Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
  Stampa pagina

TWC - NIGHT OF GOLD 2015
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 11/09/2015, 18:30 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
E' il momento del Ladder match tra Lance Murdock e Jack Keenan! Un video riassume i momenti salienti di questo concitata rivalità che vede in ballo i diritti di Jeffrey Bennett e finito il video è proprio la sua theme che risuona! L'ex Paz fa la sua comparsa sullo stage con una larga felpa grigia con cappuccio calato sulla testa



Immagine

Dirige un paio di sguardi al pubblico e tra le basse e miste reazioni si dirige a testa bassa verso il tavolo di commento dove va a prendere una sedia per sedersi lì vicino evitando però l'approccio dei commentatori.



Adesso sono le note di Mozart a risuonare nell'arena. Le luci si spengono per tornare finiti i primi rintocchi e sullo stage compare il Savior girato di spalle con addosso la sua mantella. Notiamo la doppia D ricamata in rosso sul tessuto nero prima che il Preacher si giri di scatto a braccia aperte urlando "Witness Me!"

Immagine

Percorre un breve tratto di rampa per poi compiere una giravolta a braccia aperte passando sotto una scala. Da il cinque ad alcuni membri del pubblico per poi balzare sopra all'apron ring e con una capovolta entrare nel ring saltellando dove si affaccia verso il pubblico, ancora una volta a braccia aperte. Si sfila la mantella consegnandola a Jessica Rose e poi fa un cenno a Jeffrey per dirgli "ti tengo d'occhio!" ed infine si apposta sopra un angolo attendendo l'entrata dell'avversario.




Immagine


Risuona ora nell'arena la musica di ingresso di Jack Keenan, che puntualmente si presenta sullo stage. Per l'occasione il Pain Deliverer, che senza indugi si dirige verso il ring, indossa una maglietta speciale: davanti è scritto "Justice through Pain", sul retro - Keenan si volta appositamente per mostrarcelo - "Pain is true Justice". Prima di salire sul ring, Keenan si dirige verso il tavolo di commento, vicino al quale è andato a sedersi Bennett: il Pain Deliverer raggiunge dunque il suo cliente e scambia gli ultimi commenti prima dell'incontro, dopodichè sale sul ring e noi possiamo iniziare.

Ladder Match - Lance Murdock vs Jack Keenan


I due opponenti incrociano lo sguardo per diversi secondi per poi osservare l'ordine restrittivo appeso in aria. Keenan si batte un indice sul petto dicendo che sarà lui a prenderlo e Murdock ne approfitta, prende l'offensiva lanciandosi addosso all'avversario ed iniziando a riempirlo di pugni al volto. Keenan sguscia via e rotola sotto la prima corda fuori ring. Si tiene il volto mentre prende fiato, Murdock sul ring nel frattempo si riscalda con dei saltelli sul posto e poi prende la rincorsa alle corde e si tuffa, NO! Il Pain Deliverer lo nota e si sposta, Murdock però riesce a fermarsi in tempo e prende il rimbalzo sulle corde per poi atterrare nel ring dopo una capriola. Il pubblico va in estasi mentre Murdock provoca Keenan rimanendo a braccia aperte dopo questo grande gesto atletico. Keenan rientra quindi nel ring e va faccia a faccia con il DD. Fase di clinch tra i due vinta da Keenan che chiude il Preacher in una headlock per poi portarlo a terra rallentando il match. Il wrestler di Hell's Kitchen si dimena agitando le gambe. Con queste si da la spinta per fare una capovolta e così liberarsi dalla morsa ed andare rapidamente a segno con il DDDropkick!!!

Immagine


L'avvocato si rialza quasi subito e si vede arrivare addosso il Daredevil in corsa. DD salta ma lui sguscia alle spalle e lo chiude in una Full Nelson per connettere il Dragon Suplex, NO! Murdock atterra in piedi e va con il Pelè kick! No! Keenan riesce a prendergli la gamba facendolo rovinare a terra per poi sbattere la gamba sul tappeto varie volte ed infine vi si siede sopra andando con una violenta ginocchiata per poi mantenere la presa salda mentre l'uomo senza paura geme dal dolore. Questi va con alcuni pugni sul volto del Pain Deliverer per far si che rilasci la morsa ma senza successo. Keenan si alza per ripetere la manovra ma Murdock riesce a scalciarlo via con la gamba libera mandandolo addosso alle corde, al rebound tenta una ginocchiata ma Murdock si abbassa ed alle spalle dell'avversario con un balzo felino scatta in piedi e salta sopra di lui per una Reverse Hurricanrana, NO! Il Pain Deliverer fa leva con il suo peso e Murdock rimane sopra le sue spalle. Keenan compie qualche passo per poi andare con un'Electric Chair, No! Il Preacher si aggrappa alle corde e facendo leva manda fuori dal ring l'opponente con una head-scissors, finendo però anche lui fuori ring! Adesso sono entrambi a terra fuori dal ring, si rialzano poco dopo più o meno in contemporanea con l'aiuto dell'apron o delle barricate. Si scambiano una serie di pugni poi Keenan con una ginocchiata va sull'addome dell'avversario e lo manda con una Irish Whip addosso ad una scala posizionata lì vicino, NO! Murdock scala qualche gradino sfruttando la rincorsa e abbatte Keenan con uno splendido Whisper of the Devil!!!

Immagine


Il pubblico intona i cori "Fly, Murdock, Fly!" mentre questi con un ghigno soddisfatto osserva Jeffrey che si trova lì vicino. Senza staccare gli occhi da Jeffrey chiude la scala appena usata per poi prenderla in mano, tornando verso il ring. Jeffrey compie dei passi e Murdock va immediatamente sulla difensiva andandogli sotto il muso rimproverandolo. Jeffrey, a stento, mantiene in controllo ma ecco che a smuovere la situazione ci pensa l'avvocato che dal tavolo di commento colpisce Murdock con un violento BDE, causando anche la caduta del suo cliente!

Immagine


Keenan rapidamente si accerta delle condizioni del suo cliente e gli da una mano per rimettersi in piedi per poi rendersi conto della scala presente sul ring. Sfreccia dentro al ring per capitalizzare, solleva la scala e la apre. Ora da un'occhiata all'ordine restrittivo appeso lì in alto per accertarsi dove posizionare la scala. Posizionata la scala si accerta della sua stabilità ed inizia la scalata! Il pubblico si fa più rumoroso tra fischi e boati di approvazione per il wrestler d'Atlanta. Keenan alza la mano ma sfiora a malapena il contratto. Murdock però riesce a rialzarsi, anche se dolorante, dà uno sguardo di sfuggita a Jeffrey e rapidamente salta sull'apron. Prende lo slancio dalle corde e connette con uno springboard Dropkick che fa cadere a terra Keenan e la scala addosso alle corde!!!

Immagine


Murdock atterra però anche lui malamente, proprio sulla gamba precedentemente presa di mira dall'avversario. Entrambi gli avversari sono quindi a terra, il pubblico inizia ad incitare cori per i loro rispettivi beniamini per spronarli a rialzarsi. Il primo a tornare in piedi è l'uomo senza paura che si appoggia alla scala che giace ancora addosso alle corde. Ora la richiude e la prende in mano, pronto ad usarla come oggetto contundente, aspetta che Keenan si rialzi e lo colpisce, no! Ennesimo colpo di scena. L'avvocato sfrutta la gamba dolorante del Savior per connettere con un Drop toe Hold! Murdock finisce a terra con il muso addosso alla scala. Il Pain Deliverer però non perde tempo, lo rialza con forza prendendolo per il braccio per poi scivolargli dietro e connettere con un feroce Dragon Suplex addosso alla scala!

Immagine


Keenan ora sposta il Preacher da sopra la scala trascinandolo a centro ring. Fatto ciò raccoglie la scala, la alza verticalmente per poi calarla con violenza sulla gamba del Savior che urla dal dolore. Tenta di allontanarsi strisciando ma il Pain Deliverer lo colpisce ancora una volta, ed un'altra! Ed un'altra ancora fin quando non getta la scala sopra la stessa gamba per poi saltarci sopra. I guai non sembrano però essere finiti per Murdock, Keenan infatti lo chiude in una Single Leg Boston Crab, tenendo la scala tra la sua gamba e quella del povero Murdock!

Immagine


Murdock sbatte i pugni in terra in preda al dolore. Le sue urla sono ormai strazianti, il dolore per la gamba insostenibile. Ora poggia i palmi sul tappeto e con la forza delle braccia riesce a portare il busto in posizione retta. Ora si trascina verso le corde, Keenan tenta di portarlo di nuovo a centro ring ma la scomodità derivante dalla posizione della scala permette al Savior di raggiungere le corde mentre la scala finisce a terra limitando l'atrocità della presa. Nulla da fare per il Savior però data l'assenza del Rope Break. Questi però non demorde. Sempre con la forza delle braccia si dà la spinta per aggrapparsi alla seconda corda e poi nuovamente per la terza. Da qui con un gioco di leve si sporge fuori dal ring all'improvviso e manda così Keenan ad impattare contro le corde facendogli lasciare la presa. Il Pain Deliverer però, prontamente, va con un pugno verso il volto del Savior, NO! Forearm del Daredevil che stordisce Keenan. Ora spicca il volo concentrando il peso sulla gamba sana e... niente da fare! Appena è sopra le corde Keenan lo strattona per la gamba infortunata facendolo rovinare gravosamente a terra!! Il Pain Deliverer lo rialza e lo manda addosso all'angolo con un'Irish Whip. Prende la rincorsa e va con il suo Splash per dare il via alla Lethal Combination, NO! Murdock alza le ginocchia ed il Pain Deliverer è nuovamente stordito. Murdock persiste nel fare ciò che gli riesce meglio: volare. Con l'ausilio della prima corda compie quindi un piccolo balzo per poi voltarsi ed arrivare sulla terza corda per un Moonsault, NO! Il Pain Deliverer nuovamente prende di mira la gamba, stavolta con un violento Enziguiri che gli fa perdere l'equilibrio e il wrestler di Atlanta connette quindi con la Down with the Sickness!!

Immagine


Keenan ora ne approfitta per prendere fiato mentre Murdock giace a terra. Adesso scende per dirigersi verso il tavolo di commento e lo scoperchia. Dopo di che prende una scala lì posizionata e la richiude per poi sfruttarla come ponte tra il ring e il tavolo di commento. Adesso sale sul ring e trascina il corpo esanime di Murdock sull'apron ring insieme a lui. Lo posiziona tra le sue gambe e se lo carica per una powerbomb e, NO! Il Savior si riprende ed inizia a prendere a pugni la testa dell'avversario. Riesce a liberarsi dalla morsa ed atterra sull'apron sulla gamba buona e nonostante il dolore stordisce il Pain Deliverer con un Superkick con la gamba infortunata per poi saltare sopra le corde con una capovolta ed entrare nel ring. Prende la rincorsa alle corde e stende Keenan con il DDKneekick! L'avvocato finisce addosso alla scala da lui posizionata con gran fragore! Murdock digrigna i denti per la gamba infortunata che è stato costretto ad usare e poi si dirige verso il paletto con l'aiuto delle corde saltellando sulla gamba buona. Arrivato qui sale e poi si gira dando le spalle a Keenan. Il pubblico inizia a roboare con i cori “FLY, MURDOCK, FLY!”, Lance dà un ultimo sguardo al rivale, prende bene l'equilibrio e... VOLA CON UN MOONSAULT SU KEENAN!!! LA SCALA VA IN PEZZI ED ENTRAMBI FINISCONO A TERRA!

Immagine


Il pubblico intona a gran voce i cori “HOLY SHIT! HOLY SHIT!” mentre il Daredevil si tiene l'addome avvicinandosi all'apron per sorreggersi e Keenan rimane a terra. Lentamente Murdock scivola sotto la prima corda e torna nel ring. Si rialza e prende la scala che giace lì da tempo. La solleva per poi aprirla e posizionarla a centro ring. La sposta un poco per essere certo della giusta posizione e poi, con fatica, inizia a salire. Scalino dopo scalino su una gamba sola. I boati del pubblico si fanno sempre più intensi quando finalmente Murdock sembra essere arrivato in cima. Riesce ad afferrare il contratto ma Keenan torna nel ring! Si trascina sul ring e riesce a portarsi fino a centro ring dove spinge via la scala! Questa perde stabilità e finisce a terra, attenzione! La scala finisce a terra ma The Man Without Fear è riuscito a rimanere aggrappato al contratto!! Con un po' di difficoltà ora porta la mano verso il gancio ma Keenan si porta in piedi e lo arpiona alla gamba infortunata e con una spinta gli fa perdere la presa. L'avvocato riesce a catturare DD in aria prima che cada a terra caricandolo sulle spalle e poi lo travolge con la Spirit of Sorrow!!

Immagine


Keenan riprende fiato appoggiato alle corde mentre Murdock è steso a terra. Ora risolleva la scala portandola in posizione e sale il primo scalino quando si accorge che il preacher si sta rialzando. Scende quindi dalla scala e lo colpisce con degli stomp sulla gamba infortunata. Ora prende la suddetta gamba e la alza per sbatterla violentemente contro il tappeto! La prende per compiere la stessa manovra ma questa volta il Savior sfrutta la gamba libera e spinge via l'avversario. Il Savior si porta in piedi e Keenan gli corre addosso per una clothesline, Murdock passa sotto e prende la rincorsa alle corde. Al rebound salta per una Jumping Clothesline ma Keenan gli blocca il braccio e gli va alle spalle per il Dragon Suplex, NO! DD corre verso le corde e sfruttando la gamba in buone condizioni concentra il peso su essa per poi finire alle spalle del Pain Deliverer. Va con il Far from any Road, evitato! Keenan si scansa facendo finire il Savior a terra che però si rialza subito e va di nuovo alla carica. L'avvocato però lo prende in una irish whip e lo manda ad impattare contro la scala, NO! Murdock riesce a passare sotto la scala e va sulle corde per saltarci sopra, NO! Keenan gli fa precipitare la scala addosso facendolo finire a terra in malo modo!!

Immagine


Murdock risente del colpo e scivola fuori ring, passando fra la prima e la seconda corda. Keenan impiega un paio di secondi per accorgersene, poi si lancia sulla scala ed inizia a salire, gradino dopo gradino... ma Murdock sembra aver già recuperato, torna sul quadrato e trascina il Pain Deliverer a terra trattenendolo per una piede, dopodichè inizia a salire a sua volta: ora è il turno per Keenan di stopparlo, tirandolo giù per la gamba ormai infortunata, e di tentare nuovamente la scalata. La stessa scena si ripete un altro paio di volte, dopodichè Keenan decide che ne ha avuto abbastanza e, riportato sul terreno il rivale, lo colpisce con una serie di pugni. Murdock però è pronto a rispondere, dando vita ad un acceso scambio di colpi. Il Savior sembra avere la meglio, Keenan pare indietreggiare e si mette in ginocchio per difendersi dall'assalto dell'avversario, ma riesce a far scattare in avanti il piede, colpendo la gamba dolorante di Murdock proprio sulla rotula. Un po' per la sorpresa, un po' per il dolore il Preacher cade al terreno; i due avversari si rialzano contemporaneamente ma, tutto ad un tratto, Keenan afferra di scatto il collo di Murdock e si lascia cadere al terreno, connettendo una sorta di Stunner!!

Immagine


Dopo la mossa Jack Keenan si rialza con un kip-up, per poi girarsi verso il pubblico con un largo sorriso beffardo sul volto.

Keenan: Pazzadròm out of nowhere!

Dopo aver ascoltato la reazione del pubblico per qualche secondo, il Pain Incarnate torna alla carica: ora trascina Murdock vicino alle corde, gli sistema la solita gamba sulla prima corda e, dandosi lo slancio, ci salta sopra con tutto il peso. Il Savior urla di dolore, allora Keenan, per buona misura, ripete la manovra un altro paio di volte, per poi prendere la gamba del rivale e chiuderla in una presa con l'aiuto delle corde, mossa che sarebbe irregolare, ma in questo match l'arbitro non può fare altro se non guardare. Keenan mantiene la morsa per almeno una decina di secondi, poi lascia andare Murdock, che cerca di allontanarsi, rotolando, mentre si tiene la gamba. Il Pain Deliverer sembra voler attaccare di nuovo, ma poi, accorgendosi del fatto che Murdock fatica a rimettersi in piedi, decide di provare la scalata verso l'ordine restrittivo. L'uomo senza paura riesce però con l'aiuto dei pioli a rialzarsi e, seppur con grande sforzo, afferra i piedi di Keenan e cerca di tirarlo giù dalla scala. L'avvocato di Jeffrey Bennett decide allora di tornare sul terreno, prende l'avversario per la nuca e gli sbatte la testa una, due, tre volte contro la scala! Keenan ora si appresta a farlo di nuovo, questa volta prendendo un paio di metri di rincorsa... ma Murdock reagisce mettendo i piedi sulla scala, dandosi così la spinta per una eccezionale Poetry in Motion!

Immagine


Murdock si tiene la gamba per il dolore, ma pare essere riuscito ad invertire le sorti del match. Ora si rialza a fatica, dà qualche pestone al terreno per verificare le condizioni della gamba, dopodichè scavalca il corpo quasi esanime di Jack Keenan ed inizia la scalata verso l'ordine restrittivo, avanzando di un gradino alla volta, saltellando solo sulla gamba sana. L'operazione inevitabilmente però gli richiede molto più tempo, così Murdock è ancora a metà scala quando Keenan si rialza: il Pain Deliverer si accorge immediatamente di cosa sta succedendo e afferra l'avversario per la gamba sana, ma riceve un paio di calci in fronte dall'altra. Keenan arretra e Murdock prova ad approfittarne per salire ancora di un gradino, ma il rivale dal nulla sferra un calcio proprio a quel gradino, staccandolo di netto! Murdock improvvisamente scivola nello spazio creato dalla scomparsa del suddetto gradino e resta bloccato lì. Keenan allora lo raggiunge sulla scala e, in una posizione molto precaria, gli blocca le spalle ed inizia una serie di gomitate alla clavicola: Keenan Special!

Immagine


Murdock cerca di difendersi meglio che può, anche se i suoi movimenti sembrano sempre più sconnessi. Keenan non pare aver finito, ora scende dalla scala, prende la gamba infortunata del rivale - che è ancora bloccato nella scala - e la colpisce con una serie di gomitate, una sorta di Keenan Special al ginocchio! Murdock, imprigionato, non può difendersi e la salute della sua gamba è ad ogni colpo più compromessa. Dopo circa un minuto Keenan decide che ne ha avuto abbastanza e molla la presa, mentre Murdock si accascia sulla scala. Il Pain Deliverer va faccia a faccia con l'avversario, un sorriso beffardo dipinto sul volto, poi si gira verso il pubblico ed inizia ad urlare "Fly Murdock fly!", ricevendo un buon numero di fischi. Jack Keenan si gode il momento... forse per troppo però, perchè Murdock con uno sforzo delle braccia riesce ad uscire dal buco in cui era rimasto bloccato e ricomincia la scalata verso l'alto. Il Pain Incarnate se ne accorge solo all'ultimo, ma appena in tempo per scagliarsi contro la scala e far cadere Murdock, che atterra molto male sulla gamba dolorante.

Immagine


Mentre Murdock rimane immobile a terra, Keenan raccoglie la scala che ha appena buttato a terra: sta per aprirla per metterla in piedi, ma poi ci ripensa, si avvicina al rivale e gli chiude la gamba nella scala, per poi salire con tutta calma sulla terza corda. Keenan è pronto a volare sull'avversario, con la solita gamba come obiettivo... ma Murdock riesce provvidenzialmente a rialzarsi in piedi all'ultimo e si lancia contro le corde, facendo sbilanciare Keenan, che cade sul tendicorde. Il volto del Pain Deliverer si contorce in una smorfia di dolore ed ora è il Savior a cercare di ribaltare la situazione: raggiunge il rivale sulla terza corda e sembra preparare una Super Hurricanrana verso la scala che è rimasta a terra... ma appena salta, Keenan si lascia scivolare al terreno, così che questa volta è Murdock a finire a gambe aperte sul tendicorde! Il Pain Deliverer se la ride, si avvicina lentamente al rivale e lo "appende" al Tree of Woe a testa in giù. Murdock ora è inerme, nonchè appeso per la gamba infortunata, e Keenan lo sa: adesso prende la scala presente sul ring, se la carica sulle spalle e la usa come ariete per caricare il ginocchio di Murdock! Keenan non sembra essere ancora soddisfatto, ripete la manovra un'altra volta, dopodichè sistema la scala sopra il rivale, che ora è intrappolato a testa in giù tra il paletto e la scala stessa. Con tutta calma, Keenan scende dal ring, prende una nuova scala, torna sul quadrato e qui la apre, iniziando la scalata verso l'ordine restrittivo. Murdock, che si dimena in modo disperato, non sembra in grado di liberarsi... ma all'ultimo ci riesce, e - con uno scatto quasi irreale, considerando quanto ha subito - raggiunge Keenan quando questo è praticamente in cima alla scala! L'avvocato, incredulo, colpisce più volte il rivale, urlandogli di stare a terra per una buona volta... ma Murdock ha una reazione di orgoglio, para un colpo e risponde con una serie incredibilmente violenta di pugni, che lasciando Keenan stordito! Murdock si esalta, ha ora l'occasione più nitida dell'incontro e prende la testa di Keenan tra le sue gambe, con una espressione selvaggia sul volto... OH MIO DIO! MURDOCK VUOLE PROVARE UNA REQUIEM DALLA CIMA DELLA SCALA! Keenan riesce però a salvarsi in extremis, colpendolo più volte allo stomaco, e tenta di passare al contrattacco: mette infatti l'avversario in una posizione perfetta per una Suplex, lo alza... ma Murdock, scalciando mentre è in aria, riesce a non farsi sollevare del tutto e rovescia la situazione CON UNA SUPLEX DAL VERTICE DELLA SCALA!!

Immagine


Il pubblico prorompe in una serie di "HOLY SHIT!", mentre i due avversari rimangono immobili a terra. Passa una quindicina buona di secondi prima che i due tornino a muoversi, altri ancora prima che riescano a rimettersi in piedi. Riguadagnato l'equilibrio più o meno contemporaneamente, i due rivali per qualche istante si osservano in silenzio, poi iniziano uno scambio di colpi stanco e tirato, ma piuttosto acceso. Pugno di Keenan. Pugno di Murdock. Pugno di Keenan. Pugno di Murdock. Il pubblico inizia a seguirli in modo sempre più partecipe. Pugno di Keenan, "kill Keenan kill!". Pugno di Murdock, "fly Murdock fly!". Pugno di Keenan, "kill Keenan kill!". Pugno di Murdock, "fly Murdock fly!". Pugno di Keenan... no, Murdock si abbassa e va a segno con la Far From any Road!

Immagine


Keenan crolla in ginocchio, Murdock, che si sta tenendo la gamba per il dolore, se ne accorge e non perde l'occasione per una Eyes wide Shut!

Immagine


Keenan non è ancora a terra, con un ultimo sforzo allora Murdock prende la rincorsa... Devil Kick!

Immagine


Incredibile serie di colpi! Il Savior si appoggia ora alla scala, che per tutto questo tempo è rimasta in piedi sotto l'ordine restrittivo, potrebbe essere il momento migliore per la scalata... ma tutto ad un tratto Murdock ci ripensa, si blocca ed urla, rivolto al pubblico, qualcosa che sembra un "Witness me!". Forse pensa di non aver fatto ancora abbastanza, e difatti chiude la scala, la pone sul terreno, ci appoggia sopra Keenan senza troppi complimenti, dopodichè, usando solo la gamba buona, sale sulla terza corda: da qui Murdock si gira verso il tavolo di commento e punta il dito contro Jeffrey Bennett, poi si lancia E VOLA SU KEENAN CON UNA EXCELSIOR SULLA SCALA!!!

Immagine


Mossa spettacolare da parte di Murdock, benchè sembra che l'atterraggio abbia causato danni anche a lui. Comunque, traendo forza dai cori "Fly Murdock fly!" che ora risuonano per l'arena, il Preacher riesce lentamente a rialzarsi: a questo punto prende la scala da sotto il corpo praticamente inerme di Keenan, la apre a centro ring ed inizia a salire, passo dopo passo, gradino dopo gradino, verso la vittoria...

Bennett: Murdock! MURDOCK! Prendi pure quell'ordine restrittivo, se è quello che vuoi... pensi che ti dia il diritto di non lasciarmi vivere la mia vita??

Lance Murdock si gira verso l'area a bordo ring, dove Jeffrey Bennett si è alzato dalla sua postazione e ha preso in mano un microfono. Il Savior si distrae giusto per qualche secondo per lanciare uno sguardo di sfida al suo "protetto", ma è sufficiente a Keenan per rialzarsi, avvicinarsi alla base della scala e spingerla, FACENDO FINIRE MURDOCK FUORI RING, PROPRIO ADDOSSO A BENNETT!! Murdock impatta decisamente male con il terreno, finendo al suolo in una posizione abbastanza scomposta; Bennett invece se la cava meglio e, forse anche perchè più fresco, dopo qualche secondo è di nuovo in piedi e decide di raggiungere Keenan sul ring. L'avvocato osserva perplesso il suo cliente, che va contro di lui a muso duro, urlandogli contro qualcosa e alzandogli davanti due dita: due come le volte in cui Bennett è stato colpito indirettamente da Keenan durante il match. Il Pain Deliverer cerca di calmare il suo cliente, MA JEFFREY BENNETT LO COLPISCE CON UNO SCHIAFFO! Keenan, quasi incredulo, si tiene ora il volto con una mano, mentre Bennett continua ad urlargli addosso, sempre più alterato. Tutto ad un tratto Jack Keenan scuote la testa e scoppia a ridere senza controllo. Ora è Bennett ad essere perplesso, mentre Keenan arretra di qualche passo per riprendere fiato, continuando a ridere... ma poi dal nulla KEENAN COLPISCE BENNETT CON LA KILL KEENAN KILL, SPEDENDOLO CONTRO LA SCALA CHE ERA RIMASTA IN UN ANGOLO!

Immagine


Bennett si accascia al suolo per il colpo subito, forse senza sensi. Keenan scuote la testa, con un sorriso beffardo dipinto sul volto: rimane ancora per qualche istante immobile nel contemplare il suo cliente, dopodichè si volta verso la scala aperta a centro ring... e lì ritrova Murdock, che è tornato sul ring e sta salendo verso l'ordine restrittivo! Keenan allora, senza perdere altro tempo, inizia a scalare dal lato opposto e raggiunge l'avversario proprio quando si trova in cima: qui si scatena di nuovo la lotta fra i due. Serie di pugni tra i due, poi di gomitate, poi di testate, dopo un minuto di scontro ancora nessuno sembra disposto a cedere. Poi tutto ad un tratto la scala traballa un po', distraendo i due avversari dalla lotta: il primo a riprendersi sembra Keenan, che sfonda la guardia di Murdock con un improvviso Elbow Smash, prendendosi un vantaggio, dopodichè mette l'avversario in posizione per una Suplex e gli afferra una gamba... Keenan fa il segno del tagliagole, sembra che voglia provare una Pain Delivery dalla cima della scala!!! Tuttavia, dal nulla si scatena la reazione di Murdock, che si libera dalla presa e mette a segno due potenti colpi alla tempia che fanno vacillare il Pain Deliverer! Ora il Savior mette la testa di Keenan fra le sue gambe, per la seconda volta nel match imposta la Requiem da lassù... ma Keenan alla disperata afferra la gamba infortunata di Murdock e la torce in una posizione innaturale!!! Il Savior ha un naturale spasmo per il dolore e molla la presa: Keenan vede l'occasione e lo spinga, Murdock perde stabilità E FINISCE AL TERRENO! Murdock è caduto, atterrando proprio sull'altra scala, dove poco fa si è schiantato anche Bennett!!

Immagine


Keenan rimane da solo in cima alla scala, tutto quello che deve fare ora è prendere l'ordine restrittivo...

Immagine


... e lo stacca! Suona la campanella, Jack Keenan ha vinto questo match!

Spoiler:
THE WINNER: JAAAAAAAAAAACK KEEEEEENAAAAAAAAAAN!!!


Keenan, trionfante, scende con tutta calma la scala, l'ordine restrittivo saldamente tenuto nella mano destra. Arrivato al terreno, il Pain Deliverer passa davanti al corpo ancora inerme di Jeffrey Bennett: Keenan si ferma, scuote la testa, poi senza troppa grazia lancia l'ordine restrittivo sul petto del suo cliente ed esce dal ring. Sulle immagini di Jack Keenan che torna nel backstage, festante, e di Lance Murdock che controlla le condizioni di Bennett noi andiamo in pubblicità.


TWC 15 Championship Tournament Final: Andy Moon vs. Simon B.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

TWC - NIGHT OF GOLD 2015
MessaggioInviato: 11/09/2015, 18:40 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
È il momento. Fin dalla primissima puntata della TWC si sono delineate due nemesi, che sono andate avanti a combattersi per mesi, sul ring e al microfono. Questa volta, c'è anche un titolo di mezzo. E sarà l'ultima, per entrambi. Andy Moon e Simon Bosiko Chapter IV, TWC 15 Championship on the line. Durante la pausa è stata montata una gabbia di vetro che circonda tre lati del ring su quattro: quello che da sulla rampa, invece, è aperto, così come il tetto che è assente. La gabbia, in realtà, è formata da tre grandi lastre di vetro rinforzato incastrate fra dei pilastri posti accanto ai paletti di sostengo ring. Inoltre, per garantire la sicurezza, sono state montate anche delle barricate trasparenti in plexiglass sopra quelle normali, in modo che non possano arrivare schegge sul pubblico. Dentro questa gabbia si disputerà il primo e unico Smoke & Mirrors Match, ideato da Andy Moon. Le regole sono quelle di un Iron Man Match da trenta minuti, ma non c'è né squalifica né count out. Nel caso di parità, sopraggiunge l'overtime. Il pubblico è caldo e attende impaziente l'arrivo dei due contendenti al titolo...



Parte la Cavalcata Delle Valchirie! Il pubblico fischia ma Simon Bosiko non è ancora nemmeno apparso. Lo stage si riempie di fumo.

SB: Tsk. Wannabes.

Immagine


In mezzo al fumo compare adesso Bosiko, con una tonaca nera e gli occhiali da sole. Il nativo di Miami rimane immobile al centro dello stage, guardandosi intorno. Simon si toglie lentamente gli occhiali e li ripone in un taschino della tunica, poi inizia a percorre la rampa, sempre a passo lento. Il pubblico continua a riempirlo di fischi, fra le prime file vi è addirittura un cartello “If Moon loses we riot”. B non si cura del tifo a sfavore e si ferma fuori dal quadrato, ad osservare la gabbia, poi fa spallucce e ci entra passando sotto la seconda corda. Una volta giunto al centro del quadrato inizia a sbottonarsi, sempre lentamente, la tunica. La theme di B si interrompe e la gente rumoreggia nell'attesa, Andy Moon si sta facendo aspettare. Le luci si spengono.



L'arena è ancora al buio. Sul titantron appare l'immagine di una persona completamente vestita di bianco, seduta su un trono. Il ragazzo tiene la testa bassa, coperta da un cappello nero, unico indumento non bianco di tutto il look. Il ragazzo si tira su il cappello. Andy Moon, con delle ciglia finte sull'occhio sinistro. Osserva la telecamera serio, poi ghigna.

Immagine


Si accende una luce al centro dello stage che punta su Andy Moon vestito in maniera simile al filmato, con un completo giacca e pantaloni bianchi sopra una maglietta sbracciata del medesimo colore, più il cappello nero tenuto basso sopra gli occhi. Unica concessione, una A dell'anarchia rosso sangue in piccolo sul taschino sinistro della giacca, all'altezza del petto. Il giovane abbassa la testa e si toglie il cappello, ponendoselo sul petto. Poi alza il capo, ghignando.



Andy Moon pone il cappello per terra, si sfrega le mani e si avvia verso la gabbia sotto le grida d'approvazione del pubblico, rimasto colpito dall'entrata. Lo Skull Kid entra nel quadrato, poi si arrampica prima sul paletto e poi sulla cima della gabbia, a cavalcioni, allargando le braccia e alzando la testa verso il tetto dell'arena. Rimane in posa per una manciata di secondi, abbagliato dai flash, poi si sfila la giacca e la lancia verso la folla. Sopraggiunge un arbitro con in mano il TWC 15 Championship, insieme a Jessica Rose.

JR: The following contest is a Smoke & Mirrors Match, and it is for the TWC 15 Championship! The rules are the same of an Iron Man Match. The man who gets more pinfalls in thirty minutes will be the champion.

Boato del pubblico.

JR: Introducing first... from Miami, Florida, weighing 222 pounds, he's Simooooon B!

Bosiko si guarda intorno mentre viene circondato dai fischi, poi fa spallucce e scuote la testa, ad occhi chiusi.

JR: And his opponent...

Il pubblico esplode ancora prima dell'annuncio...

JR: from Savannah, Georgia, weighing 171 pounds, Andyyyyyyy Mooooooooooooon!

Andy punta B con l'indice ed il medio, come a simulare una pistola, poi ghigna mentre la folla va in visibilio. L'arbitro Thomas Kiley porge la cintura ad entrambi i contendenti, poi la alza al cielo. L'ufficiale di gara porge la cintura ad un addetto che la porta nella time keeper area, dove Jessica Rose si è già rimessa a sedere, poi la campanella suona tre volte.

TWC 15 CHAMPIONSHIP TOURNAMENT:
THE FINAL

Immagine

Smoke & Mirrors Match:
Andy Moon vs. Simon B.



It is on! Bosiko si muove lateralmente mentre Andy rimane perfettamente immobile, seguendo l'avversario con lo sguardo. Simon aggrotta le sopracciglia, Moon ghigna e alza le braccia chiedendo una sfida di forza. Bosiko la accetta, i due spingono per qualche secondo, poi Moon si muove all'indietro tirando B verso di se e facendolo volare per terra a faccia in giù. B si rialza subito, innervosito, mentre Moon ridacchia, il suo avversario gli salta addosso ma il ragazzo lo respinge con una gomitata al volto. Simon di nuovo a terra si rialza dopo pochi secondi, Andy gli fa segno di farsi avanti con le mani. Clinch fra i due, Irish Whip di Simon su Andy verso uno dei paletti, coperto da una lastra di vetro, il ragazzo si ferma poco prima dell'impatto e poggia i polpastrelli sulla lastra, ma attenzione perchè B lo gira con un Roll-Up! Nemmeno conteggio di uno però perchè Andy esce subito, i due si rialzano e il Ragazzo Di Savannah inizia a colpire il rivale con una serie di calci con la gamba destra all'altezza del costato e poi un'altra serie al ginocchio con la gamba sinistra. B finisce appunto in ginocchio, Moon carica una ginocchiata alla testa ma il suo avversario si abbassa, gli afferra la gamba e lo butta a terra, tirandogliela. B scivola e chiude l'avversario in una Headlock mentre è a terra, ma il ragazzo si rimette lentamente in piedi e spinge B verso le corde, al rebound il ragazzo si abbassa e subisce un altro Roll-Up da Bosiko, però Andy fa una capriola all'indietro e poi esegue un Dropkick basso sull'avversario ancora seduto. Il Who You Wanna B si rialza velocemente, tenta un'altra carica ma viene fermato da un calcio agli addominali, German Suplex su Simon. Moon non schiena e rialza subito l'avversario, con un Irish Whip lo manda contro il lato del ring aperto, B salta sull'apron, poi esegue una Springboard Clothesline. Schienamento: 1, e Andy esce. L'Infinite Kid si rialza velocemente, va di nuovo in Clinch con Simon, School Boy di Moon! 1...E Bosiko esce, rimettendosi in piedi. I due sono faccia a faccia, B scuote la testa. Andy sorride. I due iniziano a scambiarsi una raffica di pugni sempre più veloce, Irish Whip di Moon, al rebound prova a colpire Bosiko con una gomitata ma il nativo di Miami si abbassa, rimbalza sul lato opposto e poi colpisce con un Big Boot. Moon si rialza subito battendo le mani sul tappeto, Clothesline su B che si rialza subito ma subisce un'altra Clothesline. B si rifugia verso l'angolo, Andy si posiziona sull'angolo opposto e poi corre con un Running Legdrop. Simon viene di nuovo sbattuto all'angolo, Moon salta sulla seconda corda e inizia a colpirlo con dei pugni al volto, contati dal pubblico. Il ragazzo arriva a sette, poi però B riesce ad afferrarlo, è in posizione di Powerbomb... Corre verso il lato vicino e lancia Andy su una lastra di vetro! First blood per Bosiko, la maglietta bianca di Andy inizia a colorarsi di rosso sulla schiena. Il ragazzo comunque si alza, con una smorfia di dolore, B gli tira uno spintone al quale il ragazzo risponde con una gomitata potente al volto! Bosiko si tiene la testa e si rialza aggrappandosi alle corde, ma subisce un Irish Whip di Moon che lo spalma sulla gabbia di vetro, che si incrina solo leggermente. Andy ancora si tiene la schiena per via del colpo ma scuote la testa e va a riprendere Bosiko che però si libera, piega l'avversario con un calcio all'area addominale e poi lo lancia verso il lato aperto del ring. L'Infinite Kid rimane aggrappato alle corde, B lo carica con una Clothesline e lo butta giù su un tavolo di vetro posizionato sotto! Andy grida dal dolore, Simon invece ride e allarga le braccia in segno di vittoria. Il Who You Wanna B scende dal ring e va a recuperare un neon da sotto il ring, per poi spezzarlo sulla testa di Andy, che inizia a sanguinare dalla fronte. B rialza Moon, ma questo ribalta un Irish Whip e lo manda contro i gradoni. Sono passati quasi sette minuti dall'inizio del match e lo Skull Kid è già una maschera di sangue, infatti si pulisce gli occhi con le mani per vederci meglio, poi sistema una lastra sulle barricate, prende Bosiko e ce lo lancia contro! Il nativo di Miami grida dal dolore, ma Moon lo schiaffeggia.

AM: You're not keeping me down!

Andy spinge Bosiko di nuovo dentro al quadrato ed inizia a tirargli calci mentre è ancora a gattoni, tanto che Simon è costretto a fuggire alle corde per rialzarsi. Moon continua a colpirlo con dei pugni, ma B lo respinge con un Palm Strike, successivamente gli si getta addosso con una Lou Thesz Press, furia di pugni su Moon che però gli blocca un braccio e trasforma tutto in una Kimura Lock.

Immagine


Tuttavia Bosiko riesce a liberarsi in modo fortuito, il nativo di Miami si scuote il braccio dolorante mentre l'Infinite Kid si rialza. Clinch fra i due, gomitata al volto di B a Moon che però non arretra ed urla, altra gomitata e stesso risultato, B si getta alle corde, al rebound gira un Rolling Elbow di Andy nella Simon Says!

Immagine


Schienamento: 1...2, e Moon esce, otto minuti sono passati e i due sono ancora nello 0-0. Simon B rialza Andy, lo scaglia verso un angolo e poi si lancia tentando una Insane ma il ragazzo si scansa ed inizia a tempestarlo di calci, prova ad iniziare la KickMania ma B evita l'Enzeguri, corre alle corde e al rebound connette con un Dropkick. Il Who You Wanna B esce dal ring e recupera una lastra di vetro, la porta dentro al quadrato e la posiziona su un angolo, poi afferra Andy ma il ragazzo si libera, pugni alla testa del ragazzo al divo, tentativo di You Sick Fuck molto ravvicinata ma B lo evita, riprende Andy... Whisper In The Grudge sulla lastra!

Immagine


B schiena: 1...2...3! Primo punto a Simon Bosiko, dieci minuti e trentadue secondi sul cronometro. B tenta subito un secondo schienamento: 1...2...Moon esce! Simon schiocca le dita, nervoso, mentre Andy si tiene la testa sanguinante. Bosiko rialza l'avversario, scuote la testa e lo rimette in posizione per la Whisper In The Grudge, ma il ragazzo ne esce e la gira in un Russian Leg Sweep. Lo Skull Kid si rialza lentamente, rifiata, ma poi si ricorda che ha da recuperare, quindi attende che B si rimetta a sedere e lo colpisce con una Shining Wizard. Successivamente sale sul paletto, attende che Bosiko si rimetta nuovamente in piedi e colpisce con la Tic Toc!

Immagine


Moon rimane a terra, dolorante, poi striscia sopra B: 1...2...Simon esce. Il Ragazzo di Savannah si rimette in piedi, si concede qualche secondo essendo in debito d'ossigeno, poi rialza B, prova ad alzarlo per la Lion Heart ma Bosiko si libera con delle gomitate al collo e gli cade alle spalle, successivamente tira una gomitata sulla nuca all'avversario, lo afferra cercando la Rolling Neckbreaker ma Moon lo spinge via alle corde e al Rebound colpisce con una The Carousel

Immagine


Schienamento: 1...2...B esce. Andy sale sul paletto, Bosiko però lo raggiunge, i due scazzottano, B inizia a colpirlo con una testata, un'altra, un'altra ancora, sempre più veloci, e B cade di nuovo a terra. Andy si passa di nuovo una mano sopra gli occhi per pulirsi, poi si alza in piedi, respira profondamente... Summer Sun Fades!

Immagine


Schienamento: 1...2...Bosiko esce di nuovo! L'Infinite Kid si mette le mani nei capelli, poi però si alza e si posiziona ad una certa distanza dall'avversario, chiamando la You Sick Fuck...B si alza... You Sick Fuck connessa! Attenzione perchè B non cade però, rimane in piedi, rimbalza alle corde stordito, altra You Sick Fuck!

Immagine


Andy si lascia cadere sul rivale, 1...2...3! Moon riporta le cose in parità, dopo diciotto minuti e cinquantanove secondi dall'inizio del match. Il ragazzo si posiziona ad un angolo e riposa finchè B è a terra, stanco. Bosiko è riuscito a sollevarsi sugli avambracci e poi sulle ginocchia, Andy prova un'altra Shining Wizard ma l'avversario si abbassa e poi fugge fuori dal ring. Andy corre alle corde, si butta per un People's Dive! Ma attenzione perchè Simon si sposta e il ragazzo finisce sulla rampa! Simon rifiata per qualche secondo, poi riprende Andy, lo alza per una Powerbomb sulla rampa ma il ragazzo gli scivola alle spalle, Backstabber sul wrestler di Miami. I due rimangono per terra per qualche secondo, poi Andy riprende Bosiko, lo ributta sul ring, poi afferra due neon ed entra sul quadrato roteandoli. Il ragazzo spezza il primo sulla testa del nemico e l'altro sulla schiena. Altra serie di calci alla schiena di B, poi il ragazzo lo rialza, corre alle corde per la Time Warp ma attenzione perchè B riesce a girarla in un Roll-Up! 1...2...3! Incredibile! Simon si porta sul 2-1 di rubata, Moon non se ne capacita e torna a caricare su B che però lo stende con una Clothesline, poi lo abbranca per un Belly To Belly Suplex. Andy si rialza ma subisce una serie di European Uppercut che lo stordiscono, B-Orgasm!

Immagine


Schienamento: 1...2...E Moon esce! B non ci crede, rialza Andy e lo manda contro la gabbia, il ragazzo è incastrato fra le corde e la lastra. Simon carica e lo colpisce con un Big Boot molto potente, la testa di Andy praticamente rimbalza contro il vetro e il ragazzo si lascia cadere sulle corde. Bosiko gli afferra la testa, DDT dalla terza corda. Altro schienamento: 1...2....3NO! Moon esce per il rotto della cuffia. B rialza Moon, gli tira qualche pugno al quale Andy risponde con una testata, altro Headbutt, gomitata devastante su Bosiko che va alle corde... WANNABE!

Immagine


Schienamento: 1...2...3! E Bosiko prende il largo con un 3-1 a venticinque minuti e tre secondi! Ormai pare essere finita per Moon, Simon deve solo conservare il risultato per cinque minuti. Il pubblico sommerge di fischi il Who You Wanna B ghigna soddisfatto e allarga le braccia.

SB: CAN YOU HEAR ME NOW?!

Bosiko si riposa mentre da Andy non ci sono segnali di vita, il ragazzo è disteso per terra dolorante. B recupera una sedia da sotto il ring, la apre nel centro del ring e ci si mette sopra, accavallando le gambe e sorridendo, soddisfatto. Sono passati almeno due minuti, Moon strisciando ha raggiunto le corde. B allora lo trascina al centro del ring, si china su di lui urlandogli qualcosa... Ma Moon lo abbranca mentre è per terra e lo gira, Hell Strangle! Hell Strangle locked in!

Immagine


B non può fare altro che cedere! 3-2 Rocambolesco di Moon che dimostra di avere ancora qualche carta da giocare, a tre minuti dalla fine del match! Andy mantiene però la presa per qualche altro secondo, lasciando B inerme per terra. Andy si trascina di nuovo alle corde e le usa per rimettersi in piedi, poi esce dal ring, recupera una lastra, la posiziona su un angolo e poi va a mettersi su quello opposto, mentre B si rialza al centro del ring. Andy urla per darsi la carica, Bosiko si rimette in piedi... YOU SICK FUCK! B VOLA SULLA LASTRA!

Immagine


Moon si precipita a schienare: 1...2...3! 3! 3-3, a dieci secondi allo scadere! Il pubblico è in delirio, mentre entrambi i contendenti rimangono distesi per terra, e viene annunciato l'Overtime. Il primo a mettere a segno uno schienamento, adesso, avrà vinto. Il pubblico esorta Moon a rimettersi in piedi battendo le mani, il ragazzo annuisce e lentamente si alza. Andy attende che il Who You Wanna B faccia lo stesso, poi si lancia per la quarta You Sick Fuck del match ma Bosiko la evita, ormai è l'istinto che fa andare avanti i due contendenti al TWC 15 Championship, Simon mette Andy in posizione per la Whisper In The Grudge ma il ragazzo la gira ancora e butta B contro le corde, al Rebound tenta di nuovo la sua mossa finale ma Bosiko la evita ancora, al secondo rimbalzo va con la Wannabe! Ma Moon la evita e Simon colpisce l'aria, Keep It Alive di Moon!

Immagine


B crolla per terra, Andy si sistema nuovamente ad un angolo, urla ancora, carica contro B che, ancora una volta, si era messo stoicamente in piedi...

Immagine


KNIFE PARTY! Mossa mai connessa da Andy qui in TWC! Schienamento: 1...2...3! IT'S OVER! IT'S OVER!

Spoiler:
JR: The Winner Of This Match and the FIRST, TWC 15 Champion... AAAAAAAANDY MOOOOOOOON!


Andy rimane disteso per terra con le mani a coprirgli il volto, l'arbitro prende la cintura e gliela porge, il ragazzo non ci crede e la abbraccia, rimanendo disteso per terra. Il pubblico è in visibilio, il ragazzo di Savannah, dopo mesi e mesi di lotta contro Simon B, è riuscito a prevalere una volta per tutte. Andy si rimette in piedi, mentre il suo ormai storico rivale viene portato via da alcuni medici. Lo Skull Kid alza la cintura al cielo, quasi commosso.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

TWC - NIGHT OF GOLD 2015
MessaggioInviato: 11/09/2015, 18:44 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343


Ma attenzione! La theme song di Samantha Hart risuona nell'arena venendo accolta da un pesante boato di disapprovazione.

Immagine


La ragazza compare sullo stage mentre saltella sorridente scaturendo una reazione confusa di Andy Moon. La Hart Princess ha in mano un microfono e la cartellina porta documenti, ed ora mentre la sua musica si interrompe inizia a parlare.

Samantha: Congratulazioni Andy Moon! Hai vinto contro... Simon B... Meh!

The Tiger scuote la testa.

Samantha: Comunque anche se hai vinto contro uno dei più grandi falliti di questo business, nessuno può portarti via il diritto di definirti il primo TWC 15 Champion della storia! Tuttavia...

La Hart Princess mostra la cartellina portadocumenti che ha in mano.

Samantha: Grazie all'accordo stipulato poco fa con Mr. Fox Olon io posso toglierti il diritto di definirti TWC 15 Champion!

Fischi da parte del pubblico mentre Moon scuote la testa e stringe il titolo appena conquistato.

Samantha: Hai capito bene ragazzino, così come hanno capito bene questi coglioni del pubblico! Pronto per la tua prima difesa titolata in un Five Minutes Iron Man Match, right here, right now?!

Andy è incredulo mentre una theme risuona nell'arena...



E' la theme di Big Black Boom! Cosa sta succedendo qui?!

Immagine


Il wrestler mascherato compare sullo stage carico e sorridente, ed ora va a stringere con forza la mano a Samantha ufficializzando il suo ingresso nei Friends Of The Guardians! Triple B si avvia verso il ring mentre Samantha Hart dopo aver lanciato un'occhiata soddisfatta verso il nuovo TWC 15 Champion se ne torna nel backstage. La faccia di Andy è una smorfia di odio e rabbia, ma consegna la cintura all'arbitro e fa segno a BBB di farsi avanti. Quest'ultimo raccoglie la sfida e corre sul ring, Lou Thesz Press subito su Moon.

TWC 15 CHAMPIONSHIP MATCH
ANDY MOON © VS BIG BLACK BOOM


BBB tempesta il neo-campione di pugni, ora serie di gomitate. Il lottatore mascherato rialza Andy, lo schiaffeggia ridendo, poi lo spinge contro un angolo e lo colpisce con una ginocchiata. In seguito Moon tenta di colpire con dei pugni ma è troppo stordito e va a vuoto, Boom lo colpisce con un Headbutt e una gomitata, Andy crolla a terra, BBB si china su di lui per schienarlo ma Andy lo intrappola nella Hell Strangle! Attenzione però perchè Triple B ruota e mette la schiena di Moon giù: 1...2...3! Primo punto per Triple B che viene liberato, riprende Andy per la Cut To Black, ma poi ghigna, scuote la testa, cambia posizione...

Immagine


… Headlock Driver di Big Black Boom! Nuova mossa per lui, schiena: 1...2...3! 2-0, mancano giusto due minuti. BBB va a recuperare la cintura nell'area del time keeper e ritorna sul quadrato, mettendosi sopra Moon ed alzandola, mentre il tempo scade. Abbiamo un nuovo 15 Champion.

Spoiler:
JR: The Winner Of This Match and new TWC 15 Champion... Big Black Boom.


BBB ride mentre il pubblico rumoreggia deluso, il mascherato esulta con la cintura e poi se ne va, lentamente, tenendo il TWC 15 Title alzato al cielo. Moon intanto si è messo a sedere sul ring, e si è fatto passare un panno ed un microfono. Con il panno si pulisce il volto, sporco di sangue.

AM: … Succede ogni volta, vero?

Andy sospira, tenendo lo sguardo basso.

AM: Combatto in TWC da molti mesi ormai. E ho notato una costante.

Il ragazzo, dolorante, si alza, tenendosi il panno contro la testa.

AM: Ogni volta che hai un qualche tipo di grande momento... qualcuno arriva e te lo strappa. È un business di squali, e io sono un pesce ancora piccolo.

L'Infinite Kid scuote la testa.

AM: Qualche giorno fa ho detto che avessi perso contro Simon B avrei mollato. Stasera non ho perso contro Simon Bosiko, affatto. Ma non ho vinto. Non vinco mai, qui. Quindi mi stavo chiedendo... se avesse senso andare avanti.

Il pubblico grida “NO! NO! NO!” mentre Andy abbozza un sorriso.

AM: Ho fatto una scelta. E non è il ritiro. Ma non mi vedrete in giro per un po'. Mi serve del tempo, tempo per pensare, tempo per diventare più forte. Devo rallentare un po' con la mia vita. Quindi questo non è un addio, assolutamente.

Il ragazzo tira su la testa, sorridente.

AM: Quando il tempo sarà giusto, tornerò qui da tutti voi. Grazie a tutti.

Andy lascia il microfono e applaude il pubblico, mentre se ne torna nel backstage, verso una nuova fase della sua vita.


Ultima modifica di NotOnlyWWE il 12/09/2015, 5:20, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

TWC - NIGHT OF GOLD 2015
MessaggioInviato: 11/09/2015, 18:49 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Dopo una piccola pausa torniamo live dallo Staples Center per questa prima edizione di Night Of Gold che si sta rivelando piena di sorprese e colpi di scena! Le immagini ci portano nel backstage dove troviamo un dolorante ed amareggiato Simon B. seduto sui cassoni di produzione.

Immagine


Il ragazzo che tutti vorremmo essere ha lo sguardo perso nel vuoto vista la sconfitta patita contro Andy Moon che gli è costato il diritto di definirsi il primo TWC 15 Champion della storia. Passa qualche istante e Simon viene raggiunto da Ally Sullivan.

Immagine


AS: Simon, so che per te è un momento duro ma vorrei sapere i tuoi pensieri sulla sconfitta subita da Andy Moon e la conseguente sconfitta subita da quest'ultimo per mano di Big Black Boom.

Simon fa per rispondere ma una mano femminile compare alle spalle di Ally posandosi sul microfono ed abbassandolo. Il Who You Want To B. alza lo sguardo verso la proprietaria della mano e grazie all'inquadratura che si allarga possiamo vedere che si tratta di Samantha Hart.

Immagine


La Hart Princess ha il suo classico sorriso soddisfatto stampato in volto mentre si scambia un lungo sguardo con Simon B.

Samantha: Che serata Simon, non trovi?

Simon non risponde e continua a guardare torvo Samantha che ora si volta verso Ally Sullivan con aria di disprezzo.

Samantha: Ancora qui sei?! Sparisci microbo!

L'intervistatrice annuisce spaventata per poi allontanarsi velocemente lasciando soli Samantha e Simon con la ragazza che torna a guardare fisso il nemico giurato.

Samantha: Sai Simon, tu, i dementi che popolano questa federazione ed i coglioni del pubblico dovreste imparare a credere nelle mie parole. E' da quando sono arrivata in TWC che vado dicendo che sei un perdente e la sconfitta contro un altro perdente come Andy Moon dimostra che ho ragione! E' dal mio debutto che mi proclamo come IL Main Event, nessuno mi ha dato credito e questa sera ho dimostrato di avere ragione monopolizzando questo show che altrimenti sarebbe stato una palla mortale. Night Of Gold è diventato Night Of Samy, uno show che ha visto i miei Little Monsters annientare i The Lone Souls, uno show che ha mostrato al mondo il Chairman della TWC che scende a compromessi con me dandomi ciò che voglio, uno show che ha visto Big Black Boom ufficializzare il suo ingresso nei Friends Of The Guardians poco prima di vincere il TWC 15 Championship! Ma Night Of Samy ancora non è finito, assolutamente no...

Un sorrisetto sinistro si dipinge sul volto della ragazza.

Samantha: Mr. Fox Olon oltre ad aver acconsentito alla title shot immediata per Big Black Boom ha acconsentito a questo...

Ed ecco che dal nulla compaiono Drake, Dixon e Maivia che in corsa attaccano Simon B.!

Immagine


Il Who You Want To B. cade a terra ed i tre Samy's Little Monsters iniziano a pestarlo con violenti Stomps! Il pestaggio è violento e brutale ed ora dopo una buona razione di botte vediamo Dixon e Maivia che rialzano per le braccia Simon mentre Drake con un sorriso folle in volto va faccia a faccia con il nemico.

Drake: A War Of Change ti dissi che non era ancora tempo e tu mi risposi che presto lo sarebbe stato! Quel momento è arrivato figlio di puttana! Ah ah ah!

Ma attenzione! Simon B. tira una testata a Drake prendendolo sul naso per poi colpire con due gomitate rispettivamente Dixon e Maivia che tuttavia sono freschi e riposati e non ci mettono nulla a reagire assalendo nuovamente B. con dei violenti pugni. Solo Drake pare aver accusato il colpo ed ora si tiene il naso che sta sanguinando. Alla vista del suo stesso sangue The Dragon mostra prima un sorriso malato per poi divenire improvvisamente serio, prendere la rincorsa, saltare su un cassone della produzione e travolgere Simon, Dixon e Maivia in un impeto di follia! Tutti e quattro crollano a terra ed ora vediamo Drake abbrancare la testa di Simon mettendosela sotto il braccio sinistro per poi bersagliargli la nuca con dei violenti pugni con la mano destra! Dixon e Maivia si rialzano rapidamente e dopo aver assistito alla sfuriata di Drake, che dopo aver aperto una ferita sulla testa di Simon si placa, continuano a pestare B. con dei violenti Stomps! Dopo essersi pulito con una manata il sangue sul naso che continua ad uscire, The Dragon si unisce ai suoi compagni al pestaggio sul Who You Want To B., ma ecco che due arbitri arrivano a sedare la rissa.

ImmagineImmagine


Samantha: Col cazzo!

La Hart Princess non ci sta e si va a frapporre tra i wrestlers e gli arbitri estraendo la cartellina con i documenti firmati da Mr. Fox Olon e mostrandola ai TWC Officials che dopo aver letto si scambiano uno sguardo turbato. Uno dei due arbitri si allontana mentre l'altro resta ad assistere impotente al pestaggio del malcapitato Simon B. che ora viene rialzato dai tre Monsters per poi venire lanciato contro un muro che si ammacca nell'impatto con il cranio di B.!!!

Immagine


Boato di sgomento dall'arena mentre il pestaggio su Simon B. continua senza pietà sotto gli occhi di una soddisfattissima Samantha Hart.

Samantha: Stop.

I Little Monsters si fermano nel loro massacro su Simon mentre la ragazza si inginocchia alzando la testa del nemico privo di sensi per i capelli.

Samantha: Ed ecco cosa succede quando ti fai come nemica Samantha Hart.

The Tiger spinge la testa di Simon B. verso il pavimento facendola impattare malamente. La ragazza ora si rialza mostrando uno sguardo duro verso il nemico.

Samantha: E non è finita qui...

La Hart Princess mostra un sorrisetto mentre le immagini ci portano all'interno dell'arena dove vediamo il secondo arbitro che fa la sua comparsa sullo stage. Il pubblico è confuso ed ora l'arbitro a passo svelto si dirige verso l'area del timekeeper raggiungendo Jessica Rose comunicandole qualcosa. L'annunciatrice assume un'espressione sbigottita per poi prendere la parola...

Jessica: The following contest is an Impromptu Falls Count Anywhere Match. Instruducing first, from Miami, Florida... Simon B.!

Fischi da parte del pubblico, più per l'annuncio del match non che per Simon B.

Jessica: And his opponent, from the Guardians Mansion... Drake!

I fischi si intensificano a dismisura mentre le immagini tornano nel backstage dove vediamo il primo arbitro che fa cenno alla telecamera di far suonare la campanella.

Immagine VS Immagine
Drake vs Simon B.
Impromptu Falls Count Anywhere Match


I Guardians Of Truth sorridono compiaciuti ed ora vediamo Drake che va a prendere in consegna Simon B. per poi caricarselo sulle spalle e schiantarlo a terra con una violentissima Divine Revenge!!!

Immagine


The Dragon va per il pin... 1...2...3! Drake ha vinto.

Spoiler:
Jessica: The winner of this match... Drake.




Dall'arena sentiamo risuonare la theme song di Drake che ora festeggia insieme ai suoi compagni Guardians questa sua seconda vittoria in serata. The Dragon abbraccia uno ad uno i suoi alleati per poi allontanarsi con Dixon e Maivia mentre Samantha resta per qualche istante a fissare Simon B. che sta iniziando a ricevere i primi soccorsi.

Samantha: That's what you deserve... Samy can be trusted!

Detto ciò la ragazza si volta per poi raggiungere i suoi Little Monsters che stanno festeggiando la vittoria di Drake. Le immagini restano qualche secondo su Simon B. privo di conoscenza a terra che viene preso in cura dai paramedici prima di fermarsi e mandarci in pausa.


UP NEXT: TWC World Heavyweight Championship Tournament Final: Leon Black vs. Fred


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

TWC - NIGHT OF GOLD 2015
MessaggioInviato: 11/09/2015, 19:00 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
RIEPILOGO ha scritto:
ImmagineImmagineImmagine

Due mesi fa, all'undicesima puntata di Friday Night Indoor War, ha inizio il TWC World Heavyweight Championship Tournament. Nel primo round "The Ultraviolent Veteran" Leon Black affronta e sconfigge "The Hell Biker" Vincent Cross.

ImmagineImmagineImmagine

Due settimane dopo, a Milano, nel primo episodio di Friday Night Indoor War al di fuori del territorio degli Stati Uniti, nel primo round del torneo "The German Superman" Fred incontra e sconfigge "The Savior" Lance Murdock.

ImmagineImmagineImmagine

Il 31 luglio, a Dublino, nel main event della tredicesima puntata di Friday Night Indoor War, nel secondo round del TWC World Heavyweight Championship il capo della FOX's Army affronta uno dei più agguerriti membri degli State of Anarchy, il gruppo di ribelli che si oppongono alla leadership di Mr. Fox Olon all'interno della TWC, Kevin Manson: il match è a senso unico, più volte "The Animal" arriva vicinissimo alla vittoria, ma dopo aver incredibilmente resistito per oltre venti minuti, Fred abbatte il suo avversario e si qualifica per le semifinali: come dichiarerà in seguito, questo è stato il match più difficile di tutta la sua carriera, ma, alla fine, c'è l'ha fatta, ancora una volta.

ImmagineImmagineImmagine

Due settimane dopo, il 14 agosto, al quattordicesimo episodio di Friday Night Indoor War, Christophorus Schmidt e Leon Black si incontrano nuovamente, nel main event dello show, in occasione del secondo round del TWC World Heavyweight Championship: il match è equilibrato, il tedesco più volte mette in difficoltà l'avversario, ma, alla fine, è proprio questi ad ottenere la vittoria e a qualificarsi alle semifinali del torneo. Tutto è pronto per Night of Gold, la Notte d'Oro dove verrà incoronato il primo campione del mondo dei pesi massimi, che sarà uno tra Fred, Sigfried Jaeger, Travis Miller e Leon Black.

ImmagineImmagineImmagine

Il secondo incontro di questa serata ha visto contrapposti i primi due finalisti, Sigfried Jaeger e Fred, entrambi membri della FOX's Army. Benché, nelle settimane precedenti, il leader della TWC Mr. Fox Olon abbia dichiarato la propria imparzialità, nelle fasi conclusive dello contro fra i due tedeschi è intervenuto, determinando la vittoria di "The German Superman" e creando malcontento all'interno del gruppo da lui fondato, malcontento che, però, è riuscito a placare successivamente.

ImmagineImmagineImmagine

Nell'altra semifinale, svoltasi a metà della serata, l'allievo e il maestro, Travis Miller e Leon Black, si sono affrontati per la seconda volta dopo il loro match a War of Change, dove ebbe la meglio "The Golden Boy", cosa che creò sconvolgimento e stupore in tutto il TWC Universe. Il match è equilibrato e ben combattuto, alla fine, però, Leon Black ottiene la sua rivincita e sconfigge Michael Edwards, avanzando alla finalissima. Tutto ora è pronto: Fred vs. Leon Black, "The Future Legend of Pro Wrestling" vs. "The Ultraviolent Veteran", FOX's Army vs. State of Anarchy!



Immagine

Accompagnato dalla sua musica d'ingresso e dagli applausi di tutto il pubblico di Los Angeles, fa ora il suo ingresso il primo dei due finalisti, "The Unglorified Legend", "The Ultraviolent Veteran", Leon Black!! Il lottatore un tempo noto come "The Prophet of the dark" compare sullo stage e alza il pugno sopra la testa, nel silenzio generale. Poi improvvisamente la abbassa di scatto.

Boooooooooooooooooooooooooooooooooooooooom!


Il gigante poi si dirige verso il ring a posso veloce, consapevole di essere ad un passo dal coronare il sogno di una vita intera e divenire finalmente campione del mondo dei pesi massimi dopo una lunga e grandissima carriera nel mondo del wrestling. Il leader del gruppo di rivoluzionari che, con coraggio e determinazione, si è opposto alle prepotenze di Mr. Fox Olon e della FOX's Army, è consapevole di impersonare i sogni e le speranze di tutti i suoi compagni di squadra, incluso Michael Edwards, che, dopo la sorprendente sconfitta di War of Change, è riuscito a sconfiggere nel corso della serata durante la seconda semifinale del torneo che culminerà in questo attesissimo main event. L'ex lottatore della TWNA ha ora raggiunto il ring, qui comincia la preparazione fisica e, soprattutto, psicologica nell'attesa dell'arrivo del suo avversario. Grandissima parte degli spettatori e dei telespettatori è dalla sua parte, lo sostiene a gran voce e con convinzione, tutti desiderano che esca lui vincitore, perché una sua vittoria significherebbe una sconfitta dell'odiatissimo Mr. Fox Olon e della sua tirannide, un cancro per la TWC. C'è, però, chi sostiene l'avversario di Leon Black, Fred Franke, riconosciuto dai più come un lottatore dal talento cristallino e genuino, uno dei più grandi combattenti attualmente in circolazione...

Immagine

...ATTENZIONE!! LE LUCI SI SPENGONO!!


ImmagineImmagine

Accompagnato dalla sua musica d'ingresso e dal fedelissimo Mr. Fox Olon, ecco arrivare sullo stage il capitano della Fox's Army, "The German Superman", Fred Franke!! Il tedesco è determinato, deciso, consapevole che sarà lui a vincere, ora avanza, fiero e orgoglioso, verso il ring, incurante di tutti i fischi che sta ricevendo, incurante persino dei pochi cori a lui favorevoli, è concentrato solo e solamente su una cosa, il prestigiosissimo TWC World Heavyweight Championship, lo desidera, ardentemente, lo vuole ad ogni costo. Dietro di lui procede il suo mentore, Mr. Fox Olon, che lo applaude incessantemente, vantandosi col pubblico del suo tanto adorato pupillo; questi ha, finalmente, raggiunto il ring, ora è faccia a faccia col suo nemico, Leon Black: i due si scambiano sguardi di sfida, la tensione è carica come mai prima d'ora, l'atmosfera è quella delle grandi occasione, tutto è pronto per la finalissima del torneo che decreterà il primo campione dei pesi massimi nella storia della Total Wrestling Corporation!! Il pubblico, elettrizzato ed entusiasta, mostra tutta la loro gioia e tutta la loro ansia, mentre sul ring il direttore di gara tenta in qualche modo di dividere i due contendenti, riuscendoci solo dopo qualche attimo di tensione; Black e Fred, adesso, si posizionano in due angoli opposti.

Immagine


Ed ecco che compare la bellissima Ring Announcer della TWC, Jessica Rose. L'annunciatrice si trova al centro del ring col microfono in mano, pronta a presentare i due protagonisti di questo match valido per il titolo di campione dei pesi massimi della TWC.

JR: Ladies and gentlemen the following contest, scheduled for one fall, is the Main Event of the evening and is for the TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP!!!!!

Il pubblico accoglie con entusiasmo l'annuncio della Rose che ora inizia con le vere e proprie presentazioni dei due contendenti.

JR: Introducing first, from Chicago, Illinois, he stands 7-feet-2-inch tall, weighing 392 pounds, he is the Unglorified Legend, Leon Black!

Tantissimi applausi per Leon Black che saluta il pubblico di Los Angeles sollevando il braccio destro con la mano chiusa a pugno; ecco che ora Jessica Rose si appresta a presentare l'altro contendente, quando Mr. Fox Olon le strappa dalle mani il microfono! Ecco arrivare i fischi da parte del pubblico, indignato dal gesto del New York Guy che, insieme al suo assistito, ridacchia.

FO: Gentili signori, gentile signore, il mio nome è Mr. Fox Olon e sono il presidente della Total Wrestling Corporation!!

Aumentano i fischi.

FO: E ho il piacere, l'onore e il privilegio di presentarvi "The German Superman", "The Master of German Suplex", "The Future Legend of Pro Wrestling", "The German Submission Machine", "The German Conquerer", "The Perfect Wrestling Machine", "The Messiah of Pro Wrestling", il prossimo PRIMO ed INDISCUSSO Campione Dei Pesi Massimi Del Mondo della TWC, gentili signori, gentili signore, ecco a voi FRED FRANKE!!!!

Numerosissimi sono, invece, i fischi per il capo della FOX's Army che, indifferente alla reazione del pubblico, alza al cielo entrambe le braccia, certo della vittoria; Thomas Kiley, l'arbitro designato a dirigere questo difficilissimo e importantissimo incontro, invita Mr. Fox Olon a scendere dal ring, questi obbedisce, prima però stringe la mano a Fred, lo abbraccia e gli sussurra qualcosa alle orecchie, il tedesco annuisce; finalmente, tra gli applausi e le grida dell'intera arena, il direttore di gara solleva la cintura, infine, ordina di far suonare la campanella: IL MATCH HA COSI' INIZIO!! LEON BLACK VS. FRED FRANKE!!

TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP TOURNAMENT:
THE FINAL

Immagine

Singles match:
"The German Superman" Fred vs. "The Unglorified Legend" Leon Black


Leon Black e Fred si osservano, si scrutano, ciascuno studia le mosse dell'altro, entrambi sono talmente concentrati che gli applausi e i cori del pubblico, persino le urla incessanti di Mr. Fox Olon che nel frattempo si era posizionato a bordo ring, non suscitano minimamente la loro attenzione, entrambi sono concentrati, determinati a sconfiggere l'avversario e vincere. Nessuno sembra voler iniziare finché, finalmente, Leon Black allunga il braccio verso il rivale, chiedendogli una prova di forza; Double F pare accettare, poi ritira indietro il braccio e con la gamba allontana quella del lottatore di Chicago che non apprezza per nulla il gesto dell'avversario il quale mostra ora un sorriso strafottente; Leon Black balza contro il rivale, mettendolo a terra e colpendolo ripetutamente con potenti pugni in pieno volto! "The Unglorified Legend" è scatenato, il direttore di gara arriva addirittura ad afferrarlo pur di fermare la sua furia apparentemente incontenibile, solo dopo qualche momento l'arbitro riesce ad allontanare l'ex TWNA dal tedesco, il quale, sofferente, scende immediatamente fuori dal ring e si "rifugia" presso Mr. Fox Olon che ne profitta per dare qualche suggerimento al suo assistito; questi viene immediatamente raggiunto da Leon Black, il quale, però, viene sorpreso da Double F che gli sferra un potentissimo calcio al costato, dopodiché lo afferra e lo sbatte con violenza verso le balaustre! Poi lo riafferra e lo butta sul ring, dove esegue immediatamente un tentativo di pin, 1...NO! Leon Black solleva immediatamente il braccio sinistro. Fred Franke colpisce l'avversario con qualche pugno in pieno volto, quindi lo solleva e lo lancia verso uno dei quattro angoli del ring, ma prima dell'impatto Black appoggia la gamba sul paletto, dopodiché effettua una gomitata contro il tedesco, prende la rincorsa con le corde, tenta di connettere una clothesline, Fred evita, l'avversario prende di nuovo la rincorsa con le corde, ma viene sorpreso da un uppercut; Black è stordito, Double F ne approfitta, lo lancia sulle corde, ma viene a sua volta sorpresa dal rivale che, ripresosi, va a segno prima con un Running Knee Lift e poi con un devastante Big Boot!!

Immagine

1...NO! Anche Fred esce immediatamente dal tentativo di pin, sollevando il braccio destro! Il capitano della FOX's Army si posiziona presso uno dei quattro angoli del ring, qui viene immediatamente raggiunto dall'avversario che comincia a colpirlo con diverse gomitate, calci e pugni, dopodiché sale sulla terza corda e ricomincia la manovra offensiva nei confronti di Fred il quale, però, riesce a scivolare via, quindi colpisce la schiena dell'avversario con diversi colpi; ora lo raggiunge, salendo anch'esso sulla terza corda: qui comincia una lotta tra i due con pugni, testate, una lotta inizialmente equilibrata, ma che alla fine viene vinta da Leon Black che riesce a buttare a terra Fred Franke, dunque cambia posizione e, mentre l'avversario si è rimesso in piedi, gli si scaglia contro...l'assistito di Mr. Fox Olon, però si sposta, facendogli colpire il terreno e poi lo solleva; "The German Superman" prova ora a buttare l'avversario a terra, ma questi inizia a colpirlo ripetutamente con delle potenti gomitate fino a riuscire a liberarsi; fatto ciò, Leon Black prende la rincorsa con le corde e tenta di colpire il nemico con un balzo, ma questi lo blocca in volo, e questa volta connette la sua mossa con successo!!

Immagine

1...2..NO! Leon Black riesce ad uscire da questo strepitoso tentativo di pin da parte del tedesco! Questi, quindi, inizia a colpire l'avversario a terra con delle gomitate volanti, una, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci volte!! 1...2..NO! La tensione sale, il pubblico continua a sostenere Leon Black che, ora, viene rimesso in piedi da Fred lo lancia verso uno dei quattro angoli, Black però converte la mossa e fa sbattere l'avversario contro l'angolo, dopodiché gli si catapulta addosso, una, due, tre quattro volte! Double F, ora, cade al suolo, il suo avversario, però, decide di non tentare il pin, bensì sale, di nuovo, sulla terza corda e, dopo che l'avversario si è rimesso in piedi, tenta un incredibile Moonsault, Fred, però, si sposta prima dell'impatto...Leon Black, accortosi di quanto successo, riesce a cadere a terra su entrambe le gambe, Fred gli si scaglia addosso col suo Knockout Kick..."The Unglorified Legend" evita il colpo che sarebbe stato decisivo, dunque sorprende l'avversario con la "In Memoriam", il tedesco, però, a sua volta evita il calcio, i due ora sono faccia a faccia, il pubblico applaude, entusiasta, entrambi prendono la rincorsa con le corde, si scagliano l'uno contro l'altro, ma appena prima di scontrarsi tutti e due si fermano... sguardi di fuoco e di tensione tra i due contendenti, pugno da parte di Leon Black, che ora va per un braccio teso, Fred evita, il tedesco riprova a connettere il suo Knockout Kick, l'avversario evita, per la seconda volta, finge poi di eseguire la "In Memoriam", il rivale dunque si copre il volto, Leon Black ne approfitta, colpisce l'avversario con un potentissimo colpo al torace, sale rapidamente sulla terza corda ed esegue con successo il Moonsault!!

Immagine

1...2...NO!! Double F esce dal tentativo di pin! Leon Black pare che fosse convinto di aver ottenuto la vittoria, tanto che sembra non accettare il verdetto dell'arbitro, ma poi, rassegnato, torna all'attacco, ma l'avversario, ancora una volta, è sceso fuori dal ring; l'ex TWNA lo raggiunge, ma Mr. Fox Olon si frappone tra i due: Black pare innervosito, tanto che sposta di forza e rabbiosamente l'avvocato, ma ecco che Double F approfitta della cosa per colpire il nemico, infilandogli un dito nell'occhio! L'arbitro, sul ring, lo rimprovera, invitandolo poi a risalire, ma il tedesco non obbedisce, prende Black, lo afferra per la testa e la sbatte contro il tavolo dei commentatori, una, due, tre, quattro, ben cinque volte!! Dopodiché lo lascia andare, facendolo cadere al suolo, quindi inizia a smontare la postazione di commento, togliendo prima il rivestimento superiore e poi i due monitor, mettendo in fuga Campbell e Price. Fatto ciò, prova a sbattere nuovamente la testa dell'avversario contro il tavolo, ma questa volta Leon Black riesce a tenersi con entrambe le mani, poi inizia a colpire il tedesco con delle gomitate e, ora, è lui a far impattare il capo del rivale contro il tavolo dei commentatori! Il direttore di gara li richiama nuovamente, dopodiché comincia a conteggiarli entrambi, 1...2...3...4... Leon Black risale sul ring, annullando il conteggio, dopodiché raggiunge nuovamente l'avversario che si trova ora sopra la postazione dei commentatori; qui lo colpisce ripetutamente, poi lo afferra per la gola e tenta di connettere una chokeslam, 1...2... Fred riesce a scivolare via, dopodiché colpisce con un calcio l'avversario che cade sopra il tavolo dei commentatori! 3...4...5... Fred corre verso il ring...6... e lo raggiunge. Leon Black è ancora sopra il tavolo dei commentatori, sofferente, Fred lo osserva dal ring, dopodiché decide di salire sulla terza corda; il direttore di gara tenta di fermarlo, invitandolo a scendere, ma il capitano della FOX's Army va avanti e...CONNETTE UN FLYING ELBOW DROP!!!

Immagine

COLPO DEVASTANTE!! Il tavolo dei commentatori va in frantumi, Leon Black e Fred sono entrambi stesi, circondati dalle macerie della postazione di commento! L'arbitro li raggiunge immediatamente insieme al dottor Brooks, per sincerarsi delle condizioni delle due superstar. Anche Mr. Fox Olon si avvicina, sostenendo a gran voce il suo assistito e incoraggiandolo a rialzarsi; il pubblico, nel frattempo, è entusiasta, elettrizzato dopo questo volo spettacolare che, forse, decreterà la fine del match, sicuramente, comunque, segnerà un punto di svolta. Ecco che Double F, lentamente e faticosamente, si rialza e torna sul ring, preceduto dall'arbitro che, adesso, comincia il conteggio ai danni di Leon Black, steso ancora fuori dal ring: 1...2...3...4...5...6...7... Fred assiste alla scena appoggiato presso uno dei quattro angoli, mentre il presidente della TWC fa pressione sull'arbitro affinché conti più velocemente, Leon Black è ancora a terra...8... l'ex TWNA, finalmente, comincia a rialzarsi e, dolorante, con tenacia striscia verso il ring...9... Black non si da per vinto e... con un ultimo grande sforzo raggiunge il ring! Leon Black è salvo!! Fred Franke è disperato, così come Fox che ora invita il suo assistito a finire l'avversario, approfittando della sua evidentissima stanchezza; e così, mentre Black, faticosamente, comincia a rialzarsi, il tedesco prende la rincorsa con le corde e tenta di colpirlo con un Running stomp, Leon Black evita la mossa..."Surprise!" a segno!! Fred barcolla al centro del ring, poi cade; Leon Black ne approfitta ed esegue il suo Lionsault, questa volta con successo!!

Immagine

1...2...NO!! Fred solleva la spalla destra, uscendo dal tentativo di pin!! L'avversario non è per nulla sconfortato dal verdetto dell'arbitro, anzi pare più deciso che mai e ora, mentre il tedesco è ancora a terra, torna sulla terza corda e lì prova a connettere una delle sue mosse risolutiva, la Phoenix Splash... attenzione!! Arriva il capitano della FOX's Army che blocca il tentativo dell'avversario, scoppia, dunque, una nuova rissa sulla terza corda, una battaglia senza esclusione di colpi, dove sembra avere la meglio il tedesco, ora però il rivale reagisce, ma ora è ancora il tedesco ad avere il predominio; Fred sembra che voglia connettere "The Knockout" dalla terza corda, incredibile! Leon Black, però, riesce ad impedirglielo, e ora è di nuovo lui a tenere sotto controllo la situazione...ED ESEGUE LA SUA MOSSA RISOLUTIVA, "THE MARK OF THE VETERAN", DALLA TERZA CORDA!!!

Immagine

...la mossa NON va a segno, FRED ATTERRA IN PIEDI, INCREDIBILE!! "The German Superman" coglie di sorpresa Leon Black e lo spedisce fuori dal ring, dopodiché gli si getta contro con un Suicide Dive..."The Unglorified Legend", però, pochissimo prima dell'impatto, riesce a spostarsi e dunque l'avversario, inesorabilmente, finisce contro il pavimento, riuscendo a stento a coprirsi il volto con le braccia! Il volo suicida di Fred finito malissimo genera un sussulto tra il pubblico che rimane ammutolito, nel frattempo Leon Black torna sul ring, zoppicando un po': cominciano a farsi molto sentire le fatiche nei due atleti reduci entrambi da un precedente match prima di questa battaglia incredibile e senza esclusione di colpi. Il direttore di gara comincia il conteggio ai danni di Fred Franke che, lentamente, comincia a rimettersi in piedi; dopo una veloce constatazione della situazione, il capo del gruppo di rivoluzionari decide di passare all'azione, prende la rincorsa...ED ESEGUE UN RUN AWAY DIVE!!!

Immagine

"HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!", il pubblico è entusiasta, elettrizzato, l'arbitro pare spaventato, mentre i due atleti giacciono entrambi fuori dal ring, 1...2...3...4...cominciano a rialzarsi, contemporaneamente, e insieme iniziano a colpirsi con pugni potentissimi...5...6...Leon Black è ora in piedi, abbranca l'avversario per le braccia e tenta di lanciarlo contro i gradoni d'acciaio...7...ma Fred prima di essere catapultato, colpisce il nemico al costato con un calcio e a sua volta lo butta contro i gradoni d'acciaio!!

Immagine

Dopodiché lo riporta sul quadrato ed esegue un tentativo di pin, 1...2..NO! L'ex TWNA non molla! Il leader della FOX's Army decide di prendersi qualche momento di riposo nell'attesa che l'avversari si rialzi; Leon Black è affaticato, così come il tedesco, però, tenace, si rimette in piedi quasi immediatamente, desideroso di continuare; viene subito raggiunto dall'assistito di Mr. Fox Olon, che ora lo schiaffeggia, ripetutamente, poi lo colpisce con diversi calci, ordinandogli di stare a terra. Il capo del gruppo di rivoluzionari, però, scuote la testa e si rimette in piedi...pugno da parte di Fred...pugno da parte di Leon Black...scoppia dunque un botta e risposta tra i due contendenti al titolo mondiale, un combattimento senza esclusione di colpi, seguito spasmodicamente da tutto il pubblico di Los Angeles; ha la meglio "The German Superman" che riesce a buttare l'avversario verso uno dei quattro angoli del ring, dopodiché gli si scaglia addosso, Black, però, si sposta e lo sorprende con un roll up, 1...2...NO! Fred esce da questo ennesimo tentativo di pin, ma viene nuovamente sorpreso dall'avversario che lo atterra con uno sgambetto, quindi, velocemente, prende la rincorsa con le corde e va a segno con un devastante Jumping Double Foot Stomp! 1...2...NO! Fred resiste ancora! Adesso Leon Black lo colpisce con qualche pugno, lasciandolo a terra; dopodiché sale sulla terza corda e connette la sua mossa risolutiva, la Phoenix Splash...Fred però si sposta prima dell'impatto, Leon Black riesce a cadere su entrambe le gambe, colpisce il tedesco con un potentissimo calcio al costato, tenta di eseguire l'altra sua mossa finale, "The Mark of the Veteran", ma Fred gli scivola alle spalle, lo mette a terra, lo blocca nella STF...

Immagine

...ATTENZIONE!! Leon Black, però, incredibilmente rovescia la morsa e intrappola l'avversario nell'Anaconda Vise!! Pazzesco!! Adesso è il tedesco ad essere intrappolato, le corde, l'unica via d'uscita, sono lontane. Il leader della FOX's Army col braccio destro cerca di accecare l'avversario nella speranza che questi sciolga la presa, ma Leon Black si dimena e alla fine riesce ad allontanare il volto dal braccio del rivale il quale, dunque, decide di girarsi così da eseguire un tentativo di pin, 1...2...Leon Black si rigira, prima del fatidico conto di tre! Adesso, però, Double F è più vicino alle corde e con le ultime forze rimastegli si muove verso di esse, Black tenta di impedirglielo...ma alla fine Fred ce la fa, tocca la prima corda! L'arbitro ordina al lottatore di Chicago di mollare la presa, questi, però, non esegue, 1...2...3...finalmente Black lascia andare l'avversario che si butta fuori dal ring. "The German Superman" è esausto, anche l'avversario pare molto sofferente, ma decide, comunque, di andare a riprendere il tedesco che nel frattempo si è appoggiato con entrambe le braccia presso la balaustra; lo afferra, lo solleva e tenta di eseguire la sua mossa finale, "The Mark of the Veteran", direttamente sulle balaustre...Fred, però, per l'ennesima volta, riesce a liberarsi, scivola alle spalle dell'avversario, poi lo spinge con violenza inaudita contro le barriere!! Queste addirittura si spostano tanta è la potenza del colpo messo a segno dal tedesco che ora solleva Leon Black, si gira e lo spinge contro l'apron-ring! Il leader del gruppo dei rivoluzionari urla dal dolore, cade a terra, toccandosi la schiena, ma Fred lo afferra subito e lo butta sul ring, 1...2..NO! Leon Black continua a resistere, non vuole mollare! "The Future Legend of Pro Wrestling", un po' irritato, solleva l'avversario e lo intrappola nella "FredLock"...la superstar di Chicago reagisce immediatamente, e prima che l'avversario potesse intrappolarlo, lo getta in avanti, poi tenta di sorprenderlo con la "In Memoriam", Fred, però, evita il calcio, e a sua volta esegue con successo un Roundhouse Kick...

Immagine

...Leon Black è disorientato, ma riesce a connettere un Overhead kick!! Entrambi, colpiti, cadono al suolo, sfiniti. Il pubblico è entusiasta, mentre i due contendenti al titolo di campione dei pesi massimi si allontanano, strisciano verso due angoli opposti del ring; contemporaneamente, aggrappandosi al paletto, cominciano a rialzarsi e una volta risistematisi in piedi, si scambiano sguardi, sguardi stanchi, ma al tempo stesso sguardi di sfida; insieme l'uno corre verso l'altro...Fred colpisce il petto di Leon Black con una testata! La superstar di Chicago è dolorante, "The German Superman" comincia allora a colpirlo con una serie devastante di uppercut, poi lo lancia verso uno dei quattro angoli del, prende la rincorsa e lo colpisce con un'altra uppercut! Dopodiché lo spinge ora verso l'angolo opposto e mette ancora una volta a segno la sua mossa, ripete poi la medesima azione una, due, tre, quattro, cinque, sei, sette volte!! Fred Franke pare aver ritrovato le energie, Mr. Fox Olon ride, entusiasta, il pubblico è incredulo; "The King of Pro Wrestling", tenendo afferrato il braccio dell'avversario disteso al suolo, al centro del ring lancia un urlo di battaglia, quindi rimette in piedi il nemico, lo lancia verso se stesso tentando di colpirlo con un braccio teso, ma Leon Black evita il colpo, si libera dalla presa del tedesco e lo sorprende con un altro "In Memoriam"!! Fred è ancora in piedi stordito, rimbalza sulle corde, Black lo vuole gettare al suolo con un lariat apparentemente micidiale, ma il superuomo tedesco evita il braccio teso...rimbalza sulle corde...

Immagine

...e connette una SPRINGBOARD SPINNING UPPERCUT!! 1...2...NO!! Leon Black esce ancora una volta da un tentativo di pin!! Mentre il lottatore di Chicago striscia verso il centro del ring, Fred Franke rimane fermo, attenendo che l'avversario si risollevi; dopo qualche istante ecco Leon Black nuovamente in piedi, un po' stordito, allora "The German Superman" gli va addosso ed esegue il suo "Knockout Kick"...Leon Black evita il colpo e sorprende il tedesco con un roll up, 1...2...NO! Fred esce da questo furtivo tentativo di schienamento, Black gli si catapulta immediatamente contro con una spear, "The King of Pro Wrestling" evita la mossa e lancia l'avversario verso un angolo, questi evita l'impatto riuscendo a bloccare la rincorsa, poi si gira indietro...

Immagine

...KNOCKOUT KICK!! KNOCKOUT KICK!! 1...2...NO!! NO!! LEON BLACK ESCE CON SUCCESSO DAL TENTATIVO DI PIN!! Fred è disperato, Mr. Fox Olon ha le mani tra i capelli, il pubblico è sorpreso ed entusiasta, nel frattempo, incredibilmente, Leon Black si è quasi rimesso in piedi; il capitano della FOX's Army, arrabbiato, raggiunge immediatamente Leon Black e tenta di connettere l'altra sua mossa risolutiva, "The Knockout", ma il leader del gruppo di rivoluzionari si libera e lancia l'avversario dietro di sé! Dunque, metta a segno la "Fury of a Hundred Punches": al termine della serie di colpi, il lottatore tedesco è sfinito, stremato, allora Leon Black ne approfitta e tenta per l'ennesima volta di eseguire la sua manovra risolutiva, "The Mark of the Veteran", ma anche stavolta Fred riesce ad evitare la mossa, scivolando alle spalle del rivale e cadendo, con un po' di difficoltà, in piedi, poi gira verso di sé Leon Black che, però, lo intrappola con una morsa alla gola!! La presa è talmente stretta che il tedesco pare quasi soffocare. Mr. Fox Olon pare disperato, Fred, però, reagisce e a sua volta intrappolare il rivale con una morsa alla gola!

Immagine

Ora entrambi sono intrappolati, il pubblico segue con concitazione queste fasi dell'incontro. I momenti sono cruciali, nessuna sembra volere cedere, quando, ecco che Leon Black con il braccio libero afferra quello di Fred, la cui mano sta premendo la propria gola; con fatica e con grande sforzo, riesce a trascinare via il braccio del tedesco! Leon Black, a sua volta, lascia per qualche secondo la presa, poi riafferra il nemico per la gola con maggiore potenza, dunque lo solleva e lo schianta al suolo, eseguendo il "Requiem"!!

Immagine

Leon Black, però, non è soddisfatto; si catapulta verso le corde, dopodiché corre verso l'avversario, disteso al suolo, e lo colpisce con un Jumping Double Foot Stomp!! Dunque va per lo schienamento, 1...2...NO!! Tutto ciò non è ancora sufficiente per vincere l'incontro. Che match! Leon Black è in ginocchio, incredulo, scuote ora la testa, chiedendo ora spiegazioni all'arbitro, mentre, nel frattempo, Fred si sta rialzando, aggrappandosi alle corde del ring; "The Messiah of Pro Wrestling" è ora in piedi, un po' stordito, mostra ora i pugni all'avversario, invitandolo alla lotta. Black gli si avvicina lentamente, ecco che il tedesco tenta di colpirlo, il lottatore di Chicago, però schiva il colpo, afferra il polso di Fred, lo stringe, premendo con intensità sempre maggiore; Double F è dolorante, tiene con l'altra mano il braccio di Leon Black, il quale continua questa insolita, ma efficace manovra di sottomissione, spinto dalla disperazione di una vittoria che, pur avvicinandosi, continua a non arrivare; ecco che il tedesco, finalmente, reagisce, e sferra un potente calcio nel costato dell'avversario che, piegandosi, mantiene, però, la presa; ecco che, allora, il capo della FOX's Army ripete la mossa ed ora Leon Black lascia andare la presa, cadendo in ginocchio sul ring. L'autoproclamatosi superuomo tedesco ne approfitta: dopo aver preso la rincorsa con le corde, si catapulta contro l'avversario e lo stende con una ginocchiata alla testa! Mr. Fox Olon, a bordo ring, ridacchia, Fred sorride, mentre Black, un po' a fatica, comincia a risollevarsi, allora il tedesco replica con successo la stessa manovra, mettendo di nuovo a terra l'avversario, il quale, con ancora più fatica, ritorna di nuovo in piedi; Fred, allora, prende la rincorsa con le corse e prova a colpirlo con una terza ginocchiata, ecco che, però, Black reagisce e lo anticipa, colpendolo con un calcio devastante alla tempia! Fred barcolla, assai sofferente, il gigante della TWC gli balza addosso, bloccandolo con una morsa al collo! Fred cade a terra, bloccato, ora comincia a colpirgli la schiena, Black è costretto a lasciare la presa al collo, ma si tiene, comunque, ben agguantato al tedesco, impedendogli qualsiasi movimento, quando ecco che, sotto gli occhi increduli di tutto il pubblico di Los Angeles e dello stesso New York Guy, l'assistito di questi si solleva in piedi e getta contro uno dei quattro angoli Leon Black! Questi, però, non molla la presa, ecco che allora Fred, esausto, desideroso di toglierselo di dosso, comincia incredibilmente a salire sulla prima corda e poi raggiunge la seconda, dopodiché colpisce Black al collo, lo afferra per il collo ED ESEGUE UNO SPETTACOLARE SUPERPLEX DALLA SECONDA CORDA!!

Immagine

Tra l'incredulità di tutta l'arena, dinnanzi allo sguardo stupefatto di Mr. Fox Olon che, scioccato, scuote la testa, entrambi i contendenti giacciono ora al centro del quadrato, l'uno vicino all'altro, quasi attaccati; l'arbitro si sincera delle condizioni di entrambi, dopodiché non può fare altro che cominciare a contare, 1...2...3...4...5...6...7...Leon Black è il primo che comincia ad alzarsi, Fred lo segue immediatamente dopo...8...finalmente tutti e due sono ora in piedi, esausti, guidati solamente dal loro istinto che li spinge a buttarsi l'uno contro l'altro: pugno da parte di Black, Fred risponde, lo stesso fa ora l'ex TWNA con un altro colpo contro la testa dell'avversario; questi barcolla, ecco che dunque arriva un altro pugno da parte di Black, ne segue un altro, un altro ancora, quest'ultimo però viene parato dal tedesco che reagisce ora con una tremenda uppercut! Leon Black patisce il colpo, sembra incapace di reagire, il tedesco, allora, comincia una raffica di uppercut fino a chiudere Leon Black presso uno dei quattro angoli del quadrato, lì termina la manovra offensiva, afferrandolo per il braccio e portandolo a sé colpendo con un'altra uppercut, l'ultima della serie; il rivoluzionario è in piedi, barcolla, stordito, Fred gli mostra con entrambe le mani il dito medio, furioso, poi esegue il calcio che mette KO..."The Unglorified Legend" evita il colpo, Fred colpisce violentemente il paletto col piede, Leon Black gli scivola alle spalle, lo blocca alla vita e tenta di sollevarlo per eseguire la "Mark of the Veteran", ma Fred si tiene aggrappato con entrambe le mani alle corde; dopo aver tentato invano di sollevare l'avversario, "The Ultraviolent Veteran" lascia andare la presa, indietreggia e prima che il rivale si girasse verso di lui, lo colpisce con una tremenda ginocchiata verso il paletto, facendolo impattare con la testa! Tra le urla di Mr. Fox Olon, il suo assistito cade al suolo; Leon Black raggiunge l'angolo del ring e sale sulla terza corda, ESEGUE LA PHOENIX SPLASH...MA VA A VUOTO!! Fred, infatti, si sposta prima dell'impatto, Black dopo un'acrobatica capriola si rimette in piedi, "The Master of German Suplex" gli si scaglia contro con un braccio teso, l'ex TWNA evita il colpo, rimbalza con le corde...ED ESEGUE UN BICYCLE KICK!!

Immagine

Leon Black ha messo KO Fred con la mossa risolutiva di quest'ultimo, "The Knockout Kick"!! Il TWC Universe è entusiasta, Leon Black sorride, esausto, ma sicuro che i suoi sforzi saranno finalmente ricompensati, quindi copre l'avversario, 1...il New York Guy assiste con le mani sul viso, seriamente preoccupato che questa possa essere la fine per il suo assistito...2...Black annuisce, è certo della vittoria, tutta l'arena, nel frattempo, è pronto ad applaudirlo, tutti sono certi che è arrivato il momento dei festeggiamenti...NO!! NO!! L'arbitro interrompe improvvisamente il tentativo di pin e mostra come Fred abbia sistemato la gamba sulla prima corda!! Leon Black non crede a quanto successo, scuote la testa, poi si volge verso Mr. Fox Olon, lo addita, accusandolo di aver interferito; il TWC DOO retrocede di qualche passo, solleva entrambe le braccia, gridando la propria innocenza al mondo intero e soprattutto Leon Black, il cui sguardo è segnata dalla rabbia, dalla frustrazione, da un desiderio di vendetta; il lottatore di Chicago scuote la testa, non crede alle scuse del New York Guy, affatto; questi è preoccupatissimo, chiede protezione all'arbitro, arrivando persino a ordinargli di sospendere Leon Black; l'arbitro non sa cosa fare, ora tenta di tranquillizzare "The Ultraviolent Veteran", ma il gigante è scatenato. La situazione è tesissima, Fox, lentamente, si allontana sempre di più, Leon Black rimane immobile, con lo sguardo fisso sul manager di New York, ed ecco che, improvvisamente e rapidamente, passa all'attacco, scatta verso le corde, allunga in avanti il braccio e con la mano tenta di afferrare il presidente della TWC....MA ATTENZIONE!! ECCO CHE VIENE AFFERRATO ALLE SPALLE DALL'AVVERSARIO....

Immagine

...E VIENE INTRAPPOLATO NELLA "FREDLOCK"!! Leon Black è in trappola, adesso tenta in tutti i modi di uscire da questa morsa, ma l'avversario sta sfruttando tutte le poche energie rimastegli per chiudere il più possibile l'avversario in questa temibile mossa di sottomissione, la stessa che, la scorsa estate, gli diede notorietà e fama in tutto il mondo! "LEON BLACK!! LEON BLACK!! LEON BLACK!!", il TWC Universe è tutto dalla parte del lottatore di Chicago, che, però, pur sforzandosi, pur facendo forza, non riesce ad uscire da questa presa d'acciaio; il volto di Leon Black è sofferente, ora urla per l'atroce dolore che sta provando, dinnanzi a lui ecco arrivare il direttore di gara che lo invita a cedere, consapevole delle sue sofferenze; "The Ultraviolent Veteran", però, non molla, scuote la testa, mentre vediamo che Mr. Fox Olon ride, gustandosi quanto sta succedendo, gustandosi la fine inevitabile del suo più pericoloso avversario, l'ultimo baluardo sulla strada che lo porterà al controllo assoluto della federazione. Vediamo ora che il New York Guy, affetto da manie di protagonismo, decide di salire sul ring e di posizionarsi dinnanzi all'avversario; l'arbitro invita il TWC DOO a scendere dal quadrato, ma questi gli ordina di tacere e il direttore di gara non può fare altro che obbedire. Mr. Fox Olon ride, si prende gioco di Leon Black che avrebbe, adesso, maggiori motivi più liberarsi, infatti lo vediamo tentare ancora una volta di uscire dalla presa, sembra quasi riuscirci, ma Fred stronca questo tentativo praticamente sul nascere. Ecco che il New York Guy si fa passare un microfono, mentre tutta l'arena lo fischia e lo insulta, "YOU SUCK!! YOU SUCK!! YOU SUCK!!", sul ring vengono persino lanciati degli oggetti, è il caos!

FO: Gentili signori, gentili signore, eccoci arrivati al momento clou della serata, eccoci arrivati alla distruzione definitiva di Leon Black e di quella patetica banda di piccoli rivoluzionari, quella ridicola accozzaglia nota col nome di "State of Anarchy"!

Aumentano i fischi e gli insulti, Fred, pur rimanendo concentrato, si lascia scappare un fugace sorriso sul volto, mentre il suo manager mostra un sorriso raggiante, Black è costretto ad ascoltare tra atroci dolori.

FO: Gentili signori, gentili signore, lo sentite?

Fox annusa l'aria.

FO: Riuscite a sentirlo, il profumo della Storia? Sì, perché STANOTTE, in questo stesso istante, voi, ingrati privilegiati, state assistendo a ciò di cui le generazioni future parleranno, state assistendo coi vostri stessi occhi alla pagina più importante nel grande libro della storia della TWC e di questo business, state assistendo alla nascita di una Nuova Età, state assistendo all'ascesa definitiva del sottoscritto, Mr. Fox Olon, e dell'invincibile armata, la forza più dominante che sia mai apparsa sulla faccia della Terra, la FOXs'Army, capitanata dall'eroico, dal coraggioso, dal superuomo tedesco Fred Franke!!

Numerosissimo sono i fischi, ora Fox si avvicina pericolosamente verso Leon Black, questi gli mostra uno sguardo minaccioso, nonostante le sofferenze che stia patendo, il New York Guy si fa serio.

FO: E tu, Leon Black, tu che anni fa mi hai voltato le spalle, tradendomi, tu che hai cercato di danneggiarmi anche qui in TWC, ora capirai che IO non dimentico, IO, alla fine, VINCO, SEMPRE!

Leon Black è rabbioso, i due sono ora faccia a faccia, l'atmosfera si infiamma.

FO: Hai cercato di fare l'eroe, l'eroe di questa storia, ma hai fallito, miseramente e, dopo stanotte, scomparirai, a testa bassa, umiliato, tu e quei tuoi stupidi amici, tu e tutti quelli che vi hanno sostenuto, tu e l'intero TWC Universe, tu e tutti quei maledetti ingrati sparsi per il globo intero, tu e i tuoi fan, VOI, ora, appartenete a NOI, siete il nostro bottino di guerra, siete la ricompensa a lungo desiderata, siete...

...ATTENZIONE!!! LEON BLACK COLPISCE CON UN CALCIO MR. FOX OLON!! Il New York Guy, pur essendo stato sorpreso dalla sua reazione, reazione accolto dal clamore di tutto il pubblico, riesce a scansarsi, ma viene comunque colpito tanto che cade a terra. Fred, messo in allarme, prova a stringere la morsa d'acciaio, ma il lottatore di Chicago è riuscito a trovare un varco, una via di fuga; allarga entrambe le braccia, pare riuscirci, Fred, però, lo chiude di nuovo, Leon Black non si da per vinto e tenta ancora una volta di uscire dalla FredLock e, finalmente, ci riesce!! Mr. Fox Olon, improvvisamente, tornato preoccupato, in preda al panico torna fuori dal ring, mentre il suo assistito viene catapultato da "The Unglorified Legend" dinnanzi a sé! "The German Conquerer" va immediatamente all'attacco e prova a colpire l'avversario con un Running big boot, Leon Black, però, evita la mossa, dopodiché sorprende il tedesco con la sua "Fury of a Hundred Punches"!! Ecco dunque che il leader della FOX's Army viene colpito da una potentissima e rapidissima serie di pugni, terminata la quale, esausto, rimane comunque in piedi, un po' stordito; Leon Black, mentre prende fiato, guarda il suo avversario che prova ora ad andargli contro..."IN MEMORIAM"!!

Immagine

Colpo devastante, Fred è ora a terra, quasi esanime, forse completamente privo di sensi, disteso al centro del quadrato, mentre dinnanzi a lui si erge Leon Black che, accompagnato dagli applausi di tutta l'arena, si avvia verso uno dei quattro angoli del ring. Mr. Fox Olon scuote la testa, ha le mani sul viso, incredulo, il TWC Universe si appresta ad esultare, c'è chi sta già cominciando a farlo, mentre Leon Black, con fatica, ma anche tanta, tantissima determinazione, appoggia il primo piede sulla corda più bassa, poi l'altro, dopodiché pone entrambi i piedi sulla seconda corda, infine eccolo raggiungere quella più alta; da lì osserva il suo avversario che questa volta, al contrario di quanto avvenuto precedentemente nel corso dell'incontro, è immobile, al centro del ring, impossibilitato a raggiungerlo; Leon Black annuisce, soddisfatto, dunque volta le spalle al suo rivale, prende un lunghissimo respiro, un respiro che gli sembra non finire mai; ne prende un altro, tutt'attorno il pubblico è in delirio, si appresta a festeggiare, mentre Leon Black, finalmente pronto, SI LANCIA DALLA TERZA CORDA E SI GETTA CONTRO FRED...

Immagine

...E, FINALMENTE, ESEGUE CON SUCCESSO LA SUA MOSSA FINALE, LA PHOENIX SPLASH!! 1...2...

Spoiler:
...ATTENZIONE!! MR. FOX OLON AFFERRA PER LA GAMBA L'ARBITRO, LO BUTTA FUORI DAL RING E LO METTE KO CON UNA GOMITATA SULLA TESTA!! Il pubblico è furioso, cominciano i cori e gli insulti verso il presidente della TWC, Leon Black, accortosi solo ora di quanto successo, si volta verso il New York Guy, gli lancia sguardi di fuoco, addirittura gli sputa in faccia...

ImmagineImmagineImmagine

...ATTENZIONE!!! Big Black Boom, Christophorus Schmidt e Sigfried Jaeger!! I tre membri della FOX's Army compaiono sullo stage, Leon Black scuote la testa, Mr. Fox Olon ride fragorosamente, gustandosi la scena, mentre gli spettatori sono indignati, gridano contro ciascun membro di "The Flames of Destruction", soprattutto contro Mr. Fox Olon; con passo lento i compagni di squadra di Fred si avvicinano verso il ring e giunto presso questo improvvisamente si fermano, ciascuno osservando serioso Leon Black che, nel frattempo si preparano all'inevitabile scontro. Mr. Fox Olon annuisce, sorridente, Sigfried Jaeger passa in rassegna ognuno dei suoi compagni a cui fa un cenno col capo, dopodiché...SI GIRANO INDIETRO E SI ALLONTANANO!! INCREDIBILE!! La FOX's Army ha voltato le spalle al loro capitano, Fred, e al loro portavoce, nonché presidente, Mr. Fox Olon!! Questi non riesce a credere a quanto sta assistendo, ora urla ai suoi di tornare immediatamente, ma questi non ci sono più! Leon Black osserva, un po' sorpreso, Mr. Fox Olon a bordo ring è anch'esso incredulo, immobile assiste all'ultima cosa che avrebbe voluto vedere, improvvisamente realizza che quanto fatto in sei lunghi e faticosi mesi è stato definitivamente spazzato via; il suo protetto è lì, steso al centro del ring, i suoi fedelissimi lo hanno abbandonato proprio nel momento più cruciale; il "New York Guy" riceve adesso lo sberleffo dell'intera arena, non reagisce, rimane immobile, forse per la prima volta nella sua vita non sa cosa fare; lentamente ruota il suo volto verso il quadrato, verso l'odiato Leon Black: i due si osservano, il gigante con uno sguardo proprio di chi vede davanti a sé l'occasione a lungo tanto cercata, Fox, invece, pallido in volto, con gli occhi spalancati e l'espressione di colui che sente arrivare la propria fine; l'uno pieno di desiderio e voglia di rivalsa, l'altro terrorizzato, angosciato, consumato dalla più terribile delle sorprese; il "New York Guy" decide di arretrare di un paio di pensi, lentamente, mantenendo lo sguardo fisso sul gigante, il quale scuote la testa e a sua volta si appresta a muoversi in avanti, verso il suo obiettivo, l'unico ostacolo ad una vittoria che attende da un'intera carriera; il general manager di Indoor War guarda i piedi del nemico muoversi, preoccupato, quando ecco che Leon Black con uno scatto fulmineo raggiunge le corde e scende dal ring! Fra il clamore del pubblico, tutto dalla parte del leader degli State of Anarchy, Mr. Fox Olon prova prima a gettarsi oltre le balaustre, perdendo parecchio tempo, dopodiché decide di correre, correre come mai nella sua vita; dietro di lui c'è l'uomo dei suoi incubi, i due girano attorno al ring, Black è sempre più vicino, Fox lo avverte e terrorizzato decide ora di salire goffamente sul ring; Black riesce ad afferrarlo per la gamba destra bloccandolo alla caviglia; il "New York Guy" scalcia come un forsennato, riesce ora a liberarsi dalla presa, raggiunge il quadrato, ma dietro di lui c'è anche Black...LOW BLOW!! LOW BLOW DA PARTE DI FRED AI DANNI DI LEON BLACK!! Nel frattempo Mr. Fox Olon scende nuovamente dal ring, dall'altra parte; ansimando, si impossessa di una sedia d'acciaio e la getta sul ring; il tedesco la posiziona al centro del quadrato, dopodiché con sguardo assatanato afferra l'avversario e lo schianta al suolo contro la sedia eseguendo la Knockout!!

Immagine

Fischi da parte del pubblico, Mr. Fox Olon pare improvvisamente rinato e, eccitato, quasi saltellando dalla gioia e dalla frenesia, chiama a squarciagola e con dei gesti qualcuno da dietro le quinte...ed ecco che vediamo comparire a gran corsa un secondo arbitro, Jonathan Lopez!! Questi, stanco, si catapulta sul ring, Fred copre Black, 1...il pubblico è sconvolto, c'è chi scuote la testa, chi si copre gli occhi, disgustato, e chi, rassegnato, non vuole comunque perdersi questo momento storico, purché controverso e vergognoso, Mr. Fox Olon assiste in trepidante attesa...2...

Immagine

...ATTENZIONE!! ATTENZIONE!! LE LUCI SI SPENGONO!! CALA IL SILENZIO!! Dopo qualche attimo di suspense, ecco che l'arena si illumina nuovamente...

Immagine

...e sullo stage appare GOLDWOMAN!! Il TWC Universe mostra tutto il suo stupore dinnanzi all'improvvisa e inaspettata apparizione della donna, mentre Mr. Fox Olon, che, terrorizzato, era corso dietro le balaustre, finendo in mezzo agli odiosi fan, scoppia in una fragorosa risata, sul ring il tedesco sorride, divertito, mentre la compagna dell'uomo giunto dal Lontano Oriente non è dello stesso umore: il suo volto mostra rabbia e sete di vendetta; adesso con passo deciso e solenne percorre la rampa d'accesso e si avvicina verso il ring; il "New York Guy", ora di nuovo preoccupato, ordina alla donna di allontanarsi con toni minacciosi, lo stesso fa Fred, ma GoldWoman avanza, incurante; Lopez, spronato a malo modo dal tedesco e dal suo manager, il quale assiste alla scenda da lontano, oltre le balaustre, scende dal quadrato e raggiunge la donna, che nel frattempo si era fermata davanti al ring; l'arbitro la invita ad allontanarsi immediatamente, lei non gli presta attenzione, fissando rabbiosamente "The German Superman", il quale appare molto irritato; Lopez continua ad insistere e...LOW BLOW!! GoldWoman colpisce il direttore di gara con una ginocchiata nella regione inguinale!! Lopez cade a terra, assai dolorante, mentre sentiamo le urla di Mr. Fox Olon e di Fred; ecco che ora la donna, dopo aver lanciato un'altra occhiata prima verso il tedesco, poi verso il suo manager, se ne va, tornando dietro le quinte....

Immagine

...GOLDMAN!! "The Master of Annihilation" improvvisamente lo vediamo comparire in mezzo al pubblico, è alle spalle di Mr. Fox Olon, il quale viene ora sollevato dal gigante e portato via fra urla isteriche, quelle del manager, e urla di gioia, quelle del pubblico; Fred ha da poco realizzato quanto appena successo e comincia a sbraitare contro il lottatore mascherato, mentre questi se ne va, scomparendo ora dalla sua vita; "The German Superman" scuote la testa, è disperato, non sa cosa fare; adesso, un po' titubante, spinto forse dall'istinto, si avvicina alle corde, pronto per andare a recuperare l'uomo senza il quale non si troverebbe qui, il suo migliore amico...ATTENZIONE!! LEON BLACK!! "The Ultraviolent Veteran", rimessosi in piedi, dolorante, afferra l'avversario mentre questi stava per abbandonare il ring; Fred, aggressivo, prova a reagire, si volta ed esegue un braccio testo verso l'avversario, ma Leon Black riesce ad evitare la mossa, afferra ora il braccio del tedesco, lo porta a sé, lo immobilizza con una presa al fianco e...

Immagine

...ESEGUE LA SUA MOSSA FINALE, LA "MARK OF THE VETERAN"!! Ma non c'è nessun arbitro sul ring!! "LEON BLACK!! LEON BLACK!! LEON BLACK!!", grande supporto da parte di tutto il pubblico di Los Angeles nei confronti del gigante di Chicago, il quale, stremato dopo non uno, ma due match fra i più intensi e difficili di tutta la sua carriera, è a terra, vicino a lui si trova "The German Superman", apparentemente privo di sensi; ecco che finalmente Black comincia a rialzarsi, osserva prima il suo rivale, è ancora a terra, dopodiché comincia a strisciare verso l'angolo del ring più vicino; giunto presso lo stesso, con fatica, ma tantissima determinazione comincia la scalata: tenendosi aggrappato alle corde e al paletto, vediamo Black prima rimettersi in piedi e poi, finalmente, raggiungere la vetta, la terza corda; qui col volto consumato dal sudore e dalla fatica osserva nuovamente Fred, che sembra incominciare lentamente a muoversi, pur rimanendo steso al suolo; "LEON BLACK!! LEON BLACK!! LEON BLACK!!", il TWC Universe è tutto dalla sua parte, ancora, anche questa notte; "The Unglorified Legend" respira profondamente, dopodiché con le poche forze rimastegli in corpo si getta...

Immagine

...ED ESEGUE CON SUCCESSO LA PHOENIX SPLASH, LA SUA MOSSA RISOLUTIVA PER ECCELLENZA!! Ecco che, finalmente, risale sul ring il primo arbitro della contesa, che, un po' stordito, comincia il conteggio a favore di Black, 1...2...3!! 3!! 3!! LEON BLACK HA VINTO!! LEON BLACK HA SCONFITTO FRED!! LEON BLACK È IL PRIMO WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION DELLA TWC!!

JR: Signore e signori, ecco a voi il vincitore e primo TWC World Heavyweight Champion, LEON BLACK!!

Ha inizio la festa! Il gigante è a terra, dolorante, ma felice, ora si rialza ed entusiasta alza le braccia al cielo, finalmente ce l'ha fatta, finalmente è diventato campione del mondo per la prima volta nella sua lunga e straordinaria carriera; "LEON BLACK!! LEON BLACK!! LEON BLACK!!", "YES!! YES!! YES!!", mentre il popolo della TWC celebra questa straordinaria vittoria, vediamo un Black emozionato ricevere fra le proprie mani il prestigioso titolo dei pesi massimi della TWC; Black lo osserva, poi lo bacia e dunque lo alza al cielo, mostrandolo con orgoglio al pubblico di Los Angeles, che non può fare altro che applaudire ed esultare a gran voce.

Immagine

Sul ring arriva Andy Moon, con un sorriso un po' amaro, che va subito a stringere la mano a Black che lo abbraccia...

Immagine

...fa la sua comparsa anche Travis Miller: i tre festeggiano insieme, felici, loro insieme a tutto il pubblico...

Immagine

...e ora sale sul ring anche Michael Edwards, l'allievo di Leon Black, lo stesso con cui si è scontrato precedentemente nel corso della serata nella secondo semifinale del torneo; i due si osservano intensamente, dopodiché sorridono reciprocamente e si abbracciano! I quattro membri degli State of Anarchy festeggiano insieme al pubblico la vittoria del loro leader e la sconfitta di Mr. Fox Olon e della sua squadra d'oppressione...

Immagine

...ATTENZIONE!! Ecco che i quattro vengono raggiunto dal quinto e ultimo membro degli State, Kevin Manson! Manson pare rabbioso, osserva prima la cintura che tiene in mano Black, poi lancia una pericolosa occhiataccia verso quest'ultimo; il gigante pare un po' disorientato, non sa come comportarsi, gli altri rimangono in allerta, dopodiché Black decide di stendere la mano verso Manson, chiedendogli un'amichevole stretta di mano; "The Animal" sorride, dopodiché torna serio, apparendo persino infastidito, quasi umiliato, dunque dopo aver scosso leggermente la testa, volta le spalle a Black e agli altri membri del suo team, e abbandona il ring! Il campione, Moon, Miller e Edwards lo guardano, scuotendo la testa, dopodiché riprendono la festa, perché questo è un giorno davvero storico, questa notte è stato incoronato il primo campione del mondo dei pesi massimi nella storia della TWC e il suo nome è Leon Black! Buona notte a tutti!


NotOnlyWWE, CM-Cena, Il ragazzo Woo Woo
KTW, Elban Rattlesnake, The Hawk, straight edge savior, SimoAF, Dims, Il capitano, Stevester, Phil Is Wrestling, Christian, Stevester, Simon & hbkbestfan


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it