Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
  Stampa pagina

TWC - Alpha Horizon 2018
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 09/03/2018, 22:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Immagine

Amici e amiche della Total Wrestling Corporation, benvenuti all'esclusivo Kickoff di Alpha Horizon, il primo pay-per-view del 2018 della federazione di New York, nonché l'evento speciale che aprirà la strada verso War of Change, lo spettacolo più grande dell'anno.

Immagine

Subito le immagini dall'interno dell'arena, dove Jessica Rose, l'ormai anziana ma sempre affascinante annunciatrice della TWC, si trova al centro del quadrato e ci dà il benvenuto armata di microfono e di un sorriso che incanta tutto il pubblico, donne e uomini.

JR: Signore e signori, ecco a voi il leader supremo degli Illuminati del Pro Wrestling, Jove Optimus Maximus!!

Immagine

A sorpresa, ecco che le luci si spengono, cala il buio all'interno dell'arena...



Misericordes sicut Pater!
Misericordes sicut Pater!


Rendiamo grazie al Padre, perché è buono
in aeternum misericordia eius
ha creato il mondo con sapienza
in aeternum misericordia eius
conduce il Suo popolo nella storia
in aeternum misericordia eius
perdona e accoglie i Suoi figli
in aeternum misericordia eius

Rendiamo grazie al Figlio, luce delle genti
in aeternum misericordia eius
ci ha amati con un cuore di carne
in aeternum misericordia eius
da Lui riceviamo, a Lui ci doniamo
in aeternum misericordia eius
il cuore si apra a chi ha fame e sete
in aeternum misericordia eius

Misericordes sicut Pater!
Misericordes sicut Pater!


Chiediamo allo Spirito i sette santi doni
in aeternum misericordia eius
fonte di ogni bene, dolcissimo sollievo
in aeternum misericordia eius
da Lui confortati, offriamo conforto
in aeternum misericordia eius
l’amore spera e tutto sopporta
in aeternum misericordia eius

Chiediamo la pace al Dio di ogni pace
in aeternum misericordia eius
la terra aspetta il vangelo del Regno
in aeternum misericordia eius
gioia e perdono nel cuore dei piccoli
in aeternum misericordia eius
saranno nuovi i cieli e la terra
in aeternum misericordia eius

Misericordes sicut Pater!
Misericordes sicut Pater!


Immagine

Illuminato da un fascio di luce, il leader supremo degli Illuminati del Pro Wrestling fende una schiera di nubi nere e fa il suo ingresso all'interno dell'arena, per la prima volta in quasi due anni. Un silenzio di religioso rispetto domina tutt'attorno, mentre Jove O. M. marcia lungo la rampa d'accesso, il passo lento, solenne, a tratti ipnotico. Giunge ai piedi del quadrato, si ferma. Poi prosegue, attraversa i gradoni d'acciaio, supera le corde e accede dentro il ring. Il caro leader si guarda attorno, alza entrambe le mani, le adagia sul casco e, lentamente, lo toglie mostrando a tutto il mondo il volto che non si può vedere...

Immagine

... LORENZO PANE!! L'ex TWNA ha un ghigno sul volto, il pubblico reagisce prima ammutolendosi, poi fischiando e insultando il leader supremo testé rivelatosi. Costui impugna un microfono e, un sorriso infrangibile, parla.

Lorenzo Pane: Termina oggi un lungo percorso iniziato sette anni fa: il mio grande piano. Ho debuttato nel 2011 come leader della TW Corporation e ora, nell'anno del Signore 2018, torno a capo del più grande gruppo che l'Universo abbia mai visto.

Numerosissimi sono i fischi, l'ex TWNA ridacchia...

Immagine

... Ma ecco che d'un tratto cala il bvio all'interno dell'arena!! Trascorrono alcuni istanti, poi le luci si riaccendono...

Spoiler:
Immagine

... JOVE OPTIMUS MAXIMUS!! Il leader supremo degli Illuminati del Pro Wrestling appare dinnanzi a un attonito Lorenzo Pane, tutt'attorno rumoroso è l'entusiasmo del pubblico! Il Quacchero Solitario, la bocca spalancata, scuote la testa, mentre Jove O. M. lo fissa immobile, il respiro metallico, spettrale. Lorenzo Pane, dunque, si sposta avviandosi verso un lato del quadrato...

Immagine

... Lì, i piedi sull'apron, lo attende Mars il musotosto! Minaccioso, brandisce la famigerata mazza da baseball dinnanzi agli occhi impauriti dell'ex TWNA, il quale spalanca le mani tremanti e indietreggia, indietreggia fino a finire dall'altra parte del quadrato, dunque si volta...

Immagine

... Z-E-U-S!! Il testadorata, i piedi appoggiati sull'apron, le mani strette alle corde, osserva misterioso l'ex TWNA, il quale scuote la testa. Pare sul punto di correre via, ma poi ecco che gli ringhia contro e gli va addosso con un pugno... Zeus lo para e lo colpisce con un Enziguri Kick! Lorenzo Pane, stordito, barcolla, ora si trova al centro del ring... Mars lo colpisce con la sua mazza da baseball contro il ventre piegandolo a metà! Dopodiché lo fa stramazzare al suolo con un secondo, violentissimo colpo contro la schiena. Il Quacchero Solitario è a terra, al centro del quadrato; dinnanzi a lui c'è Jove O. M., accanto i due araldi, Mars e Zeus...

Immagine

... Arriva Novch, che scivola dentro il quadrato, abbatte Mars con un pugno, Zeus con un poderoso Big Boot, dunque va verso il leader supremo, pronto a colpirlo. Jove O. M., però, allunga il braccio, spalanca la mano e il folle in Cristo subito si ferma. Mars e Zeus, nel frattempo, si rialzano, ringhiano contro un Novych visibilmente confuso. Lorenzo Pane intanto si sta rialzando, si appoggia al suo amico. Questi lo guarda, dunque lo aiuta a rialzarsi...

Immagine

... LO AFFERRA PER LA GOLA, LO ALZA AL CIELO E LO SCHIANTA CONTRO IL SUOLO!! L'ex leader della TW Corporation è di nuovo a terra, le braccia e le gambe spalancate, gli occhi chiusi. Sopra di lui si erge Novych il folle in Cristo, che lo osserva, le sopracciglia aggrottate. Poi si volta verso il leader supremo, dunque s'inginocchia dinnanzi a Lui. Jove O. M. si avvicina, gli tocca la testa col guanto nero e lo invita a rialzarsi. Jove O. M., Zeus, Mars e Novch si schierano all'interno del quadrato, aprendo così una nuova era per la TWC!




/----------------------------------------------/



E siamo finalmente arrivati al primo showdown della serata, quello che chiude il Kickoff e fa da grande antipasto alla Main Card di TWC Alpha Horizon 2018. Tra pochi istanti, infatti, Gunther Schmidt, l’immenso Mastino sceso dalle montagne della Baviera, affronterà la sua nuova nemesi, il gargantuesco Brauman Strow, nel primo Kendo Stick “Awesome” Match della storia della Total Wrestling Corporation. La parola passa subito a Jessica Rose, che vediamo a centro ring, applaudita dal pubblico del Madison Square Garden, ormai quasi del tutto pieno.

Immagine


JR: Ladies and gentlemen, the following contest is a Kendo Stick “Awesome” Match!!!

Boato del pubblico di New York, già carico per assistere al primo incontro della serata. Mentre il referee Simon DeJano si affianca all’annunciatrice, non ci resta che attendere l’ingresso dei protagonisti del match.

Immagine


Come vediamo, attorno al ring gli official stanno finendo di sistemare numerosi secchi d’acciaio pieni di mazze da kendo, che saranno a disposizione dei due combattenti. Infatti, come prescritto dalle “Awesome Rules”, per vincere l’incontro bisogna schienare o sottomettere l’avversario mediante manovre conclusive che abbiano visto l’utilizzo di una o più mazze da kendo. E ricordiamo che secondo un’indiscrezione, se Gunther Schmidt perderà questo match, dovrà ritirarsi dal mondo del wrestling…

Immagine


Ma ecco che la caratteristica sagoma del cane ringhiante compare su tutti gli schermi. Il Mastino entrerà nella mischia per primo!

Immagine


Mentre i fan “impazziscono”, sul titantron compare il logo rosso del membro della Bruderschaft Der Krahe Incorporated più adorato nell’orbe terraqueo.



E mentre rimbomba la sua theme, ecco sbucare dalla foschia il Brutal Crow.

Immagine


Gunther, in ring attire e t-shirt della BDK Inc. “Best in the World – Hound Edition”, avanza come un gladiatore nell’arena, portandosi al centro dello stage tra gli applausi generali.

Immagine


Alle sue spalle fa capitolino anche il fedelissimo Fritz “Paglia” Mayer, che dopo i fatti di due settimane fa, ha anche lui un conto in sospeso con il presunto figlio di Gunther Schmidt e il suo malefico mentore, ovvero il nazista Hal Cogan. Dopo qualche secondo, il Brutal Crow cala lungo la rampa, seguito dall’amico, che sfoggia una maglietta particolare, ma dal significato indubbiamente eroico.

Immagine


Una volta arrivato a bordo ring, il Brutal Crow va a salire i gradoni d’acciaio con teutonica solennità.

JR: Introducing first! Making is way to the ring. Weighting 276 pounds, and standing 6-feet-1-inch tall. Accompanied by Fritz Mayer, and representing the Bruderschaft Der Krahe Incorporated. From Ravensburg, Germany, he is the Brutal Crow... GUNTHEEEEER... SCHMIIIIIDT!!!!!

Dopo di che passa le corde e irrompe nel quadrato. Mentre un cauto Fritz Mayer opta per andarsi a piazzare in tutta sicurezza nell’area del timekeeper, Gunther getta via gli occhiali da sole, si toglie la maglietta, e dopo averla lanciata al pubblico, fa una posa da culturista, per poi mettersi in attesa del suo nemico a centro ring, le braccia conserte, e lo sguardo ferino puntato verso lo stage. Insomma, una posa epica che trasuda leggenda, degna del Colosso di Rodi.



Dopo molti secondi di attesa, ecco risuonare la sempre più vendicativa theme di Brauman Strow!

Immagine


Pioggia di fischi per il presunto figlio del beniamino di New York, che si presenta più massiccio e arrabbiato che mai.

Immagine


Al suo fianco non poteva mancare in questa resa dei conti generazionale, l’arcinemico di Gunther, colui che ha orchestrato questa nuova campagna estremista volta a ritirare il Mastino dal mondo del wrestling: il Nazista Revanscista, Hal Cogan! I due malvagi personaggi, rei agli occhi di tutti non solo di aver disturbato inutilmente la vita di Gunther, ma anche e soprattutto di aver fatto piangere la donna più bella adorabile del mondo, Agnes Schneider, si guardano intorno con le loro facce lugubri e ghignanti, dopo di che avanzano speditamente verso il ring.

JR: And his opponent! Making his way to the ring, standing 7-feet-3-inches tall, and weighting 401 pounds. From Berchtesgaden, Bayern, Germany, accompained by The Nazi Unchained, Hal Cogan, he is The Vengeful One… BRAUMAAAAAN… STROOOOOW!!!!!

Il colossale Human Panzer e il suo mentore si fermano ai piedi del ring. Qui Brauman scoppia a ridere, poi punta il dito verso Gunther, fa il gesto del tagliagole, e si procura immediatamente una mazza da kendo tramite Cogan, dopo di che eccolo balzare sull’apron e scavalcare le corde, mentre Jessica Rose fugge via e l’arbitro dà il segnale al timekeeper! Here. We. Go!


**First Ever Kendo Stick “Awesome” Match**

(If Brauman wins, Gunther will be fired, maybe...)

Gunther “The Hound” Schmidt vs. “The Vengeful One” Brauman Strow


Il Barbone Omaccione avanza verso Schmidt, che vediamo al centro del ring ancora immobile, a braccia conserte. Eccolo caricare il colpo col bastone di legno… E sferrarlo dritto verso la testa del Mastino! No! All’ultimo istante Gunther schiva la bastonata, e parte all’attacco con un paio di violentissimi pugni al volto del presunto figlio. Questi pare reggere tranquillamente i colpi di maglio del Mastino. Il quale poi afferra la mazza da Kendo. Inizia allora un violento tira e molla tra i colossi della TWC. Entrambi si strattonano violentemente, finché Brauman sferra una testata al Brutal Crow. Per tutta risposta, Gunther replica con un terrificante Bud Spencer Punch! Secondo Bud Spencer Punch! Terzo Bud Spencer Punch! Brauman accusa il colpo e molla la mazza da Kendo, arretrando. Bastonata di Gunther Schmidt al corpo del Barbone Omaccione! Seconda bastonata al corpo del mostruoso gigante, che scuote il capo e prova ad afferrare per il collo il Mastino. Gunther, la gola stretta dalla mano di Brauman, tenta di liberarsi con un paio di ginocchiate al corpo del gigante. E ce la fa! Dopo di che lo vediamo prendere le misure, posizionarsi come fosse un giocatore di baseball… E colpire in piena fronte Strow con una mazzata degna di Babe Ruth!!!

Immagine


Questa Strow pare averla sentita. Il mostro arretra fino alle corde, barcollando. Gunther getta via la mazza, ormai mezza rotta, parte alla carica, e lo ribalta oltre le corde con una Clothesline! No! Strow effettua una capriola perfetta, atterrando in piedi a bordo ring, dopo di che digrigna i denti e afferra subito il Mastino per una gamba, facendolo cadere a terra e trascinandolo fuori dal ring. Serie violentissima di colpi da parte dell’allievo di Hal Cogan. Irish Whip su Gunther, e il Brutal Crow finisce per sbattere addosso a uno dei bidoni pieni di Kendo Stick, rovesciandone il contenuto a terra. The Hound scuote il capo e si rialza. Calcio al polpaccio a tradimento da parte del malefico Hal Cogan, presente nei paraggi! Il Mastino si volta e rigolge uno sguardo assassino al Nazi Unchained, che alza le mani e arretra. Gunther si volta… E viene colpito in pieno volto da una bastonata da parte di Strow! Sangue! Il Mastino è stato ferito! Il Barbone Omaccione scoppia a ridere vedendo il presunto padre che si controlla la fronte all’altezza del sopracciglio, dopo di che prende le misure, e lo atterra con un poderoso Big Boot!!!

Immagine


Il Brutal Crow finisce a terra. Mentre il pubblico fischia Strow, questi avanza verso l’avversario, poi si china, gli rivolge qualcosa in tedesco, e con le mani cerca di allargargli la ferita sanguinante nella parte sopraccigliare sinistra! Quanta cattiveria da parte di un figlio verso il padre! “Mamma mia che match entusiasmante!” cit. Gunther tenta di difendersi come può, dopo di che viene preso a calci da Strow. A questo punto uno stanco DeJano scende dal ring e cerca di riportare l’ordine, ricordando a Brauman le regole del match. Questi lo guarda infuriato, lo mette in fuga, dopo di che afferra uno dei bidoni pieni di mazze da Kendo, e lo getta al volo dentro il quadrato. Subito dopo, il Barbone Omaccione rialza a forza Gunther, e lo rovescia dentro il ring, facendolo rotolare sotto la prima corda. Poi eccolo afferrare le corde e issarsi sull’apron. L’uomo più alto della federazione passa con calma la terza corda, infine marcia verso il Mastino, che si sta rialzando con estrema difficoltà. Attenzione! Bastonata di punta da parte di Gunther allo stomaco di Strow! Questa si, fa male. E non fatelo a casa. Il Brutal Crow si tira su, e riempe di mazzate il figlio, che non fa una piega, e si difende tenendo la guardia alta. La mazza di Gunther si rompe, come la precedenza, e Brauman scoppia a ridere…

Immagine


Brutality fulminante da parte di Gunther Schmidt! Strow perde l’equilibrio, arretra alle corde, rimbalza, e finisce preda del Mastino, che con uno sforzo sovrumano lo solleva, e lo schianta a terra sopra alcune mazze da Kendo con la GuntherBuster! I bastoni letteralmente si sbriciolano sotto il peso del gigante abbattuto. E c’è il tentativo di schienamento da parte del Brutal Crow… 1… No! Il Barbone Omaccione si divincola rabbiosamente! Gunther si tira su, si pulisce il sangue dal volto martoriato, poi sferra un calcione alla testa del mostro. Eccolo poi andare ad afferrare il bidone d’acciaio… Ma qualcuno lo colpisce a tradimento alla schiena! E’ Hal Cogan! E’ Hal Cogan! Son of a bitch! Il Nazi Unchained spedisce violentemente all’angolo il Mastino con una poderosa Clothesline from Auschwitz, poi raccoglie una mazza da Kendo… Ma Fritz Mayer lo raggiunge! Il Biondo Giocondo, armato a sua volta di bastone, si frappone tra Cogan e il Mastino, sfidando il nazista a singolar tenzone. Cogan scoppia a ridere. Mayer tira fuori una foto di Heinrich Himmler Jr., la butta a terra, e la calpesta! Cogan non ride più. E si tuffa a raccogliere la foto. A Mayer non resta allora che prendere le misure, e sferrargli una bastonata sul coppino, stendendolo come uno straccio!

Immagine


Boato del pubblico per Fritz Mayer, che sorride. Ma Brauman Strow è in piedi alle sue spalle… E l’afferra per il collo! Mayer, terrorizzato, cerca di liberarsi, ma per tutta risposta viene lanciato oltre la terza corda come un niente, finendo col rotolare violentemente fino alle transenne! Strow a questo punto emette un urlo belluino di soddisfazione, e va a controllare le condizioni di Cogan… Ma Gunther Schmidt lo afferra alle spalle, e lo ribalta a terra con un magnifico Bruderschaft Suplex! Altra mossa strepitosa da parte del Mastino, che poi si tira su, guardandosi intorno con sguardo ferino. Lo vediamo andare subito ad afferrare il secchio di metallo, dopo di che infilarlo in testa a uno smarrito Cogan! E parte poi una terrificante sagra di bastonate addosso al secchio. Il gioco della pignatta dura diversi secondi, fino alla rottura dell’ennesimo bastone, dopo di che, con una pedata, il Mastino getta Cogan a rotolare fuori dal ring, distrutto. Ma in tutto ciò, Gunther si distrae nuovamente, dando il fianco a Brauman Strow, che lo afferra nuovamente per la gola, e lo abbatte sopra alcune mazze da Kendo con una spaventosa Chokeslam!!!

Immagine


Subito dopo, ecco che arriva il secondo tentativo di schienamento della serata. 1… 2… No! Gunther Schmidt si scuote e alza una spalla. Brauman sbuffa, rialza il Mastino, e lo getta all’angolo con un Irish Whip. Poi prende la rincorsa, e lo travolge con una Running Clothesline from Auschwitz! Dopo di che afferra il Mastino, e lo getta dall’altra parte del ring con un lancio colossale. Gunther, in difficoltà, si rialza all’angolo. Il Brabone Omaccione grida il suo nome, poi parte per un’altra Clothesline from Auschwitz… Ma Gunther lo respinge con una violenta gomitata al volto! Poi lo afferra di forza, caricandoselo addosso, e lo abbatte sul suo ginocchio! Dummbreaker a segno! E schienamento! Anzi, no! Simon DeJano fa notare al Mastino che la “Awesome Rule”, riguardante l’uso di mazze da Kendo nelle mosse decisive, non è stata rispettata. E perciò niente schienamento. Il Mastino scuote il capo, si tira su, e va a prendere una mazza da Kendo, eccolo attendere che Brauman si rialzi, e via di bastonate… No! Strow anticipa il tedesco bloccandolo a forza, dopo di che eccolo sollevarlo con uno sforzo titanico, e abbatterlo a terra con una poderosa Vengeance!!!

Immagine


VEN-DE-TTAAAAA!!!!! Il colosso di Berchtesgaden ha messo a segno la sua mossa migliore! E tenta a sua volta di chiudere il match schierando il Mastino! No! No! No! DeJano scuote il capo pure stavolta! Brauman si tira su rabbiosamente e marcia addosso al referee, minacciandolo verbalmente. A questo punto il buon Simon opta per una ritirata strategica, lasciando il ring e mettendosi in salvo tra i fan delle prime file. Il Vengeful One osserva a lungo l’arbitro, dandogli del coniglio, dopo di che finisce schiantato a terra con un Bayern DDT! Gunther c’è! Gunther c’è! Il Mastino, in ginocchio, si pulisce il sangue dal volto ancora una volta, dopo di che eccolo andare a chiudere il mostruoso figlio nella Mahlzeit des Mastiff, la sua mitica mossa di sottomissione! Il Barbone Omaccione, stretto nella versione teutonica della Camel Clutch, si dibatte come un ossesso, ma non riesce a liberarsi! A questo punto riecco spuntare DeJano, che ricorda le regole al Brutal Crow. Gunther annuisce, allunga un braccio, e afferra una mazza da Kendo, che poi usa come perso direttamente sulla faccia di Strow!

Immagine


Brauman, in difficoltà, si scuote e cerca di strisciare verso le corde! Le afferra! Eh, però non conta il rope break in questo strano tipo di match, e DeJano fa spallucce. Gunther a questo punto aumenta la pressione sulla mazza al massimo! Strow urla di dolore e rabbia. Passano i secondi, e finalmente vediamo il gargantuesco individuo alzare il braccio destro, pronto ormai alla resa… Ma no! La mazza da Kendo si spezza, e Gunther cade all’indietro, mollando il Vengeful One, che si salva! Il Mastino si tira su rabbiosamente, mentre l’avversario si aggrappa alle corde, il volto segnato da una striscia rossa. Eccolo tirarsi su. Brutality di Gunther! No! Big Boot in risposta da parte di Brauman! Il gigante bavarese arretra. Clothesline from Auschwitz! No! Gunther evita, lanciandosi alle corde! Rimbalzo! Presa alla gola da parte di Brauman! Rotta dal tedesco, che gli blocca il braccio e va per la Brutality! No! Brauman si oppone con foga, sferrando una testata al canide Gunther! Seconda testata! Terza testata! Dopo di che eccolo sollevare il gigante della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, e abbatterlo al suolo con la seconda Vengeance della serata!!!

Immagine


VEN-DE-TTAAAAA!!!!! E IL RING SI SFONDA! IL RING SI SFONDA! Dopo aver scambiato nuovamente il ring per piscina, Brauman Strow l’ha sfondato mettendo a segno per la seconda volta la sua vendicativa finisher! Cose mai viste prima, che lavori! Mentre il pubblico rumoreggia, allibito, vediamo Simon DeJano affacciarsi per vedere che accade là sotto.

Spoiler:
Immagine


Ma attenzione! UNA MANOH!!! UNA MANO SPUNTA DALLA FENDITURA E AFFERRA LA TESTA DEL REFEREE, TRASCINANDOLO DENTRO AL BUCO!


Mentre il casino dei fan aumenta, vediamo un Cogan spaventato e un Fritz Mayer perplesso guardarsi intorno. Ovviamente nessuno dei due ha coraggio ad alzare il telo e dare un occhio a quello che sta accadendo. Perché vediamo più volte il ring scuotersi, e provenire urla belluine da sotto… Dopo alcuni secondi d’incertezza, però, ecco che Simon Dejano rotola fuori, lo sguardo tramortito di chi ha appena visto la morte. Il referee striscia via, mentre dall’altra parte del ring vediamo strisciare fuori sia Gunther, che Brauman. I due colossi sono armati con una Kendo Stick su cui è avvolto del filo spinato. Eccoli che si rialzano. E si colpiscono a vicenda con quelle armi pericolosissime! “THIS IS AWESOME!” cit. Adesso pure Brauman Strow sta sanguinando dal volto. Specie dopo la bastonata appena ricevuta in fronte. A cui segue una tremendissima et mirabilissima Brutality!!!

Immagine


Il Mastino osserva il mostro che si dimena a terra come fosse colpito da un attacco epilettico, poi scuote il capo e butta via l’ennesima mazza rotta. Eccolo andare a recuperarne un’altra da terra. Che però improvvisamente si anima da sola e lo colpisce!

Spoiler:
Immagine


Madre de dios! Quella non è una mazza da Kendo! E’ Esagon Junior, l’ingoverbabile wrestler messicano, nonché genio dei travestimenti! Il Titubante Lestofante rifila un Low Blow al Mastino, che cade in ginocchio con un grugnito di dolore, dopo di che sferra al suo storico nemico una serie di Buzzsaw Kick, fino a stenderlo al tappeto!

Immagine


A questo punto Mucho Rudo scoppia a ridere, poi afferra una mazza da Kendo e la tira addosso ad Hal Cogan, che gli si stava avvicinando per congratularsi dell’intervento.


Dopotutto, in quanto ingovernabile, Esagon non ha amici. Ora però, il Titubante Lestofante si guarda intorno famelicamente. Eccolo fare un ghigno malefico, e andare a prelevare un’altra mazza da Kendo da uno dei bidoni d’acciaio, quando all’improvviso ecco spuntare…

Spoiler:
Immagine


UNA MANOH!!! DI NUOVO!!! E stavolta da dentro il bidone!!!

Immagine


La manoh, armata di mazza, colpisce in pieno volto Esagon Jr., scacciandolo. Dopo di che vediamo una figura tanto misteriosa, quanto nota a tutti i fan del mondo, emergere ed uscire dal contenitore di mazze da Kendo!

Immagine


IT’S STENG! OH MY GED!


L’individuo più straordinario della TWC, avanza a fronteggiare Esagon Junior. Mucho Rudo, frustrato dall’ennesimo intervento di STENG!, oh my ged, volto a mandare a monte la sua incursione, non ci vede più dalla rabbia, e gli grida in faccia tutto il suo disappunto in lingua spagnola, seguito da un tentativo di Spinning Heel Kick! No! STENG!, oh my ged, respinge il calcio del Titubante Lestofante, dopo di che, tra le grida di giubilo del pubblico, lo abbatte con il suo pugno della morte, riducendolo ai minimi termini!!!

Immagine


A questo punto STENG!, oh my ged, si guarda intorno, annuisce, dopo di che scivola sotto il ring, ritornando nel sottosopra. Hal Cogan nel frattempo, controlla la situazione e non appena il misterioso individuo scompare, prepara la sua vendetta su Gunther, tirando fuori da un sacchetto due mazze da Kendo rosse con i simboli della svastica sul manico nero. Ma attenzione! Fritz Mayer gli si para davanti con una strana mazza da Kendo blu con manico bianco, difendendo l’amico e sfidandolo a duello! Cogan scoppia a ridere egetta via il mantello nero, dopo di che unisce solennemente i manici delle mazze da Kendo naziste, facendone un’arma unica. Bastonata di Fritz Mayer alla gamba di Cogan, che arretra bestemmiando e gridando al biondo che non aveva ancora finito di prepararsi. Fritz fa spallucce, dopo di che ecco iniziare un duello degno dello scontro tra Obi Wan Kenobi e Darth Maul, col pubblico che canta la theme di Star Wars! Dopo soli dieci secondi di battaglia, tuttavia, il giovane padawan Fritz Mayer viene disarmato e pestato dalla furia nazista di Cogan. Che ridendo, comincia a malmenare l’amico di Gunther Schmidt. Tuttavia, non ha fatto i conti proprio col Mastino, che rinviene alle spalle del nazista. Cogan, si volta e perde il sorriso. Gunther gli trappa di mano l’arma, la spezza in due, e lo bastona come se non ci fosse un domani! Dopo di che lo afferra, e lo disintegra addosso a uno dei tavoli di commento con una possente Auf Wiedersehen!!!

Immagine


Con Cogan ormai dato per morto, Fritz che gli dà l’ok sorridendo nonostante le botte ricevute ed Esagon più morto che vivo che si sta trascinando via, A Gunther non resta che porre fine alla pratica Brauman Strow. Il Mastino getta un altro secchio pieno di mazze sul ring, dopo di che lo vediamo andare a gettare il suo nemico dentro il quadrato. Poi Gunther si arrampica stancamente sull’apron. Ma attenzione! Brauman Strow lo afferra mentre passa le corde, e abbatte il Mastino con un DDT! Subito dopo, eccolo rialzarsi, ferito e sanguinante, e strapparsi di dosso la maglietta ormai logora. Il gigante risponde agli insulti dei fan digrignando i denti e facendo il gesto del tagliagole rivolgendosi a un Gunther in estrema difficoltà. Eccolo andare a prendere a calci suo padre. Brutalmente. E ripetutamente. Dopo di che lo vediamo andare a procurarsi quattro Kendo Stick, che poi piazza a centro ring una accanto all’altra. Infine Brauman va ad afferrare il gigante di Ravensburg. Dopo una serie di insulti misti a sguardi vendicativi, il Barbone Omaccione solleva ancora una volta Gunther sulla propria spalla! Ecco la breve rincorsa… E la Vengeance viene effettuata con successo sopra le mazze da Kendo, che si sbriciolano!!!

Immagine


VEN-DE-TTAAAAA!!!!! SULLE MAZZE DA KENDO! E’ FINITA! Il Brauman Strow, ansimando per lo sforzo, si appoggia sul petto di Gunther e lo schiena! E DeJano effettua il conteggio! 1… 2… e 3!!! NO!!!!!!!!!! KICKOUT! KICKOUT! KICKOUT IMPOSSIBILE DA PARTE DI GUNTHER SCHMIDT! Il Brutal Crow si salva per un millisecondo da una sconfitta che ne avrebbe pregiudicato letteralmente la carriera! Il pubblico tira un sospiro di sollievo, mentre alcuni fan hanno un malore per la tensione e soprattutto il rischio di perdere il loro pilastro comedy. Di tutt’altro avviso pare Brauman Strow, che incredulo di quanto accaduto, IMPAZZISCE DEFINITIVAMENTE!!! Eccolo andare a scalciare le mazze da Kendo a destra e a manca, dopo di che si strappa alcuni ciuffi di barba e capelli gridando come un ossesso. Poi, il Barbone Omaccione afferra il bidone d’acciaio e minaccia di uccidere Simon DeJano, reo di aver contato lentamente… Ma Gunther Schmidt l’afferra da dietro, e lo abbatte all’angolo con un Niddhogr Suplex terrificante!!!

Immagine


Il mostro impazzito si scuote e si rialza. Il Mastino allora lo abbranca di nuovo in corsa, e lo getta di schiena sul bidone con una incredibile Mastiff Press Slam accompagnata! Ma non basta! Il Brabone Omaccione non ci vede più dalla follia! Si rialza di nuovo…

Immagine


BRUTALITY TERRIFICANTE DA PARTE DI GUNTHER SCHMIDT!!! Brauman Strow arretra sputando bava e sangue. Poi barcolla verso Gunther, gli occhi spiritati, la lucidità ormai persa, ma la rabbiosa sete di vendetta per nulla esaurita… A questo punto, il Mastino dà fondo a tutte le energie, e sostenuto dal pubblico, eccolo caricare sulle spalle un’ultima volta il mostruoso figlio. Gunther fa un passo verso una mazza da Kendo solitaria, rimasta intonsa a centro ring… E VISCARICA SOPRA DI TESTA BRAUMAN STROW CON UNA MICIDIALE RAGE OF THE TITANS!!!!!

Immagine


E stavolta Strow resta immobile a terra!!! Gunther, esausto, appoggia un braccio sul petto del mostro. Simon DeJano va per lo schienamento decisivo… 1… 2… e 3! 3!!! 3!!!!! E’ FINITA! E’ FINITA! GUNTHER SCHMIDT HA SCONFITTO IL TITANICO BRAUMAN STROW, SALVANDO LA CARRIERA!!! E IL NAZISMO HA PERSO ANCHE STAVOLTA!!!

Spoiler:
JR: The winner of this match, by Pinfall… GUNTHEEEEER… SCHMIIIIIDT!!!!!


“WHAT A MATCH!” Cit. Mentre nell’aria rimbomba la sua theme da guerra, vediamo il Mastino tirare il fiato e rialzarsi con estrema difficoltà. Eccolo appoggiarsi alle corde, dove DeJano gli alza il braccio in segno di vittoria. Mentre il pubblico festeggia e fa baldoria sugli spalti in stile Potere al Popolo, il gigante di Ravensburg scende dal ring e va a rialzare l’amico Fritz Mayer. Dopo di che i due si allontanano lentamente verso lo stage, salutati e abbracciati dai fan. Mentre di Hal Cogan non vi è più alcuna traccia, ecco che un nugolo di infermieri e strani uomini in camice bianco accorrono sul ring, dove Brauman Strow viene “soccorso”, ovvero legato a una barella e immobilizzato con quella che pare una camicia di forza. E con le immagini del Mastino e di Fritz che arrivano sullo stage, girandosi per ottenere le meritate ovazioni dei fan dopo aver trionfato in questa mitologica battaglia, termina qui il Kickoff di Alpha Horizon 2018. Adesso una breve pausa, poi si comincia con il primo pay-per-view della stagione. Non andate via, restate con noi!





Up Next: Alpha Horizon 2018


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 22:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Immagine




And now, from Madison Square Garden, New York, TWC proudly presents: Alpha Horizon


Immagine


Immagine


Benvenuti ad Alpha Horizon, ladies and gentlemen!

Immagine


Dopo il misterioso cancellamento di Sunshine molte domande sono rimaste senza risposta, è stato già comunicato che Virgil Brown Jr. farà un discorso al pubblico per risolvere questi dilemmi. Nella serata però ci aspetta molto altro, il lungo regno della lega potrebbe giungere al termine contro gli EWE, Brunild ha davanti a sé un grosso scoglio di nome Cornelia prima di poter arrivare alle rive di War of Change come campionessa, Thunder e Fred risolveranno i loro problemi così come Lance Murdock e BBB, mentre nel main event avremo la prima difesa titolata di Jack Keenan contro Sanshkin! Ma prima sentiamo cosa Virgil ha da dirci a riguardo del Red Death match di Sunshin ed il Ladder match tra Viola e Morgan la cui annunciata firma del contratto non è stata fatta. Ecco che risuona la theme del GM!



Immagine


Il general manager non sembra di grande umore. Ha un'espressione da funerale quando inizia a parlare.

VB:Mi dispiace profondamente ma ho delle terribili notizie da darvi. Come avete potuto vedere venerdì scorso abbiamo dovuto cancellare la messa in onda di Sunshine. Ci siamo trovati costretti a farlo quando alcuni tra i nostri wrestler sotto contratto hanno rifiutato improvvisamente di presentarsi ed apparire in tv. E da questi wrestler non me lo sarei mai aspettato, perché li rispettavo profondamente, ed ero convinto fossero tra le persone migliori che avessimo qui dentro. Beh, evidentemente mi sbagliavo.

Virgil fa una pausa con lo sguardo molto triste perso nel vuoto.

VB:I wrestler a cui mi riferisco sono Lucy Fisher e Viola Vixen, ai quali si aggiunge Leonard Black anche se lui non era annunciato per Sunshine. E' stata una cosa assolutamente improvvisa e priva di ogni spiegazione, almeno per il sottoscritto, al quale non è arrivata alcuna risposta dopo innumerevoli chiamate e messaggi. La non presenza di Lucy e Viola ci ha costretto a cancellare il Red death match e la firma del contratto con Morgan, ragione per cui abbiamo proceduto alla cancellazione della messa in onda.

Virgil sospira sconsolato.

VB:Ora, Lucy Fisher e Leonard Black hanno comunicato le loro intenzioni di rescindere immediatamente il contratto tramite i loro avvocati, nonostante le salatissime multe che li aspettano per le loro sciagurate azioni. Di Viola Vixen però non abbiamo saputo nulla dopo il dramma di Sunshine, ragione per cui mi illudevo che fosse rinsavita e si sarebbe presentata ugualmente stasera. A quanto pare ho di nuovo eccesso di fiducia nei confronti di queste persone.

Virgil si porta una mano tra gli occhi mentre il pubblico fischia violentemente e urla "We want refunds!"

VB:Fidatemi, so perfettamente come vi state sentendo in questo momento perché è quello che provo anche io, ed io ci sto anche peggio. Ora, visto che Leonard Black non fa più parte della twc, Sigfried Jaeger sarà costretto a difendere i titoli di coppia in quello che è ora un handicap match contro gli EWE. Per quanto riguarda il ladder match, sfortunatamente, credo proprio che dovrò...

Le parole di Virgil vengono interrotte dalle luci che si spengono improvvisamente! Seguono alcuni secondi di silenzio che vengono poi riempiti dalla theme di Viola!



Il pubblico esplode in una reazione incredibile! Un fascio di luce inquadra una figura di spalle sullo stage: pantaloni di pelle nera con una striscia verde, bomber da toxic avenger ed una cuffia nera sui capelli. La figura è indistinguibile, il pubblico grida ad alta voce per Viola. Adesso si porta una mano sulla testa e si sfila il berretto rivelando una lunga chioma... rossa! Cosa?! Il pubblico si ammutolisce mentre la donna si gira mostrando finalmente il volto.

Immagine


E' Beverly Bailey! Non si tratta di Viola Vixen ma della sua partner Beverly Bailey! Il pubblico esplode in una bordata di fischi nei confronti della rossa che sorride divertita osservandoli. Poggia un gomito sulla spalla di Virgil, stupefatto, ed avvicina la bocca al microfono che lui tiene in mano.

BB:Mi dispiace ma credo proprio che non vedrete più la vostra amata Viola su un ring twc. Mai più!

Il pubblico fischia sempre più forte, Beverly sfila il microfono dalle mani di Virgil.

BB:Non è me che dovete fischiare, ma i vostri stupidi eroi che voi avete messo su un piedistallo e che ora vi hanno abbandonato, rivelando la loro vera natura. Sapete, secondo me non è affatto un caso se Viola e il suo maritino abbiano deciso di svignarsela proprio quando la vecchia leonessa avrebbe dovuto vedersela con la sottoscritta furia rossa dentro ad un ring, in un match sanguinoso. E' evidente che la cara Lulu tremasse di paura al solo pensiero di dividere il ring con me, e scappando con la coda tra le gambe, ha provato quanto io avessi ragione su di lei. E' falsa fino al midollo, non è neanche lontanamente l'eroina che pensa di essere. E' una schifosa vigliacca che mi ha privato del piacere di mandarla di nuovo in coma con le mie manine.

Beverly sputa a terra rabbiosa.

BB:Questo posto non ha bisogno di eroi, abbiamo appena visto quanto siano falsi. E' per questo che la twc ha bisogno di un Villain per ristabilire l'equilibrio, o meglio, una Villainess!

La rossa si indica con un pollice, prendendo altri fischi.

BB:Ormai sono priva di ogni limite e di ogni peso morto. Sono pronta a tutto per ribaltare questo posto da cima a fondo. Ma, ops, immagino che molti di voi si stiano chiedendo... Che fine ha fatto Viola? Lasciate che ve lo dica io...

Beverly si sfila il bomber da toxic avenger, rivelando un gilet di jeans con il logo delle Sick Chicks sulla schiena. La rossa tiene il bomber davanti a sé con una mano e lo fissa con occhi lucidi.

BB:Viola è una schifosa puttana che aveva deciso di abbandonarvi, proprio come i suoi amichetti. Ma lei ha fatto di peggio, perché questo avrebbe significato abbandonare anche me. Non le era bastato fare tutto il suo teatrino ritirandosi la prima volta, senza che mi avesse detto un cazzo, no. Dopo si e no un mese dal suo ritorno ecco che scopro che se ne va di nuovo, solo quando ero già arrivata a Miami e mi hanno comunicato che le vostre eroine hanno rifiutato di partecipare allo show e perciò avevo appena fatto un viaggio inutile. E lì ho finalmente capito che dovevo fare ciò che andava fatto...

La furia rossa sputa sul bomber della Toxic Avenger e lo getta a terra, calpestandolo, mentre delle lacrime escono dai suoi occhi nonostante la sua risata.

BB:Mi sono liberata di un peso inutile. Sono tornata a casa e non appena l'ho vista mi sono rifatta della mia dose di violenza che non ho ottenuto con Lucy. L'ho ridotta in condizione pietose, inumane e disgustose. Ed ho goduto ed ho pianto per ogni singolo istante mentre lo facevo. Alla cara Lulu piaceva ribadire come non mi meritassi l'amore di Viola, sfortunatamente era il contrario. Io ho dato ogni fibra del mio corpo a quella meravigliosa cattiva ragazza che avevo incontrato sulle spiagge della Frontline Arena. Ma quella cattiva ragazza non era che un lontano ricordo. L'avevo capito da tempo che dovevo liberarmi della sua tossica influenza al più presto, ma mi rifiutavo. Amavo troppo quella lurida puttana, ma ora finalmente sono libera!

Beverly ride e mette in mostra la targa cucita sul davanti del gilet che recita "The Sickest Chick".

BB:Libera di qualsiasi peso, posso essere me stessa al 100% e mandare in cenere questo pisciatoio. E direi di iniziare questa nuova fase della mia vita con i fuochi d'artificio. Virgil, stavi per caso cancellando il ladder match valevole per una preziosa shot per mancanza di contendenti? Beh, hai appena trovato il tuo rimpiazzo! Non vorrai mica cancellare un match ed attirare ancora di più l'ira di questi cari spettatori, vero? E poi lo stage è già apparecchiato!

La rossa indica le varie scale presenti a bordo ring. Virgil osserva contrariato Beverly ed annuisce.

VB:Non è neanche lontanamente quello che volevo offrirvi ma è l'unica soluzione che ho per non cancellare il match. Mi dispiace, ragazzi, e spero vivamente che Morgan non abbia da ridire perché oggi non è affatto giornata. Beverly fila su quel ring perché il ladder match valevole per una title shot al titolo femminile o TWC inizia adesso! Morgan, vieni fuori.



La theme di Morgan risuona e The Orphan compare sullo stage poco dopo!

Immagine


Osserva da capo a piedi Virgil e fa un sorrisetto prima di percorrere la rampa con calma. Jessica Rose annuncia le regole del match, Beverly nel ring ed ora Morgan. Sean arriva nel ring e squadra Beverly con aria di superiorità, senza preoccupazioni. La campanella suona e questo match ha inizio!

Ladder Match for a shot at the World Title: Sean Morgan vs Beverly Bailey


I due si squadrano attentamente, in attesa di fare la prima mossa si spostano con cautela uno vicino all'altro. Beverly alza le braccia, sembra voler procedere con un clinch e Morgan la imita, la rossa però si getta a terra e scivola velocemente fuori ring. Sean non si fa problemi a seguirla ma nel frattempo Beverly impugna una scala chiudendola. La fa scivolare dentro il ring mentre Morgan esce e poi inizia a correre attorno al quadrato, seguita dall'orfano. Scatta dentro il ring e prima che Morgan possa salire sull'apron si getta con una baseball slide contro la scala che viene mandata addosso a Morgan! Beverly adesso prende la scala e la apre a centro ring, rapidamente inizia la scalata ma Morgan torna nel ring e la afferra per un piede, portandola a terra. Adesso è lui a salire ma Beverly ricambia il favore e lo sorprende con un calcio nelle parti basse. Morgan si accascia a terra con le mani giunte tra le gambe e la rossa rinizia la scalata. Sean però combatte il dolore e da terra la blocca per il piede. Si rialza e la porta a terra per poi sbatterle la faccia su un piolo, la afferra per il collo e la fa volare oltre la terza corda per poi salire sulla scala. Beverly però si aggrappa all'apron, rapidamente torna nel ring e butta giù Morgan. Beverly va all'attacco ma Sean la sorprende con uno schiaffo sul volto. La prende per una irish whip ma non la lascia andare, si gira tirandola di scatto verso di lei e la manda violentemente di faccia contro il lato della scala che tentenna! La prende per il busto e la manda addosso alle corde, al rimbalzo la solleva in aria e con un flapjack la manda ad infrangersi sul sostegno della scala!

Immagine


Beverly tossisce e rimane appesa sul sostegno al centro della scala, Morgan va alle corde e mette a segno un dropkick sul suo sedere che la fa cadere in mezzo alla scala. Sean inizia a scalare, Beverly estende una mano e gli blocca il piede. L'ex diamond champion però si lascia cadere, portando così il braccio della rossa a sbattere violentemente contro i pioli della scala. Ora la solleva, la chiude e la posiziona sopra la sua mano ma Beverly rotola via e riesce a mettere a segno un drop toe hold che manda Morgan di faccia contro la scala che stava reggendo. Balza in piedi e connette un rapido double foot stomp sulla nuca che lo manda di faccia di nuovo contro la scala. Va alle corde, balza brevemente sulla seconda e lo schiaccia sulla scala con un leg drop. Adesso la rossa prende la scala e la poggia contro un angolo, solleva Morgan e lo posiziona tra le gambe. Mette in mostra i bicipiti... e solleva Morgan sopra la sua testa! Parte in corsa verso l'angolo ma Morgan riesce a scendere dal treno durante la corsa. Beverly fa a malapena in tempo a voltarsi che Morgan le afferra la faccia con una mano e la spinge contro la scala all'angolo. Beverly rimbalza e Morgan la spinge di nuovo contro la scala, Beverly viene di nuovo rimbalzata tra le braccia di Morgan che questa volta la blocca. La prende per una STO, va in corsa contro l'angolo e la schianta con una running STO contro la scala che si infrange!

Immagine


Beverly rimane immobile tra le macerie della scala contro l'angolo, gli occhi fissano il vuoto. Morgan lentamente si rialza e ride dell'accaduto, trascina via Beverly come una bambola di pezza che non oppone alcuna resistenza. Si trovano ora a centro ring e la ragazza non dà segni, Morgan la osserva e ride. La posiziona tra le gambe e la solleva sopra la testa. "Now, that's how you do it!" dice alla ragazza mentre parte in corsa, verso le corde... e scaraventa Beverly con una powerbomb oltre la terza corda mandandola a schiantare di schiena contro una scala aperta! Mio dio, e siamo solo all'inizio del match! Beverly sbatte malamente la nuca e la schiena contro i pioli della scala che si infrangono immediatamente. La scala devastata cade a terra e così fa Beverly. La vediamo con un taglio sulla nuca ed uno sulla schiena attraverso la canottiera lacerata dall'urto. Un medico interviene immediatamente a medicare le ferite mentre fischi arrivano dal pubblico. Morgan neanche sembra felice dell'accaduto e scuote la testa. Urla di no e si porta sull'apron, il medico tampona il sanguinamento della rossa ma attenzione! Morgan si gira di scatto e salta con un moonsault dall'apron: LAST CHANCE! Morgan si getta con la Last Chance addosso a Beverly e al medico, no! Beverly afferra il medico e lo spinge contro Morgan per poi scansarsi dalla traiettoria! Prende fiato e si pone un indice sopra al naso indicando al pubblico di stare zitto, probabilmente non ha preso bene i fischi per il suo medicamento. Si rialza e poco dopo lo fa anche Morgan dopo l'urto con il medico ma non appena si volta Beverly gli rifila un altro calcio tra le gambe, ben più forte del precedente. Morgan crolla in ginocchio e Beverly scivola nel ring. Si tasta la nuca con la mano, trovandola imbrattata di sangue. Lecca il sangue dalla mano e soddisfatta dal sapore corre verso le corde, prende pienamente il rimbalzo per avere più slancio, prende ancora il rimbalzo dal lato iniziale e vola... sopra la terza corda! E si getta di testa contro Sean Morgan con un tuffo pericolosissimo!

Immagine


I due rimangono a terra per un po', la prima a rialzarsi è Beverly che rialza Morgan, gli torce un braccio e poi lo sbatte su ciò che rimane della scala rotta. Non lascia il braccio e lo tira a sé rialzandolo e mandandolo contro le barricate, sempre senza lasciare il braccio. Adesso sale in cima alle barricate, trova l'equilibrio, percorre alcuni passi su di esse e poi si getta a terra trascinando Morgan in una Rolling Armdrag. Ancora non lascia il braccio! Si rialza con un nip up e porta Morgan verso di sè con la presa al braccio... BloodRainmaker!!!

Immagine


Beverly si passa un dito sulle labbra e poi indica in alto, coperta da una valanga di fischi dopo il furto della famosa finisher di Viola Vixen. Morgan è steso a terra, Beverly con calma prende una lunga scala da sotto il ring e la fa scivolare nel quadrato. Sale dentro ed afferra la scala, aprendola al centro. Controlla per bene la posizione rispetto al contratto... ed inizia la scalata! Morgan si rialza solo ora, ed è pesantemente stordito. Con un braccio afferra un pezzo della scala rotta e riesce a salire sull'apron. Beverly è all'incirca metà della scala quando Morgan le tira addosso il pezzo di scala facendola bloccare. Riesce così a guadagnare tempo ed entrare nel ring, si posiziona sotto Beverly e mette la testa tra le sue gambe staccandola dalla scala. Beverly è in posizione powerbomb, avverte il pericolo e si afferra ad un piolo della scala per non farsi portare in avanti. Morgan fa forza e riesce a staccarla ma Beverly continua a mettere il peso all'indietro rendendo difficoltosa la manovra. Sean decide allora di accontentarla ed invece di una powerbomb mette a segno un alley oop facebuster contro la scala! Beverly finisce dritta di faccia contro un piolo della scala e precipita a terra. In stato confusionale si rialza, un graffio è apparso sulla fronte e Morgan ha la buona idea di allargarlo. La prende per i capelli e la sbatte contro un piolo più e più volte. Lascia Beverly stordita con la faccia su un gradino mentre lui inizia la scalata sopra di lei. Le schiaccia la testa con un piede, stacca il piede e ve lo ripoggia con slancio. Ora si regge saldamente alla scala con le mani, stacca i piedi dalla scala che si inclina leggermente e subito li tuffa addosso la testa di Beverly con una sorta di double foot stomp che le fa sfondare il piolo! Morgan perde l'equilibrio e cade ma si ricompone facilmente, Beverly al contrario rimane stesa sul piolo inferiore a quello rotto, la ferita sulla fronte ora è molto più ambia e piena di sangue. Morgan tranquillamente riprende la scalata, supera Beverly e si avvicina alla meta quando la rossa gli blocca il piede! La londinese, con la faccia ancora affondata sul piolo, ha il braccio alzato con la presa attorno alla caviglia dell'avversario. Sean va per scalciarla ma lei lo precede e spinge il piede all'interno della scala! Morgan impreca e si regge alla scala con le mani e l'altra gamba. Cerca di liberarsi ma Beverly sale il primo gradino e lo stordisce con un uppercut, lo afferra al collo... E si getta per una Tower of London dalla scala!!!

Immagine


Mamma mia!! Il match è iniziato non da molti minuti ma questi due non si stanno risparmiando affatto ed ora subiscono le conseguenze degli attacchi subiti, infatti entrambi sono stesi a terra stremati. Passano una manciata di secondi quando i due danno segni di vita, Beverly arranca verso le corde e si rialza. Morgan la imita poco dopo. La New Bailey afferra l'avversario al collo e alla gamba: Balance of justice! NO! Morgan ribalta e la schianta con una bodyslam! Vede la scala, ora in bilico poggiata alle corde a causa dell'urto precedente, ed afferra Bev per le gambe. La trascina per qualche passo e la manda con un rocket launcher addosso alla scala! La rossa si tiene la faccia tra le mani dimenandosi per il dolore, Morgan chiude la scala e la tiene in verticale, mandandola sopra l'addome della rossa che tossisce. Sean adesso vede il buco del piolo mancante, con un calcio fa saltare il suo corrispettivo dall'altro lato ed ora si porta la scala sulle sue spalle. Usa la fessura come comodo inserimento per la testa che mette in mezzo alla scala ed aspetta che la rossa si rialzi per darle un colpo di piatto oscillando la scala. Con un gemito la londinese va ancora a terra, gattona e si rialza poco dopo, prendendosi un altro colpo di scala. Si riporta ancora in piedi, Morgan va per un colpo in corsa ma Beverly abbassa la testa di scatto e colpisce... Closed Gates!

Immagine


Beverly ruba un'altra delle più famose manovre di Viola ed impatta un superkick sulla scala che si ripercuote su Morgan il quale cade a terra. Morgan sta cercando di liberarsi della scala quando Beverly gliela schianta sul muso con un low dropkick! Morgan cerca di strisciare via ma lo blocca con un pestone sul braccio. Adesso apre la scala nonostante sia a terra per poi infilarci il braccio di Morgan, violentemente lascia andare il lato che impugnava che si richiude con ferocia addosso al braccio dell'orfano! Sean urla di dolore ma Beverly ripete il procedimento, e ancora una volta! Morgan rimane col braccio bloccato in mezzo alla scala e Beverly salta sulla seconda corda e poi sulla scala con un legdrop! Sean riesce a liberare il braccio che gli pende martoriato dal corpo e si rialza, infuriato e dolorante. Sferra un pugno col braccio sano ma la rossa blocca facilmente e glielo passa tra le braccia, bloccandolo. Afferra l'altro braccio e va con una Justice Slam sopra la scala!

Immagine


Morgan rimane paralizzato sopra la scala e Beverly esce dal ring per recuperarne un'altra. Rientra ed afferra la scala ma invece di aprirla la scaraventa addosso a Morgan che finisce in un sandwich di scale! Adesso sale sulla terza corda... e si getta con una senton sopra la scala, schiacciando Morgan! Beverly subisce però il contraccolpo dell'incontro con l'acciaio, infatti si tiene la schiena con una smorfia di dolore; ma a Morgan, sepolto tra le scale, deve essere andata molto peggio. L'inglese ancora una volta esce dal ring per recuperare una scala. Stufa di uscire ogni volta ne recupera due e le trascina sul ring. Apre la più grande e la posiziona a centro ring, osserva Morgan che ancora non risponde e gli lancia contro l'altra scala. Dolorante inizia a salire, gradino dopo gradino dopo gradino dopo gradino. E' ormai in cima, sfiora il contratto, ma Morgan emerge dalla tomba di scale! Al volo gliene lancia una che la fa tentennare, le lancia l'altra ed infine la terza la tiene in mano invece di lanciarla, schiacciando Beverly tra le due scale... e cade! Beverly cade all'indietro, attutita dalle due scale precedenti che si deformano! Morgan inizia immediatamente la scalata dal lato opposto, Beverly è incapace di alzarsi ma riesce ad estendere le gambe, con le quali dà un debole colpetto alla base della scala. Con fatica alza le braccia e si aggrappa alla prima corda mentre con i piedi spinge il primo dal basso verso l'alto... E la scala si inclina! Morgan continua imperterrito ma l'inclinazione della scala aumenta ed è costretto ad abbandonare la nave! Salta verso le corde per poi finire a terra mentre la scala finisce addosso alle corde. Beverly rimane immobile dopo lo sforzo compiuto ed è facile vittima di Morgan che si rialza in poco tempo. Restituisce il favore ed ora è lei a finire in un sandwich di scale. Riprende la scala e gliela lancia addosso ma Beverly riesce a rotolare via. Morgan però la prende alle spalle e la scaraventa con un German Suplex sopra le scale! Beverly si tiene la nuca con le mani che velocemente si tingono di rosso, la ferita si è riaperta. Morgan la afferra e la mette in posizione powerbomb ma Beverly riesce a cadere dietro di lui. Morgan si gira e lei riesce a sferrare un Closed Gates improvviso! Morgan barcolla, altro Closed Gates! Terzo Closed Gates! Morgan crolla in ginocchio, dropkick alla nuca e Morgan finisce a quattro zampe. Beverly prende fiato mentre Morgan punta il braccio infortunato a terra per rialzarsi insieme all'altro. La rossa però ha altri piani e frantuma il braccio di Morgan con uno stomp terrificante!!!

Immagine


Morgan salta per il dolore, tenendosi il braccio, che neanche un esorcizzato. Strilla di dolore mentre si dimena per il ring. Beverly barcolla per i danni subiti finora e poi scalcia le scale. Ne prende una e la lancia addosso all'angolo. Afferra Morgan che si sta ancora dimenando e lo prende per braccio e collo: lo solleva in aria... Balance of Justice sulla scala all'angolo!

Immagine


Morgan è ora a terra esanime, Bailey invece cerca di rialzarsi il più in fretta possibile, ma la fatica e i colpi si fanno sentire e infatti il primo tentativo di rialzarsi non va a buon fine. La rossa, però, non demorde e, riesce a usare le corde come leva tornare in piedi. Bev si guarda intorno, Morgan sembra non in grado di intendere e volere, niente può fermarla. La New Bailey prende ora una scala, sempre però condizionata da tutte le forze utilizzate finora, anche se sembra aver tutto il tempo che vuole a disposizione. La poggia esattamente sotto il contratto e inizia la lenta scalata verso la gloria personale e la shot titolata. Nel frattempo però Morgan ha ripreso conoscenza e controlla cosa sta succedendo intorno a lui e nota che la Bailey è a due gradini dal vincere l’incontro. The Oprhan con la forza della disperazione si rialza di scatto e placca, in pieno stile football americano, la scala. Ma la lottatrice londinese è stata abbastanza brava da rimanere appesa al contratto, tutto il pubblico è incredulo! Sono attimi tesissimi, Morgan cerca di saltare colpendola, ma non sempre ci arriva, nel mentre Bailey prova a aggrapparsi per raggiungere il gancio facendo leva solo sulle sue braccia, ma i colpi che arrivano di tanto in tanto dal basso la fanno sbilanciare e Beverly perde la presa precipitando… MA MORGAN RIESCE A PRENDERLA AL VOLO E A CONNETTERE CON LA KANSAS BOMB!! MANOVRA INCREDIBILE!!

Immagine


Bev urla dal dolore alla schiena, Morgan invece si ritrova seduto sul ring e si trascina verso l’angolo più vicino, tenendosi il braccio manomesso in precedenza. Utilizzando le ginocchia Sean si rimette in piedi, prende il centro del quadrato e alza un braccio al cielo, provocando il pubblico, che prontamente lo fischia. Ghigno di Morgan che poi si guarda intorno, il suo avversario è a terra che si tiene la schiena, allora il wrestler di Kansas City prende una scala.. E la lancia fuori dal ring!! Ripete questo procedimento per tutte le scale presenti all’interno del quadrato per poi appoggiarsi ad un turnbuckle puntando la lottatrice inglese che si sta lentamente rialzando. Sembra che l’Unstoppable Machine voglia finire la rivale senza l’utilizzo delle scale. Bev è in piedi e Morgan si lancia per una Crothesline, ma The Face of Justice passa sotto evitando la mossa. I due sono agli angoli opposti del ring, si guardano e si lanciano insulti, finchè Morgan non fa segno alla Bailey di farsi avanti e, ovviamente, la ragazza non si fa attendere. Serie di clinch, che però si interrompono quasi subito visto il problema al braccio di Morgan. Bev riesce finalmente a sfruttare questa cosa colpendo con un Uppercut l’orfano, che prontamente risponde con la stessa medicina e inizia una serie di Uppercut alternati. La serie termina quando Sean va a vuoto e la New Bailey lo stende con la ArmSuplex!

Immagine


Morgan rotola dolorante vicino alle corde, Beverly lo segue immediatamente perché vuole chiuderlo nella Division Jack, ma Sean sgattaiola fuori dal ring. Ancora una volta Bev non vuole lasciare nemmeno un secondo di tregua al suo avversario e lo raggiunge. Sean è ancora in ginocchio quando la rossa si lancia contro di lui con una ferocia inaudita. Scarica di pugni sul volto del wrestler di Kansas City per poi rialzarsi e connettere con i Fishn’Kicks su un Morgan nuovamente in ginocchio! Tremenda serie di calci che mette a dura prova la resistenza dell’Unstoppable Machine. Ma quando sembra essere arrivato il calcio conclusivo, Sean si abbassa e colpisce con un pugno le parti intime di Beverly, facendole provare lo stesso dolore che la New Bailey gli ha già provocato un paio di volte questa sera. Bev arranca al tappeto e Morgan si posiziona sopra di lei colpendo ripetutamente la ferita con dei pugni chiusi, per poi sputarci sopra e spalmare lo sputo sul sangue con la sua mano destra. Grande mancanza di rispetto che il pubblico non perdona e reagisce con una bordata di fischi. Sean si rimette in piedi e va a prendere una delle scale lanciate da lui all’esterno in precedenza, ma alle sue spalle Bev è già in piedi e lo manda a sbattere contro il ring con un Dropkick basso. La londinese si getta afferrando il braccio dolorante di Morgan e, con una strana rotazione, riesce finalmente a chiuderlo nella Division Jack!

Immagine


Sentiamo le urla strazianti di Morgan, possiamo solamente immaginare il dolore che sta provando in questo momento! Bailey sta mettendo tantissima pressione in quel braccio e per l’orfano sembrano non esserci vie d’uscita. L’unica è forse il ring, che non è a una distanza improbabile tanto che Sean prova a roteare col corpo per raggiungere col braccio sano proprio il quadrato e da sotto di esso tira fuori il suo fedele piede di porco riuscendo, con un braccio solo, a dargli uno slancio tale da colpire la Bailey in testa, stordendola. Usandolo come bastone, l’ex Diamond Champ utilizza il piede di porco per rimettersi in piedi e colpisce ripetutamente alla schiena la Face of Justice. Nuovamente situazione di vantaggio per Morgan, che rilancia all’interno del ring Bev per poi scagliarla con forza verso un angolo con un Irish Whip molto caricato. Sean indica poi l’angolo opposto, rialza la ragazza e.. ennesimo Irish Whip! Ripete il procedimento per tutti e quattro gli angoli, finchè Beverly non urla dal dolore per la schiena. Morgan esce a riprendere il piede di porco che aveva mollato in precedenza, quando ritorna trova la Bailey appoggiata con il seno alla corda più bassa, The Orphan le si avvicina e col piede di porco alza il suo volto mostrando al pubblico il volto della ragazza pieno di sangue. Fischi per Morgan, che per tutta risposta scoppia in una risata inquietante. Ma all’improvviso Bev colpisce con un Low Blow l’Unstoppable Machine, che smette improvvisamente di ridere e crolla al tappeto tenendosi i gioielli di famiglia. La telecamera inquadra ora Bailey che rivolge i diti medi in direzione di Morgan!!

Immagine


Ovazione del pubblico. La ragazza però è concentrata sul suo obiettivo: staccare il contratto. Allora rotola fuori dal quadrato prendendo una scala, appoggiandola sotto la prima corda e facendola strisciare all’interno del quadrato. La ragazza proveniente da Londra rientra nel ring e inizia a salire la scala, ma dall’altra parte uno stoico Sean Morgan sta facendo esattamente la stessa cosa. I due cercano di colpirsi a vicenda già prima di raggiungere la cima della scala, ma andando sempre a vuoto. Eccoli adesso, entrambi sul gradino più alto, un contratto solo in mezzo ai due che si sono dati battaglia fin adesso senza esclusione di colpi. Morgan sferra un pugno a Bailey, quest’ultima barcolla, per poi sferrare a sua volta un pugno a Sean. L’equilibrio di entrambi sembra diventare più instabile dopo ogni pugno. Bev dal nulla sferra un calcio alla nuca di Morgan!! Quest’ultimo oscilla ora alla sua destra e alla sua sinistra cercando di rimanere aggrappato alla scala.. Secondo calcio alla nuca di Morgan! THE ORPHAN CADE!! Cadendo rimbalza con il braccio infortunato sulla corda più alta, ma con uno stranissimo rimbalzo si ritrova davanti alla scala che riesce a far cadere solamente con il braccio sano!!

Immagine


Prova di forza disumana di Sean Morgan! Che ora crolla al tappeto stremato, ma urlante per l’ennesimo colpo preso al braccio. Nel frattempo Bailey è caduta insieme alla scala ed è rovinata al tappeto, prendendo un’ulteriore botta alla schiena. Entrambi i contendenti sono a terra, stanno portando avanti una vera e propria guerra per ottenere una shot al rispettivo titolo massimo. Qualche medico si sta sincerando delle condizioni dei due, ma se prima Bailey si stava lasciando medicare, sa che ora non può più sprecare tempo e rifiuta ogni tipo di assistenza. Intanto due dottori hanno portato Morgan fuori dal ring per poter dare un occhio al suo braccio, ma l’Unstoppable Machine non vuole l’aiuto di nessuno e li allontana malamente per poi afferrare il piede di porco da dentro il ring e inserirselo nello stivale. Fatto ciò, il wrestler di Kansasi City si appoggia alla barricata con la schiena, mantenendo il braccio dolorante attaccato al petto. Dentro al quadrato, Bailey si sta rialzando a fatica appoggiata ad un angolo, Morgan la vede e, preoccupato, ruba una sciarpa a un fan in prima fila usandola poi come sostegno intorno al braccio per mantenerlo appoggiato al petto. Bev, zoppicante, sta riprendendo la scala dalla quale è precipitata in precedenza e la riposiziona esattamente come prima. Morgan, intanto, corre all’interno del quadrato e i due riprendono a scalare, uno di fronte all’altra. Sembra un deja-vu, ma in realtà potrebbe essere il momento decisivo del match. Piolo dopo piolo, i due sanno già che in cima li aspetterà un nuovo scontro. Il primo a raggiungerla è Morgan che colpisce in anticipo Bailey quando ancora non era arrivata all’ultimo scalino. Sean prova a raggiungere il contratto, ma Beverly lo colpisce con un pugno in pieno petto, colpendo così pure il braccio bloccato lì davanti. Calcio alla testa di Bailey! La mossa che ha fatto cadere in precedenza Morgan, sembra aver avuto di nuovo il suo effetto in quanto The Orphan è appoggiato con la testa alla scale, pare privo di sensi. Bev ha quindi strada libera, si sbilancia leggermente per raggiungere il gancio e staccare il contratto.. Ma Morgan stava fingendo e ha fatto tutto ciò per prendere il suo piede di porco dallo stivale senza farsi vedere e ora con esso colpisce in piena pancia la Face of Justice!! Morgan ride, poi afferra la ragazza per i capelli.. E LA BACIA! MORGAN BACIA BEVERLY E ORA LA GETTA AL TAPPETO!!

Immagine


Sean si passa l’unica mano che ha a disposizione davanti alla bocca, per pulirsi. Poi sorride in direzione della New Bailey e, finalmente, stacca il contratto!

Spoiler:
JR: The winner of this match and neeeww number one contender for the TWC World Championship: Seaaaannnnn Moooorgaaaan!!!


Questo massacro è giunto al termine! I soccorsi si gettano subito verso Beverly che ha subito un’ulteriore caduta che potrebbe aver compromesso la sua schiena in maniera preoccupante. In cima alla scala, un Sean Morgan celebrato da fischi di disapprovazione dell’intera arena, alza al cielo il contratto con un solo braccio, visto che l’altro si trova sostenuto ad altezza petto da una sciarpa, dopo aver ricevuto diversi colpi preoccupanti. Ma alla fine quello che conta è il contratto, che garantirà ora una shot per il World Title a The Orphan. L’era di Sean Morgan è davvero cominciata stasera? Quando avrà intenzione di utilizzarla? Lo scoprirete solamente se rimanete sintonizzati con noi. Intanto, però, pubblicità!





Up Next: Daniel Carson


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 22:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Dopo l’incredibile incontro tra Sean Morgan e Beverly Bayley, la linea passa nel backstage, più precisamente dovrebbe passare a Daniel Carson…

Immagine


…che non vediamo inquadrato. L’area interviste, infatti, è vuota. Dalla telecamera fissa, tuttavia, sentiamo l’inquietante rumore di urla soffocate e oggetti che si rompono. Poi, però, una voce malevola si alza nell’aria, e una canzoncina di scherno arriva alle orecchie di tutti.

???: Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù… Cu-cù…

Subito dopo, ecco fare la sua comparsa nientemeno che un gaudente Akuma “Pain” Fujihara, il sorriso malefico sulle labbra.

Immagine


Accanto a lui, ecco andare a piazzarsi la sua guardia del corpo personale, Felisin, e il losco avvocato di New York, Richard Griffith.

ImmagineImmagine


Il Demone della Leggenda, felice come non mai, scoppia a ridere, godendo dei fischi numerosi che gli vengono rivolti dal delusissimo pubblico di New York. Akuma si mette un paio di volte la mano all’orecchio, poi si accende una sigaretta, fa un paio di tiri, e punta il dito alla bocca, come per zittire la gente. Infine inizia a parlare a ruota libera.

FJH: E così, popolo della TWC, tutto è andato come avevo previsto. Come sempre… Alla fine il vostro grande eroe, colui sul quale avevate riposto tutte le vostre misere speranze, si è rivelato nient’altro che un bluff, sparendo dalla federazione come un ladro nella notte.

Il Demone fa un sospiro, e sorride, felice. Poi riparte.

FJH: Leon Black è caduto! Leon Black vi ha abbandonati! Leon Black vi ha traditi! Tutti quanti! E io, francamente, me la godo come non mai. Perché non posso non godere del vostro abbaglio. Non posso non gustarmi il vostro dispiacere. Non posso non divertirmi per tutto quello che è accaduto negli ultimi giorni in questa federazione disastrata.

Akuma annuisce e fa un tiro di sigaretta.

FJH: Licenziato. Rescissione del contratto. Vie legali… Tutte formule e formulette di circostanza atte a nascondere il tradimento del vostro eroe. Per soldi, per capriccio, o forse peggio, magari per l’uso di sostanze proibite, o per la rivelazione di un qualche crimine efferato del passato venuto alla luce nel momento più inaspettato. E game over una volta per tutte… Ma che bellezza: la fine della League of Extraordinary Gentlemen, causata da uno dei due famigerati Gentlemen per eccellenza. Una trama e un colpo di scena degni del miglior Shakespeare, direi. Tutti quelli che si aspettavano un finale eroico o anche tragico sul ring, tirino la catena del cesso e si sciacquino il cervello. Perché la delusione che vi ha regalato Leon Black non è niente di nuovo per quelli che lo conoscono, come il sottoscritto. Si trattava solo di una questione di tempo.

Il Demone della Leggenda fa spallucce. Accanto a lui Griffith annuisce a sua volta.

FJH: Per quattro volte, infatti, il mio “amico”, era già riuscito a farsi cacciare o ad abbandonare la TWNA, fregando tutti, perciò questa notizia non dovrebbe meravigliare alcuno. Leon è sempre stato insofferente verso l’autorità. Una persona assolutamente restia a farsi dare ordini o ai compromessi. Tirannico e puntiglioso fino all’ossessione, sia nel privato, che sul lavoro. E dal carattere orribile, ovviamente, a differenza del sottoscritto… Ora, posto che in questa federazione non si capisce mai chi ha il potere e chi no, escluderei di dare il merito della fine dell’incubo Black a quell’arteriosclerotico di Virgil Brown Junior. Leon era il suo cocco dopotutto, e le sue dure parole di stasera non convincono proprio nessuno. Lasciamo stare poi quella marionetta inutile di Alan Taylor, e pure la signorina Hikari, diventata manager di Frontline non certo per le doti intellettuali o per una qualsivoglia competenza al di fuori delle lenzuola di una camera da letto…

Ghigno malevolo da parte di Mr. Pain.

FJH: Ergo, il mio sentito plauso va a Philips Bryan, il boss della Total Wrestling Corporation, capace di prendere una decisione tanto importante quanto sacrosanta. L’addio di Black e mogliettina, infatti, porta nuova linfa vitale a questa federazione. Basta eroi. Basta discorsi retorici inutili. Basta ostentare ogni volta una falsa superiorità, sia a livello morale, che professionale. La malefica pustola nota come League of Extraordinary Gentlemen è scoppiata finalmente, e di sostanza, alla fin fine, non se n’è proprio vista.

Il Demone si gratta il mento e riflette un attimo.

FJH: Certo, a parte la feccia della feccia e le donnine di cui non frega nulla a nessuno, ormai restano soltanto alcuni rimasugli di bene e tumori sparsi qua e là. Tipo Sigfried Jaeger, un mio nemico giurato, o i resti di Gaty, altro personaggio invidioso del sottoscritto, oppure l’erede dell’antica tribù degli StupiDuri, Fred Franke. Lasciamo perdere il pazzo santone che si fa chiamare Dito d’Oro, quello veramente è l’essere più inutile e parolaio di tutti… Ebbene, questa sera anche gli ultimi rimasugli di bene verranno purificati nel fuoco dell’odio che da mesi sto alimentando. Il povero Jaeger, rimasto solo soletto, verrà annientato dal Diavolo e Richard Frye in una tempesta di sangue e acciaio. Lo StupiDuro Franke sarà distrutto per mano del rampante e vendicativo Matt Thunder. Gaty, il misero vecchio Gaty, finirà ucciso sul ring dal rinato Travis Miller. Infine, il Dito d’Oro verrà umiliato e spezzato dal mio carissimo amico mascherato Big Black Boom.

Un altro paio di tiri di sigaretta.

FJH: E restando in tema di maschere, per completare al meglio questa storica serata, Jack Keenan, il Campione del Dolore, annienterà colui che un tempo era il galoppino prediletto di Leon Black, ovvero Edward Jordan. O almeno quello che ne è rimasto sotto la maschera del drago Sanshkin…

Il pubblico continua a fischiare ogni parola Akuma, che scoppia ancora a ridere. Poi si fa serio.

FJH: Lamentatevi pure. Piangete, sciocchi che non siete altro. Chi sarebbe la Delusione adesso? Io?! Il Demone, il mito, la leggenda delle leggende, che sono qui in carne e ossa a parlarvi, ad aprirvi gli occhi? O il vostro Cavaliere Oscuro, che nell’oscurità è sparito per sempre, piantandovi in asso?! Riflettete, plebei, rifletteteci bene. E la prossima volta, affidate la vostra speranza a persone migliori, quali il sottoscritto, Jack Keenan, Sean Morgan, Big Black Boom… Persone reali, con pensieri reali e che agiscono in modo reale. Non come gli pseudo-eroi di cartapesta a cui avete dato tutto, e che in cambio non vi hanno restituito proprio un bel nulla, fottendovi su tutta la linea... Che quanto successo vi sia di lezione, branco di zotici americani semi-analfabeti!

Dopo la reprimenda, Akuma sghignazza di nuovo.

FJH: E ora, plebe, se permettete me ne andrò nel mio lussuoso skybox privato a continuare i festeggiamenti per il licenziamento di Leon Black e a gustarmi l’imminente vittoria del mio allievo, Jack. E questo, ovvero far festa dopo la fine di una tirannia che ha sequestrato per anni la TWC, è quello che dovreste fare anche voi, capre inutili! Words create lies, Pain can be trusted!

Ma ecco che Richard Griffith tossisce, richiamando l’attenzione di Akuma. Lavvocato dice qualcosa all’orecchio del Demone, che sorride.

FJH: Ah, dimenticavo. Se n’è andata via pure quella volgare peripatetica, Viola Vixen. Forse per doping conclamato, forse perché brutta, forse perché stava sulle palle a tutti. Beh, nel merito sarò brutalmente sincero, come sempre...

Mr. Pain sospira, piega la testa, infine urla verso la telecamera.

FJH: E chi cazzo se ne frega di Viola Vixen!!!

Infine il giapponese tira la sigaretta addosso allo schermo e se ne va via, allontanandosi nel corridoio assieme ai suoi scherani e riprendendo a canticchiare il lugubre motivetto col quale si è presentato all’inizio.

FJH: Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più… Cu-cù. Cu-cù. Leon Black non c’è più…

Ma ora basta con questa inquietante canzoncina, pausa per noi! A tra poco.





Up Next: Singles Match - Big Black Boom vs. Lance Murdock


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 22:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Il Madison Square Garden è in festa per Alpha Horizon! Vengono inquadrati gruppi di persone che non aspettano altro che il prossimo match, una ragazza in abiti succinti mostra un cartellone con su scritto “Gold-Touch me, Lance”.



Ed è arrivato il momento proprio del match di Mr. Goldfinger! Il primo ad entrare è il suo avversario: Big Black Boom viene accolto dai soliti fischi del pubblico.

Immagine


Il mascherato si ferma sullo stage, ma non scruta il pubblico come al suo solito: china il capo, poggia un ginocchio a terra e tocca il pavimento, per poi rialzarsi e dirigersi verso il ring. Anche qui si ferma, per poi rotolare sotto la corda più bassa. Il look di Triple B rimane il solito: total black con guanti e stivali bianchi, in questo evento sfoggia una maglietta con i contorni di Sean Connery nella posa dei poster di “Mission Goldfinger” in oro, con la scritta “007”, sempre in oro, coperta dalle lettere “BBB” a mo’ di vernice.



Le note della leggendaria orchestra di John Barry esplodono nell'arena ed il pubblico con loro che va in visibilio alla voce di Shirley Bassey. L'intera arena si dipinge di luci dorate e sullo stage compare un gruppo di splendide ragazze completamente dipinte d'oro, da testa a piedi, che danzano a ritmo di Goldfinger. Lasciano ora lo spazio centrale libero, schierandosi su due file, a turno si girano di scatto verso la loro compagna dall'altro lato mimando il gesto della pistola tipico delle intro di 007. Rimangono così immobili e finalmente fa la sua comparsa Lance Murdock!

Immagine


Pantaloncini dorati con i dettagli in nero, polsini e stivali completamente in oro così come il lungo mantello che indossa. Sfila con le braccia aperte tra le file di Bond girls, brillando sotto la luce dei riflettori. Sorride per poi arrivare a bordo ring dove si slaccia il mantello, balza sull'apron e poi dentro il ring con una capriola oltre la terza corda. Va faccia a faccia con BBB sorridendogli, il mascherato rimane impassibile. La campanella suona ed il match ha inizio!

Singles Match
Big Black Boom vs. Lance Murdock


I due vanno subito all’attacco, clinch al centro ring con Lance che trascina Boom verso l’angolo e prova il dritto destro, schivato dal mascherato che passa sotto il braccio va di back chop sul petto del suo avversario: uno, due, tre, quattro colpi, poi un dritto, un altro, poi gli mette le mani in faccia e lo graffia, provocando le proteste del pubblico. Murdock reagisce subito: calcio in pieno stomaco che piega in due BBB, gomitata sul collo e ginocchiata in pieno viso. Boom è terra, il pestaggio ai suoi danni continua con alcuni calcioni al capo, dopodiché Lance lo rialza da un braccio e lo stende nuovamente con una clothesline. Mr. Goldfinger prova lo schienamento: uno, Boom alza la spalla. Murdock bracca a terra Triple B, chiudendolo in una headlock. Passa qualche secondo e Lance si esibisce in una capriola che lo porta in posizione di ponte, per poi far leva sulle sole gambe e rialzarsi, mettendo ulteriore pressione al collo di Big Black Boom, il quale si alza con lui per alleggerire la morsa.

Immagine


Con la schiena rivolta al suo avversario, ma la sua testa ancora intrappolata fra le mani di Lance, Boom prova a sferrare un calcio all’indietro: Lance chiude le gambe prima che lo stivale di BBB raggiunga il basso ventre, lascia la presa al collo e si gira su sé stesso, tornando a terra e intrappolando la gamba in posizione di single leg boston crab. La sottomissione non dura molto, il mascherato riesce a ad afferrare le corde e l’arbitro intima a Lance di fermarsi. Lance lascia la presa e si alza, allargando le braccia per accogliere l’esultanza del pubblico, poi volge lo sguardo verso il suo avversario e gli fa segno di avvicinarsi. Boom fa leva sulle corde e si rimette in piedi, ricambia lo sguardo e si lancia contro il suo avversario, prova di nuovo a mettergli le mani in faccia, ma Lance gliele afferra: ne nasce una prova di forza fra i due, risolta da un gut kick di BBB ai danni di Murdock, che però con un colpo d’avambraccio. Triple B risponde con una testata, poi un pugno, prova un altro graffio in faccia: Lance gli afferra il braccio e lo torce, lo colpisce col gomito per due volte, poi stende il suo avversario con uno spinning wheel kick!

Immagine


Mr. Goldfinger non è soddisfatto, va sull’apron, raggiunge un angolo e inizia a scalarlo, chiamando con ampi gesti il pubblico, ma appena arrivato in cima, Big Black Boom si rialza e gli colpisce la gamba, facendogli perdere l’appoggio, con seguente schianto delle parti bassi di Lance sul turnbuckle. Il mascherato afferra Murdock dai capelli, ma il ref lo redarguisce, costringendolo a lasciare la presa. Il perfidy in a mask decide di salire sulla corda più alta, colpisce con un mancino il suo avversario, il quale però risponde con un altro pugno. Lo scambio dura per qualche secondo: dritto di Boom, dritto di Lace, dritto di Boom, dritto di Lace, dritto di Boom, dritto di Lace, dritto di Boom, dritto di Lace, dritto di… Finta di dritto di Boom, che finalmente riesce a mettere le dita negli occhi di Lance. L’autoproclamatosi Re Mida si porta le mani in viso, il mascherato sfrutta l’apertura per portare l’avversario in posizione di superplex. Boom prova a tirare su Murdock, ma non riesce: Lance ha afferrato i pantaloncini del suo rivale, impedendogli di sollevarlo. BBB lascia la presa, Murdock lo colpisce all’addome con una serie di pugni, poi lo spinge via, Triple B cade in piedi.

Immagine


Diving Cross Body! Schienamento: uno, due, NO! Solo due per Murdock, che scuote la testa. Mr. Goldfinger si rialza e si ferma un attimo per gustarsi la reazione del pubblico che lo applaude e intona un “this is awesome”. Lance fa addirittura un inchino, prima di essere preso di sorpresa da BBB che lo trascina a terra con uno school boy pin!

Immagine


Uno, due, tr-NO! L’ARBITRO FERMA IL CONTO! Il ref si blocca, Big Black Boom sta trattenendo il suo avversario dal costume! Lance se la ride, mentre BBB discute con l’arbitro, il quale non vuole sentire ragioni e chiarisce il suo punto. Murdock, una volta in piedi, dice qualcosa al mascherato, i microfoni non colgono le esatte parole, ma Re Mida fa capire con i gesti quello che intende comunicare: prima si indica, poi fa come per toccare qualcosa in aria con l’indice, prima della mano destra, poi con la sinistra. Il pubblico scandisce il ritmo gridando “gold” ogni volta che Lance sembra toccare qualcosa per aria. Mr. Goldfinger, per ultimo, indica Boom, poi ride. Il mascherato non sembra molto contento: si lancia contro Lance, che evita un braccio teso e colpisce con un pelé kick!

Immagine


Altri applausi per Lance Murdock, che sta letteralmente dominando il match. Big Black Boom sta provando a reagire puntando sul fattore sorpresa, ma il suo avversario riesce sempre ad essere un passo avanti a lui, nullificando ogni sforzo del mascherato. Il Re Mida adesso urla contro il suo avversario, il quale si è rintanato in un angolo. Questa volta i microfoni riescono a captare qualcosa.

LM: Is this what you want?

Il mascherato scuote la testa e rotola fuori dal ring, seguito dai fischi del pubblico. Il ref inizia a contarlo fuori, ma Triple B lo guarda neppure, preferendo camminare intorno al ring. Lo vediamo passare una mano sul viso coperto dalla sua iconica maschera nera, poi chinare il capo verso il basso, con le mani sui fianchi. Il ref è arrivato a cinque, Lance gli dice a gran voce di rientrare nel quadrato, ma BBB non gli da retta. L’arbitro continua a contare: sei, sette, otto.

Immagine


DDD! DareDevil Drive! Ad interrompere la fase di stallo ci pensa sempre lui, Lance Murdock, con un grandissimo volo attraverso le corde, che schiaccia la schiena di Big Black Boom contro le transenne divisorie per il pubblico! Il mascherato crolla a terra, ma viene subito rimesso in piedi dal suo avversario, irish whip contro le scalette! Ancora una brutta botta per la schiena di Boom! L’arbitro richiama entrambi i contendenti, Lance rotola nel quadrato per interrompere il conteggio, poi esce nuovamente. Big Black Boom si sta rialzando lentamente, ma appena vede Murdock alle sue spalle prova ad accelerare, allontanandosi. Triple B si tiene la schiena, Lance ride nel vedere il suo avversario scappar via, scuote il capo e allarga le braccia verso un fan che lo incita a buttarsi contro BBB. Passa un secondo Lance, fa cenno di sì verso il ragazzo.

Immagine


4DT! Ancora, l’ennesimo colpo di Lance Murdock! Inarrestabile! Goldfinger si inchina all’ovazione del pubblico, lascia passare qualche secondo, poi butta dentro al ring Big Black Boom, fermando il ref al conto di nove. Il mascherato prova a gattonare verso le corde, Lance rientra e lo afferra dalla maschera. Gli urla qualcosa in faccia, poi alza un braccio al cielo e con la stessa mano gli rifila un sonoro ceffone! Questo si che è un golden touch! Attenzione, Boom prova a reagire colpendo le parti basse, ma Lance gli afferra il braccio! Risata del Re Mida che scuote il capo e lo tira a sé, body slam! Altro colpo alla schiena per il mascherato, in completa balìa del suo avversario! BBB si rialza, umiliato, e scuote la testa. Schiaffo di Lance che gli urla di tirare fuori le palle, BBB non risponde. Nuovo schiaffo, Murdock continua a spronare BBB, terzo schiaffo e nessuna risposta! BBB rimane col capo chino, adesso Murdock sferra un gancio destro, Boom evita e risponde con un jab allo stomaco! Murdock accusa e va con un gancio sinistro, Boom evita di nuovo e colpisce di nuovo lo stomaco. Lance indietreggia un secondo per poi andare all'improvviso con un Enziguiri Kick, BBB evita di nuovo! Afferra la gamba e rapidamente mette a segno la Calf Killer. La rotazione però li ha portati vicino alle corde, e Murdock può facilmente usufruire del rope break. BBB si stacca immediatamente e Lance lo guarda preoccupato. Si scuote la gamba e torna in piedi. Corre verso l'avversario per una DevilRana ma BBB prende la gamba in aria e la sbatte a terra. Va di nuovo per la Calf Killer ma Murdock lo scalcia via prima che possa farlo. Il mascherato finisce alle corde, al rimbalzo Murdock alza le gambe per una DevilRana da terra ma BBB gliele blocca! Sposta le gambe davanti alle braccia penzolanti di Lance e si getta in avanti... Belly to back inverted mat slam!!

Immagine


Incredibile manovra di BBB mai vista prima, ora rotola l'avversario, mantenendolo avvinghiato, e va per il pin: 1... 2... NO! Il mascherato non perde tempo e si rialza, dà un ultimo sguardo sulla posizione e condizione di Lance poi si tuffa sulle corde: BoomSault! Ma Murdock alza le ginocchia! Lance rimane a terra e si tiene le ginocchia dolorante, Boom invece viene sbalzato via mentre tossisce per il colpo all'addome ma dopo l'inerzia del colpo scatta in piedi con i denti stretti e si tuffa sulle corde dal lato opposto: BoomSault... a segno! Tossisce di nuovo tenendosi l'addome mentre prende fiato a terra, Lance di fianco a lui rimane immobile. Pochi secondi dopo scatta di nuovo in piedi, verso le corde: secondo BoomSault! Con una capriola si porta in avanti verso l'altro lato del ring: terzo BoomSault! Big Black Boom è scatenato!

Immagine


Forse per la prima volta nella sua carriera Boom riceve degli applausi dal pubblico per la sua performance. Geme per il dolore all'addome ma copre rapidamente per il pin: 1... 2... 3.. NO! Murdock alza la spalla! Rapidamente Boom lo rialza e lo chiude in una headlock, si dà la spinta con una gamba: Cut to Black! No, Murdock lo spinge verso le corde! BBB rimbalza e Murdock impatta un dropkick, no! BBB rimane ancorato alle corde e Lance cade a terra. Adesso si avventa sulla preda con un Leg Snap, non lascia andare la gamba e la sbatte a terra con una Foot DDT. Si rialza, piega la gamba in avanti insieme all'altra, fa una capriola in aria: jacknife pin! 1, 2, no! Boom corre alle corde, Lance si rialza, Boom gli corre contro, Murdock lo spinge per la nuca alle corde, no, Boom ribalta ed è Murdock a finire alle corde! Il diavolo rimbalza e tenta un attacco ma BBB lo evita con un leapfrog. Murdock finisce di nuovo alle corde e rimbalza ma prima che possa attaccare BBB lo sorprende con un leapfrog di spalle! Murdock non può terminare la corsa e rimbalza di nuovo, si getta immediatamente per un forearm smash ma finisce vittima di un dropkick di BBB!

Immagine


Mr. Goldfinger viene sbalzato fuori ring dall'impatto del dropkick, trova rifugio nelle barricate. Stordito si porta in avanti e si poggia all'apron ring. BBB da sopra lo osserva, guarda il pubblico con un'idea che brilla nei suoi occhi. Afferra le corde, il pubblico trema, le tende, balza in aria... BBB si getta su di Murdock con un Pescado!! Neanche BBB sembra credere alle prodezze che sta compiendo mentre il pubblico sembra apprezzare. Rialza Murdock per la nuca, lo spedisce dentro il ring ma Murdock lo afferra alla vita e lo spinge addosso al palo d'acciaio! BBB però poggia lo stivale sul paletto e frena la corsa. Lance nel frattempo gli va contro con un Leg Lariat ma BBB si abbassa e Lance urta la gamba infortunata contro il paletto d'acciaio! Murdock finisce a terra a causa della gamba, BBB lo afferra per il collo e si getta all'indietro... Reverse STO addosso al palo! Foul Play a segno! Adesso spintona Murdock in avanti... e lo falcia in corsa con un Big Black Boot!

Immagine


La testa di Murdock sbatte malamente sul terreno, BBB lo rispedisce velocemente nel ring e lo segue per sfuggire al count out dell'arbitro. Copre immediatamente: 1, 2, no! Lance esce al due e mezzo. BBB rialza Murdock e lo posiziona tra le gambe, lo cinge alla vita e lo solleva per un piledriver, backbody drop di Murdock! Lance ora gattona a terra per prendere un po' di respiro, BBB però gli è subito addosso con una sliding headlock. Murdock si rialza e solleva BBB per il fianco, scaraventandolo sul ginocchio con un backbreaker! Adesso corre alle corde ma il perfidy in a mask gli salta addosso sulle spalle con una sleeper hold! Lance si dimena e riesce a scrollarselo di dosso. BBB finisce sedere a terra e Murdock impatta un low dropkick sulla nuca. Si rialza zoppicando e con la gamba buona si dà l'appoggio mentre con l'altra sferra un Eyes Wide Shut!

Immagine


Murdock rialza BBB e lo spinge alle corde con una irish whip, aspetta il rimbalzo e lo afferra per poi compiere una rotazione completa in aria: Spanish Fly meravigliosa connessa da Murdock! Ma BBB da terra alza all'improvviso le gambe, ha un braccio sotto il collo di Murdock e lo cinge con quello libero in un lucchetto, fa altrettanto con le gambe attorno al collo: Koji clutch improvvisa di BBB! Lance arranca rapidamente all'indietro sui gomiti e raggiunge le corde. Si rialza in piedi con l'ausilio delle corde e BBB gli salta di nuovo addosso con una Sleeper Hold! Murdock se ne libera con una gomitata all'indietro. BBB si sta rialzando e lui gli corre contro e gli si avvinghia per la Caput Mundi ma quando Murdock gli è davanti sfodera di nuovo una Sleeper Hold! Murdock si libera gettandosi a terra con il Pelè Kick. Rapidamente afferra BBB al collo e va verso l'angolo, si arrampica per la Poetry in Motion... Nuova Sleeper Hold! Murdock si volta rapidamente spalle all'angolo e vi corre contro per liberarsi di BBB che però non si stacca. Corre con fatica in avanti visto il peso di BBB sulle spalle e ripete il procedimento... nulla da fare! Murdock ripete l'azione per la terza volta... BBB si stacca! Murdock riprende fiato mentre si sposta in avanti ma BBB gli salta nuovamente addosso con una Sleeper Hold! Lance si fa cadere in avanti e BBB viene spostato dal movimento improvviso ma riesce a rimanergli addosso. Lance si rialza ma adesso BBB è sopra le sue spalle e si getta in corsa per un Death Valley Driver!

Immagine


Lance torna a prendere di mira la schiena di BBB, schiena immediatamente per il pin: 1... NO! BBB esce all'uno! Lance lo osserva sorpreso e sorride scuotendo la testa. Nonostante il rapido kickout BBB è stordito dal colpo e Lance ne approfitta gettandosi alle corde e prepara il Kiss of the Devil... che BBB ribalta in un improvviso German Suplex al volo! BBB rialza e chiude rapidamente Murdock in una headlock ma prima che possa tentare il Cut to Black Murdock lo prende di nuovo con il Pelè Kick! BBB barcolla e Murdock lo manda addosso alla seconda corda con un dropkick alla schiena. Lo travolge con un crossbody in corsa, scuote la gamba presa di mira e va alle corde mettendo a segno una 619! BBB viene sbalzato all'interno e Murdock rimane sull'apron. Controlla che la gamba sia a posto, poi balza sulle corde, cambia direzione a mezz'aria, si tuffa con un'altra rotazione verso un disorientato BBB e lo impala sul collo con una tremenda 4DT!!!

Immagine


BBB si tiene il collo mentre si rialza e Murdock corre alle corde per impalarlo con una Running DDT! Mantiene la presa al collo e si rialza dandosi la spinta con le gambe, adesso si libra in aria e riatterra: Satellite DDT! Rotola dall'altro lato senza mai lasciare la presa e solleva BBB in aria: Elevated DDT!! Ma non finisce qui Si porta di nuovo in piedi trascinandosi BBB e questa volta lo solleva addosso a sé, in posizione cradle. Urla "SHAZAM!" e si getta all'indietro con una Cradle DDT!!!!

Immagine


Omaggio di Lance Murdock alla SHAZAM di Elektra ma anche alla pain injection di Keenan! BBB nel frattempo è pesantemente stordito dopo questa devastante serie di DDT che ha martoriato il suo collo. Murdock lo volta spalle a terra per il pin: 1, 2, no!!! Murdock si mette le mani tra i capelli mentre si alza. BBB tenta di alzarsi ma va a terra, si tiene il collo. Con molta fatica ora ci prova di nuovo, questa è l'occasione perfetta per Murdock: handspring alle corde, rimbalzo, backflip, cutter.... KISS OF THE DEVIL A SEGNO!!!!

Immagine


Il pubblico è tutto in piedi, per quella che potrebbe essere la fine per BBB, Murdock copre: 1... 2... 3... NO! NO! BBB alza la spalla! Murdock osserva incredulo l'arbitro facendogli segno di tre ma l'ufficiale conferma il due. Lance si passa le mani sul volto, shockato. Si rialza mentre BBB è immobile a terra, lo guarda indignato e lo smuove con un calcio come se punzecchiasse qualcosa con un bastone per accertarsi della sua morte. BBB non dà segni e Murdock lo calcia più forte nel fianco e lo fa ribaltare pancia a terra. Fischi dagli spalti, Murdock scalcia la testa di BBB come per deriderlo ed ora lo fa per fargli davvero male. Inizia a calpestare violentemente il collo di BBB mentre i fischi aumentano. Rimane con lo stivale bloccato nel suo collo e glielo sfrega dentro, come ad inserirlo, e ci mette tutto il peso del suo corpo. Dopo di che si allontana a riposare addosso un angolo. BBB si porta con difficoltà in ginocchio, Lance parte in corsa e lo avvinghia al volo, lo sbatte con un crucifix driver, lo ribalta e rimane avvolto attorno a lui. Sfodera un nuovo trucco fuori dal cilindro ed infligge una serie di gomitate micidiali sul collo del mascherato: Virtuos Mission a segno!!

Immagine


Lance continua a massacrare il collo del mascherato per aprire la strada alla Blood Eagle, ed ora torna a mirare la schiena eseguendo su di essa uno Standing Moonsault e una Standing Shooting Star Press per lo stesso motivo. Cala un pestone sulla schiena ed ora gli blocca le braccia, si dà la spinta in avanti e compie il ponte tendendo all'inverosimile i muscoli di BBB: Murdock connette la Blood Eagle!!! Il mascherato sbatte i piedi ed urla dal dolore ma in breve tempo le sue reazioni si fanno meno intense fino a smettere, Murdock non dà il tempo all'ufficiale di controllare le condizioni di Boom che scioglie la presa. Fa segno con le braccia che è finita e si dirige in cima al paletto. BBB non dà segni di vita, Lance si alza in piedi, salta in aria, si avvita... EXCELSIOR! MURDOCK VA CON L'EXCELSIOR!!!

Immagine


Il pubblico rumoreggia, con fatica Murdock si porta sopra BBB dopo essere stato sbalzato via dal colpo e va per il pin: 1... 2... 3... NO! NO! BBB solleva la spalla all'ultimo istante!! Murdock non ha le forze per lamentarsi e rimane immobile. Con fatica si porta in piedi e fa altrettanto per BBB. Il mascherato però sembra non riuscire a mantenersi, per Lance non è un problema e lo scaraventa a terra con la Wrath of the devil prima che crolli!

Immagine


Copre di nuovo per il pin, ormai è fatta: 1... 2... 3... NO! BBB esce ancora! Murdock non perde tempo e rialza immediatamente BBB: seconda Wrath of the devil!!!! Ancora pin: 1... 2... 3... NO! NO! BBB C'E'! Murdock non demorde ma questa volta BBB riesce a spintonarlo leggermente prima che scagli di nuovo l'ira del diavolo, l'azione però lo riporta a terra. Murdock si avvicina per alzarlo nuovamente ma BBB riesce dal nulla a farlo cadere con un drop toe hold! Intrappola rapidamente la gamba nella Calf Killer ma Lance lo prende per la faccia e gliela sbatte a terra prima che la morsa possa fare danni seri. Lance si rialza e va alle corde ma BBB lo blocca ad un piede. Mr. Goldfinger se ne libera con un pestone e gli dà le spalle tornando verso le corde, il perfidy in a mask però riesce a trovare le forze per un rapido tuffo disperato e coglie Murdock con un Chop Block!!!

Immagine


Murdock si tiene la gamba infortunata ed impreca contro BBB mentre si riporta in piedi su una gamba sola, il mascherato riesce ad impattare un secondo Chop Block!! Murdock impreca di nuovo ed impatta una serie di forearm smash sul volto di BBB, in ginocchio. Si rialza e spedisce BBB ad un angolo. Saltella su una gamba e si getta con un back elbow ma il mascherato ha tutto il tempo di evitare e riesce a spingere Murdock contro il palo d'acciaio! Lance rimane bloccato così e BBB ne approfitta per salire sulla terza corda, gli afferra la gamba e la estende per una incredibile Half Boston Crab sulla terza corda!!!!

Immagine


Murdock urla per la terribile pressione e l'arbitro intima a BBB di rilasciare la presa, e lo fa al conto di tre. Murdock crolla al tappeto, striscia in avanti e si porta in ginocchio con la gamba buona, BBB salta giù e lo chiude nella headlock: CUT TO BLACK! NO! Snap Back Suplex improvviso di Murdock! BBB si rialza, secondo Snap Back Suplex! BBB si rialza, ancora più stordito: terzo, NO! BBB si getta in avanti tra le gambe di Lance, si afferra alla gamba infortunata, i due rotolano verso il centro del ring, la rotazione finisce... E BBB emerge con la Calf Killer applicata!!! Calf Killer a segno!!

Immagine


Murdock si morde le mani mentre l'arbitro gli chiede se vuole cedere. Murdock tenta di strisciare in avanti ma BBB ha chiuso totalmente la manovra e non lascia spazio d'azione a Murdock. Mr. Goldfinger si volta per afferrare la maschera di BBB ma questo lo riporta facilmente a terra con un pugno. Lance adesso lo prende per la testa e gliela sbatte sul tappeto più volte, BBB sembra lasciare la presa ma rinviene e serra la morsa più che mai. Lance strilla di dolore e cerca di portarsi in piedi con la gamba libera, BBB però gliela azzoppa. Murdock strilla più forte ed ora riesce ad afferrare BBB attorno al collo, si dà di nuovo la spinta con la gamba libera e si getta all'indietro mietendo BBB con una DDT!! Lance finalmente riesce a liberarsi dalla Calf Killer! Rimane a terra dolorante tenendo sollevata in aria la gamba infortunata. Zoppica verso le corde e con queste si rialza, aspetta BBB al varco e non appena sta per rialzarsi salta per la Wrath of the Devil! Ma BBB lo blocca afferrandolo alla vita e lo tiene sollevato a mezz'aria, afferra la gamba e connette uno Shin Breaker, dopo di che si sposta rapidamente in avanti e chiude una headlock: Cut to Black! NO! Takedown di Murdock! BBB finisce a terra e Murdock... viene sgambettato da BBB con un drop toe hold! E chiude di nuovo la Calf Killer! NO! Murdock si tiene sulle mani e lo secca con un calcio alla tempia con la gamba libera, BBB finisce faccia a terra e Murdock cinge le braccia, si dà la spinta con una gamba sola e con difficoltà riesce a connettere la Blood Eagle! Blood Eagle a segno!

Immagine


BBB strilla di dolore e Murdock si agita ponendo più pressione, BBB non ha alcuna via di fuga ma la gamba di Murdock cede! Lance non riesce a mantenere il ponte a causa dell'infortunio alla gamba! Murdock si rotola dal dolore e rimane seduto appoggiato ad un angolo, l'arbitro si avvicina per controllargli la gamba ma lui lo allontana e con l'ausilio delle corde si tira su. Si massaggia il polpaccio e nel frattempo BBB lentamente si rialza, una mano sul collo. Corre verso Murdock che tira su le gambe e le avvinghia sul suo collo, BBB però le afferra e sposta la gamba infortunata sulla terza corda per poi darle un forte calcio. Murdock crolla immediatamente a terra tenendosi la gamba dolorante. BBB corre al lato opposto, sale sul secondo cuscinetto per una maggiore rincorsa e travolge Murdock, no! Improvvisamente Lance si alza e solleva BBB mandandolo a sbattere di fronte con il paletto d'acciaio! BBB è fortemente stordito, la maschera usurata sul punto d'impatto. Lance spara al bersaglio con una serie di forearm smash per poi aprire un varco con le dita strappando il tessuto della maschera, il bersaglio di Murdock ora è rosa vivo, la pelle di BBB è esposta! Lance dirige un paio di pugni ben assestati sulla fronte e vi struscia le nocche per una maggiore abrasione, BBB però lo afferra per l'orlo dei pantaloni e lo getta di faccia sul secondo cuscinetto! Lo prende per il collo, lo sposta a centro ring, headlock, cut to black, no! Lance se lo carica in spalla e zoppicando lo scaraventa di fronte addosso all'angolo con un Lawn Dart!!!

Immagine


La fronte di BBB inizia ad arrossarsi, stordito si volta verso Murdock che salta con la gamba buona ed usa quella infortunata per lacerargli la fronte con un Single knee facebuster!! Murdock si lamenta per il dolore ma era un giusto prezzo da pagare, adesso delle gocce di sangue iniziano a fuoriuscire dal foro della maschera. Murdock su una gamba sola lo chiude in una front facelock e lo solleva per un Brainbuster ma non ce la fa! BBB lo azzoppa con un pestone sulla gamba e va per la headlock. Porta in avanti la gamba e lo schianta con la Cut to... no! Murdock coglie la gamba di BBB con un braccio e chiude il lucchetto con l'altro braccio e va per un leg trapped suplex! Lo solleva rapidamente... Brainbuster!!! Brainbuster!! Saltando su una gamba si sposta vicino alla schiena ed intrappola le braccia. Saltella sulla gamba buona un paio di volte prima di fare il grande salto e compiere il ponte: BLOOD EAGLE! BLOOD EAGLE!!

Immagine


Murdock questa volta regge il ponte con una gamba sola, ma lo regge solidamente. BBB non può fare nulla, grida di dolore senza riuscire a muoversi. Il sangue inizia a colargli sulla maschera e sulla bocca dal foro sulla fronte. Lance si scuote e BBB si contorce dal dolore. Il pubblico è in fermento, incredibilmente arrivano dei "please don't tap!" dal pubblico, bilanciati dai "Tap! Tap! Tap!" Lance tende ancora di più le braccia di BBB che si rifiuta ancora di cedere. Una maschera di sangue gli macchia la maschera ed i denti mentre strilla a pieni polmoni dal dolore. L'arbitro gli chiede se vuole cedere ma lui scuote la testa. Murdock non esita e continua a mantenere il ponte ma la gamba non riesce più a trattenere il ponte da sola e sembra cedere! Lance per rimediare poggia a terra la gamba infortunata, si alza sulle punte e mette ancora più pressione. Inizia a strillare quasi quanto BBB mentre mantiene il ponte al massimo possibile. Questi due non possono andare avanti ancora per molto! Passano i secondi ma nessuno dei due sembra avere intenzione di mollare. Il Diavolo decide di lasciare il ponte, solleva BBB e lo schianta di collo sul ginocchio con la All new SHAZAM!! E poi riapplica la Blood Eagle!

Immagine
Immagine


Soffre ancora per il ponte con la gamba infortunata ma non demorde, questa volta però BBB in questa gara di sopravvivenza parte in svantaggio dopo la recente offensiva. Il sangue continua a colargli sulla faccia, ormai ha a malapena le forze per strillare, il pubblico adesso sembra cantare in maggioranza "Please don't tap!" ma BBB non può fare altro... e cede! BBB cede! La tortura ha fine!

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY SUBMISSION: LANCE MURDOCK!


Dal pubblico giungono alcuni fischi di disapprovazione ma in maggioranza applausi per la grande prova. Lance scioglie immediatamente la presa e crolla sulla gamba infortunata. Si allontana sulle braccia e si fa aiutare dall'ufficiale a rialzarsi e gli alza il braccio in segno di vittoria. Un paramedico entra nel ring e poggia una borsa del ghiaccio sul collo di BBB, il mascherato tiene la borsa e spinge via l'uomo. Tenta di rialzarsi ma crolla a terra. Murdock gli passa un braccio attorno alle spalle e lo aiuta a rialzarsi. Raggiunta la posizione eretta BBB lo spinge via e lo osserva incazzato. Murdock sorride e gli tende la mano, BBB scuote la testa e gli dà le spalle. Murdock non ritrae la mano, il pubblico canta sempre maggiormente "Shake! Shake! Shake!" ma il mascherato arranca faticosamente verso le corde. Qui però si ferma e si gira di scatto per stringere rapidamente la mano di Lance. Mr. Goldfinger lo tocca sul petto con un indice urlando "Gold!" e con un sorriso esce dal ring, facendosi aiutare da dei membri dello staff a percorrere la rampa visto che è su una gamba sola. BBB rimane da solo sul ring ed il pubblico gli riserva un grande round di applausi. BBB rimane imbambolato ad osservare il pubblico che gli riserva una standing ovation. BBB compie un timido inchino ed esce dal ring. Questa sconfitta sembrerebbe essere non così cocente per BBB che dà una prova di grande valore questa sera, Alpha Horizon continua, restate qui con noi!





Up Next: TWC U.S. Championship Unsanctioned Match - Shawn Gates vs. Travis Miller


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 23:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Bentornati a TWC Alpha Horizon! Le telecamere ci riportano immediatamente sul ring, dove Jessica Rose si prepara ad annunciare il prossimo match.

JR: The Following Contest is an Unsanctioned Match, and it is for the TWC US Championship!



Le luci nell'arena si abbassano mentre si diffonde una musica sconosciuta, che preannuncia di qualche secondo l'entrata di Travis Miller.

Immagine


JR: Introducing first, the challenger. From Inverness, Scotland, weighting at 243 pounds. TRAVIS MILLER!

Lo scozzese rimane sulla rampa a guardarsi intorno mentre il pubblico lo ricopre di fischi. Nonostante questo Miller comincia a scendere la rampa con aria concentrata ignorando il suono degli spettatori. Una volta in zona ring si dirige verso destra per poi salire sull'apron e guardare fisso in telecamera, facendo segnalando il numero uno con la mano. Il wrestler di Inverness entra nel ring e non appena la musica arriva al ritornello sale su un turnbuckle vicino facendo il segno del tagliagole con entrambe le mani ed inveendo fortemente contro il pubblico. Dopo aver ripetuto lo stesso gesto sul paletto opposto si dirige a centro ring e mentre la musica sfuma Miller attende l'arrivo dell'avversario. Le luci nell'arena calano lentamente, fino a giungere all'oscurità totale. Dopo qualche secondo, vediamo una faro puntare su una persona posizionata a sinistra dello stage. La persona alza gli occhi al cielo e sorride.

Immagine


Neil Young! L'icona del rock n' roll viene accolta da un boato del pubblico nell'arena. Le luci adesso si riaccendono del tutto, illuminando il resto della band. Il cantautore canadese da il via.



JR: And his opponent. From San Antonio, Texas. He is the current reigning and defending United States champion. Shaaaaaaaaaaaaawn Gateeeeeees.

Il pubblico canta insieme a Young, mentre sul titantron sventola una bandiera americana. Dopo qualche secondo, ecco spuntare sullo stage il campione degli Stati Uniti, Shawn Gates!

Immagine


Il texano indossa dei pantaloni di pelle. Su una gamba delle stelle bianche su sfondo blu, sull'altra strisce rosse su fondo bianco. Stivali neri e una maglietta, anch'essa nera, con scritto, in rosso e blu "In Gates We Trust". Sulla spalla, la cintura di campione degli Stati Uniti e in testa l'immancabile cappello. Il ribelle scambia un cenno d'intesa con Neil Young, per poi percorrere la rampa e giungere a bordo ring, dove batte il cinque ai fan. Fermatosi davanti ad un bambino in prima fila, Gates gli lascia il suo cappello, con la promessa di riprenderlo a fine match, poi entra finalmente sul ring. Il texano sale sulla terza corda ed alza la cintura al cielo. Il pubblico risponde intonando un coro dedicato alla propria madrepatria. Quando Gates scende dalla terza corda, Neil Young smette di suonare e saluta il pubblico insieme alla sua band, mentre Travis Miller risale sul ring. L'arbitro si avvicina ai due chiarendo loro le ultime dispositive. Gates consegna la cintura al timekeeper. È tutto pronto.

UNITED STATES CHAMPIONSHIP ON THE LINE
SHAWN GATES © VS TRAVIS MILLER
UNSANCTIONED MATCH


Il match parte con in due che si studiano girando in cerchio. Tentativo di clinch da parte di Gates, che subito si ritrova la testa ingabbiata sotto il braccio di Miller, ma riesce a scivolare velocemente via e riprendere la guardia. Altro giro intorno. Gates propone la prova di forza alzando il braccio destro. Miller accetta, no! Calcio all'addome di Gates che si lancia subito alle corde e tenta la Texan Guillottine! No! Miller si alza prima facendo andare a vuoto il calcio a forbice del texano e lo affera rapidamente da dietro per un German suplex, ma Gates atterra in piedi con un backflip! Grande prova di atletismo di Gates che ora si beffa dell'avversario. Entrambi rimettono su la guardia. Gates si avvicina, tenta un roundhouse kick, Miller si abbassa e istantaneamente afferra Gates in posizione di Electric Chair drop, ma lo scozzese si sbilancia verso l'angolo dando al texano l'occasione di scivolargli via direttamente sul paletto. Miller si gira e trova Gates appollaiato che salta e tenta la flying ddt ma no! Miller resta fermo! Gates non tocca terra mentre afferra la testa di Miller che resta coi piedi incollati al ring come fosse di cemento. Gomitata alla nuca di Gates su Miller, ora ginocchiata all'addome, gomitata, ginocchiata, gomitata ed ecco che Gates riesce a liberarsi. Corre sulla seconda corda e... Lucky Strike!

Immagine


Miller rotola fuori dal ring e si rimette in piedi, leggermente spaesato. Gates prende la rincorsa per un suicide dive...no! Il texano si ferma prima di saltare e fa cenno di no con il dito, invitando lo scozzese a risalire. Miller non se lo fa ripetere due volte e risale di scatto sul ring. Gates tenta un lariat, ma Miller gli passa sotto e rimbalza alle corde. Miller carica ma Gates schiva con un leap frog. Altro rimbalzo di Miller...RUNNING SACRIFICE! MAMMA MIA!

Immagine


Il rumore dei crani frantumati dei due wrestler risuona mentalmente nell'orecchio di tutti gli spettatori in arena. I due wrestler cadono entrambi a terra e per la prima volta in quattro minuti ci restano. Dopo qualche secondo entrambi sono in ginocchio, visibilmente storditi. Il primo a rimettersi in sesto però è Miller, che sfrutta il momento di pausa per andare a recuperare, da sotto il ring, una serie di oggetti contundenti. Una sedia, un martello, una mazza da baseball e un secchio della spazattura vengono lanciati sul ring, mentre Gates si sta rimettendo in piedi. Non pago, Miller si avvicina alle scalette di acciaio e le stacca portandole con sè risalendo sul ring. Ma attenione! Gates ancora carponi si rialza di scatto e corre verso Miller, dropkick direttamente sui gradoni in mano a Miller che gli vanno dritti in faccia! Lo scozzese lascia cadere i gradoni e si appoggia alle corde. Gates gli corre addosso ma Miller intercetta e lo lancia dietro di sè. Gates atterra sull'apron e risponde rapidamente con un calcio alla nuca di Miller, che è costretto ad accentrarsi. Gates balza sulla terza corda e tenta un crossbody su Miller, a segno! Gates si rialza celermente ed apre la sedia lanciata da Miller sul ring davanti allo scozzese mentre questi si sta rialzando. Il texano prende la rincorsa, salta sulla sedia, Shining Wizard! NO! Miller afferra al volo il ribelle in posizione di powerbomb...a segno! Sui gradoni! Il texano caccia un urlo straziante dopo il brutto atterraggio di schiena sui gradoni d'acciaio, mentre il figlio del ghiaccio se la ride sotto i baffi e si rialza, afferrando la sedia precedentemente aperta da Gates, richiudendola. Miller si avvicina al texano ed alza la sedia al cielo... e va per colpire in testa il texano! Gates se ne accorge all'ultimo e cerca di farsi scudo con le braccia, ma Miller insiste e colpisce verso il volto del ribelle, coperto strenuamente dagli avanbracci. Miller scaglia la sedia lontano da sè, poi afferra Gates per i capelli e lo mette in ginocchio, tirandogli uno schiaffo. Miller prende la rincorsa, vuole andare per la Redemption! Ma Gates si lascia cadere all'indietro! Miller va a vuoto e dà le spalle a Gates. Kip up del texano che afferra Miller da dietro...GATES OF HELL SUI GRADONI! GATES RESTITUISCE IL FAVORE!

Immagine


Entrambi cadono a terra. Gates provato dallo sforzo, Miller provato dal dolore. Dopo qualche secondo Gates si rialza con l'aiuto delle corde e qualcosa colpisce la sua attenzione. Il texano si avvicina ed afferra la mazza da baseball alzandola in aria. Il pubblico reagisce positivamente all'idea del texano che si avvicina a Miller, adesso gattonante, lo porta in piedi, e lo chiude in una sleeper hold con la mazza da baseball! Lo scozzese si dimena ma la presa del campione degli stati uniti è ben salda. I tentativi di gomitate di Miller vanno a vuoto e secondo dopo secondo diventando più fiacchi. Gates tenta di stringere ancora di più la presa saltando addosso a Miller. Le ginocchia dello scozzese iniziano a tremare, ma con le ultime forze Miller urla e si lascia cadere all'indietro, coinvolgendo Gates nella caduta. Entrambi sono ora a terra e riprendere fiato. Miller si rialza per primo e afferra Gates... e va per la Ice Age! A segno!

Immagine


Lo scozzese torna in posizione eretta barcollando e va a riasollevare l'avversario ancora a terra, per poi spingerlo prepotentemente contro il turnbuckle. Miller lo colpisce con delle gomitate al volto, per poi afferrarlo e lanciarlo dall'altra parte del quadrato con un irish whip. Gates arriva a sbattere contro il turnbuckle opposto, e viene raggiunto quasi immediatamente da un Running Back Elbow di Miller! Il texano si allontana dal paletto rimanendo vicino alle corde, ma Travis lo blocca tornando immediatamente all'attacco. Il Child of Ice continua con i colpi alla testa e successivamente passa a strozzare l'avversario facendo pressione sulla terza corda a cui Shawn è appoggiato. l'aggressione continua per qualche secondo, fin quando lo scozzese non molla la presa e va ad afferrare la seconda corda, tirandola verso l'alto ed intrappolando entrambe le braccia dello US Champion tra le corde. Lo sfidante schiaffeggia divertito Gates e successivamente esce dal ring passando sotto la prima corda. Miller solleva la gamba destra del rivale e la posiziona sopra la prima corda, poi fa la stessa cosa con la gamba sinistra. Il wrestler di San Antonio cerca di dimenarsi ma non riesce a migliorare la sua posizione, permettendo quindi a Travis di salire sull'apron dando le spalle all'avversario e di mettersi in ginocchio. Il wrestler di Inverness afferra la testa del campione ed inizia ad esercitare pressione per una sottomissione che ricorda l'Helplessness! Il Rebel urla dal dolore sovrastando la voce dell'arbitro che non può far altro che chiedergli se vuole cedere. Miller scuote ripetutamente la presa cercando di infliggere il maggior danno possibile. La sofferenza del campione va avanti per diversi secondi, sotto il rumore del pubblico che canta a gran voce il nome di Shawn Gates. Il texano comincia a dimenarsi e riesce finalmente a liberarsi le gambe, andando poi a sollevare la gamba sinistra e cominciando a colpire l'avversario ripetutamente alla schiena. Miller cerca di mantenere la posizione ma l'ennesimo calcio gli fa perdere l'equilibrio e lo fa cadere dall'apron, spezzando la presa. Prima che Gates riesca a liberarsi le braccia Travis scatta all'interno del ring e va ad afferrare la testa dell'avversario cominciando una lunga serie di pugni diretti al volto. Il pubblico fischia Travis mentre questi continua a colpire l'ex compagno con rabbia sempre maggiore, fino a quando non si interrompe per andare ad afferrare la sedia utilizzata poco prima... Sediata alla testa di Gates! il texano questa volta non riesce a pararsi dal colpo per via delle corde e subisce in pieno un violento colpo che lo lascia stordito. Miller getta la sedia a terra sorridendo e va a liberare il texano, che cade a terra sfinito. Shawn cerca di strisciare verso lo scozzese, ma questi lo afferra per i capelli e lo risolleva di peso... PILEDRIVER A SEGNO!

Immagine


La testa del campione US rimbalza contro il tappeto dopo la manovra dello scozzese, che rimane seduto per qualche secondo ad osservare l'avversario esausto. Il wrestler di Inverness si rimette in piedi e fa per posizionare un piede sull'avversario in modo da iniziare lo schienamento... No, Miller ferma il piede a mezz'aria e ci ripensa. Lo sguardo dello scozzese cade sul martello estratto da sotto il ring in precedenza. In attesa che l'avversario si riprenda Travis va ad impugnare l'oggetto contundente osservandolo per qualche secondo. Il texano a fatica cerca di rimettersi in ginocchio, e Miller spazientito lo aiuta posizionando il martello sotto il collo di Shawn e cominciando a spingere verso l'alto. Shawn rimane in ginocchio disorientato mentre il suo ex compagno di coppia gli appoggia la punta dell'arma contro la schiena cominciando a caricare il colpo. Miller va per un swing diretto alla schiena dell'avversario... No! Shawn si abbassa e poi scatta in piedi... GATYKICK!

Immagine


Miller perde la presa sul martello e cade a terra dopo il Superkick di Gates, il quale barcolla fino alle corde per non cadere a sua volta. Mentre questi recupera, Travis si sposta in posizione prona e cerca lentamente di strisciare verso il martello appena perso, ma il texano lo nota e conclude prematuramente la pausa per raggiungere il rivale. Travis arriva a pochi centimetri dall'arma ed allunga il braccio destro per afferrarla, ma Gates lo blocca schiacciandogli il polso con il piede. Miller cerca immediatamente di liberarsi andando a spingere con l'altro braccio ma Gates non viene smosso. Mentre il Child of Ice si dimena Shawn si piega e va a raccogliere l'oggetto da terra, per poi girarlo a testa in giù ed afferrarlo con entrambe le mani... Shawn va a colpire la mano immobilizzata di Travis con una martellata! Il Rebel accompagna il martello in una caduta direttamente sul dorso della mano dello scozzese, il quale viene liberato poco dopo permettendogli di dimenarsi per terra dolorante. Il campione US getta il martello per terra e va a raggiungere il rivale, che nel frattempo rotola con fatica fuori dal quadrato per recuperare le forze. Miller comincia a strisciare sotto il quadrato ma Gates scende dall'apron in tempo e lo afferra per le gambe impedendogli di scomparire completamente oltre il telone personalizzato di Alpha Horizon. Lo scozzese viene trascinato di forza allo scoperto... Miller sta impugnando un estintore! Il Child of Ice sorprende il campione con un estintore trovato sotto il ring aprendolo a piena forza in faccia all'avversario, che perde la presa e cade in ginocchio stordito. Travis molla l'arma e scuote la mano danneggiata mentre si rialza puntando all'avversario, che cerca di recuperare la vista dopo l'attacco improvviso....REDEMPTION A SEGNO FUORI DAL QUADRATO!

Immagine


Il pubblico reagisce a gran voce vedendo il wrestler di Inverness mandare a segno uno dei suoi colpi migliori all'esterno del quadrato. Travis si rimette in piedi con l'aiuto del tavolo di commento ed approfitta delle condizioni dell'avversario per recuperare le energie. Lo sfidante dopo qualche secondo passato a riprendersi si dirige lentamente verso l'ex compagno sollevandolo con fatica e rigettandolo nel ring. Miller lo raggiunge e fa cenno di voler chiudere il match. Il Rebel viene sollevato ancora una volta di peso e messo in posizione per una Piledriver. Travis scuote la mano destra cercando di riprendersi e poi va a chiudere la presa afferrandosi il polso destro con la mano sinistra. Il sollevamento viene completato, e dopo aver trovato il giusto equilibrio Miller va a spezzare la presa afferrando la gamba destra del rivale con la mano sinistra e la gamba sinistra con la mano destra... No! Travis cerca di mantenere la presa abbastanza a lungo da poter completare la mossa ma non riesce, permettendo a Gates di liberarsi e tornare con i piedi per terra, per poi ribaltare il tutto in un Back Body Drop! Lo sfidante cade a terra dolorante e cerca di rialzarsi a fatica, mentre Shawn si precipita sul bidone gettato sul ring in precedenza e lo afferra... colpendo in pieno volto il rivale! Lo scozzese si sforza per non cadere, ma il texano ne approfitta per sollevare il bidone ed incastrare il busto dell'avversario nel contenitore di rifiuti! Travis cerca di liberarsi ma entrambe le braccia sono quasi completamente immobilizzate, e prima che riesca a pensare ad un'altra strategia viene spinto contro l'angolo da un Running Dropkick! L'impatto contro il paletto fa perdere l'equilibrio allo scozzese che finisce in posizione seduta, permettendo al texano di mandare a segno un Corner Dropkick!Il campione US non perde tempo ed afferra l'avversario per una gamba trascinandolo in modo da staccarlo di pochi centimetri dal paletto ed andando a chiudere la Closin'Gates!

Immagine


Miller urla dal dolore da dentro il bidone mentre Shawn cerca di applicare la maggior pressione possibile alla presa. Il pubblico esulta a gran voce vedendo lo scozzese in difficoltà. L'arbitro si sporge verso il bidone chiedendo a gran voce a Travis se vuole cedere, e questi si limita a fargli un cenno negativo con la mano. Miller cerca invano di liberarsi dal bidone, ma ogni volta che questi si solleva per avere lo spazio necessario Gates lo riporta a terra colpendolo. Dopo essere rimasto a terra sofferente per diverso tempo, il Child of Ice comincia a rotolare verso destra in preda al dolore, ma prima di poter ribaltare la presa viene bloccato dalla presenza delle corde, che lo costringono a provare la direzione opposta. Gates vedendo la situazione cerca di impedire la reversal spingendo con forza dall'altro lato, ma dopo un primo tentativo fallito Travis si fa forza e ci prova una seconda volta con maggior forza, riuscendo a ribaltare la Figure Four Leglock in una sottomissione ai danni del wrestler di San Antonio. Questi urla dal dolore e cerca di liberarsi dalla presa aiutandosi con le braccia, ma per via della posizione non riesce ad interferire efficacemente con la presa dell'avversario. Il texano comincia a strisciare verso il centro ring, e con fatica arriva alla mazza da baseball, che riesce ad afferrare ed utilizzare per andare a colpire ripetutamente il bidone in cui si trova Miller. I colpi non sono molto potenti ma risultano efficaci quanto basta per costringere lo scozzese a spezzare la presa. Mentre entrambi recuperano dai danni alle gambe Travis ne approfitta per spostarsi in posizione seduta e liberarsi dal bidone, che viene gettato immediatamente fuori dal ring. I due si rialzano con l'aiuto delle corde e da lati opposti del ring si avvicinano l'uno all'altro, finendo nel centro. Gli ex No More Heroes si osservano per qualche secondo esausti, fino a quando Miller non attacca Gates con un pugno sinistro spostando l'altro braccio dietro la schiena. Il texano risponde con un destro. Altro sinistro di Travis seguito da un destro di Shawn. Pugno sinistro di Miller, ed un calcio alla gamba destra da parte di Shawn che fa cadere l'avversario in ginocchio. Shawn zoppica verso le corde provando la Texan Guillottine... Cut Down to Size!

Immagine


Shawn rotola a terra tenendosi la testa mentre Travis si prende qualche secondo per recuperare dopo lo sforzo appena compiuto. Il Child of Ice nota vicino a se il martello, e lo osserva per qualche secondo, salvo poi spostare la sua attenzione sulla sua mano destra, aprendola e chiudendola con delle smorfie di dolore. Miller sospira e poi rotola rapidamente fuori ring, andando a cercare qualcosa sotto il quadrato nel punto da cui prima aveva estratto un estintore... Tira fuori del nastro adesivo! Lo scozzese porta l'oggetto nel quadrato avvicinandosi quindi al martello ed afferrandolo con la mano destra. Miller nonostante il dolore si fa forza e stringe la presa per poi cominciare ad avvolgere la sua mano ed il martello nel nastro adesivo. Il pubblico reagisce in maniera confusa vedendo Travis completare il lavoro ignorando ormai quasi del tutto i problemi alla mano. Una volta saldata la presa Travis strappa il nastro aiutandosi con i denti ed usa il martello per rimettersi in piedi più facilmente. Gates nel frattempo cerca di ritornare in posizione eretta a fatica, ignaro della situazione. Travis sbatte il martello a terra con forza, reagendo con sofferenza. Poi un'altra volta con più determinazione, e poi un'altra ed un'altra ancora, fino a quando il dolore nella sua espressione non viene completamente sostituito dalla rabbia. Gates si riesce a rimettere in piedi mentre l'avversario prende le misure e va per un colpo diretto sulla testa dell'avversario... Schivato! GATYKICK!

Immagine


Travis indietreggia barcollando ma non cade grazie all'aiuto della seconda corda e del martello, che viene usato come stampella per sorreggersi. Shawn guarda il rivale rimettersi in piedi stordito ed avvicinarsi zoppicante. Shawn osserva Travis con sguardo severo... e questi gli sputa in faccia! Gates fa a malapena in tempo ad assimilare il gesto prima che Miller torni all'attacco con un swing rozzo diretto alla testa... Evitato, GATES OF HELL!

Immagine


Shawn si ripulisce il volto mentre mantiene la posizione per lo schienamento.....1.......2........3! SHAWN GATES SCONFIGGE TRAVIS MILLER!

Spoiler:
The Winner of this match, AND STILL the TWC US Champion, SHAWN GATES!


Il texano si allontana con espressione frustrata mentre l'arbitro va a consegnargli la cintura e lo aiuta a rimettersi in piedi. Il direttore di gara alza il braccio del vincitore e successivamente va a sincerarsi delle condizioni di Miller, il quale è ancora a terra e non sembra riuscire a muoversi. Shawn osserva con sguardo spento mentre i medici di bordo ring vanno ad assistere l'ex compagno tagliando il nastro adesivo e facendo un rapido controllo delle sue condizioni. Dopo qualche secondo il campione esce dal quadrato e si passa una mano nei capelli, per poi incamminarsi verso il backstage, scansandosi sulla rampa per far passare una barella che viene spinta con urgenza nella direzione opposta.





Up Next: Ally Sullivan


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 23:16 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Madison Square Garden! TWC Alpha Horizon 2018!

Immagine


Le immagini si spostano nel backstage, dove vediamo inquadrata la dolce e cara Ally Sullivan, in compagnia di un ospite davvero importante.

AS: Ladies and gentlemen, è qui con me l’indiscusso TWC World Tag Team Champion, “Superstar” Sigfried Jaeger!

Boato in risposta da parte del pubblico dell’arena.

Immagine


Ed ecco il Corvo affiancarsi all’intervistatrice. Come vediamo, Jaeger tiene in spalla entrambi i titoli di coppia, e lo sguardo è tutto un programma. Un misto di delusione, perplessità e voglia di rivalsa.

AS: Allora Sigfried. Tutto il mondo vorrebbe sapere le tue impressioni riguardo quello che è accaduto dietro le quinte in questi giorni, ovvero l’addio clamoroso alla Total Wrestling Corporation da parte di Leon Black…

Jaeger annuisce, sospira, e poi risponde.

SGF: Che dire, un fulmine a ciel sereno. E una decisione che fa male a tutti… Proprio nel momento in cui la federazione sta vivendo l’ora più buia, perdere un eroe di tale statura non porta altro che a rendere ancor più oscura la notte della Total Wrestling Corporation.

AS: Ma tu ne sapevi qualcosa?

Il Best from the West scuote il capo.

SGF: Non ne sapevo nulla, e non ho mai sospettato nulla fino all’ultimo. E per questo sono ancor più deluso da questa situazione. Leon Black era un carissimo amico, e tale alla fin fine lo ritengo ancora, dato che non posso dimenticare quanto ha fatto per me in questi ultimi due anni. Sono stato perfino testimone di nozze al suo matrimonio, e così pure Brunild… Ecco, anche se tutto si riducesse a un contrasto dovuto al contratto, a dei programmi, a una visione diversa del lavoro rispetto alla dirigenza, ci sono cose ben più importanti in questo business, prima tra tutte l’amicizia sincera. Che alla fine dei conti, in questa vicenda ne esce ridotta abbastanza male, purtroppo.

Il Corvo ha uno sguardo carico di amarezza. Eccolo continuare.

SGF: Ora, per esperienza ho avuto diverse delusioni legate a questo business, anche gravi. Di quelle che ti segnano. Sia in Europa, che in America. Questa va a sommarsi alle altre. Ma non posso soffermarmi a lungo di fronte a quanto accaduto. Questo mondo non permette agli eroi di fermarsi. E se ne cade uno, presto il suo posto verrà preso da un altro, potete esserne più che certi. Intanto c’è ancora Shawn, c’è Lance, c’è Fred, e ci sono io. In futuro ci saranno altri eroi pronti ad affiancarci, non posso pensare diversamente. Deve essere così. E lo sarà…

Ally annuisce.

AS: Ora però, Sigfried, la tua situazione immediata pare estremamente difficile. Stasera ti ritrovi a dover difendere i titoli di coppia contro l’Evil Whisperers’ Empire dentro una gabbia tutto da solo. Che sensazioni hai?

Jaeger annuisce.

SGF: So bene che mi trovo di fronte a una situazione disperata. Ma l’ho accettata immediatamente, e senza la minima esitazione. Dopotutto sono Sigfried Jaeger, no? Un eroe non deve avere paura di nulla, nemmeno di ritrovarsi da solo in una gabbia contro due individui privi di scrupoli come gli EWE. Altrimenti non sarebbe interessante essere un grande. E poi è da tempo che non mi ritrovo nella posizione di underdog in un match. Ci sarà da divertirsi, comunque vada…

AS: Qualcuno dice che avresti potuto chiedere aiuto ai tuoi alleati, chessò, gli altri membri della BDK Inc., ad esempio. O sbaglio?

Sigfried scuote il capo.

SGF: Ognuno di noi della Fratellanza ha o aveva già una missione da compiere per stasera. Gunther ha distrutto il mostro che lo perseguitava. Brunild si appresta a distruggerne un altro. Chiedere il loro aiuto non sarebbe stato giusto, oltre che pericoloso per la loro salute… Certo, sono i miei amici più veri, nonché coloro per i quali darei anche la vita. E non dubito che avrebbero accettato immediatamente di affiancarmi dentro lo Steel Cage. Ma è proprio per il bene che gli voglio, e per il rispetto e la dignità della BDK Inc., che ho deciso di uscire da solo da questa trappola in cui sono finito contro la mia volontà. Ed è quello che intendo fare, per il bene non soltanto mio, ma di tutti quelli che credono nella giustizia e nei valori positivi della vita.

AS: Ed è quello che tutti noi speriamo, Sigfried.

Ally sorride. Poi passa ad altro.

AS: Una notazione, Sig. A oggi, dopo quello che è successo, per la seconda volta in carriera risulti l'unico detentore dei due titoli di coppia...

Il Best from the West si gratta la barba. E sospira.

SGF: Strano ma vero. Ho battezzato la categoria tag detenendo i titoli di coppia da solo per due settimane, e ora mi ritrovo probabilmente a porvi fine detenendone da solo nuovamente i titoli... Fine, perché se dovessero vincere quei due tangheri di Rick Frye e Damien, per l'intera categoria sarà come morire. Ma stasera io non lo permetterò.

A questo punto il Corvo si avvicina alla telecamera, rivolgendosi al pubblico a cuore aperto.

SGF: Stasera, chiedo il vostro aiuto. Siamo tutti di fronte a un bivio. Io sono Sigfried Jaeger, l’eroe. Voi, come me, siete stati e spero sarete per sempre l’anima della League of Extraordinary Gentlemen. Quello che vi chiedo è di sostenere la mia impresa di stasera contro i due individui spregevoli e senza speranza che rispondono al nome di Damien e Rick Frye. Lo sappiamo tutti che si tratta di un’impresa apparentemente impossibile, estremamente insidiosa e oltremodo disperata, tuttavia, proprio per questo è un’avventura stimolante all’ennesima potenza per un impavido come me.

Il Deadly Crow alza un dito.

SGF: Stasera si fa la storia, amici. Entrerò in quella gabbia da eroe e campione di coppia. Con tutta probabilità ne uscirò da eroe, ma senza i titoli. Però, se tutte le speranze dovessero realizzarsi, e dovessi riuscire ad annientare da solo l’Evil Whisperers’ Empire, allora assisterete tutti alla nascita di una nuova leggenda… Voi, amici miei, sarete con me?

In risposta ecco arrivare l’enorme boato positivo da parte dei fan della TWC! Sigfried sorride, soddisfatto.

SGF: Questo è quello che mi aspettavo. E Leon, ovunque tu sia, spero che tu faccia il tifo per me…

Jaeger si volta verso Ally.

SGF: Ora ti devo lasciare, prima del match devo fare un salto a casa per caricarmi.

Ally alza un sopracciglio, poi sorride e augura buona fortuna al tedesco.

AS: In bocca al lupo, ultimo eroe.

SGF: Crepi.

Infine il Best from the West guarda un’ultima volta verso la telecamera. E saluta i fan.

SGF: Ci vediamo sul ring…

Poi se ne va via. E Ally chiude il collegamento. Pausa per noi! Don’t. Change. The Channel!





Up Next: TWC Undisputed World Women's Championship - Brunild Wagner (c) vs. Cornelia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 23:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Dopo le parole importanti di Sigfried Jaeger, torniamo immediatamente sul ring, perché adesso siamo arrivati a un altro momento molto importante per questa splendida serata di wrestling. Tra poco, infatti, Brunild “The Armbreaker” Wagner, la leggendaria Valkyria di Ravensburg, metterà in palio il suo TWC Undisputed World Women’s Championship contro la temibile Austrian Blacksmith, Cornelia Hofer, in questa che è la terza difesa titolata dalla conquista del titolo mondiale a Zero Hour 2017.

Immagine


Dopo una bella carrellata sul pubblico in festa stasera, la parola passa a Jessica Rose.

Immagine


JR: Ladies and gentlemen. The following contest is scheduled for One Fall, and is for the TWC Undisputed World Women’s Championship!!!

Ruggito in risposta da parte del pubblico del Madison Square Garden, che non vede l’ora di godersi quello che si prospetta come lo scontro titanico tra due delle lottatrici più forti del mondo. Mentre l’annunciatrice e l’arbitro deputato per dirigere il match, Vincent Good, si mettono in silenziosa attesa per l’ingresso delle due combattenti, ecco che le luci si abbassano, e parte la theme di Cornelia Hofer!



Il pubblico che gremisce il Madison Square Garden si lascia andare immediatamente a una salva immensa di fischi contro l’Austrian Blacksmith.

Immagine


Dopo alcuni secondi, l’Imperatrice del Dolore avanza sullo stage, guardandosi intorno con uno sguardo cupo e feroce. Poi eccola sfoggiare un ghigno soddisfatto, mentre si mette in marcia verso il ring, dove l’attende l’appuntamento col destino nell’incontro più importante della sua carriera in Total Wrestling Corporation.

JR: Introducing first the Challenger! From Innsbruck, Austria. Making her way to the ring, weighting 191 pounds and standing 5-feet-10-inches tall. She is the Queen of Strong Style… CORNELIAAAAA!!!!!

Una volta arrivata ai piedi del quadrato, l’Austrian Blacksmith va a balzare sull’apron, poi passa le corde, e irrompe nel ring. Qui la vediamo avanzare verso Jessica Rose, che, spaventata, si chiude a un angolo, difesa dal referee Good. Cornelia scoppia a ridere, poi si volta e tra i fischi va a piazzarsi a un angolo, dove si appoggia in attesa della campionessa del mondo.

Immagine


Attenzione! Le luci si abbassano e diventano intermittenti, mentre un corvo solitario compare sul titantron!

Immagine


E l’arena esplode! Subito dopo il temuto logo giallo della BDK Inc. compare su tutti gli schermi. E’ il momento di Brunild “The Armbreaker” Wagner!



Sulle note della theme dei Puscifer, cantata da Milla Jovovich, ecco emergere la Valkyria dalla foschia alzatasi nel frattempo sullo stage.

Immagine


Brunild, in tenuta da combattimento, indossa una maglietta personalizzata BDK Inc. “Best in the World – Valkyrie Edition”, e in spalla regge l’oggetto dei desideri di tutte le lottatrici del mondo, il TWC Undisputed World Women’s Championship. Eccola fermarsi sulla cima della rampa, lo sguardo gelido puntato verso il ring, dove l’attende Cornelia. Poi la tedesca annuisce e avanza verso il quadrato.

JR: And introducing the Champion! Making her way to the ring, weighting 135 pounds and standing 5-feet-7-inches tall. From Ravensburg, Germany. Representing the Bruderschaft Der Krahe Incorporated, she is the TWC Undisputed World Women’s Champion, the Smiling Crow... Bruniiiiild… Wagneeeeer!!!!!

La Valkyria arriva rapidamente ai piedi del ring, poi svolta a sinistra e va a salire i gradoni d’acciaio. Dopo di che eccola passare sull’apron e da qui irrompere nel quadrato. Qui, la tedesca effettua la taunt della BDK Inc. a favore di camera, imitata dai fan delle prime file, dopo di che eccola voltarsi verso Cornelia e alzare il titolo al cielo, puntando il dito verso l’austriaca e poi alla cintura, scuotendo il capo. Infine eccola consegnare la cintura al referee e ritirarsi verso il proprio angolo, dove si toglie la maglietta e la lancia ai fan. Subito dopo, la Valkyria appoggia una mano sulla cintura, che le viene presentata da Vincent Good, mentre Cornelia si limita a osservare l’oggetto dei suoi desideri annuendo ferocemente.

Immagine


Dopo aver alzato al cielo la cintura nelle canoniche quattro direzioni, il referee la cede agli official. Ci siamo, Jessica è già al suo posto accanto al timekeeper. Ultimi controlli di Good al ring gear delle due fenomenali lottatrici, e via col segnale che dà l’inizio alla contesa. Triplice rintocco della campanella! Here. We. Go!!!


Immagine

**TWC Undisputed World Women’s Championship Match**

Brunild “The Armbreaker” Wagner (c) vs. “The Empress” Cornelia


Come sempre, Brunild Wagner si allaccia i guanti MMA e si fa avanti, tenendo alta la guardia. Cornelia, invece, avanza con tutta tranquillità, senza alzare le mani. A questo punto anche la tedesca le abbassa, e le due si ritrovano l’una di fronte all’altra a centro ring. Mentre il pubblico rumoreggia imperterrito, vediamo l’Austrian Blacksmith iniziare a parlare in tedesco alla Valkyria, che replica prontamente. Questa sorta di dialogo tra le due prosegue per diverse battute, finché ecco che Brunild e Cornelia annuiscono, fanno un passo indietro rispettivamente, dopo di che balzano l’una addosso all’altra, chiudendosi in un poderoso Clinch. Entrambe le lottatrici spingono a tutta forza, cercando di avvantaggiarsi. Alla lunga, però, prevale la superiorità fisica da parte dell’Empress, che inizia a guadagnare terreno, e a respingere la Valkyria fino all’angolo. Una volta che Brunild finisce con le spalle alle corde, ecco che interviene Vincent Good. Che conta l’austriaca, la quale non accenna a sciogliere la presa. 1… 2… 3… 4… Cornelia molla il Clinch. E rifila un calcio allo stomaco della campionessa del mondo! Subito dopo, ecco un violento Uppercut!

Immagine


Brunild si chiude in difesa, resistendo ai colpi di Cornelia, che subito dopo opta per l’Irish Whip. Un classico. Dopo aver afferrato la tedesca per un braccio, l’Austrian Blacksmith getta la Valkyria dall’altra parte del ring, poi eccola partire per uno Splash all’angolo! No! Respinta a forza da Brunild, che reagisce con una gomitata al volto dell’avversaria. Cornelia arretra tenendosi il volto. Brunild tenta immediatamente di incalzarla, afferrandola a forza. L’austriaca subodora il rischio Takedown, e a forza arriva ad aggrapparsi alle corde con la tedesca che ancora la sta avvinghiando. Nuovo intervento del referee. L’International Sensation molla Cornelia e scuote il capo, dicendole qualcosa. Attenzione! Schiaffone da parte dell’Empress a Brunild Wagner! Pubblico ammutolito, mentre Brunild si tocca un attimo la guancia e inizia a sorridere ferocemente. Altro schiaffo di Cornelia! No! Brunild evita abbassandosi. Bruderschaft Kick allo stomaco dell’Austrian Blacksmith! Cornelia, presa alla sprovvista digrigna i denti dopo aver incassato il colpo. Valkyrie Kick! Caricato… Ma non connesso! La Hofer evita di un soffio la seconda bordata, e per tutta risposta, travolge Brunild con un violento Big Boot!!!

Immagine


Brunild, a terra, si tiene la mandibola, ma non c’è tempo, perché Cornelia continua la sua offensiva. Serie di Stomp al corpo dell’avversaria, che rotola alle corde e le afferra. Stavolta è l’austriaca a dire qualcosa di irripetibile alla campionessa del mondo, tra i fischi generali. Dopo di che vediamo Cornelia rialzare a forza Brunild e lanciarla alle corde. La tedesca va a rimbalzare. E finisce atterrata con un terribile Shoulder Block! Cornelia ridacchia, fa un gestaccio, poi parte di sua sponte verso le corde. Primo rimbalzo. Brunild si tuffa a terra, cercando di far inciampare l’Austrian Blacksmith, che però evita con un saltello e continua la sua corsa. Secondo rimbalzo da parte della sfidante. E altro tuffo a terra della Valkyria! Evitato nuovamente da Cornelia, che rimbalza per una terza volta… E viene abbattuta con uno spettacolare Hunter’s Kick! Brunild si rialza in piedi immediatamente. Cornelia prova a imitarla rabbiosamente, ma la Valkyria ha altri piani. Calcio dello Smiling Crow! Evitato da Cornelia! Era una finta, e l’International Sensation colpisce al volto l’avversaria con un fenomenale Geist Kick!!!

Immagine


Che botta! Cornelia Hofer ricade a terra, tenendosi il volto, e Brunild ne approfitta per schienarla immediatamente! 1… Kickout a forza da parte dell’Austrian Blacksmith, che poi guarda rabbiosamente la campionessa, rea di averle quasi mancato di rispetto provando a schienarla così presto. La Valkyria si rialza in piedi, e invita l’avversaria a fare altrettanto. Cornelia non se lo fa ripetere. Dopo di che Brunild invita la sfidante a una prova di forza. Cornelia accetta con un ghigno. Ecco che le dita della mano destra della campionessa vanno a intrecciarsi con quelle della mano sinistra dell’Austrian Blacksmith con calcolata lentezza. Subito dopo la stessa scena si ripete con le altre due mani libere. Una volta che le braccia sono in tensione, ecco che parte la nuova prova di forza. Anche stavolta la potenza di Cornelia pare avere la meglio alla lunga. Brunild inizia pian piano ad arretrare verso le corde. Un passo indietro alla volta. Cornelia sorride e aumenta la spinta al massimo… Ma Brunild si lascia andare improvvisamente all’indietro, mollando la presa e abbassando le corde… E l’Empress finisce col lanciarsi senza volerlo giù dal ring! Brutta caduta per l’austriaca, che si rialza su tutte le furie… Per essere travolta da un terrificante Flug Von Selbstmord della tedesca!!!

Immagine


Spettacolo al Madison Square Garden! Brunild Wagner si rialza in piedi e si guarda intorno soddisfatta. I fan delle prime file tifano infatti tutti per lei e la sostengono mentre la vediamo andare a rialzare una Cornelia Hofer in difficoltà. L’Austrian Blacksmith sta iniziando ad accusare i colpi della più esperta Valkyria. Che non esita a giocare pesante. Eccola infatti preparare un Irish Whip verso i gradoni d’acciaio. Eccola lanciare la sfidante! No! Reverse di prepotenza da parte di Cornelia! Ed è Brunild a finire con lo sbattere addosso ai gradoni! La Valkyria cerca di rialzarsi tenendosi la spalla contusa. Cornelia nel frattempo ha da discutere con i fan accaniti in prima fila. Dopo di che eccola andare ad afferrare la campionessa del mondo, strattonarla per il braccio contuso, spingerla per diversi metri, e mandarla a sbattere addosso al paletto. Brunild ricade a terra un’altra volta. Cornelia fa per continuare, poi però nota che Vincent Good non se ne sta con le mani in mano, e rotola brevemente sul ring, annullando il conteggio. Eccola poi percorrere mezzo ring, scivolare sotto le corde, e prendere la rincorsa da grande distanza. La Valkyria, che si sta rialzando nei pressi dell’area del timekeeper, non si accorge della manovra di Cornelia, se non all’ultimo momento. Troppo tardi… E vinisce per essere schiantata addosso alla transenna con una Spear devastante!!!

Immagine


E l’Imperatrice del Dolore spacca tutto! Mentre il pubblico rumoreggia, vediamo Brunild ansimare a terra, mentre Cornelia, che ha assorbito la botta senza conseguenze, si tira su sfruttando le transenne vicine. Poi la possente austriaca abbranca la TWC Undisputed World Women’s Champion, la trascina verso il ring, e ve la getta dentro a forza. Dopo di che ecco che Cornelia balza sull’apron e passa le corde. Brunild, a terra, viene immediatamente schienata dalla scatenata austriaca. 1… No! La Valkyria è dura come l’acciaio e reagisce con un Kickout sull’uno e mezzo. Cornelia scuote il capo e per tutta risposta inizia a prendere a pugni l’avversaria. Poi la prende per la testa e gliela sbatte a terra un paio di volte, senza mandarle a dire! L’arbitro Vincent Good cerca di calmarla, ma non c’è niente da fare. Cornelia afferra la rivale per il collo e prova a tirarla su a forza… No! Per tutta risposta la Valkyria rompe la presa e le si avvinghia al braccio! E’ un tentativo di Valkyrie’s Revenge! Cornelia se ne avvede per un pelo, e si libera colpendo la tedesca ripetutamente col braccio libero. Brunild la respinge allora con un paio di calci da terra diretti al volto. Cornelia ruzzola all’indietro, si tocca il naso, da cui inizia a uscire del sangue, e si rilancia furiosamente alla carica! Ma questo faceva parte del piano dello Smiling Crow…

Immagine


Che l’abbatte a terra con un Valkyrie Takedown! A cui segue una scarica di pugni al volto della sventurata lottatrice austriaca. Cornelia per tutta risposta si scuote e replica riuscendo a liberarsi con difficoltà. La campionessa del mondo si rialza, e le rifila una poderosa ginocchiata al corpo, mandandola a rotolare verso le corde. Questo incontro non è normale, c’è molto odio dietro, e la violenza con cui entrambe si stanno colpendo lo sta dimostrando. Dopo un breve replay del Takedown di Brunild, ritorniamo in azione con la Valkyria che stringe all’angolo l’Austrian Blacksmith, colpendola a ripetizione. Vincent Good interviene. Brunild si volta un attimo… E viene colpita a sua volta con una ginocchiata allo stomaco da parte di Cornelia! La Hofer afferra la Wagner e la lancia immediatamente dall’altra parte del ring con un’Irish Whip, seguendola dappresso, e schiantandosi su di lei all’angolo con una Running Clothesline! Brunild accusa la botta e ricade a terra all’angolo. L’Empress allora le pianta un piede in faccia e la spinge all’indietro facendo presa sulle corde! Good perde immediatamente la pazienza e la conta. 1… 2… 3… 4… Cornelia toglie il piede, dopo di che afferra Brunild, e l’atterra dietro di sé con un Belly to Belly Suplex!!!

Immagine


Che botta! Ed ecco un altro schienamento! 1… No! Ancora una volta Brunild alza la spalla prima del conto di due. Cornelia sbuffa, e va a rialzarla a forza. Dopo di che la prepara per il suo marchio di fabbrica, ovvero il Vertical Suplex… No! Brunild stavolta reagisce con dei pugni al corpo. Si libera. E sferra una testata al volto dell’austriaca, che barcolla via. Ma è un attimo, e l’Austrian Blacksmith dalle energie inesauribili le si avventa addosso. Ma ancora una volta Brunild non aspettava altro. Evita la presa. Afferra per il collo Cornelia, e l’atterra violentemente con una rotazione! Neckbreaker a segno! La tedesca mantiene la presa e si rialza assieme all’Empress, atterrandola nuovamente, e completando così la sequenza del Freya’s Greeting! Poi decide di schienarla. 1… No! Anche Cornelia non ci sta affatto, e si scuote prima del due. Allora Brunild si mette a sedere, e le rifila un paio di schiaffi, mandandola su tutte le furie. L’Austrian Blacksmith si rialza immediatamente, ma nel frattempo la Valkyria, fatta una capriola all’indietro, parte alla carica, prendendola nuovamente per il collo, e abbattendola con un poderoso Valkyrie DDT!!!

Immagine


Boato del pubblico del Garden! E nuovo schienamento da parte di Brunild. 1… 2… No! Kickout da parte dell’Empress al due. La Valkyria annuisce, poi si tira su, rialzando con sé l’avversaria. Pugno di Brunild. Chop di Brunild. Calcio alla gamba di Brunild. Altra Chop. Ma Cornelia replica con una testata violenta, seguita da una serie rabbiosa di Uppercut! Uno. Due. Tre poderosi Uppercut. Per tutta risposta Brunild parte con il Lieblingsspiel! No! La violentissima combo di pugni e calci della Valkyria viene immediatamente interrotta da un terribile ginocchiata in salto da parte dell’Austrian Blacksmith, che poi sfrutta il vantaggio temporaneo per caricare Brunild a forza, e portarla all’angolo, schiantandovela di schiena! La tedesca, senza fiato, prova a liberarsi, ma Cornelia non ci sente. La solleva cingendola con le braccia e parte di corsa verso l’angolo opposto… Schiantandovi di schiena lo Smiling Crow. La Valkyria tenta nuovamente di resistere, colpendo alla testa l’Imperatrice del Dolore, la quale urla di rabbia, solleva un’altra volta l’avversaria, dopo di che si volta verso il centro del ring, e l’abbatte con una titanica Spinebuster!!!

Immagine


A questo punto Cornelia urla una serie di offese alla tedesca, e inizia a colpirla alla fronte col pugno chiuso. Nonostante le minacce dell’arbitro, la scatenata austriaca non termina l’opera, finché non vediamo Brunild sanguinare da un brutto taglio in testa. Dopo di che Cornelia si tira su, e alza le braccia al cielo, facendo un ghigno. Poi si ripulisce il sangue dal naso, e invita la TWC Undisputed World Women’s Champion a rialzarsi. Brunild Wagner si tocca la fronte, scuote il capo, e pian piano inizia a rialzarsi da sola. Calcio alla testa da parte dell’Empress! No! Brunild riesce a bloccarle la gamba! La Valkyria si porta in piedi e spinge di lato la gamba di Cornelia, costringendola a ruotare su se stessa. Bruderschaft Kick terrificante allo stomaco dell’Austrian Blacksmith, che ricade in ginocchio. Dopo di che la tedesca arretra, fa il segno della pistola, e prende le misure per la Friendship. La Hofer rotola via, fino all’angolo, tirandosi su a fatica. Ecco che parte lo Smiling Crow… Friendship! No!!! Cornelia evita per un soffio, mandando la Valkyria a schiantarsi sul turnbuckle. La Valkyria, semi-stordita, si tira su barcollando, e voltandosi… Calcio immediato da parte dell’austriaca, che poi uncina le braccia dell’avversaria, la solleva a forza, e l’atterra con la sua mossa più micidiale!!!

Immagine


Sitout Double Underhook Powerbomb a segno!!! Colpo di scena! La lottatrice di Innsbruck tenta immediatamente lo schienamento! 1… 2… No!!! Brunild Wagner riesce ad alzare una spalla e ad effettuare un difficile kickout dopo aver subito la mossa migliore dell’avversaria. Che sbatte un pugno a terra e si tira su guardandosi intorno ferocemente. Dopo un paio di parole minacciose al referee Vincent Good, la Hofer va ad abbrancare per i capelli l’avversaria, rialzandola. Poi una Cornelia sicura di sé richiama a gran voce l’attenzione del pubblico, e va per sollevare la Valkyria in una Gorilla Press mostruosa! La tira su! No! Brunild si scuote improvvisamente, e atterra in piedi dietro l’Austrian Blacksmith, afferrandola al collo, e chiudendola in una Rear Naked Choke improvvisa! Cornelia si scuote immediatamente, cercando di liberarsi dalla tedesca avvinghiata al collo e caricata sulla sua schiena. A un certo punto, sembra sul punto di perdere l’equilibrio, poi però, riesce ad arretrare all’angolo, sbattendovi un paio di volte la Valkyria, che molla la presa. Subito dopo, l’Empress tenta una Clothesline per vendicarsi. Ma Brunild evita con una capriola in avanti, si rialza, e fulmina l’avversaria con un Valkyrie Kick d’altri tempi!!!

Immagine


Il colpo di maglio ha effetto. E Cornelia finisce atterrata. Brunild non esita un attimo, e va a chiuderla nello schienamento. 1… 2… No! L’Austrian Blacksmith ha una tempra durissima, e lo dimostra uscendo anche stavolta al conto di due. Brunild Wagner si mette a sedere, piega la testa, guarda un attimo l’Empress, e tira il fiato, pulendosi la faccia dal sangue che ormai la sta imbrattando. Dopo di che eccola rialzarsi e valutare la situazione. L’International Sensation arretra a questo punto, prendendo le misure, e attendendo che Cornelia inizi a riprendersi. Poi, quando il momento pare propizio, Brunild Wagner parte con la rincorsa, fa la sua ruota della morte, e va per connettere il pericolosissimo Valkyrie Knee Drop! No! Con uno scatto fulmineo, l’Imperatrice del Dolore si scosta, evitando il colpo di frusta al collo. Lo Smiling Crow atterra così malamente in ginocchio, per poi rialzarsi e zoppicare vistosamente. Cornelia a questo punto si tira su, portandosi sotto alla TWC Undisputed World Women’s Champion, e infine stupendo tutto il pubblico mettendo a segno uno spettacolare Dropkick!!!

Immagine


La Valkyria viene letteralmente sbalzata via, e va a rotolare fino all’apron ring. La vediamo aggrapparsi alle corde e tentare di rialzarsi a fatica. Cornelia, di nuovo in azione, si fa subito in avanti per afferrarla, ma Brunild per tutta risposta le rifila una violenta spallata allo stomaco, che la fa arretrare. L’Austrian Blacksmith riprova a farsi sotto, ma viene nuovamente respinta con una gomitata. Subito dopo Brunild ripassa le corde, carica l’avversaria, e l’atterra con una Clothesline. L’Empress si rialza rabbiosamente. Seconda Clothesline da parte della Valkyria. La lottatrice di Innsbruck inizia finalmente a perdere colpi, e si rialza a fatica. Terza Clothesline messa a segno dalla TWC Undisputed World Women’s Champion! Brunild non perde un attimo, va ad abbrancare una Hofer piuttosto intontita e la mette in posizione di Suplex. Connesso! La campionessa del mondo mantiene la presa, e lentamente si ritira su, trascinando con se la temibile austriaca. Secondo Suplex connesso alla perfezione! E ancora una volta la presa viene tenuta da parte di Brunild, che va a completare i Drei Deutsche Freunde con successo!!!

Immagine


D.D.F. time! E boato del pubblico del Madison Square Garden. A questo punto Brunild riprova a chiudere il match, coprendo Cornelia. 1… 2… No! La lottatrice proveniente dalle Alpi austriache si scuote in tempo ed effettua il Kickout. Brunild allora prova a forzare di peso un altro schienamento. 1… 2… No! Cornelia si scuote con violenza sul due e mezzo. L’Armbreaker allora si rialza e per tutta risposta affonda sull’avversaria un Double Foot Stomp! L’Austrian Blacksmith urla di dolore, rotolando via. Brunild tira il fiato, dopo di che arretra e prende le misure nuovamente sull’avversaria, che a fatica cerca di rialzarsi. Eccola ripartire per il Valkyrie Knee Drop… Ruota della morte… E il terrificante colpo di frusta alla nuca di Cornelia va a segno con successo! L’Imperatrice del Dolore stringe i denti e sbatte i piedi a terra mentre si tiene il collo. Brunild le dice qualcosa in tedesco, dopo di che va a rialzarla a forza. Eccola caricarsela sulle spalle per la Geheimnisnacht! No! Cornelia si libera con un paio di gomitate! Calcio al ventre della tedesca, e tentativo di uncinarle le braccia per andare con la seconda Sitout Double Underhook Powerbomb! No! Brunild ruota su sé stessa, strattona l’avversaria, e dopo essersela caricata sulle spalle, connette immediatamente la Geheimnisnacht!!!

Immagine


Applausi a scena aperta da parte del pubblico del Madison Square Garden! A questo punto Brunild non può far altro che tentare di chiudere l’incontro immediatamente, schienando la Queen of Strong Style. 1… 2… No!!! Grandissima prova di resistenza da parte di Cornelia, che alza nuovamente una spalla. E stavolta è Brunild a iniziare a perdere la pazienza. La Valkyria rivolge un gesto di disappunto nei confronti del referee, poi si pulisce nuovamente la fronte dal sangue che cola, e si rialza. Serie di calcetti al corpo dell’austriaca, che sbuffa a terra mentre cerca di rialzarsi. Dopo di che ecco che lo Smiling Crow l’abbranca stringendole le braccia, pronta a un Valkyrie Takedown… No! Cornelia si divincola, come presa da uno spasmo di follia, e rifila una testata alla lottatrice di Ravensburg. Brunild arretra tenendosi la testa, poi si fa sotto con un balzo, ma l’Austrian Blacksmith l’accoglie tra le braccia, e la ribalta a terra con un poderoso Scoop Slam! Dopo di che vediamo la sfidante al titolo abbrancare con furia la Valkyria, e sollevarla in aria a forza! Una prova degna di Maciste quella di Cornelia Hofer, che alza Brunild al cielo, e poi se la lascia ricadere violentemente alle spalle!!!

Immagine


Che Gorilla Press Drop che ha messo a segno! Semplicemente spettacolare! Dopo il brutto atterraggio Brunild prova a rialzarsi, ma Cornelia infierisce su di lei con una ginocchiata al corpo, seguita da una terribile alla testa! E subito dopo eccola tentare di schienare la campionessa del mondo. 1… 2… No! Kickout di Brunild Wagner! Serie di pugni al volto da parte dell’Empress, e altro tentativo di schienamento. 1… 2… No! La Valkyria non ci sta! Calcio al corpo da parte di Cornelia, che poi afferra la tedesca per i capelli, sporchi di sangue. Roll Up! Roll Up da parte di Brunild Wagner! 1… 2… e 3! No!!! L’Austrian Blacksmith riesce a divincolarsi a un passo dalla beffa! E per tutta risposta spara un’altra ginocchiata al volto dell’International Sensation. L’incontro si sta tramutando in una rissa selvaggia, che il referee fa a fatica a controllare. A questo punto Cornelia afferra l’avversaria per le braccia, la rialza, e la schiaffeggia un paio di volte, poi va a chiuderla per il Vertical Suplex! No! Brunild si libera alla disperata, dopo di che blocca un braccio di Cornelia, e tenta di trascinarla a terra! L’Imperatrice del Dolore si accorge di essere in pericolo e prova a liberarsi dalla presa, ma la Valkyria la fa cadere a terra di peso… E la chiude nella Valkyrie’s Revenge!!!

Immagine


Pubblico in piedi! Pubblico in piedi! Siamo alla svolta dell’incontro! Cornelia Hofer si trova adesso in un mare di guai, col braccio destro intrappolato nella ferrea presa mortale della TWC Undisputed World Women’s Champion! Brunild Wagner applica la pressione massima sul braccio di Cornelia, che prova disperatamente a liberarsi. Per prima cosa l’austriaca tenta di piegare su se stessa la Valkyria in modo da congiungere le mani e rompere la mossa. Ma è troppo difficile. Il tentativo alle lunghe va a vuoto, e l’Austrian Blacksmith spreca le forze inutilmente. Eccola ora tentare di fare forza per mettere spalle a terra la tedesca… Ce la fa! Conteggio! 1… La Valkyria applica una rotazione a piena potenza, e si ritrova ben presto pancia a terra, col braccio martoriato dell’austriaca ancora stretto e sul punto di spezzarsi! Cornelia non ce la fa più. Eccola arrivare al punto di cedere… No! L’austriaca scuote il capo, e con le ultime forze rimaste, riesce a poco a poco a spingersi verso le corde. Che riesce a toccare con un piede!!! Vincent Good interviene subito, e intima a Brunild di mollare la presa. La Valkyria scuote il capo e lo fa. Ma così si ritrova di spalle rispetto a Cornelia, che improvvisamente la colpisce alla nuca, e le si butta addosso, chiudendo la tedesca nella sua mossa di sottomissione!!!

Immagine


Crossface! Crossface! Crossface di Cornelia su Brunild! Situazione completamente ribaltata! La lottatrice austriaca applica la pressione massima alla testa della tedesca, urlando di rabbia e di dolore, visto che il suo braccio destro è in panne. La Valkyria prova a dimenarsi come può per liberarsi. Eccola cercare di forzare la presa con la mano libera. Ma Cornelia tiene duro e scuote il capo. Brunild, il volto che è una maschera di sangue, allora guarda verso le corde, e lentamente cerca di raggiungerle strisciandovi… E’ vicina. Sempre più vicina! No! Stavolta è l’Austrian Blacksmith a ruotare su se stessa, ribaltando la Valkyria, e posizionandola con la fronte rivolta alle corde opposte, lontanissime. Brunild pare in una situazione disperata. Il referee prova a chiederle cosa vuol fare. La tedesca fa segno di no con la mano. Poi riprova a forzare la presa. Dà il tutto per tutto. Sposta leggermente le mani dell’avversaria… E la morde!!! Clamoroso! Cornelia lancia un urlo e molla la Valkyria, tenendosi la mano ferita. La vediamo poi andare a tirare su con rabbia l’International Sensation, che però per tutta risposta le rifila un Brunild’s Kiss devastante!!!

Immagine


Mentre l’arena si è trasformata in una bolgia, lo Smiling Crow ricade in ginocchio accanto alla terribile avversaria, dopo di che le appoggia stancamente una mano sul ventre. E l’arbitro va col conteggio. 1… 2… No! L’Empress alza una spalla e si volta, finendo a pancia in giù. Brunild osserva l’austriaca, poi annuisce, presa da fiatone, e con un braccio si pulisce il volto ferito. Dopo di che si alza lentamente, l’International Sensation indica il paletto tra le urla dei fan. Vediamo Brunild alzarsi in piedi e andare a scalare le corde. Una volta in piedi sulla terza corda, eccola mantenere un labile equilibrio, prendere le misure, e saltare per il Valkyrie’s Flight! No! No! No! Cornelia Hofer si rialza come un gatto, e colpisce in pieno la tedesca con un Pop-Up European Uppercut!!! Una botta impressionante, che stordisce lo Smiling Crow! A questo punto la violenta lottatrice austriaca barcolla verso la tedesca, rimasta in ginocchio, e la tira su a forza, uncinandole prima il braccio destro, poi il sinistro. Infine, con uno sforzo immane, eccola sollevarla in aria per la sua mossa più potente! Sitout Double Underhook Powerbomb! Sitout Double Underhook Powerbomb!

Immagine


Per la seconda volta in questo incredibile incontro, Cornelia abbatte Brunild con la sua arma migliore! E c’è lo schienamento decisivo! 1… 2… e 3! No!!!!! Kickout disperato di Brunild Wagner, e sospiro di sollievo per tutto il Madison Square Garden!!! Cornelia scuote il capo vistosamente, guarda la tedesca, poi l’arbitro, infine annuisce con rabbia, e va ad abbrancarla di nuovo per una terza Sitout Double Underhook Powerbomb! No! Lieblingsspiel! Brunild Wagner, come impazzita, reagisce con una scarica di colpi addosso alla sfidante, che termina con un terrificante Valkyrie Takedown vicino alle corde! Mentre il pubblico rimane a bocca aperta, vediamo le due impavide lottatrici scivolare lentamente sotto le corde, e tirarsi su sull’apron. Qui scatta una serie alternata di pugni da parte di entrambe! Nessuna delle due però vuole arrendersi, e mentre si reggono con una mano alle corde, con l’altra si colpiscono furiosamente. Finché Cornelia non ha la meglio con colpo mirato alla ferita della tedesca, che resta accecata dal sangue. Dopo un Uppercut violento, la Hofer abbranca la campionessa del mondo… E la carica per un Piledriver impossibile! Cornelia, non farlo! Non farlo! No!!!

Immagine


Piledriver pericolosissimo dall’apron ring fino a terra da parte di Cornelia Hofer su Brunild Wagner!!! Una botta tremenda! Vediamo Brunild rimanere accucciata a terra tenendosi il collo, mentre l’Empress scoppia a ridere, e annuisce soddisfatta. Subito dopo la tremenda austriaca va a rialzare a forza la tedesca, gettandola nel ring senza troppe cortesie. E la schiena subito! 1… 2… e 3! No!!! L’Armbreaker allunga una mano e afferra la prima corda in uno spasmo disperato! L’Austrian Blacksmith rifila un pugno di stizza al braccio di Brunild, poi le blocca il braccio e la schiena di nuovo. 1… 2… e 3! No! Kickout di Brunild! Terzo schienamento da parte della lottatrice austrica, sempre più infuriata. 1… 2… Piedi di Cornelia sulle corde a far forza! No! Vicnet Good se ne avvede e si rialza! La lottatrice di Innsbruck lo guarda malissimo, sfrutta le corde per tirarsi su, e va a fronteggiare il referee! Nel frattempo Brunild una mano sul collo, tenta di rialzarsi. Dopo alcuni secondi di discussione animata, Cornelia se ne avvede, e va a fronteggiarla… Ma la TWC Undisputed World Women’s Champion, in un gesto istintivo, le balza addosso a tutta forza, e l’atterra con una Friendship!!!

Immagine


Entrambe le lottatrici rimangono avvinghiate a terra, stremate. Il referee procede immediatamente con conteggio della a favore della lottatrice tedesca sull’austriaca, che si trova spalle a terra. 1… 2… e 3! No! Cornelia si scuote per un soffio, spingendo via Brunild, che a sua volta si ritrova accanto a lei, esanime a terra. La Hofer d’istinto le appoggia un braccio addosso… 1… 2… e 3! No! La Valkyria rotola via lentamente, evitando il conteggio decisivo, quasi per puro caso. Questo scontro senza esclusione di colpi, perciò continua. Mentre il pubblico si scatena con cori a favore della Valkyria, vediamo Brunild strisciare all’angolo e appoggiarvisi a sedere. Lo Smiling Crow si mette a guardare l’Austrian Blacksmith, la quale si gira, e i loro sguardi si incrociano. Il gelo di Brunild si contrappone con le fiamme di Cornelia. A questo punto, l’Armbreaker si sgancia i guanti da MMA, e li getta via platealmente, poi si rialza a fatica, aiutandosi con le corde. La tedesca avanza verso Cornelia, che alzandosi, barcolla, invitandola a colpirla. Le due iniziano così un terrificante scambio di pugni. Pugno di Brunild. Pugno di Cornelia. Pugno di Brunild. Pugno di Cornelia. Pugno di Brunild. Pugno di Cornelia. Pugno di Brunild. Pugno di Cornelia. Pugno di Brunild. Pugno di Cornelia. Uppercut di Brunild. Uppercut di Cornelia. Uppercut di Brunild. Uppercut di Cornelia. Uppercut di Brunild. Uppercut di Cornelia. Le due finiscono i precario equilibrio l’una addosso all’altra. Gomitata di Brunild. Chop di Cornelia. Chop di Brunild. Gomitata di Cornelia. La Valkyria rimbalza alle corde, e alla fine atterra l’austriaca con un altro Hunter’s Kick! Dopo di che, eccola trascinarsi verso l’angolo. Lo Smiling Crow raggiunge le corde, si tira su, si controlla il collo, dopo di che tenta il tutto per tutto, balza sulla terza corda… E connette la Valkyrie Profile: Sylmeria!!!!!

Immagine


Il volo della Valkyria va a segno perfettamente! E’ finita! Vediamo l’Armbreaker schienare la sfidante appoggiandosi addosso a lei! Il referee si butta a terra e procede col conteggio! 1… 2… e 3!!!!! NO!!!!! KICKOUT! KICKOUT INCREDIBILE! Cornelia ha alzato la spalla per un soffio, uscendo dalla mossa risolutiva della campionessa del mondo!!! Il pubblico resta a bocca aperta, e così pure Brunild Wagner, che si mette le mani sul volto e batte il pugno a terra. Dal canto suo, una Cornelia indomita, inizia a riprendersi lentamente, impressionando tutti quanti. A questo punto Brunild striscia verso di lei e la tira su a forza, colpendola con dei pugni al fianco man mano che la rialza. Ma la Queen of Strong Style dimostra di avere sette vite, e alla disperata replica con una ginocchiata al corpo della tedesca, seguita poi da una seconda devastante ginocchiata al fianco. Brunild non si perde d’animo, e a forza prova a sollevarla per la Geheimnisnacht! Non ce la fa! Cornelia atterra di peso, e afferra la TWC Undisputed World Women’s Champion per le braccia, dopo di che la solleva un’altra volta, dando fondo alle energie residue… E l’atterra nuovamente con la Sitout Double Underhook Powerbomb!!!!!

Immagine


E SONO TRE! E SONO TRE! La lottatrice di Innsbruck, senza più fiato ormai, procede con lo schienamento finale! 1… 2… e 3!!!!! NO!!!!! BRUNILD EFFETTUA IL KICKOUT! PER UN CIUFFO D’ERBA! La campionessa del mondo esce dallo schienamento all’ultimo istante! E l’arena esplode! Mentre il pubblico rumoreggia, esplode anche la rabbia manifesta di Cornelia Hofer, che urla diverse bestemmie in tedesco al cielo, e poi manda a quel paese il referee. La lottatrice di Innsbruck guarda Brunild Wagner e l’offende, scuotendo il capo. Dopo di che si pulisce il sangue dal naso, sputa in terra della saliva rossastra, e chiama una quarta Sitout Double Underhook Powerbomb. L’Austrian Blacksmith abbranca a fatica l’avversaria… Che una volta in piedi si divincola e la fulmina con un Valkyrie Kick alla disperata! A segno!!! L’Empress ricade tramortita a terra, e Brunild allora striscia verso l’angolo un’ultima volta, sostenuta dal pubblico a tutta forza. Eccola tirarsi su, e dopo alcuni secondi interminabili, lanciarsi per una seconda Valkyrie Profile: Sylmeria!!! No! E’ una variante pericolosissima!!!

Immagine


CHE VA A SEGNO, DEVASTANDO CORNELIA HOFER!!! Il terribile atterraggio di Brunild addosso alla lottatrice austriaca lascia tutti col fiato sospeso! Il momento a questo punto è critico. L’Austrian Blacksmith sta urlando di dolore a terra, tenendosi l’addome. Brunild, ricaduta a sedere, fa un’ultimo sforzo, e si tira su in piedi. Cornelia, però in un ultimo gesto di superbia, si rialza improvvisamente, lanciandole uno sguardo assassino, ma la lottatrice austriaca non ne ha più dopo aver subito di tutto, e la tedesca la colpisce nuovamente con un altro Valkyrie Kick! Cornelia, gli occhi spiritati, rimbalza alle corde, finendo addosso alla campionessa del mondo, che la carica quasi al volo… E L’ATTERRA PER L’ENNESIMA VOLTA CON LA GEHEIMNISNACHT!!!!!

Immagine


STAVOLTA NON SI PUO’ USCIRE DALLA MOSSA DELLA NOTTE DELLE STREGHE! BRUNILD RICADE SENZA FORZE ADDOSSO A CORNELIA! SCHIENAMENTO! 1… 2… E 3!!!!! E’ FINITA! E’ FINITA! E’ FINITA! Brunild Wagner centra con successo la terza difesa titolata! La Valkyria ha avuto la meglio su Cornelia Hofer al termine di un incontro rude e violento, come mai se ne sono visti prima! Che incontro, ragazzi!

Spoiler:
JR: The winner of this match, and… Still TWC Undisputed World Women’s Champion… BRUNIIIIILD… WAGNEEEEER!!!!!


Mentre risuona la sua theme, vediamo Brunild strisciare lentamente via dal corpo esanime di Cornelia e mettersi a sedere. La Valkyria si tocca il collo, provato dal devastante Piledriver subito fuori dal ring, poi si pulisce il viso. Il referee, cintura alla mano, le si avvicina chiedendole come sta. La lottatrice tedesca risponde stancamente con un pollice alto, poi si aiuta con le corde per rialzarsi. L’arbitro le consegna il titolo mondiale e le alza il braccio in segno di vittoria. Brunild solleva il titolo un attimo, poi si appoggia alle corde, riprendendo un poco il fiato. E finalmente accenna un sorriso verso i fan in piedi che l’applaudono. Qualche secondo dopo, eccola lasciarsi scivolare a terra, passare sotto la prima corda e allontanarsi lentamente verso lo stage, stringendo a sé il titolo mondiale. Mentre la Valkyria si ritira, gli applausi continuano. Una volta in cima alla rampa, Brunild si volta un’ultima volta verso l’arena, fa la taunt della BDK Inc., poi indica il titolo e sé stessa, infine se ne va, tenendosi il collo, ma allo stesso tempo sorridendo. A questo punto l’interesse di tutti torna al ring, dove vediamo Cornelia Hofer che lentamente si riprende. La lottatrice austriaca attira gli applausi di diversi fan, che provano a omaggiarla per la sua prestazione incredibile. Tuttavia questa scuote il capo, cupa in volto. Il referee Good la avvicina per sincerarsi delle sue condizioni… Ma Cornelia per tutta risposta lo scansa, e infine lo colpisce con un Big Boot!

Immagine


Mentre il pubblico reagisce a suon di fischi, l’Austrian Blacksmith fa una risata isterica. MA ATTENZIONE…

Spoiler:
Immagine

... LICORIDE!! La Divina Lucifera, accolta dall'entusiasmo del popolo della TWC, appare d'un tratto fra gli spettatori attoniti, corre verso le balaustre, le supera con agilità, dunque scala un angolo del quadrato fino alla terza corda e da lì osserva Cornelia, la quale, accortasi or ora dell'inaspettata ospite, le va incontro, gli occhi indemoniati...

Immagine

... Licoride, allora, si butta contro di lei e la mette a terra con una micidiale Diving Hunricarrana!! Cornelia, rapida rotola fuori dal campo di battaglia, incalzata dalla Divina Lucifera, la quale, alla fine, si ferma presso le corde limitandosi a inseguirla con gli occhi. La Matrona risale la rampa d'accesso, giunge presso lo stage, dunque si volta, una mano sulle costole, poi dà sfogo a tutta la rabbia scalciando contro l'aria e lanciando uno spettrale, selvaggio urlo. Lontano, sul quadrato, Licoride la osserva, annuisce, gli occhi di fuoco. Il fuoco della Divina Lucifera.


Pausa per noi e per voi! Ma dopo, Alpha Horizon continua!





Up Next: ?????


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 13/04/2018, 19:23, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 09/03/2018, 23:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Immagine


A Voyager!


Spoiler:
Friday Night Indoor War
23.03.2017






Up Next: TWC World Tag Team Championship 2-on-1 Handicap Steel Cage Match - Sigfried Jaeger (c) vs. Evil Whisperers' Empire


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/03/2018, 0:06, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 10/03/2018, 0:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Ladies and gentlemen, siamo giunti a uno dei momenti più attesi ma allo stesso tempo più controversi di questo Alpha Horizon, l'Evil Whisperers' Empire andrà all'assalto dei TWC World Tag Team Championship detenuti ormai dal solo Sigfried Jaeger visto lo shockante rilascio di Leon Black, e per tanto verranno difesi in un atipico 1 on 2 Handicap Steel Cage Match!

Immagine


La gabbia inizia a calare nel quadrato in attesa che i contendenti facciano il loro ingresso, e giunta a terra le luci si abbassano...

Immagine


Del fuoco compare sullo stage e il pubblico inizia sonoramente a fischiare mentre dalle fiamme emerge Damien.

Immagine


Il diabolico wrestler, circondato dalle fiamme, è a testa bassa e ora le fiamme lentamente si abbassano facendo tornare l'arena al buio.



Ed ecco che inizia a risuonare Born For Greatness mentre due occhi di bue rosso fuoco compaiono sullo stage illuminando Damien e un Rick Frye appena comparso al suo fianco.

Immagine


Entrambi sono a testa bassa, e ora lentamente la alzano mentre le luci si accendono mantenendo comunque una tonalità rossastra. I due si scambiano uno sguardo d'intesa per poi avviarsi a grandi passi verso il quadrato. Arrivati, i due salgono sui gradoni, entrano nella gabbia e poi raggiungono ognuno un paletto e fanno entrambi il cenno della cintura alla vita. I due raggiungono il proprio angolo e si mettono in attesa del loro unico avversario, con Rick che sorride in maniera beffarda e Damien che invece ride follemente. Ma ora è il momento dell’ingresso dell’eroe di tutti noi, chiamato a una missione impossibile dal fato, ma che ovviamente ha accettato senza neanche pensarci su. Dopo alcuni secondi le luci del Madison Square Garden si abbassano, mentre sul titantron compare un video…

Titantron Imagines ha scritto:
Immagine




Sulle note di una musica epica, vediamo Sigfried Jaeger, in abiti nordici ed entrambi i TWC World Tag Team Titles in spalla, camminare per le vie della mitologica Asgard, acclamato dagli abitanti della città, dirigendosi verso il Ponte del Bifrost, dove si trova a guardia Heimdall.

Immagine


Qui, la divinità guardiana saluta il Corvo, che prende posizione per partire, dopo di che Heimdall sguaina la spada leggendaria Hofund, e attiva il Bifrost, teletrasportando il tedesco verso Midgard. Vediamo così un raggio di luce muoversi attraverso lo spazio e il tempo, puntando verso la Terra, verso New York, verso il Madison Square Garden, che viene colpito in una fulminea esplosione di luce mostrata dal titantron tra le urla del pubblico…


Un attimo dopo le luci si alzano, e tra la vasta foschia alzatasi sullo stage, vediamo alzarsi in piedi e farsi avanti “Superstar” Sigfried Jaeger!

Immagine


Il Corvo, acclamato da tutto il pubblico di New York, si guarda intorno e annuisce.



Mentre risuona forse per l'ultima volta la theme della League of Extraordinary Gentlemen, Jaeger, che vediamo in ring attire, maglia BDK Inc. “Best in the World – Hero Edition” e i titoli di coppia legati e tenuti in spalla, si volta verso la telecamera e fa la taunt della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, imitato dalla stragrande maggioranza della gente. Dopo di che, eccolo osservare la gabbia d’acciaio, al cui interno lo attendono Rick Frye e Damien. Dopo un bel respiro, il Corvo, annuisce e avanza verso la temibile struttura. Una volta arrivato ai piedi dello Steel Cage, Sigfried Jaeger si guarda intorno, dopo di che eccolo dare la scalata alla gabbia dall’esterno! Una volta arrivato in cima, vediamo il Best from the West mettersi comodamente a sedere, una gamba dentro, una fuori dalla gabbia, e qui alzare al cielo entrambi i TWC World Tag Team Titles tra il tripudio generale della folla “impazzita”. Poi, dopo aver lanciato al volo le cinture agli official e referee che si trovano fuori dalla gabbia, eccolo togliersi la maglietta, lanciarla ai fan, e calarsi all’interno della gabbia, fino a mettersi in equilibrio su uno dei turnbuckle e poi atterrare con un balzo sul ring, a pochi passi dai due famelici e terribili avversari. E direi proprio che ci siamo. Tutto pare pronto per dare il via all’incontro. I referee chiudono ermeticamente la porta della gabbia. Ricordiamo che si vince per fuga dalla gabbia e basta. Triplice rintocco della campanella, buon match a tutti, e che sia fatta la storia, comunque vada a finire questo attesissimo e controverso incontro!


Immagine

**TWC World Tag Team Championship – 2-on-1 Handicap Steel Cage Match**

“Superstar” Sigfried Jaeger (c) vs. Richard Frye & Damien


Il pubblico si esibisce immediatamente in cori a favore di Sigfried mentre Rick e Damien lo osservano con sorrisi beffardi. Jaeger, per nulla impressionato, fa scrocchiare il collo e si mette in guardia mentre i due rivali si separano prendendo direzioni diverse e andando ad accerchiare The Best From The West che con movimenti repentini cerca di tener d'occhio sia Damien davanti a se e sia Frye alle sue spalle, con entrambi che ridacchiano divertiti. Passa qualche secondo ed è Rick a fare la prima mossa andando con un Double Axe Handle alle spalle... No! Sigfried si abbassa e Rick per poco non travolge Damien! The Phoenix riesce a fermarsi in tempo e dopo un fugace sguardo con il compagno si gira verso Sigfried che invece si avvita su se stesso e...

Immagine


... BLITZKRIEG!!! Rick Frye riesce a rotolare lateralmente in tempo e la letale gomitata stende il malcapitato Damien! Il pubblico esulta entusiasta, mentre Rick, ancora accovacciato, osserva con sguardo sgranato il 34th Street's Hero che invece torreggia su di lui con sguardo glaciale e ora fa un passo avanti per poi far cenno al Whisperer di farsi sotto. Rick mostra una smorfia seccata e ora si alza per poi andare con un braccio teso... No! Sigfried si abbassa e ora inizia a colpire con una veloce sequenza di pugni il rivale facendolo arretrare fino all'angolo, e una volta li lo inizia a tempestare di Chop sul petto! Il pubblico emette un boato di gioia e ora Sigfried arretra di un paio di passi e attende un rintronato Rick Frye per poi... BLITZKRIEG... No! Rick si getta a terra e arretra intimorito fino alle corde. Sigfried accenna un'espressione compiaciuta e poi fa nuovamente cenno a Rick di tornare in piedi. Il Whisperer, sguardo corrucciato, si rialza ma mantiene le distanza dal rivale che nel momento in cui lancia una fugace occhiata per controllare Damien, da spazio a Rick per aggredirlo con un Leaping Forearm... No! Sigfried evita e abbranca alle spalle il rivale per poi connettere con il Deutche Legsweep!

Immagine


Il pubblico esulta nuovamente per il proprio beniamino che ora avendo entrambi gli avversari a terra inizia a colpire entrambi con degli Stomp, alternando i colpi in modo da assicurare danni ai due fondatori dell'EWE. Finita la tempesta di pestoni, Sigfried va a rialzare Rick Frye e lo lancia contro la gabbia facendolo impattare di testa, e fatto ciò ripete il procedimento con Damien che però, a differenza dell'altro Imperatore, non crolla a terra e resta barcollante in piedi dando modo a Sigfried di colpirlo prima con un Brudershaft Kick che lo fa finire sulle ginocchia e poi andare con un Blackout che schianta la testa del Diavolo a terra! Le attenzioni del tedesco ora si rivolgono a un rintronato Rick Frye che si sta rialzando con l'aiuto delle corde, e Sigfried senza perdere la minima concentrazione va a prenderlo in consegna per poi tentare di far impattare nuovamente la sua testa sulla gabbia d'acciaio... No! Rick si para con le mani per poi divincolarsi con una gomitata! Sigfried accusa il colpo e fa un passo indietro dando modo a Rick di tentare un assalto che però viene evitato dal tedesco che si abbassa, inizia a correre e con lo slancio delle corde riesce ad asfaltare il rivale con uno splendido Nibelungen Nacht!

Immagine


Sigfried Jaeger emette un grido di battaglia esaltato e il pubblico risponde con un potente boato d'approvazione, e ora che entrambi gli Imperatori dell'Evil Whisperers' Empire sono a terra, inizia a risalire la gabbia per ottenere una storica vittoria che permetterebbe all'altrettanto storico regno della League Of Extraordinary Gentlemen di proseguire. The European Hero risale la prima corda, poi la seconda, poi la terza, ora inizia con la rete metallica e con le mani raggiunge il bordo superiore in acciaio della gabbia, ma arrivato li Damien torna in piedi e dopo essersi accorto che il compagno è a terra e che il rivale è quasi sulla sommità della gabbia, accorre immediatamente da quest'ultimo e gli abbranca un piede per tirarlo giù. Sigfried, seppur a fatica, lo scalcia via a riprende a salire, ma il diabolico wrestler non ci sta e rapidamente balza sulle corde per poi aggrapparsi alla gabbia e risalirla, ponendosi alla stessa altezza del tedesco. I due, fianco a fianco, iniziano a colpirsi a vicenda, ma è Damien ad avere la meglio e ora tenta di far impattare la testa del rivale contro il bordo d'acciaio della gabbia, ma questo riesce a pararsi con le mani per poi far subire la stessa sorte al rivale che accusa il colpo e crolla a terra! Sigfried, rinunciando al proposito di fuga vista l'ancora relativa freschezza dei rivali, scende dalla gabbia e pone le sue attenzioni su Damien non avvedendosi di Rick Frye che dopo essere rotolato sull'apron sale sulla corda alta aiutato dalla gabbia e ora va con uno Springboard Forearm...

Immagine


... VALHALLA RISING!!! Incredibile contromossa di Sigfried Jaeger che stende con il suo letale Valhalla Rising Rick Frye!!! Il pubblico esulta nuovamente per il proprio eroe che sta praticamente dominando un match che lo vedeva spacciato! Sigfried emette un nuovo grido di battaglia per poi esibirsi della taunt della BDK che fa impazzire il pubblico, e ora dopo aver fatto cenno che è finita punta Damien e si prepara per un nuovo, risolutivo, Blitzkrieg! Damien si rialza stordito e Sigfried va con la sua letale gomitata... No! Il diabolico wrestler evita e manda con uno spintone alle spalle il rivale contro la gabbia, ma questo di ritorno e per nulla provato, va con un altro Blitzkrieg... No! Damien si abbassa nuovamente ma sulla traiettoria questa volta si trova un rintronato Rick Frye che si è appena rialzato, ma nonostante ciò riesce a schivare di puro istinto gettandosi a terra mandando Sigfried a impattare contro la gabbia. Il tedesco riesce a frenarsi con le mani, ma non appena si gira trova Rick in ginocchio che con un movimento repentino lo colpisce con un Low Blow!

Immagine


Il pubblico fischia sonoramente l'offensiva di Rick mentre l'altro Imperatore non perde tempo e asfalta Sigfried con un poderoso braccio teso. Damien torreggia famelico su Sigfried mentre Rick si rialza toccandosi la mascella dolorante dal precedente e brutale Valhalla Rising, e ora lancia un'occhiata stizzita a Sigfried per poi scambiarsene una d'assenso con Damien e iniziare a pestare brutalmente l'European Hero con una violenta tempesta di Stomp! I fischi piovono a cascata dagli spalti, ma i due membri dell'EWE non se ne curano e ora rialzano Sigfried per poi lanciarlo di violenza contro una delle pareti della gabbia! Sigfried non cade ma traballa, allora i due lo abbrancano nuovamente e lo lanciano contro un'altra parete, poi un'altra e infine l'ultima, completando il giro della gabbia. Il dissenso dei fan continua a inondare il quadrato, e ora con Sigfried a terra e i due Imperatori in piedi che torreggiano su di lui, un sorriso beffardo e uno folle si fanno largo rispettivamente sui visi di Rick e Damien. I due si scambiano un'occhiata d'intesa e ora rialzano Sigfried, con Damien che lo prende per le guance e poi lo colpisce con un violento schiaffo che lo fa girare verso Rick che con tutta calma può asfaltarlo con un Whisper!

Immagine


Altri fischi da parte del pubblico qui presente, e ora i due Imperatori dopo essersi scambiati un altro sguardo complice si dividono. Rick fa cenno di farsi passare un microfono mentre Damien torna a pestare Sigfried. Jessica Rose toglie il blocco TWC dal microfono sotto indicazione di Rick e poi lo fa passare tra il paletto e la parete della gabbia, riuscendo a farlo entrare nel ring. The Phoenix raccoglie il microfono e inizia a picchiettare su esso mentre ridacchia compiaciuto.

R.Frye: Eh eh eh... Bene... Direi che ci siamo...

The 171 prende fiato dopo l'incessante azione che l'ha coinvolto, azione che sta continuando tra Sigfried e Damien, con quest'ultimo che ora intrappola il rivale in una Seated Headlock.

R.Frye: Te ne do atto Sig... La tua strategia è stata impeccabile... Sei riuscito a "ingabbiarci" alla perfezione...

Rick fa il segno delle virgolette con la mano libera facendo ridacchiare Damien che nel frattempo colpisce con una ginocchiata la schiena di Sigfried che si stava cercando di divincolare per poi tornare a chiuderlo in una Headlock.

R.Frye: Capita l'allusione alla gabbia eh? Eh eh eh... Comunque Sig, un Blitzkrieg su Damien mentre ero a terra dopo il Valhalla Rising e avresti avuto tutto il tempo di fuggire e mantenere i tuoi titoli nonostante l'inferiorità numerica...

Nel frattempo vediamo Damien rialzare per i capelli Sigfried, mandarlo di testa contro la gabbia e poi stenderlo con una DDT!

R.Frye: Inferiorità numerica, ma perché sei in questa situazione? Perché il tuo amico Leon Black ti ha abbandonato in una gabbia con i due Imperatori dell'Evil Whisperers' Empire? Non crederai mica alla storiella sulle divergenze con i piani alti, specialmente se il protagonista di esse è il ruffiano di Virgil Brown per eccellenza...

Damien prende slancio alle corde e va con un Low Dropkick su Sigfried che si stava mettendo carponi.

R.Frye: Leon Black e Lucy Fisher hanno lasciato la tWc per causa nostra, è questa la verità.

Stomp sulla nuca di Sigfried da parte di Damien.

R.Frye: Dopo tutti i proclami fatti Leonard e Lucinda hanno capito che se io sono riuscito a infiltrarmi in un posto talmente sicuro che Samantha Hart è riuscita a nascondere al mondo intero per un anno di essere viva, e sono riuscito a usare la figlia della suddetta per minacciare lei e Chris Drake, cosa mi avrebbe impedito di fare lo stesso con loro? Il figlio di quel fallito di Shawn Gates? O la loro amica/nemica Viola Vixen, anch'essa messa in fuga dalle azioni dei Whisperers. D'altronde è palese che da quando Alisa ha eseguito il mio piano bastonandola a sangue non è stata più la stessa visto che se ne è andata, è tornata e poi se ne è andata nuovamente dimostrando che Evie le ha alterato la psiche!

Sigfried è in piedi sorretto da Damien che ora lo abbatte nuovamente dopo un Suplex.

R.Frye: I Whisperers, con la loro parte più crudele formata dall'EWE è inarrestabile ma allo stesso tempo clemente, perciò da te Sigfried si prenderà solo i tuoi titoli e se farai troppa resistenza la tua carriera visto che quella gamba è abbastanza malandata...

Rick lancia un'occhiata alla gamba destra di Sigfried e accenna un sorriso beffardo mentre uno spietato Damien solleva il tedesco e lo mantiene in piedi dando modo a Rick Frye di colpirlo con un violentissimo Knee Tackle!!!

Immagine


Il pubblico emette un boato di sgomento mentre Rick crolla a terra e inizia a rantolare dal dolore tenendosi la gamba colpita. Rick si rialza e mostra un sorriso sadico per poi scambiarsi uno sguardo con un compiaciuto Damien, e ora i due iniziano a colpire con violenti Stomp la gamba infortunata del malcapitato Sigfried Jaeger! I fan fischiano fortemente i due che però non se ne curano e continuano con una metodica e spietata offensiva sull'arto inferiore dell'European Hero che a ogni colpo emette un sonoro e straziante grido di dolore. I due Imperatori continuano per ancora qualche secondo con la sequenza di pestoni, poi Rick posiziona il suo piede sulla caviglia del rivale facendo pressione e ancorandogliela a terra mentre Damien prende slancio alle corde e connette con un Double Foot Stomp in corsa diretto sul ginocchio del rivale! Altro urlo di lancinante dolore per Sigfried e altra salva di fischi per i due. Ora vediamo Damien rialzare Sigfried e servirlo a Rick che lo colpisce con un violentissimo Chop Block in corsa!

Immagine


Il tedesco si piega dal dolore e ora Damien senza pensarci su lo colpisce con uno Stomp sulla gamba per poi chiuderlo in una Single Leg Boston Crab!

Immagine


Sigfried urla da dolore mentre Damien mantiene una presa che per quanto inutile ai fini del risultato è fondamentale per indebolire l'arto malandato del tedesco. Rick si accovaccia davanti a Sigfried e lo irride, e quest'ultimo mostra un'espressione rabbiosa mentre fissa negli occhi il rivale, e nonostante la palese sofferenza non cede nonostante questo non gli comporti la sconfitta, e ora mentre Rick gli consiglia di farlo e di sottomettersi all'EWE, The European Hero gli urla in faccia di no per poi colpirlo con un repentino gancio destro! Rick accusa il colpo e ruzzola all'indietro, e Damien notando ciò perde quell'istante prezioso che consente a Sigfried di mettersi spalle a terra e scalciare via il rivale con la gamba buona. Tuttavia la fuga dura poco poiché Damien torna subito all'attacco connettendo con un violento Stomp in corsa sulla gamba di Sigfried che emette un nuovo urlo di dolore. Rick, tenendosi la mascella, si rialza e punta uno sguardo inviperito sul tedesco, e ora insieme a Damien riprende a colpire con degli Stomp la gamba del rivale. Passato qualche secondo Damien blocca la gamba di Sigfried alzandogliela e da direttive a Rick che annuisce, prende slancio alle corde e poi va con un Low Dropkick sul ginocchio! Sigfried emette un nuovo e straziante urlo di dolore, ma Damien è lesto a girarlo faccia in giù, alzargli la gamba e schiantare il ginocchio al tappeto! Le urla di Sigfried ormai stanno diventando una costante in questo match, e mentre il pubblico fischia la spietata offensiva dei due Imperatori dell'EWE, quest'ultimi nei brevi istanti in cui non colpiscono Sigfried si scambiano occhiate complici e soddisfatte esattamente come stanno facendo ora. Rick ora guarda Sigfried, poi Damien che gli fa segno di farla finita. The Phoenix annuisce e Damien rialza Sigfried per poi servirlo al compagno che va con un Whisper che serve il tedesco all'altro Imperatore che lo abbranca e lo schianta con l'Apocalypse!

Immagine


Una pioggia di fischi inonda il quadrato e ora entrambi gli Imperatori iniziano a ridere compiaciuti mentre torreggiano su ciò che resta di Sigfried Jaeger e del regno titolato della League Of Extraordinary Gentlemen, che pare essere giunto alla sua conclusione. Rick recupera il microfono a terra e prende la parola...

R.Frye: L'Impero da Sette Miliardi di Imperatori è giunto al termine... L'Impero dei Due Imperatori sta per nascere...

Rick porge il microfono a Damien.

D: We are the Evil Whisperers' Empire!

Detto ciò i due tornano a ridere per poi lasciar cadere il microfono e avviarsi verso una parete della gabbia e iniziare a scalarla. Arrivati al blocco d'acciaio superiore vi si aggrappano con le mani e si mettono su esso facendo passare una gamba verso l'esterno della gabbia per poi aprire le braccia, chiudere gli occhi e godersi l'incombente vittoria. Il pubblico emette forti fischi contro i due, ma rapidamente la reazione diventa estremamente positiva quando Sigfried Jaeger appoggia le mani sulla gabbia e inizia a scalarla senza che i due Imperatori riescano a vederlo. Tuttavia la reazione positiva del pubblico attira la loro attenzione, e se dapprima pongono lo sguardo sullo stage e poi tra gli spalti in cerca di un eventuale alleato di Sigfried che possa aver fatto scaldare il pubblico, solo alla fine Rick abbassa lo sguardo e nota Sigfried che con la forza delle braccia e di una sola gamba sta risalendo la gabbia. Anche Damien se ne avvede e fa scavalcare l'altra gamba mentre Rick, che è l'Imperatore più vicino, cerca di scacciarlo con un pugno, ma il tedesco blocca il colpo per poi far impattare ripetutamente la testa dell'avversario sul blocco superiore!

Immagine


Fatto ciò Sigfried mantiene la presa sul braccio di Rick per poi staccarsi dalla gabbia e appendersi con tutto il peso all'arto destro del rivale!!! Rick viene sobbalzato faccia contro il blocco d'acciaio e immediatamente chiede manforte a Damien che, già all'esterno della gabbia, si muove lateralmente fino a giungere dal compagno e cerca di tirarlo verso l'esterno. Rick Frye urla dal dolore mentre cerca di sorreggere i quasi cento chili di Sigfried con la forza di un solo braccio, e ora quest'ultimo si fa dondolare e colpisce con la gamba buona la gamba con un potente calcio che fa perdere la presa con i piedi a Damien facendo restare anche lui aggrappato con tutto il peso all'altro braccio di Rick! The Phoenix, la cui faccia si sta spappolando sull'acciaio, urla con tutta la voce che ha in corpo mentre Damien cerca di far forza il più che può, ma la leggera differenza di peso a favore di Sigfried, e il fatto che più della metà del corpo di Rick è dal lato interno della gabbia gli fanno perdere la presa causando la sua rovinosa caduta a terra! Damien perde i sensi ma nonostante ciò è fuori dalla gabbia! Sigfried nota la cosa e ora mette la gamba sinistra sulle corde e con una notevole prova di forza trascina per il braccio Rick di nuovo nel quadrato facendolo cadere malamente proprio sull'arto! Rick si contorce dal dolore e si tiene il braccio così come Sigfried che cadendo all'indietro per mantenere Rick nel match ha acutizzato l'infortunio alla gamba. I tre sono entrambi stesi a terra, Damien all'esterno del quadrato e ormai fuori dal match, Sigfried e Rick all'interno del ring che si leccano le ferite ai rispettivi arti. Il primo a rialzarsi è Rick Frye che rendendosi conto della situazione va verso la porta della gabbia e fa cenno all'arbitro di aprirla. L'official esegue e ora Rick passa oltre le corde, ma Sigfried torna in piedi e zoppicando vistosamente si avvia verso il rivale e lo abbranca per i capelli per poi farlo scorrere lateralmente sull'apron e iniziare a far impattare la sua testa contro la struttura! Il pubblico esulta a ogni colpo inflitto dall'European Hero che ora dopo aver intontito l'avversario lo abbranca per il collo e lo colpisce con una splendida Oden's Blade!

Immagine


La gomitata sulla nuca manda di contraccolpo la testa di Rick a impattare nuovamente sulla gabbia, questa volta su uno dei pali che reggono la rete facendo aprire una leggera ferita sulla sua fronte, e ora Sigfried crolla a terra tornando a reggersi la gamba gravemente martoriata dai suoi due avversari. Il Corvo cerca di sistemarsi l'arto facendo pressione sul ginocchio, ma il procedimento inasprisce solo il suo dolore come testimoniano le smorfie che mostra. Sigfried prende un respiro e grazie alle corde torna in piedi e fa cenno all'arbitro di aprire la porta, e una volta che ciò accade fa per passare tra le corde e uscire dalla struttura per ottenere la vittoria che il pubblico sta già pregustando con cori a favore del tedesco...

Immagine


No!!! Damien praticamente dal nulla travolge la porta e la manda a impattare sulla testa di Sigfried che ora crolla a terra privo di sensi! Gli arbitri vanno immediatamente a protestare contro l'interferenza di colui che è ormai fuori dal match, ma quest'ultimo non se ne cura e dopo aver spintonato uno di loro per farsi strada va ad alzare la gonna del ring alla ricerca di qualcosa. Passa qualche secondo e Damien estrae una catena e un lucchetto, e rapidamente sale sui gradoni e sigilla la porta in modo da precludere quella via di fuga a entrambi, avvantaggiando comunque Rick visto che con un infortunio alla gamba sarà decisamente più difficile per Sigfried scalare, scavalcare e calarsi da una gabbia di tre metri. Damien ride compiaciuto per il suo operato che pare essere apprezzato anche dal suo compagno che ora alza il pollice verso di lui mentre ridacchia ancora appoggiato alla gabbia sull'apron. Passa qualche secondo ed è proprio Rick a rialzarsi aiutandosi con le corde, e dopo averle superate si controlla il braccio destro per poi mostrare una smorfia seccata e tenerlo piegato verso il proprio stomaco mentre si dirige verso Sigfried. Una volta raggiunto il rivale lo inizia a colpire con degli Stomp di frustrazione per poi rialzarlo per i capelli usando solo il braccio buono, e fatto ciò lo lancia contro la gabbia... No! Sigfried riesce a scavalcare le corde e ad atterrare sulla gamba sinistra mantenendo la destra sollevata leggermente per evitare contraccolpi, e Rick accorgendosene cerca di schiacciarlo con uno Shoulder Block fatto con l'arto buono tra se stesso e la parete d'acciaio, ma The European Hero evita per poi prendere il braccio infortunato di Rick e gettarsi a terra sull'apron ghigliottinando al contempo il braccio dell'avversario con l'ausilio della corda alta! The Phoenix accusa il colpo e rimbalza all'indietro buttandosi a terra e rantolando mentre si tiene l'arto malandato. Il pubblico esulta per l'offensiva del proprio beniamino, e ora questo rotola sotto la corda bassa, si rialza a fatica e poi fa lo stesso con l'avversario solo per stenderlo nuovamente con la Willkommen!

Immagine


Il pubblico esulta mentre Damien si mette le mani tra i capelli. Sigfried resta steso qualche istante per poi rialzarsi a fatica, prendere un respiro e iniziare a scalare la gabbia con la forza delle braccia e di una sola gamba. Il primo metro e mezzo non presenta particolari difficoltà vista la presenza delle corde come gradini, ma arrivato sopra esse lo sforzo maggiore viene fatto dalle braccia aggrappate al blocco superiore della gabbia, che se non fosse per la gamba sinistra che da supporto dovrebbero sollevare la totalità dello stanco corpo del tedesco. Sigfried riesce a raggiungere la sommità della struttura e si siede su essa a riprendere fiato, ma non appena il suo sguardo si pone verso il basso nota Damien che con una Kendo Stick che regge con i denti, si sta iniziando ad arrampicare dall'esterno della gabbia. The European Hero mostra una smorfia seccata che si inasprisce ancora di più quando nota che Rick Frye si sta lentamente rialzando. Sigfried è circondato, e la cosa lo spinge a mettersi in piedi sulla gabbia, guardarsi intorno, poi verso i fan e infine fare le spallucce. Il pubblico esulta mentre Sigfried una volta che Rick è in piedi si lancia contro di lui connettendo uno spettacolare Twilight Of Thunder God dalla cima della gabbia!!!

Immagine


Il pubblico emette un sonoro boato d'approvazione seguito immediatamente da cori in favore di Sigfried Jaeger e della splendida manovra da lui effettuata. Damien scende dalla gabbia e getta a terra stizzito la Kendo Stick mentre Sigfried accusa il contraccolpo della spericolata seppur efficace mossa effettuata. Rick nel frattempo è steso privo di sensi, e dopo un bel po' di secondi è Sigfried a tornare in piedi e a lanciare un'occhiata di disprezzo verso Damien per poi scuotere la testa e andare a prendere in consegna Rick Frye per poi spintonarlo a distanza e andare con il Blitzkrieg... No! Rick si abbassa e repentinamente abbranca il rivale per poi schiantarlo con la Fire Blast!!!

Immagine


Il pubblico fischia sonoramente mentre i due sono nuovamente stesi a terra, privi di energia. Rick si tiene il braccio pagando lo sforzo per il sollevamento della Fire Blast mentre Sigfried è immobile, allo strenuo delle forze. Passa quasi un minuto prima che Rick inizi a rialzarsi, ma notando che Sigfried è cosciente desiste dallo scalare la gabbia e lo fa a rialzare usando solo il braccio non infortunato, e una volta messo in piedi lo colpisce con un sonoro schiaffo per poi urlargli contro tutta la sua frustrazione. Sigfried accusa il colpo ma poi con un barlume di lucidità colpisce anche lui con un schiaffo Rick! The Phoenix digrigna i denti e va con un nuovo schiaffo, stessa cosa fa The European Hero, poi nuovamente Rick, poi Sigfried, poi Frye, di nuovo Jaeger! Rick, Sigfried, Rick, Sigfried, Rick, Sigfried!!!

Immagine


I due, stremati dalla sequenza di colpi scambiati, crollano l'uno contro l'altro, testa contro testa, ed ora Rick tenta una flebile testata che viene schivata da un'altrettanto flebile movimento laterale di Sigfried. I due si staccano e arretrano di qualche passo, ma Frye con uno scatto d'adrenalina va e connette con il Whisper! Il colpo prende Jaeger dritto sul mento, ma quest'ultimo, come fosse in trance, pare non aver accusato il colpo e ora in un nuovo, solo che suo, scatto di adrenalina, digrigna i denti per poi avvitarsi su se stesso e abbattere Rick Frye con un Blitzkrieg!!!

Immagine


Rick subisce il colpo e stramazza a terra, e ora anche Sigfried crolla per gli effetti del devastante Whisper subito poc'anzi. Il pubblico esulta per lo scambio appena effettuato tra i due mentre Damien inveisce dall'esterno del quadrato per poi sollevare la gonna e frugare nuovamente sotto esso, e trovando qualcosa mostra un'espressione diabolica per poi prenderne possesso e occultarlo tra le mani. Damien si avvicina alla zona dove è steso Rick e si mette in attesa che questo riprenda conoscenza, ma il primo a farlo è Sigfried che ora striscia verso la gabbia per tentare la fuga. Damien non se ne cura e non appena Rick torna cosciente attira la sua attenzione per poi far scivolare ciò di cui ha preso possesso, un paio di manette! Rick nel vederle accenna un sorriso compiaciuto per poi prenderne possesso e rialzarsi a fatica con l'aiuto delle corde. Sigfried nel frattempo è in piedi e sta risalendo nuovamente tramite le corde, ma Rick con le poche forze che ha in corpo va con un calcio alle corde che fanno cadere Sigfried su esse, impattando proprio in mezzo alle gambe! Il pubblico fischia e ora Rick trascina Sigfried a terra per poi bloccare un'estremità della manetta alla rete della gabbia e l'altra al polso del tedesco! Altri fischi del pubblico mentre Sigfried resosi conto dell'escamotage dei rivali sgrana gli occhi e scuote istericamente la testa. Un sorridente Rick Frye lo irride per poi arretrare con sguardo compiaciuto e dirigersi verso una parete della gabbia. Sigfried tenta di liberarsi facendo forza, ma nulla sembra distruggere le manette, e ora Rick dopo avergli lanciato un'altra occhiata accompagnata da un sorriso beffardo si inizia ad arrampicare sulla gabbia mentre Damien dal lato opposto alza le braccia al cielo. Rick, seppur a fatica visto l'utilizzo di un solo braccio, arriva sulla sommità della gabbia sotto la totalità dei fischi del pubblico e ora si appresta a scavalcare... Ma attenzione! Una figura incappucciata e munita di una bandana sul viso e di un impermeabile nero scavalca le transenne dal lato del timekeeper e con agilità felina scala la gabbia dall'esterno raggiungendo rapidamente Rick Frye e ponendosi faccia a faccia con lui! La figura si toglie il cappuccio mostrando lunghi capelli neri e ora si abbassa la bandana mostrando il suo viso...

Spoiler:
Immagine


ALISA! ALISA E' QUI!!!


Il pubblico emette un sonoro boato misto, mentre Rick sgrana gli occhi mentre si specchia nel glaciale sguardo della moglie che passato qualche istante digrigna i denti connettendo con una violentissima testata sulla fronte di Rick che fa scaturire un boato d'approvazione e che fa cadere il Whisperer all'interno del quadrato! La ragazza accusa il colpo ma non perde la presa, e ora completa la scalata e raggiunge la sommità della gabbia lancia prima un'occhiata all'arena e poi al marito che lentamente si sta rialzando, e dopo aver mostrato una smorfia contrariata si lancia dalla gabbia con un Crossbody investendo Rick Frye!!!

Immagine


Il pubblico emette un boato misto tra sgomento ed eccitazione, e ora la ragazza si rialza ma immediatamente cede su un ginocchio. Alisa mostra una smorfia di dolore ma ciò pare non fermarla e ora apre l'impermeabile mostrando un equipaggiamento degno di un maniaco psicopatico visto che in esso troviamo un martello, delle pinze, una tenaglia e delle cesoie. La giovane prende la tenaglia e raggiunge Sigfried Jaeger che la osserva con sguardo sospetto, ma Alisa senza nemmeno contraccambiare lo sguardo posiziona la tenaglia sulla catena che unisce le manette e la spezza, liberando Sigfried! Il tedesco alza un sopracciglio mentre Damien in preda alla rabbia inizia a scalare la gabbia per fermare l'operato di Alisa, ma questa dopo avergli dedicato un dito medio degno di Samantha Hart scala la gabbia dal lato opposto, si cala rapidamente e scavalcando le transenne si mescola tra i fan che fomentati per l'insperato aiuto fornito al loro beniamino le danno pacche sulle spalle mentre Damien inutilmente scende dalla gabbia e cerca di raggiungerla, fermandosi all'altezza delle barriere e puntando contro di lei il dito in segno di minaccia. Sigfried torna in piedi e pone lo sguardo su un dolorante Rick Frye torreggiando su di lui. The European Hero ora abbassa lo sguardo verso la sua gamba malandata e dopo qualche secondo accenna un leggero sorriso e fa le spallucce per poi fare un passo indietro e mettersi in attesa che l'avversario si rialzi. The Phoenix lentamente torna in piedi, e quando ciò accade Sigfried lo abbatte nuovamente con il Whisper Of The Hero!

Immagine


Sigfried accusa fortemente il colpo dato con la gamba malandata, ma allo stesso tempo mostra un sorriso compiaciuto per la giustizia poetica che solo il Whisper Of The Hero può dare al Whisperer per eccellenza, e ora zoppicando vistosamente si avvia verso una parete della gabbia per tentare di scalare nuovamente. Nel frattempo Damien non sta a guardare e raccolta la Kendo Stick e addentata nuovamente inizia a scalare la gabbia anche lui. Entrambi i wrestler raggiungono la sommità, e finiti faccia a faccia Damien fa per prendere la Kendo Stick, ma il mezzo secondo che impiega per fare ciò lo fa finire nella trappola di Sigfried che con un gesto fulmineo lo fredda con ciò che in quella posizione si avvicina di più a un Blitzkrieg, ovvero una violenta gomitata in faccia senza il classico avvitamento! Damien accusa il colpo e dopo attimi di traballamento perde la presa e finisce con lo schiantarsi dalla cima della gabbia sul tavolo dei commentatori!!!

Immagine


Il pubblico esplode in un boato d'approvazione mentre Sigfried sorride soddisfatto per poi issarsi sul blocco d'acciaio con entrambe le braccia. Il tedesco si siede su esso e prende fiato, ma un inesauribile Rick Frye inizia a rialzarsi, e Sigfried notando ciò fa scavalcare la gamba buona verso l'esterno per poi tentare di fare lo stesso con l'altra, non riuscendoci. Jaeger mostra una smorfia di dolore e ora tenta di far scavalcare l'arto aiutandosi con le braccia, ma questa perdita di tempo consente a Frye di rendersi conto della concreta possibilità di sconfitta e in uno scatto d'adrenalina corre verso la parete della gabbia e balza sulle corde, e dopo essersi dato stabilità con la mano sinistra aggrappata alla gabbia, con una testata colpisce il ginocchio del rivale facendogli emettere un sonoro urlo di dolore. Il pubblico fischia mentre The 171 si sposta lateralmente per poi issarsi sulla gabbia e sedersi anche lui su essa, ma dopo che fa scavalcare la sola gamba destra, Sigfried lo colpisce con un pugno. Rick replica con un altro pugno e un nuovo scambio tra i due va in scena, solo che sulla sommità della gabbia ora!

Immagine


I fan esultano ai colpi di Sigfried e fischiano a quelli di Rick, ma quando l'offensiva del tedesco si fa più serrata, il pubblico esplode in un boato di gioia nel pregustare la vittoria del proprio beniamino. Rick Frye ora è intontito dai colpi del rivale, e ora questo approfittando della situazione si trascina all'indietro in modo da distanziarsi dall'avversario e si appresta a scavalcare...

Spoiler:
Ma attenzione! Rick Frye si mette in piedi sul blocco d'acciaio e inizia a correre verso Sigfried per poi...

Immagine


... CATAPULTARLO ALL'INTERNO DEL QUADRATO CON UNA HURRICANRANA!!! Il pubblico salta in piedi ed emette un sonoro boato di sgomento mentre entrambi i wrestler rovinano a terra dopo la devastante offensiva omicida/suicida da parte di Rick Frye! Dei sonori cori si sollevano in supporto dello splendido match a cui stiamo assistendo, mentre i due guerrieri rimasti in gioco sono a terra, privi di sensi.


Dopo questa mossa insana da parte di Frye, passano inesorabili i secondi, quando ecco che è proprio Rick il primo a dare segni di vita. Il fondatore degli Whisperers si guarda intorno a fatica, poi inizia a strisciare verso la porta, chiamando a gran voce Damien. Nel frattempo Sigfried, caduto malamente, inizia a toccarsi la gamba, facendo una smorfia di dolore. Frye ansima, guarda rabbiosamente il tedesco, poi il suo sguardo si illumina non appena vede le mani di Damien afferrare la rete d’acciaio della porta. Il Diavolo, pesto e sanguinante, si tira su a forza, poi lo vediamo ficcarsi una mano in bocca ed estrarre la chiave del lucchetto che tiene il catenaccio legato alla porta!

Immagine


Rick inizia a ridere, dopo di che, con un braccio solo, si trascina verso l’angolo dove Damien sta armeggiando col lucchetto. Ma Sigfried non si lascia sfuggire la scena. Il Corvo, nonostante la gamba a pezzi, inizia a strisciare alle calcagna di Rick. Attenzione! Damien è riuscito ad aprire la porta! Il diabolico essere ricade a terra, esausto, poi incita Frye, che si avvicina sempre di più alla vittoria… Eccolo afferrare il bordo dell’apron proprio là, dove la porta è aperta! Rick Frye è a un passo dalla vittoria! NO!!! Sigfried riesce a raggiungerlo! Jaeger si aggrappa alle gambe del 171, bloccandolo! Rick tenta di speratamente di liberarsi, ma non ce la fa! Il Best from the West lo strattona… Ma Damien afferra il braccio di Frye, e lo trascina verso l’esterno a forza!!! Sigfried non ci sta, e continua a bloccare una gamba del Whisperer, ancorandosi poi alle corde! Siamo in una fase di stallo… Il Corvo non molla la presa, anzi, eccolo iniziare a colpire al corpo l’avversario, cercando di metterlo a mal partito. Quando ecco che Damien passa il catenaccio al compagno di tag!

Immagine


Frye non perde un attimo, e rifila una frustata al volto del Best from the West, che urla di dolore. Ma rifiuta di arrendersi. Calci di Frye al Corvo, il cui volto diventa ben presto una maschera di sangue. Niente da fare. Allora Rick si avvolge la catena alla mano, dopo di che attende che Jaeger provi a scavalcarlo verso l’uscita… E lo colpisce in pieno volto con un pugno alla disperata!!!

Immagine


Il campione di coppia rotola via, ferito, e così gli EWE hanno campo libero! Mentre i fan trattengono il fiato, ecco che Rick si fa aiutare nuovamente da Damien. E’ quasi fuori! E’ quasi fuori! Sigfried, nonostante tutto, si lancia in un’ultimo balzo. Ma la gamba non tiene! E per un soffio manca il piede di Frye… CHE RUZZOLA A TERRA FUORI DALLA GABBIA!!! E’ FINITA! E’ FINITA! SIGFRIED JAEGER E LA LEAGUE OF EXTRAORDINARY GENTLEMEN HANNO ABDICATO! L’EVIL WHISPERERS’ EMPIERE CE L’HA FATTA!!! La Total Wrestling Corporation ha due nuovi campioni di coppia. E il loro nome è Rick Frye e Damien!!!

Spoiler:
JR: The winners of this match… And New TWC World Tag Team Champions… Rick Fryeeeee… Damieeeeen… EVIL… WHISPERERS’… EMPIREEEEE!!!!!


Mentre i fan del Madison Square Garden rispondono all’annuncio con una salva di fischi, vediamo Damien e Frye impossessarsi al più presto delle cinture di coppia. I due si guardano attorno, poi scoppiano a ridere. Ecco che con difficoltà, Damien e Rick si rialzano. Gli EWE guardano verso il ring, dove Sigfried Jaeger, seduto a terra, li osserva gelidamente. Il Corvo si pulisce il sangue dal volto e scuote il capo guardando i due che si allontanano. Questo non interessa affatto Frye e Damien, che alzano i titoli e puntano il dito verso Jaeger, denigrandolo. Eccoli arretrare sulla rampa, i TWC World Tag Team Titles in spalla, tra offese ai fan e sorrisi soddisfatti… MA ATTENZIONE!!!

Spoiler:


Una nuova theme risuona nell’arena, cogliendo tutti di sorpresa!

Immagine


Oh. My. God… VINCENT CROSS! VINCENT CROSS E’ TORNATO!!! BOATO DEL PUBBLICO! Il biker della TWC, a cavallo di una delle sue mostruose Harley si guarda intorno un attimo, poi dà gas e parte a tutta birra sulla rampa. Damien e Rick Frye sono costretti a scavalcare le transenne per evitare di essere investiti, dopo di che i due nuovi campioni di coppia si ritirano spintonando i fan, mettendosi al sicuro così da eventuali rappresaglie da parte di Cross. Questi intanto fa un giro attorno al ring con la sua moto, dopo di che la parcheggia vicino alla porta della gabbia, e una volta in piedi decide di entrare dentro per raggiungere un Sigried totalmente stupito. Il Corvo, ancora seduto a terra, guarda il gigantesco biker, che si avvicina e gli porge una mano per aiutarlo ad alzarsi. Il Best from the West sospira, annuisce, e con l’aiuto di Vincent torna in piedi, in precario equilibrio. I due conversano tra loro a bassa voce per alcuni istanti, poi Cross annuisce…

Immagine


E TRAVOLGE JAEGER CON UNA STREET SPEED A TRADIMENTO!!! CHE BASTARDO! Il pubblico resta totalmente ammutolito, dopo di che gli applausi si tramutano in un’ordalia di fischi e offese verso Cross. Questi scruta Jaeger, stordito e a terra sofferente, dall’alto in basso, poi si volta e lascia il ring immediatamente. Una volta inforcata la moto, un Cross il cui sguardo è tutto un programma, riparte spedito verso lo stage. Qui si ferma, voltandosi un’ultima volta in direzione del ring, dove vediamo Sigfried alzare per un attimo una mano verso di lui, poi il biker riparte e scompare nel backstage. E con le immagini dello Steel Cage che lentamente si alza, mentre un nugolo di arbitri e official accorre in soccorso di Sigfried Jaeger, che sputa sangue a terra, noi andiamo in pausa. Restate con noi, non andate via...






Up Next: TWC U.S. Championship First Contender Match - Fred Franke vs. Matt Thunder


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 10/03/2018, 0:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Immagine

Le immagini ci accompagnano ancora una volta presso il Madison Square Garden, New York, New York, dove si sta svolgendo Alpha Horizon, il primissimo evento speciale dell'anno, l'ultimo prima del quarto appuntamento con War of Change, che avrà luogo il prossimo 1 giugno.

Immagine

Al centro del quadrato, armata di un appariscente sorriso e di un microfono, Jessica Rose, l'annunciatrice della federazione newyorchese, ci dà di nuovo il benvenuto, nella mano sinistra impugna una cartella portadocumenti.

JR: Signore e signori, il vincitore del prossimo incontro conquisterà questo contratto, che gli garantirà un'opportunità titolata per la cintura di campione degli Stati Uniti della TWC a War of Change!

L'entusiasmo del popolo della TWC si fa rumoroso, scroscianti sono gli applausi.


Ma ecco che la festa s'interrompe e agli applausi si sostituiscono presto i fischi.

Immagine

Accolto dal dissenso da parte del pubblico, Matt Thunder fa capolino all'interno dell'arena. L'ex campione di coppia del mondo indossa ancora la maschera protettiva, gli occhi sono carichi d'odio. S'incammina ora lungo la rampa d'accesso, del tutto insensibile all'ostilità del popolo della TWC, poi supera i gradoni d'acciaio e finalmente accede dentro il quadrato, dove subito s'accentra, gli occhi fissi sullo stage.


Per aspera ad astra! L'eccitazione della gente è virale, solo l'avversario dal naso rotto non ne è contagiato, anzi, pare disgustato.

Immagine

Ed ecco che, l'essenziale costume nero da combattimento, Fred Franke fa il suo ingresso all'interno del Madison Square Garden. Annunciato a gran voce da Jessica Rose, il capitano degli Ermunduri lo vediamo ora marciare lungo la rampa d'accesso, stringere le mani dei mille tifosi, piccoli e non, un sorriso stampato sulle labbra. Giunto ai piedi del campo di battaglia, per la prima volta i suoi occhi intercettano quelli dell'avversario e d'un tratto l'umore cambia: incandescente è la tensione che lega i due sfidanti, i quali a breve si scontreranno come gladiatori nell'arena, fino all'ultimo sangue. L'ex Diamond Champion lo ritroviamo sul quadrato, faccia a faccia col nemico, entrambi pronti per la resa dei conti. L'arbitro incaricato di dirigere questa difficile contesa, è costretta a intervenire per separare i due contendenti, che, immobili, chiusi in un silenzio dalle infinite parole, si osservano, si lanciano ora minacce ora insulti. Tutt'attorno nulla sembra esistere. Il direttore di gara, essendo inefficaci le sue parole, passa all'azione, ma ecco che Fred sorprende Thunder con un pugno rapido, potente, in pieno volto! L'avversario cade, si rialza e subito viene acciuffato dall'irriducibile guerriero, mentre l'arbitro non può fare altro che far suonare la campanella e avviare la contesa!

Singles match to determine the #1 contender to the TWC United States Championship
Fred Franke vs. Matt Thunder


Fred prende Thunder e lo sbatte con forza contro un angolo del quadrato, poi lo colpisce con un colpo contro il ventre, cui ne segue un altro, e un altro ancora! L'avversario, però, reagisce e spinge in avanti l'ex Diamond Champion, il quale immediatamente fa lo stesso riportando Thunder di nuovo all'angolo. Questi arriccia il naso, quindi lo vediamo improvviso balzare contro il nemico, buttarlo a terra, afferrarlo per la testa e sbatterla contro il tappeto, una, due, tre, quattro, cinque, sei volte!! Il Sopravvissuto, liberatosi, o meglio, lasciato libero, rotola lontano, presso un lato del campo di battaglia. Poi, sostenuto a gran voce da tutto il pubblico, eccolo lì, pronto a rialzarsi e riprendere la pugna. Ma il nemico gli è subito appresso e con un brutale calcio contro il ventre lo mette di nuovo a terra. L'ex Diamond Champion tossisce, sputa, Thunder arretra di un paio di passi e, terrificante, lo esorta a farsi avanti, ora. Fred, carponi, ansima, si volta e squadra l'avversario, il quale gli mostra un fugace sorriso di compiacimento. Il gladiatore dall'armatura d'acciaio è in piedi, il rivale è lontano, presso un angolo del quadrato. Un urlo, poi ecco che l'ex campione di coppia del mondo corre all'attacco, contro un esausto Fred Franke...

Immagine

... Ma il Sopravvissuto lo abbranca, lo lancia al cielo e lo fa volare oltre le sue spalle! Matt Thunder si ritrova con le terga contro il tappeto, Fred lo copre, 1... No! L'ex campione di coppia del mondo si rifugia presso un angolo del quadrato, l'avversario, invece, arretra, tutt'attorno forte è il sostegno del popolo della TWC. L'ex Diamond Champion abbozza un sorriso, poi, tornato serio, sollecita il rivale a volgersi alla lotta. Il ragazzo di Jacksonville esita, dunque batte un pugno contro il tappeto, si risistema in piedi e corre contro il nemico, prova a mettere a segno un braccio teso, ma Fred evita il colpo ed esegue uno strabiliante Pelé Kick... Matt Thunder, incredibile, gli blocca la gamba. Il Sopravvissuto, ora a testa in giù, cerca di svincolarsi, invano, quindi lo afferra per la caviglia, lo atterra, dopodiché, celere, vuole chiuderlo nella STF, ma l'avversario lo respinge lontano di un paio di passi. Entrambi i contendenti sono già in piedi, gli occhi dell'uno immersi negli occhi dell'altro, scroscianti sono gli applausi. L'ex campione di coppia del mondo sbatte i piedi nervosamente, Fred si fa avanti con passo incerto, gli tende la mano per una prova di forza. L'avversario annuisce e accetta l'iniziativa dell'ex Diamond Champion, che, però, subito tradisce provando a colpirlo con un calcio, colpo che viene subitaneamente parato. Matt Thunder si libera, retrocede presso le corde, Fred lo incalza e lo sorprende con un braccio teso e cacciandolo oltre la terza corda. Il rivale rimane ancorato alla stessa...

Immagine

... Il capitano degli Ermunduri gli assesta un potentissimo big boot e lo fa precipitare fuori dal quadrato, contro il duro pavimento! 1... L'arbitro avvia il conteggio ai danni dell'ex campione di coppia del mondo, il quale appare immobile, forse privo di sensi dopo il colpo alla testa e la brutta caduta... 2... Ecco, però, che comincia a muoversi, a strisciare verso il quadrato sotto gli occhi vigili dell'avversario... 3... Con fatica lo vediamo poi rialzarsi, lentamente... 4... Fred, un'ultima occhiata indirizzata al rivale ormai in piedi, prende la rincorsa e poi sfreccia attraverso la seconda e la terza corda, sta per effettuare un volo suicida contro Matt Thunder, ma ecco che questi lo anticipa e lo colpisce con un pugno in piena fronte facendolo capitombolare rovinosamente fuori dal ring, contro il suolo. Le immagini indugiano sul volto del Sopravvissuto, da cui vediamo sgorgare copioso il sangue! Attorno al suo corpo si sono già formate chiazze rosse, l'arbitro, allertato e quindi precipitatosi presso il combattente ferito, verifica le condizioni di questi e ora vuole indagare sull'accaduto. Ma lo stesso Fred, ridotto a una orripilante maschera di sangue, talmente raccapricciante che vediamo i genitori coprire gli occhi ai propri figli, ordina al direttore di gara di levarsi immediatamente e, una volta tornato in piedi, s'appresta a riprendere la lotta... Ma dov'è Matt Thunder?

Immagine

Lo sregolato ragazzo dei Pulp Fiction, rientrato precedentemente all'interno del quadrato, sorprende il nemico eseguendo uno spettacolare, folle volo suicida oltre la terza corda! Fred Franke è di nuovo a terra, mentre Matt Thunder gli è accanto, lo stesso l'arbitro, che viene però rispedito malamente sul ring dall'ex campione di coppia del mondo. Questi, sistematosi la maschera protettiva, torna dal nemico e gli affonda nel ventre un calcio talmente forte da fargli sputare saliva mista a sangue. Il capitano degli Ermunduri, sostenuto a gran voce da tutto il popolo della TWC, la destra sempre poggiata sulla zona danneggiata, si rialza, irriducibile. Matt Thunder ordina a tutti di tacere, dunque, ricevuta una miriade di insulti, va dall'avversario, il quale, incredibile, para il suo pugno destro, para il suo pugno sinistro, poi lo abbatte con una testata. 1... Fred si lascia cadere sui gradoni d'acciaio e da lì, ansimante, osserva il nemico raggomitolato sul pavimento... 2... Matt Thunder striscia portandosi lontano dall'avversario che non lo perde di vista nemmeno per un istante... 3... Con grande sofferenza, lo immaginiamo, il Sopravvissuto rinuncia al riposo e, acchiappato Matt Thunder, lo conduce assieme a sé dentro il campo di battaglia, dunque lo copre, 1... NO! Fred subito va all'attacco e, caricatolo sulle spalle, è sul punto di effettuare la sua mossa risolutiva ai danni del rivale, il quale, però, si libera agevolmente e, sgusciato alle sue spalle, lo sorprende con un jumping DDT!

Immagine

Fred pare perdere i sensi per alcuni attimi ritrovandosi poi disteso a terra, presso un angolo del quadrato. Disorientato, chiude e spalanca gli occhi di continuo mentre con le mani cerca le corde per risollevarsi e riprendere il combattimento. Matt Thunder assiste sghignazzante a questa patetica scena, d'un tratto, forse giudicando di essersi saziato abbastanza, recupera l'avversario, lo prende per la testa malandata e gliela sbatte contro l'angolo una, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, dieci, undici, dodici, tredici volte!! Una volta lasciato, il corpo del guerriero dall'armatura scalfita casca al tappeto e lì lo vediamo ora giacere. Immobile. Matt Thunder, col sorriso di chi già pregusta la vittoria, lo copre, 1... 2... NO!! Il pugno sinistro alzato, che svetta in cielo, la battaglia continua! Matt Thunder, spese inutili proteste contro l'arbitro, invita ora l'avversario a rialzarsi scalciandogli di tanto in tanto la testa e poi allontanandosi di qualche passo. Fred accoglie la sfida ed eccolo di nuovo in piedi, seppur in un precario equilibrio. Matt Thunder va all'attacco, l'ex Diamond Champion prova a mettere a segno il suo Golden Kick... L'avversario evita l'incontro fatale, corre verso le corde e si catapulta di nuovo contro Fred, il quale, evitato con facilità il braccio teso, balza sulle corde ed esegue una springboard stunner!

Immagine

L'ex campione di coppia del mondo cade, si rialza, cade di nuovo, ora si solleva ancora una volta, esausto, il fiatone che non gli dà tregua, così come Fred che, presa la rincorsa con l'ausilio delle corde, gli si butta contro con un potentissimo braccio teso che lo atterra definitivamente!

Immagine

Lo copre, 1... Il pubblico già esulta... 2... Fred annuisce sorridente... 3! NO!! NO!! Fred, seduto accanto alla carcassa ancora viva dell'avversario, lo osserva, scuote la testa, si asciuga di nuovo il sangue, mentre Matt Thunder lo vediamo portarsi via, dall'altra parte del campo di battaglia. L'ex Diamond Champion lo ha visto, ma fatica a rialzarsi, tant'è che a sorpresa è proprio l'avversario il primo a riposizionarsi in piedi, seguito subito dopo proprio da Fred. L'ex campione di coppia del mondo è anche il primo a prendere l'iniziativa: corre per l'ennesima volta verso l'avversario, il quale, però, lo sorprende di nuovo chiudendolo in un roll-up apparentemente indistruttibile, 1... 2... 3!! Fred ha vinto! NO!! Matt Thunder è riuscito a liberarsi appena prima del terzo, fatidico conto, pazzesco! Il duce degli Ermunduri siede al centro del quadrato, l'espressione attonito; preso un po' di fiato, scatta in piedi ritrovandosi davanti il nemico che non si arrende mai: l'uno lancia verso l'altro occhiate di fuoco, inevitabile scatta la rissa, una rissa senza esclusione di colpi, una rissa che pare non avere alcun vincitore. Ma ecco che, colpito e affondato l'avversario con una gomitata contro il volto coperto, Fred guadagna il tempo per allontanarsi e posizionarsi sulla cima di un angolo del quadrato, sopra la terza corda. L'ex Diamond Champion è sul punto di lanciarsi contro Matt Thunder, ma questi, rapidissimo, lo blocca con una presa attorno alla caviglia e lo trascina giù, a terra, facendogli impattare dolorosissimamente la schiena contro l'angolo! Fred Franke, piombato d'un tratto dal paradiso all'inferno, non demorde e serrando i denti si rialza per l'ennesima volta in tutta la sua esistenza, la destra sempre sopra la schiena gravemente danneggiata. Con gli occhi va alla ricerca del nemico, ma la caccia ha subito termine, perché infatti è proprio Matt Thunder a venirgli incontro e, scaraventato di nuovo al suolo, gli chiude il braccio destro in una morsa inviolabile!

Immagine

Fred allunga la mano libera verso le corde, si avvicina ora alle stesse, ma l'avversario lo riporta indietro e intensifica la morsa, il tedesco urla grida strazianti. Sostenuto da tutto il pubblico, l'ex Diamond Champion raccoglie tutte le energie rimastegli e trasporta con sé l'avversario verso le corde... e finalmente le raggiunge! Il Sopravvissuto tiene ben stretta la mano attorno alla corda, Matt Thunder non abbandona la presa, anzi, la stringe ancora di più! L'arbitro gli ordina di lasciare andare l'avversario, lui risponde mostrandogli il dito medio... 1... Inevitabile, il direttore di gara avvia il conteggio ai danni di Matt Thunder, il quale sghignazza... 2... Il dissenso del pubblico si fa rumoroso... 3... Fred lo riempie di insulti indicibili... 4... Finalmente l'ex campione di coppia abbandona la presa, ma il rivale non ha nemmeno il tempo di risistemarsi, perché ecco che Matt Tunder gli calpesta il braccio danneggiato con brutale violenza, dopodiché, trasportato al centro del quadrato, mette di nuovo a segna la sua armbar ai danni del tedesco! Le corde, l'unica via di salvezza, ora sono lontane, lontanissime; Fred le cerca ancora, disperato, allunga la mano libera, ma presto ci rinuncia. Continua il tifo da parte dei suoi sostenitori. L'ex Diamond Champion stringe i denti, batte il pugno contro il tappeto, dunque si rimette in piedi sollevando al tempo stesso Matt Thunder che nemmeno ora cede la presa, infine lo fa cadere a terra liberandosi definitivamente. Fred, il braccio sinistro rigido lungo il fianco, si porta presso le corde e con l'ausilio delle stesse si rimette in piedi. Il nemico corre verso di lui, instancabile, ma Fred abbassa la corda più alta e lo fa cadere fuori dal quadrato. Dopodiché, senza perdere nemmeno un secondo, si butta verso le corde, prende la rincorsa e sfreccia contro l'avversario eseguendo un volo suicida...

Immagine

... Il Sopravvissuto impatta spaventosamente con la schiena contro il tavolo di commento!! L'ex Diamond Campion lo ritroviamo disteso presso la postazione dei telecronisti, i quali al momento dell'impatto sono rizzati in piedi e ora osservano il corpo del tedesco, gelidi in volto. Arriva anche l'arbitro che subito verifica le condizioni di Fred, mentre Matt Thunder siede sui gradoni d'acciaio, il fiato grosso, gli occhi fissi sul nemico, il quale, incredibile, sta per rialzarsi! L'ex campione del mondo, un profondo respiro, si riporta in piedi, con fatica, dunque, allontanato l'arbitro, va verso l'avversario, lo afferra e lo scaraventa all'interno del quadrato seguendolo quasi immediatamente. Fred va carponi prima al centro del campo di battaglia, poi presso un angolo dello stesso, dove, con l'ausilio delle corde, ecco che stringe queste portandosi in piedi e ricevendo l'energico tifo da parte del popolo della TWC. Matt Thunder, dall'altra parte del quadrato, si sistema la maschera, studia ogni mossa della preda, dunque scatta contro di essa...

Immagine

... Ed esegue uno Splinter Kick contro Fred Franke!! Questi stramazza al suolo, Matt Thunder si precipita sul suo corpo, lo copre, 1... 2... NO!! La gamba del tedesco è sotto la prima corda, il conteggio è interrotto! Il ragazzo di Jacksonville è talmente attonito che si dimentica di protestare contro l'arbitro, Fred, nel frattempo, giace immobile, esausto. Matt Thunder decide ora di rialzarsi, calpesta il corpo del rivale, dunque, veloce, sale sulla terza corda e si butta contro l'ex Diamond Champion eseguendo la sua mossa risolutiva, la Thunder shock... Ma Fred alza le ginocchia e lo colpisce diritto nella schiena! Matt Thunder cade, si rialza, si piega in due, il volto rigato dal dolore, dunque si volta, cerca l'avversario per riprendere lo scontro...

Immagine

... Fred gli piomba addosso eseguendo un running dropkick e facendolo impattare contro un angolo del quadrato! Entrambi i contendenti si ritrovano a terra, esanimi, stremati da questo durissima lotta. L'ex Diamond Champion è il primo a rialzarsi, seguito subito dopo dall'avversario, che, deciso, va all'attacco e tira un pugno contro il volto di Fred, il quale arretra di un paio di passi. Poi, ancora barcollante, torna dal nemico e a sua volta lo colpisce con un pugno contro il ventre! Matt Thunder ha un mancamento, cade in ginocchio, poi, afferrato dal tedesco, si risolleva e viene spinto contro un angolo del quadrato. Ora l'ex campione di coppia del mondo giace presso lo stesso, in piedi; il gladiatore dall'armatura d'acciaio, il fiato grosso, il viso stremato, prende la rincorsa e si scaraventa contro il rivale ferendolo con un braccio teso, cui ne segue un altro, e un altro, e un altro ancora! Matt Thunder casca al suolo, Fred, veloce, lo prende per il braccio, lo risistema in posizione eretta, dopodiché lo lancia verso l'angolo opposto, contro cui impatta di prepotenza con la schiena! Il lottatore munito di maschera protettiva è di nuovo a terra, il volto rigato dal sudore e dalle lacrime; Fred gli è davanti, ora avanza e prima che il rivale possa riprendersi e alzarsi, ecco che lo stesso Fred, una volta riacciuffato il nemico, lo solleva e lo posiziona in cima, sopra la terza corda. Superata una timida resistenza da parte dell'ex campione di coppia del mondo, il Sopravvissuto appoggia entrambi i piedi sulla seconda corda e va all'attacco con una serie di devastanti pugni, ma d'un tratto, quando tutto pareva perduto, Matt Thunder si risveglia: una testata, un pugno, una gomitata, Fred vacilla, sta per cadere! L'avversario, allora, si sistema la maschera, sguscia via, a terra, dunque, afferrato con entrambe le mani l'ex Diamond Champion, lo porta presso il centro del quadrato e lì lo sbatte contro il tappeto ESEGUENDO LA SUA MOSSA FINALE, LA THUNDERBOMB!!

Immagine

Il capitano degli Ermunduri sta steso al centro del campo di battaglia, le braccia spalancate, Matt Thunder lo copre, 1... 2... NO!! IL VIAGGIO CONTINUA! Tutt'attorno la festa del pubblico si fa rumorosa, sempre di più, mentre l'electric splinter, seduto accanto al corpo del tedesco, si posiziona le mani sopra gli occhi scuotendo rabbiosamente la testa. Nel frattempo, ecco che Fred si sta già riprendendo e con la destra cerca le corde, forse un ausilio per rialzarsi. Matt Thunder, però, non gli dà tregua, infatti lo prende per la caviglia...

Immagine

... Ma il tedesco ribalta la presa e lo chiude nella STF!! L'ex campione di coppia del mondo digrigna i denti, celermente va verso un lato del quadrato, con un dito sfiora la corda più bassa, la tocca, ora la stringe con la destra e l'arbitro, data l'insistenza del tedesco, non può fare altro che avviare il conteggio ai danni dello stesso, 1... 2... 3... Fred si solleva mantenendo la presa sulla caviglia dell'avversario, il quale si porta supino e scalcia l'ex Diamond Champion, che resiste, tenace, ma poi cede e viene buttato lontano, colpendo accidentalmente l'arbitro! Il direttore di gara stramazza al suolo, Fred, accortosi della situazione, si sincera delle condizioni dell'arbitro, il quale pare incosciente, esanime. Il Sopravvissuto, le mani sui fianchi, scuote la testa, poi va alla ricerca di Matt Thunder che vede di spalle, inginocchiato presso il campo di battaglia. Allora prende la rincorsa, sfreccia attraverso la seconda e la terza corda, dunque s'abbatte contro l'avversario... MA MATT THUNDER LO COLPISCE CON LA SUA MASCHERA PROTETTIVA!! L'ex campione di coppia, l'arma impugnata nella destra, il volto deforme, osserva minaccioso l'avversario che si trova disteso ai suoi piedi. Liberatosi della sua maschera, Matt Thunder prende Fred, lo porta sul quadrato posizionandolo dinnanzi a un angolo dello stesso; dunque, mentre l'arbitro ancora giace disteso, sale fino alla terza corda e da lì si lascia cadere eseguendo l'altra sua mossa risolutiva, la Thunder shock!

Immagine

Il direttore di gara viene svegliato dallo stesso Thunder, il quale dopo averlo schiaffeggiato dolcemente, lo porta presso il corpo esanime del tedesco, dunque si butta lui stesso su questi, 1... 2... 3!! Matt Thunder ha sconfitto Fred Franke!

JR: Signore e signori, ecco a voi il vincitore dell'incontro e primo sfidante al titolo di campione degli Stati Uniti, Matt Thunder!

L'ex campione di coppia del mondo si precipita fuori dal quadrato, recupera la sua maschera che poi indossa rapidamente, dunque afferra il contratto strappandolo dalle mani di un arbitro ancora stordito; infine risale la rampa d'accesso e, raggiunto lo stage, alza le mani i segno di vittoria prima di ritirarsi. Nel frattempo, al centro del quadrato, Fred allunga la mano verso l'opportunità ormai perduta per sempre.





Up Next: War of Change Preview


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 10/03/2018, 0:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
The biggest event of the year


01.06.2018

From AT&T Stadium, Arlington, Texas


Immagine


TWC proudly presents:


WAR OF CHANGE IV!




THE WORLD WILL NOT BE ENOUGH
TO CONTAIN THIS WAR OF CHANGE






Up Next: THE MAIN EVENT - TWC World Heavyweight Championship Match - Jack Keenan (c) vs. Sanshkin


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 10/03/2018, 0:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Ladies and Gentlemen, it's time for the MAAAAAAAAAAAAAAAIN EVEEEEEEEEENT!! E' arrivato il momento del match che chiuderà la serata; una serata finora più che all'altezza delle aspettative per una Road to War of Change che si rispetti, ma ciò nonostante, speriamo, una serata che ha lasciato il TWC Universe con ancora un po' di fiato in gola, perchè al match di chiusura mancano davvero pochi istanti. Luci, macchina, azione: il ring è di nuovo pronto, il pubblico sembra ancora caldo e Keenan vs Sanshkin è in arrivo!



Si diffonde nell'arena la theme del TWC Champion, accolta dai fischi del pubblico. A fare la sua comparsa, però, non è il Pain Deliverer, ma un gruppetto di uomini vestiti in modo estremamente elegante, con cappello in testa, una rosa nel taschino ed una pistola nella fondina ciascuno.

Immagine


Gli uomini si schierano in due file in cima alla rampa d'ingresso. Alla loro entrata segue quella di un uomo gigantesco, completamente rasato, a sua volta estremamente elegante: la sua mano destra poggia su un bastone dal pomello d'oro, sulla sua camicia bianca campeggia il TWC World Heavyweight Championship.

Immagine


L'uomo si pone nel mezzo delle due file e scruta il TWC Universe con sguardo di supponenza. Quindi, si volta verso il backstage e si mette in ginocchio. In questo momento fa finalmente la sua comparsa Jack Keenan, che indossa una maschera.

Immagine


Il Pain Deliverer, con passo calmo, raggiunge il gruppetto. L'uomo in ginocchio porge ora il TWC Championship al Next Generation Demon, il quale lo prende tra le proprie mani e lo osserva per qualche istante.

Immagine


Il resto del gruppetto si sposta dalla strada di JK e rientra nel backstage. Keenan rialza lo sguardo e lo indirizza verso il pubblico, lasciandolo vagare sugli spalti. Infine, il Pain Deliverer si dirige con tutta calma verso il ring. Keenan sale i gradoni d'acciaio ed entra sul ring, alzando il titolo al cielo prima di consegnarlo all'arbitro della contesa, che sarà il celebre Simon DeJano.



Spider Baby risuona per tutta il Madison Square Garden. Da sotto il Titatron spunta, in un completo tutto nuovo lo sfidante al titolo mondiale: Sanshkin! Un cappuccio a forma di testa di drago chiude la maschera del dragone, il solito giaccone di pelle nera è sostituito da quattro ali enormi e l'ex campione di coppia arriva all'inizio della rampa a gattoni, dove ad un suo urlo scoppiano dei pyros di colore blu zaffiro. Lo sfidante si mette in piedi e dopo essersi spogliato del suo abbigliamento si mette ad osservare il suo avversario. Passati alcuni secondi Sanshkin si catapulta verso il ring con una corsa a perdifiato. Qui altri pyros, rosso fuoco, esplodono al contatto con il ring. Sulle ultime note della sua theme song il wrestler di Seattle si posiziona nel suo angolo.

Single Match for the TWC World Heavyweight Championship
Jack Keenan (c) vs Sanshkin, II


Nell'aria risuona il rintocco della campanella e si può iniziare. Entrambi si staccano dai rispettivi angoli, con calma glaciale. Jack Keenan muove un passo verso l'avversario; poi, il Pain Deliverer inizia a muoversi in cerchio attorno al rivale, imitato a specchio dal mascherato. E' proprio JK il primo a proporre un clinch: Sanshkin accetta l'invito e si porta in avanti, ma all'ultimo istante Keenan si abbassa, evitando il contatto, e rotola rapidamente fuori ring. Il Next Generation Demon si porta rapidamente verso l'area del timekeeper e recupera il proprio TWC World Heavyweight Championship, alzandolo al cielo tra i fischi del pubblico. Sanshkin osserva questa scena dal centro del ring, le mani lungo i fianchi. Con tutta calma, Keenan consegna di nuovo la cintura al timekeeper, per poi fare il proprio rientro sul quadrato. Nuovo invito al clinch, questa volta da parte di Sanshkin. Keenan non si tira indietro... e anticipa l'avversario con un fulminea Headlock Takedown. Tutto ad un tratto Sanshkin si ritrova a terra, la testa saldamente stretta tra le braccia dell'avversario. Il Dragone cerca di raggiungere la corda più bassa con il piede, ma è troppo distante: cambia allora strategia e ribalta la presa stringendo la testa del rivale tra le proprie gambe, morsa cui Keenan sfugge subito con un kip-up. I due si rialzano all'unisono, ma Keenan per la seconda volta è più veloce e porta di nuovo Sanshkin al tappeto con un altro Headlock Takedown. Il copione è lo stesso, si consuma solo molto più rapidamente: immediata morsa con le gambe di Sanshkin, immediato kip-up di JK. Sanshkin, rialzatosi, tenta un pugno, ma Keenan si abbassa, si porta alle sue spalle e lo chiude in una nuova Headlock. Sanshkin in qualche modo riesce però a far passare la propria testa fra le braccia dell'avversario e, nel farlo, gli torce il braccio: JK si lascia sfuggire una smorfia di dolore, ma reagisce subito con una capriola a terra, un kip-up, una torsione del braccio e l'ennesima Headlock. Questa volta Sanshkin non riesce ad uscirne subito, allora si sposta alle corde e cerca di darsi lo slancio per liberarsi. L'operazione riesce a metà: effettivamente Keenan è proiettato in avanti, ma riesce a puntare i piedi e a mantenere la presa. Dagli spalti iniziano a piovere fischi per il campione. Keenan alza platealmente gli occhi al cielo, ridacchiando, mentre la sua presa sul collo del rivale si stringe. Non possiamo vedere il volto di Sanshkin, ovviamente, ma i movimenti delle sue braccia alla ricerca di qualsiasi appiglio la dice lunga. Tutto ad un tratto, però, il Dragone riesce a caricarsi sulle spalle Keenan e mette a segno una fulminea Samoan Drop.

Immagine


Sanshkin fa per rialzarsi, ma Keenan, nonostante il colpo, non ha perso la presa. Il campione TWC è ancora ostinatamente aggrappato all'avversario, tuttora chiuso nella sua morsa. Apparentemente boccheggiante, Sanshkin riesce a rimettersi in posizione eretta puntellandosi sulle ginocchia ed arranca verso le corde. Keenan fa quel che può per trattenerlo, ma alla fine Sanshkin riesce a spingersi all'indietro e a portare il rivale al turnbuckle, guadagnandosi il rope break. Simon DeJano interviene subito per separare i due avversari, non senza difficoltà. Finalmente libero, Sanshkin fa subito per assaltare Keenan, ma il campione è ancora all'angolo e DeJano si frappone fra i due, trascinando poi il Dragone a centro ring. L'arbitro rivolge alcune parole allo sfidante, la cui attenzione pare però tutta per il Pain Deliverer, che nel frattempo ha incrociato le gambe sopra la terza corda, "sdraiandosi" sul turnbuckle in una posizione svaccata, accompagnata da un sorriso beffardo. Sanshkin rimane immobile ad osservarlo a centro ring, le braccia appoggiate ai fianchi. Tornato serio, Keenan scende dal turnbuckle e va a raggiungere l'avversario, mettendosi faccia a faccia - faccia a maschera, meglio - con lui. Il TWC Champion punta il dito indice verso la maschera del rivale, appoggiandolo poi sulla fronte di Sanshkin. Keenan sussurra alcune parole all'indirizzo dell'avversario, la telecamera frontale ci permette di leggere il labiale. "So cosa c'è lì sotto. Mostralo al mondo". Sanshkin scuote vigorosamente la testa... e poi si scaglia all'attacco con una rapida serie di pugni alla testa e al costato. Keenan ripara alle corde, il che costringe di nuovo DeJano a separare i due contendenti. Sanshkin però non desiste e scaglia subito l'avversario verso il lato opposto del ring con una Irish Whip... ribaltata, è Sanshkin a finire alle corde. Lo slancio ha però costretto Keenan a piegarsi in avanti e, in rebound, Sanshkin lo colpisce con un calcione al volto. Immediato tentativo di Enzeguiri Kick, Keenan si abbassa e Sanshkin cade di faccia al tappeto. JK cerca di afferrare ai fianchi lo sfidante, ma Sanshkin passa fra le sue gambe ed ora è alle sue spalle. Low Kick alla rotula, Keenan finisce in ginocchio, Discus Roundhouse Kick... a vuoto, Keenan si abbassa di nuovo. JK rotola all'indietro fino a centro ring. Il Pain Deliverer sorride, beffardo, fa cenno a Sanshkin di far cadere la maschera e, poi, di farsi sotto. Sanshkin prova subito un attacco in corsa, ma Keenan gioca d'anticipo. STO(p me if you can)!

Immagine


Keenan rialza subito l'avversario e, tenendolo per la maschera, lo trascina all'angolo. JK chiede al pubblico di fare silenzio, poi mette a segno una Chop che risuona in tutta l'arena. Non soddisfatto, Keenan connette con un'altra Chop, ancora più forte della prima. Sanshkin, però, ha una reazione improvvisa e, con uno strattone, si scambia di posto con l'avversario, mettendo a segno una Chop di violenza inaudita. Keenan si piega a metà, il petto arrossato, sul volto una smorfia di dolore. Sanshkin, fregandosi le mani, torna a centro ring. Keenan, pur sofferente, ricomincia a girare intorno all'avversario, fulminandolo con lo sguardo. I due tornano a tiro l'uno dell'altro, nuova Headlock Takedown di Keenan ad anticipare il clinch, nuovamente Sanshkin gli blocca la testa fra le proprie gambe, nuovamente Keenan si libera con un kip-up... anzi, no: Sanshkin cambia posizione e mantiene la presa. Il mascherato compie poi un giro su sè stesso ed imposta la 280216! Keenan riesce a sfuggire alle grinfie dell'avversario, anche se per molto poco! I due si rialzano all'unisono, pugno di JK... no, Sanshkin si abbassa ed evita, afferrando al contempo il rivale sulla schiena. Sanshkin prova la Dragon's Fire, ma Keenan scampa di nuovo il pericolo, scivolando alle sue spalle. Il Pain Deliverer, colto di sorpresa, si prende qualche metro di distanza. Sanshkin, a centro ring, allunga le braccia verso di lui e stavolta è lui a fargli segno di farsi avanti. Con una smorfia di rabbia, JK accoglie la sfida. Chop di Keenan. Sanshkin fa un paio di passi indietro, poi risponde con un'altra Chop. Chop di Keenan. Chop di Sanshkin. Front Chop di Keenan. Chop di Sanshkin. Front Chop di Keenan. Chop di Sanshkin. Front Chop di Keenan. Chop di Sanshkin. I colpi crescono di intensità, mentre il petto del TWC Champion si fa via via di un colore più rossastro - come sicuramente quello di Sanshkin, sotto la tuta. Keenan finta una Front Chop, mettendo invece a segno un pugno alla tempia del rivale. Impreparato, Sanshkin crolla in ginocchio. Il Pain Incarnate abbranca allora il rivale per un Suplex... ma Sanshkin ribalta tutto! Double Knee Backbreaker!

Immagine


Stringendo i denti per il dolore, Keenan rotola sull'apron. Il Pain Deliverer si rialza con l'aiuto delle corde, ma Sanshkin gli è subito addosso e lo afferra di nuovo per un Suplex. Keenan riesce però a districarsi e allontana l'avversario con un Enzeguiri Kick grazie all'ausilio della corda più alta. Ora il Pain Deliverer si dà lo slancio per saltare in Springboard, ma all'ultimo, avvedendosi del fatto che Sanshkin sta cercando di anticiparlo buttandosi sulle corde, si lascia ricadere sull'apron, atterrando in piedi. Subito afferra per la maschera Sanshkin e tenta un Hotshot, ma il Dragone si libera e mette a segno un potente calcio allo stinco che fa cadere Keenan di faccia sulla parte più dura del quadrato. JK rotola a bordo ring e Sanshkin, senza alcun indugio, prende una lunghissima rincorsa per un Suicide Dive. All'ultimo istante, però, Keenan se ne accorge e si sposta verso la propria destra... ma, con un riflesso miracoloso, Sanshkin alza le braccia e tocca le corde, rimbalzando all'indietro. Keenan è ora lungo il lato adiacente del ring, incosciente di quel che è appena successo, il Dragone prende una nuova rincorsa... Suicide Dive!! Facendo il filo al turnbuckle!

Immagine


Il TWC Universe applaude la caparbietà di Sanshkin, che si appoggia per qualche istante alle barricate, riprendendo fiato. Ora il Dragone rialza Keenan e lo manda a sbattere violentemente con la testa contro le stesse barricate. Keenan, tenendosi la tempia, cerca di allontanarsi dall'avversario a passo lento, ma Sanshkin gli è subito addosso ed ora schianta la sua testa contro il paletto, facendolo crollare in ginocchio. L'ex campione di coppia si concede qualche istante per gettare lo sguardo verso l'area del timekeeper, in direzione del TWC Championship; poi rialza di nuovo il campione e lo lancia verso i gradoni con una Irish Whip... ribaltata, ed è il mascherato a finire a tutta velocità contro le scale d'acciaio! Jack Keenan ha finalmente qualche istante per rifiatare. Il Pain Deliverer a sua volta lancia una fugace occhiata verso il suo titolo, quindi si lancia in corsa contro l'avversario... che all'ultimo istante balza sull'apron, facendo andare a sbattere contro i gradoni Keenan! L'ex Michael Edwards, interrotto il conto dell'arbitro, afferra adesso per i capelli il rivale e lo costringe e raggiungerlo sull'apron, dove il Pain Incarnate viene rialzato quasi di peso. Di nuovo, Sanshkin afferra l'avversario in posizione per un Suplex: lo solleva, ma Keenan riesce ad evitare l'impatto con una ginocchiata a mezz'aria. Tornato con i piedi sull'apron, JK mette a segno un calcione al petto di Sanshkin; il secondo calcione viene però parato dal mascherato, che connette con una Chop. E un'altra. E una terza. Keenan rimane in piedi a fatica, il fiato corto. Il Dragone lo posizione di nuovo per un Suplex, si prepara al sollevamento... ma all'ultimo istante il TWC Champion si lascia cadere al suolo e da qui, afferrato per un piede Sanshkin, lo manda ad impattare con la faccia contro l'apron. Keenan non perde tempo: risale immediatamente sull'apron, alle spalle di Sanshkin, lo rialza... DRAGON SUPLEX SULL'APRON!

Immagine


Sanshkin collassa nell'area a bordo ring, immobile. Jack Keenan, con un sorriso sinistro stampato sul volto, lo rialza di peso, ributtandolo sul quadrato. Il Pain Deliverer risale a sua volta sul ring e si prende qualche istante per girare attorno al rivale, contemplando la propria opera. Poi, al primo movimento di Sanshkin, Keenan inizia a seppellire il mascherato con una scarica di pestoni contro qualsiasi punto del suo corpo riesca a raggiungere. L'assalto prosegue per una ventina di secondi buoni e non lascia a Sanshkin alcuna possibilità di difesa. Il Pain Deliverer mette il proprio piede sotto il collo del rivale e, da questa posizione, lo costringe a rimettersi in ginocchio. Keenan mette a segno un calcetto derisorio al volto dell'avversario, poi un altro. Sanshkin ha un accenno di reazione, ma tutto quel che riesce a fare è spingere debolmente il campione all'indietro. Ridacchiando, JK dà un buffetto alla maschera dell'avversario... che questa volta reagisce in maniera più convinta, rialzandosi di scatto e mettendo a segno un pugno alla mascella. Secondo pugno di Sanshkin, ma i suoi movimenti non sembrano più rapidi come pochi minuti fa ed infatti il terzo colpo va a vuoto: Keenan si abbassa e si carica di slancio l'avversario sulle spalle, mettendo a segno una Ushigoroshi.

Immagine


Anche stavolta Keenan non prova lo schienamento, ma, dopo un istante per rifiatare, torna a seppellire l'avversario sotto una scarica di pestoni. I fischi del TWC Universe si fanno sempre più alti; JK si limita a ridacchiare e ad alzare il braccio al cielo. Il TWC World Heavyweight Champion rialza ora il rivale e, con un violento spintone, lo costringe all'angolo. Nuovi pestoni da parte di Keenan e Sanshkin non ha altra possibilità se non quella di mettersi in posizione seduta e riparare al turnbuckle più basso. Simon DeJano interviene per invocare il rope break, trascinando poi Keenan a centro ring. L'arbitro rivolge qualche parola al campione, che si limita ad appoggiargli le mani sulle spalle ed annuire. Keenan torna a prendere in consegna l'avversario, che stava tentando di rialzarsi con l'aiuto delle corde, e mette a segno l'ennesima Chop. Poi un'altra. E un'altra ancora. Sanshkin si affloscia lungo il paletto. JK lo rialza di nuovo a forza e indica il proprio petto, come a sfidarlo. Con uno sprazzo di lucidità, il Dragone accoglie l'invito e mette a segno una Chop, ma la forza non è quella di prima e Keenan non arretra nemmeno di un passo. Una Front Chop di Keenan mette Sanshkin di nuovo a tacere. Il Next Generation Demon si lancia ora all'angolo opposto e torna indietro con una Jumping Corner Clothesline, seguita da un Corner Pelè Kick.

Immagine
Immagine


Keenan trascina poi a terra l'avversario con uno Snapmare e si lancia alle corde, per chiudere la sequenza con il Running Low Uppercut... ma all'ultimo scarta l'avversario, portandosi alle sue spalle, e slaccia uno dei nodi che legano la sua maschera. Sanshkin si rizza immediatamente in piedi e si volta di scatto verso Keenan, come indignato, partendo al contrattacco con una serie di pugni al volto. Keenan pare colto di sorpresa, ma riesce comunque ad afferrare per il collo il rivale e portarlo di nuovo all'angolo, smorzando il suo ritorno di fiamma con un paio di pugni. Keenan tenta ora un nuovo attacco in corsa verso l'angolo, ma Sanshkin alza le gambe, travolgendo l'accorrente avversario. Il Dragone si mette ora a cavalcioni sul turnbuckle più alto, ma prima che possa fare qualsiasi cosa Keenan lo colpisce con una sorta di Enzeguiri Kick aiutandosi con le corde. Ora Jack Keenan sale a sua volta sulla seconda corda e, dopo un altro paio di colpi, imposta una Superplex. Il Pain Deliverer tenta il sollevamento, ma Sanshkin punta i piedi e riesce a rimanere immobile. Ora il mascherato cerca di ribaltare la situazione con una Front Suplex da quell'altezza, ma a sua volta JK riesce a restare sulle proprie gambe e si mantiene lo stallo. Poi, tutto ad un tratto, Keenan si aggrappa alla maschera di Sanshkin e cerca di strappargliela di dosso. Il Dragone cerca di togliersi di torno il campione con grande foga, ma così facendo perde la posizione di controllo che aveva mantenuto finora e, con uno spintone ben assestato, Keenan lo getta giù dal paletto!

Immagine


Sanshkin crolla sull'apron e, poi, a bordo ring, con un impatto tremendo. Il tutto viene accolto da un boato di sgomento del pubblico. Sanshkin rimane a terra, scosso dai sussulti. Jack Keenan si prende qualche istante, regalando al TWC Universe un lieve inchino. Nuovi fischi scendono dagli spalti, nuova risatina sul volto di Keenan. Il Pain Deliverer scende poi dal ring e torna a prendere in consegna Sanshkin, rialzandolo praticamente di peso e ributtandolo sul quadrato, quando il conto di Simon DeJano era arrivato a 4. Con tutta calma, JK sale i gradoni d'acciaio e torna sul ring. Il Pain Incarnate va poi a sedersi a gambe incrociate a fianco di Sanshkin, che è rimasto immobile per tutto questo tempo. Keenan, colto dalla telecamera frontale, chiede al mascherato se ne abbia avuto abbastanza e, poi, se sappia cosa lo aspetta. Il corpo del Dragone non ha praticamente reazioni, se non una: il suo braccio si alza all'altezza del volto di Keenan, mostrandogli il dito medio. Keenan sospira, si rialza e poi inizia a far piovere una serie di Stomp contro mani, braccia, testa, addome, gambe e così via sull'avversario.

Immagine


Finalmente soddisfatto, Keenan si mette poi in ginocchio ed applica una sorta di Octopus Stretch sull'avversario, avvinghiando una gamba intorno alla sua testa e torcendogli il braccio destro all'indietro. Sanshkin inizia subito ad annaspare con il braccio rimasto libero: apparentemente al dolore per la presa si aggiunge la difficoltà di respirazione, causata dalla posizione della gamba del rivale e dalla maschera. Sanshkin cerca di raggiungere con il piede la corda più bassa, ma è troppo distante. Allora il Dragone, servendosi solo del braccio sinistro, riesce a spostare la gamba dell'avversario dietro la propria testa e, da questa posizione, a rimettersi in piedi. Sanshkin mette a segno una serie di pugni allo stomaco dell'avversario, liberando così anche il proprio braccio destro. Keenan, tuttavia, afferra subito per la maschera l'avversario e lo manda a sbattere il tappeto. Questa volta, però, Sanshkin si rialza immediatamente con una capriola all'indietro, sorprendendo tutti, Keenan per primo. Il mascherato ne approfitta: un pugno di Sanshkin; un altro; un altro; un altro ancora; Keenan para il quinto alzando il ginocchio, ma subito Sanshkin mette a segno una testata. Clothesline di Sanshkin. Il Dragone va per la seconda, Keenan però si abbassa ed afferra lo sfidante per i fianchi: Snap German Suplex!

Immagine


In segno di stizza, Keenan colpisce con un nuovo pestone l'avversario, reo probabilmente di aver abbozzato una reazione. Ora il Pain Deliverer costringe il rivale in ginocchio e, presa la sua testa fra le proprie mani, gli sussurra qualcosa che non riusciamo ad udire, accompagnato da un sorriso beffardo. JK lascia ricadere al tappeto la testa di Sanshkin e si sposta sull'apron. Qui il Next Generation Demon attende pazientemente che il rivale si rialzi, dopodichè si da lo slancio e salta, Springbord Forearm... no, improvvisa Death of the Dragon!!

Immagine


Keenan rimane a terra tenendosi le mani sullo stomaco, sul volto dipinta una smorfia di dolore. Sanshkin nel frattempo rotola all'angolo, dove tenta di rialzarsi con l'aiuto delle corde. I due avversari si rialzano più o meno nello stesso istante e si lanciano l'uno contro l'altro. Keenan va con un pugno, parato! Jab di Sanshkin, Jab, Jab, Jab ancora! E ora il Dragone mette a segno una Clothesline, seguita da un'altra. L'ex tag team champion solleva ora Keenan sulle proprie spalle e tenta una seconda Death of the Dragon, ma il Next Generation Demon scivola dietro di lui, atterrando in piedi. Keenan volta di scatto il rivale, ma Sanshkin non si fa trovare impreparato e colpisce l'avversario con una ginocchiata alla bocca dello stomaco che lo fa piegare in avanti. Irish Whip di Sanshkin e Keenan finisce all'angolo. Sulla scia del momento il mascherato tenta un attacco in corsa, ma Keenan reagisce alzando una gamba. Il Pain Deliverer sale sulla seconda corda e si lancia sull'avversario, che però lo afferra al volo. Damnation!

Immagine


Sanshkin tenta il primo schienamento dell'incontro, ottenendo un conto di 2. Immediatamente lo sfidante rialza l'avversario e imposta una Vertical Suplex, ma Keenan incrocia una delle proprie gambe con quelle di Sanshkin, impedendo il sollevamento. Il Dragone colpisce un paio di volte il rivale all'addome, per poi riuscire effettivamente ad alzarlo dal terreno: tuttavia, il Pain Deliverer, scalciando a mezz'aria, riesce a liberarsi prima che sia troppo tardi e si allontana con un paio di passi all'indietro, arrivando alle corde. Sanshkin cerca subito un attacco in corsa: Keenan alza di nuovo la gamba, ma questa volta il mascherato la afferra tra le proprie mani, evitando l'impatto. Violento Big Boot alla mascella da parte di Sanshkin, che poi con una Clothesline ben assestata getta Keenan fuori ring. Il Dragone si affretta subito a raggiungere l'avversario, che sta già cercando di rimettersi in posizione eretta, e lo manda di faccia contro l'apron. Keenan, tenendosi la tempia, cerca di allontanarsi dal ritrovato Sanshkin, che però lo riprende subito e, questa volta, gli sbatte la faccia contro il tavolo di commento. Keenan arretra per l'impatto, andando ad appoggiarsi all'apron. Irish Whip di Sanshkin... ribaltata, ed è il mascherato a finire con l'addome contro la postazione dei telecronisti. Keenan tenta subito di approfittare della cosa e scaraventa di nuovo il rivale contro il tavolo, ma Sanshkin rovescia la presa ed è il TWC Champion a volare addosso a Michael Campbell.

Immagine


Tutto quel che era sul tavolo di commento finisce spazzato via, l'unica a salvarsi è Hikari Stern, che si sincera subito delle condizioni del collega. Sanshkin, per conto suo, va subito a recuperare Jack Keenan, rialzandolo da terra e gettandolo di peso sul quadrato. Il Dragone rientra a sua volta sul ring e si porta immediatamente alle spalle del Pain Deliverer, che si sta già rimettendo in piedi, e lo afferra per una Dragon Suplex: Keenan, però, riesce a far passare le proprie braccia fra quelle dell'avversario e si butta a terra, passa tra le gambe aperte di Sanshkin e, giunto alle sue spalle, imposta una Dragon Suplex. Sanshkin riesce però a ribaltare la situazione con un Victory Roll: il conto non è nemmeno di uno, ma appena Keenan si rialza si ritrova di nuovo in posizione per una Dragon Suplex. JK appoggia però un piede sul turnbuckle, poi un altro sul secondo e si butta all'indietro, trascinando Sanshkin a terra e arrivando alle sue spalle, da dove connette la Dragon Suplex... no! Sanshkin atterra in piedi! Boato di stupore del pubblico. Ora è Sanshkin ad essere dietro il rivale e a provare, di nuovo, la Dragon Suplex. Keenan reagisce con una potentissima gomitata alla cieca che colpisce il mascherato alla tempia, Sanshkin incespica... ma poi trascina Keenan a terra con uno Snapmare. Fulmineo Discus Roundhouse Kick! Keenan rimane in posizione seduta, Sanshkin si lancia alle corde... El Mago Reluciente!

Immagine

Immagine


Pin: 1... 2... non basta. Dagli spalti scende qualche applauso per la combinazione messa in campo da Sanshkin. Il Dragone, senza perdere tempo, rialza l'avversario e se lo carica sulle spalle in posizione Argentine e chiama la Dragon's Fire! Keenan, però, anticipa la finisher dell'avversario con un Crucifix Pin: 1... 2... Sanshkin sposta il peso ed ora sono quelle di Keenan le spalle a terra: 1... 2... no! I due si rialzano istantaneamente, Sanshkin tenta un calcio, Keenan afferra il suo piede e tenta uno School boy pin: 1... 2... kick-out! Di nuovo i due sono in piedi, stavolta è Sanshkin ad anticipare il rivale con un Inside Cradle: 1... 2... niente! Keenan mette a segno un calcio alla bocca dello stomaco dell'avversario, che si piega in avanti. Sunset flip pin: 1... 2... Sanshkin rotola in avanti: 1... 2... Keenan lo riporta spalle a terra: 1... 2... Sanshkin si rialza e rotola addosso a Keenan, Jacknife pin: 1... 2... il Pain Deliverer afferra l'avversario per i fianchi ed alza le spalle da terra, poi gira su sè stesso due volte, mantenendo la presa, in modo da trovarsi spalla contro spalla con l'avversario. Backslide: 1... 2... attenzione! Keenan si rialza, ma, nel farlo, si aggrappa alla maschera del rivale e la solleva di qualche centimetro. Sanshkin si rimette subito in piedi, ma le sue braccia si muovono nell'aria alla ricerca di qualsiasi cosa, sembra che la nuova posizione della maschera gli impedisca di vedere. Keenan lo afferra subito e Sanshkin non può fare nulla per difendersi: Pain Delivery!

Immagine


Jack Keenan si rialza subito e torreggia sull'avversario. Con il proprio piede destro dà alcuni calcetti alla nuca del rivale, mentre sul suo volto si distende un sorriso sinistro. Keenan costringe Sanshkin a rimettersi in ginocchio e lo colpisce con un paio di schiaffetti, poi gli sussurra una frase che riusciamo a cogliere grazie al labiale. "E' finita quando io dico che è finita". Detto ciò, JK lascia che Sanshkin si afflosci al terreno e si sposta all'angolo opposto. Qui, Keenan punta il proprio sguardo verso l'avversario ed inizia a battere ritmicamente il piede contro il mat. Lentamente, Sanshkin si rimette in piedi. Quando finalmente il mascherato è in posizione eretta, Keenan parte a tutta velocità per la Kill Keenan Kill... ma all'ultimo istante Sanshkin si lascia cadere a terra ed alza le ginocchia: il Pain Deliverer, già a mezz'aria, atterra con la schiena sulle ginocchia del rivale. Sanshkin non perde tempo: forse con le ultime forze afferra l'avversario alle spalle, lo solleva... DRAGON'S FIRE!

Immagine


Debolmente, Sanshkin gira in posizione supina il rivale e va per il pin: 1... 2... no! Kick-out alla disperata! Keenan salva il suo titolo, almeno per il momento! Sanshkin, con le mani sulla maschera, si abbandona al tappeto. Per qualche istante, nessuno dei due lottatori si muove. Simon DeJano, dopo essersi sincerato delle loro condizioni, inizia a contarli al tappeto, ma proprio in questo momento i due riescono a rimettersi in piedi, pur barcollanti. Di nuovo l'uno di fronte all'altro, Keenan e Sanshkin si studiano per un paio di secondi prima di infiammare ancora lo scontro. Pugno di Keenan. Chop di Sanshkin. Front Chop di Keenan. Elbow Smash di Sanshkin. Backfist di Keenan. Jab di Sanshkin. Uppercut di Keenan. Slap di Sanshkin. Pugno di Keenan... parato! Double Palm Strike di Sanshkin. Mongolian Chop di Sanshkin. Headbutt di Sanshkin. Headbutt di Sanshkin. Headbutt di Sansh... KEENAN OBLITERATION DAL NULLA!

Immagine


Sanshkin barcolla vistosamente all'indietro, sembra reggersi in piedi con grandissima fatica... ma tutto ad un tratto mette a segno un Enzeguiri Kick dritto alla tempia del campione!

Immagine


La luce sembra spegnersi negli occhi di Keenan, che rimane immobile a centro ring. Sanshkin, sempre barcollante, fa per afferrargli la testa... Killshot improvvisa!

Immagine


Sanshkin incespica all'indietro, arrivando fino alle corde... e qui rimbalza! CLOTHESLINE DEVASTANTE!

Immagine


Keenan fa mezzo giro su sè stesso e ricade di collo al tappeto, rimanendo immobile. Sanshkin, per lo slancio dato dal colpo, arriva fino al lato opposto del ring e si aggrappa alle corde per non cadere a sua volta. Il mascherato sfoga tutta la frustrazione accumulata fino a quel momento con un urlo a pieni polmoni, che scalda il pubblico. Il Dragone va quindi a rialzare il campione e, anche se non senza fatica, lo solleva sulle proprie spalle. Keenan non oppone resistenza, Sanshkin chiama ad alta voce la fine del match. DRAGON'S FIRE! No! All'ultimo istante le gambe di JK si chiudono intorno al collo dell'avversario e Keenan ribalta tutto con una Hurricanrana! Sanshkin viene lanciato dal lato opposto del ring, ma si rialza di scatto e si scaglia di nuovo contro l'avversario, rimasto in ginocchio... BEST DROPKICK EVER DI KEENAN!

Immagine


Keenan si è alzato di scatto ed ha steso Sanshkin con un Dropkick ad altezza impressionante, dritto alla tempia. Non potendo controllare gli occhi del mascherato, DeJano chiama a gran voce Sanshkin, stringendogli al contempo le dita per verificare se il Dragone sia ancora lucido. Keenan, però, non ha alcuna intenzione di aspettare. Il Pain Deliverer sposta in modo piuttosto rude l'arbitro, per poi rialzare bruscamente il rivale e sistemarlo in posizione di Suplex, abbrancando anche una gamba. Pain Delivery in arriv... no, SMALL PACKAGE IMPROVVISO! 1... 2... Keenan si rialza all'ultimo millesimo di secondo e lo fa portando con sè Sanshkin, ancora intrappolato. Keenan tenta la Package Pain Delivery, ma Sanshkin riesce a dimenarsi e in qualche modo si libera. Il Next Generation Demon, stizzito, prova subito la Keenan Obliteration, ma Sanshkin si abbassa, evita e connette una fulminea Reverse STO. Attenzione, Sanshkin cerca di chiudere la 280216! Keenan riesce però a sgusciare fuori dalla presa ritraendo all'indietro la testa prima che il Dragone l'abbia intrappolata tra le proprie gambe... ed ora Keenan si sposta rapidamente sul mat, torce un braccio all'avversario e lo chiude nella Red Dragon Clutch!!

Immagine


Fulminea reversal di Keenan, che evita la Koji Clutch di Sanshkin e lo rinchiude nella propria versione della mossa! Il mascherato, che forse non ha nemmeno capito come si sia ribaltata la situazione, sembra sin da subito in grande difficoltà: non serve vederlo in faccia per dirlo, basta osservare l'annaspare disperato delle sue braccia alla ricerca di aria. Simon DeJano va a chiedere all'ex Michael Edwards se voglia arrendersi, ed il suo NO arriva forte e chiaro fino alle telecamere. Keenan, con un sorriso sadico sul volto, stringe vistosamente la presa. Sanshkin emette una sorta di urlo strozzato, ma le sue braccia si aggrappano al mat e tentano di trascinare il corpo del mascherato verso la corda più bassa. Lentamente - molto lentamente - Sanshkin si muove verso la salvezza, ma è partito praticamente da centro ring e la strada è lunga. Keenan urla a piani polmoni, chiedendo al Dragone se ne abbia avuto abbastanza. Ed effettivamente i movimenti del mascherato si fanno sempre più ingessati, la sua marcia, se possibile, ancora più lenta. Passano solo pochi secondi prima che Sanshkin si blocchi completamente e le sue braccia si affloscino al terreno. Immediatamente, l'arbitro va a chiedere allo sfidante se riesca a continuare. Non ricevendo risposta, Simon DeJano afferra il braccio sinistro di Sanshkin e lo solleva in aria, per poi lasciarlo ricadere: l'arto sbatte al tappeto con un tonfo sordo. DeJano alza ancora il braccio di Sanshkin... o meglio, ci prova, perchè Sanshkin fa improvvisamente forza e tiene la mano attaccata al mat! Sanshkin è ancora in gara! Il mascherato, con una prova di forza inattesa, solleva la gamba di un incredulo Keenan dietro la propria testa, liberandosi dalla morsa. Non è tutto: facendo leva sulle proprie ginocchia, Sanshkin si rialza in piedi, con il TWC Champion sulla propria schiena in posizione Gory Special. S FOR SORROW DA UNA POSIZIONE QUASI IMPOSSIBILE!

Immagine


1... 2...kick-out! Non basta! Sanshkin ricade in ginocchio, le braccia lungo i fianchi, e sbatte i pugni a terra per manifestare tutta la sua frustrazione. Il grande sforzo fisico compiuto dal Dragone lo costringe ad alcuni secondi di recupero, nei quali Sanshkin si massaggia il collo, che potrebbe essere stato danneggiato dalla Red Dragon Clutch. Finalmente, l'ex tag team champion si rialza e torreggia sul campione. Sanshkin afferra la testa di Keenan e la sistema tra le proprie gambe, poi abbranca le sue braccia e chiama la Tiger Bomb, da lui rinominata in Dragon Bomb. Keenan, tuttavia, fa forza sulle proprie ginocchia, impedendo il sollevamento. Il Pain Deliverer riesce a liberarsi e, tutto ad un tratto, si aggrappa alla maschera del rivale. Quasi più per istinto che per altro, Sanshkin lo colpisce con una ginocchiata dritta al volto. Keenan si affloscia lungo il corpo dell'avversario e di nuovo il mascherato prepara la Dragon Bomb: ancora, però, il Next Generation Demon riesce a mantenersi fermo al terreno ed arretra fino alle corde, spedendo poi lo sfidante fuori ring con un Back Body Drop! Sanshkin cade piuttosto male nell'area a bordo ring, e questo concede al campione qualche secondo per rimettersi in piedi con l'aiuto delle corde. JK osserva la posizione del rivale, che si sta a sua volta rialzando, e non esita: prende una lunga rincorsa e si lancia alle corde per una Somersault Senton... ma Sanshkin risale sull'apron di scatto e lo intercetta a mezz'aria con un pugno! Keenan crolla a terra, il mascherato fa il suo rientro sul ring il più rapidamente possibile. Sanshkin afferra tra le mani il viso di Keenan e lo schiaffeggia! Boato di stupore del pubblico! Subito dopo, il mascherato sistema la testa del rivale fra le proprie gambe ed imposta per la terza volta la Dragon Bomb. Sollevamento effettuato, Dragon Bomb a segn... no! Con un movimento fluido, Keenan scende dalle spalle del rivale, atterrando in piedi. Standing Double Foot Stomp dal nulla!!

Immagine


Nemmeno stavolta Keenan va per il pinfall. Il Pain Deliverer si prende invece qualche istante per rifiatare, lo sguardo sempre fisso sull'avversario. Keenan attende che Sanshkin si sia rimesso in posizione seduta, poi si porta alle sue spalle ed inizia a colpirlo con una serie di terrificanti gomitate cadenti sul cranio. Sanshkin cerca di difendersi come può, ma Keenan riesce a bloccare un braccio del rivale tra le proprie gambe e continua a fargli piovere addosso colpi: è la Keenan Special. I tentativi di difendersi di Sanshkin si fanno man mano più lenti e prevedibili, ma a questo punto Keenan cambia strategia e con le proprie mani inizia a schiacciare il viso del rivale, stropicciando la sua maschera. Attenzione! Keenan fa forza con le proprie dita E ROMPE LA MASCHERA DELL'AVVERSARIO! All'altezza dell'occhio destro si forma un primo buco, che Keenan cerca in ogni modo di allargare per strappare la maschera tanto cara a Sanshkin. JK riesce a fare un secondo squarcio all'altezza del naso e il Dragone tenta di difendersi ancora più disperatamente rispetto a quanto fatto finora: la sua resistenza viene però domata da Keenan con un'altra gomitata alla nuca. Forse soddisfatto, Keenan, sempre alle spalle del Dragone, rialza il rivale e, nel farlo, afferra il suo polso destro con la propria mano sinistra. Il Pain Deliverer spinge in avanti Sanshkin e poi lo tira bruscamente a sè: Short-Arm Lariat... ma Sanshkin si abbassa! DEVIL'S KISS!

Immagine


Sanshkin stende Keenan attingendo ad una mossa che da un bel po' di tempo non era nel suo repertorio! I due rimangono a terra, immobili, per qualche istante, lasciando libero sfogo all'entusiasmo del TWC Universe. Simon DeJano si accerta subito che entrambi possano continuare il match, quindi inizia a contarli al tappeto. Lentamente, Keenan e Sanshkin strisciano l'uno verso l'altro. I due si incontrano al centro del ring e si rialzano fronte contro fronte: i denti di JK sono digrignati, nell'occhio di Sanshkin che emerge dallo squarcio nella maschera trasuda furore. A dare l'avvio alle ostilità è il Dragone, con un violento pugno allo zigomo. Keenan arretra di un passo, ma poi torna indietro con un pugno alla mandibola. Pugno di Sanshkin. Pugno di Keenan. Pugno di Sanshkin. Pugno di Keenan. I colpi crescono man mano di intensità, accompagnati dai cori del pubblico. Pugno di Sanshkin. Pugno di Keenan. Pugno di Sanshkin. Pugno di Keenan. Pugno di Sanshkin. Pugno di Keenan. Pugno di Sanshkin. Pugno di Keenan. Pugno di Sanshkin. Pugno di Sanshkin. Pugno di Sanshkin. Pugno di Sansh... parato con un calcio e Keenan si scatena: il campione inizia a colpire il rivale in qualunque punto riesca a raggiungere, con un assalto magari non ortodosso, ma efficace, che costringe il Dragone all'angolo. Keenan è una furia: ora solleva l'avversario e lo mette a cavalcioni sulla terza corda, girato di schiena rispetto al ring. JK tenta un Top Rope Neckbreaker, ma Sanshkin si tiene disperatamente alle corde. Keenan lo strattona, ma non c'è nulla da fare: e allora il Pain Deliverer si aggrappa alla maschera del rivale e apre ancora di più lo squarcio fatto poco fa, senza che Sanshkin possa difendersi in alcun modo. Ora Keenan sale a sua volta sulla terza corda ed afferra l'avversario per una Super Back Suplex... ma improvvisamente Sanshkin si lascia cadere, passando tra le gambe di JK e, atterrato in piedi, si lancia contro le corde, facendo cadere l'avversario a cavalcioni sul paletto. La smorfia di dolore sul volto del Pain Incarnate è più che eloquente. Nel frattempo, a centro ring, Sanshkin traffica, come indemoniato, con i nodi che legano la propria maschera E SE LA STRAPPA DI DOSSO. La maschera di Sanshkin finisce a terra; a centro ring rimane l'ex Michael Edwards, il suo volto, provato dal match, è una maschera di rabbia e determinazione.

Immagine


Sanshkin sale di nuovo sulla terza corda, ma questa volta è lui in posizione di vantaggio. Il Dragone sussurra qualcosa all'orecchio di Keenan. AVALANCHE. DRAGON. SUPLEX.

Immagine


Keenan atterra piuttosto male, tra la spalla e il collo. Simon DeJano appare subito preoccupato e si precipita a verificare che il campione non abbia subito danni che non gli permettano di concludere il match. L'arbitro controlla che JK riesca ancora a muovere senza problemi tutte le estremità e se risponda alle sue domande. Tutto ad un tratto, però, DeJano viene spostato fisicamente da Sanshkin, che pare stufo di aspettare. Senza incontrare alcuna resistenza, il Dragone solleva il rivale sopra la propria schiena. DRAGON'S FIRE!

Immagine


1... 2... 3! C'è il 3? No! No! Kick-out alla disperata di Keenan! Il campione si salva per questione di millesimi di secondo! Sanshkin si passa le mani nei capelli, disperato. Il Dragone urla all'indirizzo dell'arbitro che quello era un 3, ma DeJano si limita a scuotere la testa: anche lui ha le mani nei capelli, mentre segue con gli occhi sbarrati l'azione sul ring. Sotto lo sguardo incredulo di entrambi, Keenan cerca di rialzarsi con l'aiuto delle corde, ma incespica e finisce in ginocchio. Con un movimento brusco, Sanshkin infila la propria testa fra le gambe del rivale e lo solleva il posizione Electric Chair.

Immagine


THE MOON! THE MOON! THE MOON DI SANSHKIN! Schienamento: 1... KEENAN ESCE AL CONTO DI UNO! Sanshkin strabuzza gli occhi e, istintivamente, arretra di qualche passo. Lo sguardo del Dragone viaggia da Keenan all'arbitro, come a chiedersi se sia davvero successo. Nel frattempo, Keenan, seppure a fatica, si è rimesso in ginocchio e sta riservando un sorriso sbieco a Sanshkin. Tutto ad un tratto, il TWC Champion scoppia a ridere. L'intero Madison Square Garden cade in un silenzio tombale, rotto solo dalla risata di Keenan. Sanshkin continua a guardarsi intorno, spaesato. Pian piano, la risata di JK si placa e il Pain Incarnate si rimette in piedi.

Keenan: Alla fine hai mostrato cosa c'è sotto la maschera, Michael.

Sanshkin digrigna i denti, per poi partire all'attacco. Un pugno, due, tre, quattro... Keenan para il quinto e parte il contrattacco. Ginocchiata alla bocca dello stomaco e Sanshkin si piega a metà, ginocchiata alla tempia, Thrust Kick allo stomaco, pestone alla nuca, Keenan Obliteration... evitata, e Sanshkin può riportarsi in vantaggio con una nuova serie di pugni, per poi lanciarsi alle corde... DROPKICK INCREDIBILMENTE STIFF DI KEENAN!

Immagine


La luce si spegne negli occhi di Sanshkin, che crolla sull'apron e poi fuori ring. Senza perdere nemmeno un istante, Keenan lo va a raggiungere e posiziona la testa del rivale fra le proprie gambe. Sulle sue labbra si disegna una parola. "Epurazione".

Immagine


KEENAN METTE A SEGNO UNA POWERBOMB CONTRO L'APRON! Sanshkin colpisce la parte più dura del ring con il collo e rimane immobile, ad occhi chiusi! Terminato il suo compito, Keenan rientra sul quadrato, da dove può meglio contemplare il proprio lavoro: percorso inverso è quello compiuto da Simon DeJano, il quale, con gli occhi sbarrati, si precipita nell'area a bordo ring per sincerarsi delle condizioni di Sanshkin. L'arbitro compie un check-up il più veloce e al contempo preciso possibile. Sanshkin finalmente torna a muoversi, scuotendo debolmente la testa: sembra voler continuare. DeJano non pare però di questa opinione e, con ampi gesti, chiama aiuto dal backstage. Pochi secondi dopo fa il proprio ingresso sulla rampa d'ingresso una squadra di paramedici, capitanata dal dottore Chris Brooks. Gli uomini raggiungono DeJano ed iniziano a controllare a loro volta il Dragone, il quale però, forse solo con la forza della disperazione, proprio in questo momento si issa debolmente sull'apron, cercando di rientrare sul ring. Sul volto di Keenan si distende un sorriso sinistro. Il Pain Deliverer torna subito fuori dal quadrato e, afferrato per un piede il rivale, lo mette di nuovo in posizione di Powerbomb, noncurante delle suppliche dei paramedici.

Immagine


POWERBOMB CONTRO LE BARRICATE! Keenan si lascia finalmente scappare un sorriso soddisfatto, mentre la squadra di paramedici, con le mani nei capelli, va da Sanshkin per prestargli le prime cure. Chris Brooks fa segno di portare una barella dal backstage. MA ATTENZIONE! Keenan sposta fisicamente di mezzo un paio di paramedici ed abbranca di nuovo Sanshkin. Chris Brooks e Simon DeJano si pongono davanti a lui, ordinandogli di non fare nulla, ma quando il Pain Deliverer solleva l'avversario non possono fare altro che spostarsi. POWERBOMB CONTRO IL PALETTO!!

Immagine


Keenan, sordo agli insulti di Chris Brooks, rientra ora sul ring, con l'aria grave. Nel frattempo, sta scendendo lungo la rampa d'ingresso una barella. I paramedici bloccano il collo di Sanshkin con una protezione, poi sollevano il Dragone con estrema cautela e lo depositano sulla barella, assicurandolo alla stessa. Chris Brooks fa segno di iniziare a portare la barella verso il backstage, poi sussurra qualche parola all'orecchio di Sanshkin, mentre gli tiene la mano. E tutto ad un tratto la sua espressione cambia e diventa di dolore! Sanshkin ha riaperto gli occhi e sta stritolando la mano del dottore! Brooks riesce a liberarsi dalla morsa, mugolando dal dolore, ed in questo momento Sanshkin inizia a dibattersi sulla barella! I paramedici cercano di tenerlo fermo, ma il Dragone pare indemoniato e si libera dei lacci che lo stanno trattenendo, ribaltando così la barella. Sanshkin riesce a scendere dal lettino e, pur molto barcollante, si fa strada fra i medici, spintonandone a destra e a manca. Brooks, con gli occhi spalancati, cerca di convincerlo a desistere, ma senza successo. L'ex Michael Edwards tira dritto: incespica, cade a terra, ma un attimo dopo è di nuovo in piedi e si strappa il collarino di dosso. Il suo sguardo è fisso su Keenan. Sanshkin cade di nuovo, ma questa volta si aggrappa all'apron per non finire a terra. Con un ultimo, enorme sforzo Sanshkin si dà la spinta e rotola debolmente sul ring. DeJano segue la scena con una sorta di incredulo sconforto, lo sguardo di Keenan è invece di ghiaccio. Il Pain Deliverer si sposta all'angolo e punta il mirino verso Sanshkin. Il Dragone, ignaro di tutto, si sta rialzando: cade di nuovo, di nuovo si rimette in piedi. Keenan si lancia in avanti, Kill Keenan Kill... SANSHKIN EVITA E LO AFFERRA AL VOLO SOTTO LA SPALLA! MARK OF LIAR!!

Immagine


Il Dragone striscia verso il campione e poggia un braccio sul suo petto. DeJano conteggia 1...2...NO! Nemmeno l'estremo tributo a Leon Black riesce a dare al ragazzo di New York l'insperato titolo. I due contendenti ora restano a terra, mentre l'arbitro fa cenno ai paramedici di rimanere nelle vicinanze. Il conteggio arriva fino a 7, quando entrambi finalmente riesco a rimettersi in piedi. Keenan guarda Sanshkin soddisfatto, mentre lo sfidante ancora ricade senza forze. Jack non sta più nella pelle per l'euforia causatagli dal dolore dell'ex Wolves Of Winter. Il campione allora si avvicina, lo solleva per i capelli e gli urla qualcosa in faccia prima di scivolargli alle spalle.

Keenan: MARK OF THE KINGPIN!

Immagine


Incredibile mossa del campione che non solo riesce a sollevare il suo avversario, ma a farlo ruotare per poi schiacciarlo con una devastante Powerbomb. Per la prima volta in tutto il match Keenan schiena Sanshkin, ma mettendogli un piede sullo sterno, quasi a volersi far beffe dell'avversario. DeJano resta per un attimo stranito, ma immediatamente inizia a contare 1...2...Tr...NO! Incredibile, Sanshkin alza ancora una volta la spalla, con Keenan che però non la prende bene e lo riempie di calci alla nuca. Il Dragone è oramai disteso a terra privo di sensi. DeJano prova ad allontanare Keenan dal suo avversario e a richiamare i paramedici. Chris Brooks e i suoi uomini si fiondano ancora sul ring, ma Sanshkin testardamente li allontana e si solleva attraverso le corde ,mettendosi in posizione eretta all'angolo. I paramedici fanno largo e smobilitano dal ring, ma chi ne approfitta è Keenan, che mette a segno una tremenda KKK.

Immagine


Il Dragone impatta nuovamente il capo contro il paletto e questa potrebbe essere l'ultima volta. Keenan schiena, DeJano si distende e conta 1...2...NO! Sanshkin mette un dito sulla corda!

Immagine


Sanshkin se la ride, mentre un Keenan sempre più furente inizia a prendersela con DeJano, chiedendogli come ciò sia possibile da regolamento. L'arbitro è oramai all'angolo, ma Keenan dà le spalle al vero Lupo. Sanshkin lo chiude in uno School Boy e lo schiena: 1..2..Keenan solleva la spalla appena in tempo per evitare una catastrofe epocale. Il Dragone però sembra rivitalizzato dallo scherzetto appena tirato al suo avversario, infatti senza pensarci su si lancia all'assalto Clothesline, che manca però il bersaglio, Keenan prova con un Superkick, che viene evitato da Sanshkin, il Dragone solleva la gamba a sua volta: (SIC)! INCREDIBILE SANSHKIN ESEGUE LA (SIC)! Ma Keenan non cade a terra, né tanto meno la gamba di Sanshkin è arrivata a destinazione. In un momento di caparbietà inconscia il Dragone ha abbassato la gamba e ora Keenan non può far altro che freddarlo con un tremendo Killshot!

Immagine


Schienamento per il campione 1...2...NO! Sanshkin non ne vuole sapere. Keenan appare sbalordito dalla prova di forza dell'ex campione di coppia, che in questo momento è riverso a terra con le lacrime che gli rigano il volto. Il campione del mondo dei pesi massimi lo osserva per qualche istante, sul volto uno sguardo enigmatico. Lo rialza ancora una volta dai capelli, gli sguardi dei due si incrociano. Tutto il Madison Square Garden è con il fiato sospeso, Keenan colpisce con un tremendo pugno in volto Sanshkin, che crolla a terra. Il campione lo gira pronto per colpirlo con un Standing Double Foot Stomp, ma qualcosa lo ferma. Il Dragone allora striscia verso le sue gambe e facendosi forza sul costume dell'avversario si rialza ancora, dal naso del lupo cola copiosamente del sangue, le lacrime continuano a rigare il suo volto. Altro pugno di Keenan, l'avversario barcolla, pugno di Keenan, l'ex Michael Edwards indietreggia ma non cade, pugno del campione, ora Sanshkin è alla corde, ma risponde con una testata! Jack Keenan resta nuovamente allibito. Il wrestler di Seattle prova una nuova offensiva, basandosi solo sull'uso della sua testa, come se il resto del suo corpo non rispondesse più. E allora via con una, due, tre, quattro, cinque testate! Il volto e il petto del campione TWC sono ora pieni di sangue, mentre Sanshkin sembra rinvigorito e passa ai pugni, poi ai calci alle ginocchia, il campione è completamente indifeso e incapace di trovare risposta a questa nuova scintilla che ha accesso il corpo del suo avversario. I due sono ora al centro del ring, l'ex Michael Edwards si allontana di pochi passi dal campione e passa il pollice sinistro sulla sua gola come segno di volerla finire qui. Keenan è stordito, Sanshkin parte alla carica, rimbalza alle corde, passa sotto al braccio teso del campione messo lì alla cieca e si posizione alla sue spalle. Tutto questo può solo significarsi una cosa: Sanshkin abbranca le gambe e il collo del campione, lo solleva sulla sua schiena, si volta a guardare il pubblico, che ora è dalla sua parte come ai tempi in cui era un ragazzo d'oro, lo fa ruotare... Ma qualcosa va storto, anzi qualcuno cade in piedi e quel qualcuno è Jack Keenan. Il campione e lo sfidante si guardano per un secondo, un eterno secondo, poi il Pain Deliverer abbranca il Dragone, lo stringe a sé e urla: "NOT TODAY MIKEY! NOT TODAY!".

Immagine


PAIN DELIVERY! E il pacco speciale è lo sfidante al titolo del mondo. Keenan schiena, Dejano conta: 1...2...3! E stavolta, ancora una volta, Sanshkin non si rialza!

Spoiler:
JR: AND STIIIIILL YOUR TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION: JAAAAAAAAAACK KEENAAAAAAAAN!


Il campione del mondo scivola immediatamente fuori dal ring e va a raccogliere la sua preziosissima cintura. Recuperata si mette a guardare i paramedici che accorrono al capezzale di Sanshkin rimasto disteso, molto probabilmente senza sensi al centro del ring. I dottori verificano i riflessi del Dragone, che sembra ormai incapace di opporsi anche solo a questo. Chris Brooks fa di nuovo segno di portare la barella, rimasta a bordo ring fino ad ora. Jack Keenan osserva la scena, come da una dimensione differente, e sospira. Il TWC World Heavyweight Championship si alza verso il cielo. MA ATTENZIONE! Dal backstage arrivano tre figure che percorrono velocemente la rampa.

Immagine Immagine Immagine


Il Red Dragon al completo è appena salito sul ring e sta facendo piazza pulita dei paramedici sul ring. Il gruppo di orientali si sta scagliando con forza contro i personale medico della TWC, che, l'uno dopo l'altro, volano fuori dal quadrato. Chris Brooks si dimostra meno sciocco di un paio di paramedici che tentano una resistenza, e si dà alla fuga tra il pubblico. Sul ring, alla fine, rimangono solo i tre giganti, che torreggiano su Sanshkin. Jack Keenan, titolo sulla spalla, raggiunge i quattro uomini rimasti sul ring. Proprio come nella notte della Cura Manson. L'ex Michael Edwards si guarda intorno, come alla ricerca di una via di fuga, ma è circondato. Sanshkin inspira a fondo. A fatica, si rimette in ginocchio. Il suo sguardo si fissa solo ed esclusivamente negli occhi di Jack Keenan. Con un cenno, il Dragone invita il Pain Deliverer a farsi avanti. Il Next Generation Demon fa un gesto secco in direzione dei tre giapponesi... e poi, tutto ad un tratto, rotola fuori ring. I tre giapponesi si guardano per un attimo increduli, poi vedendo il loro capo dirigersi verso il backstage decidono di scendere dal ring. Sulle immagini di Jack Keenan, che solleva il titolo difeso qui ad Alpha Horizon, portato in trionfo dalla banda di giapponesi, e osserva Sanshkin che viene aiutato dai pochi paramedici rimasti in piedi e rientrati sul ring, il PPV targato TWC si conclude. Buonanotte e buone botte!










Credits:
Elban Rattlesnake, Liontamer, straight edge savior,
Christian, hbkbestfan, KTW, Matt Thunder, NotOnlyWWE, Stevester, SimoAF, The Hawk, woo woo woo man.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Alpha Horizon 2018
MessaggioInviato: 10/03/2018, 0:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12327
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Fallout Time! Le immagini ci mostrano il parcheggio sotterraneo del Madison Square Garden.

Immagine


Qui vediamo inquadrata un'ambulanza.

Immagine


C'è un gran trambusto, infatti un nugolo di uomini in camice bianco, sta spingendo una grossa barella su cui è adagiato nientemeno che Brauman Strow. Il gargantuesco individuo, impazzito, è chiuso in una camicia di forza, la bocca chiusa con un laccio, e viene spinto a forza dentro il veicolo dai portantini.

Immagine


Una volta chiuse le portiere, un medico dà un ordine al guidatore.

Dottore: Portate questo rifiuto umano immediatamente ad Arkham. E chiudetelo in una cella insonorizzata sottoterra!

Un attimo dopo l'ambulanza parte a sirene spiegate. Mentre il resto dell'equipe se ne va via, vediamo che qualcuno sta spiando la situazione nascosto nelle ombre...

Immagine


HAL COGAN! L'iracondo Nazista Negazionista stringe un pugno, poi mormora qualcosa.

HC: Maledetti dottori... Maledetto Schmidt... Maledetto mondo infame... Ma io mi vendicherò. Raggrupperò un'armata di camicie brune, e assieme al fido Heinrich, metterò a ferro e fuoco Ravens...

Improvvisamente qualcuno aggredisce alle spalle Cogan, narcotizzandolo!

ImmagineImmagine


Ma chi sono questi?! Il Nazi Unchained prova a dibattersi, ma è inutile. E sviene poco dopo.

???: Game over, lurido nazista.

Immagine


Un furgone nero arriva in corsa. una delle portiere posteriori si apre, e i due uomini vi gettano dentro la carcassa di Cogan. I due si guardano attorno un attimo, infine montano nel veicolo, chiudendosi la portiera alle spalle. E con le immagini del misterioso furgone che si allontana a grande velocità, noi passiamo la linea altrove.



/----------------------------------------------/



Le telecamere di questo Fallout ora ci portano in un'altra parte del parcheggio dell'arena dove vediamo una donna con un lungo impermeabile nero e un cappuccio camminare a passo svelto.

Immagine


Nell'inquadratura compare Ally Sullivan, microfono alla mano, che a passo altrettanto svelto segue la donna.

Immagine


Ally: Scusami Alisa Frye, qualche domanda?

La donna, che ora sappiamo essere Alisa, si blocca e si gira di scatto con sguardo inviperito.

Immagine


L'intervistatrice non fa in tempo a raggiungerla che Alisa le allunga una mano e le blocca le guance con forza facendole emettere un gemito di dolore! Alisa digrigna i denti e osserva con sguardo omicida Ally.

Alisa: Solo Alisa prego, al limite Alisa Drake, ma provami ad accostare solo un'altra volta a quel rifiuto e ti faccio saltare i denti!

La Drake stringe ancora di più la presa sulla giovane intervistatrice facendole emettere un altro verso di dolore, e poi la molla spintonandola via con un gesto della mano. Alisa mantiene uno sguardo severo su Ally, e questa con le lacrime agli occhi si tiene la mascella dolorante e osserva intimorita la lottatrice.

Alisa: Se hai delle domande da fare sbrigati, non ho tempo da perdere.

L'intervistatrice deglutisce ma ecco che Alisa mostra una smorfia decisamente seccata mentre pone lo sguardo alle spalle di Ally, e passato qualche secondo proprio su una spalla della bionda intervistatrice compare una mano femminile. L'inquadratura si allarga mostrando Samantha Hart, sorrisetto beffardo in viso, che richiama l'attenzione di Ally.

Immagine


Samantha: Capisco che come me e Ali ti sei fatta Chris, ma la situazione qui rischia di divenire pericolosa, lascia fare a me.

La giovane intervistatrice annuisce e si fa da parte, restando comunque in zona, mentre una sorridente Samantha Hart fa un passo verso un'indispettita Alisa Drake.

Alisa: Anche ora che ci stai insieme continui con queste battute tra me e mio fratello, pensavo avessi smesso...

Samantha: Mi ero ripromessa di farlo, o meglio l'ho promesso a Chris che per qualche strano motivo è infastidito dalla cosa, ma è stato più forte di me.

La Hart Princess punta lo sguardo verso la telecamera.

Samantha: Scusami Chris.

The Best In The Six Universes fa le spallucce per poi tornare a guardare la rivale che invece appare sempre più seccata.

Alisa: Si può sapere che vuoi?!

Samantha: Fondamentalmente niente, me ne stavo andando e per caso ho notato la scenetta tra te e Ally.

Alisa: Vedo che hai avuto una serata molto produttiva.

Samantha: Nonostante tu stia facendo sarcasmo, in un certo senso hai ragione, la mia serata è stata molto produttiva visto che ho incontrato Hikari Stern per ottenere il mio rematch titolato al FWP World Women's Championship al prossimo Frontline e renderlo il Sunshine che non c'è stato. Il punto è che stavo parlando con lei durante lo Steel Cage Match, e mentre stavamo limando i dettagli, sul monitor abbiamo visto entrambe il delirio che hai creato in quella gabbia, e nell'esatto momento in cui hai mostrato il dito medio a Damien mi sono decisamente fomentata e ho ben pensato che per quanto sarebbe fantastico riprendermi il titolo da quella stronza di Elize Frazer, forse l'onore dovrebbe spettare a colei a cui i Whisperers hanno portato via davvero tutto.

La Drake alza un sopracciglio.

Samantha: Sì culetto d'oro, hai capito bene, a Frontline Elize Frazer difenderà il proprio titolo non più contro di me, ma contro di te.

Sguardo stranito da parte di Alisa.

Alisa: Perché?

Samantha: Perché a me i Whisperers hanno portato via solo un titolo, a te invece hanno portato via la dignità nell'esatto momento in cui ti hanno reso una pedina del loro piano, ti hanno portato via tuo fratello riempiendoti la testa di stronzate sul suo conto, ti hanno portato via un anno e mezzo della tua vita facendoti vivere una menzogna, ti hanno portato via il sorriso manipolandoti affinché divenissi una stronza rompicazzo, e ti hanno portato via la libertà facendoti rinchiudere in quel cesso di istituto. Ora è arrivato il momento di presentare il conto, perciò inizia prendendoti il titolo di quella puttana, poi un bel po' di soldi da Rick Frye con il divorzio e infine la vendetta smantellando i Whisperers.

Alisa: Le mie intenzioni sono queste, ma non capisco il perché di tutta questa gentilezza nei miei confronti?

Samantha: Mi sono fatto sia Chris che Rachel, non c'è due senza tre.

La Hart Princess fa l'occhiolino verso una stizzita Alisa Drake.

Alisa: Contaci.

Ma ecco che un leggero sorriso compare sul viso di Alisa.

Alisa: Comunque non sarò certo io a rifiutare questa ghiotta opportunità che mi hai regalato. Dovrei ringraziarti ma sai bene che ciò non accadrà mai, io e te siamo state, siamo e sempre saremo nemiche, e quando avrò finito con i Whisperers toccherà a te e Chris subire la mia vendetta. Non dimentico ciò che dicesti il giorno del mio matrimonio...

Ed ecco che Alisa gira i tacchi e se ne va, lasciando da sole Samantha ed Ally. L'intervistatrice appare abbastanza interdetta, mentre Samantha mantiene il suo classico sorrisetto, e dopo qualche secondo Ally si affianca a Samantha e solleva il proprio microfono.

Ally: Potrei risultare anche poco professionale in questo caso, e per quanto ci siano fini giornalistici in ciò, la mia è soprattutto una curiosità personale: cosa mi sono persa tra voi due?

Risatina da parte di Samantha.

Samantha: Niente di che Ally, è solo che dopo tutto questo tempo in guerra con lei mi sono resa conto di una cosa: io non odio Alisa Drake, amo odiarla. E per quanto le due affermazioni possano sembrare simili, nella seconda c'è comunque la parola amore, sentimento che ho riscoperto grazie a mia figlia e che da più di un anno è ciò che vorrei caratterizzasse la mia vita dopo molto tempo passato a odiare ciecamente tutto e tutti.

Piccola pausa per Samantha.

Samantha: E poi l'ho detto anche prima, voglio farmela cazzo!

L'intervistatrice alza gli occhi al cielo mentre Samantha ridacchia e le da una pacca sulla spalla per poi allontanarsi. Samantha si incammina nel backstage e procede tra le auto diretta verso la propria, ma superata una fila di macchine si blocca e sgrana gli occhi. Davanti a se c'è Alisa che si sta sorreggendo su un auto, il viso totalmente ricoperto di sudore e gli occhi rossi, e ora notando Samantha la guarda e ansima profondamente...

Alisa: A-Aiutatem...

Ma ecco che la ragazza inizia a traballare e perde i sensi, e prima che possa cadere a terra Samantha scatta verso di lei e la riesce a prendere in tempo, prevenendo la caduta. La Hart Princess sorregge si mette su un ginocchio mentre sorregge la Drake, e ora si guarda intorno spaventata per poi mettere una mano sulla fronte della rivale e mostrare una smorfia stizzita.

Samantha: Merda...

Passa qualche secondo di incertezza e poi Samantha annuisce, si risolleva con Alisa e la carica di peso in posizione di Fireman's Carry per poi dirigersi verso la propria auto, aprirla e caricare la rivale sul sedile passeggero. Samantha sale al posto giuda, mette in moto e sgomma via dal parcheggio, e su queste immagini il Fallout di questo Alpha Horizon termina.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it