Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 438 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 ... 30  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - Friday Night Indoor War
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 09/10/2015, 22:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting


Sometimes I wish that I could be your mind unscarred
I envy that you don't know what its like to be destroyed

I've made the chains undone
but I don't feel complete
a puzzle with a missing piece
I hate what I've become..


Immagine


L'AT&T Center viene inondato dalla theme song di Michael Edwards, il ragazzo di New York si presenta in camicia granata, pantaloni neri e sneackers multicolor, orologio al polso sinistro e microfono nella mano destra. Percorre velocemente la rampa dando dei cinque alle persone in prima fila, sale nervosamente i gradoni che lo conducono al ring e dopo aver fatto il giro del ring per salutare i suoi fan si posiziona al centro.

ME: Buona sera San Antonio come andiamo? Siamo carichi? Pronti per questa splendida puntata di Indoor War che decreterà il primo sfidante al titolo? Pronti a vedere il muso di Manson e di Fred deformati da due Sick!? Bene, allora siete nel posto giusto al momento giusto! BENVENUTI AD INDOOR WAR 17!

Il pubblico applaude e acclama il proprio beniamino.

ME: Sapete? Sono sempre stato un amante del numero 17, alcune culture lo ritengono un numero sfortunato, altre credono che sia un porta fortuna, diciamo però che nella mia vita molti ricordi sono legati a questo numero. Per esempio il primo match della mia vita l'ho combattuto in un ring molto più piccolo di questo, con molta meno gente di voi a guardarmi all'età di 17 anni, dopo essere scappato dal College e dalla mia stessa vita passata. Un'altra data significativa è quella del 17 aprile 2008, per la prima volta nella mia vita andavo oltre i 30 punti segnati in una singola partita, il mio personale carrer-high lo segna durante una partita delle high school 64 punti, conditi da 4 assist, 9 rimbalzi e 4 palle recuperate.

PBC: MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV! MPV!

ME: Non fate così, non sono così forte, o almeno non lo ero. Molte cose sono cambiate da quei giorni, però ora ho l'opportunità di far sì che questo trend continui e non lo faccio solo per me, ma anche per voi che mi supporta...

Ma qualcuno blocca Mike, la theme del Savior risuona e questi fa la sua comparsa sullo stage con una giacca sportiva nera lasciata aperta che lascia intravedere la sua t-shirt ufficiale sopra dei pantaloni di tessuto nero e dei mocassini neri



Immagine


Espressione seria in volto percorre la rampa con un microfono in una mano mentre con l'altra fa cenno di interrompere la musica

LM:Direi che è abbastanza, ok? Scusate se mi intrometto ma ho raggiunto il mio limite di sopportazione ormai...

Lance sale i gradoni ed entra dentro il ring sotto lo sguardo di Edwards

ME:Hai qualche problema, Lance?

LM:Sì, il mio problema sei tu e da uomo ho deciso di risolverle faccia a faccia. il fatto è che tu non meriti tutto questo spazio! Ci sono decine di altri ragazzi lì dietro che meritano lo spazio che tu hai, me per primo, peccato però che anche la peggior feccia che si annida qui dentro non sfrutta le proprie amicizie per la scalata al successo.

ME: Woo calmo, calmo Lance! Pensavo che almeno tu li dentro sapessi ragionare con il tuo cervello. Ti avevo adocchiato negli scorsi mesi, mi eri piaciuto. Ma ora te ne esci con questa frase, stereotipata, che tutti hanno usato nei miei confronti. Caro Lance io non sono un "raccomandato" io ho ottenuto quel match con le mie forze. Mi chiedo perché tu sia qui. Vuoi la mia chance, allora combatti, mettiti in mostra e fai il massimo, perché è quello che faccio io ogni giorno quando salgo su questo ring!

LM:Anche tu mi piaci, Edwards, ed è proprio per questo che sono qui fuori! Caro Icaro, ben presto le tue ali si scioglieranno, devi volare basso... Sono già in molti a non vederti di buon occhio e non reggerai la pressione delle zone alte, fidati!

Lance allunga un braccio verso il Golden Boy

LM:E sappiamo entrambi molto bene che non ti sei mai guadagnato nulla, hai sempre avuto la pappa pronta! Sin dal primo giorno, vieni qui e sfidi apertamente Leon Black... Se volevi veramente guadagnarti le tue chance non avresti puntato direttamente al pezzo da 90. L'avrei potuto fare anche io o un'altra nuova leva ma non l'abbiamo fatto per rispetto. Devi guadagnarti la possibilità di stare con i pezzi grossi, non puoi infilarti in mezzo e sperare di non sfigurare troppo. Non sarai mica uno come Fred, giusto?

Il Golden Boy osserva la mano di Murdock.

ME: Dovresti farti controllare le mani, la carta vetrata con cui ti pulisci il culo inizia a tagliarti anche la mani.

Il pubblico ed Edwards scoppiano a ridere, mentre Lance allontana la mano con sguardo corrucciato.

ME: No! Non sono un Fred qualunque! Ma ho le palle d'andare faccia a faccia con Leon Black e provargli quello che sono. Potresti asserire, ma hai perso senza nemmeno attaccare. Esatto, ma mi sono rialzato e ho lavorato per ottenere una seconda chance. E ora sono qui per ricevere la quarta! E sai perché? Perché punto al massimo e il massimo è dimostrare di essere migliore di chiunque altro in quel backstage. Quindi mi chiedo, perché non lo fate anche voi? Uscite allo scoperto e chiedete le cose, ditele. Perché è questo che mi porta ad ottenere ciò che voglio.

Il Dragon Kid serra le nocche nel microfono.

ME: Sono stanco di quelli come te o Kevin Manson o lo stesso Fred, vi lamentate perché non ottenete nulla, ma non avete nemmeno la minima idea di come poter fare. Uscite da quel fottuto backstage e mi guardate dall'alto in basso come se foste superiori, non siete per niente superiori a me! Non siete superiori a nessuno, siete solo repressi nelle vostre idee! Io combatto per questa gente, combatto per divertirmi, faccio questo lavoro perché mi piace, non per lamentarmi ogni volta! Nel momento in cui non sarò tagliato per questo spot mi farò da parte come ho sempre fatto! Non siete nessuno! Non siete niente! Siete solo dei piagnoni a cui non va bene nulla, allora cambiate ciò che non va bene e dimostrate di avere le palle!

Il Preacher applaude ironicamente ad Edwards

LM:Lotti per divertirti, per il pubblico... Bravò! Magari perché non elogiare anche la città in cui lotti così da racimolare qualche applauso in più?

L'uomo senza paura sogghigna

LM:Dici di uscire allo scoperto e chiedere cose e... è quello che ho appena fatto con te! Non tutti hanno la sfacciatagine di chiedere una chance al titolo ad ogni puntata. Quando qualcosa non va la gente si lamenta per far sì che il problema sia risolto, faccio il possibile per migliorare il sistema, non penso solo ai miei interessi!

Michael guarda Lance storto.

ME: Tu non vuoi fare i tuoi interessi? Allora perché sei uscito solo ora allo scoperto? Perché Kennan ti ha rotto il culo? Perché ti hanno già zittito più e più volte? Spiegami! Mi sembra che la mia "guerra" con Leon sia iniziata dal primo Indoor War. Mi sembra di non aver mai fatto mistare delle mie aspirazioni, ma ora tu sali su questo ring e mi imputi di non essere sincero con queste persone? Oh ti prego Lance dimmi come si fa ad essere come te, ti prego, ti prego.

Il Dragon Kid si inginocchia e fa finta di piagnucolare per chiedere aiuto al Preacher.

ME: Insegnami la via MAESTRO! Tu che sai tutto e sei il migliore di tutti, insegnami come fare, te ne prego.

Edwards inizia a rotolarsi in un simil piagnisteo.

ME: Assomigliavo abbastanza ad Elektra o a Bannett? No perché mi sembra simile alla pantomima di prima il vostro rapporto.

Murdock si avvicina ad Edwards con sguardo serio

LM:Non sono intervenuto prima perché speravo aggiustassi il tiro, perché avevo un fottuto ordine restrittivo sulla mia testa e dovevo occuparmene. Io non sono il migliore di tutti e lo so bene, ce ne sono abbastanza di ragazzi lì fuori che mi sono superiori... Ma non tu! Tu non vali niente, tempo un mese e già tutti si saranno dimenticati di te! Và avanti, continua a sbeffeggiare il mio operato così da elemosinare qualche risata, pagliaccio, perché questo è tutto ciò che hai!

Il Daredevil guarda con disgusto Edwards

LM:Chissà cosa ha visto Black in te. Cazzo, mi fai venire voglia di vomitare!

Murdock scuote la teste e si allontana dal centro del ring andando verso le corde per poi passare tra la seconda e la terza e finire sull'apron

LM:Buona fortuna per la tua ennesima shot immeritata, bimbo! Ne avrai bisogno stasera.

Lance alza il braccio in segno di saluto per poi scendere dall'apron ring e percorrere la rampa, indifferente ai vari fischi che provengono da alcune parti del pubblico.

Up Next: Me Jane!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 22:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Bentornati a TWC Indoor War, il programma più seguito del venerdì sera! Le immagini ci portano in uno spogliatoio. Su una panchina è seduta Jane Murphy.

Immagine


La ragazza si morde le labbra ed ha lo sguardo fisso a terra. Sentiamo bussare alla porta e Jane si alza sospirando per andare ad aprire, ancora persa nei suoi pensieri. Quando apre l'uscio la bostoniana si trova di fronte Nick Carroll.

Immagine


JM: Oh, no. Non te.

La rossa tenta di chiudere velocemente la porta, ma Nick riesce a tenerla aperta usando un piede. Jane sbuffa.

NC: Troppo lenta.

Carroll accenna un sorriso, ma Jane rimane impassibile, le braccia conserte.

JM: Sei qui per dirmi "te l'avevo detto" stavolta?

NC: Assolutamente no.

Jane inclina la testa e alza un sopracciglio.

NC: Sono qui per aiutarti.

JM: Wow! E così è finalmente arrivato il paladino della giustizia a salvare il mondo! Che sorpresa!

La Murphy riprova a chiudere la porta con più forza, ma Nick è pronto e riesce nuovamente a bloccarla usando anche le mani, per poi spalancarla completamente.

NC: Non ci provare Jane. Stavolta mi ascolterai fino a quando lo riterrò necessario.

Nick guarda intensamente negli occhi la sua ex.

NC: Il patto con Boom. Riguardava Michael, vero?

Jane rimane per un secondo a bocca aperta, poi la sua espressione muta, gli occhi quasi si chiudono e gli zigomi si alzano, come se la ragazza stesse per scoppiare a piangere. Jane però riesce a trattenersi e sospira.

NC: La tua reazione è più eloquente di mille parole.

Carroll continua a parlare, mentre Jane guarda fissa verso il pavimento.

NC: Sai, ho detto che mi sembrava di non riconoscerti più. Credevo tu fossi una persona diversa. Ma nelle ultime settimane ho visto dei lampi della vecchia Jane ricomparire. Col passare del tempo questi lampi stanno diventando un vero e proprio temporale.

La ragazza tenta di evitare lo sguardo di Carroll e non accenna a rispondere, mordendosi le unghie.

NC: Conosco questa espressione. Quante volta l'ho vista, mentre mi correvi incontro per farti consolare.

I lineamenti di Carroll si distendono in un sorriso. Gli occhi del ragazzo sono lucidi.

NC: Non riesco assolutamente a credere che Boom possa far tornare il sorriso sul tuo volto come riuscivo a fare io ai vecchi tempi. E tanto meno credo che si sarebbe mai impegnato realmente a cercare Michael, anche nel caso in cui tu fossi riuscita a colpirmi a Night of Gold.

Jane si gira e dà le spalle a Nick, il suo corpo si scuote impercettibilmente come se avesse trattenuto a stento un singhiozzo.

NC: C'è però una cosa su cui quell'infame ha ragione. Tu sei forte. Tu sei una leonessa. Ma non nel modo in cui lui crede che tu lo sia. Non è questa finta corazza da dura che ti sei costruita in questi mesi a renderti forte. È nel tuo cuore, nel tuo animo che tu ruggisci come una leonessa! È lì che risiede la tua forza, per quanto fragile e indifesa tu possa sembrare dall'esterno!

Carroll non smette di fissare la schiena di Jane, ora immobile.

NC: Ascoltami, segui il mio consiglio. Dimentica Michael per un po'. Non pensarci più. Allontanati dalla TWC, ritrova la tua serenità. Fai ripartire la tua vita. E se vorrai che io ne sia parte, ci sarò.

Improvvisamente Jane, il volto rigato dalle lacrime, si gira e grida, la voce rotta dal pianto.

JM: Lasciami stare!

La ragazza spicca una corsa ed esce dalla porta dando una spallata ad un sorpreso Nick. L'ingegnere, rimasto a bocca aperta, la guarda correre via lungo un corridoio. I suoi lineamenti ritornano tesi, mentre Nick sospira, arricciando la bocca verso il basso. Dopo un attimo, Carroll si gira scuotendo la testa e se ne va.

Up Next: TWC World Heavyweight Match!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 22:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Bentornati ad Idoor War! Ed è tempo di uno dei match più attesi della serata, quello per il titolo del mondo! I primi ad arrivare in arena sono proprio i Guardians of Truth al gran completo.



Immagine Immagine


Samantha Hart e i suoi Little Monster compaiono sullo stage riuniti, in formazione da battaglia. Boato di fischi del pubblico, a cui il gruppo non presta attenzione. I quattro raggiungono il ring, e la prima a salire è proprio la ragazza, che entra sul quadrato fra i cori di dileggio degli spettatori, che poi riservano lo stesso trattamento anche per “The Dragon” Drake.

Drake is weak! Drake is weak! Drake is weak!


Drake sembra voler rispondere qualcosa, ma Samantha gli appoggia una mano sul petto, convincendolo a desistere.



La musica di Leon Black sembra calmare i cori del pubblico, che lentamente passa al silenzio completo.

Immagine


Il gigante, con il suo titolo in mano, compare mentre le luci si abbassano, e solo un occhio di bue lo inquadra. La Unglorified Legend alza lentamente il titolo sopra la testa, portandolo il più alto possibile. Poi alza lo sguardo e fa cadere di scatto il braccio in avanti.

BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOM!


Il pubblico, come al solito, al reparto effetti sonori, mentre Black si riporta il titolo sulla spalla e si avvia verso il ring. Un cameraman gli si avvicina, e lo riprende solo dal busto in su.

LB: This is not gonna end well.

Il gigante spinge via con una mano la telecamera e si arrampica sull’apron grazie ai gradoni, poi sale sul paletto con entrambi i piedi e si erge il più alto possibile, alzando il titolo con il braccio. Come ha detto settimana scorsa, nessun uomo potrà portare il titolo più in alto di così senza usare qualcosa che non sia il ring. Qualche fischio si intromette brevemente fra i cori a suo favore, ma Black salta giù e va faccia a faccia con Drake, reggendo il titolo in mano. L’arbitro si avvicina per dividere i due, e Leon gli consegna il titolo… per poi tuffarsi fuori dal ring! Pugno di Black su Dixon, che è costretto ad arretrare, mentre Maivia prova un assalto a sua volta. Scambio di pugni fra i due, ma decine di uomini della sicurezza compaiono sullo stage e corrono verso la rissa. Gli uomini riescono a strappare Dixon e Maivia dalla raffica di pugni di Black, e creano una specie di cordone di contenimento fra il campione del mondo e i due membri dei Guardians of Truth. Samantha ride di gusto assistendo alla scena, mentre Dixon si getta per cercare di superare il cordone. Ed ecco arrivare in arena anche Alex Wilson ed Adam Jones, la A&A Security!

Immagine Immagine


I due si avvicinano poco convinti a The Turtle e The Phoenix, cercando di calmarli. Parte un breve litigio, alla fine del quale Maivia afferra per il collo Jones. Wilson improvvisamente lo colpisce con uno schiaffo, a cui Maivia non sembra nemmeno rispondere, finché non prova a colpire Alex con un pugno. Cinque uomini della security lo placcano improvvisamente e Joens gli ordina di portarlo via. Dixon allora gli urla qualcosa contro e la A&A Security lo ripaga con un doppio pugno sul naso. Dixon cade a terra, tenendosi il naso che riprende a sanguinare, e i due membri della sicurezza fanno cenno alla security di prendere su anche lui. Wilson e Jones si mettono a posto la giacca a vicenda e guidano il gruppo di uomini che trasporta via i due wrestler, mentre Black saluta con un cenno della mano. Samantha è pietrificata, mentre Drake schiuma di rabbia sul ring. Il gigante lentamente si riavvicina sul ring e prova a rotolare al suo interno, ma The Dragon lo assale con una serie di calci, per poi sederglisi sul petto, colpendolo con dei pugni. Sfuriata di colpi di Drake, che poi si ferma, prendendo il respiro, e lasciandosi andare in un sorriso malato. Entrambe le mani di Black si chiudono attorno al suo collo, ed il gigante scatta in piedi. Ora Drake è in posizione di Double Handed Cokeslam, ma Black urla qualcosa.

LB: POOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!

Il gigante lancia il suo avversario in aria e lo colpisce con una In Memoriam al volo. Drake cade vicino al paletto, ed il gigante si arrampica rapidamente. Phoenix Splash! Ma Black atterra in piedi, visto che Samantha Hart ha trascinato fuori dal ring Drake. La hacker dice qualcosa al suo protetto, poi gli fa segno di rientrare sul ring. Il campione nel frattempo si è allontanato dalle corde. Drake rientra, ma viene intercettato da una serie di calci, che lo costringono a scegliere ancora la ritirata. Drake si ritira fuori dal ring, ma viene raggiunto da Black, che lo afferra per i capelli. Low Blow di Samantha!

Immagine


Calcio in faccia dello sfidante, che urla qualcosa di non semplicemente comprensibile al campione, poi lo afferra per la testa e lo lancia contro i gradoni d’acciaio. Impatto pericolosissimo, seguito da una raffica di calci di Drake, che mette in posizione Black e lo travolge con un Lariat che lo manda oltre le barricate. Drake segue il suo avversario e gli afferra di nuovo la testa, per poi aprirgli la bocca a forza con le mani e obbligandolo a mordere un gradino della scala per il pubblico. Drake prende una minima rincorsa. CURB STOMP! No! Black si sposta all’ultimo. Drake barcolla, inciampando leggermente nel gradino, e il campione sfrutta il momento per afferrarlo e proiettarlo con un German Suplex contro le barricate. Impatto di collo per il Samy’s Little Monster, che si afferra la testa per il dolore, mentre Black chiede ad una ragazza del pubblico di prestargli la sua soda. Leon beve un sorso, si sciacqua la bocca e poi sputa il liquido su Drake, lavandolo poi con il resto della bibita. Infine restituisce il bicchiere alla spettatrice, fermandosi a firmarlo. Lo sfidante rientra nell’area ring, scavalcando stancamente la barricata. Black lo segue, scavalcando a sua volta, ma viene fermato mentre è a cavallo da un pugno nello stomaco di Drake. Il campione del mondo rimane in una posizione scomoda e Drake sale in piedi sulla barricata, prende la rincorsa e lo colpisce con un Dropkick. Black cade rovinosamente, ma il suo avversario non ha finito, infatti si arrampica nuovamente e connette con un Elbow Drop. Serie di pugni a terra per Drake, che ora si rialza ed urla al pubblico, che risponde fischiando. Ora è Samantha ad avvicinarsi e a colpire con diversi calci il gigante, che non reagisce. Samantha fa un gesto a Drake, che annuisce, sollevando il gigante. Bear Hug! Improvviso abbraccio di Black, che intrappola Drake, staccandolo da terra e cogliendolo del tutto impreparato. Il gigante inizia a dimenarsi, impedendo alla sua vittima di trovare un punto d’appoggio per liberarsi, e poi lo lancia con un Belly to Belly Suplex.

Immagine


Atterraggio rischioso per Drake, mentre Black sorride a Samantha. La ragazza si allontana di qualche passo, per poi prendere la rincorsa e cercare di colpire con uno schiaffo Black. La Unglorified Legend si sposta e Samantha colpisce Drake, che stava cercando di scivolare alle spalle dell’avversario. Black annuisce de investe Drake con un Big Boot, lanciandolo in zona tavolo di commento. Qui il gigante solleva il suo avversario e tenta di mandarlo a sbattere contro le transenne con un Irish Whip, ma Drake reversa e lancia Black, che sbatte violentemente, rimbalza e cade vittima di una Thundershock!

Immagine


Signature connessa da parte di Drake, che si appoggia al ring, riprendendo fiato, per poi afferrare Black e lanciarlo verso Jessica Rose, che è costretta a spostarsi di corsa per evitare il corpo del gigante. Il campione del mondo cade fra le sedie della zona del timekeeper, che vengono spostate con dei calci dallo sfidante. Serie di calci al viso di Drake, che si bea di un’altra bordata di fischi, poi solleva il suo avversario e lo lancia contro il tavolo di commento. Impatto violento, ma Black riesce a pararlo parzialmente con le braccia, quindi tenta una controffensiva con dei pugni nei confronti di Drake, che è costretto ad arretrare. Calcio nello stomaco da parte di The Dragon, che però subisce una gomitata. Drake arretra di qualche passo, prende la rincorsa e si tuffa contro Black, che si sposta, mandando il wrestler ad impattare contro il palo d’acciaio di sostegno. Drake cade a terra svenuto, ma mentre Black si gira viene colpito in pieno volto dal suo titolo. Samantha Hart stordisce il campione e getta lontano il titolo, poi estrae qualcosa dalla tasca della felpa.

Immagine


Manette pelose. La hacker chiude una manetta intorno alle corde del ring, poi ridendo afferra il polso di Black e lo ammanetta a sua volta, per poi lanciare la chiave fra il pubblico. Samantha ride di gusto, sempre tenendo il polso di Leon, mentre il pubblico la fischia sonoramente. La ragazza continua a ridacchiare e si volta verso Black, che è appoggiato all’apron con le braccia incrociate sul petto. Samantha lo guarda stupita, poi si guarda il polso e si ritrova ammanettata. Black annuisce, mentre la ragazza inizia a riempirlo di improperi, quindi inizia a frugare nelle tasche della hacker, finché non trova qualcosa.

Immagine


Il gigante sorride, bloccando la testa della ragazza e imbavagliandola, per poi gettare via la chiave anche del bavaglio. COLPO DI SEDIA! Black viene colpito alla schiena da Drake, che ora lo colpisce ripetutamente a terra. Una, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci, unidici e dodici sediate. Poi afferra il campione e lo lancia sul ring, salendo a sua volta con la sedia, che apre a centro ring. Drake urla vocali sconnesse, solleva Black.

Immagine


Divine Revenge #1! Sulla sedia. Drake osserva l’arbitro, poi gli fa segno di suonare la campanella. L’arbitro lo osserva… ed esegue!

Single Match for the TWC World Heavyweight Championship:
Leon Black© vs. “The Dragon” Drake.


Schienamento. 1… 2… 3… 3! Drake è il nuovo campione del mondo. Drake è il nuovo campione del mondo. Il wrestler corre a prendere il titolo, che è stato appoggiato sull’apron precedentemente da Samantha Hart, e lo solleva, andando a festeggiare all’angolo. Sconfitta in tre secondi netti per Black, che sta strisciando lentamente verso le corde. E nonostante si possa discutere sulla legittimità del match, abbiamo un nuovo campione. Drake!

Spoiler:
Ma l’arbitro ferma tutto e fa segno a Drake che era solo un conto di due! Drake lo osserva stupito, sgranando gli occhi, poi lo sposta fisicamente, consegnadogli il titolo. Drake si avvicina a Black e lo solleva per la testa. Ma questi allarga le braccia, liberandosi e lo colpisce con un destro. E poi con un sinistro. E poi con un montante di destro. E ancora di destro. E di sinitro. Destro. Destro. Sinistro. Destro. Sinistro. Destro. Sinistro. Raffica di cento pugni di Black! Fury of a Thousand Punches! E poi Requiem!

Immagine


Schienamento. 1…2…3! Questa volta l’arbitro fa suonare la campanella. Black conserva il suo titolo dopo un match di appena un minuto e trenta secondi, ma una battaglia di circa venti minuti. Il gigante si rialza e si guarda la nocca centrale della mano destra, che sta sanguinando a seguito della raffica di pugni. La Unglorified Legend recupera il suo titolo e rotola fuori dal ring, per arrivare sullo stage e controllare il nome scritto sulla targhetta. Visto che è il suo, si indica il petto scoppia a ridere. Sul ring Drake si è ripreso e, tenendosi la schiena e il collo, è arrivato a cercare di liberare Samantha.

The Winner of this match: Leeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeoooooooooooon Blaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaack!


E invece sulle immagini di Black che sanguinante rientra a testa bassa nel backstage, noi andiamo in pubblicità.

Up Next: Ingegnegne!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 22:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Le note di "Scream, Aim, Fire" ci accolgono al nostro ritorno in onda col diciassettesimo episodio di TWC Indoor War!



Qualche istante ed ecco Nick Carroll entrare in scena sulle note della sua theme song.

Immagine


Il bostoniano viene accolto positivamente dal pubblico di San Antonio. Il biondo percorre la rampa battendo il cinque a qualche bambino, poi nota un ragazzo con un cartello che recita "Carroll for Champ" e gli concede un selfie. Scattata la foto, Nick prosegue verso il quadrato e vi entra, richiedendo subito un microfono.

NC: Grazie dell'accoglienza, ragazzi.

Nuovi applausi per Carroll, che si inchina a ringraziare gli spettatori. Nick si rialza, il sorriso sul volto.

NC: Non ho intenzione di perdere tempo quest'oggi, andiamo subito al sodo. Due settimane fa sono salito su questo ring ed ho ufficialmente sfidato Big Black Boom per il TWC 15 Championship. Ora sono qui e sto aspettando la sua risposta. Perciò, chiamiamo fuori il camp-

Carroll si interrompe improvvisamente, storcendo il naso e bloccandosi di botto come se avesse sbattuto contro un muro.

NC: Ci riprovo. Il camp-

Carroll si ferma di nuovo scuotendo la testa.

NC: Il testa di cazzo. Non c'è niente da fare ragazzi, le cose vanno chiamate col loro nome.

Risate ed urla di approvazione del pubblico.

NC: Esci fuori Boom, ti sto aspettando.

Carroll si volta verso l'entrata, in attesa del rivale...



Che questa volta non si fa attendere! Big Black Boom sullo stage con una felpa a zip nera, soliti pantaloncini e stivali neri, tradizionale maschera nera e classici guanti bianchi.

Immagine


Con la mano sinistra regge il TWC 15 Championship dal termine in pelle, lasciandolo penzolare a terra, per poi alzarlo al cielo quando si trova ormai a metà strada tra lo stage e il ring, richiamando i fischi dell’arena. Una volta riposto il titolo sulla spalla, sale le scalette e si fa passare un microfono.

BBB: Ancora tu?

Piccola pausa, durante la quale il pubblico si lascia andare in un sonoro “YES!”

BBB: Non posso crederci. Tu sei letteralmente ossessionato da me.

Il mascherato alza l’indice della mano destra, libera dal microfono.

BBB: O forse, ho sempre avuto ragione, dal primo giorno. Sono passati mesi da quando ti colpii con la verità, dritto in faccia, uno schiaffo che non ti ha svegliato dal mondo dei sogni in cui vivi. Eri stato chiaro, l’ultima volta che mi hai parlato. Hai detto che volevi vendetta, volevi dimostrare che tutto ciò che dicevo era falso, che lottavi per il tuo pubblico e non per il sfamare il tuo ego. Eppure eccoti qua, a chiedere un match per il titolo. Non è l’esatto opposto di quello che predicavi, reverendo Carroll? Perché sei qui ora? Vorresti avere tu questo? Vorresti avere tu l’oro? O inventerai che non è per l’oro che combatti, ma perché il tuo elettorato vuole che sia nelle mani giuste?

Triple B prende fiato.

BBB: Sono le tue, quelle giuste? Chi sei tu per dirlo? Mi hai battuto, ma quando ancora non ero campione. Di questo passo dovrei dare una shot anche a quel bimbo che mi fece lo sgambetto a cinque anni. Non funziona così. Tu non avrai un match per questo titolo, e qualsiasi cosa tu dirai non mi convincerai a dartelo.

Carroll alza gli occhi al cielo e scuote la testa, per poi sospirare esasperato.

NC: Parlare con te è veramente esasperante, Boom. Sei un disco rotto e hai delle capacità di comprensione pari a quelle di un bambino dell'asilo. Non risulteresti intelligente nemmeno per i test del QI farlocchi che usa la Hart.

Nick si blocca e mette una mano davanti a sé, tenendola di taglio.

NC: Provo a rispiegartelo un'ultima volta. Cerca di mettere in azione quei due neuroni che ti rimangono, per favore.

Il bostoniano riprende a parlare camminando avanti e indietro.

NC: Sono passati ormai otto mesi da quando ho debuttato in TWC. E mai - e sottolineo mai - ho dichiarato di lottare per il pubblico. L'ho spiegato anche a Sigfried qualche mese fa. Io lotto per dimostrare il mio valore e per mostrare a tutti che le mie scelte di vita sono state giuste. L'appoggio del pubblico mi rende molto felice, ma è solo e semplicemente la conferma che la via intrapresa è quella giusta. So che proverai a sfruttare queste parole per dire che sono un egocentrico, ma c'è una linea di separazione ben netta tra il desiderio di successo e la strada che sto percorrendo. Non mi aspetto certo che una mente limitata come la tua lo capisca.

Ora il Brain Damager si ferma e indica la cintura di BBB.

NC: Per quanto riguarda il TWC 15 Championship, sarei veramente un'ipocrita se dicessi di non desiderarlo. Non credo esista un lottatore che non voglia conquistare un titolo. Come hai detto, fino a Night of Gold desideravo vendicarmi ed ottenere una vittoria su di te. Ma ora che l'ho ottenuta la mia carriera deve passare allo step successivo e casualmente esso passa attraverso una nuova sfida tra noi due. Non credere che mi faccia piacere avere a che fare con te. Odio ogni singolo istante che passo sul ring con te, ma diciamo che lo faccio per un bene superiore.

Carroll riprende fiato, poi prosegue.

NC: Comunque mi aspettavo la tua reazione. Sai benissimo che dopo aver ottenuto il titolo a quella maniera l'unico modo per mantenerlo è rifiutare le sfide o difendere contro avversari fantoccio come il Simon B in pessime condizioni di due settimane fa. Ma si dà il caso che io non abbia alcuna intenzioni di farti detenere la cintura alle tue condizioni. Vuoi continuare a difenderti dicendo che io ti ho battuto prima che tu prendessi possesso del 15 Championship? Questa scusa conferma come tu abbia la mentalità di un bimbo capriccioso. Non puoi tirarti indietro.

Big Black Boom sorride.

BBB: E tu pensi di avere diritto di parola su come io abbia intenzione di difendere il mio titolo?

Il mascherato si lascia andare in una risata per qualche secondo.

BBB: E io sarei il bambino capriccioso? Tu non hai battuto il campione, tu hai battuto un lottatore senza cintura. Non sono io a tirarmi indietro, sei tu a non aver il minimo diritto di chiedere questo. Se riuscirai a mostrarti capace di battere un campione, sarò ben lieto di concederti una shot. Ma non vedo perché dovrei concedere solo a te questo onore. E al dire il vero, è proprio per questo che sono qui stasera.

L’ingegnere aggrotta le sopracciglia.

BBB: No, Nick: non sono salito su un ring infestato dalle tue cazzate per parlare con te. Tu mi accusi di non voler mettere a rischio il mio titolo? Be’, ti sbagli. Due settimane fa ho accettato la sfida di Simon B, che per quanto malconcio, ha voluto sfidarmi. E accetterò qualsiasi altra sfida lanciatami. Purché qualcuno mi riesca a battere prima. If you want to be the champ, you have to beat the champ. Perciò tra due settimane avrà luogo la prima Fifteen Boom Challenge: salirò sul ring e chiamerò il mio avversario, e se riuscirà a battermi, due settimane dopo saremo sullo stesso ring, a batterci per questo, con la differenza che dopo il primo schienamento, il tempo correrà ancora.

Il dirtiest player in a game solleva il TWC 15 Championship, attirando i primissimi applausi della sua carriera in TWC.

BBB: Nick, io sono un fighting champion. Non lotto contro coglioni, voglio sfide toste, serie. Tu sei un coglione, quindi non sei invitato alla mia challenge.

Ma ecco che si trasformano in fischi assordanti, mentre Nick sorride.

BBB: E poi avresti l’opportunità di non dover trovare me sulla tua strada, ma qualcun altro, dovrebbe allettarti. Non dovrai più misurarti contro una mente limitata, contro due soli neuroni. Basterebbe aspettare qualche settimana in più Nick, non c’è trucco: se sono così immeritevole come dici, non dovrebbe essere un problema battermi, per nessuno. Il problema nascerà quando nessuno si dimostrerà capace di vincere contro di me. E allora, forse, come ultima risorsa potrei decidere di prendere in considerazione la tua richiesta. Anche se mi chiedo a cosa possa servire. Cosa dimostreresti Nick? Perché è questo ciò che vuoi: dimostrare che vali, che hai fatto la scelta giusto. Forse è per questo che non ci capiamo Nick, nonostante i tuoi neuroni sono minori solo al denaro nel tuo conto in banca svizzero. Io non devo dimostrare niente a nessuno. Dici di non lottare per il pubblico, ma allora a chi devi dimostrare tutto ciò? A te stesso? Hai così poca autostima? O alla tua ex che era pronta a colpirti fino a un mese fa? Al tuo amico scappato di casa? Al tuo idolo adolescenziale Leon Black? Non capisco…

BBB poggia l’indice sulle labbra e guarda a terra, Nick intanto ha serrato le labbra.

BBB: O forse, vuoi mostrare a tuo padre quanto diamine tu sia un cazzone per mandare a puttane tutto quello che ha pagato per te, pur di prendere a pugni quattro coglioni!

Il pubblico fischia, Nick guarda a terra ma poi alza lo sguardo, accennando un sorriso. Passa qualche secondo prima che Triple B ricominci a parlare, nei quali scruta la sua nemesi.

BBB: Allora sei cresciuto davvero, Nick. Sono contento, perché io ti ho fatto crescere, sono le mie parole che finalmente ti hanno tolto l'involucro di giocattolo da collezione per idioti con gli occhiali spessi che avevi. Purtroppo però, il titolo è un'edizione limitata, unica copia, qui sulla mia vita. E io non colleziono giocattoli fasulli. Tu sei stato a lungo uno dei miei pezzi, ti ho avuto in pugno, e non è un solo match che cambia la storia. Quando vorrò riprendere il giocattolo, lo troverò sullo scaffale delle cazzate. Intanto te ne starai in disparte a prendere polvere, visto che a nessuno interessa la tua storia. A nessuno interessa la tua scelta di vita, a nessuno interessa quanto vali.

Il pubblico continua a rumoreggiare, mentre l'ingegnere alza gli occhi al cielo.

BBB: Quando farai qualcosa di interessante, forse sarai invitato alla mia challenge. Chiamami quando succederà.

Il mascherato chiude il pugno sinistro e tira fuori pollice e mignolo e ondeggia la mano, Carroll gira lo sguardo dalla parte opposta, mentre scuote la testa.

Spoiler:
... E poi si gira di scatto dall'altro lato! Carroll si scaglia su Big Black Boom! Una Lou Thesz Press per metterlo a terra, il mascherato si dimena e risponde con qualche pugno, ma non si libera prima di aver infilato due dita negli occhi dell’avversario! Scivolando fuori, il perfidy in a mask riesce a prendere il TWC 15 Championship, e si incammina ansimante verso il backstage, mentre Nick è nel ring, rosso in viso, che digrigna i denti e fissa Triple B! Il mascherato cammina guardando verso il biondo, e tutto sorridente alza in alto la cintura! I due commentatori ci ricordano che tra due settimane lo troveremo sul ring, e poi si domandano cosa farà Nick. Su questa scena, andiamo in pubblicità: DON’T CHANGE THE CHANNEL!


Up Next: Kevin Manson


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 22:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Bentornati a tutti a Indoor War 17! Le immagini ci portano nel backstage.

Immagine


Kevin Manson si aggira nel backstage, seguito a debita distanza dal cameraman. Passi veloci e testa bassa, The Animal raggiunge una porta semichiusa, che apre senza pensarci due volte. Il cameraman si avvicina, fino a giungere all'interno della stanza, uno spogliatoio. Dentro c'è Leon Black, con un asciugamano attorno al collo e dei jeans.

Immagine


Il gigante è tutto intento a darsi un punto alla terza nocca della mano destra. Poco distante c'è Lucy, seduta sulla panca, con in grembo il telefono e ad occhi chiusi, vestita con una tuta ed una felpa.

Immagine


Black, senza staccare gli occhi dal lavoro che sta facendo, sbuffa.

LB: Salve Kevin. Lucy, sveglia, abbiamo ospiti.

KM: SALVE UN CAZZO!

Manson batte il piede a terra.

KM: La prima volta che ci siamo incrociati, è stato così. Io che irrompo nel tuo spogliatoio. E dannazione, in tutto questo tempo non è cambiato niente? Black, 5 mesi fa ero uno sconosciuto, posso capire la tua reazione, ma stai cercando di mettere a tuo agio uno che in questo momento non desidera nient'altro che massacrarti come nessuno prima e strapparti quel fottuto titolo! Leva la maschera del duro veterano che non ha paura di niente, Leon. Leva la maschera dell'eroe. Tu hai appena disputato un match, io sono fresco. Potrei attaccarti in questo preciso momento, potrei infortunarti, potrei stroncare la tua carriera. Nessuno ti salverebbe in tempo.

The Animal scuote la testa.

KM: Potrei toglierti tutto, Leonard.

LB: Lucinda, chi è l'ultimo che lo ha detto?

LF: Non ti faccio da spalla quando vuoi fare il grosso.

LB: Comunque adesso fa il pompiere. E gli hanno trapiantato un rene.

LF: Perché ha avuto un cancro.

LB: Non è quello il punto.

Il gigante strappa con i denti il filo e osserva il lavoro alla mano.

LB: Come al solito, lì c'è il frigo. Se vuoi prendere la tua solita acqua, o qualsiasi altra cosa, fai pure. Comunque, senza stare troppo qui a pensare, perché non saresti più uno sconosciuto?

Manson si appoggia al muro, incrociando le braccia.

KM: Come dire... Hai presente quando hai vinto il titolo di quella federazione di wrestling in rampa di lancio in cui militi? Ok, io sono uno dei più vincenti di quella federazione. Non starò qua a ricordarti tutti i dati che lo confermano, l'ho già fatto in diretta televisiva e hai preferito far finta di nulla, come fai con tutti i tuoi problemi. E a questo proposito, a buon intenditor, poche parole...

Kevin lancia una fugace occhiata a Lucy Fisher, che si sistema una ciocca di capelli, guardando da un'altra parte. The Animal incrocia poi nuovamente gli occhi di Black.

KM: Tornando alla tua domanda, Leon, non sono uno sconosciuto perchè ora le persone mi conoscono. Non come vorrei, ma mi conoscono. Anche tu mi conosci. Non come vorrei, forse nemmeno come dovresti, ma mi conosci.

LB: E sapendo questo, non mi preoccupo. Fatti delle domande.

Black si alza e si avvicina al frigo, aprendolo ed estraendo una lattina di birra.

LB: Lucinda?

LF: Nulla.

Leon lentamente apre la birra e beve un sorso, per poi fare un cenno Manson.

LB: Sai cosa mi piacerebbe Kevin? Sapere il tuo vero nome. Sarebbe bello utilizzarlo. Magari è qualcosa tipo Asfrogisto. Ci hai mai pensato? Sarebbe un altro modo per ottenere quella attenzione che tanto cerchi.

Il campione TWC si dirige verso un armadietto, ed appoggiatoci dentro la lattina, prende una camicia ed un gilet, vestendosi.

LB: Ora, hai intenzione di dirmi perché sei qua, oppure ti sei innamorato di uno di noi due?

Manson sorride.

KM: Hai presente quando ho detto che a buon intenditor, poche parole? Ok, immaginati la scena ripetuta un migliaio di volte. Ma non é questo il punto.

Kevin si gratta la barba per alcuni secondi.

KM: Quello che io voglio da te, Leon, é sapere se sei pronto per ciò che ti aspetta. Quanto vincerò quel Triple Threat e diventerò il primo sfidante. Ed alla fine sarà così triste, la tua favola da campione che termina alla prima difesa. Già mi immagino la scena, te che piangi in un angolo e io che ti sbatto in faccia ciò che una volta era tuo. Sai, Black, anche io ti conosco, ci siamo già affrontati e ho guardato tutti i tuoi match recenti per prepararmi. E nemmeno io sono preoccupato dall'ipotesi di una nostra battaglia. Fatti due domande.

Il gigante sorride.

LB: Lascia che ti spieghi qualcosa. Hai guardato la puntata di stasera e cosa ho fatto? Molto bene. Stasera esco e parlo come al mio solito, invitando poi Samantha Hart e il suo gruppo ad uscire. Non avevo alcun bisogno di farlo, ma l'ho fatto lo stesso. Dixon inizia a parlare male di me, ed io casualmente nomino Kid The Wizard, spostandola sul personale. A questo punto Dixon, a mia completa sorpresa, nomina qualcosa che mi da particolarmente fastidio che è uscito solo in questo periodo. E questo mi fa perdere improvvisamente la pazienza. Tanto da spezzare il naso a Dixon stesso, ma non abbastanza da rompere la CPU del telefono che si porta dietro Samantha mente glielo sbriciolo con la mano destra. Non solo, sono così alterato da inavvertitamente spostare l'attenzione sulla mano di Dixon che è per terra, invece che sulla mia che si sta infilando in tasca.

Il gigante prende dalla tasca un pezzo di metallo di circa tre centimetri quadrati.

LB: Un dannato peccato, non trovi? Ma non è finita qui, minaccio anche Samantha, cosa che porta Maivia ad avvicinarsi a me, e purtroppo questo non me lo sarei assolutamente aspettato, tanto che lo riesco a buttare fuori dal ring con una sola manovra, per poi risolvere il tutto il più rapidamente possibile, evitando un conflitto tre contro uno, che mi avrebbe messo in difficoltà. Poi, sempre infuriato, bada bene, vado da quei due furboni della A&A Security e li minaccio, dicendo che devono stare attenti a Dixon e Maivia, altrimenti farò loro del male. E incredibilmente, quando prima del match mi faccio provocare proprio da Dixon e vado a combattere con lui fuori ring, arriva la security e li porta via. Quante incredibili coincidenze. Non è finita qui, pensa che durante tutto il match passo più e più volte nei pressi di Samantha Hart, che è l'ultimo problema che mi rimane per vincere il match. Che stupidaggine che faccio. infatti rischio molto, perché assolutamente non mi aspettavo quelle manette. Per fortuna che sono riuscito ad ammanettare lei. Ma sai cosa altro è divertente Manson? Fino a poco tempo fa ero in situazione di svantaggio, ora invece siamo faccia a faccia.

Black sorride, in posizione fra Lucy e Manson, in piedi, con le mani strette a pugno.

LB: Il problema di tutti quelli che mi sfidano è che ritengono che io sia una persona normale. E potremmo dirlo anche di te, Kevin.

Il Painmaker osserva attentamente le mani di Leon per qualche secondo.

KM: Black, se io fossi convinto del tuo essere una persona normale, ti ignorerei. Non combatto per una cintura. Combatto per svegliarmi la mattina e sapere di averti abbattuto. Combatto per ottenere il rispetto che cerco. Combatto per togliermi una soddisfazione e realizzare un mio piccolo sogno. Ecco perché non posso permettermi errori e vincerò il match di stasera, come quello di The End Is Near.

Manson si avvicina alla porta, dando la schiena al rivale. Si ferma a pochissimi centimetri dall'uscio.

KM: Leon, sappi che ti odio come nessun altro. Non ti libererai mai di me.

Black ridacchia.

LB: Non hai capito Kevin, nemmeno tu sei una persona normale. E non prenderlo come complimento. No, non prenderlo come complimento, non lo è proprio. Ma se vogliamo parlare di teatralità, ci sai fare. Prova a stupirmi stasera. Non dimostrarti l'ennesima delusione. Sarebbe l'ennesima volta.

KM: Quindi non sarei normale, eh? Beh, è un passo avanti. Pare che dopo stasera, l'unico a non essere stupito sarò io. E non deluderò nè te, nè me.

Kevin si allontana, chiudendosi la porta alle spalle.

LB: Lucinda, tu non dovevi andare da qualche parte?

LF: Giusto. Prima che finisca la puntata e se ne vada.

Up Next: I Tag Team Champions


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 23:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
E dopo i consigli per gli acquisti, bentornati a Friday Night Indoor War, live dall’AT&T Center di San Antonio, Texas! Le immagini provengono dal backstage dell’arena, più precisamente vediamo l’interno del locker room della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, la cosiddetta House of Heroes, come possiamo leggere dal caratteristico logo posto sulla porta.

Immagine


Qui vediamo al gran completo la stable formata dai campioni di coppia, “Superstar” Sigfried Jaeger e “The Hunter” Christophorus Schmidt, dal cugino di quest’ultimo, “The Hound” Gunther Schmidt e dalla Valkyria della TWC, Brunild Wagner.

Immagine


Mentre Jaeger si sta rilassando giocando a tirare a freccette su vari bersagli sparsi per la stanza, Gunther e Christophorus sono intenti a discutere in tedesco e pianificare l’imminente e impegnativo incontro di stasera che vedrà la BDK Inc. difendere i TWC World Tag Team Titles dall’assalto degli agguerritissimi Nolan Brothers in uno Street Fight Match che promette spettacolo e divertimento.

ImmagineImmagine


Ogni tanto il Corvo annuisce e dice la sua ai compagni, mentre invece Brunild Wagner se ne sta seduta comodamente sul divano a rilassarsi ascoltando musica sul suo tablet mentre sfoglia alcuni siti.

Immagine


Accanto a lei vediamo il WFSS Woman World Championship, sottratto due settimane fa alla legittima detentrice, nonchè futura avversaria dello Smiling Crow a End is Near, Elektra Kellis.

Immagine


A un certo punto, qualcuno bussa alla porta. Jaeger se ne accorge e tira una freccetta al centro del bersaglio posto su di essa. Poi invita chi ha bussato ad entrare.

SGF: Avanti!

La porta si apre, e vediamo fare la sua comparsa nientemeno che Lucy Fisher, leggendaria wrestler femminile, non chè ex-detentrice del titolo di categoria della WFSS che si trova proprio accanto alla Valkyria.

Immagine


Mentre Jaeger fa uno sguardo tra lo stupito e l’incuriosito, i cugini Schmidt scrutano con sospetto la ragazza che sta sulla soglia del locker. Brunild Wagner, invece, si toglie le cuffie e fa un cenno di saluto a Lucy, abbozzando un sorriso.

SGF: Ehm, ragazza. Mi sa che hai sbagliato locker.

CS: Già, non è serata per le perdite di tempo.

Il Mastino sbuffa.

GNT: Io ricordo di te. Tu spia di Behemoth und amica di Thomas Bello. Io non piace Thomas Bello. Io odia Thomas Bello, e tua presenza ricorda me di lui. Das ist nicht Gut!

LF: A cuccia, mastino. Non sono qui per parlare con te. Sigfried, buona sera. Christophorus, bella giacca. Posso parlare con Brunild o ho bisogno di un invito firmato mandato con ricevuta di ritorno?

La ragazza si ferma, un secondo, piegando la testa di lato, poi sorride tranquillamente.

LF: Piaciuta l'imitazione? Manca solo la voce profonda, vero? Comunque sono seria, volevo parlare un attimo con Brunild. Cose fra donne. Devo ripassare più tardi?

Sigfried, Gunther e Christophorus si girano verso Brunild, che fa spallucce e annuisce.

BND: Andate a parlare di tattiche fuori, non ci metteremo molto.

I tre annuiscono, dopo di che il Mastino passa accanto a Lucy, sbuffando, presto seguito da un Christophorus dallo sguardo pericolosamente imperscrutabile. In ultimo il Corvo, che prima di uscire dice un'ultima cosa a Lucy.

SGF: Ah, dì a Leon che ho ricevuto la lettera e l'ho aggiunta al mio archivio personale. Calligrafia impeccabile, ma non mi sarei aspettato di meno da uno come lui.

Poi Jaeger se ne va e chiude la porta. Al ché Brunild invita Lucy a sedersi, nel frattempo tira giù il cappuccio della felpa.

BND: Accomodati e dimmi tutto, Lucy.

La Fisher si muove lentamente, lanciando una rapida occhiata al titolo appoggiato di fianco a Brunild.

LF: Fa la sua figura, non trovi?

La ragazza si siede di fronte alla tedesca e si sposta una ciocca di capelli rossi, scoprendo l'orecchio destro.

LF: Sai, è meglio di quanto pensi.

La Valkyria accenna un sorriso, poi dà una breve carezza alla cintura femminile della WFSS.

BND: Sì, non è male portarselo dietro. Peccato che ufficialmente appartenga alla persona più sbagliata che ci sia.

Brunild sospira e torna a guardare la leonessa del wrestling.

BND: Almeno fino a dicembre.

Lucy sospira.

LF: Non fingerò di non sapere perché possa essere odiabile, ma non capisco il tuo odio. Lei è comunque una ragazzina, nel senso più neutro del termine. È giovane, e ti vede sempre in compagnia dei tedeschi di questa federazione. E sai anche tu che non hanno questa grande reputazione i tedeschi in TWC. Però non mi aspettavo che potessi litigare con lei in questo modo.

Brunild scuote il capo.

BND: Non direi che si tratta di odio vero e proprio, non la conosco nemmeno. Più che altro quella ragazza si è montata troppo la testa. Elektra non sa stare al mondo, questo lo devi ammettere anche te, Lucy.

La Valkyria continua a parlare.

BND: Fin da quando è arrivata, si è posta subito in modo arrogante, come a voler attirare subito l'attenzione, mancando di rispetto con le persone sbagliate. Il problema è che se una ragazza venuta dal nulla per prima cosa dice che mi farà il mazzo, ne rido e lascio perdere pensando che è frutto dell'inesperienza oltre che di una certa spavalderia giovanile. Se poi il gesto viene reiterato, allora rispondo verbalmente, lanciando un avvertimento. Quando poi la stessa ragazza manca di rispetto a una persona che stimo, oltretutto strappandole il titolo, questo titolo, inizio a innervosirmi. Dopo l'accoglienza delle tue colleghe della WFSS ho pensato che Elektra avesse capito l'antifona. Ma mi sbagliavo, infatti mi ha sfidata apertamente e si è posta con me nel modo peggiore possibile.

Lo Smiling Crow guarda Lucy e fa spallucce.

BND: Ed è andata come è andata.

Lucy si muove sulla sedia.

LF: Ma è nostro compito insegnarle. Anche io ci ho litigato. Ma non credi che aiutandola a capire cosa è il rispetto, potremmo avere un'altra lottatrice capace? Su quel ring non scherza, lo hai visto. Io e te abbiamo pareggiato, e lei mi ha battuto una volta. Ha solo bisogno di tempo.

BND: Su questo potrei pure darti ragione. Tuttavia non posso cambiare il mio carattere, inoltre non mi fido di lei, nè credo che lo farò mai. Tra noi non ci sarà mai un punto d'incontro, è una sensazione che ho a pelle. Elektra e io siamo destinate a combattere senza tregua e con tutti i mezzi disponibili, finchè una delle due non prevarrà in modo definitivo.

Poi però Brunild alza una mano.

BND: Ma non ti preoccupare, anche questo è un modo per insegnarle qualcosa. Diciamo un pò più movimentato e violento, ma è comunque un metodo d'insegnamento efficace. No?

Lucy fa un mezzo sorriso.

LF: Forse. Ma, ti sembrerà strano, tengo a lei. E ti sembrerà altrettanto strano, ma tengo anche a te. È difficile vedere due amiche che si odiano. È peggio di quando qualcuno ti volta le spalle. Quando Viola mi ha... insomma, ha cercato di vincere il mio titolo, sapevo cosa fare, ma in questo caso... Non c'è un bene ed un male. Non c'è nemmeno una via semplice. Sarebbe bello prendere il té tutte insieme, invece che fare la guerra. E so perfettamente che è il nostro mestiere lottare, ma si può lottare senza scannarsi a vicenda. Fammi una promessa Brunild. Prova a non esagerare, ok?

Lo Smiling Crow ci pensa su un attimo, poi si rilassa un poco.

BND: Lucy Fisher, tu sei troppo buona. Vedi qualcosa di positivo anche nei casi disperati come quella strana spartana. Sai, un pò mi ricordi la mia migliore amica, Sylmeria. Anche per questo ti rispetto e ho capito subito che noi due potevamo legare. Sei una brava persona, proprio come lei. Magari un giorno, in privato, ti racconterò di quando l'ho conosciuta e di come ha cambiato la mia vita, un tempo triste, in meglio.

Poi Brunild fa un sorriso sincero, si alza in piedi e porge la mano a Lucy.

BND: D'accordo. Visto che me lo chiedi tu a cuore aperto, eviterò di combinare altri casini come quello della settimana scorsa in FWP. Promesso. Sarà soltanto il ring a parlare e a emettere il verdetto definitivo su questa storia.

L'americana si alza, sorridendo ed arrossendo in contemporanea.

LF: Grazie, non è esattamente quello che mi aspettavo, ma grazie. E sì, vedo il bene in tutti. Per poco che ce ne sia. Ora vado, che Leonard si è messo a trafficare con il PC e una CPU di un telefono di una ragazza. Non sai mai cosa puoi trovare in un telefono di una ragazza.

Le due si stringono brevemente la mano. Poi Brunild ridacchia.

BND: Hai assolutamente ragione. Che ne dici di prenderci un caffè al volo? Tanto l'area di ristoro è in direzione del vostro locker. E poi devo sgranchirmi un pò prima di tornarmene qua a non far nulla, visto che Philips Brian ha intimato a me e Gunther di starcene qui buoni mentre Sig e Chris combattono contro quei due cosi muscolosi.

LF: I Nolan? Non dovrei dirlo, ma non li sopporto. Comunque andata per il caffé. Ne ho abbastanza bisogno.

Nel mentre la Valkyria di toglie le cuffie dal collo e le appoggia sul divano, accanto al WFSS Woman World Championship.

BND: Questo lo lascio qua, al momento giusto lo restituirò a Elektra e fine della storia fino a dicembre.

LF: È la cosa giusta da fare.

Lucy apre la porta ed esce, seguita da Brunild. Proprio nei paraggi si ritrovano di fronte il resto della BDK, con il taciturno Christophorus Schmidt appoggiato al muro che lucida il suo bastone da passeggio con un fazzoletto, mentre Gunther Schmidt si procurato dei viveri e sta letteralmente divorando un grosso panino. Sigfried Jaeger invece, le mani nelle tasche della felpa, fischietta un motivetto e osserva le due con un sorrisetto furbo. Al ché Brunild si incupisce.

BND: Poi la gente si chiede perchè sono sempre di pessimo umore. Immagino che tu e gli altri abbiate origliato la nostra conversazione, eh Sig?!

Jaeger alza le braccia, sempre sorridendo.

SGF: Non sia mai! Sarebbe poco eroico, no?

BND: Si, certo.

Tra un morso al panino e l'altro, Gunther dice qualcosa.

GNT: Io capisce poco lingua di indigeni di Amerika. Dietro porta io capire più poco. Mastino non colpevole.

Dopo di che il Brutal Crow rientra nella House of Heroes, seguito da Christophorus Schmidt, che sbuffa e scuote il capo. Per ultimo passa Jaeger, che stacca un paio di freccette dal bersaglio dietro la porta, e poi dice un'ultima cosa alla Valkyria.

SGF: Ci vediamo dopo il caffè allora, Nildy.

Mentre Brunild sospira, il Corvo torna serio e fa breve un cenno di saluto a Lucy.

SGF: Fraulein Fisher...

LF: Sigfried...

La porta si chiude e le due ragazze iniziano a percorrere il corridoio dirette verso l'area di ristoro riservata ai wrestler.

LF: Permettimi una cosa. Sigfried è una persona interessante, Gunther è quanto meno pittoresco, ma come fai a sopportare Christophorus? Sembra la persona più noiosa del mondo.

BND: E' meno difficile di quanto pensi. Sì, non è il prototipo dell'oratore, ma non tutti siamo uguali. Ha avuto una vita privata difficile finora, immagino parli poco proprio per questo. E comunque anche se parla poco perfino con noi, è leale con noi e affidabile. Questo mi basta.

Poi la Valkyria cambia argomento.

BND: Ma dì un pò. Sono rimasta piuttosto stupita dal fatto che tu non sia riuscita a vincere il titolo inaugurale a Breaking Point. Dopo tutta la fatica che ho fatto per levarti Elektra dalle scatole...

Brunild fa una risatina.

LF: Spero solo che non crei...

Lucy smette improvvisamente di parlare non appena vede qualcuno sbucare da un angolo e pararsi di fronte a loro, sbarrando la strada.

Immagine


E' Elektra Kellis! La spartana indossa un top nero sopra degli shorts neri e delle all-stars nere borchiate, con un cenno del capo saluta la Fisher per poi fissare Brunild con sguardo gelido. Mentre la Valkyria resta immobile a scrutare la spartana, Lucy alza le mani e cerca di dire qualcosa, ma è Elektra a parlare subito per prima.

ELK:Che piacere vedervi, ragazze... Mentre passavo mi è sembrato di sentir parlare dello scempio che è accaduto a Breaking Point. Bella faccia tosta che hai nel vantarti di ciò che hai fatto!

La spartana ride istericamente

ELK:Non avevi alcuna ragione e alcun diritto di fare ciò che hai fatto! Pensavo che almeno per Lucy avessi un minimo di rispetto perché aggredendomi hai mancato di rispetto anche a lei. Immagino però che t'importa ben poco di lei, sei solo un'egoista che pensa solo a sé stessa. Non ti conviene continuare a battere questa strada, tutto quello che mi hai fatto passare ti ritornerà indietro, ne puoi stare certa!

Brunild sbuffa e scuote il capo, poi replica seccamente a Elektra.

BND: Mancanza di rispetto? Egoista io?! Ma non dire stupidaggini. Fossi in te la smetterei di riversare le tue frustrazioni sugli altri e mi preoccuperei del fatto che fin da quando sei sbarcata in America hai solo combinato casini, mettendoti contro praticamente tutte le tue colleghe. Breaking Point è stato un semplice avvertimento, direi un biglietto da visita su quanto non tutto sia rose e fiori nella vita. Questo mondo non è fatto di pupazzi da trattare come ti pare e piace, nè da aggredire senza che questi possano rispondere. E, soprattutto, tu non sei, nè sarai mai il fulcro di questo mondo. Fattene una ragione, ragazzina.

La Valkyria fa due passi e fissa Elektra negli occhi.

BND: Ora, se tu fossi una persona matura, dovresti sparire per un pò e farti un bell'esame di coscienza prima di farti rivedere da queste parti. Ma purtroppo sei come un libro aperto, e l'unica cosa che ci si può aspettare da te altro non è che tornartene a piagnucolare dal tuo caro Salvatore, dandomi della brutta cattiva. Quando in realtà, l'unica brutta persona la vedi, sì, ogni mattina, quando ti alzi e ti guardi allo specchio.

Brunild accenna un sorriso sarcastico, Elektra le si accosta e le tira un potente schiaffo per poi replicare furiosa

ELK:E questo te lo aspettavi, eh?! Comprendo meglio di tanti altri la merda che c'è in questo mondo quindi potevi anche risparmiarti il tuo insulso biglietto da visita! La realtà è che non riesci a sostenere il fatto che questa mocciosa sia riuscita a conquistare il titolo di Lucy, che sia riuscita dove tu hai fallito! L'esibizionista qui non poteva accettare il fatto che non era impegnata nel Main Event e scarica le sue frustrazioni su di me! Mi raccomando, però, maschera le tue mancanze dietro il menefreghismo. Sappiamo tutti quanto ti importi del titolo che mi hai sottratto nonostante affermi il contrario. L'unico motivo per cui sei andata a fare la star in UFC è perché hai capito che non saresti mai riuscita a sfondare nel pro-wrestling! L'unico motivo per il quale te la sei presa tanto per le mie vittorie è perché ti bruciava sapere che una ragazzina è riuscita dove tu hai fallito!

Elektra sbuffa dalla rabbia

ELK:Peccato che sia solo fiato sprecato... Le parole con te sono inutili, capirai solo quando avrai ricevuto la lezione che meriti!

Lo Smiling Crow si massaggia un attimo la guancia appena schiaffeggiata mentre Lucy inizia a dire qualcosa per calmare gli animi. Brunild guarda un attimo Lucy, poi sospira e si volta.

BND: Ok...

E rifila un pugno in pieno volto a Elektra! La spartana arretra girandosi, mentre la Valkyria ridacchia.

BND: Questo è un vero colpo, stupida ragazz...

La Valyria non riesce neanche a terminare la frase che Elektra le si getta addosso e la manda a terra! La rialza prendendola per i capelli e la fa impattare contro il muro con violenza. Poi la prende per il collo e prova a uncinarle la gamba, ma la tedesca si libera colpendola con svariati pugni allo stomaco. La Black Widow indietreggia e Brunild la travolge con una Spear che manda la spartana contro il muro. La campionessa WFSS si ritrova senza fiato nella morsa tra Brunild e il muro. La tedesca prende la testa della greca e la manda a sbattere contro il muro svariate volte. Il muro si macchia di rosso, del sangue inizia a fuoriuscire dal naso della spartana. La Valkyria la prende per i capelli e la spinge a terra per poi posizionarsi sopra di lei e iniziarla a riempire di pugni. La spartana incassa vari colpi senza reagire, per poi riuscire alla fine a bloccare il braccio dell'opponente prima che scagli un altro colpo. Elektra approfitta del momento e rifila una forte testata verso Brunild che rimane stordita. Lady Vendetta riesce quindi a portarsi sopra di lei e rifila un paio di pugni, tanto lenti quanto forti e caricati. Un rivolo di sangue esce dalla bocca della Valkyria, ma Elektra non ha alcuna intenzione di fermarsi, infatti le sbatte ripetutamente la testa contro il pavimento per poi morderla al collo con violenza. Elektra stringe sempre più la morsa e la Valkyria tenta di liberarsi, senza successo, con dei colpi alla schiena e alla nuca della rivale. La Spartana arriva quasi a strapparle la carne quando Lucy la abbranca da dietro e la scosta. La leonessa si pone davanti all'amica che continua a dimenarsi, mentre Brunild lentamente si mette a sedere tenendosi il collo.

LF: State ferme! Cosa siete, animali? Smettetela tutte e due! Vattene Elektra, cosa ci fai qua? Vattene!

ELK:Me ne andrò solo quando avrò ripreso ciò che mi appartiene!

LF: È in un camerino, pieno di tedeschi. Se pensi che sia una buona idea vai a picchiarti anche con loro. Vattene Elektra, subito!

Elektra con il braccio si pulisce il sangue che ha sul naso e ringhia dalla rabbia.

ELK:Brunild! Non pensare che sia finita qui, questo era solo l'inizio! Farai meglio a tenere sempre la guardia alzata, anche in UFC!

Elektra gira i tacchi e si allontana dalle due tenendosi la nuca con una mano. Nel frattempo la Valkyria si alza in piedi e con una mano si controlla il sangue che le cola dalla bocca, rivolgendo poi uno sguardo di fuoco nella direzione in cui è andata la spartana. Poi scuote il capo, rifiuta di farsi toccare da Lucy e fa per tornarsene nel proprio locker, non senza dire un'ultima cosa, gelidamente.

BND: Quella ragazza è una bestia rabbiosa. E dalle mie parti gente del genere merita di essere trattata in un solo modo. La farò a pezzi. E tu stanne fuori Lucy, per favore.

Dopo di che lo Smiling Crow se ne va via massaggiandosi il collo ferito, là dove Elektra l'ha morsicata. Le immagini sfumano focalizzandosi su una Lucy Fisher particolarmente preoccupata e interdetta dopo quanto appena accaduto. E noi a questo punto andiamo in pubblicità. Restate con noi, non andate via.





Up Next: Max Powell


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 23:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Torniamo live dall'AT&T Center di San Antonio in questa nuova puntata di Indoor War, lo show settimanale della TWC. Notiamo come sul ring è già presente Max Powell, il Drunk Man sta provando ad interagire con i fan delle prime file, ricevendo però abbastanza indifferenza. Siamo tutti in attesa di scoprire chi sarà l'avversario odierno di Powell.



Una nuova theme song risuona nell'arena!! Ed ecco che dallo stage esce un wrestler che nessuno ha mai visto prima! Si tratta di Sean Morgan, il nuovo acquisto della TWC!

Immagine


Il wrestler si sofferma per un attimo sulla rampa, si guarda intorno alzando un sopracciglio e poi si incammina deciso verso il ring, dove riceve qualche applauso del pubblico di Sant Antonio che non si aspettava un debutto in questa puntata.

Single Match
Sean Morgan vs Max Powell


I due iniziano con una serie di clinch vinti di Powell grazie alla sua superiorità fisica. Tentativo di Head Lock del Drunk Man, ma Sean riesce a sgusciare alle spalle dell'avversario e lo colpisce con una serie di pugni alla schiena per poi iniziare a colpirlo alla gamba destra, facendolo cadere al tappeto. Altra serie di pugni, questa volta alla testa, per Morgan che viene separato dall'arbitro per un'eccessiva foga. Powell si rialza all'angolo e il debuttante prova a colpirlo con uno splash, ma Max è bravo e reversa con un Big Boot! Morgan si rialza in fretta, ma viene preso e steso con un Piledriver!!

Immagine


Prova il pin.. 1.... 2.. Sean esce dal conteggio!! Il Drunk Man rialza il suo avversario e lo lancia alle corde con un potente Irish Whip seguito da una Crothesline all'angolo, altro Irish Whip, questa volta verso le corde, e Back Body Drop di Powell con Morgan che rotola fuori dal ring. Max ora alza il braccio al cielo, ma riceve la stessa indifferenza ricevuta ad inizio match e decide quindi di raggiungere il suo avversario fuori dal ring; appena esce, però, viene lanciato dal debuttante contro il paletto di sostegno e viene poi colpito con una Crothesline sulla gamba destra. Sean ora prende la gamba dell'avversario già attaccata in precedenza e la lancia più volte contro il paletto!! Nel frattempo il conteggio dell'arbitro è arrivato a sei e quindi Morgan decide di rialzare l'avversario e riportarlo sul ring dove, prende lo slancio contro le corde, e lo stende con una Running Crothesline molto potente!!

Immagine


Morgan prova il conteggio... Ma ottiene solo 2!! Senza perdere tempo, Sean inizia a prendere a calci la gamba destra del rivale, che vediamo iniziare a stringere i denti e chiudere gli occhi, quasi urlando. Morgan decide allora di passare a una presa sulla gamba che mette in seria difficoltà Powell!! Il Drunk Man inizia a sbraitare cercando le corde che sembrano distanti, ma con grande forza di volontà inizia a strisciare verso di esse; arrivato quasi alle corde, il dolore sembra insopportabile, tanto che Max sembra stia per cedere, ma riesce ad allungare un braccio toccando la corda più bassa, Sean però non molla e solo il conto dell'arbitro lo fa separare da Powell. Con l'aiuto delle corde Max si sta per rimettere in piedi, mentre Morgan lo aspetta per un Superkick, ecco che il Drunk Man è in piedi e... Blocca il piede del rivale stendendolo con una DDT! Powell prova allora a caricare il pubblico, fallendo, e si prepara per la sua Powerbomb conclusiva, rialza l'avversario e... VIENE STESO DA UN'IMPROVVISA STO!! Sean Morgan senza perdere tempo sale subito sulla seconda corda e... CONNETTE CON LA LAST CHANCE!!

Immagine


Manovra spettacolare del wrestler debuttante oggi, che però decide di non schienare l'avversario ma lo chiude nella My Revenge!!

Immagine


Powell cede quasi immediatamente!! Vittoria senza tanti problemi per Morgan all'esordio!!

Spoiler:
JR: The Winner Of This Match..... SEAAAAAAANNNNN MOOOOOORGANNNNNN!!!


Sean non si prende nemmeno gli applausi del pubblico, ma si fa passare un microfono. Attende però qualche secondo, in modo che i fan si calmino e inizia a parlare... Anzi no! Si accorge che nel frattempo un dottore sta aiutando Max ad alzarsi visto il suo infortunio alla gamba e lascia cadere il microfono a terra per ritornare all'attacco di un indifeso Drunk Man. Dopo una serie di pugni, Sean lo trascina al centro del ring dove lo stende con una devastante KANSAS BOMB!

Immagine


Ecco che ora il pubblico inizia a fischiare sonoramente il wrestler debuttante, che non reagisce, ma mostra un ghigno soddisfatto andando a riprendere il microfono e può finalmente prendere la parola, anche se ansimando.

SM: This... Is Just... The Beginning...

Sean fa cadere ancora una volta il microfono al tappeto e, stavolta, se ne va definitivamente senza mai voltarsi nè verso il pubblico, nè verso il ring dove Powell ora viene scortato via da una barella portata da quattro arbitri. Debutto che lascia un segno chiaro per Sean Morgan!!

Up Next: Tag Team Title on the Line!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 23:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Welcome back to Friday Night Indoor War, live from the AT&T Center of San Antonio, Texas! Dopo la pubblicità le immagini fanno una lunga panoramica sul pubblico caldissimo presente a questa strepitosa puntata made in TWC, dopo di che arriva la grafica che ci conferma che uno dei momenti più attesi dai fan sta per arrivare.

Immagine


Tyler Nolan, l’ex-MMA Artist comparso più volte durante la prima serie di puntate di Indoor War, tenterà di conquistare, assieme al fratello Samuel, i TWC World Tag Team Titles, detenuti da “Superstar” Sigfried Jaeger e “The Hunter” Christophorus Schmidt, membri della Bruderschaft Der Krahe Incorporated. Le immagini si spostano al centro del ring, dove troviamo la nostra impareggiabile Jessica Rose pronta ad aprire le danze.

Immagine


JR: Ladies and gentlemen. The following contest, scheduled for one fall, is a Street Fight Tag Team Match, and is for the TWC World Tag Team Championship!!!!!

E mentre il pubblico esulta comincia a intonare cori, non ci resta che attendere l’ingresso dei quattro wrestler che a breve si contenderanno i titoli di coppia in un incontro che si preannuncia particolarmente violento e senza regole, vista la stipulazione.



Ed ecco arrivato il momento degli sfidanti. I fratelli Nolan tornano a combattere in TWC dopo mesi di ingiusta assenza! Li vediamo ora fare la loro comparsa sullo stage, accolti solo da un discreto pop di applausi, visto che buona parte del pubblico sembra aver recepito l’invito di Leon Black a snobbare i due wrestler di colore e oltretutto si vedono diversi buchi vuoti tra il pubblico.

ImmagineImmagine


Nonostante queste spiacevoli avvisaglie, dopo un breve cenno di saluto verso il pubblico, Tyler e Samuel scendono la rampa dando il cinque ai fan delle prime file che comunque si sporgono dalle balaustre.

JR: Introducing first, the challengers. Making their way to the ring, for a combined weight of 536 pounds. From Washington D.C. and Alfasco, Ghana. They are Tyler and Samuel... The Nolaaaaan Brotheeeeers!!!!!

I fratelli Nolan, una volta raggiunto il quadrato, balzano sull’apron e irrompono sul ring, dove subito si arrampicano agli angoli per far alzare i toni al pubblico. Dopo di che eccoli scendere giù e abbracciarsi velocemente, prima di parlottare con l’arbitro e caricarsi per l’incontro. Mentre attendiamo l’arrivo dei campioni di coppia, ricordiamo brevemente come siamo arrivati a questo match. Vediamo infatti un filmato di recap che ci mostra di come i fratelli Nolan siano tornati in TWC due settimane fa, aggredendo Christophorus Schmidt e Sigfried Jaeger nel backstage. Per tutta risposta, i tedeschi della BDK Inc. sono andati in cerca di giustizia da Philips Brian, che però gli ha detto chiaro e tondo che Tyler Nolan è stato riassunto. Dopo di che il presidente della TWC ha accettato di fissare uno Street Fight Match per stasera, ma alle sue condizioni, ovvero con i titoli di coppia, assegnati da Fox Olon alla BDK in modo controverso, messi subito in palio e con una clausola ulteriore che impedisce qualsiasi interferenza da parte dei pericolosi Gunther Schmidt e Brunild Wagner, in modo da riequilibrare i numeri della sfida.

Immagine


Ma ecco che il caratteristico logo della BDK Inc. compare sul titantron, mentre le luci si abbassano e diventano intermittanti. La Bruderschaft Der Krahe Incorporated sta arrivando!



Mentre la theme della BDK risuona a manetta nell’arena, vediamo come sempre il fumo grigio invadere lo stage. Dopo alcuni secondi, infine, ecco i campioni di coppia sbucare dalla foschia, venendo accolti da un nugolo di fischi da parte del pubblico texano.

ImmagineImmagine


“Superstar” Sigfried Jaeger e “The Hunter” Christophorus Schmidt si guardano intorno scuotendo il capo, dopo di che il Corvo fa la propria taunt e alza al cielo il suo TWC World Tag Team Championship, imitato dal Berlin Brawler, che poi punta il suo bastone in direzione dei fratelli Nolan. Una volta rimesse in spalla le cinture, i campioni di coppia iniziano a scendere la rampa con calcolata circospezione, chiacchierando tra loro e non lesinando insulti e gestacci verso i fratelli Nolan.

JR: And their opponents. Making their way to the ring, for a combined weight of 441 pounds. They are the current TWC World Tag Team Champions. From Ravensburg and Berlin, Germany, representing the Bruderschaft Der Krahe Incorporated. They are Sigfrieeeeed Jaegeeeeer... And Christophoruuuuus Schmiiiiidt!!!!!

Ma attenzione, Samuel ne ha già abbastanza di aspettare, scivola sotto la prima corda e da solo si fa incontro ai due tedeschi! Tyler, preso alla sprovvista, cerca di seguire il fratello. L’assalto di Samuel, però viene intercettato da Christophorus Schmidt, che schiva una Clothesline e sbatte il titolo in faccia all’irruento Little Nolan, mandandolo al tappeto. Mentre la musica s’interrompe bruscamente, Sigfried e Christophorus iniziano a prendere a calci Samuel Nolan, finchè non irrompe Tyler, che afferra il Berlin Brawler e lo sbatte addosso alle transenne! Nel frattempo, sul ring, il referee Vincent Good non può far altro che segnalare al timekeeper di dare il via ufficialmente al match.

Immagine

**TWC World Tag Team Championship Street Fight Match**

Bruderschaft Der Krahe Inc. (c) vs. The Nolan Brothers


Mentre Samuel e The Hunter sono a terra, ecco che Jaeger e Tyler Nolan danno il via a un terribile scambio di pugni. A un certo punto sembra avere la meglio il Corvo, che rifila un paio di Deutsche Uppercut al muscoloso avversario, ma all’improvviso il Massive Organism rifila un calcio allo stomaco al tedesco, facendolo cadere in ginocchio, senza fiato. A questo punto il wrestler d’origini ghanesi va per caricare Jaeger per una Powerbomb, ma Christophorus torna alla carica e gli rifila una violenta bastonata in testa da dietro! Tyler Nolan barcolla per il colpo, dando così tempo a Sigfried e Chris per afferrarlo e lanciarlo addosso ai gradoni d’acciaio con una poderosa doppia Clothesline! Il Massive Organism impatta violentemente, ribaltando i gradini d’acciaio e finendo immobile a terra. A questo punto, Sigfried fa segno al compagno di occuparsi di Samuel Nolan, mentre lui si toglie la felpa e si avvia verso il maggiore dei fratelli di colore. Christophorus Schmidt si toglie il cappotto, butta il bastone a terra, poi abbranca The Sam e lo trascina con sé, facendolo poi rotolare sotto la prima corda. Samuel si rialza a fatica, poi però corre verso le corde, rimbalza, prende velocità e tenta una Running Clothesline su Schmidt, che però lo schiva ancora con prontezza, gli rifila un calcio allo stomaco e lo abbatte al centro del ring con un Implant DDT!

Immagine


Il Berlin Brawler si rialza e grida qualcosa al Best from the West, che vediamo intento a strozzare Tyler Nolan con la propria felpa. Il Corvo annuisce e inizia a trafficare sotto al ring, da cui tira fuori un paio di sedie. Jaeger passa una sedia sotto le corde al Berlin Brawler, dopo di che rifila a sua volta una sediata alla schiena al Dominator che tentava di rimettersi in piedi. Sul ring, Christophorus Schmidt mette mano alla sedia e inizia a colpire senza pietà il Little Nolan, che si trova in difficoltà. Dopo di che eccolo appoggiare la sedia a terra andare ad abbrancare l’avversario. Vuole provare una Brainbuster sulla sedia! Ma Samuel trova la forza di liberarsi e gli rifila un Superman Punch! Chris barcolla accusando il colpo potentissimo di The Sam, che ne approfitta per lanciarlo alle corde, sollevandolo in aria e schiantandolo di schiena sulla sedia d’acciaio con una Pop-up Powerbomb! Il Berlin Brawler si contorce a terra, mentre un gasatissimo Samuel Nolan non gli dà tregua, lo rialza a forza e lo manda a sbattere all’angolo con un Irish Whip. Eccolo prendere le misure e partire per la caratteristica Corner Clothesline, quando spunta dal nulla Sigfried Jaeger che lo abbatte con una sediata in pieno volto!

Immagine


Il povero Little Nolan cade a terra tenendosi il volto, mentre il Corvo butta in terra la sedia e lo insulta pesantemente. Dopo di che Sigfried si gira e vede Tyler Nolan che si sta alzando in piedi fuori dal ring a fatica. Sigfried accenna un sorriso, poi si butta alle corde, prende velocità e tenta uno spettacolare Flug von Selbstmord! A vuoto! Il Massive Organism si sposta in tempo, facendo finire il tedesco di testa addosso alle transenne! Mentre Sigfried accusa il colpo, Tyler ne approfitta per abbrancarlo e sbatterlo di schiena sul cemento con una Powerslam! Nel frattempo sul ring, sia The Sam che il Berlin Brawler si rialzano a fatica e raccolgono le sedie. Entrambi si avvicinano e si colpiscono a vicenda, facendo volare via entrambi gli oggetti contundenti. Christophorus scuote la mano per un attimo, poi tenta un Discus Elbow Smash, evitato! Dopo la schivata, The Sam rifila un paio di pugni al tedesco, evita un altro tentativo di Lariat, dopo di che lo afferra e lo solleva sopra le spalle per una Gorilla Press Slam! Ma l’Hunter si scuote, finisce alle sue spalle bloccandogli la vita e rovesciandolo all’indietro con uno Schmidt Plex!

Immagine


Gran mossa da parte di Christophorus Schmidt, che poi prova per la prima volta a schienare Samuel Nolan! 1... No!!! Arriva Tyler Nolan che gli rifila un calcio e interrompe il conteggio. Il Massive Organism viene subito aggredito a suon di pugni dall’Hunter, ma poi sfrutta il potentissimo fisico per spingerlo via con violenza e schiantarlo all’angolo con una Corner Spear! Christophorus, in difficoltà, cade a terra tenendosi lo stomaco. A questo punto Tyler chiama a gran voce il fratello, che annuisce, si rialza e passa sull’apron, puntando al paletto. Eccolo salire sulla terza corda e mettersi in equilibrio. Vuole provare la sua finisher, la Shooting Star Press! Ma Sigfried Jaeger rinviene sull’apron, lo carica e lo spinge giù, mandandolo a cadere fuori dal ring! Il tedesco ridacchia pulendosi il sangue che gli cola dalla vecchia ferita sulla fronte, riapertasi dopo il volo pazzesco di poco prima. Jaeger poi guarda Tyler Nolan, che lo fulmina col suo caratteristico sguardo rabbioso, gli occhi quasi fuori dalle orbite. Ma un attimo dopo eccolo urlare dal dolore, quando il Berlin Brawler lo colpisce con un Low Blow! Dopo di che il tedesco lo afferra brutalmente e lo atterra con una delle sue mosse migliori, la Berlin Bomb!

Immagine


Che botta per il Massive Organism! Altro tentativo di pinfall da parte di Christophorus. 1... 2... No! Il gigantesco wrestler di origini ghanesi solleva una spalla in tempo. L’Hunter ringhia qualcosa e rotola via, lasciando campo libero a Sigfried Jaeger, che sale sul paletto, poi dice qualcosa al compare. Chris annuisce e passa una sedia al Corvo, che dopo aver fatto un gesto verso il pubblico, connette una spettacolare Twilight of the Thunder God con la sedia!!! Tyler Nolan accusa il colpo, rimanendo mezzo stordito al tappeto dopo la sequenza di colpi subita. Ed ecco il pinfall di Jaeger. 1... 2... e 3! No! Kickout del Massive Organism all’ultimo istante! Il Corvo si porta a sedere e sospira, poi inizia a confabulare qualcosa con Christophorus. I due si alzano in piedi, ma ecco arrivare Samuel Nolan con una Kendo Stick! The Sam carica il colpo verso Schmidt, che però si abbassa e la bastonata finisce in pieno volto al Monster Hunter, che cade a terra e ruzzola fuori dal ring! Il Little Nolan prova nuovamente a colpire il Berlin Brawler, che però balza all'indietro e tenta un Lariat disperato, ma il wrestler ghanese riesce ad avere la meglio intercettandolo e stendendolo a suon di bastonate!

Immagine


Mentre Christophorus striscia all’angolo e si protegge come può dalla furia dell’avversario, ecco che anche Tyler Nolan si riprende. Il Destroyer, a cui esce del sangue dalla bocca, dice qualcosa al fratello, che butta il bastone e prende per il collo Schmidt, rialzandolo. I due Nolan si affiancano e stringono la gola dell’avversario. Vogliono tentare una Double Chokeslam su una sedia chiusa! Schmidt scuote il capo, cerca di liberarsi, dopo di che pianta un dito nell’occhio a Samuel Nolan, che molla la presa! Tyler si distrae quell’attimo che basta a Sigfried Jaeger per prendergli una gamba e buttarlo a terra da dietro, per poi trascinarlo fuori dal ring. Qui il tedesco, che vediamo in una maschera di sangue, rifila uno schiaffone al Massive Organism, scatenando il pubblico di San Antonio. Mentre Jaeger sorride come al solito, il Destroyer pare proprio aver perso le staffe una volta per tutte. Eccolo sbuffare di rabbia e rifilare un paio di pugni al volto del Corvo, che viene poi gettato addosso alle protezioni della zona del timekeeper con un Irish Whip. Poi Tyler prende la rincorsa e prova una Spear contro Jaeger, che però si scosta in tempo e manda il Destroyer a sradicare letteralmente la balaustra, rovesciando addetto alla campanella, tavolo e sedie! Che botta inaudita! Mentre vediamo Jessica Rose, sgattaiolata via in tempo, allontanarsi nell'area dei più sicuri tavoli di commento, Jaeger irrompe nel caos creato da Nolan, e dopo un breve riflessione, opta per prendere la campanella come oggetto contundente invece del timekeeper, che viene preso a calci.

Immagine


Una volta armato, il tedesco aspetta che Tyler si rialzi a fatica e lo colpisce in pieno volto, mandandolo a scavalcare le transenne e a rotolare fuori tra i fan! E attenzione, come vediamo il Corvo ha deciso di portare altrove la contesa. Eccolo passare a sua volta tra il pubblico e trascinare via l’avversario, sparendo nella confusione dei fan scatenatissimi. Il referee Vincent Good non crede a quello che vede, tuttavia, dato che si può vincere solo sul ring, resta a controllare Samuel Nolan e Christophorus Schmidt. Vediamo il Berlin Brawler intento a vendicarsi delle bastonate ricevute in precedenza colpendo con la mazza da Kendo il povero Little Nolan, che si tiene ancora l’occhio contuso. Dopo di che il tedesco butta via il bastone ormai rotto e afferra una gamba dell’avversario, chiudendolo nel Berlin Wall!

Immagine


Samuel Nolan grida di dolore e si contorce, afferrando le corde con entrambe le mani. Tuttavia l’arbitro non può intervenire, visto che l’incontro è senza squalifiche, al ché Schmidt dà dell’idiota a The Sam. Quest’ultimo dopo alcuni secondi di sofferenza, inizia a spingersi a forza fuori dal ring, costringendo il Berlin Brawler a mollare la presa. Chris allora rotola sotto la prima corda, ma Samuel alla disperata restituisce la scorrettezza precedente e gli frantuma i gioielli di famiglia con un altro Low Blow! Mentre Schmidt cade a terra dolorante, il minore dei fratelli Nolan guarda sotto al ring e tira fuori un tavolo! Ma attenzione, sul titantron vediamo alcune immagini provenienti da un'area esterna dell’AT&T Center!

TWC Titantron ha scritto:
Vediamo inquadrata la zona di ristoro per il pubblico nel Settore C dell’AT&T Center. Qui, come promesso il TWC World Heavyweight Champion, Leon Black, è presente per firmare autografi ai moltissimi fan che han preferito lasciar perdere l’incontro dei Nolan Brothers su suo invito.

Immagine


Il campione, che vediamo vestito con una camicia celeste, pantaloni in tessuto bianchi e scarpe di cuoio marrone, sorride ad alcuni tifosi e restituisce loro alcuni poster autografati. Nel mentre che aspetta il prossimo fan, lo vediamo giocherellare metodicamente col suo anello d’argento. Ma all'improvviso scoppia il panico, con la massa dei fan che si apre tra il fuggi fuggi generale, mentre in mezzo compaiono Sigfried Jaeger e Tyler Nolan, intenti a colpirsi violentemente. A un certo punto il Massive Organism prova il Superkick sul tedesco, che si abbassa per un soffio, e restituisce poi pan per focaccia all’avversario, rigirandolo e colpendolo con una potente Oden’s Blade!

Immagine


Il Destroyer barcolla all’indietro e finisce per rotolare sul tavolino dove Black stava firmando autografi. Quest’ultimo guarda Jaeger, indica Nolan, e scuote il capo. Il Corvo fa spallucce, si rialza e si prende una pausa, strappando un bicchiere di birra a un fan barbuto dell’Unglorified Legend e bevendosi qualche sorso in relax. Leon Black osserva un attimo l’esausto Nolan, infine con nonchalance prende il pennarello nero e gli fa l’autografo sul petto! Il Massive Organism pian piano si riprende tenendosi la bocca, eccolo scendere dal tavolo per poi scoprire la firma del campione addosso a sé. La cosa non sembra piacergli molto, anzi, Nolan sgrana gli occhi e minaccia di ribaltare il tavolo e aggredire Leon, che sbadiglia. Ma all’improvviso Jaeger arriva e rovescia la birra in faccia al Destroyer! Questi barcolla indietro, accecato, dopo di che il tedesco lo colpisce alla schiena e lo spinge via. I due così riprendono la loro violenta battaglia per le aree dell’AT&T Center, seguiti da un pò di fan entusiasti. Dopo averli visti allontanare, Leon Black sospira, poi riprende a firmare autografi invitando i suoi tifosi ad avvicinarsi.


Ma torniamo all’interno dell’arena, dove Samuel Nolan ha sistemato il tavolino e dopo una serie di colpi al corpo, vi ha spinto sopra Christophorus Schmidt. Il Little Nolan scuote il capo dopo essersi fermato a osservare le ultime immagini sul titantron e il fratello in difficoltà, poi sale sull’apron e si arrampica sulla terza corda. Forse vuole tentare la mostruosa 630° Senton, oppure è tempo di Corkscrew 450° Splash! Eccolo mettersi nuovamente in equilibrio, ma Schmidt ha la forza di rotolare via dal tavolo per evitare di essere bersaglio della mossa distruttiva e rientra a fatica sul ring. Ma il giovane Samuel non si perde d’animo, cambia posizione al volo, e non appena Chris è in piedi, lo travolge con un Moonsault!

Immagine


Splendida mossa da parte di Samuel Nolan, che poi prova a schienare Christophorus. 1... 2... No! Schmidt è un osso durissimo ed esce al conto di due nonostante i molti colpi subiti. A questo punto Samuel Nolan alza un dito al cielo, poi rialza Schmidt. Gorilla Press Drop a segno! E’ tempo di Sam Combination! Ecco che Nolan si prepara... Standing Moonsault... No! Il Berlin Brawler alza le ginocchia e Nolan ci si stampa col petto, rimbalzando via dolorante! Ma ecco che vediamo il pubblico alzarsi in piedi e indicare un’uscita sulle gradinate, dove vediamo comparire Sigfried Jaeger e Tyler Nolan! Il Corvo sta colpendo l’avversario con un bidone della spazzatura, deridendolo, ma all’ultimo il Massive Organism si ribella e lo stende con un Superkick!

Immagine


Tyler Nolan grida di rabbia, poi scruta il ring, dove Christophorus Schmidt ha appena colpito suo fratello con un Discus Elbow Smash! Il wrestler ghanese naturalizzato americano allora comincia a scendere le gradinate per soccorrere il fratello in difficoltà, ma a metà viene raggiunto da dietro da un inferocito Jaeger, che gli rifila una spallata e lo manda a rotolare giù dalle scale!!! Tyler Nolan finisce ruzzolando in fondo alla gradinata, immobile, mentre Sigfried scende tranquillamente le scale pulendosi il volto dal sangue rappreso. Una volta arrivato, il tedesco abbranca Tyler, prende la rincorsa, e lo scaraventa aldilà delle transenne, vicino al ring. Nel frattempo Christophorus Schmidt sta schienando Samuel. 1... 2... e 3! No!!! Sussulto disperato di The Sam, che esce dallo schienamento! Il Berlin Brawler si rialza e fa un sorriso sadico, mentre torreggia sul minore dei fratelli Nolan, che pian piano striscia fino all’Apron e ruzzola fuori dal ring. Nel frattempo Sigfried ha buttato sul ring uno stanco e pesto Tyler. Il Corvo fa segno a Schmidt di tenersi pronto e aspetta che il gigantesco Massive Organism si alzi in piedi con estrema difficoltà per poi rifilargli una serie di violenti Deusche Uppercut!

Immagine


Alla fine Tyler barcolla all’indietro, dove Chris lo abbranca e lo schianta a terra con un preciso Schmidt Plex! Poi Jaeger fa segno che è finita per la carriera di Tyler Nolan. Il tedesco ha notato il tavolo aperto fuori dal ring. Eccolo spingere il disorientato Destroyer sull’apron, proprio nei pressi del tavolino. Qui Nolan a fatica si tira su sfruttando le corde. Jaeger gli fa un gestaccio, poi corre alle corde dall’altra parte per prendere velocità. Vuole colpirlo col Blitzkrieg e gettarlo sul tavolo! Ma all’improvviso sia lui che Christophorus finiscono immersi in una nube bianca! Colpo di scena! E’ Samuel Nolan con un estintore!

Immagine


Il Little Nolan ha accecato gli avversari come due settimane fa, e ora barcolla a centro ring con il pericoloso oggetto contundente. Sigfried Jaeger si tiene gli occhi, non vede nulla, e finisce chiuso da dietro da Tyler Nolan in una Sleeeper Hold! Mentre Jaeger si contorce disperatamente, Samuel lo nota e carica il colpo per abbatterlo. Eccolo partire con l’estintore, ma all’ultimo Sigfried schiaccia un piede di Tyler e riesce liberarsi per un soffio, abbassandosi... E SAMUEL NOLAN COLPISCE IL FRATELLO IN PIENO VOLTO!!! Tyler, stordito, perde l’equilibrio e cade all'indietro, mandando il tavolo in mille pezzi e finendo KO! Mentre Vincent Good si mette le mani nei capelli, vediamo Samuel Nolan sconvolto dall’errore. Sigfried allora ne approfitta per colpirlo allo stomaco e abbatterlo con la Stay Down! Dopo di che, ecco sopraggiungere Christophorus Schmidt, che abbranca il minore dei fratelli Nolan e lo atterra con la sua Neutralisator!

Immagine


Samuel Nolan resta dolorante a terra, in balia dei campioni di coppia, che come corvi affamati, girano intorno a lui, come fosse la carogna di un animale. E a questo punto Jaeger lo chiude nella sua mossa di sottomissione personale, l’Untersuchung!

Immagine


Mentre il pubblico rumoreggia sempre più forte, vediamo Samuel Nolan urlare a fatica, finchè, troppo indebolito dalla serie di colpi terrificanti ricevuti, non può far altro che cedere! Ed è finita! La Bruderschaft Der Krahe Incorporated ha vinto questo violento incontro, conservando con successo i TWC World Tag Team Titles!!!

JR: The winners of this match, by submission... The Bruderschaaaaaft Deeeeer Kraheeeee!!!!!

Sigfried Jaeger molla Samuel Nolan e si rialza soddisfatto. Dopo di che lui e Christophorus si fanno dare i titoli di coppia, alzandoli in segno di vittoria. Mentre vediamo Tyler Nolan che pian piano dà segni di vita, la bocca e la fronte sanguinante, vediamo che Schmidt non ha ancora intenzione di chiudere la partita. Eccolo prendere una sedia rimasta sul ring e colpire ripetutamente The Sam, finchè questi non resta a terra pesto e sanguinante.



Mentre nell’arena risuona nuovamente la theme della BDK Inc., il Best from the West fa segno al compagno che è ora di andarsene e rotola sotto la prima corda. Christophorus butta via la sedia, sputa a terra vicino al Little Nolan e poi segue il Corvo. I due membri della Bruderschaft se ne vanno via percorrendo la rampa con i titoli in spalla e le facce cupe, finchè non spariscono nel backstage. La Campagna d’Autunno della Bruderschaft Der Krahe Incorporated ha mietuto le prime vittime anche in TWC, con l'assalto dei coraggiosi Nolan Brothers respinto nel sangue. Nel frattempo le immagini si spostano sul ring, dove Tyler Nolan è rientrato a fatica e si sta accertando delle condizioni del fratello, che guarda con un misto di preoccupazione e somma delusione, scuotendo il capo e stringendo un pugno dalla rabbia per la grande occasione persa. E noi tutti, con questa inquadratura, andiamo in pubblicità! Don’t. Change. The Channel.





Up Next: The Main Event!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 23:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Bentornati a TWC Indoor War 17, giusto in tempo per il nostro Main Event! Title Shot per il titolo TWC in palio!



Immagine


Sometimes I wish that I could be your mind unscarred
I envy that you don't know what its like to be destroyed

Michael Edwards è il primo a fare il suo ingresso, osannato dagli spettatori di oggi. Michael cammina a passi veloci e sale sul ring dopo aver dato il cinque a qualche fan delle prime file. Il Golden Boy saltella per eliminare la tensione, attendendo i suoi due avversari.



Immagine


Sulle note di Maximum The Hormone ecco comparire anche Kevin Manson, accolto da una reazione mista. The Animal si avvicina al quadrato piuttosto lentamente, continuando ad aprire e chiudere le dita della mano in un pugno e dandosi qualche leggera sberla sul volto. Una volta salito sul quadrato osserva per qualche secondo Edwards, che ricambia lo sguardo.

Immagine


Le luci si spengono. E' il momento dell'ingresso di Fred!



Le luci ritornano nell'arena e Fred appare sullo stage, per la prima senza il suo figo manager, Fox Olon. Il Tedesco ignora i fischi dei fan e percorre rapidamente la rampa, scuotendo poi la testa in seguito al gesto che i due avversari gli rivolgono.

Immagine


Double F sale dunque sul ring dalle scalette, andando a posizionarsi in un angolo. Lo stesso fa anche Michael Edwards, seguito a ruota da Kevin Manson. L'arbitro chiede ai tre se vogliono cominciare, ricevendo in tutti i casi una risposta affermativa.

Number One Contender Match for the TWC Championship - Fred vs Michael Edwards vs Kevin Manson


Suona la campanella ed il match comincia: i tre contendenti mantengono le distanze, girando lateralmente per il ring e studiando i movimenti dei due avversari. Dopo qualche secondo, Edwards e Manson si avvicinano, guardandosi dritti negli occhi per qualche secondo e provocando alcuni boati del pubblico. Passa qualche secondo, i due sono perfettamente immobili e sembrano pronti a scattare... E si girano di scatto, andando addosso a Fred! I due ex membri dello State Of Anarchy vanno addosso al German Superman e lo riempiono di calci e pugni, sotto gli applausi del pubblico, dopodichè lo lanciano fuori dal ring. Michael e Kevin sorridono soddisfatti verso Franke, seduto ed appoggiato con la schiena alla balaustra, poi tornano a fissarsi mettendosi in posizione di guardia... Ed escono entrambi dal ring. I due partecipanti originali al match si avvicinano di nuovo a Fred, intrappolandolo sia a destra che a sinistra: il Tedesco li osserva, sgrana gli occhi, dopodichè si getta all'attacco di Manson con uno European Uppercut in corsa, ma viene steso subito dopo da un Dropkick del Golden Boy! Il ragazzo di Chicago si china sull'ex capitano della FOX's Army e lo colpisce con alcuni pugni chiusi al volto, dopodichè scambia un cenno d'assenso con The Animal e si sposta, permettendo a quest'ultimo di portare a segno una Running Senton! Ora è Kevin a non staccarsi da Fred, bersagliandolo di Stomp sul cranio, mentre Michael dà il cinque ad alcuni fan delle prime file. I due membri dello State Of Anarchy tornano a confabulare per qualche secondo, facendo in modo di non essere sentiti da colui che è stato protetto di Fox Olon, poi osservano il rivale cercare di rialzarsi, attendono che si giri e... Pugno di Kevin! Pugno di Edwards! Manson! Edwards! Manson! Edwards! Parte una scarica di violenti pugni alternati, che si ferma al centesimo colpo, inferto da Michael: Fury Of A Hundred Punches dei due ex compagni di stable! I due sorridono mentre il pubblico li acclama... Finchè il Painmaker non colpisce il momentaneo alleato con un Superkick! Kevin è rapido a prendere l'avversario e riportarlo con forza sul ring, dopodichè gli va addosso... Sick! Sick di Edwards!

Immagine


Il Golden Boy si fionda sull'avversario per il pinfall: 1, 2, 3, NO! Michael Edwards va subito vicinissimo ad ottenere la title shot contro Leon Black. Manson prova a rialzarsi con l'aiuto delle corde, Michael gli lascia lo spazio per farlo, lo scambio dei due si incrocia e si scambiano un sorriso. Fase di Clinch, vinta dal ragazzo di Chicago che va alle spalle di Manson, il quale a sua volta risponde con una gomitata all'indietro ed applica una Headlock. Michael con alcuni passi all'indietro si avvicina alle corde, le usa come spinta per lanciare dinnanzi a sè l'avversario, rebound, nuovo tentativo di Sick ma Kevin si allontana appena in tempo e fa a rifugiarsi all'angolo! Il Golden Boy sorride una seconda volta ma The Animal non ricambia, anzi, si morde il labbro e aggrotta le sopracciglia. Parte alla carica Manson con un Lariat, Edwards gli passa sotto al braccio, entrambi prendono il rebound e si scontrano con una Clothesline reciproca che non mette a terra nessuno dei due. Gli ex SoA si lanciano cenni di sfida, dopodichè riprendono la rincorsa e si colpiscono di nuovo, ma per la seconda volta nessuno cade a terra. Terzo tentativo... No, Edwards corre nella stessa direzione di Kevin e lo fa cadere fuori dal ring con un Lariat. Il Painmaker si tocca la nuca rialzarsi, Michael è lesto e rimbalza contro alle corde, lanciandosi fuori dal ring, Suicide Dive.. Manson lo abbranca al volo con una Snap Powerslam! Brutta caduta sui tappetini per il Golden Boy, che viene rialzato immediatamente e lanciato contro le scalette d'acciaio. The Animal connette poi con qualche pestone, poi si volta... E Fred lo colpisce con un Big Boot! Il Painmaker cade a terra, il Tedesco lo rialza immediatamente e lo riporta al centro del ring, poi lo solleva e connette con una Alabama Slam! Edwards intanto, ripresosi, è salito sull'apron, si lancia in springboard... Ma viene intercettato da uno European Uppercut! Double F non ha finito: rialza Michael e connette con un Dragon Suplex!

Immagine


Il Tedesco tiene il ponte, 1, 2, solo 2. Fred scuote la testa, dopodichè va a rialzare Manson, lo carica per una Powerbomb... The Animal rimane a peso morto rendendo difficile il sollevamento al Master Of German Suplex, che decide dunque di cambiare il setup per aiutarsi nell'impresa, ora tenta di eseguire il suo Knockout... Ma Michael Edwards ha avuto il tempo di riprendersi e lo colpisce con un colpo d'avambraccio. Battaglia tra i due, Fred è in vantaggio grazie alla sua maggiore prestanza fisica, il wrestler di Chicago però trova lo spiraglio per passargli sotto al braccio e rimbalzare alle corde, Sky Hook e Fred cade! Pinfall: 1, 2, solo un conto di 2 scarso. Il Golden Boy osserva Manson in procinto di rialzarsi, lo stesso fa Fred, quindi decide di far partire una Russian Roulette su entrambi: volano le Chop, sottolineate dai Woooooo del pubblico, ed ecco che arriva anche il calcio a Fred... Che blocca il colpo, si rimette in piedi, Exploder Suplex! Il Tedesco lancia un urlo verso l'avversario, si gira verso Kevin ma subisce una Discus Clothesline! Nuovo pinfall, ma è solo 2. The Animal osserva i due avversari a terra, dopodichè si rivolge alla telecamera allargando le braccia ed urlando a Leon Black che questo è ciò che lo aspetta. Fatto ciò, prende Fred per il cranio e lo rialza, dopodichè lo spinge con forza contro alle corde, rimbalzo, Allahu Akbomb... No, il Tedesco aumenta lo slancio del proprio corpo e gli finisce alle spalle, dove lo aspetta però una Sick! di Edwards! L'ex FOX's Army barcolla, viene sollevato da Manson e impatta contro l'angolo in seguito ad un FN' Assassin Drop!

Immagine


The Animal osserva il corpo dell'avversario a terra, sorride... Ma Michael lo prende alle spalle e lo lancia fuori dal ring! Manson atterra in piedi, intanto sul ring c'è il pinfall su Fred... 1, 2, il Painmaker arriva in tempo e schiaccia il corpo dei due avversari con una Running Senton! Kevin si rialza immediatamente, con il piede fa ruzzolare il corpo di Double F fuori dal ring e decide di concentrarsi sull'ex compagno di stable, colpendolo con alcuni pestoni alla nuca e rivolgendosi successivamente al pubblico, con un goffo inchino. 360 Ledgrop tentato, ma Edwards si sposta in tempo facendo prendere una brutta botta all'avversario, che cerca di rialzarsi ma viene travolto da uno Shining Wizard del Golden Boy! 1, solo 1! Manson alza la spalla immediatamente, dopodichè scoppia in una risata di sfida indispettendo Michael, che rimbalza contro alle corde tentando un Lionsault ma va a vuoto anche lui! Il contraccolpo è considerevole ma Edwards si rialza il prima possibile, rendendosi però involontariamente facile preda di una Boma Ye del Painmaker! 1, solo 1 anche questa volta! La scena precedente si ripete, a ruoli invertiti: spalla che si alza immediatamente e risata di scherno. Manson sbuffa, scuote la testa, dopodichè rialza il rivale e lo cinge, Mark Of The Veteran! No, il Golden Boy gli scivola alle spalle durante il sollevamento. Mark Of The Veteran di Edwards! Niente da fare, The Animal gli impedisce la manovra con delle gomitate alla nuca. L'uomo che ha ritirato Street Dog Raymond continua a colpire, non accorgendosi del ritorno di fiamma di Fred, che si frappone tra i due e...

Immagine


Doppia Mark Of The Veteran di Fred! Prova di forza impressionante del Tedesco, che poi va subito a coprire il Golden Boy: 1, 2, solo 2! Va allora a coprire le spalle di Manson: 1, 2, niente da fare! Double F scuote la testa e va a protestare con l'arbitro per un presunto conteggio troppo lento, poi osserva Edwards che si sta rialzando con l'aiuto delle corde, lo prende alle spalle, German Suplex con ponte: 1, 2, Michael alza la spalla. Il German Superman impreca, dopodichè va a cingere la schiena di Kevin ed esegue la stessa proiezione, stavolta con rilascio, facendolo ruzzolare all'esterno del quadrato. L'ex leader della FOX's Army si ritrova di nuovo da solo con Edwards, gli va addosso... Ma c'è uno Small Package! 1, 2, solo 2. I due contendenti si rimettono in piedi molto velocemente, il Golden Boy va addosso al rivale tentando il caricamento per la Vart-Breaker ma Franke non gli permette l'aggancio di entrambe le braccia, anzi, lo colpisce con un calcio all'indietro rivolto ai testicoli. Il ragazzo di Chicago crolla a terra mentre il Tedesco viene subissato di fischi dal pubblico. Fred ignora la reazione negativa nei suoi confronti e si posiziona all'angolo, chiamando il suo Knockout Kick: Michael è quasi in piedi, il German Superman fa per partire.. Ma Manson lo afferra per le gambe dall'esterno del quadrato e lo trascina con sè, lanciandolo un paio di volte contro alle transenne. The Animal alza le braccia al cielo ottenendo una reazione mista del pubblico, poi solleva Fred su una spalla, tenta lo Snake Eyes.. Ma il Tedesco gli mette un dito nell'occhio sinistro e riesce a scivolargli alle spalle, preparando la contromossa... Baseball Slide di Edwards sull'ex protetto di Fox Olon! Double F è stordito per il colpo subito alla nuca, Edwards ne approfitta, si getta in Slingshot con un Crossbody, ma viene preso al volo da Franke.. Che viene steso da una sediata alla schiena da parte del Painmaker! The Animal comincia a bersagliare l'avversario di colpi alla schiena con il sedile ed i bordi della sedia, permettendo al Golden Boy di riprendere fiato. Colloquio dei due ex State of Anarchy: i due si mettono d'accordo, dopodichè il ragazzo di Chicago va a sparecchiare il tavolo dei telecronisti! Manson prende Fred per la nuca e lo avvicina al tavolo, ma il Tedesco con alcune gomitate cerca di opporsi... Testata di Kevin, che poi appoggia il corpo dell'avversario al tavolo ed alza il pollice in direzione di Michael, che sale sull'apron... Il pubblico è in visibilio... Variante del Moon Light!

Immagine


Impatto incredibile, entrambi i lottatori coinvolti nella manovra sono al tappeto e doloranti, ma il tavolo non si spezza... Kevin Manson se ne accorge, comincia a prendere a pugni la superficie del tavolo stesso, dopodichè emette un urlo di rabbia... Solleva Fred da terra, Powerbomb!

Immagine


E stavolta il tavolo collassa sotto il peso del corpo di Fred! Double F è praticamente fuori dal match! Kevin Manson urla cercando di portare il pubblico con sè ed ottiene una buona dose di applausi, dopodichè osserva il corpo di Michael Edwards dinnanzi a sè... E gli tende la mano! Il Golden Boy gliela stringe immediatamente e viene aiutato a rialzarsi, dopodichè i due si fissano per qualche secondo. Volgono poi lo sguardo al corpo del German Superman, immobile. Infine i loro occhi si concentrano sul ring, dove salgono entrambi più velocemente che possono. Il pubblico rumoreggia entusiasta mentre i due ex compagni di stable si studiano per qualche secondo: fase di Clinch, vince Kevin che di potenza spinge l'avversario indietro di qualche metro. I due si studiano per qualche altro secondo, poi di nuovo Clinch: ad avere la meglio è Edwards, che applica una barra al braccio dell'avversario. Kevin si libera torcendogli le dita della mano destra, poi rigira la situazione finendo per applicare lui la stessa leva al braccio del Golden Boy, che con una capriola in avanti si mette in posizione migliore e allontana Manson con un Arm Drag. Altri momenti di tensione. I due si scambiano un sorriso, finchè The Animal non urla al ragazzo di Chicago di fare attenzione a Fred alle sue spalle. Edwards si gira di scatto, ma alle sue spalle non c'è nessuno: quando si rivolta arriva il Superkick di Manson, no parato da Michael che lo aveva previsto. Il Golden Boy continua a tenere bloccato il piede del rivale, che cerca di colpirlo al volto con dei pugni fino ad un improvviso Enziguri Kick, anche questo evitato da Edwards che si abbassa, dopodichè va a chiudere la 291114!

Immagine


Sottomissione applicata da Michael Edwards, e Kevin Manson potrebbe cedere per la seconda volta! La telecamera ci regala un breve stacco su Fred, ancora senza sensi. The Animal non ha aiuti, le corde sono lontane e il rope break non è una regola vigente in un Triple Threat... Passano alcuni secondi, il Painmaker continua ad urlare che non cederà mai e Michael non accenna ad allentare la presa. Il tempo continua a scorrere.. E proprio quando sembrava che il suo corpo si stesse affievolendo, Manson ha uno scatto e riesce a spostare la gamba sinistra di Michael dalla sua gola, liberandosi dalla morsa e avendo la possibilità di fiondarsi sull'avversario con una serie di pugni chiusi al volto! Dopo una lunga serie di pugni, The Animal decide di passare alle testate, sempre al cranio dell'avversario, che viene travolto e non riesce ad alzare la guardia. Passata qualche decina di secondi Kevin Manson si rialza, toccandosi la testa e sorridendo, mentre il Golden Boy sembra aver perso i sensi. Il Painmaker è rapido nel rialzare l'avversario, che non può opporre resistenza, poi porta a segno una Vart-Breaker! Manson non va allo schienamento, preferendo indicare le corde e scalarle, dando la schiena all'avversario... Si lancia, Phoenix Splash! Ma Michael si scansa in tempo e Kevin è vittima di una brutta caduta! Il Painmaker cerca di rimettersi in piedi più velocemente che pu ma barcolla, anche il Golden Boy è in piedi e lo lancia contro alle corde... Allahu Akbomb di Michael, no, Manson riesce a scivolargli alle spalle nel sollevamento, Mark Of The Veteran!

Immagine


Kevin Manson lancia un urlo di gioia alzando il braccio destro come può, poi striscia sul corpo di Michael... 1, 2, 3, NO! Michael alza la spalla! Michael alza la spalla! Manson ha le mani nei capelli, il pubblico applaude ed incita il ragazzo di Chicago a vincere il match. The Animal si rialza lentamente, passandosi più volte la mano destra sul volto e lanciando nervose occhiate rivolte agli spettatori, dopodichè va addosso a Michael.. Lo prende per i capelli, lo lancia contro alle corde, Allahu Akbomb REVERSATA IN UNA HURINCARRANA! Schienamento di Edwards! 1, 2, 3! NO! Fred torna sul ring e rompe il pinfall! Fred è ancora nel match! Ora tutti e 3 i contendenti giacciono a terra stremati, mentre il pubblico è estasiato e canta cori in favore della contesa a cui stanno assitendo. Il primo a rimettersi in piedi è Kevin Manson, seguito poco dopo da Edwards e al termine di alcuni secondi anche da Double F.. Edwards e Manson tornano uno addosso all'altro, scambiandosi una serie di pugni! I colpi arrivano veloci, rendendo impossibile fare un bilancio, ma ecco che Franke va a colpire Michael alla schiena facendolo accasciare al suolo.. Superkick di Manson su Fred! Il Tedesco si accascia al suolo. Kevin si volta... Sick! Sick di Edwards, ma The Animal non cade! Per lui arriva il Knockout Kick di Fred! Il Painmaker è abbattuto e rotola all'esterno del quadrato! Rimane un affaire a due... Sick! E poi Vart-Breaker!

Immagine


Michael Edwards si lascia cadere sul corpo dell'avversario! 1, 2, 3!!

Spoiler:
JR: The winner of this match and the Number One Contender for the TWC Championship... Michaaaaeeeeel Eeeeeedwaaaaaards!!!


Il pubblico è in visibilio, il loro beniamino, Michael Edwards, ha ottenuto la vittoria e affronterà per la quarta volta Leon Black, stavolta con il massimo titolo della federazione in palio! L'inquadratura indugia anche su Fred, ancora steso al suolo, e su Manson, che è seduto sulla rampa all'esterno del quadrato e ha le mani davanti al volto. Il Painmaker si allontana correndo, in preda alle lacrime, mentre Edwards dal ring lo osserva abbassando momentaneamente gli occhi, per poi riprendere il suo meritato festeggiamento.
Ed è su queste immagini che l'odierna puntata di TWC Indoor War giunge al termine! Grazie per averci seguito.

NotOnlyWWE, CM-Cena, Il Capitano
KTW, Elban Rattlesnake, The Hawk, straight edge savior, SimoAF, Dims, Il Ragazzo Woo Woo, Stevester, Phil is Wrestling, Christian, Stevester, Simon & Woo Woo Man


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 09/10/2015, 23:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


Immagine

Al termine di un entusiasmante episodio di Friday Night Indoor War, è il momento del Backstage Fallout e, armato di microfono, troviamo Daniel Carson, il bravo intervistatore della TWC.

DC: Signore e signori, ecco a voi il mio ospite, "The German Superman", Fred!

Immagine

Ecco che alle spalle di Daniel Carson compare un Fred sconfortato, amareggiato, apparentemente incosciente.

DC: Fred, una serata da dimenticare! Nel main event hai perso contro Michael Edwards e Kevin Manson; precedentemente Virgil Brown aveva detto che questa sarebbe statua la tua ultima possibilità di competere per il World Title di Leon Black: finché ci sarà lui, non riceverai altre opportunità per conquistarti un'occasione per il titolo mondiale. Cosa vedi ora nel tuo futuro ora che sei senza Mr. Fox Olon al tuo fianco e senza la prospettiva di poter andare contro Black e vincere il World Title?

Carson allunga il microfono a "The German Superman", ma questi non risponde, lo sguardo è rivolto in avanti, uno sguardo ora inespressivo, proprio di chi è incosciente, di chi non sa a cosa pensare. Carson lo osserva, un po' turbato, passano i secondi, l'intervistatore decide di riprendere la parola quando ecco che il tedesco, finalmente, apre la bocca...

FF: A volte...la voglia di andare avanti...viene meno...

Pronunciate queste poche parole, Fred si allontana, lasciando un Daniel Carson molto perplesso.


/--------------------------------------------------------/



Le immagini si spostano all’esterno dell’infermeria posta nel backstage dell’AT&T Center.

Immagine


Improvvisamente vediamo la porta aprirsi e uscire via via la Bruderschaft Der Krahe Incorporated al gran completo.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


Come vediamo dalle fasciature, “Superstar” Sigfried Jaeger e “The Hunter” Christophorus Schmidt sono stati medicati dopo il loro violento match vinto contro i fratelli Nolan. I due comunque appaiono di buon umore, a differenza di Brunild Wagner, che ha un cerotto sul collo, morsicato da Elektra Kellis, e del solitamente corrucciato Gunther Schmidt. Sulle spalle di Jaeger, Schmidt e Wagner risaltano in primo piano i TWC World Tag Team Titles e il WFSS Woman World Championship.

ImmagineImmagineImmagine


I quattro camminano lungo il corridoio chiacchierando nella loro lingua natia, finchè non notano qualcosa e si fermano. La telecamera stacca, e vediamo avvicinarsi Shawn “The Gaty” Gates e il Child of Ice, Travis Miller.

ImmagineImmagine


I due gruppi si fronteggiano per alcuni interminabili secondi, finchè Jaeger non rompe gli indugi e li apostrofa malamente.

SGF: Guarda guarda chi si vede, il vecchio e il troglodita. Oh, e sono ancora fuori dalla casa di riposo e dalla gabbia nonostante si sia fatto tardi!

Poi il Corvo fa un sorriso sarcastico, poi diventa serio.

SGF: Complimenti per l’alleanza. Siete una bella coppietta, davvero. Peccato che sia completamente inutile e antiquata già in partenza, visto che questi titoli non li avrete mai e poi mai finchè la Brunderschaft li avrà nelle proprie mani. Fatevi vivi tra un anno e ne riparliamo. Deal with it.

The Gaty alza un sopracciglio, poi si gira verso Travis Miller.

GTY: Ehi Travis, guarda chi c'è! Wonder Woman, l'incredibile Hulk, La Cosa ed il maggiordomo Alfred! Ah, e per non fare confusione: Brunild, tu sei l'incredibile Hulk. Che ci fa da queste parti la stable più raccomandata della storia del wrestling? Non siete a leccare il culo a qualche dirigente? Ah, e comunque, giusto per essere chiari, La Cosa qui ha dieci anni in più di me e non è stato scelto come campione nemmeno dal suo migliore amico, comprensibile visto che è un tale cavernicolo da non sapere dire nemmeno due parole in un corretto inglese. Ora andate ad osannare il grande Adolf da un'altra parte e levatevi di torno.

Al ché Christophorus picchia la punta del bastone in terra, rumorosamente, e si fa avanti.

CS: Quand'è che voi stupidi americani cambierete registro?! Siccome uno è tedesco allora deve per forza essere un nazista, detto poi da persone che gridano alla libertà e alla democrazia, invadendo con la forza paesi esteri portando morte e distruzione.

Poi Schmidt fissa Gaty.

CS: Se noi siamo raccomandati, tu da quando sei tornato dopo quattro anni di inattività ne hai fatti di sfracelli... Ah, no. Per prenderti lo stesso il bonus PPV ti sei ridotto a fare il timekeeper.

A questo punto però, Travis interviene a sua volta.

TM:Beh, almeno lui non è stato ricompensato con un titolo. A Night of Champions abbiamo ricevuto la peggiore umiliazione delle nostre carriere, ma vedo che tu hai compensato in fretta accodandoti ad una persona che stava letteralmente regalando il titolo al primo che passava, ora la tua autostima è salva. Sai, avrei preferito di gran lunga essere sconfitto da te a Night of Gold, quantomeno perché così avresti dimostrato un minimo di capacità per essere definito campione. Invece ti è bastato semplicemente stringere una mano per diventare parte dei primi campioni di coppia della TWC, e questo è probabilmente più umiliante di essere cacciato nel backstage.

Travis indica Sigfried pur continuando a fissare il Berlin Brawler.

TM:Io non riesco nemmeno a rimanere nella stessa stanza con lui. Detesto Siegfried Jaeger, i suoi sgherri, la costante puzza di birra che li accompagna ed il fatto che ovunque mi giri me li ritrovi sempre davanti. Preferirei perdere il lavoro piuttosto che permettergli di farsi chiamare "campione". Però lui è stato in grado di sconfiggermi almeno una volta. Detesto sia successo, credo sia pure la prima volta che lo ammetto ad alta voce, ma ha dimostrato di valere qualcosa. Tu ti sei solo attaccato a lui per non sprofondare nell'abisso in cui Olon ha tentato di cacciarci, ma a vederti ora direi che è lì che ti meriteresti di stare.

Dopo di che il Child of Ice gira i tacchi e se ne va assieme a Gaty. Mentre un disgustato Jaeger scuote il capo, Christophorus sembra quasi sul punto di inseguire i due per aggredirli, ma Brunild lo ferma.

BND: Basta risse per stasera, Chris! Siete stati appena medicati, inoltre dobbiamo andare in Arizona domani. E poi, oltre a essere incazzata a morte, mi sono totalmente stancata di questo postaccio, voglio andare via al più presto.

GNT: Valkyria ragione. Tu no preoccupa, prerogativa Dummkopfe è cerca guai volta dopo volta. Loro torna, Mastino sa. Prossima che loro torna, noi picchia tutti e tu festa su cadavere di loro.

Subito dopo il Corvo, la Valkyria e il Mastino fanno per andarsene. Christophorus mormora qualcosa in tedesco, sputa in terra nella direzione presa da Miller e Gaty, infine si gira e segue i compagni. E le immagini sfumano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 23/10/2015, 20:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine

And Now From Tingley Coliseum, Albuquerque, New Mexico, TWC presents Friday Night Indoor War!

Immagine


Immagine

Per la prima volta uno show della TWC va in scena nello Stato del New Mexico; amici e amiche, benvenuti al Tingley Coliseum di Albuquerque, benvenuti ad un nuovo appuntamento con Friday Night Indoor War!! Fra i fuochi d'artificio, la tradizionale sigla e l'entusiasmo di tutto il TWC Universe, si apre il diciottesimo episodio dello Show Fenomeno, il quartultimo prima del prossimo special event della TWC, "The End Is Near", l'evento che chiuderà questa prima grande stagione, una stagione ricca di sorprese e successi; e parlando di "The End Is Near", due settimane fa, dopo aver vinto il main event della serata, Michael Edwards è diventato il primo sfidante per il TWC World Heavyweight Title e il prossimo 18 dicembre andrà contro il campione in carica, Leon Black: quali saranno le prossime mosse di Edwards e del detentore della cintura in vista del loro attesissimo nuovo scontro? E poi, come proseguirà la storia fra il TWC 15 Champion Big Black Boom e Nick Carroll? Chi saranno i prossimi sfidanti alle cinture di campioni del mondo di coppia, dopo che i detentori dei titoli, Sigfried e Schmidt, si sono sbarazzati dei Nolan Brothers due settimane fa in un cruento street fight match? Questo e moltissimo altro ancora lo scopriremo STANOTTE, a Friday Night Indoor War!!



OH MIO DIO! NON È FRED! Incredibile sorpresa qui ad Albuquerque si fa la storia della TWC, con un primo segmento non occupato da Fred, ma da Leon Black! Il campione del mondo non si fa attendere e compare sullo stage, in camicia blu a righe bianche e titolo in spalla.

Immagine


Il pubblico lo omaggia con i più svariati cori, che vengono accolti dal solito sorriso sghembo di Black e un cenno di assenso. Il campione si dirige verso il ring e sale usando i gradoni d'acciaio, andando a salutare a bella Jessica Rose, che gli consegna un microfono. Il gigante tiene in mano il icrofono per qualche secondo, sorridendo e guardandosi intorno.

LB: Benvenuti a Friday Night Indoor War! E Fred non apre la puntata!

Il pubblico esplode in un boato di gioia e inizia a lanciare stelle filanti sul ring. Dal soffitto iniziano a piovere coriandoli e vengono rilasciati dei palloncini, mentre uno show pirotecnico festeggia il lieto evento. Il gigante annuisce pacatamente, mentre dopo qualche minuto la calma ritorna nell'arena.

LB: Esatto. Un avvenimento più unico che raro, ma non preoccupatevi, perché non è la cosa migliore che succederà in puntata. Staserà Big Black Boom difenderà il suo titolo.

Applausi, ma anche qualche coro contro BBB.

LB: Sigfried Jager sarà da qualche parte in arena.

Di nuovo reazioni miste.

LB: Ma soprattutto Leon Black difenderà il suo titolo.

Boato di approvazione.

LB: Esatto. A quanto pare lotterò anche questa puntata. Sean Morgan sarà la seconda persona a lottare contro Leon Black versione campione del mondo. Non è male per uno che due settimane fa lottava contro i disperati di quartiere, no? Ma non è questo il punto. Il punto è che stanotte è la mia notte. Infatti, dopo aver battuto il mio avversario andrò a fare una chiacchierata con Virgil Brown e poi me ne starò seduto sul divanetto che ho ordinato per il mio camerino, a guardare la puntata. Nessuna sorpresa, nessun problema. E non c'è niente e nessuno che possa impedirmelo.

Spoiler:
Immagine


Le luci si spengono, e sul titantron iniziano a comparire delle parole.

Power, Hope, Truth
First Ever
Undefeated, World, Champion
White House Down
Olympus Has Fallen
I AM BACK!


Serie di fuochi artificiali, finche non parte una musica sconosciuta.



01123581321345690146


Immagine


Barak Obama! Il presidente degli Stati Uniti è qui, ad Indoor War. Una serata di grandi emozioni! Il presidente si muove deciso sullo stage, godendosi l'approvazione del pubblico, che applaude alla celebrità. Obama si dirige verso il ring e sale sul quadrato, facendosi consegnare un microfono da una rossissima Jessica Rose.

BO: Yes, we can!

Il presidente fa una pausa, mentre Black è appoggiato alle corde e sorride tranquillo.

BO: Non intendevo interrompere, ma quando vedo un concittadino con delle qualità come il signor Black, non posso esimermi da passare a salutare.

LB: È un piacere signor presidente. E comunque ottima Catchphrase.

Obama e il gigante si stringono la mano.

BO: Grazie, devo ammettere di averci lavorato su abbastanza. Non è facile trovarne una così d'impatto.

LB: Effettivamente non è semplice. Io per esempio evito.

BO: Se vuole può chiedere ai miei esperti, magari potrebbero darle una mano.

LB: No, grazie. Ho fatto della imprevedibilità il mio punto di forza.

BO: Ma passiamo al motivo della mia visita. Lei signor Black, a quanto so, a reso grandi servigi all'America e al mondo intero.

LB: Si spieghi meglio.

Barak sorride, muovendosi leggermente.

BO: Lei è il maggior responsabile della cacciata di Fox Olon dalla TWC. E già questo l'ha resa la terza persona più popolare d'America, dopo Gandhi e Darth Vader.

LB: Uno è morto e l'altro non esiste. Oltre al fatto che nessuno dei due è americano.

BO: Non che sia importante. Ma dopo la sospensione dei Guardians of Truth e Samantha Hart lei è schizzato in prima posizione. Pensi, i bambini hanno deciso di scrivere le letterine a lei, al posto di Santa Claus. Quindi, visto che il presidente degli Stati Uniti deve ascoltare il volere degli statunitensi, e visto il profondo rispetto che provo per il suo operato, ho deciso che era giusto insignirla di una medaglia.

Obama prende dalla tasca una scatola blu, da cui estrae una medaglia dorata.

BO: Questa è la medaglia d'oro presidenziale, la più alta onorificenza civile che uno statunitense possa ricevere. Mi sembra il minimo che possa essere fatto per un servigio del calibro che lei ha fatto per la sua patria.

Black osserva la medaglia mentre gli viene consegnata, poi se la appunta al petto con un sorriso smagliante.

LB: Questo per me è un momento importante. Non ho mai fatto quello che ho fatto per la gloria, ma per il piacere di farlo. In questo caso, quindi, l'orgoglio di aver fatto una buona azione nei confronti dell'America, si somma al piacere personale. Qualcosa che non mi era mai capitato. Quindi grazie signor presidente, grazie davvero.

BO: Si figuri, mio concittadino.

E sulle immagini di Black e il presidente degli Stati Uniti che si stringono la mano per le foto della consegna della medaglia, noi andiamo in pubblicità.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 23/10/2015, 20:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine

Le immagini ci portano davanti all'ingresso del Tingley Coliseum dove è appena iniziato il diciottesimo episodio di Indoor War. Qui, appoggiato con la schiena contro la parete, vediamo Lance Murdock che scruta la zona in cerca di qualcuno

Immagine

Indossa come solito una giacca sportiva nera con sotto la sua t-shirt ufficiale e dei pantaloni neri con gli occhiali da sole indosso. Tira fuori lo smartphone dalla tasca e dopo un paio di minuti lo ripone. Vediamo la sagoma di un uomo che si avvicina all'entrata dell'edificio e Murdock, quasi celato nella penombra, si rivolge all'individuo


LM:Finalmente sei arrivato, era un po' che ti aspettavo. Viaggiato bene?

Immagine


KM: No.

Kevin Manson, con le braccia incrociate, osserva pigramente il suo interlocutore.

KM: Dimmi che vuoi.

LM:Come siamo scontrosi! Rilassati, Kev. Sono qui per riproporti la mia offerta visto che ne hai ancora più bisogno dopo la sconfitta dello scorso episodio...

KM: No.

Kevin abbassa lo sguardo, distogliendo lo sguardo da Lance.

KM: Posso andarmene?

Murdock sospira staccandosi dalla parete

LM:Mai una volta che foste collaborativi... Sei libero di fare quello che vuoi, Kev, non ti sto costringendo ad ascoltarmi anche se gradirei lo facessi.

Lance si sfila gli occhiali appendendoli alla maglietta

LM:Proprio non ce la fai a capire che in queste condizioni non riuscirai MAI a battere Black?

Kevin Manson alza improvvisamente il capo, accigliato.

KM: No, probabilmente non riuscirei mai a battere Black se poco prima del nostro match fosse annunciata la presenza di un terzo tizio. Ma di prendere lezioni su come battere il campione da uno che non riesce a battere un avvocato ne faccio volentieri a meno. Che ne dici, ora la mia risposta incarna maggiormente il tuo ideale di persona collaborativa?

LM:Affatto... Non proiettare la tua frustrazione su di me, non è di me che stiamo parlando. Kev, puoi nasconderti quanto vuoi dietro la scusa della presenza di Fred ma sai cosa? Non saresti comunque riuscito a vincere perché non eri lucido. Quando si tratta di Black perdi totalmente la tua lucidità e ciò ti gioca brutti scherzi. Io posso aiutarti, Kev. Voglio aiutarti, Kev!

Manson abbozza una risatina polemica.

KM: E io non voglio il tuo aiuto! Te lo sto dicendo lucidamente, Lance. Continui a dirmi che vuoi aiutarmi, ma non accenni a nulla. Cosa hai in mente, un corso di meditazione? Una seduta psicologica? Pensi che io sia come Bennett? Parla, Murdock, parla. Ormai mi sono stufato, voglio solo stare qui ed ascoltarti.

LM:Nulla di particolare, Kev. Devi solo imparare a gestire la tua rabbia e non perdere totalmente il controllo. Hai bisogno di qualcuno con cui aprirti, con cui parlare. Tenerti tutto dentro ti farà esplodere... Non vuoi il mio aiuto e lo capisco ma vuoi battere Black e, per farlo, ne hai bisogno!

KM: Sai cosa? Forse hai ragione, ma mi viene molto difficile aprirmi ad uno con il tuo atteggiamento. Non sono quella mozzarella che ti porti a letto, non tendo a legare con il primo tizio anonimo che mi offre aiuto. E poi, la stessa cosa sai chi me l'ha detta due settimane fa? Michael Edwards. E non penso che tu abbia qualcosa più di lui.

LM:Qui ti sbagli, sono decisamente una persona migliore di Edwards... Ma visto che ti piace fare paragoni, Kev: sai chi altro qui dentro tende a portarsi il fardello tutto sulle sue spalle? Leon Black, alla fine non siete così diversi.

Murdock sbuffa ironico

LM:Posso comprendere il fatto che tu abbia dei dubbi su di me. Magari potremmo incontrarci qualche volta fuori da qui e conoscerci meglio così da valutare meglio il caso. Che ne dici?

KM: Che sei più elusivo di un prete che parla di pedofilia. Murdock, prima di proporre cose, cerca di rispondere alle mie domande. Ho detto che non sei meglio di Edwards, tu hai negato, ma devi portare qualche motivazione sul piatto. Poi parleremo di conoscerci meglio e tutte quelle belle cose che tu e la tua compagnia di fuoriusciti da Skins siete soliti fare.

The Animal arriccia il lato sinistro della bocca in un sorrisetto.

KM: E non ti confondere: l'unica cosa che io e Leon Black abbiamo in comune é il rabbrividire se veniamo paragonati l'uno all'altro.

LM:Certo che sei proprio difficile, eh? Non riuscirai a fare molte amicizie continuando così. Perché sono migliore di Edwards? La chiave di tutto si può leggere nei nostri debutti: la prima cosa che io ho fatto quando ho messo piede qui è stata quella di aiutare Jeffrey e ripulirlo da quello strato di doga e ridicolo con il quale si era macchiato. Edwards, invece? Non fa in tempo ad arrivare che subito si appropria degli spazi più importanti e richiede un match contro la star di maggiore calibro che ci fosse senza aver mostrato nulla per poterselo meritare.

Lance si interrompe fissando l'animale negli occhi per poi riprendere

LM:In poche parole: io sono qui per aiutare la gente a migliorarsi mentre Edwards l'unica cosa a cui ha pensato sin dal primo giorno è sè stesso... Ed ora lui avrà l'ennesimo match contro Black, l'ennesima shot al titolo, nel Main Event. Dimmi, non ti disgusta tutto ciò? Non ti fa ribollire il sangue il fatto che ci potessi essere tu al suo posto?

KM: Non era lui l'inadeguato nel terzetto di due settimane fa, ma Fred. Lui non sarebbe mai dovuto essere in quel match. Per quanto riguarda Michael, beh, ciò che mi fa davvero ribollire il sangue é non averlo potuto affrontare in uno scontro uno contro uno. Certo, sono incazzato nero per non essere contro Leon Black, ma lo sarei stato a prescindere dal nome del primo sfidante.

Kevin sospira.

KM: Sai Murdock, quando dici che Mike non ha mai aiutato nessuno qui sbaglio. Lui ha aiutato me. Se io non avessi vinto contro un avversario battagliero come lui, non avrei mai acquisito la sicurezza che mi ha guidato sin dal primo giorno. Se io non avessi perso contro di lui, non sarei mai tornato coi piedi per terra per capire quali fossero i miei errori. Se io non lo avessi conosciuto, non mi sarei mai domandato perché ci sia così tanta gente che crede in lui e così poca che crede in me. Se lui non avesse cercato di frapporsi tra me e Black, non avrei mai avuto un rivale vero. Vedi, io e lui siamo simili, non io e Black e nemmeno lui e Black dal mio punto di vista. Noi due. Stesso sogno, stesso percorso, stessi ostacoli da abbattere e obiettivi da conquistare nel tragitto. Un rivale non é chi ha un soprannome simile al proprio, come poteva essere Raymond qualche mese fa. Un vero rivale é chi condivide la tua stessa ambizione ed é abbastanza determinato per una crescita reciproca.

LM:Senti senti, che parole smielate per l'auto-proclamatosi Animale furioso... Credo che la compagnia di Edwards ti abbia reso un docile animale da compagnia.

Lance emette una breve risata per poi farsi serio

LM:Vedi, Kev... Tu potresti pensare che Michael ti ha aiutato in tutto ciò, la verità è che non è così. Tutto ciò che lui voleva era ottenere le luci della ribalta e per riuscire in ciò che doveva fare? Doveva ingraziarsi il pubblico con i suoi modi ridicoli: inneggiare alle città dove si tengono gli show e alle loro squadre, dare il cinque ai bambini e aiutare gente come te... Vuole far credere a tutti che sia un ragazzo dal cuore d'oro quando in realtà è solo un meschino egoista che non crede in nulla di ciò che fa.

Lance sospira e si incammina scuotendo la testa e dando le spalle all'animale

LM:E' un peccato che il nostro incontro si sia rivelato nuovamente una perdita di tempo, davvero... Fammi sapere se cambi idea per quel caffè.

Lance alza un braccio in cenno di saluto mentre si allontana

KM: Pfui...

Kevin Manson osserva Murdock allontanarsi, con sguardo serio.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 23/10/2015, 20:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
[/testocentrato]

E dopo lo stacco pubblicitario troviamo già sul ring due delle Superstars più interessanti dell’intero panorama del wrestling mondiale pronte a confrontarsi l’una contro l’altra: Luke Stones e Black Adam!!! Wow! Non vedete l’ora che inizi questo incontro vero?! No? Beh, nemmeno gli spettatori presenti all’arena; tra chi è al cellulare, chi è andato al bagno, e chi ha la bocca piena di qualche panino più lungo del loro braccio, non si sente una mosca volare. Ma sapete una cosa? Questo in Giappone sarebbe chiamato rispetto.

Immagine vs Immagine
Black Adam vs Luke Stones

I 2 talentuosissimi lottatori iniziano l’incontro con una maestosa presa di clinch da cui esce vittorioso Stones spingendo via l’avversario per poi mostrare i suoi muscoli al pubblico, tuttavia non riceve né fischi né applausi… ricordate: rispetto. Tutto ciò non importa a Black Adam perché prende per una spalla l’avversario, lo gira e gli tira un pugno talmente potente che avrebbe potuto abbattere una quercia, sul serio! Luke Stones barcolla all’indietro fino alle corde ma non cade – pochi si possono vantare di avere una resistenza del genere – Adam allora gli afferra il braccio, lo lancia contro le corde dietro di sé, va per girarsi pronto ad intercettarlo… ma Stones lo stende con una Clothesline!
Immagine

Che colpo e che match ragazzi! Pieno di capovolgimenti di fronte… nessuno sembra avere la meglio sull’altro… il risultato è incertissimo… e tutto questo gratis, incredibile. Luke Stones fa ora passare il suo braccio attorno al collo dell’avversario e lo stringe in una Chinlock! Che mossa letale! Adam potrebbe svenire, o peggio! Qualcuno la salvi! Lui però non è uno che demorde così facilmente, cerca l’appoggio del pubblico (o per meglio dire il rispetto) e poco a poco si rialza. Ora tira qualche gomitata allo stomaco dell’avversario sapendo che quest’ultimo ha avuto un pranzo indigesto, Stones allenta leggermente la presa, e ciò permette a Black Adam di eseguire su di lui un incredibile Back Suplex!!!
Immagine

Nemmeno alle Olimpiadi si possono vedere tali gesti atletici. The Veteran (Black Adam) solleva il rivale, gli rifila una chop che gli fa rizzare i peli del petto, e poi lo lancia all’angolo, prende la rincorsa… ma Luke evita e Adam si schianta contro il Turnbuckle sobbalzando all’indietro, ma Luke è più veloce della luce e lo pugnala alla schiena con una potente ginocchiata che costringerà sicuramente The Greek Sensation a vedere un fisioterapista, ma nel frattempo rifinisce con la faccia contro il Turnbuckle. Stones vuole decisamente vincere questo storico incontro, infatti continua a bersagliare la schiena del nativo di Miami con calci e pugni non lasciandogli nemmeno un momento per respirare, che cattiva persona. Sempre Stones prende una rincorsa… ma Black Adam si gira e intercetta l’avversario infliggendogli un devastante Atomic Drop!
Immagine

Stasera Luke passerà sicuramente il resto della serata con la borsa del ghiaccio sui gioielli di famiglia dopo un colpo del genere... Ma attenzione! Black Adam fa capire al pubblico che è finalmente arrivato il momento di finire il match grazie alla sua temibile mossa finale: lo Small Package!!! Adam invita l’avversario ad alzarsi… è carico, si si è pronto, glielo si legge in faccia… Stones si rialza…
Immagine

MA CHE SUCCEDE?!?! LE LUCI SONO SALTATE! LE LUCI SONO SALTATE! Il pubblico rumoreggia e ha ragione, tutti giustamente vogliono sapere come finisce questo già certo Match Of The Year -- BOOM! Un fortissimo rumore, come se fosse appena esplosa una bomba all’interno dell’arena, sovrasta le loro grida. Le luci tornano finalmente a funzionare e… e sul ring c’è una persona mai vista prima! Ha indosso solo una tenuta da wrestler, quindi deve essere un lottatore… Ma chi è?

Immagine

Questo wrestler dalla statura media e con un fisico allenato sembra non capire cosa stia succedendo, è spaesato come un animale dello zoo inondato dal flash dei turisti. Il ragazzo cerca quasi di appoggiarsi con le mani per terra come se avesse le vertigini, ma poi si ritira su piano piano andando a reggersi sulle corde.

Luke Stones da una parte e Black Adam dall’altra sono rimasti basiti dal vederlo, sicuramente si staranno chiedendo da dove diavolo sia comparso, ma sembra proprio che anche il misterioso wrestler se lo stia domandando. Quest’ultimo inizia ad ansimare, si volta, osserva smarrito per un attimo gli altri 2 lottatori che condividono il ring con lui e poi si mette a guardare ciò che lo circonda, veramente disorientato. Fuori dal suo campo visivo si può vedere Black Adams e Luke Stones scambiarsi uno sguardo d’intesa… ed entrambi ATTACCANO IL WRESTLER MISTERIOSO!

Lo colpiscono alle spalle e lui crolla al suolo, i 2 continuano la loro opera di distruzione tempestandolo di pugni e calci mentre il wrestler misterioso non dà segni di reazione. Luke Stones lo solleva per poi stenderlo nuovamente con la sua Miami Revenge; ci pensa poi Black Adam a ritirarlo su e ad infliggergli una Running Crucifix Powerbomb.

I 2 jobbers lasciano il quadrato ridacchiando. Il misterioso wrestler apparso dal nulla resta invece steso al tappeto, con gli occhi chiusi, probabilmente svenuto. Un paio di arbitri e di medici accorrono sul ring per controllare le sue condizioni, alcuni di loro si grattano semplicemente la testa con un’espressione che è tutto un programma: ma chi è questo ragazzo? E da dove è saltato fuori? Probabilmente anche il pubblico presente all’arena, e quello che segue lo show da casa, si sta domandando la stessa cosa. Ma la risposta, purtroppo, nessuno ce l’ha.

Still to Come: Leon Black Vs. Sean Morgan


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 23/10/2015, 20:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Bentornati dalla pubblicità, siete sempre sintonizzati su Indoor War, e le immagini ci portano subito nel Backstage, dove il presidente degli Stati Uniti Barak Obama sta passeggiando accompagnato dalla sua scorta.

Immagine


Immagine


Il presidente si guarda intorno, quando improvvisamente da sotto la telecamera compare Thomas Bell.

Immagine


Il ragazzo di colore si infila gli occhiali da sole con un gesto plateale, mentre la scorta lo guarda di sottecchi.

TB: Salve signor presidente. Io sono Thomas Bell, il futuro primo campione mondiale afroamericano della TWC. E attualmente la più grande attrazione di questo Show. Lei invece è il primo presidente afroamericano degli stati uniti. Siamo il progresso che avanza, il futuro, la speranza.

Barak Obama osserva per qualche secondo Thomas.

BO: Salve Thomas Bell. Credo di conoscerla. Lei lottava in Chicago Pro Wrestling Returns.

TB: Esatto. Ora, scusi se la disturbo, ma avevo una proposta da farle. Noi due potremmo creare qualcosa di grande e irripetibile. Il più grande Tag Team che la storia conosca.

BO: Sei serio, ragazzo?

TB: Certo.

BO: Allora accetto. Quando avrò finito il mandato, saremo ufficialmente un Team.

E su i due che provano pose di Tag, le immagini sfumano nella pubblicità.

Up Next: Immagini dal Backstage


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 23/10/2015, 20:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


Le immagini ci portano nel backstage, dove vediamo Virgil Brown Jr. che sta camminando per raggiungere il suo ufficio.

Immagine


La A&A Security saluta il GM.

AJ: ma lei non era già rientrato, signore?

VB: Che domande, certo che no.

L'uomo entra nel suo ufficio, e sulla sua sedia è seduto Thomas Bell.

Immagine


TB: Prego.

VB: E lei come ha fatto ad entrare?

TB: Ho detto ai due tizi che ero lei. Sono una persona convincente. Ora chiuda che dobbiamo parlare.

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Immagine


Jack Keenan sta camminando nel Backstage. Ad un certo punto adocchia una macchina per gli snack e le bibite, e si dirige verso di essa. Cerca quindi dei soldi nella tasca del pantalone, ma la ricerca sembra più lunga del previsto.

Jack Keenan: Ma dove...?

???: Serve una mano!?

Immagine


Vincent Cross arriva vicino a Murdock, con delle monete nella mano! Subito le infila nella macchinetta, pigia due buttoni e fa uscire una bibita dalla macchinetta. La porge a Keenan, che è rimasto nel frattempo in tombale silenzio.

VC: Ecco, prendi! Non mi devi niente, ma visto che me la devi penso che tu pos-

Prima che possa concludere la frase Cross si vede privato da Keenan della bibita. Il Pain Deliverer la guarda, poi guarda il biker.

Jack Keenan: Io volevo del cibo.

Detto ciò, si allontana in gran fretta, lasciando Cross di sasso.

VC: Ma ti fa ingrassare!

Up Next: Leon Black vs. Sean Morgan


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 438 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 ... 30  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it