Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 438 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 30  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - Friday Night Indoor War
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 22/05/2015, 19:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Immagine

Al rientro dalla breve sosta pubblicitaria eccoci nuovamente LIVE dal Manhattan Center di New York City dove si sta svolgendo la nona puntata di Friday Night Indoor War; ci troviamo dietro le quinte in compagnia della bella intervistatrice della TWC, Ally Sullivan.

Ally Sullivan: Signore e signori, tra due settimane a War of Change, LIVE dall'Allstate Arena di Rosemont, "The German Nightmare" Christophorus Schmidt affronterà in un match senza squalifiche l'uomo alla mia destra, "The Destroyer" Tyler Nolan!

Immagine

Al lato destro della Sullivan ecco fare la sua comparsa proprio lui, "The Ultimate Fighter" Tyler Nolan, accolto, come ormai da tradizione, dai fischi e dagli applausi del TWC Universe.

Ally Sullivan: Tyler Nolan, tra appena quattordici giorni avrai finalmente l'occasione di...

...mentre la giovane intervistatrice stava procedendo con la prima domanda, improvvisamente si interrompe, il suo sguardo così come quello del suo ospite sono attirati da qualcosa, da qualcuno...

Immagine

...è Samuel Nolan, il fratello minore di Tyler!!

Tyler Nolan:...SAM!!

Immagine

Tyler pare sorpreso, Samuel mostra un sorriso sgargiante, i due ora si abbracciano affettuosamente, mentre Ally Sullivan si allontana, lasciando i fratelli Nolan soli.

Tyler Nolan: Sam, allora?! La tua avventura nel wrestling? Come va?

Samuel sorride, pare molto felice di incontrare il fratello che, evidentemente, non vede da molto tempo.

Samuel Nolan: Bene, benissimo, Andre!

Samuel Nolan: Sicuramente, meglio della tua, fratello!

I due ridacchiano, Tyler spintona affettuosamente il fratello.

Samuel Nolan: Questo Schmidt, lo vogliamo distruggere una volta per tutte? Diamine, è più fastidioso di una zanzara in Costa D'Avorio!

Tyler Nolan: Tra due settimane, a Chicago, ti prometto che sarà tutto finito: ti prometto che, a War of Change, afferrerò quel tedesco, e lo userò come oggetto contundente contro sedie, scale, tavoli...insomma avrò tanti giocattoli con cui divertirmi!

Samuel Nolan: Ne sono certo, e non vedo l'ora di godermi questo spettacolo dal vivo, infatti sarò lì tra il pubblico per gustarmi il mio caro fratello mentre distrugge quel tedesco di merda!

I due sorridono, poi Samuel, improvvisamente, diventa serio.

Samuel Nolan: E poi...e poi, ti prometto che un giorno, caro fratello, un giorno, quando mi farò le ossa su quel ring e potrò avere l'opportunità di competere in TWC, io e te ci affronteremo e daremo vita al più grande incontro di tutti i tempi, lo faremo per papà, per renderlo orgoglioso dei proprio figli, lo faremo per nostro padre.

Tyler annuisce.

Tyler Nolan: Ci puoi scommettere, Sam, ci puoi scommettere!

I due si stringono le mani, poi si abbracciano nuovamente.

Samuel Nolan: In bocca al lupo, fratello!

Tyler Nolan: Mi ha fatto piacere rivederti, fratellino!

Samuel Nolan si allontana.

Tyler Nolan: A presto, Sam!

Tyler Nolan sorride, mostrandosi carico e determinato come mai prima di questo momento. A War of Change combatterà per la sua carriera, per suo padre e per suo fratello!

Up Next: Simon B nel backstage.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 19:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
E dopo i soliti utilissimi consigli per gli acquisti, eccoci tornati live dal Manhattan Center per questa puntata di Indoor War che precede di due settimane la disputa del primo Special Event della federazione, War of Change.

Immagine


Subito spicca la figura di Simon B nel backstage, che si aggira furibondo per i corridoi. Ovviamente, manco a dirlo, è vestito elegantissimo: giacca ricercatissima d'alta moda, camicia, papillon, pantaloni di velluto e scarpe d'altri tempi, vecchia scuola per lui quest'oggi.

SB:Meh.. Sono due settimane che ti cerco.. Dove cazzo sei finito Moon?

Simon prende a calci un tavolo, ma non si accorge che così facendo lo scaraventa davanti a un ragazzone di quasi due metri: Christophorus Schmidt!

SB: Togliti dal cazzo.


Immagine


CS: Tu mi scaraventi un tavolo quasi addosso e sono io quello che deve levarsi dal cazzo, curiosa come cosa.

Il tedesco va subito faccia a faccia con il suo interlocutore.

CS: Wow, è un onore conoscere un wrestler dalla caratura di Simon Bosiko.

B fa per parlare ma Schmidt lo blocca e si mette a ridere.

CS: Naaaah, ti stavo solo prendendo per il culo, non è questo grande onore.

Il tedesco torna subito serio mentre B lo guarda tutt'altro che contento.

CS: Dai, torniamo seri.
Ovviamente io so chi sei e cos'hai fatto in passato, sia per quanto riguarda il palmares e sia per quanto riguarda il carettere e cosa ne è derivato, perciò lasciami dire che così non va bene Bosiko.

B tenta di nuovo di parlare ma il Berlin Brawler lo riferma.

CS: No, non ti chiamerò Simon B perchè non voglio offendere la tua eredità, almeno non tanto.
Per quanto mi sei piaciuto in TWNA qui in TWC invece sei una delusione, ho visto quanto successo settimana scorsa contro Andy Moon e non mi è piaciuto per niente, e sai perchè? Non ho visto il vero Bosiko.
Il vecchio Simon al termine di un match perso in quella maniera avrebbe rimesso in riga il suo rivale ma il nuovo Simon niente, si è fatto infinocchiare e basta, non ha neanche accennato a farsi valere.
In parole povere sei una delusione e basta.

Il ragazzo di Miami si mette le mani "a brocca" sui fianchi, guarda verso il basso e scuote la testa.

SB: No, no, no. Non ci siamo... Schmidt, io già non sopporto le persone normali. Ci manchi tu che sei tedesco!!

Simon gira i tacchi e sembra andarsene, ma dopo qualche attimo torna sui suoi passi..

SB: Scusa ma.. Sei proprio tu a dovermi fare la morale? TU? Christophorus Schmidt? L'uomo con l'accoppiata nome-cognome più impronunciabile della storia dopo Gorislav Kowalczyk? Il ragazzone grosso e bullo che da quando è qui se l'è presa solamente con gente del calibro di Ultraman? Io, quando ero un giovane come te, portavo rispetto a chi lo meritava.. a chi, come me, ha alle spalle una carriera piena di successi e trionfi, e ha davanti a sè un futuro da star.

Mister B alza lo sguardo al cielo, come se sognasse con gli occhi..

SB: Meh, è davanti agli occhi di tutti che la settimana scorsa Andy Moon ha vinto rubando, ha vinto di fortuna e non ha ottenuto il trionfo da "vero uomo" come si definisce. A fine match se l'è data a gambe levate temendo una mia reazione che avrebbe senza dubbio avuto conseguenze e gravi ripercussioni per la carriera del piccolo scappato di casa. Se prima era ancora in gioco per meritarsi un po' di rispetto da parte mia.. meh, questa volta ha esagerato, ha superato il limite.

L'espressione di Simon cambia radicalmente quando passa a parlare di Andy Moon: non ha ancora mandato giù la sconfitta!

SB: In quanto a te, "Berlin Brawler" delle mie scarpe eleganti... Ti spacci tanto per uomo con le palle, coraggioso, senza paura... ma fino ad adesso hai dimostrato solamente di non aver fegato per delle sfide importanti! Un senza palle.. un tedesco, per l'appunto!

Schmidt ride sentendo queste parole.

CS: La sconfitta contro Moon, specialmente in quel modo, deve averti distrutto mentalmente.
Se credi che abbia paura, di uno come te poi, perchè non ci affrontiamo più tardi io e te?
Sai, devo allenarmi in vista di War of Change quando mi sbarazzerò una volta per tutte di Nolan e tu saresti perfetto...o hai paura di un bis di due settimane fa?
Sapendo come mi risponderai meglio che vada a prepararmi, non vorrei perdere altro tempo a parlare.

Il Berlin Brawler lasciando B tutt'altro che felice.


Up Next: Sigfried vs Ultraman!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 19:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
E dopo la pausa pubblicitaria, amici telespettatori, bentornati a TWC Friday Night War, lo show di wrestling più eccitante della settimana, live dal Manhattan Center di New York City! Pubblico particolarmente caldo stasera, eccitazione alle stelle. Mancano infatti soltanto due settimane alla trasmissione del primo PPV in assoluto della Total Wrestling Corporation, TWC War of Change, che andrà in onda live dalla Allstate Arena di Rosemont, nei sobborghi di Chicago, Illinois! Ma adesso è tempo di azione al cardiopalma.

ImmagineImmagineImmagine


La grafica ci mostra che a breve la democrazia verrà sospesa ancora una volta, poichè Sigfried Jaeger, il Best from the West, affronterà “The Animal” Ultraman in un Hudson River Match che promette adrenalina, spettacolo e soprattutto tanta violenza. Ma ora la parola alla bellissima Jessica Rose!

Immagine


JR: Ladies and gentlemen, the following contest is an Hudson River Match!

Mentre la splendida annunciatrice, affiancata dall’arbitro Simon DeJano, si mette in attesa dei lottatori, riepiloghiamo brevemente le regole di questo particolarissimo match: l’incontro inizia all’interno del ring; non saranno validi al fine della vittoria nè pinfall, nè submission; l’unico modo per vincere consiste nel gettare l’avversario direttamente dentro il fiume Hudson, che si affaccia alla fine della 34ma Strada. Tutto questo implica perciò una vera e propria guerra senza quartiere per uscire dall’arena e poi percorrere le lunghe centinaia di metri che dividono il Manhattan Center dal fiume.



Ma ecco che finalmente le luci si abbassano e un fumo grigiastro si sparge sullo stage, mentre nell’aria si diffonde la theme della Bruderschaft Der Krahe! Dopo qualche secondo ecco spuntare dal fumo “Superstar” Sigfried Jaeger, da solo, accolto dai fan con una salva di fischi.

Immagine


Il Deadly Crow, vestito in jeans e maglietta per essere a proprio agio per l’imminente guerriglia di strada, si porta al principio della rampa e fa la sua taunt alzando il gomito destro.

JR: Introducing first. Making his way to the ring, weighting 216 pounds and standing 6-feet-3-inch tall. From Ravensburg, Germany, representing the Brudeschaft Der Krahe. He is The Best from the West... Sigfrieeeeed Jaegeeeeer!!!!!

Il pubblico rumoreggia contro il tedesco. Sigfried abbozza un mezzo sorriso, poi percorre tranquillamente il tragitto fino al ring, sale i gradoni ed entra nel quadrato, andando subito a parlottare con l’arbitro DeJano. E ora, mentre attendiamo l’arrivo dell’eroico Ultraman, ricapitoliamo brevemente i motivi che hanno portato a questo match. Tutto è iniziato la settimana scorsa quando Ultraman, recatosi al bar sotto casa sua, aveva denunciato un presunto atto incivile da parte di Jaeger, accusato di aver gettato a terra una lattina di birra vuota, e lo aveva sfidato a un match. Il Monster Hunter alla fine aveva accettato postando un messaggio su twitter in cui fissava un Hudson River Match contro Ultraman. Il tutto poi seguito da uno scambio di tweet, o ultratweet, piuttosto infuocato.



Ma ecco risuonare a manetta la theme di Ultraman! E il pubblico esplode in una bolgia!

Immagine


The Animal esce sullo stage carico a mille, ricevendo un’ovazione dal pubblico che lo segue gridando la sua mitica catchphrase.

Pubblico: ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!...

Dopo di che il gigantesco lottatore scende la rampa dirigendosi verso il ring, sotto lo sguardo concentratissimo di Sigfried Jaeger, che tiene d’occhio la situazione.

JR: And his opponent. Making his way to the ring, weighting 282 pounds and standing 6-feet-2-inch tall. From Jacksonville, Florida. He is The Animal... Ultramaaaaan!!!!!

Ultraman è gasatissimo. Eccolo arrivare ai gradoni d’acciaio, salirli, e irrompere sul ring trascinato dall’entusiasmo dei fan. Il Monster Hunter lo fissa a lungo, poi ridacchia e scuote il capo, andando a scaldarsi alle corde un paio di volte. Ci siamo, non appena Jessica Rose lascia il ring, il referee DeJano fa un cenno a entrambi i wrestler che annuiscono, poi ecco il segnale per il timekeeper, che procede al triplice rintocco del gong. L’Hudson River Match begins... now!



First Ever Hudson River Match

“Superstar” Sigfried Jaeger vs. “The Animal” Ultraman


Ultraman e Sigfried si studiano per qualche secondo, girando in tondo, poi ecco Jaeger gettarsi sul wrestler gigantesco in un Clinch violento. Ma Ultraman resiste con tutta la forza che ha e respinge via l’avversario, che fa una capriola all’indietro e si rialza appoggiandosi all’angolo. The Animal sorride e ricomincia a intonare la sua catchphrase trascinato dal pubblico. A questo punto il Deadly Crow provoca l’avversario, facendogli segno di farsi sotto. Ultraman non si fa pregare e corre addosso al tedesco, che però si sposta all’ultimo istante, mandando The Animal a schiantarsi addosso al turnbuckle. Dopo di che Sigfried passa pesantemente all’offensiva, prendendo a pugni il difensore della natura e rifilandogli una serie brutale di Deutsche Uppercut. Ultraman accusa il colpo, finendo con l’appoggiarsi alle corde, finchè il Best from The West non prende la rincorsa, rimbalza alle corde sul lato opposto e rifila una devastante Clothesline all’avversario, rovesciandolo oltre la terza corda e facendolo precipitare rovinosamente fuori dal ring. Il difensore della natura, mai domo, cerca subito di rialzarsi, allora il Monster Hunter si lancia nuovamente dall’altra parte, rimbalza alle corde, aumenta la velocità e si tuffa addosso all’avversario fuori dal ring passando tra la seconda e la terza corda! Flug von Selbstmord messo a segno!!!

Immagine


Ultraman va a sbattere contro le transenne e resta giù, mentre Jaeger dopo poco si rialza e fa la sua taunt, gridando la sua di catchphrase tra i fischi del pubblico del Manhattan Center.

SGF: This is My World!

Poi il tedesco abbranca Ultraman, lo rialza e lo getta a tutta forza oltre le transenne poste all’angolo. The Animal finisce a terra tra il pubblico, ma non fa in tempo a rialzarsi che il Best from the West lo afferra per il collo e lo trascina via con se, dirigendosi verso l’uscita laterale per il backstage. Come vediamo l’arbitro DeJano e un cameraman seguono dappresso i due contendenti, che dopo qualche secondo spariscono dall’arena. D’ora in avanti il pubblico del Manhattan Center dovrà seguire l’incontro sul titantron, anche se vediamo che diversi fan accaniti preferiscono lasciare il proprio posto per seguire Jaeger e Ultraman non appena faranno la loro comparsa all’esterno dell’arena. Ma torniamo all’azione dal backstage! Ecco i due contendenti sbucare in un corridoio pieno di oggetti di scena. Sigfried tiene ancora in pugno The Animal, lo prende per un braccio e lo getta addosso a una serie di tubi di metallo, mandando tutto all’aria. Dopo di che il tedesco ne raccoglie uno col quale inizia a percuotere l’eroico difensore della natura.

Immagine


Dopo avergli rifilato una decina di colpi, il Monster Hunter rialza il gigante e lo getta addosso ad alcune casse nere per il trasporto del materiale con un Irish Whip. Poi prende la rincorsa per colpirlo al volo, ma Ultraman reversa l’attacco con un Back Body Drop, facendo impattare l’avversario a terra. La furia del wrestler di Jacksonville è inesauribile. Eccolo sollevare il Corvo e abbatterlo adesso sopra una cassa con una Thrust Spinebuster! Dopo di che il difensore della natura spinge il grosso cubo nero con le ruote lungo il corridoio, sempre più velocemente, puntando verso la lunga scalinata che porta all’uscita di sicurezza. Vuole gettare Jaeger di sotto!... Ma per un soffio il Best from the West si salva saltando via in tempo. L’enorme cassa ruzzola giù rumorosamente, fino in fondo. Sigfried si rialza e vedendo la scena apostrofa rabbiosamente The Animal.

SGF: Ma sei impazzito?!

Dopo di che il wrestler di Ravensburg rifila a Ultraman un calcione nello stomaco lo prende per il collo, trascinandolo vicino a un tavolo e schiantandovelo sopra con una perfetta Loki’s Tie! Il tavolino crolla immediatamente sotto il peso di The Animal, che si contorce a terra, ma inizia già a rialzarsi. A questo punto il Corvo abbranca l’avversario...

SGF: Ci si vede di sotto!

...E lo getta giù dalle scale!!! Ultraman inizia a rotolare malamente, sempre più, fino a impattare in fondo alla scalinata. Dopo aver osservato la scena, Jaeger fa spallucce ed entra in un ascensore assieme al referee DeJano e al cameraman. I tre impiegano qualche secondo all’interno per scendere giù. Il tedesco e l’arbitro si scambiano qualche chiacchiera superflua per ingannare il tempo.

SGF: Domenica dice che piove qui...

DeJano: Già, l’ho sentito anch’io...

SGF: A Ravensburg invece non dovr...

Ma non appena si spalancano le porte, due braccia muscolose strappano via Sigfried dalla sua conversazione sul meteo e lo mandano a sbattere violentemente addosso al muro dall’altra parte! E’ Ultraman! Il gigante non sembra aver riportato troppi danni, anzi, sembra ancora più incazzato. Sotto lo sguardo attonito del referee, Ultraman rialza Sigfried Jaeger, lo afferra per un braccio, dopo di che ecco una violentissima Irish Whip verso l’uscita di sicurezza! Il Deadly Crow sbatte addosso alla porta dotata di maniglia antipanico, che si spalanca di botto e lo manda a ruzzolare all’esterno del Manhattan Center, a pochi metri dall’entrata principale del mitico locale, direttamente sul marciapiede della famosissima 34ma Strada! The Animal esce fuori gridando a destra e a manca la propria catchphrase, poi però comincia a guardarsi attorno sbigottito. Dopo qualche secondo il gigante ferma un ignaro passante chiedendogli indicazioni sul fiume Hudson. Questi indica verso destra. Ultraman non fa in tempo a ringraziare che viene colpito alle spalle con un’Oden’s Blade da parte di Jaeger, finendo a terra a sua volta. Il passante, visibilmente impaurito, se la dà a gambe nella direzione opposta. Sigfried sputa a terra, si guarda intorno, poi abbranca Ultraman e lo getta addosso al chiosco di un venditore di hot dog che staziona là davanti!

Immagine


The Animal rovescia il carrello, tra le imprecazioni del proprietario, mentre vediamo gente uscire dal Manhattan Center per seguire da pochi metri la battaglia. Sigfrie Jaeger fa spallucce con l’adirato lavoratore, ne scaturisce un battibecco col tedesco che gli dice di farsi rimborsare dal difensore della natura. Ma Ultraman si rialza infuriato, blocca il Deadly Crow e lo getta violentemente addosso ad alcune transenne poste nei paraggi, mandandole all’aria. Dopo di che The Animal tira su il carrello degli hot dog, gridando al proprietario imbestialito “ONE MORE CHANCE”. Nel frattempo il Best from the West si è rimesso in piedi e si sta ritirando lungo la 34ma Strada, in direzione del fiume. Ultraman se ne accorge e parte alla carica, pronto a devastare il tedesco con una Spear! Ma Jaeger si sposta all’ultimo e il difensore della natura finisce col cozzare con un’automobile che sta uscendo dal parcheggio sotterraneo accanto al Center, finendo aldilà del cofano dopo aver incrinato il parabrezza! Mentre si sentono le bestemmie della proprietaria, The Animal si mette in ginocchio e fa per rialzarsi, ma il Monster Hunter, presa la rincorsa, balza sul cofano del veicolo e lo travolge con un violento Panzerfaust volante!

Immagine


Ultraman viene sbalzato via, finendo addosso a una fioriera, mentre Sigfried finisce comunque a terra di schiena sul cemento. Il wrestler tedesco, un pò contuso, si rialza prontamente, afferra The Animal e lo manda a sbattere addosso a un albero con la spalla, facendolo accasciare ancora al suolo. Poi il Corvo nota l’insegna di un negozio, e approfittando della situazione precaria dell’avversario, entra dentro.

Spoiler:
Immagine


Dopo pochi secondi, l’indomito Ultraman è in piedi che si guarda intorno in cerca dell’avversario. Eccolo chiedere al piccolo gruppo di fan che li segue dove sia finito il Corvo, quando sbuca Jaeger dal negozio con una chitarra in mano! Il tedesco carica il colpo... E spacca la chitarra in testa al gigantesco wrestler della Florida!

Immagine


Ultraman accusa il colpo e inizia a camminare barcollando lungo il marciapiede. Jaeger getta via i resti della chitarra sorridendo, dopo di che lo segue a breve distanza. I due arrivano davanti a una sinagoga, e qui Ultraman ha una reazione. Sigfried gli sferra una serie di pugni alla schiena, dopo di che tenta di gettarlo addosso alla porta, ma The Animal si rigira e lo colpisce con un poderoso Big Boot, mandando il Corvo a sbattere sull’antico portone in legno. Il wrestler tedesco cade in terra, mentre l’avversario riprende fiato. Ma ecco che le porte si aprono ed escono alcuni frequentatori della sinagoga, che riconoscono Jaeger.

Immagine


Persona 1: Ehi, ma è quel wrestler nazista!

Persona 2: Forza bestione, fai a pezzi questo pezzo di merda!

Ultraman, sentendosi tifato si gasa e inizia nuovamente a intonare la sua catchphrase.

Ultraman: ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!...

Poi il gigante va ad abbrancare Jaeger e tenta una Gorilla Press Slam, ma il tedesco si libera atterrando alle sue spalle, lo prende da dietro e lo abbatte con un preciso Deutsche Legsweep!

Immagine


Il Best from the West si mette a sedere, si controlla la nuca e una volta in piedi replica ai tizi della sinagoga.

SGF: Ehi, non sono un nazista, branco d’ignoranti!

Mentre DeJano contiene la rabbia degli insoliti spettatori, Sigfried torna a occuparsi di Ultraman. Eccolo abbrancarlo per la testa e trascinarlo con se lungo la via... Una volta superato un parcheggio, il tedesco prende la rincorsa e lo getta addosso ai tavoli di un ristorante asiatico messi fuori per la serata!

Immagine


La mossa scatena il caos tra gli avventori, che schizzano da tutte le parti. Ultraman tenta di riprendersi, il Corvo raccoglie qualcosa e se lo mette in tasca, poi gli si fa incontro, ma a questo punto il gigante inizia a tirargli addosso le sedie e perfino qualche tavolo. Il tedesco tenta di difendersi dal lancio selvaggio di oggetti mentre sopraggiunge DeJano, dopo di che indietreggia lungo la strada, inseguito dal gigante armato di sedia. Sigfried supera un attraversamento pedonale che diventa rosso poco prima dell’arrivo di Ultraman. Questi si ferma a fatica mentre le auto iniziano a scorrere. Dall’altra parte il Best from the West si ferma, tira fuori dalla tasca una lattina vuota di Coca Cola raccolta poco prima e la getta a terra iniziando a dileggiare il difensore della natura.

SGF: Scheiße! Mi è caduta...

Per Ultraman è troppo.

Ultraman: JAEGER... TI AMMAZZO!!!!!!!!!!

Il gigante si divincola da DeJano e tira la sedia in mezzo alle auto, provocando quasi un tamponamento a catena e iniziando a bloccarle pur di passare e fare a pezzi l’avversario. Sigfried se ne accorge e arretra di alcuni metri. The Animal riesce a uscire incolume sia dal traffico che dagli automobilisti infuriati, ma invece di balzare addosso al tedesco, prima va a raccogliere la lattina per metterla nel più vicino secchio della spazzatura sotto lo sguardo allibito del Corvo e dell’arbitro. A questo punto però Sigfried prende la rincorsa e sferra un devastante Bruderschaft Kick al distratto Ultraman! Il gigante non cade, però resta in piedi barcollante. Il Monster Hunter lo abbranca di nuovo e se lo porta via nuovamente lungo la strada. I due sopraggiungono nei paraggi del Food & Fair Deli Pizzeria, qui Jaeger afferra il cartellone del menù e lo sbatte in faccia all’Animal, stordendolo, dopo di che lo afferra... E lo getta dentro il locale attraverso la vetrina!

Immagine


Mentre la banda di fan che segue la lotta esplode al grido “Holy Shit”, il Monster Hunter entra dentro seguito da un preoccupato Simon DeJano. L’arbitro trova Ultraman a terra con diverse escoriazioni e piccoli tagli, vorrebbe vedere come sta, tuttavia viene distratto dal solito Jaeger, che gli mette in mano una birra presa dal bancone e brinda con lo sbigottito referee.

SGF: Skol!

Sigfried beve un lungo sorso di birra, ma fa solo in tempo ad accennare un sorriso, che Ultraman gli spacca una bottiglia di vino in testa! Il tedesco barcolla mezzo stordito prima di essere gettato violentemente fuori dal locale dall’energumeno di Jacksonville. Dopo di che un soddisfatto Ultraman assaggia alcuni pezzi di pizza da un tavolo, annuendo soddisfatto per il sapore di fronte ai malcapitati avventori seduti. La scena dura qualche secondo, poi The Animal, ricaricate le energie, sbuca fuori dal locale in cerca di Jaeger, seguito da DeJano, che ha finito di bere il suo drink.

Ultraman: QUESTA PIZZA E’ BUONA!... ONE MORE CHANCE!

Tuttavia il tedesco è sparito. Ultraman si guarda attorno, poi vede che Sigfried si sta allontanando di gran carriera in direzione dell’Hudson. The Animal grida di rabbia e parte all’inseguimento assieme alla banda di spettatori entusiasti e anche a diverse persone incazzate per i danni subiti. Dopo aver oltrepassato Subway, il Corvo viene raggiunto dal difensore della natura. Ultraman parte ancora una volta di Spear, ma Jaeger si scansa in tempo... E The Animal colpisce un passante!!!

Immagine


Il difensore della natura e il povero innocente impattano addosso a uno dei pali che sorreggono la lunga tenda di un albergo, abbattendola! Tra grida di giubilo miste a sgomento. Questi due pazzi stanno letteralmente mettendo a ferro e fuoco la 34ma Strada. Chissà se la dirigenza sarà felice quando arriverà il conto dei danni... L’azione riprende, vediamo il Best from the West raggiungere un piccolo cantiere stradale, buttare a terra una transenna e raccogliere diversi birilli arancioni. Nel frattempo Ultraman si rialza, chiede scusa al passante svenuto gridandogli “ONE MORE CHANCE!” dopo averlo preso per il bavero, poi si rimette in moto verso l’avversario. A questo punto Jaeger comincia a bersagliare il gigante con un fitto lancio di oggetti. Ultraman si difende come può, tentando di respingere al volo i grossi birilli, dopo di che afferra una transenna e la tira addosso a Sigfried, che ruzzola via. The Animal lo afferra, carica il colpo e lo getta addosso a una rete che delimita un piccolo campo incolto.

Immagine


Il tedesco rimbalza violentemente sulla rete, poi viene steso a terra con una brutale clothesline tra gli applausi dei fan. Poi Ultraman si carica in spalla Jaeger come un peso morto, riprendendo l’odissea verso il fiume Hudson. Una volta giunto nei pressi di un altro cantiere, però, Sigfried si scuote, rifila una serie di gomitate a Ultraman, che molla la presa, e colpisce al volo con un Hunter’s Kick violentissimo. Il gigante arretra tenendosi la faccia colpita. Il Corvo scansa via un paio di lavoratori urlanti e lo manda a sbattere addosso a un camion. Poi apre una portiera, ci infila di testa e schiena The Animal e inizia a chiudergliela addosso imprecando in tedesco.All’ennesimo colpo ricevuto, Ultraman finisce a terra sul marciapiede. A questo punto Sigfried si ferma per discutere con DeJano. Evidentemente il wrestler di Ravensburg comincia a stufarsi di quanto sia lontano il maledetto fiume. Eccolo rifilare un paio di calci a Ultraman, disinteressarsi dell’avversario e allontanarsi un’altra volta. Il piccolo pubblico comincia allora a incitare The Animal, che a poco a poco riprende forza.

Pubblico: ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!... ONE MORE CHANCE!...

Lo spirito indomito del difensore della natura riesplode. Ultraman si alza, grida “ONE MORE CHANCE!”, e torna a dare la caccia al Corvo. The Animal raggiunge l’avversario nei paraggi di un altro parcheggio sotterraneo. Dopo l’ennesima scazzottata, Ultraman schiva una Nibelungen Nacht, blocca Jaeger per le braccia e lo rovescia dietro di se con un Belly to Belly Suplex per strada!

Immagine


Sigfried Jaeger atterra malamente e per poco non ci rimette la pelle, visto che un’auto che esce dal parcheggio inchioda a pochi centimetri dalla sua faccia! Il tedesco sgrana gli occhi e si rialza apostrofando Ultraman con rabbia.

SGF: Dummkopfe! Potevi farmi ammazzare!

Ultraman risponde rabbiosamente, roteando le braccia, gridando... E colpendo per sbaglio il malcapitato autista, che finisce a terra svenuto ai piedi dello sconcertato Simon DeJano. A questo punto Sigfried si fa sotto, rifila una ginocchiata al ventre dell’Animal, dopo di che lo getta addosso al veicolo, facendogli spaccare un finestrino di testa! Ultraman cade a terra sanguinando dalla fronte, il Best from the West apre la portiera dei passeggeri e lo butta dentro l’auto. Poi chiude e va a mettersi alla guida. Un’ottima intuizione da parte di un Jaeger voglioso di farla finita. Simon DeJano accorre per salire in macchina, ma non fa in tempo a montare che un impazzito Ultraman comincia a spaccare tutto, menando colpi a destra e a manca! Il Corvo apre la portiera e abbandona il veicolo, allontanandosi dal lottatore folle. The Animal sbuca fuori dalla macchina e riprende la battaglia. Ancora una volta è sul punto di beccare Jaeger, ma questi, troppo astuto, si rigita e lo travolge col suo Nibelungen Nacht!

Immagine


Un Sigfried Jaeger particolarmente contrariato nota un cassonetto nei paraggi. Un largo sorriso si disegna sul suo volto. Eccolo abbrancare il difensore della natura, trascinarlo con se, e infine gettarlo dentro il grosso contenitore di rifiuti!

Immagine


Un Best from the West particolarmente soddisfatto inizia a spingere il cassone lungo la via, in direzione del non lontano fiume, scherzando coi passanti e i fan. Ma dopo un centinaio di metri, all’improvviso un adirato Ultraman erutta dal cassonetto come un’esplosione di lava. Solo che si tratta di spazzatura... Uno schifato Sigfried si ritrae costernato mentre The Animal salta fuori dal cassone. Il tedesco però nota subito qualcosa d’interessante, eccolo approfittare del distratto gigante, intento a ripulirsi dallo sporco, per fargli sbattere una testata sul cassonetto, dopo di che Jaeger ferma un taxi tagliandogli la strada.

Immagine


Il Best from the West apre la portiera posteriore e ci trascina dentro Ultraman, chiudendosi dietro con lui. Simon DeJano apre quella anteriore e sale. Il taxi riparte lasciando il malcapitato cameraman e la folla a rincorrere la vettura, ma dopo una trentina di metri il veicolo inchioda! All’improvviso si aprono tutte le portiere. Jaeger, DeJano e Ultraman balzano fuori dandosi alla fuga mentre il tassista esce fuori armato di pistola!

Immagine


???: Fuori tutti dal mio taxi, stronzi! Non permetterò mai più a nessun wrestler di merda di salirci. L’ultima volta che l’ho fatto sono quasi morto!

Dopo di che l’uomo di colore monta sul proprio taxi e se ne va sgassando sotto lo sguardo attonito di Sigfried e gli altri.

SGF: Ma che diavolo gli è preso a quel tizio?!

Ultraman: ULTRAMAN NON LO SA!

Jaeger gira la testa un attimo, ritrovandosi accanto il gigante. Questi lo guarda e poi digrigna i denti dalla rabbia... Ricevendo in cambio un calcio nei gioielli di famiglia un attimo prima di saltare addosso al tedesco! Mentre il povero difensore della natura si accascia a terra, un soddisfatto Jaeger riprende a camminare velocemente lungo la strada, attraversando un altro incrocio. Finalmente in lontananza si riesce a vedere il fiume Hudson. Ultraman alla fine si riprende. I gioielli di famiglia sono salvi anche se duramente provati.

Ultraman: ONE... MORE... C-CHANCE...

Poi però The Animal vede l’avversario intento a prendere una bicicletta in un postobici a noleggio! Il gigante gridando di rabbia parte di corsa, ma è troppo tardi, poichè Jaeger, inforcata la bici si riporta a distanza di sicurezza con qualche pedalata. Ultraman vede un’altra bici nella rastrelliera, fa per prenderla ma poi ci rinuncia e grida la sua rabbia.

Ultraman: DANNATO TEDESCO TORNA QUI! ULTRAMAN NON SA ANDARE IN BICICLETTA!!!!!

In lontananza si stente la risposta del tedesco.

SGF: Perchè sei un Dummkopf! Perfino i bambini sanno andare in bicicletta!

Dopo un ruggito animalesco, Ultraman inizia a correre a perdifiato all’inseguimento di Sigfried... Ma dopo dieci metri il povero lottatore è già senza fiato. Eccolo raggiunto da DeJano con l’altra bici. In lontananza il Corvo grida qualcos’altro.

SGF: Hey, datti una mossa! Ho capito vai, ci si vede in fondo alla strada!

Poi il Best from the West scompare pedalando di gran carriera. Ultraman scuote il capo e comincia a caracollare lungo la via, con la banda di fan che lo sprona e il referee DeJano che va in avanscoperta in bicicletta. Dopo un pò ecco il gigante arrivare finalmente in fondo alla 34ma Strada, a una trentina di metri dal fiume Hudson. Qui, sotto un lampione c’è Sigfried Jaeger che se ne sta a leggere la prima pagina di un giornale.

Immagine


Il tedesco accartoccia il quotidiano, disgustato.

SGF: Scheiβe! Qua la stampa è proprio venduta... Oh, era ora!

Il Monster Hunter afferra la bicicletta, se la carica sopra di se e la tira addosso a un Ultraman a corto di energie. Questi respinge a fatica il proiettile letale, poi dà fondo alle proprie energie e la ritira dietro al tedesco che si scansa... La bici termina il volo inglorioso finendo sotto un’auto in movimento, provocando un tamponamento tra più vetture! Jeager scuote il capo, dopo di che eccolo aggredire The Animal. I due iniziano un fitto scambio di pugni, chop e calci, finendo in mezzo alle auto tamponate e al caos che regna al limitare del fiume tra grida e schiamazzi di fan e automobilisti. Alla fine eccoli superare la strada e ritrovarsi nei pressi della ringhiera col fiume a picco sottostante. Ultraman ormai non ne ha più, grida un’ultima volta “ONE MORE CHANCE” e manda Jaeger a schiantarsi addosso a un’alberello con un Running Splash! La pianta si spezza sotto il peso dei due. A questo punto Ultraman impiega molti secondi a rialzarsi sotto lo sguardo di un paio di tizi seduti su una panchina all’ombra che osservano. The Animal tenta di abbrancare l’avversario per una Powerbomb definitiva, ma Jaeger riesce a liberarsi con facilità, chiude Ultraman in una presa ferrea e lo abbatte a terra con una devastante Gegen Monstrum!

Immagine


The Animal sbatte di faccia a terra, vedendo le stelle e i draghi svolazzare davanti a se. Sigfried si mette a sedere, guarda l’orologio, poi abbranca lo stordito avversario per l’ultima volta.

SGF: Time to swim, Animal!

Poi prende la rincorsa...

Immagine


E getta il povero Ultraman oltre la balustra, mandandolo a cadere dentro il fiume una volta per tutte!!! E’ finita! E’ finita! E’ finita! Sigfried Jaeger ha vinto questo interminabile Hudson River Match dopo averne combinate di tutti i colori per un’intera strada!

Spoiler:
(All'interno del Manhattan Center)


JR: The winner of this match: Sigfrieeeeed... Jaegeeeeer!!!!!


L’arbitro Simon DeJano alza il braccio al wrestler di Ravensburg, poi entrambi si sporgono a vedere che fine ha fatto Ultraman.

Immagine


Il gigante si sta dibattendo in acqua tra spruzzi e schiamazzi.

Ultraman: SOCCORSO!... SOCCORSO!... ULTRAMAN!... DIFFICOLTA’!... ONE!... MORE!... CHANCE!...

Mentre DeJano va a cercare aiuto, il tedesco osserva la scena provando quasi imbarazzo.

SGF: Bah, manco sa nuotare...

Nel frattempo i due tizi seduti sulla panchina si avvicinano, rivelandosi essere nientemeno che Brunild Wagner e Gunther Schmidt, appostati là in attesa della fine del match.

ImmagineImmagine


GNT: Wunderbar, Corvo!

BND: Ce ne hai messo di tempo...

Sigfried fa spallucce e ridacchia mentre dà il cinque a Gunther. La Valkyria poi grida qualcosa al povero Ultraman.

BND: Hey, UltraDumm!... Now you know!

Infine i tre se ne vanno via fendendo la folla urlante, in cerca di un taxi che li riporti al Manhattan Center, mentre vediamo i lampeggianti di numerose pattuglie della polizia e qualche ambulanza sparse per tutta la 34ma Strada per controllare danni, feriti e assembramenti di gente.

Immagine


E con le immagini di un barchino della guardia costiera in arrivo per salvare The Animal sotto lo sguardo e le incitazioni di Simon DeJano, la linea finalmente può tornare in diretta dentro l'arena per il proseguo di questa eccitantissima puntata di TWC Friday Night Indoor War. Non andate via, ci sono ancora un sacco di match e ricchissimi colpi di scena che vi attendono stasera! Pubblicità! Don’t. Change. The Channel..


Up Next: Kevin Manson!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 19:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Bentornati ad Indoor War! Le immagini mostrano Daniel Carson, uno dei nostri intervistatori, nel backstage di un lottatore che conosciamo molto bene...

ImmagineImmagine


DC: Signore e signori, bentornati ad Indoor War! Sono qui con Kevin Manson, che più tardi sarà impegnato in un match contro Michael Edwards: sarà una rivincita del primo episodio di questo show, quando la vittoria é stata di The Animal. Kevin, ora il tuo avversario ha avuto il tempo di ambientarsi e migliorare, inoltre é molto motivato: se vincesse stasera, otterrebbe uno scontro contro una leggenda di questo business, Leon Black, match fortemente voluto da Edwards sin dal suo debutto. Come pensi di vincere, stavolta?

Manson lancia un'occhiata gelida a Carson, che non sostiene il suo sguardo ma lo rivolge al suolo, senza riuscire però a togliersi di dosso gli occhi del Painmaker.

KM: Io l'ho già battuto una volta, non ho nulla da dimostrare e parto da favorito. Eppure tu, Leon Black e chissà quanti altri qui dentro mi danno come l'underdog, come se lui avesse qualcosa più di me, come se fosse mosso da una determinazione maggiore della mia. Lascia che ti dica qualcosa, Daniel: sognare fa bene, gli uomini sono mossi dall'ambizione e solo in essa trovano un senso di soddisfazione che permetta loro di essere felici o di accettare persino l'idea della morte. Sono convinto che ciò faccia bene e trovo sinceramente deprimente il momento in cui la vita crudele sgretola questo tuo castello di sabbia e ti rimette al tuo posto. Ho già detto a Black di non voler essere io a pestare il castello, lui non mi ha ascoltato, ed ora la tua rivalutazione su Manson ed Edwards mi sta dando piuttosto fastidio: questa sera andrò su quel ring e pesterò Michael fin quando dalle mie nocche non uscirà una quantità di sangue tale da portare via tutto il nervosismo che ho in circolo in questo momento. E quando tornerete a giudicarmi, stavolta come una bestia brutale ed insensibile, vi dimenticherete che la colpa di tutto é vostra.

Kevin avvicina la testa a Carson, che fa alcuni passi indietro.

KM: Ora, se non ti dispiace, fuori dalle palle. Ho un match, Danny.

Daniel Carson non se lo fa ripetere due volte e lascia la stanza, mentre The Animal appoggia i gomiti alle ginocchia e si regge il capo con fare pensieroso.


Up Next: Kevin Manson vs Micheal Edwards


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 19:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk


Immagine


È Kevin Mason, in tenuta da combattimento, che entra per primo.

JR: Introducing first, making his way to the ring, from Nowhere in particular, he stands 6-feet tall, weighing 279 pounds, he is not normal, Kevin Mason!

Il wrestler sembra piuttosto interessato ad uno speaker che sta riproducendo la sua theme song. Infatti inizia ad osservarlo da vicino, arrivando quasi a toccarlo con la fronte. Passano diversi secondi e inizia il secondo loop della sua theme, ma la sua analisi non sembra completa, infatti si sposta di un passo a destra e torna alla stessa distanza di prima. All'inizio del terzo ciclo della sua theme escono due membri della security, che afferrano per le braccia Manson e lo trasportano a forza sul ring.



Sometimes I wish that I could be your mind unscarred
I envy that you don't know what its like to be destroyed


Gli Scars Of Life risuonano nell'arena. Le luci si abbassano e solo al centro dello stage una luce dorata illumina il giovane Michael Edwards, in pantaloncini dorati, scarponcini neri alti fino allo stinco, ginocchiere nere e para gomiti bianchi.

Immagine


JR: And his opponent, making his way to the ring, from The Upper East Side, New York, NY, he stands 6-feet-5-inch tall, weighing 271 pounds, he is The Golden Boy, Michael Edwards!

Let's Go Edwards!
Let's Go Edwards!


I cori del pubblico coprono la theme del ragazzo, che ringrazia con un cenno del capo e poi osserva Manson, che è intento a cercare di leccare la faccia di uno dei due membri della security, che a sua volta lo tiene lontano con un manganello. Michael scuote la testa e da qualche cinque ai tifosi, poi si toglie la maglietta, la dona ad un bambino dandogli anche un cinque, sale i gradoni d'acciaio e sale sul ring. I due della security capiscono che possono togliersi e lasciano Manson sul ring, che sorride ad Edwards, masticando con un lato della bocca un manganello.



Immagine


Leon Black compare sullo stage, sorridendo tranquillo, vestito con una elegante camicia porpora sotto una giacca ardesia, con pantaloni abbinati, ed improvvisamente sia Edwards che Manson osservano il gigante, che dando qualche cinque al pubblico si dirige verso il tavolo di commento, senza che nessuno distolga l'attenzione da lui.

ImmagineImmagine


Jacob Price e Michael Campbell sorridono al gigante.

JP: Un piacere vederti tornare qui, Leon.

La Unglorified Legend si siede vicino ai due e afferra le cuffie.

LB: Un piacere per me. Ma non potevo perdermi questo match. Per lo meno non potevo guardarlo da lontano. Io vi dico che ci sarà da divertirsi.

MC: Non so se Michael Edwards può essere d'accordo.

LB: Questo possiamo vederlo solo durante il match.

L'arbitro Thomas Kiley sul ring nel frattempo da il via alla contesa.

Immagine



Indoor War #1 Rematch

No-Dq Match: Kavin Mason Vs. Michael Edwards

If Michael Edwards wins he faces Leon Black at War of Change


I due wrestler sul ring finalmente riportano l'attenzione l'uno sull'altro e si squadrano per qualche istante, finche improvvisamente è Manson a gettarsi sul suo avversario, che lo abbranca e connette un Back Body Drop. Kevin rotola come un animale ferito e schizza in piedi, osservando il suo avversario. Edwards rimane serio, aspettando che il suo avversario faccia un altro errore. Manson va per un clinch, ma Edwards risponde con una serie di gomitate alla testa e poi lo spinge via. Kevin sembra stordito dalla cosa, poi osserva intensamente Edwards ed annuisce ripetutamente. Per qualche secondo. Per parecchi secondi. Sick!

Immagine


Edwards sfrutta i cali di concentrazione di Manson e va a coprire. 1...2... No. Manson appoggia un piede sulla corda.

JP: Questa è una cosa che mi sono sempre chiesto. Non esiste squalifica, ma il rope break si?

LB: Certo. Non si può schienare o sottomettere in altro posto che non sia il ring, e le corde non ne fanno parte. Non c'è sanzione se si continua a tenere una presa, nonostante non si possa vincere per quella.

MC: Chiaro.

Michael, nel frattempo, si è rimesso in piedi e aspetta che anche Manson si rialzi. Il ragazzo osserva the Animal che si rialza, prende la rincorsa e lo spedisce giù dal ring con un braccio teso. Il pubblico è tutto dalla sua e lui scende dal quadrato a sua volta, sorridente. Il Dragon Kid inizia a cercare sotto il ring e trova un tavolo, lo tira fuori e inizia a montarlo. Quando è finalmente pronto viene investito da Manson, che lo colpisce con un Running Body Splash. Manson si tiene la mascella, a controllare che sia a posto, poi colpisce con un calcio allo stomaco Edwards e inizia a sbraitare contro un bambino che sta bevendo una cola in prima fila. Dopo un po' di litigio Kevin se ne va e afferra una sedia d'acciaio, si avvicina minaccioso a Michael e lo colpisce con una sediata. Poi fa per dargliene un'altra, ma sembra avere una illuminazione si gira e riprende a parlare con il bambino, che seccato gli mostra il dito medio. Manson sembra offeso e risponde mostrando entrambi i medi al bambino, ma il Golden Boy si è rialzato e si avventa su Manson, che non si scompone e connette un Belly to Belly Suplex, gettando oltre le barricate il beniamino del pubblico, per poi scavalcare le barriere a sua volta, continuando a fare il medio al bambino. Manson continua a riempire di pugni Edwards, poi a calci lo spinge verso una parete, per poi afferrarlo e sbatterlo violentemente contro la stessa. Kevin è scatenato, si carica Edwards e connette un Brainbuster!

Immagine


Manson copre il suo avversario, che alza la spalla, ma l'arbitro dal ring fa segno che non ci sia schienamento, e Manson gli risponde con un ok. A questo punto Kevin si siede vicino a Michael e inizia a colpirlo con dei leggeri colpi alla fronte, dati con la mano aperta. Quando finalmente Edwards è completamente ripreso, Manson inizia a colpirlo con dei buffetti al collo, ed il Golden Boy lo colpisce con una gomitata. Kevin sembra offeso e lo riempie di pugni al volto, ma Edwards risponde colpo su colpo e riesce a rimettersi in piedi, per poi stendere il suo avversario lanciandolo di testa contro la parete. Michael si massaggia il volto e osserva Manson che sbava per terra. Improvvisamente qualcuno bussa alla sua spalla, ed è un vecchietto che porge il suo bastone al newyorkese. Edwards sembra indeciso, ma il vecchietto insiste e allora Michael può sfogarsi, colpendo una decina di volte il suo avversario con il bastone. Il Dragon Kid alza al cielo il bastone e tutti applaudono.

LB: L'atmosfera non è male, no?

JP: Di pure che è incredibile.

LB: Non può che fare bene allo spettacolo. Spero solo non lo distragga.

Edwards solleva Manson e lo lancia fra le prime file, facendolo impattare con diverse sedie d'acciaio, poi lo fa sbattere contro le barricate e lo ributta vicino al ring. Edwards non sembra essere soddisfatto e trasporta il suo avversario vicino al tavolo che aveva montato in precedenza.

Immagine


JP: Non un suplex perfetto.

LB: Pessimo, direi. Ma efficace.

Manson infatti striscia allontanandosi da Michael, che però non vuole lasciare spazio, lo prende e lo fa impattare contro i gradoni d'acciaio. Manson subisce di nuovo, ma continua a strisciare e si trova di fronte al tavolo di commento. Anche Edwards lo raggiunge in zona, osserva Black, sorride e solleva Manson, per poi tentare una Mark of the Veteran! No, Manson scivola via e connette con un Superkick! Entrambi i wrestler barcollano, ma Kevin ha afferrato una sedia d'acciaio. Sediata al volto, con Edwards che cade a terra. Stavolta è Manson ad avvicinarsi a Black e a guardarlo male.

LB: Non ti distrarre Kevin. Non voglio che tu mi deluda.

Il Painmaker si allontana lentamente da Black e osserva Edwards a terra, alza la sedia e poi lascia che la gravità faccia il lavoro per lui. Poi la solleva di nuovo e colpisce ancora. Di nuovo su, di nuovo giù. poi improvvisamente i colpi si fanno rapidissimi. Colpo, colpo, colpo, colpo, colpo, colpo, colpo, colpo, colpo. Solo quando la sedia è completamente deformata il wrestler si ferma, per poi osservare di nuovo il gigante al tavolo di commento. Manson sposta Edwards e lo mette a sedere contro i gradoni d'acciaio, sale sull'apron, prende la rincorsa e Cannonball dall'apron su Edwards. Entrambi i wrestler rimangono a terra, doloranti.

MC: Dio mio! Credo si sia fatto più male da solo che altro.

LB: Interessante manovra, in realtà. Sta cercando di sfruttare le regole di questo match, cosa comunque non da tutti. Certo, rischioso, ma ho visto di peggio.

Manson si rimette in piedi con fatica, si tocca il ginocchio destro, controllando sia sano. Accertatosene prende la rincorsa verso Edwards, che lo sgambetta e lo fa impattare contro i gradoni. Il newyorkese si rialza aiutandosi con l'apron, mentre Manson rotola per terra tenendosi la fronte. Quando si lascia possiamo notare come stia sanguinando da un taglio sopra il sopracciglio destro. Edwards non perde tempo e colpisce con vari calci il suo avversario, poi inizia a sparecchiare il tavolo di commento, con Black che sorride sardonico a pochi passi. Manson prova a fermarlo, ma subisce un colpo di monitor in testa. Michael poi afferra Manson e lo butta sul tavolo. Sale sull'apron, poi sul paletto.

Immagine


Il tavolo esplode sotto l'impatto dell'Elbow Drop, mentre entrambi sono di nuovo a terra, doloranti. Edwards si tiene il gomito, mentre Manson sembra svenuto. L'arbitro va a sincerarsi delle condizioni dei due, prima Manson, poi Edwards. Alla fine, seppur non convinto, fa segno che i due continuino. Michael solleva il suo avversario e prova a spingerlo sul ring. Ma Manson lo colpisce con un Headbut, poi un altro ed un altro ancora. Infine lo afferra e lo sbatte violentemente contro il paletto. Edwards si tiene il volto e sanguina anche lui!

Immagine


Discus Lariat! Poi Manson sale sull'apron e connette con un Knee Drop. Manson sembra ancora più stordito del solito, barcolla leggermente e poi si ferma, osservando sognante un punto distante. Edwards si rialza lentamente, vede Kevin in quella posizione e cerca di colpirlo rapidamente. Ma Manson si riprende appena in tempo, lo afferra e cerca di farlo impattare contro il paletto. Edwards si sposta all'ultimo ed è Manson ad andare contro il paletto. Edwards ributta Manson sul ring, poi sale anche lui. Ma qualcosa lo attira. Infatti qualcuno del pubblico ha estratto un brownie e del latte e sta facendo cenno di venirlo a prendere. Edwards scende dal ring e lo recupera, lo porta sul ring... Vart-Breaker di Manson!

Immagine


1...2...No! Edwards alza la spalla. Manson è colpito, ma non troppo, infatti assaggia il brownie, e sembra trovarlo disgustoso, afferra il latte. Sick! NO! Manson schiva il calcio e colpisce con la bottiglia Edwards, beve un sorso. Sick! Manson rimane in piedi, ma sembra che il latte gli sia andato di traverso! Vert-Breaker di Edwards. E poi 291114!

Immagine


Completamente chiusa! Manson è senza fiato, contuso, sanguinante e al centro del ring, dopo aver subito entrambe le mosse migliori di Edwards! Manson prova a resistere, ma diventa paonazzo e deve cedere. Manson cede! Manson cede! Edwards guadagna il diritto di affrontare Black a War of Change!

Spoiler:
The winner of this match: Michaeeeeeeeeeeel Edwaaaaaaaaaaaaaaards!


Michael non ci crede e salta in piedi a festeggiare, ignorando i medici che cercano di curargli il taglio sul viso, mentre Black si è alzato e sta applaudendo. Nel frattempo Kevin Manson si sta rialzando, stordito e va faccia a faccia con Edwards. I due si squadrano in cagnesco, poi Manson appoggia una mano sulla spalla del rivale e gli tende la mano. I due se la stringono brevemente, ma entrambi annuiscono. Manson infine rotola fuori ring, osservando Black che sale a sua volta e va faccia a faccia con Edwards, che sorride e tende la mano anche a lui. Il gigante lo osserva, per poi stringergliela brevemente, con aria di sfida. E su i due che si osservano, noi andiamo in pubblicità.

Up Next: Firma del contratto tra Vincent Cross e Nick Carroll.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 19:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Torniamo dalla pubblicità e troviamo Fox Olon al centro del ring, subissato dai fischi del TWC Universe.

Immagine


Di fronte a lui sono pronti un tavolo, al centro del quale vi è un contratto, e due sedie.

FO: Ladies and gentleman, m-

Olon prova a parlare ma le sue parole sono coperte dai roboanti cori di protesta del pubblico nei suoi confronti. Fox lascia sfogare gli spettatori con un sorriso sardonico sulle labbra, poi ricomincia la sua inroduzione.

FO: Ladies and gentleman, my name is Fox Olon. In qualità di nuovo Chairman della TWC sono qui per mediare e vigilare sulla firma del contratto tra Nick Carroll e Vincent Cross per un match a War of Change.

La soddisfazione è evidente sul volto dell'ex manager di Fred quando si vanta della sua nuova carica. Alcuni tifosi cercano di lanciare degli oggetti verso Olon, ma vengono prontamente fermati dalla security.

FO: Benissimo, cerchiamo di sbrigare questa faccenda il prima possibile. Cross, Carroll, venite fuori!



La theme song di Nick Carroll risuona nell'arena e dopo pochi istanti il bostoniano si presenta sullo stage munito di microfono.

Immagine


L'ingegnere applaude sarcasticamente Fox Olon, poi fa segno di tagliare la sua entry music.

NC: Complimenti! Complimenti vivissimi per la tua nuova carica, mister Olon!

Carroll sale velocemente sul ring e va faccia a faccia col newyorchese.

NC: Devo dire che è stato incredibile: nemmeno io credevo che saresti stato così veloce nel confermare le mie parole dello scorso episodio. Avevo consigliato a Brian di agire prima che fosse troppo tardi ed infatti tu, da buon pezzo di merda, hai pensato bene di non perdere tempo!

Il Chairman sembra non dar peso alle parole di Nick.

NC: Sapevo che saresti diventato un cancro per la TWC, così come sono convinto che ci sia tu dietro le Flames of D-

FO: ORA BASTA! Sono stufo di queste illazioni e non voglio perdere altro tempo con te! Se continui con questi sproloqui ti assicuro che ti farò soffrire così tanto che rimpiangerai di non essere stato licenziato!

Carroll reagisce allo scatto d'ira del Chairman sorridendo bonario, convinto di aver punto sul vivo Fox.

NC: Agli ordini, signore.

Olon fa finta di non aver percepito l'ironia nelle parole del Brain Damager e fa segno a Cross di presentarsi sul ring.



"Rockout" dei Motorhead risuona subito nell'arena! Cross stava evidentemente aspettando questo momento!

Immagine



Il biker, questa volta non accompagnato dalla sua preziosa moto, con un sorrisetto sul volto. Carroll sembra innervosito dalla tranquillità del Biker, che sale sul Ring con un microfono nella mano destra.

VC: Manager....

Il biker si rivolge ad Olon con tono assolutamente disinteressato. Si volta vero Carroll.

VC: Nicky...

Il diminuitivo non sembra apprezzato dal biondo lottatore.

VC: Siamo giunti a questo momento, infine. Io, te, un contratto da firmare... Dovresti ringraziare la tua tenacia, sai? Anche se comunque molto probabilmente non uscirai dal PPV sulle tue gambe... Questione di prospettiva, immagino.

Carroll non si fa intimidire dal rivale.

NC: Caro Vince, da cosa deriva tutta questa sicurezza?

Stavolta è il Biker a non gradire il diminutivo.

NC: In passato dicevi anche che non mi avresti degnato delle tue attenzioni, che mi avresti schiacciato in cinque minuti e che non mi avresti mai concesso un altro match.

The Engineer sfodera il suo sorriso sardonico.

NC: Eppure siamo qui, buddy! Io, te, un contratto da firmare ed un tricheco a rompere i coglioni.

Fox guarda malissimo Carroll, ma cerca di mantenere la calma.

NC: Sei certo di riuscire a sconfiggermi, Cross? Ultimamente ci siamo affrontati due volte, picchiandoci fino a quando uno dei due non è riuscito a rialzarsi. Abbiamo avuto la meglio una volta a testa ed onestamente non ti saprei mai dire chi riuscirà a prevalere nel nostro prossimo confronto.

Nick guarda negli occhi Cross con espressione dura ed il motociclista ricambia il suo sguardo.

NC: Di certo spero di smentirti ancora una volta e di buttarti col culo a terra, ma so che potrebbe non andare così. In ogni caso puoi stare sicuro che spenderò fino all'ultima goccia di energia pur di prevalere! Tu sei il mio primo ostacolo nella via verso l'Olimpo della TWC ed io farò di tutto per superarti!

Olon sbuffa e porge il contratto a Carroll.

FO: Uff, sbrigatevi. Firmate qua e mettete fine a questa manfrina.

Carroll riprende la parola noncurante e continua a rivolgersi a Cross.

NC: Prima che il nostro educatissimo Chairman ci interrompesse stavo appunto per parlare del contratto. Negli scorsi mesi ci siamo affrontati con tavoli, sedie e scalette d'acciaio, siamo stati rudi e violenti... perché mai la nostra sfida si dovrebbe concludere in un incontro ordinario?

Il Biker sembra interessato alla proposta del bostoniano. Quest'ultimo si alza e va a prendere un cartellina nella zona del timekeeper. Evidentemente Carroll l'aveva affidata a Jessica Rose prima dell'inizio dell'episodio. Ora l'ingegnere scansa dal tavolo il contratto preparato da Olon e ne estrae un altro!

NC: Ho fatto preparare dal mio avvocato un contratto alternativo, che definirei interessante... Cross, ti sfido ad un Parking Lot Brawl Match!

Il pubblico sembra gradire l'idea, ma il Chairman della TWC si intromette.

FO: Ehi! Ehi! Chi ti ha concesso di fare ciò?

NC: Calma, signor Olon, calma! Mi è mai stato detto che mi era vietato cambiare la stipulazione dell'incontro?

FO: E va bene, autorizzo questo cambiamento! D'altronde se il match è più cruento è più probabile che tu venga annientato ed almeno non ti avrei più in mezzo alle palle, piccola mosca fastidiosa e insignificante!

Neanche le parole del GM spaventano Nick, che si mostra invece felice della riuscita del suo piano.

NC: Benissimo. Allora Cross, che ne dici? Dai, se accetti porterò la mia macchina, così potrai vendicare i gravissimi graffi che ho fatto alla tua moto!

Cross sorride malignamente. E' una offerta troppo allentante.

VC: Nicky, lo sai che mi vizi così?

Cross si allontana leggermente dagli altri due uomini presenti sul quadrato, guardando sempre Carroll in viso.

VC: Ecco, ora che ti guardo bene, lo vedo, sai? Il fuoco nei tuoi occhi. Quello che noi veterani cerchiamo nei nostri avversari. Stai mettendo il tuo corpo e la tua macchina a rischio in un terreno che conosco sin troppo bene. Tutto gioca a mio favore. Ma tu... Tu non hai mai desistito in tutti questi mesi, te lo concedo. Tutto questo per ottenere una nuova possibilità contro di me. Sono quasi onorato da tutto ciò.

Cross, da sorridente qual'era, si fa improvvisamente serio.

VC: Ma tu, come hai ricordato poco fa, hai graffiato la mia moto. La mia moto preferita, ad essere precisi. Potrei raccontarti la storia strappalacrime sul rapporto che c'è tra me e quella moto, ma so già che non ti importa. Detto ciò, devo darti una lezione. Potrai essere maturato, potrai avere una determinazione che prima non avevi, ma diamine, a War of Change troverai di fronte a te un muro di nome Vincent Cross! Se vuoi vincere preparati ad usare le palle di cannone!

Nel dire l'ultima parte della frase Cross è andato faccia a faccia con Carroll, che non abbassa lo sguardo.

VC: Accetto la tua proposta, Nicky. Sarà un gran bello spettacolo, ne sono certo.

Ed ecco che Cross firma il contratto! Lo porge quindi a Carroll, sorridendo, che subito prende la penna dalle mani del suo avversario per il PPV.... Ed anche lui firma! Il match si farà!

FO:Bene, ora che abbiamo conclus-

VC & NC: Shut up!

I due zittiscono Olon in contemporanea, causando un boato di gioia da parte del pubblico nei loro confronti! Il General Manager è estramenete irritato da ciò, ma non appena Cross sembra avvicinarsi a lui con intenzioni non amichevoli si intimorisce subito.... Cross guarda Carroll, che voglia far scoppiare un rissa? Il pubblico è in attesa, si sentono dei cori "FIGHT! FIGHT! FIGHT!"... Cross sorride... E lascia il ring! Disapprovazione da parte del pubblico a questo gesto del Biker, che sorride ironicamente verso Carroll, che dal Ring gli lancia contro spergiuri... La loro faida finirà a War of Change! Su queste immagini andiamo in pubblicità!

Up Next: Simon B vs Christophorus Schmidt


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 20:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Tornati dalla pubblicità siamo pronti per un nuovo, inedito, match targato TWC.



Immagine


Il primo a fare il proprio ingresso, strafottente come il suo solito, è Simon B.
Tra i fischi assordanti del pubblico l'ex Bosiko si dirige verso il ring, mentre nel frattempo rivediamo quanto successo poco fa tra lui e Christophorus Schmidt con l'alterco che ha portato al suddetto match.
Ritornati in diretta B ride in direzione del titantron mentre aspetta il suo rivale di giornata.



Immagine


Rivale che non si fa attendere e che subito si presenta sullo stage accolto anche lui da fischi assordanti.
Il Berlin Brawler si avvia lentamente verso il quadrato mentre la grafica ci ricorda il No Disqualification Match tra lo stesso Christophorus Schmidt e Tyler Nolan in programma tra due settimana in occasione di War of Change.
Le immagini tornano, ancora una volta, in diretta e ci mostrano Schmidt e B faccia a faccia che tra poco daranno via ad un match tra due wrestler non per niente amati dal pubblico di New York e in generale.

Single Match: Christophorus Schmidt vs Simon B


Il match ha inizio con i due contendenti faccia a faccia che si insultano a vicenda per poi assistere ad uno schiaffo di B nei confronti del tedesco, con Schmidt che sogghigna per poi come una furia colpire ripetutamente Simon con dei pugni per poi lanciarlo alle corde e stenderlo con una ginocchiata in pieno petto. L'ex Bosiko ha fatto l'errore di provocare l'Hunter che in questo momento alza Simon e lo trascina all'angolo più vicino, lo colpisce ancora con delle ginocchiate che mettono a dura prova il respiro di B che viene lanciato all'angolo opposto talmente forte da rimbalzare e questo permette al tedesco di andare a segno con l'Exploder Suplex!!!

Immagine


Il pubblico fischia sonoramente il tedesco che è una furia complice l'affronto che ha subito a inizio match dal rivale che ora è a terra dolorante che si tocca lo stomaco. Il German Nightmare potrebbe provare lo schienamento ma sa che è ancora troppo presto e che perciò sarebbe inutile, preferisce invece intrappolare l'avversario in una presa di sottomissione e per precisione nella Mata Leon, mossa adatta per togliere il respiro visto che Christophorus durante questo match sta mirando principalmente a quello. Dopo quasi trenta secondi B è ancora intrappolato nella presa di sottomissione applicata dal tedesco ma proprio in questo momento tenta di rimettersi in piedi finendo al momento in ginocchio, la presa visto quanto successo si tramuta in una Headlock ma Simon riesce finalmente a rimettersi in piedi e, dopo aver colpito Schmidt con delle gomitate, va a segno con l'Enziguri Kick!!!!

Immagine


Buona offensiva da parte di Simon B che gli permette di frenare il dominio tedesco tra i fischi del pubblico, normale visto che entrambi sono due heel. B è in ginocchio tentando di riprendere fiato e poi si dirige verso il tedesco ricambiando il favore di prima colpendolo con dei pugni in pieno volto e ora lo lancia fuori dal ring, Simon esce dal quadrato anche lui e vedendo Schmidt in ginocchio ne approfitta per stenderlo con un Leg Drop Bulldog. B prende Schmidt e lo fa impattare con la schiena contro l'apron ring per poi gettarlo dentro il ring. Simon lo raggiunge, lo lancia all'angolo e va all'angolo opposto per prendere la rincorsa per il Corner Clothesline, ci si lancia contro ma rimane vittima di un improvviso Lariat da parte di Schmidt!!!!!!

Immagine


Reazione da parte del cacciatore che ora copre il rivale: 1...2...NO!!!!! Nulla di fatto per Schmidt che rimane a terra cercando di riprendere le energie in un match che si sta dimostrando molto combattuto da entrambi i contendenti. Nel frattempo Schmidt e B si rimettono in piedi e si colpiscono a vicenda con dei pugni con il tedesco che interrompe la "sfida" colpendo Simon con una ginocchiata in pieno petto e mettere subito a segno uno Snap DDT, tenta un altro schienamento ma anche questa volta l'unica cosa che ottiene è solo un conto di due. Christophorus non si lascia scoraggiare e continua la sua offensiva contro l'ex Bosiko CERCANDO DI INTRAPPOLARLO NELLA GERMAN LOCK MA IL TUTTO PORTA AL B-ORGASM!!!!!!

Immagine


Altro ribaltamento di fronte in questo match più combattuto del previsto visto che, anche non essendoci nulla in palio, Simon B vuole dimostrare che non è quello visto contro Andy Moon e Christophorus Schmidt invece vuole dimostrare di non essere un Krakatoa Wannabe. Il replay ci mostra quello che è appena avvenuto e quando le immagini tornano in diretta B copre Schmidt: 1...2...NO!!!!!! Il tedesco si dimostra duro a morire e perciò niente da fare per Simon che si mette le mani fra i capelli ma non si lascia tanto scoraggiare e alza Schmidt per lanciarlo contro l'angolo facendogli impattare la spalla al paletto, sale sulle corde per tentare una manovra aerea ai danni del tedesco che si tocca le spalle piegato. B perde però troppo tempo e QUANDO SI LANCIA CONTRO SCHMIDT QUESTI LO STENDE CON IL BERLIN BOMB!!!!!!!!!

Immagine


Che botta per la schiena di B! Schmidt sovrasta Simon in questo momento, poi lo rialza e lo appoggia al Turnbuckle dove viene riempito di pugni! Serie di blocchi in stile football da parte di Schmidt che tiene all'angolo Simon, e poi prova a colpirlo con uno splash... ma Simon è furbo, riesce ad alzare i piedi e a far sbattere la suola delle scarpe su Schmidt! Il tedesco indietreggia tenendosi la faccia e Simon ne approfitta per andare con una ginocchiata sul ventre di Christophorus che si piega in due! Simon prova a colpire il rivale con delle European Uppercut e ci riesce fino a quando il tedesco reagisce bloccandogli il braccio, e applicando una sorta di Arm Bar! Simon soffre, prova a liberarsi con delle gomitate... e alla fine viene lanciato alle corde da Schmidt con una Irish Whip! Simon però fa una magia: ruota e sbatte contro le corde... INSANE!!!


Immagine



Genialata dello Youngblood che, in ginocchio, ride e si asciuga il sudore dalla fronte; Schmidt con un tonfo dall'altra parte del ring! Simon riparte all'attacco sempre di corsa, Float Over DDT che però viene reversata in una sorta di.. Powerslam! Schiacciata accompagnata da parte di Schmidt, che adesso può provare il Pinfall... 1... 2... Niente da fare, conto di due! A questo punto il tedesco prova una delle sue tipiche manovre di sottomissione, o almeno cerca di farlo.. Simon infatti non gli permette nemmeno di avvicinarsi che lo spinge via con le gambe! B prova ad approfittare dello storidmento del rivale, e gli corre incontro... ma viene asfaltato da un Big Boot! Simon cade all'indietro, e questa volta Schmidt si prepara per la mossa finale! Non perde tempo ad afferare Simon e a metterlo in posizione per la Neutralisator! Schmidt prova a sollevare Simon.. ma non c'è niente da fare, B sgattaiola via! Il tedesco prova a raggiungerlo, ma B lo abbatte questa volta con un Single Leg Dropkick! Schmidt torna immediatamente in piedi, ma Simon lo colpisce al ventre.. e poi se lo carica con forza sulle spalle!.. Simon corre verso il paletto, Turnbuckle Powerbomb!

Immagine


La schiena di Schmidt si spacca letteralmente, si frantuma come i vasi di ceramica di mia nonna quando gioco a pallone in salotto! Simon si affretta a coprire... 1... 2... Uh, solo conto di due! Simon non è felice di quanto ottenuto, e questa volta è lui a voler colpire l'avversario con la sua finisher! B solleva in fretta Schmidt.. Gli sarebbe piaciuto andare per la Whisper in the Grudge, ma si è beccato un improvvisa Implant DDT da parte del tedesco che ribalta completamente la situazione!

Immagine


Grande match che stanno tirando su questi due atleti, che per la prima volta si sfidano qui in TWC! Simon si tocca la testa dolorante, mentre Schmidt prova a riprendersi dalla botta di prima. Christophorus va per una Regal Stretch! Simon urla dal dolore, ma il Who You Want To B è vicino alle corde, e potrebbe raggiungerle! Schmidt prova ad esercitare più pressione possibile, ma a Simon basta allungare una mano per raggiungere la corda più bassa, rope break! Schmidt è costretto a lasciare la presa.. ma non sembra volerlo fare! L'arbitro è costretto a contare.. 1... 2... 3... 4... Uh, per poco scatta la squalifica! Schmidt molla la presa e si becca la ramanzina dell'arbitro, con Simon che nel frattempo si riprende e abbatte Christophorus con uno Shlouder Block! Simon allora porva una presa di sottomissione, ma Schmidt si alza con Simon “in groppa” sopra le spalle! Grande potenza per Christophorus che potrebbe schiacciare a terra Simon da un momento all'altro.. ma Simon scivola via e va con un Roll-Up!!!


Immagine


C'è il pin che potrebbe rivelarsi decisivo, visto che Simon si tiene alle corde... 1... 2... Niente da fare! Schmidt è riuscito a liberarsi solamente con l'aiuto delle sue forze, delle sue energie! O forse...

Spoiler:
Immagine


O FORSE È ARRIVATO ANDY MOON A TOGLIERE L'ENNESIMA VITTORIA SPORCA A SIMON B!!! Andy sovrasta Simon B e lo ammazza letteralmente di pugni! L'arbitro si vede costretto a chiamare la squalifica! Simon si libera di Andy e lo lancia via, provando a fuggire dal ring.. ma non ha fatto i conti con Schmidt, che si trova alle sue spalle e vuole chiudere per bene la contesa...

Immagine



C'è la Spinebusteeerrr!!! Schmidt se ne va, soddisfatto per il danno recato al nemico, lasciandolo in balia di Andy Moon che non aspetta altro che il momento giusto per colpirlo! Simon si rialza a fatica.. KNIFE PARTY!!! Evitato!!! Simon si è spostato all'ultimo momento.. ma Andy non si da per vinto e lo attacca lo stesso alle spalle! Serie infinita di pugni, con Simon che non riesce a liberarsi in nessun modo! ...Che violenza Andy! Simon vede le brutte, e decide di darsela a gambe scappando dal ring! È furioso, sta sbraitando contro i fans! Andy Moon sul ring se la ride di gusto, sotto lo sguardo arrabbiato di Simon che dallo stage cheide a gran voce e ad ampi gesti un microfono per dirne quattro al rivale.

SB: Credo sia giunta l'ora di finirla! Mi sono stancato di te, dei tuoi comportamenti da bambino viziato ed egocentrico, delle tue fughe e dei tuoi attacchi alle spalle.. Giuro che la prossima volta che ti vedo ti spacco la faccia!

Andy continua a ridere sul quadrato, si fa passare un microfono e una sedia. Con molta calma apre la sedia, la posiziona al centro del ring e ci si mette sopra accavallando le gambre.

AM : Signore e signori...

Il ragazzo allarga il braccio verso lo stage.

AM : ...Simon B! Il VERO, Simon B. Non lo Youngblood della TWNA, non il Who You Wanna B della TWC. Simon Bosiko nel suo stato più sincero. Cioè un wrestler mediocre e una persona miserabile e triste. Non te ne rendi conto, B?

Moon sorride, tranquillo, abbassa le gambe e appoggia il gomito sinistro sulla coscia sinistra.

AM : Fin'ora ho giocato a questa partita di scacchi umani praticamente da solo. E ho vinto ogni singolo round. Fai sempre quello che voglio io, è strabiliante! Ti chiedo un match, me lo dai! Ti chiedo un rematch, me lo dai! E lo vinco, per giunta nello stesso modo in cui tu avevi vinto il primo dei due. Imbarazzante, B.

Applausi da parte della folla, l'Infinite Kid rimane molto rilassato e tranquillo, opposto al furente Simon sulla rampa.

AM : Quindi Mr.Simon, ti chiederai perchè continuo ad attaccarti nonostante abbia vinto un match. Non ho avuto quel che volevo?

Moon si guarda intorno, divertito.

AM : No. Vedi la mia vittoria era pianificata. Ho vinto con quel Roll-Up per farti rodere un po' il fegato. E sembra che abbia funzionato perfettamente! Ma io voglio finirti. Capisci, non posso vivere in un mondo dove c'è anche un Simon Bosiko che si atteggia a Main Event Player, quando i tuoi unici Main Event li hai persi e Sammy Hart dal backstage potrebbe confermarcelo. Spetta a me rimetterti esattamente al tuo posto.

Moon si alza adesso.

AM : Ti renderò esattamente quello che pure il tuo cognome sta a significare. Un B Player.

SB: Settimana dopo settimana ti dimostri solamente un incoerente come i bambini.. d'altronde, sei come loro! Prima ti vanti della tua vittoria ottenuta in modo SCORRETTISSIMO, e sottolineo SCORRETTISSIMO, ma non a livello di regole del match, a livello di orgoglio, a livello umano.. e poi dici che è stato tutto pianificato?

Simon scuote la testa.

SB: Prima di tutto, fai pace col cervello.. Sei ancora qui a chiedermi un match? Lo hai già avuto, hai dimostrato di non saper vincere contro chi ti ha dominato per un quarto d'ora buono se non con un vecchio trucco del mestiere, ricopiato indovina un po' da chi.. da me! WannaBe!!

Il Who You Want To B saluta con la manina e fa per andarsene, ma ancora una volta le parole di Andy lo bloccano...

AM : Mi piace come tu ammetta che il metodo che ti avrei "copiato" sia scorretto a livello umano, ma ad ogni modo, Bosiko...ti rendi conto che al momento non sei annunciato per War Of Change, e non lo sarai a meno che non accetti? È sorprendente che fuori non ci sia la fila per andare contro il grande Simon B, a parte me. È una vera vergogna per la grande star rimanere fuori dall'evento più grande dell'unica federazione in cui lavora.


SB: Sono stato nel Main Event di una miriade di eventi, tra PPV e puntate settimanali di qualsiasi federazione.. credi che me ne freghi qualcosa di rimanere fuori dallo Special Event di questa federazione messa su in quattro e quattr'otto e che non riesce a reggere il confronto con gente mascherata che si fa chiamare Flames of Destruction?

Moon chiude gli occhi e scuote la testa.

AM : Eppure pensavo che avresti reagito diversamente, sai? Pensavo, credevo...non lo so, da come parli sembri un uomo fatto e finito, che mette il proprio orgoglio prima di tutto. Poi perdi da un rookie in un modo che tu trovi irrispettoso, lo hai detto prima, e non ne sei minimamente seccato? È un vero pecccato. Ci provi nuovamente che Simon Bosiko è semplicemente un codardo, e che tutto ciò che dice è inutile. Inutile perchè falso. Tu sei falso, B. Esci dal personaggio.

Simon B sbuffa.. dentro di sè sa che Andy ha ragione, ma non vuole ammetterlo e cerca quindi di cambiare discorso, rivolgendosi al pubblico presente in arena.

SB: Credersi superiori agli altri, come fa Moon, è senza dubbio il peggior difetto che si possa avere. Ma voi.. che cazzo ne capite, mezze seghe.

Sì, sì. È sicuramente Andy Moon a ritenersi superiore agli altri. Lo stesso sfidante di Simon sta perdendo la pazienza sul quadrato..

SB: Scusa se sono andato fuori tema Andy, mi serviva del tempo per riflettere e darti una risposta. Ma prima.. a quale scopo io dovrei darti un match? Siamo 1-1 sul ring.. ma fuori, meh.. vinco io senza timore di smentita. Hai mai visto qualcuno andare in giro dicendo di voler essere come Andy Moon? No, esatto! E invece sai quanta gente va in giro a dire di voler essere come? Tanta. Un popolo intero, un popolo di WannaB. Ciò mi basta per dichiarare la nostra "guerra" chiusa, e vinta dal sottoscritto.

Il pubblico fischia: a quanto pare non ci sarà nessun match tra i due a War Of Change!

SB: Ma come, adesso fischiate? Fischiate perchè non vedrete il vostro beniamino venire preso a calci in culo da... meh?

Moon stringe i pugni.

AM : Lo sai cosa, mi hai rotto il cazzo. Se c'è davvero così tanta gente che VUOLE essere te allora mostramela! FALLO! Spero davvero per te che ci sia, perchè in caso contrario c'è il MIO esercito prontissimo a squartarti. È finito il tempo di giocare, non ti puoi nascondere, È FINITA, Bosiko! Guardati intorno! Non sono io l'intruso qui, TU sei in casa mia!

Il pubblico esplode in un'ovazione clamorosa per il giovane.

AM : Qual'è il senso di continuare a fare finta di essere un wrestler, se non hai nemmeno il coraggio di lottare su questo quadrato e finire ciò che hai iniziato?! La tua carriera non c'è più, Bosiko, è volata via da un anno ormai. Quella che c'è adesso in TWC è L'OMBRA di Simon Bosiko. Non che l'originale fosse chissà cosa, si era costruito una carriera semplicemente mettendosi dalla parte dei forti come quel giapponese pazzo, ma almeno COMBATTEVA. Tu sei semplicemente una fighetta nel bel mezzo del proprio ciclo mestruale, nessuna offesa al genere femminile presente. Non puoi scappare. O accetti di combattere con me a War Of Change, o ti ritiri. Non ha senso essere un wrestler senza lottare.


Simon non risponde, non ne può più delle prese in giro di Moon, dei suoi comportamenti.
Gli basta fare solamente una cosa.
Alza le dita indici, quandi ad indicare “1-1”, il risultato delle sfide tra lui e Moon.
E poi?



Spoiler:
E poi alza il medio.
“2-1”


Boato del pubblico.


Sembra ufficiale.
A War Of Change, Simon B se la vedrà con Andy Moon. La cosìdetta “bella”, chi vince si prende match, faida e onore.



Up Next: La BDK al completo!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 20:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
E dopo i consigli per gli acquisti... Welcome back to TWC Friday Night Indoor War, live dal Manhattan Center di New York City! La videocamera segue il Vicepresidente TWC Alan Taylor, mentre sta arrivando alla porta del suo ufficio personale, subito dopo aver superato quella dell’ufficio del General Manager Mr. Fox Olon.

ImmagineImmagineImmagine


A fare la guardia a questa importantissima quanto vitale personalità della federazione, troviamo i fedelissimi Adam Jones e Alex Wilson, noti a tutti come i mitici A&A Security. Una volta arrivati alla porta però, lo sguardo di Taylor si incupisce. Qualcuno ha vergato infatti un’oscura scritta in nero sopra la targa col nominativo “Alan Taylor – TWC Executive Vicepresident – Director of Talent Relations”.

Spoiler:
Immagine


Dall’interno si sentono risate e rumore di oggetti spostati. L’infuriato Taylor apre la porta ed entra, seguito dalla sua pericolosissima security...

Immagine


...Per ritrovarvi dentro niente meno che la Bruderschaft Der Krahe al gran completo!

ImmagineImmagineImmagine


L’ufficio è stato completamente stravolto. Tutti i poster TWC e gli oggetti privati di Mr. Taylor sono stati gettati in un paio di scatola a un angolo nei paraggi della porta. Sulla parete spoglia, per ora spicca soltanto un maxi poster con scritto a caratteri cubitali "BDK". Il Brutal Crow Gunther Schmidt se ne sta seduto sul divano, accanto al quale campeggia la solita cassa di birre gelate, intento a bersene una tranquillamente. La Valkyria Brunild Wagner invece sta infilando via via diversi documenti di lavoro del Vicepresidente dentro il tritarifiuti, mentre “Superstar” Sigfried Jaeger è accomodato alla scrivania, occupando il posto del Director of Talent Relations, con un foglio in mano che sta modellando in un aeroplanino di carta. Una volta notata la presenza di Taylor, i tre ridacchiano e poi tornano a farsi i cavoli loro parlando in tedesco. A questo punto però Alan Taylor sbotta.

AT: Hey voi! Come diavolo vi permettete di entrare nel mio ufficio quando non sono presente e combinare questo macello?!

Il Deadly Crow guarda nuovamente l'ormai infuriato Director of Talent Relations

SGF: Ah gente, c’è Mr. Taylor. Evidentemente è in ritardo a causa dei disordini sulla 34ma Strada... Qual buon vento la porta qua?

AT: Q-qual buon vento?!... Q-qual...

Taylor vede quello che sta combinando Brunild Wagner, tutt'altro che interessata ai nuovi venuti.

AT: Ehi tu, smettila subito di stracciare i miei documenti! Per caso vuoi essere licenziata in tronco?!

La Valkyria della TWC si gira e rivolge un gelido sorriso verso il Vicepresidente, mettendo in allarme l'incredibile fiuto di rissa della A&A Security, che si avvicina a Taylor per difenderlo. Wagner però fa spallucce e si fa dare una birra da Gunther.

BND: Pfui! Non ne vale la pena...

Mentre Adam Jones e Alex Wilson si asciugano la fronte imperlata di sudore, Alan Taylor riprende la sfuriata nei confronti del Best from the West.

AT: Jaeger, piuttosto tu che cavolo ci fai qua?!

SGF: Io?... Vedo che si spreca proprio nel suo ruolo se non riesce nemmeno a visionare i promo dei talenti che si fanno il mazzo per lei, complimenti. Beh, in quanto eroe stavolta la perdono e le rendo noto che la settimana scorsa avevo fissato un incontro con Travis Miller proprio qui, nel suo ex-ufficio. Mi pareva la location più adatta per discutere i termini del nostro match a War of Change. Eh sì.

Taylor alza un sopracciglio cogliendo qualcosa di strano nel discorso del tedesco.

AT: Ex-ufficio... Ma che cazzo stai dicendo, stupido tedesco. Adesso chiamo la sicurezza e ti faccio cacciare via a pedate. Te lo dò io l'ex-ufficio, te aspetta...

A questo punto però, Sigfried sbatte violentemente il pugno sul tavolo.

SGF: Oh, si dia una calmata e comporti civilmente come ci si aspetta da un vero Executive Vicepresident/Director of Talent Relations che si rispetti. Se per caso le si fossero appannati gli occhiali dalla rabbia, gli dia una pulita, Mr. Taylor. Dopo quattro mesi potrebbe finalmente accorgersi di avere di fronte in questo momento il fior fiore assoluto dei talenti TWC, nonchè eroi. Deve imparare a trattarci col dovuto rispetto, Mr. Taylor...

Di fronte al cipiglio di Alan Taylor, Sigfried fa spallucce.

SGF: Ex-ufficio. Ecco, legga qua se non mi crede...

Il tedesco lancia l’aeroplanino verso Alan Taylor. Dopo aver fatto una giravolta di troppo, il fragile velivolo cade a terra ai piedi del Vicepresidente TWC.

SGF: Mmm devo fare qualche modifica alle ali la prossima volta...

Un accigliato Alan Taylor raccoglie il foglio e lo legge velocemente. Dopo poco fa una faccia stupita delle sue.

Spoiler:
Immagine


In un attimo il temutissimo Executive Vicepresident/Director of Talent Relations perde tutta la combattività e scuote il capo deluso.

SGF: Come vede, è tutto in regola. Adesso questo posto diventa la House of Heroes, l’ufficio della Bruderschaft Der Krahe. Se per caso si chiedesse il perchè di tutto ciò, la spiegazione è semplicissima, Mr. Taylor. Mai, mai, mai e poi mai bisogna trattare a pezze in faccia gli eroi della propria federazione. Perchè poi a ogni azione segue sempre una reazione pari e opposta. Due settimane fa, ha preso la folle decisione di cacciare la Valkyria e me dalla zona del ring durante il match tra Miller e il Braumeister. Mi ha cacciato da quello che è il mio mondo. Perciò stasera la BDK caccia lei dal suo. Chiaro, semplice e immediato.

Poi Sigfried ridacchia e fa un cenno verso la porta aperta.

SGF: E ora può anche levare le tende. Si porti via i suoi scatoloni e vada a sistemare le sue cose da un’altra parte. Le consiglio lo sgabuzzino che si trova alla fine del corridoio, può fare benissimo al caso suo e dei suoi piccoli sgherri.

Alan Taylor è rosso di rabbia, vorrebbe replicare violentemente, tuttavia dà un’altra occhiata al foglio e resta in silenzio, scuotendo il capo amareggiato, e beccandosi pure la catchphrase di Brunild.

BND: Mr. Taylor... Now you know!

Dopo aver fatto un gestaccio, il Director of Talent Relations fa per girarsi, ma lo Smiling Crow gli strappa di mano il prezioso documento.

BND: Questo ce lo riprendiamo noi. Sa, per la privacy.

Dopo di che l’Armbreaker va a gettare il foglio nel tritarifiuti. La A&A, dopo un attenta riflessione su cosa fare, opta per una ritirata tattica. I due raccolgono con destrezza le due scatole appartenenti a Taylor e lo seguono mentre questi esce imprecando dall’ufficio. Gunther Schmidt scoppia in una risata roboante.

GNT: Tu distrutto lui. Tu fatto arrabbiare Alano, Corvo!

Sigfried si rilassa, mette i piedi sulla scrivania, poi prende un altro foglio e ricomincia a costruire un aeroplanino.

SGF: Era questo l’intento, Gunther. Non mi piace chi se la prende ingiustamente e si mette in mezzo alle imprese di noi er...

Il tedesco alza lo sguardo e nota una figura che si staglia sulla porta.

Immagine


E’ Travis Miller! Il Child of Ice ha accettato di vedere Jaeger per definire lo showdown di TWC War of Change!

SGF: E a proposito di imprese eroiche, finalmente il mostro designato si è degnato di venire a farci compagnia... Benvenuto Travis, ti piace il nostro nuovissimo locker? Un pò spartano, ma noi eroi ci accontentiamo come sempre. Eh eh eh...

Il Corvo toglie i piedi dal tavolo e lancia ridacchiando l’ennesimo aeroplanino di carta verso l’impassibile Miller. Travis afferra al volo il pezzo di carta e strappa di netto le ali, per poi rilanciarlo ironicamente verso Sigfried e guardarlo cadere dopo pochi centimetri.

SGF: Nooo... Hai distrutto il mio piccolo Messerschmitt. Sei proprio un animale...

Il Child of Ice si avvicina alla BDK ed osserva la sedia davanti alla scrivania di Sigfried, per poi cominciare ad aggirarsi per la stanza guardandosi in giro...

TM:Vedo che vi siete già ambientati nel vostro nuovo ufficio, forse anche troppo. Scusate se non mi siedo, ma qualsiasi cosa in questo ufficio emana una puzza di birra preoccupante, e voglio sperare che sia solo birra quella che sento.

Travis si ferma di fronte al divano dove si trova Gunther e si accovaccia mettendosi alla sua altezza...

TM:Schmidt! come va la testa? io ho avuto mal di testa per due giorni dopo quell'Headbutt, non avrei dovuto farlo. Ma tu direi che sei abituato a botte del genere, hai la faccia di qualcuno che è cresciuto affrontando orsi nei boschi a mani nude. Ma mi pare anche inutile stare a parlarti, non credo che tu capisca la metà delle cose che dico.

Il Brutal Crow digrigna i denti e fa per reagire, ma Brunild Wagner gli appoggia una mano sulla spalla, mentre il Best from the West gli fa un lieve cenno di diniego. Il Child of Ice si alza e si avvicina a Sigfried...

TM:Dunque, Jaeger, finiamo in fretta 'sta cosa così posso andarmene e lasciarvi a... qualsiasi cosa facciate voi in un ufficio. Non mi importa quale stipulazione tu abbia pensato per il nostro match, ciò che interessa a me è che sia un match imparziale ed onesto, può anche essere uno scontro a braccio di ferro, ma dev'essere solo tra me e te. Quindi scegli pure qualsiasi stipulazione tu voglia, sedie, tavoli, gabbie, filo spinato, quello che vuoi. Ma esigo solo una clausola: voglio un match leale, il che vuol dire niente stipulazioni con handicap, e soprattutto, i tuoi due sgherri qui devono rimanere fuori dai piedi.

Il Deadly Crow alza un sopracciglio, poi si fa una risatina.

SGF: Eh eh eh, troppo facile così...

Sigfried si alza in piedi, aggira la scrivania e si para davanti al Child of Ice.

SGF: Sei venuto fin qui per dirmi che non ti interessa che tipo di match sarà, quanto piuttosto per assicurarti che i miei amici non siano nei paraggi quando ti farò a pezzi. Mmm...

Il wrestler tedesco si gratta la barba per qualche secondo. Poi guarda Brunild e Gunther, infine dà il suo responso facendo spallucce.

SGF: Ok! La Valkyria e il Braumeister se ne resteranno nella House of Heroes e non saranno coinvolti in alcun modo nel nostro incontro di War of Change. Tanto la trama di questa avventura non cambia per nulla, anzi.

Il tedesco accenna un sorriso.

SGF: Vedi Travis, hai puntato tutto sulla possibilità di evitare un handicap match contro il Best from the West credendo di potertela giocare alla pari. Paradossalmente non sarà comunque così, visto che la differenza tra noi due è tale che alla fin fine ti ritroverai comunque sotto un pesante handicap perfino in un incontro uno contro uno. Un handicap di tecnica. Un handicap di esperienza. Un handicap di eroismo. Insomma, un finale di storia già scritto da mesi. E ora la questione della stipulazione...

Sigfried inizia a camminare avanti e indietro davanti all'allievo di Gorislav Kowalczyk, parlottando tra se e se. Ma Travis resta immobile come una statua di ghiaccio.

SGF: Dunque, vediamo. Serve qualcosa di adatto alla situazione. Qualcosa che metta pienamente in mostra la mia aura eroica. Qualcosa che faccia impazzire la folla. Qualcosa che ponga fine alle tue futili e ingiuste rivalse una volta per tutte. Insomma... Che fare con te... Che farne di te... Ecco!

Il tedesco si ferma davanti a Travis, faccia a faccia.

SGF: Tra due settimane, a War of Change, ci affronteremo nel primo Extreme Rules Match della storia della Total Wrestling Corporation. Un match senza regole, brutale, sanguinoso. Un match adatto a poche persone impavide. Un match pericoloso ma che può generare canti e leggende. Dì, te la senti Travis? O devo scegliere qualcosa di meno pericoloso per te? Eh?

Dopo un silenzio interminabile, il Child of Ice replica gelidamente.

TM:Dopo tutto questo tempo mi pare più che legittimo che la faccenda non si risolva in un semplice scontro singolo, e un Extreme Rules Match mi pare un'ottima scelta da parte tua, per una volta. Un match semplice sulla carta, ma che lascia spazio a tante di quelle opportunità che al solo pensarci mi vengono i brividi già ora. Un match del genere non può far altro che portare a galla il lato più oscura di un wrestler, la sua creatività. L'Extreme Rules permette al wrestler di escogitare nuovi metodi per fare del male a qualcuno, che normalmente non sarebbero nemmeno concessi, e so che tu ne approfitterai totalmente di questa opportunità.

Miller si aggira per la stanza ed osserva ancora una volta come la BDK abbia ridotto l'ex ufficio di Alan Taylor...

TM:Sono sicuro che nella tua mente ci siano le idee più sadiche che questa federazione possa esprimere, e ora che ho guadagnato la tua attenzione non perderai l'occasione per sperimentarne alcune. Ma è qui che nasce la differenza: tu sei sicuramente più violento e pericoloso di me, e nel nostro match farai di tutto per sconfiggermi e probabilmente umiliarmi, ma una volta finito il match, sarà finito pure il tuo interesse nei miei confronti. Io dall'altra parte non ho intenzione di combattere contro di te. Per quanti successi abbia riscosso da quando sono arrivato in questa federazione, non potranno mai avere lo stesso valore delle delusioni, delle frustrazioni e delle umiliazioni che ho raccolto, in parte anche grazie a te...

Travis Miller si posiziona dall'altra parte del tavolo rispetto a Sigfried...

TM:Il match di War of Change sarà la mia valvola di sfogo, e su di te riverserò tutto il peso di questi ultimi mesi. E sappi che non lascerò il ring finchè non starò meglio, il che vuol dire che non sarà necessariamente la campanella a fermarmi. Se il nostro match si volesse concludere, ed io avessi ancora voglia di schiantarti su un tavolo, prima di tornare nel backstage ti schianterò su un tavolo. E se ciò non dovesse bastarmi andrò avanti, fermerò lo show se necessario, l'importante è che alla fine io stia bene.

Miller si allontana e si dirige verso la porta...

TM:La cosa ironica è che alla fine di tutto la persona che ha finto di essere dalla mia parte per poi tradirmi sarà effettivamente quella che mi avrà aiutato più di chiunque altro.

Il Corvo storce la bocca e si rivolge all'avversario di questi mesi mentre se ne va.

SGF: Ecco il solito Miller che cerca di irritarmi con uscite sconsiderate, sei proprio irrecuperabile... Occhio a fare troppo il figo che stasera ho già buttato nell'Hudson un tizio. E dato che sono un eroe, non mi mancherebbero certo la forza e il coraggio di buttarci un altro buzzurro a fare compagnia a UltraDumm...

Travis Miller accenna un ghigno ironico, della serie "bisogna proprio vedere chi dei due si fa il bagno", poi fa per varcare la soglia in silenzio. Ma all'ultimo istante Sigfried Jaeger lo raggiunge sulla soglia.

SGF: Ehi tu! Dopo tutto il pippone epico ti sei dimenticato di fare la cosa più importante. Non so in quale mondo selvaggio tu viva, ma dalle mie parti gli accordi diventano validi soltanto dopo una stretta di mano...

Il lottatore proveniente dalla Zanna Glaciale si gira per trovarsi di fronte il Corvo che gli porge la mano. Miller guarda a lungo la mano di Sigfried, poi improvvisamente gliela stringe. I due restano per alcuni interminabili secondi chiusi in una morsa d'acciaio fissandosi negli occhi. Alla fine la stretta si scioglie, ma non l'atmosfera tesa nella stanza. Travis Miller gira i tacchi e se ne va via definitivamente, con la sua calma proverbiale, mentre un cupo Sigfried Jaeger chiude bruscamente la porta e se ne torna alla scrivania scambiandosi opinioni in tedesco con la Valkyria e il Braumeister su quanto appena accaduto. E noi andiamo in pubblicità! Ma il meglio deve ancora accadere... Don't. Change. The Channel!

Up Next: The Main Event! (?)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 20:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Immagine

Al ritorno dalla pubblicità vediamo l'intero roster della TWC sul ring, in attesa di qualcosa. Alcuni parlottano fra di loro.

Immagine

Il nuovo TWC President, Mr. Fox Olon, arriva sullo stage con un microfono in mano e con un sorriso a trentadue denti.

FO: Signore e signori, il mio nome è Mr. Fox Olon e...

Il pubblico comincia a fischiare rumorosamente, il general manager sorride...

FO: e...sono il nuovo presidente della Total Wrestling Corporation!!

Aumentano i cori di disapprovazione, mentre sul ring i talenti della TWC rumoreggiano, c'è chi annuisce, e chi scuote la testa contrario, il roster è letteralmente diviso in due.

FO: Ho voluto radunarvi tutti qui, superstar della TWC, perché urgono cambiamenti, immediati!

FO: Sarò breve e conciso, ve lo prometto, dopodiché tutti potrete tornarvene a casa.

FO: Da stanotte i giochi sono terminati, da stanotte inizia una nuova era, l'era di Mr. Fox Olon, l'era del politicamente scorretto, l'era del fare, l'era nella quale nessuno oserà più alzare la testa, in cui nessuno si azzarderà a muovere un dito se non sarà il sottoscritto a dirglielo; da stasera, tutti voi, compresi gli assenti, mi appartenete di diritto!

Fischi e insulti si levano dagli spalti e anche dal ring.

FO: Da stasera io e solamente io sarò il vostro padrone, dovrete ubidirmi, portarmi rispetto e elogiarmi, chiaro?!

FO: Ok, e ora smammate! Avanti! Forza!!

Alcuni talenti obbediscono immediatamente e si allontanano, altri indugiano, ma poi, a malincuore, tornano dietro le quinte a testa china; tuttavia, alcuni individui sono rimasti sul ring.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


Sono Leon Black, Travis Miller, Andy Moon e Michael Edwards! Fox scuote la testa amareggiato, mentre il pubblico è tutta dalla loro parte...

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

...ATTENZIONE!!! SOPRAGGIUNGE LA FOX'S ARMY!!! I quattro misteriosi combattenti mascherati si sistemano al fianco di Fox Olon con le mani conserte, mentre il general manager ora ha un ghigno sul volto, un ghigno di compiacimento. Sul ring i quattro lottatori rumoreggiano, mentre ora Fox riprende la parola.

FO: Attorno a me ci sono cinque uomini, cinque misteriosi combattenti che si sono sacrificati, rischiando di terminare il resto dei propri giorni in gattabuia, per combattere a favore di un ideale, un ideale in cui credevano così fortemente che a loro non importava ottenere per sé gloria, fama, notorietà, e hanno così deciso di agire nell'anonimato, indossando una maschera come dei veri e propri eroi, dei supereroi!

FO: Tutto questo è merito loro, perciò vorrei onorare questi coraggiosi superuomini, dedicano in loro nome questo episodio di Friday Night's Indoor War, perciò, signore e signori, unitevi insieme a me in un calorosissimo applauso di ringraziamento!

Mr. Fox Olon comincia ad applaudire, mentre tutt'attorno il pubblico del Manhattan Center lo fischia rumorosamente.

FO: Anzi, no, non è sufficiente; è infatti cosa buona e giusta che questi paladini della giustizia e della libertà ricevano la fama che meritano, è giusto che voi possiate conoscere l'identità dei vostri, nostri salvatori, perciò, signore e signori, anche se loro da uomini modesti non sono d'accordo con me, desidero ardentemente rivelare ora a voi il nome di ciascuno di questi quattro superuomini.

FO: Dunque, gentili signore e signori, fate un caloroso applauso per...

Mr. Brown nel frattempo afferra la maschera che copre il suo volto e la getta a terra...

Immagine

FO: ...Sigfried Jaeger!!!!!!

Jaeger sorride, mentre al suo fianco, Mr. Blue si leva anch'esso la maschera...

Immagine

FO: ...Christophorus Schmidt!!!!!!!!!

Schmidt si mostra col suo solito strafottente sorriso; nel frattempo alla sua sinistra, Mr. Orange afferra la maschera che copre il proprio volto e la getta fuori dal ring...

Immagine

FO: ...Big Black Boom!!!!!!!!!!

BBB, munito di una seconda maschera, quella nera con cui l'abbiamo sempre visto, appare serioso, con atteggiamento ostile verso il pubblico.

Immagine

FO: ..."Street Dog" Raymond!!!!

Mr. Green, una volta toltosi la maschera, si rivela essere Raymond che ora, beato, si gode il dissenso del pubblico.

FO: Ora, signore e signori, è giunto il momento di rivelare l'identità del vero artefice di tutto questo, il capo di questa associazione a delinquere che in vostra vece ha messo a rischio la propria carriera, la propria incolumità e persino la propria vita, signore e signori rivolgete un calorosissimo applauso ad uno degli uomini più straordinari che abbia mai conosciuto, un filantropo, il mio migliore amico; signore e signori, fate un applauso e inginocchiatevi a...

...Mr. Pink con atteggiamento solenne mette le proprie mani sulla sua maschera e lentamente se la toglie...

Immagine

FO: ..."THE GERMAN SUPERMAN", "THE PERFECT WRESTLING MACHINE", "THE KING OF WRESTLING", "THE CONQUERER OF LEGENDS", ....FRED!!!!!!!!!!!!!!!

FRED!!! FRED È TORNATO!!! "Il conquistatore di leggende", così come è stato appena nominato dal suo manager, Fox, nel suo trionfale annuncio, ride fragorosamente, mentre attorno a lui tutti gli spettatori del Manhattan Center lo fischiano e lo insultano rumorosamente, fischi e insulti a cui lui risponde con un sorriso a trecentosessantacinque gradi, dopodiché si avvicina al presidente e i due si stringono la mano e si abbracciano come veri e propri amici, dopodiché il general manager di Indoor War riprende la parola.

FO: Signore e signori, fate un altro applauso a questo gruppo di superuomini, che d'ora in avanti sarà noto col nome di FOX's Army, loro saranno la legge, loro faranno in modo che tutti qui dentro funzioni e tutti stiano al loro posto, garantiranno l'ordine, saranno gli ingranaggi più importanti del grande e perfetto orologio della TWC!

Fox Olon diventa serio, mentre il pubblico manifesta sempre di più il proprio dissenso.

FO: Da questa sera, da questo fottutissimo mondo, voi, i vostri beniamini e tutti quelli che stanno là dietro, dovranno obbedire a noi, dovranno stare al proprio posto e rispettare la legge, la mia legge, la legge di FOX's Army!! Nessuno oserà disobbedire perché chi lo farà sarà preso a calci in culo, messo giù, a terra e sarà da esempio per tutti coloro che vorranno fare i ribelli, i rivoluzionari e seguirne dunque le orme; la TWC sono io, la TWC siamo noi, noi, FOX's Army, e nessun'altro, non daremo ascolto né a voi, né a nessun'altro, mentre il vostro dovere sarà stare zitti, buoni, seduti e pagare per assistere allo spettacolo che vi sarà offerto, nient'altro! Non potrete protestare, non potrete fischiare, altrimenti sarete gentilmente spediti fuori a calci in culo!! Voi, star della TWC, voi eseguirete i miei ordini, combatterete contro chi vi dirò di combattere, direte quel che io vi dirò di dire, chiaro?! Dunque, voi quattro, smammate...ORA!!

Black fra il gruppo TWC guarda i sei sullo stage, poi si fa passare un microfono da un addetto e si guarda intorno. Poi, mentre inizia a parlare si inizia a slacciare la camicia.

LB: Ora, non per essere indiscreto, ma perché? Giuro, scherzavo quando speravo vi smascheraste da soli. Sicuramente è la mossa più idiota che voi abbiate fatto, e non avete fatte poche nel periodo in cui siete stati in TWC.

Black ha finito di slacciarsi la camicia e la getta via, rimanendo a petto nudo e jeans, il gigante si scalda il collo, poi riprende a parlare.

LB: Ma che bel gruppetto che abbiamo qui. Uno, due e tre tedeschi, un tizio che porta una maschera sotto una maschera e "Street Dog" Raymond.

Black annuisce.

LB: Esatto, proprio lui. Un uomo fondamentale in TWC che nessuno si aspettava fosse nel gruppo delle fiamme. Una personalità importante della TWC, che rende lo show ciò che è. Per questo ti darò il tempo che meriti per spiegarti come mai non dovresti essere lì.

La Unglorified Legend sorride.

LB: Parlando di te, invece Big Black Boom, sarò un po' più serio. E cercherò di non pensare troppo alla storia delle due maschere. Sei il mio secondo preferito lì in mezzo, quindi volevo chiacchierare un po' con te. Capiscimi, non che sia un grande risultato li in mezzo essere fra i miei preferiti, ma è ok. Dimmi, mio quasi omonimo amico, quando intendi fregare gli altri? Prima che loro freghino te? Oppure farai come con quelli della sicurezza? Ti farai pestare in un angolo buio di un dungeon sessuale mentre Olon usa Fred come scalda piedi? Ogni volta che ripenso al tuo nome mi viene in mente qualcosa del genere, maledizione. Io non rischierei fossi in te, poi vedi tu. Anche perché, nel caso non lo avessi notato, hai due scelte davanti. Loro, o me. E fidati loro non sono pericolosi quanto me.

Leon ridacchia osservando il gruppetto.

LB: Christophorus Schmitd, mio primo e poco influente amico tedesco. È un piacere vederti. In definitiva non vieni spesso qui al lavoro, quindi sono quasi contento di vederti lì. Pensavo stessi male. Mi raccomando però ora. Vedi di battere il pericolosissimo Tyler Nolan e potrei provare a provare qualche tipo di interesse in te. Tipo quello che provo per Nolan. Cioè farmi ridere. Per ora accontentati del fatto che ti stia parlando.

Black improvvisamente si interrompe.

LB: Ragazzi, fermi tutti. Sapete di chi sto per parlare. Tutti insieme, con me. Mano sul cuore. We the Bruderschaft!

Il pubblico lo ripete con il wrestler, per poi seppellire di fischi il tedesco.

LB: Sai Sigfried? Sono deluso. Me lo aspettavo, ma sono deluso. L'eroe che non può essere battuto, quello senza macchia e senza paura che è di ispirazione per tutti noi non esisteva più già da un po'. Ma eri un guerriero ancora, nonostante tutti i tuoi mezzucci e le tue inutilità. Adesso lecchi via lo sporco dai piedi di Fred e Olon. Spero tu ti senta realizzato, perché a me fa solo una immensa tristezza. Non vedevo l'ora di affrontarti, ed ora...

Leon scuote la testa.

LB: Ora vedo solo uno schiavetto. È un peccato. Un vero peccato. Ma abbiamo ancora Fred con cui parlare. Fred che trova la sua maggiore utilità nell'averci liberato della sua presenza per sufficiente tempo. Certo, ora è ritornato, ma grazie per non essere esistito.

La leggenda osserva Fred un secondo, ridacchiando.

LB: Un giorno anche tu sarai un bambino normale Freddie, tranquillo. E infine il signor Fox Olon...

Black guarda il GM, minaccioso.

LB: Signor Olon, questo è un avviso. Fra due settimane ho un match in PPV. Passato questo impegno sarò libero di eliminare lei e la sua combriccola da questa federazione. E lo farò. Quindi, se ne vada ora. Scappi il più lontano possibile. Le prometto che non la verrò a cercare. Rimanga qui e non potrà più trovare un ritardato mentale dalle scarse capacità atletiche da provare a spingere come grande wrestler.

Black passa il microfono a Travis Miller.

TM:Beh, quantomeno alcuni di voi sono stati effettivamente delle sorprese, seriamente sono rimasto abbastanza stupito da alcuni smascheramenti, non credevo aveste le palle per fare qualcosa di così rilevante.Tuttavia, Raymond, Schmidt, Tizio Mascherato, potreste anche aver ucciso qualcuno in questo momento, sinceramente non mi importerebbe granchè comunque. Voglio parlare per un secondo ai membri più ovvi di questo gruppetto di malcapitati...

Travis si ferma un attimo e si volta verso gli altri membri dei Flames of Destruction...

TM:Vediamo... Fred! non ho mai avuto l'occasione di parlare di te da quando sono qui....anzi no, pensandoci è meglio così, passiamo al cervello dell'operazione, Fox Olon! Dal momento in cui ho sentito della tua promozione a GM ero più che sicuro che saresti stato un cancro per la federazione prima o poi, però c'è da dire che sei stato estremamente veloce. Il fatto che sia passato così poco tempo e tu già sia in mezzo ai principali nemici della federazione è abbastanza sorprendente, ma non è una bella posizione per te, mi hai solo dato una motivazione in più per prenderti a calci.

Travis si ferma attendendo che il pubblico si calmi e torna a parlare...

TM:E passiamo infine al mio membro preferito di questo gruppo, Jaeger! un volto conosciuto e disprezzato come nessun altro in quel ring.Sai, forse non sarò sorpreso di vederti lì, a renderti ridicolo per l'ennesima volta in mezzo ad un gruppo, ma ti assicuro che ne sono lieto. Speravo tu fossi uno dei Flames, avrebbe semplificato molto la mia situazione. E per mia fortuna così è stato, ora non ho più il problema di dovermi occupare della BDK e dei Flames allo stesso tempo, mi basta togliere te di mezzo ed avrò preso due piccioni con una fava.

Riceve il microfono adesso anche Michael Edwards.

ME: Quindi aveva ragione Black... No seriamente vi siete smascherati soli? A caso? Posso capire che lo faccia il tizio che pratica bondage, posso capire il cane randagio con i neuroni che vanno e vengono, posso capire il crucco che se la prende con Nolan. Ma voi tre signori, mi avete reso realmente perplesso!

Il Golden Boy indica Olon, Fred e Sigfried, osservandoli con fare di sfida.

ME: Non pensavo di aver ragione dicendo che c'era troppa cruccolandia dietro questo schemino, invece, mi sbagliavo come al mio solito. Mi pento e mi dolgo da tutti i miei peccati, caro GM da quattro soldi, mi inchino e chiedo perdono, dovrei sicuramente fare sicuramente tutto questo, ma diciamoci il vero, avrai il potere, avrai il controllo, ma contro di noi non puoi nulla.

Edwards alza il mignolo del dito destro.

ME: Passiamo al cane da guardia, Fredduccio, so che il tuo cervello grande quanto una nocciolina non ti permette di pensare e alcune volte l'aria al cervello ti manca per il troppo sostare a baciare il culo del tuo amichetto là. Però, ora, dammi la soddisfazione di capire cosa diamine ti è passato nella mente stanotte. Non che ciò possa influire sul tuo stato di schiavo che ti ricordi, però comprendimi, sono una brava persona, lascio possibilità di smentita a chiunque, anche a te.

Michael alza l'anulare della mano destra e poi torna al suo discorso.

ME: Infine, signori e signore, facciamo un applauso all'esportatore di nazismo più famoso al mondo dopo il processo di Norimberga. Credevo che la gente come te si fosse estinta cara Sig, invece mi sbaglio, ed è la seconda volta che lo dico in un discorso. Ok, mentre se gli altri due non fanno un cervello buono in due, lei, che dovrebbe essere comunque un tantino, non troppo, più intelligente con quale grande idea è uscito allo scoperto stasera? Ci pensi, qui alla mia sinistra c'è una persona che non vede l'ora di aprirle il cranio in due, manco fossimo in Saw 3. Però hai scelto di toglierti la maschera...

Il dragon kid alza il medio della mano destra e dopo di che imita il gesto di un tiro a canestro, il pubblico risponde con un enorme boato come se una tripla allo scadere fosse entrata nel canestro.

ME: Metafora migliore non poteva cogliere il pubblico. Si perché siete come una tripla, non solo voi tre eh, anche gli altri tre che vi trascinate dietro. Siete una bomba lanciata da oltre l'arco, ma per vostra sfortuna la verità è un'altra e la verità fa sempre male!

Edwards si sbottona la camicia immediatamente pronto alla rissa, come il "capo" del suo team, lanciando il microfono a Moon che ha lanciato la felpa fuori dal ring ed è rimasto in ring attire. Un Real Hero agitatissimo stringe il microfono nella mano destra, si sporge alle corde.

AM : Sarò molto più diretto rispetto ai miei compagni, pezzi di merda! Aprirò il culo ad ognuno di voi.

Andy indica a Schimdt.

AM : TU! Non ho idea di che cazzo sia ma ti staccherò la testa a calci.

Il ragazzo passa a Boom.

AM : TU! Mi occuperò personalmente di farti esplodere.

Ora indica Fred.

AM : Mentre TU, ai tuoi stessi compagni stai tanto simpatico che durante il match non ti cagavano. Ora che mi sono tolto dalle palle i pesi morti passiamo un po' alla feccia di cui mi occuperò personalmente di staccare le gambe.

Il ragazzo sale con una gamba sulla seconda corda per sporgersi ancora di più, indicando Olon, Sigfried e Raymond.

AM : Partiamo da te, caro Mr.Green. Purtroppo per te non sei riuscito a farmi fuori durante il Civil War Match, purtroppo perchè stai sicuro che ti ripagherò con la stessa, esatta, fottutissima moneta. Quanto a te, Sigfried, tu mi fai schifo in un livello superiore. Settimane passate a vantarsi, a INSULTARE e minacciare i Flames Of Destruction e poi, ma guarda, ci sei dentro! Me lo sarei dovuto aspettare da un viscido verme come te. E passiamo al dunque. Mr. Fox. Olon.

Moon trema di rabbia, le parole escono lentamente dalla sua bocca.

AM : Non ti permetterò di rovinare tutto questo. Questa federazione, chi ci sta dentro, il suo pubblico. Non hai un briciolo, nemmeno un briciolo di dignità. Non. Vincerai. Ti distruggerò...

I prediletti di Olon sono stanchi di sentirsi gettare addosso insulti e iniziano a percorrere la rampa. Moon sorride.

AM : Quindi volete guerra. Va bene, stronzi, LET THE WAR BEGIN!

Moon lancia via il microfono e scatta la rissa sul ring: Fred scazzotta con Leon Black al centro del ring, Sigfried butta Miller fuori dal quadrato con una Clothesline e i due continuano la rissa nell'area ring. Edwards invece se la vede con Big Black Boom, mentre Andy Moon è alle prese sia con Christoporhus Schimdt che con Street Dog Raymond. Caos dentro e fuori lo squared circle, la Fox's Army però pare prendere un leggero sopravvento grazie alla maggioranza numerica, gli ex-Team TWC resistono come possono...Quando una theme ben conosciuta risuona nell'arena!

Spoiler:


Immagine


KEVIN MANSON! Kevin Manson arriva di corsa sul ring e si getta su Street Dog Raymond, i due si scambiano una serie di pugni, calcio allo stomaco di Manson sull'ex Mr.Green, F'N ASSASSIN DROP SU RAYMOND!

Immagine


Moon sfrutta l'apertura creatagli da Manson e riesce a colpire Schimdt, che si era distratto, con una You Sick Fuck!

Immagine


Christophorus rotola fuori dal quadrato, Sigfried invece batte in ritirata scavalcando le barricate e scappando fra il pubblico sotto gli occhi di un infuriato Travis Miller. Black prende Fred per la Mark Of The Veteran ma il tedesco riesce a liberarsi con una gomitata e a fuggire sulla rampa. Boom si ritrova quindi solo sul ring, circondato dall'intero Team TWC, più Kevin Manson. Boom prova a darsela a gambe ma viene afferrato da Manson, Packager Piledriver!

Immagine


Il Team TWC ha spolverato il ring mentre gli Olon Guys si ritirano verso il loro capo che osserva Black in cagnesco dallo stage. I quattro ribelli guardano Manson, alcuni diffidenti, altri confusi, Black alla fine gli porge la mano. Manson guarda lui, gli altri wrestler sul ring, poi il pubblico...E la stringe! A quanto pare la resistenza ha trovato un nuovo alleato e i cinque festeggiano sul ring.



Manson alza le braccia mentre il pubblico lo applaude, e sotto queste immagini si chiude Indoor War. War Of Change is just fourteen days away!


NotOnlyWWE, CM-Cena, Il ragazzo Woo Woo
CaptainCharismaPeep, Christian, Dims, Elban Rattlesnake, KTW, Il capitano, Phil is Wrestling, SimoAF, Simon, Stevester, straight edge savior


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 22/05/2015, 20:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Immagine

ImmagineImmagine

Al termine di un'importantissima puntata di Friday Night Indoor War, ci troviamo nel backstage dove vediamo un furente Fred che cammina nervosamente, mentre al suo fianco il nuovo presidente della TWC, Fox Olon, un po' preoccupato, cerca di calmarlo.

Fred: BLACK!! MOON!! MILLER!! EDWARDS!! MANSON!!

Fred: BASTARDI!! FIGLI DI PUTTANA!!

Fred: Li odio, li detesto, voglio schiacciarli tutti, tutti quanti, ora!!

Fox Olon: Fred, Fred, per favore, calmati, calmati per favore!

Fred: Fox.., Fox, va fuori, chiama quei cinque stronzi e permettimi di affrontarli tutti...ora!! Voglio un match, li voglio su quel ring...ora!!

Fox Olon: Fred, lo show è finito, sii ragionevole, Fred!

Fred si ferma, disperato, si mette le mani tra i capelli, cercando invano di calmarsi.

Fred: La pagheranno, giuro su dio che quei bastardi la pagheranno...

Fox Olon: Sì, Fred, la pagheranno molto cara; non permetteremo che cinque teppisti che si divertono a fare i rivoluzionari, rovinino i nostri piani, non lo permetteremo; avrai modo di vendicarti, te lo prometto, Fred, avrai la possibilità di schiacciarli, noi li schiacceremo, non oggi, ma presto, molto presto...

Fred adesso pare essersi rasserenato grazie alle parole del suo manager...

Immagine

...sopraggiunge ora Daniel Carson, l'intervistatore della TWC, che, armato di microfono, cerca di porre qualche domanda alla superstar tedesca.

Daniel Carson: Fox, Fred, stanotte cinque superstar hanno mandato in rovina la celebrazione della FOX's Army; cosa intendete fare in vista di War of Change?

Posta la domanda seguono attimi di imbarazzante silenzio; Fred si volge furente verso l'intervistatore che arretra di qualche centimetro, mentre Fox si mette la mano sul volto, mentre il suo assistito getta a terra violentemente il microfono di Carson, poi gli lancia ora un'occhiataccia, mettendolo in fuga.

Immagine

Ai due si aggiunge ora The Great Alexandre, uno dei tanti assistiti di Fox Olon; questi e Fred sembrano non gradire la presenza della superstar di origini greche che, nonostante la promessa fattagli da Fox prima dell'inizio dello show, non ha ancora avuto modo di parlare con il New York Guy.

The Great Alexandre: Fox, possiamo parlare adesso?

Fox Olon: No, Alex, non è proprio questo il momento!

Detto ciò, infastiditi Fox Olon e Fred si allontanano, lasciando solo un deluso e amareggiato Alexandre che sembra nutrire anche un po' di rancore nei confronti dei suoi due "alleati".


-----



Le immagini mostrano “Superstar” Sigfried Jaeger rientrare nell’ex-ufficio del Vicepresidente Alan Taylor dopo l’incredibile e controverso finale di Friday Night Indoor War.

Immagine


Ad attenderlo ci sono gli altri membri della Bruderschaft Der Krahe, Brunild Wagner e Gunther Schmidt, seduti sul divano. Non appena vedono il compagno, il Brutal Crow e la Valkyria gli rivolgono qualche nervosa domanda.

ImmagineImmagine


GNT: Na und, Corvo?

BND: Ci siamo, Sig?

Il Best from the West annuisce.

Immagine


SGF: E’ fatta, non si torna più indietro.

Poi Jaeger allunga una mano aperta verso i due.

SGF: Siete ancora con me?

Brunild e Gunther si alzano e si avvicinano. La Valkyria stringe la mano del Deadly Crow e fa un sorriso sincero.

BND: Siamo i tuoi migliori amici, saremo sempre con te.

Il Monster Hunter annuisce. Dopo di che il Brutal Crow posa l’enorme mano sopra quelle dei due.

GNT: Noi BDK. Bis Ende.

I tre wrestler tedeschi si abbracciano calorosamente, poi si prendono una birra ciascuno, la aprono, e si apprestano a brindare.

GNT: Brindisi. Zu Uns. Zu BDK.

BND: Zu BDK. Now they know.

SGF: Zu BDK. Al prossimo avvento di una nuova era.

BDK: Skol!

Jaeger, Schmidt e Wagner brindano. Dopo un lungo sorso i tre poi iniziano a discutere in tedesco, molto più rilassati. E le immagini sfumano.


-----



Le immagini ci portano nel backstage dove troviamo un sorridente Max Powell che si avvia verso l'uscita del Manhattan Center.

Immagine


The Drunk Man sta giocherellando con lo smartphone di Samantha Hart lanciandolo in aria e riprendendolo al volo.

Immagine


Powell: Ah ah ah! Così impara quella puttana a prendersi gioco di me!

Max percorre qualche altro metro prima di bloccarsi e fissare con un sorriso beffardo in volto qualcuno che gli si è parato difronte. L'inquadratura si allarga mostrando una seccata Samantha Hart che si tiene il collo e osserva con sguardo duro Powell.

Immagine


Powell: Ehi puttana non ti è bastata la lezione?! Ah?!

Ed ecco che Max Powell tira un buffetto sul volto di Samantha che resta impassibile a fissare l'uomo.

Samantha: Voi uomini mi avete rotto il cazzo sai?...

Powell: Ah ah ah! Io al massimo potrei romperti il culo! Che ne dici? Vuoi provare un vero uomo? Eh? Rispondi troia!

La Hart Princess non risponde e continua a fissare con sguardo freddo Max Powell.

Powell: Beh allora? Hai due scelte troia: puoi farti perdonare per tutti i tuoi scherzetti dandomi il tuo corpo o puoi toglierti dal cazzo facendomi andare a casa.

Samantha: Scelgo la terza opzione...

Max Powell osserva interdetto Samantha che ora mostra un sorrisetto sadico.

Samantha: Drake... UNLEASH THE DRAGON RAGE!!!

Ed ecco che dal nulla spunta Drake che si avventa con violenza su Max Powell atterrandolo!

Immagine


The Dragon inizia a colpire con potenti pugni la testa di Max Powell che immediatamente inizia a sanguinare! Alcuni addetti ai lavori arrivano a dividere i due ma ecco che Samantha si munisce di una spranga di ferro adagiata li vicino ed inizia e colpire tutti coloro che provano a mettersi in mezzo con cattiveria e violenza! Intanto Drake continua il suo assalto di Powell rialzandolo per i capelli e facendolo sbattere di testa sul muro una, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci, undici volte!!! Max Powell è ridotto ad una maschera di sangue e intanto addetti ai lavori, arbitri e qualche wrestler che ancora non ha lasciato l'arena osservano a distanza la scena intimiditi da un'impazzita Samantha che continua a bastonare chi ha osato interferire. Adesso vediamo Drake che sbatte spalle al muro Powell ed inizia ad urlargli in faccia!

Drake: NEVER AGAIN! NEVER AGAIN!!! NEVER AGAAAAAAAIIIIIIIIIN!!!!!!!!! AAAAAAAAAAAAH!!!

Dopo questo urlo liberatorio Drake lancia Powell con un Irish Whip contro il muro opposto facendolo impattare violentemente! Ora il Drunk Man cade sulle sue ginocchia e Drake lo colpisce con un Curb Stomp che per quanto è potente lo fa rimbalzare a terra permettendo a The Dragon di prenderlo al volo, mettersi la sua testa tra le gambe, sollevarlo e schiantarlo con un devastante Package Piledriver su delle spranghe di ferro cadute durante il trambusto!!!

ImmagineImmagine


DRAGON RAGE A SEGNO!!! CHE IMPATTO MOSTRUOSO!!! IL COLLO DI MAX POWELL SI PIEGA IN MANIERA INNATURALE!!!

Drake: DRAGON RAGE!!! AAAAAAAAAH!!!

I presenti sono inorriditi ed ora Samantha si avvicina a Drake iniziandolo ad accarezzare e guardando con disprezzo Max Powell steso a terra mentre lei e Drake torreggiano su di lui. La Hart Princess sputa sul nemico per poi lanciare un'occhiata a tutti i presenti.

Samantha: E questo vale anche per voi, sono stata chiara?! Chiunque proverà a ridicolizzarci, ingannarci e fregarci come ha fatto questo pezzo di merda verrà annientato senza la minima pietà! Che siate wrestler, arbitri, addetti al catering, truccatrici, ring announcers, commentatori e perfino dirigenti dovete stare attenti a non pestarci i piedi altrimenti l'Ira del Drago si scatenerà inesorabile su di voi! Sono stata chiara?! Ho detto SONO STATA CHIARA?!

I presenti annuiscono timidamente mentre Samantha se li guarda con espressione furiosa per poi voltarsi verso la telecamera.

Samantha: E questo vale per tutti voi che state guardando, prendete questo coglione di Max Powell ad esempio perché sarà questa la fine che farete qualora vi venga in mente di emularlo. Adesso ne manca uno, e sei tu Jack Keenan! War Of Change sarà l'evento che segnerà la tua fine!

La Hart Princess raccoglie il suo smartphone per poi allontanarsi verso l'uscita dell'arena mentre Drake resta ancora nei pressi della telecamera fissandola con sguardo spiritato.

Immagine


Drake: Jack Keenan... You better run like hell, because I'm out of control!

Detto ciò Drake si allontana dalla zona avviandosi verso l'uscita del Manhattan Center mentre le immagini si interrompono. Adesso è davvero tutto, appuntamento a War Of Change tra quattordici giorni!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 19/06/2015, 18:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Immagine

And Now From US Airways Center, Phoenix, Arizona, TWC presents Friday Night Indoor War!

Immagine


Immagine

Immagine

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

SIGNORE E SIGNORI BENVENUTI AL DECIMO EPISODIO DI FRIDAY NIGHT INDOOR WAR!!! Dopo la sigla e i tradizionali fuochi d'artificio, vengono trasmesse ore le immagini LIVE dall'US Airways Center in Phoenix! Il pubblico della TWC è elettrizzato, entusiasta, ansiosi di assistere a questo cruciale episodio dello show rosso e arancione, il primo dopo la storica e memorabile notte di "War of Change", primo special event nella storia della Total Wrestling Corporation; le immagini indugiano immediatamente sul ring all'interno del quale è già schierata la FOX's Army davanti alla quale trionfante si trova il presidente e DOO della TWC nonché general manager di Indoor War, Mr. Fox Olon! Il pubblico comincia immediatamente a rumoreggiare sugli spalti, gli ex membri di "The Flames of Destruction" e il loro manager, però, sorridono, prendendosi gioco dei fan.

FO: W-E-L-C-O-M-E TO FRIDAY NIGHT INDOOR WAR!!!!!!!!!!

FO: Due settimane fa si è fatta la storia, signore e signori, quando LIVE dall'Allstate Arena di Chicago, è andato in onda il primo special event nella storia di questa industria, "War of Change"!! E, non voglio certo vantarmi, figuratevi, mi limito a farvi notare che il nome che passerà alla storia insieme a questo show non è quello di Philips Brian (a proposito, i miei più sentiti auguri di pronta guarigione, fatti forza, Phil), ma il mio, Fox Olon, il creatore e l'organizzatore del primo special event della TWC, l'owner della Total Wrestling Corporation!!!!!!!

FO: Finiamola qui, non sono certo uno che si da arie.

Immagine


FO: Dunque, dicevamo, due settimane fa si è fatta la storia, ma stanotte, al decimo episodio di Friday Night Indoor War, LIVE dall'US Airways Center, Phoenix, Arizona, "History will be made...again"! Infatti, signore e signori, ho un importantissimo annuncio da farvi, un annuncio che rivoluzionerà, ma che dico, capovolgerà la TWC da così a così, qualcosa che in molti attendevano da mesi, fin dal debutto di questo show, soprattutto i combattenti che vedete alle mie spalle, i paladini della FOX's Army, i veri protagonisti di questo programma, affamati di gloria, vittorie, affamati di divenire...leggenda!

FO: Ed è proprio di questo che stiamo parlando, divenire leggenda; infatti perché mai uno di questi ragazzi dovrebbe spaccarsi le ossa ogni due venerdì? Per soddisfare un bisogno interiore? Per voi, TWC Universe? Ma per favore! Indoor War è uno show spettacolare, pieno di azione e grande wrestling, un fenomeno internazionale che sta ottenendo un'attenzione sempre maggiore, ma manca qualcosa, manca l'essenza di questa disciplina, qualcosa che ha sempre reso il pro wrestling speciale...qualcosa per cui lottare!

Il pubblico rumoreggia, Fox sorride.

FO: Ebbene, ho l'orgoglio di annunciare che, tra due settimane, LIVE a Friday Night Indoor War, su mia personalissima iniziativa, avrà inizio un torneo, un torneo a sedici uomini, ciascuno dei quali dovrà superare tre turni per accedere alla finalissima il cui vincitore, beh, avrà l'onore, ma che dico, il privilegio e l'onere di avere tra le proprie mani il prestigiosissimo ed inestimabile...TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP!!!!

Spoiler:
TITANTRON ha scritto:
Immagine

Mentre sullo schermo vengono mostrate le immagini del titolo di campione dei pesi massimi della TWC, titolo che verrà assegnato al vincitore di questo torneo, il pubblico di Phoenix è eccitato, applaude e mostra tutto il suo entusiasmo per questo importante e grandissimo annuncio.

FO: Questo torneo rappresenta il top, il grado massimo raggiunto dalla mia compagnia, perciò è giusto selezionare un'élite, è giusto che questi sedici pretendenti siano sedici meritevoli combattenti.

FO: Ecco dunque, signore e signori, la lista delle sedici superstar che nelle prossime settimane si affronteranno per conquistare il prestigioso alloro:

Spoiler:
TITANTRON ha scritto:
Andy Moon
Big Black Boom
Christophorus Schmidt
Drake
Fred Franke
Jack Keenan
Kevin Manson
Lance Murdock
Leon Black
Micheal Edwards
Nick Carroll
Raymond
Sigfried Jaeger
Simon B.
Travis Miller
Vincent Cross


FO: Ovviamente mi aspetto che il vincitore di questo torneo e primo TWC World Heavyweight Champion of the World sia l'uomo giusto, colui che da quel momento si caricherà sulle proprie spalle l'intera compagnia per i prossimi cinque, dieci anni o più, dunque qualcuno che meriti questo importantissimo riconoscimento e questa responsabilità immensa, insomma, mi aspetto che quel qualcuno sia uno di questi cinque uomini che vedete alle mie spalle, Fred, Jaeger, Big Black Boom, Schmidt o Raymond, uno dei nostri, uno della FOX's Amy!

Il pubblico manifesta il proprio dissenso, mentre sul ring Fred sorride..


Immagine

...TYLER NOLAN!!! Il discorso del general manager viene interrotto dall'arrivo dell'ex campione delle arti marziali miste che, furioso, appare sullo stage tra l'ovazione di una parte del pubblico e i fischi dell'altra parte; il presidente lo osserva pietosamente, Fred, inquadrato, sorride, mentre adesso Nolan percorre, zoppicando, la rampa d'accesso, quindi raggiunge il ring; lancia un'occhiataccia verso il superuomo tedesco che fa un passo in avanti, dunque, lentamente, sale sul quadrato dove va subito verso il tedesco!!! Questi viene trattenuto dai suoi compagnia di squadra, mentre tra i due si frappone Fox che ora, rivolgendosi al lottatore nativo di Washington, comincia a parlare.

FO: Buonasera, Nolan...tutto, ok? Il nostro medico, il signor Brooks, mi pare ti avesse prescritto un mese di stop per quella terribile commozione cerebrale contratta nel durissimo scontro che hai avuto con Schmidt a War of Change...che ci fai qui, Nolan?! Tornate a casa!

Nolan rimane in silenzio, mantenendo lo sguardo verso Fred, ignorando Fox.

FO: Ne vuoi forse ancora un po'?! Eh, è così?! Nolan, è così?!

Nolan rimane in silenzio.

FO: Schmidt non te ne ha date abbastanza?! Lo sapevo, per questo è intervenuto Fred, ma non sei ancora sazio, giusto, Nolan?! Ne vuoi ancora un po', benissimo, la FOX's Army è qui a tua disposizione...

Nolan strappa il microfono dalle mani di Fox!!!

TN: SHUT YOUR MOUTH, YOU STUPID...BITCH!!!

Il pubblico è elettrizzato!!! Fox, invece, comincia ad innervosirsi, Fred vorrebbe intervenire per difendere l'onore del suo manager, ma questi lo blocca, desideroso di sentire cosa ha da dire Nolan il quale, sempre con un'espressione minacciosa, riprende la parola.

TN: Nel mondo delle arti marziali miste io ero il re, qui sono solamente uno dei tanti imbecilli in costume che si ammazzano di allenamenti e combattimenti ogni giorno pur di arrivare al top, perché lo faccio allora? Perché non me ne sono stato a caso dopo una carriera stellare nell'ottagono? Perché credevo, e lo credo ancora, di non aver detto tutto ciò che potevo direi, credo di essere ancora destinato a fare tanto, credo che il mio corpo sia ancora in grado di affrontare un altro combattimento...per questo sono qui, per questo ho accettato la sfida che mesi fa mi scagliò il vero e unico presidente della TWC, Brian Philips!

Il pubblico applaude, Fox è sempre più stizzito, ma lascia andare avanti Nolan.

TN: Nonostante ne avessi diritto, non ho mai chiesto nessun favoritismo, mi sono messo in gioco e mi sono gettato nella mischia insieme a tutte le altre grandi superstar che sono là dietro, come un loro pari e non una celebrità che vuole prevalere su chi si fa il culo ogni fottutissimo giorno su questo stramaledetto ring! Sono così, sono un combattente e, perciò, voglio affrontare una sfida sempre più difficile e apparentemente impossibile...voglio il TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP!!!

Fox ride, vuole rispondere, ma Nolan non gli concedere la parola.

TN: Voglio che il mio nome venga inserito in questo torneo, non per il mio passato nelle MMA, ma per quello che ho fatto in questi cinque mesi in TWC, perché ho sempre lasciato il segno in ogni episodio di Indoor War, ho asfaltato i miei avversari, anche quando questi erano più di uno, mi sono trovato col culo per terra tante volte, ma ho sempre saputo rialzarmi, sempre, come anche stanotte, stanotte avrei potuto starmene sul divano con una bottiglia di birra in mano e una scodella di pop corno, ma sono qui, qui a far valere la mia voce e a tappare le vostre bocche, la tua e quelle di quegli stronzi che ti porti lì dietro!

Gli animi si surriscaldano tra le fila della FOX's Army.

TN: Voglio partecipare a questo torneo per questa gente, per chi mi ama e chi mi odia, voglio salvare la TWC da voi, perché, una volta entrato nel torneo, giuro sulla mia testa, sulla mia patria e su dio, che sistemerò ciascuno di voi, uno ad uno, e conquisterò il vostro titolo e lo renderò il nostro titolo! Perciò, Fox, metti il mio nome in questo torneo, sono disposto a fare tutto per competere per questo titolo, sono disposto ad affrontare chiunque, anche tutti i tuoi lapdog in un handicap match...tutto, pur di partecipare al torneo e diventare il primo TWC World Heavyweight Champions!

FO: Adesso parlo io, Nolan!

Il pubblico comincia a fischiare.

FO: Non me ne frega un cazzo del perché sei qui, io sono il presidente di questa compagnia e io decido, e ho deciso che tu non sarai in questo torneo, fattene una ragione!

Tyler Nolan getta a terra il microfono, è pronto a passare all'azione...

FO: E c'è di più, caro il mio Nolan, visto che non hai ascoltato le indicazioni del nostro medico e ti sei presentato clandestinamente qui a Indoor War, ho preso un'altra decisione; caro Nolan, sei...

...Fred blocca il manager e gli rivolge qualcosa all'orecchio. Fox sorride, dopodiché prende la parola, mentre Tyler Nolan attende un po' sospettoso.

FO: Come sapete, stanotte abbiamo un'ospite veramente speciale e penso che il mio assistito abbia avuto un'ottimo suggerimento al riguardo...Nolan, stanotte avrai un match, il main event, proprio contro il superuomo tedesco, Fred...ALL'INTERNO DELLO STEEL CAGE!!!!

Il pubblico sembra approvare, Nolan annuisce.

FO: Se vincerai, prenderai il posto di Fred e potrai partecipare al torneo per decretare il primo TWC World Heavyweight Champion...

Nolan sorride, soddisfatto...

FO: ...ma...se perderai...la tua carriera qui, in TWC...TERMINERÀ PER SEMPRE!!

Nolan torna serio, un po' preoccupato, mentre Fred ridacchia insieme agli altri membri della FOX's Army.

FO: Buona fortuna, Nolan!

Detto ciò, Fox lascia il microfono e dopo aver lanciato un ultimo sguardo verso Nolan lascia il ring seguito da Fred che va faccia a faccia con Nolan; sguardi carichi di tensione tra i due, finché gli altri membri della FOX's Army trascinano il loro compagno di squadra fuori dal ring dove però continua il confronto a distanza tra i due lottatori che nel main event se la vedranno all'interno della gabbia d'acciaio!!! Stay tuned!


TONIGHT: Fred vs. Tyler Nolan inside the steel cage!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 19/06/2015, 18:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Siamo nell'area interviste con la nostra Ally Sullivan.

Immagine


AS: Signore e signori, il mio ospite per questa intervista: Nick Carroll.

Il wrestler di Boston entra nell'inquadratura, sorridente.

Immagine


AS: Sappiamo che questa sera ci parlerai delle tue sensazioni riguardo alla tua vittoria contro Cross a War of Change, ma cosa hai da dirci invece riguardo alle tue dichiarazioni contro la Fox's Army?

Nick arriccia l'angolo sinistro della bocca.

NC: Beh Ally, non è un mistero che io abbia qualche contrasto con il nostro amabile Chairman e che disprezzi chiunque si sia alleato con quel viscido.

AS: Nonostante ciò hai promesso a Black che per ora non interferirai.

Carroll alza un dito.

NC: Esatto. Come ha detto Leon, questo non è il momento giusto per scendere in campo. La TWC offre numerose opportunità ad un lottatore talentuoso come me ed il buon Fox potrebbe non essere una priorità per ora, visto che ci sono già 5 ottimi lottatori ad occuparsi di lui. Si tratta solo di aspettare il momento giusto: quando si presenterà la situazione adatta, farò rimpiangere ai quei venduti della Army di aver aiutato Olon nel suo piano per ottenere il controllo della TWC e contribuirò alla caduta di quel tricheco.

Ally si porta il microfono alle labbra, ma prima che possa proferire qualcosa il suo sguardo e quello di Nick si spostano all'unisono verso un'altra direzione. La telecamera allarga l'inquadratura così da farci capire verso chi sono rivolti...

Immagine


È Big Black Boom, il wrestler mascherato della Fox's Army! Il perfidy in a mask guarda con la sua solita espressione dura Carroll, che ricambia con uno sguardo rude. Ally è imbarazzata nel reggere il microfono in mezzo ai due. Dopo qualche secondo di tensione, il wrestler mascherato sospira in modo pacato ma seccato e alza il mento verso Nick. Poi gira il viso verso la Sullivan e scuote leggermente la testa.

BBB: Troppe attenzioni.

Dopo queste poche parole, Triple B sorride beffardamente verso l'ingegnere e se ne va. La telecamera si avvicina a Nick con un close-up: egli scuote la testa e sbuffa rumorosamente, poi esce di scena visibilmente innervosito, lasciando la bellissima Sullivan da sola col microfono in mano, ma nessuno da intervistare.


Still To Come: Brunild Wagner vs Lucy Fisher


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 19/06/2015, 18:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Vediamo passeggiare nei corridoi dell'arena il "Salvatore" Lance Murdock con un braccio attorno alla spalla della sua compagna greca, Elektra Kellis.

Immagine Immagine


I 2 si dirigono verso l'entrata dello stage parlando tra di loro quando il Savior urta contro una persona, il tedesco Christophorus Schmidt, che si dirigeva verso il suo spogliatoio

Immagine


LM:Ops, scusami. Sai, con la tua grande presenza scenica non mi ero neanche accorto della tua presenza...

Il Savior e la sua compagna sorridono divertiti

CS: Vedo che è l'ora del cabaret.
Piuttosto perchè insieme alla puttanella che ti porti appresso non vai a dedicarti a Paz, Bizzare o come cazzo si chiama adesso e tenti di salvarlo ancora dalla fine orribile che sta facendo visto che i risultati che stai ottenendo non sembrano edificanti?
Sai com'è, voi siete stanchi di vedere tedeschi sempre intorno e io sono stanco di quest'ondata greca che sta imperversando ultimamente qui in TWC.

A questo punto è il Berlin Brawler a sorridere divertito. The Man without fear, non colpito dalle parole del tedesco, accenna un sorriso e con le braccia fa segno di calmarsi

LM:Wowowo, rilassati! Non c'è mica bisogno di scaldarsi così tanto, si vede proprio che sei tedesco. Siete sempre così scontrosi e volgari... E poi per far maturare un buon frutto ci vuole del tempo e Jeffrey pian piano sta maturando, manca ormai poco... Non trovi anche tu, tesoro?

La spartana annuisce con la testa per poi rivolgersi al Berlin Brawler

ELK:Non pensare che io sia tanto più contenta di te di vedere buffoni ridicolizzare il nome del mio paese! Fortunatamente però il tuo connazionale dalla folta chioma è riuscito a fare qualcosa di utile una volta tanto, togliendo Alexandre fuori dai giochi. State attenti o farò lo stesso con voi, i tedeschi non mi sono molto simpatici, te in particolare!

Elektra guarda incarognita il tedesco, quasi andandogli addosso, ma il Savior la trattiene portandola alla calma

LM:Parlando del caro Fred Flinstone, quali motivi ti hanno spinto ad unirti a quel gruppo di fannulloni? Andiamo, non sarai un granché ma ti meriti comunque meglio della Fox's Army! Pensa allo scenario che si potrebbe aprire voltando le spalle a loro, tutto il mondo non farà che parlare di Christophorus Schmidt! So che ti intriga l'idea, non puoi negarlo.

Murdock posa una mano sulla spalla del tedesco cercando di persuaderlo ma Schmidt gliela leva.

CS: Primo non osare mai più toccarmi a meno che non siamo impegnati in un match.

Il tedesco si rivolge a Elektra.

CS: Secondo il mio sentimento è reciproco nei tuoi di confronti e se io e te ci dovessimo incontrare sul ring non pensare per un attimo che io sia un Black Adam.

L'Hunter torna a rivolgersi a Murdock.

CS: Terzo non penserai mica che sia entrato nella Fox's Army di punto in bianco senza prima pensare ai pro e i contro che avrebbe portato l'accettare o il rifiutare?
Il motivo l'ho già detto nella riunione che ho avuto con gli altri ma forse in quei giorni eri occupato con Failu...Bizzare, errore mio, perciò lascia che te lo ricordi.
Sono entrato nell'Army perchè in fondo io condivido con loro il mio ideale: far male alla gente, arrecargli il dolore come mi è stato insegnato in Germania.
Forse non lo facciamo alla stessa maniera ma sai com'è, non si dice che condividere è bello?

Schmidt sorride mentre i suoi due interlocutori ascoltano.

CS: Quindi da quello che hai potuto ascoltare la fama non è il mio obiettivo primario perciò non mi frega poi molto se la gente in tutto il mondo grida il mio nome, il mio obiettivo come ho detto prima è arrecare dolore.
A proposito, prima mi hai definito un incapace perciò che ne dici se settimana prossima io e te non ci affrontiamo un bel sano match di wrestling?
Non vorrai evitare il confronto con un incapace preferendo impartire un'altra lezione di fallimento a Fail...Bizzare, scusa mi scordo sempre che è Bizzare.
Che ne pensi?

LM:Mediocre... Speravo tu potessi innalzarti al di sopra della mediocrità ma vedo che vuoi sguazzarci dentro insieme ai tuoi compagni di merende... Stai pur certo che non rifiuterò il match, ti dimostrerò quanto tu sia mediocre ed insulso accostandoti alla Fox's Army.

ELK:Lance, sicuro di voler concedere l'onore del tuo primo match in TWC proprio a lui?

Il predicatore accenna un sorriso e accarezza la testa della ragazza stringendola a sé e le risponde guardandola negli occhi

LM:Lo sai che mi piace aiutare la gente, anche quando non se lo meritano... Magari competere con i grandi gli darà una mano per rendersi conto della mediocrità in cui aleggia... Ci vediamo tra 2 settimane, caro Chris, preparati al meglio... I'm gonna save you!

Il lottatore di Hell's Kitchen da una pacca sulla spalla di Schmidt, irritandolo, per poi dirigersi insieme ad Elektra verso lo stage salutando il tedesco di spalle alzando un braccio.


Up Next: Lance Murdock and Elektra Kellis addresses the TWC Universe


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 19/06/2015, 18:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038


Le note di Mozart risuonano nell'arena e Lance Murdock, con occhiali da sole, pantaloni neri, giacca nera aperta con sotto la sua t-shirt ufficiale, fa la sua comparsa sullo stage. Si presenta a braccia aperte godendosi l'ovazione del pubblico e dopo pochi passi si gira e con la mano introduce l'entrata di Elektra. Anche la greca fa la sua comparsa sullo stage, top bianco con giacca e pantaloncini di pelle nera. Va a trovare conforto tra le braccia del compagno, dopo di che i due percorrono la rampa fino ad arrivare sul ring dove Murdock si fa passare un microfono

Immagine Immagine


LM:Pubblico di Phoenix: Say my name!

Il wrestler di Hell's Kitchen punta il microfono verso gli spalti per far si che la risposta si senta meglio

Crowd:LANCE MURDOCK!!

LM:You're goddamn right!

Il diavolo accenna un sorriso soddisfatto

LM:Ladies and gentlemen of TWC, 2 settimane fa avete assistito al più grande debutto della TWC, quello della qui presente Elektra Kellis!

Murdock indica la sua compagna che risponde con un inchino sotto l'ovazione del pubblico

LM:Ed è con grande piacere che annuncio la sua presenza fissa qui in TWC!

Altra ovazione del pubblico e Elektra prende lei stessa il microfono

ELK:E' un grande piacere essere qui per me. Vengo da un periodo molto difficile ed è solo grazie al mio salvatore che ora sono qui, in pace con me stessa ed il resto del mondo, facendo quello che più mi piace nella vita: lottare!

La Black Widow si stringe attorno al suo ragazzo, in cerca di sicurezza

ELK:La lotta e la guerra scorrono nelle mie vene: il mio sangue è lo stesso dei feroci Spartani, i grandi guerrieri dell'Antica Grecia! Tutta la mia vita è stata dominata dalla lotta e dalle delusioni, facendomi quasi perdere la mia umanità... Ero qualcosa di più simile ad un animale che ad un umano. Poi, fortunatamente, incontrai lui...

La spartana guarda negli occhi Murdock con sguardo innamorato

ELK:In lui trovai la salvezza, il conforto, la pace, la tranquillità... Trovai tutto! Riuscivo a provare di nuovo emozioni al di fuori della rabbia, finalmente! Ed ora eccomi qui... pronta a dominare questo ring, dimostrando il mio valore contro tutto e tutti. E non pensiate che dentro questo ring troverete il mio lato dolce ad aspettarvi, oh no! Dentro questo ring non sono altro che una guerriera spartana, pronta a tutto pur di vincere la guerra! State ben attenti quindi e non sottovalutatemi, non provocatemi! Love bites but... So do I!

La greca simula un morso verso la telecamera con sguardo rabbioso per poi passare nuovamente il microfono al salvatore che la stringe a sé accarezzandole i capelli

LM:Oltre il debutto dell'incantevole Elektra però è accaduto anche qualcos'altro di importante. Difatti, durante il mio Devil is in the Details, concetto prontamente rubato dal WannaBe Simon B. con il suo frivolo talk-show, abbiamo assistito ad una svolta per il nostro caro Jeffrey! Si ostina a rifiutare le mie dottrine, non rendendosi conto che tutte le sue azioni sono state causate dalle mie parole; se non fosse per me andrebbe ancora in giro con quella assurda maschera ridicolizzandosi, invece adesso è riuscito a capire quanto fosse ridicolo ed ha trovato quel minimo di volontà per affrontarmi! This is just the beginning, Jeffrey... Non mi importa cosa tu pensi o voglia fare, I'm gonna save you! Renderò onore al mio salvatore e alle sue azioni!

Il Savior allarga le braccia, come se volesse dare il perdono a Jeffrey, ma una theme inattesa risuona nell'arena.



Immagine


Anticipato dalla theme, si presenta sullo stage Jack Keenan, in abiti civili. Keenan lancia un sorriso beffardo a Murdock, che dal ring lo sta osservando con uno sguardo perplesso, dopodichè non perde tempo per raggiungere la coppia sul quadrato, dove si fa passare un microfono.

Keenan: Ladies and Gentlemen, my name is Jack Keeenan and I deliver Pain.

Usuale pausa per Keenan, che annuisce di fronte alla reazione del pubblico alla sua "presentazione".

Keenan: Chiedo scusa se ho interrotto questa piccola riunione di famiglia, spero di non essere arrivato tardi per il lancio del riso e per la torta. Soprattutto per la torta, a dire il vero. Comunque, so che non ero atteso e che forse non sono nemmeno il benvenuto, ma se c'è una cosa che dovreste sapere su Jack Keenan è che Jack Keenan è sempre aperto ad un dialogo e a dare delle risposte: ecco perchè mi sono presentato qui stasera. Please, run the footage.

War of Change ha scritto:
LM:Le poche volte che ci siamo visti ho sempre badato ai miei affari senza aver occasione di parlare dei miei colleghi, oggi rimedieremo, commentando la card di questo evento ed i suoi protagonisti quindi... Let's go!

[testocentrato]Murdock schiocca le dita ed il televisore si accende mostrando l'immagine del match tra Jack Keenan e Drake
Immagine


LM:Partiamo con uno dei match più interessanti della serata. Da una parte abbiamo il “Pain Deliverer” Jack Keenan: un individuo che gode nell'infliggere dolore alle altre persone, probabilmente appartiene a quel Club le cui prime 2 regole consistono nel non parlare del suddetto club... In un suo perverso modo anche lui si considera un salvatore tramite le sue consegne di dolore. Beh, io preferisco decisamente quando mi consegnano la pizza ma de gustibus...


Keenan: Sai, Lance, nel Keenan Club abbiamo la regola di non parlare del Keenan Club, ma per questa volta farò un'eccezione e ti dirò che nel Keenan Club apprezziamo molto le persone che sanno esprimere le proprie idee e non hanno paura di farlo davanti a tutti, per cui per il Keenan Club è stato un piacere vedere come il nuovo salvatore della TWC, Lance Murdock, non si facesse problemi a sbeffeggiare Jack Keenan in diretta nazionale prima del suo match contro Drake. Dico sul serio: persone come Krakatoa, Ewan, Wild Roman, forse adesso persino Samantha Hart, non sono riusciti a portare a compimento le proprie idee o i propri piani, per questo il Keenan Club ha deciso di cancellarli dalla propria lista, mettendo la parola "fine" sulle loro carriere. Potrebbe sembrare che io stia parlando a vanvera, ma in realtà sto solo introducendo un altro filmato che vorrei che voi vedeste...

War of Change ha scritto:
JFR:Non pensare che tu abbia un ruolo in tutto questo! Nessuno ti da il diritto di intrometterti nella mia vita! Sono qui per annunciare pubblicamente le mie dimissioni, è finita... Hai perso, non c'è modo che io possa scalare questa federazione e piuttosto che rimanere a fare il buffone preferisco andarmene...

LM:Non ti azzardare a licenziarti! Non provare ad arrenderti, miserabile verme! Mio padre mi ha sempre insegnato a rialzarmi: più è gravosa la caduta, più forti ci rialziamo! Anche mio padre era un fallito, eppure un giorno riuscì a coronare il suo sogno conquistando l'alloro massimo! Anch'io ero una nullità come te, eppure non mi sono arreso ed ora eccomi qui pronto al successo! Non ti permetterò di infangare le parole di mio padre calpestando i suoi valori! Non renderò vano il progetto iniziato dal salvatore originale! Chiaro?!

Murdock, furioso come non mai, urla in faccia all'ex Paz che rimane impassibile

JFR:Ma chi ti credi di essere? Questa è la MIA vita e sono libero di viverla come voglio!

LM:Nel diritto civile i soggetti che non sono in grado di rendersi conto del significato e delle conseguenze delle proprie azioni vengono privati della capacità di agire per evitare che si danneggino. Lo stesso discorso vale per te: sei come un bambino, non sei in grado di compiere le scelte più adeguate quindi le compio io per te! Mostra le palle, comportati da vero uomo e non scappare alle prime avversità!

Il Salvatore è sempre più adirato e stavolta anche Jeffrey sembra colpito dalle parole. La sua espressione apatica si tramuta in rabbia e tira un potente schiaffo al Savior!!

Immagine


Il predicatore vibra dalla rabbia per l'affronto subito. Getta i suoi occhiali da sole a terra e si getta addosso a Jeffrey gettandolo a terra e riempendolo di pugni!!! Paz passa al contrattacco colpendolo con una gomitata che lo fa indietreggiare. Ne approfitta per rialzarsi e lo getta oltre il divano di pelle ribaltandolo. Usa il divano come rampa e si tuffa addosso a DD che però lo evita e lo manda contro il televisore che va in frantumi!!! Jeffrey però non desiste e, nonostante il volto insanguinato a causa dell'impatto, parte all'attacco, cogliendo Murdock di sorpresa e stendendolo con un dropkick in corsa!! Ora sale sul paletto, CHIAMA LA PAZZADROM FOMENTANDO IL PUBBLICO!!! Ecco che spicca il volo con il suo marchio di fabbrica ma Murdock è lesto a rotolare via, colpirlo con un calcio nell'addome e porre fine alla rissa stendendolo con la sua Requiem!!!!

Immagine


Daredevil, ancora furioso in volto e sbuffante per la rabbia, si aggiusta la giacca e raccoglie il microfono rivolgendo le ultime parole a Jeffrey che è a terra stremato

LM:Te l'ho già detto più volte: se con le buone maniere non capisci si passa alle cattive... E saranno sempre peggio! I'm gonna save you!

Il Preacher scaraventa il microfono addosso al povero Jeffrey e poi lascia il ring tornandosene nel backstage mentre l'ex Paz termina ancora una volta il conflitto con il suo salvatore sconfitto.


Keenan: Innanzitutto, lasciami solo dire che un soggetto può essere dichiarato interdetto solo da un giudice, non da chiunque, a meno che non abbia commesso un qualche reato che preveda come pena una reclusione superiore ai cinque anni, ma non è importante. Potrei sbagliarmi riguardo a questo, ma mi pare che mr. "preferisco che mi consegnino una pizza che del dolore" Murdock alla fine abbia dovuto riconoscere come talvolta il dolore è il miglior modo per insegnare, giusto?

Keenan fa un occhiolino al DareDevil prima di proseguire.

Keenan: Un ultimo appunto: un'altra cosa che apprezziamo nel Keenan Club è la coerenza, caro Lance.

Il Savior guarda negli occhi Elektra ed entrambi poi accennano un sorriso sarcastico nei confronti di Keenan per poi rispondere

LM:Su una cosa hai più che ragione: io non ho paura di esprimere i miei pensieri, sono un uomo senza paura non soltanto nel ring!

Il diavolo della TWC fa a sua volta un occhiolino al Pain Deliverer

LM:Caro il mio fattorino, se mai avessi bisogno di lezioni di diritto privato stai pur certo che non esiterò a chiamarti ma per ora non mi servono quindi fai calare il sipario sul tuo simpatico teatrino!

Murdock si toglie gli occhiali da sole appendendoli alla t-shirt per poi guardare Keenan dritto negli occhi con sguardo serio

LM:Inoltre ho soltanto risposto al fuoco col fuoco, ho provato più e più volte a far entrare dentro quella testa marcia di Jeffrey i miei concetti... Sfortunatamente capisce solo quando la testa gliela spacchi. Voglio solamente portarlo sulla retta via, se questo vuol dire essere incoerenti non mi importa, userò qualsiasi mezzo a mia disposizione per farlo rinsavire! Vuoi per caso metterti in mezzo tra me e lui?

Daredevil scruta Keenan con lo sguardo.

Keenan: Beh, in realtà, come ti ho detto, sono venuto qui solo per rispondere a quello che tu avevi detto a War of Change, senza secondi fini...

Keenan si picchietta il microfono sulla tempia, con lo sguardo perso oltre le spalle della coppia.

Keenan: Tuttavia, al tempo stesso, mi sono sentito in dovere di farti notare come in una stessa serata - anzi, nel giro di pochi minuti - avevi contestato il mio modo di "insegnare" attraverso il dolore e poi ti eri comportato esattamente in questo modo. Non che io non lo apprezzi, anzi, sarebbe piuttosto ipocrita da parte mia, però volevo solo avvertirti di starci attento, perchè qualcuno nel TWC Universe davanti ad una cosa di questo genere potrebbe quasi pensare che tu sia un ciarlatano...

Pausa ad effetto per il Pain Incarnate, che sta evidentemente ridendo sotto i baffi.

Keenan: Perciò, ho io una domanda per te, Murdock: cosa ti fa pensare che tu sia la persona giusta per "salvare" Jeffrey Bennett?

Il Daredevil si sfrega la barba pensieroso

LM:Comprendo le ragione del tuo intervento ed apprezzo il fatto che tu sia venuto a dirmelo in faccia piuttosto che sparando alla lontana con qualche promo. Inoltre ho già detto che la mia salvezza non viene raggiunta tramite il dolore... Il dolore è solo un simbolo! Simbolo per far capire a Jeffrey quanto minuscolo e patetico lui sia quando si ritrova steso a terra, nel centro del ring, incapace persino di muoversi.

Il diavolo fa qualche passo avanti e indietro nel ring continuando a parlare mentre Elektra rimane all'angolo fissando il proprio uomo che continua il discorso

LM:In quanto alla seconda domanda, caro Keenotto, la risposta è semplice: comprendo benissimo la situazione in cui si ritrova Jeffrey, mi ci son ritrovato più volte io stesso, ed è soltanto grazie all'intervento di un salvatore che riuscì a risorgere dalle mie ceneri! Sono la persona giusta perché in quanto discepolo del salvatore originale è mio dovere porre rimedio dove lui ha errato, esagerando di buonismo... E stai pur certo che non ripeterò il suo errore!

Il salvatore si avvicina al Pain Deliverer andandogli faccia a faccia

Keenan: Quindi, vediamo se ho capito bene la risposta alla mia domanda: tu, Lance Murdock, ammetti candidamente di aver avuto gravi problemi, almeno quanto il nostro amico Jeffrey Bennett, di essere stato aiutato da una persona che, a tuo stesso dire, "ha errato", e pur non avendo ancora dimostrato nulla in TWC ritieni di poter salvare Jeffrey, nonostante lui non lo voglia assoltamente.

Murdock fa subito per rispondere, ma Keenan gli mostra un dito, come a chiedergli di lasciarlo continuare.

Keenan: Non ti preoccupare, è semplicemente quello che ho capito io, lasciamo che sia il TWC Universe a tirare le sue conclusioni. Quello che vorrei ripetere, invece, è che apprezzo ed approvo l'idea di utilizzare il dolore e l'umiliazione come simbolo, come hai detto: mi sembra però che fare così significhi esattamente insegnare attraverso il dolore, che tu lo voglia riconoscere o meno. Se quindi parliamo di impartire una lezione attraverso il dolore, chi può farlo meglio se non un esperto del settore quale il Pain Deliverer, il Pain Incarnate, il Monster inside of you, you don't want to recognize?

Ora Keenan si volta verso il pubblico, a braccia aperte, con una espressione quasi ieratica sul volto.

Keenan: Ecco il vero motivo per cui sono qui stasera. New York, sei testimone della mia promessa: io salverò Jeffrey Bennett.

Murdock assume un'espressione stupita e si stura un orecchio rivolgendosi poi alla sua compagna

LM:Scusami, tesoro, devo aver capito male: costui ha veramente insinuato di voler salvare Jeffrey?!

ELK:Sì, amore... Hai capito bene. A quanto pare Simon non è l'unico ad avere i suoi WannaBe.

I 2 ridono divertiti poi Murdock si rivolge a Keenan

LM:Capisco che tu voglia essere proprio come me, vuoi anche il mio autografo per caso? Dando per buono che io non sia la persona adatta per redimere Jeffrey non avendo mostrato nulla qui in TWC, come se fosse tutto ciò che conta, tu saresti forse più adatto? A parte prenderle dal Samy's Little Pony cos'hai fatto di tanto importante qui?

Jack fa per rispondergli ma stavolta è il Daredevil che gli mostra un dito facendo segno di voler continuare

LM:E per piacere, non partire con la solita storiella di come tu abbia annientato gente d'alto calibro come Krakatora, Roman eccetera eccetera! L'abbiamo sentita fin troppe volte, intendo qualcosa di vero spessore, qualcosa che non sia alla portata di tutti come massacrare di botte dei jobber!

Keenan: Beh, per questa volta ti dirò cosa invece non ho fatto: non ho costretto un'altra persona a fare esattamente quello che volevo facesse solo per nutrire le mie ambizioni di "salvatore", ad esempio.

Keenan scuote la testa, un sorriso divertito stampato in faccia.

Keenan: Vedi Murdock, io non ho detto di voler "salvare" la carriera di Bennett, o addirittura di volerlo "salvare" da sè stesso. Il nostro buon Bizarre è un adulto e lo ritengo in grado di decidere cosa vuole per sè. Quello che voglio fare è salvarlo da te.

Murdock scruta Keenan disgustato scuotendo la testa e poi risponde

LM:Dalla padella alla brace... Non sto facendo tutto questo solo per accrescere il mio ego! È per il suo bene, non fosse stato per me sarebbe ancora a strafarsi di droga vestendosi da buffone. Il mio intervento è una benedizione divina per lui, non hai il minimo diritto di intrometterti!

Keenan: Oh, caro Murdock, io, come te, come Bennett, come chiunque altro nel TWC Universe, ho un sacco di diritti: il diritto alla libertà di parola, ad esempio; oppure, il diritto di autodeterminazione; oppure ancora il diritto ad essere giudicato capace o meno da un giudice, non da qualunque autoproclamatosi "salvatore"; infine, finchè sono in questo ring, ho il diritto di infliggere un po' di sano dolore a chi io voglia...

A queste parole Murdock inizia a massaggiarsi i polsi, facendo segno che è pronto per una lotta.

Keenan: ... ma non penso che in questo momento sia la cosa più produttiva da fare. In effetti, penso che sia meglio lasciare a voi due, al TWC Universe, a Bennett e a chiunque sia all'ascolto un po' di tempo per riflettere con calma, ed è proprio questo che farò.

Come annunciato, Keenan lascia cadere per terra il microfono ed esce dal ring, ridacchiando mentre fa un cenno di saluto alla coppia sul ring, il tutto accompagnato da alcuni fischi provenienti dal pubblico. I 2 innamorati si "affacciano" alle corde con lo sguardo rivolto verso Keenan.

LM:Prenditi tutto il tempo che vuoi, sarò qui ad aspettarti! Te la farò pagare per questo affronto!

ELK:Sempre se passerai ai fatti oltre che alle parole, ma di questo ne dubito!

Murdock lancia il microfono furioso a terra e si appoggia con un piede sulla seconda corda sporgendosi e facendo cenno con la mano a Keenan di tornare sul ring ma questi si dirige verso il backstage con un ghigno stampato in faccia.


Up Next: Sigfried Jaeger's Achtung!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War
MessaggioInviato: 19/06/2015, 19:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Una volta terminati i consigli per gli acquisti, bentornati amici telespettatori a TWC Friday Night Indoor War, live dallo US Airways Center di Phoenix, Arizona! Come potete tutti vedere, il ring è coperto da un telo nero, sopra vi sono un paio di sgabelli con dei microfoni appoggiati, un divano in pelle nera con sopra appoggiati alcuni fogli e con accanto un piccolo frigobar per le birre. Infine al centro è appeso uno schermo piatto che manda le stesse immagini del titantron.

Immagine


E come potete ben vedere dall’immagine chiarificatrice trasmessa sul titantron, è arrivato finalmente il momento di gustarci la terza grandissima puntata di Sigfried Jaeger’s Achtung!, il talk show più intrigante e ricco di colpi di scena della Total Wrestling Corporation!



Nell’aria si diffonde l’ormai famosissima theme song della BDK Inc. mentre poco dopo sul titantron compare un nuovo logo del gruppo di eroi tedeschi capitanato da Sigfried Jaeger.

Immagine


Le luci diventano intermittenti mentre si abbassano e un denso fumo bianco si diffonde sullo stage, mentre il pubblico di Phoenix inizia a rumoreggiare sempre più forte e la parola passa a Jessica Rose, appostata in zona di commento.

Immagine


JR: Ladies and gentlemen, please welcome The Company of Heroes! They are “Superstar” Sigfried Jaeger, “The Hound” Gunther Schmidt and “The Armbreaker” Brunild Wagner, better known as The Bruderschaft Der Krahe, Incorporateeeeed!!!!!

I tre membri della BDK Inc. fanno il loro trionfale ingresso sullo stage, venendo ripresi da molti fischi da parte del pubblico, ma anche da una buona dose di applausi da parte dei fan della città che li ha visti lottare nella Total Destruction pro Wrestling per quasi due anni.

ImmagineImmagineImmagine


Il Deadly Crow, in jeans e maglietta smanicata, ridacchia guardandosi intorno per cogliere la reazione dei fan. Come vediamo, Sigfried ha un braccio fasciato e ben visibile la cicatrice sopra l’arcata sopracciliare, souvenir postumi del match perso contro Travis Miller. Accanto a lui la Valkyria Brunild Wagner, neoacquisto della UFC, sfoggia il solito gelido sorriso, mentre l’enorme Gunther Schmidt, sguardo accigliato come sempre, porta con se in spalla un sacco voluminoso con dentro qualcosa. Non appena il Corvo finisce di fare la propria taunt, eccolo scendere la rampa seguito dai suoi compagni. I tre stavolta interagiscono col pubblico, dando il cinque ad alcuni fan con magliette e cartelli a favore della TDPW, dopo di che irrompono sul ring, prendendo possesso del divano e di un mic. Una volta che la musica si abbassa, il Best from the West inizia a camminare avanti e indietro, lasciando ampio spazio ai cori dei fan scatenati.

Pubblico: You have Lost!... You have Lost!... You have Lost!... You have Lost!... You have Lost!...

Il Tedesco scuote il capo e si rivolge a bassa voce nella propria lingua madre verso Brunild, che nel frattempo si è appropriata di una birra. Una volta che il rumore della folla si attenua, finalmente Sigfried inizia a parlare.

Immagine


SGF: People of Phoenix... Welcome to Valhalla!

Il tedesco sorride compiaciuto.

SGF: Devo ammettere che sono particolarmente contento di trovarmi in questa bella città stasera. Phoenix, la prima casa americana della BDK. L’Arizona, lo stato in cui noi tre abbiamo vissuto le nostre mirabolanti avventure per oltre un anno e mezzo. Quale posto migliore per la prima uscita ufficiale della nuova Bruderschaft Der Krahe Incorporated!

Parte del pubblico di Phoenix esulta, al chè Sigfried alza un dito.

SGF: Per la massa di telespettatori a casa, pronti a bollare i miei eroici sentimenti come mera debolezza oppure che non sanno di cosa sto parlando, vorrei ricordare che questo luogo, lo US Airways Center, è la casa della Total Destruction Pro Wrestling, una vera e propria istituzione da queste parti. E per chi di solito spegne il cervello invece di ascoltare le storie e trarne insegnamenti, ricordo che proprio su questo ring, più o meno un anno fa, ho combattuto la mia battaglia più grande. Lo scontro decisivo tra un eroe votato al bene, e il male che non dorme mai. Me lo ricordo come se fosse ieri. TDPW End of Days ‘14. Qui dentro, in un’afosa sera di agosto, ho messo in palio tutto, mi sono giocato tutto, ho dato tutto e alla fine della fiera... Ho perso tutto.

Il Corvo annuisce. Ma non c’è alcuna amarezza nelle sue parole, quanto gelida consapevolezza unita a una punta di sarcasmo.

SGF: True story! Tuttavia c’è un detto che recita: quando hai dato tutto sei capace di tutto. E infatti un anno fa un eroe è caduto per risorgere più forte, più inesorabile e soprattutto più deciso di prima nel raggiungere il suo obiettivo, la grandezza. Io, Sigfried Jaeger, sono sceso tra le fiamme dell’inferno per uscirne nuovamente forgiato e indistruttibile come non mai, diventando la Spada della Giustizia. E sapete perché vi racconto queste cose? Ma naturalmente per toglierci subito il sassolino dalla scarpa. Due settimane fa, a TWC War of Change, avete potuto ammirare il più grande match mai disputato finora nella storia della Total Wrestling Corporation. E come il mio spirito eroico impone, anche in questa occasione ho messo in palio tutto, mi sono giocato tutto e ho dato tutto. Ma a differenza dell’altra volta, alla fine della fiera non ho perso proprio un bel nulla!

Il Corvo scoppia a ridere.

SGF: Ah ah ah ah ah... Che credevate?! Che me ne venissi qua a chiedere scusa a quel Dummkopfe di Travis Miller, o peggio ad ammettere che lui mi è stato superiore? Francamente preferirei essere messo sotto da una ruspa piuttosto che pronunciare sciocchezze di questo livello. Perché io a War of Change non ho perso...

Sigfried annuisce, facendosi beffe dei fischi e i dinieghi urlati dai fan.

SGF: Cosa? Era Sigfried Jaeger quello che è stato schienato? Sapete che vi dico, ma chi se ne frega di quello che avete visto voi. Quello che conta per me è quello che ho vissuto io. La persona più saggia che abbia mai conosciuto, ovvero mio padre, mi ha insegnato molte cose. Una di queste è che un vero eroe non perde mai: o vince, oppure impara dai propri errori e si rafforza voltando immediatamente pagina.

Il tedesco punta la telecamera e si tocca la cicatrice che ha sul volto.

SGF: Per me ogni cicatrice è una lezione, e ogni battaglia mette alla prova ciò che ho imparato. Questo significa che la massa di mostri e sicofanti nascosta nel backstage, d’ora in poi dovrà prestare molta più attenzione alle mosse della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, poiché il Corvo impara e si migliora giorno per giorno.

Il Monster Hunter annuisce seccamente, poi prosegue.

SGF: Come in tutte le belle storie che raccontano le gesta di eroi senza macchia e senza paura, a un certo punto, di solito tra il primo atto e la corposa parte centrale, si ha il primo momento di climax, in cui gli antagonisti hanno temporaneamente la meglio. Tutto ciò per innalzare il pathos verso il grandioso finale della storia. E infatti, risultati come quello di War of Change rappresentano solo delle false speranze per chiunque cercherà d’ora in poi d’intralciare il mio cammino. Vale anche per il vostro idolo Travis Miller, che non credo proprio stia nella pelle di incrociarmi a breve, quanto piuttosto lo immagino pregare i suoi falsi dei per rimandare il più a lungo possibile la mia inevitabile rivincita. Vi ho detto tutto questo per ribadire che il piano non cambia di una virgola, che gli eroi non si fermeranno mai, e che ogni avversità verrà superata a piè pari, fino alla vittoria totale!

Il Corvo sorride e fa la sua taunt verso la telecamera, tra i fischi. Dopo di che eccolo ricomporsi.

SGF: Ma parliamo di cose ben più importanti. Che settimane straordinarie per la nostra federazione. Ma soprattutto, che giornate fantastiche sono state queste ultime per la BDK. Come avete potuto vedere, moltissimi atleti hanno sofferto notevolmente per i postumi di War of Change. Alcune persone sono state praticamente rapite e sottoposte a delle cure per recuperare una specie di sanità mentale, altre se ne sono state a casa con le mani in mano a oziare, a spassarsela, a giocare sui social network, oppure a farsi cogliere da strane visioni probabilmente dovute all’abuso di sostanze stupefacenti. C’è chi si è ritrovato a meditare sulle ombre del suo passato, chi si è ritirato nella propria tana cibernetica a leccarsi le ferite e a tramare nell’oscurità, chi addirittura è scomparso senza lasciare alcuna traccia per la vergogna.

Jaeger scuote la testa.

SGF: No, non ci siamo proprio. A differenza di tutte queste persone tormentate dai propri demoni personali, noi tre eroi qui presenti ci siamo instancabilmente dati da fare, riuscendo a trasformare i nostri sogni in realtà, una realtà che corrisponde al nome di Bruderschaft Der Krahe Incorporated!

Sigfried indica il grande logo che continua a campeggiare sul titantron e sullo schermo posto sul ring.

SGF: Ebbene, anche un’altra persona ha seguito il nostro esempio di pari passo, dandosi da fare per tramutare i sogni in realtà. Mi riferisco al nostro mitico presidente Mr. Fox Olon. Infatti, questo grande uomo non solo ha contribuito a rinsaldare la nostra alleanza, rafforzando la Fox’s Army in modo definitivo, ma questa sera ha letteralmente stupito il mondo annunciando l’istituzione del TWC World Heavyweight Championship! E come recentemente ho sentito dire al cinema... What a day. What a lovely day!

Il Corvo stringe il pugno ed esulta.

SGF: Che splendida serata che è questa! Non per vantarci, ma erano mesi che la BDK Inc. puntava a questo grande traguardo. Modestamente, sono stato io il primo wrestler della TWC ha rivendicare l’istituzione di un titolo assoluto per questa federazione, non gente come Leon Black, che si è presentato in modo ipocrita dicendo di voler vincere qualcosa d’importante per poi far finta di niente quando nel backstage ci siamo accorti tutti di come Philips Bryan ci avesse imbrogliati.

Il tedesco prosegue la sua arringa.

SGF: Certo, anche un grande come Mr. Fox Olon a volte commette degli errori veniali, tipo non dare subito il TWC World Heavyweight Championship alla persona più adatta, ovvero a me. Tuttavia non me la prendo affatto. Sono un eroe e questo torneo indetto dal nostro presidente rappresenta per me l’opportunità per voltare pagina dopo il passatempo Miller, e soprattutto per dimostrare ancora una volta che il destino è dalla mia parte. Perciò qui lo dico e vi invito tutti a segnarvelo: l’unica persona degna di vincere il titolo mondiale sono io, Sigfried l’eroe, ed è quello che farò a ogni costo! D’altronde con la nostra Valkyria impegnata a conquistarsi gloria eterna in UFC e il Mastino ai nastri di partenza per diventare l’uomo più forte del mondo vincendo alle Olimpiadi, la conquista del TWC World Heavyweight Championship rappresenta per me il campo di battaglia ideale per essere mantenermi al loro stesso grandioso livello. Perciò, Phoenix, applaudite tutti il vostro futuro TWC World Champion, l’eroe dei due mondi, il Best from the West, il Corvo di Ravensburg... “Superstar” Sigfried Jaeger!!!

Il Monster Hunter alza un braccio al cielo facendo con le dita al V di vittoria, applaudito dai suoi due compagni. Ma il pubblico invece non sembra apprezzare molto questa sua dichiarazione d’intenti. Sigfried fa spallucce, dopo di che chiama a sé Gunther Schmidt. E’ tempo di Gunther’s Point of View!

Immagine


E mentre vediamo la grafica campeggiare sul titantron, ecco il gigante bavarese alzarsi in piedi con un paio di fogli in mano, prendersi un mic e avvicinarsi a Sigfried, a cui passa uno dei pezzi di carta.

Immagine


GNT: In questa sera di Achtung, noi Helden vuole parlare di Evento Speziale che chiama Guerra di Cambio. Noi commenta situazione e combattimenti di Evento. Noi Helden dà giudizio non discutibile. Perché noi può!

Il Corvo annuisce, poi come sempre procede con la rilettura di War of Change, versione BDK Inc.

SGF: TWC War of Change, il primo biglietto da visita della Total Wrestling Corporation di fronte al mondo intero. Ci sono voluti la bellezza di sei mesi per arrivare a un PPV. E il risultato è stato in parte esaltante, in parte deludente. Cominciamo subito dall’inizio: Fred Franke apre lo Special Event col suo Voice of Fred, il terzo show più esclusivo della federazione dopo Achtung e il M.E.H., riempiendo tutti i fan e i ribelli di offese...

GNT: Gut! Io divertito!

SGF: Il top che regala questo segmento alla storia, è e rimarrà: Bagger der Gerechtigkeit! Ruspe della Giustizia!

GNT: Ja! Io molto divertito! Ma Gunther no Bagger, lui bulldozer!

SGF: Peccato che poi quel fesso di Great “Dumm” Alexandre abbia pensato male di intervenire.

GNT: Das ist Scheiße!

SGF: Finendo ovviamente col farsi distruggere da Franke e finire in ospedale dove passerà un bel po’ di mesi a bere brodo con una cannuccia.

GNT: Das ist Wunderbar!

SGF: Resta un unico interrogativo pressante. Cosa voleva chiedere Alexandre a Mr. Fox Olon?

GNT: Gunther non preparato a risposta. Gunther non sa.

SGF: Boh, forse voleva fargli una dichiarazione d’amore, d’altronde lo sanno tutti che gli antichi greci avevano una vita sessuale piuttosto promiscua. E il Great Dumm si è sempre ispirato al passato. Per cui...

GNT: Corvo tu smette. Io immagina scena. Gunther schifato.

SGF: Ok, Gunther. Dopo questo bell’inizio di PPV, ci siamo dovuti sorbire la noiosissima fase Black-Murdock, col primo che si è messo a cercare gente per importunarla, vedi Nick Carroll e Jack Keenan...

GNT: Das ist Scheiße!

SGF: ...E col secondo che ha avuto la “splendida” idea di organizzare quella pagliacciata di showdown tra greci. Grazie a lui, adesso ci troviamo un altro imbecille nel roster, Black Adam, oltre a una poco saggia ragazza spartana che ha avuto la pessima idea di nominare la nostra invincibile Valkyria, addirittura sfidandola. Bah!

GNT: Das ist nicht gut!

SGF: Che poi se questa Elektra Kellis seguisse davvero le tradizioni della sua città natale, dovrebbe starsene in casa ad allevare pargoletti che forse un giorno lontanissimo forse potrebbero diventare eroi. Ma come noi della BDK Inc. abbiamo pensato subito, probabilmente abbiamo di fronte l’ennesima persona traviata da quei film patacca che rispondono al nome 300 e 300: Rise of an Empire. Che dire... Shazam!

GNT: Elettrica è greca debole. Valkyrie è sangue di nord, mangia lei colazione.

Al ché Brunild Wagner si fa una risatina annuendo e guardandosi intorno divertita.

SGF: Non contenti, i nostri due colleghi affetti da manie di protagonismo si sono poi incontrati e messi a chiacchiera, giusto per perdere altro tempo.

GNT: Das ist Scheiße!

SGF: Fino ad arrivare al momento più noioso di War of Change, quando Lance Murdock ha deciso di tornare sul ring e starsene una bella mezzoretta a giudicare la card della serata, cercando di fare il simpaticone col pubblico.

GNT: Das ist nicht gut!

Sigfried si gira verso la telecamera.

SGF: Che poi, va anche bene dire fregnacce sulla gente a caso. Va anche bene offendere me, tanto poi basta una sola mia frase per rimetterti a posto e farti tornare nel tuo angolino. Va anche bene sparare scemenze su Gunther e Brunild, che tanto possono liquidarti a bastonate quando vogliono... Tuttavia, Lance, ti consiglio caldamente di non entrare mai più nella mia vita privata tirando in ballo la mia donna nelle tue prese in giro. Altrimenti potresti scoprire sulla tua pellaccia quanto sappiano essere crudeli e violenti gli eroi, se stuzzicati davvero...

Brunild Wagner annuisce gelidamente alle parole del Corvo, mentre Gunther si scatena.

GNT: Marduk, tu Scheiße! Tu nomina ancora nostra amica Valkyrie Sylmeria, e tu muore! Gunther schiaccia tu e poi piscia su tomba di Marduk assieme a Pazzo!

Dopo di che Sigfried si rilassa e riprende il commento di War of Change.

SGF: Ah, indimenticabile la ribellione di Paz. Perfino lui è arrivato a schifare Murdock, tirando fuori un minimo di eroismo.

GNT: Das ist gut!

SGF: Murdock che ricordiamo è riuscito a non trovare uno straccio di avversario per War of Change. I grandi erano tutti occupati, Kojak aveva preso ferie standosene tra le montagne, Alì Babà non si è reso disponibile per un match-pagliacciata di quel genere. Quanto a Bellicapelli, non appena ricevuta la comunicazione di un eventuale match con Lance, si è subito reso irreperibile. Coincidenze, io non credo...

GNT: Ah ah ah ah ah! Se Marduk voleva pestaggio da ospedale, lui bastare chiamare Mastino!

SGF: Infine, a completare la prima inutile parte di War of Change, riecco Leon Black andare a minacciare Sammy & Drake. Ora, ammettendo che Sammy è stata l’unica a mandare parzialmente a quel paese quest’uomo un po’ troppo cresciuto, io mi chiedo: ma perché Keenan, Carroll e Murdock non hanno tirato fuori le palle mandando Black a quel paese?! Se uno, che con me non c’entra un cazzo, venisse a dirmi di non immischiarmi con i suoi ipotetici piani di guerra quando non me lo sono mai filato finora, in quanto eroe gli direi innanzitutto di non disturbarmi e sparire dalla mia vista se non vuole essere pestato per primo, dopo di che mi immischierei eccome, facendo tutto il casino possibile e immaginabile, fino alla mia eroica vittoria finale.

GNT: Ja! Questo è Wunderbar! BDK Inc. veri eroi! Noi no peli lingua!

SGF: E finalmente ecco il primo match della serata: Drake batte Keenan e poi viene rapito da sua sorella.

GNT: Io adora drama!

SGF: Beh, c’è da dire che la povera Sammy ora è abbastanza nei guai, visto che le è rimasta soltanto la sua fidanzata hacker. Per cui, a meno che non decida di combattere lei stessa contro Keenan, anche se in questo modo metterebbe a rischio la propria incolumità, visto che non è una donna d’azione come la nostra Valkyria, direi che il suo futuro ha preso una tinta abbastanza fosca. Certo, potrebbe chiedere l’aiuto di una notissima Company of Heroes per eliminare il mostruoso distributore gratuito di dolore, solo che il Leader, prima di agire, gradirebbe una letterina di scuse con allegata fotocopia firmata della carta d’identità e spedita a Ravensburg tramite raccomandata. Un eroe infatti non dimentica mai quando lo si accusa di non avere alcuna dignità. Eh!

GNT: Nessuno accusa Helden!

Il Corvo però sorride.

SGF: Vabbè, scherzavo Sammy, dì pure alla tua amica di non hackerarci i pc dopo stasera, per favore. Piuttosto, sorge un nuovo capitolo delle parentele di noi tedeschi. Dopo i dubbi sul legame tra Christophorus Schmidt e il Mastino. Adesso sorge il quesito sull’eventuale rapporto di parentela tra le sorelle Schneider e la dolce fidanzata del nostro Gunther, la cara Agnes...

GNT: Io non sa. Io chiede Agnes se conoscere Zaffira e Traccia.

SGF: Magari chiedilo a suo padre. Karl-Heinz dovrebbe saperlo bene, no?

A sentir nominare il padre di Agnes, il Mastino si incupisce.

GNT: Lui vecchio Dummkopfe! Noi faida!

SGF: Ah ok! Meglio cambiare argomento va. Bene, che dire di Tyler Nolan e della sua disfatta a War of Change?

GNT: Nolan ist Scheiße! Cugino Chris distrutto lui e Franken di Turingen finisce lavoro stasera!

SGF: Giusto! Andando avanti, dopo l’eccellente promo di Mr. Fox Olon, in cui veniva prospettata questa grande serata a Indoor War, ecco Simon B. affrontare il nostro Andy “Plappermaul” Moon. Boh, match sufficientemente cattivo, e qui si nota la differenza tra un vero eroe al passo coi tempi e la pessima strada seguita da Moon. Quest’ultimo difetta palesemente di sangue freddo, è privo di controllo e manca d’intelligenza tattica. Il risultato è una caviglia gonfia e un pareggio quando la vittoria e la gloria erano a portata di mano. Evidentemente Oden ha un occhio di riguardo per Simon B. e per Moon non c’è sacrificio o speranza che tenga.

GNT: Plappermaul parlare troppo e vincere poco. Se lui parlare poco, forse vincere. Forse!

SGF: Altro incontro, altra delusione. Parlo del Laureato contro il motociclista. Sinceramente ho goduto quando Cross ha distrutto l’auto che l’ingegnere ha comprato coi soldi di papà. Tuttavia il risultato finale della battaglia del parcheggio mi ha interdetto. Poi vabbè, Cross che mi diventa tenero e aiuta Carroll...

GNT: Das ist Scheiße!

SGF: Dopo il miglior promo fatto nel backstage in tutta la serata, ovvero quello della BDK Inc., si arriva a Street Dog Raymond contro il nipote di Charlie Manson. Alla fine si scopre pure che il pazzo della federazione è anche nato fortunato, perché è riuscito a spuntarla sul il nostro alleato della Fox’s Army, riuscendo pure a reggere gli attacchi di Mr. Harfield al termine del Manhattan Odissey, o piuttosto direi Rosemont/Chicago Odissey Match. Per non parlare dell’eroico aiuto di un misterioso alleato di cui parleremo dopo.

GNT: Manson vinto. Das ist nicht gut!

SGF: Oh, finalmente veniamo a un grandissimo incontro. Il grande Big Black Boom ha dato una vera e propria lezione di wrestling a quell’inutile principiante di Mike Hill, dandogli fuoco e facendolo finire nel reparto grandi ustionati del Northwestern Memorial Hospital di Chicago. Ben gli sta a Hill, solo una persona inesperta come lui poteva arrivare a quel livello di stupidità. E ora che tutti hanno capito fino a che punto può arrivare l’arsore della Fox’s Army, si guarderanno ben bene dal metterci i bastoni tra le ruote, dico bene?

GNT: Tu dice bene, Corvo! Noi invita Big Boom Black a prossimo griglia. Lui bravo accenditore di fiamma, non come Piagnone e Mancino.

Il Corvo annuisce sorridendo.

SGF: E dopo l’annuncio del tour europeo della TWC, arriviamo al match tra Leon Black e il suo sgherro Michael Edwards. Bene, tutti voi conoscete la mia opinione su Edwards. Non l’ho mai considerato una persona di carattere, quanto piuttosto un povero psicolabile sfruttato ingiustamente sull’altare della gloria di Black. Rivedendo questo match, stavo addirittura per ricredermi. Edwards ha combattuto piuttosto bene, fino ad arrivare a battere un Leon stranamente deludente, incapace di vincere usando perfino la mossa più cool della TWC, la mitica Blitzkrieg. Però... Come detto riguardo a Moon, anche Michael difetta di quei valori che fanno la differenza tra una persona normale e un eroe dal destino glorioso come i membri della BDK. Dopo aver vinto, ho trovato disgustoso il teatrino della stretta di mano tramutata in abbraccio tra i due. Prima di tutto perché ribadisce per l’ennesima volta la sudditanza di Edwards rispetto al suo padrone, e poi perché Black per l’ennesima volta ha dovuto prendersi la vetrina a scapito di una persona per una volta più meritevole di lui. Il tutto per elemosinare un altro scroscio inutile di applausi. Bah!

GNT: Das ist Scheiße! Quando io picchia amico di Black, Thomas Bello, se lui porge mano me, io strappa e infila in chiappa!

Jaeger sgrana gli occhi e guarda l’amico.

SGF: Che cosa?!

GNT: Chiappa di lui. Che tu avere capito?!

SGF: Ah ok! Ora si. Prima del gran finale di War of Change, poteva mancare l’ennesimo inutile promo criptico? A giugno 2015 un altro promo criptico. Giugno 2015. Promo criptico.

GNT: Das ist Scheiße!

SGF: Ve lo dico subito, questi cosiddetti Schiavi della Vendetta li ho "sentiti", come chiedevano, e già mi stanno altamente sulle palle. Non solo questi ceffi hanno esaltato un orrendo sentimento antieroico quale la vendetta. Non solo hanno sparato una serie di frasi senza senso e da trattamento sanitario obbligatorio. Ma hanno colpevolmente ritardato il mio match, disturbando la mia concentrazione quando me ne stavo tranquillamente nella Gorilla Position, in attesa di entrare. Per cui ve lo dico subito, Schiavi: non fatevi vedere in TWC, perché se vi incrocio vi riempio di mazzate fino a ridurvi a un mucchio di bistecche sanguinolente. Allora si che sarete dei veri schiavi, sì, ma di un polmone d’acciaio.

GNT: A Gunther piace bistecca. Ma non piacere Chiavi di Vendetta. Loro Scheiße!

SGF: Per concludere, lascio a voialtri l’opinione sul leggendario Main Event della serata. Dopo aver già ampiamente parlato dell’influenza nulla che ha avuto il risultato finale della battaglia con Miller, vi invito caldamente a guardarlo e riguardarlo fino allo sfinimento, soprattutto voi fan di Phoenix che amate la TDPW e l’Extreme. Das ist Wrestling! Das ist TWC!

GNT: Das ist Helden der Bruderschaft Der Krahe Incorporated!

SGF: Ben detto, Mastino! E con questo abbiamo finito col commento di TWC War of Change. Ah, nota di servizio: pare che la federazione manderà a casa Black il conto di una telecamera distrutta in quel di Chicago. Caro Leon, un vero eroe sa bene che le cose degli altri non devono essere manomesse o rotte, altrimenti poi si finisce in queste situazioni imbarazzanti, non trovi? Eh eh eh...

GNT: Das ist Scheiße!

Dopo di che il Mastino e il Corvo fanno a pezzi allegramente i fogli e li lanciano in aria come coriandoli. Il Gunther’s Point of View è terminato. I due membri della BDK Inc. iniziano a chicchierare in tedesco senza il mic, mentre vediamo Brunild Wagner alzarsi e avvicinarsi a loro. Ed ecco una nuova immagine comparire sul titantron e sullo schermo alle spalle della BDK Inc.!

Immagine


Come vediamo a momenti ci sarà un’esclusiva premiazione con tanto di nomination, novità assoluta per questa pazza federazione. Ma cosa sono questi TWC Special Event Awards? Sentiamolo dalla voce del Corvo stesso.

SGF: Passiamo adesso alla grande novità di Achtung, ovvero i TWC Special Event Awards. Questi premi esclusivi, istituiti dalla BDK Inc., rappresenteranno d’ora in poi la ciliegina sulla torta per ogni Special Event della federazione. Onde evitare proteste da parte di fan invidiosi delle nostre impareggiabili mic skill, e soprattutto per non sparpagliare decine di premi nel roster scatenando invidie, rabbia e faide a caso, abbiamo deciso di comune accordo di restringere il numero dei premi a solo tre grandi categorie. Dato che è tutto pronto, darei subito il via con la prima categoria!

Il Mastino legge attentamente un biglietto studiato da tempo.

GNT: TWC War of Change “Dummkopfe” Award!

SGF: La prima categoria, come prevedibile, riguarda quegli atleti che si sono distinti per la loro stupidità nell’arco dell’intero Special Event. And the nominees are...

E’ il momento di Brunild Wagner, che legge un foglio.

Spoiler:
Immagine

BND: The Great Alexandre. Per essere intervenuto durante il Voice of Fred al fine di provocare e sfidare Franke a un match, col prevedibile risultato di perdere e finire in prognosi riservata al Northwestern Memorial Hospital di Chicago.



Immagine

BND: Black Adam. Per il peggior esordio in assoluto in uno Special Event della TWC. E’ arrivato, ha fatto i soliti proclami e subito dopo ha perso malamente contro una ragazza sconosciuta, oltretutto sua connazionale.



Immagine

BND: Mike Hill. Per essere passato in un nanosecondo dal coraggio alla demenza, rifiutandosi di cedere le armi di fronte all’ovvia superiorità di Big Black Boom, finendo così per essere arrostito a puntino e praticamente costretto al ritiro dopo neanche sei mesi di carriera.


SGF: And the Award goes to...

Spoiler:
Immagine


SGF: Mike Hill!!!


SGF: Complimenti davvero a lui. Se in questo preciso momento non stesse lottando tra la vita e la morte, credo che sarebbe davvero contento di essersi aggiudicato il premo per lo scemo di War of Change. Il buon Mike è la dimostrazione vivente di come l’eroismo si tramuti in tragica incoscienza quando mancano la stoffa e l’esperienza. E ora Gunther vi mostrerà l’ambito trofeo che si è aggiudicato il primo vincitore del TWC War of Change “Dummkopfe” Award.

Vediamo il Mastino armeggiare col sacco di tela che si è portato dal backstage, per poi estrarne qualcosa.

Spoiler:
Immagine


SGF: Ecco a voi il “The Ultraman” Trophy! Questa bellissima coppa verrà recapitata al Northwestern Memorial Hospital, dove Hill è attualmente ricoverato. Come già detto, non potrà fargli altro che piacere. Almeno qualcuno ha pensato a lui veramente, e senza peli sulla lingua. Proseguiamo...

Il Mastino rimette il premio nel sacco, dopo di che eccolo leggere una altro bigliettino.

GNT: TWC War of Change “Plappermaul” Award!

SGF: La seconda categoria riguarda quegli atleti che si sono distinti più con la loro linguaccia che con le loro prove scadenti sul ring durante War of Change. And the nominees are...

La parola passa nuovamente alla Valkyria.

Spoiler:
Immagine

BND: Leon Black. Per aver girato nel backstage per tutta la prima parte di War of Change, fermando e disturbando Nick Carroll, Jack Keenan, Lance Murdock, Drake e Samantha Hart. Il tutto per futili motivi, ritardando notevolmente l’inizio ufficiale degli incontri previsti nella card.



Immagine

BND: Lance Murdock. Per aver bloccato lo svolgimento di War of Change per molti minuti, spinto dalla psicosi di dire la sua su tutti i partecipanti dello Special Event poichè escluso dalle competizioni.



Immagine

BND: Schiavi della Vendetta. Per aver rubato alcuni secondi preziosi al Main Event di War of Change con un messaggio criptico il cui contenuto è risultato assolutamente privo d’interesse oltre che di sostanza.


SGF: And the Award goes to...

Spoiler:
Immagine


SGF: Leon Black!!!


SGF: Ovviamente non poteva mancare un premio all’Ultimate Monster della TWC, nonchè mio nemico personale fin da gennaio. Devo ammettere che in questa categoria c’è stato un duro testa a testa tra il vincitore e la rivelazione Lance Murdock. Tuttavia, da buon veterano, il Behemoth l’ha spuntata d’astuzia ed esperienza, riuscendo ad ammorbare perfino l’inizio del suo match con un’inutile intervista doppia. Un vero tocco di qualità, non c’è che dire. Nota negativa per Andy Moon, assolutamente fuori forma, che si è limitato a fare la figura del cioccolataio contro Simon B.

Il Corvo alza un dito.

SGF: Ma noi eroi non ci siamo dimenticati del suo “grande” contributo alla causa in questi mesi. Gunther...

Il Mastino tira fuori dal sacco un trofeo orrendo, una specie di lingua gigante con una M d’argento incastonata nel mezzo.

Spoiler:
Immagine


SGF: Ecco a voi ”The Andy Moon” Trophy, che verrà spedito in un pacco espresso Fed-Ex a carico del destinatario al vincitore del prestigioso TWC War of Change “Plappermaul” Award. Tanto conosciamo l’indirizzo di casa del buon Leon...

Il tedesco fa l’occhiolino in camera.

SGF: E ora via col terzo e ultimo premio, il più importante di tutti! Gunther...

The Hound rimette la lingua gigante nel sacco e annuncia il terzo Award.

GNT: TWC War of Change “Held” Award!

SGF: La terza e ultima categoria riguarda quegli atleti che si sono distinti per il loro eroismo e indomabile spirito di sacrificio durante lo svolgimento di War of Change. And the nominees are...

Lo Smiling Crow sorride e prende la parola.

Spoiler:
Immagine

BND: The Man Formerly Known as Paz. Per aver avuto il coraggio di ribellarsi al suo malefic mentore Lance Murdock, spezzando così quella terribile catena di schiavitù inaugurata dal falso salvatore John Dorian ai danni dello stesso Murdock. Tutto ciò indipendentemente dal prevedibile pestaggio subito successivamente.



Immagine

BND: La porta dello sgabuzzino in cui era chiuso Mr. Harfield. Per l’indefesso spirito di resistenza con il quale si è opposta ai numerosi tentativi di violenza subiti da parte del gigantesco Street Dog Raymond. Anche se schierata dalla parte di Kevin Manson, i veri eroi non possono non riconoscere il coraggio di cotale porta.



Immagine

BND: “Superstar” Sigfried Jaeger. Per aver affrontato il mostro Miller con spirito eroico, dando il meglio di sé, risultando il miglior wrestler della serata, e mostrando tutte le qualità proprie di un vero eroe dei nostri tempi, che non si piega neanche di fronte a una sconfitta che tutti gli altri avrebbero accolto deprimendosi, nascondendosi, oppure cambiando totalmente comportamento.


Sigfried Jaeger gonfia il petto dopo aver sentito la propria nomination.

SGF: And the Award goes to...

Spoiler:
Immagine


SGF: Yes! “Superstar” Sigfried Jaeger!!!


Il Tedesco esulta facendo scena, quasi non sapendo nemmeno a priori il risultato. Eccolo abbracciare e dare il cinque a Brunild e Gunther. Quest’ultimo prende poi l’ultimo premio dal sacco.

Spoiler:
Immagine


Il Best from the West stringe a sé la statuetta, fingendo vera commozione. Il pubblico lo fischia, ma lui ovviamente li ignora e butta giù una specie di discorso di ringraziamento.

SGF: Sono veramente contento di aver vinto questo premio, il “Sigfried the Hero” Trophy, nonostante la difficilissima concorrenza rappresentata da Paz e soprattutto da una porta. Tutti voi avete visto e rivisto come io abbia affrontato il mostro Miller, per cui non mi dilungherò affatto se non dicendo che il mio è un riconoscimento ampiamente meritato. Dedico questo premio a tutti coloro che credono in quelle virtù e in quei valori propri degli eroi, ovvero i miei valori. E infine ringrazio tutti i miei amici più cari: Gunther Schmidt, Brunild Wagner, Ullrich Muller, Fritz Mayer, Ludwig Weber, Dieter Hoss, Agnes Schneider e infine mio padre Armin Jaeger e la donna più importante per me, Sylmeria Sørensen.

Il tedesco alza il trofeo al cielo.

SGF: Grazie! Grazie di tutto!

Tuttavia gran parte del pubblico non sembra per nulla d’accordo con questa premiazione. Per loro l’eroe di War of Change è stato uno soltanto e per un determinato risultato...

Pubblico: Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!... Travis Miller!...

I membri della BDK Inc. si guardano intorno accigliati. Sigfried, esterrefatto per la pcoa collaborazione dei fan, scuote il capo e fa un gestaccio verso il pubblico, presto imitato da Gunther Schmidt, che minaccia addirittura di scendere e affrontare i fan. Poco dopo il Corvo si butta a sedere sul divano col suo premio, facendosi passare una birra da Brunild. E sulle ali di questo malcontento strisciante, noi andiamo in pubblicità. A tra poco, con la seconda imperdibile parte di Achtung, dove Brunild Wagner risponderà ai vostri scottanti quesiti, e in ultimo un ospite speciale si confronterà con la Company of Heroes. Stay Tuned!





Up Next: Sigfried Jaeger's Achtung - Part II


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 438 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 30  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it