Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 856 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 ... 58  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - News from Indoor War
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 21/08/2015, 10:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


Ieri, 20 agosto 2015, una spedizione scientifica in Antartide ha ritrovato una telecamera professionale, completamente congelata. Non essendo ovviamente funzionante è stata sottoposta ad alcune analisi. Durante queste analisi ci si è accorti di due cose. La prima è che la telecamera è incredibilmente vecchia, l’analisi del carbonio stima intorno ai tre milioni di anni. La seconda è che la memoria interna era ancora intatta. Ecco cosa ha registrato.





Siamo in quella che pare una stazione dei treni, poco affollata, visto che quando la telecamera inquadra un orologio, lo stesso segna le 3:20. Da dietro la telecamera sentiamo provenire una voce.

CM: Salve, sono Jack Harkness, il cameraman impegnato a riprendere l’Hudson River Match fra Gunther Schmidt e Thomas Bell. In questo momento, che per essere precisi è il nove agosto, sono a Perm, Russia, e sto aspettando l’arrivo della Transiberiana. Dalle mie informazioni, oltre a Schmidt e Bell stessi sul treno dovrebbe esserci anche l’arbitro Thomas Kiley. Sembrano leggermente in ritardo.

Finalmente si sente il rumore del treno che si avvicina, e la inquadratura si sposta, mostrando il veicolo che piano piano si avvicina e si ferma, aprendo le porte. Da quello che si vede Jack sembra l’unico a salire sul treno. Essendo entrato dalla testa, il cameraman inizia a percorrere il treno verso la coda, lentamente, ispezionando tutti i vagoni, che sono per la maggior parte vuoti, bui e sporchi. Finalmente, percorso quasi tutto il treno, il cameraman entra in un vagone elegante, illuminato da una serie di candele, in cui ad un tavolo sono sedute tre figure.

Immagine Immagine Immagine


Thomas Kiley, Yakow Adams e Michael Edwards sono seduti al tavolo, e conversano amabilmente.

TK: Quindi davvero non sa ancora dove lo ha sepolto?

Il maestro della Zanna Glaciale beve un sorso di té dalla sua tazza.

YA: Assolutamente no. Fu una notte particolare. Se vuoi un consiglio, non accettare pastiglie color limone da un nano in sedia a rotelle.

Edwards annuisce compostamente, aggiungendo una zolletta di zucchero alla sua tazza.

JH: Scusatemi, dove sono Bell e Schmidt?

TK: Oh, Jack, siediti qua con noi. Il signor Adams ha preparato un ottimo tè. Bevi una tazza e riposati. Sembri stanco.

Il cameraman si siede al tavolo, mentre Edwards estrae un mazzo di carte e lo mescola con cura, per poi distribuirne due a testa.

ME: Texas Hold ’em?

JH: L’unico modo di giocare a poker.

I quattro giocano una mano, tranquillamente.

JH: Comunque, i due dove sono?

TK: Sono di là. Credo siano riusciti finalmente ad aprire la valigia con dentro le motoseghe. Sono letteralmente ore che ci provano.

JH: Vado a dare un occhiata.

TK: Va bene. Non dimenticarti di salutare anche quel caro signore che c’è di là. Mi ha assicurato che li controllava lui.

JH: Certo.

Il cameraman si alza e si avvia verso l’ultimo vagone. Qui vediamo Bell e Gunther che stanno combattendo con due motoseghe con la catena incendiata, devastando l’intero vagone.

Immagine Immagine


Jack li inquadra per qualche secondo, poi inquadra un tizio seduto in un angolo, sorridente.

Immagine


SL: Salve figliuolo. Io sono Stan. Torna pure di là. Di loro mi occupo io.

Il cameraman si gira e ritorna nell’altro vagone. C’è poi uno stacco improvviso, qualche secondo di schermo nero e il ritorno a della immagini.

JH: Stiamo di nuovo riprendendo. Quei due folli sono finiti per caso su un aereo super sonico, ed ora sono qui, a Los Angeles. Kiley li ha già raggiunti, mentre questo simpatico signore mi sta dando un passaggio in auto.

Spoiler:
Immagine


Il conducente, muto e immobile, guida per le strade della città.

JH: Comunque non si preoccupi, non siamo così in ritardo da sfiorare le duecento miglia orarie.

Il conducente continua a fissare la strada, silenzioso. Improvvisamente la inquadratura punta verso l’altro. In cielo si è formato uno stormo di uccelli enorme. A prima vista sembrano giganteschi avvoltoi, ma dopo uno zoom si capisce come in realtà siano giganteschi cormorani.

JH: Cormorani Godzilla. Erano un paio d’anni che non migravano. Ehi, ma quello è Thomas Bell.

Un ulteriore Zoom ci permette di notare che infatti il giovane lottatore di colore sta venendo trasportato dagli uccelli, come se fosse una preda. A breve distanza Gunther lo segue, traportato però a testa in giù. Ancora più indietro, a cavallo di un ulteriore cormorano, l’arbitro Kiley.

JH: Perdindirindina. Scusi può accostare?

Il conducente rimane silenzioso.

JH: Scusi?

Le immagini staccano di nuovo su schermo nero, per poi ritornare di nuovo attive.

JH: Ok, siamo qui, a Tokyo. Oggi è il dodici agosto. Per fortuna che non sono sposato, altrimenti mi toccherebbe divorziare. Non voglio sapere come quei tre pazzi siano arrivati fin qui, ma non li perderò di vista questa volta.

Il cameraman si avvia verso Thomas Kiley, che regge in mano un nano da giardino di gesso.

JH: Kiley, dove sono gli atri.

Il direttore di gara gli fa cenno di fare silenzio, poi inizia a parlare con tono indifferente.

TK: Sembra proprio che io abbia un nano da giardino. Ma che fortuna che non c’è nessuno che vuole il mio nano da giardino. Non farò nemmeno in modo che non me lo rubino.

Improvvisamente da un vicolo buio compare Fred, che si butta verso il nano da giardino.

Immagine


TK: ORA!

Dall’alto di un edificio Thomas Bell e Gunther Schmidt si buttano su Fred con una rete da pescatore, insaccandolo completamente.

TK: Presto, legatelo al risciò.

I due afferrano un risciò senza conducente e ci legano dentro Fred, mettendogli anche un paraocchi.

TK: Ok, su.

I tre salgono sul risciò, poi tendono il nano da giardino davanti a Fred con una canna da pesca e partono.

JH: Non pensateci nemmeno.

Il cameraman stende una donna che stava passando in bicicletta con un pugno e salta in sella al veicolo così recuperato, partendo all’inseguimento. L’inseguimento dura alcuni minuti, finché il risciò non raggiunge il porto.

JH: Che barca vogliono prendere?

Fred si tuffa in mare e correndo velocissimo rimane sul pelo dell’acqua, scomparendo presto all’orizzonte.

JH: Ok, non ci posso credere.

Schermo nero di nuovo, poi vediamo una inquadratura di una città che riconosciamo subito.

JH: Bene. Ho avuto una idea. Sono qui a New York e quei bastardi DEVONO passare di qui. Per fortuna che ho trovato quei simpatici signori che mi hanno accompagnato fin qua. Com’è che si chiamavano? Ah, sì, nazisti dell’Illinois.

Jack si avvicina ad un bar e si siede ad un tavolino, aspettando la cameriera, che gira indaffarata fra i tavoli.

Immagine


Un signore in giacca e cravatta si siede allo stesso tavolo del cameraman.

???: Scusi, posso sedermi qui? Non c’è nessun altro tavolo libero.

JH: Si figuri.

Finalmente arriva la cameriera.

Immagine


Gunther Schmidt compare da dietro l’angolo, sgranando gli occhi, ed inizia a rivoltare tavoli e sedie, lanciandoli verso il signore in giacca e cravatta e la cameriera, urlando frasi sconnesse in tedesco. Viene però raggiunto da Thomas Bell, e i due riprendono a lottare, scambiandosi pugni sul marciapiede. Arriva anche Thomas Kiley, trafelato, a controllare le condizioni dei due. Il combattimento prosegue per lungo tempo, finche Gunther, avendo la peggio, decide di rifugiarsi in un taxi parcheggiato lì vicino. Bell a sua volta lo segue dentro, e anche Kiley si tuffa all’inseguimento, entrando nell’ultimo posto libero.

JH: No. No. No. NO. NO. NO. NO! NO! NO! NO!

Il cameraman si tuffa in un altro taxi, ordinando al guidatore di inseguire quello davanti a loro. I due taxi partono a velocità folle, passando per le strade della città senza rispettare alcuna regola. Jack rimane con la telecamera puntata sul veicolo davanti a se.

Immagine


JH: Mio dio. È bellissimo.

Il taxi davanti a quello del cameraman, in cui possiamo vedere Bell premuto con forza contro il vetro posteriore, improvvisamente sbanda e perde il controllo, iniziando un lunghissimo testa coda che lo porta ad infrangere le barriere e a finire nel fiume. Il taxi del cameraman si ferma vicino al punto dell’impatto, e Jack scende, portandosi vicino al fiume. Dall’acqua il primo a riemergere è Schmidt, che sta sputacchiando acqua. Il secondo è Bell, che invece regge fra le braccia un gatto. L’ultimo è invece Kiley, che fa segno al timekepeer, che saluta Jack con un cenno della mano, di suonare la campanella. Il timekepeer esegue, colpendo con il martelletto tre volte la campana, poi si allontana sbadigliando. Nel frattempo Jessica Rose, in barca a remi, ha recuperato Kiley e stanno parlottando.

Spoiler:
JR: This match results in a Draaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaw!


Dopo l’annuncio di Jessica Rose sia Bell che Gunther sono allibiti e si guardano muti, mentre il gatto in braccio a Thomas miagola affamato.

Immagine


JH: Ma cosa?

Le immagini si chiudono sull’inquadratura di una cabina di polizia blu.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 22/08/2015, 20:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine




And now, on UFC Fight Night. Dopo il micidiale esordio del mese scorso in cui ha sconfitto in pochi secondi via submission l’esperta Leliane Gomes, Brunild Wagner, l’International Sensation della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, a breve disputerà il suo secondo match ufficiale in Unlimited Fighting Championship, live dal Mandalay Bay Hotel di Las Vegas, Nevada.

Immagine


Ecco ora una panoramica dell’arena, che registra ancora il tutto esaurito per l’ennesimo grande evento di Mix Martial Arts targato Unlimited Fighting Championship.

Immagine


La grafica ci mostra come questa sera l’esperta judoka tedesca, attuale numero nove del seeding dovrà vedersela stavolta con la tostissima canadese Charmaine Twix, al suo esordio nelle MMA e piazzata ufficiosamente al numero dieci della classifica, la quale pur essendo leggermente sfavorita sulla carta, ha tutta l’intenzione di giocarsi alla pari questo interessantissimo Co-Main Event della serata.

ImmagineImmagineImmagine


Questa volta per la Valkyria delle MMA si tratta di un match completamente diverso rispetto al precedente. A differenza di Leliane Gomes, esperta in Brasilian Jiu Jitsu come lei, Charmaine Twix è una specialista assoluta nel Kickboxing, dove vanta un curriculum di dieci vittorie, un pari e una sola sconfitta. Questo rende l’incontro senza dubbio intrigante, vista la differenza che intercorre tra le discipline praticate dalle due. E adesso, mentre attendiamo l’ingresso delle fighter, rivediamo qualche immagine della sessione di weigh-in tenutasi ieri pomeriggio davanti a un folto numero di giornalisti e appassionati.

Spoiler:
Immagine


Come possiamo vedere, sia Charmaine Twix, che Brunild Wagner appaiono estremamente concentrate. Non si è registrato alcun episodio particolare, né ci sono stati screzi tra le due fighter, nonostante il clima caldissimo.

Immagine


Ma adesso le luci iniziano a diventare intermittenti tra l’esultanza dei fan. E’ giunto finalmente il momento dell’ingresso delle due Mix Martial Artist che si giocheranno il Co-Main Event della serata!



E la prima a entrare sarà Charmaine Twix, come possiamo sentire dalla theme che inizia a risuonare nell’arena! Ecco subito inquadrata la fighter canadese, che cammina nel backstage seguita dal suo entourage. Dopo qualche secondo Charmaine Twix esce nell’arena, accolta da diversi applausi da parte dei fan, molto curiosi di vederla per la prima volta all’opera in UFC questa sera. Una volta arrivata nei pressi degli officials e dei medici, Charmaine si toglie la maglietta e le scarpe, dopo di che saluta brevemente i suoi allenatori. Dopo il consueto rituale della pomata sul viso, eccola sottoporsi ai controlli di rito al corpo, ai guanti da MMA e al paradenti. Infine l’atleta canadese riceve l’ok per entrare dentro l’Octagon. Charmaine Twix entra facendo qualche rito scaramantico, poi si piazza al Blue Corner e inizia a sciogliersi i muscoli, mentre alle sue spalle il suo team srotola il manifesto degli sponsor, mettendolo in bella vista. Come sempre, ricordiamo ai telespettatori occasionali le regole degli incontri della UFC: tre giudici seguiranno i match a bordo ring; gli incontri non titolati avranno una durata massima di tre riprese da cinque minuti ciascuna, mentre quelli che vedranno una cintura in palio, dureranno fino a cinque riprese, previa ovviamente l’interruzione prima del limite; il combattente che secondo i giudici vincerà il round, otterrà dieci punti, mentre l’avversario ne avrà da nove in giù. Le valutazioni dei giudici si baseranno, di ripresa in ripresa, sui colpi effettivi messi a segno, le prese completate, l’aggressività dei fighter e il controllo dell’ottagono messo in mostra.



Ed ecco che le luci dell’Mandalay Bay di Las Vegas si abbassano, assumendo una tonalità bluastra, mentre nell’aria risuona a manetta The Mission dei Puscifer. Il pubblico inizia subito a scaldarsi non appena vediamo la Valkyria della UFC comparire sugli schermi mentre assieme al suo team d’allenamento avanza rapidamente nel backstage fino a entrare nell’arena.

Immagine


Come consuetudine la fighter tedesca indossa una felpa con cappuccio alzato, pantaloni lunghi e cuffie abbassate al collo, tutto rigorosamente marchiato BDK Inc. Una volta arrivata ai piedi dell’ottagono, Brunild si toglie via via i suoi accessori e vestiti, rimanendo in completo da combattimento. Dopo aver salutato il suo team, la Valkyria si fa mettere il paradenti, poi si sottopone al rituale della pomata per i tagli al viso e al controllo d’ufficio tenuto da un official UFC, infine ha il via libera per salire nell’Octagon. Una volta entrata all’interno del ring dagli otto lati, Brunild Wagner raggiunge il Red Corner, scaldandosi per rompere la tensione che precede il combattimento. Nel frattempo dietro di lei viene calato il manifesto della BDK Inc. e degli sponsor. E adesso ecco un rapido Tale of the Tape per noi: 27 anni per Brunild Wagner contro i 38 dell’esperta Kickboxer Charmaine Twix, che ha a proprio favore l’altezza e d’allungo dei colpi, mentre il peso è quasi pari. Passiamo ora alle presentazioni ufficiali. La parola va al grande Bruce Buffett, the Voice of the Octagon!

Immagine


Il famosissimo ring announcer ufficiale della UFC si guarda intorno sorridendo dal centro del ring, dopo di che eccolo iniziare a parlare.

BB: Ladies and gentlemen, this is the Co-Main Event of the evening! And is three rounds in the UFC Women’s Bantamweight Division!

Buffett si gira e punta il braccio verso Charmaine Twix.

BB: Introducing first. Fighting, out of the Blue Corner! This woman is a Muai Thai Artist, holding a kickboxing record of ten wins, one loss and one draw. She stands 6-feets tall, weighting 135.5 pounds. Fighting, out of Regina, Canada! She is Chaaaaarmaineeeee... Twiiiiix!!!!!

Il leggendario ring announcer getta via un bigliettino, poi si gira improvvisamente e punta il braccio verso Brunild Wagner.

BB: And now! Introducing her opponent. Fighting, out of the Red Corner! This woman is a Judo Fighter and a Professional Wrestler. Holding a professional record of one win and no losses. She stands 5-feet-7-inches tall, weighting 135 pounds. Fighting, out of Ravensburg, Germany! Ladies and gentlemen, she is Bruniiiiild... The Armbreakeeeer... Waaaaagneeeeer!!!!!

Dopo di che Bruce Buffett si ricompone e sorride.

BB: And before the action begins, our referee in charge is Herb Deems!

Immagine


Bruce Buffett e gli official lasciano rapidamente l’ottagono, dover restano soltanto le due combattenti e il referee. Dopo le classiche raccomandazioni dell’arbitro Deems, Brunild Wagner e Charmaine Twix si toccano i guanti e si allontanano arretrando ai rispettivi angoli. Tutto è pronto per questo interessantissimo match, ed ecco l’arbitro fare gli ultimi richiami.

HD: First round fight. Are you ready?

Il referee guarda prima una, poi l'altra. Entrambe annuiscono continuando a fissarsi a distanza.

HD: Let’s fight!

Ed ecco risuonare la campanella tra l’esultanza del pubblico del Mandalay Bay. Here, we, go!!!


(9) Brunild “The Armbreaker” Wagner vs. (10) Charmaine Twix

1/3 Round


Ecco subito Brunild Wagner farsi incontro con la guardia alzata. Charmaine Twix sfrutta l’allungo migliore sferrando un paio di pugni che risultano innocui. Per tutta risposta però, un’aggressiva Wagner si fa subito sotto e arriva ad abbrancare l’avversaria tentando immediatamente di bloccarla per il Takedown. La canadese cerca di divincolarsi e ci riesce, finendo quasi alle spalle della tedesca, che però le si aggrappa a un braccio, bloccandoglielo. Entrambe si sbilanciano e cadono a terra. Charmaine Twix da dietro tenta di avvinghiarsi all’avversaria, che è costretta a mollare la presa e a divincolarsi. A questo punto la Kickboxer canadese si rialza prima della tedesca, che però è lesta a difendersi coi piedi e a tirarsi su puntando alle gambe della Twix, che arretra di fronte all’aggressività di Brunild. Adesso entrambe sono in piedi. La Valkyria alza nuovamente la guardia e si avvicina a Charmaine Twix, che cerca di respingerla con alcuni pugni. Brunild cambia tattica, calcio all’avversaria e nuovo tentativo di presa. La Valkyria spinge la Twix alla rete e l’abbranca. Eccola preparare il Takedown...

Immagine


A segno! Adesso sono guai per la canadese, che si ritrova Brunild Wagner in controllo a bloccarla a terra. Charmaine tenta disperatamente di liberarsi dalla presa arrivando a tentare di raggiungere la testa della Valkyria con una gamba in modo da rompere l’Headlock. Niente da fare. Brunild sale sopra l’avversaria e la colpisce con qualche pugno al fianco, dopo di che si mette a sedere e inizia a colpire la canadese al volto! Charmaine Twix si copre disperatamente, ma facendo così lascia campo libero alla tedesca, che le afferra il braccio destro e procede con un tentativo di Armbar! Connessa! La canadese, in enorme difficoltà, si ritrova a terra con un braccio bloccato tra le gambe della Valkyria che esercita immediatamente una violenta pressione al gomito con le braccia!

Immagine


And it’s all over!!! Charmaine Twix ha ceduto! Herb Deems procede subito a fermare Brunild Wagner, l’incontro è già finito! Wow! Ancora una vittoria-lampo per la Valkyria di Ravensburg! Eccola alzarsi in piedi ancora carichissima ed esultare, scaricando poi la tensione con un sorriso compiaciuto.

Spoiler:
Immagine


Subito dopo Brunild va a dare il cinque al suo entourage che si sporge dalla gabbia esultando, infine solito controllo dell’official di turno. Vediamo ora i team delle due fighter entrase dull’Octagon, seguiti da Bruce Buffett, che riceve comunicazione ufficiale del risultato. La Valkyria si toglie il paradenti e si mette a parlottare sorridendo col suo team d’allenamento in attesa del verdetto finale da parte del Ring Announcer. Ci siamo, ecco Brunild andare a centro ring, affiancandosi al referee Herb Deems, mentre dall’altra parte vediamo Charmaine Twix che scuote il capo per la propria pessima prestazione. La parola torna a Bruce Buffett!

BB: Ladies and gentlemen. Referee Herb Deems has stopped this contest at 49 seconds of the very First Round, to call the winner by tap out, via Armbar... Bruniiiiild... The Armbreakeeeer... Waaaaagneeeeer!!!!!

Spoiler:
Immagine


L’arbitro Herb Deems alza al cielo il braccio di Brunild Wagner, che annuisce soddisfatta dopo quest’altra grande vittoria in Unlimited Fighting Championship, mentre il pubblico di Las Vegas l’applaude calorosamente. Dopo aver stretto la mano a Charmaine Twix, la Valkyria resta al centro dell’Octagon, dove viene raggiunta dal nostro Joe Hogan per l’intervista a caldo post match. Sentiamo cos’ha da dirci.

Immagine


JH: Ed eccoci qui con Brunild Wagner. Innanzitutto congratulazioni, per questa seconda strepitosa performance qui a UFC Fight Night!

BND: Grazie mille. Sono molto felice di aver vinto questo match fondamentale per dare continuità alle mie prestazioni in Unlimited Fighting Championship.

Hogan mostra Subito alla Valkyria il replay della sua vittoria conseguita via submission, la seconda di fila chiusa in questo modo.

JH: Ecco qui il replay. Ancora una vittoria tramite Armbar, o come chiamano in TWC la tua mossa più temibile, tramite Valkyrie’s Rage. Il tuo gameplan prevedeva di chiudere subito così? O avevi altro in mente per questa sera?

BND: Beh, avevo studiato a fondo la mia avversaria e sapevo che non conveniva condurre un match fatto di scambi e colpi a ripetizione, visto il suo background Muai Thai, per cui l’obiettivo era di metterla a terra e cogliere l’opportunità di chiudere il match per sottomissione non appena questa si fosse presentata. E così è successo.

JH: E per la seconda volta tutto è andato come volevi, complimenti ancora. Adesso la strada per la caccia allo UFC Women’s Bantamweight Championship inizia ad essere tracciata, quando pensi che avrai l’opportunità della vita contro Miesha Fate?

BND: Eh eh eh. Quello dipende da cos’ha in mente il presidente Dana Grey. Per quanto mi riguarda io mi sento prontissima e al massimo della forma. Spero perciò di avere al più presto la chance di affrontare la migliore. E se non avverrà nell’immediato, continuerò allora a combattere e vincere, in modo da costruirmi quella chance.

JH: E noi continueremo a seguirti di sicuro. C’è qualcosa che vuoi dire alle tue avversarie in UFC, e perché no, anche in TWC?

La Valkyria annuisce e guarda gelidamente in camera.

BND: Miesha, now you know! Il tuo regno titolato sta volgendo al termine. Se non sarà a settembre, sarà entro la fine dell’anno. Goditi il momento, perché quando ci incroceremo sull’Octagon, prevedo che sarà dura per te. Tremendamente dura.

Poi Brunild fa un sorriso sarcastico.

BND: E per quanto riguarda la TWC, voglio soltanto dare un avvertimento a una certa ragazzina che la scorsa settimana osato darmi della stronzetta: Elektra, vola basso e lasciarmi perdere, immediatamente. Visto che non è la prima volta che parli a vanvera nei miei confronti, continua pure a mendicare pateticamente un sorriso amichevole dalla tua avversaria di Night of Gold, la WFSS Champion, ma d'ora in avanti evita di nominarmi. Altrimenti potrei anche mettermi in testa di fare una “chiacchierata” con te sul ring, riducendoti talmente male da farti assomigliare alle antiche rovine che punteggiano la città da cui provieni.

JH: Beh, che dire, in questo momento non vorrei essere nei panni di colei di cui stai parlando. Thank you very much. Ladies and gentlemen, Brunild Wagner!!!

Joe Hogan sorride e stringe la mano alla fighter tedesca, poi entrambi lasciano l’Octagon tra gli applausi dei fan. Brunild Wagner viene inquadrata un’ultima volta mentre se ne va via, scortata da un official e dal suo staff. E con queste immagini, il collegamento riguardante il match tra Brunild Wagner e Charmaine Twix si chiude, mentre la puntata di UFC Fight Night continua con il Main Event della serata. Ma prima ricordiamo il prossimo appuntamento in calendario per la Valkyria dell’Unlimited Fighting Championship: Brunild Wagner tornerà a combattere a settembre, nella puntata di UFC Fight Night di fine estate, dove affronterà la numero sette del seeding, Sarah D’Angelo. La caccia da parte dello Smiling Crow al trono della Women’s Bantamweight Division, su cui siede Miesha Fate, continua. E’ tutto, stay tuned!







Fine delle trasmissioni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 23/08/2015, 7:46 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343

Immagine

TWC
NIGHT OF GOLD
2015

LIVE from Staples Center, Los Angeles


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 23/08/2015, 10:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/07/2013, 14:45
Messaggi: 326
Immagine


ASHES TO ASHES

Spoiler:

Episodio 4: La Migliore Offerta.


Vediamo una porta di noce e dopo un secondo si sente bussare. Robert, inquadrato di spalle, va ad aprire.

Immagine


Immagine


Robert: Sono arrivati, cazzo.

La voce di Frank gli risponde.

Immagine


Frank: Dai Robert, non ti innervosire.

Entrano nella stanza Randy e Sidney, entrambi chinando il capo per non incrociare lo sguardo di Robert.

Immagine Immagine


Robert: Cosa cazzo stavate facendo, idioti? Eh? Avete in mente di presentarvi tardi anche durante un lavoro? A cosa cazzo stavate pensando? Stronzi.

I due si siedono silenziosi, la ragazza su un divano marrone al fianco di Frank, Randy su una poltrona dello stesso colore.

Sidney: Ciao, amore.

Sidney offre un bacio a Frank.

Frank: Ciao.

Il ragazzo, sorridente, lo accetta.

Robert: Bene, finito? Pensiamo ad altro. Il prossimo obiettivo è Sotheby’s, a Londra.

Randy: Dobbiamo arrivare fino a Londra? Sei serio?

Robert: Sono serio. E tu stai zitto. Facciamo come dico io, o non facciamo nulla. Chiaro? Bene, il Sotheby’s è la casa d’asta più famosa al mondo. Molto protetto. Noi andremo lì per comprare questo.

L’uomo, vestito con una camicia a righe azzurra e bianca e un paio di jeans, prende un foglio poggiato sul tavolo dietro il sofa e lo mostra ai tre seduti.

Immagine


Randy: Ma che cagata è?

Frank: Tu capisci d’arte?

Randy: Molto più di te.

Frank scuote la testa.

Frank: Non credo.

Randy: Credimi, so come mantenere perfettamente una bella opera d’arte.

Il giovane dirige per un attimo lo sguardo verso Sidney.

Frank: Se lo dici tu.

Robert: È un dipinto di Barnett Newman. Sarà una cagata, ma viene valutato tra i trenta e i quaranta milioni di dollari.

Frank spalanca gli occhi.

Frank: Quanto?

Robert: Nell’asta sarà tra i pezzi con il valore più alto fra quelli stimati. Può essere comprato oltre i quaranta milioni, io predico quarantatre, quasi quarantaquattro. Non è un colpo semplice, ma abbiamo già chi lo acquisterà. Dovremmo solo aumentare la nostra credibilità in questi due mesi che ci separano dal giorno dell’asta, il quattordici maggio.

Frank: E come lo faremo?

Robert: Ci penso io,Frank. Compreremo per la mia società, quindi siamo puliti sotto questo punto di vista.

Sidney: Che dovremmo fare noi?

Robert: All’asta parteciperanno Sidney e Frank. Randy, tu sarai il loro rappresentante, interverrai il giorno dopo. Sidney, solo tu parlerai all’asta. Frank, tu farai la parte del maritino zerbino, acconsentirai ad ogni rilancio della signora. Vi dirò io fin dove possiamo arrivare. Il tuo compito sarà principalmente, dopo l’asta, andare a conoscere i banditori e fornire le solite informazioni a Randy. Compilerai tu il contratto, sotto un altro nome, quello di Seth Krzentowski, indosserai una kippah.

Randy sogghigna.

Robert: Tu, Sidney, potrai scegliere il nome, il cognome rimarrà quello di tuo marito. Farai asta anche per un altro quadro, una scultura e due o tre pezzi di gioielleria, a ridosso del colpo sceglieremo quali. Sai fare bene i calcoli e sai anche interpretare bene le persone, mi raccomando.

Sidney: Sì.

Robert: Randy, tu porterai i documenti che ti darò. Sarai Isaac Mannheimer, un avvocato, molto attento a tutti i dettagli, come al tuo solito. Leggi tutto quello che ti daranno, non farti sfuggire una singola virgola.

Randy: Perfetto.

Robert: Lo porteremo qui in auto o in un furgone probabilmente. Quindi aiutatemi a trovare misure di sicurezze adatte.

Frank: Va bene.

Robert: Ci aggiorniamo presto su questo colpo. L’asta è tra due mesi. Leggete qui, state molto attenti e studiate bene. Dovrebbe essere un colpo da sette o otto milioni a testa, lo rivendiamo all’incirca a trenta milioni.

Frank: Cazzo, il più grosso finora.

Robert: Esatto. Non deve fallire. Ora andate a fanculo, siate reperibili per qualsiasi cosa, mi farò sentire.

*qualche ora dopo*


Frank e Sidney sono su un letto matrimoniale, lei ha il suo smartphone in mano.

Immagine


Frank: Sidney, sei sempre attaccata a quel telefono ultimamente. Qualcosa non va?

Sidney: No, Frank.

Passa qualche secondo di silenzio.

Frank: Non hai comprato nulla oggi?

Sidney: Comprato?

Frank: Sì.

Sidney si gira verso Frank.

Frank: Mi hai detto che eri in camerino, in un negozio.

Sidney: No, non ho comprato nulla.

La ragazza gira il viso verso il telefono.

Frank: Come mai?

Sidney: Non mi stava bene niente.

Frank: Possibile? Ad una come te?

La ragazza si rigira verso Frank. Lui è sorridente, lei ricambia il sorriso.

Sidney: Sì, capita.

Frank bacia appassionatamente Sidney.

Sidney: No, Frank: sono stanca.

Frank annuisce, Sidney si volta dall’altra parte.

*altre ore dopo*


È notte fonda, vediamo Sidney dormire, mentre è Frank è ancora sveglio, supino e con gli occhi aperti. Scuote la testa e si alza, dirigendosi verso un’altra stanza. Noi non lo seguiamo, ma si sente una porta sbattere e un liquido scorrere, poi si sente qualche imprecazione e dunque il classico rumore dell’acqua che esce da un rubinetto. Rivediamo Frank rientrare di spalle nella camera e sbattere contro una sedia sulla quale era appoggiata una borsa.

Frank: DIO!

Il ragazzo impreca ancora, mantenendo il tono di voce più basso possibile. Dalla borsa vediamo spuntare il cellulare che Sidney aveva in mano, illuminato. Frank lo raccoglie e lo fissa, curvando le sopracciglia e aprendo leggermente le labbra. Il ragazzo fissa poi silenzioso Sidney, che sta dormendo, e esala un lungo respiro.

*camera fades*


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 26/08/2015, 13:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/01/2011, 14:15
Messaggi: 2619
Immagine


The Trial
Part 2


Come sempre in esclusiva su twc.com, le telecamere ci portano nuovamente al Tribunale di New York, che da ormai quasi un mese sta ospitando il processo Bennett c. Murdock. Nelle ultime settimane abbiamo visto interrogati proprio i due attori principali del procedimento, Jeffrey Bennett prima, Lance Murdock poi, ed ora siamo in attesa di capire cosa succederà oggi in quell'aula.

Immagine


Immagine


Ci guidano verso la risposta alla nostra domanda le immagini, che ora, attraverso il tribunale, ci conducono verso l'aula dove ha luogo il procedimento. Dentro, nulla di nuovo: seggio del giudice, libero; seggi della giuria, dove i giurati stanno commentando i loro incartamenti, che di settimana in settimana si stanno facendo sempre più numerosi; seggi delle due parti, dove i due Keenan stanno arringando rispettivamente Jeffrey Bennett e Lance Murdock. Questa fase preparatoria, come al solito, non può che finire in un modo, ossia con il Presidente della Giuria che si alza in piedi, invitando l'aula al silenzio.

Immagine


Giurato: Si apre la terza udienza del procedimento Bennett c. Murdock, con oggetto la richiesta di ordine restrittivo da parte del suddetto Jeffrey Bennett contro l'imputato Lance Murdock. Presiede la seduta il giudice Surillo, in piedi grazie.

A passo lento, si avvicina al suo seggio Joseph Surillo, nel silenzio della Corte.

Immagine


Giudice: Procedimento 142/2015, causa Bennett c. Murdock, si apre la terza udienza della fase dibattimentale. L'avvocato Jack Keenan richiede di interrogare un nuovo testimone.

L'attenzione dell'aula si sposta verso Jack Keenan, che si alza in piedi, con movimenti lenti e studiati.

Immagine


Jack Keenan: Chiamo al banco dei testimoni l'avvocato della controparte, Casey Keenan.

Un brusio sempre più alto si diffonde subito nell'aula, anche il giudice Surillo, finora sempre impassibile, sembra decisamente sorpreso.

Giudice: E' sicuro della sua decisione, avvocato Keenan?

Jack Keenan: Assolutamente, Vostro Onore.

Casey Keenan, con una espressione perplessa sul volto, non può allora fare altro che alzarsi dal suo posto e dirigersi verso la sbarra dei testimoni, seguito dall'avvocato di Jeffrey Bennett.

Immagine


Casey Keenan: Insomma, ha deciso che non ci tiene poi così tanto a vincere questa causa, avvocato Keenan?

Jack Keenan: Obiezione, Vostro Onore: l'avvocato della controparte è qui per rispondere ad alcune domande, non per porne, certamente non per porre dubbi sulla mia strategia in tribunale.

Giudice: Accolta.

Jack Keenan: Molto bene. Dunque, come è entrato in contatto con il signor Murdock, Casey?

Casey Keenan: ... come mi ha chiamato, scusi?

Jack Keenan: "Casey". E' un problema?

Casey Keenan: Vista la sede in cui ci troviamo, sì. Signori della Giuria, sono l'unico a credere che l'avvocato Keenan non sia in sè oggi?

Jack Keenan: In tutta sincerità, io non vedo il problema. Non penso di aver recato pregiudizio al suo diritto al nome chiamandola con il suo di nascita, anzi, nè credo di non aver rispettato l'autorità del luogo in cui ci troviamo: sto seguendo nel dettaglio ogni procedura, dandole persino del lei. Quello che ritengo più assurdo, però, è che i signori della Giuria possano essere sfiorati dall'idea che il nostro sia solo un caso di omonimia.

Con un gesto quasi teatrale, Jack Keenan si gira verso la Giuria.

Jack Keenan: Difatti, signori giurati, come immagino sappiate benissimo, io e l'avvocato della controparte siamo fratelli.

Casey Keenan: Obiezione, Vostro Onore! Informazione risaputa e non pertinente!

Jack Keenan: Risaputa, forse. Non pertinente, non credo, e ve lo dimostrerò. Ora, Casey, potrebbe rispondere alla mia prima domanda?

Casey Keenan: Le ripeto di non chiamarmi per nome.

Giudice: Risponda alla domanda, per cortesia, così potremo capire se tutta questa situazione è una farsa.

Jack Keenan: Le assicuro di no, Vostro Onore. Bene, signor Keenan, come è entrato in contatto con il signor Murdock?

Casey Keenan: Via e-mail.

Jack Keenan: Immagino che le abbia scritto lui, sbaglio?

Casey Keenan: No, l'ho contattato io.

Jack Keenan: L'ha contattato lei? Signor Keenan, questo non si chiama procacciarsi la clientela?

Casey Keenan: No: io gli ho solo fornito la mia consulenza, poi la faccenda è sfociata in un processo e il signor Murdock ha pensato di assumermi. Tutto assolutamente regolare.

Jack Keenan: E perchè ha deciso di fornirgli una consulenza?

Casey Keenan: Perchè avevo sentito parlare del caso e, in un certo senso, l'avevo preso a cuore. D'altra parte è la stessa cosa che ha fatto lei con il signor Bennett, mi pare.

Jack Keenan: Certamente, ma converrà con me sul fatto che è più probabile che io prenda a cuore il caso di un mio collega, che non che lei faccia lo stesso con la situazione di una persona che non conosce, che - casualmente - è a sua volta mio collega e frequenta ambienti di cui lei non è affatto esperto. A proposito, Casey, che contatti ha lei con il mondo del wrestling?

Casey Keenan si alza quasi di scatto dal suo seggio alla sbarra dei testimoni, sempre più visibilmente irritato.

Casey Keenan: Non-mi-chiami-per-nome.

Jack Keenan: Che contatti ha con il mondo del wrestling??

Casey Keenan: Nessuno, se non il fatto che mio fratello combatte per una federazione chiamata TWC.

Jack Keenan: Un fratello, che poi sarebbe il sottoscritto, al quale è contrapposto in tribunale, nell'ambito di una causa che vede soggetti due altri uomini che lavorano per la TWC. Credo sarà compito della giuria valutare se non siano troppe le coincidenze, in questa vicenda.

Casey sospira e rimane in silenzio, Jack allora rilancia subito.

Jack Keenan: La domanda che mi rimane, dunque, è la seguente: è parte di questa causa per un interesse particolare - anzi, mi correggo, familiare -, Casey?

Casey Keenan: NON MI CHIAMI CASEY!!!

Jack Keenan: Risponda alla domanda.

Casey Keenan: Assolutamente no!! In questa sede sono solamente un avvocato, ritengo di essere in grado di lavare i miei eventuali panni sporchi in famiglia, in privato, non certo in un'aula di tribunale.

Jack Keenan: Va bene... se lei dice così, allora mi riservo la facoltà di far vedere questo alla Corte.

Il Pain Deliverer mette una mano in tasca e ne estrae una videocassetta: Jack Keenan si fa portare un televisore, che (notiamo ora, ndr) era rimasto finora addossato alla parete, e fa partire un video.

Videoregistratore ha scritto:
Il giudice Surillo batte il martelletto per sottolineare la fine della primissima fase e l'aula inizia a svuotarsi. Le due parti opposte si alzano dai rispettivi seggi quasi nello stesso momento e ugualmente raggiungono quasi insieme la porta d'uscita: qui vediamo Casey Keenan girarsi verso il fratello Jack.

Casey Keenan: Beh, fratellino, vediamo di dimostrare chi è il Keenan migliore.

Detto questo, Casey si allontana con Murdock, lasciando sulla porta un Jack Keenan pensieroso al fianco di un Jeffrey Bennett piuttosto preoccupato.

[to be continued]


Terminata la registrazione, nell'aula la tensione si potrebbe tagliare con un coltello e Casey Keenan sembra sul punto di esplodere.

Casey Keenan: Obiezione, Vostro Onore!! L'avvocato Keenan non ha il permesso di registrare e riprodurre nel corso di un processo una frase estrapolata e decontestualizzata da una conversazione privata!!

Jack Keenan: Signor Keenan, siamo in un tribunale pubblico, circondati da telecamere - nonchè in diretta su twc.com -, dunque potrei non essere stato io a registrare questa sua frase. Quanto al permesso di riprodurla, essa è inserita tra le prove documentali consegnate al giudice, perciò posso farlo.

Giudice: Obiezione respinta.

Jack Keenan: Grazie, signor giudice. Dunque, Casey, è davvero qui per "dimostrare chi è il Keenan migliore"?

Casey Keenan: NON NE HO BISOGNO, PERCHE' TU NON SEI UN KEENAN! TU-NON-SEI-UN-KEENAN, NON LO SEI MAI STATO E NON LO SARAI MAI! VAI ALL'INFERNO, JACK!

Tutto ad un tratto nell'aula piomba il silenzio. Casey, rosso in viso, pare accorgersi solo ora di quello che ha detto e delle facce sbigottite che lo circondano e non gli resta altro da fare che nascondersi il viso tra le mani. Jack ha, invece, sul volto un sorriso da vincitore.

Jack Keenan: La prenderò per una ammissione. Ho finito, Vostro Onore.

[offline]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 28/08/2015, 17:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/03/2012, 18:23
Messaggi: 8561
Immagine


ANNUNCIATO UN MATCH PER INDOOR WAR!


A poche ore dalla diretta, è stato annunciato che nell'imminente puntata di Indoor War si fronteggieranno The Gaty ed Andy Moon, sotto richiesta degli stessi wrestler.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 28/08/2015, 21:21 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine



Immagine

"Chi è GoldMan? The Tensai, The Seven-foot Monster, The Big Bang, The New Legend Killer, The Master of Annihilation, questi sono solo alcuni dei soprannomi con cui è noto il lottatore venuto dal lontano Oriente, ma nessuno di questi è in grado di descrivere al meglio una delle più controverse figure nella storia del pro wrestling. In TWNA, federazione nella quale ha militato dalla tarda estate del 2011 fino alla sua chiusura avvenuta nel luglio del 2014 e nella quale ha raggiunto fama e gloria, ha conquistato quasi tutti i titoli e i riconoscimenti ad essa associati: è stato due volte campione di coppia, prima come membro della TW Corporation, il gruppo più bizzarro che abbia mai calcato un ring di wrestling, poi come leader di The Predators Army; ha vinto la cintura di campione televisivo, due volte quella di campione intercontinentale, di cui è stato, inoltre, il primo detentore; è stato l'ultimo dei tre possessori del Cyber title; la conquista più grande, però, fu quella dell'ambitissimo e preziosissimo TWNA World Heavyweight Championship, titolo su cui volse la propria attenzione fin dal giorno del suo debutto e che riuscì a tenere tra le proprie mani un anno e mezzo dopo, nel gennaio del 2013. Senza dubbio, è uno delle superstar più decorate nella storia della TWNA, ma nemmeno i titoli vinti possono descrivere al meglio GoldMan. Per chi non ha mai avuto il piacere di vedere questa furia della natura salire e combattere su un ring di wrestling, forse solo la striscia di distruzione che ha seminato durante quei tre anni può dare un'idea di chi fu l'ottava meraviglia del mondo; nella sua inarrestabile marcia verso il successo, molte, infatti, sono le vittime cadute dinnanzi ai suoi piedi: C-Noise, The Zzop, Chris Anders, The True Monster Only, Devil Jin Hayabusa, Johny Blaze, Simon Cena, Akuma"Pain" Fujihara, Frederick Keith, Alejandro Del Rio, Hades, Bosiko, Simon, Italian Nightmare, Andrew Fox e Blackblood. Questi sono i nomi delle vittime che hanno avuto la sfortuna di imbattersi in GoldMan e che sono state sconfitte e neutralizzate dalla forza di questo flagello della natura. Il suo successo, però, non fu tutto frutto delle sue capacità; infatti uomini corrotti e spregiudicati, come l'allora vicepresidente esecutivo della TWNA Johnny Ace, tentarono in tutti i modi di ostacolarne l'ascesa, intervenne allora un uomo che, al contrario di GoldMan, era cresciuto nel lusso, Mr. Fox Olon; il New York Guy si prese cura del gigante, lo allevò, lo addestrò e lo difese contro le ingiustizie, fino a guadagnare la sua fiducia e a diventare un vero amico per GoldMan, l'unico che avesse mai avuto. La coppia GoldMan e Mr. Fox Olon è forse una delle coppie più vincenti nella storia del pro wrestling, insieme vinsero tutto e conquistarono tutti, poi, però, avvenne l'impensabile. La sera del 25 luglio del 2014, in occasione dell centotredicesimo episodio di The Voice of GoldMan, lo show più longevo nella storia della TWNA, Mr. Fox Olon tradì GoldMan che, con inganno, venne sconfitto e distrutto da Fred Franke, The German Superman, il nuovo pupillo del New York Guy. Da quel terribile momento di GoldMan non si seppe più nulla fino allo scorso 28 agosto quando, in occasione del quindicesimo episodio di Friday Night Indoor War, fece il suo inaspettato e scioccante ritorno dopo oltre un anno di assenza dal mondo del wrestling, pronto per una nuova guerra, pronto per la vendetta.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 28/08/2015, 21:24 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine



Immagine


Immagine


LIVE from Madison Square Garden, New York City, New York, Friday, July 25, 2014
Immagine


Immagine

Il collegamento si apre con le immagini che ci conducono all'interno del Madison Square Garden di New York City, New York, dove tutti gli spalti sono affollati da numerosissimi tifosi provenienti da ogni parte della metropoli e anche da altri luoghi, tutti entusiasti, tutti elettrizzati, tutti euforici, tutti pronti per assistere al centotredicesimo episodio dello show più longevo in tutta la storia della TWNA, l'unico show di wrestling veramente autentico, The Voice of GoldMan! Le telecamere inquadrano il fiume di gente, un fiume all'interno del quale notiamo numerosissimi cartelloni la maggior parte dei quali riguarda la bellissima GoldWoman, la compagna dell'ex World Champion che si è rivelata al termine del pazzesco Hardcore match tra il suo uomo e Anaconda, vinto da quest'ultimo. Numerosissimi sono anche i cori, molti nuovamente rivolti verso la bellissima ragazza, ma alcuni dedicato allo stesso gigante tornato a quanto pare nelle grazie del pubblico dopo una prestazione strepitoso in quel di WrestleMania, forse la migliore prestazione di tutto lo show o comunque una tra le prime. Dopo una bellissima panoramica sul pubblico, le telecamere si spostano al tavolo dei commentatori dove troviamo Dan "The Coach" Peterson e Mike Cole che si definiscono entusiasti ed impazienti nell'assistere all'ultimo The Voice of GoldMan, uno show che nel bene e nel male ha contribuito a costruire la storia della TWNA, una storia giunta ormai al termine. Le immagini indugiano nuovamente sugli spalti dove notiamo che il pubblico sembra essere attirato da qualcosa o qualcuno presente sul ring, ring che viene dunque immediatamente inquadrato dalle telecamere.

Immagine

E sul ring troviamo lui, il Ring Announcer nonché ex General Manager di The Voice of GoldMan, Mr. Oliver Foster! Il popolo di New York come d'abitudine rende un affettuosissimo omaggio verso il simpatico ometto, protagonista di mille siparietti divertenti e indimenticabili: il presentatore dello show mostra il suo classico sorriso a 365°, mostrandosi felicissimo e onorato dalla reazione del pubblico a cui però poi chiede silenzio e attenzione mentre si accinge ad aprire ufficialmente la centotredicesima puntata di The Voice of GoldMan!

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen from all over the world, WELCOME TO THE 113th EPISODE OF THE ONLY TRUELY REAL WRESTLING SHOW, WELCOME TO THE VOICE OF GOLDMAN!!!

Il pubblico risponde molto positivamente, esplodendo in un unanime boato, un boato carico di euforia, entusiasmo e attesa. Oliver Foster annuisce, poi però riprende la parola.

Oliver Foster: E ora, alzatevi tutti in piedi e rendete omaggio alla persona che mi accingo a presentare, STAND UP AND WELCOME TO LADY GOLDMAN, GOLDWOMAN!!


Immagine

Accompagnata dalla Theme "Stardust" fa il suo ingresso in scena GoldWoman! Improvvisamente il pubblico di New York esplode in un tripudio d'euforia, invocando a gran voce la donna che in pochissimo tempo è riuscita a stregare il mondo intero con il suo fisico avvenente e provocante: numerosi si susseguono i fischi ammiccanti da parte degli uomini con buona pace delle proprie fidanzate e mogli, fischi ai quali la giovane risponde con un sorriso, mostrando imbarazzo e allo stesso tempo sicurezza. Con passo lento ma deciso si posiziona sullo stage dinnanzi alla rampa d'accesso che conduce al ring, dunque solleva il microfono che tiene nella mano destra e prende la parola nonostante gli spettatori continuino ad acclamarla, ormai perdutamente innamorati di GoldWoman.

GoldWoman: Signore e signori, ragazze e ragazzi di New York e del resto del mondo, io sono GoldWoman e vi ordino di alzarvi tutti in piedi e rendere omaggio all'uomo che amo, il conquistatore, il due volte nonché primo campione Intercontinentale della TWNA, l'ultimo detentore del Cyber Title e del Television Championship, l'ex TWNA World Heavyweight Champion, The Master of Annihilation, The New and True Legend Killer, la superstar più grande, più potente e più cattiva di tutti i tempi, GoldMan!!!!


"The Biggest and The Baddest", la storica Theme di GoldMan, più trionfante del solito risuona per tutta l'arena, accolta dal boato del TWNA Universe che tutto in piedi attende l'arrivo di uno dei protagonisti di WrestleMania IV, evento durante il quale ha fatto ricredere tutti gli spettatori con una prestazione superlativa tanto ricevere nuovamente l'affetto del pubblico del Madison Square Garden, pubblico che l'aveva sempre acclamato fino allo scorso Giugno quando ritornò sugli schermi lo spietato guerriero, il flagello della natura, il Tensai. Mentre i secondo inesorabilmente trascorrono, GoldMan non appare ancora, aggiungendo suspense negli animi degli spettatori e soprattutto in quello della sua donna che ansiosamente lo attende sullo stage con lo sguardo rivolto costantemente all'ingresso proprio come una fidanzata amorevole che con affetto e preoccupazione attende il proprio uomo sull'uscio della porta di casa.

Immagine

Finalmente fa il suo ingresso GoldMan!! Il Big Guy della TWNA in tutta la maestosità appare sullo stage, ricevendo una vera e propria ovazione da parte dei fan presenti nel Madison Square Garden, tutti, tutti in piedi, tutti, tutti a urlare a gran voce il nome del gigante.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

L'ex Campione del Mondo dei Pesi Massimi rimane molto sorpreso da questa reazione, quasi incredulo, tanto da guardarsi tutt'attorno per vedere ad uno ad uno ciascuna delle persone che lo stanno acclamando con entusiasmo e gioia, nonostante le terribili cose che abbia detto e perfino fatto contro i membri del TWNA Universe, soprattutto nell'ultimo mese durante la sua rivalità contro Anaconda e al tempo stesso contro i fan di wrestling. Dopo essersi guardato attorno, il gigante abbassa lo sguardo verso la sua GoldWoman: questa gli mostra un sorriso irresistibile e incredibilmente sexy, i due dunque si scambiano sguardi intensi e infine si baciano appassionatamente!

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Dopo un interminabile bacio appassionato, GoldMan e GoldWoman si scambiano nuovamente degli sguardi d'intesa, sorridendo reciprocamente, poi volgendosi verso il pubblico annuiscono, dunque lentamente, mano nella mano come una qualsiasi coppietta di fidanzatini, percorrono la rampa d'accesso verso il ring e dopo una lunga e romantica passerella giungono presso il quadrato: il due volte Campione Intercontinentale sale da solo sul ring, poi la sua amata gli stende le braccia, dunque la solleva e la porta sull'apron da dove poi la fa entrare nel quadrato aprendole un passaggio tra la prima e la seconda corda. Finalmente i due si trovano sul ring, mentre tutt'attorno continua la celebrazione del TWNA Universe. Nel frattempo il soprannominato Master of Annihilation, essendo il lottatore maggiormente legato agli Elimination Chamber match, si appropria di un microfono e al fianco di GoldWoman si posiziona al centro del quadrato, pronto ad aprire la centotredicesima puntata del suo show, lo show più longevo nella storia della TWNA, più longevo persino di Violence.

GoldMan: Innanzi tutto, vi anticipo che non intendo raccontare qui l'avvincente storia d'amore tra GoldMan e GoldWoman, perché questo è il The Voice of GoldMan, lo show più longevo nella storia della TWNA, l'unico veramente autentico show di wrestling, non uno spettacolo da quattro soldi come, che ne so, Thursday Night Violence, il Late Night with David Letterman o altre cose simili.

GoldMan: ...............

Prima di poter riprendere la parola e proseguire il suo discorso d'apertura, GoldWoman fa un cenno al Big Guy, dunque gli sussurra qualcosa all'orecchio, dopodiché GoldMan annuisce, parlando poi nuovamente al TWNA Universe.

GoldMan: Attenzione! Pare che è già il momento per un collegamento speciale, anzi specialissimo. Forza, fateci vedere le immagini allora!!

TITANTRON ha scritto:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini che vengono trasmesse sullo schermo centrale posto sullo stage ci conducono in luogo davvero molto terrificante e spettrale: infatti veniamo immersi in un enorme e smisurato ossario in cui si trovano teschi e scheletri di alcuni milioni di esseri umani, un ossario situato all'interno di un'antica galleria situata nel sottosuolo in qualche parte del mondo; appoggiati alle pareti ricoperte di teschi e alle colonne formate da scheletri troviamo croci latine e altari che contribuiscono ad aggiungere ansia e un senso di angoscia all'atmosfera già carica di inquietudine che caratterizza tutto il luogo.


GoldMan: Benvenuti nel luogo dove più di qualsiasi altra parte si annusa l'odore della morte, benvenuti all'interno delle Catacombe di Parigi!

TITANTRON ha scritto:
??: AIUTO!! AIUTO!! GoldMan, sei tu? Sei tu, GoldMan? AIUTAMI!! AIUTO!! AIUTO!!

Improvvisamente una voce proveniente direttamente dall'interno delle Catacombe di Parigi irrompe nella scena, interrompendo GoldMan.

Immagine

E' JOHNNY ACE!! Il General Manager della quarta edizione di TWNA WrestleMania nonché ormai ex Director Of Operations della federazione di New York, viene inquadrato proprio dinnanzi ad un muro di teschi e scheletri.


L'ex TWNA World Champion insieme a GoldWoman sorride con gusto, mentre tutti gli spettatori presente al Madison Square Garden di New York, inizialmente turbati dalle immagini di quel luogo così spettrale e angosciante, ora ridono festosamente e applaudono, dopo aver visto Johnny Ace, divenuto ormai il bersaglio migliore del TWNA Universe e soprattutto delle superstar, da Akuma "Pain" Fujihara ad Alejandro Del Rio, fino allo stesso GoldMan.

GoldMan: Ciao, Johnny, come va? Tutto bene? Ti do il benvenuto alla tredicesima puntata del MIO show, The Voice of GoldMan!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: AIUTAMI GOLDMAN, AIUTAMI!! Ho bisogno d'aiuto, la porta è sigillata e non riesco ad uscire, aiutami, ti prego, ti scongiuro!! AIUTAMI!! TI PREGO!!


GoldMan: Aiutarti? Io?! Beh, Mr. DOO, cosa otterrei in cambio?

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: Cosa otterresti in cambio?! Se mi liberi, avrai così tanti soldi da poter vivere nel lusso per il resto della tua vita!


GoldMan: Denaro? Non sono soddisfatto! Goditi il tuo soggiorno a Parigi, Johnny...........

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: ASPETTA! Aspetta, ti prego! A te non interessano i soldi, l'hai sempre detto; l'unica cosa che ti importa è il wrestling, giusto? OK, ti prometto che grazie a me potrai mettere piede in tutte le federazioni più importanti di questo mondo, combattere per i titoli più prestigiosi di questa business e affrontare gli uomini più forti dell'universo, te lo giuro! Salvami, salvami, GoldMan, fammi uscire da questo maledetto posto, fammi uscire!! Ti prego, liberami,non hai idea di quali bestie ci siano qui dentro, liberami!!


GoldMan sorride, poi scoppia in una fragorosa e malvagia risata, seguito da GoldWoman e da tutti gli spettatori, mentre sullo schermo l'ex membro del Consiglio d'Amministrazione della TWNA attende con ansia e angoscia una risposta dal gigante.

GoldMan: La tua proposta è molto allettante, davvero! Ecco la mia risposta....

Immagine


TWNA Universe: YES!! YES!! YES!!

Johnny Ace che sta assistendo allo show mediante un piccolo schermi posizionato all'interno della galleria, inizialmente sembra quasi essere preso da un attacco di cuore, poi però esplode di rabbia.

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!! MUORI, STRONZO, MUORI!! TU, FUJIHARA, DEL RIO E TUTTO IL TWNA UNIVERSE, ME LA PAGHERETE, ME LA PAGHERETE MOLTO CARA, BASTARDI!! ANDATE ALL'INFERNO, MALEDETTO, MALEDETTI BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, STRONZI!!


TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

GoldMan: Salutiamo il Direttore delle Operazioni della federazione fallita per opera sua, salutiamo Johnny Ace!

TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTI, MALEDETTI FIGLI DI PUTTANA!! ANDATE ALL'INFERNO, STRONZI, ANDATE ALL'INFERNO, BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, TUTTI!!!!!!


GoldMan: Ciao Johnny, divertiti e goditi il tuo soggiorno a Parigi, te lo meriti tutto! Mi raccomando, stai attento alle gallerie, non sai mai dove possono condurti!

GoldMan: Chiudete il collegamento.

Immediatamente il collegamento con Johnny Ace si interrompe, cosa inizialmente non apprezzata dal pubblico che si stava divertendo molto nel vedere il profeta del Power to the People sclerale contro il gigante, il pubblico e il mondo frustrato intero dopo le ripetute umiliazioni e figuracce rimediate nell'ultima settimana. Calmatosi, il TWNA Universe ricomincia ad acclamare il gigante e l'affascinante GoldWoman finché, finalmente, chiusa la dovuta parentesi incentrata su Ace, The Master of Annihilation riprende la parola per rilasciare le sue ultime dichiarazioni sul suo palcoscenico preferito, la sua creatura, The Voice of GoldMan.

GoldMan: Trecentododici, trecentododici è il numero delle puntate succedutesi in questi due anni e mezzo e ora siamo qui LIVE alla mecca dello sport, il Madison Square Garden di New York City, New York, per celebrare il centotredicesimo appuntamento con The Truely Real Wrestling Show, The Voice of GoldMan!

Il pubblico risponde molto positivamente, applaudendo felicemente e festosamente.

GoldMan: E' una storia che ho ripetuto innumerevoli volte, ma sebbene molti si annoieranno a risentirla, mi piace così tanto che la racconterà ancora una volta, forse per l'ultima volta: tutto ha avuto inizio il 6 Gennaio del 2012, quando un gigante col volto sfigurato e per questo ben coperto da una maschera, dopo aver rivendicato la propria libertà e indipendenza annunciava al mondo intero la nascita del suo show personale, preannunciando vendetta nei confronti di C-Noise che lo aveva vigliaccamente aggredito e proclamandosi come prossimo vincitore dell'imminente Royal Rumble match, nonché futuro World Heavyweight Champion; ci vorrà un anno prima di concretizzare questo sogno e durante quei dodici lunghi mesi l'uomo mascherato che allora si mostrava un po' impacciato davanti alla telecamera, è cresciuto e insieme a lui si è espanso anche questo programma, divenendo in breve tempo uno degli appuntamenti principali e più attesi dell'intera settimana, ingrandendosi esponenzialmente sia dal punto di vista della qualità, intesa come qualità in ring ed intrattenimento extra ring, sia dal punto di vista del pubblico sia in base al numero di episodi, andando in onda costantemente ogni settimana, sia infine dal punto di vista dell'importanza tanto che numerosissime sono le leggende che hanno avuto l'occasione di partecipare a The Voice of GoldMan: The Zzop, Kid The Wizard, Tidus, Alejandro Del Rio, Akuma "Pain" Fujihara, Blackblood, Christopher Corleone e infine The Canadian Hero Anaconda.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Sì, esatto, Anaconda è stato in questo show, lui e tutte quelle leggende appena citate, ma il protagonista di ogni singolo episodio, l'uomo attorno al quale ruotava l'intero show era solo e solamente uno, io, GoldMan! Nel mio programma ho vissuto alcuni tra i momenti migliori di tutta la mia esperienza in questa federazione, scrivendo anche importanti pagine di storia non solo personale, ma della stessa TWNA: dovete sapere che il programma su cui siete ora sintonizzati ha fatto da palcoscenico per l'ultimo incontro di due tra i più grandi membri di questa compagnia, il suo fondatore nonché primo World Champion Tidus e il dio BlackBlood. Durante la GoldMan Open Challenge, un'esclusiva di questo show, ho sconfitto le due leggende appena citate e innumerevoli lottatori, tra cui figuravano jobber, personaggi sconosciuti al grande e talvolta al piccolo pubblico, e infine alcuni giovani che son certo diventeranno colonne portanti di questo sport negli anni avvenire. Dopo centododici episodi nonostante abbia dovuto affrontare tutte queste battaglie, giunti allo show di chiusura di questo programma sono ancora imbattuto e poter millantare questo record sarà uno dei vanti maggiori di tutta la mia carriera, perché The Voice of GoldMan significa davvero molto per me e l'essere presente a questa speciale puntata mi suscita sensazioni molto simili a quelle che ho provato salendo su quel ring al Florida Stadium per affrontare l'Hall of Famer Anaconda nell'ultimo evento della Tutto Wrestling Nonstop Action.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Che WrestleMania! Che match! La quarta edizione dello Showcase of The Immortals è senza alcun dubbio il più grande e memorabile evento mai prodotto dalla Tutto Wrestling Nonstop Action che così ha saluto il proprio pubblico nel migliore dei modi possibili. Ancora una volta però lo staff dell'ormai ex federazione di New York mi ha fatto incazzare, in particolare quel fottuto editorialista del TWNA Planet che nella sua rubrica ha sostenuto che la qualità di questa edizione di WrestleMania è stata inferiore a quella di due anni fa, mandando a puttane il lavoro eccezionale svolto da Kid The Wizard, Bosiko, The Zzop, Akuma "Pain" Fujihara, Devil Antonius, John Dorian, ma soprattutto Anaconda e GoldMan: il nostro Hardcore match non solo è considerato unanimemente il match della serata, ma passerà alla storia come l'incontro più crudo, più violento, più intenso, più imprevedibile e più elettrizzante tra tutti quelli avuti in questi tre anni, in poche parole il match migliore della TWNA! Durante questi quasi quaranta minuti di scontro avete visto tutto: sofferenza, dolore, sangue, sedie, tavoli, scale, gradoni d'acciaio,........tutto! Non poteva desiderare di meglio per concludere questa importante esperienza della mia vita professionale e personale, non c'era modo migliore per dire addio alla TWNA e al suo pubblico, anche se,........alla fine,.......dopo essere uscito da non una,.......ma ben due F5,.........Anaconda,........è riuscito nell'impresa titanica,.......è riuscito a far cedere GoldMan,........PER LA SECONDA VOLTA!!


Il Big Guy è costretto ad interrompere il proprio discorso, essendo assalito dalle immagini di quanto successo nella fase finale del suo leggendario scontro con Anaconda, fase identica a quella di tre anni fa quando proprio The Master of Submission lottò contro il gigante nel suo match di presentazione in TWNA facendolo cedere, cosa che afflisse e tormentò costantemente GoldMan, un tormento che dopo WrestleMania IV forse è ancora ben presente nel suo animo. L'ex World Champion abbassa il capo, GoldWoman lo afferra affettuosamente per il braccio destro, mentre tutt'attorno il pubblico lo sostiene a gran voce.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Finalmente il primo TWNA Intercontinental Heavyweight Champion solleva il capo, osserva il viso sorridente e incoraggiante della sua donna, poi guarda il pubblico che lo acclama, dunque recupera la forza per parlare.

GoldMan: GoldMan!! GoldMan!! GoldMan!! Chissà, forse con questa atmosfera favorevole e imparziale, adesso starei festeggiando la più grande vittoria della mia carriera, ma ormai quel che è fatto è fatto, ed è dunque mio dovere parlare della realtà anziché fantasticare su ipotetici scenari: a WrestleMania IV ho perso, ancora! Anaconda mi ha intrappolato in quella maledetta mossa di sottomissione, di nuovo, e ho resistito, ho resistito, ma poi ho preferito cedere,.......perché?.......Perché avrei dovuto vincere? Perché dopo aver ottenuto quel che avevo voluto e promesso, avrei dovuto continuare a resistere, compromettendo così il mio futuro in cambio di una mia soddisfazione in una federazione ormai morta, defunta? Perché? Al mio avversario avevo predetto che a WrestleMania lui avrebbe sofferto dei dolori allucinanti, e così è stato; gli avevo promesso che avrebbe terminato quella serata in un letto d'ospedale, e così è stato; infine gli avevo preannunciato che gli effetti di quanto successo in quel match avrebbero influito drasticamente sull'evolversi della sua esistenza, e così sarà! Ho mantenuto tutte le promesse date, ho tenuto fede a quanto avevo detto, perciò, certamente con un po' di delusione e amarezza, sono soddisfatto di me stesso e del mio lavoro, finalmente dopo tre anni di tormento, dopo tre anni trascorsi insonne a rimuginare su un dannato giorno, su un singolo maledetto momento della mia pluriennale e gloriosa carriera, finalmente il mio animo è sereno, finalmente ho trovato la pace, quindi grazie, Anaconda, grazie!

GoldMan: E' strano dover dire addio alla TWNA, dove ho vissuto un periodo complicato, complesso e unico della mia carriera; in questi tre anni sono stato una bestia, un distruttore, il flagello della natura e nell'ultimo mese mi sono trasformato in un autentico mostro, una bestia spietata apparentemente inumana, ma come insegnano le favole, anche l'animale più rude e selvaggio di questo mondo può essere ammansito, ammansito dalle grazie di una fanciulla, una dea della bellezza che come nessun'altro prima d'ora ha afferrato il mio corpo e lo ha scuoiato in due parti, facendo emergere un'aspetto della mia persona che detestavo e temevo talmente tanto da volerlo nascondere ad ogni costo, tenendolo costantemente sigillato giù in profondità, alla fine però ha trovato il modo di rivelarsi e io, ormai stanco, sfinito da questa violenta, interminabile ed estenuante battaglia interiore, ho deciso di accettarlo, ho deciso di ammettere a tutti voi, ma soprattutto a quel testardo di un GoldMan, che anch'io sotto un carattere rude e burbero e delle sembianze grottesche sono umano, anch'io ho una sensibilità, magari meno spiccata, ma comunque ce l'ho, anch'io ho dei bisogno da soddisfare, io come chiunque altro in questa arena e al di fuori di essa, perché chi lo nega o è un pazzo o è un falso come lo sono stati io per anni, ed ora sono stufo di mentire a me stesso e al mondo intero.

GoldWoman stringe nuovamente il braccio del gigante mostrandogli affetto e assistenza, mentre il pubblico, completamente preso dalle parole del gigante, ascolta in rigoroso silenzio.

GoldMan: Amo questa donna e non ho paura di dichiararlo in pubblico, come non ho paura di dire che l'era del Tensai, un'era che tante vittime, tanti disgrazie, tante sofferenze e dolori ha saputo arrecare durante questi anni, è ufficialmente terminata: non sto rinnegando il mio passato, solo gli sciocchi lo farebbero, voglio dire trovo ancora piacere e mi diverto ancora, e molto, nel ricordare le numerose vittorie, i titoli e i tanti successi ottenuti, e soprattutto i momenti in cui nel modo più unico e personale possibile con classe spaccai il culo a Lorenzo Pane, C-Noise, Del Rio, Tidus, Hayabusa, il mitico Ace e a tantissima altra gente, non rinnego tutto ciò né lo disapprovo, anzi, però ormai appartiene al passato, semplicemente il Tensai non esiste più, non mi rappresenta più; da questo momento vivrò la mia esistenza in modo sincero e sul ring e al di fuori di esso finalmente vedrete il mio vero io, da questo momento non sarò nient'altro che il lottatore GoldMan, un semplice uomo dal passato tenebroso che ama il wrestling e in esso cerca un riscatto spendendo interamente se stesso; un uomo che mantiene qualcosa in comune col Tensai, ovvero la passione la quale mi ha sempre contraddistinto e, te lo prometto Kid The Wizard, continuerà ad essere una costante, un'arma invincibile grazie alla quale, ovunque mi porti il destino, qualunque sfida mi si attenda, riuscirò ad emergere, sempre, a superare ogni ostacolo, sempre, e a sconfiggere qualsiasi avversario si ponga sul mio cammino, sempre, 'CAUSE MY NAME IS GOLDMAN AND WHAT I DO, I WANT TO DO AND I LOVE TO DO IS COME, WRESTLE AND WIN, ALWAYS WIN!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Dopo aver pronunciato uno dei discorsi più sentiti ed emozionanti di tutta la storia della Tutto Wrestling Nonstop Action, sereno dopo essersi liberato di un peso che lo stava consumando, l'eterno gigante della TWNA getta a terra il microfono, mentre tutt'attorno i fan non fanno altro che tributargli il lor rispetto e il loro affetto, alzandosi in piedi, applaudendo e gridando a gran voce il suo nome.

Immagine

Ecco che sullo stage scoppiano i fuochi d'artificio per celebrare l'ultimo episodio dello show più longevo nella storia della TWNA, "The Truely Real Wrestling Show" The Voice of GoldMan. L'arena viene poi invasa da migliaia e migliaia di coriandoli fatti volare in aria, mentre sul ring il gigante e GoldWoman si baciano appassionatamente, mostrando al mondo intero come, talvolta, le fiabe, anche quelle più incredibili e improbabili, possono divenire realtà.

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Adesso GoldMan con la costante presenza di GoldWoman al suo fianco, osserva il TWNA Universe col quale ha sempre avuto un rapporto fatto di alti e bassi, soprattutto di bassi, ma ora, dopo i tre anni e dopo il leggendario Hardcore match avuto con Anaconda ne ha sinceramente guadagnato il rispetto, perché potrà essere odiato o essere amato, ma GoldMan rimane comunque una colonna dell'ormai ex federazione di New York, uno dei suoi volti più controversi e al tempo stesso più significativi e fondamentali per la sua storia. La festa al Madison Square Garden continua e sembra non essere minimamente sul punto di terminare, ma improvvisamente cala il silenzio: le grida di gioia e di entusiasmo tutta ad un tratto si spengono, mentre sul ring il gigante, inizialmente non comprendendo quanto successo, si chiede il perché di questo silenzio improvviso, scherzando col pubblico, ma poi, dopo aver voltato lo sguardo dinnanzi a sé, anch'esso rimane a bocca aperta, completamente pietrificato!

Immagine

MR FOX OLON!! OH MY GOD!! MR FOX OLON!! Là, in piedi tra due file di persone, davanti alla balaustra di protezione che separa la zona del ring da quella riservata al pubblico, sorridente ecco comparire tutta ad un tratto lui, lo storico manager di GoldMan, il New York Guy Mr Fox Olon! Immerso in un silenzio sovrumano e indescrivibile, l'uomo che si credeva morto ormai da un anno, mantenendo un enigmatico sorriso sul suo volto, attraversa un po' faticosamente la barriera protettiva, dunque, sempre con passo cadenzato, recupera il microfono dalle mani del Ring Announcer Oliver Foster, anch'esso pietrificato e a bocca aperta come se avesse visto un fantasma. Armato ora di microfono, Fox si ferma dinnanzi al ring, continuando a sorridere verso il gigante che nel mentre tra sé e sé freneticamente e angosciosamente si sta interrogando se quanto stia vedendo sia realtà o frutto della sua immaginazione. Tra un silenzio assordante, Mr Fox Olon, continuando a sorridere, prende la parola.

Mr Fox Olon: "My Name is GoldMan, and What I Do, I Want to Do and I Love to Do, is Come, Wrestle and......win, always win"

Ripetuta la catchphrase del gigante, improvvisamente il New York Guy comincia a ridere, riuscendo poi a trattenersi, dunque attraverso i gradoni d'acciaio sale sul ring, ponendosi proprio dinnanzi all'ex World Champion, al cui fianco rimane GoldWoman, anch'essa incredula, ma soprattutto curiosa degli sviluppi che prenderà questa intricata storia. Il gigante ora ha un'espressione seriosa, mentre continua a sorridere il membro onorario dell'ormai estinta Diabolic Connection che dopo mantenendo il contatto visivo col Big Guy, riprende nuovamente la parola.

Mr Fox Olon: Vincere, vincere, vincere, vincere, vincere, vincere,..........VINCERE!!!

Per qualche istante sul suo volto mostra un'espressione irritata, poi però torna sorridente, gettando nello sconforto GoldMan, GoldWoman e tutti coloro che stanno assistendo a questo incredibili centotredicesimo episodio di The Voice of GoldMan, un episodio dal finale imprevedibile e sorprendente.

Mr Fox Olon: Complimenti, GoldMan, amico mio, complimenti per il tuo match contro Anaconda, congratulazioni! Dopo molto tempo, finalmente, avevo l'occasione di rivedere in azione il mio pupillo e non me la sono lasciata sfuggire, infatti io c'ero, io ero lì in mezzo al pubblico quando tu, Master of Annihilation, sei salito sul ring e hai affrontato Anaconda nel tuo ultimo match nell'ormai defunta Tutto Wrestling Nonstop Action Company. Non volevo farmi riconoscere, non ancora, perciò mi ero ben camuffato, talmente bene da venire identificato prima come un addetto al suono e poi addirittura come un venditore ambulante di panini farciti (santo cielo!), ma non mi importava, nossignore, perché grandissima era la gioia e l'emozione nel poter rivedere il mio campione vincere ancora una volta, ma poi, poi sono sprofondato nel peggiore degli incubi possibili: ho visto l'uomo che ho cresciuto, allevato, nutrito e trasformato in un crudo combattente, ho visto la bestia per la quale ho dedicato anni e anni della mia esistenza, battere per sette volte, sette fottutissime volte, la mano al tappeto, cedendo e prostrandosi senza pudore dinnanzi a quello stronzo di un maledetto canadese. Mentre davanti ai miei occhi increduli passavano quelle scene drammatiche e dolorosissime, ho avuto attimi di smarrimento, sono caduto in una forte depressione, il mondo intero mi è crollato in testa, ma dopo, dopo aver riflettuto a lungo e aver fatto un accurato esame di coscienza, ho capito tutto.

Mr Fox Olon si ferma per qualche momento, poi osservando bene il suo ex assistito, fissandolo dritto negli occhi, riprende la parola.

Mr Fox Olon: Tu senza di me non vali niente!

Dagli spalti cominciano a partire qualche fischio, mentre sul ring il Big Guy pare furioso: dal suo sguardo fulminante paiono partire tremende maledizioni contro Mr Fox Olon il quale, audacemente, non si muove nemmeno di un millimetro, rimanendo saldo dinnanzi al gigante e mantenendo sul suo volto quel sorriso tanto irritante e insopportabile.

Mr Fox Olon: GoldMan e Mr Fox Olon sono stati insieme i migliori al mondo, hanno conquistato tutto ciò che c'era da conquistare, hanno affrontato e sconfitto tutti gli avversari migliori di questo mondo, GoldMan senza Mr Fox Olon non è niente, non ha conquistato niente, disimparando il significativo della parola "vincere". Cosa ha vinto GoldMan insieme a Mr Fox Olon? Il Cyber Championship, l'European Title, il titolo Televisivo, due volte la cintura di Campione Intercontinentale dei Pesi Massimi e infine il prestigioso TWNA World Heavyweight Championship! Cosa ha vinto GoldMan senza Mr Fox Olon? Niente, anzi no, dimenticavo, un misero Tag Team Title, cintura che però non hai nemmeno guadagnato di persona, avendola ottenuto solo per il fatto di essere membro della più squallida e indecente forza che il wrestling ricordi, la tua amata famiglia, la TW Corporation. Perciò, carissimo GoldMan, la verità è che dopo un cammino lungo e faticoso, iniziato quando ti ho strappato via dalla merda nella quale ti eri ficcato spontaneamente, noi, io e te, abbiamo scalato la montagna e insieme ne abbiamo raggiunto la vetta, insieme siamo diventati Campioni del Mondo. Lo scorso Giugno in occasione di questa nostalgica e patetica riunione della TWNA tu, GoldMan, sei tornato e hai pensato di essere migliore di Mr Fox Olon, hai pensato di non aver bisogno di me e di potertela cavare da solo, e poi hai fallito. La tua sconfitta contro Anaconda è la prova del tuo fallimento, è l'ultima e definitiva dimostrazione delle mie parole, del fatto che senza Mr Fox Olon tu non sei più lo stesso, GoldMan non ha motivo d'esistere.

Mr Fox Olon si ferma nuovamente, mentre ormai quasi tutto il pubblico di New York sta insorgendo contro il proprio concittadino, sul ring GoldMan è giunto al limite della sopportazione tanto che nemmeno GoldWoman è più in grado di trattenerlo: la sua espressione rende evidente tutta la sua rabbia, la frustrazione che prova nel sentire le sprezzanti parole del suo ex manager, la sua mano destra intanto si è chiusa in un pugno che è pronto a sfasciare il cranio di Mr Fox Olon il quale, accortosi delle intenzioni del gigante, continua a sorridere bellamente, poi riprende ancora la parola.

Mr Fox Olon: Figliolo, mio carissimo GoldMan, mi sarebbe piaciuto tanto salire stanotte su questo ring e dopo quasi un anno vissuto tra rimpianti e dolore ricongiungermi finalmente col mio discepolo prediletto e celebrare insieme l'ennesima vittoria ottenuta, purtroppo però non c'è nessuna vittoria da festeggiare né tanto meno c'è un mio discepolo su questo ring; fortunatamente, vecchio amico, c'è sempre un piano B..........

Immagine

THE GREAT ALEXANDRE!!! THE GREAT ALEXANDRE DAL NULLA COMPARE SUL RING!!! Mr Fox Olon retrocede di un passo, mentre The Greek Magnificence si scaglia a gran velocità contro il suo bersaglio, GoldMan, che tenta di colpire con un potentissimo calcio a bicicletta.......

Immagine

W.M.D.!!! W.M.D.!!! GOLDMAN COLPISCE IL VOLTO DI THE GREAT ALEXANDRE COL SUO DEVASTANTE PUGNO PROIBITO!!! L'uomo giunto dalle montagne della Grecia, stordito e completamente confuso per il pugno inizialmente destinato a Mr Fox Olon, barcolla come ubriaco al centro del quadrato, poi dopo qualche momento cade privo di sensi fuori dal ring!!! Sbarazzatosi subito del nuovo Alexandre, l'ex World Champion della TWNA lancia uno sguardo terrificante verso il New York Guy facendogli capire che il prossimo è proprio lui!! GoldWoman, anch'essa irritata per l'assalto e gli insulti ricevuti dal suo amato, inizia a lanciare maledizioni contro Mr Fox Olon, predicendogli il dolore che patirà a momenti; sugli spalti tutto il TWNA Universe è in piedi e incita il gigante affinché si sbarazzi di Mr Fox Olon.

TWNA Universe: W.M.D.!!! W.M.D.!!! W.M.D.!!!

GoldMan col viso nero dalla rabbia annuisce e con passo lento e solenne, cercando di assaporare e gustarsi ogni istante di questo momento, si avvicina a Mr Fox Olon che terrorizzato arretra lentamente, implorando pietà verso l'uomo che lui stesso ha contribuito forgiare, a cui ora chiede scusa, rimangiandosi tutte le parole dettogli in precedenza. Il Big Guy non ci sta, scuote la testa, quindi minaccioso alza in aria il pugno destro che si appresta a scalfire il cranio di colui che un tempo credeva essere il suo migliore amico. I due sono ormai l'uno di fronte l'altro, la fine per Mr Fox Olon è giunta, il verdetto sta per fulminarlo........

Immagine

..........ATTENZIONE!!! Un uomo sconosciuto, un uomo alto, pelato e dal fisico scultoreo, appare improvvisamente alle spalle del gigante senza che questi se ne accorga, essendo tutto intento a giustiziare Mr Fox Olon! GoldWoman invece si accorge della presenza dell'uomo e lancia un grido di spavento e di allerta, attirando l'attenzione del gigante che decide di voltarsi........

Immagine

.......SWINGING FULL NELSON!!! SWINGING FULL NELSON!!! Ancora prima che potesse voltarsi all'indietro, il gigante viene anticipato e intrappolato dall'uomo misterioso in questa morsa apparentemente inviolabile!!! Il pubblico è sconvolto, senza parole, mentre improvvisamente sul volto di Fox Olon, precedentemente segnato da una paura a quanto pare finta, compare un sorriso a trecentosessantacinque gradi, un sorriso seguito da una grossolana e malefica risata. GoldWoman assiste impotente l'agguato fatto ai danni dell'ex World Champion che, furibondo, usando tutte le sue forze tenta di sciogliere la presa d'acciaio nella quale si trova imprigionato ma l'atleta misterioso non molla nemmeno di un millimetro, ma anzi la intensifica sempre di più immobilizzando la sua vittima che nel mentre si dimena e urla a gran voce. Il New York Guy si pone dinnanzi al gigante osservandolo beffardamente e ridendogli in faccia.

GoldWoman: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!!!

GoldWoman inveisce contro il manager, sostenuta da tutto il pubblico.

Mr Fox Olon: ZITTA, PUTTANELLA!!!

La compagna di GoldMan rimane inizialmente senza parole, poi però, rabbiosa, si prepara a colpire Mr Fox Olon, ma viene anticipata da The Great Alexandre che da sotto il ring la afferra per le gambe e tenta di sollevarlo e dopo aver ricevuto alcuni potenti ceffoni in pieno volto, riesce finalmente a posizionarla sulle spalle, e infine la porta via nel backstage sotto lo sguardo di GoldMan, uno sguardo di una persona arrabbiato e al tempo stesso con l'animo affranto. All'improvviso The Master of Annihilation decide di provare a reagire e riesce a liberare dalla morsa il braccio destro!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!!! GOLDMAN!!! GOLDMAN!!!

Mr Fox Olon comincia ad agitarsi, vedendo infranto il suo piano, il piano B, ma ecco che l'atleta misterioso, mantenendo il sangue freddo, tira una gomitata al collo del gigante e lo risistema nella sua morsa!!! Per qualche momento dagli spalti continuano gli incitamenti verso il gigante, ma poi ripartono i fischi e gli insulti contro Mr Fox Olon il quale, giunto nuovamente ad un passo dall'essere distrutto dal gigante, tira un sospiro di sollievo e, riavvicinatosi alla faccia del gigante, inizia a schernirlo, poi recupera il microfono.

Mr Fox Olon: Gentilissime signore, gentilissimi signori, sono lieto e onorato di presentarvi il mio nuovo discepolo prediletto, il mio migliore amico, il futuro del Wrestling Business, The German Submission Machine, Fred!!!

TWNA Universe: YOU SUCK!!! YOU SUCK!!! YOU SUCK!!!

Mr Fox Olon indica con solennità e orgoglio il suo nuovo assistito, Fred, mentre il pubblico lo fischia e lo insulta, poi si riavvicina al gigante, andandogli faccia a faccia.

Mr Fox Olon: Guardami negli occhi, GUARDAMI BASTARDO!!!

Mr Fox Olon schiaffeggia ripetutamente il gigante!!! GoldMan sembra ormai quasi privo di sensi, mentre Fred continua a mantenere la presa, permettendo al suo manager di rimanere davanti all'uomo che un tempo adorava tanto da dedicargli la sua vita.

Mr Fox Olon: Nell'Estate del 2012, quando tutti mi credevano morto accusando Del Rio per la mia scomparsa, io a tua insaputa non solo ero vivo, ma continuavo a guardarti le spalle tanto che poco prima della seconda edizione di TWNA SummerSlam, dopo essere venuto a conoscenza dell'imminente sodalizio tra Christopher Corleone e Devil Jin Hayabusa, e della nascita della Diabolic Connection, fui io a presentarmi presso il demone, consigliandogli di scegliere te come membro del nuovo gruppo e alla fine riuscì a persuaderlo. Da quel momento, dal tuo ingresso nella Diabolic Connection ha avuto inizio l'era di GoldMan, durante la quale in pochi mesi hai conquistato tutto ciò che c'era da conquistare. Grazie a me non hai solo ottenuto tutti quei riconoscimenti, tutti quei "pezzi di latta", ma sei anche nato! Tu mi appartieni, Big Guy, tu sei mio, io sono l'uomo, il burattinaio che si cela dietro la tua nascita, io sono il tuo padrone, il tuo dio: io ho creato GoldMan, io lo distruggerò! E per farlo ti porterò via ciò che ti è caro più di qualsiasi altra cosa: la tua imbattibilità nel tuo show!

Mr Fox Olon: Dunque l'avversario odierno della GoldMan Open Challenge è The German Submission Machine, Fred!!!

Il pubblico ripiomba in un silenzio assordante, incredulo alle parole del New York Guy che ora ride beatamente dinnanzi ad un GoldMan ormai privo di sensi.

Mr Fox Olon: Datemi un arbitro, su', DATEMI UN ARBITRO!!!

Immagine

ENTRA IN SCENA UN ARBITRO!!! Il New York Guy invita il direttore di gara ad affrettarsi e raggiungerli sul quadrato, l'arbitro dopo alcuni attimi di esitazione obbedisce e sale sul ring tra lo sconvolgimento della gente! Fred su invito del direttore di gara lascia andare l'avversario che, privo di sensi cade immediatamente al tappeto tra le risate di Mr Fox Olon che ora riprende la parola.

Mr Fox Olon: Bene, suonate la campanella!!! RING THE BELL!!!

La campanella timidamente suona e dunque ha ufficialmente inizio il match tra Fred e GoldMan!

GOLDMAN OPEN CHALLENGE:
GoldMan vs. "The German Submission Machine" Fred


Fred rapidamente riposiziona l'avversario nella sua morsa di sottomissione, dunque il New York Guy ordina al direttore di gara di interrompere il match per K.O. tecnico! L'arbitro non da ascolto alle parole del manager, bensì si avvicina al gigante chiedendogli se si sente di proseguire l'incontro; GoldMan ha gli occhi chiusi e non risponde, allora con maggiore insistenza e preoccupazione il direttore di gara ripete la domanda, ma ancora una volta non giunge alcuna risposta! Il TWNA Universe è piombato in un silenzio sovrumano, completamente incredulo rispetto a quanto sta assistendo, Mr Fox Olon ride beatamente, mentre il'arbitro insiste e continua a porre al gigante la fatidica domanda, ma segue sempre un desolante silenzio e alla fine, dopo attimi di indecisione, seppur con amarezza il direttore di gara dichiara concluso l'incontro! La campanella viene fatta suonare!!! FRED HA SCONFITTO GOLDMAN!!! LA STRISCIA VINCENTE DEL MASTER OF ANNIHILATION A THE VOICE OF GOLDMAN E' STATA INTERROTTA!!! L'intero Madison Square Garden di New York cala in un profondo silenzio, mentre sul ring finalmente Fred lascia andare GoldMan che giace ora K.O. al centro del quadrato, sconfitto e umiliato nel suo stesso show dove aveva sempre vinto, dove aveva sempre padroneggiato fino a questo momento!! Mr Fox Olon abbraccia il suo assistito, poi piomba fuori dal quadrato e raggiunge l'incredulo Oliver Foster, ordinandogli di dare l'annuncio ufficiale; il Ring Announcer rimane fermo, immobile, incredulo, poi su insistenza del New York Guy è costretto a dare con un filo di voce quasi a volerlo nascondere, l'annuncio, l'annuncio più amaro della sua carriera da Ring Announcer e della sua stessa esistenza.

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen, the winner of this match: Fred!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini ci mostrano ora i volti emblematici dei tifosi del Madison Square Garden: tutti sono sotto shock, tutti sono ammutoliti, increduli, stupefatti di fronte all'evento più sorprendente nella storia di The Voice of GoldMan e nella storia della TWNA! Dopo una panoramica desolante e triste sul pubblico della Mecca dello sport che non ha la forza nemmeno per manifestare il proprio disgusto verso quanto successo, veniamo catapultati sul ring dove Fred e Mr Fox Olon celebrano la storica vittoria dinnanzi alla carcassa del gigante che come una balena che giunta dopo una lunga lotta al termine della propria esistenza si getta su una distesa sabbiosa, giace al centro del quadrato, completamente privo di sensi, completamente vinto, completamente umiliato. Mentre "The German Submission Machine" con fierezza e orgoglio si innalza dinnanzi al suo trofeo di guerra, Mr Fox Olon recupera il microfono e comincia a parlare.

Mr Fox Olon: Gentili signore e gentili signori, è mio grande piacere, mio grandissimo privilegio presentarvi ufficialmente il nuovo membro della grande famiglia di Mr Fox Olon, l'uomo, il divo, il super atleta che ha sconfitto, disintegrato, schiacciato l'unica, l'irripetibile, la più grande striscia vincente in tutta la storia della TWNA, signore e signori, inchinatevi dinnanzi a The German Superman, The man with the strength of a thousand gorillas, The Future Legend of Pro Wrestling, The Emperor of Annihilation, The German Submission Machine, The Perfect Wrestling Machine Fred!!!

Al fianco di Mr Fox Olon il lottatore tedesco tenendo le braccia conserte e uno sguardo serio annuisce, mentre il Madison Square Garden, la Mecca del wrestling dove stanotte si è svolta un'altra importante pagina di storia, continua a rimanere ammutolito e incredulo.

Mr Fox Olon: 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, segnate questa data, segnatela ovunque potete perché essa racchiude dentro di sé l'episodio più sconvolgente, più scioccante, più storico e più importante nella storia del Pro Wrestling, perché quest'oggi un nuovo volto, il futuro protagonista di questa disciplina per i prossimi anni ha fatto la sua comparsa, quest'oggi una nuova era è iniziata e al tempo stesso è finita quella di GoldMan l'ex Tensai: non voglio dirvi di non piangere, di non rattristarvi, perché so bene quanto sia doloroso questo momento per chi ha seguito questo gigante fin dal suo debutto tre anni fa; vederlo ora giacere privo di sensi al tappeto è straziante per tutti voi, popolo di The Voice of GoldMan, ma soprattutto per me, perché io sono stato il suo migliore nonché unico amico, perché io ho abbandonato la mia casa, i miei affetti per seguirlo passo dopo passo nella sua rincorsa verso la vetta della montagna; io sono come quel fantino che dopo aver guidato il suo cavallo da corsa per innumerevoli successi, pur soffrendo, pur trattenendo a stento le proprie lacrime è costretto a sopprimerlo per il suo bene, perché con quella gamba zoppa non poteva più correre, non poteva più fare l'unica cosa che sapeva fare, era un inutile animale! Ecco come mi sento io: addolorato, straziato e al tempo stesso cosciente e consapevole della bontà delle mie azioni, ma soprattutto integro, perché dopo tutto, l'uomo che ho soppresso stanotte non apparteneva a voi né a quella zoccola di GoldWoman, apparteneva a me!!!

Mr Fox Olon improvvisamente diventa serioso e rabbioso.

Mr Fox Olon: IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!! IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!!

Detto ciò, il New York Guy getta a terra il microfono, poi si rivolge al cameraman ordinandogli di chiudere il collegamento.

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 28/08/2015, 21:26 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine



Immagine


Immagine


LIVE from Madison Square Garden, New York City, New York, Friday, July 25, 2014
Immagine


Immagine

Il collegamento si apre con le immagini che ci conducono all'interno del Madison Square Garden di New York City, New York, dove tutti gli spalti sono affollati da numerosissimi tifosi provenienti da ogni parte della metropoli e anche da altri luoghi, tutti entusiasti, tutti elettrizzati, tutti euforici, tutti pronti per assistere al centotredicesimo episodio dello show più longevo in tutta la storia della TWNA, l'unico show di wrestling veramente autentico, The Voice of GoldMan! Le telecamere inquadrano il fiume di gente, un fiume all'interno del quale notiamo numerosissimi cartelloni la maggior parte dei quali riguarda la bellissima GoldWoman, la compagna dell'ex World Champion che si è rivelata al termine del pazzesco Hardcore match tra il suo uomo e Anaconda, vinto da quest'ultimo. Numerosissimi sono anche i cori, molti nuovamente rivolti verso la bellissima ragazza, ma alcuni dedicato allo stesso gigante tornato a quanto pare nelle grazie del pubblico dopo una prestazione strepitoso in quel di WrestleMania, forse la migliore prestazione di tutto lo show o comunque una tra le prime. Dopo una bellissima panoramica sul pubblico, le telecamere si spostano al tavolo dei commentatori dove troviamo Dan "The Coach" Peterson e Mike Cole che si definiscono entusiasti ed impazienti nell'assistere all'ultimo The Voice of GoldMan, uno show che nel bene e nel male ha contribuito a costruire la storia della TWNA, una storia giunta ormai al termine. Le immagini indugiano nuovamente sugli spalti dove notiamo che il pubblico sembra essere attirato da qualcosa o qualcuno presente sul ring, ring che viene dunque immediatamente inquadrato dalle telecamere.

Immagine

E sul ring troviamo lui, il Ring Announcer nonché ex General Manager di The Voice of GoldMan, Mr. Oliver Foster! Il popolo di New York come d'abitudine rende un affettuosissimo omaggio verso il simpatico ometto, protagonista di mille siparietti divertenti e indimenticabili: il presentatore dello show mostra il suo classico sorriso a 365°, mostrandosi felicissimo e onorato dalla reazione del pubblico a cui però poi chiede silenzio e attenzione mentre si accinge ad aprire ufficialmente la centotredicesima puntata di The Voice of GoldMan!

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen from all over the world, WELCOME TO THE 113th EPISODE OF THE ONLY TRUELY REAL WRESTLING SHOW, WELCOME TO THE VOICE OF GOLDMAN!!!

Il pubblico risponde molto positivamente, esplodendo in un unanime boato, un boato carico di euforia, entusiasmo e attesa. Oliver Foster annuisce, poi però riprende la parola.

Oliver Foster: E ora, alzatevi tutti in piedi e rendete omaggio alla persona che mi accingo a presentare, STAND UP AND WELCOME TO LADY GOLDMAN, GOLDWOMAN!!


Immagine

Accompagnata dalla Theme "Stardust" fa il suo ingresso in scena GoldWoman! Improvvisamente il pubblico di New York esplode in un tripudio d'euforia, invocando a gran voce la donna che in pochissimo tempo è riuscita a stregare il mondo intero con il suo fisico avvenente e provocante: numerosi si susseguono i fischi ammiccanti da parte degli uomini con buona pace delle proprie fidanzate e mogli, fischi ai quali la giovane risponde con un sorriso, mostrando imbarazzo e allo stesso tempo sicurezza. Con passo lento ma deciso si posiziona sullo stage dinnanzi alla rampa d'accesso che conduce al ring, dunque solleva il microfono che tiene nella mano destra e prende la parola nonostante gli spettatori continuino ad acclamarla, ormai perdutamente innamorati di GoldWoman.

GoldWoman: Signore e signori, ragazze e ragazzi di New York e del resto del mondo, io sono GoldWoman e vi ordino di alzarvi tutti in piedi e rendere omaggio all'uomo che amo, il conquistatore, il due volte nonché primo campione Intercontinentale della TWNA, l'ultimo detentore del Cyber Title e del Television Championship, l'ex TWNA World Heavyweight Champion, The Master of Annihilation, The New and True Legend Killer, la superstar più grande, più potente e più cattiva di tutti i tempi, GoldMan!!!!


"The Biggest and The Baddest", la storica Theme di GoldMan, più trionfante del solito risuona per tutta l'arena, accolta dal boato del TWNA Universe che tutto in piedi attende l'arrivo di uno dei protagonisti di WrestleMania IV, evento durante il quale ha fatto ricredere tutti gli spettatori con una prestazione superlativa tanto ricevere nuovamente l'affetto del pubblico del Madison Square Garden, pubblico che l'aveva sempre acclamato fino allo scorso Giugno quando ritornò sugli schermi lo spietato guerriero, il flagello della natura, il Tensai. Mentre i secondo inesorabilmente trascorrono, GoldMan non appare ancora, aggiungendo suspense negli animi degli spettatori e soprattutto in quello della sua donna che ansiosamente lo attende sullo stage con lo sguardo rivolto costantemente all'ingresso proprio come una fidanzata amorevole che con affetto e preoccupazione attende il proprio uomo sull'uscio della porta di casa.

Immagine

Finalmente fa il suo ingresso GoldMan!! Il Big Guy della TWNA in tutta la maestosità appare sullo stage, ricevendo una vera e propria ovazione da parte dei fan presenti nel Madison Square Garden, tutti, tutti in piedi, tutti, tutti a urlare a gran voce il nome del gigante.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

L'ex Campione del Mondo dei Pesi Massimi rimane molto sorpreso da questa reazione, quasi incredulo, tanto da guardarsi tutt'attorno per vedere ad uno ad uno ciascuna delle persone che lo stanno acclamando con entusiasmo e gioia, nonostante le terribili cose che abbia detto e perfino fatto contro i membri del TWNA Universe, soprattutto nell'ultimo mese durante la sua rivalità contro Anaconda e al tempo stesso contro i fan di wrestling. Dopo essersi guardato attorno, il gigante abbassa lo sguardo verso la sua GoldWoman: questa gli mostra un sorriso irresistibile e incredibilmente sexy, i due dunque si scambiano sguardi intensi e infine si baciano appassionatamente!

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Dopo un interminabile bacio appassionato, GoldMan e GoldWoman si scambiano nuovamente degli sguardi d'intesa, sorridendo reciprocamente, poi volgendosi verso il pubblico annuiscono, dunque lentamente, mano nella mano come una qualsiasi coppietta di fidanzatini, percorrono la rampa d'accesso verso il ring e dopo una lunga e romantica passerella giungono presso il quadrato: il due volte Campione Intercontinentale sale da solo sul ring, poi la sua amata gli stende le braccia, dunque la solleva e la porta sull'apron da dove poi la fa entrare nel quadrato aprendole un passaggio tra la prima e la seconda corda. Finalmente i due si trovano sul ring, mentre tutt'attorno continua la celebrazione del TWNA Universe. Nel frattempo il soprannominato Master of Annihilation, essendo il lottatore maggiormente legato agli Elimination Chamber match, si appropria di un microfono e al fianco di GoldWoman si posiziona al centro del quadrato, pronto ad aprire la centotredicesima puntata del suo show, lo show più longevo nella storia della TWNA, più longevo persino di Violence.

GoldMan: Innanzi tutto, vi anticipo che non intendo raccontare qui l'avvincente storia d'amore tra GoldMan e GoldWoman, perché questo è il The Voice of GoldMan, lo show più longevo nella storia della TWNA, l'unico veramente autentico show di wrestling, non uno spettacolo da quattro soldi come, che ne so, Thursday Night Violence, il Late Night with David Letterman o altre cose simili.

GoldMan: ...............

Prima di poter riprendere la parola e proseguire il suo discorso d'apertura, GoldWoman fa un cenno al Big Guy, dunque gli sussurra qualcosa all'orecchio, dopodiché GoldMan annuisce, parlando poi nuovamente al TWNA Universe.

GoldMan: Attenzione! Pare che è già il momento per un collegamento speciale, anzi specialissimo. Forza, fateci vedere le immagini allora!!

TITANTRON ha scritto:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini che vengono trasmesse sullo schermo centrale posto sullo stage ci conducono in luogo davvero molto terrificante e spettrale: infatti veniamo immersi in un enorme e smisurato ossario in cui si trovano teschi e scheletri di alcuni milioni di esseri umani, un ossario situato all'interno di un'antica galleria situata nel sottosuolo in qualche parte del mondo; appoggiati alle pareti ricoperte di teschi e alle colonne formate da scheletri troviamo croci latine e altari che contribuiscono ad aggiungere ansia e un senso di angoscia all'atmosfera già carica di inquietudine che caratterizza tutto il luogo.


GoldMan: Benvenuti nel luogo dove più di qualsiasi altra parte si annusa l'odore della morte, benvenuti all'interno delle Catacombe di Parigi!

TITANTRON ha scritto:
??: AIUTO!! AIUTO!! GoldMan, sei tu? Sei tu, GoldMan? AIUTAMI!! AIUTO!! AIUTO!!

Improvvisamente una voce proveniente direttamente dall'interno delle Catacombe di Parigi irrompe nella scena, interrompendo GoldMan.

Immagine

E' JOHNNY ACE!! Il General Manager della quarta edizione di TWNA WrestleMania nonché ormai ex Director Of Operations della federazione di New York, viene inquadrato proprio dinnanzi ad un muro di teschi e scheletri.


L'ex TWNA World Champion insieme a GoldWoman sorride con gusto, mentre tutti gli spettatori presente al Madison Square Garden di New York, inizialmente turbati dalle immagini di quel luogo così spettrale e angosciante, ora ridono festosamente e applaudono, dopo aver visto Johnny Ace, divenuto ormai il bersaglio migliore del TWNA Universe e soprattutto delle superstar, da Akuma "Pain" Fujihara ad Alejandro Del Rio, fino allo stesso GoldMan.

GoldMan: Ciao, Johnny, come va? Tutto bene? Ti do il benvenuto alla tredicesima puntata del MIO show, The Voice of GoldMan!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: AIUTAMI GOLDMAN, AIUTAMI!! Ho bisogno d'aiuto, la porta è sigillata e non riesco ad uscire, aiutami, ti prego, ti scongiuro!! AIUTAMI!! TI PREGO!!


GoldMan: Aiutarti? Io?! Beh, Mr. DOO, cosa otterrei in cambio?

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: Cosa otterresti in cambio?! Se mi liberi, avrai così tanti soldi da poter vivere nel lusso per il resto della tua vita!


GoldMan: Denaro? Non sono soddisfatto! Goditi il tuo soggiorno a Parigi, Johnny...........

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: ASPETTA! Aspetta, ti prego! A te non interessano i soldi, l'hai sempre detto; l'unica cosa che ti importa è il wrestling, giusto? OK, ti prometto che grazie a me potrai mettere piede in tutte le federazioni più importanti di questo mondo, combattere per i titoli più prestigiosi di questa business e affrontare gli uomini più forti dell'universo, te lo giuro! Salvami, salvami, GoldMan, fammi uscire da questo maledetto posto, fammi uscire!! Ti prego, liberami,non hai idea di quali bestie ci siano qui dentro, liberami!!


GoldMan sorride, poi scoppia in una fragorosa e malvagia risata, seguito da GoldWoman e da tutti gli spettatori, mentre sullo schermo l'ex membro del Consiglio d'Amministrazione della TWNA attende con ansia e angoscia una risposta dal gigante.

GoldMan: La tua proposta è molto allettante, davvero! Ecco la mia risposta....

Immagine


TWNA Universe: YES!! YES!! YES!!

Johnny Ace che sta assistendo allo show mediante un piccolo schermi posizionato all'interno della galleria, inizialmente sembra quasi essere preso da un attacco di cuore, poi però esplode di rabbia.

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!! MUORI, STRONZO, MUORI!! TU, FUJIHARA, DEL RIO E TUTTO IL TWNA UNIVERSE, ME LA PAGHERETE, ME LA PAGHERETE MOLTO CARA, BASTARDI!! ANDATE ALL'INFERNO, MALEDETTO, MALEDETTI BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, STRONZI!!


TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

GoldMan: Salutiamo il Direttore delle Operazioni della federazione fallita per opera sua, salutiamo Johnny Ace!

TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTI, MALEDETTI FIGLI DI PUTTANA!! ANDATE ALL'INFERNO, STRONZI, ANDATE ALL'INFERNO, BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, TUTTI!!!!!!


GoldMan: Ciao Johnny, divertiti e goditi il tuo soggiorno a Parigi, te lo meriti tutto! Mi raccomando, stai attento alle gallerie, non sai mai dove possono condurti!

GoldMan: Chiudete il collegamento.

Immediatamente il collegamento con Johnny Ace si interrompe, cosa inizialmente non apprezzata dal pubblico che si stava divertendo molto nel vedere il profeta del Power to the People sclerale contro il gigante, il pubblico e il mondo frustrato intero dopo le ripetute umiliazioni e figuracce rimediate nell'ultima settimana. Calmatosi, il TWNA Universe ricomincia ad acclamare il gigante e l'affascinante GoldWoman finché, finalmente, chiusa la dovuta parentesi incentrata su Ace, The Master of Annihilation riprende la parola per rilasciare le sue ultime dichiarazioni sul suo palcoscenico preferito, la sua creatura, The Voice of GoldMan.

GoldMan: Trecentododici, trecentododici è il numero delle puntate succedutesi in questi due anni e mezzo e ora siamo qui LIVE alla mecca dello sport, il Madison Square Garden di New York City, New York, per celebrare il centotredicesimo appuntamento con The Truely Real Wrestling Show, The Voice of GoldMan!

Il pubblico risponde molto positivamente, applaudendo felicemente e festosamente.

GoldMan: E' una storia che ho ripetuto innumerevoli volte, ma sebbene molti si annoieranno a risentirla, mi piace così tanto che la racconterà ancora una volta, forse per l'ultima volta: tutto ha avuto inizio il 6 Gennaio del 2012, quando un gigante col volto sfigurato e per questo ben coperto da una maschera, dopo aver rivendicato la propria libertà e indipendenza annunciava al mondo intero la nascita del suo show personale, preannunciando vendetta nei confronti di C-Noise che lo aveva vigliaccamente aggredito e proclamandosi come prossimo vincitore dell'imminente Royal Rumble match, nonché futuro World Heavyweight Champion; ci vorrà un anno prima di concretizzare questo sogno e durante quei dodici lunghi mesi l'uomo mascherato che allora si mostrava un po' impacciato davanti alla telecamera, è cresciuto e insieme a lui si è espanso anche questo programma, divenendo in breve tempo uno degli appuntamenti principali e più attesi dell'intera settimana, ingrandendosi esponenzialmente sia dal punto di vista della qualità, intesa come qualità in ring ed intrattenimento extra ring, sia dal punto di vista del pubblico sia in base al numero di episodi, andando in onda costantemente ogni settimana, sia infine dal punto di vista dell'importanza tanto che numerosissime sono le leggende che hanno avuto l'occasione di partecipare a The Voice of GoldMan: The Zzop, Kid The Wizard, Tidus, Alejandro Del Rio, Akuma "Pain" Fujihara, Blackblood, Christopher Corleone e infine The Canadian Hero Anaconda.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Sì, esatto, Anaconda è stato in questo show, lui e tutte quelle leggende appena citate, ma il protagonista di ogni singolo episodio, l'uomo attorno al quale ruotava l'intero show era solo e solamente uno, io, GoldMan! Nel mio programma ho vissuto alcuni tra i momenti migliori di tutta la mia esperienza in questa federazione, scrivendo anche importanti pagine di storia non solo personale, ma della stessa TWNA: dovete sapere che il programma su cui siete ora sintonizzati ha fatto da palcoscenico per l'ultimo incontro di due tra i più grandi membri di questa compagnia, il suo fondatore nonché primo World Champion Tidus e il dio BlackBlood. Durante la GoldMan Open Challenge, un'esclusiva di questo show, ho sconfitto le due leggende appena citate e innumerevoli lottatori, tra cui figuravano jobber, personaggi sconosciuti al grande e talvolta al piccolo pubblico, e infine alcuni giovani che son certo diventeranno colonne portanti di questo sport negli anni avvenire. Dopo centododici episodi nonostante abbia dovuto affrontare tutte queste battaglie, giunti allo show di chiusura di questo programma sono ancora imbattuto e poter millantare questo record sarà uno dei vanti maggiori di tutta la mia carriera, perché The Voice of GoldMan significa davvero molto per me e l'essere presente a questa speciale puntata mi suscita sensazioni molto simili a quelle che ho provato salendo su quel ring al Florida Stadium per affrontare l'Hall of Famer Anaconda nell'ultimo evento della Tutto Wrestling Nonstop Action.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Che WrestleMania! Che match! La quarta edizione dello Showcase of The Immortals è senza alcun dubbio il più grande e memorabile evento mai prodotto dalla Tutto Wrestling Nonstop Action che così ha saluto il proprio pubblico nel migliore dei modi possibili. Ancora una volta però lo staff dell'ormai ex federazione di New York mi ha fatto incazzare, in particolare quel fottuto editorialista del TWNA Planet che nella sua rubrica ha sostenuto che la qualità di questa edizione di WrestleMania è stata inferiore a quella di due anni fa, mandando a puttane il lavoro eccezionale svolto da Kid The Wizard, Bosiko, The Zzop, Akuma "Pain" Fujihara, Devil Antonius, John Dorian, ma soprattutto Anaconda e GoldMan: il nostro Hardcore match non solo è considerato unanimemente il match della serata, ma passerà alla storia come l'incontro più crudo, più violento, più intenso, più imprevedibile e più elettrizzante tra tutti quelli avuti in questi tre anni, in poche parole il match migliore della TWNA! Durante questi quasi quaranta minuti di scontro avete visto tutto: sofferenza, dolore, sangue, sedie, tavoli, scale, gradoni d'acciaio,........tutto! Non poteva desiderare di meglio per concludere questa importante esperienza della mia vita professionale e personale, non c'era modo migliore per dire addio alla TWNA e al suo pubblico, anche se,........alla fine,.......dopo essere uscito da non una,.......ma ben due F5,.........Anaconda,........è riuscito nell'impresa titanica,.......è riuscito a far cedere GoldMan,........PER LA SECONDA VOLTA!!


Il Big Guy è costretto ad interrompere il proprio discorso, essendo assalito dalle immagini di quanto successo nella fase finale del suo leggendario scontro con Anaconda, fase identica a quella di tre anni fa quando proprio The Master of Submission lottò contro il gigante nel suo match di presentazione in TWNA facendolo cedere, cosa che afflisse e tormentò costantemente GoldMan, un tormento che dopo WrestleMania IV forse è ancora ben presente nel suo animo. L'ex World Champion abbassa il capo, GoldWoman lo afferra affettuosamente per il braccio destro, mentre tutt'attorno il pubblico lo sostiene a gran voce.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Finalmente il primo TWNA Intercontinental Heavyweight Champion solleva il capo, osserva il viso sorridente e incoraggiante della sua donna, poi guarda il pubblico che lo acclama, dunque recupera la forza per parlare.

GoldMan: GoldMan!! GoldMan!! GoldMan!! Chissà, forse con questa atmosfera favorevole e imparziale, adesso starei festeggiando la più grande vittoria della mia carriera, ma ormai quel che è fatto è fatto, ed è dunque mio dovere parlare della realtà anziché fantasticare su ipotetici scenari: a WrestleMania IV ho perso, ancora! Anaconda mi ha intrappolato in quella maledetta mossa di sottomissione, di nuovo, e ho resistito, ho resistito, ma poi ho preferito cedere,.......perché?.......Perché avrei dovuto vincere? Perché dopo aver ottenuto quel che avevo voluto e promesso, avrei dovuto continuare a resistere, compromettendo così il mio futuro in cambio di una mia soddisfazione in una federazione ormai morta, defunta? Perché? Al mio avversario avevo predetto che a WrestleMania lui avrebbe sofferto dei dolori allucinanti, e così è stato; gli avevo promesso che avrebbe terminato quella serata in un letto d'ospedale, e così è stato; infine gli avevo preannunciato che gli effetti di quanto successo in quel match avrebbero influito drasticamente sull'evolversi della sua esistenza, e così sarà! Ho mantenuto tutte le promesse date, ho tenuto fede a quanto avevo detto, perciò, certamente con un po' di delusione e amarezza, sono soddisfatto di me stesso e del mio lavoro, finalmente dopo tre anni di tormento, dopo tre anni trascorsi insonne a rimuginare su un dannato giorno, su un singolo maledetto momento della mia pluriennale e gloriosa carriera, finalmente il mio animo è sereno, finalmente ho trovato la pace, quindi grazie, Anaconda, grazie!

GoldMan: E' strano dover dire addio alla TWNA, dove ho vissuto un periodo complicato, complesso e unico della mia carriera; in questi tre anni sono stato una bestia, un distruttore, il flagello della natura e nell'ultimo mese mi sono trasformato in un autentico mostro, una bestia spietata apparentemente inumana, ma come insegnano le favole, anche l'animale più rude e selvaggio di questo mondo può essere ammansito, ammansito dalle grazie di una fanciulla, una dea della bellezza che come nessun'altro prima d'ora ha afferrato il mio corpo e lo ha scuoiato in due parti, facendo emergere un'aspetto della mia persona che detestavo e temevo talmente tanto da volerlo nascondere ad ogni costo, tenendolo costantemente sigillato giù in profondità, alla fine però ha trovato il modo di rivelarsi e io, ormai stanco, sfinito da questa violenta, interminabile ed estenuante battaglia interiore, ho deciso di accettarlo, ho deciso di ammettere a tutti voi, ma soprattutto a quel testardo di un GoldMan, che anch'io sotto un carattere rude e burbero e delle sembianze grottesche sono umano, anch'io ho una sensibilità, magari meno spiccata, ma comunque ce l'ho, anch'io ho dei bisogno da soddisfare, io come chiunque altro in questa arena e al di fuori di essa, perché chi lo nega o è un pazzo o è un falso come lo sono stati io per anni, ed ora sono stufo di mentire a me stesso e al mondo intero.

GoldWoman stringe nuovamente il braccio del gigante mostrandogli affetto e assistenza, mentre il pubblico, completamente preso dalle parole del gigante, ascolta in rigoroso silenzio.

GoldMan: Amo questa donna e non ho paura di dichiararlo in pubblico, come non ho paura di dire che l'era del Tensai, un'era che tante vittime, tanti disgrazie, tante sofferenze e dolori ha saputo arrecare durante questi anni, è ufficialmente terminata: non sto rinnegando il mio passato, solo gli sciocchi lo farebbero, voglio dire trovo ancora piacere e mi diverto ancora, e molto, nel ricordare le numerose vittorie, i titoli e i tanti successi ottenuti, e soprattutto i momenti in cui nel modo più unico e personale possibile con classe spaccai il culo a Lorenzo Pane, C-Noise, Del Rio, Tidus, Hayabusa, il mitico Ace e a tantissima altra gente, non rinnego tutto ciò né lo disapprovo, anzi, però ormai appartiene al passato, semplicemente il Tensai non esiste più, non mi rappresenta più; da questo momento vivrò la mia esistenza in modo sincero e sul ring e al di fuori di esso finalmente vedrete il mio vero io, da questo momento non sarò nient'altro che il lottatore GoldMan, un semplice uomo dal passato tenebroso che ama il wrestling e in esso cerca un riscatto spendendo interamente se stesso; un uomo che mantiene qualcosa in comune col Tensai, ovvero la passione la quale mi ha sempre contraddistinto e, te lo prometto Kid The Wizard, continuerà ad essere una costante, un'arma invincibile grazie alla quale, ovunque mi porti il destino, qualunque sfida mi si attenda, riuscirò ad emergere, sempre, a superare ogni ostacolo, sempre, e a sconfiggere qualsiasi avversario si ponga sul mio cammino, sempre, 'CAUSE MY NAME IS GOLDMAN AND WHAT I DO, I WANT TO DO AND I LOVE TO DO IS COME, WRESTLE AND WIN, ALWAYS WIN!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Dopo aver pronunciato uno dei discorsi più sentiti ed emozionanti di tutta la storia della Tutto Wrestling Nonstop Action, sereno dopo essersi liberato di un peso che lo stava consumando, l'eterno gigante della TWNA getta a terra il microfono, mentre tutt'attorno i fan non fanno altro che tributargli il lor rispetto e il loro affetto, alzandosi in piedi, applaudendo e gridando a gran voce il suo nome.

Immagine

Ecco che sullo stage scoppiano i fuochi d'artificio per celebrare l'ultimo episodio dello show più longevo nella storia della TWNA, "The Truely Real Wrestling Show" The Voice of GoldMan. L'arena viene poi invasa da migliaia e migliaia di coriandoli fatti volare in aria, mentre sul ring il gigante e GoldWoman si baciano appassionatamente, mostrando al mondo intero come, talvolta, le fiabe, anche quelle più incredibili e improbabili, possono divenire realtà.

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Adesso GoldMan con la costante presenza di GoldWoman al suo fianco, osserva il TWNA Universe col quale ha sempre avuto un rapporto fatto di alti e bassi, soprattutto di bassi, ma ora, dopo i tre anni e dopo il leggendario Hardcore match avuto con Anaconda ne ha sinceramente guadagnato il rispetto, perché potrà essere odiato o essere amato, ma GoldMan rimane comunque una colonna dell'ormai ex federazione di New York, uno dei suoi volti più controversi e al tempo stesso più significativi e fondamentali per la sua storia. La festa al Madison Square Garden continua e sembra non essere minimamente sul punto di terminare, ma improvvisamente cala il silenzio: le grida di gioia e di entusiasmo tutta ad un tratto si spengono, mentre sul ring il gigante, inizialmente non comprendendo quanto successo, si chiede il perché di questo silenzio improvviso, scherzando col pubblico, ma poi, dopo aver voltato lo sguardo dinnanzi a sé, anch'esso rimane a bocca aperta, completamente pietrificato!

Immagine

MR FOX OLON!! OH MY GOD!! MR FOX OLON!! Là, in piedi tra due file di persone, davanti alla balaustra di protezione che separa la zona del ring da quella riservata al pubblico, sorridente ecco comparire tutta ad un tratto lui, lo storico manager di GoldMan, il New York Guy Mr Fox Olon! Immerso in un silenzio sovrumano e indescrivibile, l'uomo che si credeva morto ormai da un anno, mantenendo un enigmatico sorriso sul suo volto, attraversa un po' faticosamente la barriera protettiva, dunque, sempre con passo cadenzato, recupera il microfono dalle mani del Ring Announcer Oliver Foster, anch'esso pietrificato e a bocca aperta come se avesse visto un fantasma. Armato ora di microfono, Fox si ferma dinnanzi al ring, continuando a sorridere verso il gigante che nel mentre tra sé e sé freneticamente e angosciosamente si sta interrogando se quanto stia vedendo sia realtà o frutto della sua immaginazione. Tra un silenzio assordante, Mr Fox Olon, continuando a sorridere, prende la parola.

Mr Fox Olon: "My Name is GoldMan, and What I Do, I Want to Do and I Love to Do, is Come, Wrestle and......win, always win"

Ripetuta la catchphrase del gigante, improvvisamente il New York Guy comincia a ridere, riuscendo poi a trattenersi, dunque attraverso i gradoni d'acciaio sale sul ring, ponendosi proprio dinnanzi all'ex World Champion, al cui fianco rimane GoldWoman, anch'essa incredula, ma soprattutto curiosa degli sviluppi che prenderà questa intricata storia. Il gigante ora ha un'espressione seriosa, mentre continua a sorridere il membro onorario dell'ormai estinta Diabolic Connection che dopo mantenendo il contatto visivo col Big Guy, riprende nuovamente la parola.

Mr Fox Olon: Vincere, vincere, vincere, vincere, vincere, vincere,..........VINCERE!!!

Per qualche istante sul suo volto mostra un'espressione irritata, poi però torna sorridente, gettando nello sconforto GoldMan, GoldWoman e tutti coloro che stanno assistendo a questo incredibili centotredicesimo episodio di The Voice of GoldMan, un episodio dal finale imprevedibile e sorprendente.

Mr Fox Olon: Complimenti, GoldMan, amico mio, complimenti per il tuo match contro Anaconda, congratulazioni! Dopo molto tempo, finalmente, avevo l'occasione di rivedere in azione il mio pupillo e non me la sono lasciata sfuggire, infatti io c'ero, io ero lì in mezzo al pubblico quando tu, Master of Annihilation, sei salito sul ring e hai affrontato Anaconda nel tuo ultimo match nell'ormai defunta Tutto Wrestling Nonstop Action Company. Non volevo farmi riconoscere, non ancora, perciò mi ero ben camuffato, talmente bene da venire identificato prima come un addetto al suono e poi addirittura come un venditore ambulante di panini farciti (santo cielo!), ma non mi importava, nossignore, perché grandissima era la gioia e l'emozione nel poter rivedere il mio campione vincere ancora una volta, ma poi, poi sono sprofondato nel peggiore degli incubi possibili: ho visto l'uomo che ho cresciuto, allevato, nutrito e trasformato in un crudo combattente, ho visto la bestia per la quale ho dedicato anni e anni della mia esistenza, battere per sette volte, sette fottutissime volte, la mano al tappeto, cedendo e prostrandosi senza pudore dinnanzi a quello stronzo di un maledetto canadese. Mentre davanti ai miei occhi increduli passavano quelle scene drammatiche e dolorosissime, ho avuto attimi di smarrimento, sono caduto in una forte depressione, il mondo intero mi è crollato in testa, ma dopo, dopo aver riflettuto a lungo e aver fatto un accurato esame di coscienza, ho capito tutto.

Mr Fox Olon si ferma per qualche momento, poi osservando bene il suo ex assistito, fissandolo dritto negli occhi, riprende la parola.

Mr Fox Olon: Tu senza di me non vali niente!

Dagli spalti cominciano a partire qualche fischio, mentre sul ring il Big Guy pare furioso: dal suo sguardo fulminante paiono partire tremende maledizioni contro Mr Fox Olon il quale, audacemente, non si muove nemmeno di un millimetro, rimanendo saldo dinnanzi al gigante e mantenendo sul suo volto quel sorriso tanto irritante e insopportabile.

Mr Fox Olon: GoldMan e Mr Fox Olon sono stati insieme i migliori al mondo, hanno conquistato tutto ciò che c'era da conquistare, hanno affrontato e sconfitto tutti gli avversari migliori di questo mondo, GoldMan senza Mr Fox Olon non è niente, non ha conquistato niente, disimparando il significativo della parola "vincere". Cosa ha vinto GoldMan insieme a Mr Fox Olon? Il Cyber Championship, l'European Title, il titolo Televisivo, due volte la cintura di Campione Intercontinentale dei Pesi Massimi e infine il prestigioso TWNA World Heavyweight Championship! Cosa ha vinto GoldMan senza Mr Fox Olon? Niente, anzi no, dimenticavo, un misero Tag Team Title, cintura che però non hai nemmeno guadagnato di persona, avendola ottenuto solo per il fatto di essere membro della più squallida e indecente forza che il wrestling ricordi, la tua amata famiglia, la TW Corporation. Perciò, carissimo GoldMan, la verità è che dopo un cammino lungo e faticoso, iniziato quando ti ho strappato via dalla merda nella quale ti eri ficcato spontaneamente, noi, io e te, abbiamo scalato la montagna e insieme ne abbiamo raggiunto la vetta, insieme siamo diventati Campioni del Mondo. Lo scorso Giugno in occasione di questa nostalgica e patetica riunione della TWNA tu, GoldMan, sei tornato e hai pensato di essere migliore di Mr Fox Olon, hai pensato di non aver bisogno di me e di potertela cavare da solo, e poi hai fallito. La tua sconfitta contro Anaconda è la prova del tuo fallimento, è l'ultima e definitiva dimostrazione delle mie parole, del fatto che senza Mr Fox Olon tu non sei più lo stesso, GoldMan non ha motivo d'esistere.

Mr Fox Olon si ferma nuovamente, mentre ormai quasi tutto il pubblico di New York sta insorgendo contro il proprio concittadino, sul ring GoldMan è giunto al limite della sopportazione tanto che nemmeno GoldWoman è più in grado di trattenerlo: la sua espressione rende evidente tutta la sua rabbia, la frustrazione che prova nel sentire le sprezzanti parole del suo ex manager, la sua mano destra intanto si è chiusa in un pugno che è pronto a sfasciare il cranio di Mr Fox Olon il quale, accortosi delle intenzioni del gigante, continua a sorridere bellamente, poi riprende ancora la parola.

Mr Fox Olon: Figliolo, mio carissimo GoldMan, mi sarebbe piaciuto tanto salire stanotte su questo ring e dopo quasi un anno vissuto tra rimpianti e dolore ricongiungermi finalmente col mio discepolo prediletto e celebrare insieme l'ennesima vittoria ottenuta, purtroppo però non c'è nessuna vittoria da festeggiare né tanto meno c'è un mio discepolo su questo ring; fortunatamente, vecchio amico, c'è sempre un piano B..........

Immagine

THE GREAT ALEXANDRE!!! THE GREAT ALEXANDRE DAL NULLA COMPARE SUL RING!!! Mr Fox Olon retrocede di un passo, mentre The Greek Magnificence si scaglia a gran velocità contro il suo bersaglio, GoldMan, che tenta di colpire con un potentissimo calcio a bicicletta.......

Immagine

W.M.D.!!! W.M.D.!!! GOLDMAN COLPISCE IL VOLTO DI THE GREAT ALEXANDRE COL SUO DEVASTANTE PUGNO PROIBITO!!! L'uomo giunto dalle montagne della Grecia, stordito e completamente confuso per il pugno inizialmente destinato a Mr Fox Olon, barcolla come ubriaco al centro del quadrato, poi dopo qualche momento cade privo di sensi fuori dal ring!!! Sbarazzatosi subito del nuovo Alexandre, l'ex World Champion della TWNA lancia uno sguardo terrificante verso il New York Guy facendogli capire che il prossimo è proprio lui!! GoldWoman, anch'essa irritata per l'assalto e gli insulti ricevuti dal suo amato, inizia a lanciare maledizioni contro Mr Fox Olon, predicendogli il dolore che patirà a momenti; sugli spalti tutto il TWNA Universe è in piedi e incita il gigante affinché si sbarazzi di Mr Fox Olon.

TWNA Universe: W.M.D.!!! W.M.D.!!! W.M.D.!!!

GoldMan col viso nero dalla rabbia annuisce e con passo lento e solenne, cercando di assaporare e gustarsi ogni istante di questo momento, si avvicina a Mr Fox Olon che terrorizzato arretra lentamente, implorando pietà verso l'uomo che lui stesso ha contribuito forgiare, a cui ora chiede scusa, rimangiandosi tutte le parole dettogli in precedenza. Il Big Guy non ci sta, scuote la testa, quindi minaccioso alza in aria il pugno destro che si appresta a scalfire il cranio di colui che un tempo credeva essere il suo migliore amico. I due sono ormai l'uno di fronte l'altro, la fine per Mr Fox Olon è giunta, il verdetto sta per fulminarlo........

Immagine

..........ATTENZIONE!!! Un uomo sconosciuto, un uomo alto, pelato e dal fisico scultoreo, appare improvvisamente alle spalle del gigante senza che questi se ne accorga, essendo tutto intento a giustiziare Mr Fox Olon! GoldWoman invece si accorge della presenza dell'uomo e lancia un grido di spavento e di allerta, attirando l'attenzione del gigante che decide di voltarsi........

Immagine

.......SWINGING FULL NELSON!!! SWINGING FULL NELSON!!! Ancora prima che potesse voltarsi all'indietro, il gigante viene anticipato e intrappolato dall'uomo misterioso in questa morsa apparentemente inviolabile!!! Il pubblico è sconvolto, senza parole, mentre improvvisamente sul volto di Fox Olon, precedentemente segnato da una paura a quanto pare finta, compare un sorriso a trecentosessantacinque gradi, un sorriso seguito da una grossolana e malefica risata. GoldWoman assiste impotente l'agguato fatto ai danni dell'ex World Champion che, furibondo, usando tutte le sue forze tenta di sciogliere la presa d'acciaio nella quale si trova imprigionato ma l'atleta misterioso non molla nemmeno di un millimetro, ma anzi la intensifica sempre di più immobilizzando la sua vittima che nel mentre si dimena e urla a gran voce. Il New York Guy si pone dinnanzi al gigante osservandolo beffardamente e ridendogli in faccia.

GoldWoman: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!!!

GoldWoman inveisce contro il manager, sostenuta da tutto il pubblico.

Mr Fox Olon: ZITTA, PUTTANELLA!!!

La compagna di GoldMan rimane inizialmente senza parole, poi però, rabbiosa, si prepara a colpire Mr Fox Olon, ma viene anticipata da The Great Alexandre che da sotto il ring la afferra per le gambe e tenta di sollevarlo e dopo aver ricevuto alcuni potenti ceffoni in pieno volto, riesce finalmente a posizionarla sulle spalle, e infine la porta via nel backstage sotto lo sguardo di GoldMan, uno sguardo di una persona arrabbiato e al tempo stesso con l'animo affranto. All'improvviso The Master of Annihilation decide di provare a reagire e riesce a liberare dalla morsa il braccio destro!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!!! GOLDMAN!!! GOLDMAN!!!

Mr Fox Olon comincia ad agitarsi, vedendo infranto il suo piano, il piano B, ma ecco che l'atleta misterioso, mantenendo il sangue freddo, tira una gomitata al collo del gigante e lo risistema nella sua morsa!!! Per qualche momento dagli spalti continuano gli incitamenti verso il gigante, ma poi ripartono i fischi e gli insulti contro Mr Fox Olon il quale, giunto nuovamente ad un passo dall'essere distrutto dal gigante, tira un sospiro di sollievo e, riavvicinatosi alla faccia del gigante, inizia a schernirlo, poi recupera il microfono.

Mr Fox Olon: Gentilissime signore, gentilissimi signori, sono lieto e onorato di presentarvi il mio nuovo discepolo prediletto, il mio migliore amico, il futuro del Wrestling Business, The German Submission Machine, Fred!!!

TWNA Universe: YOU SUCK!!! YOU SUCK!!! YOU SUCK!!!

Mr Fox Olon indica con solennità e orgoglio il suo nuovo assistito, Fred, mentre il pubblico lo fischia e lo insulta, poi si riavvicina al gigante, andandogli faccia a faccia.

Mr Fox Olon: Guardami negli occhi, GUARDAMI BASTARDO!!!

Mr Fox Olon schiaffeggia ripetutamente il gigante!!! GoldMan sembra ormai quasi privo di sensi, mentre Fred continua a mantenere la presa, permettendo al suo manager di rimanere davanti all'uomo che un tempo adorava tanto da dedicargli la sua vita.

Mr Fox Olon: Nell'Estate del 2012, quando tutti mi credevano morto accusando Del Rio per la mia scomparsa, io a tua insaputa non solo ero vivo, ma continuavo a guardarti le spalle tanto che poco prima della seconda edizione di TWNA SummerSlam, dopo essere venuto a conoscenza dell'imminente sodalizio tra Christopher Corleone e Devil Jin Hayabusa, e della nascita della Diabolic Connection, fui io a presentarmi presso il demone, consigliandogli di scegliere te come membro del nuovo gruppo e alla fine riuscì a persuaderlo. Da quel momento, dal tuo ingresso nella Diabolic Connection ha avuto inizio l'era di GoldMan, durante la quale in pochi mesi hai conquistato tutto ciò che c'era da conquistare. Grazie a me non hai solo ottenuto tutti quei riconoscimenti, tutti quei "pezzi di latta", ma sei anche nato! Tu mi appartieni, Big Guy, tu sei mio, io sono l'uomo, il burattinaio che si cela dietro la tua nascita, io sono il tuo padrone, il tuo dio: io ho creato GoldMan, io lo distruggerò! E per farlo ti porterò via ciò che ti è caro più di qualsiasi altra cosa: la tua imbattibilità nel tuo show!

Mr Fox Olon: Dunque l'avversario odierno della GoldMan Open Challenge è The German Submission Machine, Fred!!!

Il pubblico ripiomba in un silenzio assordante, incredulo alle parole del New York Guy che ora ride beatamente dinnanzi ad un GoldMan ormai privo di sensi.

Mr Fox Olon: Datemi un arbitro, su', DATEMI UN ARBITRO!!!

Immagine

ENTRA IN SCENA UN ARBITRO!!! Il New York Guy invita il direttore di gara ad affrettarsi e raggiungerli sul quadrato, l'arbitro dopo alcuni attimi di esitazione obbedisce e sale sul ring tra lo sconvolgimento della gente! Fred su invito del direttore di gara lascia andare l'avversario che, privo di sensi cade immediatamente al tappeto tra le risate di Mr Fox Olon che ora riprende la parola.

Mr Fox Olon: Bene, suonate la campanella!!! RING THE BELL!!!

La campanella timidamente suona e dunque ha ufficialmente inizio il match tra Fred e GoldMan!

GOLDMAN OPEN CHALLENGE:
GoldMan vs. "The German Submission Machine" Fred


Fred rapidamente riposiziona l'avversario nella sua morsa di sottomissione, dunque il New York Guy ordina al direttore di gara di interrompere il match per K.O. tecnico! L'arbitro non da ascolto alle parole del manager, bensì si avvicina al gigante chiedendogli se si sente di proseguire l'incontro; GoldMan ha gli occhi chiusi e non risponde, allora con maggiore insistenza e preoccupazione il direttore di gara ripete la domanda, ma ancora una volta non giunge alcuna risposta! Il TWNA Universe è piombato in un silenzio sovrumano, completamente incredulo rispetto a quanto sta assistendo, Mr Fox Olon ride beatamente, mentre il'arbitro insiste e continua a porre al gigante la fatidica domanda, ma segue sempre un desolante silenzio e alla fine, dopo attimi di indecisione, seppur con amarezza il direttore di gara dichiara concluso l'incontro! La campanella viene fatta suonare!!! FRED HA SCONFITTO GOLDMAN!!! LA STRISCIA VINCENTE DEL MASTER OF ANNIHILATION A THE VOICE OF GOLDMAN E' STATA INTERROTTA!!! L'intero Madison Square Garden di New York cala in un profondo silenzio, mentre sul ring finalmente Fred lascia andare GoldMan che giace ora K.O. al centro del quadrato, sconfitto e umiliato nel suo stesso show dove aveva sempre vinto, dove aveva sempre padroneggiato fino a questo momento!! Mr Fox Olon abbraccia il suo assistito, poi piomba fuori dal quadrato e raggiunge l'incredulo Oliver Foster, ordinandogli di dare l'annuncio ufficiale; il Ring Announcer rimane fermo, immobile, incredulo, poi su insistenza del New York Guy è costretto a dare con un filo di voce quasi a volerlo nascondere, l'annuncio, l'annuncio più amaro della sua carriera da Ring Announcer e della sua stessa esistenza.

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen, the winner of this match: Fred!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini ci mostrano ora i volti emblematici dei tifosi del Madison Square Garden: tutti sono sotto shock, tutti sono ammutoliti, increduli, stupefatti di fronte all'evento più sorprendente nella storia di The Voice of GoldMan e nella storia della TWNA! Dopo una panoramica desolante e triste sul pubblico della Mecca dello sport che non ha la forza nemmeno per manifestare il proprio disgusto verso quanto successo, veniamo catapultati sul ring dove Fred e Mr Fox Olon celebrano la storica vittoria dinnanzi alla carcassa del gigante che come una balena che giunta dopo una lunga lotta al termine della propria esistenza si getta su una distesa sabbiosa, giace al centro del quadrato, completamente privo di sensi, completamente vinto, completamente umiliato. Mentre "The German Submission Machine" con fierezza e orgoglio si innalza dinnanzi al suo trofeo di guerra, Mr Fox Olon recupera il microfono e comincia a parlare.

Mr Fox Olon: Gentili signore e gentili signori, è mio grande piacere, mio grandissimo privilegio presentarvi ufficialmente il nuovo membro della grande famiglia di Mr Fox Olon, l'uomo, il divo, il super atleta che ha sconfitto, disintegrato, schiacciato l'unica, l'irripetibile, la più grande striscia vincente in tutta la storia della TWNA, signore e signori, inchinatevi dinnanzi a The German Superman, The man with the strength of a thousand gorillas, The Future Legend of Pro Wrestling, The Emperor of Annihilation, The German Submission Machine, The Perfect Wrestling Machine Fred!!!

Al fianco di Mr Fox Olon il lottatore tedesco tenendo le braccia conserte e uno sguardo serio annuisce, mentre il Madison Square Garden, la Mecca del wrestling dove stanotte si è svolta un'altra importante pagina di storia, continua a rimanere ammutolito e incredulo.

Mr Fox Olon: 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, segnate questa data, segnatela ovunque potete perché essa racchiude dentro di sé l'episodio più sconvolgente, più scioccante, più storico e più importante nella storia del Pro Wrestling, perché quest'oggi un nuovo volto, il futuro protagonista di questa disciplina per i prossimi anni ha fatto la sua comparsa, quest'oggi una nuova era è iniziata e al tempo stesso è finita quella di GoldMan l'ex Tensai: non voglio dirvi di non piangere, di non rattristarvi, perché so bene quanto sia doloroso questo momento per chi ha seguito questo gigante fin dal suo debutto tre anni fa; vederlo ora giacere privo di sensi al tappeto è straziante per tutti voi, popolo di The Voice of GoldMan, ma soprattutto per me, perché io sono stato il suo migliore nonché unico amico, perché io ho abbandonato la mia casa, i miei affetti per seguirlo passo dopo passo nella sua rincorsa verso la vetta della montagna; io sono come quel fantino che dopo aver guidato il suo cavallo da corsa per innumerevoli successi, pur soffrendo, pur trattenendo a stento le proprie lacrime è costretto a sopprimerlo per il suo bene, perché con quella gamba zoppa non poteva più correre, non poteva più fare l'unica cosa che sapeva fare, era un inutile animale! Ecco come mi sento io: addolorato, straziato e al tempo stesso cosciente e consapevole della bontà delle mie azioni, ma soprattutto integro, perché dopo tutto, l'uomo che ho soppresso stanotte non apparteneva a voi né a quella zoccola di GoldWoman, apparteneva a me!!!

Mr Fox Olon improvvisamente diventa serioso e rabbioso.

Mr Fox Olon: IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!! IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!!

Detto ciò, il New York Guy getta a terra il microfono, poi si rivolge al cameraman ordinandogli di chiudere il collegamento.

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 29/08/2015, 16:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine

PRESENTA

Immagine

EPISODIO 2


Le immagini ci portano all'interno dello studio televisivo di Samy TV, situato nella Guardians Mansion.

Immagine


Qui troviamo Samantha Hart seduta comodamente su una poltrona mentre tiene tra le mani una cartellina con dei fogli e mordicchia una matita. La ragazza indossa un paio di occhiali da vista ed ora guarda in telecamera iniziando a parlare.

Immagine


Samantha: Ladies and gentleman welcome to the second episode of the most must see talk show in TWC, How I Met Your Samy!

Nello studio si levano dei finti applausi e delle finte ovazioni pre-registrate ed intanto la Hart Princess sorride mentre continua a mordicchiare la matita.

Samantha: Dopo più di una settimana di silenzio torno finalmente in onda qui su Samy TV in questo secondo episodio di How I Met Your Samy, e che episodio! Dopo i fatti di Indoor War in molti si staranno aspettando una valanga di insulti verso il porco bastardo di Mr. Fox Olon, ma preferisco evitare poiché ho capito che la paura dei Guardians Of Truth lo abbia spinto ad annunciare quella stupida stipulazione, stipulazione che gli si ritorcerà contro visto che implicitamente mi ha fatto un favore servendomi su un piatto d'argento l'occasione di sbarazzarmi definitivamente dei The Lone Souls che così non interferiranno più nei miei piani. Inoltre visto che sono bastarda ho ben pensato di invitare uno dei suoi alleati, un uomo che nel corso degli ultimi mesi si è ritagliato uno spazio notevole ad Indoor War, signori e signore date il benvenuto a Big Black Boom!



La theme di Big Black Boom risuona nello studio e dei finti applausi pre-registati accolgono l'ingresso del wrestler mascherato.

Immagine


Triple B è scortato dai Little Monsters che non gli tolgono lo sguardo di dosso nemmeno per un istante facendogli strada verso una poltrona.

Immagine


Boom va ad accomodarsi sulla poltrona mentre i Little Monsters si posizionano sullo sfondo monitorando la situazione. Triple B si gurda intorno, ma ecco che una sorridente Samantha va a tranquillizzarlo.

Samantha: Tranquillo Boom non c'è da preoccuparsi, ti ho invitato in pace qui da me.

Triple B sposta fugacemente lo sguardo verso i Little Monsters.

Samantha: Non preoccuparti di loro, sono presenti solo per assicurarsi che tutto vada liscio, devo pur assicurarmi l'incolumità visto che ho come collega un avvocato che in aula fa il paladino della giustizia e poi non disdegna di attaccare una donna indifesa in un ring. Ora non ti sto accusando di essere un Jack Keenan, sarebbe un insulto troppo grave, ma comunque voglio tutelarmi. Capiscimi Boom.

Il mascherato sorride e incrocia le dita delle mani.

BBB: Non sono preoccupato. Mi chiedevo dove sono le loro ciotole, e perché non fossero legati.

BBB guarda negli occhi Samantha e si tuffa indietro con la schiena, sprofondando nella poltrona.

BBB: Ma non ho problemi con loro, purché non si mettano a mordere: in tal caso non lo farò neanche io.

Boom scioglie l'incrocio delle dita, aprendo i palmi delle mani e facendo spallucce. Samantha fa per rispondere ma è Drake che prende la parola.

Drake: Scusa Tiger...

Samantha: Sì Dragon.

Drake: Ma Fox Olon gli da un copione da seguire ai membri della sua Army? No perché sia lui che Sigfried hanno provato sempre ad insultarci nello stesso, inutile, modo. Un po' di originalità ci vorrebbe non trovi?

Samantha: Si chiama teoria della fellatio qualcosa, ora non ricordo, ma è normale che provino ad attaccarci verbalmente Drake, ricordi che anche noi abbiamo fatto lo stesso nel The Fixing Statement?

The Dragon si gratta il mento cercando di ricordare.

Drake: Ah già! Lui era il porno con i negri!

La Hart Princess ridacchia ricordando la sua battuta ed anche Drake sorride mentre Dixon scuote la testa e Maivia non distoglie il suo gelido sguardo da Big Black Boom.

Samantha: A proposito di quella battuta Boom... Spero che tu non te la sia presa, inoltre devi ammettere che era molto simpatica.

BBB: Non mi offendo così facilmente, mi piacciono le persone sincere.

Triple B si gira verso Drake.

BBB: In quanto a te, fatti due domande. Se il tuo chip te lo permette. Altrimenti stai buono a cuccia, la tua padrona mi ha invitato a parlare con lei, non con te.

Il mascherato si gira sorridendo verso Samantha, che lo fissa ancora gelidamente.

BBB: A cosa devo l'onore?

The Dragon fa un passo avanti volendo rispondere ma Samantha alza una mano bloccandolo, ed ora Drake arretra mentre Samantha prende la parola.

Samantha: E' da un po' che ti tengo sotto occhio Boom, precisamente da War Of Change, non pensare che il tuo atto di piromania sia rimasto inosservato da parte mia. Non è da tutti dar fuoco ad un avversario solo per vincere un match, ho davvero apprezzato il tuo sadismo, sadismo che stai mettendo tutt'ora in mostra contro quel demente di Nick Carroll, chapeau Boom.

La Hart Princess sorride perfidamente mentre fissa Big Black Boom.

Samantha: Tu non sei come la maggior parte della feccia che popola la TWC, tu sei diverso Boom. Tu possiedi quel qualcosa in più che solo un'esperta come me può notare, quel qualcosa che ho visto anche in Sigfried.

BBB: Sto ancora aspettando la parte interessante.

Samantha: Con calma Triple B, prima ho alcune domande da farti sia per soddisfare il format del programma e sia per conoscerci meglio...

The Tiger mostra il suo classico sorrisetto mentre apre la cartellina che ha in mano iniziando a leggere le domande per Big Black Boom.

Immagine


Samantha: Allora Boom, dopo sette mesi in TWC quali sono le tue impressioni su questa compagnia?

BBB: Era solo una delle tante promotion di wrestling, fin quando Fox Olon non ha deciso di prendere il comando. Ora la TWC è una delle realtà più forti del panorama mondiale del wrestling, e questo grazie a noi della Army.

Samantha: Io direi che il salto di qualità c'è stato dal momento del mio debutto insieme a Drake, ma immagino che sia una questione di punti di vista. Ognuno tira l'acqua al suo mulino non credi?

Il mascherato alza gli occhi al cielo.

BBB: No, ma non penso che riuscirei a farti cambiare idea.

Passano due secondi, durante i quali Big Black Boom arriccia il labbro.

BBB: O più francamente non mi interessa che tu la cambi.

La ragazza sorride soddisfatta.

Samantha: Eh eh eh, eppure dovrebbe interessarti Boom visto che la mia opinione su determinate cose potrebbero cambiare il corso della tua carriera.

Big Black Boom osserva incuriosito Samantha che intanto accavalla le gambe e sprofonda di schiena nella sua poltrona mettendosi comoda mentre fa passare tra le sue dita la matita che stava mordicchiando.

Samantha: Ma su questo punto ci arriveremo dopo, ora vorrei farti un'altra domanda...

The Tiger legge la successiva domanda sulla cartellina che ha in mano.

Samantha: Tradiresti una persona che ti ha dato fiducia per raggiungere uno scopo superiore e ben determinato?

La risposta è repentina.

BBB: Pensi che direi mai una cosa del genere?

Samantha: Indirettamente mi hai risposto.

Big Black Boom arriccia il labbro e la Hart Princess sorride perfidamente per poi leggere un'altra domanda.

Samantha: Qual è il traguardo professionale che più tieni a raggiungere nel wrestling?

BBB: Traguardo professionale? Ma sei davvero tu, Samantha Hart? Pensi che qualcuno ti risponderà di voler esser un perdente? Di voler essere sconfitto da tutti i suoi avversari? Dov'è la Samantha Hart tagliente, quella che fa le domande giuste per ottenere le risposte più interessanti?

Il mascherato mostra un sorriso beffardo.

BBB: Se mi hai chiamato qui, ci sarà un motivo. Non mi piace perdere tempo e del tuo pubblico non me fotte niente.

I due si fissano per qualche secondo.

BBB: E so che anche a te non va di perdere tempo.

Samantha: Hai ragione quando dici che a me non piace perdere tempo, ma tranquillo che non lo stiamo perdendo visto che sto ottenendo delle risposte interessanti mio caro Boom. Inoltre hai ragione quando dici che c'è un motivo ben preciso per cui ti ho chiamato qui.

La Hart Princess scavalla le gambe ed alza la schiena gettando via la cartellina, la matita e gli occhiali da vista iniziando a fissare negli occhi Big Black Boom.

Immagine


Samantha: Come ti ho già detto io apprezzo molto il tuo sadismo ed ho notato in te un qualcosa in più rispetto alla feccia che popola la TWC. Come tu ben sai io sono stata General Manager in TWNA, ho collaborato con diverse leggende di questa disciplina, sono una delle lottatrici più dominanti che ci sono... Insomma Boom, io ci capisco di wrestling ed alla luce di ciò riesco a vedere il talento, il vero talento, ed è per questo che vorrei che tu aiutassi me nell'aiutare te.

The Tiger continua a fissare Big Black Boom che appare interdetto.

Samantha: Naturalmente non ti sto chiedendo di entrare nei Guardians Of Truth, so che non è tua intenzione, così come non è mia intenzione accettare nuovi membri in questo gruppo che ha una fisionomia ben delineata. Ciò che ti sto chiedendo è di divenire un membro dei Friends Of The Guardians, un club esclusivo dove sulla base del rispetto si sviluppa un rapporto professionale tra le parti che porterà dei vantaggi sia a noi e sia a voi.

Il mascherato piega la testa a destra.

BBB: Il mio non è sadismo. E la tua non è un offerta che mi piace, non mi hai detto quali sono questi vantaggi. Voi avreste dalla vostra il lottatore attualmente più temuto della federazione per la quale lavorate, e io in cambio avrei degli aiuti?

Mentre dice l'ultima parola, BBB fa il segno delle virgolette con le dita.

BBB: Io non sono il tipo che aspetta. Io i vantaggi li voglio subito.

La Hart Princess sbuffa.

Samantha: Ok, ho afferrato, sei un'opportunista che non vuole inimicarsi Mr. Fox Olon alleandosi con una delle sue peggiori nemiche, ci sta, lo capisco, ma vedi Boom allearsi con me non significa voltare le spalle alla FOX's Army, vedi Sigfried, ma significa fare ciò che è Best For Your Business. Voglio farti vedere una cosa...

Ed ecco che la ragazza si mette una mano dentro la maglietta estraendo un foglio piegato dal reggiseno.

Samantha: Ti basta questo come vantaggio?

The Tiger passa il foglio a Big Black Boom che lo apre senza mostrare il contenuto alla telecamera, contenuto che non appena visto dal wrestler mascherato gli fa sgranare gli occhi causando un sorrisetto in Samantha.

Samantha: Io posso darti tutto ciò.

Appare un sorriso sulle labbra di Triple B.

BBB: Penso tu non possa promettermi questo. Mi stai prendendo in giro, Samantha? Come ti aspetti che ci creda?

BBB socchiude le palpebre, fissando la Hart.

BBB: Voglio garanzie, Samantha. Anche perché sai bene che la mia collaborazione, è da sola una grande garanzia.

Samantha: Boom... Sai bene che se voglio posso avere di meglio, guarda i tre che hai alle tue spalle, ma io voglio te per il semplice fatto che sono stata colpita dai tuoi modi. Volendo potrei prendere un Nick Carroll a caso e fargli fare ciò che voglio, ma non sarebbe la stessa cosa. Tu hai del potenziale Triple B, un potenziale attualmente inespresso e che con me verrebbe valorizzato ai massimi livelli. La promessa che c'è in quel foglio io posso garantirtela senza alcun problema, ho i miei mezzi, ma come ti ho detto prima il rapporto tra i Guardians Of Truth ed i Friends Of The Guardians oltre a portare benefici ad entrambe le parti si basa sul rispetto, ed il rispetto nasce dalla fiducia. Tu fidati di me e la promessa che hai davanti ai tuoi occhi diverrà presto realtà. Samy Can Be Trusted.

BBB: E quei tre dietro sarebbero il meglio?

BBB ridacchia mentre i Little Monsters iniziano ad agitarsi.

BBB: Sai di essere un passo indietro Samantha, vuoi cavalcare la mia onda. Sei una stronza, ma l'amicizia non si dovrebbe a nessuno. So di cosa sei capace e servirebbe anche a me avere e i tre cucciolini al mio fianco. Solo che magari aspetterò che crescano.

Triple B si alza e Maivia fa un passo avanti ma si blocca incontrando lo sguardo di Samantha che lo ammonisce.

BBB: Capirai che però il solo rispetto può non bastare. Non sono un tipo impulsivo, saprai la risposta a tempo debito Samantha, sii pronta a rispettarmi.

Ancora una volta BBB con le dite imita le virgolette.

BBB: Se non hai altro da chiedere...

Samantha: No ho finito e nonostante ti ho appena evitato un linciaggio dai miei Little Monsters capisco la tua diffidenza. In fondo io non mi fiderei di me, eh eh eh. Facciamo così Triple B, rimandiamo la nostra stretta di mano e conseguente accordo al momento in cui la mia promessa si concretizzerà, tanto io non ho bisogno di te fino a quel momento quindi posso aspettare, al contrario di te io sono una persona molto paziente.

Triple B annuisce e fa per andarsene, ma Samantha lo blocca parlandogli ancora.

Samantha: Ah, meglio che ti eserciti a divenire più paziente. La pazienza da tempo per riflettere ed allargare le proprie vedute, e dopo aver detto che sono un passo indietro rispetto a te mi hai dimostrato che hai ancora molto da imparare. Ricordati una cosa Boom, io sono sempre un passo avanti a tutti e queste non sono parole al vento, ma sono fatti che dimostro ogni singola volta. Believe that.

Big Black Boom mostra un sorriso beffardo per poi andarsene lasciando Samantha Hart con il suo solito sorrisetto mentre fissa l'uscita da dove se ne è andato Triple B. Intanto Dixon ha un'espressione contrariata, Maivia è decisamente furioso e Drake con sguardo perplesso si avvicina a The Tiger.

Immagine


Drake: Samantha...

Samantha: Dimmi Drake.

Drake: Non ti nascondo che ci staremmo rompendo il cazzo di essere additati come cuccioli, cani e roba varia... Perché ci hai fermato? Lo sai che avremmo potuto distruggere quel tizio senza alcun problema!

Samantha: Semplice Dragon, non ve l'ho fatto distruggere per il semplice fatto che lo voglio come amico e non come nemico. Riguardo gli insulti che vi fanno... Andiamo Little Monsters non sarete mica diventati permalosi?

La Hart Princess lancia un'occhiata a Drake per poi voltarsi verso Dixon e Maivia.

Samantha: Lasciateli parlare, hanno paura di voi ed è alquanto normale vista la distruzione che vi portate dietro ogni volta che entrate in un ring. L'identificarvi come miei cani da guardia è uno schema di difesa mentale visto che chiunque si sentirebbe in soggezione ed in pericolo se si trovasse davanti ad un gruppo formato dalla donna più diabolica e macchinatrice della TWC, un folle bastardo che ha massacrato di botte la sorella in diretta TV, uno sporco doppiogiochista imbattuto su un ring che ha tradito chiunque si fidasse di lui per allearsi con me ed una rabbiosa macchina da guerra samoana pronto a distruggere tutto e tutti. Big Black Boom, così come Sigfried sulla Torre Eiffel, ha avuto semplicemente paura di noi ed ha cercato di tutelarsi sminuendo il vostro ruolo nei Guardians Of Truth. Sono mind games, ed anche di bassa lega aggiungerei.

La ragazza allunga il pugno e Drake repentinamente giunge il suo a quello di Samantha venendo imitato da Dixon e Maivia che raggiungono i due.

Samantha: Believe that...

Drake, Dixon & Maivia: ... and believe in the Truth!

I quattro assumono uno sguardo determinato mentre le immagini si interrompono.

[Offline]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

The Voice of FOX
MessaggioInviato: 30/08/2015, 7:08 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine

Immagine


[imghttp://i.imgur.com/lc7qz7y.jpg][/img]

Siamo all'interno del jet privato del New York Guy Mr. Fox Olon, il quale pare piuttosto scosso dopo lo scioccante e controverso finale dell'ultimo episodio di Friday Night Indoor War.

FO: Signori e signori, il mio nome è Mr. Fox Olon e sono il general manager dello show fenomeno del venerdì sera, lo show ha reso Sold Out il Madison Square Garden di New York City due giorni fa, Friday Night Indoor War, e presidente della TWC!

FO: Il prossimo 11 settembre, LIVE dallo Staples Center di Los Angeles, California, andrà in onda il secondo special event della TWC, Night of Gold, dove verrà incoronato il nuovo re del pro wrestling, il primo e indiscusso TWC World Heavyweight Championship: sarà "The German Superman" Fred oppure sarà "The Best from the West" "Superstar" Sigfried Jaeger? A breve avremo finalmente una risposta a questo angosciante interrogativo. Night of Gold sarà davvero una Notte d'Oro, infatti oltre alle due semifinali e alla finalissima del torneo per decretare il campione mondiale, avremo un altro importantissimo incontro titolato, quello che incoronerà il primo TWC 15 Championship!

Vediamo ora il New York Guy afferrare qualcosa...

Spoiler:
Immagine


FO: Questo, signori e signore, è il TWC 15 Championship, il secondo riconoscimenti per importanza all'interno della TWC, un titolo il cui detentore è destinato ad essere un futuro campione del mondo, perché questo, gentili spettatori, è un trampolino di lancio verso il top della montagna, verso la gloria, la fama, verso il TWC World Heavyweight Championship! Solo i talenti migliori possono tenere fra le mani questa cintura, perché solo i migliori possono soltanto sperare di diventare campioni del mondo nella MIA federazione...ma chi, chi saranno i due che si daranno battaglia a Night of Gold per avere il proprio nome impresso nel grande libro della storia della TWC e del pro wrestling, chi saranno i due che si sfideranno in un Smoke & Mirror 30 minutes Iron Man Match per aggiudicarsi il TWC 15 Championship?

Immagine

FO: "Skull Kid", "Infinite Kid", "Joker, People's Hero", "Wanna Be Hero", "Magic", "The Prestige", "The Prodigy", questi sono alcuni dei soprannomi con cui è conosciuto Andy Moon, il primo contendente al TWC 15 Championship. Membro degli State Of Anarchy, Moon si crede un rivoluzionario, si crede l'eroe della TWC, ma in realtà non si rende conto che non è né l'eroe di cui abbiamo bisogno né l'eroe che ci meritiamo, perché di un folle che si diverte a vestirsi da pagliaccio non ce ne facciamo assolutamente NULLA! Leon Black gli ha riempito la testa di assurdità, adesso pensa davvero di contare qualcosa questo ragazzo...povero, povero stolto, a Night of Gold realizzerà la REALTÀ, la cruda e reale realtà, quando si troverà faccia a faccia con quest'uomo...

Immagine

FO: SIMON B.!! Lui è il secondo contendente al TWC 15 Championship, l'unico fra i due destinato a vincere il TWC 15 Championship, perché? Perché lui è "Who you want to B"!

Mr. Fox Olon ridacchia.

FO: Simon B. non è uno qualsiasi, nelle altre federazioni dove ha militato è riuscito a conquistare numerosissimi titoli e riconoscimenti, divenendo una delle superstar più decorate attualmente in circolazione; è membro della FOX's Army, l'unica forza realmente riconosciuta all'interno della TWC, l'unico futuro che abbia questa compagnia e, a Night of Gold, Simon B. e la FOX's Army VINCERANNO! Night of Gold sarà una Notte d'Oro, sarà LA Notte, sarà la NOSTRA Notte, verrà ricordata come la Notte della Vittoria definitiva della FOX's Army e la sconfitta decisiva degli State Of Anarchy, l'ennesima sconfitta di una patetica banda, un'accozzaglia di perdenti, falsi dei, piccoli rivoluzionari e omoni senza radici...questo è uno spoiler, attenzione: a Night of Gold la FOX's Army vincerà, tutti gli altri perderanno...con buona pace di chi vuole il caos e...di chi torna e pensa di fare quel che vuole...

Mr. Fox Olon si fa serio.

FO: Night of Gold, fra due settimane, LIVE dallo Staples Center di Los Angeles, California, ricordatevi di non mancare a quella che sarà la "FOX's Army Appreciation Night!". Un bacio.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 30/08/2015, 17:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2011, 16:13
Messaggi: 10351
Località: Swagger miglior Wrestler di sempre, e non serve vederli tutti.
Spoiler:
??? ha scritto:
Immagine

______________________________________________________________________________________________________________________________

Immagine

"Per sconfiggere il tempo o resistergli il più possibile, c'è un'unica via: lasciare il segno."

"Dannazione, facce di culo, che mi venga un infarto se io non sono Kevin Fucking Manson e non sono su un ring della Total Wrestling Corporation di fronte alle telecamere di Indoor Fucking War!"

"Un uomo, senza qualche obiettivo che lo spinga ad andare avanti, é vuoto. So come ci si sente."

"F'N Assassin Drop impeccabile! Eccolo lo schienamento: 1... 2... e... 3!!!"

The winner of this match is KEVINNNNN MANSOOOOOOOOOOONNNNNN!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

"Sono un Wrestler. Un novellino, che però puo vantarsi di aver vinto il primo ME della storia di TWC Indoor War."

Immagine

"Questa sera andrò su quel ring e pesterò Michael fin quando dalle mie nocche non uscirà una quantità di sangue tale da portare via tutto il nervosismo che ho in circolo in questo momento."

"... esco dal ring, torno sul ring, li ammazzo."

"E' fatta, Kevin Manson si lascia cadere sul nemico! 1, 2, 3! Conto di 3! E' finalmente finita, ed il vincitore è Kevin Manson!"

"Che poi, a me del bene non frega niente, a me interessa del tornaconto di un solo uomo, chiamato Kevin Manson."

"NO! Irish Whip di Kevin Manson, che poi connette con una TERZA POP-UP POWERBOMB, A MATCH CONCLUSO! Arrivano alcuni fischi dagli spalti, The Animal non dà loro peso ma fissa con cattiveria il corpo dell'avversario, inerme, sputandogli sul petto: dopodichè gli sfrega gli stivali sulla propria saliva per pulirli, in un gesto di antisportività e mancanza di rispetto vergognoso."

"L'unica cosa che importa in questo momento, e qui voglio un primo piano su di me, è che IO ho pisciato sulla carriera dello Street Dog, IO avanzerò negli ottavi di finale del torneo per l'assegnazione del titolo TWC e IO sarò il primo campione della storia del MIO programma!"

Immagine

"Caos dentro e fuori lo squared circle, la Fox's Army però pare prendere un leggero sopravvento grazie alla maggioranza numerica, gli ex-Team TWC resistono come possono...Quando una theme ben conosciuta risuona nell'arena!"

"Volete una spiegazione per il mio ingresso nel Team TWC? Orgoglio ed un nemico comune."

"A quanto pare la resistenza ha trovato un nuovo alleato e i cinque festeggiano sul ring."

"L'importante è che loro ora hanno il mio stesso obiettivo, dunque fin quando sarà necessario potranno considerarmi un membro del loro branco."

"Manson alza le braccia mentre il pubblico lo applaude..."

"A te importa quello che gli altri pensano di te, te lo leggo in faccia."

"Non posso sottostare ai loro capricci."

"Se vuoi che la gente ti acclami devi mettere da parte l'egoismo."

"Sai, ogni tanto è bello trovare qualcuno che ti capisca in qualcosa, senza aver bisogno di addormentarsi."

"E io sono qui per aiutarti. Ti sto offrendo un posto. Da quando sono qui mi sono fatto qualche rivale ma tanti amici. Tu puoi essere uno di questi, io vorrei che tu lo fossi. Mi stai simpatico, e se non fosse così non sarei qui a parlarti, no?"

"Andy, combatterò questa battaglia con lo State Of Anarchy. (...) Il mio.. Il mio è un giuramento."

Immagine

"Leon Black, signore e signori!"

"Oh, ciao Kevin. Se vuoi li nell'angolo c'è un frigorifero."

"The Animal non trancia di netto la testa a due bestie della stessa specie."

"Tu non sei speciale. Come ti muovi, cosa fai, come colpisci, ho visto persone mille volte meglio di te a farle. E fidati, magari qui puoi convincere qualcuno di essere pericoloso, ma non lo sei."

"Pensate che sia tutto un mind game, vero?"

"Prova a battere Edwards. Fra due settimane, sbattigli la testa al tappeto. Dimostrami che davvero vali qualcosa e mi scuserò."

"Puoi giurarci che ci proverò. E prima o poi, in un modo o nell'altro, ti scuserai. Anche questa é una promessa.
"


"Manson cede! Manson cede! Edwards guadagna il diritto di affrontare Black a War of Change!"

"Sei solo un debole."

"Beh, come dire, tutto ciò è molto triste, ma hai presente che della opinione tua o di chiunque altro mi interessa, con buona approssimazione, un cazzo?"

"A te importa quello che gli altri pensano di te, te lo leggo in faccia."

"Sì, hai solo paura."

"Ero spaventato, contenti? Ero spaventato come una puttanella, perchè ormai questa disciplina era diventata la mia esistenza e non sarei mai riuscito a vedere Kevin Manson in un contesto diverso, ero spaventato perchè finalmente dentro di me ha cominciato a crescere quella passione per il wrestling, quella che avete tutti voi!"

"Dimostri soltanto, giorno dopo giorno, che sei solo un giochetto."

"Stasera, Kevin Manson parteciperà al Main Event dello show e distruggerà il leader della FOX's Army, Fred, giungendo alle semifinali del torneo per il titolo TWC e finendo per prendermi l'oro che mi spetta di diritto!"

"...THE KNOCKOUT KICK!! ANCORA UNA VOLTA!! Questa volta Kevin Manson cade a terra, distrutto, Fred, quasi privo di sensi, gli cade sopra, coprendolo, 1...2...3!! FRED HA VINTO!! FRED HA SCONFITTO MANSON!!"

"Come figa vuoi che io mi senta? Una merda. (...) Ora tutti cominceranno a pensare che io sia inferiore a lui, l'anello debole dello State Of Anarchy, tutte queste stronzate. Giudizi, come sempre."

"Tu, con tutte le tue sciocchezze, con tutti i tuoi giochini, He's Not Normal e via discorrendo, sei in una disperata ricerca di attenzione."

"Nessuno ha il coraggio di guardarsi allo specchio ed ammettere che tu, Leon Black, sei il cancro che colpisce lo State Of Anarchy!"

"He's Not Normal. Non è quello che ti dicono gli altri. È solo quello che ti dici da solo. Hai bisogno di non essere normale. Non vuoi esserlo. Vuoi essere qualcuno per gli altri. E ti capisco. Ti capisco perfettamente. Lo volevo anche io."

"Finalmente uno di noi sarà messo a tacere, pensaci, dopo quasi una decina di puntate finalmente si avrà la resa dei conti tra Kevin Manson e Leon Black!"

"Leon Black contro Kevin Manson, stasera. E se vincerai tu, prenderai il mio posto nelle semifinali."

"The Animal sfrutta le proprie forze residue per un ultimo scatto, prende Leon e lo spinge contro alle corde, ALLAHU AKBOMB!!"

"Finalmente tutti voi canterete il nome di Kevin Manson, tutti voi crederete in me e smetterete di giudicarmi.. E finalmente anche tu Leon, anche tu dovrai cambiare il tuo giudizio sul mio conto."

"Kevin Manson connette con una delle sue manovre risolutive, si appoggia alle corde prendendo fiato ed urla a pieni polmoni di essere il migliore, dopodichè si avvicina al corpo di Black e gli piazza un piede sul petto. 1, 2, 3, NO! Kevin Manson è incredulo! Kevin Manson smette immediatamente di ridere! Leon Black è uscito da una delle sue mosse conclusive!"

"Sei tu che devi dimostrare qualcosa. A me, a loro."

"L'arbitro riesce a staccare il gigante da Kevin, che sembra svenuto.. Leon sale sulla seconda corda, sulla terza, e stavolta si tuffa."

"SMETTILA DI NON PRENDERMI SUL SERIO! BLACK, TE LO GIURO SU QUELLO CHE VUOI, DOPO LA MIA VENDETTA LA TUA VITA NON SARA' PIU' LA STESSA! E SARAI COSTRETTO A CHIEDERE SCUSA, SARAI COSTRETTO A DARMI ASCOLTO, SARAI COSTRETTO AD AMMETTERE CHE KEVIN MANSON E' UN PERICOLO REALE PER TUTTI!"

"PHOENIX SPLASH!!"

"No Kevin, non meriti la mia riconoscenza. Non meriti nemmeno le mie scuse."

"1, 2, 3! Leon Black vince finalmente questo match e andrà nelle semifinali del torneo per l'assegnazione del titolo TWC contro Michael Edwards!"

"The winner of this match... Leeeeeooooon Blaaaaaaaaaack!!"

"Dopo stasera è ufficiale, la seconda semifinale per il torneo che decreterà il primo campione TWC, vedrà contro Michael Edward e Leon Black!"

Immagine

BROOM!! BROOM!!

Immagine

"Dopotutto, sappiamo tutti che sei tutto fumo e niente arrosto, che sei bravo giusto a parole, che non sei un vero uomo e che Leon Black ha avuto ragione sul tuo conto sin dal primo giorno..."

Immagine


Immagine

Immagine


Kevin Manson, sul letto in una stanza poco illuminata, apre gli occhi. Il respiro è affannato, il volto rigato dalle lacrime. Si tocca il viso con la mano destra, passandola sulla guancia bagnata e trascorrendo alcuni secondi ad osservare le dita umide. All'improvviso si alza, il respiro affannato viene sostituito da dei singhiozzi, Manson tira un calcio al materasso ma ciò non sembra essere uno sfogo per lui e si lascia cadere in terra, seduto, coprendosi la faccia con le mani.

KM: Cross... Qu-questa volta... Questa volta... QUESTA VOLTA TI AMMAZZO DAVVERO CON LE MIE STESSE MANI!

The Animal striscia verso la parete e dopo averla raggiunta si appoggia con la schiena ad essa, rimettendosi seduto e continuando a singhiozzare. Le immagini sfumano.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 30/08/2015, 18:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13/04/2011, 19:41
Messaggi: 5772
Località: Sicilia
Immagine


Dal canale youtube di The Gaty:

Vediamo The Gaty che ha appena acceso la telecamera nel suo soggiorno seduto su un divano, dopo aver perso qualche secondo a mettere a fuoco la telecamera il wrestler di San Antonio inizia a parlare

Immagine


GTY: Questo video comparirà solo sul mio personale canale youtube, non comparirà né su TWC.com, né in una puntata di Indoor War, né da nessun altra parte. Non si tratta di un "Taste What The Gaty Is Cooking" né di un qualsiasi altro video del genere. Quello che sto per dire mi potrebbe costare il lavoro. Non mi interessa.

Gaty prende un lungo respiro, poi ricomincia a parlare.

GTY: Molte persone si sono chieste perché io abbia aiutato Fox Olon nella scorsa puntata di Indoor War. Quello che ho fatto va contro ogni mia convinzione e se potessi tornare indietro non lo rifarei.

Gaty estrae una sigaretta dal taschino, se la mette in bocca e la accende.

GTY: Il fatto è che c'è del marcio in questa federazione. C'è del marcio nella gente che detiene il potere, c'è del marcio nei wrestler che la popolano.

MCG fa una pausa, poi riprende alzando leggermente il tono della voce.

GTY: Nell'ultima puntata di Indoor War il nostro "amato" General Manager Fox Olon ha sancito due match in una sola serata a cui io ho dovuto prendere parte. Fin qui poteva anche starci. Ma dopo aver finito il primo match per poco non andavo via in barella. Dopo ho chiesto ciò che mi spettava di diritto, in quanto superstar di questa compagnia, e ciò che voi tutti avreste voluto vedere: un match di The Gaty a Night of Gold.

Gaty beve un sorso d'acqua, poi continua.

GTY: Sempre quest'ultimo decide che vuole "mettermi alla prova" mettendo a repentaglio la mia salute. Io sapevo di non avere chances, ma sono andato su quel ring lo stesso, con le poche energie che mi erano rimaste contro un uomo il doppio la mia taglia. E tutto questo l'ho fatto per voi. Non per i soldi, non per la gloria, non per un titolo ma per VOI.

The War Machine spegne la sigaretta nel posacenere.

GTY: Dopo, mi ha obbligato a sedare una rissa di cui non mi fregava davvero un cazzo, con la minaccia che altrimenti, e qui cito testualmente "Ti lascio in mezzo ad una strada". Io ho obbedito. Ma forse il gioco non vale la candela. Per quanto io possa impegnarmi non otterrò mai nulla in questa compagnia. La TWC è una federazione di leccaculo, solo chi abbassa la testa può andare avanti. Le persone oneste in questa federazione si contano sulle dita di una mano, ma togliendo pollice, indice, anulare e mignolo.

Gaty estrae un altra sigaretta dal taschino, ma questa volta si limita a tenerla tra le dita.

GTY: Fateci caso: le uniche persone che meritano un po' di rispetto in questa federazione sono ragazzini. Andy Moon, Micheal Edwards, sono solo alcuni degli esempi di gente che non è ancora disillusa. Gente che ancora ci crede. Io no, sono troppo vecchio per credere che si vada avanti solo con l'impegno e la buona volontà. Io ero come loro, volevo cambiare le cose, pensavo di poterci riuscire. Cosa ho ottenuto? Una schiena rotta e quattro anni della mia vita buttati nel cesso!

La leggenda si accende la sigaretta che ha tenuto in mano fin'ora.

GTY: Date un occhiata all'attuale situazione del roster TWC. Fred è in semifinale, così come Sigfried Jeager. Uno è il più grande leccaculo della storia del pro-wrestling. L'altro è il wrestler più sopravvalutato ed ipocrita della storia di questo business; un'uomo che si autodefinisce "eroe" ma che di eroico non ha proprio niente. Micheal Edwards è bravo, ma non andrà oltre la semifinale; purtroppo per lui dovrà scontrarsi con la dura realtà. E Leon Black? Leon Black è lì grazie a VOI, nemmeno la TWC è riuscita ad ignorare il vostro supporto per quella superstar. Ma dubito che vincerà il titolo, troveranno un modo per mettere i bastoni tra le ruote anche a lui. E io? Pff, neanche nel torneo, né nel giro titolato del TWC 15 championship, nonostante io abbia battuto il number one contender per quel titolo proprio l'altro giorno, né in un qualsiasi altro match.

Gaty spegne anche questa sigaretta sul posacenere.

GTY: Io amo quello che faccio, amo voi fans e amo il wrestling. Quello che non amo è trovare porte sbarrate ovunque mi giri, solo perché mi sono sempre rifiutato di abbassare la testa. E si, l'ho abbassata durante l'ultimo Indoor War. E' stata la prima e l'ultima volta. La prossima volta che mi licenzino pure.

MCG si ferma, poi guarda fisso nella telecamera.

GTY: Forse questa compagnia sarebbe migliore dopo la morte di Fox Olon.

Gaty spegne la telecamera, le trasmissioni si interrompono.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 31/08/2015, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine

PRESENTA

Immagine

EPISODIO 1


Le immagini ci portano all'interno dello studio televisivo di Samy TV, situato nella Guardians Mansion.

Immagine


Qui troviamo Samantha Hart in piedi, vestita piuttosto elegante e con degli occhiali da vista indosso.

Immagine


Samantha: Ladies and gentleman benvenuti alla prima puntata di The Countdown solo su Samy TV!

Nello studio partono i soliti, finti applausi e le finte ovazioni pre-registrate ed intanto la ragazza sorride soddisfatta.

Samantha: In questo show eseguirò un conto alla rovescia elencandovi le cose che meno sopporto in quel porcile chiamato TWC, lo avrei potuto chiamare Samy's Ranking System, ma qui si conta a ritroso e c'è molto più stile visto che la protagonista sono io!

La Hart Princess sorride mente un'immagine compare sul monitor alle sue spalle.

NUMBER 10

Immagine


Sullo schermo dello studio compare l'immagine di Nick Carroll.

Samantha: Nick Carroll, la buona faccia della TWC, wow, che culo!

The Tiger mostra un'espressione disgustata.

Samantha: No ragazzi seriamente ma cosa dovrebbe rappresentarmi questo tizio qui? Cioè questo è il classico bravo ragazzo che combatte contro tutto e tutti senza tradire i suoi ideali e trovandosi davanti ostacoli sopra ostacoli sopra ostacoli... Bleah, che persona di merda! Ora come ora è in guerra contro il mio nuovo amico Big Black Boom che non disdegna Samanthate pur di colpire psicologicamente il demente. Ah ah ah, chissà quante scopate si starà facendo Boom, e qui ci riallacciamo al discorso del porno, con la carinissima Jane. Ci godo cazzo, è proprio bello vedere questi Kid The Wizard wannabe venire distrutti psicologicamente da gente intellettualmente superiore a loro. Grande Triple B, continua così!

La ragazza mostra il pollice in segno di approvazione e l'immagine sul monitor cambia.

NUMBER 9

Immagine


Samantha: Fred Franke, la versione alta e fisicata di Mr. Fox Olon in pratica. Cioè se senti parlare il porco ed il tedesco in pratica esprimono gli stessi, identici, futili contenuti, e questo sarebbe un semi-finalista del TWC World Heavyweight Championship Tournament? Credo che tutti abbiano capito il perché sia arrivato in semi-finale, ma su questo ci arriveremo dopo...

La Hart Princess sospira mentre un'altra immagine compare sul monitor.

NUMBER 8

ImmagineImmagine


Samantha: Ottava posizione occupata da due lottatrici ovvero Elektra Kellis e Lucy Fisher. Queste due sono interessanti, prima fanno le nemiche, poi fanno le amiche, sarebbe un colpo di scena mostruoso se si scoprisse che le due hanno rubato il dildo che Lance Murdock usa per procurarsi piacere anale usandolo per soddisfarsi a vicenda! Eh eh eh, scherzi a parte, queste due vanno in giro spacciandosi per le due più grandi lottatrici in TWC volutamente ignorando la presenza di due macchine da guerra come la sottoscritta e Brunild Wagner. Beh fino a quando si contendono il titolo di quella federazione di nicchia di cui nemmeno ricordo il nome possono fare quello che vogliono, tanto al primo accenno di fastidio che mi daranno non ci metterò nulla a spazzarle via, ricordatevi che io ho sconfitto un uomo nemmeno un mese fa ad Indoor War, sono di una categoria superiore rispetto a queste gallinelle.

La ragazza prende una breve pausa non disdegnando un sorriso alla telecamera ed intanto una nuova immagine compare sullo schermo.

NUMBER 7

Immagine


Samantha: Ecco, questo è proprio un vero coglione. Sin dal mio arrivo in TWC ha subito simulato un mio attacco di hacking al suo show del cazzo per acquisire un po' di visibilità con gli spettatori che hanno iniziato a guardare la TWC dal momento in cui ho debuttato io e che quindi non potevano conoscere questo demente. Poi nel corso dei mesi ha lanciato frecciatine qua e la sempre sperando che The Most Famous Person in TWC lo notasse e gli desse un po' di notorietà riflessa. Indovina un po' Andy? Ti sto dando la notorietà che cerchi in questo momento degnandoti delle mie attenzioni, così magari do una spintarella alla tua carriera ed eviti di rompere il cazzo a gente che, indubbiamente, è di un altro livello rispetto a te. Torna a giocare con le bombolette spray bimbetto, gli adulti hanno altro a cui pensare.

La ragazza lancia un'occhiataccia alla telecamera mentre un'altra immagine compare sul monitor.

NUMBER 6

Immagine


Samantha: Ed eccolo qui! Jack Keenan, professione avvocazzo! Come tutti ben sapete il mio rapporto con Jacky non è mai stato dei migliori, il coglione ha subito plagiato Drake e non appena i due sono saliti sullo stesso ring il risultato è stato quello che tutti si aspettavano, Drake batte Jack Keenan via pin sotto gli occhi del mondo intero, ma d'altronde la copia non potrà mai sconfiggere l'originale. Dopo la batosta rimediata da Drake e conseguente ridimensionamento il caro Jacky si è fatto prima eliminare dal torneo per il titolo mondiale da Christophorus Schmidt, ah ah ah da Schmidt che coglione, e poi si è dedicato a giocare a "scopa il tossico" con Lance Murdock. Chissà chi vincerà il culetto di Bennett, beh continuate a seguire Il Processo di 'Sticazzi su twc.com!

Una nuova immagine compare sul monitor.

NUMBER 5

Immagine


Samantha: Ecco, questa posizione è molto particolare, ovvero non me la prendo con uno o più wrestlers ma proprio con la composizione delle semifinali del torneo per il titolo mondiale. Allora abbiamo Sigfired Jaeger l'unico degno di questo spot, poi abbiamo Fred Franke che se non fosse stato per i magheggi di Olon non sarebbe rientrato nemmeno nel torneo per il TWC 15 Championship e Michael Edwards, un uomo che se non fosse stato per me non avrebbe nemmeno passato il primo turno. Inutile a dire che questo torneo può solo vincerlo Sigfried se si vuole evitare che la TWC diventi la barzelletta del pro-wrestling. Ma vi immaginate Fred campione? "Blah blah blah, le ruspe, blah blah blah, porco ***, blah blah blah, mi scopo Olon..." sarebbe uno strazio, senza parlare di Michael Edwards che renderebbe il titolo mondiale, il main event, la pausa cesso per eccellenza. Ah, che poi ci sarebbe anche quell'altro che ho volutamente tralasciato visto che ha una posizione solo per lui, e questo ingigantirà ancor di più il suo ego smisurato ma va be'...

Ed ecco che sul monitor compare un'altra immagine.

NUMBER 4

Immagine


Samantha: Leon Black gente, Leon Black potrebbe diventare il primo TWC World Heavyweight Champion, un uomo che in TWNA ha visto il titolo mondiale solo mentre veniva scaraventato da un'impalcatura per mano di Anaconda. Se vince Black è davvero la fine, la TWC diventerebbe il posto dove ha successo chi non c'è l'ha fatta in TWNA e questo non è bello. Fortuna che c'è Sigfried che essendo nettamente superiore ai suoi tre rivali vincerà facilmente il titolo mondiale portando gloria alla TWC e portando il titolo mondiale nelle file della BDK Inc., fazione di cui sono membro onorario, e nelle file dei Friend Of The Guardians. Probabilmente in finale il grande Sigfried incontrerà proprio l'Unglorified Failure visto che Michael Edwards, come al solito, si metterà a pecora facendosi inculare dal suo padrone, ma con Sigfried il caro Leon Black verrà distrutto mostrando al mondo la sua debolezza e la sua inettitudine... Se ce ne fosse ancora bisogno.

Un'altra immagine compare sullo schermo.

NUMBER 3

Immagine


Samantha: Oooooh, eccola qui la nostra porchetta preferita. Questo essere, che ricordiamo in TWNA per essere stato un mio semplice sottoposto, adesso che ha acquisito il potere qui in TWC va in giro credendosi il re del mondo abusando continuamente del suo potere. Fin quando si limitava ad abusare di potere contro gli State Of Analchy la cosa non mi tangeva, infondo quei quattro/cinque dementi se lo meritano anche, ma allo scorso Indoor War ha passato il segno mettendo i miei Little Monsters in un match con in palio il loro ed il mio contratto con la TWC. Eh eh eh, il porco ha capito che la clausola di non esclusività che abbiamo inserito nei nostri contratti è una bomba ad orologeria pronta ad esplodere ed a far crollare il castello di carte che ha costruito e che lui chiama TWC Managment, ed ora vuole tutelarsi facendoci fuori prima che noi possiamo far fare qualche tremenda figura di merda alla TWC distruggendola agli occhi del pubblico e facendole perdere ogni credibilità. Inoltre la nascita della FWP, il contratto televisivo ottenuto dalla TDPW e la sempre maggiore esposizione che sta ottenendo la federazione dove lotta Lucy Fisher aumentano la concorrenza per la TWC e danno a noi Guardians Of Truth nuovi lidi dove attraccare. Però, e c'è un però, se andassimo in una di quelle tre federazioni dopo essere stati cacciati dalla TWC l'impatto non sarebbe lo stesso, anzi sembrerebbe che quelle compagnie per noi sono solo una seconda scelta e questo rafforzerebbe la TWC, al contrario se ce ne andassimo con il nostro contratto con la TWC ancora in vigore la suddetta TWC passerebbe come seconda scelta agli occhi di tutti. Indubbiamente a Night Of Gold noi Guardians Of Truth ci giocheremo molto, ma d'altronde quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare e state pur tranquilli che noi siamo dei duri e che ci sbarazzeremo senza problemi dei The Lone Souls estirpandoli dalla TWC ed umiliando contemporaneamente Mr. Fox Olon!

Una nuova immagine compare sul monitor.

NUMBER 2

ImmagineImmagineImmagine


Samantha: Siccome non voglio dare troppa importanza a questi coglioni li metto in seconda posizione visto che nonostante rischieremo il nostro lavoro a Night Of Gold per me e per i miei Little Monsters non rappresentano un pericolo reale. Certo, come ho già detto la posta in palio è alta, ma avrei avuto più timore se i nostri avversari fossero stati grandi combattenti come Sigfried Jaeger, Gunther Schmidt e Big Black Boom. I The Lone Souls infondo sono soltanto tre pecorelle smarrite che stanno cercando di vendicarsi per dei torti che hanno subito da tutti noi Guardians Of Truth, per carità, capisco il loro desiderio di retribuzione, ma cazzo ragazzi state affrontando gli individui più pericolosi della TWC! Avreste fatto guerra a Travis Miller, Kevin Manson e Vincent Cross vi avrei anche capito, ma con i Guardians Of Truth non si scherza! Evidentemente The Shepherd, Dave Jackson e Taichi Mishima hanno molta fiducia in loro stessi ma allo stesso tempo sono degli stupidi se pensano di poter competere con una fazione che tra le sue file annovera una rabbiosa macchina da guerra, il wrestler più atletico, tecnico ed unico imbattuto in TWC, un folle bastardo che non disdegna di colpire la sorella in diretta TV e la più grande stronza nella storia del pro-wrestling! A Night Of Gold cadrete bastardi and that's what you deserve! Words creates lies, Samy can be trusted!

La Hart Princess assume uno sguardo determinato mentre un'ultima immagine compare sullo schermo.

NUMBER 1

Immagine


Samantha: Simon Bosiko.

Sul volto di Samantha compare un'espressione seria.

Samantha: In molti sottovalutano la storia che c'è tra me e questo individuo magari guardando solo a Wrestlemania IV: One More Time e non vedendo tutto ciò che c'è dietro. Ora vi spiego il mio astio verso questo emerito coglione. La nostra rivalità è iniziata ben prima di quanto voi pensiate visto che dal mio arrivo in TWNA questo tizio mi è sempre stato sul cazzo per i suoi comportamenti da bambino arrapato del cazzo, inoltre il fatto che fosse un ex-Criminal non ha mai aiutato. Certo nel corso dei suoi anni in TWNA il ragazzo si è redento rendendo la sua affiliazione con i Criminals una questione professionale e non ideologica al contrario degli altri membri, inoltre la sua amicizia ed alleanza con Kid The Wizard ed il suo fidanzamento con la mia compianta amica Christine me lo rese meno indigesto a tal punto che puntai proprio su di lui quando decisi di affrontare Kid The Wizard. Manco a dirlo il coglione perse il match e come se non bastasse si dimostrò un cane quando decise di stringere la mano ed abbracciare il bastardo di Wiz, ed è stato proprio quello il momento in cui quello che all'inizio era astio poi tramutatosi in un sentimento quasi positivo divenne vero e proprio odio!

La Hart Princess mostra un'espressione rabbiosa.

Samantha: Io ti ho dato tutto Simon, più di quanto meritassi! Io ti ho portato nel main event di Wrestlemania IV, il match più importante della storia della TWNA e tu non solo hai perso, ma hai addirittura mostrato rispetto per un uomo che non ha mai avuto rispetto di me, non ha mai avuto rispetto di te e non ha mai avuto rispetto di nessuno! Kid The Wizard ha pensato sempre e solo a se stesso e tu brutto fesso ti sei fatto imbambolare per l'ennesima volta mostrando debolezza inchinandoti davanti a quello stronzo! Io sono qui in TWC per te merda, io sono qui per finire il lavoro che ha iniziato Kid The Wizard, io sono qui per umiliarti una volta per tutta distruggendoti ed estirpandoti dal mondo del pro-wrestling, mondo in cui non sei degno di vivere! Pagherai caro il tradimento che mi hai fatto la scorsa estate, pagherai cara la tua vecchia alleanza con Akuma Fujihara, pagherai cari tutti i tuoi errori! Believe that you son of a bitch!

Il respiro della ragazza si fa pesante ed il suo sguardo mostra rabbia e voglia di vendetta e su queste immagini il collegamento si interrompe.

[Offline]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 01/09/2015, 12:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


Siamo nella palestra ufficiale TWC, situata nel Manhattan Center. L'ambiente sarebbe completamente vuoto e silenzioso, non fosse per Leon Black, che si sta allenando sul ring.

Immagine


Il gigante, pesi in mano tira una serie di pugni sempre identica, poi si butta verso le corde, rimbalza due volte, si butta per terra, si rialza e ripete dall'inizio. La cosa continua per qualche minuto, finché un timer appoggiato su un angolo non suona. Il gigante si ferma e va a spegnere il timer, recuperando anche una bottiglia d'acqua e bevendo un sorso. Impostato il timer si appoggia all'angolo, riprendendo fiato.

???: Questo sì che è un allenamento bello duro.

Immagine


Andy Moon, sorridente, è in piedi fra gli spalti. Il ragazzo raggiunge l'area ring.

AM: Come va, Black?

Black respira pesantemente, allontanandosi dall'angolo.

LB: Il minimo necessario per poter reggere due match in fila. Di cui uno potrebbe essere contro Sigfried.

Il gigante si butta a terra e inizia a fare delle flessioni.

LB: Il minimo.

AM: Già, immagino.

Il ragazzo sale sull'apron, passa sotto la seconda corda e osserva Leon.

AM: Approccio molto diverso dal mio. Sto cercando di rilassarmi in vista dello Smoke & Mirrors. Meno ci penso, meglio è.

Black salta di nuovo in piedi, sentendo il timer squillare, va a spegnerlo, lo re imposta e riprende con la sequenza di prima.

LB: Il tuo match non è importante come i miei.

Moon alza le sopracciglia, poi però sorride di nuovo.

AM: Questo è vero, ma ehi: dopo l'undici settembre, potremmo essere i due re di questa federazione. E se fosse il caso, ho intenzione di rendere il 15 Championship importante quanto la tua cintura. Ma non è questo il punto.

Andy si appoggia ad un angolo.

AM: Sono venuto a chiederti come ti senti prima di Night Of Gold. Fa bene parlarne, credo.

Black completa una combo di tre colpi, poi, invece di riprendere a correre, osserva il suo alleato.

LB: Senti, ti spiace darmi una mano? Lì nell'angolo ci sono i bersagli. Te li infili?

Andy guarda i bersagli, poi annuisce.

AM: D'accordo.

Il ragazzo si infila i bersagli e si avvicina a Black, alzando le braccia.

AM: Non hai risposto alla mia domanda comunque.

Black esegue una combo rapida di tre colpi, per poi buttarsi alle corde, chinarsi per passare a fianco di Moon, rimbalzare di nuovo e tornare in posizione.

LB: Non lo so se parlarne fa bene. Anche Lucinda continua a parlarne, come se fosse un problema suo.

Black tira un pugno deciso al bersaglio alla sua destra.

LB: Devi fare questo, devi essere pronto a quello. Stai attento. Potresti non vincere.

Serie rapida di cinque colpi.

AM: Non è il tipo di chiacchierata che serve prima di un match importante, quella. Due match importanti, in questo caso. Non sono venuto qui a parlarti dei match, non m'interessa. Sai già benissimo da solo cosa dovrai fare. La mia domanda era come ti senti tu. Avverto del nervosismo, lo capisco. Se vuoi scaricare la tensione fallo pure.

Ultimo pugno piuttosto forte a sinistra, che fa spostare leggermente Moon, poi Black ripete il rimbalzare alle corde, si abbassa per evitare una pigra manata da parte di Moon e si rimette in posizione.

LB: Tu non puoi capire Andy. Questi sono i match più importanti della mia carriera. Io mi sto giocando tutto qui.

Serie di tre pugni.

LB: Come pensi che mi senta? Felice? Deluso? Triste?

Ad ogni parola Black tira un pugno.

LB: Prova ad immaginare come sia. Provaci.

AM: Non puoi racchiudere quello che si prova in una sola emozione. Non rende l'idea. E lo capisco, vai tranquillo che lo capisco.

Andy si concede un altro sorriso.

AM: Sono troppo giovane per questo lavoro, Black. Rischio ad ogni match. Sono un investimento. Se capiscono che sono il cavallo sbagliato ci mettono cinque secondi a segarmi. E poi vai a trovare un'altra federazione che mi prenda.

Moon sbuffa.

AM: E qui ho praticamente solo perso da quando sono sotto contratto. Quindi sì, anche io sono al momento più importante della mia vita. Non c'è un piano B. Sai, se perdo a Night Of Gold credo mollerò.

Black sbuffa a sua volta.

LB: Non ci provare. Hai diciannove anni. Ovviamente sono i match più importanti della tua carriera. La differenza la fa la carriera.

AM: Beh se la mia carriera si schianta così giusto all'inizio, forse proseguirla non è l'idea migliore. Perseverare è una cosa che non riesce a tutti. A te sì, però. Ti ammiro per questo. E adesso sei quì.

Black inizia una lunghissima serie di colpi, sempre più violenti.

LB: Ho perseverato perché lottare è la cosa che so fare meglio. E dove sono ora? Da nessuna parte.

AM: Davanti ad una chance titolata. Sai quanta gente vorrebbe essere al tuo posto? Dannazione, io vorrei essere al tuo posto. Mike sicuramente vorrà essere al tuo posto. Ma visto che lottare è la cosa che sai fare meglio, e non c'è nessun altro super atleta del tuo calibro qui, e ci saremo noi a guardarti le spalle, beh... Io non dubito sulle tue possibilità. E non dovresti farlo nemmeno tu.

LB: IO NON STO DUBITANDO DELLE MIE POSSIBILITÀ!

Black tira un pugno violentissimo al bersaglio destro, spostando ancora Moon.

LB: Tutti gli altri lo fanno! Ogni arena in cui entro, ogni posto, tutti mi guardano e pensano: "speriamo arrivi in finale, quando perderà contro Sigfried avremo un bellissimo match!". Sono stanco. Io mi dedico ogni giorno a tutto questo. Io non sono nato con questo talento, io mi sono costruito. E ogni volta Leon Black non è abbastanza.

Black riprende a tirare pugni.

LB: Sono stanco di gente che vuole che io stia calmo. Sono stanco di Manson, sono stanco di Fred, sono stanco di Olon, sono stanco di te.

Moon ghigna.

AM: Così. Sputa tutto fuori. Avanti. Credi davvero che qualcuno pensi che non avrai quel titolo?! O sono solo tue paranoie? Calmarti? Non sono qui per questo.

Il timer suona e Moon gira lo sguardo per osservarlo, quando Black colpisce uno dei bersagli con un calcio rotante.

LB: Mai pensato di stare zitto?

Black colpisce con un pugno l'altro bersaglio, poi finta un colpo a destra per colpire il bersaglio a sinistra.

AM: Lo sai come mi chiamano. Colpisci più forte.

Un pugno di Black colpisce il bersaglio destro di Moon, che si sposta, ed un ulteriore pugno viene schivato dal ragazzo, che si abbassa. Il ragazzo si risistema il bersaglio, poi torna in posizione.

AM: Buono. Ah, abbiamo un cinque contro cinque, prima di Night Of Gold.

Altra serie di pugni di Black, che poi su tuffa alle corde, rimbalza e carica fisicamente Moon, costretto a spostarsi per evitare il gigante.

LB: Togliti i bersagli e mettiti i guantoni.

Moon annuisce, si toglie i bersagli e li getta verso l'angolo, raccoglie i guantoni e se li infila.

AM: Vuoi fare una scazzottata o cosa?

Black si butta contro Moon, che è costretto a schivare un paio di colpi.

LB: Come pensi che sia essere nei miei panni?

Black tenta un gancio, schivato da Moon.

LB: Io sono qui per questo. Ma ora...

Black colpisce Moon con un gancio al fianco.

LB: L'unica cosa che mi rimbomba nella testa è la possibilità di fallire. Sai cosa significherebbe il mio fallimento? Ne hai una idea?

Moon fa una smorfia di dolore, poi inizia a rispondere con una scarica mirata al volto di Black.

AM: Proprio perchè lo so, sono qui. Io so che non fallirai. Tu dici di saperlo, ma sei nel dubbio. Devi cancellarlo. Tu vincerai.

Black abbassa la guardia, venendo colpito dai pugni di Andy, per poi rispondere con un diretto allo stomaco.

LB: Mettiamo che io batta Michael Edwards e poi perda in finale. Che cosa diresti?

Andy tossisce ed alza una mano chiedendo una pausa. Riprende un secondo fiato.

AM: Non esiste "mettiamo". E in ogni caso io non sarei nessuno per giudicarti.

Un altro pugno di Black raggiunge il fianco di Moon.

LB: Di la verità. Cosa penseresti?

AM: Mi sentirei perso. Perchè se Leon Black non è stato abbastanza a sconfiggere Olon... non ho idea di che cosa sia abbastanza.

LB: Alza la guardia e combatti seriamente.

Andy distoglie lo sguardo per qualche secondo, poi scrolla le spalle.

AM: Fanculo.

Il ragazzo inizia a combattere con una carica su Black, che si sposta di lato, evitando il colpo.

LB: Sono entrato in questa federazione per me stesso. Non per esserne la speranza.

Leon schiva un pugno di Moon.

LB: È un ruolo che mi hanno cucito addosso. Non sono Superman. Non sono la speranza della umanità. Le mie vittorie, le mie sconfitte devono essere mie, mie soltanto.

Il gigante prova a colpire Andy con un montante, ma questi lo para mettendosi in guardia.

LB: Ed ora sono un supereroe, senza volerlo. Senza averne le possibilità.

AM: Sei tu che dopo War Of Change era pronto alla guerra. E i Flames hanno sempre bersagliato noi due. Abbiamo iniziato qualcosa, finiamola.

Leon sferra due pugni rapidi, allontanandosi poi leggermente.

LB: Sai che non è così facile. Lo sai.

Black gira intorno a Moon, che continua a seguirlo.

LB: Non sono fatto per questo. La mia era vendetta, non giustizia. Ora mi trovo ad essere un paladino. Ad indossare una armatura d'oro in cui non riesco a stare. Non so cavalcare i cavalli bianchi, caricando il drago nero. Io sono il rōnin perfetto. Niente di più.

AM: Allora fottitene della giustizia e combatti per vendetta. E mi risponderai che non è così facile nemmeno fare questo, ma mi sembra che non ci sia verso dirti qualcosa di giusto oggi, sbaglio?

Black continua a camminare in cerchio.

LB: Sai qual è il bello di essere un ronin? Non avere nessuno da deludere. Non posso combattere per me stesso. Non più. Sono in un vicolo cieco, comprendi?

Il gigante si ferma.

LB: La mia carriera, il mio onore, il bene della TWC, tutto in due soli match. Sarebbe troppo anche se non ci fosse il mondo fuori a farmelo notare.

AM: Prima dicevi che non dubitavi delle tue possibilità, adesso sei in un mare di preoccupazione.

Black digrigna i denti.

LB: Pretendi di capire? Tu non sai chi sono. Smettila di provare a farmi il discorso incoraggiante. Quanti ne ho visti come te. Pronti ad essere eroi, a fare la morale, che si fermano al primo gradino della scala. Io ho superato mille ostacoli, ma ogni ostacolo si è preso un pezzo di me. Ed ora sto ad un passo dall'ultimo gradino.

Il gigante fa un passo avanti.

LB: Non so cosa potrei fare per arrivare fino a quel titolo. Non so fino a dove sono disposto ad arrivare per quel titolo, ma ti assicuro, è un posto molto oscuro il posto in cui sono disposto ad arrivare.

AM: Discorso incoraggiante? Non hai capito un cazzo. Son venuto qui con l'unico proposito di provocarti e farti incazzare, e ci sto riuscendo perfettamente. Adesso dici che sei disposto a tutto, che è perfetto. E non cercare di metterla sul personale fra noi due, non ti piacerebbe.

LB: Tu non sai cosa significa disposto a tutto per me. Tu non lo sai. Quando avrò spezzato il collo a Michael e Sigfried starà in una pozza di sangue, incapace di camminare, cosa penserai? È facile stare di lì e dirmi di essere disposti a tutti. La tua piccola morale troverebbe orribile quello che faccio. Se faccio quello che faccio, c'è un motivo, che tu lo capisca o no.

Moon tira un diretto al volto di Black.

AM: SVEGLIATI!

Andy strizza gli occhi.

AM: Ti rendi conto di quello che stai dicendo e facendo, oggi?! Questo va ben oltre alla fottuta ansia pre-match. Capisco che sia un momento difficile per te, ma fin'ora ti sei comportato in un certo modo, agito in un certo modo, parlato in un certo modo.

Il ragazzo fa un passo avanti verso Leon, anche se ha bisogno di alzare la testa per guardarlo in faccia.

AM: Smettila di trattarmi come un bambino ritardato e apri un po' le orecchie. Sono qui da pochissimo tempo rispetto a te ma se c'è una cosa che i miei genitori e la vita sono riusciti ad insegnarmi è che una volta che ti prendi una responsabilità non torni indietro. Fai l'uomo. Mesi fa hai deciso che avresti fatto quel che era giusto, e non dirmi che nessuno ti ha capito e abbiamo tutti frainteso, eravamo tutti nello stesso posto. Se qualcuno nel team aveva un problema c'eri tu pronto a dargli una mano. Ora invece sei qui tutto preso da te stesso a lamentarti e a fare la vittima, quello che nessuno può capire. Finiamola con queste cazzate, ok?! Tutta questa introspettività da personaggio drammatico di un film non fa bene ne a te, ne a nessuno. Tu hai scelto la tua strada in TWC, quindi fai un favore a tutti E DATTI UNA SVEGLIATA!

Black risponde con un diretto a sua volta, colpendo Moon, poi con un gancio sinistro al fianco. Il ragazzo indietreggia leggermente, ma il gigante lo segue a sua volta.

LB: Chi pensi di essere? CHI CREDI DI ESSERE?

Black lo colpisce di nuovo, questa volta con un montante di destro.

LB: CREDI CHE NON COMBATTERÒ? Combatterò. Ma io a differenza tua mi preoccupo delle conseguenze.

Il gigante colpisce il ragazzo allo stomaco.

LB: Qualsiasi cosa succeda, la TWC non sarà più la stessa. Io non sarò più lo stesso.

Black colpisce al volto il ragazzo.

LB: Ti ricordi cosa ho detto a Manson? TI RICORDI?

Leon colpisce all'altro lato del viso Moon.

LB: Ho definito uomini te, Miller e Edwards. Io non lo sono. IO NON LO SONO! E finché non lo capirai, non ho nulla da dirti.

Andy inizia a mirare lo stomaco con dei pugni bassi.

AM: Ah, quindi sei un vigliacco e giustifichi il tuo piagnucolare! Oppure stai cercando di farti passare per chissà che mostro difficile da controllare?! Ti ho detto di finirla con le stronzate!

Black viene colpito un paio di volte, poi riesce a ricomporsi e ad allontanarsi di un passo, mantenendo la guardia alta.

LB: Non mi interessa che tu capisca. Non puoi.

Moon rifiata mantenendo la guardia.

AM: È questo il modo in cui risolvi i tuoi problemi? "Oh buuuh, povero me, nessuno mi può capire". Stai mancando di rispetto a me, al team, a tutta la TWC.

LB: Sì, è così che risolvo i miei problemi, combattendo da solo.

Moon annuisce.

AM: D'accordo.

Il ragazzo si toglie i guantoni e li lancia per terra.

AM: Combatti contro te stesso, allora. E quando sarai rimasto davvero solo, sai dove trovarci.

Il ragazzo esce dal ring salutando con la mano, mentre il gigante lo osserva uscire.

LB: Sono già solo.

Black si slaccia lentamente i guantoni.

LB: È il mio modo per proteggervi.

Il gigante lascia cadere i guantoni e riprende in mano i pesi.

LB: È l'unico modo.

Il collegamento si interrompe.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 856 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 ... 58  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it