo alle calcagna fino a Ravensburg.

Il Berlin Brawler sospira.

CS: Dovresti prendere esempio dai tuoi amici, loro sono rimasti impassibili. Come i veri duri dovrebbero fare.

FTZ: Eh, facile a dirsi, cugino di Gunther. Loro sono degli omaccioni, non temono nemmeno il mostruoso gigante dei boschi, Goldman. Io invece no.

Al ché Sigfried prende sottobraccio Fritz Mayer.

SGF: Ricordati Fritz, che la forza non scaturisce soltanto dai muscoli, ma anche dal cuore. Questa è una delle peculiarità che differenziano gli eroi dalle persone comuni.

FTZ: Che intendi dire?!

SGF: Ti faccio un esempio. Cosa avresti fatto se quel Neanderthal avesse aggredito Brunild davanti a te, eh?

La faccia, di solito allegra, di Fritz si incupisce.

FTZ: Uhm, credo che avrei cercato di ucciderlo con le mie mani.

SGF: E se ti dicessi che lui l’ha già fatto una volta, tempo fa?

L'amico di Ravensburg guarda Jaeger.

FTZ: Risponderei che la prossima volta che lo vedo cercherei di farlo a pezzi.

Sigfried sorride.

SGF: Questo è lo spirito giusto!

GNT: Tu forse ha stoffa di eroe. Io no creduto prima.

FTZ: Grazie amici.

Il Best from the West circonda con un braccio le spalle di Fritz Mayer.

SGF: Ci ringrazierai dopo. Ora andiamo a posare le valigie e poi cerchiamo Miller e lo sfidiamo, così avrai la tua vendetta.

La faccia di Fritz cambia colore.

FTZ: Ehm... Aspettate un attimo. O-ora?!

CS: Quando sennò? Pensaci, non se lo aspetta di certo.

FTZ: Ehm no, è che mi sento molto a disagio. Sapere che siamo a pochi passi da una masnada di lottatori simili a bestie e mostri feroci non è rassicurante. Se poi immagino che il Behemoth Black in questo istante si trova a meno di un kilometro da me, inizio a stare male. Non possiamo rimandare a un momento migliore, eh?

Diverse persone scuotono il capo negativamente.

CS: No!

ULR: Ora!

LWG: Forza Fritz!

DTR: Crediamo in te!

GNT: Tu può!

Improvvisamente Brunild Wagner si toglie le cuffie e alza lo sguardo.

BND: Ma per favore. Avanti, lasciatelo stare.

Il Corvo guarda la Valkyria, poi fa spallucce e dà una pacca sulla spalla all’amico, rosso in volto.

SGF: Dai Fritz, si scherza. A Miller e a gli altri bifolchi ci pensiamo Chris e io.

Fritz Mayer tira un lieve sospiro di sollievo. Il gruppo arriva agli ascensori che portano direttamente al parcheggio sotterraneo.

SGF: Forza, lasciamo questo postaccio. Spero che Junior si strozzi col tè e i pasticcini stanotte. Nel frattempo noi ci mangeremo una bella bistecca.

Gli occhi del Mastino si illuminano come non mai.

SGF: Ovviamente offro io, ragazzi. E' il minimo dopo il favore che ci avete fatto stasera.

Gli occhi di Fritz Paglia si illuminano come non mai. E le immagini sfumano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 19:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Immagine


Immagine

Siamo all'esterno del Tucson Convention Center, Tucson, dove a breve avrà inizio il ventunesimo episodio di Friday Night Indoor War, l'ultimo prima di "The End Is Near", l'attesissimo terzo special event della TWC, che chiuderà la prima stagione della neonata federazione di pro wrestling. Ecco che le telecamere inquadrano una delle superstar della TWC, Fred Franke, che, sorridente, sta effettuando il suo ingresso all'interno dell'arena.

Immagine

Viene ora raggiunto dal giovane intervistatore della TWC Daniel Carson, che, armato di microfono, prova a porre qualche domanda al "German Superman".

DC: Fred, stanotte ci sarà un triple threat match fra tre membri rappresentativi dei team che si affronteranno a "The End Is Near" nel match valido per i titoli di coppia del mondo; sarai tu o sarà Morgan a prendere parte a questo incontro?

Fred continua a camminare con passo svelto, sorride, senza dare risposta alla domanda di Carson, che insiste.

DC: Fred, se stanotte vincerete, quale stipulazione sceglierete per il match di "The End Is Near"?

Fred sorride.

FF: Che bella giornata, non trovi, Daniel? Proprio una bellissima giornata!

Il tedesco continua a camminare.

DC: Fred...

Ecco che il "German Superman" finalmente si ferma.

FF: Scusami, Daniel, ma non sei il mio tipo; solamente Ally ha l'esclusiva su di me, mi spiace, e poi senza il mio partner non voglio rilasciare alcuna dichiarazione, sono dispiaciuto...ci vediamo!

Fred sorride, dopodiché si allontana, lasciando solo e senza parole il giovane intervistatore.


-------------------------------


Siamo nel backstage. L'inquadratura ci mostra Leon Black, seduto su una sedia pieghevole, che guarda qualcosa che tiene in mano.

Immagine


La telecamera si muove e possiamo vedere che è un proiettile. Dopo qualche secondo sentiamo la porta aprirsi.

???: Leonard...

Il gigante non risponde.

???: Leonard...

Black chiude il pugno e sospira.

???: LEONARD!

Leon si volta, annuendo a Thomas Bell.

Immagine


TB: Sei pronto?

Black si alza in piedi, sorridendo.

LB: No.

Il gigante si infila il proiettile in tasca ed esce insieme a Bell dal suo camerino, mentre il collegamento si interrompe.


-------------------------------


Immagine


Ladies and gentlemen. Benvenuti dal Tucson Convention Center, a Tucson in Arizona.

Immagine


Mancano pochi minuti all’inizio di questa attesissima puntata di TWC Friday Night Indoor War, l’ultima di questo meraviglioso anno 2015. E che puntata si prospetta. Leon Black, il campione più dominante attualmente nel panorama mondiale di wrestling, affronterà la scheggia impazzita Kevin Manson, mettendo in palio ancora una volta il suo TWC World Heavyweight Title. Assisteremo anche a un importantissimo Triple Threat Match che vedrà messa in palio la stipulazione del match valido per i TWC World Tag Team Titles che si terrà a End is Near il 18 dicembre. A partecipare sarà un membro della BDK Inc., Shawn Gates per i No More Heroes e un elemento dell’Unstoppable Team. Inoltre sarà una serata infuocata dal punto di vista diplomatico, con ben tre Contract Signings titolati. Il TWC 15 Champion Big Black Boom si ritroverà davanti a un tavolo con la sua nemesi Nick Carroll; l’FWP World Heavyweight Champion, Simon B., dovrà confrontarsi ancora una volta col nuovo e rientrante Chris Drake; infine, la bicampionessa di Sparta, Elektra Kellis, avrà un ultimo faccia a faccia con la Valkyria di Ravensburg, Brunild Wagner. E poi, come si evolverà la situazione di Lance Murdock e Michael Edwards dopo l’incontro della scorsa puntata? Chi prevarrà nel Pick Your Poison Match tra Jack Keenan e Vincent Cross? Tutto questo e molto altro lo vedrete solo restando sintonizzati su Friday Night Indoor War!

Immagine


La linea passa direttamente a Daniel Carson, che vediamo all’esterno del Tucson Convention Center, più precisamente nei paraggi dell’area parcheggi riservata a wrestler ed addetti della compagnia.

Immagine


Qui vediamo arrivare di gran carriera un grosso fuoristrada nero, che si ferma ad alcuni metri di distanza. Tutte e quattro le portiere si aprono ed ecco apparire la Bruderschaft Der Krahe Incorporated al gran completo.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


Carson fa un cenno al cameraman e si avvicina al gruppo, che vediamo intento a prendere sacche e valigie dal portabagagli. Vediamo “Superstar” Sigfried Jaeger due passi più in là, intento a parlare al telefono. Daniel gli si avvicina.

DC: Ehm, mi scusi Mr. Jaeger, vorrei farle qualc...

Il Corvo alza un braccio e gli fa segno di lasciarlo perdere.

SGF: Sono al telefono, non vedi?!

Carson si zittisce e resta in disparte.

SGF: ...E che ne sò quale ospedale è?!

???: ...

SGF: No, non lo so proprio. Comunque lei fa il fioraio di professione, per cui giri tutti gli ospedali principali di New York e la trovi. Tanto li conosce tutti.

???: ...

SGF: Si, ho capito, pagherò di più. I soldi non sono un problema quando si tratta di un’amica in difficoltà.

???: ...

SGF: Ok. Per il biglietto, prenda carta e penna che le detto cosa deve scrivere.

???: ...

SGF: E’ pronto? Ok: “True heroes never forget real friends.”, e nella firma mi ci metti “BDK Inc.”, intesi?

???: ...

SGF: D’accordo, arrivederci.

Sigfried chiude la chiamata, poi si gira verso Daniel Carson, che non fa in tempo a parlare.

SGF: No, questo non deve interessarti. Quanto alle tue domande, I've got two words for ya... No comment.

Dopo di che Jaeger prende la sua sacca e fa per dirigersi verso l’arena, seguito da Brunild “Armbreaker” Wagner. Carson li osserva sospirando, poi prova a parlare con “The Hunter” Christophorus Schmidt, che però lo gela subito.

CS: No comment. Chiedi piuttosto a mio cugino, va.

Daniel Carson si gira, trovandosi faccia a faccia con “The Hound” Gunther Schmidt.

GNT: Tu chiede di domanda. Mastino risponde.

L’intervistatore deglutisce, visibilmente nervoso.

DC: Ehm... Mr. Schmidt, che ne pensa della situazione attuale della Bruderschaft Der Krahe Incorporated?

GNT: Situazione di attualità?! Io spiega in dettagliazione. Corvo bene. Valkyria bene. Cugino bene. Mastino non bene.

DC: Perchè?

Gunther s'incupisce.

GNT: Colpa di Bello. Io quasi vince titoli di WFSS, ma lui no gioco di squadra. E Piccoli Unicorni Uniti, non uniti. Noi perso. Lui fatto battuta di troppo, io no concentrato. Ora titoli in mano di Pulitore.

DC: Ah. Non sò chi sia codesto Pulitore, comunque...

Improvvisamente il Mastino osserva la telecamera e guarda sotto, sospettoso. Poi si rivolge a Daniel.

GNT: Per caso tu visto Bello in paraggi?

DC: No, non l’ho visto.

Schmidt riflette a lungo continuando a guardarsi intorno, poi annuisce.

GNT: Wunderbar! Tu fa me altra di domanda.

DC: Beh, cosa ne pensa allora degli attuali avversari della BDK Inc.?

Il Mastino aggrotta lo sguardo.

GNT: Quali? Noi tanti avversari.

DC: Diciamo Fred Franke e Sean Morgan, noti ora come The Unstoppable Team?

GNT: Fred è Plappermaul di Turingia. Morgan è Dummkopfe maleducato di luogo desolato. Altro?

DC: E dei No More Heroes cosa ne pen... Ouch!

L’intervistatore non fa in tempo a terminare la domanda, che il Brutal Crow lo prende per il collo, quasi sollevandolo.

GNT: Tu usa parole di offesa di noi Held! Loro nome è Old & Bigfoot. Tu capito? Capito?!

DC: S-si! Si!

Nel frattempo alle loro spalle vediamo svolgersi una strana scena, con Adam Jones e Alex Wilson della A&A Security che si avvicinano timidamente per passare un biglietto a Sigfried Jaeger e poi scappano a gambe levate non appena Christophorus Schmidt avanza verso di loro minacciandoli col bastone. Poi la videocamera torna a focalizzarsi su Gunther e Daniel.

GNT: Quale nome di loro?

DC: Old... and... Bigfoot! Bigfoot!

Il Mastino molla Carson, che riprende fiato.

GNT: Tu bravo uomo di microfono. Ultima di domanda! Ma se tu sbaglia, Mastino picchia.

L’intervistatore si guarda intorno, spaesato. Poi butta là la prima cosa che gli viene in mente guardando il colosso tedesco.

DC: Ehm, preferisce la bistecca o wurstel e crauti?

Il Brutal Crow inizia a riflettere attentamente. Poi però viene richiamato da lontano da Sigfried Jaeger, il quale stringe in mano il pezzo di carta ricevuto poco fa.

SGF: Gunther! Lascia perdere quel tizio, ci sono delle novità da Junior!

Il Brutal Crow allora rompe il silenzio.

GNT: Tua domanda è di difficoltà e fatto venire fame a Mastino. Io riflette, prossima volta risponde. Auf Wiedersehen.

Infine Gunther Schmidt gira i tacchi e va a raggiungere gli altri, che si trovano nei pressi dell’ingresso riservato solo agli addetti ai lavori. E con un primo piano sullo sguardo allibito di Daniel Carson, le immagini sfumano. Spot per noi, ma allacciate le cinture, perchè Friday Night Indoor War sta per iniziare!

Up Next: La partenza vera


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 19:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Immagine

And Now From Tucson Convention Center, Tucson, Arizona, TWC presentes Friday Night Indoor War!

Immagine


Immagine

Signore e signori, amiche e amici telespettatori, bentornati ad un nuovo entusiasmante appuntamento con Friday Night Indoor War!! LIVE dal Tucson Convention Center, Tucson, Arizona, va ora in onda l'ultimo un nuovo episodio dello "Show Fenomeno", l'ultimo prima del prossimo special event, l'attesissimo "The End Is Near", che concluderà questa prima grande stagione caratterizzata da importanti e insperati successi per la Total Wrestling Corporation, divenuta in brevissimo tempo un punto di riferimento per ogni appassionato di pro wrestling. Stanotte chi avrà l'ultima voce in capitolo prima che i microfoni si spengano e il ring inizia a parlare? Chi riuscirà ad avvantaggiarsi in vista di "The End Is Near"? Lo scopriremo stanotte in questo nuovo ed imperdibile episodio di Friday Night Indoor War, LIVE da Tucson!



Immagine


E sulle note di Mice and Gods dei Clutch, ecco arrivare Kevin Manson! The Animal, ancora con la fasciatura alla mano destra e accolto da una reazione mista tendente al negativo, rimane fermo per qualche secondo sullo stage osservando con occhi estremamente seri i fan. Fatto ciò, il Painmaker abbozza un sorrisetto compiaciuto e cammina a passo veloce verso il ring, sul quale sale dopo essersi munito di microfono.

KM: Tucson!

Reazione mista.

KM: Ho una notizia buona ed una cattiva.

Si alzano alcuni "What?" dal pubblico.

KM: La notizia cattiva è che la mia ormai vecchia theme song, Rock n Roll
Chainsaw, non accompagnerà più i miei ingressi. E' stato recapitato un reclamo verso la dirigenza TWC dalla Recording Industry Association of Japan, e i dirigenti hanno scelto di evitare qualsivoglia tipo di grana legale impedendomi, d'ora innanzi, di ripresentarmi con quella canzone.

Fischi da parte del pubblico.

KM: Lo so, la adoravate, no? L'ennesima scelta discutibile della Board Of Directors e l'ennesima dimostrazione di non avere palle di Virgil Brown Jr. Qui lo dico e qui lo nego, vecchio di merda, vedi di rigare dritto d'ora in poi perchè altrimenti il veterano tornerà a prendere botte, e prenderai botte finchè non tornerai dove eri prima di essere estratto alla tombola per questo ruolo: nell'anonimato. Quindi, patti chiari e amicizia lunga. Comincia non venendo qua ad interrompere il mio discorso.

I fischi, questa volta, sono rivolti allo stesso Manson.

KM: Ma, dannazione, ho anche detto di avere una notizia buona! Sapete quale? Che Fred non sta aprendo questo episodio di Indoor War! In questo momento, stiamo provando la sensazione nuova di avere dei ratings anche nei primi quindici minuti!

Il pubblico festeggia a gran voce l'assenza del Tedesco.

KM: Bravi, così vi voglio. Anzi, sapete cosa vi dico? Babbo Natale è arrivato in anticipo, è qui davanti a voi e ha meno pancia di quanto si narrasse, perchè ho addirittura una seconda buona notizia. Un'ottima notizia. Perchè è da un sacco di tempo che Kevin Manson non si posizionava al centro del ring per fare un discorso aperto agli spettatori, ma rimedieremo oggi! La ragione per cui avete pagato il biglietto ha un messaggio da darvi!

Manson allarga le braccia beandosi, ricevendo in cambio una contestazione discretamente sonora che sembra indispettirlo leggermente.

KM: Uffa, non posso nemmeno coccolare il mio ego ogni tanto. Ma dopo stasera, d'altronde, non ne avrò bisogno. Saranno gli altri a compiacerlo. Dopo stasera, finalmente mi sentirò vivo. Finalmente mi sentirò accettato. Finalmente dimostrerò a tutti voi che non sono tutto fumo e niente arrosto come sono stato definito in passato, ma sono il migliore qui dentro e merito, merito maledettamente il TWC Championship. Stasera, è Kevin Manson contro Leon Black, la rivincita.

Reazione mista del pubblico. Dopo qualche secondo si alza un forte coro per Black, che provoca un ringhio a denti stretti nell'Animale.

KM: Maledizione, Dio solo sa quanto io odi quel nome. Cioè, ditemi come fate ad incitare ancora un uomo simile! Lo avete visto come si è comportato con Murdock o chiunque altro abbia cercato di aiutarlo? Mettete da parte le vostre serie TV orribili con la figura dell'eroe dannato che tanto vi piace, questa è la vita vera, ed un individuo come Leon Black, ripugnante mostro per sua stessa ammissione, non va incoraggiato. Un egomaniaco come lui, tanto bravo con i wrestler più deboli nelle sue Open Challenge quanto desideroso di diventare un'attrazione più grande della stessa federazione, non va incitato! Mettetevelo in testa: Leon Black è un bastardo. Leon Black è un cancro.

Bordata di fischi per il Painmaker, che muove nervosamente la testa in ogni direzione e comincia a camminare avanti e indietro, sbottando dopo qualche secondo.

KM: APRITE GLI OCCHI! LEON BLACK E' UN CANCRO! LEON BLACK E'... TUTTO QUELLO CHE FA E' FAR SOFFRIRE CHI GLI STA INTORNO! TUTTE LE ALTRE PERSONE PER CUI FARETE IL TIFO PIU' TARDI SONO VITTIME, VITTIME DELLE POLITICHE DI MARKETING DI BLACK! PERCHE' SIETE COSI' OTTUSI! PERCHE', CAZZO!

Manson colpisce con un calcio la corda più bassa di fronte a sè, poi si appoggia a quella più alta lasciandosi penzolare e riprendendo fiato. Avvicina il microfono alla bocca.

KM: Stasera.. Finisce tutto. Mi ringrazierete. Aprirete gli occhi, e mi ringrazierete. Perchè finalmente capirete che non sto parlando di Leon. Sto parlando di Leonard. E mentre un brutto capitolo della storia della TWC finirà, si aprirà una nuova era. La mia era. La nostra era.

Kevin lascia il ring a rapidi passi, tra qualche timido applauso, fischi e alcuni fan silenziosi e confusi. Leon Black contro Kevin Manson, stasera. E' personale, almeno per The Animal. Maledettamente personale. Pubblicità.

Up Next: Morgan e Fred


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 19:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Immagine

Al termine di un break pubblicitario, le immagini ci conducono LIVE all'interno del Tucson Convention Center, Tucson, dove si sta svolgendo il ventunesimo episodio di Friday Night Indoor War, l'ultimo prima dell'attesissimo "The End Is Near", il terzo special event della TWC, che concluderà la prima stagione della Total Wrestling Corporation. Dinnanzi a noi appare, raggiante come al solito, la bellissima intervistatrice della TWC, Ally Sullivan, che tiene in mano un microfono, pronto per una nuova intervista.

AS: Signore e signori, ecco a voi i miei ospiti, Fred e Sean Morgan!

ImmagineImmagine

Ed ecco che, alla destra della Sullivan, fa la sua comparsa Fred, alla sinistra il suo partner Sean Morgan. Il primo sorride, il secondo si mostra serioso.

AS: Due settimane fa il general manager di Indoor War, Virgil Brown Jr., ha annunciato che stanotte tre rappresentanti dei tre team che si affronteranno a "The End Is Near" nell'incontro valido per i titoli di coppia del mondo della TWC, si sfideranno in un triple threat match, il cui vincitore avrà la possibilità di scegliere la stipulazione per il match titolato del prossimo special event; Fred, Morgan, chi di voi due parteciperà a questo incontro? Inoltre, quale stipulazione sceglierete per il match di "The End Is Near", qualora fosse il vostro rappresentante a vincere stanotte?

FF: Oh, Ally, Ally, dolcissima Ally, raggio di Sole del mattino...come stati? Bene?! Ne sono contento, perché anche noi stiamo bene, anzi, stiamo benissimo! Stanotte, mia cara Ally, daremo un primissimo e importantissimo messaggio ai nostri avversari...due settimane fa, in quella sottospecie di show (come cavolo si chiama? Non so, non ricordo), abbiamo cercato di avvisarli, tutti e quattro, purtroppo non ci hanno dato retta, beh, peggio per loro; stanotte assaggeranno i nostri pugni, stanotte li sistemeremo a suon di uppercut...

AS: Dunque, Fred, sarai tu il rappresentante del tuo team per il match di stanotte?!

Fred sorride.

FF: Non ho affatto detto questo, cara Ally; sei piuttosto curiosa, ragazza mia?! Beh, stai attenta, la curiosità può farti cacciare in brutti guai, bruttissimi guai...comunque no, non ti diremo chi fra me e il mio amico Morgan dovrà dare vedersela con quelli lì, non è che moriamo dalla voglia, a dir la verità, però potrà comunque essere un buon allenamento, per noi; comunque lo scoprirete solamente prima dell'incontro, sarà una sorpresa, soddisfatti?! Mi fa piacere!

Ally Sullivan prova a riprendere la parola, ma...

FF: Sai, Ally, quando ero basso così, avevo lo stesso carisma d'oggi, anche allora ero un leader; io e la mia banda andavano in giro per le vie di Gehlberg a derubare qualche vecchietto, fasciare qualche fermata dell'autobus...insomma, le solite ragazzate di paese, no? Comunque, nonostante tanti bei ricordi, non ero felice, perché sentivo che mi mancasse qualcosa, qualcuno...una spalla! Uno che condividesse con me gli stessi interessi, gli stessi ideali, ma soprattutto uno alla mia altezza...ecco, con la FOX's Army è stato lo stesso: non c'era nessuno in grado di starmi dietro, ero un leader carismatico e forte, con alle spalle un'armata fantasma, nulla, perlomeno paragonata al mio valore, per giunta un'armata di traditori, di voltagabbana, di franchi tiratori! Ora, invece, sono finalmente felice, perché, vedi Ally, per la prima volta non sarà un "Tutti contro Uno", per la prima volta posso contare su un aiuto valido, validissimo sul ring, posso contare su mio fratello, "The Unstoppable Machine"!

Fred da una pacca amichevole sulla spalla di Sean Morgan, che annuisce.

FF: Ecco perché questo team funziona, ecco perché saremo noi, Morgan ed io, a vincere i TWC World Tag Team Titles a "The End Is Near", perché ci assomigliamo, abbiamo vite simili, condividiamo gli stessi ideali, combattiamo in modo simile...io e mio fratello Morgan formiamo un vero team, siamo un duo inarrestabile, siamo "The Unstoppable Team"!

Fred sorride, al suo fianco Sean Morgan, serioso, annuisce.

AS: E, se tu o Morgan vincerete stanotte, quale sarà la stipulazione del triple threat tag team match di "The End Is Near"?

Fred ridacchia.

FF: Mio fratello Morgan ha avuto una straordinaria idea...che ne dici, Sean? Glielo diciamo?! Sì, dai, facciamo contenta la nostra Ally, dai!

Ecco, allora, che Morgan prende la parola.

SM: Abbiamo scelto una stipulazione che possa rappresentare il nostro percorso in TWC, sia io che Fred siamo due che mettiamo i titoli e le vittorie davanti ad ogni cosa e a End Is Near la nostra salita verso il successo, verso i TWC World Tag Team Championship sarà compiuta. Per questo, la nostra stipulazione scelta è un.. LADDER WAR MATCH!

Morgan alza le braccia verso l'alto muovendole in modo alternato, quasi come se stesse salendo i gradini di una scala.

SM: Non un semplice Ladder, ma una vera e propria War! Ci saranno scale ovunque, sul ring, a bordo ring, sulla rampa, persino sul tavolo dei commentatori. Sarà un vero e proprio caos e sarà davvero divertente poter stampare sull'acciaio la faccia di Sigfried Jaeger, Christophorus Schmidt, Travis Miller e di quel vecchiaccio di Shawn Gates. Non è così?

FF: Assolutamente, fratello! A "The End Is Near" sarà GUERRA! Questa guerra l'hanno cominciato loro, Jaeger e Schmidt, tradendo la nostra fiducia, nostra e di nostro padre, pugnalandoci alle spalle, sputando nello stesso piatto dove avevano mangiato fino al giorno prima; questa guerra l'hanno cominciata loro, ma saremo NOI a concluderla, saremo noi ad estirpare dalle radici il problema che ci affligge, saremo noi a mettere fine a questo scempio, saremo noi a vincere e a diventare i nuovi campioni del mondo di coppia della TWC!

Fred lancia un ultimo sguardo alla sua "amata", dopodiché col sorriso sulle labbra si allontana, seguito da Sean Morgan.

Up Next: Un match


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 20:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Bentornati a Friday Night Indoor War! Come ci annuncia la grafica, è il momento del primo Pick Your Poison Match, tra Jack Keenan e lo sfidante scelto da Vincent Cross, rimasto sino ad ora misterioso! Chi affronterà Keenan, e soprattutto, riuscirà a batterlo!? Staremo a vedere!




Ed ecco che risuona la theme del giovane Pain Deliverer, che arriva sullo Stage! Il ragazzo è molto teso e concentrato, la sfida potrebbe rivelarsi difficile per lui e perdere contro un avversario scelto dall'uomo che lo ha tormentato per settimane sarebbe un'onta!

Immagine


Il ragazzo sale sul Ring, ed ora attende il suo avversario... Ma ecco che appare sullo Stage Vincent Cross!

Immagine


Senza moto, senza Theme, il biker della TWC è sullo stage per presentare l'avversario di Keenan, che attende... Cross si limita a sorridere e ad indicare il titantron...

Immagine


OH MIO DIO!



Spoony! Il donnaiolo fissato con lo yoga è giunto in TWC! Ecco che appare sullo stage, facendo una gloriosa entrata!

Immagine


Chissà con quali mezzucci Cross avrà ottenuto i Pyros e il rallenty! Keenan strabuzza gli occhi, non ci crede! Cross ha scelto per il giovane uno dei suoi migliori amici, ma anche un coglione patentato! E' quasi una mancanza di rispetto! Spoony si avvia verso il Ring, dando nel frattempo baci per aria alle donne delle prime file, e dando ad una di queste i suoi occhiali, perdendo tempo per guardarle i seni, quindi sale sul Ring anche lui! Si libera del suo giaccone di pelle, ed il match può cominciare!

Pick Your Poison Match #1

Jack Keenan vs Spoony


Ed ecco che inizia questa quantomai bizzarra contesa! Spoony alza le mani, sembra chiedere a Keenan di andarci leggero... Ma il Pain Deliverer non si chiama così per scommessa! Raffica di schiaffi diretta a Spoony da parte di JK, che inanella una serie di colpi l'uno dopo l'altro senza mancarne uno! E fatto ciò prende Spoony per la testa e lo accompagna per lanciarlo fuori Ring! Che inizio di Match! Il pubblico tifa il giovane, che ora attende solo che Spoony si rialzi... E connette si di lui con la sua Boarding Pass! Spettacolo!

Immagine


E siamo solo ad inizio match! Il giovane avvocato di Atlanta ora si rialza ed indica Vincent Cross che dallo stage non sembra minimamente preoccupato... Keenan invece è arrabbiato, probabilmente non ha affatto gradito l'avversario scelto per lui, lo considera un altro insulto del biker nei suoi riguardi! Quindi prende Spoony e lo riporta nel Ring, continuando nel frattempo a lanciare occhiate stizzite a Cross. Solleva Spoony, tenta l'Irish Wip alle corde che riesce... Ma Spoony ne approfitta per scivolare sotto la prima corda e scappare! JK non se lo fa ripetere due volte e lo insegue subito, anche lui fuori ring, ma ecco che Spoony risale immediatamente sul quadrato, riuscendo così ad anticipare l'avversario con uno Springboard Enzugiri Kick!

Immagine


Che mossa connessa dal Guru dell'Amore! Anche lui dopotutto ha delle qualità come Wrestler! Spoony si rialza, e per festeggiare il successo raggiunto esegue una atletica ruota all'interno del Ring! Il pubblico apprezza questo divertente spettacolo offerto da Spoony, che ora inizia a ruotare il bacino indicando alcune ragazze del pubblico, come ad invitarle a concentrarsi con lui... Ma ecco che qualcuno richiama la sua attenzione urlando, è Jack Keenan ritornato in piedi! Spoony, preso alla sprovvista, viene travolto dalla STO(p) del wrestler della Georgia! E per non farsi mancare niente Keenan decide di connettere con il suo spettacolare Hyper Elbow Drop!

Immagine


Pin di Keenan! 1, 2, niente da fare, Spoony esce dallo schienamento mostrando di avere un po' di spirito combattivo! Jack a questo punto sembra voler già chiudere quella che per lui è una pagliacciata, e prova a sollevare Spoony per caricarselo, vuole tentare la Pain Delivery e chiudere l'incontro... Attenzione però, Spoony riesce a colpire JK con un improvviso Uppercut, e poi con un altro, un altro ancora! Quindi connette con un Atomic Drop sul rivale! Keenan, dolorante alle parti intime, rotola un attimo per terra ma inizia già a rialzarsi, il guru invece chiama un Time Out all'angolo... L'avvocato però non conosce il significato di questa parola e corre nuovamente contro Spoony, ma attenzione!

Immagine


Incredibile, cosa NON ha fatto Spoony! Una vera e propria magia quella del Guru che delizia il pubblico con questa combo di schivate ed Enzugiri Kick che hanno messo Keenan all'angolo! Ora Spoony prende ed approfitta del vantaggio colpendo il rivale con delle Corner Clotheslines molto dure! Fatto ciò prende il rivale tra le braccia, e connette con una Reverse STO! Pin da parte del Guru in incredibile vantaggio! 1, 2 e Keenan esce dallo schienamento! Nella foga il giovane si è quasi rimesso in piedi praticamente! Spoony non vuole perdere il vantaggio e quindi cerca di sollevare da dietro il rivale per un Back Suplex, ma Keenan riesce a saltare all'indietro! Il donnaiolo prova la Clothesline ma Keenan grazie alla sua agilità riesce ad evitare il colpo del rivale e a metterlo in posizione perfetta per colpire con la sua Killshot!

Immagine


Anche Keenan non si dimostra da meno in quanto ad agilità! Spoony però riesce a rimanere in piedi incredibilmente... Solo per essere seccato da una Jumping DDT di Keenan! Sembra che siamo arrivati alla conclusione del Match, Keenan ha preparato ampiamente il terreno per la Pain Delivery e la chiama assieme al pubblico... Cross però inizia ad avvincarsi verso l'Apron Ring, e JK se ne accorge! Keenan invita Cross a salire sul Ring e regolare i conti, ma il Biker alza le mani... E se ne va! Cross volta le spalle a Keenan e inizia a tornare nel Backstage! Keenan lo chiama a gran voce, ma ecco che viene girato e preso da Spoony per uno Small Package!!

Immagine


1, 2, 3!! NO!!!! Keenan riesce ad uscire all'ultimo dallo schienamento ed evita la sconfitta! Spoony rialza immediatamente, tenta di colpire il rivale in piedi con un'altra clothesline e anche questa volta manca il bersaglio perché l'avvocato di Atlanta si scansa, e Spoony viene colpito successivamente da un Pelè Kick di Keenan che lo storidisce! Ed ora il ragazzo ha campo libero per connettere con la sua Kill Keenan Kill!!

Immagine


E' finita, manca poco! Keenan decide di salire sopra la terza corda, vuole colpire l'avversario con la Flying Assassination per infliggere ancora più dolore all'avversario... Ed ecco che si lancia! Flying Assassination, no! Spoony riesce a spostarsi... E scappa! Spoony è rotolato sotto la prima corda ed è fuggito a gambe levate tra il pubblico senza voltarsi indietro! Che figura di merda! Keenan rimane nel Ring, braccia spalancate, mentre l'arbitro continua a contare per il Countout... Finché non raggiunge il 10! Jack Keenan vince il match per countout ed abbandono dell'avversario!

Spoiler:
The Winner of this match, by counout.... Jack Keenan!


Keenan però non festeggia la vittoria con grande entusiasmo, dopotutto non è stata una vittoria soddisfacente... Sulle immagini di un JK pensieroso andiamo in pubblicità.

Up Next: Eroi


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 20:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
E dopo il consueto spazio per rifiatare con i consigli per gli acquisti, bentornati a Friday Night Indoor War, lo show di wrestling più figo del momento, copiright esclusivo della Total Wrestling Corporation!

Immagine


E dopo una carrellata sul pubblico che riempie gli spalti del Tucson Convention Center, dove ci troviamo in diretta stasera, la linea passa immediatamente nel backstage, dove troviamo la nostra intervistatrice di fiducia, Ally Sullivan, in compagnia di alcuni ospiti di riguardo.

Immagine


Ed ecco Ally pronta in zona interviste.

AS: Grazie mille Jacob. Ladies and gentlemen, sono qui con me i TWC World Tag Team Champions, “Superstar” Sigfried Jaeger e “The Hunter” Christophorus Schmidt!

Vediamo che l’inquadratura si allarga e troviamo il Best from the West e il Berlin Brawler accanto all’intervistatrice.

ImmagineImmagine


Come sempre Jaeger sfoggia il solito sorriso tra il sincero e il sarcastico, invece Schmidt al solito pare imbronciato. Entrambi i campioni tengono in bella mostra i propri Tag Team Titles, mentre vediamo un cerotto spiccare su un angolo della fronte del tedesco, “regalo” rimastogli dopo aver affrontato a TDPW End of Days i campioni di coppia di Phoenix, Comedy & Tragedy. Per cominciare, Ally Sullivan si rivolge al Corvo.

Immagine


AS: Allora Sigfried, cominciamo con te. Innanzitutto complimenti a voi della BDK Inc. per la vittoria di domenica nel PPV End of Days.

Jaeger annuisce brevemente.

AS: A questo punto però domanda sorge però spontanea: dopo questa grande vittoria, tu e Christophorus siete riusciti a recuperare le forze per stasera? Dato che uno di voi due dovrà partecipare a un’importantissimo Triple Threat Match, decretato dal nostro General Manager due settimane fa, non credi che i vostri avversari potrebbero avvantaggiarsi del calendario con meno impegni stancanti?

Al ché Christophorus sbotta e si fa minaccioso.

CS: Cosa stai insinuando, bambolina?! Che noi siamo stanchi e perderemo? Eh?!

Sigfried alza una mano per calmare il comagno di team, poi risponde tranquillamente.

SGF: Vedi Ally, lo scenario che stai disegnando sarebbe realistico per chiunque non facesse parte della Company of Heroes. Ma dato che noi siamo la BDK Inc., nel nostro vocabolario la parola stanchezza non esiste. Gli eroi non sono mai stanchi, nemmeno a qualche giorno di distanza da un brutale Extreme Steel Barbed Wire Cage Match. Il fatto di essere persone con doti straordinarie, fa sì che la stanchezza non sia affatto un problema degno della minima considerazione, fidati.

Poi il Corvo si gratta la barba, riflette qualche secondo, e riprende a parlare.

SGF: Oddio, a ripensarci esistono cose che forse potrebbero stancare perfino un eroe come me. Tipo dover stare ad ascoltare per ore gli sproloqui del PlapperMoon, pace all’anima sua ovunque si nasconda. Oppure sentire le ridicole fesserie ripetute a macchinetta da Fred, puntata dopo puntata. O anche essere costretti a seguire la telenovela melensa sui piccoli problemi di cuore del povero Black. Brrr...

Sigfried rabbrividisce platealmente. Poi continua.

SGF: Tuttavia, questi tre esempi di situazioni direi che più che stancanti potremmo catalogarli come dei semplici, disturbanti, fastidi. Quanto al pestare idioti random, come quei due figuranti di teatro dell’altro giorno, o Gates e chiunque sia lo sfigato tra Fred e Morgan che deciderà di combattere stasera, beh sono cose che non mi stancherei mai di fare. Mai. Ora dopo ora, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno. E così via fino al crollo del mondo.

Ally Sullivan annuisce impercettibilmente, poi fa per indicare il cerotto sulla fronte del Monster Hunter. Che scuote il capo e se lo leva, mostrando una cicatrice ricucita.

SGF: Beh, che c’è? Ho guadagnato altri tre punti esperienza e son salito di livello. Sai che problema per i prossimi match.

Jaeger guarda Christophorus.

SGF: Hey Chris, dille quanti punti esperienza hai guadagnato dopo la bastonata col filo spinato che hai beccato alla schiena!

CS: Quasi il triplo ma ehi, sono i rischi del mestiere quando si combattono match estremi. L'importante però è picchiare il doppio di quanto ne fanno a te.

Sigfried si gira verso Ally e sorride.

SGF: Visto, siamo proprio dei grandi. Nulla può fermare gli eroi. Ricordatelo Ally, nulla.

Lintervistatrice annuisce, poi cambia argomento.

AS: Ok. Allora passiamo allora a parlare del Triple Threat Match di stasera. Come stabilito da Virgil Brown Jr., questo incontro avrà una valenza importante per TWC End is Near, visto che il rappresentante della coppia che vincerà stasera, otterrà la stipulazione per il match in programma nello Special Event del 18 dicembre. Come visto sul nostro network, Shawn Gates e Travis Miller hanno già scoperto le loro carte, con primo che parteciperà all’incontro di stasera. Inoltre, in caso di una sua vittoria, a End is Near il match con in palio i vostri TWC World Tag Team Titles, sarebbe un Triple Threat Elimination Match. Cosa ne pensate?

Il Deadly Crow e l’Hunter sospirano contemporaneamente. Poi è il Berlin Brawler a parlare.

CS: La scelta della stipulazione da parte di Gates e Miller è una delle più banali che si potessero trovare. Questa è un'ulteriore testimonianza del fatto che quei due sono persone prive di qualsivoglia fantasia, noiose e poco originali, come la loro scelta. Il peggio però è che anche gli altri trogloditi se ne usciranno con qualcosa di simile, se non peggio. Non mi preoccupo per niente su come schienare entrambi i team, visto che questa sera sarà la nostra stipulazione la prescelta per End is Near. L'imminente Triple Threat, per noi eroi, sarà soltanto una mera formalità al fine di dimostrare di essere il miglior tag team esistente. Scommetto che vuoi sapere la nostra scelta, vero Ally?

AS: Certo, siamo qui per questo motivo.

CS: In caso di nostra vittoria stasera, a TWC End is Near avrà luogo un Falls Count Anywhere Tag Team Match. Noi siamo persone ambiziose, vogliamo che le persone comuni stiano a contatto di noi eroi, per aprire finalmente gli occhi e rivoltarsi contro quei quattro criminali che ci sfideranno. E poi diciamolo, amiamo essere al centro dell'attenzione. A End is Near tre fazioni si scontreranno. Il match sarà una guerra, e un semplice ring non può contenere cotanta violenza. Perciò abbiamo deciso che l'intero Thomas & Mack Center sarà coinvolto, trasformandosi in un vero e proprio campo di battaglia. E ovviamente gli unici sopravvissuti saranno gli eroi, come deve succedere in ogni storia onde evitare guai peggiori. E qui in TWC, di eroi ci siamo solo noi.

Dopo di che Christophorus si richiude in un glaciale silenzio. Ally Sullivan allora va per concludere il proprio discorso rivolgendosi a Sigfried.

AS: Ora che avete annunciato la vostra stipulazione, non resta che sapere chi di voi due sarà colui che parteciperà al match di questa sera. Dei vostri avversari, Fred Franke e Sean Morgan han preferito glissare, mantenendosi sul vago, mentre la scelta dei No More Her...

Improvvisamente il Corvo mette una mano sul microfono della ragazza, guardandola nervosamente.

SGF: Ehi, non pronunciare mai quelle tre parole in successione in nostra presenza. Mai.

Poi Sigfried riprende a parlare a ruota libera guardando in camera.

SGF: E’ una vergogna che un tag team elegga a proprio nome una bestemmia di tal fatta. Evidentemente Gates e Miller sono talmente rincitrulliti da decidere di scavare ancora, dopo aver toccato il fondo negli ultimi tempi. Scegliendo un nome così orribile per il loro Tag, quei due mostruosi bastardi hanno pensato di ridicolizzare noi eroi della Bruderschaft Der Krahe Incorporated. Beh, si sbagliano, perchè l’effetto che ne è scaturito gli si rivolterà totalmente contro. A partire da stasera.

Il Corvo annuisce seccamente, poi prosegue con la sua filippica.

SGF: Cara ragazza. Un mondo senza eroi è un mondo privo di speranza e di futuro. Ed è proprio là dove la speranza viene a mancare, che il male domina incontrastato. Ma tu e il pubblico non dovete disperare. Il sogno distorto del vecchio Gates e del mostruoso Miller, ovvero una TWC priva di eroi, è destinato a infrangersi di fronte alla ferrea volontà della BDK Inc. e allo spirito di servizio e di sacrificio con cui noi ci siamo contraddistinti fin dal nostro esordio in quel di New York a gennaio scorso. Perciò, è il caso che i fan che dicono di non amarci si facciano qualche domanda e si diano una risposta. Chi mai potrebbe tifare un paio di bifolchi invidiosi che odiano a tal punto noi eroi fino ad arrivare a dichiararsi apertamente come nostri nemici, perfino di nome?! Mah!

Ally Sullivan sospira. Poi prova a concludere l’intervista.

AS: Capisco più o meno il vostro punto di vista. Ma chi sarà allora di voi due ad affrontare questa ipotetica minaccia, stasera nel Triple Threat Match? Tu, Sigfried? O Christophorus?

Jaeger e Schmidt si guardano un attimo, poi il Corvo fa l’occhiolino al Berlin Brawler e mette platealmente un braccio sulle spalle della ragazza, cingendola stretta a sé.

SGF: Beh, tu vuoi sapere una cosa molto importante, che porterebbe i nostri nemici nel panico, costringendoli a cambiare strategie e piani per questo imminente Triple Threat Match.

Ally arrossice e balbetta qualche parola.

AS: Ehm... Beh, no... Insomma...

Christophorus Schmidt ridacchia di fronte all’imbarazzo della ragazza, mentre Jaeger fa spallucce.

SGF: D’accordo, però te lo dirò solo a te, all’orecchio. E ci dovrai un favore...

Sigfried fa per sussurrare qualcosa all’orecchio della ragazza rossa in volto, quando ecco che i due tedeschi si bloccano e volgono lo sguardo verso qualcuno che è arrivato all’improvviso.

Immagine


Dall'arena sentiamo una reazione mista tra approvazione e fischi mentre i campioni di coppia osservano stizziti Chris Drake che intanto resta a fissarli non mutando minimamente la propria espressione. Sigfried alza un sopracciglio e Christophorus fa per parlare, ma ecco che Chris prende repentinamente la parola.

C.Drake: No More Heroes.

The Wild Dragon mostra un sorriso beffardo mentre i tedeschi mostrano un'espressione seccata.

C.Drake: Non era così difficile dirlo alla fine, eh eh eh...

Mr. TWD continua a sorridere.

C.Drake: Sai Sig, non voglio sembrare scortese ma sei abbracciato alla mia ragazza e questa cosa non mi fa particolare piacere, quindi che ne dici se le togli le mani di dosso?

Il Corvo osserva sempre più stizzito Drake, ma da bravo eroe allarga il braccio lasciando libera Ally che ora osserva Chris stranita.

C.Drake: Ehi baby fa una pausa che a furia di sentire minchiate la tua testa starà scoppiando, ci penso io a concludere l'intervista.

The Predator allunga una mano verso Ally che seppur stranita gli lascia il microfono e si allontana. Chris fa l'occhiolino verso la ragazza e poi si avvicina il microfono alla bocca procedendo ad intervistare la BDK.

C.Drake: Eravamo rimasti alla stipulazione del vostro match a The EndOfYourReign Is Near, argomento che non interessa il prossimo indiscusso campione mondiale di wrestling perciò passiamo ad altro. Allora Sigfried e Christof... Christop... Christopo... amico poco loquace di Sigfried, cosa si prova ad essere dei sudici vermi che non mantengono la parola data e conquistano i loro titoli tramite assegnazione d'ufficio?

Il Corvo e l'Hunter si guardano un'attimo, poi Jaeger si fa una bella risatina.

SGF: Vedo che continui imperterrito a sparare cazzate nonostante la figura da idiota che hai fatto in FWP, Charizard. Restando in un ambito che i bimbi come te possono capire, evidentemente la digievoluzione che hai avuto dopo l'ignobile disfatta rimediata contro Simon B., non è servita a correggere le tue tare mentali.

Sigfried alza un dito.

SGF: Parola data? Quale parola data?

Il Best from the West guarda un attimo il Berlin Brawler, che scuote il capo.

SGF: Personalmente non ricordo certo di averti dato alcuna parola in merito a farti vincere contro quel fesso di Simon B., caro il mio draghetto selvaggio. E visto che sono un eroe, di certo la mia memoria è notevolmente superiore della tua, per cui dici il falso. Oh certo, magari mi tirerai fuori la storia dell'accordo con la cara Samantha. Beh, sfortunatamente è venuta a mancare nel momento decisivo in cui qualcuno doveva pararti il culo, che peccato. By the way, ribadisco quello che ti dissi a Glorious Revolution. Anzi, diglielo tu Chris a questo selvaggio.

CS: La BDK Inc. non tratta con gli sgherri dei Guardians of Truth, ma solo con Samantha Hart. Tu, Maivia e Dixon siete solo pedine senza sentimenti o personalità, degli esecutori e basta. Non vale la pena perdere anche un secondo per discutere con voi su piani e strategie. Intesi?!

Jaeger sospira.

SGF: E' snervante dover ripetere sempre le stesse cose alle stesse persone. Mi sembri tale e quale a Fred. E sì, puoi sentirti offeso da ciò. Dai, hai qualche altra stramberia da chiedere prima che questa farsa finisca? E no, non me ne frega nulla di Ally Sullivan, visto che sono un eroe e il mio cuore appartiene a un'altra. Però proverei una discreta pena per quella ragaza, se fosse vero che sta con un bifolco della tua risma.

Il Woodbury Made assume una finta espressione di sdegno.

C.Drake: Hai colto nel segno, mi sento ufficialmente offeso dal paragone con Fred!

Ma ecco che un sorriso si fa nuovamente strada sul volto di Chris.

C.Drake: Comunque non siamo fidanzati con la dolce Ally, la stavo solo prendendo un po' in giro in simpatia, ed allo stesso tempo mi stavo atteggiando da "eroe" con voi... Eh eh eh... Io ormai sono uno spirito libero Sig, fa parte della mia digievoluzione, cosa che Charizard non fa essendo un Pokémon, ma per delucidazioni sull'argomento rivolgiti a Nick Carroll che mi sembra che sia abbastanza informato sull'argomento. Comunque evitiamo digressioni su cose che hanno preso talmente tanto tempo a Nick facendogli scordare di soddisfare quella ragazzetta che ora gira intorno a quell'altro verme di Big Black Boom, ma concentriamoci sulla vera attenzione nel Pro-Wrestling oggi, ovvero io.

Il sorriso sul volto di Chris si accentua.

C.Drake: Come ti stavo dicendo, io sono uno spirito libero ora e non ho alcun bisogno di una relazione fissa, cosa che a quanto pare tu brami con quella tizia amica del tuo amico Brunild. Ad esempio ho passato la scorsa settimana "dentro" Tracy Schneider, e dopo averle fatto vedere cosa significa stare con un vero uomo l'ho cacciata dalla mia casa, che lei occupava abusivamente, ed ora sono in cerca di altri lidi su cui adagiare il mio Chris D. Magari resterò nella famiglia Schneider e punterò la cuginetta di Tracy, la vostra amica Agnes. Scommetto che Gunther tirerebbe fuori degli spunti davvero divertenti se io scopare ragazza mastino.

The Real One scimmiotta Gunther ed un nervoso Christophorus cerca di difendere il cugino, ma Mr. TWD prontamente lo zittisce urlandogli in faccia.

C.Drake: I DON'T GIVE A FUCK OF WHAT YOU HAVE TO SAY!

Schmidt fa un passo avanti, ma il compagno di team allunga una mano fermandolo mentre osserva Drake con aria di sufficienza.

C.Drake: Ehi Sig, qualcosa si è mosso vicino a te... Ah no! E' l'amico poco loquace di cui non riesco a pronunciare il nome. Scusami amico poco loquace di Sigfired ma sei talmente irrilevante che dopo un po' ai miei occhi sparisci, facciamo così, quando vedi che inizio a non cagarti più inizia ad agitare le braccia così che mi ricordi della tua presenza evitando di farmi parlare al singolare. Ok?

The Best In The Business fa l'occhiolino verso Schmidt che cerca di replicare venendo nuovamente zittito.

C.Drake: Shut The Fuck Up!

Il tedesco continua ad agitarsi, ma un freddo sguardo di Sigfried lo ferma dall'agire fisicamente mentre Chris continua a sorridere.

C.Drake: Ora che però ci sto pensando mentre prima l'amico poco loquace di Sigfried, che per comodità chiamerò Mike Azkayevki, nel ronzio che ha prodotto un qualcosa che ha attirato la mia attenzione l'ha detta, ovvero i nomi Samantha Hart, Dixon, Maivia e Guardians Of Truth.

Sentiamo dei fischi dall'arena che Drake, il quale evidentemente è riuscito ad ascoltare, accoglie con un sorriso.

C.Drake: Sapete cos'è un cheap pop? Dovreste visto che io non sono più un membro dei Guardians Of Truth e non mi lascerò mai più manipolare da quella nanetta di Samantha Hart!

Boato dall'arena che viene accolto con un altro sorriso da Chris.

C.Drake: All'epoca di Glorious Revolution lo ero, ed anche se ora ti nascondi dietro a quel dito che sei solito alzare citando l'assenza di Samantha ed accampando scuse su scuse, lasciami dire che un vero eroe non molla i propri "alleati" solo perché stava rosicando per aver fallito l'opportunità di vincere dei titoli in un match regolare. Guarda Sig, ormai parlo al singolare tanto Azkayevki è poco più che un cartonato sullo sfondo, da un lato ti ringrazio per aver lasciato il Madison Square Garden non aiutandomi contro Simon B.

Sig alza un sopracciglio.

C.Drake: Come ho già detto nell'intervista con Ally quella sconfitta mi ha permesso di trovare il vero me, ma dall'altro lato non mi sono mai piaciuti coloro che pensano di essere furbi. Per quanto tu ora possa negarlo so che hai firmato l'accordo con i Guardians Of Truth solo per non avere dei potenti nemici davanti a te. Tu hai sempre disprezzato e snobbato quella alleanza fingendo apprezzamenti a Samantha solo per tenertela buona e magari farti aiutare da lei quando i tuoi evidenti limiti ti avrebbero precluso traguardi più importanti di un titolo di coppia condiviso con un cartonato e regalato da un uomo ormai in rovina.

The Legend In The Making prende una piccola pausa mentre sul volto di Sigfried iniziamo a vedere un'espressione realmente seccata.

C.Drake: Tu puoi nasconderti dietro ai tuoi draghetto, selvaggio e roba varia detta in modo dispregiativo, ma ciò non toglie che tu, come tutti qui dentro, indossi una maschera che va a coprire l'insicuro scarto di essere umano che sei, ed alla luce di ciò voglio farti un'altra domanda nell'ambito di questa intervista... Come ci si sente ad essere costantemente il numero due? Lo sei stato in TDPW soccombendo ad Akuma Fujihara, lo sei stato nella FOX's Army soccombendo a Fred Franke, lo sei stato nell'epico, sì certo come no, dualismo con Leon Black ed ora lo sei in questo preciso istante mentre ti trovi faccia a faccia con The Best In The Business Chris Drake.

Il Best from the West sbadiglia e poi guarda Drake dritto negli occhi.

SGF: Hai finito di recitare il tuo squallido copione o ne hai ancora per molto, ragazzo?

Jaeger sospira.

SGF: Da tutta la massa di idiozie che hai tirato fuori in questi che sono stati i due minuti più noiosi della mia eroica vita, si può solo prendere atto che sei un povero, infantile, disgraziato. E un tantino mi dispiace pure di vederti ridotto in questo stato, a girare nel backstage a cercare di attirare l'attenzione della gente a caso. Diciamo che l'unghia del mio mignolo destro in questo momento prova compassione per te, se ti può essere di conforto.

Il Corvo alza il mignolo della mano destra accennando un sorriso, poi però torna serio.

SGF: Vedi, tutte queste tue vanterie, i discorsi degradanti sulle donne ridotte a meri oggetti di piacere, tutte queste tue frasi roboanti dette dall'alto del nulla e tutte queste offese ricercate, possono mettere in difficoltà dei poveracci come Simon B., che come campione del mondo ammetto che sia piuttosto ridicolo, oppure il classico Ultraman della situazione, al massimo. Qui c'è un problema di fondo non indifferente, Drake, ovvero che in questo momento ti trovi davanti due membri della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, non dei passanti qualunque che puoi bullizzare a piacimento perchè non hanno la forza di risponderti. E questi giochini, soprattutto con gente come noi, difficilmente possono funzionare. Anzi, direi proprio che portano soltanto guai.

Chris fa per rispondere col sorriso sulle labbra, ma il Corvo alza una mano.

SGF: Ah! Aspetta a replicare con qualche burla per nulla divertente delle tue. La dimostrazione della differenza abissale tra noi e te consiste in un qualcosa che a te manca del tutto. Oddio, sono tantissime cose, ma tralasciando per ovvi motivi gran parte della gamma di valori propri di noi eroi, ti farò un esempio a caso. I ringraziamenti per il tempo che sto perdendo con te li lasciamo a dopo, eh.

Il Corvo alza un dito.

SGF: La concretezza.

Poi ne alza un secondo.

SGF: E sì, dai, aggiungiamo anche l'onestà.

Il Best from the West parla a ruota libera.

SGF: Sull'onestà stendiamo un velo pietosissimo. "Un vero eroe non molla i propri alleati solo perché stava rosicando per aver fallito l'opportunità di vincere dei titoli in un match regolare", disse quello che era venuto da noi a mendicare un'interferenza contro nientemeno che Simon B., dopo che il nostro amico Big Black Boom se n'era andato e i Guardians erano fuori gioco. Non c'è logica in quello che dici. A riprova di ciò, ora sei qui libero e selvaggio, vantandoti perfino di aver abbandonato Samantha Hart nel momento del massimo bisogno. Un comportamento che dire mostruoso è un mero eufemismo.

Sigfried si gratta la barba.

SGF: Tu ci accusi insomma di un qualcosa che hai commesso tu stesso dopo Glorius Revolution. Poi però ci ringrazi pure, dicendo che ti abbiamo indirettamente aiutato a ritrovare te stesso lasciandoti distruggere da Simon B., dopo di che dici che siamo delle merde comunque, e bla bla bla. No, qualcosa non torna.

Il Berlin Brawler scuote il capo e squadra Drake.

CS: Umph. Sei solo patetico.

Sguardo di superiorità decisamente evidente in risposta da parte del Wild Dragon. Ma i due tedeschi non si scompongono, con Sigfried che continua.

SGF: E poi la concretezza, Drake. Non ci siamo proprio. Come osi fare il superiore contro di noi, campioni del mondo in procinto di difendere tra due settimane per la terza volta i nostri titoli, quando tu puoi vantare come massimo riconoscimento nel 2015 ben due sconfitte su due match che vedevano in palio un titolo mondiale, sia qui, che in quella federazione di sfigati quale la FWP. E non è finita, visto che potresti perfino fare tripletta di umiliazioni in quel di End is Near. Wow!

Dalla reazione di Drake, non sembra che il discorso di Jaeger sia andato a segno più di tanto. Allora il Monster Hunter ci riprova.

SGF: Provo a ripetere, dato che dallo sguardo sembri uno che non capisce mai un acca di quello che gli si dice. Stavolta cercherò di essere il più chiaro possibile, sia mai che ogni tanto il chip faccia contatto: la BDK Inc. detiene due cinture mondiali, che si chiamano TWC World Tag Team Titles. Noi due, "Superstar" Sigfried Jaeger e "The Hunter" Christophorus Schmidt, siamo attualmente due campioni del mondo, a differenza di qualcun'altro. Questa si definisce concretezza. Se vedi, i titoli sono qui, esistono, si possono perfino toccare. E no, tu non pensare nemmeno di allungare le tue zampacce.

Sigfried accarezza platealmente la sua cintura.

SGF: Ora concludiamo col tuo caso. Non vedo alcun titolo in mano tua? Come mai? Tutto ciò non mi sembra deponga a tuo favore. Perfino Lance Murdock in questo momento ti prenderebbe in giro e direbbe che sei un mediocre. E poi dai, "Chris Drake è il Pro Wrestling"... Si certo, come no. Questa oltre che una vanteria, è una cazzata talmente colossale che se ascolti con estrema attenzione, potresti perfino sentire delle grasse risate provenire dallo spazio profondo. Lo sai bene tu, un uomo che non ha mai combinato alcunché di buono nella vita, come lo sanno bene tutti quelli che ci guardano adesso alla tv. Comunque se vuoi posso andare avanti all'infinito, Drake. Anzi no, cos'è che mi avevi chiesto prima?

Sigfried Jaeger guarda ironicamente il Wild Dragon.

C.Drake: Yawn.

Dopo aver platealmente simulato uno sbadiglio Chris Drake volta le spalle ai due eroi e se ne va lasciandoli interdetti.

SGF: E ora dove cazzo è andato quel citrullo?!

CS: Boh, spero il più lontano possibile. Quel suo blaterare senza senso fa venire il mal di testa.

SGF: Già, dopo un'orda di Plappermaul e Dummkopfe, ci doveva capitare pure un Fetzig in TWC.

Schmidt fa una risatina, cosa rara per uno come lui.

CS: Direi che possiamo pure andarcene, sia mai che il Fetzig decida di... Oh, no!

Ma ecco che Chris irrompe nuovamente in scena tenendo con se il FWP World Wrestling Championship fregato a Simon B. lo scorso giovedì a Breaking Point.

Immagine


The Wild Dragon accarezza il titolo, mentre sul volto dei tedeschi compare un'espressione irrisoria.

C.Drake: Non serve che ora inizi una delle tue noiose filippiche su come questo titolo lo abbia sottratto al suo legittimo proprietario e cazzate varie, inoltre te lo sto mostrando non tanto per far vedere che ho una cintura anch'io, ma solo per dimostrarti che quei pezzi di ferraglia che tu e Azkayevki portate in spalla non contano nulla al confronto di questo alloro che molto presto diventerà ufficialmente mio. Voi vi definite campioni mondiali quando in realtà, benché la cosa mi faccia rabbrividire, gli unici campioni mondiali di coppia nel wrestling sono i Prophets Of Coolness. Al limite voi siete i campioni di coppia TWC, così come Leon Black è il campione assoluto TWC. I titoli FWP hanno di default maggiore valore rispetto a quelli TWC, e nonostante non voglia passare come un paladino della FWP mi trovo costretto a mettere alla luce questa evidente verità.

Mr. TWD sorride compiaciuto.

C.Drake: Una verità che molto presto mi incoronerà come indiscusso campione mondiale di wrestling.

Il Woodbury Made alza il titolo al cielo, ma i due tedeschi non si scompongono.

C.Drake: Il tuo continuo citare sconfitte appartenenti ad un guscio d'uomo comandato da Samantha Hart, i monosillabi di Azkayevki e l'imputarmi di recitare un mero copione sono cose che non mi fanno ne caldo ne freddo poiché sono parole prive di contenuti concreti.

The Best In The Business abbassa il titolo posandoselo in spalla per poi avvicinarsi a Sigfried andando quasi a muso duro con lui.

C.Drake: I am Chris "Fucking" Drake motherfuckers, io non ho bisogno di valori "eroici", io non ho bisogno di essere un personaggio per risultare rilevante, io non ho bisogno di dimostrare nulla a nessuno e soprattutto io non ho bisogno di nessuno per proseguire nel mio cammino verso la gloria.

Il Corvo alza un sopracciglio.

C.Drake: E non provare nemmeno a dire che ho mendicato il tuo aiuto a Glorious Revolution, poiché quello che ti parlava era il suddetto guscio d'uomo comandato da Samantha. Come ho già detto, ma evidentemente non avete voluto capire, io vi sono grato per avermi indirettamente reso libero dal controllo di quella nana, ma allo stesso tempo quel determinato comportamento ha messo alla luce la vostra vera personalità da sudici vermi codardi miei cari amici della Brudershaft Der Kowards. Tutto ciò porta ad una situazione di neutralità visto che delle persone che non sopporto mi hanno fatto un favore, e come ho detto nell'intervista con la dolce Ally questa neutralità non vi rende dei membri della mia lista di prede. Per ora...

Ma ecco che Christophorus Schmidt, visibilmente stanco, decide di avvicinarsi minacciosamente a Drake, che si gira verso di lui alzando un sopracciglio. Intanto Sigfried Jaeger fa un passo indietro, fissando malamente il Wild Dragon. L'Hunter inizia a replicare duramente.

CS: Se hai finito con questa marea di cazzate, possiamo passare a discutere dei dati di fatto, Drake. Tu per noi non rappresenti nessunissimo problema, al massimo solo un piacevole passatempo nel caso volessimo rifilare un salutare pestaggio di gruppo ai danni di qualcuno.

Il Berlin Brawler continua imperterrito.

CS: Dopo tutte queste parole, Drake, se vuoi farti avanti fai pure, trovati un parter e forma un team, noi veri campioni della BDK Inc. siamo qui pronti ad affrontarti senza remore.

Poi però alza una mano.

CS: Ora che ci penso mi sono scordato una cosa, ed è il fatto che come ha già detto Sigfried a Glorious Revolution, tu sei rimasto solo, non hai nemmeno un amico al tuo fianco. Inoltre non hai neanche un futuro dinanzi a te. Non ora che hai svalvolato di brutto e sei schifato persino da quei reietti come il testimonial di qualche shampoo e il Professor Frink.

Alla spalle di Schmidt, Sigfried annuisce compiaciuto.

CS: E comunque, non sono laureato in psicologia ma come minimo so che quando si tirano in ballo gusci vuoti, doppie personalità, schizofrenia o roba del genere si entra nel campo delle patologie psichiatriche. Solo un malato mentale come te può tentare di giustificare le proprie figure di merda dietro al non essere se stessi. Cerca al più presto di farti entrare in quella zucca che questo non è un mondo fantasy, ma vita vera. La persona che le ha prese prima da Leon Black e poi da Simon B. eri tu Drake, il mondo intero lo sa, l'ha visto e l'ha accettato, tranne te a quanto pare. Non mi risulta che tu abbia un gemello e nemmeno una controfigura, perciò tutto il tuo castello di scuse che ti sei creato è solo aria fritta, frutto della fantasia di un semplice perdente.

Ormai Christophorus va a ruota libera.

CS: Le tue sono teorie talmente fuori dal mondo, che solo un emerito coglione può accettarle. E per disgrazia è proprio un emerito coglione quello che dirige qui la baracca, se ha avuto il coraggio di riprendere la feccia della feccia nella federazione migliore al mondo. La TWC, non certo la FWP in mano a quell'oca di Rachel Fortuna.

Infine Schmidt conclude con una minaccia.

CS: E per finire, quella ferraglia senza valore chiamata cintura che hai fregato all'altro idiota, puoi infilartela su per il culo.

The Wild Dragon si mette una mano in faccia ed inizia a simulare un pianto. I tedeschi lo osservano nuovamente interdetti, ed ora Chris sposta la mano e continuando a fingere di piangere parla ai due.

C.Drake: Sono commosso... Azkayevki ha parlato per più di sei secondi consecutivi. Qui si è fatta la storia del wrestling, LA STORIA CAZO!!!

The Hunter fa per rispondere ma Mr. TWD torna serio e lo blocca repentinamente.

C.Drake: Va bene che si è fatta la storia, ma se continui a parlare Mike gli ascolti faranno una caduta peggiore dello show del lunedì. Hai avuto il tuo momento, e nonostante non so cosa tu abbia detto visto che stavo pensando come proporre ad Ally di andarci a bere qualcosa dopo la diretta, puoi ritenerti soddisfatto per essere riuscito a far conoscere il timbro della tua voce a milioni di persone che fino ad ora credevano fossi muto. Però adesso ti chiedo di stare zitto poiché i grandi devono parlare.

Il tedesco mostra una smorfia contrariata.

C.Drake: Come stavo dicendo prima che Azkayevki scrivesse la storia, voi non siete nella mia attuale lista prede, amici della BDK, ma non ci vorrà davvero nulla per inserirvici. Vedi Sig, parlo con te visto che i tre maschioni che ti porti appresso pendono dalle tue labbra, il mio solo ed unico obiettivo è trasformare il nickname The Legend In The Making in The Legend perciò provate ad interferire con la mia ascesa e non mi farò remore a spazzarvi via! Io diverrò una Leggenda e affinché ciò succeda sono realmente cambiato divenendo un Predatore solitario. Tu, il tuo portaborse, Simon B. e tanti altri potrete appellarvi alle sconfitte passate appartenenti a ciò che ero, ma questo sarà solo un semplice meccanismo di difesa psicologica causato dalla paura che colui che era visto come un semplice mostriciattolo nelle mani di Samantha Hart ora è divenuto l'uomo che sovvertirà le gerarchie e si ergerà come vostro Dio!

Jaeger alza un sopracciglio ed accenna un sorriso beffardo mentre Drake resta serio e concentrato.

C.Drake: You can like it or not, but it's all about me now!

Il Corvo si fa una risata, poi in un millisecondo torna estremamente serio.

SGF: Ma ti rendi conto di quello che stai blaterando?! Tu un Dio? Puah! Ma se tre settimane fa eri a letto mezzo morto dopo essere stato distrutto da Simon Bosiko, vien via!

Il Corvo scuote il capo, poi continua.

SGF: Il tuo problema, e te lo dico da eroe, è che ti manca fondamentalmente l'umiltà. Tutti questi tuoi proclami, teoricamente potrebbero in parte funzionare se almeno tu avessi dimostrato realmente sul campo il tuo valore. Cosa che allo stato attuale rasenta lo zero. A meno che tu voglia non includere nel computo dei tuoi successi recenti la distruzione di un gruppo di pagliacci a Night of Gold, o il mostruoso gioco di infortunare gente inerme, come l'amico di Bosiko o perfino l'inutile Ultraman. Guarda chi mi tocca difendere...

Il Best from the West sospira.

SGF: Parli a caso di miti, dei e leggende. Beh, dovresti andarci piano con questi discorsi, Drake. Perchè molto spesso capita che presunti miti o leggende crollino inaspettatamente, rivelandosi dei bluff in piena regola. Se non ci credi, basta che ti vai a rivedere come si è conclusa la carriera del tuo idolo due anni e mezzo fa. Il tempo degli Dei è finito da un pezzo. Questa è l'età degli eroi, ragazzo. Due di questi li hai davanti a te proprio ora. E visto che ti piacciono le catchphrase, segnati questa: to be the Man, you gotta beat The Hero! Ergo, puoi proclamarti quello che ti pare, tanto ai miei occhi sei solo un Plappermaul come Andy Moon. Anzi, peggio direi.

Uno scocciato Chris Drake fa subito per replicare per le rime, quando Jaeger di punto in bianco afferra il microfono e glielo strappa di mano. Il Corvo alza un dito.

SGF: Aspetta. Tu prima mi hai fatto una domanda. Indipendentemente dalla risposta ora tocca a me farne una a te. Sono curioso di vedere fino a che punto riesci ad arrivare.

Poi Sigfried ricomincia.

SGF: Dunque. Dai tuoi discorsi precedenti, si capisce quanto la tua mentalità, e il modo di rapportarti con le donne rasentino la perversione e la misoginia più spregevole. Tuttavia, il tuo modo di comportarti da folle mi ha fatto ricordare una cosa. Qualche giorno fa, la nostra cara Valkyria, mi ha fatto vedere su Watchwrestling una parte della scorsa puntata di Breaking Point. Più precisamente ho rivisto per filo e per segno quel tuo siparietto strano con Rachel Fortuna, la tirannica presidentessa della federazione. Beh, sai una cosa. Sono rimasto interdetto, nonchè abbastanza insospettito da quanto è successo. Mi pare non sia la prima volta che Barbie Fortuna ha uno strano atteggiamento nei tuoi confronti. Sembra quasi che voi vi conosciate da un bel pò di tempo. E da ciò sorge spontanea una domanda: qual'è il misterioso segreto che stavi per rivelare in mondovisione che riguarda Rachel Fortuna?

Jaeger fa un sorrisetto.

SGF: Avanti, sei in TWC. Qui con noi eroi sei al sicuro da quella mantide poco religiosa. Dicci, dicci.

The Wild Dragon risponde prontamente.

C.Drake: E' lesbica.

I tedeschi ridacchiano mentre Chris non si scompone.

C.Drake: E per dire ciò non serve conoscerla da tanto tempo visto che io, come tutti i wrestler FWP, l'ho conosciuta solo alla firma del mio contratto per la sua promotion. Se so di questo suo orientamento sessuale è perché ci ho provato ma lei ha subito glissato chiedendomi se Samantha stesse ancora con la sorella di Tracy. Non so se ci avete fatto caso, ma quando il vecchio me infortunò Taichi Mishima a Breaking Point per poi aggredire Dixon, Maivia e Samantha, Rachel si presentò a calmare The Dragon solo quando aveva Samy in spalla pronto a schiantarla con la Divine Revenge. Oh per carità, io non ho nulla contro gli orientamenti sessuali delle persone, ma a giudicare dal vostro disprezzo verso Rachel voi invece ne avete. Anche senza queste informazioni si può intuire che lei preferisca la compagnia femminile a quella maschile, e voi della Brudershaft Der Kowards avete ben pensato di discriminarla ed infierire su di lei comportandovi voi stessi da spregevoli misogini.

Mr. TWD sorride.

C.Drake: Io più che un misogino sono semplicemente un uomo con un imponente destino da compiere, e per tanto trovo legittimo accompagnarmi con svariate donne per scaricare tutto lo stress che deriva da questo peso che ho sulle spalle.

Il Corvo scuote il capo, mettendosi una mano in faccia.

SGF: Te lo ripeto, Drake, tu guardi troppi cartoni animati e film fantasy. Sei proprio uno sciroccato. Ma sta tranquillo, abbi fede e cerca di resistere. Appena possibile farò una buona azione e chiederò a qualcuno che se ne intende di darti un'occhiata.

Il tedesco annuisce, poi torna serio.

SGF: E come al solito hai frainteso. Noi ci siamo messi a ridere non di Rachel Fortuna in quanto presunta lesbica. Ma di te per la balla che hai sparato. Visto che stai dando i numeri più del solito, ti ho fatto quella domanda proprio con la consapevolezza che il contrario di quello che avresti risposto sarebbe stato più vicino alla verità. Ergo, Rachel Fortuna probabilmente ha una specie di debole per te. Che tristezza!

Christophorus Schmidt scuote il capo. Jaeger conclude.

SGF: La Company of Heroes è un esempio di rettitudine e rispetto, soprattutto per le donne. Come già detto, il misogino sei tu, non noi. Ah, e se per caso osassi solo avvicinarti ad Agnes Schneider, dopo che sarai triturato dal nostro caro Mastino, penserò personalmente a completare l'opera cominciata anni fa dal mostruoso Fujihara sul tuo collo. Tu tocca Agnes, e la tua carriera finirà. Per sempre. Because this, is My World!

C.Drake: Yawn!

E dopo aver sbadigliato platealmente Chris gira i tacchi e se ne va lasciando interdetti i due tedeschi.

SGF: Non era certo la reazione che mi aspettavo. Quel Fetzig se n'è andato di nuovo!

Mentre Jaeger guarda nella direzione in cui è sparito Drake, il Berlin Brawler lo strattona per un braccio.

CS: Andiamocene via, prima che torni ancora a infastidirci. Non ne posso più.

Jaeger e Schmidt girano i tacchi a loro volta e se ne vanno nella direzione opposta, con la videocamera che si gira a inquadrarli, catturando qualche frase.

CS: Sig, tu sai chi è quel tale, Mike Azkacoso? Io no.

SGF: Boh, che ne so. Sarà un fake...

Infine le immagini sfumano definitivamente. Pausa per noi, ma restate sintonizzati, perchè Friday Night Indoor War continua, e il bello deve ancora accadere. Pubblicità. Don't Change. The Channel.

Up Next: Un segmento che od...una firma del contratto


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 20:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
E dopo il consueto spazio per rifiatare con i consigli per gli acquisti, bentornati a Friday Night Indoor War, lo show di wrestling più figo del momento, copiright esclusivo della Total Wrestling Corporation!

Immagine


E dopo una carrellata sul pubblico che riempie gli spalti del Tucson Convention Center, dove ci troviamo in diretta stasera, la linea passa immediatamente nel backstage, dove troviamo la nostra intervistatrice di fiducia, Ally Sullivan, in compagnia di alcuni ospiti di riguardo.

Immagine


Ed ecco Ally pronta in zona interviste.

AS: Grazie mille Jacob. Ladies and gentlemen, sono qui con me i TWC World Tag Team Champions, “Superstar” Sigfried Jaeger e “The Hunter” Christophorus Schmidt!

Vediamo che l’inquadratura si allarga e troviamo il Best from the West e il Berlin Brawler accanto all’intervistatrice.

ImmagineImmagine


Come sempre Jaeger sfoggia il solito sorriso tra il sincero e il sarcastico, invece Schmidt al solito pare imbronciato. Entrambi i campioni tengono in bella mostra i propri Tag Team Titles, mentre vediamo un cerotto spiccare su un angolo della fronte del tedesco, “regalo” rimastogli dopo aver affrontato a TDPW End of Days i campioni di coppia di Phoenix, Comedy & Tragedy. Per cominciare, Ally Sullivan si rivolge al Corvo.

Immagine


AS: Allora Sigfried, cominciamo con te. Innanzitutto complimenti a voi della BDK Inc. per la vittoria di domenica nel PPV End of Days.

Jaeger annuisce brevemente.

AS: A questo punto però domanda sorge però spontanea: dopo questa grande vittoria, tu e Christophorus siete riusciti a recuperare le forze per stasera? Dato che uno di voi due dovrà partecipare a un’importantissimo Triple Threat Match, decretato dal nostro General Manager due settimane fa, non credi che i vostri avversari potrebbero avvantaggiarsi del calendario con meno impegni stancanti?

Al ché Christophorus sbotta e si fa minaccioso.

CS: Cosa stai insinuando, bambolina?! Che noi siamo stanchi e perderemo? Eh?!

Sigfried alza una mano per calmare il comagno di team, poi risponde tranquillamente.

SGF: Vedi Ally, lo scenario che stai disegnando sarebbe realistico per chiunque non facesse parte della Company of Heroes. Ma dato che noi siamo la BDK Inc., nel nostro vocabolario la parola stanchezza non esiste. Gli eroi non sono mai stanchi, nemmeno a qualche giorno di distanza da un brutale Extreme Steel Barbed Wire Cage Match. Il fatto di essere persone con doti straordinarie, fa sì che la stanchezza non sia affatto un problema degno della minima considerazione, fidati.

Poi il Corvo si gratta la barba, riflette qualche secondo, e riprende a parlare.

SGF: Oddio, a ripensarci esistono cose che forse potrebbero stancare perfino un eroe come me. Tipo dover stare ad ascoltare per ore gli sproloqui del PlapperMoon, pace all’anima sua ovunque si nasconda. Oppure sentire le ridicole fesserie ripetute a macchinetta da Fred, puntata dopo puntata. O anche essere costretti a seguire la telenovela melensa sui piccoli problemi di cuore del povero Black. Brrr...

Sigfried rabbrividisce platealmente. Poi continua.

SGF: Tuttavia, questi tre esempi di situazioni direi che più che stancanti potremmo catalogarli come dei semplici, disturbanti, fastidi. Quanto al pestare idioti random, come quei due figuranti di teatro dell’altro giorno, o Gates e chiunque sia lo sfigato tra Fred e Morgan che deciderà di combattere stasera, beh sono cose che non mi stancherei mai di fare. Mai. Ora dopo ora, giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno. E così via fino al crollo del mondo.

Ally Sullivan annuisce impercettibilmente, poi fa per indicare il cerotto sulla fronte del Monster Hunter. Che scuote il capo e se lo leva, mostrando una cicatrice ricucita.

SGF: Beh, che c’è? Ho guadagnato altri tre punti esperienza e son salito di livello. Sai che problema per i prossimi match.

Jaeger guarda Christophorus.

SGF: Hey Chris, dille quanti punti esperienza hai guadagnato dopo la bastonata col filo spinato che hai beccato alla schiena!

CS: Quasi il triplo ma ehi, sono i rischi del mestiere quando si combattono match estremi. L'importante però è picchiare il doppio di quanto ne fanno a te.

Sigfried si gira verso Ally e sorride.

SGF: Visto, siamo proprio dei grandi. Nulla può fermare gli eroi. Ricordatelo Ally, nulla.

Lintervistatrice annuisce, poi cambia argomento.

AS: Ok. Allora passiamo allora a parlare del Triple Threat Match di stasera. Come stabilito da Virgil Brown Jr., questo incontro avrà una valenza importante per TWC End is Near, visto che il rappresentante della coppia che vincerà stasera, otterrà la stipulazione per il match in programma nello Special Event del 18 dicembre. Come visto sul nostro network, Shawn Gates e Travis Miller hanno già scoperto le loro carte, con primo che parteciperà all’incontro di stasera. Inoltre, in caso di una sua vittoria, a End is Near il match con in palio i vostri TWC World Tag Team Titles, sarebbe un Triple Threat Elimination Match. Cosa ne pensate?

Il Deadly Crow e l’Hunter sospirano contemporaneamente. Poi è il Berlin Brawler a parlare.

CS: La scelta della stipulazione da parte di Gates e Miller è una delle più banali che si potessero trovare. Questa è un'ulteriore testimonianza del fatto che quei due sono persone prive di qualsivoglia fantasia, noiose e poco originali, come la loro scelta. Il peggio però è che anche gli altri trogloditi se ne usciranno con qualcosa di simile, se non peggio. Non mi preoccupo per niente su come schienare entrambi i team, visto che questa sera sarà la nostra stipulazione la prescelta per End is Near. L'imminente Triple Threat, per noi eroi, sarà soltanto una mera formalità al fine di dimostrare di essere il miglior tag team esistente. Scommetto che vuoi sapere la nostra scelta, vero Ally?

AS: Certo, siamo qui per questo motivo.

CS: In caso di nostra vittoria stasera, a TWC End is Near avrà luogo un Falls Count Anywhere Tag Team Match. Noi siamo persone ambiziose, vogliamo che le persone comuni stiano a contatto di noi eroi, per aprire finalmente gli occhi e rivoltarsi contro quei quattro criminali che ci sfideranno. E poi diciamolo, amiamo essere al centro dell'attenzione. A End is Near tre fazioni si scontreranno. Il match sarà una guerra, e un semplice ring non può contenere cotanta violenza. Perciò abbiamo deciso che l'intero Thomas & Mack Center sarà coinvolto, trasformandosi in un vero e proprio campo di battaglia. E ovviamente gli unici sopravvissuti saranno gli eroi, come deve succedere in ogni storia onde evitare guai peggiori. E qui in TWC, di eroi ci siamo solo noi.

Dopo di che Christophorus si richiude in un glaciale silenzio. Ally Sullivan allora va per concludere il proprio discorso rivolgendosi a Sigfried.

AS: Ora che avete annunciato la vostra stipulazione, non resta che sapere chi di voi due sarà colui che parteciperà al match di questa sera. Dei vostri avversari, Fred Franke e Sean Morgan han preferito glissare, mantenendosi sul vago, mentre la scelta dei No More Her...

Improvvisamente il Corvo mette una mano sul microfono della ragazza, guardandola nervosamente.

SGF: Ehi, non pronunciare mai quelle tre parole in successione in nostra presenza. Mai.

Poi Sigfried riprende a parlare a ruota libera guardando in camera.

SGF: E’ una vergogna che un tag team elegga a proprio nome una bestemmia di tal fatta. Evidentemente Gates e Miller sono talmente rincitrulliti da decidere di scavare ancora, dopo aver toccato il fondo negli ultimi tempi. Scegliendo un nome così orribile per il loro Tag, quei due mostruosi bastardi hanno pensato di ridicolizzare noi eroi della Bruderschaft Der Krahe Incorporated. Beh, si sbagliano, perchè l’effetto che ne è scaturito gli si rivolterà totalmente contro. A partire da stasera.

Il Corvo annuisce seccamente, poi prosegue con la sua filippica.

SGF: Cara ragazza. Un mondo senza eroi è un mondo privo di speranza e di futuro. Ed è proprio là dove la speranza viene a mancare, che il male domina incontrastato. Ma tu e il pubblico non dovete disperare. Il sogno distorto del vecchio Gates e del mostruoso Miller, ovvero una TWC priva di eroi, è destinato a infrangersi di fronte alla ferrea volontà della BDK Inc. e allo spirito di servizio e di sacrificio con cui noi ci siamo contraddistinti fin dal nostro esordio in quel di New York a gennaio scorso. Perciò, è il caso che i fan che dicono di non amarci si facciano qualche domanda e si diano una risposta. Chi mai potrebbe tifare un paio di bifolchi invidiosi che odiano a tal punto noi eroi fino ad arrivare a dichiararsi apertamente come nostri nemici, perfino di nome?! Mah!

Ally Sullivan sospira. Poi prova a concludere l’intervista.

AS: Capisco più o meno il vostro punto di vista. Ma chi sarà allora di voi due ad affrontare questa ipotetica minaccia, stasera nel Triple Threat Match? Tu, Sigfried? O Christophorus?

Jaeger e Schmidt si guardano un attimo, poi il Corvo fa l’occhiolino al Berlin Brawler e mette platealmente un braccio sulle spalle della ragazza, cingendola stretta a sé.

SGF: Beh, tu vuoi sapere una cosa molto importante, che porterebbe i nostri nemici nel panico, costringendoli a cambiare strategie e piani per questo imminente Triple Threat Match.

Ally arrossice e balbetta qualche parola.

AS: Ehm... Beh, no... Insomma...

Christophorus Schmidt ridacchia di fronte all’imbarazzo della ragazza, mentre Jaeger fa spallucce.

SGF: D’accordo, però te lo dirò solo a te, all’orecchio. E ci dovrai un favore...

Sigfried fa per sussurrare qualcosa all’orecchio della ragazza rossa in volto, quando ecco che i due tedeschi si bloccano e volgono lo sguardo verso qualcuno che è arrivato all’improvviso.

Immagine


Dall'arena sentiamo una reazione mista tra approvazione e fischi mentre i campioni di coppia osservano stizziti Chris Drake che intanto resta a fissarli non mutando minimamente la propria espressione. Sigfried alza un sopracciglio e Christophorus fa per parlare, ma ecco che Chris prende repentinamente la parola.

C.Drake: No More Heroes.

The Wild Dragon mostra un sorriso beffardo mentre i tedeschi mostrano un'espressione seccata.

C.Drake: Non era così difficile dirlo alla fine, eh eh eh...

Mr. TWD continua a sorridere.

C.Drake: Sai Sig, non voglio sembrare scortese ma sei abbracciato alla mia ragazza e questa cosa non mi fa particolare piacere, quindi che ne dici se le togli le mani di dosso?

Il Corvo osserva sempre più stizzito Drake, ma da bravo eroe allarga il braccio lasciando libera Ally che ora osserva Chris stranita.

C.Drake: Ehi baby fa una pausa che a furia di sentire minchiate la tua testa starà scoppiando, ci penso io a concludere l'intervista.

The Predator allunga una mano verso Ally che seppur stranita gli lascia il microfono e si allontana. Chris fa l'occhiolino verso la ragazza e poi si avvicina il microfono alla bocca procedendo ad intervistare la BDK.

C.Drake: Eravamo rimasti alla stipulazione del vostro match a The EndOfYourReign Is Near, argomento che non interessa il prossimo indiscusso campione mondiale di wrestling perciò passiamo ad altro. Allora Sigfried e Christof... Christop... Christopo... amico poco loquace di Sigfried, cosa si prova ad essere dei sudici vermi che non mantengono la parola data e conquistano i loro titoli tramite assegnazione d'ufficio?

Il Corvo e l'Hunter si guardano un'attimo, poi Jaeger si fa una bella risatina.

SGF: Vedo che continui imperterrito a sparare cazzate nonostante la figura da idiota che hai fatto in FWP, Charizard. Restando in un ambito che i bimbi come te possono capire, evidentemente la digievoluzione che hai avuto dopo l'ignobile disfatta rimediata contro Simon B., non è servita a correggere le tue tare mentali.

Sigfried alza un dito.

SGF: Parola data? Quale parola data?

Il Best from the West guarda un attimo il Berlin Brawler, che scuote il capo.

SGF: Personalmente non ricordo certo di averti dato alcuna parola in merito a farti vincere contro quel fesso di Simon B., caro il mio draghetto selvaggio. E visto che sono un eroe, di certo la mia memoria è notevolmente superiore della tua, per cui dici il falso. Oh certo, magari mi tirerai fuori la storia dell'accordo con la cara Samantha. Beh, sfortunatamente è venuta a mancare nel momento decisivo in cui qualcuno doveva pararti il culo, che peccato. By the way, ribadisco quello che ti dissi a Glorious Revolution. Anzi, diglielo tu Chris a questo selvaggio.

CS: La BDK Inc. non tratta con gli sgherri dei Guardians of Truth, ma solo con Samantha Hart. Tu, Maivia e Dixon siete solo pedine senza sentimenti o personalità, degli esecutori e basta. Non vale la pena perdere anche un secondo per discutere con voi su piani e strategie. Intesi?!

Jaeger sospira.

SGF: E' snervante dover ripetere sempre le stesse cose alle stesse persone. Mi sembri tale e quale a Fred. E sì, puoi sentirti offeso da ciò. Dai, hai qualche altra stramberia da chiedere prima che questa farsa finisca? E no, non me ne frega nulla di Ally Sullivan, visto che sono un eroe e il mio cuore appartiene a un'altra. Però proverei una discreta pena per quella ragaza, se fosse vero che sta con un bifolco della tua risma.

Il Woodbury Made assume una finta espressione di sdegno.

C.Drake: Hai colto nel segno, mi sento ufficialmente offeso dal paragone con Fred!

Ma ecco che un sorriso si fa nuovamente strada sul volto di Chris.

C.Drake: Comunque non siamo fidanzati con la dolce Ally, la stavo solo prendendo un po' in giro in simpatia, ed allo stesso tempo mi stavo atteggiando da "eroe" con voi... Eh eh eh... Io ormai sono uno spirito libero Sig, fa parte della mia digievoluzione, cosa che Charizard non fa essendo un Pokémon, ma per delucidazioni sull'argomento rivolgiti a Nick Carroll che mi sembra che sia abbastanza informato sull'argomento. Comunque evitiamo digressioni su cose che hanno preso talmente tanto tempo a Nick facendogli scordare di soddisfare quella ragazzetta che ora gira intorno a quell'altro verme di Big Black Boom, ma concentriamoci sulla vera attenzione nel Pro-Wrestling oggi, ovvero io.

Il sorriso sul volto di Chris si accentua.

C.Drake: Come ti stavo dicendo, io sono uno spirito libero ora e non ho alcun bisogno di una relazione fissa, cosa che a quanto pare tu brami con quella tizia amica del tuo amico Brunild. Ad esempio ho passato la scorsa settimana "dentro" Tracy Schneider, e dopo averle fatto vedere cosa significa stare con un vero uomo l'ho cacciata dalla mia casa, che lei occupava abusivamente, ed ora sono in cerca di altri lidi su cui adagiare il mio Chris D. Magari resterò nella famiglia Schneider e punterò la cuginetta di Tracy, la vostra amica Agnes. Scommetto che Gunther tirerebbe fuori degli spunti davvero divertenti se io scopare ragazza mastino.

The Real One scimmiotta Gunther ed un nervoso Christophorus cerca di difendere il cugino, ma Mr. TWD prontamente lo zittisce urlandogli in faccia.

C.Drake: I DON'T GIVE A FUCK OF WHAT YOU HAVE TO SAY!

Schmidt fa un passo avanti, ma il compagno di team allunga una mano fermandolo mentre osserva Drake con aria di sufficienza.

C.Drake: Ehi Sig, qualcosa si è mosso vicino a te... Ah no! E' l'amico poco loquace di cui non riesco a pronunciare il nome. Scusami amico poco loquace di Sigfired ma sei talmente irrilevante che dopo un po' ai miei occhi sparisci, facciamo così, quando vedi che inizio a non cagarti più inizia ad agitare le braccia così che mi ricordi della tua presenza evitando di farmi parlare al singolare. Ok?

The Best In The Business fa l'occhiolino verso Schmidt che cerca di replicare venendo nuovamente zittito.

C.Drake: Shut The Fuck Up!

Il tedesco continua ad agitarsi, ma un freddo sguardo di Sigfried lo ferma dall'agire fisicamente mentre Chris continua a sorridere.

C.Drake: Ora che però ci sto pensando mentre prima l'amico poco loquace di Sigfried, che per comodità chiamerò Mike Azkayevki, nel ronzio che ha prodotto un qualcosa che ha attirato la mia attenzione l'ha detta, ovvero i nomi Samantha Hart, Dixon, Maivia e Guardians Of Truth.

Sentiamo dei fischi dall'arena che Drake, il quale evidentemente è riuscito ad ascoltare, accoglie con un sorriso.

C.Drake: Sapete cos'è un cheap pop? Dovreste visto che io non sono più un membro dei Guardians Of Truth e non mi lascerò mai più manipolare da quella nanetta di Samantha Hart!

Boato dall'arena che viene accolto con un altro sorriso da Chris.

C.Drake: All'epoca di Glorious Revolution lo ero, ed anche se ora ti nascondi dietro a quel dito che sei solito alzare citando l'assenza di Samantha ed accampando scuse su scuse, lasciami dire che un vero eroe non molla i propri "alleati" solo perché stava rosicando per aver fallito l'opportunità di vincere dei titoli in un match regolare. Guarda Sig, ormai parlo al singolare tanto Azkayevki è poco più che un cartonato sullo sfondo, da un lato ti ringrazio per aver lasciato il Madison Square Garden non aiutandomi contro Simon B.

Sig alza un sopracciglio.

C.Drake: Come ho già detto nell'intervista con Ally quella sconfitta mi ha permesso di trovare il vero me, ma dall'altro lato non mi sono mai piaciuti coloro che pensano di essere furbi. Per quanto tu ora possa negarlo so che hai firmato l'accordo con i Guardians Of Truth solo per non avere dei potenti nemici davanti a te. Tu hai sempre disprezzato e snobbato quella alleanza fingendo apprezzamenti a Samantha solo per tenertela buona e magari farti aiutare da lei quando i tuoi evidenti limiti ti avrebbero precluso traguardi più importanti di un titolo di coppia condiviso con un cartonato e regalato da un uomo ormai in rovina.

The Legend In The Making prende una piccola pausa mentre sul volto di Sigfried iniziamo a vedere un'espressione realmente seccata.

C.Drake: Tu puoi nasconderti dietro ai tuoi draghetto, selvaggio e roba varia detta in modo dispregiativo, ma ciò non toglie che tu, come tutti qui dentro, indossi una maschera che va a coprire l'insicuro scarto di essere umano che sei, ed alla luce di ciò voglio farti un'altra domanda nell'ambito di questa intervista... Come ci si sente ad essere costantemente il numero due? Lo sei stato in TDPW soccombendo ad Akuma Fujihara, lo sei stato nella FOX's Army soccombendo a Fred Franke, lo sei stato nell'epico, sì certo come no, dualismo con Leon Black ed ora lo sei in questo preciso istante mentre ti trovi faccia a faccia con The Best In The Business Chris Drake.

Il Best from the West sbadiglia e poi guarda Drake dritto negli occhi.

SGF: Hai finito di recitare il tuo squallido copione o ne hai ancora per molto, ragazzo?

Jaeger sospira.

SGF: Da tutta la massa di idiozie che hai tirato fuori in questi che sono stati i due minuti più noiosi della mia eroica vita, si può solo prendere atto che sei un povero, infantile, disgraziato. E un tantino mi dispiace pure di vederti ridotto in questo stato, a girare nel backstage a cercare di attirare l'attenzione della gente a caso. Diciamo che l'unghia del mio mignolo destro in questo momento prova compassione per te, se ti può essere di conforto.

Il Corvo alza il mignolo della mano destra accennando un sorriso, poi però torna serio.

SGF: Vedi, tutte queste tue vanterie, i discorsi degradanti sulle donne ridotte a meri oggetti di piacere, tutte queste tue frasi roboanti dette dall'alto del nulla e tutte queste offese ricercate, possono mettere in difficoltà dei poveracci come Simon B., che come campione del mondo ammetto che sia piuttosto ridicolo, oppure il classico Ultraman della situazione, al massimo. Qui c'è un problema di fondo non indifferente, Drake, ovvero che in questo momento ti trovi davanti due membri della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, non dei passanti qualunque che puoi bullizzare a piacimento perchè non hanno la forza di risponderti. E questi giochini, soprattutto con gente come noi, difficilmente possono funzionare. Anzi, direi proprio che portano soltanto guai.

Chris fa per rispondere col sorriso sulle labbra, ma il Corvo alza una mano.

SGF: Ah! Aspetta a replicare con qualche burla per nulla divertente delle tue. La dimostrazione della differenza abissale tra noi e te consiste in un qualcosa che a te manca del tutto. Oddio, sono tantissime cose, ma tralasciando per ovvi motivi gran parte della gamma di valori propri di noi eroi, ti farò un esempio a caso. I ringraziamenti per il tempo che sto perdendo con te li lasciamo a dopo, eh.

Il Corvo alza un dito.

SGF: La concretezza.

Poi ne alza un secondo.

SGF: E sì, dai, aggiungiamo anche l'onestà.

Il Best from the West parla a ruota libera.

SGF: Sull'onestà stendiamo un velo pietosissimo. "Un vero eroe non molla i propri alleati solo perché stava rosicando per aver fallito l'opportunità di vincere dei titoli in un match regolare", disse quello che era venuto da noi a mendicare un'interferenza contro nientemeno che Simon B., dopo che il nostro amico Big Black Boom se n'era andato e i Guardians erano fuori gioco. Non c'è logica in quello che dici. A riprova di ciò, ora sei qui libero e selvaggio, vantandoti perfino di aver abbandonato Samantha Hart nel momento del massimo bisogno. Un comportamento che dire mostruoso è un mero eufemismo.

Sigfried si gratta la barba.

SGF: Tu ci accusi insomma di un qualcosa che hai commesso tu stesso dopo Glorius Revolution. Poi però ci ringrazi pure, dicendo che ti abbiamo indirettamente aiutato a ritrovare te stesso lasciandoti distruggere da Simon B., dopo di che dici che siamo delle merde comunque, e bla bla bla. No, qualcosa non torna.

Il Berlin Brawler scuote il capo e squadra Drake.

CS: Umph. Sei solo patetico.

Sguardo di superiorità decisamente evidente in risposta da parte del Wild Dragon. Ma i due tedeschi non si scompongono, con Sigfried che continua.

SGF: E poi la concretezza, Drake. Non ci siamo proprio. Come osi fare il superiore contro di noi, campioni del mondo in procinto di difendere tra due settimane per la terza volta i nostri titoli, quando tu puoi vantare come massimo riconoscimento nel 2015 ben due sconfitte su due match che vedevano in palio un titolo mondiale, sia qui, che in quella federazione di sfigati quale la FWP. E non è finita, visto che potresti perfino fare tripletta di umiliazioni in quel di End is Near. Wow!

Dalla reazione di Drake, non sembra che il discorso di Jaeger sia andato a segno più di tanto. Allora il Monster Hunter ci riprova.

SGF: Provo a ripetere, dato che dallo sguardo sembri uno che non capisce mai un acca di quello che gli si dice. Stavolta cercherò di essere il più chiaro possibile, sia mai che ogni tanto il chip faccia contatto: la BDK Inc. detiene due cinture mondiali, che si chiamano TWC World Tag Team Titles. Noi due, "Superstar" Sigfried Jaeger e "The Hunter" Christophorus Schmidt, siamo attualmente due campioni del mondo, a differenza di qualcun'altro. Questa si definisce concretezza. Se vedi, i titoli sono qui, esistono, si possono perfino toccare. E no, tu non pensare nemmeno di allungare le tue zampacce.

Sigfried accarezza platealmente la sua cintura.

SGF: Ora concludiamo col tuo caso. Non vedo alcun titolo in mano tua? Come mai? Tutto ciò non mi sembra deponga a tuo favore. Perfino Lance Murdock in questo momento ti prenderebbe in giro e direbbe che sei un mediocre. E poi dai, "Chris Drake è il Pro Wrestling"... Si certo, come no. Questa oltre che una vanteria, è una cazzata talmente colossale che se ascolti con estrema attenzione, potresti perfino sentire delle grasse risate provenire dallo spazio profondo. Lo sai bene tu, un uomo che non ha mai combinato alcunché di buono nella vita, come lo sanno bene tutti quelli che ci guardano adesso alla tv. Comunque se vuoi posso andare avanti all'infinito, Drake. Anzi no, cos'è che mi avevi chiesto prima?

Sigfried Jaeger guarda ironicamente il Wild Dragon.

C.Drake: Yawn.

Dopo aver platealmente simulato uno sbadiglio Chris Drake volta le spalle ai due eroi e se ne va lasciandoli interdetti.

SGF: E ora dove cazzo è andato quel citrullo?!

CS: Boh, spero il più lontano possibile. Quel suo blaterare senza senso fa venire il mal di testa.

SGF: Già, dopo un'orda di Plappermaul e Dummkopfe, ci doveva capitare pure un Fetzig in TWC.

Schmidt fa una risatina, cosa rara per uno come lui.

CS: Direi che possiamo pure andarcene, sia mai che il Fetzig decida di... Oh, no!

Ma ecco che Chris irrompe nuovamente in scena tenendo con se il FWP World Wrestling Championship fregato a Simon B. lo scorso giovedì a Breaking Point.

Immagine


The Wild Dragon accarezza il titolo, mentre sul volto dei tedeschi compare un'espressione irrisoria.

C.Drake: Non serve che ora inizi una delle tue noiose filippiche su come questo titolo lo abbia sottratto al suo legittimo proprietario e cazzate varie, inoltre te lo sto mostrando non tanto per far vedere che ho una cintura anch'io, ma solo per dimostrarti che quei pezzi di ferraglia che tu e Azkayevki portate in spalla non contano nulla al confronto di questo alloro che molto presto diventerà ufficialmente mio. Voi vi definite campioni mondiali quando in realtà, benché la cosa mi faccia rabbrividire, gli unici campioni mondiali di coppia nel wrestling sono i Prophets Of Coolness. Al limite voi siete i campioni di coppia TWC, così come Leon Black è il campione assoluto TWC. I titoli FWP hanno di default maggiore valore rispetto a quelli TWC, e nonostante non voglia passare come un paladino della FWP mi trovo costretto a mettere alla luce questa evidente verità.

Mr. TWD sorride compiaciuto.

C.Drake: Una verità che molto presto mi incoronerà come indiscusso campione mondiale di wrestling.

Il Woodbury Made alza il titolo al cielo, ma i due tedeschi non si scompongono.

C.Drake: Il tuo continuo citare sconfitte appartenenti ad un guscio d'uomo comandato da Samantha Hart, i monosillabi di Azkayevki e l'imputarmi di recitare un mero copione sono cose che non mi fanno ne caldo ne freddo poiché sono parole prive di contenuti concreti.

The Best In The Business abbassa il titolo posandoselo in spalla per poi avvicinarsi a Sigfried andando quasi a muso duro con lui.

C.Drake: I am Chris "Fucking" Drake motherfuckers, io non ho bisogno di valori "eroici", io non ho bisogno di essere un personaggio per risultare rilevante, io non ho bisogno di dimostrare nulla a nessuno e soprattutto io non ho bisogno di nessuno per proseguire nel mio cammino verso la gloria.

Il Corvo alza un sopracciglio.

C.Drake: E non provare nemmeno a dire che ho mendicato il tuo aiuto a Glorious Revolution, poiché quello che ti parlava era il suddetto guscio d'uomo comandato da Samantha. Come ho già detto, ma evidentemente non avete voluto capire, io vi sono grato per avermi indirettamente reso libero dal controllo di quella nana, ma allo stesso tempo quel determinato comportamento ha messo alla luce la vostra vera personalità da sudici vermi codardi miei cari amici della Brudershaft Der Kowards. Tutto ciò porta ad una situazione di neutralità visto che delle persone che non sopporto mi hanno fatto un favore, e come ho detto nell'intervista con la dolce Ally questa neutralità non vi rende dei membri della mia lista di prede. Per ora...

Ma ecco che Christophorus Schmidt, visibilmente stanco, decide di avvicinarsi minacciosamente a Drake, che si gira verso di lui alzando un sopracciglio. Intanto Sigfried Jaeger fa un passo indietro, fissando malamente il Wild Dragon. L'Hunter inizia a replicare duramente.

CS: Se hai finito con questa marea di cazzate, possiamo passare a discutere dei dati di fatto, Drake. Tu per noi non rappresenti nessunissimo problema, al massimo solo un piacevole passatempo nel caso volessimo rifilare un salutare pestaggio di gruppo ai danni di qualcuno.

Il Berlin Brawler continua imperterrito.

CS: Dopo tutte queste parole, Drake, se vuoi farti avanti fai pure, trovati un parter e forma un team, noi veri campioni della BDK Inc. siamo qui pronti ad affrontarti senza remore.

Poi però alza una mano.

CS: Ora che ci penso mi sono scordato una cosa, ed è il fatto che come ha già detto Sigfried a Glorious Revolution, tu sei rimasto solo, non hai nemmeno un amico al tuo fianco. Inoltre non hai neanche un futuro dinanzi a te. Non ora che hai svalvolato di brutto e sei schifato persino da quei reietti come il testimonial di qualche shampoo e il Professor Frink.

Alla spalle di Schmidt, Sigfried annuisce compiaciuto.

CS: E comunque, non sono laureato in psicologia ma come minimo so che quando si tirano in ballo gusci vuoti, doppie personalità, schizofrenia o roba del genere si entra nel campo delle patologie psichiatriche. Solo un malato mentale come te può tentare di giustificare le proprie figure di merda dietro al non essere se stessi. Cerca al più presto di farti entrare in quella zucca che questo non è un mondo fantasy, ma vita vera. La persona che le ha prese prima da Leon Black e poi da Simon B. eri tu Drake, il mondo intero lo sa, l'ha visto e l'ha accettato, tranne te a quanto pare. Non mi risulta che tu abbia un gemello e nemmeno una controfigura, perciò tutto il tuo castello di scuse che ti sei creato è solo aria fritta, frutto della fantasia di un semplice perdente.

Ormai Christophorus va a ruota libera.

CS: Le tue sono teorie talmente fuori dal mondo, che solo un emerito coglione può accettarle. E per disgrazia è proprio un emerito coglione quello che dirige qui la baracca, se ha avuto il coraggio di riprendere la feccia della feccia nella federazione migliore al mondo. La TWC, non certo la FWP in mano a quell'oca di Rachel Fortuna.

Infine Schmidt conclude con una minaccia.

CS: E per finire, quella ferraglia senza valore chiamata cintura che hai fregato all'altro idiota, puoi infilartela su per il culo.

The Wild Dragon si mette una mano in faccia ed inizia a simulare un pianto. I tedeschi lo osservano nuovamente interdetti, ed ora Chris sposta la mano e continuando a fingere di piangere parla ai due.

C.Drake: Sono commosso... Azkayevki ha parlato per più di sei secondi consecutivi. Qui si è fatta la storia del wrestling, LA STORIA CAZO!!!

The Hunter fa per rispondere ma Mr. TWD torna serio e lo blocca repentinamente.

C.Drake: Va bene che si è fatta la storia, ma se continui a parlare Mike gli ascolti faranno una caduta peggiore dello show del lunedì. Hai avuto il tuo momento, e nonostante non so cosa tu abbia detto visto che stavo pensando come proporre ad Ally di andarci a bere qualcosa dopo la diretta, puoi ritenerti soddisfatto per essere riuscito a far conoscere il timbro della tua voce a milioni di persone che fino ad ora credevano fossi muto. Però adesso ti chiedo di stare zitto poiché i grandi devono parlare.

Il tedesco mostra una smorfia contrariata.

C.Drake: Come stavo dicendo prima che Azkayevki scrivesse la storia, voi non siete nella mia attuale lista prede, amici della BDK, ma non ci vorrà davvero nulla per inserirvici. Vedi Sig, parlo con te visto che i tre maschioni che ti porti appresso pendono dalle tue labbra, il mio solo ed unico obiettivo è trasformare il nickname The Legend In The Making in The Legend perciò provate ad interferire con la mia ascesa e non mi farò remore a spazzarvi via! Io diverrò una Leggenda e affinché ciò succeda sono realmente cambiato divenendo un Predatore solitario. Tu, il tuo portaborse, Simon B. e tanti altri potrete appellarvi alle sconfitte passate appartenenti a ciò che ero, ma questo sarà solo un semplice meccanismo di difesa psicologica causato dalla paura che colui che era visto come un semplice mostriciattolo nelle mani di Samantha Hart ora è divenuto l'uomo che sovvertirà le gerarchie e si ergerà come vostro Dio!

Jaeger alza un sopracciglio ed accenna un sorriso beffardo mentre Drake resta serio e concentrato.

C.Drake: You can like it or not, but it's all about me now!

Il Corvo si fa una risata, poi in un millisecondo torna estremamente serio.

SGF: Ma ti rendi conto di quello che stai blaterando?! Tu un Dio? Puah! Ma se tre settimane fa eri a letto mezzo morto dopo essere stato distrutto da Simon Bosiko, vien via!

Il Corvo scuote il capo, poi continua.

SGF: Il tuo problema, e te lo dico da eroe, è che ti manca fondamentalmente l'umiltà. Tutti questi tuoi proclami, teoricamente potrebbero in parte funzionare se almeno tu avessi dimostrato realmente sul campo il tuo valore. Cosa che allo stato attuale rasenta lo zero. A meno che tu voglia non includere nel computo dei tuoi successi recenti la distruzione di un gruppo di pagliacci a Night of Gold, o il mostruoso gioco di infortunare gente inerme, come l'amico di Bosiko o perfino l'inutile Ultraman. Guarda chi mi tocca difendere...

Il Best from the West sospira.

SGF: Parli a caso di miti, dei e leggende. Beh, dovresti andarci piano con questi discorsi, Drake. Perchè molto spesso capita che presunti miti o leggende crollino inaspettatamente, rivelandosi dei bluff in piena regola. Se non ci credi, basta che ti vai a rivedere come si è conclusa la carriera del tuo idolo due anni e mezzo fa. Il tempo degli Dei è finito da un pezzo. Questa è l'età degli eroi, ragazzo. Due di questi li hai davanti a te proprio ora. E visto che ti piacciono le catchphrase, segnati questa: to be the Man, you gotta beat The Hero! Ergo, puoi proclamarti quello che ti pare, tanto ai miei occhi sei solo un Plappermaul come Andy Moon. Anzi, peggio direi.

Uno scocciato Chris Drake fa subito per replicare per le rime, quando Jaeger di punto in bianco afferra il microfono e glielo strappa di mano. Il Corvo alza un dito.

SGF: Aspetta. Tu prima mi hai fatto una domanda. Indipendentemente dalla risposta ora tocca a me farne una a te. Sono curioso di vedere fino a che punto riesci ad arrivare.

Poi Sigfried ricomincia.

SGF: Dunque. Dai tuoi discorsi precedenti, si capisce quanto la tua mentalità, e il modo di rapportarti con le donne rasentino la perversione e la misoginia più spregevole. Tuttavia, il tuo modo di comportarti da folle mi ha fatto ricordare una cosa. Qualche giorno fa, la nostra cara Valkyria, mi ha fatto vedere su Watchwrestling una parte della scorsa puntata di Breaking Point. Più precisamente ho rivisto per filo e per segno quel tuo siparietto strano con Rachel Fortuna, la tirannica presidentessa della federazione. Beh, sai una cosa. Sono rimasto interdetto, nonchè abbastanza insospettito da quanto è successo. Mi pare non sia la prima volta che Barbie Fortuna ha uno strano atteggiamento nei tuoi confronti. Sembra quasi che voi vi conosciate da un bel pò di tempo. E da ciò sorge spontanea una domanda: qual'è il misterioso segreto che stavi per rivelare in mondovisione che riguarda Rachel Fortuna?

Jaeger fa un sorrisetto.

SGF: Avanti, sei in TWC. Qui con noi eroi sei al sicuro da quella mantide poco religiosa. Dicci, dicci.

The Wild Dragon risponde prontamente.

C.Drake: E' lesbica.

I tedeschi ridacchiano mentre Chris non si scompone.

C.Drake: E per dire ciò non serve conoscerla da tanto tempo visto che io, come tutti i wrestler FWP, l'ho conosciuta solo alla firma del mio contratto per la sua promotion. Se so di questo suo orientamento sessuale è perché ci ho provato ma lei ha subito glissato chiedendomi se Samantha stesse ancora con la sorella di Tracy. Non so se ci avete fatto caso, ma quando il vecchio me infortunò Taichi Mishima a Breaking Point per poi aggredire Dixon, Maivia e Samantha, Rachel si presentò a calmare The Dragon solo quando aveva Samy in spalla pronto a schiantarla con la Divine Revenge. Oh per carità, io non ho nulla contro gli orientamenti sessuali delle persone, ma a giudicare dal vostro disprezzo verso Rachel voi invece ne avete. Anche senza queste informazioni si può intuire che lei preferisca la compagnia femminile a quella maschile, e voi della Brudershaft Der Kowards avete ben pensato di discriminarla ed infierire su di lei comportandovi voi stessi da spregevoli misogini.

Mr. TWD sorride.

C.Drake: Io più che un misogino sono semplicemente un uomo con un imponente destino da compiere, e per tanto trovo legittimo accompagnarmi con svariate donne per scaricare tutto lo stress che deriva da questo peso che ho sulle spalle.

Il Corvo scuote il capo, mettendosi una mano in faccia.

SGF: Te lo ripeto, Drake, tu guardi troppi cartoni animati e film fantasy. Sei proprio uno sciroccato. Ma sta tranquillo, abbi fede e cerca di resistere. Appena possibile farò una buona azione e chiederò a qualcuno che se ne intende di darti un'occhiata.

Il tedesco annuisce, poi torna serio.

SGF: E come al solito hai frainteso. Noi ci siamo messi a ridere non di Rachel Fortuna in quanto presunta lesbica. Ma di te per la balla che hai sparato. Visto che stai dando i numeri più del solito, ti ho fatto quella domanda proprio con la consapevolezza che il contrario di quello che avresti risposto sarebbe stato più vicino alla verità. Ergo, Rachel Fortuna probabilmente ha una specie di debole per te. Che tristezza!

Christophorus Schmidt scuote il capo. Jaeger conclude.

SGF: La Company of Heroes è un esempio di rettitudine e rispetto, soprattutto per le donne. Come già detto, il misogino sei tu, non noi. Ah, e se per caso osassi solo avvicinarti ad Agnes Schneider, dopo che sarai triturato dal nostro caro Mastino, penserò personalmente a completare l'opera cominciata anni fa dal mostruoso Fujihara sul tuo collo. Tu tocca Agnes, e la tua carriera finirà. Per sempre. Because this, is My World!

C.Drake: Yawn!

E dopo aver sbadigliato platealmente Chris gira i tacchi e se ne va lasciando interdetti i due tedeschi.

SGF: Non era certo la reazione che mi aspettavo. Quel Fetzig se n'è andato di nuovo!

Mentre Jaeger guarda nella direzione in cui è sparito Drake, il Berlin Brawler lo strattona per un braccio.

CS: Andiamocene via, prima che torni ancora a infastidirci. Non ne posso più.

Jaeger e Schmidt girano i tacchi a loro volta e se ne vanno nella direzione opposta, con la videocamera che si gira a inquadrarli, catturando qualche frase.

CS: Sig, tu sai chi è quel tale, Mike Azkacoso? Io no.

SGF: Boh, che ne so. Sarà un fake...

Infine le immagini sfumano definitivamente. Pausa per noi, ma restate sintonizzati, perchè Friday Night Indoor War continua, e il bello deve ancora accadere. Pubblicità. Don't Change. The Channel.

Up Next: Un segmento che od...una firma del contratto


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 20:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Ed eccoci di nuovo live per questa fantastica puntata di Indoor War, l'ultima prima di The End Is Near! Il pubblico rumoreggia festante, e dopo una panoramica sull'arena le telecamere inquadrano il ring pronto per la firma del contratto tra Simon B. e Chris Drake che si affronteranno tra due settimane per il FWP World Wrestling Championship.

Immagine


Nel quadrato affianco al tavolo ed alle due sedie troviamo il Chairman TWC Brian Philips e la Chairwoman FWP Rachel Fortuna, entrambi con un microfono alla mano.

ImmagineImmagine


BP: Signori e signore date il vostro benvenuto a miss Rachel Fortuna.

Timida reazione mista da parte del pubblico di Tucson.

Rachel: Mr. Philips è un piacere per me essere qui ad Indoor War per questo storico evento. Oggi per la prima volta nella storia la FWP e la TWC collaboreranno ufficialmente per il bene del nostro business.

BP: Esatto Miss Fortuna. Oggi verrà firmato un contratto che renderà ancora più forte la partenrship tra le nostre compagnie e che porterà per la prima volta nella storia un titolo della FWP ad essere difeso in un pay per view TWC.

Rachel: E non si tratta di un titolo qualunque, si tratta del titolo mondiale FWP che verrà difeso dal campione Simon B. ...

Buona reazione per Simon anche se qualche fischio è udibile.

Rachel: ... contro lo sfidante Chris Drake!

Fischi spezzati da qualche timido applauso.

BP: Perciò lasciate che vi introduca i protagonisti di questo storico match. Lui è il FWP World Wrestling Champion oltre che TWC Original, signore e signori vi presento Simon B.!



Il People's Champ non si fa attendere!!! Simon B viene accolto da un pubblico diviso in due, che per metà lo tifa e lo incoraggia, e che per metà lo fischia e lo insulta!

Immagine


Il ragazzo di Miami si presenta sullo stage come sempre elegantissimo e vestito di tutto punto, ma ha qualcosa di diverso rispetto all'ultima puntata: gli manca il titolo! Simon non saluta nessuno dei fans che lo attendevano tra le prime file e si dirige verso il quadrato con uno sguardo duro ed incazzato. Simon sale sul ring passando per i gradini d'acciaio, come i Signori, e si siede sulla comoda poltrona attendendo con ansia il rivale senza degnare di uno sguardo nè Rachel Fortuna nè Brian Philips.

Rachel: Ed ora date il benvenuto al suo sfidante... Chris Drake!



Centuries risuona nell'arena venendo accolta da una reazione mista del pubblico qui presente. Le telecamere fanno una veloce panoramica sul pubblico prima di puntare lo stage dove vediamo comparire Chris Drake.

Immagine


The Wild Dragon, FWP World Wrestling Championship in spalla, si ferma al centro dello stage guardandosi intorno ed abbozzando un sorriso per poi avviarsi a passo svelto sulla rampa. Una volta ai piedi del ring Mr. TWD vi scivola dentro passando sotto l'ultima corda, e senza curarsi dello sguardo truce con cui Simon B. lo sta squadrando si dirige verso un paletto salendovi su e facendo il segno della cintura alla vita con una mano mentre con l'altra alza il titolo al cielo. Fatto ciò scende dal paletto e passa davanti a Simon, non degnandolo della minima attenzione, per poi salire sul paletto opposto e ripetere il segno della cintura. Una volta sceso dal paletto va a stringere la mano di Brian Philips e va a baciare la mano di Rachel Fortuna, e fatto ciò si va a sedere sulla sua sedia mettendo i piedi sul tavolo. Centuries si interrompe ed ora Chris punta finalmente il suo sguardo su Simon fissandolo con aria di superiorità.

Rachel: Molto bene ragazzi, qui c'è il contratto. Firmatelo e...

The Predator allunga una mano verso Rachel mentre resta con lo sguardo fisso su Simon.

C.Drake: Sappiamo come funziona Rachel, e prima di firmare vorrei sentire cosa ha da dirmi Simonetta che sprizza rabbia da tutti i pori ed evidentemente non ha ancora digerito l'umiliazione patita a Breaking Point. Inoltre essendo poco più di un bambino deve fargli davvero male vedere che gli ho rubato i giocattoli.

The Legend In The Making indica il titolo sulla sua spalla per poi fare un occhiolino a Simon.


SB: Meh...

"Meh" di risposta da parte del pubblico!

SB: Non ti conviene atteggiarti troppo da bullo, soprattutto quando stai parlando con me. Sei stato capace di rovinarmi la vita in un pochi giorni, complimenti meritatissimi. Hai infortunato il mio migliore amico, il mio allievo, l'uomo in cui ho più fiducia in questo mondo. Mi hai portato via forse l'unica donna che sia mai stata in grado di amarmi nel corso della mia vita.

Sospiro da parte dello Spiceboy.

SB: Ti sei anche permesso di rubarmi quel "giocattolo" che ti ossessiona da quando hai iniziato a fare il wrestler. Ma dovresti sapere una cosa, Chris.

Simon tira avanti la faccia.

SB: Dovresti sapere che ormai siamo cresciuti, non siamo più i bambini di una volta, non puoi permetterti di andare avanti a ricatti e a colpi bassi senza che un giorno qualcuno intervenga a spaccarti la faccia. Quel qualcuno è il sottoscritto, e quel giorno è tanto, tanto vicino. Ti ho già battuto una volta, posso farlo altre cinquanta.

C.Drake: The end justifies the mean.

The Predator mostra un sorriso compiaciuto mentre allunga i piedi sul tavolo mettendosi comodo.

C.Drake: Noto che hai parlato al singolare quando dicevi che ti ho rubato il "giocattolo" non dando peso al fatto che io prima ho parlato al plurale. Forse tu non lo sai Gaga, ma dicendo "giocattoli" oltre che al titolo mondiale mi riferivo alla dolce Tracy Schneider.

Il Woodbury Made sorride in maniera ammiccante verso Simon che intanto lo fissa con sguardo duro.

C.Drake: Durante gli ultimi giorni mi sono trovato costretto a ripulirla del B. che aveva impregnato addosso dandogli il mio D. Eh eh eh...

Il People's Champ mostra uno sguardo spiritato mentre Chris continua a ridacchiare.

C.Drake: Alla luce ciò l'unica donna che ti abbia mai amato, e ti sto citando testualmente, non ci ha messo nulla a dimenticarsi di te ed a cadere nuovamente tra le mie braccia... le mie gambe... ed altre cose!

Altro sorriso beffardo da parte di Chris verso un sempre più nervoso Simon.

C.Drake: E tutto ciò è a semplice e pura dimostrazione che io, Chris Drake, posso ottenere ciò che voglio, come voglio e quando voglio. Tracy è stata solo uno sfizio, non per nulla l'ho già mollata, ed il modo in cui te l'ho strappata via così facilmente dovrebbe farti riflettere sul fatto che la prossima cosa che ti porterò via sarà il FWP World Wrestling Championship, in maniera ufficiale sia chiaro. Ora so benissimo che rubare il titolo non mi rende certo campione, ma mi dispiaceva vedere Rachel e la sua giovane promotion rappresentati da un campione insulso e ridicolo, quindi ho pensato di velocizzare le tappe al livello di immagine visto che è praticamente certo che da The End In Near il mondo dovrà rivolgersi a me come The Reigning, Defending, Undisputed FWP Wrestling Champion of the World!

Simon cerca di mantenere la calma contando tra sè e sè fino a 10. (O, forse, fino a 100).

SB: Tracy per me non è mai stata un giocattolo.

Secca e decisa la rispsota del Who You Want to B che ha uno sguardo assatanato.

SB: Venire qui e cercare di umiliarmi ti rende solamente più ridicolo agli occhi degli altri. Non è così che un campione vero si comporta. Sei riuscito nel tuo intento, hai raggiunto il tuo obiettivo: mi hai portato via tutto ciò che avevo e hai anche ottenuto un rematch valido per il MIO..

Il Chick Magnet poggia lo sguardo sulla cintura.

SB:.. titolo del mondo. Perfetto, hai vinto questa battaglia, sommando il tutto siamo dovremmo essere in parità. Hai tolto di mezzo Finn, mi hai strappato dalle mani Tracy e l'hai usata solamente come pretesto per cercare di farmi innervosire, hai rubato il mio titolo illegalmente e sopratutto hai preso la mia dignità e l'hai calpestata sotto le suole dei tuoi stivaletti. Ma io ho qualcosa di più importante, che per noi due vale più di qualsiasi altra cosa.

Sorriso nervoso da parte del FWP World Wrestling Champion.

SB: Sono campione del mondo, cosa che tu non sei mai stato, non sei, e forse mai sarai. Ok, mi avrai anche tolto tutto il resto, ma il titolo no, qualcosa per cui sono caduto e mi sono rialzato tante volte durante la mia carriera, che mi ha portato via tempo, soldi, famiglia, energie e tutto il resto, per il quale ho versato lacrime e sangue.. Il titolo no, il titolo rimarrà ben saldo tra le mie mani e non sarà una persona dalla dubbia sanità mentale a portarmelo via. Non ora, non adesso.

Simon si avvicina al volto di Chris Drake.

SB: Mai.

C.Drake: Per me è la cipolla... Cavolo Gaga, lavati i denti prima di venire faccia a faccia con me. Ho capito che in passato ho messo la bocca in posti dalla dubbia igiene, ma così è troppo.

Il campione FWP fa per replicare ma Chris lo zittisce prontamente.

C.Drake: Shut The Fuck Up!

Pesanti fischi e qualche timido applauso piovono sul ring mentre Chris fa sparire il suo sorriso assumendo un'espressione decisamente seria mentre toglie i piedi dal tavolo e si sistema comodamente sulla sua sedia.

C.Drake: Sai perché sto ostentando tutta questa sicurezza ragazzina? Semplice, so che a The End In Near vincerò. Io ti sono superiore Gaga, ed ora ti spiegherò anche il perché...

The Predator si sistema meglio il FWP World Wrestling Championship sulla spalla.

C.Drake: In sole due settimane io sono tornato sotto queste mie nuove e reali vesti, ho rovinato il tuo momento ad Indoor War, ho instillato dei dubbi nella mente della tua ragazza, ti ho seguito e ti ho filmato mentre la tradivi, ho rovinato la tua CeleBration a Breaking Point ed ho ottenuto un match per il tuo titolo mondiale. Mmh... qualcosa non torna... In genere per ottenere una title shot ad un titolo mondiale o bisogna riceverla da tipi insicuri come Leon Black che scelgono avversari sotto la sua portata al solo scopo di mostrarsi forti agli occhi del pubblico, o bisogna vincere un number one contender match. Ora non mi risulta ne che io abbia vinto un number one contender match e ne che tu mi abbia concesso una title shot solo per mostrarti forte, anzi consapevole che un nuovo scontro con me ti avrebbe visto sconfitto hai subito declinato la mia richiesta facendo immediatamente cadere la maschera da fighting champion che ti eri cucito addosso stile quell'altro mezzo campione che ho nominato prima. E da qui si può chiaramente evincere la mia superiorità... Io ti ho praticamente estorto una title shot senza aver mostrato il minimo merito professionale.

The Real One prende una piccola pausa.

C.Drake: Ho agito solo ed esclusivamente nel personale ed ho comunque ottenuto un qualcosa che non mi ero guadagnato nel ring e che tu non avresti voluto concedermi per nulla al mondo. Io ho colpito il tuo ego Simon, lo stesso ego che ora sta facendo cadere questo finto personaggio che ti sei costruito per avere il supporto della gente, la stessa gente di cui ti definisci campione ma che sta iniziando lentamente a capire che razza di persona sei. Li cominci a sentire i fischi durante i tuoi ingressi ed i tuoi discorsi vero? Senti che l'apprezzamento che tanto bramavi si sta esaurendo ora che la vittoria di The Big One sta portando nuovamente alla luce quel lato presuntuoso ed egocentrico che è indissolubilmente parte della tua personalità? Ti rendi conto che più aumentano i fischi per te, più diminuiscono per me?

Il Woodbury Made prende un'altra piccola pausa mentre il pubblico rumoreggia. Simon intanto lo osserva con disprezzo mentre Rachel appare alquanto interessata dalle parole del wrestler.

C.Drake: Come ho già detto nell'intervista con la dolce Ally Sullivan, a me non interessa se vengo tifato o se vengo fischiato, io non sono ne un eroe ne un villano, io sono me stesso, The Real One Chris Drake, e questo mio modo di essere mi rende superiore a te che indossi una maschera, mi rende superiore a Leon Black che indossa anch'egli una maschera, mi rende superiore a Sigfried che si nasconde dietro a stupidi ideali di falso eroismo e mi rende superiore a chiunque in questo cazzo di business!

Mr. TWD alza leggermente il tono della voce per poi mettersi in piedi.

C.Drake: No More Characters, No More Mask, No More Villains... No More Heroes.

The Wild Dragon punta il suo sguardo verso la telecamera per poi tornare su Simon.

C.Drake: Per quanto possa sembrare egocentrico e pieno di me c'è da dire che mi interesso alle gesta dei miei colleghi, tutti loro. E tra i video del passato di Leon Black e di quella povera ragazza, le gesta in terra nipponica di quel tizio la e le curve della dolce e splendida Agnes Schneider, parente alla lontana di Tracy tra l'altro, mi sono imbattuto in un video piuttosto suggestivo dei No More Heroes. Ora non mi dilungherò a parlare di altri, ma in quel video c'è stata una frase di Travis Miller sugli eroi che mi sono permesso di trascrivere e che ora citerò testualmente.

The Predator estrae un foglio da una tasca dei suoi pantaloni.

C.Drake: "Tutti quegli idioti che passano più tempo a venerarsi che a compiere gesta che li renderebbero degni dei titoli che si assegnano da soli." Ad un occhio ed orecchio inesperto questa frase sembra dipinta per la Brudershaft Der Kowards, ma visto che di Sigfried e figuranti aveva già parlato, questa frase mi sembra diretta proprio verso qualcuno che in passato ha avuto "aiuti" per quanto riguarda dei titoli che comunque non ha conquistato e che si è autodefinito The Best In The Business e The Legend In The Making.

The Wild Dragon ora mostra un lieve sorriso.

C.Drake: Sia chiara una cosa, e non mi sto riferendo specificatamente a Miller, ma a tutti i presenti in questo ring, nel backstage, tra il pubblico e chi ci sta guardando in televisione. Questi appellativi che mi sono dato non rappresentano un bieco tentativo di autovenerazione stile Best From The West, Unglorified Legend, People's Champ e via dicendo, ma rappresentano ciò che sono e ciò che diverrò. La qui presente Simonetta sta per firmare un contratto che praticamente lo priverà del FWP World Wrestling Championship, e tutto ciò solo perché sono riuscito a toccare i tasti giusti nella sua personalità piegandolo totalmente al mio volere. Come ho già detto prima, ho ottenuto una chance professionale agendo per vie personali, cosa che nessuno potrà mai fare con me quando sarò campione poiché io, a differenza della maggior parte dei pro-wrestlers sparsi per il mondo, non ho nulla da perdere, non ho nessuno per cui combatto ed ho sempre, e quando dico sempre intendo sempre, il coltello dalla parte del manico. Se ciò non bastasse potete aggiungere che ho il look giusto, una solida imbattibilità nel ring, uno stile di lotta polivalente e facilmente adattabile ad ogni stipulazione e lo spirito di un Predatore che non molla la sua preda fin quando non ha affondato in lei i suoi artigli da Drago Selvaggio. E ciò, perdonate la modestia, mi rende assolutamente ed indiscutibilmente The Best In The Business!

Reazione decisamente mista ma con prevalenza di fischi.

C.Drake: The Legend In The Making invece è il preludio allo status che raggiungerò man mano che macinerò vittorie, successi e titoli con prima tappa fissata a The End Is Near, o meglio Your End Is Near Simonetta!

Chris si toglie il titolo dalla spalla e lo lancia con moderata forza verso Simon. Fatto ciò prende il contratto ed appone la sua firma per poi spingerlo verso il campione FWP indicandogli lo spazio da firmare mentre lo osserva con sguardo serio e concentrato.

SB: Meh...

Un Simon molto contrariato sbuffa e scuote la testa, ricevendo un altro "meh" di risposta da parte del suo pubblico!

SB:Io.. io veramente non ho parole per descrivere la stupidità e l'inutilità del tuo noioso monologo. Davvero, complimenti... neanche la mia professoressa di Storia dell'arte al liceo sarebbe stata capace di fare un discorso così poco convincente e così.. così privo di senso. Sono meravigliato, te lo giuro!

Sfottò da parte di Simon B che prende la penna in mano e si appresta a firmare il contratto!

SB: ...

Il ragazzo di Miami rimane un attimo fermo, come se fosse confuso, come se non ricordasse qualcosa.

SB: come si faceva la esse in corsivo... meh...

Risatine da parte del pubblico che capisce che lo Spiceboy sta prendendo in giro Chris Drake. Simon lascia cadere la penna per poi scoppiare in una risata.

SB: Dai... ahahahhaha... aspetta, aspetta. Davvero tu vuoi farmi credere che eri serio mentre parlavi? Davvero? O forse dovrei dire... "Really?"

Boato!! Il fu Bosiko ritira fuori una delle sue vecchie catchphrases molto usata durante il periodo TWNA e riscuote un discreto successo venendo acclamato dal pubblico presente in arena oggi.

SB: Chris, te l'ho già detto un paio di volte nei nostri "confronti verbali".. non siamo più all'asilo, e affibiarmi soprannomi del calibro di "Lady Gaga" o "Simonetta" non so fino a che punto ti convenga, visto che la figura del ridicolo la fai solo ed esclusivamente tu. Pur di accaparrarti una minima fetta di pubblico sei addirittura arrivato al punto di commentare il mio alito, roba che già alle elementari non faceva più ridere. Devo darti ragione sul fatto che in due settimane, dopo il clamoroso fallimento, hai fatto finta di "tornare normale" e sei in qualche modo riuscito a scombussolare la mia vita, portando via la MIA donna, rubando il MIO titolo e mettendomi i bastoni fra le ruote.

Il Who You Want to B batte le mani ironicamente in direzione del rivale che non muove un muscolo facciale.

SB: Ora però vorrei chiarirti una cosa che non mi pare tu abbia capito più di tanto. D'altronde è normale, dopo essersi presi così tante botte dal sottoscritto, che qualche neurone fatichi a funzionare.

Timide risa provenienti dagli spalti: Simon B in grande spolvero quest'oggi.

SB: Io ho già vinto. Simon B vittoria, Drake sconfitta. Simon B vince, Drake perde. 1-0. Titolo mio. Ok? Ok. Non ti meriteresti niente adesso, dovresti ripartire dal fondo come ogni grande sconfitto. Ti avevo detto di no più e più volte quando ti sei comportato in un modo sleale, in modo scorretto in ambito personale, e ho deciso di concederti una "rivincita" che per me avrà solamente il sapore del tuo sangue. Sarei disposto a mettere in palio tutto: le case, le auto, soldi... la carriera! Mi ci giocherei tutto, tanta è la mia convinzione di vincere e soprattuto di farti del male. Ma del male vero. Tu capire mia lingua ora?

Forse uno dei pochi discorsi seri di Simon B, che si perde solo sul finale.

SB: Adesso firmo, adesso firmo. Non innervosirti "Draghetta". Mi sono messo, anzi, abbassato al tuo livello solamente perchè una voglia immensa di vendetta. Ti batterò per la seconda volta, dimosterò a te e al mondo intero chi è veramente Simon B e di che pasta è fatto. Io non sono mai stato un cagasotto, non ho mai avuto paura di niente e di nessuno, tutto ciò che ho vinto nella mia carriera me lo sono guadagnato, me lo sono sudato, come questo titolo.

B indica e poi accarezza la cintura.

SB: E certamente non sarà una persona mentalmente instabile a far crollare le mie convinzioni. Perchè sai, Chris, da come parli, dal modo in cui ti esprimi, si evince chiaramente di come tu stia fingendo di fingerti (scusa il gioco di parole) di esserti liberato del tuo "vecchio te". Un cambio di personalità non cambierà comunque l'esito del match.

Il Chick Magnet prende la penna, si avvicina al foglio e appoggia la punta sulla carta.

SB: Perchè per avere successo tra questi quattro lati bisogna essere se stessi, togliendosi ogni maschera. Per vincere ci vogliono le palle. E io, quelle, ce le ho sempre messe.

E firma!!! I due iniziano a guardarsi in cagnesco ed ora Simon mostra un sorriso compiaciuto mentre alza il titolo al cielo. Chris si toglie il giubbotto gettandolo fuori dal ring mentre il pubblico inizia ad elettrizzarsi. Il campione FWP annuisce e posa il titolo sulla sua sedia per poi togliersi la giacca e poggiarla sulla medesima sedia. Fatto ciò allenta la sua cravatta ed ora osserva con sguardo determinato Chris che ricambia con un sorriso beffardo. Brian Philips e Rachel Fortuna si tirano indietro mentre i due si preparano a menare le mani, ma prima The Wild Dragon avvicina nuovamente il microfono alla sua bocca.

C.Drake: Yawn!

E dopo aver simulato un plateale sbadiglio Chris volta le spalle a Simon ed esce dal ring! Il pubblico inizia a fischiare fortemente il Woodbury Made che intanto raccoglie il proprio giubbotto di pelle e si incammina verso il backstage con il suo classico sorriso beffardo tatuato in volto. Il campione FWP è interdetto da questo comportamento di Chris che ora rientra nel backstage mentre l'arena viene inondata di fischi. Anche gli Owner della TWC e FWP restano sorpresi dalla piega che ha preso questa firma del contratto mentre Simon ora mostra una smorfia contrariata mentre resta a fissare lo stage in attesa che il suo rivale si faccia vedere nuovamente. Passano i secondi e di Chris Drake non vi è traccia.

SB: Meh...

Pubblicità.

Spoiler:


Up Next: Boh


Ultima modifica di Christian il 04/12/2015, 21:57, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 21:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Bentornati al ventunesimo episodio di Friday Night Indoor War, in diretta da Tucson, Arizona! Le nostre telecamere ci portano nel backstage, più precisamente davanti all'ufficio del General Manager Virgil Brown Jr. Il corridoio sembra essere deserto, quando nell'inquadratura entra una fluente chioma rossa.

Immagine


È Jane Murphy! La ragazza procede con passo deciso e con lo sguardo dritto davanti a sé, fino ad arrivare davanti alla porta dell'ufficio. The Lioness alza una mano a pugno e fa per bussare, ma due figure la bloccano immediatamente.

ImmagineImmagine


Sono Alex Wilson ed Adam Jones, i due implacabili membri della sicurezza della TWC, meglio noti come A&A Security!

AW: Ferma là! Dove credi di andare?

Jane sbarra gli occhi ed inclina il viso in avanti, sorpresa.

AJ: Noi siamo qui per vigilare sulla sicurezza del nostro amato General Manager! Se non hai un appuntameno non ti lasceremo entrare!

The Lioness abbassa il braccio e sospira.

JM: Siete davvero così idioti come dicono allora. No, non ho un appuntamento, ma credo che Virgil possa concedermi cinque minuti del suo tempo se l'argomento in discussione è il miglioramento dello svolgimento del suo show. Spiegatemi poi come una ragazza disarmata di cinquantacinque chili possa mettere a rischio la sicurezza di un ex lottatore come Brown.

AW: Anche Nick Carroll la pensava così, poi abbiamo visto come è andata a finire.

Jane alza le mani e mostra i palmi ad Alex.

JM: Ma adesso sono disarmata, cretino. Pensi possa fare male a un wrestler professionista a mani nude?

Jones scruta la ragazza senza muovere un muscolo, lo sguardo fisso.

AJ: Non hai comunque un appuntamento. Alex, procediamo.

I due muovono un passo verso la ragazza quando la porta dell'ufficio si apre e appare Virgil Brown Jr.

Immagine


Il GM guarda in direzione di Jones e Wilson, una smorfia di disappunto sul volto.

VB: Cos'è questo trambusto?

JM: Signor Brown, posso parlarle? Sarà una cosa breve.

VB: Chiamami Virgil e dammi del tu, Jane. Non mi far sentire più vecchio di quello che sono.

Il viso di Virgil si distende in un sorriso all'indirizzo della ragazza.

VB: Accomodati pure.

I membri della A&A Security si guardano tra di loro, gli occhi sbarrati.

AJ: Ma... non ha un appuntamento!

VB: E chi se ne frega! Fa parte del mio lavoro ricevere i talenti sotto contratto.

AJ: Ma la sua sicurezza...

VB: Credi che un donna con nessuna esperienza nel mondo della lotta possa mettermi sotto? Aziona il cervello, fesso!

JM: Told you.

Wilson e Jones rimangono a bocca spalancata, immobili. Dopo qualche istante i due si dileguano, camminando lentamente e a testa bassa. Brown li guarda scuotendo la testa.

VB: Scusali, sono due deficienti. Avanti Jane, vieni pure.

Virgil fa entrare Jane nella stanza e si appresta a chiudere la porta. Mentre l'uscio si chiude sentiamo Jane rivolgersi al General Manager.

JM: Ho una proposta da sottoporti, Virgil. Una proposta che potrebbe dare un tocco di imprevedibilità in più allo show di stasera e non solo...

Sulle immagini della porta chiusa e col sottofondo sonoro della risposta di Brown, troppo fievole per essere compreso, il collegamento si interrompe.

Up Next: Un tag team


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 21:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Immagine

Al termine di un rapido break pubblicitario, torniamo LIVE dal Tucson Convention Center, Tucson, dove si sta svolgendo il ventunesimo episodio di Friday Night Indoor War, l'ultimo prima dell'attesissimo "The End Is Near", il terzo special event della TWC, che chiuderà questa prima annata della federazione newyorchese. Fa la sua comparsa il giovane e abile intervistatore della TWC, Daniel Carson, che ci accoglie con un sorriso e tenendo ben stretto fra le mani un microfono, pronto per una nuovissima intervista.

DC: Signore e signori, due settimane fa abbiamo assistito ad un'altra entusiasmante puntata di Indoor War, dove fra ritorni e debutti non è mancato il divertimento; e parlando di debutti, non ci si può dimenticare del debutto dei misteriosi Zeus e Mars, "The Enlightened of Pro Wrestling", che hanno fatto il loro debutto durante lo scorso episodio di Indoor War e hanno assalito Tyler e Samuel Nolan, i Nolan Brothers, mettendoli KO; molti sono gli interrogativi a cui cercheremo di rispondere, infatti ho il piacere di aver come miei ospiti...

Immagine

....tenendo impugnata nella mano destra l'ormai famigerata mazza da baseball, ecco comparire al fianco di Carson Mars, che osserva minacciosamente l'intervistatore, il quale, dopo un po' di esitazione, riprende il proprio discorso.

DC: Ecco Mars, uno dei due membri di "The Enlightened of Pro Wrestling"...

Il lottatore che indossa una bandana, invita l'intervistatore a fare silenzio, lasciando questi stupefatto.

Mars: Fa silenzio, Zeus Soter sta riposando, non vorrai essergli motivo di fastidio, vero?

Carson, con un po' di inquietudine, scuote la testa.

Mars: Bene, perché, abitanti del TWC Universe, avete visto cosa significa essergli motivo di fastidio, avete visto che fine orrenda hanno fatto il signor Tyler e il signor Samuel Nolan, lo avete visto, non è vero?

L'intervistatore annuisce, poi, a bassa voce, riprende la parola.

DC: Ecco, Mars, perché i Nolan Brothers, perché avete scelto proprio loro?

Mars solleva la testa in alto, poi la riabbassa, seguito costantemente dallo sguardo, perplesso, di Daniel Carson.

Mars: Perché i Nolan Brothers?

DC: Sì!

Mars: Mi pare ovvio...per secoli abbiamo agito in mezzo all'oscurità, per secoli voi abitanti della superficie non avete idea di chi fossimo e di quale fosse la nostra missione, finché, un giorno, un felice giorno, noi dei dell'Olimpo siamo tornati a casa, ormai infestata dalle tenebre più profonde; non ci siamo sconforti e benché la paura fosse tanta, altrettanto era il coraggio e con vigore, energico entusiasmo abbiamo scacciato l'oscurità da ogni angolo della Terra, o quasi...perché i Nolan Brothers? Perché qui, in TWC, le tenebre persistono, persiste l'ignominia, persiste il terrore, l'indecenza, l'ignoranza...e chi meglio dei Nolan Brothers rappresenta tutto questo? Abitanti del TWC Universe, in qualità di portavoce di Zeus Horkios e di "The Enlightened of Pro Wrestling", sfido ufficialmente i Nolan Brothers in un singolar tenzone da disputare fra due settimane, a "The End Is Near"...la nostra Crociata contro l'oscurità e l'indecenza è appena cominciata...

Mars agita pericolosamente la mazza, sotto lo sguardo preoccupato di Daniel Carson.

DC: Quella, però, non la potrà usare a "The End Is Near"...

Ecco che il lottatore si interrompe e, rivolto verso l'intervistatore, sorride...nel frattempo si sentono alcuni passi...qualcuno si trova alle spalle di Daniel Carson, questi si volta lentamente...

Immagine

...è Zeus!! Il lottatore mascherato fissa, immobile, l'intervistatore, che, con passo lento e cauto, mantenendo lo sguardo sia su Zeus sia su Mars, retrocede, allontanandosi...

Up Next: il campione del mondo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 21:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Bentornati ad Indoor War. Fino ad ora una puntata un po' moscia, ma si sa che le puntate prima degli Special Event sono tutte un po' così, quindi non perdiamo tempo e vediamo se ci si può riprendere con un po' di qualità.



Immagine


Leon Black, in completo grigio, camicia bianca e cravatta rossa compare sullo stage. Il titolo sulla spalla destra, tenuto con una mano, su cui vediamo il solito anello d'argento, un sorriso appena accennato sul volto. Il gigante si dirige verso il ring, spostando il titolo sulla spalla sinistra. Il gigante percorre la rampa, sale rapidamente i gradoni d'acciaio ed entra nel ring scavalcando la terza corda. Il gigante si guarda intorno, poi si fa consegnare un microfono da Jessica Rose e le fa un breve cenno di saluto. Black sospira, poi si porta il microfono alla bocca.

LB: Mi sono fatto il nodo della cravatta troppo stretto.

Il gigante abbassa il microfono e se lo mette in tasca, appoggiando il titolo alle corde. Poi si slaccia la cravatta e se la riannoda rapidamente, ottenendo un nodo spesso. Il gigante riporta il microfono alla bocca.

LB: Sapete cosa? Niente cravatta.

Il campione del mondo slaccia la cravatta e la lancia fra il pubblico. Poi lancia anche la giacca. Leon Black si guarda intorno ed inizia ad arrotolarsi le maniche della camicia. Quando ha finito recupera il titolo, appoggiandoselo sulla spalla destra.

LB: Molto bene. Era impossibile parlare in quelle condizioni. Ora, vi chiederete cosa sia qui a fare. Ed è una bellissima domanda, a cui io non so dare una vera e propria risposta. Partiamo dall'inizio. Il mio nome è Leonard Black e sono l'attuale e primo TWC World Heavyweight Champion. Qualcuno di voi mi chiama Unglorified Legend, qualcuno semplicemente leggenda.

Black sorride al vuoto.

LB: Eppure, oltre a questo, credo nessuno si sia mai chiesto chi io sia. E non è una colpa che uno può fare al mondo, ovviamente. È qualcosa che si può solo imputare a se stessi. Vi starete chiedendo quale sia il punto. In realtà anche io. Sono qui per scusarmi. Perché, se è vero che io sono l'attuale e primo campione del mondo della TWC, è anche vero che non sono stato quello che speravo di essere. Non sono stato l'esempio che speravo di essere, né quello che potevo essere. Una scusa a voi credo sia dovuta.

Black sposta il titolo dalla spalla destra a quella sinistra.

LB: Una scusa che...

???:Non regge!

Sullo stage compare Lance Murdock, armato di microfono, con lo sguardo deciso. Senza theme irrompe nella scena e percorre la rampa accolto da più fischi del solito. Indossa un completo porpora scuro sopra ad una camicia nera.

Immagine


Sale i gradoni ed entra nel ring andando sotto al muso di Black

LM:Mi dispiace doverti importunare di nuovo, Black, davvero... Ma non posso fare altrimenti.

Lance alza le spalle

LM:Però piangersi addosso non è una soluzione efficace per i tuoi problemi...

LB: Lancelot. Oramai la mia voglia di vederti è a livello: "OMG Not Kevin Manson Again".

Black sospira.

LB: Non stavo parlando con te, ma con loro.

Il campione del mondo indica il pubblico, che risponde con un boato.

LB: E non provare a parlarmi di piangersi addosso. Io faccio ciò di cui c'è bisogno.

Murdock inclina la testa

LM:Davvero, Black? A me sembra proprio che tu stia facendo tutto il contrario rispetto a ciò di cui hai bisogno. Io avevo un rispetto e una stima immensa per la tua persona ma ti sei rilevato solamente un codardo incapace di affrontare il proprio passato, come se fosse l'unico ad avere un passato difficile. Povero piccolo...

Black ringhia per qualche istante.

LB: O forse non ritengo te la persona adatta per risolvere i miei problemi. Ti ho forse spiegato come affrontare i tuoi problemi? Ti ho forse detto che sei un fallito sul ring che non ha ottenuto niente in TWC? Ti ho detto che l'unica salvezza per te era fidarti di me? Non l'ho fatto.

LM:Black, io non sono la tua unica salvezza nè ti sto chiedendo di fidarti di me. Ti chiedo soltanto, per favore, di affrontare il tuo passato e superarlo. Vuoi davvero passare il resto della tua vita in queste condizioni?

LB: Te l'ho già detto. Il mio passato non si supera. Si tiene in una gabbia. E per quanto tu possa odiare la cosa, non cambia quello che farò. Non sei il primo che mi dice come vivere la mia vita.

Lance sospira

LM:Sempre così testardo...

Murdock punta l'indice sul titolo mondiale

LM:Sai una cosa? Tutto è iniziato con lui. Sei l'unico uomo capace di vincere il titolo mondiale e farne una tragedia. Credo che ormai non meriti più quel titolo... Sarà mia intenzione liberarti di questo fardello tra due settimane.

Leon sposta nuovamente la cintura da una spalla all'altra.

LB: Ma non puoi. Non puoi farlo. Nessuno in questa federazione può farlo. Non ora. Quanti di voi me lo hanno detto. Ogni puntata, qualcuno che voleva battermi, che voleva il mio titolo. Lascia che ti spieghi una cosa. Il prezzo che ho pagato è un prezzo alto, troppo alto, ma quel prezzo mi ha reso il pinnacolo dell'umanità su questo ring. Io tiro i migliori pugni, i faccio le migliori prese, io sono il più forte, io sono il più agile. Tu potrai essere il diavolo di Hell's Kitchen, ma uno dei miei rivali più pericolosi è stato Azrael.

LM:Beh, vale la pena provarci. Tirerai i pugni migliori, avrai le migliori prese, magari sei anche il più forzuto... Ma ti assicuro che non sei il più agile su questo ring. Nonostante sia alto quasi la metà di te ti assicuro che posso saltare molto più in alto di te.

Black scuote la testa.

LB: Hai già perso. Non potresti vincere nemmeno se te lo lasciassi fare. Ma cosa parlo a fare, ti ha battuto Fred.

Murdock alza le spalle

LM:Può capitare a tutti una giornata no. O forse te ne sei esente, o grande "Pinnacolo dell'umanità"? Dio mio, come sei borioso...

Il gigante sorride storto.

LB: Facciamo un gioco. Io faccio il tuo ruolo, tu fai me. Aspetta un secondo.

Black si schiarisce la voce, poi inizia ad imitare in maniera piuttosto fedele la voce di Murdock.

LB: Tu hai bisogno di aiuto. Tu hai un complesso di inferiorità nei confronti del tuo maestro, che ti spinge ad agire in maniera violenta perché non sei capace di aiutare nessuno senza pestarlo a sangue. Hai chiaramente un complesso di Edipo irrisolto, che non ti permette di superare il rapporto con tuo padre, ne di tessere una relazione complessa con le donne, tanto che sei costretto a scegliere le uniche ragazze che riesci a plasmare, unico modo in cui formi una relazione inter personale, ragazze come Elektra, mentalmente instabili.

Lance applaude sarcasticamente il campione con sguardo serio

LM:Bravo! Siamo arrivati a questo, mh? Insultare la mia ragazza? Definirla mentalmente instabile? Spiacente, Black, ma è molto più stabile di te. Io almeno so di non sapere nulla e non sparo affermazioni nel vuoto, al contrario di quanto appena fatto da te. La mia relazione con le donne non ha alcun problema, di te però non potrei dire lo stesso...

Il diavolo custode con lo sguardo sempre più serio si avvicina a Black

LM:Non riesci neanche ad accettare il fatto che Lucy sia innamorata di te e fai di tutto per allontanarla. Puoi sempre continuare a ripetere che lo fai per il tuo e per il suo bene ma grazie al tuo metodo non fai altro che ferirla, molto di più di quanto sarebbe ferita se la lasciassi entrare nella tua vita per davvero.

LB: Non potrai mai capire. Vuoi questo titolo, credi che io non sia meritevole? Vieni a spezzarti contro le mie pietre. Avrò qualcuno su cui sfogarmi. Vuoi aiutarmi? Non dire mai più il suo nome davanti a me.

Black appoggia il suo microfono sul petto di Lancelot spingendolo indietro, poi si dirige verso le crode ed esce dal ring, lasciando Murdock da solo che si volta verso di lui.

LM:Continua così, ignorando tutto e tutti. Se Elena ti potesse vedere in questo momento, cosa penserebbe? Io credo che sarebbe disgustata dal tuo atteggiamento.

Black continua a camminare sulla rampa, giunge sullo stage ed alza il titolo dando le spalle al ring, ricevendo una ovazione dal pubblico, per rientrare nel backstage. E sulle immagini di un Murdock insoddisfatto, noi andiamo in pubblicità.

Up Next: Annuncio di un match importantissimo


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 21:42 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144

Immagine

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Al termine di un rapido break pubblicitario, ci viene annunciato che la sfida lanciata da "The Enlightened of Pro Wrestling" è stata accettata: fra due settimane, nel Kickoff di "The End Is Near", Tyler e Samuel Nolan, i Nolan Brothers, affronteranno Mars e Zeus in quello che sarà il debutto in ring di "The Enlightened of Pro Wrestling".

Up Next: Altre scartoffie da firmare


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 04/12/2015, 21:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 18/04/2011, 23:52
Messaggi: 26144
Al ritorno in arena, il pubblico è calmo e silenzioso. La telecamera inquadra un tavolo ciliegio posizionato a centro ring e, adagiate su lati opposti, due sedie d’acciaio. Sul tavolo vediamo un contratto. Passa qualche secondo, l’inquadratura gira intorno al tavolo, per poi inquadrare lo stage.



Fa il suo ingresso il TWC 15 Champion! Il Tucson Convention Center si risveglia e riempie di fischi il mascherato, che di tutta risposta alza al cielo la sua cintura.

Immagine


L’Iron-man Champion si dirige verso il ring scuotendo il capo e dicendo qualcosa al pubblico, poi fa il giro lungo per entrare nel ring, recuperando un microfono. Una volta salito sul quadrato, poggia la cintura sul tavolo, e viene prontamente inquadrata.

Immagine


BBB: Bene bene, abbiamo il tavolo, le sedie, bel quadretto. Tutto per voi, vi piace vedere questi formalismi esasperati, vero? Forse è l’unico contratto che vedrete mai firmare, nella vostra patetica vita del cazzo.

I fischi sono assordanti, Boom è costretto a fermarsi.

BBB: Questa sì che è nuova! Fischiate me? Voi fischiate me? Davvero? Sarà mai successo prima?

Il perfidy in a mask porta l’indice sul labbro.

BBB: Sapete cosa? Siete monotoni, non penso meritiate altre parole.

Altri fischi piovono sul ring.

BBB: Se sono qui è per un altro motivo, e non mi sta molto a genio. È incredibile che tutto quello che ho fatto finora, tutto ciò che ho dato sul ring venga messo in discussione senza dare a me la possibilità di dire nulla. Mi è stato detto: vai sul ring e firma, qui decide Virgil, sei a rischio multa. Sapete cosa, me ne sbatto la minchia delle multe!

Triple B rifila un calcione ad una sedia, facendola cadere.

BBB: Chi sei tu per comandare me, Virgil? Eh, Virgil? Sei solo un pensionato, troppo pieno di sé per capire quale fosse il momento di restare a casa e godersi la pensione. Vuoi comandare? Comanda questo!

Il campione raccoglie la sedia da terra e colpisce il tavolo! Lo fa ripetutamente, il tavolo si rompe!

BBB: Dove sei Virgil? Io non ho bisogno di formalismi del cazzo. E tu Nick, sei presente? Hai già perso contro di me, e lo hai fatto quando contava qualcosa, non quando serviva solo per prendere gli applausi dell’arena!

Il mascherato continua l’offensiva contro il tavolo, che non riesce a reagire ( :LOL: ).

BBB: Eppure, dovrò dare un’altra chance a te, che meno di tutti la meriteresti. Tu sì che sei fortunato, una bella vita, tanti soldi in tasca e possibilità illimitate di vincere, neanche avessi scelto la modalità principiante del gioco. Sei il solito raccomandato del cazzo, di quelli che hanno vita lunga, purtroppo. Vorrei sapere che succederebbe a me, se iniziassi a chiedere shot al titolo di Black senza mai guadagnarne una. Ma finirà presto, molto presto.

Quel che rimane del tavolo, viene ribaltato.

BBB: Nick, questo è quello che rimarrà di te dopo The End Is Near.

Big Black Boom indica il tavolo, poi riprende fiato.

BBB: Mi avete fatto davvero incazzare questa volta. So già che adesso il biondino uscirà fuori a dire che se sono sicuro di vincere, allora non dovrei arrabbiarmi, dirà che non spavento nessuno distruggendo un tavolo e altre cazzate simili. So che lo dirà, perché l’imprevedibilità non è il suo forte. Si atteggerà a superiore, mostrando calma e ridendo. Tutto questo perché sa che è il pupillo del vecchietto, e che qualsiasi cosa accadrà, lui avrà un’altra shot e poi un’altra. Sa bene che ormai è il favorito di casa TWC, il ragazzo da crescere, il futuro della compagnia. Non si vergogna dei favoritismi ricevuti, e anzi li rinnegherà. Dai, Nick! Esci fuori, dacci una lezione di rettitudine, pezzo di merda!

Triple B attende per qualche secondo, sommerso dai fischi.

BBB: E ti prego, questa volta stupiscimi, perché le tue parole da bravo ragazzo mi hanno sinceramente rotto il cazzo.



"Scream, Aim, Fire" risuona nell'arena e Nick Carroll fa capolino sullo stage, inneggiato dal pubblico di Tucson!

Immagine


L'ingegnere è già in possesso di un microfono e risale lentamente la rampa, sorridendo e guardando dritto negli occhi BBB. Nick entra nel ring e si appoggia alle corde, mentre la sua musica sfuma. Il bostoniano continua ad osservare il rivale per qualche secondo con l'espressione serena, i lineamenti del viso distesi. Finalmente Carroll porta il microfono alla bocca con la mano sinistra, mentre con la destra indica il mobilio distrutto.

NC: Wow, impressionante! Quanta rabbia, quanta cattiveria! Sono letteralmente terrorizzato dopo esser stato accomunato a quel tavolo che hai appena demolito!

Il bostoniano si porta la mano destra al cuore mentre prende un grosso respiro, fingendo di essere rimasto senza parole.

NC: Seriamente Boom, cos'è tutta questa agitazione? Dove hai lasciato la tua proverbiale spocchia? Ti sei svegliato male? È uno di quei giorni? O forse ti senti semplicemente con le spalle al muro?

Carroll torna serio e si mette a camminare avanti ed indietro per il ring, tirando calcetti ai resti delle tavole e delle sedie che trova davanti a sé.

NC: Fosse così, ti capirei bene. Lo troverai strano, ma durante la mia vita da raccomandato, mi è capitato diverse volte. Anche due settimane fa, ad esempio, quando mi sono trovato sul ring contro uno dei più temibili lottatori della TWC ed ero quasi esanime al centro del ring, debole ed infortunato. Ma non mi sono arreso e ho trovato il modo di rovesciare la situazione.

Nick punta l'indice contro BBB ed alza il tono della voce.

NC: È in questo modo che mi sono guadagnato la possibilità che tu ritieni regalata! È solo battendo un campione di coppia che Virgil ha acconsentito a concedermi un rematch! Esatto, quel Virgil che tu ritieni essere incondizionatamente dalla mia parte. Molte persone mi avrebbero consegnato questa shot d'ufficio, senza pensarci due volte. Sono certo che al mio posto saresti stato furioso di dover combattere quel match, ti saresti opposto, avrei sbraitato contro il General Manager. Io non sono così! Io sono felice, perché per l'ennesima volta ho potuto dimostrare a chiunque non sia accecato dall'odio di che pasta sono fatto!

Carroll si ferma e riprende fiato per qualche istante.

NC: Vuoi sentirmi dire qualcosa di imprevedebile? Bene, ti accontento. Tu sei convinto che perfino in caso di sconfitta continuerò a perseguitarti anche dopo The End is Near. Sarai felice di sapere che non è così. Esattamente come ti dissi prima di Night of Gold, se riesci a battermi ti libererai di me. Se tu fossi in grado di sconfiggermi una seconda volta, tornerei mestamente in fondo alla fila.

L'ingegnere avanza verso il punto in cui è caduto il contratto dopo la distruzione del tavolo.

NC: Lo farei, perché stavolta non ho scusanti. Devo vincere, perché il più grande ostacolo che ho trovato nel nostro ultimo incontro è stato rimosso. Hai letto la bozza del contratto che ci hanno spedito, vero? Forse è per questo che sei tanto nervoso.

Carroll picchietta col dito sul contratto.

NC: A The End is Near, Big Black Boom vs Nick Carroll sarà un Thirty Minutes Ironman Match. I tuoi giochetti per perdere tempo saranno così efficaci con mezz'ora davanti a noi? Anche stavolta cercherai di sfruttare il vantaggio del "campione" e proverai a difendere il titolo sperando nel pareggio? Se hai usato il cervello sai di non poterlo fare, Boom. Non hai vie d'uscita stavolta. Per te i secondi scorreranno lentamente e quel conto alla rovescia segnerà semplicemente il tempo che manca alla fine di quello stillicidio che è stato il tuo regno titolato.

BBB: Davvero interessante, Nick, davvero molto interessante. La scusa perfetta per te, come per tutti i perdenti. Se questa cintura è ancora in mio possesso, è proprio perché il mio cervello funziona meglio del tuo. Se solo lo avessi usato, prima di venire a rompermi i coglioni, avresti evitato la mattanza che subirai tra due settimane.

Il pubblico riempie di “boo” il ring.

BBB: Il mio regno è la cosa più genuina dell’intero show. Ho conquistato il titolo lecitamente, l’ho difeso con successo, ho anche indetto una open challenge per dare un’opportunità a tutti, ho anche accettato di concederne una a te, piccolo cazzone biondo. E sai bene che saresti stato l’ultimo a meritarla. E non è odio quello che provo per te, no.

Il mascherato abbozza un sorriso.

BBB: È semplicemente che odio la puzza di merda che esce dalla tua bocca ogni volta che la apri. È così ogni volta, cazzate su cazzate, io lotto per dimostrare il mio valore, io fermerò il tuo regno… Bullshit, bullshit, bullshit.

Il pubblico si lascia andare ad un “oooh”, i due contendenti si guardano negli occhi.

BBB: Io non scappo Nick. Non l’ho mai fatto. Hai ragione, sono spalle al muro, ma non è la prima volta che mi ritrovo così per colpa di qualche ragazzino viziato. E quello che conta in questo ring, è non ritrovarsi spalle al tappeto, ed è più difficile ritrovarsi in quella posizione se un muro ti regge le spalle. Non me ne fotte un cazzo se non sparirai dopo la tua sconfitta a The End is Near, perché ti batterò nello special, così come ti ho già battuto e continuerò a fare ogni volta che tu e la tua alitosi vi presenterete sul ring. Ogni volta che quello stupido gruppo emo risuonerà mentre starò parlando, saprò che non sarò costretto ad ascoltarlo dopo che ti avrò preso nuovamente a calci in culo. È solo per te che dovresti finirla, è solo per il tuo amor proprio. La mia rabbia nasce dal fatto che tutto quello che sta succedendo a te, questi episodi che sono sempre dalla tua parte, non sono frutto della bravura, non sono frutto delle tue capacità. Il match contro Christophorus è stato decretato valido per una shot al mio titolo, perché non quello di qualcun altro? Eh, Nick?

Il bostoniano alza una mano e prova a rispondere, ma Triple B lo ferma.

BBB: E non provare ad aprire quella cazzo di arma chimica!



Attenzione! Virigl Brown interrompe i due, che continuano a battibeccare sul ring. Il GM porta che con se un microfono, una volta sul ring strappa dalle mani di Carroll il contratto da firmare.

Immagine


VB: Voi due mi avete sinceramente stancato. Sono mesi ormai, quanti, sette mesi? Sette mesi che continuate così. Tutto ciò è davvero troppo, e Boom: le tue accuse sono davvero troppo.

Il mascherato allarga le braccia.

VB: Sentendoti sono sempre più convinto che la decisione di concedere la shot a Nick, qualora avesse vinto il suo match due settimane fa, è stata assolutamente azzeccata!

“YES!”, il pubblico è dalla parte del GM.

VB: D’altra parte, capisco bene i tuoi sospetti, anche io ai miei tempi ho vissuto ingiustizie. Ho visto colleghi vincere più di me, solo perché si facevano la figlia del capo, o il figlio del capo, o il capo stesso. Altri ricevevano shot per i titoli conquistandoli solo per la loro folta chioma, o perché avevano il bicipite più grosso del mio. Capisco i tuoi sospetti sulla shot riservata a Nick.

L’espressione dell’ingegnere si cruccia, Carroll si lascia scappare un “what?”.

VB: È per questo che ho posto una garanzia. Una garanzia per entrambi.

Virgil poggia a terra il microfono, prende il contratto con due mani… e lo spezza in un colpo solo! Che prova di forza da parte del general manager, che ora butta a terra le due parti del contratto, chiaramente sfinito per il brutto colpo ricevuto.

VB: La bozza che avete letto è annullata. Ma il match si terrà comunque, con o senza la vostra firma. E con un’aggiunta, sulla quale, questa volta, nessuno dei due potrà sindacare.



The Lioness Jane Murphy appare sullo stage! Il pubblico ha una reazione mista, ma molto rumorosa. La leonessa regge in mano una cartelletta con un foglio in una mano, un microfono nell’altra.

Immagine


JM: Hello, guys.

La ragazza si avvicina al ring, sale le scalette ed entra passando tra la seconda e la prima corda, attirando urla maschili alle quali non da peso.

JM: Tutto bene? Sono felice di vedervi insieme.

Nick prova a dire qualcosa, ma viene nuovamente fermato, questa volta dalla sua ex ragazza.

JM: Non provare a fiatare. Ho già sentito abbastanza da te. Dici che senza stare insieme non stiamo bene, ma cosa hai fatto tu per migliorare la situazione? Se non avessi deciso io di tornare e mettermi in mezzo ai fatti tuoi, cosa avresti fatto? Avresti mai pensato a me? O a Michael? Dici di stare male, ma non era questo il tuo sogno? Non volevi diventare l'astro nascente del mondo del pro wrestling? Sei in diretta mondiale e stai firmando un contratto per un match di punta nel prossimo Special, hai anche il coraggio di lamentarti?

Nick prende la parola, lo sguardo duro ed il tono di voce alto.

NC: Certo che mi lamento. L'essere qui, a firmare un contratto del genere, era solo una parte del mio sogno. Io speravo di poter condividere questo sogno con voi. Con te, con Michael, con mio padre, con la mia famiglia! Se non esterno troppo il mio dolore, aggirandomi sorridente per il backstage, e se non vedi sul sito della TWC video di me che mi aggiro per casa urlando, piangendo e tirando calci ai mobili, non significa che io non stia soffrendo! Credi sia facile per me restare fuori dalla tua vita? Non lo è! Ma come nel caso di Michael, ho pensato fosse giusto concederti il tempo necessario per riflettere sulla tua vita! Ma evidentemente non è valso a nulla, e sai una cosa? Se anche sapessi dove sia Michael, non te lo direi! A differenza tua, mi fido di tuo fratello!

Jane rimane per un attimo a bocca aperta, scioccata, mentre il pubblico rumoreggia. Poi un sorriso sardonico appare sul suo viso.

JM: Mi aspettavo una raffica di stronzate da supereroe senza macchia e senza peccato, ma nel finale ti sei superato. Complimenti, sei ancora più coglione di quanto pensassi e te ne pentirai!

BBB ride e annuisce.

JM: E tu cosa cazzo hai da ridere? Ti fa ridere sapere che ancora sto aspettando delle notizie su mio fratello? Quelle notizie che tu mi avevi assicurato di aver trovato quando ho esordito qui in TWC?

A ridere ora, è solo Virgil Brown.

BBB: Quindi ora ce l’hai con me? Io sto facendo tutto ciò che in mio potere per trovare Michael. Tu non sembri voler credere a queste parole, ma io sono sempre stato una persona che preferisce consegnare un lavoro finito. Pensa a quando ti ho fatto venire qui in TWC, non un annuncio, non una parola, niente. Solo un lavoro finito, ben fatto, pulito. È quello che sto facendo per Michael, Jane. Just trust me.

Jane scuota la testa, facendo ondeggiare la chioma.

JM: Fiducia. Mi chiedi ancora fiducia incondizionata. Non sono più disposto a concedertela. Voi due siete estremamente bravi a parlare, ma io ora ho bisogno di fatti, di azioni concrete.

Il sorriso compare nuovamente sul volto della Leonessa.

JM: E a differenza vostra, io sono pronta ad agire. Per questo mi sono messa nella posizione di poterlo fare.

Jane sbatte sulla cartellina con la mano.

JM: Tra due settimane, a The End is Near, sarò l'arbitro speciale del vostro incontro. Io ho fatto la mia mossa, ora sta a voi. Firmate il cazzo di contratto.

Jane lancia la cartellina a Carroll, mentre Virgil se la ride e porge una penna al bostoniano. Nick osserva prima il GM, poi Jane ed infine BBB. Il bostoniano lancia un ringhio di sfida, poi firma e lancia penna e cartellina al mascherato, che le afferra al volo. BBB scuote la testa guardando il contratto, poi guarda Jane per qualche secondo. Arriccia l'angolo sinistro della bocca e firma.

VB: Well, Ladies and Gentlemen, it is official: Jane Murphy sarà l'arbitro speciale del thirty minutes iron-man match di The End is Near tra questi due gentiluomini, valido per il TWC Fifteen Championship!

Il pubblico esulta, la telecamera inquadra ancora una volta la cintura degli uomini di ferro. Risuona la theme di Virgil Brown, mentre il GM insieme a Jane Murphy libera il ring, lasciando The Engineer e Triple B soli sul ring, a combattere a colpi di sguardi e parole. Su questa ultima ripresa ci salutiamo, linea alla pubblicità!

Immagine


Up Next: An Evil messagge


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 438 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27 ... 30  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it