Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
  Stampa pagina

TWC - Nemesis!
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine


Immagine

Amici e amiche della Total Wrestling Corporation, benvenuti al mitico Kickoff di Nemesis! Le immagini ci accompagnano presso il Target Center, Minneapolis, Minnesota, dove a breve avrà luogo il nuovissimo PPV della TWC. Oceanica è la folla che si sta radunando attorno all'arena, elettrizzati e colmi di gioia sono i tifosi, pronti a un'entusiasmante serata in compagnia dei più grandi gladiatori del ring.

Immagine

Catapultati all'interno del Target Center, ecco che troviamo Aaron Scott, gli stivali e la calzamaglia da combattimento, fare il suo ingresso sullo stage, accolto da tanti e affettuosissimi applausi. Sorride, ringrazia, mentre percorre la rampa d'accesso, il passo lento e solenne, affaticato da tutte le battaglie combattute lungo mezzo secolo di vita sul ring. Ora si trova al centro del quadrato, pronto per una nuova sfida, forse l'ultima. Si guarda attorno, caloroso è l'abbraccio da parte del pubblico che ringrazia ancora, salito su un angolo del ring. Alza il pugno destro lanciando un urlo di battaglia, dunque scende, gli occhi verso lo stage.


Ed ecco che risuona la musica d'ingresso di Cornelia e immediati sono i fischi da parte del popolo della TWC...

Immagine

... AARON SCOTT VIENE COLPITO IN FACCIA CON UNA SEDIA D'ACCIAIO!! D'un tratto cala il silenzio sul Target Center, l'irriducibile combattente è a terra, esanime, al centro del quadrato.

Immagine

L'arma ancora impugnata, Cornelia si erge dinnanzi al corpo di Aaron Scott, gli occhi gelidi fissi su di lui. Subito accorre l'arbitro incaricato di dirigere la contesa, seguito da un paio di colleghi, che verificano le condizioni del lottatore di Seattle e al tempo stesso ordinano all'Imperatrice del Dolore di allontanarsi. Finalmente Cornelia getta a terra la sedia, che vediamo danneggiata dal tremendo urto, e poi esce dal ring, accompagnata da qualche timido fischio di disapprovazione. Chiamati dal direttore di gara, sopraggiungono veloci Chris Jack Brooks e alcuni membri del suo altamente specializzato staff medico, che ora si trovano attorno al lottatore di Seattle, il quale giace ancora immobile. Inaspettata, torna Cornelia che fra le mani tiene un microfono.

Cornelia: La legge del taglione non mi soddisfa.

Gli arbitri e i medici le rinnovano l'ordine di andarsene, invano.

Cornelia: Hai accettato di affrontarmi mettendo volontariamente in palio la tua carriera e la tua vita, e dunque combatterai, ora.

L'Imperatrice del Dolore lancia fulminanti occhiate contro l'anziano lottatore, avvicinandosi ora minacciosa verso di lui... A sorpresa, Aaron Scott si ridesta colpendola con un colpo all'inguine!! Cornelia, il volto rigato da smorfie di dolore, è ancora lì, in piedi; dinnanzi a lei il nemico si risolleva, il sangue scorre copioso dalla fronte e ne nasconde la faccia. Le tira dunque un ceffone, poi un altro, e Cornelia cade a terra. Aaron Scott, sostenuto da tutto il pubblico che affolla ora quasi interamente l'arena, il passo incerto, si trascina presso le corde e con fatica scende dal ring. Gli arbitri e i medici lo seguono, lo invitano a fermarsi, ma il guerriero di Seattle recupera un blocco di cemento da sotto il quadrato. Alza il braccio al cielo mostrandolo al pubblico, dunque lo scaraventa all'interno del ring e, finalmente, torna sul campo di battaglia. Cornelia, però, è di nuovo all'attacco e con un calcio contro il ventre lo mette a terra. Veloce, recupera la sedia d'acciaio e gli sferra un potente colpo contro la schiena!

Immagine

L'oggetto, quasi del tutto distrutto, viene scaraventato fuori dal ring, ricadendo sulla rampa d'accesso. Cornelia si allontana, le braccia ora poggiate sulla terza corda, mentre alle sua spalle Aaron Scott giace di nuovo a terra, esanime. L'Imperatrice del Dolore si volta, gli occhi ora colmi di rabbia; scuote la testa, dunque afferra il blocco di cemento e lo posiziona al centro del quadrato. Scacciati violentemente gli arbitri e i medici, prende Aaron Scott per il polso e lo trascina lontano, posizionandolo presso il blocco di cemento, infine gli afferra le braccia, pronto per un estremo e folle gesto.

??: Basta!

Cornelia, visibilmente disturbata, si volta verso lo stage.

Immagine

Il general manager di Friday Night Indoor War accorre sullo stage, fra le mani tiene un microfono.

VB: Adesso basta, Cornelia. Scendi giù, poi affronteremo le conseguenze delle tue azioni.

Virgil Brown si trova ai piedi del ring, lo sguardo severo fisso su Cornelia, la quale ricambia, per nulla intimorita. Il GM sospira, dunque si arrampica sopra l'apron...

Immagine

... CORNELIA SFRACELLA LA TESTA DI AARON SCOTT CONTRO IL BLOCCO DI CEMENTO!! L'Imperatrice del Dolore recupera il microfono, rapidamente si ritira dal ring oltrepassando poi la balaustra e dirigendosi verso l'uscita, attraverso gli spettatori, tutti ammutoliti. Virgil Brown si china sul corpo di Aaron Scott, poggiandogli una mano sulla schiena e alzando poi gli occhi contro Cornelia.

Cornelia: Ora, possiamo andare avanti.

L'Imperatrice del Dolore si lascia sfuggire un ghigno malefico.


_______________



Nemesis sta per iniziare, ma i lottatori sono già nell'arena. Big Black Boom e Matt Thunder si stanno preparando nello spogliatoio, il primo chiude la zip del borsone, il secondo finisce di allacciarsi uno stivale.

ImmagineImmagine


I due si scambiano uno sguardo, Thunder inizia lo stretching.

BBB: Matt.

L'electric splinter si gira verso il mascherato.

BBB: Stai attento a Cross.

Matt annuisce. Boom gli porge la mano.

BBB: Grazie per aver creduto in me in questo periodo.

MT: Come ho sempre fatto in quest'ultimo anno.

Matt stringe la mano a BBB per poi abbracciarsi, dopo qualche secondo si staccano.

MT: E tu sta attendo a Damien e sopratutto a Sanshkin, dopo quello che è successo due settimane fa, avrà un motivo in più per staccarti la testa.

I Pulp Fiction ridacchiano, Matt si interrompe spalancando gli occhi.

MT: Dude, è praticamente un anno che che esistono i Pulp Fiction.

Boom annuisce.

BBB: Dobbiamo festeggiare. Ma non lo farei prima di aver vinto i nostri match: meglio non sfidare la sorte.

MT: Senza dubbio, dude. Sai cosa? Nonostante tutto il tempo passato insieme, non ho mai visto cosa c'è sotto quella maschera.

Triple B ride, Matt lo guarda sbarrando gli occhi e allargando le braccia. Il mascherato torna serio e scuote il capo, dà una pacca a Matt, poi esce dalla stanza. Il viso sorridente di Matt viene inquadrato in primo piano, mentre noi ci avviciniamo sempre più a Nemesis!


________________________



Le immagini ci accompagnano nuovamente presso il Target Center, Minneapolis, Minnesota, dove a breve si svolgerà Nemesis!, il grande show di inizio autunno della TWC, nonché penultimo evento speciale dell'anno.

Immagine

Ally Sullivan, la giovane intervistatrice della TWC, un dolce sorriso, tiene fra le mani un microfono, pronta per la primissima intervista in questa faticosa serata.

AS: Signore e signori, ecco a voi il mio nuovo ospite, il TWC Diamond Champion Fred Franke.

Immagine

Il Sopravvissuto fa capolino accanto all'intervistatrice, il Diamond Championship in spalla, nemmeno un'occhiata rivolta alla Sullivan, la quale procede dunque con l'intervista.

AS: Fred, due settimane fa abbiamo assistito all'alba del nuovo Fred Franke?

Il campione, gli occhi fissi nel vuoto, accarezza la sua cintura.

FF: Un homo novus, ecco chi è Fred Franke, non Shawn Gates, né nessun'altra superstar in TWC. Le mie origini sono umili e dallo sterco, letteralmente, sono diventato il vostro Diamond Champion. E ora, mi sono evoluto nel nuovo Fred Franke, un autentico campione, una persona che non rispetta il nemico e che vuole sopravvivere, che sopravvivrà, ad ogni costo, e che, soprattutto, mai più cadrà. La sorte di Italian Nightmare è stata congrua alle sue azioni, né più, né meno. E così sarà per Rick Frye, stanotte: la sentenza è stata pronunciata, è tempo che la dea Nemesi distribuisca la Giustizia punendo i malvagi.

Il Diamond Champion, gli occhi fissi nel vuoto, annuisce, scuro in volto.

AS: E poi? Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

FF: Dopo aver messo a tacere la più grande coppia di figli di puttana nella storia del wrestling, sarò di nuovo sul ring, pronto per Zero Hour, alla ricerca di un nuovo e più degno avversario. Concluderò il 2017 e inaugurerò l'anno nuovo come Diamond Champion, il più longevo, il più duro, il più riconoscibile Diamond Champion della TWC.

Il tedesco si sistema la cintura sulla spalla.

AS: Che cosa ne pensi di quanto successo sul ring poco fa? Quali saranno le conseguenze?

FF: Conseguenze? Io ho rispetto per tutte le persone anziane, ma Aaron Scott avrebbe fatto bene a starsene a casa. Se l'è cercata. E dunque non ci dovranno essere conseguenze.

Ally Sullivan guarda Fred allontanarsi. Nemesis! sta per iniziare, rimanete con noi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine



And now, from the Target Center, Minneapolis, Minnesota, TWC proudly presents: Nemesis!


Immagine


Immagine


Ladies and gentlemen, fan e simpatizzanti della Total Wrestling Corporation, benvenuti al quarto pay-per-view annuale della Total Wrestling Corporation, benvenuti a Nemesis!

Immagine


Pubblico delle grandi occasioni per questo show importantissimo, che vedrà chiudersi definitivamente il capitolo estivo e d'inizio autunno della federazione di wrestling più amata al mondo. Tantissima la carne al fuoco, tutti i titoli messi in palio, una regina da incoronare, e grandi rivalità che arrivano allo showdown finale.



Ma bando alle ciance e partiamo subito fortissimo con il TWC Diamond Championship! Risuona infatti la theme song dei Whisperers, appartenente allo sfidante al titolo di diamante, Rick Frye, attirando molteplici fischi dagli spalti.

Immagine


Rick Frye fa la sua comparsa sullo stage e i fischi aumentano ancora di più. The Phoenix si presenta con il suo ring gear e la nuova maglietta dei Whisperers ritraente il logo dell'alleanza e la scritta "Whispers Into Screams" sul fronte e "Nemesis!: Diamond X Crown" sul retro. Rick sorride in maniera beffardo per poi avviarsi verso il ring percorrendo la rampa a passo deciso, e una volta ai piedi del quadrato sale sui gradoni, poi sul paletto dall'esterno e apre le braccia prendendosi ulteriori fischi. The 171 sorride per poi saltare all'interno del ring e mettersi al proprio angolo. Born For Greatness si interrompe e Rick accenna un sorriso beffardo mentre si mette in attesa del proprio avversario.


"Heart of Courage" risuona per il Target Center, positiva è la reazione da parte degli spettatori.

Immagine

Ed ecco che Fred Franke, lo sguardo torvo, fa capolino sullo stage tenendo il suo Diamond Championship sulla spalla. Gli occhi cadono subito su Rick Frye che lo vede ora percorrere la rampa d'accesso, scortato dall'entusiasmo virale del pubblico. Sale sul ring e va subito faccia a faccia col nemico alzando al cielo il titolo: la Fenice guarda ora il tedesco ora la meravigliosa cintura che brilla sopra la sua testa. Arriva l'arbitro che, con fatica, separa i due contendenti; Fred dà un'ultima occhiata al Diamond Championship, lo accarezza e, infine, lo consegna nelle sicure mani del direttore di gara, il quale mostra il titolo al pubblico festante, dopodiché lo sistema all'esterno del quadrato. Nel frattempo il campione e lo sfidante si osservano, si lanciano reciproci insulti e occhiatacce minacciose: esplosiva è l'atmosfera tutt'attorno. L'arbitro dà l'ordine di far risuonare la campanella e il match ha finalmente inizio.

Immagine
Singles match
Fred Franke (c) vs. Rick Frye


A sorpresa, ecco che la Fenice si abbatte contro il Sopravvissuto, il quale, però, lo anticipa e gli va incontro con un Golden Kick... Rick Frye interrompe il passo evitando a stento il fatale impatto con lo stivale dell'avversario. I due contendenti si ritrovano dunque al centro del quadrato; sguardi accesi si scambiano, mentre tutt'attorno l'atmosfera s'infiamma subito. Fred va all'attacco con un braccio teso, lo sfidante china il capo e a stento evita il colpo; ma Fred, presa la rincorsa con le corde, è già lì e questa volta riesce a stenderlo. Il lottatore di San Francisco si rialza, il tedesco, afferratolo, lo lancia verso le corde ed esegue un big boot, ma Rick Frye prima gli scivola sotto le gambe, poi rotola fuori dal ring sotto lo sguardo esterrefatto del campione e i fischi del pubblico. L'arbitro lo invita a tornare immediatamente sul quadrato, la Fenice, però, è lì, immobile, gli occhi colmi di rancore e fissi sull'odiato Fred Franke, il quale sale sull'angolo più vicino al rivale e con le mani lo sprona a farsi sotto. The Smartest Man On The Place si sistema la folta chioma, dunque, scortato dagli occhi di tutto il mondo, attraversa i gradoni d'acciaio, raggiunge l'apron e, infine, supera le corde, carico, pronto per la battaglia più importante di tutta la sua carriera. Fred, sceso dall'angolo, gli è ora davanti e con lui instaura una durissima prova di forza al centro del quadrato, in cui ha la meglio; il Diamond Champion lo intrappola per il braccio che stritola violentemente, l'avversario urla, strepita, poi reagisce e si libera assestandogli una ginocchiata contro il ventre, che piega a metà il tedesco. Approfitta del momento, prende la rincorsa con le corde e corre contro il campione sferrandogli occhiate infuocate...

Immagine

... Ma Fred lo lancia su, nel cielo, e lo investe con una devastante European uppercut! 1... 2... No! La Fenice rotola di nuovo fuori dal ring, seguito questa volta proprio dal campione. Rick Frye si porta presso il tavolo dei commentatori, Fred gli appoggia una mano sulla spalla e istantaneamente riceve una tremenda gomitata contro l'occhio destro. Accorre subito l'arbitro, il lottatore di San Francisco, però, non vuole sprecare questa nuova opportunità e infatti lo vediamo recuperare l'avversario e scaraventarlo all'interno del quadrato seguendolo immediatamente. Fred si trasporta a carponi in direzione del centro del ring, dietro di lui arriva il nemico che lo prende per la caviglia, ma il Diamond Champion si volta e con le gambe lo spinge contro un angolo del quadrato. Dopodiché, l'occhio testé colpito continuamente coperto dalle mani, prima lo vediamo mettersi in ginocchio, poi eccolo di nuovo in piedi; allontana l'arbitro che vorrebbe sincerarsi delle sue condizioni, quindi si gira, per nulla vinto...

Immagine

... Rick Frye, però, lo stende con un inatteso e roboante Whisper! Fred stramazza al suolo, poi, incredibile, lo vediamo rialzarsi e trascinarsi presso le corde, su cui ora si appoggia ansimante, le lacrime che sgorgano copiose dall'occhio danneggiato. La Fenice scuote la testa, dunque si abbatte di nuovo contro il Diamond Champion e con un braccio teso lo scaraventa oltre la terza corda. Il tedesco è rannicchiato a terra, lo sfidante lo osserva rialzarsi e, presa la spinta con le corde, esegue un volo suicida contro l'avversario... Questi, però, lo abbranca al volo; ora lo solleva e riesce a portarlo sulle spalle, pronto a mettere a segno la sua mossa risolutiva, il Golden Knee. Tutt'attorno rumoroso è il tifo da parte del pubblico, Fred è sul punto di neutralizzare il nemico, ma quest'ultimo reagisce e dopo avergli assestato una serie di violenti gomitate contro il collo senza ottenere alcun risultato, ecco che ne sferra un'altra, questa volta contro l'occhio destro. E Fred, un urlo di dolore, abbandona immediatamente la presa; Rick Frye, finalmente libero, non perde nemmeno un istante e infatti subito afferra il campione per il braccio e lo spinge contro la balaustra, verso il suo pubblico, ma il Diamond Champion inverte la situazione... Lo sfidante, però, con uno straordinario salto supera la barriera...

Immagine

... Si volta all'indietro, sorridente, e vede Fred piombargli addosso!! I due contendenti terminano a terra, sul ring, nel frattempo, il direttore di gara avvia il conteggio, 1... 2... 3... Applaudito da una larga fetta del popolo della TWC, il Sopravvissuto striscia verso la balaustra, sul cui bordo appoggia una mano... 4... Con fatica la supera portandosi ora ai piedi del quadrato... 5... E, alla fine, si risolleva, a pochi passi dalla meta... 6... Sopra di lui, i piedi sopra l'estremità della barriera, si erge un adirato Rick Frye che lo sorprende balzandogli addosso e colpendolo in pieno volto... 7... La Fenice, la schiena rigata, con celerità solleva uno stordito Fred e lo ributta all'interno del quadrato coprendolo immediatamente, 1... 2... No! Il lottatore di San Francisco, per nulla deluso, è subito in piedi, gli occhi puntati sul Diamond Champion che ancora una volta è lì, intenzionato a rialzarsi e proseguire la contesa. Rick Frye si prende beffa di lui additandolo e ridendo sgraziatamente; Fred ha un'inattesa ed esplosiva reazione: gli salta addosso, lo agguanta e lo porta contro un angolo, dunque gli riempie la faccia di cazzotti, quasi come se volesse strappargli via quell'odioso sorriso. 1... 2... 3... 4... La furia del campione s'interrompe solo ora, appena prima della squalifica. Rimproverato dall'arbitro, il tedesco torna dall'avversario, il quale si trova adagiato lungo l'angolo e che a tradimento lo colpisce con un pugno sull'occhio destro! Fred si allontana ferito e allora lo sfidante ne approfitta ancora una volta ed esegue un potentissimo running front dropkick!

Immagine

Il lottatore di San Francisco trascina l'avversario esanime lontano dall'angolo, poi, avendo riflettuto per qualche secondo, balza sopra la terza corda e, un'ultima occhiata verso il corpo del rivale che giace ancora al tappeto, gli volge le spalle e vola contro di lui eseguendo un meraviglioso Phoenix splash, la sua mossa finale... Ma Fred rotola via e, inevitabile, il rivale impatta rovinosamente contro il tappeto del ring. Frye, raggomitolato a terra, si tocca il ginocchio destro con entrambe le mani, una smorfia di dolore ne riga il volto; l'arbitro accorre dal combattente infortunato, chiede informazioni sulle sue condizioni, ma riceve soltanto urla senza senso e bestemmie. Arriva Fred, Frye rivela il suo inganno rialzandosi e intrappolandolo con un roll-up, 1... 2... No!! Entrambi i contendenti sono di nuovo in piedi e vanno subito l'uno contro l'altro, ma è lo sfidante che ha la meglio eseguendo un belly to belly suplex!

Immagine

E la Fenice è subito lì, sopra il corpo del tedesco, 1... 2... No! Ancora una volta Fred interrompe il tentativo di pin da parte dell'avversario! Rick Frye svetta dinnanzi all'avversario che giace ai suoi piedi; lo guarda con sdegno, ora lo solleva con difficoltà. Fred gli tira un pugno, lo sfidante lo para e a sua volta sferra un cazzotto contro il volto del Diamond Champion, il quale, però, a sua volta lo blocca: i due guerrieri si guardano diritto negli occhi, scagliando l'uno contro l'altro fiamme e fuoco. Solamente ora Rick Frye si libera dalla presa, ma Fred lo ha già piegato a metà con una potente ginocchiata contro il ventre. L'avversario barcolla, ma non casca al suolo resistendo dinnanzi al campione; il tedesco gli sferra un calcio contro il volto, poi lo solleva portandolo sopra le proprie spalle e tenta di schiantarlo contro il tappeto con l'Alabama slam, ma Frye si aggrappa alle corde e mantiene la presa, resiste, resiste ancora. Ed ecco che riesce a scivolare via dal nemico e atterra in piedi sopra l'apron; Fred si volta, ma la Fenice gli afferra il volto e saltando giù dal ring gliela sbatte contro la corda superiore. Stordito, il Sopravvissuto si trasporta lontano, mentre, rapido, Frye torna sull'apron, e si dirige verso l'angolo, l'avversario, però, è già lì, da lui, lo agguanta...

Immagine

... E mette a segno uno scioccante superplex! Lo stesso Fred pare soffrire il tremendo impatto subito, ma ugualmente riesce a coprire Frye, 1... 2... No!! La Fenice non muore! Il Diamond Champion sospira, le braccia lungo i fianchi, il volto segnato dalla fatica; afferra l'avversario per i capelli, lo vuole rialzare, ma ecco che Rick Frye lo sorprende colpendolo con un pugno nell'occhio sofferente. E subito il tedesco casca a terra, le mani strette sulla zona danneggiata; l'avversario, nel frattempo, si dirige di nuovo verso l'angolo, ora si trova seduto sulla corda più alta nell'attesa che il Sopravvissuto si rialzi e che dunque possa terminarlo sferrandogli un colpo dal cielo. Fred, però, ridestatosi, gli corre incontro e, afferratolo per la gamba destra, lo porta a terra facendogli prima impattare dolorosamente la schiena contro il paletto. La Fenice è rannicchiato al centro del ring, le mani sulla schiena duramente segnata dalla percossa patita poc'anzi e da tutte quelle inflittegli durante l'intero corso della contesa. Il Diamond Champion lo osserva ansimando, veloce si asciuga l'occhio inumidito, Rick Frye è ora in piedi e subito gli è davanti il campione che per l'ennesima volta lo porta sulle proprie spalle e tenta di eseguire la sua mossa risolutiva, il Golden Knee. Ma il lottatore di San Francisco resiste, resiste con mirabile tenacia e, liberatosi, gli è subito alle spalle, pronto all'attacco: lo volta a sé, Fred lo anticipa sferrandogli un pugno, lo sfidante risponde con una tremenda testata...

Immagine

... Fred lo assale mettendo a segno l'Infamous Knee!! Immediatamente Rick Frye capitombola a terra sotto gli occhi del campione che vediamo nuovamente asciugarsi l'occhio difettoso. Ancora una volta la Fenice è risorta e si trova ritto a pochi passi da Fred, le mani che coprono il naso; il Diamond Champion, allora, gli va addosso e mette a segno il Golden Kick... Il rivale, però, si sposta, prende la rincorsa con le corde e s'appresta a cogliere di sorpresa il campione con un colpo letale...

Immagine

... MA FRED ESEGUE CON SUCCESSO IL GOLDEN KICK!! Rick Frye, subito a terra, rotola verso le corde, verso l'esterno del ring, la sua unica salvezza; Fred, però, è veloce e, recuperato, lo porta lontano, quindi lo copre, 1... 2... NO!! Il braccio di Rick Frye si staglia in aria, è salvo! Il Diamond Champion siede presso il corpo dell'avversario, il quale lo vediamo ora rotolare verso le corde, presso l'apron. Fred lo osserva, ma non interviene; soltanto adesso si rialza e ansimante va da Rick Frye, che lo accoglie con un pugno in faccia: i due contendenti si scambiano dunque una serie di colpi, al termine della quale è lo sfidante che ha la meglio. Fred è al centro del quadrato, stordito, la Fenice balza sopra la terza corda e gli si getta contro, ma il tedesco lo agguanta al volo e, sistemato sulle spalle, prova di nuovo a eseguire il Golden Knee, invano; perché infatti Rick Frye riesce a sfuggirgli un'altra volta e a spingerlo oltre la terza corda, fuori dal quadrato. Il Sopravvissuto si ritrova in piedi, presso la postazione di commento; ora si gira verso il ring, pronto a tornare all'azione, ma ecco che vede la Fenice sfrecciare attraverso la seconda e terza corda, e balzargli contro con un volo suicida!

Immagine

Fred casca a terra, ai piedi del tavolo; Frye, invece, è ritto dinnanzi a lui e subito lo afferra buttandolo dentro il quadrato, lo segue e, infine, lo copre, 1... 2... No! Fred resiste, ancora! Rick accenna un'espressione seccata per poi rialzarsi, girare faccia in giù l'avversario e iniziare a colpire la base della sua schiena con una serie di Stomp. Fatto ciò prende slancio alle corde per poi connettere con un Elbow Drop in corsa, sempre sulla schiena del rivale, e fatto ciò lo blocca in una Headlock a terra. La presa tiene per diversi secondi, poi Fred inizia a far forza sulle braccia cercando di issarsi con l'avversario ancora avvinghiato, ma quest'ultimo permette al rivale di mettersi sulle ginocchia per poi lasciarlo repentinamente e colpirlo con un veloce calcio sul viso seguito da un Low Dropkick sul fianco. Fred torna faccia a terra mentre il pubblico fischia un compiaciuto Rick Frye che ora gira l'avversario, prende un breve slancio e connette una Standing Shooting Star Press!

Immagine


Rick schiena... 1...2... No! Fred alza una spalla. Frye non demorde ed ora va a rialzare l'avversario spedendolo alle corde tentando un braccio teso... No! Fred si abbassa evitando il colpo ed ora prendendo slancio al lato opposto delle corde va con un Dropkick... No! The Phoenix evita spostandosi di lato e facendo schiantare faccia a terra l'avversario, per poi rotolare su di lui e buttarlo spalle a terra... 1...2...No! Fred c'è! The 171 sorride per poi rialzare l'avversario e iniziarlo a colpire con dei Forearm Smash che lo fanno indietreggiare fino all'angolo. Finita la sequenza Double F si appoggia con le braccia sul Turnbuckle ed ora Frye prende la rincorsa tentando una valanga all'angolo... No! Fred si sposta, ma Rick non si fa cogliere impreparato e scavalca le corde per poi atterrare sull'apron e rientrare repentinamente tra la corda alta e la centrale con una splendida Slingshot Spear!

Immagine


Che impatto! 1...2... No! FF alza una spalla. Rick scuote la testa ed ora si mette in attesa che l'avversario che si rialzi posizionandosi alle sue spalle e abbrancandolo da dietro con una Sleeper Hold una volta che quest'ultimo è in piedi, ma il tedesco è lesto a ribaltare l'offensiva del rivale arretrando fino all'angolo e facendolo sbattere di schiena sul Turnbuckle, facendogli allentare la presa. Fred prende fiato per alcuni istanti prima di gettarsi all'assalto dell'avversario con un European Uppercut in corsa che fa stramazzare Rick a terra. FF ruggisce e scatena l'approvazione del pubblico, e fatto ciò prende per le gambe Rick, ma questo si è aggrappato alle corde e non appena Fred lo tira su, The Phoenix connette con un Rebound Kick!

Immagine


Il pubblico fischia mentre Rick Frye tenta il pin... 1...2... No! Franke esegue il kick out! The Smartest Man On The Place per nulla demoralizzato rialza l'avversario ed ora lo mette in posizione per un Suplex... No! Fred ribalta con un Suplex a sua volta! Il pubblico esulta mentre il tedesco prende slancio alle corde colpendo con un Elbow Drop il rivale per poi tentare lo schienamento... 1...2... No! Niente da fare! Fred Franke inizia a colpire con degli Stomp l'avversario per poi attendere che si inizi a rialzare, prendere slancio e connettere con uno Shining Wizard! 1...2... No! Frye si salva. Un po' di frustrazione inizia ad intravedersi nell'espressione del Diamond Champion che comunque non perde la pazienza ed ora indietreggia fino all'angolo prendendo le distanze per un nuovo Golden Kick! The 171 si rialza lentamente ed ora Franke parte all'assalto... No! Rick si abbassa evitando l'attacco ed abbrancando alle spalle l'avversario per poi schiantarlo con una Reverse DDT! Frye schiena... 1...2... No! Kick-out da parte di Fred! Rick Frye si rialza ed ora aspetta che l'avversario si rialzi per poi andare con un braccio teso... No! Fred intercetta con un montante per poi abbrancare l'avversario mettendo il suo braccio destro sotto quello di Rick e la mano sulla spalla sinistra per poi tentare un sollevamento... No! Rick fa resistenza per poi invertire la manovra in una splendida Rebirth!

Immagine


Rick schiena... 1...2... No! Altro kick-out da parte di Fred! Il pubblico esulta mentre uno spazientito Rick Frye sbuffa per poi mettersi in attesa che l'avversario torni in piedi. FF si rialza e Rick parte all'attacco con un Whisper... No! Franke si scansa facendo finire The Phoenix ad impattare con la gamba contro il turnbuckle! Che botta per Frye che adesso si tiene la gamba dolorante permettendo a Fred di approfittarne e stenderlo con una DDT! Franke rialza Frye e lo carica per poi schiantarlo con una Bucklebomb, e fatto ciò lo schiena... 1...2... No! Rick Frye esegue il kick out! Il German Superman accenna una smorfia contrariata ma non demorde, e ora si getta su Rick per poi intrappolarlo nella The German Cutthroat!

Immagine


Il pubblico esulta mentre Rick Frye urla dal dolore e cerca in ogni modo di raggiungere le corde mentre Franke mantiene la presa e gli ordina di cedere! Rick non ci sta e con tutte le forze che ha in corpo tenta di trascinarsi verso la corda più bassa, ma la pressione del tedesco è incredibile ed ora il Whisperer inizia a far vibrare la mano... Ma attenzione! Rick riesce a girarsi mettendo spalle a terra Fred! 1...2...3! No! Il tedesco riesce a rotolare mantenendo la German Cutthroat, anche se con presa meno stretta, cosa di cui Rick approfitta infilando il braccio libero tra quelle di Fred riuscendo a spezzare la presa! FF torna subito in piedi e carica un dolorante Rick Frye, ma quest'ultimo lo intercetta con una Implant DDT, e mantenendo la presa dopo lo schianto fa una capriola mettendosi a ponte e intrappola Fred Franke nella Phoenix Lock!!!

Immagine


Adesso è Fred ad essere intrappolato in una mossa di sottomissione, la più letale che Rick Frye ha nel suo arsenale! Fred ora, proprio come il suo avversario poco prima, cerca di raggiungere le corde che sono lontane. Il tedesco urla dal dolore ma non vuole arrendersi ed ora tenta di rotolare come fatto poco fa dal rivale che però mantiene forte la sua letale mossa di sottomissione! Franke allora inizia a trascinarsi con tutte le forze che ha in corpo, e cerca disperatamente di raggiungere la salvezza e grazie ad uno sforzo sovrumano ce la fa! Rick deve mollare l'avversario, che ora si tiene la schiena, ma senza perdere tempo cerca di trascinarlo al centro del ring per tentare nuovamente la Phoenix Lock... Ma attenzione! Franke lo intrappola in un Inside Cradle... 1...2... No! Frye esce dallo schienamento ed ora che entrambi sono in piedi The Phoenix tenta di colpire l'avversario con il Whisper, ma il TWC Diamond Champion si abbassa e dopo aver evitato il colpo va con il Golden Kick...

Spoiler:
No! Rick Frye evita per poi connettere con il Whisper!!!

Immagine


Il pubblico fischia mentre Rick sorride compiaciuto, e fatto ciò si mette in attesa che Fred si rialzi, e una volta che questo è in piedi lo abbranca alle spalle per la sua Fire Blast... No! Fred fa resistenza e colpisce con delle gomitate Rick che molla la presa, e ora il tedesco va con un altro Infamous Knee! Rick traballa e Fred ora fa qualche passo indietro per caricare il Golden Kick...

???: Fred...

Fred si gira di scatto verso lo stage mostrando un'espressione shockata.

???: Qui Mr. Fox Olon.

Boato di sgomento del pubblico mentre Fred osserva sconcertato lo stage dove le luci si abbassano leggermente e dove vediamo comparire una figura vestita con un completo elegante. Il TWC Diamond Champion si appoggia alle corde e fissa Mr. Fox Olon che...

















Immagine


... non è altri che Alisa Drake! Il pubblico fischia sonoramente la ragazza che ora con un sorrisetto avvicina un telefono al microfono che ha in mano.

Smartphone: Fred... Qui Mr. Fox Olon. Fred... Qui Mr. Fox Olon. Fred... Qui Mr. Fox Olon. Fred... Qui Mr. Fox Olon. Fred... Qui Mr. Fox Olon.

Il tedesco accenna una smorfia rabbiosa e punta un dito contro Alisa... Ma attenzione! Alle sue spalle Rick Frye lo abbranca e...

Immagine


... FIRE BLAST!!! FIRE BLAST CONNESSA!!! Rick schiena... 1...2...3!!! SIIIIIIIIIII', RICK FRYE HA VINTO, RICK FRYE E' IL NUOVO TWC DIAMOND CHAMPION!!!

Jessica: The winner of this match and the new TWC Diamon...

Ma ecco che la voce di Alisa si sovrappone a quella di Jessica, bloccando il suo annuncio.

Alisa: The winner of this match and the new TWC Diamond World Champion... RIIIIIIIIIIIIIIIIICK FRYYYYYYYYYYYYYYYYEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!

Il pubblico fischia sonoramente mentre Rick Frye riceve il TWC Diamond Championship e inizia ad esultare come un matto. Alisa getta il microfono a terra sullo stage per poi correre velocemente verso il quadrato, scivolarvi dentro e saltare addosso a Rick che la prende al volo mettendosela in braccio. I due si dicono qualcosa per poi iniziare a baciarsi al centro del quadrato per diversi istanti prima di staccarsi. Alisa scende e alza un braccio di Rick al cielo, mentre il nuovo campione con l'altro braccio alza il titolo appena conquistato. I due restano in posa per alcuni istanti per poi far incrociare le braccia ed esibirsi nella taunt dei Whisperers, e su queste immagini noi ci prendiamo una breve pausa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
E dopo lo scioccante risultato dell’incontro d’apertura di Nemesis!, la linea passa immediatamente al backstage, dove troviamo la nostra Ally Sullivan, pronta come sempre in area interviste.

Immagine


AS: Ladies and gentlemen, è qui con noi stavolta, nientemeno che il leggendario Akuma “Pain” Fujihara.

L’immagine si allarga, e vediamo comparire accanto all’intervistatrice il famigerato giapponese, in compagnia della letale Felisin e del losco avvocato Richard Griffith.

ImmagineImmagineImmagine


Mr. Pain, elegantissimo come al solito, in giacca, pantaloni e cravatta nera, camicia rosso sangue, rolex d’oro al polso e sigaretta accesa in bocca, si accosta ad Ally facendo un mezzo sorriso ironico.

AS: Ehm, Mr. Pain, per prima cosa volevo chiederle se si aspettava questa fortissima reazione negativa da parte del pubblico americano per il suo ritorno…

Il Demone della leggenda aggrotta lo sguardo.

FJH: Prossima domanda, prego.

Ally sospira, e annuisce.

AS: Beh, allora cosa ne pensa della violenta reazione di quasi tutti i wrestler della TWC. E’ stato tacciato del vecchio, è stato insinuato che lei sia fuori forma, e che ormai non serve a null…

A questo punto il Prothet of Pain piega la testa e interrompe Ally.

FJH: Direi che basta così con questa perdita di tempo. Felisin?

Vediamo Richard Griffith strappare di mano ad Ally il microfono, mentre Felisin si avventa alle spalle della ragazza, tappandole la bocca con una mano, piegandole un braccio dietro la schiena, e trascinandola via dall’inquadratura con cattiveria mentre Ally cerca di ribellarsi inutilmente. Poco dopo sentiamo un grido e una porta che si chiude a chiave. Infine la guardia del corpo personale di Akuma torna tranquillamente ad affiancarlo. Fujihara fa una risatina assistendo alla scena, poi si sistema la giacca, e vediamo l’avvocato Griffith rivolgersi in camera accanto a lui, guardando in camera.

Griffith: Da capo. Signore e signori, è qui con me il più grande wrestler di tutti i tempi, il Dio del Puroresu, colui che ha reso grande la TWNA diventandone l’icona assoluta; egli è il Money-Maker della Total Wrestling Corporation, l’uomo che ha reso rilevante un piccolo show secondario quale Frontline con una sola comparsata di cinque minuti, nonché il mentore della stella più brillante della federazione, Jack Keenan. Ed è noto con molti soprannomi: Mr. Pain, The Painful Legend, The Prophet of Pain, The Legend’s Creator, The Demon, The Painful Criminal, The Voice of the Voiceless, The Painful God, The Soul Eater, The Beast from the East.

Dopo lo strombazzato inizio, l'avvocato passa alla prima domanda.

Griffith: Allora Mr. Pain, per prima cosa: che ne pensate della vittoria del Diamond Championship da parte di Rick Frye?

Akuma fa un tiro di sigaretta, poi la butta a terra e la schiaccia con un piede.

FJH: Benché non ritenga questo Frye una persona particolarmente arguta, ma anzi, uno sciroccato, devo dire che la sua degna vittoria su quel mentecatto di un Fred Franke non è altro che un primo segnale. Il segnale che questa sera tutti gli svitati che puntualmente si presentano a Indoor War, intortando la gente con le solite fregnacce inutili riguardo l’eroismo, i sani valori e sciocchezze simili, andranno incontro a una disfatta scontata e che io avevo previsto fin dal mio arrivo cinquanta giorni fa.

Il Demone annuisce.

FJH: Fred Franke, dopo un passato da bullo e disturbatore della quiete pubblica, ha tradito la nobile causa di mettere i piedi in testa alla gente, trasformandosi nell’ennesimo manichino inutile che ripete a macchinetta di quanto sia figo essere buono e quanto siano brutti e cattivi gli altri.

Mr. Pain fa uno sguardo truce.

FJH: No. Io non sono brutto, ma sì, sono cattivo. Estremamente cattivo...

Griffith: Cosa pensate dei lottatori della TWC? Vi siete fatto un’idea di loro in questi cinquanta giorni?

FJH: Non mi dilungherò molto su questo argomento, visto che tutti possono giudicare dalle immagini settimanali quanto sia debole e in difficoltà questa federazione. Da un paio d’anni, un manipolo di pseudo-eroi in combutta con la dirigenza sta tentando di monopolizzare lo show, e quel che è peggio, questa banda di inetti non è riuscita nella facilissima impresa di liquidare un bieco e oltremodo viscido Uomo Paffuto, che si è preso il titolo mondiale sotto il loro naso, e ora crede di essere chissà chi, accollandosi soprannomi nobili e importanti quali Apocalisse e Arcidemone, quando in realtà abbiamo a che fare solamente con un povero malato mentale uscito da McDonald’s.

Akuma al un dito minacciosamente.

FJH: Ebbene, a questo gioco al massacro della disciplina, io non ci sto. E’ per questo che ho stupito nuovamente il mondo intero, tornando negli Stati Uniti dopo tre anni di assenza. Ho rotto le uova nel paniere a qualcuno? Bene! Perché le cose ora andranno a modo mio. Molti parlano di Era Oscura o cavolate simili. Di oscuro c’è solo il futuro di questa federazione. Ma la vera domanda è: chi salverà dal baratro la TWC? Saranno gli eroi da fumetto? Saranno i finti antieroi? Saranno i soliti personaggi dalle storie strappalacrime che prenderei a calci nel sedere dalla mattina alla sera? Assolutamente no.

Il Demone scuote il capo. Poi però alza una mano continuando.

FJH: Popolino ignorante della TWC, io, il Demone, vi porto la soluzione alla domanda. La salvezza della TWC risiede nel miglior wrestler in assoluto della federazione e del mondo, dopo di me, e il suo nome è Jack Keenan.

Griffith: A tal proposito, che aspettative avete riguardo al match del vostro strepitoso allievo?

Akuma sorride.

FJH: Semplice. Questa sera il Pain Deliverer mostrerà a tutti cosa significa essere un predestinato alla gloria, e lo farà schiacciando totalmente quella canaglia di eroe in miniatura che risponde al nome di Andy Moon.

Griffith: A tal proposito, che pensate riguardo la minaccia di una sconfitta di Keenan nel caso in cui ci fosse una qualsivoglia interferenza contro Moon?

Pain Fujihara digrigna i denti.

FJH: Nessuno può dirmi cosa devo o non devo fare. Sappiate tutti che io assisterò all’incontro di Keenan da una posizione privilegiatissima, assieme ai miei collaboratori. Perché ho deciso così. Quanto a Moon, dovrebbe starsene zitto invece di pensare a queste cose, visto che Jack può batterlo tranquillamente da solo e a occhi chiusi. Questo giovane rifiuto della società ha fatto il suo tempo prima ancora di cominciare, ed è vergognoso che il suo nome compaia negli albi d’oro della federazione a differenza di un fenomeno come Jack.

Poi fa spallucce.

FJH: Ma a tutto si trova sempre una soluzione violenta no? Intanto stasera quel Moon verrà umiliato, dopo di che passeremo a una nuova vittima. E così sarà di volta in volta, finché Jack Keenan non emergerà dal caos in cui io affonderò questa federazione, come il suo più degno e importante campione. Words create lies, Pain can be trusted...

Dopo di che il Voice of the Voiceless gira i tacchi e se ne va.

Griffith: Ladies and gentlemen, the Pain has spoken.

L’avvocato getta a terra il microfono e segue Fujihara assieme a Felisin. E le immagini sfumano definitivamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
La grafica ci informa che è giunto il momento del match senza squalifiche che vedrà protagonisti Vincent Cross e Matt Thunder! L'incontro sarà il culmine di una faida sanguinolenta, che ha portato Cross a farsi aiutare da Alejandro Signos, e Matt Thunder a conoscere Raymond Rossen, il padre del Biker. Ora tutto questo avrà fine qui a Nemesis!





Ed ecco che infatti risuona la theme dell'Electric Splinter! Matt Thunder arriva sotto il titantron, accolto dai fischi e dai cori di disapprovazione dei fans della TWC giunti oggi a vedere Nemesis in arena.


Immagine



Il one time tag team champion non sorride, anzi mostra una espressione serissima, inusuale per i suoi standard. Percorre la rampa velocemente e sale sul quadrato, fischiato dal pubblico. Si porta al centro del ring e aspetta saltellando impazientemente l'ingresso del suo odiato nemico...





Che adesso arriva sotto le note della sua theme! Reazione mista del pubblico verso Vincent Cross, che è pur sempre un beniamino della folla, ma nell'ultimo mese i suoi comportamenti lo hanno fatto apparire cambiato agli occhi della folla. Ed ecco che, senza neanche entrare su una delle sue fidate moto, il Biker della TWC arriva dal backstage.


Immagine



Cross fissa intensamente Thunder, camminando per la rampa. L'Electric Splinter lo fissa a propria volta, digrigna i denti. Vincent se ne accorge e lo invita a farsi sotto con un gesto della mano destra... invito che Thunder accetta senza pensarci due volte! Il membro dei Pulp Fiction scende dal quadrato e si lancia contro il Careless, rissa in mezzo alla rampa! La campanella suona, questo match senza squalifiche ha ufficialmente inizio!



No Disqualification Match
Matt Thunder vs Vincent Cross




I due si scambiano pugni su pugni senza esclusioni di colpi! Cross si allontana dall'avversario e si fissa a terra per provare subito un più potente Eat It, ma il suo avversario si scansa e lo colpisce con un Low Dropkick alla gamba destra! Il Fearless cade e rotola per la rampa, subito il suo avversario lo afferra ed inizia a trascinarlo con sé verso la zona del Titantron. Ed ora Matt Thunder prende il Careless per le spalle e lo lancia contro il minitron, no! Vincent Cross mette le mani avanti e riesce ad evitare di impattare col petto e con la faccia contro la struttura, quindi si gira e tenta subito una Street Speed, no! L'Electric Splinter si scansa in tempo, il Biker rischiava addirittura di cadere giù dallo stage. Cross si gira, Gut Kick dell'avversario che lo piega in due e lo rende vittima di numerosi pugni e gomitate tra le scapole! Thunder approfitta del vantaggio preso ed ORA LANCIA VINCENT CROSS GIU' DALLO STAGE FACENDOLO ATTERRARE TRA I MATERIALI DI SCENA!

Immagine


Partenza a mille, i cori "Holy Shit!" dell'arena si sprecano. Thunder si guarda intorno sodfisfatto, ridacchia ed allarga le braccia, guadagnandosi nuovamente i fischi del pubblico. Arriva subito lo staff medico della federazione ad accertarsi delle condizioni del Careless. Vediamo che il membro dei Pulp Fiction ride sonoramente, mentre arriva anche l'arbitro Dejano a controllare se Cross sia o meno in grado di continuare l'incontro. Vediamo che nel frattempo il suddetto si sta rialzando, mandando a quel paese lo staff medico e spingendolo via con violenza. Il suo odiato nemico si avvede di questa scena... e si allontana! Ha preso la rincorsa! SI LANCIA! DIVING ELBOW DROP DALLA CIMA DELLO STAGE, MATT THUNDER PRENDE IN PIENO IL BIKER CHE STAVA RIMETTENDOSI IN PIEDI!

Immagine


Ripartono i cori "Holy Shit!" mentre entrambi i contendenti sono a terra. Thunder si rimette in piedi più velocemente rispetto all'avversario, e spinge via lo staff medico intimandogli di non interferire. Nel frattempo l'assisito di Alejandro Signos inizia a rialzarsi nuovamente, e il suo avversario lo prende e lo trascina per le spalle verso le balaustre. Lo prende per la testa e ce lo fa impattare contro di faccia! NO! Gomitate nello stomaco da parte di Cross che ora riesce a prendere l'avversario e miracolosamente riesce a sollevarlo sopra la testa, in posizione da Gorilla Press Slam. Ed ora riesce a schiantarlo a terra. MATT THUNDER SI ARRAMPICA SULLE BALAUSTRE DIMENANDOSI E FINISCE TRA IL PUBBLICO! Cross è stupito dalla manovra dall'avversario, ma dopo aver scosso la testa si avvia, seppur con un po' di lentezza, per le scalinate, raggiungendo Thunder che è arrivato nel secondo blocco dell'arena. Nuovo scambio di pugni tra i due, Cross riesce ad abbrancare il rivale con le braccia e lo schianta tra gli spalti con un Belly-To-Belly Suplex!

Immagine


Dopo aver eseguito questa mossa Vincent Cross si siede per terra, appoggiandosi al muretto per rifiatare con ampi respiri. Il suo rivale intanto si tiene la schiena dolorante, rotola per terra, geme di dolore. Stringe i denti, inizia a rimettersi in piedi. Il Biker della Total Wrestling Corporation, avvedendosene, fa lo stesso e lo raggiunge velocemente. Lo afferra dunque per i lunghi capelli e lo tira a sé, prendendolo per il collo. Tentativo di Crash evitato da Matt Thunder con una serie di calci all'interno coscia del Biker! Questi arretra mentre lo Splinter si allontana, raggiungendo il pubblico. Il One Time Tag Team Champion litiga animosamente con i tifosi dell'arena, ed ecco che ad uno prende il vassoio per mangiare che aveva tra le mani. Nel frattempo il Careless si è avvicinato a lui... e viene preso in piena faccia con un colpo di vassoio delle pietanze!

Immagine


Il colpo fa barcollare il Biker della Total Wrestling Corporation, dando modo al suo rivale di colpirlo con alcuni pugni a chiuderlo in una Side Headlock. Lo porta in ginocchio e lo colpisce con altri pugni chiusi al viso. Cross prova dal nulla un sollevamento a mo di Backdrop, ma il suo avversario si stacca da lui in tempo. Thunder sale per le scale, seguito dal Careless. I due finiscono sulle file più alte, e continuano a battagliare a suon di cazzotti. Testata improvvisa da parte di Vincent ai danni del rivale! Matt Thunder indietreggia, e viene subito afferrato e messo in posizione da Powerbomb. Vincent Cross vuole schiantarlo sul duro cemento con la Deadly Bomb! Lo solleva... ma Thunder riesce, con alcuni pugni, a farlo indietreggiare e salta all'indietro. CROSS CADE GIU' DAGLI SPALTI! NO! Riesce ad aggrapparsi in tempo alle balaustre dall'esterno, usandole per restare in piedi. Trova un fragile equilibrio che gli consente di non cadere... FINCHE' MATT THUNDER NON ARRIVA E LO COLPISCE CON UN KO PUNCH POTENTISSIMO! IL BIKER DELLA TWC VOLA GIU' DAGLI SPALTI!

Immagine


Incredibile qui a TWC Nemesis! Matt Thunder potrebbe aver definitivamente sconfitto Vincent Cross! L'Electric Splinter si sporge dalle balaustre per osservare la scena, Cross è atterrato in mezzo a degli scatoloni. Il membro dei Pulp Fiction ride sguaiatamente e con gli occhi spalancati, quasi incredulo. Scende velocemente dagli spalti per andare da Cross, che nel frattempo è stato circondato da medici ed arbitri. Il biker si trascina per terra, incredibilmente ha ancora forze in corpo. Thunder urla le peggiori offese nei confronti dell'avversario ed intima a tutto lo staff medico di dichiare il Careless infortunato. L'Electric Splinter continua a ridere, mentre alcuni del pubblico cantano a gran voce il nome di Vincent Cross, ed altri li fischiano per questo. Matt Thunder rimane in attesa del verdetto dello staff, che sta parlando con il Biker. ED ECCO CHE DA DIETRO QUALCUNO SCHIANTA UNA BOTTIGLIA DI JACK DANIELS SULLA TESTA DEL MEMBRO DEI PULP FICTION!

Immagine


ALEJANDRO SIGNOS! E' STATO ALEJANDRO SIGNOS A COLPIRE MATT THUNDER! Il manager ed allenatore messicano, con in mano un bicchiere pieno, per l'appunto, di Jack Daniels, osserva ora Matt Thunder a terra che si tiene la testa, dolorante e con il sangue che gli esce dalla nuca. Alejandro sputa addosso all'Electric Splinter, per poi avvicinarsi ai medici che gli intimano di stare indietro, soprattutto il Dr. Brooks. Ma ecco che Vincent Cross incrocia lo sguardo del suo mentore ed inizia a mettersi in piedi, nonostante si cerchi di tenerlo giù. L'allenatore proveniente dal Messico porge il bicchiere colmo di liquore al suo assistito, che lo beve tutto d'un fiato e si rimette del tutto in piedi. Quindi Signos indica a Cross il corpo del suo avversario, e il Biker annuisce. Il careless si porta da lui, lo solleva... e lo colpisce in faccia con il bicchiere di vetro! Lo Splinter inizia a sanguinare dalla faccia, e viene caricato dall'avversario che lo trascina giù per gli spalti. Numerosi i fischi del pubblico in questa circostanza, Signos ad alta voce insulta i tifosi presenti in arena ed incita il suo pupillo. Questi arriva tre le prime file, con gli spettatori che osservano anche preoccupati lo svolgere degli eventi, ed ora butta l'avversario a terra con violenza, allargando le braccia. Reazioni miste per lui. Ed ora Cross solleva il membro dei Pulp Fiction... schiantandolo quindi con un potente Backdrop sulle balaustre.

Immagine


Lo Splinter, a bocca spalancata e senza fiato in corpo, si lascia cadere, per inerzia, a terra, finendo nella zona attorno al quadrato. Il suo avversario intanto scavalca tranquillamente le balaustre e lo raggiunge, con il suo allenatore e manager che si appoggia ad esse e continua ad incitarlo. Vincent solleva il suo avversario e lo schianta contro i gradoni d'acciaio dell'angolo sinistro alto con un potente Irish Wip! Thunder finisce oltre i gradoni, rotolando per terra. Il Biker non ha finito però, ora prende la parte superiore dei gradoni d'acciaio e la solleva dimostrando grande forza fisica. Adesso Cross attende che l'avversario si rimetta in piedi, usando le balaustre come punto di appoggio... e non appena questi è sulle due gambe lo travolge colpendolo in pieno viso usando i gradoni d'acciaio come un ariete.

Immagine


Thunder continua a sanguinare copiosamente dal viso. Vincent Cross lo solleva, riportandolo finalmente nel quadrato. Lo schiena, con Dejano che va al conteggio: 1... 2... e Thunder si scuote, il match proseguirà! Il Careless scuote il capo, mentre Alejandro Signos lo applaude e gli intima di finire il lavoro. Vincent annuisce, si porta in piedi e mette l'avversario in posizione per la Deadly Bomb. Lo solleva. Thunder riesce a scivolare alle spalle dell'avversario! Ora lo gira e lo colpisce alla disperata con dei pugni, tentando poi di mettergli il braccio destro sotto il collo per un Side Effect. Testata di Cross che spedisce l'avversario a rimbalzare contro le corde. Lo afferra dunque per il collo al Rebound e lo solleva. CRASH! JUMPING COMPLETE SHOT PRATICAMENTE AL VOLO DA PARTE DI MATT THUNDER! Incredibile Reversal quella del one time tag team champion, che schianta l'avversario con la faccia a terra. Dopo alcuni secondi il membro dei Pulp Fiction si rimette in piedi, ed usa le corde per rifiatare e recuperare le forze.

Immagine


Sanguina copiosamente dal viso. Ora si passa una mano per la faccia, costatando tutto il sangue che gli esce dal taglio sulla fronte. Sbuffa, poi punta l'odiato Cross, che si stava anche lui rialzando, e lo blocca per la testa, quindi colpisce con dei pugni sul viso. Gli passa il braccio sinistro sotto il collo: SIDE EFFECT! Cross impatta duramente contro il mat. Matt Thunder lo copre per lo schienamento: 1... 2... solo conteggio di due, il Biker della TWC si scuote facendo proseguire l'incontro. Il suo nemico giurato di questa Road To Nemesis stranamente non si scompone, sembra quasi in trance. Scende dal quadrato, rovistando velocemente sotto di esso... e trova una mazza di legno ricoperta di filo spinato. Un sorriso malvagio fa la sua comparsa sul volto dell'Electric Splinter, il quale ora sale di nuovo sul ring. Si porta alle spalle del nemico, che si stava rialzando usando le corde come appoggio, e lo colpisce duramente allo schienamento! The Fearless finisce in ginocchio, ed ora il suo avversario gli gratta il viso contro la parte di filo spinato dell'oggetto contundente.

Immagine


Cross urla per il tremendo dolore, ed inizia anche lui a sanguinare dalla fronte. Matt Thunder si allontana ridendo soddisfatto, quindi aspetta che si giri... e lo colpisce prima allo stomaco e poi nuovamente alla schiena con la mazza di legno! Il Fearless crolla sul mat, ed ora il suo avversario lo gira sulla pancia e lo copre tentando nuovamente il pin vincente: 1... 2... Cross si scuote nuovamente, è solo un conto di due. Lo Splinter scuote il capo ancora una volta, poi prende la mazza di filo spinato e la mette sotto la testa dell'avversario, adagiando per bene la nuca di questi sopra di essa. Quindi corre alle corde... Vuole tentare un Curb Stomp! Matt Thunder salta, ma Vincent Cross si sposta all'ultimo evitando il colpo fatale! Anche Thunder però riesce ad evitare di colpire il filo spinato, essendosi accorto in tempo dello spostamento. Lo Splinter barcolla, appoggiandosi alle corde per ritrovare l'equilibrio, quindi si avvicina all'avversario. Che lo carica improvvisamente sulle proprie spalle, Samoan Drop! I due ora rimangono a terra diversi secondi, ed iniziano poi a rialzarsi... Vincent fa la prima mossa, Avalanche Big Boot dritto sul volto dell'avversario! Per la potenza e lo slancio del colpo il Biker crolla in avanti.

Immagine


Si guarda intorno, steso pancia a terra. Il volto è ormai un grumo di sangue. Nonostante ciò rotola comunque fuori dal quadrato. Si aggrappa alla gonna del ring (cit. Rivo) ed inizia a cercare qualcosa sotto di esso... trovando uno Sledgehammer! Cross non mostra alcuna emozione, tornando dunque nel quadrato e brandendo il pericoloso oggetto contundente. Matt Thunder si rimette in piedi... Ed ora Cross lo colpisce! NOOOO! Calcio nei testicoli da parte dello Splinter all disperata! Il Biker crolla per terra tenendosi le parti intime, facendo cadere via il martello. Su cui subito si avventa gattonando il suo avversario. Thunder brandisce l'oggetto contundente che l'avversario voleva usare contro di lui... e lo solleva, in attesa che si rialzi per colpirlo e chiudere così l'incontro. Prende le distanze... MA ECCO CHE ARRIVA ALEJANDRO SIGNOS CHE, SCAVALCATE LE BARRICATE, SI PORTA SULL'APRON E SOTTRARE LO SLEDGEHAMMER AL NEMICO DEL SUO ALLIEVO!

Immagine


Il messicano ora si allontana leggermente da Thunder che scende subito dal quadrato come se fosse indemoniato! Signos ridacchia, prende tempo... E schiva la Clothesline dell'avversario del suo assistito, correndo e rilanciando il pericoloso Slegdehammer nel quadrato! Signos trova quindi rifiugio di nuovo tra le prime file, fissato da Thunder che si rende conto che al martello si sta avvicinando Cross. Sale sul quadrato velocemente, e riesce a sottrarre l'oggetto dalle mani dell'avversario! Che però scatta in piedi e lo colpisce out of nowhere con l'Eat It! Matt crolla sul mat ring, così come il suo avversario, che si trascina sopra di lui per un immediato schienamento: 1... 2... 3! No, non è conto di tre, il membro dei Pulp Fiction riesce a scuotersi debolmente poco prima del conteggio fatidico. Il Fearless, con la bocca spalancata, rotola per il mat ring, con le mani sul viso. Si asciuga il sangue intorno alle labbra e sulle guance, per poi strisciare verso la mazza ricoperta di filo spinato ed afferrarla. Matt ha preso intanto saldamente in mano lo Sledgehammer. I due, stremati, si portano ad angoli opposti. Cross a quello sinistro basso, Thunder a quello destro alto, ambo in posizione seduta e con le armi in mano. Si osservano, si studiano, si alzano... ED URLANO CORRENDO L'UNO CONTRO L'ALTO E COLPENDOSI CONTEMPORANEAMENTE AL VISO CON I RISPETTIVI OGGETTI CONTUNDENTI!

Immagine


THUNDER BARCOLLA E CADE A DUE CENTIMETRI DA VINCENT CROSS! Non può schienarlo, è troppo debole, entrambi giacciono a terra ormai quasi svenuti. L'arbitro Dejano è pronto a chiamare il no contest... ma Thunder riesce debolmente a strisciare verso Cross, mandando a quel paese il referee... e gli porta un braccio sul petto! C'è lo schienamento decisivo! 1... 2... 3! 3! 3! NON C'E' IL 3! NON E' POSSIBILE, CROSS E' RIUSCITO AD ALZARE PLATEALMENTE IL BRACCIO SINISTRO VERSO IL CIELO E AD USCIRE DALLO SCHIENAMENTO! Matt Thunder non ci crede, è in evidente stato di shock. La bocca e gli occhi completamente spalancati. Rotola appoggiandosi alle corde, con una forza ritrovata improvvisamente, ed ansima continuamente. Scuote il capo vigorosamente, continuando a fissare il Deadliest, per poi afferrarlo velocemente e portarlo al centro del quadrato, in posizione per la Last Ride Thunderbomb! Thunder urla e prova a sollevare l'avversario... RIESCE A PORTARLO SOPRA LA TESTA MA LE GAMBE GLI CEDONO E LO FANNO CROLLARE ALL'INDIETRO ROVINOSAMENTE! Non ha più le forze di continuare! L'ex Rossen rotola per il quadrato, rimettendosi in piedi. Si appoggia alle corde, guardando verso Signos che gli fa il pollice in su... per poi tramutarlo, con un ghigno sul volto, in un pollice in giù. Vincent annuisce. Va a prendere l'avversario, lo solleva, lo mette in posizione per chiudere l'incontro. ED ORA LO ALZA SOPRA LE PROPRIE SPALLE!

Immagine


DEADLY BOMB! DEADLY BOMB DA PARTE DI VINCENT CROSS CHE ORA VA ALLO SCHIENAMENTO! 1... 2... 3!!! NOOOOOOOOOOOOOOOOOO! THUNDER E' RIUSCITO INCREDIBILMENTE A TROVARE LA FORZA PER SCUOTERSI ED USCIRE DALLO SCHIENAMENTO! Ora è il Biker ad essere quello stupito. Ma presto la sua espressione si tramuta in una espressione rabbiosa. Prende Thunder per la testa, digrigna i denti ed inizia a colpirlo con una serie interminabile di pugni al volto! Matt sanguina copiosamente, e dopo questo massacro Cross lo porta al centro del quadrato, e lo solleva a mo' di Suplex.

Immagine


CONNETTENDO COSI' LA ROAD END! CROSS SCHIANTA SUL MAT L'AVVERSARIO CON LA SUA JACKHAMMER PATENTATA! ALEJANDRO SIGNOS SALE SUL QUADRATO E CONTA INSIEME A SIMON DEJANO LO SCHIENAMENTO! 1... 2... 3!! VINCENT CROSS HA VINTO!


Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH: VIIINCEEEEEEEEEEENNNNT CROOOOOOOOOOOOOSSSSS!!



E' il Biker ad uscire vincitore da questo massacro che sembrava non avere fine. Arrivano tutti i medici della federazione a prestare immediato soccorso ad entrambi i contendenti, mentre Alejandro Signos, in piedi, applaude sonoramente il suo assistito. Numerosi sono i fischi da parte del pubblico, a cui il messicano risponde con un sorriso. Cross si porta a sedere all'angolo destro basso, mentre Thunder viene trasportato nel backstage su di una barella. Signos prende una lattina di birra dalla giacca e la porge al suo assistito, che la stappa ed inizia a berla, con un sorrisetto soddisfatto sul viso. Su questa immagine di un Vincent Cross ricoperto di sangue e sorridente il collegamento stacca.


Ultima modifica di straight edge savior il 06/10/2017, 22:57, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Ed è giunto il momento del triple treath valevole per il titolo mondiale femminile! Elektra Kellis, Jane Murphy ed Alice Angel si daranno battaglia in una sfida senza esclusione di colpi. Adesso si spengono le luci, mentre una musica viene diffusa dagli altoparlanti.



Un'esile figura appare sullo stage, appena illuminata da una tenue luce diffusa.

Immagine


Jane Murphy cammina lentamente verso la rampa, senza che un'emozione si rifletta sul volto. Arrivata a circa metà del suo percorso verso il ring si ferma. Sul Titantron appaiono delle parole.

And I'll be the fire that dries the flood


Jane spalanca le braccia e due colonne di fuoco divampano sullo stage, mentre la rampa e lo stage proiettano immagini di un fuoco ardente. Jane indossa un nuovo attire, rosso intenso con delle screziature gialle e arancioni. La Leonessa richiude le braccia ed il fuoco si estingue, mentre la musica cambia.



Diary of Jane risuona mentre la Murphy percorre la distanza che la separa dal ring e vi entra, posizionandosi al centro e chiudendo gli occhi. La ragazza rimane immobile mentre viene investita dalla solita reazione mista del pubblico.



SINGING RIGHT INTO THE SKY!


Immagine


Alice Angel appare con un balzo sullo stage e lancia un urlo lanciando indietro la testa, scaldando la folla. Fatto ciò scuote spalle e braccia e si dirige verso il ring. Per la serata, la ragazza indossa una canotta bianca con la scritta "Unbreakable Wings" in un corsivo color oro, e dei pantaloni sportivi rosso scuro con decorazioni sempre oro. La Blazing Angel da il cinque ai fan sulla rampa, poi sale sull'apron e salta dentro al ring da sopra la terza corda. Alice batte un pugno sul tappeto nell'atterraggio e rimane con la testa bassa per qualche secondo, prima di rialzarsi e posizionarsi al suo angolo.



Uno schiocco di dita preannuncia le note di Killer Queen e l'arena va in visibilio per la campionessa mondiale che adesso fa la sua entrata sullo stage!

Immagine


Esce con la cintura sollevata in aria nella mano. Indossa una giacca di pelle porpora con la scritta in lustrini sulla schiena "Killer Queen" sopra il ring attire dello stesso colore, porta i capelli gellati all'indietro, una grossa fasciatura sul collo ed un sorriso ancora più grande sul volto. Si sbottona la giacca sulla cima della rampa impugnando l'estremità della cintura tra le labbra. Se la sfila e la getta a terra facendo partire due file di pyros per tutta la rampa che continuano a scoppiare mentre lei la percorre. Sale sui gradoni e poi dentro il ring dove raggiunge le sue due avversarie. Jessica Rose fa gli annunci delle tre contendenti dopo di che Elektra consegna la cintura all'ufficiale. Le dà un ultimo sguardo ed una carezza sulla placca centrale come a dire "Tranquillo piccolo, che la mamma torna subito." L'arbitro alza la cintura.

TRIPLE TREATH MATCH FOR THE TWC WORLD WOMEN'S UNDISPUTED CHAMPIONSHIP:
ELEKTRA KELLIS(C) VS JANE MURPHY VS ALICE ANGEL


Immagine


La campanella suona ed il match ha inizio! Le tre si guardano attentamente l'una con l'altra e si avvicinano con cautela. Elektra alza la mano sinistra verso Jane e la destra verso Alice per una prova di forza. Jane però la colpisce con un calcio all'addome! La manda alle corde con una irish whip e non fa in tempo a riceverla al rebound che Alice la atterra da dietro con una Inverted DDT! Elektra ora si trova in slancio al centro del ring ed afferra Alice al collo chiudendola con una headlock, scivolando a terra con un ginocchio, portando al tappeto l'avversaria. La Angel si porta su un ginocchio, la cinge alla vita e poi si sposta indietro fino alle corde. Prendono il rimbalzo, Elektra sta per riportare a terra Alice quando Jane, ora in piedi, stende la greca con uno Spinning Heel Kick! La Hunter riesce ad evitare il colpo abbassandosi ed ora da terra tira giù la Murphy con uno school boy: 1, 2, no! Jane si rialza ed impatta un Big boot basso su Alice! Adesso la rialza ma Alice la spinge via ed impatta un pugno. La impugna per la Twist of Light ma Jane riesce a spingerla via ed Alice finisce tra le fauci di Elektra che mette a segno un Double Knee Facebuster! Alice si volta per l'impatto e Jane la solleva per una Bodyslam, la campionessa però secca la bostoniana con uno Spartan Kick ed Alice cade su di lei! L'arbitro conta lo schienamento ma la greca si getta sopra Alice ribaltandola con La Magistral!

Immagine


Tentativo di pin: 1, 2, no! Alice si libera e corre alle corde, impatta un dropkick ma Elektra le cattura le gambe e la manda a sbattere a terra. Cambia lato con una capriola, mantiene il ponte e tenta un jacknife pin: 1, 2, no! Alice riesce a darsi la spinta e finire in cima, no! Elektra rotola all'indietro e si rialza con Alice sulla sua schiena! La schianta per una Alabama Slam quando Alice ribalta in una Sunset Flip Bomb! Alice mette a segno una Sunset Flip e va per lo schienamento, lo stesso modo con il quale vinse contro Elektra svariati mesi fa! 1... 2... NO! Jane le precipita sulla faccia con un Low Dropkick! Elektra si rialza e la afferra da dietro alla vita, sollevandola in aria. Jane sgamba in aria e riesce a riportarsi a terra, con una gomitata interrompe la presa della rivale. La afferra al collo per una DDT ma Elektra la solleva in aria, va per il Mark of Light quando si accorge che Alice è tornata in piedi e le lancia addosso Jane con un pop-up! La Angel mette a segno un Forearm smash volante che sbalza all'indietro la Murphy che è preda facile di Elektra, alle sue spalle. La solleva per la vita e poi chiude la full nelson, la sta proiettando all'indietro quando Alice impatta un Superkick su Jane amplificando la potenza del Wolfess Suplex che va a segno!

Immagine


Jane finisce sbalzata fuori dal ring. Alice aspetta che Elektra si rialzi anziché attaccarla. La greca sorride mentre torna in piedi, accortasi del gesto, e le porge la mano. Alice gliela stringe rapidamente sotto gli applausi del pubblico, dopo di che si incontrano in un clinch. Le due rimangono in fase di stallo, avanza leggermente Elektra, Alice riguadagna la posizione, Elektra spezza l'equilibrio e riesce a spingere a terra Alice. La Hunter guarda negli occhi la campionessa e salta in piedi andando con un altro clinch. Con la carica del momento Alice riesce ad indietreggiare l'avversaria che finisce alle corde. Alice rimane attaccata, l'arbitro la richiama ed Elektra alza le mani in aria. L'arbitro conta ed al due, con cautela, Alice si stacca. Elektra però la abbranca immediatamente al collo con un'altra headlock, Alice la spinge via con la spinta delle corde. Elektra rimbalza dall'altro lato e carica le ginocchia per un Bite the Dust! Alice riesce ad evitare e finisce alle sue spalle. Le afferra le braccia e la ribalta per la Anarchy A. La campionessa però la scansa via con un elbow smash sul naso che la fa indietreggiare. Le due prendono fiato per una frazione di secondo prima di ributtarsi una addosso all'altra quando Jane precipita addosso a loro con uno spettacolare Double Missile Dropkick!

Immagine


Le due vengono sbalzate lontano. Jane si rialza e così fa Elektra, salvo essere atterrata da una backhand chop di Jane. Stesso trattamento per Alice! Elektra è di nuovo in piedi e Jane la atterra con un forearm smash, danza dall'altro lato del ring e colpisce Alice con un Back Elbow! La afferra prima che cada a terra e con una irish whip la manda addosso ad Elektra, strike! La bostoniana corre alle corde mentre le sue due avversarie si rialzano e le schianta con un doppio Running Bulldog! Ora afferra Alice per la collottola ed i pantaloncini e la scaglia oltre la terza corda. Alice però rimane sull'apron, Jane va con un Big Boot per scaraventarla fuori ma Alice riesce a scansarsi all'ultimo e Jane rimane con la gamba intrappolata sopra la terza corda! Alice la afferra, la alza in aria e la sbatte contro la corda lasciandosi cadere fuori dal ring. Jane si tiene la gamba e rotola a terra. Alice rapidamente torna sul ring e poi sulla terza corda e si infrange su di Jane con la Morning Light! NO! Elektra scatta in piedi e la devasta con un Bite the Dust al volo!

Immagine


Impatto tremendo per Alice che finisce immediatamente al tappeto e fuori dal ring. Jane si avventa alle spalle di Elektra e la afferra per una Inverted DDT, la campionessa però riesce ad afferrarla e spostarla davanti a sé. Salta in aria per la Marie Antoinette!! NO! Headscissor Takedown di Jane! Elektra atterra con il braccio in avanti e con una elegante capriola si porta subito in piedi. Adesso le due si avvicinano una all'altra, faccia a faccia, solo loro due. Il pubblico è in visibilio, le due si squadrano senza muovere un muscolo per un'istante poi Elektra scocca una testata sul naso di Jane. Segue con una raffica di Forearm Smash che fa indietreggiare l'ex campionessa fino alle corde! Qui l'arbitro richiama Elektra affinché si stacchi ma lei la afferra per i capelli e poi passa sull'apron ring, trascinandosi Jane che finisce a penzoloni tra la seconda e la terza corda. Elektra si prepara agli Spartan Knees ma Jane la spinge via! Elektra vola giù dall'apron! Jane si sposta sull'apron e le vola sopra con una Frog Splash!

Immagine


Jane rialza Elektra e la spedisce dentro il ring. Schizza anche lei dentro il ring e subito copre per lo schienamento: 1, 2, Alice dalla terza corda vola con il Twilight ed interrompe il pin! Con la Senton atterra su entrambe le avversaria che ora sono a terra. Solleva rapidamente Jane e subito la schianta sopra Elektra con una Bodyslam! Con le spalle al ring sale di nuovo sulla terza corda, sale in piedi, dà un ultimo sguardo dietro di sé, prende le distanze... e mette a segno anche il Daylight! Scosta rapidamente Jane e copre Elektra per il pin: 1... 2... NO! Si getta su di Jane: 1... 2... NO! Alice si passa una mano tra i capelli ed osserva l'arbitro mordendosi il labbro inferiore. Si rialza e solleva Jane, la afferra per una irish whip ma Jane ribalta, la trascina con la mano sul collo e la scaraventa oltre la terza corda! Ed Elektra da dietro impatta un dropkick che manda Jane fuori ring tra la seconda e la terza corda! Osserva le due avversarie a terra che sono in procinto di rialzarsi, osserva le corde ed osserva il pubblico con un sorriso. La reazione è più che positiva, inizia a saltellare sul posto per poi correre alle corde e tuffarsi sulle due con uno splendido Tope con Hilo oltre la terza corda! Manovra inusuale per Elektra!

Immagine


Attenzione, però! Jane si è gettata al lato ed ha evitato il colpo, andato a segno solo su Alice. Elektra si rialza toccandosi il collo con una smorfia e Jane le viene addosso con un Forearm smash in corsa che la butta giù! La afferra per i capelli e le sbatte la testa violentemente sui tappetini! Dopo di che afferra questi ultimo ed inizia a sradicarli lasciando scoperta una zona di pavimento davanti al tavolo dei commentatori. Adesso afferra Elektra e la posiziona tra le gambe, la solleva in aria... Piledriver! Piledriver sul cemento! NO! Elektra a mezz'aria scalcia e riesce a riportare i piedi a terra. Jane impatta vari colpi sulla schiena della campionessa e riprova... Niente da fare! Elektra riesce di nuovo a tornare sul terreno! Jane prova di nuovo a sollevarla ma questa volta Elektra la butta dietro di lei con un agghiacciante Backbody drop sul pavimento! Elektra, adirata, afferra Jane e la scaraventa oltre il tavolo scatenando il caos tra i commentatori spagnoli! Scoperchia il tavolo e getta a terra monitor e quant'altro presente sul tavolo. Elektra afferra Jane per i capelli e la trascina sopra il tavolo. La solleva a testa in giù... Marie Antoinette! NO! Jane riesce a ribaltare, finisce alle sue spalle e la abbranca per una Inverted DDT! Elektra però si afferra al suo collo, compie una rotazione, si trova lei in posizione di vantaggio ora, solleva Jane... Bloody Sunday sul tavolo! Mio dio! Il tavolo rimane intatto mentre il pubblico è sbalordito. La greca si passa indietro i capelli, ora seduta sul tavolo, ed osserva la sua nemica stesa a terra. Scende dal ring per poi salire sull'apron ed infine sulla terza corda! Il pubblico è in visibilio mentre lei annuisce soddisfatta. Osserva Jane esanime sopra il tavolo dei commentatori, si porta in piedi. No, non può farlo davvero, no! Elektra fa un grande respiro e si dà la spinta... Incredibile, l'ha fatto davvero! Sheer Heart Attack sul tavolo dei commentatori che finisce in mille pezzi! Incredibile! Un tipo di offensiva mai visto prima da parte di Elektra!

Immagine


Jane rimane completamente immobile dopo il colpo subito, gli occhi sbarrati. Elektra lì vicino subisce gli effetti del contraccolpo ed è a terra incapace di rialzarsi. Ci pensa Alice a darle una mano che la rialza e le fa scavalcare le barricate mandandola tra il pubblico! Alice ora va verso Jane ma Elektra, barcollando come un'ubriaca, poggiandosi sulle barricate riesce a malapena a stare in piedi. Il tanto che basta per allungare la mano verso la testa di Alice e sbatterla sulle barricate! Dopo di che fa leva e manda la Hunter a farle compagnia oltre le barricate! Schiaffo con la mano sinistra, forearm smash con la destra, uppercut con la sinistra, back elbow con la destra accolgono Alice che indietreggia rasente alle barricate e qui Elektra la spinge di nuovo nella zona ring con un Lariat! Rimane a prendere fiato per alcuni istanti appoggiata alle barricate dopo i notevoli sforzi compiuti. Adesso con difficoltà scavalca le barricate e torna nella zona ring rotolando a terra superate le barricate. Si appoggia di nuovo a quest'ultime e con uno sforzo si riporta in piedi. Barcolla per qualche istante, trova l'equilibrio... e viene spazzata via da un incredibile shotgun dropkick di Alice! La scaraventa contro le barricate e le spezza il fiato!

Immagine


La Angel lancia un grido e si batte i pugni sul petto, poi travolge nuovamente Elektra con un Uppercut in corsa. Elektra barcolla in avanti, stordita, e con un'Irish Whip Alice la sbatte contro l'apron per poi ributtarla sul ring. La Blazing Angel non la segue ma sale in piedi sull'apron ed intima all'avversaria di alzarsi e la aspetta... poi si lancia con uno Springboard Knee Strike! La campionessa viene colpita da una botta tremenda alla testa e cade in ginocchio, Alice atterra con una capriola, rimbalza alle corde del lato opposto e colpisce con la HALF-LIGHT!

Immagine


Alice schiena, potrebbe essere già finita! 1... 2... No! Colpo di reni di Elektra. Alice si rimette a sedere e rifiata, osservando l'avversaria. Dopo qualche secondo scuote la testa, aggrotta le sopracciglia e si posiziona ad un angolo, indicando l'avversaria con l'indice a mo' di pistola. Jane è ancora immobile fuori dal ring. Il pubblico si scalda, la Kellis si rialza, Alice parte... e viene intercettata dal Bite The Dust Outtanowhere! Ginocchiata tremenda per la mascella della giovane sfidante che crolla all'indietro. Elektra schiena: 1... 2, Alice esce. La spartana sbuffa e va a riprendere Alice mentre si rialza, la osserva per qualche secondo... e poi la alza per la Marie Antoinette, la sua tremenda Tombstone Piledriver! Ma Alice sfrutta la rotazione per trasformarla in una Hurricanrana e manda Elektra contro la seconda corda. La giovane guarda l'avversaria per un secondo, poi corre al lato opposto, rimbalza ed esegue una pulitissima 619! Alice però non rimane sull'apron, seguendo invece Elektra dentro al quadrato e provando a caricarla per la Revolution Fire... ma Elektra esce dal sollevamento e le cade alle spalle e la chiude in una Dragon Sleeper!

Immagine


Alice urla e rimane nella presa per alcuni interminabili secondi, finché non riesce a darsi lo slancio per fare una capriola all'indietro e ribaltare la mossa nella sua Last Flare!

Immagine


Ottima reversal di Alice! La presa è strettissima, e la torsione a cui è sottoposta la campionessa TWC è impressionante, ma in qualche modo riesce a raggiungere la prima corda con un braccio. La Angel mossa subito la presa e lancia uno sguardo su Jane, fuori dal ring, che ha strisciato fino alle barricate e ci si è seduta conto, dolorante. Alice guarda prima Jane, poi Elektra... e decide di tornare su quest'ultima tempestandola di stomp e calcetti. Elektra si mette lentamente in ginocchio... e fa segno con la mano ad Alice di farsi avanti. La Californiana aggrotta le sopracciglia e colpisce Elektra con un calcio al petto che risuona in tutta l'arena! La greca si tiene il punto colpito e stringe i denti, ma continua a guardare l'avversaria e a gridargli di farsi avanti. La Blazing Angel, con sguardo glaciale, ripete la mossa e di nuovo lo schiocco rimbomba per il palazzetto. Elektra assorbe dolorosamente il colpo e a fatica alza un ginocchio. Ed Alice glielo ributta giù con un terzo calcione prima di saltarle addosso con un Double Foot Stomp! Elektra è di nuovo al tappeto, Alice salta sul paletto e si butta con una Midnight! Ma la Spartana alza le ginocchia! Terribile impatto per la Angel che ora si tiene la schiena e urla dolorante, Elektra scatta in piedi e colpisce la contendente al suo titolo con la ElektraShock!

Immagine


Tremenda Backstabber della greca, che ora va a tempestare la schiena dell'avversaria di stomp per poi chiuderla in una Camel Clutch. La Cinder Angel strizza gli occhi nel dolore, batte un pugno a terra... e pian piano inizia ad alzarsi portandosi Elektra in groppa! Jawbreaker di Alice! Le due rimangono entrambe a terra e l'inquadratura si sposta su Jane che lentamente sta cercando di riportarsi verso il ring, dopo essere stata controllata da un medico di bordo ring. Si appoggia all'apron... e viene travolta da un Baseball Slide di Alice che la ributta verso le barricate. La giovane lottatrice di Venice Beach sbuffa stancamente, poi si alza sull'apron, salta sulla terza corda... ma viene spintonata verso l'esterno da Elektra! Alice Angel si schianta malamente contro i tappeti fuori dal ring. La Kellis rimane appoggiata alla terza corda, rifiatando, poi dopo qualche secondo scende dal quadrato. Elektra riprende Alice che prova a reagire con qualche pugno poco efficace, Elektra le tira delle ginocchiate al ventre, poi con un Irish Whip la va a schiantare contro i gradoni d'acciaio. La Spartana si appoggia un attimo alle barricate per rifiatare, poi va a colpire l'avversaria con uno Spartan Kick!

Immagine


La lottatrice greca va a riprendere Alice e la butta sul quadrato, poi schiena: 1... 2... no! Kick out della Blazing Angel! Elektra rimane addosso all'avversaria e inizia a tempestare di ginocchiate al fianco l'avversaria. Alice prova a rannicchiarsi per difendersi, ma l'avversaria la afferra da dietro e la lancia con un Deadlift German Suplex! Con ponte! 1... 2... Alice esce ancora! Elektra si rialza in fretta e colpisce con una gomitata la schiena dell'avversaria, poi la butta giù con una Reverse DDT che poi diventa una Dragon Sleeper! La Angel si sbraccia, dovendo subire la terribile pressione sulla schiena già danneggiata e soprattutto sul collo... ma riesce a fare una capriola all'indietro per liberarsi e tirare un calcione alla schiena di Elektra. La Kellis urla dal dolore ma poi si rialza, blocca un altro calcio della Angel e la tira a se, cercando di alzarla per la SHAZAM! A segno!

Immagine


Elektra potrebbe chiudere ora... ma Alice saggiamente rotola fuori dal quadrato prima che la greca possa gettarsi a schienarla. La Spartana batte un pugno sul tappeto, prima di raggiungere l'avversaria. Jane tenta una timida reazione, alzandosi, ma Elektra le scaraventa Alice addosso. La greca torna addosso ad Alice e la colpisce con una raffica di pugni, poi lancia un urlo liberatorio che infiamma il pubblico. La Kellis rialza la Angel e con un Irish Whip la manda contro l'apron... ma Alice ci salta sopra e poi si butta all'indietro con un Moonsault! Presa al volo! Alice si dimena ma stavolta la presa di Elektra è salda. La greca percorre con calma le scalette, sale sull'apron... MARIE ANTOINETTE! No! Con una ginocchiata alla nuca Alice riesce a liberarsi, cadendo all'indietro. Alice vorrebbe provare un altro Double Foot Stomp ma Elektra scivola dentro il quadrato da sotto la prima corda, poi si rialza e colpisce con un Forearm che stordisce l'avversaria. Alice rimane aggrappata alla terza corda, Elektra la va prendere e la schianta dentro con un Vertical Suplex, seguito da un Knee Drop. La rialza e la manda all'angolo con una Irish whip. Inizia a mettere a segno gli Spartan Elbows ma Alice riesce a pararsi alzando le braccia, sfrutta un'apertura e sfugge dalla sua scomoda posizione per poi sbattere il collo di Elektra contro l'angolo. Corre dal lato opposto e si getta in corsa con uno Shotgun Dropkick che fa rimbalzare malamente Elektra contro l'angolo che subisce un colpo di frusta al collo. Adesso Alice sale in cima alla terza corda, spalle al ring, per il Daylight ma Jane corre dentro al ring, sale sulla seconda corda e tira giù Alice con un'incredibile Super Lioness Suplex!!

Immagine


Botta tremenda per Alice che viene sbalzata lontana a causa dell'urto subito. Continua a rotolare e Jane le corre dietro per capitalizzare una grande chance di vittoria, la afferra ma Elektra la tira via prendendole una gamba! Jane si libera e scatta in piedi furiosa, gettandosi sopra l'acerrima nemica e buttandola a terra con una Lou Thesz Press. Le prende la testa e gliela sbatte ripetutamente contro il tappeto continuando ad infliggere danni al suo collo infortunato. Adesso gli strappa le abbondanti fasciature che lo ricoprono ed inizia ad infliggere una serie di gomitate omicida sulla zona infortunata! Elektra urla di dolore ad ogni gomitata subita, come mille aghi che le penetrano nella pelle. Dopo un'interminabile sequenza di gomitate al collo Jane risbatte la nuca di Elektra al tappeto, la gira di spalle e poi la afferra ad una gamba, chiudendola tra le sue. Si getta col suo peso sopra la sua schiena e la chiude strettamente al collo per una dolorosa STF!!

Immagine


Elektra tira fuori un urlo di dolore disumano e con la mobilità a sua disposizione inizia a riempire di gomitate la faccia della rivale, con i denti serrati per il dolore e per la rabbia. Jane come risposta si piega all'indietro ed aumenta la torsione sul collo facendola urlare ancora. Elektra batte un pugno sul tappeto, estende le braccia verso le corde che sembrano infinitamente lontane e non riesce ad avvicinarsi. Sbatte i palmi a terra ed urla ancora, questa volta di rabbia mentre tenta di muoversi in avanti, senza riuscirci. Afferra con forza il braccio di Jane stretto attorno al suo collo fino ad affondare le unghia nella carne. Un rivolo di sangue addirittura esce dal braccio di Jane ed Elektra con forza mostruosa lo tira via staccando la presa. Jane tenta subito di richiuderla ma Elektra si volta immediatamente spalle a terra e spinge via Jane con le gambe. Jane però le blocca! Tira le sue gambe più vicino a sé e la tira su per una deadlift powerbomb! NO! Double Knee facebuster di Elektra che stordisce Jane! Con rapidità si alza e spinge Jane all'angolo con uno shoulder block. Mantiene la presa all'addome e la tira all'indietro, allontanandosi velocemente dall'angolo. La solleva in aria mentre compie un ponte... Mark of Light a segno! Ma attenzione, Elektra non si accontenta! Con un grandioso gesto atletico compie una rotazione all'indietro e rialza con fatica Jane per il secondo Mark of Light consecutivo ma questa la pianta a terra sul suo collo con una Satellite DDT!

Immagine


Jane copre per lo schienamento: 1... 2... NO! Rialza Elektra e la manda all'angolo con una Irish Whip così potente che Elektra non riesce a girarsi di schiena ed impatta di faccia contro il paletto! Jane le arriva in corsa alle spalle e le blocca le braccia: Lioness Suplex! NO! Elektra si llbera e la getta all'indietro con una testata! La campionessa non può neanche prendere fiato che Jane le si getta nuovamente addosso e tenta ancora il Lioness Suplex. Questa volta Elektra riesce a sgusciare alle sue spalle prima che possa bloccarla bene e la proietta con un German Suplex ad alto angolo! La va immediatamente a raccogliere da terra e la posiziona tra le gambe, la solleva a testa in giù e si lascia cadere... Slipping Piledriver! Mio dio, dritto sul collo! Ma Elektra non la lascia andare, la solleva di nuovo... Secondo Slipping Piledriver consecutivo!

Immagine


Elektra le va sopra ed uncina la gamba per lo schienamento: 1... 2... 3... NO! Jane alza una spalla! Elektra la posiziona di nuovo tra le gambe ed adesso le blocca le braccia in un double underhook. Chiama la Song of Ice and Fire ma non riesce a sollevarla, Jane con uno sforzo di schiena la manda oltre di lei con un Backbody Drop! Elektra gattona verso le corde. Jane le va contro e lei con la spinta delle corde riesce a mettere a segno un Enziguiri tornando in piedi. Tiene salda la presa alle corde, impatta un dropkick e sfrutta la spinta per ritrovarsi sull'apron. Jane è a terra tenendosi il collo. In breve si rialza e scaglia un Forearm. Elektra evita e fa passare mezzo busto di Jane tra la seconda e la terza corda. Prende un secondo e poi scocca una ginocchiata, senza più fermarsi... Spartan Knees a segno! Adesso Elektra sposta Jane, ormai un peso morto, completamente sull'apron. Davanti a lei c'è la zona di cemento lasciata scoperta precedentemente da Jane. Le dà le spalle e solleva Jane in posizione Cradle: si getta con la SHAZAM! NO! Jane torna a terra e ribalta in aria Elektra gettandola dritta di collo sopra il pavimento con un tremendo Michinoku Driver dall'apron!!!

Immagine


Botta tremenda per Elektra che rimane immobile, completamente paralizzata, gli occhi spalancati. Jane anche accusa la fatica ed entrambe ora si trovano a terra. Dopo alcuni secondi Jane riesce a riportarsi in piedi mentre Elektra non si è ancora mossa. Sta per prendere Elektra quando all'improvviso vede arrivarsi contro Alice Angel. La Anarchy Red sfreccia in corsa, balza sopra i gradoni d'acciaio come fossero una rampa, e si getta su Jane con uno splash. La Murphy la cattura tra le braccia, indietreggia di qualche passo, si sbilancia... Ma riesce a ritrovare l'equilibrio ed impalare Alice sopra i gradoni d'acciaio con una Powerslam! Alice crolla a terra tenendosi la schiena e Jane rispedisce Elektra dentro il ring. Va per il pin: 1... 2... 3... NO! Elektra riesce ad uscire! La bostoniana sbuffa. La rialza in modo che lei sia alle sue spalle e serra le braccia: Lioness Suplex! Elektra viene proiettata in aria... e riesce ad eseguire un backflip ed atterrare in piedi! Non appena la Bostoniana si gira viene travolta dal Bite the Dust! Jane viene sbalzata all'indietro fino alle corde dove riceve un secondo Bite the Dust! Ora lo sbalzo la porta addosso a un angolo. Elektra corre a quello opposto e si getta per il terzo Bite the Dust!

Immagine


Jane non si muove ed Elektra corre di nuovo all'altro angolo per un quarto Bite the Dust. Durante la rincorsa però Alice scivola nel ring e si mette davanti all'obiettivo di Elektra. La greca ha accumulato troppa velocità per riuscire a frenare in così poco spazio, la One Winged Angel la riceve e la solleva in aria dietro di sé. Elektra, a causa della troppa velocità, assume una elevazione incredibile e finisce oltre il paletto di sostegno! Finisce di faccia contro i gradoni d'acciaio da un'altezza vertiginosa! Una macchia rossa subito macchia i gradoni mentre la campionessa rimane con la faccia coperta tra le mani fuori dal ring. Alice si volta un'istante preoccupata per le condizioni dell'amica e ne paga le conseguenze. Jane la travolge con uno Yakuza Kick a piena velocità!

Immagine


La butta giù e sale sulla seconda corda per eseguire una Tornado DDT non appena si rialza. Fuori dal ring Elektra barcolla, inciampa e riesce a rimanere su solo grazie alle barricate a cui si appoggia. Tira indietro i capelli e notiamo un brutto brutto taglio sul sopracciglio procurato durante la caduta. Il medico dello staff si avvicina con i guanti e la cassetta del pronto soccorso per curare la ferita. Nel frattempo dentro il ring Alice Angel è tornata in piedi e colpisce l'avversaria con una serie di chop al petto. Jane risponde con dei Forearm smash. Fuori dal ring Elektra scansa via l'arbitro e si getta dentro al ring! Boato di tutta l'arena per l'indistruttibile campionessa che ora va con dei forearm smash su Alice, ora su Jane, ora di nuovo su Alice, ora di nuovo su Jane! Va su Alice ma Jane la atterra da dietro con una Inverted DDT! Lei torna in piedi e va contro la bostoniana ma Alice la ribalta e la atterra con la Anarchy A! Elektra si trova tra due fuochi incrociati ma non demorde e di nuovo si rialza, con le gambe che le tremano. Jane le salta addosso e la ribalta con un Monkey Flip che la manda di faccia a terra ed Alice la raccoglie e la schianta con la Revolution Fire! Alice le chiede per favore di restare a terra e si dirige verso Jane ma Elektra le blocca una gamba. Il taglio sul sopracciglio sembra essersi aperto ancora di più e la faccia di Elektra è mascherata dal suo sangue. Alice la guarda con pietà e Jane sfrutta l'istante, la tira verso di sé per un braccio, si getta con una gamba tesa e connette la Murphy's Law! Murphy's Law a segno!

Immagine


Prende Elektra per i pantaloncini e la sbatte fuori ring facendola passare sotto la prima corda. La campionessa sbatte di petto sui tappetini mentre Jane solleva Alice, le va alle spalle rapidamente, chiude le braccia... Lioness Suplex a segno! Freneticamente la gira con le spalle a terra e va per lo schienamento: 1... 2... 3... NO! Elektra si getta nel ring e riesce ad interrompere lo schienamento all'ultimo istante! Jane è furiosa e riempie di calci sul collo la spartana distesa a terra, incapace di alzarsi. Adesso la rialza e la getta fuori dal ring oltre la terza corda ma la campionessa si aggrappa alla corda e rimane sull'apron! Jane le scarica sulla faccia uno schiaffo così violento che risuona in tutta l'arena! Proprio dalla parte del taglio sul sopracciglio! Elektra barcolla, Jane le afferra un braccio e la tira a sé, con estrema violenza le pianta uno stivale in bocca mentre si lascia cadere e mette a segno la Murphy's Law anche su Elektra! La gola di Elektra sbatte con violenza sulla terza corda mentre viene tirata giù e l'impatto del calcio di Jane è così forte che le spezza un dente frontale! Elektra cade giù dall'apron all'indietro come peso morto. Jane si gira E PRENDE L'HALF LIGHT IN PIENO VOLTO!

Immagine


Jane precipita a terra! Alice la copre scalciando euforicamente per questa occasione: 1... 2... 3... NO! Jane all'ultimo istante alza la spalla! La Angel però non perde tempo, va di corsa sull'apron e sale sulla terza corda. E' pronta a chiudere i giochi la SYH, prende il volo! NO! Elektra le blocca una gamba prima che Alice possa saltare! Elektra è seduta sull'apron, adesso anche la bocca è ricoperta di sangue, gli occhi spenti che a malapena rimangono aperti e con entrambe le braccia blocca il piede di Alice. Alice la guarda e poi la scalcia via ma Elektra è più svelta e la tira giù dal paletto! Alice sbatte di testa sul paletto di sostegno, ruzzola sull'apron e poi cade a terra! Riesce a proteggersi la testa con le mani ed evitare danni seri ma si prende comunque una botta spaventosa! Elektra osserva Jane ancora a terra, respira affannosamente, sputa un grumo di sangue e decide di salire sulla terza corda! Boato del pubblico mentre Elektra si alza in piedi e si getta su di Jane... con una Swanton Bomb! Elektra compie prodezze mai viste prima da lei e connette la See you in Heaven di Alice!

Immagine


Elektra rimane un attimo bloccata a sedere passandosi la mano sul collo poi uncina la gamba di Jane per lo schienamento: 1... 2... 3... NO! Elektra si tira su, dolorante e sconfortata. Con uno sforzo si alza in piedi ed afferra Jane per tentare nuovamente la Song of Ice and Fire ma Jane la spinge via, con un Big Boot la manda contro le corde. Le va addosso ma lei la respinge con una testata che la fa tornare indietro. Parte in corsa ma viene trascinata fuori dal ring sotto la prima corda da Alice Angel! Elektra viene presa di sorpresa e fuori dal ring atterrata da una Hurricanrana di Alice! La campionessa è a terra! Alice scivola dentro il quadrato ed ora deve concentrarsi solamente su di Jane che la attende con la guardia alzata. Le due si girano con cautela uno attorno all'altro con timidi tentativi di offensiva. Alice ora tenta un Roundhouse Kick che va a vuoto con Jane che si abbassa. Le prende una gamba e la fa cadere. La Hunter però la spinge via con un Mule Kick con entrambe le gambe e torna in piedi per ricevere un Bite the Dust dalla terza corda da parte di Elektra!

Immagine


Elektra non ha intenzione di lasciare il ring alle sue avversarie! Scatta in piedi e scocca un Bite the Dust contro Jane appena tornata in piedi. Bite the Dust su Alice che la spedisce contro l'angolo! Ancora Bite the Dust su Jane! Va in corsa contro l'angolo di Jane per un Bite the Dust a lunga gittata ma Alice riesce a finire sull'apron con agilità ed Elektra sbatte il ginocchio contro il paletto. Alice sale sulla terza corda ma Elektra, su una gamba sola, sale sulla seconda ed impatta una forte testata. La prende per il collo ma Alice si dimena e va per un Forearm smash! Elektra perde la presa di una mano, Alice la calcia giù! NO! Elektra si spinge in avanti, blocca la gamba e poggia le spalle addosso al paletto per non perdere l'equilibrio. Alice si dimena per liberare la gamba ma Elektra libera una mano e le tira uno schiaffo! Adesso gli passa il braccio attorno al collo, l'altro ben saldo sulla gamba... e si butta giù con una SUPER SHAZAM!

Immagine


Alice è fuori dai giochi ormai! Elektra però non ha fatto i conti con Jane che non appena lei tocca terra la tira giù con uno school boy: 1... 2... 3... NO! Nel frattempo Alice è rotolata fuori dal ring, Jane immediatamente la tira su e le va alle spalle, la riempie di terribili chop a mano aperta sopra al collo e le chiude le braccia, Elektra però riesce a tirarsi giù tra le sue gambe ed andare con un roll-up liberando le braccia: 1... 2... 3... NO! Elektra mantiene la presa alle gambe e tenta la Wolfess' Bite ma Jane la scalcia via. Ora la tira a sé con il braccio e tenta una nuova Murphy's Law! La campionessa però questa volta riesce a bloccare la gamba con il braccio libero e Jane sbatte a terra. La greca libera l'altro braccio e lo passa attorno al collo di Jane, con uno sforzo la tira su e si tira giù con la SHAZAM!

Immagine


Con fatica la gira per lo schienamento e copre: 1... 2... 3... NO! Elektra caccia fuori un urlo di rabbia e rialza la bostoniana, le cinge un braccio alla vita e le va alle spalle. La ribalta... Acid Bite the Dust! Non lascia il braccio e la tira di nuovo a sé e scocca una testata! Ora la solleva e la schianta con un Brainbuster! Non la lascia andare, la rialza, le blocca una gamba in posizione Cradle, la solleva in aria... e la butta giù con la All-new SHAZAM!!!

Immagine


Jane crolla faccia a terra esanime ed anche Elektra finisce a terra, seduta, per lo sforzo compiuto. Con una smorfia si rialza ed anziché girare Jane le prende le gambe. Pone la sua in mezzo e le incrocia. Dà uno schiaffo sulla schiena che la fa rizzare ed afferra le braccia, chiudendole tra di loro. La tira indietro... Wolfess' Bite! Elektra chiude Jane nella Wolfess' Bite! Elektra serra i denti per mantenere Jane sollevata con le poche forze che le rimangono. La bostoniana non ha neanche le forze per urlare di dolore.

Immagine


La greca si tira ancora più indietro ed aumenta la pressione. Caccia un urlo di guerra e dà una testata tra collo e schiena di Jane, una seconda! Le urla di cedere e la insulta. Jane gli occhi socchiusi e lucidi, non riesce a trovare alcun modo per liberarsi, il dolore si fa insostenibile, si morde le labbra, chiude gli occhi, Alice con fatica si alza aggrappandosi all'apron... e cede! Jane Murphy cede! Elektra sfinita la lascia andare e crolla a terra mentre Alice guarda di fronte ai suoi occhi la scena con le mani tra i capelli.

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY SUBMISSION: ELEKTRA KELLIS!


L'arbitro prende la cintura e la consegna ad Elektra dopo averla aiutata a rialzarsi e le solleva il braccio. Jane rimane a terra immobile mentre lei sale sul paletto con fatica ed alza la cintura in aria sorridente. Da qui rivolge uno sguardo verso Alice, ancora appoggiata all'apron con le mani tra i capelli. Le fa un cenno d'assenso e poi scende, rotola sotto la prima corda e torna nel backstage. Nemesis! continua dopo questa grande disputata femminile. Rimanete connessi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Backstage. La futura avversaria di Alisa Drake per il titolo di Queen Of TWC, LISALISA, è nel suo camerino intenta ad allacciarsi gli stivaletti, seduta su un divanetto.

Immagine


Dopo averlo fatto, la giapponese si guarda intorno, passandosi le mani sulla faccia e schiaffeggiandosi un paio di volte.

SMN: Tesa?

Lisa alza la testa. Suo marito, Simòn, è entrato nel camerino.

Immagine


Il pluricampione della TWNA si siede accanto alla moglie, cingendola per le spalle.

LA: Un po'.

SMN: Non hai motivo di esserlo. Ce la farai.

LA: Non è per Alisa. E' per la responsabilità e le conseguenze che questa vittoria comporterebbe, più che altro. Mi ritroverò con un mirino sulla schiena.

SMN: Non pensare al dopo.

Simòn bacia sua moglie sulla fronte.

SMN: Pensa al presente. Pensa a prendere a calci Alisa Drake. E pensa che io starò prendendo a calci Rick Frye, se mostrerà la sua brutta faccia.

LA:
Sai sempre usare un linguaggio da galantuomo.

SMN: Faccio del mio meglio. Questo è un ambiente di uomini duri.

LA: Capitan Canada.

SMN: E' il salvatore della foglia d'acero, non parlarne male, potrebbe sentirti!

Simòn si alza, porgendo la mano destra alla moglie.

SMN: Andiamo, su. Prima ti porti in Gorilla Position, meglio è.

LA: Mi stai dicendo quello che devo fare?

SMN:
Se lo stessi facendo mi ritroverei con la testa dentro il pavimento.

LA: Sei il marito migliore del mondo, lo sai?

SMN:
Qualcuno doveva pur sposarti.

Lisa ridacchia, prendendo la mano del marito ed alzandosi.

SMN: Regina della TWC. Suona bene, direi.

LA: Beh, così almeno compenserò per la tua mancata vittoria del King Of TWNA.

SMN: Non ricordarmelo...

I due si avviano fuori dal camerino. La telecamera stacca.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 20:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Bentornati in diretta con Minneapolis, TWCManiacs! Non c'è tempo per le parole o le introduzioni di rito: Nemesis! continua subito, e lo fa con uno dei match più chiacchierati del momento.



Immediatamente, difatti, ci accoglie "Hysteria"; puntuale, Jack Keenan fa la sua comparsa in cima alla rampa d'ingresso.

Immagine


Il Pain Deliverer, accolto dai fischi del TWC Universe, si presenta sullo stage già in ring gear, senza microfono. Come preannunciato ad Indoor War, è, almeno per ora, completamente solo. Keenan indossa una nuova maglietta, che presenta la scritta "REBIRTHING" all'altezza del petto. Con un sorrisetto, JK si volta di spalle, mostrando la parte posteriore della t-shirt, dove troviamo scritto "THE TRUE PAIN DELIVERER". Keenan si gira di nuovo verso il ring, ma si prende ancora qualche istante per lasciar vagare il suo sguardo lungo gli spalti - guadagnandosi qualche altro fischio per questo. Finalmente, con tutta calma, Jack Keenan si decide a dirigersi verso il quadrato. A metà del suo cammino, il Pain Deliverer intravede un cameraman: con un gesto netto della mano lo invita ad avvicinarsi, regalandogli un primo piano. Keenan guarda dritto nella telecamera e sorride, un sorriso pericoloso.

Keenan: Tonight's about making an example.

Detto ciò, Keenan sale sul ring con un movimento fluido. Poi, si volta immediatamente verso il backstage, in attesa del suo avversario. Le luci si spengono improvvisamente.



Delle parole iniziano a rimbombare nell'arena, con un forte effetto eco mentre dei fari "vagano" illuminando gli spalti.

Cita:
Non mi sono mai messo nessuna maschera...

Quello sono io, solo io...

Sarò di nuovo me stesso.


Improvvisamente i fari si uniscono tutti in un unico punto sopraelevato fra il pubblico.

Immagine



Andy Moon inizia a scendere le gradinate, rapido e silenzioso, dando distrattamente il cinque ai fan. Una volta arrivato nei pressi del ring scavalca le barricate, sale i gradoni e poi sul paletto, indicando Keenan con il gesto della pistola ormai caratteristico dei Midnight Hunters. Fatto ciò, scende sul quadrato e si posiziona al suo angolo.

???: Ciao, Andy.

Completamente dal nulla, una voce amplificata si diffonde nell'arena. Andy Moon aggrotta la fronte ed inizia a guardarsi intorno, alla ricerca della sua fonte.

???: Quassù, Moon.

L'ex TWC Champion si volta di scatto verso il titantron, dove ora campeggia un volto.

Immagine


Akuma 'Pain' Fujihara, in abito elegante e con un bicchiere in mano, rivolge un sorriso obliquo a Moon.

FJH: Eccoci qua. Salve, Moon. Tranquillo, non vi ruberò troppo tempo. Ci tenevo solo a dirti che ho ascoltato il tuo discorso di un paio di settimane fa ed ho apprezzato la tua prudenza nello stabilire le condizioni per il match. Perciò, lascia che ti dica che non hai nulla da temere: sono nel mio skybox per godermi il vostro incontro e non ho intenzione di interferire. Per provarti la mia buona fede, ti mostrerò che sono in compagnia.

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


L'inquadratura si allarga, mostrandoci tutta la cricca di Fujihara nel suo skybox: nell'ordine, Tanaka, Felisin, l'avvocato Griffiths, Hiroshima e Nagasaki. Andy Moon sposta lo sguardo verso lo skybox in cima agli spalti e, effettivamente, riusciamo ad intravvedere Akuma Fujihara, che lo saluta con un cenno ironico.

FJH: Tranquillo ora? Tanto Jack non avrà bisogno di alcun aiuto, te lo posso assicurare.

Fujihara fa un rapido occhiolino, a beneficio della telecamera.

FJH: Bene, non mi resterebbe che augurarti buona fortuna. Tuttavia, stasera mi sento magnanimo, perciò ti darò un consiglio: Words create lies, Pain can be trusted. E, per portare questo consiglio nel concreto, io non volterei mai le spalle ad un Pain Deliverer...

E Jack Keenan attacca alle spalle Moon! Lo Skull Kid, però, forse istintivamente si abbassa, evitando il colpo, e risponde con un fulmineo Keep it Alive... no, Keenan lo schiva di un soffio buttandosi all'indietro. Finito a terra per lo slancio, JK rotola rapidamente fuori ring, apparentemente per riorganizzare le idee. Moon, applaudito dal pubblico di Minneapolis, lo invita a gran voce a tornare sul quadrato. Jack Keenan gli rivolge un sorriso gelido, per poi accontentare la sua richiesta, risalendo sul ring con tutta calma all'angolo opposto rispetto all'Hunter. L'arbitro redarguisce Keenan per quanto fatto prima, poi, rivolte ai lottatori le ultime raccomandazioni di rito, dà ordine di suonare la campanella.

Single Match - Jack Keenan vs Andy Moon


Subito i due rivali si lanciano l'uno verso l'altro. Andy Moon evita un pugno e, con un movimento fluido, mette a segno in rapida sequenza una ginocchiata al ventre dell'avversario, due Slap ed un Back Elbow; questa serie di colpi ravvicinati costringe Keenan ad arretrare. Moon gli si avvicina con un sorrisetto sul volto... MA VIENE CENTRATO DA UNA KEENAN OBLITERATION! Jack Keenan mette subito in campo l'artiglieria pesante: il colpo risuona in tutta l'arena e Moon crolla in ginocchio. Keenan non indugia e mette a segno una violenta ginocchiata alla tempia dell'avversario: lo Skull Kid deve tenersi alle ginocchiere del rivale per riuscire a rimanere in ginocchio e non scivolare al tappeto. Il Pain Deliverer allora afferra il rivale per i capelli e gli dà un paio di calcetti di scherno all'altezza della guancia. Keenan si lancia poi alle corde, ma Moon si rialza all'improvviso e lo accoglie con un blocco in stile rugby, portandolo a terra: ora l'atleta di Savannah è a cavalcioni sul rivale e lo travolge con una scarica impressionante di pugni. JK cerca di mettersi al riparo come può, ma Moon è una furia e mette a segno una serie di pestoni alla nuca che bloccano sul nascere la resistenza del rivale. Andy Moon prende poi la rincorsa ed investe l'avversario con una tremenda ginocchiata alla testa: Afterglow!

Immagine


Jack Keenan crolla al tappeto, ma riesce a rotolare fuori ring. Questo non basta però a contenere Moon: non appena JK è tornato in posizione eretta, lo Skull Kid prende una nuova rincorsa e si lancia per il People's Dive. Keenan, tuttavia, riesce ad intercettarlo con un calcione al volo e Moon rotola all'indietro. Il Pain Incarnate risale rapidamente sul ring e torna a prendere in consegna il rivale e, con una Front Suplex, lo manda ad impattare con il ventre contro la terza corda. Moon rimane "appeso" in quella posizione, almeno fino a quando Keenan non completa l'opera con un Running Dropkick che lo colpisce alla tempia. L'impatto fa catapultare Andy Moon in avanti e l'ex TWC Champion si ritrova in posizione seduta, appoggiato alla prima corda: JK ne approfitta per chiudere il rivale in una presa vietata, facendo leva proprio sulle corde. Prontamente, interviene l'arbitro, che dopo il conto di 4 secondi si vede costretto a spostare fisicamente Jack Keenan, per redarguirlo adeguatamente. Keenan fa spallucce, scostando leggermente Thomas Kiley con la mano. Nel frattempo, Moon si sta rialzando con l'aiuto delle corde: Jack Keenan gli si lancia addosso in corsa, ma lo Skull Kid riesce a proiettarlo all'indietro con un Back Body Drop e il Pain Deliverer vola fuori ring, atterrando in modo evidentemente doloroso. JK cerca di rialzarsi il prima possibile, ma questa volta non fa in tempo a difendersi e il People's Dive di Moon va a segno.

Immagine


Moon si rialza subito, esultando, ed il TWC Universe lo segue prontamente. Jack Keenan, invece, per la spinta finisce con la schiena contro le transenne, dove impatta con una certa violenza. Andy Moon lo va a raggiungere e inizia a colpirlo con una serie di calci al petto. Pur boccheggiando, Keenan cerca di reagire afferrando la testa del rivale e mandandolo contro le transenne, ma Moon mette le braccia avanti e blocca l'impatto, per poi afferrare la testa di Keenan e mandandola a sua volta contro le barriere. Jack Keenan barcolla e cerca di appoggiarsi ai divisori, ma un paio di calci alle ginocchia lo costringono in posizione seduta. Andy Moon prende una lunga rincorsa e poi si lancia sul rivale con un Hesitation Dropkick... a segno! Applausi del pubblico. Lo Skull Kid rientra rapidamente sul ring per bloccare il conto dell'arbitro, quindi torna da Keenan e lo manda verso i gradoni con una Irish Whip... ribaltata, è Moon ad impattare contro l'acciaio. Il Pain Deliverer si prende qualche istante per rifiatare, poi tenta un attacco in corsa, ma l'ex TWC Champion risponde: The Carousel!

Immagine


L'impatto contro il terreno a bordo ring è devastante ed il pubblico si lascia andare a una nuova salva di applausi per Moon. L'Hunter ringrazia con un cenno della mano, poi torna di nuovo sul ring, per interrompere per la seconda volta il conteggio di Thomas Kiley. Pochi istanti e Moon esce ancora dal quadrato: nel frattempo, Keenan ha appoggiato un braccio sull'apron e sta cercando, a fatica, di tornare sul ring. Andy Moon se ne accorge e sale sull'apron ring, costringendo poi Keenan a rimettersi in posizione eretta. Con l'avversario appoggiato alle corde e con la schiena rivolta verso il ring, Moon torna a colpirlo con una scarica di calci al petto, che è ora decisamente arrossato. Una volta soddisfatto, lo Skull Kid afferra il rivale e lo mette in posizione per una Suplex sulla parte più dura del ring. Keenan riesce, però, a puntare i piedi a terra e, così, a salvarsi. Moon, irritato, lo colpisce con un pugno... cui il Pain Deliverer risponde, aggrappandosi alle corde, con una sorta di Enzeguiri Kick. L'ex TWC Champion rimane momentaneamente stordito e Keenan non si lascia sfuggire l'occasione: DRAGON SUPLEX SULL'APRON RING!

Immagine


Boato di sgomento del TWC Universe! Botta terribile per Andy Moon, che crolla a bordo ring, immobile. Jack Keenan si concede qualche istante per osservare il rivale, i suoi occhi sono due fessure; poi, il Pain Deliverer fa rotolare lo Skull Kid sul quadrato. Moon, tenendosi la nuca, cerca di rialzarsi, ma un pestone di Keenan lo fa tornare in posizione supina. Jack Keenan, senza troppa fretta, cammina in cerchi intorno al rivale, che sta ancora tentando di rimettersi in piedi; dopo qualche istante, tuttavia, riparte l'attacco dell'atleta di Atlanta, che investe Moon con una scarica impressionanti di pestoni, che si concentrano in particolare sulla testa, sul collo e sulla nuca. Passano almeno una ventina di secondi perchè Keenan si fermi, soddisfatto del proprio lavoro; il suo volto è aperto in un sorriso gelido. Il sorriso scompare, però, quando vede che Moon si è subito rialzato, sia pur barcollando. Keenan scuote la testa e si avvicina al rivale... che lo sorprende con un gancio destro. JK si ritrae, tenendosi la mascella, ed è Moon a farsi avanti con un nuovo pugno; il movimento dello Skull Kid, stavolta, è però lento e Keenan evita il colpo abbassandosi, per poi caricarsi di slancio l'avversario sulle spalle... Ushigoroshi a segno.

Immagine


Jack Keenan va per il primo schienamento del match, ottenendo un conto di 1. Senza alcun indugio, il Pain Deliverer chiude subito l'avversario in una Chinlock, puntando il proprio ginocchio contro il collo di Moon. Sul volto dello Skull Kid si dipinge subito una smorfia di dolore e l'ex TWC Champion cerca di raggiungere la corda più bassa con una gamba, ma è troppo lontano. Le immagini si spostano per qualche istante nello skybox di Fujihara, mostrandoci Akuma intento a sussurrare qualche parola all'orecchio del fido Tanaka. Nel frattempo, sul ring, Andy Moon fa forza sulle proprie gambe e, seppur a fatica, si rialza, cercando poi di liberarsi di Keenan con una serie di gomitate al ventre. In tutta risposta, Keenan mette a segno una ginocchiata alla bocca dello stomaco che piega a metà l'avversario. Ora Jack Keenan scaglia Moon alle corde con una Irish Whip, ma lo slancio lo costringe a piegarsi in avanti: così, di rebound, l'atleta di Savannah anticipa ogni sua mossa con un violento calcio in volto. Galvanizzato, Moon si lancia di nuovo alle corde, ma Keenan lo segue, facendo lo stesso: lo Skull Kid torna indietro di rebound, ma non trova nessuno e, quando si volta, è troppo tardi per evitare la STO(p me if you can).

Immagine


Moon atterra malamente sul collo malandato. Keenan approfitta della sua posizione per un altro pin, conto di 2. JK fa spallucce, per poi girare Moon in posizione prona e mettere a segno un pestone alla nuca. Dagli spalti piovono fischi: il Pain Deliverer si guarda attorno per qualche istante, il suo è uno sguardo di sfida. Un sorriso poco rassicurante si dipinge sul volto di Jack Keenan, che torna a rivolgersi verso Moon. Knee Drop alla nuca. Hyper Elbow Drop alla nuca. I fischi crescono di intensità. Il Pain Deliverer alza un sopracciglio, poi stringe il collo del rivale fra i proprio piedi e si gira di scatto verso sinistra, torcendolo in modo violento. La mossa strappa un urlo di dolore a Moon e procura a Keenan altri fischi, sempre più rumorosi. L'atleta di Atlanta rialza adesso bruscamente l'avversario e lo costringe all'angolo con una Mongolian Chop dritta al collo. Jack Keenan prende la rincorsa e si lancia per la Corner Jumping Clothesline: connessa. Poi Corner Pelè Kick: connesso. Keenan è solito chiudere la sua Lethal Combination con uno Snapmare e poi un Running Low Uppercut, ma questa volta ha in mente qualcosa di diverso: lascia che Andy Moon cada in avanti e sale sulla terza corda, dove aspetta che l'avversario si sia parzialmente rialzato prima di lanciarsi per la Flying Assassination... a segno!

Immagine


1... 2... no! Kick-out di Moon, accolto con un applauso dal pubblico di Minneapolis. Ancora una volta, Keenan non indugia nemmeno un istante ed è subito addosso al rivale, che con un paio di pestoni viene sospinto verso le corde. Il Pain Deliverer applica ora una presa irregolare, sfruttando l'aiuto delle corde, che stringe il collo martoriato di Moon e gli impedisce di respirare: ancora una volta, Jack Keenan non lascia andare l'avversario se non dopo il conteggio di 4 da parte di Thomas Kiley. Dopo aver a malapena ascoltato il referee per qualche secondo, Keenan torna da Moon e lo afferra per i capelli, avvicinando il suo viso al proprio. La telecamera frontale, a pochi metri da loro, ci permette di sentire quello che dice al rivale.

Keenan: Ora so perchè Murdock l'ha avuta così facile con te.

Queste parole scatenano la reazione di Moon, che si rialza di scatto ed inizia a colpire con una scarica di pugni ogni punto del corpo di Keenan che riesca a raggiungere. Colto di sorpresa, il Pain Deliverer è costretto alle corde: deve allora intervenire Thomas Kiley, questa volta per separare, non senza difficoltà, Moon da Keenan. Attenzione, però! Approfittando della distrazione di Kiley, Jack Keenan riesce a infilare due dita negli occhi del rivale, guadagnandosi una nuova salva di fischi. Accecato, Moon continua a mulinare le braccia, ma per Keenan è più semplice immobilizzarlo con una presa all'altezza delle spalle e portarlo a terra, dove gli scarica addosso una violenta serie di gomitate al collo ed alla nuca: Keenan Special!

Immagine


Una, due, tre, quattro, cinque, sei... si possono contare almeno una ventina di gomitate prima che Keenan fermi la propria offensiva e molli la presa. Andy Moon rimane a terra, immobile, in una posizione piuttosto scomposta. Il Pain Deliverer, rialzatosi, si prende un istante per lasciare spaziare il suo sguardo lungo gli spalti, da cui gli volano addosso gli insulti del TWC Universe. Jack Keenan chiude gli occhi per un istante; la sua bocca si spiega in un sorriso pericoloso; un ampio cenno delle sue braccia dice che è finita. Quando si gira verso il rivale, però, Keenan trova un Moon nuovamente in ginocchio. Boato del pubblico. Lo Skull Kid rialza il mento e, con un gesto, lo invita a farsi sotto. Keenan scuote la testa, il sorrisetto sempre stampato sul volto; con il piede dà una spintarella a Moon, che piomba di nuovo al terreno, ma per rimettersi subito in ginocchio. Un'altra spintarella, stavolta Moon mantiene la posizione. Keenan ridacchia, afferra l'avversario per i capelli e lo rialza di peso... ma viene sorpreso da una fulminea Keep it Alive!

Immagine


Entrambi crollano a terra. Passa qualche secondo prima che i due tornino a muoversi: il primo a rialzarsi è Jack Keenan, che, pur tenendosi la tempia colpita, risolleva di nuovo da terra l'avversario e lo lancia alle corde con una Irish Whip. Dopo il rebound Keenan tenta una Clothesline, ma il wrestler di Savannah si abbassa ed evita, proseguendo nella sua corsa: nuovo rimbalzo alle corde, braccio teso di Moon! Un altro braccio teso! E poi un Calf Kick! Jack Keenan non cade, ma il colpo lo costringe ad arretrare e a ripararsi all'angolo. Andy Moon lascia andare tutta la propria frustrazione in un urlo liberatorio, poi si porta all'angolo opposto e, presa la rincorsa, si lancia in avanti come una palla di cannone. Corner Enzeguiri Kick a segno! Keenan barcolla in avanti, stordito, e Moon cerca subito di connettere il Pelè Kick... ma JK si sposta all'ultimo e l'avversario va a vuoto, finendo pancia a terra. Keenan cerca subito di capitalizzare, sollevando il rivale per i fianchi e tentando una German Suplex, a segno... anzi no, Moon atterra in piedi. Il Pain Deliverer cerca allora di colpirlo con un Forearm, ma l'ex TWC Champion passa sotto il suo braccio e poi si lancia all'indietro: Pelè Kick! KickMania completata!

Immagine


Per la prima volta dall'inizio del match, Moon tenta il pin: conto di 2. Immediatamente l'Hunter rialza il suo rivale e lo mette in posizione per la 2D-Day, ma Keenan evita la Rolling Cutter proiettando l'avversario in avanti con uno Snapmare e, mentre Moon è ancora in posizione seduta, mette a segno un Rolling Neck Snap. L'ex TWC Champion rimane a terra, tenendo fra le mani il collo ormai evidentemente infortunato. Jack Keenan si prende un attimo per rifiatare, in attesa che l'avversario si rialzi: poi carica un Front Kick, ma Moon para, afferrando il suo piede tra le proprie mani e lasciandolo a saltellare su una gamba sola. Poi, con un fluido movimento, spinge il suo piede verso terra: di contraccolpo Keenan si piega in avanti e il suo viso ha un incontro ravvicinato con il ginocchio di Moon. Il Pain Deliverer rimane stordito e lo Skull Kid si lancia alle corde. Keenan cerca di intercettarlo al rebound con un braccio teso, ma Moon si abbassa e evita, tirando avanti per la sua strada e guadagnando strada; nel frattempo, anche Keenan si è lanciato alle corde e, al successivo rebound, l'impatto fra i due è inevitabile.

Immagine


Ora sia Keenan che Moon sono a terra, sui loro volti una evidente smorfia di dolore. Tenendo le mani all'altezza dello stomaco, entrambi cercano di rialzarsi prima dell'avversario: a riuscirci è Keenan, che subito mette a segno un potente Back Kick proprio al ventre di Moon, che si piega a metà. JK cerca di approfittarne per infierire sul suo collo con un Neckbreaker, ma l'ex TWC Champion evita in pericolo effettuando una mezza rotazione su sè stesso e si carica sulle spalle l'avversario. Moon sembra volere la Lion Heart, ma Keenan si libera con un paio di ginocchiate alla tempia e, tornato a terra, si lancia subito per la Killshot... no! Il suo Enzeguiri Kick volante viene schivato e il Pain Deliverer crolla al tappeto in posizione prona. Moon allora tenta di afferrarlo all'altezza dei fianchi, ma Keenan scivola subito all'indietro, passando tra le gambe dell'avversario e portandosi alle sue spalle: da qui mette a segno una tremenda Bicycle Knee Strike contro la nuca dello Skull Kid, che crolla in ginocchio, dolorante. Controllata la posizione dell'avversario, Jack Keenan si lancia alle corde... ma, nel momento del rebound, viene intercettato da un devastante Bicycle Kick alla tempia! La luce si spegne negli occhi di Keenan, che piomba al tappeto. Senza perdere tempo, Moon sale subito sulla terza corda: Electric Emotions in arrivo...

Immagine


... a segno! Andy Moon non va per lo schienamento, ma trascina Keenan verso il lato opposto del ring e sale sull'angolo corrispondente, questa volta dando le spalle al quadrato. Moonlight Madness!!

Immagine


1... 2... no! Kick-out alla disperata per Keenan! Andy Moon si mette le mani nei capelli, ma non perde tempo prezioso: dopo pochi istanti è, infatti, di nuovo sulla terza corda. E' pronto a lanciarsi quando Jack Keenan, forse per puro istinto, rotola fuori ring. Jack Keenan si rialza con l'aiuto dell'apron... ma non è ancora fuori pericolo! Moon, sempre sulla terza corda, si è girato verso l'area a bordo ring... DIVING CROSSBODY FUORI RING DI ANDY MOON! Boato di meraviglia del pubblico! Andy Moon sembra aver recuperato tutta la carica: si rialza subito e fa rotolare Keenan dentro il ring, ai piedi dell'angolo. Eccolo ora salire di nuovo sulla terza corda, è il momento della Summer Sun Fades... no, Keenan si sposta all'ultimo e il 450° Splash di Moon non va a buon fine. Lo Skull Kid, con grandi riflessi, riesce comunque ad atterrare in piedi e a rotolare in avanti, evitando danni. Subito Andy Moon si volta e scatta verso Keenan... ma viene anticipato dal Best Dropkick Ever!

Immagine


I due rimangono a terra a riprendere fiato, lasciando libero sfogo al TWC Universe. Per un istante le immagini ci riportano allo skybox di Akuma 'Pain' Fujihara, che sta ora sorseggiando un White Russian, senza distogliere lo sguardo dal quadrato, dove Keenan e Moon stanno strisciando l'uno verso l'altro. Le teste dei due si toccano e i rivali si rialzano lentamente, l'uno appoggiato all'altro, i loro sguardi si incrociano. E' Keenan il primo a rilanciare l'offensiva con una Palm Strike alla gola dello Skull Kid, accolta dai fischi del pubblico. Moon arretra, barcollando, ma si rifà sotto con un European Uppercut, salutata dagli applausi del TWC Universe. Pugno di Keenan. Pugno di Moon. Pugno di Keenan. Pugno di Moon. Pugno di Keenan. Pugno di Moon. Altro pugno di Moon. Terzo pugno consecutivo di Moon... Keenan scatta in avanti e torce il collo infortunato dell'avversario, guadagnandosi nuovi fischi. Keenan se la ride, ma quando lo sguardo di ghiaccio di Moon torna ad incrociare il suo il sorriso sul volto del Pain Deliverer si affievolisce. Keenan tenta un nuovo colpo, parato! Jab di Moon! Jab di Moon! Jab di Moon! E poi altri due, tre, quattro, cinque, sei a velocità crescente! JK barcolla e cerca di contrattaccare, ma Moon si abbassa e si lancia in avanti, salta alle corde, torna indietro in Springboard...

Immagine


... KEENAN OBLITERATION DAL NULLA! Andy Moon, colpito al volo, si affloscia al tappeto. Jack Keenan lo rialza immediatamente a peso morto e lo solleva per la Pain Delivery... ma poi, all'ultimo, ci ripensa ed aggancia una sola delle gambe dell'avversario prima di gettarsi all'indietro. PACKAGE. PAIN. DELIVERY!

Immagine


1... 2... 3! NO! Kick-out all'ultimo respiro di Moon! Moon è sopravvissuto alla mossa che lo aveva sconfitto a War of Change! Jack Keenan si mette le mani nei capelli. Poi, la rabbia fa capolino sul suo volto e Thomas Kiley si ritrova ad essere quasi sollevato di peso. L'arbitro minaccia di squalifica Keenan e ribadisce che il conto era di 2. Keenan lascia andare Kiley, ma la sua frustrazione si sposta solo da un soggetto all'altro ed è Moon a farne le spese: il Pain Deliverer inizia infatti a colpirlo freneticamente con una serie di pestoni alla nuca, concentrandosi ancora in quella zona, danneggiata oltretutto anche dalla finisher di Keenan. Kiley cerca di allontanare Keenan, ma ci riesce solo per pochi istanti; poi, Jack torna a farsi sotto e, sollevato di peso l'avversario, lo sistema a cavalcioni sulla terza corda. Front Chop al petto e Moon finisce disteso lungo il paletto. Ora Keenan raggiunge il rivale in cima alla terza corda e lo posiziona per una Superplex... o forse no: il Pain Incarnate aggancia infatti le gambe dell'avversario. Jack Keenan vuole provare una Pain Delivery dalla terza corda!! Tuttavia, Moon rinviene appena in tempo e riesce a liberare le proprie gambe, che usa per colpire il rivale con un paio di calcioni allo stomaco e poi uno al ginocchio. Quest'ultimo colpo fa perdere l'equilibrio a Keenan, che crolla a terra. Ora Andy Moon, accompagnato dal pubblico, cerca di rimettersi in piedi sulla terza corda, ma Keenan si rialza con tempismo e, lanciandosi contro le corde, lo fa cadere di nuovo a cavalcioni sul paletto. Ancora una volta JK sale sulla terza corda, questa volta imposta un più semplice Superplex... no, Front Suplex di Moon e Keenan è di nuovo al tappeto! Per la seconda volta, lo Skull Kid è in piedi sulla terza corda, mentre JK si rialza lentamente... TIC TOC ALLA NUCA DI KEENAN!

Immagine


Jack Keenan crolla a terra tenendosi la nuca fra le mani e lo stesso Andy Moon. Lo Skull Kid striscia verso il rivale e riesce ad appoggiare un braccio sul suo petto: 1... 2... Keenan esce dallo schienamento. Moon si rialza, trascinando con sè l'avversario, e questa volta è lui a sollevarlo sulla terza corda, per poi andare a raggiungerlo. L'ex TWC Champion, dando le spalle al ring, attorciglia il proprio braccio intorno al collo di Keenan ed imposta la Twin Skeletons... ma il Pain Deliverer si lascia scivolare a terra, passando fra le gambe del rivale, che finisce per inciampare e sbattere la testa contro il paletto. Subito Jack Keenan cerca di approfittarne e va, di nuovo, a raggiungere l'avversario sulla terza corda, anche se questa volta è alle sue spalle. Le braccia di Keenan si chiudono tra quelle di Moon e il suo collo; sembra tutto pronto per una Super Dragon Suplex, ma, di nuovo, Moon non ci sta e reagisce con una serie di gomitate alle tempie del rivale, utilizzando entrambe le braccia. La presa di Keenan si fa prima meno stretta, poi si spezza del tutto. Il Pain Deliverer sembra essere sul punto di perdere l'equilibrio, ma Moon lo afferra per un braccio, impedendogli di cadere, mentre continua a mulinare colpi con il gomito opposto. Finalmente soddisfatto, ora Andy Moon si gira di mezzo busto in cima alla terza corda e posiziona la testa del rivale fra le proprie gambe. TIME WARP DALLA TERZA CORDA!

Immagine


... NO! KEENAN FA UNA CAPRIOLA A MEZZ'ARIA, ATTERRA IN PIEDI E METTE A SEGNO UN LOW DROPKICK! Boato di stupore da parte del pubblico! Jack Keenan stesso sembra stupito da quel che è successo e, per lo slancio, arretra fino all'angolo opposto, ma non vi rimane molto: subito infatti, vedendo che Moon cerca di rialzarsi, si lancia in avanti per la Kill Keenan Kill... no! Moon ferma la sua corsa con un calcio al ginocchio che lo fa piegare a metà. Lo Skull Kid, con lo sguardo fisso sul rivale, sale sulla seconda corda e salta immediatamente in avanti. TIME WARP! Questa volta a segno!

Immagine


Moon piomba a peso morto sull'avversario: 1... 2... no! Keenan si salva! I due rimangono immobili, Keenan girato di mezzo busto dopo il kick-out, Moon sdraiato con un braccio sul suo petto. Dagli spalti arrivano alcuni applausi per la serie di scambi che abbiamo appena visto. Lentamente, a fatica, Andy Moon si solleva da terra: non si rialza del tutto, si limita a mettersi in ginocchio, riprendendo fiato. Passano una manciata di secondi e, con uno sforzo apparentemente ancora maggiore, Keenan lo imita. Ora i due sono in ginocchio l'uno di fronte all'altro, con il fiato corto. Moon mette a segno uno Slap alla mascella di Keenan, che barcolla leggermente di lato, ma non ha nessun'altra reazione. Secondo Slap di Moon. Terzo Slap di Moon. IMPROVVISA KEENAN OBLITERATION! Andy Moon si affloscia al terreno. Jack Keenan rimane immobile per qualche istante, poi riesce finalmente a rimettersi in posizione eretta, pur incespicando. Il Pain Deliverer si appoggia alle corde e lì attende che l'avversario si rialzi a sua volta, caricando un altro colpo... UN'ALTRA KEENAN OBLITERATION! Moon crolla di nuovo, ma riesce a rimanere in ginocchio, appoggiandosi alla gamba di Keenan. Il Pain Deliverer rivolge uno sguardo di disprezzo all'avversario. Il suo urlo è ben udibile.

Keenan: E' QUESTO TUTTO QUELLO CHE HAI, VIGILANTE?

Lo Skull Kid si rialza aggrappandosi al ring gear del rivale E SUBISCE UNA NUOVA KEENAN OBLITERATION! Andy Moon riesce a rimanere in piedi, barcollando vistosamente verso le corde... E DAL NULLA CENTRA KEENAN CON UN HEADBUTT SPAVENTOSO!

Immagine


Negli occhi di Keenan si spegne la luce e il Pain Deliverer cade al tappeto come un piombo. Lo stesso Moon, che per lo slancio crolla in avanti. Per l'impatto, sulla fronte dello Skull Kid si è aperta una ferita ed ora il volto dell'ex TWC Champion è attraversato da un rivolo di sangue. Subito Thomas Kiley indossa un paio di guanti in lattice ed inizia a controllare le condizioni di Andy Moon. L'Hunter, tuttavia, allontana le mani dell'arbitro dal proprio volto e si rialza di scatto, barcollando all'indietro fino all'angolo. Thomas Kiley segue Moon per sincerarsi del suo stato, ma dopo un rapido scambio di parole con l'atleta di Savannah torna ad allontanarsi. Lo sguardo di Moon, nel frattempo, è fisso sull'avversario, ancora steso a terra; il suo piede batte, con un suono sordo, il tappeto una volta, due, tre, quattro... il pubblico inizia a seguire il ritmo impresso da Moon, che carica così la Heartbeat Overdrive. Lentamente, Keenan si sta rialzando con l'aiuto delle corde, ignaro del pericolo. Andy Moon parte... ma JK riesce ad afferrare la gamba del rivale e a tirarlo a sè, per poi trascinarlo a terra con una Reverse STO.

Immagine


KOJI CLUTCH! O, meglio, Red Dragon Clutch! Jack Keenan blocca Andy Moon in una delle prese migliori di Akuma Fujihara! Proprio Mr. Pain, inquadrato in questo momento nel suo skybox, si sporge leggermente dalla sua sedia, osservando l'azione sul ring con un sorriso diabolico sulle labbra. Andy Moon si ritrova bloccato a centro ring e sembra in evidente difficoltà: non solo la presa va ad agire sul suo collo, bersagliato da Keenan per tutta la durata del match, ma la pressione impressa dal Pain Deliverer pare rendergli difficile respirare adeguatamente e aumenta il deflusso di sangue sul volto dello Skull Kid. Ciò nonostante, Moon fa platealmente segno a Thomas Kiley di non volersi arrendere e, con grande fatica, cerca di trascinarsi verso le corde. Il pubblico accompagna il lento incedere dell'ex TWC Champion, che striscia sui propri avambracci; le corde sono sempre più vicine, ma non ancora a portata di mano. Andy Moon cerca di fare l'ultimo sforzo... ma proprio in questo momento Keenan molla la presa, afferra un piede dell'avversario, lo trascina di nuovo a centro ring e lo chiude nella Pain Injection.

Immagine


Andy Moon è di nuovo bloccato a centro ring, con una smorfia di dolore dipinta sul volto. Jack Keenan punta i piedi a terra e fa leva sulle gambe, per applicare ancora più pressione sul collo martoriato dell'avversario: oltretutto, le sue mani sono intrecciate proprio sul punto in cui si è aperta la ferita di Moon, da cui il sangue ora esce a fiotti. Thomas Kiley va, di nuovo, a sincerarsi delle condizioni dell'ex TWC Champion, il quale ancora una volta dice con ampi e frenetici gesti delle braccia di non voler cedere. Lo Skull Kid, sempre con enorme fatica, cerca di trascinarsi verso la corda più bassa, ma i suoi movimenti sono sempre più lenti e stentati. Poi, quando è arrivato a metà strada, un braccio di Moon cede e l'atleta di Savannah rimane immobile. L'arbitro si piega per guardarlo in faccia, poi afferra il suo braccio, lo solleva e lo lascia cadere... e quello cade. Thomas Kiley ripete la cosa e, di nuovo, la mano di Moon tocca terra. L'arbitro fa per sollevare per una terza volta il braccio di Andy Moon... e proprio in questo momento le dita dell'ex TWC Champion si stringono intorno al suo polso! Moon è ancora cosciente! Ed ora, con uno sforza immane, sposta completamente il suo baricentro e riesce a toccare la corda più bassa con la punta del piede. Jack Keenan lascia la presa e rimane in ginocchio, mentre Thomas Kiley controlla che Moon possa effettivamente continuare il match. Lo sguardo di Keenan si fissa sulle proprie mani, rosse del sangue del rivale, che continua a scendere copioso dalla sua fronte; il Pain Deliverer inizia a ridacchiare in modo incontrollato, poi si rialza e torna dal rivale. Keenan sistema la propria testa fra le gambe dell'avversario e, appoggiandosi alle corde, lo solleva in posizione Electric Chair, per poi mettere una propria mano sulla nuca di Moon. JACK KEENAN PROVA A CONNETTERE CON THE MOON, UNA DELLE MOSSE MIGLIORI DI MANSON! Andy Moon, tuttavia, forse con le ultime energie rimaste, riesce a scivolare alle sue spalle. Keenan si volta, i loro sguardi si incrociano. Keenan strabuzza gli occhi; sul volto di Moon è dipinta una espressione di puro disgusto.

Immagine


HEARTBEAT OVERDRIVE! Moon crolla a peso morto sul rivale. 1... 2... Keenan ha un piede sulla corda più bassa! Andy Moon contempla per qualche istante il piede dell'avversario, con le mani nei capelli. Lo Skull Kid si rialza con l'aiuto delle corde: rivolge uno sguardo di disprezzo assoluto al rivale, poi, barcollando, si porta all'angolo opposto. Qui, in attesa che Keenan si rialzi, inizia a battere ritmicamente i piedi al tappeto, seguito immediatamente dal pubblico. Moon chiama la Knife Party! Jack Keenan cerca di rimettersi in piedi aggrappandosi alla corda più alta, ignaro del pericolo. Andy Moon si lancia in avanti...

Immagine


... HOLOCAUST GRENADE DI JACK KEENAN! Boato di sgomento del TWC Universe! Moon atterra sul collo e rimane immobile, Keenan si getta a capofitto in avanti per il pin. 1... MOON ESCE DALLO SCHIENAMENTO AL CONTO DI 1! Jack Keenan spalanca gli occhi e si volta di scatto: Andy Moon, per lo slancio, si è già rimesso in piedi e, attraverso la maschera di sangue che gli copre il volto, si scorge lo sguardo gelido che sta riservando al rivale.

Immagine


Moon mette a segno una violentissima Keep it Alive! Keenan vacilla, poi crolla a terra in posizione seduta, con le braccia abbandonate lungo i fianchi e la testa chinata. Andy Moon, anche lui decisamente barcollante, si avvicina a passi incerti all'angolo opposto. L'ex TWC Champion si pulisce un po' di sangue dal volto, poi scuote la testa e si dà qualche schiaffo in faccia, per preservare la lucidità. Keenan si rialza con grande difficoltà, Moon parte e questa volta non sembrano esserci ostacoli per il Knife Party... ma all'ultimo istante le gambe di Andy Moon cedono! Il wrestler di Savannah si ritrova a terra, tenendosi la testa fra le mani: il suo sangue torna a bagnare il tappeto. Jack Keenan osserva la scena per qualche secondo, poi fa un paio di passi all'indietro e prende la rincorsa: KILL KEENAN KILL!

Immagine


La testa di Moon impatta contro il turnbuckle più basso e lo Skull Kid rimane immobile. A Keenan non manca che l'ultimo punto esclamativo: Pain Delivery a segno!

Immagine


1... 2... 3! Suona la campanella, questa battaglia finisce qui.

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH: JAAAAAAAAAAAAAAAAACK KEEEEEEEEEEEENAAAAAAAAAAANNNNNNN!!


Jack Keenan crolla in ginocchio e si lascia sfuggire un urlo belluino, alzando le braccia al cielo. Dagli spalti gli piove addosso una nuova salva di fischi, inframezzati da un discreto numero di applausi per il match appena terminato. Keenan, ancora barcollante, contempla Andy Moon, ancora al tappeto, con un sorriso gelido. Il suo sguardo si sposta poi verso l'alto, alla ricerca dello skybox di Akuma Fujihara. Le telecamere fanno lo stesso e possiamo vedere un Mr. Pain intento ad osservare la scena sul ring con un sorrisetto dipinto sul volto. Fujihara incrocia lo sguardo di Keenan e applaude leggermente; poi, dopo un rapido cenno all'indirizzo di Felisin, si alza dalla propria sedia ed esce dallo skybox. Per lui, a quanto pare, Nemesis! è finito qui. Jack Keenan imita il suo alleato ed esce dal ring; arrivato in cima alla rampa d'ingresso, si volta per un'ultima volta verso il quadrato, dove si sta rialzando Andy Moon. Il Pain Deliverer rivolge un rapido occhiolino al suo avversario, per poi sparire nel backstage. Lo Skull Kid accoglie con un gesto di stizza questo "saluto" e, inizialmente, allontana Thomas Kiley, che gli si era avvicinato per controllare le sue condizioni: poi, con un sospiro, accetta che l'arbitro gli pulisca un po' di sangue dalla ferita. Ed ecco, subito, a cascata dagli spalti scendono gli applausi per Andy Moon, lo Skull Kid, l'Hunter, l'ex TWC Champion. Moon li accoglie con un sorriso stiracchiato, scuotendo la testa; comunque, ringrazia con un inchino appena accennato, per poi rientrare a sua volta, pur vistosamente barcollante, nel backstage. Su questa immagine noi andiamo in pubblicità.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Gentili spettatori, siete fortunati, avete la possibilità di assistere alla difesa di uno dei titoli più prestigiosi a cui l'uomo abbia mai assistito. Lance Murdock contro Sean Morgan, il TMC Championship on the line!



Immagine


La theme di Morgan risuona e questo si presenta sullo stage in ring attire e la sua solita giacca di pelle. Si guarda intorno con calma, scrolla le spalle e percorre la rampa tranquillamente fino a salire nel ring. Qui saltella sul posto in attesa dell'avversario.



Le note del Requiem di Mozart risuonano nell'arena ma non sono le solite del Dies Irae. Il Rex Tremendae rintocca nell'arena che scende nel buio. Delle tende rosse da sipario appaiono sul titantron, si scostano e rivelano il gigantesco e trionfante logo della TMC. Un flash improvviso illumina lo stage e vediamo Lance Murdock in ginocchio. La cintura poggiata sopra le mani, lo sguardo chino, la figura avvolta in un mantello viola scuro.

Immagine


Si alza in piedi e tiene la sua cintura come una sacra reliquia con lo sguardo basso fisso su di essa mentre si appresta nella processione della rampa. Arriva fino a bordo ring dove sale sulle scalette e poi passa tra le corde, senza mai staccare gli occhi dal suo titolo. Lo poggia sopra l'angolo e si sfila il mantello gettandolo fuori. Jessica Rose fa le sue introduzioni e Murdock, con diffidenza, si trova costretto a cedere la sua cintura all'arbitro che la solleva in aria.

SINGLES MATCH FOR THE TMC CHAMPIONSHIP:
LANCE MURDOCK (C) VS SEAN MORGAN


La campanella suona ed il match ha inizio. I due si avvicinano lentamente e con cautela uno all'altro e si incontrano in un clinch. Morgan sembra avere la meglio e porta indietro Murdock ma questo riesce a farsi valere e fa indietreggiare Morgan. Ancora dominio di Morgan e questa volta mentre indietreggia Lance si lascia cadere e porta con sé Morgan facendolo rotolare a terra, mantenendo la stretta. Rapidamente salta dall'altro lato e trasforma in una headlock con Morgan a terra. Murdock stringe la presa mentre Morgan cerca una via per liberarsi, senza esito positivo. Murdock lo tiene serrato a centro ring e Morgan ora si sbraccia per liberarsi. Impatta un colpo sulla schiena del rivale, lo cinge alla vita e lo spinge all'indietro, spalle a terra. L'arbitro conta il pin: 1, no. Lance rotola senza lasciare la presa e ristabilisce la presa su Morgan. Questo però in un impeto di rabbia compie una grande prova di forza e si alza in piedi portandosi appresso Lance sul fianco. Lo capovolge con un tilt-a-whirl neckbreaker ma Lance riesce a ribaltare in una headscissor takedown!

Immagine


Non lascia andare e mantiene il collo di Morgan stretto tra le sue gambe in una headscissor a terra. Morgan, con le spalle al tappeto, tenta di ribaltarsi per una posizione più vantaggiosa, facendo attenzione a non finire con entrambe le spalle contro il tappeto. Si volta verso sinistra ma Lance lo rimanda giù con un rapido movimento delle gambe. Morgan ora ci riprova, verso destra, Murdock lo sta rimandando a terra ma Morgan si impone con la forza delle braccia ancorate a terra e riesce a voltarsi. Mette un braccio tra sé e la gamba di Murdock ma il diavolo rapidamente lo manda a sbattere di faccia sul tappeto. Adesso si estende ed afferra il braccio di Morgan per poi spingerlo a terra così da piegarlo e mandarlo spalle a terra, mantenendo la testa tra le sue gambe e finendogli sopra con il corpo. Schienamento: 1, 2, no! Morgan riesce a liberarsi! Finalmente assapora un respiro di libertà ma ecco che Lance subito gli crolla addosso chiudendolo in un'altra headlock!

Immagine


"I'm in control!" urla Murdock mentre torce Morgan dentro la sua presa. Questo poco dopo si porta in piedi e va contro le corde, si scrolla Lance col rimbalzo ma niente da fare! Con un ginocchio scivola a terra e lo riporta giù senza lasciarlo andare via dalla headlock. Lance scuote la testa soddisfatto mentre il pubblico inizia a fischiare. Morgan batte un pugno sul tappeto spazientito ed un altro verso il volto di Lance che evita facilmente e lo torce ancora nella sua presa. Morgan si porta su un ginocchio, Lance si sposta leggermente all'indietro e glielo calcia da dietro rimandandolo a terra. Sean ora riesce ad assestare una gomitata all'indietro e colpisce Murdock! Si porta su un ginocchio... e su anche l'altro, e poi in piedi! Murdock però è più appiccicoso di un polpo e gli salta sulla schiena tentando una Sleeper Hold! Morgan se lo scrolla di dosso e lo fa finire di fronte a lui con una sorta di snapmare. Lance è seduto a terra quando prontamente estende le gambe all'indietro verso Morgan. Riesce a ribaltarlo e mandarlo giù, con un rapido gioco di gambe lo tiene con le spalle bloccate a terra mentre tiene ferme le braccia bloccandolo per i polsi, compie un ponte con la schiena e tenta un altro schienamento!

Immagine


1, 2, no! Morgan si libera! Subito scatta in piedi e corre alle corde. Al ritorno tenta un lariat ma Murdock blocca il braccio e lo porta giù con una fujiwara armbar! Iperestende il braccio mentre Morgan cerca le corde con la gamba. Si avvicina al suo obiettivo, Lance se ne avvede e tenta di limitare la sua mobilità: sposta il braccio tra le sue gambe ed estende le braccia attorno alla sua faccia chiudendo una Crossface! Sean si immobilizza un'istante per il dolore, Lance si alza e lo sposta verso il centro del ring. Va per riapplicare la Crossface ma questa volta Morgan si alza e si porta Murdock sulle spalle. Compie qualche passo in avanti e si lascia cadere con un Samoan Drop ma il Preacher scende dalla corsa, lo prende alla vita e lo ribalta ancora una volta, spalle a terra, lo sovrasta con un ponte e va ancora per uno schienamento!

Immagine


1, 2, no! Morgan si libera di nuovo, schizza in piedi e si getta su Murdock con un Double Axe Handle sulla schiena prima che gli si getti di nuovo addosso. Una rapida ginocchiata in caduta ed un'altra. Lo afferra per la vita e lo solleva per una Gutwrench Powerbomb ma Murdock sguscia di nuovo alle sue spalle. Gli passa un braccio attorno alla gola e l'altro gli blocca un braccio: Chickenwing! Morgan però si getta in avanti ed evita di finire nella presa. Murdock viene sbalzato in avanti e Morgan lo atterra rapidamente con un Russian legsweep! Compie una rotazione all'indietro in modo da piegare Murdock con le spalle a terra e copre: 1, 2, no! Murdock si getta tra le sue gambe e gliene afferra una chiudendo una Kneebar!

Immagine


Morgan però riesce facilmente ad agguantare la prima corda e Murdock è costretto a lasciare la presa. Morgan slitta sull'apron afferrandosi alla prima corda e senza muovere la gamba presa di mira che ora scuote leggermente. Si alza in piedi e Murdock gli corre contro, lo stoppa con un devastante Forearm Smash che lo rispedisce indietro. Ora rientra nel ring passando tra la seconda e terza corda, Murdock schizza in piedi e lo coglie di sorpresa portandolo giù per una culla: 1, 2, no! Morgan ribalta in suo favore: 1, 2, no! Murdock ribalta di nuovo ma non lo porta con le spalle a terra, bensì gli avvolge il busto con le gambe per poi serrare le braccia attorno al collo: Guillotine Choke di Murdock!

Immagine


Sean Morgan ancora in piedi barcolla pesantemente mentre cerca di non cadere a terra per peggiorare la presa. La visuale bloccata dalle braccia di Murdock, cerca alla cieca le corde senza riuscire a trovarle, Murdock fa peso all'indietro, lui oppone resistenza ma alla fine non può fare che cadere a terra! Agita un braccio in aria ed impatta un paio di colpi sulla schiena di Lance che però non lascia la presa. Muove la gamba in cerca delle corde senza riuscire a trovarle. Poggia le braccia a terra e cerca di trascinarsi all'indietro per trovare le corde ma Lance lo blocca. Continua a colpirlo alla schiena e riesce a portarsi su un ginocchio, afferra una gamba di Murdock e riesce a slegarla dall'altra, ora riesce a portarsi in piedi e sollevarlo in aria per poi schiantarlo con un Michinoku Driver! NO! Murdock è più elusivo di un gatto selvatico e sgattaiola di nuovo sulle spalle di Morgan con una Sleeper Hold!

Immagine


Morgan ancora una volta deve sfilarsi Murdock di dosso ma questa volta è ben ancorato, la presa ben stretta e nonostante venga sballottata vigorosamente la nave resiste alla tempesta senza cappottarsi. Morgan inizia a perdere lucidità, i suoi movimenti si fanno più lenti, sembra cadere a terra ma all'ultimo istante si risolleva. Barcolla in cerca delle corde ma è troppo tardi, cade su un ginocchio e poi sull'altro. Il volto diventa rosso come le fiamme dell'inferno, gli occhi lentamente si chiudono, un rivolo di bava scende dalla bocca ed anche la testa cade. L'arbitro gli solleva il braccio per controllare le sue condizioni, scende giù... e si ferma! Morgan però non ha il tempo di risvegliarsi che Murdock scioglie la presa ed in un baleno lo ribalta per lo schienamento: 1... 2... NO! Murdock lo ribalta di nuovo, pancia a terra, e lo chiude ancora una volta in una headlock!

Immagine


Il pubblico lo fischia a pieni polmoni mentre il match continua a rimanere sul terreno. Murdock lo torce nella presa ghignando ed urla "MY belt, MY match, MY style!" per poi torchiarlo ancora. Morgan sembra quasi non dare segni di risposta, muove debolmente il braccio senza riuscire ad alzarlo completamente. Adesso si sposta sopra la sua schiena e mantiene la headlock. Divarica le gambe alla destra e alla sinistra di Morgan, lentamente sposta un braccio davanti al volto dell'orfano, l'altro lo porta dietro un braccio, sempre con molta attenzione... Ed all'improvviso congiunge le braccia chiudendo una Dragon Clutch: la famosa sottomissione di John Dorian da lui nominata Savior's Clutch!

Immagine


Morgan agita il braccio libero in aria tentando disperatamente di raggiungere le corde fin troppo lontane. Cerca di spostarsi con le gambe ma il peso di Murdock seduto sopra di lui glielo impedisce. Tenta di muovere il braccio all'indietro per colpire la faccia del rivale ma le sue forze sono al minimo e consegna poco più che carezze. Morgan poggia il braccio a terra, lo alza in aria, lo tiene teso per diversi secondi... e lo riabbassa di colpo, la mano battuta aperta sopra al terreno! Morgan cede! NO! Non arrivano altri battiti ma una spinta in avanti disperata con la forza del braccio. Morgan cade a terra dopo la spinta, la presa è ancora peggiore, ma è riuscito a guadagnare qualche centimetro! Morgan ripete il procedimento ma mentre si sta spostando in avanti Murdock si getta all'indietro, rapidamente butta le gambe attorno al busto di Morgan intrappolando in una body-scissor e gli torce il corpo all'indietro, riuscendo a cambiare posizione e mantenendo la Savior's Clutch completamente intatta!

Immagine


Morgan sfrutta la poca forza rimanente nelle gambe e riesce a spostare leggermente Murdock il tanto che basta per mandare entrambe le spalle a contatto col tappeto: 1, 2, no! Murdock alza una spalla, Morgan ne approfitta e riesce a spostare le gambe al lato vicino alle corde, estende una gamba... e trova la prima corda! Il Preacher si trova costretto a lasciare la presa mentre Morgan, ancora stordito, si accoccola addosso alla prima corda. Murdock si lamenta con l'arbitro per il tempo perso senza che possa fare nulla per via delle corde. L'orfano alza un dito medio verso di lui e lentamente si rialza. Lance gli corre subito addosso e tenta l'ennesima headlock ma Morgan lo spinge via, impatta un Big Boot e lo fa finire addosso all'angolo. Gli precipita addosso ma Murdock è svelto a spostarsi sull'apron prima del suo arrivo. Colpisce con un Enziguiri con l'ausilio della terza corda che manda indietro il rivale. Sale con rapidità sulla terza corda e si getta addosso a Morgan... Chiudendolo con una Guillotine Choke al volo! Morgan barcolla vistosamente e compie un grande sforzo per non cadere dopo l'impatto dell'ex savior. Anche Lance trova qualche difficoltà, vista la posizione scomoda dell'approdo non è ancora riuscito a chiudere le gambe attorno a Morgan. Ci prova ora ma prima che lo faccia Morgan gliela afferra! Lo solleva in aria e lo ribalta... Mettendo a segno la All-New Shazam!

Immagine


Morgan colpisce Murdock con la manovra finale della sua ex ragazza ed il pubblico lo copre di fischi per la mancanza di rispetto mostrata! Morgan ghigna e scuote velocemente la testa dandosi uno schiaffetto sulla guancia come per risvegliarsi. Morgan prende la faccia di Murdock tra le sue mani e da questa posizione lo scaraventa dall'altro lato del ring. Lo raggiunge e ripete il procedimento scagliandolo su un altro angolo. Lo raggiunge e gli prende di nuovo la faccia tra le mani, questa volta gli avvicina la sua e gli urla in faccia "I'm in control now!" e lo getta verso l'ultimo lato del ring. Lo colpisce con dei calci sull'addome che lo costringono a ripararsi all'angolo. Qui Morgan gli schiaccia un piede sulla gola ed estende la gamba facendo pressione aggrappandosi alla terza corda. L'arbitro conta per il rope break e Sean arriva al quattro prima di lasciarlo andare. Adesso lo afferra e lo lancia in piedi per poi sollevarlo in aria e posizionarlo sopra la terza corda. Gli divarica le gambe e sale sulla seconda, scosta il braccio, lo afferra per i pantaloncini... E lo butta giù con uno splendido Superplex!

Immagine


Adesso copre per lo schienamento: 1, 2, no! Lo rialza e lo sbatte all'angolo con una Irish whip. Lo travolge con una clothesline e con un belly to back suplex lo manda a centro ring. Gli cade sopra con un leg drop e copre per lo schienamento: 1, 2, no! Connette un rapido elbow drop in caduta e lo rialza, lo manda addosso alle corde ed al rimbalzo lo devasta con uno shoulder block che lo fa volare via. Immediatamente lo rialza e mette a segno uno Snap Suplex, addosso alle corde! Gli prende la testa tra le mani ma l'arbitro l'allontana vista la vicinanza di Murdock alle corde. Aspetta che si rialzi e gli calcia una gamba che gli fa perdere l'equilibrio e cade malamente. Gattona spaesato sopra il ring e Morgan sgancia un Punt sull'addome, ed un altro ancora! Murdock si tiene l'addome rannicchiato e Morgan lo prende per quella zona e lo solleva in aria per poi farlo ricadere a terra. Lo afferra di nuovo e questa volta se lo porta fin sopra le spalle, parte in corsa e lo scaraventa fuori dal ring con una Gorilla Press slam!

Immagine


L'arbitro non fa in tempo a far partire il count out che Morgan scivola fuori dal ring e raggiunge l'avversario. Lo solleva di nuovo per l'addome e questa volta lo scarica addosso alle barricate. Fa qualche passo indietro e con una ginocchiata al lato del volto lo fa cadere a terra. Lo prende per il collo, parte in corsa... E lo manda a sbattere di faccia contro il paletto d'acciaio! Murdock crolla a terra ma Morgan non lo lascia andare e gli fa battezzare l'altro paletto d'acciaio! Adesso lo solleva e lo afferra ai fianchi, compie qualche passo indietro e lo proietta sulla rampa con un Belly to Back Suplex! Con velocità ritorna in piedi e riporta Murdock in posizione, uncina la gamba e scosta il braccio... Fisherman Suplex sulla parte più alta della rampa! L'arbitro passa al conto di quattro e Morgan corre dentro il ring ed esorta l'arbitro a contare più in fretta. Lui lo ignora e conta il cinque. Arriva il conto di sei e Murdock non si è ancora mosso! Sette, Murdock inizia a strisciare! Otto, Murdock accelera ed è quasi nella zona del bordo ring! Nove... Murdock compie un balzo e salta sull'apron pancia a terra salvandosi per il rotto della cuffia! Morgan lo sta venendo a prendere e quindi decide di lasciarsi cadere fuori ring. Morgan lo segue e lui scatta dentro il ring cogliendolo di sorpresa. Si afferra alla terza corda ed impatta una Baseball slide. Riporta le gambe nel ring, si dà lo slancio e vola su di lui con una Plancha ma viene afferrato al volo!

Immagine


E Morgan lo getta sopra l'apron di pancia! Ora lo posiziona tra le gambe e lo carica in aria, scaricandolo con una terribile powerbomb addosso al paletto d'acciaio! Lo prende di nuovo, lo solleva... Powerbomb sull'apron! Ancora non lo lascia andare e lo issa per un'altra powerbomb, questa volta parte in corsa e lo scarica oltre alle barricate! Murdock finisce sopra le sedie delle persone sedute tra le prime file che sono state fatte alzare in tempo. Morgan di nuovo scivola nel ring con l'arbitro che fa partire il count-out: 1... 2... 3... Murdock è ancora in una posizione precaria sopra le sedie... 4... Murdock inizia a muoversi... 5... Murdock riesce a spostarsi dalle sedie e cade a terra, gattonando in avanti... 6... Murdock si estende ed afferra le barricate... 7... Murdock si tira su ma cade!... 8... Murdock si getta oltre le barricate... 9... Con un altro salto Murdock si getta dentro il ring sotto la prima corda! Applausi da parte del pubblico mentre Morgan, furioso, lo accoglie con una serie incredibile di double axe handle in caduta. Lo manda contro le corde per poi sollevarlo in aria e schiantarlo con una Spinebuster!

Immagine


Copre per lo schienamento: 1, 2, no! Rivolge uno sguardo fulmineo di disapprovazione all'arbitro e prende Murdock per la testa, lo solleva al suo fianco, compie qualche passo e lo butta sul suo ginocchio per un backbreaker. Lo solleva e va per un secondo backbreaker! Adesso lo getta alle corde ed al rebound lo gira in aria per un tilt-a-whirl-neckbreaker! Attenzione! Murdock tenta una headscissor takedown come all'inizio del match ma Morgan questa volta rimane sui suoi piedi. Lo afferra per le gambe e lo manda di faccia contro il tappeto, dopo di che lo tira a se afferrandolo per una gamba, lo solleva in aria e poi giù con un altro backbreaker!

Immagine


Adesso lo rigetta contro le corde e riesce a mettere a segno il tilt-a-whirl backbreaker! Lo mantiene sopra il ginocchio e tenta di spezzarlo come fece Bane con Batman! Gli mette una mano sotto la gola e lo stende, tirando fuori un urlo di dolore da Murdock. Lance è in agonia e muove le braccia in aria, tenta di scostare il braccio di Morgan dalla gola ma niente da fare. Riesce ad alzare una gamba, con qualche difficoltà, e colpire Morgan con una ginocchiata! Morgan è infastidito ma accusa poco il colpo ed aumenta la pressione, Murdock risponde con una ginocchiata più potente, ed un'altra! Ed un'altra ancora! Morgan si sbilancia e Murdock si libera! Si getta subito sul suo collo... per un'altra headlock! Ma Morgan questa volta è svelto a sfuggire, gli scivola alle spalle e lo chiude lui in una headlock! L'ex Diamond Champion però non perde tempo in certe quisquilie, ghigna soddisfatto, si volta di spalle ed impatta un Headlock Backbreaker!

Immagine


Adesso copre per lo schienamento: 1, 2, no! Ancora niente da fare! Morgan lo posiziona tra le sue gambe per una nuova powerbomb ma durante la discesa Murdock riesce a tirarlo giù per un roll-up: 1, 2, no! Lance corre alle corde e compie una DevilRana, NO! Morgan non va giù! Risolleva Murdock quasi arrivato a terra e lo getta addosso al paletto per una BuckleBomb! Il campione accusa il colpo alla schiena, Morgan gli precipita addosso per una clothesline ma Murdock alza le ginocchia! Morgan arretra di qualche passo, Murdock salta sulla terza corda... E Morgan lo frena con una devastante chop a mano aperta in pieno petto! Il suono dell'impatto risuona per tutta l'arena subito seguito dai woo. Il campione si tiene il petto dolorante, Morgan sale sulla seconda e lo afferra, lo solleva di lato... e lo lascia cadere con un bruttissimo backbreaker, questa volta sopra la terza corda!

Immagine


Murdock finisce fuori dal ring! Morgan però ora è fin troppo impaziente per aspettare il count-out e scende anche lui. Prende Murdock e lo rispedisce dentro. Il diavolo però compie una rotazione completa sopra l'apron e si getta sopra le spalle di Morgan. Compie una prodezza e si getta all'indietro per una fantastica DevilRana come contro Moon ma Morgan lo scaraventa in avanti e lo fa finire addosso ai gradoni con una Inverted Alabama Slam! Botta tremenda per il campione! Sean lo rispedisce dentro al ring, sale e lo fa rotolare verso il centro del ring per poi schienarlo: 1, 2, no! Lo solleva, lo posiziona tra le sue gambe e questa volta uncina le braccia. Lo carica in aria e lo schianta con una Tiger Bomb!

Immagine


Non lascia andare le gambe di Murdock e rimane sopra di lui per un pin: 1, 2, no! Non appena Murdock alza una spalla Morgan lo capovolge e si siede sopra di lui per una Boston Crab! Murdock serra i denti per il dolore alla schiena ed emette un lamento continuo per non gridare. Affonda i pugni sul tappeto e si trascina in avanti, si trascina ancora, ed ancora! Estende un braccio per afferrare le corde... E Morgan lo riporta a centro ring! Lo copre di pestoni sul collo e poi gli pianta un ginocchio tra collo e schiena! Murdock non riesce più a trattenere un grido di dolore che viene liberato. Batte un pugno sul tappeto mentre tenta di muoversi senza riuscirci, adesso pianta entrambe le braccia a terra con i palmi ben aperti e trova la forza necessaria per sollevare il busto da terra! Il ginocchio di Morgan viene sbalzato via e Murdock, con ancora le gambe attorno al collo dell'avversario, lo fa rotolare con una headscissor takedown! Lance si tiene la schiena con una mano e tenta di rialzarsi quando Morgan gli crolla addosso con una Senton sulla schiena!

Immagine


Lo gira spalle a terra e schiena ancora una volta: 1, 2, NO! Morgan scarica la frustrazione della vittoria mancata riempiendo di stomp la schiena dell'avversario. Adesso lo chiude in un Pumphandle, lo ribalta in aria e lo rovescia sul ginocchio con un Pumphandle Backbreaker! E da qui lo chiude facilmente dentro una Abdominal stretch! Murdock stringe i denti e Morgan inizia a prenderlo a manate sull'addome. Murdock col braccio libero riesce a colpire Morgan. Pugno, pugno, pugno, Morgan barcolla un istante ed il campione riesce a ribaltarlo con un Hip Toss! Morgan finisce col sedere a terra e Murdock, da dietro, impatta velocemente un Low Dropkick che lo fa rotolare sull'apron. Lance si porta in piedi e si riaddrizza la schiena per poi raggiungerlo sull'apron, qui lo raccoglie ma Morgan lo afferra per i pantaloncini e lo spinge contro il sostegno del paletto! Murdock però riesce a mettere una gamba davanti e fermarsi. Impatta un Back Elbow su Morgan che stava correndo verso di lui che lo fa indietreggiare. Murdock gli va contro, lo aggancia al volo e si getta fuori dal ring con una stupefacente Spanish Fly!

Immagine


Colpo tremendo per la schiena di Morgan che si rotola a terra con lamenti di dolore mentre Murdock si rialza, indietreggia di qualche passo e pone fine alle lamentele di Morgan volandogli sopra la schiena con il Poison of the Devil! Morgan rimane faccia a terra fuori dal ring, immobile, e Murdock corre sull'apron. Tende le corde, spicca sopra la terza, rimane in perfetto equilibrio, e si getta all'indietro, senza neanche guardare, con un incredibile Phoenix Splash! Altra botta incredibile per la schiena di Morgan che ora Murdock rispedisce dentro il ring. Balza di nuovo sull'apron e si getta sulla schiena di Morgan con uno Springboard Double foot stomp! Copre per lo schienamento: 1, 2, no! Ora lo rialza, lo gira e lo butta a terra con un neckbreaker. Morgan rimane faccia a terra vicino al paletto ed il campione sale sulla terza corda, spalle al ring. Compie una rotazione... Moonsault... A mezz'aria estende le gambe... Moonstomp dritto tra collo e schiena di Sean Morgan che si agita per il dolore!

Immagine


Adesso lo solleva da dietro e lo chiude in una Full Nelson per un Dragon Suplex... A segno! Non lo lascia andare e lo rialza, questa volta per un German ma Morgan scocca una testata all'indietro e si libera. Lo travolge con una STO ma Murdock si avvinghia alle sue braccia e lo tira giù con un Crucifix Driver, no! Air raid siren di Morgan! Rapidamente si rialza posizionando Murdock tra le gambe ma questo gli afferra la gamba, lo fa cadere a terra e chiude una Ankle Lock! Morgan si libera con un Mule Kick, Murdock finisce alle corde, Morgan lo travolge con un Lariat! Murdock compie un'intera rotazione in aria ed atterra in piedi! Caput Mundi di Murdock! Morgan atterra sul collo e per lo sbalzo torna in piedi. Il campione corre alle corde, compie l'handspring e si getta per il Cutter: Kiss of the Devil! NO! Morgan lo afferra in aria e lo tira su per poi gettarlo con una powerslam! Rapidamente lo posiziona tra le gambe e lo solleva: Kansas Bomb! NO! Cutter di Murdock! Murdock connette il Wrath of the Devil a mezz'aria! Morgan va giù! Lance copre immediatamente: 1... 2... 3... NO! Murdock non ci crede! Lo rialza e corre alle corde, va di nuovo per il Kiss of the Devil ma mentre è a testa in giù Morgan lo decapita con un Low Dropkick improvviso! Trova la forza per alzarsi e di nuovo mette il diavolo tra le gambe, lo carica in aria: KANSAS BOMB! NO! Murdock va alle spalle e connette il Requiem! Requiem di Lance Murdock a segno! Il Preacher però non va per il pin! Osserva Sean Morgan ormai esanime con superbia, si avventa sopra di lui, lo copre con il corpo, getta via la gomitiera e lo tempesta con una serie di gomitate violentissime sul collo! Una volta terminata la sequenza omicida lo prende per il mento e gli urla "Blood Eagle!" ghignando. Lo cinge per le braccia, si da la spinta e compie un ponte... Cattle Mutilation! Murdock intrappola Morgan in una Cattle Mutilation!

Immagine


Murdock con questa sottomissione va a colpire Morgan nella zona di collo e schiena prese di mira fino ad ora. Morgan sembra essere a malapena cosciente dopo tutti i colpi subiti. "I am in control!" urla Murdock mentre mantiene il ponte e si scuote con forza per fare più danni. "I AM IN CONTROL!" ripete, ancora più forte, e si scuote così violentemente che le braccia di Morgan sembrano staccarsi... E Morgan cede! Sean Morgan cede!

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY SUBMISSION: LANCE MURDOCK!


Lance Murdock balza in piedi trionfante, prende la cintura dalle mani dell'arbitro e si fa alzare il braccio. Alza la cintura in aria mentre poggia un piede sul cadavere di Morgan. Ghignante esce fuori dal ring e percorre la rampa tornando nel backstage. Restate con noi dopo queste superbe immagini.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Backstage del Target Center, Big Black Boom è seduto, in attesa del suo match. Viene inquadrato di profilo: mani incrociate, sguardo concentrato, fisso a terra, maschera slacciata sulla nuca.

Immagine


Parte una canzone, BBB alza lo sguardo, libera le mani e le usa come leva sui quadricipiti per mettersi in piedi. Poi allaccia la maschera e si dirige verso lo stage.



Solita esitazione sotto il titantron, solito passo lento vero il ring, solita pausa davanti le scalette. La telecamera lo inquadra frontalmente per tutto il percorso, lo vediamo indossare una t-shirt con una stampa riferita a Rule of Roses.

Spoiler:
Immagine


Qualche esercizio di stretching sul ring, poi la sua theme si interrompe e Boom si mette in attesa dei propri avversari.



Ed ecco che risuona la theme di Sanshkin.

Immagine


Il wrestler mascherato compare sullo stage e punta un dito verso BBB per poi avviarsi verso il quadrato. Attenzione! Damien spunta dal backstage con una sedia d’acciaio e colpisce Sanshkin!

Immagine


Il pubblico fischia sonoramente il demone, che manda al tappeto il dragone con un colpo in testa, poi continua il pestaggio sulla rampa. Ad interromperlo è BBB, che si fionda verso i due, prova a strappare la sedia dalle mani di Damien, ma riceve un colpo in pieno addome e poi una serie di pugni che lo fanno indietreggiare fino al ring, dove finalmente riesce a reagire, con un gancio destro al mento del suo avversario. Gut kick di Triple B, ma Damien gli afferra la nuca e lo fa sbattere contro il paletto del ring, per poi portarlo dentro al quadrato e fare lo stesso sul turnbuckle. L’arbitro prova a separarli, ma Damien è una furia: irish whip e gomitata su Big Black Boom. Il perfidy in a mask viene rialzato, Damien carica un pugno, ma viene colpito da un low blow!

Immagine


Damien si inginocchia per il dolore, dando tempo a BBB di recuperare, intanto Sanshkin ha recuperato la sedia e si sta avvinando al ring. Il demone si sta rialzando con l’aiuto delle corde, Triple B si dà lo slancio per colpirlo rimbalzando su quelle opposte, ma Damien le abbassa giusto un istante prima di subire il colpo! Boom cade all’esterno del ring, davanti a Sanshkin! Il fu Edwards lo guarda per qualche secondo, poi butta via la sedia e lo inizia a colpire con una sfilza di pugni! Boom è con le spalle alle transenne che separano il bordo ring dal pubblico, Sanshkin va per una irish whip, counterata: il dragone finisce contro le scalette d’acciaio!

Immagine


Il ref prova a calmare gli animi, senza riuscirvi: Damien afferra BBB dalla maschera, prova a trascinarlo nel ring, ma il perfidy in a mask è lesto a farlo cadere tirandolo dalle gambe. Il ritmo è altissimo, BBB guarda verso il paletto. Un boato del pubblico lo convince: trascina Damien fino a fargli sbattere il basso ventre contro il supporto per il quadrato! Non è pago e ripete il colpo! Poi rientra nel ring e trascina Damien al centro e va per il BoomSault! Ma Damien viene spostato all’ultimo secondo da Sanshkin! Brutta botta di pancia per Big Black Boom! Sanshkin rialza il demone, e questa volta è la sua testa a sbattere contro il paletto d’acciaio! Il drago lo rialza subito e lo fa rotolare nel ring, l’arbitro però si frappone tra Sanshkin e i suoi avversari. Adesso, sono tutti e tre sul ring. Si attende solo un gesto dell’arbitro. Damien si rialza lentamente ride, Sanshkin si sfrega le mani, Boom si sta aiutando con le corde, guarda i due. Suona la campanella.

Three-Way Mayhem
Big Black Boom vs. Sanshkin vs. Damien


Primo vero momento di pausa dell’incontro: Damien indica Sanshkin, continua a ridere. Appena gira lo sguardo verso Big Black Boom, questi lo aggredisce e lo chiude all’angolo, dove Sanshkin si unisce al beat-up a suon di pugni e calci. I due trascinano il demone verso le corde, irish whip e back body drop. Damien si rialza, ma Sanshkin lo manda fuori dal ring con una clothesline. Il pubblico applaude timidamente questa strana alleanza, che dura poco: back chop di Boom, back chop di Sanshkin, back chop di Boom, poderosa back chop di Sanshkin! Il perfidy in a mask si piega, dando al suo avversario l’occasione di portarlo all’angolo e continuare l’offensiva a suon di back chop. Irish whip, Boom impatta di schiena sul turnbuckle opposto. Sanshkin si lancia contro di lui: calcio in faccia da parte di Triple B, poi braccio teso a stendere il dragone. Da terra, Big Black Boom continua a pestare l’avversario, poi lo rialza e lo lancia alle corde per sfruttarne il rimbalzo, ma Sanshkin risponde afferrando al volo testa di Boom e girandola per una neckbreaker. Damien rientra nel ring, viene prontamente accolto dalle back chop di Sanshkin, poi un dritto destro, il demone risponde con lo stesso colpo, scambio prolungato, interrotto da un colpo più forte di Sanshkin, che fa barcollare Damien vicino alle corde, altro pugno, evitato: calcione in pieno addome per Sanshkin e body slam per metterlo al tappeto. Damien ora va ad occuparsi di Boom, che si è rimesso in piedi: violenti pugni piovono sulla maschera nera, che non riesce a reagire e viene scaraventato fuori dal ring. Sanshkin si è ripreso, prova a braccare Damien, senza successo: testata, poi irish whip, Damien si mette in posizione per un back body drop, ma riceve un calcione da parte di Sanshkin! Damien rimbalza sulle corde!

Immagine


Powerslam da parte di Sanshkin! Damien rotola fuori dal ring, Sanshkin è solo nel quadrato e punta BBB. Prima di aggredirlo, il drago cerca qualcosa sotto il ring, tira fuori una kendo stick, che finisce dritta contro l’addome di Big Black Boom, prima di un altro potente colpo assestato sulla schiena, che spessa la stick. Con quel che rimane in mano, Sanshkin prova una sleeper hold su Boom. La presa dura poco: Damien colpisce il drago in piena zona lombare con la steel chair. Boom si allontana in fretta, lasciando la scena ai due avversari: buttata via la sedia, Damien costringe Sanshkin contro le transenne, gli rifila un gancio in pieno viso, poi lo solleva e lo sposta fra il pubblico, con la testa sulla barriera. Il demone ride, prende la rincorsa e prova uno scissor kick: Sanshkin si tira via in tempo, il polpaccio di Damien sbatte violentemente sulla transenna, la sua schiena a terra, senza attutire il colpo. Sanshkin si fa largo fra il pubblico, riesce a tornare nella zona adiacente al ring, afferra Damien dai capelli e lo colpisce in faccia con un pugno, poi cerca qualcos’altro sotto il ring. Non trova nulla che attiri il suo interesse, continua la ricerca sotto un altro lato del ring. Boom non si fa scappare l’occasione: shining wizard in cosa sul dragone, che viene buttato in fretta nel ring: uno, due, no. Il perfidy in a mask non protesta, esce subito dal ring e recupera una sedia d’acciaio da sotto il quadrato, la butta dentro al ring, poi rientra la riprende. Sanshkin si sta alzando, Boom carica il colpo, ma il drago afferra la sedia. Triple B non molla la presa, prova di forza per i due: a vincerla è Sanshkin, che strappa la sedia dalle mani di BBB. Passa qualche secondo, con Sanshkin che guarda fisso Boom, il quale regge lo sguardo. Il drago butta via la sedia e si lancia contro l’altro mascherato, che si fa trovare pronto: i due danno vita ad un’accesa zuffa che li fa finire entrambi al tappeto. La confusione sul ring viene risolta da Damien, che trascina fuori dal ring Sanshkin e, claudicante, sia aiuta con le corde per entrare nel ring. Boom si è rimesso in piedi e lo accoglie sull’apron: spallata in pieno addome, due volte, poi Damien lo colpisce sulla schiena con l’avambraccio. BBB viene afferrato dalla maschera, Damien gli urla qualcosa contro, poi gli rifila una testata. Il demone non lascia la presa, Boom gli infila le dita negli occhi! Poi sale sulla prima corda, suplex dentro al ring!

Immagine


Che impatto! Sanshkin intanto rientra nel quadrato e colpisce con un Low Dropkick in corsa Damien per poi andare a prendere Boom per la maschera e lanciarlo contro le corde, investendolo di ritorno con un braccio teso! Damien prova ad aggredire il dragone, ma questo lo colpisce con un montante per poi andare con un Irish Whip che però viene ribaltato da Damien e che ora di ritorno stende Sanshkin con un Big Boot! Damien rialza l'avversario e lo blocca in una Headlock. Il drago inizia a colpire con delle gomitate allo stomaco l'avversario che lo molla permettendogli di prendere slancio alle corde e connettere con un braccio teso! Fatto ciò Sanshkin rialza il rivale spedendolo contro il Turnbuckle per poi colpirlo passargli alle spalle, abbrancarlo e schiantarlo con un Dragon Suplex sul tenditore centrale!

Immagine


Il dragone va per il pin... 1...2...No! Damien esegue il kick-out! Sanshkin non ha nemmeno tempo di abbranccare nuovamente Damien, che BBB lo investe con un Lariat sulla nuca, stordendolo. BBB prende per un braccio l'avversario e lo spedisce verso le corde tentando un altro braccio teso... No! Sanshkin si abbassa evitando il colpo ed ora prendendo slancio al lato opposto delle corde connette con un Dropkick che stende BBB! 1...2...No! Il Perfidy On A Mask c'è! Sanshkin scuote la testa per poi rialzare l'avversario e iniziarlo a colpire con delle back chop che fanno indietreggiare BBB fino all'angolo. Triple B si appoggia con le braccia sul Turnbuckle ed ora il dragone prende la rincorsa tentando un braccio teso all'angolo... No! Sanshkin si sposta, BBB impatta contro l'angolo e un redivivo Damien abbranca il drago, lo lancia contro BBB ancora contro il turnbuckle e poi investe entrambi con una violenta valanga! I due mascherati accusano il colpo, e mentre Sanshikin traballa verso il centro del quadrato, Boom resta stordito contro il paletto, dando modo a Damien di abbrancare il dragone con un Bulldog, correre verso BBB e connettere con un Running Dropkick sul secondo e un Running Bulldog sul primo! I due mascherati stramazzano a terra e ora Damien schiena Sanshkin... 1...2... No! Kick-out! Damien non perde tempo e si getta su BBB... 1...2... No! Kick-out! Il diabolico wrestler emette un urlo di frustrazione, ma poi tutto di un tratto inizia a ridere mentre è sulle sue ginocchia e lancia occhiate perfide a entrambi gli avversari per poi rotolare fuori dal quadrato, alzare la gonna del ring ed estrarre un tubo di ferro! Damien emette un'altra diabolica risata mentre il pubblico lo fischia, ed ora entra nel quadrato per poi iniziare a bastonare con colpi alternati entrambi i mascherati! Sia BBB e sia Sanshkin urlano dal dolore per i violenti fendenti che Damien sta scaricando sui loro corpi, ed ora il diabolico wrestler getta via il tubo per poi rialzare Triple B e schiantarlo con una Plague!

Immagine


Che impatto! BBB rotola fuori dal quadrato mentre Damien non si cura di lui e punta lo sguardo su Sanshkin che dolorante striscia a terra. Il diabolico wrestler va a rialzarlo per la maschera per poi schiantarlo con un nuovo Plague, e fatto ciò schiena... 1...2... No! Sanshkin alza una spalla. Damien scuote la testa mentre sorride in modo psicopatico, ed ora si mette in attesa che l'avversario che si rialzi posizionandosi alle sue spalle e abbrancandolo da dietro con una Sleeper Hold una volta che quest'ultimo è in piedi, ma il dragone è lesto a ribaltare l'offensiva dell'avversario arretrando fino all'angolo e facendolo sbattere di schiena sul turnbuckle facendogli allentare la presa, e permettendo al mascherato di voltarsi ed iniziarlo a colpirlo con una violenta sequenza di back chop. I colpi rimbombano nell'arena ed ora Sanshkin prende la rincorsa e va con un Running Uppercut all'angolo... No! Damien si sposta e fa impattare l'avversario di spalla contro il turnbuckle, e senza perdere tempo ora lo abbranca per poi proiettarlo con un Exploder Suplex!

Immagine


Damien tenta il pin... 1...2... No! Sanshkin esegue il kick out! Il Demon Prince rialza l'avversario ed ora lo mette in posizione per una Implant DDT... No! Sanshkin ribalta con un Backbody Drop, ma alle sue spalle compare BBB che lo colpisce con un Running Dropkick che lo spedisce fuori dal quadrato per poi gettarsi su Damien e tentare il pin... 1...2... No! Kick-out di Damien. BBB prende un respiro per poi lanciare un'occhiataccia a Damien, e fatto ciò prende slancio alle corde colpendo con un Running Elbow Drop l'avversario per poi tentare lo schienamento... 1...2... No! Il Perfidy On A Mask inizia a colpire con degli Stomp l'avversario per poi attendere che si inizi a rialzare, prendere slancio e connettere con un Running Boot in corsa! 1...2... No! Kick-out di Damien. BBB digrigna i denti frustrato ed ora indietreggia fino all'angolo prendendo le distanze per un attacco in corsa. Damien si rialza lentamente ed ora BBB parte con all'attacco... No! Damien si abbassa evitando l'attacco, e ora abbranca alle spalle l'avversario per poi schiantarlo con un nuovo Plague! Damien schiena... 1...2... No! Kick out da parte di Triple B! Damien sbuffa per poi rialzare l'avversario e lanciarlo oltre la terza corda, mandandolo addosso a Sanshkin che fuori dal quadrato si era appena rialzato. Fatto ciò Damien recupera il tubo di ferro ed esce dal quadrato, raggiungendo i due mascherati. Sanshkin si inizia a rialzare e Damien punta il suo folle sguardo su di lui per poi aggredirlo... No! Sanshkin si gira di scatto e lo colpisce con una violenta mazzata di Kendo Stick direttamente sulla testa! Il colpo rimbomba talmente forte nell'arena da causare un boato di sgomento, e la fronte di Damien si apre iniziando a sgorgare sangue. Sanshkin emette un grido liberatorio per poi rialzare Damien e schiantarlo con la Damnation!

Immagine


Boato del pubblico che sembra caricare Sanshkin che ora punta le sue attenzioni su Big Black Boom che si sta rialzando a fatica. Sanshkin attende che Boom sia in piedi e poi parte all'attacco con il suo micidiale (Sic)!... No! BBB si scansa per poi spingere il dragone contro il paletto! Sanshkin impatta di testa, e ora Boom lo getta nel ring per poi andarlo a schienare... 1...2... No! Il drago esegue il kick out! BBB arriccia le labbra, seccato, ed ora va a rialzare il rivale per poi colpirlo con una violenta testata seguita da una Big Black Stunner! BBB non schiena, ma anzi chiama la sua letale Cut To Black, e non appena il dragone si mette in piedi lo abbranca e va con la sua manovra più letale... No! Sanshkin fa resistenza e solleva Boom per poi schiantarlo con un Side Slam, e non mollando la presa lo fa rotolare faccia a terra per poi salire su di lui e intrappolarlo nella 280216!!!

Immagine


E attenzione! Siamo arrivati ad un momento di svolta per il match! BBB urla dal dolore e cerca in ogni modo di raggiungere le corde mentre Sanshkin mantiene la presa e gli ordina di cedere! Triple B non ci sta e con tutte le forze che ha in corpo tenta di trascinarsi verso l'apron ring, ma la manovra attuata dal dragone è incredibilmente potente, ed ora sembra proprio che Boom debba ceder... Ma attenzione! BBB riesce a rotolare mettendo l'avversario spalle a terra... 1...2...3! No!!! Sanshkin all'ultimo riesce a rotolare nuovamente portando nuovamente BBB nella sua letale 280216! BBB ora è nei guai e inizia a far vibrare la mano... No! Damien entra nel quadrato con il tubo di ferro e lo schianta sulla schiena di Sanshkin che deve mollare la presa! The Demon Prince inizia a colpire violentemente il dragone per poi rivolgere le sue attenzioni su BBB. Damien si avvicina a Triple B e alza il tubo per colpirlo, ma Boom da terra lo colpisce con un calcio allo stomaco, e non appena Damien perde il tubo di ferro, BBB lo prende per un braccio e lo tira a se per poi intrappolarlo in una Triangle Choke!

Immagine


Damien ora è nei guai! Il Demon Prince urla dal dolore ma non vuole cedere nonostante le intimazioni di Boom, e ora tenta di sollevare il rivale che però non si fa ingannare e pone il peso verso il basso, amplificando l'efficacia della presa di sottomissione! Damien urla dal dolore e fa vibrare la mano, ma ecco che Sanshkin entra nel quadrato con una sedia e la stampa sul Boom che è costretto a mollare la presa. Fatto ciò il dragone inizia a colpire entrambi i rivali con delle violente sediate, e una volta finita la tempesta di colpi, Sanshkin getta via la sedia per poi rialzare Damien e caricarlo in spalla per la sua temibile Dragon's Fire... No! The Demon Prince riesce a sgusciare via e ora va con un Low Blow a tradimento su Sanshkin che lo fa inginocchiare dal dolore! Damien non perde tempo e mette in posizione il mascherato per l'Apocalypse... No! BBB lo assale con un Roundhouse Kick alle spalle per poi abbrancarlo e schiantarlo repentinamente con la Cut To Black!!!

Immagine


Big Black Boom schiena... 1...2...3!

Spoiler:
NOOOOOOOOOOO!!! Sanshkin riesce a interrompere il pin gettandosi come può sui due rivali! BBB lancia un'occhiata d'odio all'avversario e ora lo va a prendere per la maschera per poi tentare anche su di lui la Cut To Black... No! Sanshkin lo spinge via per poi andare con un (Sic)!... No! Boom evita abbassandosi per poi andare con un'altra Big Black Stunner! Sanshkin non cade, ma barcolla vistosamente e ora Boom lo abbranca per la Cut To Black... Ma attenzione! Sanshkin lo solleva repentinamente sulle spalle e connette con un'improvvisa Dragon's Fire!!!

Immagine


Sanshkin schiena... 1...2...3!

















NOOOOOOOOOOO!!! Damien toglie Sanshkin da Big Black Boom e lo getta fuori dal quadrato per poi schienare lui... 1...2...3! 3!!! E' FINITA!!! DAMIEN HA VINTO!!!

Jessica: The winner of this match... DAAAAAAAMIIIIIIIIIIEEEEEEEEEEEEEEEEEEENNNNNNNNNNNNNN!!!

Il pubblico fischia sonoramente mentre Damien rotola immediatamente fuori dal quadrato evitando un furioso Sanshkin che era rientrato per aggredirlo. Damien si rintana sullo stage e arrivato li si getta a terra e inizia a ridere in maniera diabolica mentre Sanshkin è appoggiato alle corde e gli lancia minacce. E su queste immagini noi ci prendiamo una breve pausa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Ci troviamo nell'area interviste dell'arena con la nostra cara e deliziosa Ally Sullivan.

Immagine


AS:Date il benvenuto al mio ospite: Lance Murdock!

Vediamo entrare nell'inquadratura il confermato TMC Champion Lance Murdock, ancora in tenuta da combattimento. Sudato e provato dal match, un asciugamano attorno al collo, la cintura sulla spalla ed un ghigno sul volto.

Immagine


Fa un cenno d'assenso verso Ally e mentre l'ascolta getta uno sguardo su un monitor a guardare le azioni svolte finora in questo ppv.

AS:Lance, innanzitutto complimenti per la tua recente difesa. In molti, tra i fan, si stavano domandando il significato di alcune parole che hai riferito a Sean Morgan prima di chiuderlo nella tua sottomissione. Cosa sta a significare Blood Eagle?

LM:E' semplice, Ally. Durante questo match ho mostrato a Morgan e a tutto il mondo che Lance Murdock è in controllo. E' sempre in controllo. E Lance Murdock è capace di fare tutto, anche vincere un match lottando nel modo più lontano dai suoi standard ed imponendo il proprio dominio su quella bestia di Morgan. Perché Sean Morgan non è degno di essere considerato umano, mi sembra giusto quindi che abbia sofferto la "mutilazione del bestiame". Ma quella Cattle Mutilation rappresentava di più, rappresentava un'aquila del sangue.

Murdock ghigna lucidando la sua cintura.

LM:L'aquila del sangue è una tecnica di esecuzione usata dai norreni. Consisteva nell'estrarre le costole del giustiziato e riversarle sulla sua schiena, poggiandovi sopra i polmoni e il cuore. Nella mia testa quella Cattle Mutilation era la stessa cosa, sentivo tirare quelle costole sotto le mie mani. Sean Morgan è stato giustiziato e che sia da lezione per tutti, non conviene giocare col diavolo. Con le fiamme dell'inferno ti scotti di sicuro.

Lance Murdock si aggiusta la cintura, con un cenno della testa saluta Ally ed esce dall'inquadratura.

AS:Da qui è tutto, adesso proseguiamo con Nemesis!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine


E dopo una bella carrellata del pubblico che assiepa il Target Center di Minneapolis, carissimi amici telespettatori, siamo arrivati a uno dei momenti più attesi di questo favoloso pay-per-view della TWC. Tra pochi istanti infatti, i No More Heroes, formati dagli irriducibili Shawn Gates e Travis Miller, daranno l’assalto ai titoli di coppia, detenuti dai leggendari Leon Black e Sigfried Jaeger, ovvero i membri fondatori della League of Extraordinary Gentlemen, in questo che è il punto di arrivo e culmine di una faida fantastica durata due mesi.

Immagine


JR: Ladies and gentlemen, the following contest is a Tag Team Elimination Match and is for the TWC World Tag Team Championships!!!

Reazione rumorosa da parte del pubblico del Minnesota, accorso in massa per assistere a questa storica edizione di Nemesis! Dopo di che, il referee e Jessica si mettono in attesa dell’ingresso dei lottatori. I primi a entrare, come da prassi, saranno gli sfidanti. Le luci si spengono improvvisamente nel'arena.

Titantron ha scritto:
Gli eroi non esistono. Individui bugiardi,
ingannatori, il cui unico scopo è illudere le speranze di chi non riesce a rialzarsi da solo. Non abbiamo bisogno di eroi. Abbiamo bisogno di uomini. Uomini uniti contro chi si proclama al di sopra di essi.
Uomini uniti per distruggere gli ingannatori.
Gli eroi mentono. Gli eroi non servono. Gli eroi non esistono. Gli eroi sono morti.




Le luci si riaccendono, illuminando una macabra scena sullo stage. Impiccati con delle corde, penzolanti dal titantron, ci sono i corpi senza vita di Superman, Batman, Spiderman, Wonder Woman e Captain America, penzolanti al di sopra dello stage. Da sotto lo stage incomincia ad uscire una folla di uomini di tutte le altezze e le dimensioni, coperte da un mantello nero e una maschera di Guy Fawkes.

Immagine


La folla percorre lo stage, infierendo sui corpi senza vita degli eroi al passaggio, ricopre tutto lo stage e si avvia omogeneamente verso bordoring, andando ad occupare tutto il contorno del quadrato. Quando tutte le persone mascherate hanno pienamente occupato la zona, due uomini salgono sul quadrato, arrampicandosi sui paletti ed incrociando le braccia...

NO MORE!


L'urlo di battaglia travolge l'arena, portando i mascherati sul quadrato a togliersi la maschera.

ImmagineImmagine


I mascherati vanno ad occupare la parte del bordoring lontana dallo stage, mentre degli addetti rimuovono i corpi impiccati egli eroi. Alla fine, Shawn e Travis si piazzano sul lato lontano del ring rispetto allo stage, chiacchierando sommessamente tra loro, concentratissimi, in attesa dell’ingresso dei campioni di coppia, e spalleggiati dietro di loro dalla moltitudine di fan No More Heroes mascherati da Guy Fawkes. Ma ecco che le luci si abbassano tra il rumoreggiare della folla. Dopo alcuni secondi, ecco che sul titantron nero compaiono un paio di scritte in successione.

Titantron ha scritto:
«Noi non portiamo illusioni, noi non portiamo sogni. Essere un eroe non è nessuna di queste due cose. Essere un eroe è una aspirazione, che tutti devono avere. In tempi oscuri, il bisogno di eroi è enorme, e questi sono tempi oscuri. La League of Extraordinary Gentlemen è qui per questo, per dimostrare che tutti sono eroi.»

«Anche voi…»


Subito dopo le luci si accendono immediatamente, e parte la theme della League of Extraordinary Gentlemen tra il casino generale!



Vediamo stavolta sbucare sullo stage un nugolo di persone di ogni età e sesso, tutte con addosso la t-shirt ufficiale della League of Extraordinary Gentlemen, “I’m a Hero”, tra l’esultanza del pubblico. La folla pian piano riempie quasi tutto lo stage, poi eccola schiudersi e lasciar spazio all’American Kight, Leon Black, e all’European Hero, Sigfried Jaeger, i quali indossano la stessa maglia celebrativa.

ImmagineImmagine


Come di consuetudine, Jaeger saluta il pubblico e rivolge la taunt della BDK Inc. verso la telecamera, imitato dalla gente che lo circonda sullo stage. Poi però ecco calare il silenzio all’interno del Target Center, mentre l’attenzione si sposta su Black, che alza lentamente il pugno al cielo.

Booooooooooooooooooooooooooooooooooooooooom!


Boato tremendo del pubblico non appena Leon cala il braccio verso il basso! Che spettacolo! Ecco ora i TWC World Tag Team Champions scendere la rampa, seguiti dalla folla di eroici fan. Il Corvo e il Knight, una volta arrivati a bordo ring, si dirigono verso i gradoni d’acciaio, mentre il popolo di eroi si ammassa ai bordi del quadrato, fronteggiando il popolo di non eroi. Una volta saliti i gradoni, ecco che Jaeger balza dentro il ring, poi si volta e va ad arrampicarsi all’angolo, imitato da fuori da Black. Infine i due si slacciano i titoli di coppia dalla vita e li alzano trionfalmente al cielo. Dopo di che, Sigfried salta giù e Leon scavalca le corde, raggiungendo il compagno di team, mentre Jessica Rose si appresta a fare le presentazioni ufficiali.

JR: Introducing first, the challengers. For a combined weight of 510 pounds, from San Antonio, Texas, and Inverness, Scotland, they are the former two time TWC World Tag Team Champions, “The Ultimate Rebel” Shawn Gates and “The Child of Ice” Travis Miller… No! More! Heroeeeees!!!!!

Grande reazione del pubblico e salva di applausi da parte della fazione No More Heroes alle spalle di Gates e Miller, che annuiscono ai cori in loro favore. Dopo di che è la volta dei campioni in carica.

JR: And introducing the Champions. For a combined weight of 609 pounds. From Chicago, Illinois, and Ravensburg, Germany, they are the reigning, defending, Undisputed TWC World Tag Team Champions, “The Unglorified Legend” Leon Black and “The Best from the West” Sigfried Jaeger… The League of Extraordinary Gentlemeeeeen!!!!!

Altro boato da parte dei fan del Minnesota e ondata di applausi da parte della fazione League of Extraordinary Gentlemen per Black e Jaeger, che alzano al cielo nuovamente i propri titoli, avanzando verso gli sfidanti, che non disdegnano la sfida di sguardi, portandosi al centro del ring di fronte ai campioni. Subito dopo, ecco che le due masse di persone che si spartiscono equamente il territorio a bordo ring, iniziano a ritirarsi verso lo stage alla spicciolata, sgomberando l’area attorno al campo di battaglia. Nel frattempo sia Sigfried che Leon cedono le cinture al referee incaricato di dirigere l’incontro, poi si tolgono le magliette e le gettano verso il pubblico, così come Travis Miller dall’altra parte. Ed ecco che l’arbitro, ripreso in primo piano, alza i titoli di coppia tra gli applausi.

Immagine


Dopo di che cede le cinture a un official e va a fare il controllo di routine al ring gear dei quattro fenomeni che si affronteranno tra pochissimi istanti. Ci siamo signori, tutto è pronto per l’inizio di questo Dream Match assoluto che riassume due anni di vita della categoria di coppia della TWC. Le leggende viventi della Leaugue of Extraordinary Gentlemen si confermeranno come potenza dominante della categoria, oppure la spunteranno i No More Heroes, conquistando per la terza volta i Tag Titles, record assoluto nella Total Wrestling Corporation? Lo scopriremo tra poco… Atmosfera incredibile! Tensione alle stelle! Triplice rintocco della campanella! Here. We. Go!!!


Immagine

**TWC World Tag Team Championship Elimination Match**

League of Extraordinary Gentlemen (c) vs. No More Heroes


Ed ecco che Sigfried Jaeger e Travis Miller si posizionano ai due angoli opposti, pronti a combattere. Leon Black e Shawn Gates invece si posizionano sull’apron, attenti alla situazione. Il tedesco e lo scozzese si guardano da lontano, per poi avvicinarsi al centro del ring. Il tedesco alza una mano per una prova di forza, e Miller annuisce, intrecciando la sua mano destra in quella sinistra di Sigfried. I due lentamente intrecciano anche l’altra mano e poi iniziano a spingere. Travis riesce a prendersi il vantaggio abbassando le braccia del suo avversario ed iniziando a spingerlo verso le corde. Jaeger cerca di ribaltare la situazione, girando Travis e appoggiandolo il suo avversario contro le corde. Miller Improvvisamente però lascia andare Jaeger e lo chiude in una Side Headlock. Il tedesco colpisce con una manata lo stomaco del suo avversario, per poi provare a lanciarlo, ma Travis si ancora alle corde con una gamba, impedendo al suo avversario di liberarsi, per poi lanciarlo a sua volta. Sigfried rimbalza sulle corde dall’altra parte del ring, per poi caricare in direzione di Travis. SACRIFICE! Poderosa testata in pieno petto, che stende Sigfried, facendolo rotolare al tappeto. Il Child of Ice mette subito in chiaro che non si scherza, barcollando indietro un passo e poi guardando Sigfried che si sta rialzando. Lo scozzese annuisce, partendo in corsa verso il tedesco, che si rialza e lo colpisce con un Bicycle Knee, lasciandolo stordito un istante, per poi colpirlo con un Spinning Elbow Smash. Travis fa un passo indietro e Sigfried lo colpisce con un Forearm Smash. Questa volta è lo scozzese a cadere a terra, e Sigfried annuisce, facendo segno al suo avversario di rialzarsi. Miller lo osserva, poi si aggrappa alle corde e si rimette in piedi. Travis si butta di nuovo verso il suo avversario, chiudendosi in un clinch. I due iniziano a spingere il più forte possibile, rimanendo bloccati a centro ring per qualche istante, finché Sigfried si butta a terra sulla schiena, proiettando con una presa di Judo il suo avversario e facendolo rotolare dietro di sé. Travis si rialza immediatamente e carica verso il Best From the West, che però si abbassa evitando un braccio teso e poi colpisce il suo avversario con un Deutsche Uppercut, mandandolo a rimbalzare alle corde. Miller sfrutta il rimbalzo per colpire il suo avversario con un braccio teso e per buttarsi alle corde di nuovo. Lo scozzese rimbalza, ma Sigfried si è alzato.

Immagine


Jaeger Neckbreaker! Il tedesco ha preso sulle sue spalle il suo avversario e lo ha steso con un bellissimo Neckbreaker. Il tedesco copre subito. 1… Miller alza subito la spalla, mettendosi in ginocchio. Sigfried lo guarda e poi lo colpisce con un pugno, ma Travis risponde immediatamente, e i due iniziano a scambiarsi colpi a terra, rialzandosi lentamente, fino a quando non arrivano entrambi a stare in piedi, e Sigfried afferra per un braccio il suo avversario, lanciandolo con una Irish Whip verso il suo angolo. Travis salta sulla seconda corda e poi salta indietro, evitando la carica del tedesco e facendo una capriola all’indietro. Jaeger si gira e riprende a correre verso Miller, che però lo evita e lo manda a sbattere contro l’angolo dei No More Heroes. Il Child of Ice carica e connette uno Shoulder Block su Jaeger, per poi buttarsi di nuovo alle corde. Sigfried si rialza e si butta a terra davanti a Miller e lo scozzese è costretto a saltarlo, per poi rimbalzare dall’altra parte. Braccio teso di Sigfried, che viene schivato dal suo avversario, che rimbalza ancora e poi connette un Dropkick. Travis si rialza immediatamente e afferra per la testa il suo avversario, portandolo in un angolo neutro e colpendolo con una spallata nello stomaco, per poi metterlo a sedere sulla terza corda. Lo scozzese colpisce con un pugno il volto del suo avversario, per poi arrampicarsi a sua volta. Il tedesco però risponde a sua volta con dei pugni, e i due iniziano a combattere ad alta quota scambiandosi colpi, fino a che Jaeger non riesce a ribaltare la situazione, mettendo Miller a sedere sulla terza corda e mettendosi in piedi sulla seconda. Travis viene afferrato in una Cravate. Il tedesco prova a proiettarlo con un lancio, ma Miller si aggrappa alle corde, e poi inizia a rispondere con una serie di pugni, che costringono il Best From the West a rinunciare al lancio. Questo permette a Miller di afferrare una gamba di Jaeger e sollevarlo.

Immagine


Super Regret! Miller non riesce a tenere la gamba del suo avversario, quindi procede a coprirlo con uno schienamento laterale. 1… 2… Sigfried alza la spalla. Lo scozzese lo rialza subito e lo afferra per una seconda Regret. L’European Hero però con l’altra gamba calcia Miller e lo spedisce indietro, facendo una capriola indietro e arrivando al suo angolo. Tag per Black. La League of Extraordinary Gentlemen decide di mettere in campo il suo membro più fresco, ma Travis si volta verso Shawn e annuisce, rassicurandolo. Lo scozzese parte in corsa verso il gigante, che lo blocca subito, chiudendolo in un clinch. Travis prova a respingere l’avversario, ma nonostante i lodevoli sforzi è il campione di coppia a prevalere, spingendolo indietro e costringendolo a fare una capriola. Miller si rialza subito e parte di nuovo in corsa, ma Black lo afferra e lo proietta con una Japanese Armdrag. Miller si rialza subito, tenendosi la schiena, e parte di nuovo, per poi essere costretto ad eseguire una capriola per evitare un diretto del gigante. Leon si è messo in posizione di guardia e sorride benevolo in direzione di Travis, che si passa una mano nei capelli, osservando l’American Knight che si muove come un boxeur. Travis parte nuovamente, cercando di andare ad afferrare una gamba del suo avversario, ma questi dirige un fulmineo destro al volto dello scozzese. Ancora una volta il Child of Ice scarta per evitare il colpo, evitandolo di appena un soffio, e Leon sorride nuovamente. Travis annuisce, battendosi una mano in testa e caricando nuovamente. Il membro dei No More Heroes passa sotto il primo pugno e riesce ad afferrare la gamba sinistra del suo avversario, ma questo improvvisamente lo afferra per il busto, per poi buttarlo a terra, per poi appoggiarlo a terra, impedendogli di rialzarsi. Il gigante passa rapidamente a bloccare un braccio del suo avversario, torcendolo dietro la schiena di Miller. Travis però gira su sé stesso, riuscendo a riportare il braccio in posizione normale e iniziando a rimettersi in piedi. Black si rialza con lui, tenendogli il braccio bloccato. Miller quindi fa una capriola in avanti, per poi rialzarsi e passare sotto il braccio del suo avversario, eseguire una ruota e atterrare di nuovo in piedi, colpire con il braccio libero il braccio di Black che lo blocca e liberarsi. Applausi per Travis, che però viene colpito in pieno volto da un pugno del gigante. Travis fa un passo indietro, poi risponde con un sinistro, che viene parato dal suo avversario, che risponde con un destro. Miller barcolla indietro, ma risponde con un calcio alla gamba sinistra del suo avversario. Leon non si muove e risponde con un sinistro, e poi un destro, e poi un Uppercut. Miller barcolla all’indietro, poi improvvisamente scatta in avanti. Sacrifice! Black fa un passo indietro ma non cade, e risponde con un Heart Punch. Miller sembra non sentirlo nemmeno e colpisce con un Forearm Smash Black in pieno volto, poi parte per una seconda Sacrifice, ma si appoggia con la fronte al petto del suo avversario. Miller sembra svenuto, e a quanto pare l’Heart Punch ha avuto il suo effetto. Leon afferra per le spalle il suo avversario e lo spinge via.

Immagine


In Memoriam! Miller crolla a terra, e la Unglorified Legend si lascia cadere sul suo avversario. 1… 2… Colpo di reni. Travis evita l’eliminazione e sembra essere tornato cosciente, gli occhi ancora leggermente lucidi. Leon si rialza e si scrocchia il collo, mentre Travis si appoggia alle corde e si tira lentamente in piedi, avvicinandosi all’angolo e dando il cambio a Shawn Gates. Il texano passa lentamente sotto la terza corda ed entra sul ring, andando faccia a faccia con il gigante. I due si osservano per qualche secondo, poi Shawn colpisce con una Chop il petto del suo avversario, annuendo. Black annuisce a sua volta, colpendo Shawn con un pugno direttamente al volto. Il texano indietreggia, massaggiandosi la fronte, per poi rispondere con un Forearm Smash e poi un’altra chop. Leon risponde nuovamente con un pugno, ma Shawn non demorde e connette una serie di pugni allo stomaco dell’avversario, per poi lanciarlo con una Irish Whip, ribaltata dal gigante. Shawn rimbalza alle corde, poi si getta sul suo avversario con un Forearm Smash, ottenendo solo di farlo spostare un passo indietro. Gates si butta nuovamente alle corde, connettendo un altro Forearm Smash e portando Leon a toccare con la schiena le corde dietro di lui. Il texano nuovamente lancia con una Irish Whip il suo avversario, questa volta con pieno successo. Black rimbalza alle corde e Gates lo colpisce con un Reverse Atomic Drop. Il texano poi scatta verso le corde e salta sulla seconda corda.

Immagine


Lucky Strike! Il campione di coppia barcolla, e Shawn salta ancora sulla seconda corda. Lucky Strike! Black cade in ginocchio, e Shawn salta una terza volta. LUCKY STRIKE! Black cade a terra, e Shawn si tuffa a schienare. 1… Black sbalza via il suo avversario, mettendosi a sedere. Shawn si rialza subito, facendo un inchino in direzione del suo avversario, e Leon si rialza a sua volta, sorridente. Il campione traccia una linea con il piede, sorridendo al suo avversario e indicandogli di farsi sotto. Shawn annuisce e si avvicina, ma viene colpito da un pugno nella milza. Shawn indietreggia, tenendosi il fianco, poi parte ancora alla carica, ma viene fermato da un sinistro sul volto. Il texano indietreggia di nuovo, passandosi una mano sul volto, per poi saltare verso il suo avversario, che lo prende al volo, chiudendolo in un Bear Hug. Il campione sbatacchia il suo avversario, impedendogli di appoggiare i piedi sull’interno delle sue ginocchia. Il texano cerca di inarcare la schiena per liberarsi, ma la presa è troppo stretta, quindi inizia a colpire con dei pugni il viso del suo avversario. Black però stringe immediatamente di più, interrompendo i tentativi del suo avversario di liberarsi. Shawn si lascia sfuggire un ringhio, poi inizia a colpire il suo avversario con delle gomitate sul volto. Lentamente Shawn riesce a calmare l’abbraccio del suo avversario, riuscendo finalmente ad appoggiare i piedi sull’interno delle ginocchia del gigante. Shawn continua a colpire sul viso la Unglorified Legend, arrivando a toccare il terreno. Il texano riesce a liberarsi, e poi lancia il suo avversario con una Irish Whip, mandandolo ad impattare contro l’angolo dei No More Heroes. Shawn carica e salta sulla seconda corda iniziando a colpire con dei pugni sul viso. Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette, otto, nove, Black improvvisamente afferra Shawn in posizione di Powerbomb e corre verso l’angolo della League.

Immagine


The Kindling! Shawn crolla a terra, e Leon concede a Sigfried il cambio, e il tedesco salta sul ring, andando a coprire Shawn. 1… 2… No. Colpo di reni dello sfidante. Il tedesco si mette in ginocchio, una espressione imperscrutabile in volto, poi si rialza tirando con sé Shawn. Il tedesco si passa una mano nella barba, poi indica le corde, per poi fare la sua tipica taunt. Jaeger lancia Gates alle corde, per poi colpirlo con la Bliztkrieg! No, Shawn passa sotto la gomitata, evitandola, e afferra Sigfried per la schiena, correndo poi verso le corde. I due rimbalzano e Shawn tenta un Roll Up. Il Best from the West però si aggrappa alle corde, evitando di farsi trascinare a terra, per poi girarsi e tentare di colpire il suo avversario con un Soccerball Kick. Gates si lascia cadere a terra con la schiena, evitando il colpo, poi si rimette in piedi e colpisce il suo avversario con un Forearm Smash. Sigfried barcolla, ma risponde subito con con un Backfist of the Hero, che manda in ginocchio il suo avversario. Il tedesco afferra istantaneamente per la testa il suo avversario e lo gira per un Neckbreaker, ma Shawn compie un altro giro, portando Sigfried in posizione di DDT, connettendola. Il texano si rialza, passandosi una mano nei capelli e osservando Sigfried a terra. Shawn si dirige subito verso l’angolo dei No More Heroes, arrampicandosi sulla terza corda il più rapidamente possibile, probabilmente per il suo tipico Still Unbroken. Il texano guarda verso il ring, ma Sigfried si è già alzato e sta correndo verso di lui. Shawn salta, evitando il tedesco in corsa, che viene colpito da una Springboard Spear di Miller, che si è preso il cambio al volo. Travis rialza il suo avversario all’istante, caricandoselo sulle spalle, e si dirige verso il centro del ring, mentre Shawn si butta alle corde.

Immagine


Kryptonite! Travis va a coprire il campione. 1… 2… 3… NO! Spalla alzata per Jaeger, che evita l’eliminazione. Miller si rialza e parla un istante con Shawn, che annuisce. I due afferrano per la testa il tedesco e se lo posizionano per un Double Suplex. Il tentativo di sollevamento non va però a buon fine, visto che Sigfried riesce a rimanere ancorato al terreno, per poi iniziare a colpire i suoi avversari con dei colpi al volto. I No More Heroes sono costretti a fare qualche passo indietro, per poi caricare in contemporanea con un braccio teso. Sigfried si butta sotto le braccia dei suoi avversari, facendo una capriola e rialzandosi in piedi con il paletto alle spalle. I No More Heroes caricano verso il campione di coppia, che improvvisamente si abbassa. Springboard Crossbody! Leon Black precipita sopra i suoi avversari, avendo preso il cambio dal suo compagno. Il gigante fa una capriola all’indietro e si rialza, appoggiandosi all’angolo opposto a quello in cui c’è Sigfried. I due si guardano e annuiscono, mentre i No More Heroes si stanno rialzando, proprio in mezzo a loro. La League of Extraordinary Gentlemen parte per la Line of Resistance. Connessa! NO! Shawn e Travis si spingono via a vicenda, evitando la combinazione di Superkick e Discus Bigboot dei campioni di coppia. I No More Heroes si buttano direttamente verso i loro avversari, Shawn su Sigfried e Travis su Leon, lanciandoli ai due angoli opposti con due Irish Whip. I due poi si appoggiano sui loro avversari, bloccandoli agli angoli. I due si guardano da lontano, poi iniziano a correre uno verso l’altro. Arrivati a metà si afferrano a vicenda per il braccio sinistra, facendo un giro e tornando da dove sono venuti, ancora più veloci di prima, connettendo due Corner Splash in stereo. I No More Heroes però non si fermano, e corrono di nuovo uno verso l’altro, questa volta però passandosi a fianco e saltando verso l’angolo. Stereo Monkey Flip. I due campioni di coppia atterrano di schiena, rialzandosi subito e andando a toccarsi i palmi delle mani a vicenda, per poi spingersi indietro, facendo una capriola ed evitando i loro avversari che stavano caricando con delle Clothesline. Travis e Shawn si fermano a pochi centimetri l’uno dall’altro, voltandosi e venendo spinti uno contro l’altro. Travis però afferra per le braccia Gates, piegandosi in avanti e facendogli fare una capriola sulla sua schiena, per poi girarsi dietro di sé. Shawn carica verso Sigfried, mentre Miller viene caricato da Black. Il gigante afferra per la testa e lo lancia verso le corde, mentre Shawn ha fatto lo stesso su Jaeger, solo che in senso speculare. Travis e Jaeger rimbalzano e caricano con una Clothesline, ma lo stesso fanno Gates e Leon.

ImmagineImmagine


Double Double Clothesline, e tutti e quattro i lottatori cadono a terra in contemporanea! I campioni e gli sfidanti sono a terra, tutti a pochi passi l’uno dall’altro, quando improvvisamente eseguono tutti un Kip Up in stereo! Boato del pubblico, mentre i quattro vanno faccia a faccia a millimetri l’uno dell’altro. La League of Extraordinary Gentlemen e i No More Heroes si squadrano in silenzio, mentre il pubblico è in delirio. Black si passa una mano sulla barba, mentre gli altri si sistemano i capelli un istante, prima di iniziare a scambiarsi pugni, Shawn su Leon e Travis su Sigfried. I quattro si scambiano colpi fino ad allontanarsi, e Jaeger e Black riescono lentamente a prendere il vantaggio, riuscendo ad aprire la guardia degli sfidanti. Il gigante colpisce con dei pugni al costato Shawn, mentre l’European Hero sta colpendo con delle gomitate lo scozzese. Il tedesco poi afferra per la testa Travis, in posizione di Suplex, cercando di sollevarlo, ma questo si dimena e gli impedisce di farlo. Sigfried annuisce e tenta nuovamente il sollevamento, andando a vuoto ancora una volta, quando improvvisamente è Miller a sollevarlo da terra, sollevandolo e poi facendolo rimbalzare con le gambe sulla terza corda, connettendo un Bouncing Suplex. Sigfried rimane a terra, ma dall’altra parte del ring Black ha afferrato per il collo Shawn, e sta tentando di connettere una Requiem. Travis se ne accorge e carica verso il suo compagno di tag, ma appena arriva viene fermato dal gigante, che afferra al collo anche lui, preparandosi per una Double Requiem. I No More Heroes però iniziano a colpire le braccia del gigante, riuscendo a liberarsi, per poi colpirlo con un doppio calcio allo stomaco. Black si piega, e i due lo afferrano per un Double Suplex. Travis e Shawn provano a sollevare il loro gigantesco avversario, ma questi non si muove di un millimetro, per poi spingere via entrambi ed afferrarli al collo di nuovo. Shawn però riesce a liberarsi di nuovo, facendo un passo indietro e preparandosi per il Gatykick, quando improvvisamente viene afferrato al collo da Sigfried.

Immagine


Stereo Requiem! Sigfried Jaeger è arrivato giusto in tempo per dare una mano a Black. La League of Extraordinary Gentlemen riesce a stendere gli sfidanti, e i due annuiscono, mentre il gigante rialza Travis Miller, posizionandolo in posizione di Wheelbarrow, pronto per la Dream Team. Il gigante si avvicina a Sigfried, che afferra Travis in posizione di Double Underhook DDT, e sta per partire, quando Shawn lo colpisce con un Jumping Elbow Smash, per poi rialzarsi con un Kip Up e caricare in direzione di Black, che ha lasciato cadere lo scozzese. I due impattano, colpendosi con dei pugni, ma improvvisamente Shawn connette un Enziguri Kick, stordendo il gigante. Shawn comincia a colpire il suo avversario con delle Chop al petto, per poi girarsi e connettere un Forearm Smash su Sigfried che si era rialzato. Sigfried rotola verso l’apron, mentre Black gira di colpo Shawn e lo colpisce con un diretto, mandandolo a barcollare all’indietro. The Rebel prova a recuperare l’equilibrio, e colpisce con un destro direttamente sul naso di Black. Il gigante barcolla a sua volta all’indietro, iniziando a sanguinare. Shawn carica ancora, ma Black lo afferra per un Tilt-a-Whirl Backbreaker. Il gigante fa girare Shawn, ma il texano riesce ad atterrare in piedi, per poi spostarsi, permettendo a Miller di colpire con una Sacrifice Black, mandandolo a terra. Miller barcolla all’indietro, ma ecco arrivare Sigfried, che carica il texano colpendolo con una serie di gomitate al volto, per poi concentrarsi su Travis che si è fatto sotto a sua volta. Il tedesco riesce a tenere a bada per qualche secondo i No More Heroes, quando improvvisamente Travis connette l’ennesima Sacrifice. Sigfried barcolla all’indietro e viene sollevato da Shawn in posizione di Texas Piledriver. Ma anche Black si è rialzato e si dirige verso il compagno di tag, quando Miller lo colpisce allo stomaco con un calcio e lo solleva nella stessa posizione di Jaeger. I due sfidanti si guardano e annuiscono.

ImmagineImmagine


Stereo Texas Piledriver! I campioni di coppia impattano duramente al tappeto, e gli sfidanti rimangono seduti qualche secondo a riprendere fiato, finché Travis non si rialza e si avvicina a Shawn, porgendogli la mano per rialzarsi. Gates annuisce e si rimette in piedi. I due poi si dirigono verso Black, iniziando a rialzarlo. Il gigante però è a peso morto, e i No More Heroes devono sforzarsi parecchio prima di riuscire a rimetterlo in piedi. Il gigante viene finalmente riportato in posizione eretta, e Miller gli passa dietro, chiudendolo in posizione di Full Nelson. Tutto è pronto per la Gates of Ice. Shawn fa un passo indietro e parte per il Superkick, ma Sigfried colpisce con un Chop Block la gamba di Miller, facendolo abbassare. Il Superkick passa appena sopra la testa di Black, non colpendo nessuno. Sigfried prova a rialzarsi, ma viene investito immediatamente da una serie di colpi di Shawn, che gli impediscono di rimettersi in piedi. Il texano riesce a portare all’angolo il tedesco, e lo solleva, mettendolo a sedere sulla seconda corda. Shawn colpisce con un ulteriore pugno il suo avversario, poi lo afferra per la testa ed inizia ad arrampicarsi a sua volta. Lo sfidante arriva sulla seconda corda, poi afferra il braccio sinistro del campione e se lo passa intorno al collo, pronto per un Superplex. Superstar Sigfried Jaeger però risponde con dei pugni nel costato, evitando di farsi lanciare. Il tedesco continua a colpire con una serie di Forearm, evitando di essere proiettato, e poi cerca di spingere giù il proprio avversario, quando arriva di corsa Travis Miller, che lo colpisce a sua volta con una serie di pugni al viso, per poi arrampicarsi a sua volta. I No More Heroes sono pronti per un Double Superplex. Ma ecco arrivare anche Leon Black, che si piazza in posizione di Double Powerbomb.

Immagine


Powerbomb Double Superplex Combo! Impatto tremendo per tutti i lottatori in gara, che si ritrovano a terra contemporaneamente, mentre il pubblico canta il proprio apprezzamento. Sigfried e Shawn rotolano fuori dal ring, mentre i due uomini legali rimangono sul quadrato, distrutti. Il primo a rialzarsi è proprio la Unglorified Legend, che osserva Miller e poi lo rialza, afferrandolo per la Mark of the Veteran. Lo scozzese però si aggrappa alle corde, evitando di farsi sollevare e iniziando a colpire il suo avversario con una serie di gomitate con il braccio libero. Black lo lascia andare e si allontana di un passo, e Miller carica in corsa. Mark of Light! Praticamente senza alcuna transizione Black connette un Northern Lights Suplex, afferrando il suo avversario che lo caricava in corsa. Il campione mantiene il pin a ponte. 1… 2… Shawn si butta e rompe lo schienamento. Il texano ha appena aiutato il proprio compagno di tag a liberarsi da una situazione spinosa, e ora afferra Black per la testa, per poi mandarlo alle corde con una Irish Whip. Il gigante rimbalza e poi evita un braccio teso, per poi connettere una Running Clothesline. Black continua a correre e rimbalza di nuovo. Discus Clothesline su Miller che si è alzato. Il gigante continua ancora a correre, rimbalza e connette una Double Jumping Clothesline, investendo entrambi i suoi avversari. The Knight si rialza, lasciando andare un potente urlo, per poi arrampicarsi sulla terza corda e fare segno ai suoi avversari di rialzarsi. I No More Heroes eseguono, ignari del pericolo, e vengono travolti da una Flying Clothesline. G.O.L.I.A.T.H. Protocol connessa! Il gigante annuisce e afferra per la testa Miller, per poi lanciarlo all’angolo. Il gigante annuisce e connette cinque Corner Uppercut di fila. Renzokuken! Il gigante fa un passo indietro. SACRIFICE! Miller colpisce con una violentissima testata il gigante, ed entrambi i lottatori crollano a terra, tenendosi il volto. Quando i due si tolgono le mani dal volto possiamo vedere come entrambi stiano sanguinando piuttosto copiosamente. Black da un taglio sopra il sopracciglio destro, mentre Miller da uno al centro della fronte. Il gigante rotola verso il suo angolo, mentre Miller lentamente cerca di comprendere dove si trova. Lo scozzese si rimette lentamente in piedi, barcollante, e cerca di raggiungere il gigante, ma questi ha dato il cambio a Jaeger, che entra nel ring e travolge Travis con un Discus Big Boot. Il tedesco poi si volta verso Shawn Gates. GATYKICK! Jaeger crolla a terra, seccato dalla manovra migliore del Ribelle, che crolla a sedere, stanco. Shawn annuisce, poi si rialza e va a controllare la situazione di Travis, che si tiene la fronte e ha i capelli e la barba che stanno iniziando a diventare appiccicosi per il sangue. Gates lo afferra per una spalla e lo rimette in piedi, quando entrambi vengono sollevati da Black, che se li carica sulle spalle ed inizia a girare su sé stesso. Airplane Spin! Black compie sedici giri, poi Sigfried carica e connette un Jumping Knee Strike direttamente alla testa dei due sfidanti, mandando entrambi a terra. Shawn rotola fuori dal ring, mentre Travis si appoggia ad uno dei due angoli neutri. Black si afferra la gomitiera che porta al braccio destro e la rivolta, estraendo il lato bianco, per poi connettere sei Corner Uppercut e un Running Corner Uppercut. Bottom of the Heart! Travis barcolla in avanti, e Black fa un passo indietro, mentre Jaeger annuisce. I due partono in contemporanea. Line of Resistance! Miller è ancora in piedi, ma Black lo afferra in posizione di Wheelbarrow.

Immagine


DREAM TEAM! DREAM TEAM! Black rimane a proteggere lo schienamento, mentre Sigfried copre. 1… 2… 3… Travis Miller è eliminato! NO! TRAVIS MILLER HA ALZATO LA SPALLA ALL’ULTIMO ISTANTE! Non è possibile! Lo scozzese è rimasto nel match! Sigfried si mette le mani nei capelli e chiede conferma all’arbitro, mentre Black si è messo a sedere, gli occhi appannati. Sigfried si avvicina al suo compagno di tag e lo afferra per le spalle, parlandogli nell’orecchio e cercando di aiutarlo ad alzarsi. The Knight si passa una mano sulla fronte, poi annuisce e cerca di rialzarsi, le gambe molli. Fuori dal ring, nel frattempo, Shawn si è rimesso in piedi, e osserva Travis Miller dentro il ring, che è riuscito a rotolare fino all’apron. Il texano lentamente rotola dentro il ring, osservando Jaeger. Il tedesco è riuscito a portare Black all’angolo, ma questi non è ancora riuscito a ritornare sull’apron. The Knight viene appoggiato lì, e si siede a terra, ancora non del tutto cosciente. Shawn sta copiosamente sanguinando dal padiglione auricolare sinistro, quello dove ha preso la ginocchiata di Sigfried, e si sincera delle condizioni di salute del suo compagno, prima di voltarsi verso Sigfried e fargli segno di farsi sotto. Il tedesco annuisce e carica in direzione del suo avversario, che però lo solleva e lo catapulta contro le corde di collo. Stun Gun! Sigfried barcolla in avanti, e Shawn lo solleva. Inverted Atomic Drop. E poi ancora, ed ancora. Wanted! Sigfried barcolla, e Shawn lo afferra, stendendolo con un Flatliner. Dead or Alive! Shawn si aggrappa alle corde e si rialza, osservando di nuovo Travis. Il texano poi guarda il paletto e si arrampica di nuovo, il più velocemente possibile. Shawn annuisce, prendendo le misure. The Rebel spicca il volo. Still Unbroken! Flying Elbow Drop a segno! Gates lentamente si rialza e si avvicina a Miller, afferrandolo per un braccio e trascinandolo verso Sigfried. Lo sfidante appoggia Travis sul petto di Jaeger, e l’arbitro scatta a contare. 1… 2… 3… NO! Sigfried alza una spalla. Shawn non ci crede, e si mette una mano nei capelli, aggrappandosi alle corde con l’altra. Travis Miller rotola nuovamente sull’apron, tenendosi la fronte sanguinante, e Shawn osserva Sigfried, gli occhi spalancati. Shawn poi annuisce, dirigendosi verso l’angolo dei No More Heroes e appoggiandocisi con la schiena, aspettando che Sigfried lentamente riesca a ottenere nuovamente la posizione eretta. Il Ribelle annuisce, come se stesse pensando fra sé e sé, fino a quando il Best from the West non è in piedi. Shawn scatta. Gatykick! NO! Sigfried si abbassa, evitando il colpo, e afferra Shawn per un German Suplex. Shawn però non ci sta e connette con un Elbow Smash all’indietro, liberandosi di Sigfried, poi lo colpisce con un calcio nello stomaco e si butta alle corde, connettendo uno Scissor Kick. Texan Guillottine! Sigfried crolla a terra, e Shawn si rialza appoggiandosi alle corde. CLOTHESLINE! Leon Black connette un braccio teso e butta fuori dal ring il texano, che riesce ad atterrare appena in piedi, stordito. Il gigante, spinto dall’adrenalina, si butta alle corde dall’altra parte del ring e poi si getta con un RunAway Dive! MA TRAVIS MILLER LO INTERCETTA DALL’APRON, COLPENDOLO CON UN FLYING KNEE STRIKE! I due impattano in volo, in uno scontro a dir poco spaventoso, cadendo fuori dal quadrato. Travis Miller ha appena usato il proprio corpo per abbattere Leon Black, e ora i due sono fuori dal ring, distrutti. Black immobile, prono, mentre Miller si muove appena, la testa che gli trema. Shawn crolla a terra, abbracciando lo scozzese e aiutandolo a mettersi in piedi. Travis non sembra in grado di camminare, completamente abbandonato nelle braccia di Shawn, ma poi dice qualcosa al compagno di tag, che lo osserva per un istante, prima di annuire. Shawn appoggia Travis al tavolo dei commentatori, poi si dirige verso Black, iniziando faticosamente a sollevarlo. Dopo diversi secondi riesce a metterlo in piedi e a trascinarlo al Child of Ice, che è finalmente riuscito a mettersi in piedi. Travis annuisce, poi prende Black in posizione di Full Nelson. Shawn fa un passo indietro, respirando a fondo.

Immagine


GATES OF ICE! ATTRAVERSO IL TAVOLO DEI COMMENTATORI! Terribile impatto, e il tavolo crolla sotto il peso del gigante, che rimane riverso a terra, mentre inizia a sanguinare anche dalla nuca. I No More Heroes osservano un istante la scena, poi Miller dà una pacca sulla spalla a Shawn, girandosi verso il ring. Il texano annuisce e sale sull’apron a sua volta, mentre Miller rotola dentro il quadrato. Sigfried, nel frattempo, è appena riuscito a rimettersi in piedi, e guarda da lontano il suo compagno di tag, che sta venendo soccorso dai paramedici. Il tedesco annuisce, passandosi una mano nei capelli. Sigfried si trova nella peggiore situazione possibile, due contro uno, e si concentra immediatamente verso i No More Heroes. Travis nel frattempo si è appoggiato alle corde, e osserva il suo avversario di War of Change I, sistemandosi i capelli vermigli per evitare che gli vadano negli occhi. Sigfried annuisce, poi si getta verso lo scozzese, tentando di colpirlo con una Clothesline. Travis si abbassa, evitando il colpo e afferrando Jaeger per le gambe lo manda a terra. Travis si mette in posizione di monta ed inizia a colpire con dei pugni il suo avversario, ma Sigfried si gira subito, ribaltando le posizioni ed iniziando a colpire a sua volta. Travis subisce per qualche istante, poi ribalta la posizione ancora una volta, tornando in vantaggio e scaricando pugni sul volto del suo avversario. Sigfried riesce finalmente a liberarsi e si rialza, ma lo scozzese lo afferra subito da dietro e lo trascina in un Roll Up. 1… 2… Sigfried ribalta lo schienamento. 1… 2… Miller si libera, ributtando in piedi Sigfried, che lo afferra per la testa e connette una fulminea Snap DDT. Il tedesco si rialza il più rapidamente possibile e afferra per i capelli Travis Miller, rialzandolo in piedi. Il Child of Ice ha le gambe molli, e il Best from the West lo afferra per un Neckbreaker, per poi lasciarlo andare all’improvviso e girarsi, connettendo un Elbow Smash. Oden’s Blade! Miller crolla a terra e Sigfried lo gira subito, cercando di coprirlo il più rapidamente possibile. 1… 2… 3… NO. Kickout disperato di Travis, che si salva ancora una volta. Il tedesco rimane a terra a prendere fiato, mentre Miller cerca lentamente di spostarsi verso il suo angolo. Sigfried si rimette in piedi a fatica, afferrando il suo avversario e impedendogli di andare a prendersi il tag dal compagno. Il tedesco porta Miller al centro del ring, poi lo rimette in piedi, indicando le corde. Sigfried lancia Miller alle corde. Blitzkrieg! NO! Miller evita la manovra più letale di Sigfried ancora una volta, e gli passa alle spalle, per poi colpirlo con un Roundhouse Kick. Sigfried barcolla indietro, andando ad appoggiarsi alle corde, e Travis lo raggiunge, appena in grado di stare in piedi. Lo scozzese colpisce con una Chop il petto del suo avversario, poi crolla in ginocchio, pulendosi gli occhi dal suo stesso sangue. Travis si rimette in piedi, afferrando per un braccio il suo avversario e lanciandolo con una Irish Whip. Sigfried rimbalza dall’altra parte del ring, ma evita un braccio teso dello scozzese, passando sotto la Clothesline ed afferrando la mano. Sigfried blocca l’arto di Miller in posizione di Hammerlock e connette una DDT.

Immagine


Gegen Monstrum! Sigfried pianta a terra il suo avversario, per poi appoggiare un braccio sul petto dello scozzese. 1… 2… 3… Sigfried viene trascinato via da Shawn, che lo toglie dallo schienamento. Il texano salva il compagno dalla eliminazione, appoggiandosi poi alle corde. Gates si asciuga la fronte, per poi tornare sull’apron, mentre Sigfried è rotolato fino alle corde, e scuote la testa, osservando che anche Miller si sta rimettendo in piedi. Jaeger afferra la terza corda e si rialza, appoggiandosi all’angolo che era della League of Extraordinary Gentlemen, aspettando l’occasione giusta. Il tedesco attende che Miller si sia rialzato, poi parte in corsa. Nibelungen Nacht! Discus Big Boot a segno! NO! Miller si è abbassato appena in tempo, quasi crollando in ginocchio, e ora si rialza, buttandosi alle corde e sorprendendo il suo avversario con una Cut Down To Size! Running STO a segno! Miller guarda verso il suo angolo ed inizia a strisciare, verso Shawn che lo incita. Lo scozzese non ha nulla fra sé e il cambio, e riesce a darlo con facilità, permettendo a Gates di entrare sul ring. Il texano salta sul ring e colpisce Sigfried che si stava rialzando con un Lariat, gettandolo nuovamente a terra. Shawn annuisce, afferrando la gamba destra del tedesco e colpendola con una gomitata, per poi eseguire una Leg DDT. Shawn ha deciso di eliminare Sigfried pezzo per pezzo, e sembra deciso a farlo il più rapidamente possibile. The Rebel rialza il tedesco e lo solleva per una Leg Breaker, che va perfettamente a segno. Sigfried crolla a terra, tenendosi la gamba destra, e Shawn si rialza, asciugandosi il sudore dalla fronte. Il texano blocca Sigfried in una presa alla gamba, iper estendendogliela, e Jaeger si lascia sfuggire un urlo di dolore. Shawn annuisce, applicando ancora più pressione, ma lentamente Jaeger sta cercando di raggiungere le corde. Shawn se ne accorge e si butta a terra, facendo sbattere la gamba del suo avversario al tappeto. The Rebel si rialza, trascinando il suo avversario lontano dalle corde, poi afferra nuovamente le gambe del suo avversario e le chiude in una Modified Figure Four Leg Lock. Sigfried si morde la mano per non gridare, e Shawn annuisce. Thomas Kiley chiede all’ex campione del mondo se intende arrendersi, ma questi risponde di no, ed inizia nuovamente a strisciare verso le corde. Lo sfidante cerca in tutti i modi di non farlo muovere, ma Sigfried si trascina il più rapidamente possibile. Gates si guarda intorno, ed è vicino al suo angolo, quindi si sporge e concede il cambio a Travis Miller, che si arrampica sulla seconda corda.

Immagine


Double Foot Stomp Modified Figure Four Leg Lock Combo! Sigfried rotola al centro del ring, tenendosi ancora la gamba, e Travis annuisce soddisfatto, mentre Shawn si rialza e torna sull’apron. Lo scozzese va a recuperare il campione di coppia, e lo porta all’angolo dei No More Heroes, afferrandogli la gamba destra e dando il cambio a Shawn, che si arrampica sulla terza corda e connette un Double Axe Handle, mandando nuovamente a terra Sigfried. Il texano si tocca l’orecchio, che ora ha smesso di sanguinare, e poi rialza Sigfried, connettendo un Inverted Atomic Drop. Wanted! Shawn fa un passo indietro, pronto per il Dead or Alive, ma quando parte Sigfried lo afferra per il collo, chiudendolo in una Cravate. Il tedesco poi lo proietta per un Suplex. Loki’s Tie! Il tedesco rimane un istante a terra, poi si rialza lanciando un urlo, e si dirige leggermente caludicante in direzione del suo avversario. Il tedesco va ad afferrare Gates e lo rialza, sollevandolo in posizione di Piledriver. Anche Sigfried sembra aver deciso di concentrarsi su una parte specifica del corpo di Shawn, ma il texano risponde subito con delle manate, riuscendo a rimettere i piedi a terra. Shawn cerca di proiettare il suo avversario all’indietro, ma Sigfried non si lascia sollevare, e inizia a colpire con delle gomitate la schiena dello sfidante, appoggiando poi un ginocchio a terra per aumentare la leva favorevole. Shawn prova nuovamente il sollevamento, ma il suo avversario è bravo ad evitare di farsi lanciare, e riesce a riportarlo all’originale posizione di Piledriver.

Immagine


Connesso. Brutto impatto per il collo di Gates, e Sigfried si rialza, barcollando. Il tedesco si guarda intorno, poi indica il paletto. Il campione di coppia corre verso l’angolo, cercando di arrampicarcisi su nonostante la gamba destra leggermente malandata. Il tedesco ci riesce, dopo un po’ di fatica e annuisce, indicandosi il gomito. Sigfried salta. Twilight of the Thunder God! NO! Non c’è acqua nella piscina, infatti The Rebel si è spostato, e striscia verso le corde con tutte le forze che gli sono rimaste. Sigfried dal canto suo si sta rotolando, tenendosi il braccio che ha subito la maggior parte del danno a causa dell’impatto. Il campione di coppia prova a rialzarsi, ma anche Shawn è riuscito a rimettersi in piedi. Il texano connette un Jumping Forearm Smash, poi si rialza con un Kip Up e si butta alle corde, connettendo un secondo Jumping Forearm Smash sull’avversario che si è rialzato subito. Shawn si rimette in piedi e scatta verso il paletto, saltando sulla seconda corda e saltando verso Sigfried che si è rialzato. Beheading! Ottima Tornado DDT. Il membro dei No More Heroes sembra aver perso vent’anni d’età in un istante, ed ora incita il suo avversario a rialzarsi di nuovo, pronto per il Gatykick. Il texano parte subito per la sua mossa finale, ma Sigfried evita il calcio e afferra per la testa Shawn, gettandolo all’angolo. Miller sfrutta il momento e si prende il cambio. Jaeger parte in corsa verso il suo avversario, ma Shawn si sposta e Miller va per una Apron Spear. Bicycle Knee Smash! Travis viene colpito in pieno da una ginocchiata, finendo appeso alla seconda corda. Gates carica in tutta rapidità, ma Sigfried lo accoglie con un braccio teso che lo fa ribaltare su sé stesso. Il tedesco osserva Miller appeso alla seconda corda, con la testa penzoloni, e annuisce, arrampicandosi sulla terza corda dell’angolo vicino a lui. Il tedesco si sposta i capelli davanti al viso, pronto per uno Stay Down! dalla terza corda. Sigfried annuisce e salta, ma viene preso al volo da un Wanted di Shawn. Sigfried crolla a terra, e Miller riesce finalmente ad entrare nel ring, afferrando per la testa l’avversario, e portandolo al centro del ring. Travis e Shawn urlano “NO MORE”, accompagnati dal pubblico, e lo scozzese afferra Sigfried in posizione di Full Nelson, mentre Shawn fa un passo indietro, prendendo per bene le misure.

Immagine


Gates of Ice! Gates of Ice! Il resto è solo una formalità. Miller copre Sigfried, mentre Shawn osserva Black fuori dal ring, ancora riverso sul tavolo di commento. 1… 2… 3… NO! NO! SIGFRIED JAEGER HA ALZATO UNA SPALLA! Shawn Gates si mette le mani nei capelli, guardando Thomas Kiley che conferma che è solo un conto di due. I No More Heroes avevano la vittoria in pugno, ed ora non sanno più cosa fare. Shawn va da Miller, che è seduto a fianco del suo storico avversario e lo guarda negli occhi. I due si stanno squadrando, e Gates prova a parlare allo scozzese, che però lo sposta e mette in ginocchio Jaeger, per poi partire verso le corde. REDEMPTION! Miller colpisce con la sua finisher Sigfried Jaeger, e copre per lo schienamento. 1… 2… 3… NO! Di nuovo spalla alzata, e Travis trova le forze per sfogare tutta la sua rabbia sul tappeto. Miller si rialza e osserva Shawn. I No More Heroes si squadrano per qualche istante, poi Travis si mette in posizione, e fa segno a Shawn di corrergli incontro. Il texano ha capito, e si butta alle corde, per poi saltare verso Travis, che lo spinge in alto sopra di sé. Hero’s Dawnfall! Aided Jumping Elbow Drop! Ma non è ancora l’ora della caduta degli eroi, infatti Sigfried ha alzato le ginocchia, e para parzialmente la gomitata con le gambe. Shawn rotola via, tenendosi il gomito, mentre Sigfried si rialza subito. Travis carica il suo avversario, ma Jaeger lo afferra e lo butta a terra con un Achterbahn. Tilt-a-Whirl Backbreaker. Sigfried si guarda attorno, poi afferra Travis Miller per la testa e lo solleva lentamente, praticamente rialzandolo a peso morto. Poi lo prende, pronto per caricarlo a mo’ di Powerbomb. Gatykick! NO! Sigfried si abbassa ed evita il Superkick di Gates, senza lasciare andare Travis. Shawn prova ad attaccarlo con un pugno, ma Sigfried para il colpo con il sinistro, poi gli afferra la testa con il destro e la manda a sbattere sulla schiena di Travis. Shawn indietreggia, e Sigfried solleva Travis in posizione di Piledriver, per poi caricare contro The Rebel, mandandolo al tappeto. Sigfried appoggia nuovamente Travis, nuovamente pronto a caricarselo, poi si guarda intorno.

Immagine


RAGNAROK! La manovra migliore di Sigfried Jaeger! Il tedesco ha appianato il terreno e sta per eliminare uno dei suoi due avversari. Schienamento, tenendo anche bloccata una gamba. 1… 2… 3… NO! NO! NO! Travis Miller esce dallo schienamento con un colpo di reni. Sigfried si mette le mani nei capelli, sull’orlo delle lacrime. Travis, dal canto suo, è completamente immobile, il taglio sul sopracciglio ulteriormente allargato. Il campione di coppia non riesce nemmeno a muoversi dalla sorpresa, e Shawn è lentamente riuscito a mettersi a sedere in un angolo. La carneficina di questo match è impressionante, ma il pubblico sembra non stancarsi mai, e chiede a gran voce che tutti combattano per ssempre. Sigfried probabilmente non è della stessa idea, e rialza lentamente Travis, ringhiando, e poi lanciandolo alle corde, ma questo si accascia nuovamente a terra, prima di riuscire a rimbalzarci contro. Sigfried barcolla in avanti, andando a recuperare nuovamente il suo avversario, ma questi improvvisamente lo solleva e se lo carica sulle spalle, andando a sbattere contro l’angolo e connettendo una Oklahoma Stampede. Ice Ace! Lo scozzese sta bruciando le riserve delle riserve d’emergenza, ma riesce ancora a stare nel match. Shawn nel frattempo è riuscito nuovamente a rimettersi in piedi, e fa segno a Travis che è giunto il momento di finire il match. Travis, seduto a terra, annuisce debolmente, poi si rimette in piedi, sollevando con sé Sigfried e prendendolo in posizione di Full Nelson. Lo scozzese riesce a malapena a reggersi diritto, ma sostiene con tutta la forza che gli rimane il tedesco, cosa che permette a Shawn Gates di fare un passo indietro e prepararsi per il Gatykick. The Rebel carica il suo più micidiale Superkick, e poi parte. Connesso! Direttamente sul volto di Leon Black! IL GIGANTE HA APPENA FATTO DA SCUDO A SIGFRIED JAEGER! Con le ultime forze rimastegli il gigante si è gettato sul ring e si è messo in mezzo, prendendo il colpo al posto del tedesco. Leon crolla a terra, nuovamente privo di sensi, ma questo permette a Sigfried di colpire con una gomitata Travis e di lanciarlo contro Shawn. Il texano barcolla all’indietro, e Jaeger lo butta fuori dal ring con un braccio teso. Miller però lo colpisce con un calcio alla gamba destra, mandandolo in ginocchio, poi parte in corsa verso le corde per la Redemption, rimbalza.

Immagine


BLITZKRIEG! UNO ZAMPILLO DI SANGUE SGORGA DALLA FRONTE DI MILLER, CHE CADE A TERRA PRIVO DI SENSI! Sigfried si lascia cadere sul suo avversario, coprendolo. 1… 2… Shawn prova a rientrare sul ring, ma è troppo distante. 3… 3! Sigfried Jaeger ha appena eliminato Travis Miller.

Spoiler:
Travis Miller has been eliminated!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Shawn, aggrappato alla seconda corda, guarda esterrefatto il proprio compagno di tag, poi rotola dentro il ring, gli occhi spalancati. Il match è appena cambiato radicalmente, e Shawn lo sa. Sigfried si è messo a sedere, mentre Thomas Kiley sta procedendo a far rotolare fuori la Unglorified Legend, che ha ripreso a sanguinare copiosamente dalla fronte e dalla nuca, e Travis Miller. Travis viene messo su una barella e trasportato fuori, mentre uno staff di medici si occupa direttamente sul posto del campione di coppia, a causa della profondità dei tagli. Sul ring, nel frattempo, sono rimasti Sigfried Jaeger e Shawn Gates, che si guardano da lontano. Il tedesco poi si gira e si dirige verso il suo angolo, ai piedi del quale stanno medicando Leon. Sigfried urla qualcosa ai medici, poi fa segno al gigante che è tutto ok e che ci penserà lui. Il campione di coppia poi si volta e si dirige verso il centro del ring, zoppicando sulla gamba destra. Shawn a sua volta si avvicina e i due vanno faccia a faccia. I due iniziano a scambiarsi colpi, l’uno con l’altro. Pugno di Shawn, Forearm Smash di Jaeger, in continuazione, ed il pubblico è praticamente diviso perfettamente a metà. Lo scambio di colpi procede così per un po’, finché Sigfried non sembra prendere il vantaggio. Il tedesco connette una serie di colpi in fila, poi fa un passo indietro e parte per un Rolling Elbow. Shawn si abbassa ed evita il colpo, per poi rispondere con un Enziguri. Sigfried barcolla sulle gambe, e Gates lo afferra.

Immagine


Gates of Hell! La manovra con cui i No More Heroes hanno vinto i loro primi titoli di coppia. 1… 2… 3… NO! Sigfried Jaeger alza una spalla all’ultimo. Shawn Gates non ci crede, e chiede nuovamente all’arbitro se quello fosse solamente un conto di due, e, alla risposta affermativa, abbassa il capo. Il ribelle si rialza, osservando il nemico della sua carriera in TWC che lentamente sta cercando di rimettersi in piedi, e gli si avvicina. Il texano lo trascina al centro del ring e gli afferra le gambe, pronto per la Closin’ Gates. Shawn prende la gamba destra del suo avversario e la intreccia nelle sue, poi prende l’altra e Sigfried lo afferra per la testa, trascinandolo in un Roll Up. 1… 2… 3… Shawn si libera all’ultimo istante, e Sigfried prova a rialzarsi subito, venendo intercettato da un Forearm Smah. Jaeger crolla a terra, e Shawn lo segue. I due rimangono al tappeto per qualche secondo, poi Gates si rimette in piedi, tirando con sé anche il suo avversario. Il texano cerca di usare tutta la sua forza per sollevare il tedesco per un ennesimo Piledriver, ma non ci riesce, quindi decide di trascinarlo verso l’angolo, dove lo appoggia ed inizia a spingere per metterlo sulla terza corda. Solo dopo parecchia fatica l’operazione riesce, ma Shawn crolla a terra seduto, riprendendo fiato. Il membro dei No More Heroes si rimette in piedi ed inizia ad arrampicarsi a sua volta, forse per un Superplex, ma Sigfried risponde con una serie di Forearm Smash al volto. Il tedesco guadagna un po’ di spazio, impedendo al suo avversario di raggiungerlo, ed appoggia i piedi sulla seconda corda, spingendo via Shawn e facendolo ruzzolare al tappeto. Sigfried si passa una mano fra i capelli, poi si tuffa verso il suo avversario, che però lo prende al volo con un Dropkick. Nuovamente entrambi cadono a terra, esausti, ed entrambi iniziano a rialzarsi in contemporanea. Sigfried è il primo che riesce a rimettersi completamente in piedi, ma barcolla leggermente, e questo permette a Shawn di saltare sulla seconda corda e connettere un altro Lucky Strike, mandando nuovamente a terra Jaeger. Il Best from the West si tiene il volto, e Shawn si arrampica sulla seconda corda, pronto per una seconda Beheading. Il texano aspetta con pazienza che il suo avversario si rialzi, prendendo per bene le misure, poi salta per la Tornado DDT.

Immagine


VALHALLA RISING! UPPERCUT PAZZESCO DI SIGFRIED JAEGER! Shawn Gates cade a terra, esanime, ed il tedesco, in piedi, perde sangue dalla bocca. Sigfried crolla letteralmente sopra il suo avversario, avviando lo schienamento. 1… 2… 3… NO! Colpo di reni di Shawn, che evita di essere eliminato, tenendo i No More Heroes ancora in gara. Il suo avversario non ha le forze nemmeno per disperarsi, e rimane a terra, boccheggiante. Sigfried sembra non riuscire nemmeno a rialzarsi, ma lentamente riesce a riprendere la posizione eretta, aggrappandosi alle corde e ansimando pesantemente. Il tedesco ha la gomitiera sporca del sangue di Travis Miller all’esterno, dopo la poderosa Blitzkrieg, e ora del sangue di Shawn Gates all’interno, visto il taglio che gli ha fatto sul mento. Il campione si pulisce la bocca, da cui sta sanguinando a sua volta, e si dirige verso il suo avversario. Sigfried lo afferra per un braccio e inizia a sollevarlo, cercando di portare meno peso possibile sulla gamba destra. Quando finalmente è riuscito a rialzare lo sfidante, se lo carica in posizione di Canadian Backbreaker, pronto per la Ragnarok, ma Shawn si dimena e gli scende dalle spalle, connettendo poi un Superkick alla nuca del tedesco. Il campione crolla a terra, e Shawn, barcollando, si aggrappa alle corde, riprendendo fiato. Gates si guarda intorno, quasi come se non realizzasse il pubblico che canta per il match, poi si gira verso Sigfried e annuisce, barcollando in direzione del suo avversario. Lentamente gli afferra una gamba, poi l’altra, e poi le intreccia, respirando profondamente. Shawn si guarda intorno.

Immagine


CLOSIN’ GATES! La migliore manovra di sottomissione di Shawn Gates, applicata sulla gamba infortunata di Sigfried Jaeger. Il pubblico inizia subito a cantare “Tap! Tap! Tap!” per metà, e per metà a cantare il nome di Sigfried. Il tedesco si lascia sfuggire un grido di dolore, cercando di liberarsi in maniera disperata. Sigfried guarda le corde, poi guarda il suo avversario, poi di nuovo le corde. Il tedesco prova a strisciare, ma è proprio a centro ring, e spostarsi gli provoca dolore, quindi si ferma e prova ad allentare la presa del suo avversario, ma è troppo stanco per riuscirci. Il tedesco tenta disperatamente allora di colpire il suo avversario con dei pugni, ma sono troppo distanti, e non ci riesce. Shawn si butta con la schiena a terra, per aumentare la pressione, e Sigfried urla ancora. Jaeger cerca nuovamente di strisciare verso le corde, ma ancora una volta il dolore lo ferma prima del tempo. Thomas Kiley gli chiede se abbia intenzione di cedere, ma il campione gli fa segno di no con la mano, per poi cercare di avvicinarsi ancora alle corde. Il tedesco fa qualche metro, poi si deve fermare per il dolore, ringhiando in direzione di Shawn, che sta stringendo il più possibile la presa. Sigfried alza una mano, sul punto di cedere, poi fa segno di no con la testa e cerca di spostarsi ancora di più verso le corde, ma questa volta Shawn glielo impedisce completamente. Sigfried ansima, ed alza ancora la mano, pronto ad arrendersi. L’arbitro gli chiede se intenda arrendersi, ed il tedesco non risponde, le lacrime agli occhi, la mano che trema incredibilmente. Sigfried lancia un ultimo urlo di dolore, poi, improvvisamente, si gira su sé stesso, ribaltando la posizione della Figure Four. Ecco che è Shawn a sentire male, ed il texano si lascia andare in urlo, prima di colpire la gamba destra del campione con dei pugni, liberandosi dalla presa ribaltata e rimettendosi in piedi il più presto possibile. Gates parte alla carica in direzione del suo avversario, ma questo lo afferra e lo solleva. Piledriver! Il secondo in questo match! Shawn giace a terra, ko, e Sigfried è coricato a fianco a lui. Il tedesco lentamente si rialza e lo trascina verso il centro del ring, zoppicando in maniera preoccupante. Il campione di coppia poi afferra una gamba del suo avversario, chiudendosela fra le sue, e poi gli afferra la testa in posizione di Cravate, tirando verso di sé.

Immagine


UNTERSUCHUNG! Questa volta è Shawn a subire una presa di sottomissione, e questa volta proprio al collo malandato a cui è stato operato. Gates urla praticamente nello stesso istante in cui la presa viene applicata, ma non può muoversi in avanti, perché questo significherebbe aumentare ulteriormente la pressione sul suo collo. Il texano quindi cerca di afferrare le mani del suo avversario per liberarsi della presa, ma questa è troppo stretta perché riesca a fare qualcosa di davvero utile. Shawn quindi prova a girarsi da un lato e dall’altro, ma il tedesco lo riporta sempre nella posizione iniziale torcendogli il collo. Gates allora prova a spostare la testa in modo da far scivolare la presa, ma, nonostante le mani del tedesco siano nel sangue che esce dalla ferita di Shawn, non scivolano. Il texano non sembra aver possibilità di fuga, ma cerca disperatamente di liberarsi comunque, iniziando a strisciare in avanti, nonostante il dolore al collo e ai possibili danni che si sta infliggendo. Lentamente, millimetro per millimetro si muove in avanti, urlando per il dolore, ma non fermandosi mai. Il campione di coppia cerca di rallentarlo aumentando anche la pressione sulla gamba, ma la sua stessa gamba malandata non gli permette di fare molto di più di quello che sta facendo, lasciando il texano a strisciare lentamente a terra. Lo sfidante è riuscito ad arrivare quasi a toccare le corde, quando Sigfried si alza e lo trascina di nuovo al centro, chiudendo di nuovo la mossa di sottomissione. Shawn si lascia sfuggire un urlo, ma prova ad avanzare di nuovo, ma il movimento gli viene impedito dal tedesco, che questa volta ha una presa molto più salda. Gates cerca di liberarsi di nuovo muovendo la testa a destra e a sinistra, ma ancora una volta non riesce a fare nulla, non fosse che, all’improvviso, riesce a sfilare la gamba da quelle di Sigfried, facendo forza su quella destra dell’avversario. D’un tratto Shawn riesce a girarsi, portando il campione con le spalle a terra. 1… 2… Sigfried lascia la presa, cercando di rialzarsi.

Immagine


MA SHAWN LO SOLLEVA E LO STENDE CON UN BURNING HAMMER! Shawn non molla il suo avversario, e lo tiene per un braccio, rialzandolo a fatica. Il texano lancia un urlo e tira a sé il campione, stendendolo con uno Short Arm Lariat! Shawn si lascia cadere su Sigfried, andando per lo schienamento. 1… 2… 3… NO! NO! NO! Ancora una volta Sigfried Jaeger ha le energie necessarie per uscire da uno schienamento, e Shawn rimane coricato al suo fianco. Gates sta tirando fuori energie che non gli avevamo mai visto spendere, risorse che non aveva mai usato prima, ma nulla sembra bastare contro Jaeger, che semplicemente non si arrende. Il texano lentamente si rialza, mettendosi carponi e poi aggrappandosi alle corde. Shawn osserva il suo avversario a terra, poi si appoggia all’angolo. È davvero arrivato il momento del Gatykick, che potrebbe risolvere tutto. Lo sfidante annuisce, facendo segno al suo avversario di rialzarsi. Lentamente Sigfried si rimette in piedi e The Rebel parte, pronto per la sua mossa finale, ma quando è vicino il suo avversario si abbassa, evitando il colpo e passandogli dietro. Sigfried sfrutta l’apertura per partire con un Discus Big Boot, ma Shawn gli afferra la gamba destra, quella con cui cercava di colpirlo, e connette con un Legbreaker, lasciandosi cadere e facendo impattare la gamba sulla sua spalla. Jaeger saltella all’indietro, tenendosi l’arto, e Shawn prova per l’ennesima volta il Gatykick, nuovamente evitato dal campione, che poi lo afferra da dietro, chiudendolo in un Roll Up. 1… 2… 3… NO! Shawn si libera con una capriola all’indietro e si rimette in piedi, afferrando Sigfried per i capelli. Il tedesco però risponde con un Elbow Smash, facendo indietreggiare l’avversario, prima di afferrarlo per la testa e lanciarlo per la Blitzkrieg. Shawn Gates rimbalza alle corde, poi evita il colpo di gomito e va dall’altra parte, salta sulla seconda corda e connette un Lucky Strike! NO! Jaeger si è abbassato ed ha evitato il colpo, per poi alzarsi e spingerlo alle corde, iniziando a girare per la Bliztkrieg. MA, DURANTE LA PIROETTA, SIGFRIED CADE IN GINOCCHIO, TENENDOSI LA GAMBA DESTRA! Il campione di coppia non riesce più a muoversi, e si tiene l’arto infortunato, cosa che gli impedisce di connettere la sua manovra finale. Sigfried prova a rialzarsi subito, ma Shawn è dietro di lui, e quando si gira.

Immagine


GATYKICK! Shawn copre Sigfried Jaeger. 1… 2… 3… 3! 3! 3! Shawn Gates ha appena eliminato Sigfried Jaeger.

Spoiler:
Sigfried Jaeger has beem eliminated!


Shawn non ci crede, e osserva il suo avversario a terra, le mani nei capelli. Sigfried lentamente viene fatto rotolare fuori dal ring, sotto lo sguardo di Leon Black, a cui sono stati applicati dei sommari punti sulla fronte e sulla nuca. L’ultimo campione di coppia rimasto lentamente si rialza in piedi dai gradoni d’acciaio su cui era seduto e guarda Shawn Gates, che si è rimesso in piedi. I medici cercano di fermare la Unglorified Legend, che sembra a malapena in grado di camminare, ma il gigante scuote la testa e li sposta tutti, rotolando sul ring. Leonard Black e Shawn Gates, lentamente, vanno a trovarsi a pochissimi centimetri l’uno dall’altro. Ora tutto dipende da loro due. Il destino dei titoli di coppia, la battaglia di ideali in gioco, tutti i sacrifici che hanno fatto i loro compagni, sono in gioco. Shawn ha un taglio sul mento, e si tiene il collo, mentre Black è stato ripulito dal sangue che gli era colato sul viso, ma ha ancora i capelli e la barba rosso porpora. I due si prendono ancora un secondo per osservarsi in silenzio, mentre Thomas Kiley fa cenno che possono proseguire. Lentamente Black si porta le mani alla bocca, mordendo le fasce che gli ricoprono le mani e poi sfilandosele, per poi gettarle fuori dal ring, insieme alla gomitiera destra e al polsino che porta. Shawn lo osserva in silenzio e annuisce. I due poi fanno un passo indietro ed iniziano a scambiarsi dei pugni sul viso. Lentamente è calato il silenzio nell’arena, ed i due veterani si scambiano poderosi colpi, che rimbombano inquietantemente nell’atmosfera del luogo. I due si prendono a pugni per diversi secondi, finché non è Black a prendere il controllo e ad afferrare Shawn per il collo, pronto per una Requiem. Shawn spezza la presa con le braccia, ma viene afferrato per la vita e proiettato in aria.

Immagine


MARK OF LIGHT! Black mantiene il ponte e va per lo schienamento. 1… 2… 3… 3! NO! Kickout di Shawn. Il campione sospira e prova a rialzarsi subito, ma viene afferrato a terra da Gates, che lo chiude in una Sleeper Hold. Il gigante continua a rialzarsi, riuscendo a mettersi in piedi e a gettarsi contro un angolo. Shawn mantiene la presa, ma il gigante si getta ancora, cercando di liberarsi di nuovo. Shawn rimane aggrappato con tutte le sue forze, ma il gigante lo afferra per la testa e lo getta davanti a sé, lasciando andare un ringhio. Shawn prova a rialzarsi, ma viene colpito da un Soccerball Kick direttamente nella schiena. Gates inarca la schiena per il colpo, e Leon lo afferra per la testa, rialzandolo. Il gigante vuole provare a connettere la Mark of the Veteran, e solleva il suo avversario, che però fa una capriola all’indietro ed atterra in piedi dietro di lui. Shawn fa un saltello indietro e si prepara per il Gatykick, ma Black gli afferra la gamba mentre sta per colpirlo. Il gigante spinge in alto la gamba dello sfidante, e questo è costretto a fare un Back Flip per non cadere, riuscendo a cadere in piedi, ma subendo un Forearm Smash come premio per la bella azione. Black fa un passo in avanti, ma viene preso alla testa e Shawn connette un Jawbreaker. Leon crolla a terra, ed il suo avversario cade a sedere con lui, poi si rialza e cerca di sollevarlo, ma quando si accorge che è troppo pesante, decide di scegliere una strada alternativa, trascinandolo fino alle corde ed usandole per appoggiarcelo contro. Lo sfidante corre dall’altra parte e poi connette un Low Dropkick, stordendo Black, che inizia a rialzarsi, confuso sulla sua posizione attuale. Shawn annuisce e lo afferra, cercando di sollevarlo, ma il campione di coppia è troppo pesante. Shawn allora lo spinge via e lo colpisce con una gomitata, ma questo spinge solo il gigante a rispondere con un braccio teso, che però viene evitato dal texano, che sfrutta il momentum del suo avversario.

Immagine


GATES OF HELL! Shawn mantiene lo schienamento. 1… 2… 3… No. Spalla alzata da parte di Black, e Gates non riesce a portare a casa il match. Il texano lentamente si rialza, massaggiandosi il collo. Poi guarda il cadavere di Leon e lo afferra per la testa, sollevandolo lentamente. Riuscito a rimetterlo in piedi lo colpisce con un calcio nello stomaco, poi si butta alle corde e connette con la sua Texas Guillotine. Il suo avversario crolla in ginocchio, ma non cade, quindi Shawn si getta nuovamente alle corde e connette con la manovra ancora una volta, riaprendo la ferita del suo avversario sulla nuca ma non mandandolo ancora a terra. The Ultimate Rebel annuisce e si getta di nuovo alle corde, ma ad attenderlo al ritorno c’è Leon Black, in piedi, che lo lancia con un Back Body Drop! NO! Shawn ancora una volta compie una prodezza ed atterra in piedi. Lo sfidante continua a correre in avanti e salta sulla seconda corda per un Lucky Strike, ma quando torna indietro viene preso al volo dal suo avversario, che lo blocca in posizione di Spinebuster, per poi afferrargli la testa e spostargli il braccio sinistro, riuscendo finalmente a trasformare tutto in un Vertical Suplex. La presa dura parecchi secondi, ma improvvisamente Shawn colpisce con una ginocchiata la testa di Leon, riuscendo a tornare giù, per poi girare il suo avversario per un Neckbreaker. Il campione però fa un altro giro, riuscendo a portare il tutto in posizione di DDT. Serie di pugni nello stomaco da parte di Shawn, che riesce a spingere via Black, colpendolo poi con un Lariat in pieno collo. Black fa un passo indietro, poi risponde con un Lariat a sua volta, facendo cadere a terra Shawn, che prova a rialzarsi subito. EL MAGO RELUCIENTE! Black riesce a stendere di colpo Gates, poi si guarda intorno ed indica il paletto. Leon è pronto per la 3-Stars Press! La Unglorified Legend si arrampica il più rapidamente possibile sulla terza corda, poi prende un respiro, asciugandosi con la mano il sangue che gli scorre sulla nuca, poi alza il braccio destro, tenendo alzato indice, medio e anulare, per poi saltare.

Immagine


3-STARS PRESS! Connessa in pieno! Leon artiglia la gamba del suo avversario. 1… 2… 3… 3! NO! Questa volta è Shawn ad uscire da una delle manovre migliori del suo avversario. I due devono tirare fuori qualcosa di più di quello che usano di solito per vincere i match per portare a casa la vittoria anche stasera. Leon lentamente si rialza, tenendo sott’occhio il suo avversario. L’ex campione del mondo poi si avvicina, iniziando a rialzarlo. Il gigante rimette in piedi il suo avversario, poi lo trasporta all’angolo e lo fa sedere sulla terza corda, facendogli dare le spalle al ring. Il campione di coppia colpisce con un Forearm Smash la schiena del suo avversario, arrampicandosi sulla seconda corda e afferrando il suo avversario per una Super Mark of the Veteran. Shawn però si aggrappa alle corde, impedendo al suo avversario di lanciarlo, e inizia a sgomitare all’indietro, cercando di liberarsi. Il gigante subisce per un po’ poi è costretto a tornare con i piedi per terra per evitare di cadere ed esporsi a manovre aeree. Gates sfrutta il momento di riposo per girarsi e fronteggiare il ring, ma Black scatta in avanti e lo afferra. SUPERPLEX! Ma Black non ha finito e non molla il suo avversario, rialzandolo. Falcon Arrow! NO! Shawn riesce ad atterrare dietro Black e a colpirlo con un Chop Block. Il gigante crolla in ginocchio, e Shawn si butta alle corde. REDEMPTION! La ferita sulla fronte del gigante si riapre, e Black riprende a sanguinare copiosamente. Shawn però non va a coprire, ma si tiene il collo e barcolla all’indietro, quasi a riprendere fiato, poi si gira e osserva l’angolo, vicino a Black. Il texano osserva la terza corda per un istante, poi Black, poi la corda, e scuote la testa un paio di volte, poi afferra Leon per il busto e lo rialza. Questa volta è lui che vuole caricarlo sulla terza corda. Ecco che lo fa sedere, con uno sforzo immane, poi si arrampica a sua volta, afferrandolo per la testa e mettendosela fra le gambe. Shawn Gates vuole eseguire la Gotterdammerrung! La manovra risolutiva del match fra Black e Fujihara. Il texano si guarda intorno, pronto a saltare, poi fa cenno di no con la testa e si alza sulla terza corda, rimanendo in equilibrio, per poi far rialzare anche Black. I due sono in piedi sul paletto, in altissimo, e Shawn tira a sé il gigante, afferrandolo.

Immagine


PER UNA SUPER GATES OF HELL! IL RUMORE DELL’IMPATTO È INCREDIBILE! Shawn tiene lo schienamento. 1… 2… 3… NO! NO! NO! Ancora una volta Black alza la spalla! Shawn scatta in piedi, le mani nei capelli. The Rebel non sembra credere a quello che ha di fronte. Shawn si inginocchia di fianco al suo avversario, respirando affannosamente, poi lo afferra per la testa e lo guarda negli occhi. I due si scambiano un lungo sguardo, con il gigante incapace di muoversi, ma ancora perfettamente cosciente. Shawn lo inizia a rialzare ancora, con un movimento lentissimo, quasi delicato, per poi caricarlo. Texas Piledriver! Black impatta malamente, ma Shawn non ha finito, e fa lentamente rotolare il gigante verso l’apron. Quando finalmente è sulla parte più dura del ring, Shawn scavalca le corde e rialza nuovamente Black, tenendolo nuovamente per la testa. Shawn sta respirando sempre più rapidamente, ma solleva di nuovo Leon in posizione di Texas Piledriver. E lo connette! I due cadono malamente fuori dal ring, ma Shawn non ha ancora finito, e, appena rialzatosi, afferra Black per la testa e lo lancia sul ring, per poi arrampicarsi sull’apron, e poi sulla terza corda. Shawn si guarda intorno, annuendo. Still Unbroken! Flying Elbow Drop perfetto. Il texano, il ribelle, il fu The Gaty si rialza, in trance agonistica, e si va ad appoggiare all’angolo, annuendo. Il gigante, il veterano, il fu BlackBlood invece rimane a terra, immobile. Ma Shawn aspetta che si rialzi, prendendo il fiato ancora per un po’. E infatti, dopo qualche secondo, ecco che la Unglorified Legend inizia a rialzarsi. Lentamente, come se sapesse appena dov’è. Shawn deglutisce e parti per quello che potrebbe essere il momento decisivo.

Immagine


GATYKICK! In pieno viso! Black sembra colpito da un proiettile, e crolla a terra. Shawn si lascia cadere sul suo avversario. 1… 2… 3… 3! 3! 3! Shawn Gates ha eliminato Leon Black e Sigfried Jaeger e ha riconquistato i TWC World Tag Team Championship! Una impresa incredibile per il texano, che sta guardando incredulo l’arbitro, che GLI FA SEGNO CHE È SOLO CONTO DI DUE! Shawn guarda Thomas Kiley allibito, ma Leon Black ha effettivamente alzato la spalla, anche se in tempo reale è difficile stabilire se l’arbitro avesse effettivamente ragione o meno. Ci viene mostrato un primo replay, ma la decisione dell’arbitro è ancora poco chiara, e solo con un video a velocità dieci percento si riesce a capire come la spalla destra del gigante si sia alzata prima del terzo conteggio. Shawn ha le mani nei capelli, e osserva Black, riverso nella pozza di sangue che ha creato, il volto completamente rosso, ma ancora in grado di alzare una spalla prima del conteggio. Gates striscia da terra, raggiungendo le corde ed appoggiandocisi contro, osservando il suo avversario che si rifiuta di arrendersi. Shawn si aggrappa alle corde e si rialza, mentre Thomas si sincera delle condizioni di salute del campione. Dopo qualche secondo di controllo, e contro il parere dei medici presenti a bordo ring, l’arbitro fa segno che il match continua. Il membro dei No More Heroes osserva a lungo il suo avversario, che da minimi segni di coscienza, muovendosi appena ogni tanto, e poi chiude gli occhi, come a concentrarsi, per poi tornare all’angolo, pulendosi la suola con cui ha calciato prima il gigante, lasciando una scia insanguinata. Shawn si china, tenendosi il volto fra le mani per qualche istante, mentre Black sta lentamente iniziando a rialzarsi. Gates, sempre tenendosi una mano sulla fronte, osserva Leonard che si sta rimettendo in piedi, poi parte per il Gatykick definitivo.

Immagine


BLITZKRIEG! BLACK HA ANTICIPATO IL SUO AVVERSARIO! I due rimangono immobili, Shawn contro il gomito di Leonard, mentre un rivolo di sangue gli scende dalla fronte, allargandosi rapidamente ed andandosi ad unire con quello del mento. I due lottatori barcollano pericolosamente, uno appoggiato all’altro, e continuano a guardarsi negli occhi. Leon ha le gambe molli, ma altrettanto molli sono quelle di Shawn. Passa ancora qualche secondo, poi il gigante spinge leggermente via il suo avversario e lo afferra.

Immagine


MARK OF THE VETERAN! Entrambi i lottatori rimangono a terra, e Thomas Kiley prima controlla lo stato di Shawn Gates, poi quello di Leon Black, che lo sposta ed inizia a strisciare verso l’angolo. Il gigante lentamente arriva al paletto, ed inizia ad arrampicarsi, usando solo la forza delle braccia, riuscendo ad arrivare sulla terza corda, nell’arena di nuovo in silenzio. Il gigante si guarda intorno, una maschera rossa che gli ricopre il viso, poi annuisce e raggiunge la faretra immaginaria che porta sulla schiena, scoccando poi una freccia verso il pubblico.

Immagine


DIANA’S ARROW! BLACK ROTOLA POCO DISTANTE DA SHAWN, RIUSCENDO AD APPOGGIARE UN BRACCIO SUL PETTO DELL’AVVERSARIO. 1… 2… 3… 3! 3! 3! Leon Black ce l’ha fatta! Leon Black ha eliminato Shawn Gates e la League of Extraordinary Gentlemen conserva i titoli di coppia al termine di un incontro semplicemente maestoso!

Spoiler:
JR: The winners of this match, and... Still TWC World Tag Team Champions, "The Knight" Leon Black, "The Hero" Sigfried Jaeger... The League of Extraordinaryyyyy Gentlemeeeeeeeeeen!!!!!


Mentre risuona la theme della League of Extraordinary Gentlemen, vediamo il pubblico rumoreggiare, applaudendo Leon Black per la vittoria, ma anche Shawn Gates per l'incredibile prova offerta questa sera. Il referee va subito ad accertarsi delle condizioni dei due lottatori, ancora a terra. Come vediamo Leon Black inizia a lentamente a mettersi seduto e a parlare a bassa voce con l'arbitro, che poi va subito da Shawn. Poco dopo, ecco arrivare anche Sigfried Jaeger. Il Best from the West, che zoppica vistosamente, passa tra il pubblico, scavalca la transenna, e infine passa lentamente tra le corde, avendo cura di non forzare la gamba infortunata. Qui il tedesco va a dare una mano a Leon ad alzarsi. I due eroi, sfiniti, si abbracciano, e mentre vediamo sopraggiungere anche il mitico Travis Miller nei pressi del ring, ricevono i titoli di coppia, che alzano sorridendo tra l'esultanza generale. Subito dopo, Leon e Sigfried si appoggiano alle corde, entrambi stanchi e doloranti. Guardano Shawn Gates, che in una scena da batticuore cerca di tirarsi su da solo rifiutando l'aiuto dell'arbitro, nonostante tutto. Poi però è Travis a raggiungerlo e e dargli man forte, come sempre. Una volta che i due sono in piedi, ecco che la musica sfuma, e vediamo i due team guardarsi prima reciprocamente, e poi intorno, poichè tutto il pubblico del Target Center in questo momento è in piedi ad applaudire i quattro e a ringraziarli con una bellissima standing ovation!

Immagine


Leon, Sigfried, Shawn e Travis sembrano visibilmente commossi. Eccoli avvicinarsi pian piano al centro del ring e scambiarsi un abbraccio reciproco per un paio di volte, conditi da numerosi attestati di stima e parole soffocate dalla bolgia di applausi della folla, che approva all'unanimità questa grande dimostrazione di rispetto reciproco dopo una battaglia incredibile. Dopo di che, tutti e quattro si dispongono uno accanto all'altro e alzano assieme le mani al cielo, scatenando un boato tremendo tra il pubblico. Infine, ecco che gli eroi e gli antieroi, protagonisti di questo incontro assolutamente indimenticabile, iniziano a lasciare il ring assieme, e su queste immagini stupende, noi andiamo in pausa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Bentornati in diretta da Nemesis! Adesso è il momento della finale del Queen Of TWC Tournament, finale che vedrà affrontarsi Alisa Drake e LISALISA in un match che promette scintille. Le immagini inquadrano la splendida Queen Of TWC Crown che è posata su un piedistallo a bordo ring.

Immagine


Ora è tutto pronto, è il momento di incoronare l'indiscussa Regina della TWC!



Ed ecco che risuona la theme song di Alisa Drake ottenendo i fischi del pubblico.

Immagine


L'Alpha Drake compare sullo stage vestita con il suo ring gear coperto dalla maglietta dei Whisperers esibita poco fa da Rick Frye riportante il logo dei Whisperers e la scritta "Whispers Into Screams" sul fronte e "Nemesis! Diamond X Crown" sul retro. Alisa, dopo aver lanciato una fredda occhiata al pubblico, punta lo sguardo sul quadrato per poi accennare un leggero sorriso e avviarsi sulla rampa a passo svelto. Una volta ai piedi del ring vi scivola dentro per poi salire su un paletto e mostrare un altro leggero sorriso, e fatto ciò scende e si mette all'angolo in attesa dell'avversaria.



Risuona la Theme Song dell'altra finalista del torneo! LISALISA si presenta sotto lo stage vestita con la sua consueta tuta da combattimento, ma con una novità in più: un giacchetto con un cappuccio a forma di orecchie di Tanuki!

Immagine


LISALISA squadra con occhi rabbiosi la nemica di queste ultime settimane, rea di averla aggredita dopo aver abusato della parola "onore", e si dirige verso il quadrato senza distogliere lo sguardo da lei. Salita sopra di esso si libera del giacchetto, e si porta all'angolo sinistro alto, dalla parte opposta rispetto all'avversaria. La Drake e la Araki si fissano intensamente, con sguardi colmi di rabbia e di voglia di trionfare in questa finale del Queen Of TWC. Possiamo cominciare!

LISALISA vs Alisa Drake
Queen Of TWC Tournament Final Match


Le due finaliste del torneo si portano al centro del Ring, e si squadrano per diversi secondi... Alisa Drake allarga le braccia, guadagnandosi i fischi del pubblico, ma mantenendo un sorriso beffardo nei confronti di LISALISA. La Nipponica sbuffa, poi incita l'avversaria a combattere con un gesto del braccio destro... Tackle improvviso da parte della sorella di Chris Drake che colpisce l'avversaria con diversi pugni! Dopo aver fatto ciò la chiude in una Side Headlock, irridendola con frasi sprezzanti. Subito dopo tramuta la mossa in una Chinlock, portando l'avversaria all'angolo sinistro alto, dove la mette in posizione seduta ed inizia a colpirla con degli schiaffetti al viso. Sorriso beffardo dell'Alpha Drake che ora tenta di destabilizzare l'avversaria con il suo Facewash Kick personale, l'Among Thieves, ma LISALISA riesce a prenderle il piedo destro e a spingerla via! Le due si rimettono in piedi, Enzugiri Kick da parte della Reina Perlada che fa barcollare la sua avversaria. La lottatrice giapponese quindi prende il braccio sinistro della rivale e connette con un Cross Armbreaker. Alisa Drake sguscia via dalla mossa a tempo di record! La lottatrice nata a Philadelphia quindi prova subito a travolgere l'avversaria con un braccio teso, ma viene prontamente afferrata da quest'ultima per la testa. Roundabout!

Immagine


Il Corkscrew Neckbreaker di Lisa Araki va perfettamente a segno schiantando la sua avversaria sul mat ring, ed ora la ormai ex general manager di Frontline Is Competiton si rialza usando le corde. Allarga le braccia, ricevendo l'approvazione della folla, mentre la sua avversaria si rimette in piedi tenendosi la testa. Le due si osservano, Lisa sorride all'indirizzo dell'altra finalista del torneo. Alisa Drake scuote la testa e si avventa contro LISALISA tentando subito l'Alpha Whisper!!! No! La nipponica spinge via l'avversaria che indietreggia all'angolo sinistro basso. La lottatrice le corre incontro tentando una manovra in corsa, pedata dell'Alpja Drake che interrompe la corsa della sua avversaria. La Mrs. Sensation indietreggia a centro ring, la sua avversaria le corre incontro ma con un barlume di lucidità la Araki riesce a connettere un braccio teso, no, evitato da Alisa. La lottatrice nipponica, ancora stordita, si volta, e viene subito atterrata dal pronto Leg Lariat dell'Alpha Drake che si è girata a velocità fulminea!

Immagine


Ecco che quindi la sorella del pluricampione FWP cerca subito lo schienamento: 1... 2, no, quasi conto di due, Lisa si scuote ed esce dallo schienamento. Alisa scrolla le spalle, dopodiché afferra l'avversaria e la chiudein una Chinlock, dandosi appoggio con la gamba destra sulla schiena dell'avversaria. Lisa comincia a dimenarsi per uscire dalla presa, riuscendo ad afferrarle la gamba destra. La sorella di Chris Drake è costretta a mollare per evitare di dare il vantaggio all'avversaria che è subito in piedi e le corre incontro colpendola con un Single Leg Dropkick. Alisa Drake va a sbattere con la schiena contro l'angolo destro alto, la Araki prende nuovamente la rincorsa e lo colpisce con una Corner Clothesline, e subito dopo le sbatte il braccio destro sul mat con un Arm Takedown! Schienamento immediato: 1... solo conto di uno, kickout da parte di Alisa, ma la Reina Perlada ne approfitta per chiudere il braccio sinistro dell'avversaria in un'Armbar. La Drake raggiunge subito la corda più bassa col piede destro, e il direttore di gara va a separare le due. Lisa rimette in piedi l'avversaria, che la sorprende con un Jawbreaker! Lisa si piega in due, e la sua avversaria ne approfitta correndo alle corde e dandosi lo slancio per la Drake's Fortune! No, la Sorrow Bringer riesce ad afferrarla in corsa sulle proprie spalle e la solleva, schiantandola al suolo con una decisa Alabama Slam! Ma Lisa non lascia andare le gambe dell'avversaria, lanciandola poi con un potente Rocket Launcher contro l'angolo sinistro alto.

Immagine


Brutto impatto per la faccia di Alisa Drake, che si schianta contro il turnbuckle più alto. Lisa va subito a prenderla e la solleva sopra la terza corda con agilità, mettendola nella posizione a testa in giù nota come Tree of Woe. Fatto questa la colpisce con alcuni calci all'addome, per poi allontanarsi e andare all'angolo destro basso. Da lì prende la rincorsa... e tenta un Running Dropkick! No, Alisa riesce ad alzarsi e a portarsi sulla terza corda. LISALISA però si è fermata in tempo ed ora sale sulla seconda corda afferando l'avversaria, no! Alisa la respinge con una testa che fa cadere in piedi la giapponese sul mat. La Sorrow Bringer però torna subito sul paletto di corsa! Altra testa da parte della lottatrice di Philadelphia, ma la giapponese questa volta non cede. Alisa allora con grande agilità scende sul mat con uno scatto e prende la gamba destra dell'avversaria facendola sbattere con la faccia sul turnbuckle più alto. Lisa indietreggia tenendosi il volto con le mani, e Alisa la butta a terra con un Leg Sweep alla gamba sinistra! La wrestler di Osaka finisce in ginocchio, e la sua avversaria dunque la schiaffeggia la faccia con violenza per alcuni secondi, quindi le prende la testa e si porta con la schiena contro il suo petto... E successivamente corre verso l'angolo sinistro basso!

Immagine


Sliced Bread #2 perfetto da parte del membro femminile dei The Whisperers! La Whisperer ora trascina la rivale al centro del quadrato e va per lo schienamento: 1...2... No! La lottatrice giapponese alza una spalla. Alisa scuote la testa, per poi rialzare l'avversaria e colpirla con un calcio allo stomaco facendola piegare, e fatto ciò va con il Drake's Deception, il suo Delayed Roundhouse Kick patentato, ora attuabile visto il piegamento in avanti della ben più alta avversaria. No! LISALISA para il colpo con e mani, prendendole la gamba destra e buttandola a terra con un Dragon Screw. Quindi le chiude la gamba destra in una Leg Lock, colpendola con degli stomp col piede sinistro sul resto del corpo. La Whisperer è nei guai ed ora cerca di raggiungere le corde, si trascina con il braccio destro, ma non appena sfiora le corde con un dito, Lisa la trascina al centro del ring per poi passare a prendere il braccio sinistro ed intrappolarla in una Bridging Armbar chiudendolo alla perfezione! La Whisperer urla dal dolore in cerca delle corde. Lisa le urla a gran voce di cedere, ma Alisa le risponde solo con degli insulti... e dal nulla riesce a trascinare l'avversaria a terra per un Crucifix Pin alla disperata! 1... 2... 3No! LISALISA si scuote in tempo ed evita una sconfitta improvvisa! Il pubblico è sgomento mentre le due lottatrici restano a terra per diversi secondi a rifiatare. La prima a rialzarsi è Lisa che inizia a colpire con dei calci Alisa, e fatto ciò la rialza per i capelli e va con un pugno, No! Alisa schiva e poi va con un calcio allo stomaco che fa piegare l'avversaria, seguito dalla sua combo di calci, The Lost Legacy!

Immagine



Alisa Drake si precipita di nuovo allo schienamento: 1... 2... 3NO! la Araki alza la spalla destra, uscendo dal tentativo di Pin. Ora l'avversaria la intrappola subito in una Armbreaker al braccio destro, insultandola a gran voce. Si vede chiaramente un sorrisetto soddisfatto sul volto dell'Alpha Drake... Ma ecco che la sua rivale inizia già a liberarsi e lei la lascia andare prontamente. LISALISA è in ginocchio, ora viene presa dall'avversaria e buttata a terra con uno Snapmare. Alisa ha il controllo della situazione, ora prende la testa della rivale e la fa impattare violentemente a terra con una velocissima Lifting DDT. La sorella di Chris Drake non schiena l'avversaria però, anzi, adesso la rialza e la lancia contro l'angolo destro basso con un Irish Wip. Quindi la adagia contro il turnbuckle più in basso, colpendola con un violento Stomp subito dopo. La giapponese accusa il colpo, ora Alisa la osserva con un sorrisetto sul viso... per poi iniziare a colpirla con la sua sequenza di violenti Stomps all'angolo, noti anche come Among Thieves! Dopo questa violenta sequela di colpi ora va con l'A Thief's End, il suo violento Roundhouse Kick sull'avversaria all'angolo seguita da alcune ginocchiate sul viso. Thieves Combo connessa alla perfezione da parte dell'Alpha Drake che sembra essere entrata totalmente in controllo della contesa!

ImmagineImmagine


Lisa rimane prona sul Mat, ora la sua avversaria la trascina al centro del quadrato, le prende la testa e la butta a terra con un altro Snapmare, colpendola con diversi pugni chiusi sul viso. L'arbitro separa le due contendenti, facendo rimettere in piedi Alisa Drake e controllando le condizioni della lottatrice giapponese. La Whisperer sorride ed allarga di nuovo le braccia, attirandosi i fischi della folla. Si passa la mano destra sul volto asciugandosi il sudore e quindi, sempre con una espressione maligna sul viso, punta l'avversaria che stava cercando di rialzarsi e chiama la sua Alpha Whisper battendo i pugni sul mat! Drake inizia a ridere sinistramente, e non appena LISALISA è in piedi la sua avversaria si avventa su di lei prendendola per il suo Cutter patentato, no! La giapponese spinge nuovamente la sua avversaria contro le corde, ma al rimbalzo Alisa la colpisce con un pugno in rotazione che la fa barcollare! Lisa finisce alle corde... e da esse riesce a trovare lo slancio per connettere out of nowhere con il suo micidiale Player Kick!

Immagine


Lisa rifiata stesa a terra, mentre Alisa si tiene il naso, anche lei a pancia all'aria dopo il Rolling Koppu Kick dell'avversaria. LISALISA si rimette in piedi, appoggiandosi alle corde per rifiatare. Anche la sua avversaria ora è in piedi, e si avventa rabbiosamente contro di lei, pugno in rotazione improvviso da parte della Sorrow Bringer! Alisa barcolla ma non cade a terra, venendo quindi afferrata dall'avversaria che la schianta a terra con una rapida STO! Brutto impatto per la schiena dell'Alpha Drake. La Araki si riporta in piedi, colpendo l'avversaria con una serie di Stomp e quindi prendendola per la vita, rimettendola in piedi e quindi alzandola e caricandosela sulla schiena, in posizione di Torture Rack! Ma prima che possa chiudere la mossa di sottomissione la sua avversaria riesce a dimenarsi e a trascinarla a terra per un altro Crucifix Pin! 1... 2 e Lisa questa volta si scuote più velocemente, riportandosi in piedi, ma subito la sua avversaria le salta addosso e la prende per la testa, aggrappandosi a lei e riuscendo così a chiudere una strettissima Guillottine Choke!

Immagine


La giapponese urla dal dolore e tenta di raggiungere le corde, ma Alisa sposta tutto il suo peso verso il basso facendo inginocchiare la lottatrice giapponese! Il pubblico fischia, mentre la Whisperer urla più e più volte alla rivale di cedere, ma quest'ultima non ci sta e, seppur a fatica, riesce a tornare in piedi per poi correre verso l'angolo e far schiantare violentemente di schiena Alisa che molla la presa e si siede sul turnbuckle. La Reina Perlada ora prende fiato per alcuni istanti, ma non appena si gira verso Alisa questa con un balzo passa dalla giunzione della seconda corda a quella più alta per poi connettere con una splendida Diving Hurricanrana che la fa rotolare per terra!

Immagine


Parte del pubblico accoglie positivamente l'insolita manovra, altamente spettacolare, da parte di Alisa che ora schiena... 1... 2... No! Lisa alza una spalla. L'Alpha Drake si mette in piedi e lancia un'occhiataccia alla rivale, e ora inizia a colpirla con diversi Stomp prima di rialzarla, lanciarla alle corde e abbatterla con uno Spinning Kick di ritorno.Fatto ciò prende slancio alle corde e connette con un Low Dropkick in corsa sulla rivale carponi per poi tentare un nuovo schienamento... 1...2... No! Altro kick-out della nipponica. Alisa, di fatto in pieno controllo di questa fase dell'incontro, sbuffa, per poi rialzare l'avversaria e colpirla con un violento calcio sulla gamba destra! La giapponese accusa il colpo e viene subito girata da Alisa che poi connette con dei Forearm Smash che fanno arretrare di qualche passo la rivale. La Whisperer lancia un'occhiata a una barcollante Lisa per poi sorridere compiaciuta e afferrarla con una presa a Double Underhook e schiantarla con un Double Underhook Suplex!

Immagine


Alisa va nuovamente per il pin: 1... 2... No! La Reina Perlada alza una spalla. Alisa mostra una smorfia frustrata e va a prendere la rivale per i capelli per poi lanciarla alle corde e andare con un braccio teso di ritorno... No! La Sorrow Bringer evita scansandosi e non appena Alisa si gira la colpisce nuovamente con il Player Kick! La Whisperer accusa il nuovo Rolling Koppu Kick dell'avversaria e stramazza a terra, ed adesso la nipponica va alli schienamento... 1... 2... No! Kick-out da parte dell'Alpha Drake. LISALISA sbuffa ma non si scompone, e ora si mette in attesa che l'avversaria sia in ginocchio per poi abbatterla con un potentissimo Gambit Kick!

Immagine


La giapponese schiena la rivale... 1... 2... No! Alisa c'è ancora! La lottatrice di Osaka si alza e accenna una smorfia contrariata mentre Alisa è a terra, e ora Lisa attende nuovamente che la rivale si rialzi per poi partire all'attacco... No! Alisa gli sguscia alle spalle e va con uno Schoolgirl Roll-Up... 1... 2... No! La Reina Perlada esegue il kick-out rotolando all'indietro, ma Alisa è lesta a colpirlo con un violento calcio sul viso che stordisce la giapponese. Fatto ciò l'Alpha Drake prende slancio alle corde per poi connettere con il Drake's Fortune, il suo Shining Wizard patentato! E, subito dopo aver fatto ciò, va con un doppio Knee Drop seguito da un Moonsault Knee Drop ai danni della rivale!

Immagine


L'Alpha Drake non schiena, ma anzi rialza l'avversaria e la lancia contro l'angolo sinistro alto con un Irish Wip, facendola impattare violentemente. La giapponese accusa il colpo e ora Alisa la investe con un Double Axe-Handle sulla nuca, facendola impattare nuovamente di faccia contro il turnbuckle. Il pubblico fischia e ora Alisa prende per i capelli la rivale per poi farla sbattere dieci volte contro il tenditore all'angolo! Fatto ciò lascia andare la giapponese, che barcolla vistosamente, e la investe con un Running Dropkick che la manda schiena contro il tenditore centrale. L'Alpha Drake accenna un leggero sorriso compiaciuto, e ora va a rialzare la rivale solo per poi schiantarla con uno dei suoi Exploder Suplex! La Whisperer ora trascina la rivale al centro del quadrato e va per lo schienamento... 1...2... No! La giapponese alza una spalla. Alisa accenna una smorfia contrariata per poi rialzare l'avversaria e colpirla con un calcio allo stomaco facendola piegare, e fatto ciò va con un altro Drake's Deception... No! Lisa evita per poi sgusciare alle spalle della rivale e intrappolarla nella Legacy!!!

Immagine


La Whisperer è nei guai, LISALISA ha connesso la sua manovra di sottomissione più letale! Alisa urla e si dimena, ma non pare intenzionata ad arrendersi ed ora cerca di raggiungere la corda più bassa per ottenere il tanto insperato rope break. L'Alpha Drake si trascina con il braccio libero, ma non appena la lottatrice nipponica nota la vicinanza con le corde rotola insieme alla rivale e la riporta al centro del quadrato. Il pubblico esulta mentre la Whisperer urla dal dolore in cerca delle corde, ed ora con una prova di forza incredibile per una della sua stazza, si gira faccia a terra e si solleva con Lisa ancora avvinghiata per poi schiantarla violentemente di schiena! Il pubblico reagisce con un boato di sgomento mentre le due lottatrici restano stese sul mat per diversi secondi. Ma attenzione!

Immagine


Rick Frye compare sullo stage e accorre immediatamente a bordo ring facendo scatenare i fischi del pubblico. The Phoenix inizia a battere sull'apron per incoraggiare la compagna che si rialza a fatica e annuisce verso Rick. Anche Lisa si sta rialzando, e ora Alisa la prende in consegna e la colpisce con un pugno, andando poi con un Alpha Whisper... No! Lisa spintona in avanti Alisa per poi appoggiarsi sulle sue spalle e connettere con la Global Frequency!!!

Immagine


Lisa mantiene il ponte per lo schienamento ma questo non avviene... Rick Frye è sull'apron e sta distraendo l'arbitro!!! Il pubblico conta e raggiunge il vincente tre, ma The Phoenix sta fingendo di voler interferire in modo da tenere occupato l'arbitro. La Sorrow Bringer molla lo schienamento e lancia un'occhiataccia a Rick per poi scansare l'arbitro e colpire il Whisperer con un Forearm Smash che lo fa ruzzolare giù dall'apron... Ma attenzione! Alisa va con uno Schoolgirl Roll-Up... 1... 2... 3! No!!! LISALISA si salva all'ultimo istante! Il pubblico esulta mentre Rick fuori dal quadrato si rialza appoggiandosi all'apron, e ora tenta una nuova interferenza... Boato del pubblico!

Immagine


Simòn! Simòn è qui!!! Il pluricampione ex-TWNA accorre a gran velocità verso il ring e investe alle spalle Rick Frye prima che possa entrare nel ring. Tra i due scatta immediatamente una rissa fuori dal quadrato, e mentre l'arbitro da dentro il quadrato urla ai due di farla finita, Alisa va con un Eye Rake non visto dal direttore di gara che colpisce in pieno Lisa per poi andare con l'Alpha Whisper...

Spoiler:
Immagine


CONNESSA!!! Alisa schiena... 1...2...3!

Immagine


NOOOOOOOOOOOOO!!! Lisa è riuscita a mettere una mano sulla corda più bassa e si è salvata dall'essere sconfitta! Alisa emette un urlo di frustrazione mentre all'esterno del quadrato la rissa tra i rispettivi consorti delle due sfidanti continua. Simòn sembra avere la meglio e ora va con un braccio teso... No! Rick evita e rapidamente prende il rivale alle spalle per poi andare con la Fire Blast... No! Simòn fa resistenza e ora colpisce con una gomitata Rick per poi abbrancarlo e schiantarlo con la Bye Bye, Son Of A Bitch!!!

Immagine


Il pubblico esulta mentre Simòn ora urla incitamenti a Lisa. Alisa intanto lancia un'occhiata di disprezzo al marito di Lisa e ora si rimette in piedi, attendendo che l'avversaria si rialzi. La giapponese torna in piedi e Alisa va con un altro Alpha Whisper... No! Lisa riesce ad evitare spingendo via l'avversaria verso il turnbuckle, ma Alisa è lesta a salirvi con un balzo per poi girarsi e puntare la rivale che però l'ha seguita ed adesso la carica in spalla in posizione da Powerbomb per poi...

Immagine


... SCHIANTARLA SUL MAT RING CON LA CROSSFIRE HURRICANE!!! LISALISA schiena... 1... 2... 3! SIIIIIIIIIIIII'!!! LISALISA HA VINTO! LISALISA E' THE QUEEN OF TWC!!!

Jessica: The winner of this match and Queen Of TWC... LIIIIIIIIIISAAAAAAAAAAAAALIIIIIIIIIIIIIIIIIISAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!

Vittoria importantissima quella della lottatrice giapponese in quel di Nemesis! Simòn sale sul quadrato per abbracciare la moglie che urla dalla gioia, supportata dal pubblico. Mentre suo marito la bacia sulla guancia stringendola forte Lisa si appoggia alle corde, chiamando a gran voce il nome di Yukio. Lisa alza le braccia al cielo, supportata dal marito, mentre vediamo Alisa Drake, scivolata sotto il quadrato, avvicinarsi a Rick Frye, ancora dolorante. I due si stringono forte, mentre vediamo i dirigenti a bordo ring portare il mantellino e la corona simboli della Queen Of The TWC. Simòn aiuta sua moglie a metterli, e Lisa chiede le venga dato un microfono. Glielo passano, e lei prende la parola...

LA: YUKIO!

Lacrime sul volto della nipponica.

LA: Mommy is coming home! AS QUEEN OF THE TWC!!


Boato della folla presente oggi qui a vedere Nemesis! Simòn alza nuovamente il braccio destro di sua moglie al cielo, ed i due escono dal quadrato, con l'ex TWNA che cavallerescamente la fa passare tra le corde tenendogliele divaricate. La coppia di lottatori quindi si dirige verso il backstage, incitata dalla folla, lasciando i Whisperers da soli. La theme di Lisa si interrompe, e Alisa ora risale nel quadrato e con sguardo perso si guarda attorno mentre il pubblico la fischia sonoramente. La ragazza sospira amareggiata per poi dirigersi verso l'uscita del quadrato, ma Rick Frye a bordo ring si fa passare un microfono e prende la parola.

R.Frye: Ferma, non andare.

La ragazza si blocca e si gira verso il compagno che ora entra nel quadrato.

R.Frye: Non è andato tutto secondo i piani, lo ammetto. Dovevamo uscire da qui come campione e regina, ma tuttavia c'è ancora possibilità che ciò accada.

Rick Frye si mette in mano il TWC Diamond Championship e gli lancia un'occhiata.

R.Frye: Puoi essere la regina del mio mondo Alisa, puoi darmi quel qualcosa che cerco da una vita, qualcosa che questo Diamante non può darmi, ma che invece un altro può...

Boato di sgomento del pubblico mentre Alisa sgrana gli occhi. Rick accenna un leggero sorriso per poi mettersi su un ginocchio ed estrarre una scatoletta da una tasca dei suoi pantaloni. Alisa si mette le mani davanti la bocca e i suoi occhi si fanno lucidi, Rick nel frattempo apre la scatoletta, mostrando un anello di diamanti.

Immagine


R.Frye: Alisa Drake, vuoi sposarmi?

Reazione mista, ma con prevalenza di fischi, da parte del pubblico mentre un'emozionata Alisa si mette le mani davanti al viso e inizia ad annuire. Rick alza il microfono avvicinandolo alla bocca della ragazza.

Alisa: S-Sì Rick, lo voglio.

La ragazza allunga la mano destra e Rick le infila l'anello di fidanzamento nell'anulare. Fatto ciò si alza e bacia la sua fidanzata mentre gran parte del pubblico fischia la coppia. Born For Greatness risuona nell'arena e i due si lasciano andare a un abbraccio, con le telecamere che indugiano sul viso di Alisa Drake rigato da lacrime di commozione. I due si staccano dall'abbraccio e si mettono fronte contro fronte iniziando a parlottare tra di loro mentre sorrisi di felicità si dipingono sui loro visi, e dopo qualche istante i due si baciano nuovamente. e su queste immagini noi ci prendiamo una breve pausa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep


As the year comes to an end
One final battle is set to take place on the Bright Side of the Bay

It's Go Time.


15.12.17


From the O.Co Coliseum in Oakland, California


Immagine

Total Wrestling Corporation Proudly Presents...

ZERO HOUR

Live In Pay Per View


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Nemesis!
MessaggioInviato: 06/10/2017, 21:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Signore e signori, è arrivato il momento del main event della serata. Nick Carroll contro Kevin Manson, TWC Championship on the line, il rematch di uno dei migliori incontri della storia di Indoor War. Il pubblico rumoreggia. Le luci si abbassano, mentre una musica inizia a risuonare nell'arena.



Il Titantron si illumina, mostrando di seguito alcune immagini della carriera di Nick Carroll. Cross lo schianta contro un tavolo, Jane lo attacca alle spalle con una sedia, BBB lo sconfigge mantenendo il TWC 15 Championship, Lance Murdock esulta dopo la sue vittorie di War of Change II e Homeland: Berlin, Carroll esce a testa bassa dall'arena di Nemesis 2016, semina il panico nell'ufficio di Brown e aggredisce Cross, guarda sconsolato Moon alzare il TWC World Heavyweight Championship al cielo al termine di Alpha Horizon, osserva Manson fare lo stesso mentre i fuochi d'artificio risuonano nell'arena. La sequenza di immagini si ferma, lasciando posto ad un messaggio scritto a lettere cubitali.

HOW WE SURVIVE
THAT'S WHAT MAKES US WHO WE ARE


Una nuova serie di fotogrammi ci viene mostrata. Carroll sconfigge Cross a War of Change I, batte Big Black Boom conquistando il TWC 15 Championship e lo difende contro Jack Keenan. Cross e Carroll sono al centro del ring e scoppiano a ridere, prima di proseguire il loro match. Jane e Nick sono nel loro spogliatoio, la ragazza appoggia la testa sulle spalle del bostoniano, mentre lui le accarezza i capelli. Carroll trionfa a War of Change, Moon gli stringe la mano. Nick chiude trionfante Homeland: London, mantenendo il TWC World Heavyweight Championship.

...


Dei grossi puntini di sospensione ondeggiano sullo schermo, mentre Fireproof prende il posto di Survive.



Il pubblico esplode in un boato.

Immagine


Nick Carroll arriva sullo stage, lo sguardo duro fisso sul ring davanti a lui. Il bostoniano si ferma per qualche istante all'imbocco della rampa, poi annuisce un paio di volte e si porta sul quadrato con passo deciso.



Darkness dei Disturbed risuona nell'arena, accolta dai fischi del pubblico. Sul titantron compare un'immagine.

Immagine


Immagine


Kevin Manson compare sullo stage ed i fischi si intensificano. L'Apocalisse alza al cielo il proprio TWC Championship, ed all'improvviso dai paletti del ring escono delle alte fiamme che colgono di sorpresa l'Ingegnere. Kevin Manson comincia a ringhiare, percorrendo la rampa a passi veloci, dopodiché lascia cadere in terra il titolo e va faccia a faccia con l'avversario. Simon DeJano, arbitro odierno, si prodiga per separarli e raccoglie la cintura da terra, alzandola al cielo.

JR: Ladies and gentlemen, the following contest is scheduled for one fall and it is for the TWC Championship!

Applausi del pubblico.

JR: Introducing first, the challenger. From Boston, Massachussets, weighting at 205 pounds... NICK CARROLL!

Reazione molto positiva per lo sfidante.

JR: And his opponent. From parts unknown, weighting at 250 pounds... He is the Apocalypse and the TWC Champion, KEVIN MANSON!

Fischi assordanti per Kevin Manson. I due contendenti non si staccano gli occhi di dosso per un solo secondo, allorché DeJano fa cenno di suonare la campana.

TWC Championship Match: Nick Carroll vs Kevin Manson (c)


Inizia il match... Ed i due si gettano l'uno contro l'altro! Il pubblico esulta pregustando lo spot dei pugni ma Kevin Manson lo stronca sul nascere connettendo con una ginocchiata all'addome dell'Ingegnere, che si piega in avanti. Fischi sonori dal Target Center verso l'Arcidemone, che li ignora e connette con un pugno sulla nuca dell'avversario... Che lo fa finire gambe all'aria e gli sale sopra, restituendogli il favore. Serie rapidissima di colpi da parte dello sfidante, con Simon DeJano costretto ad intervenire ed a contare fino a quattro. Nick si rimette in piedi, Kevin prova a rotolare verso la corda più bassa ma viene fatto cadere in malo modo fuori dal ring dopo una Baseball Slide. Carroll lo segue a ruota, calpestandolo a più riprese in preda all'ira, dopodiché si avvicina al tavolo dei telecronisti. Il pubblico risponde con un boato di approvazione, Nick procede a rimuovere protezioni e monitor... Ma a metà dell'opera viene fermato da un pugno alla schiena, poi un secondo, poi una testata alla nuca. Il bostoniano barcolla, Kevin Manson indietreggia di qualche passo per prendere la rincorsa e prova a travolgerlo. Ginocchiata in corsa, no! Nick si sposta di lato e spinge l'Apocalisse, accelerandone la corsa e facendolo sbattere contro il tavolo con lo stinco destro. Kevin si lascia andare un urlo di dolore, Carroll lo colpisce con un Low Dropkick al polpaccio destro facendolo quasi finire in ginocchio, dopodiché gli sbatte la testa contro lo spigolo del tavolo scoperchiato... No, Manson riesce a tenersi con le mani e risponde con una gomitata. Carroll arretra per mezzo secondo, dopodiché ricomincia a prendere a calci la gamba destra del TWC Champion. Il conto del direttore di gara è arrivato a quattro, allora l'Engineer spinge il rivale all'interno del quadrato per poi cadergli sull'arto lavorato in precedenza con un Elbow Drop, a cui segue una chiave articolare alla caviglia.

HS: Ancora una volta, Nick Carroll sta puntando alla gamba destra dell'avversario.

MC: Chissà, magari questa volta avrà maggior fortuna.

Kevin Manson fa una smorfia, dopodiché riesce a liberarsi scalciando con la gamba libera e colpendo la nuca dello sfidante. Nick torna addosso a Manson prima che questi possa rialzarsi e prova una Cloverleaf... No, il Tear Suppressor oppone resistenza e riesce a rompere la presa. A Carroll rimane tra le dita il piede destro del Campione. Dragon Screw! La gamba destra dell'Arcidemone impatta malamente sul mat. L'Engineer annuisce, dopodiché prova ad impostare una Figure Four Leglock... Manson lo spinge via con il piede a metà esecuzione, Carroll rimbalza contro le corde e con una capriola riesce ad afferrare le gambe dell'avversario e pinnarlo: uno... Solo uno. Manson si rialza, ma Nick è più veloce e gli rifila un durissimo pugno in faccia. Kevin si porta una mano alla bocca. Superkick! Il TWC Champion evita il calcio abbassandosi, dopodiché ricambia il pugno con altrettanta violenza. Carroll arretra di un paio di passi, il Lupo Nero prova nuovamente la ginocchiata, no! Superkick al ginocchio destro di Kevin, che crolla a terra! Il TWC Champion prova a rimettersi in piedi, abbassando la guardia: Carroll gli cinge il collo e prova ad afferrargli la gamba per la Last Thought... Kevin si dimena, impedendogli l'uncino. Nick ripiega su una Swinging Neckbreaker, a segno.

Immagine


Nuovo schienamento da parte dello sfidante: uno.. Solo uno. Nick si rimette in piedi, sbuffando, dopodiché si pulisce la suola delle scarpe sulla faccia di Manson. Il Campione comincia a ringhiare, mentre Carroll concede il break richiesto da DeJano. Kevin Manson solleva il busto con uno sforzo addominale, ma viene mandato nuovamente a terra da un Penalty Kick allo sterno. Carroll riprende a calpestarlo e sbeffeggiarlo, venendo nuovamente redarguito dal direttore di gara. Ancora un break, ancora una volta l'Engineer è costretto a concedere spazio e tempo all'avversario. L'Apocalisse solleva nuovamente il busto, con una smorfia dipinta sul volto. Il bostoniano riparte. Penalty Kick, no! L'ex membro dello State Of Anarchy gli blocca il piede e si rialza ringhiando. Carroll rimane in equilibrio su una gamba sola, ma riesce a connettere con un Enziguiri Kick. Kevin Manson non fa una piega! Nick si rimette in piedi e sostiene lo sguardo furioso del TWC Champion, che prova il pugno. Parato. Risposta dello sfidante, due volte, tre, quattro. Finalmente, Kevin Manson barcolla. Nick annuisce, lo colpisce con un calcio alla gamba e prende il rebound contro le corde... Jumping DDT, no! Kevin Manson lo afferra al volo e prova a schiantarlo a terra con una Powerbomb! Holocaust Grenade, no! Hurricanrana di Nick, l'Arcidemone viene sbalzato in avanti. Si rimette in piedi, si gira. Roundhouse Kick, respinto con un Lariat! Testata! Carroll barcolla. Ginocchiata in faccia!

Immagine


Nick crolla in terra, Kevin Manson gli si lancia sopra e comincia a tempestarlo di pugni al volto. Carroll è senza difese, DeJano prova immediatamente a frapporsi ma Kevin è inamovibile e non interrompe la propria offensiva prima del conto di quattro. Il referee costringe Kevin Manson a concedere distanza al proprio avversario, dopodiché verifica le condizioni di Carroll... Ma si sposta evitando all'ultimo di essere travolto dalla rincorsa dell'Apocalisse. Running Senton a segno, dopodiché ricominciano i pugni. Ancora una volta l'arbitro interviene, Kevin si ferma al tre e si allontana alzando le mani. Lo sfidante si rifugia all'angolo e comincia a rimettersi in piedi con l'aiuto delle corde, una smorfia dipinta sul volto. L'Arcidemone si sgranchisce il collo, dopodiché prende posizione all'angolo opposto e va per la diagonale. Corner Lariat a vuoto, Carroll si sposta e Manson impatta col mento contro il turnbunckle. Tentativo di Inverted Bulldog dell'Ingegnere, ma l'avversario si ancora alle corde e lo sbalza all'indietro. Ora è il Lupo Nero che va per la rincorsa, prova una seconda ginocchiata ma Nick gli finisce alle spalle e va per il Roll Up. Uno... Solo uno. Manson fa per rimettersi in piedi, Carroll prova la Famouser... Il TWC Champion lo afferra al volo, posizione di Powerbomb. Kevin corre verso l'angolo più vicino, Bucklebomb! No! Nick ribalta in una Hurricanrana - Ma Manson è inamovibile e lo tiene sollevato da terra, quasi in posizione di Piledriver!

HS: Questa volta non ha funzionato.

La situazione rimane di stallo per qualche secondo, ma Kevin con il piede destro comincia a dare calci alla nuca di Carroll, penzoloni suo malgrado. La stretta delle gambe intorno al collo dell'Apocalisse, piano piano, si affievolisce. Manson, non senza sforzo, riporta il quasi inerme Nick nella posizione originaria. Lo sfidante prova a fermarlo con qualche pugno ben assestato alla testa, ma l'Apocalisse riparte verso l'angolo opposto. Turnbuckle Powerbomb!

Immagine


Carroll impatta contro l'angolo e barcolla in avanti, Kevin Manson lo aspetta al varco. Jumping DDT improvvisa dell'Ingegnere!

Immagine


Entrambi i contendenti crollano a terra, sotto gli applausi del Target Center.

MC: Nonostante la contesa sia iniziata da pochi minuti, i due non si stanno risparmiando.

HS: Di fronte ad un simile odio reciproco, mi avrebbe stupito il contrario.

Nick e Kevin si rimettono in piedi contemporaneamente, strisciando verso lati del ring opposti. I due si osservano a distanza, e non appena sono in piedi si lanciano l'uno contro l'altro. Lo sfidante evita il Lariat del Campione, rebound di entrambi. Nuovo tentativo di braccio teso, ma Nick lo annulla con un Front Dropkick sul braccio dell'avversario. Kevin fa una smorfia ma approfitta del rivale a terra, lanciandosi con una Senton... A vuoto! Carroll è agile a spostarsi rotolando, e mette a segno un Penalty Kick sulla schiena dell'avversario. Manson rimane seduto, a terra, sforzandosi di non scomporsi. Nuovo calcio sulla schiena, la scena si ripete. L'Ingegnere digrigna i denti, dopodiché cammina all'indietro fino alle corde e le usa come elastico, accelerando improvvisamente. Penalty Kick alla nuca di Kevin Manson, che crolla portandosi entrambe le mani dietro la testa. Nick non gli dà tregua e gli cade di ginocchio sulla fronte con un Knee Drop, dopodiché va allo schienamento. Uno... Solo uno. Qualche spettatore dagli spalti alza cori pro-Michael Murphy, mentre l'Engineer si mette le mani ai fianchi. Secondo Knee Drop, questa volta sulla caviglia destra dell'Apocalisse, ed a seguire ecco un tentativo di Ankle Lock... Kevin si dimena ma è al centro del ring, il suo piede sfugge alla morsa dell'avversario... Che istintivamente gli intrappola l'arto tra le proprie gambe, cadendogli sopra ed applicando una STF.

Immagine


La sottomissione è chiusa alla perfezione, praticamente al centro del ring. Kevin Manson geme dal dolore, prova ad avanzare sfruttando il proprio maggior peso... La stretta è forte, ma l'Apocalisse sembra poter arrivare alle corde. A circa tre metri da esse, Nick decide di modificare la propria presa: lascia andare la gamba destra dell'avversario, e prova ad uncinargli il braccio! Nick Carroll vuole chiudere la sua letale Crossface! Kevin Manson afferra immediatamente la mano sinistra dello sfidante e comincia a torcergli quante più dita possibili, costringendo quest'ultimo ad urlare di dolore e mollare la presa.. Anzi, no, con un grande sforzo Nick Carroll blocca entrambe le braccia dell'avversario utilizzando tutte le proprie leve e lo gira spalle a terra, con un Crucifix Pinfall: uno... Ancora una volta, solo uno. Non è tutto: Carroll rimane sulle spalle di Manson, che si sta rimettendo in piedi. La posizione di partenza è un Fireman's Carry, L'Apocalisse chiama a gran voce il nome della sua nuova signature: la Hero Goroshi.

Immagine


A segno! MA NICK CARROLL NON PATISCE MINIMAMENTE IL COLPO E SI RIMETTE IN PIEDI, ANDANDO A MUSO DURO CON L'AVVERSARIO!

NC: Non contro questo Nick Carroll, Manson!

L'Arcidemone risponde con un ringhio, e Nick gli rifila una testata! Durissima testata da parte di Carroll, Kevin Manson rimane immobile con il capo inclinato all'indietro. Dopo una manciata di secondi, prova a ricomporsi. Lo sguardo è glaciale. Testata di Kevin Manson! Carroll fa una smorfia di dolore. Testata di Nick! Testata di Kevin! Testata di Nick! Testata di Kevin! Testata di Nick! Testata di Kevin! L'Ingegnere barcolla, lasciando spazio all'offensiva dell'avversario... Che però crolla in ginocchio. Lo sfidante abbozza un sorriso assente, dopodiché si china leggermente ed afferra per i capelli il Lupo Nero con la mano destra. Lo rialza, dopodiché prova a cingergli il collo. Pugno alle costole in risposta. Carroll fa una smorfia, prova ad uncinare la gamba... Si prende ancora un paio di pugni alle costole ed è costretto a desistere. Kevin si rimette in posizione eretta sgranchendosi il collo, dopodiché connette un Gut Kick e prova ad impacchettare l'avversario. Piledriver in arrivo, no. Carroll si dimena e prova il Back Body Drop, Manson è pesante... Connette con delle ginocchiate sul petto del bostoniano, chinato in avanti e senza difese. Nick gli afferra la gamba! Manson è tempestivo e si libera con uno schiaffone, dopodiché gira su sé stesso cercando il Backfist. Carroll lo anticipa e non appena è girato di schiena lo stende con l'Inverted Bulldog!

Immagine


Carroll va immediatamente per lo schienamento: uno... Solo uno! Solo uno! Nick spalanca gli occhi per una frazione di secondo.

MC: La caparbietà di Manson è impressionante.

HS: Di sicuro sta dimostrando di poter assorbire i colpi di Carroll, ma non so quanto sia intelligente da parte sua. Si sta semplicemente affannando per dimostrare qualcosa, sprecando secondi buoni in cui fingersi KO e riposare.

Nick si rimette in piedi, appoggiandosi alle corde per qualche secondo e rivolgendo qualche occhiata al pubblico sugli spalti, che alza fragorosi cori per lui. L'Ingegnere annuisce, dopodiché torna a concentrarsi sull'avversario e prova a rimetterlo in piedi. Cerca il caricamento per una Powerbomb... Ma il Back Body Drop questa volta va a segno, a parti invertite - Ed invece lo sfidante si tiene all'ex State Of Anarchy e lo ribalta, spalle a terra, con un Sunset Flip di fortuna! Uno... Quasi due. Entrambi si rimettono in piedi, Nick evita una ginocchiata e solleva l'avversario. Shin Breaker! Altra brutta botta per la gamba destra di Manson, che cerca rifugio ad un angolo. Carroll lo raggiunge e lo colpisce con un paio di pugni in faccia. Manson alza la guardia, allora Carroll cambia bersaglio e con degli Stomp riprende a danneggiargli il ginocchio destro. Il Lupo Nero crolla, finendo seduto, Carroll è rapido e prende il rebound. Facewash Kick a segno!

Immagine


Carroll annuisce, dopodiché riprende la rincorsa e rimbalza una seconda volta. Altro Facewash Kick! Manson ha gli occhi vitrei, dopodiché comincia a riempire di Stomp il petto dell'avversario. DeJano si intromette, Carroll lo ignora fino al conto di quattro. L'Arcidemone ringhia a denti stretti, scuotendosi leggermente la gamba destra, dopodiché si rialza con l'aiuto delle corde. Nick osserva la scena, poi dribbla con nonchalance il direttore di gara e va per la diagonale. Corner Body Splash! Manson barcolla in avanti, Drop Toe Hold Takedown. Nuovo tentativo di Crossface... Kevin si gira immediatamente sulla schiena, riuscendo a schienare l'avversario. Uno... Solo uno. Manson prova a rimettersi in piedi, con una smorfia dipinta sul viso, ma l'Ingegnere è più veloce e lo colpisce con un calcio in fronte. Kevin recupera suo malgrado la posizione eretta, giusto in tempo per subire anche un Roundhouse Kick. L'Arcidemone crolla, Carroll non lo copre. Scuote la testa, dopodiché mette il piede sulla nuca dell'avversario. Lo alza al cielo, Stomp violentissimo. Manson rotola e cade malamente all'esterno del quadrato. Carroll si sgranchisce il collo, dopodiché lo segue. Lo rialza, afferrandolo per i capelli... MA MANSON FA LO STESSO E LO MANDA A SBATTERE CON LA NUCA CONTRO I GRADONI D'ACCIAIO! Impatto violentissimo, Nick rimane seduto contro le scalette quasi senza forze. Manson si mette in piedi a fatica, con l'aiuto dello spigolo del ring.

KM: QUESTO E' PER ELIZABETH!

Kevin comincia a fare dei passi indietro, rosso in volto. Sputa alla sua sinistra, poi parte in corsa. Cannonball!

Immagine


Carroll rimane schiacciato tra i gradoni d'acciaio, che vengono sbalzati dall'impatto, ed il corpo di Manson. Lo sfidante sembra esanime, rivolge il capo al cielo. Manson lo va a stringere al collo, dopodiché lo riporta in piedi a peso morto. Carroll prova a ribellarsi con un pugno! L'Apocalisse non accusa il colpo, lo travolge con una ginocchiata in corsa e poi lo lancia contro le balaustre. DeJano prova a convincere il Campione a tornare sul ring, ma non viene ascoltato. Cannonball contro le barricate! Manson si rimette in piedi, urlando, poi afferra il polso dell'avversario. Lo tira a sé, facendolo saltare in aria. Pop-Up. HOLOCAUST GRENADE CONTRO L'APRON!

Immagine


Il pubblico è sgomento, così come il direttore di gara. Kevin Manson, il respiro pesante, si lascia cadere sedere a terra ed osserva il corpo dell'avversario, che non si muove. DeJano prova ad uscire dal ring per verificare le condizioni del bostoniano, ma l'Arcidemone balza in piedi e lo spinge via, per poi ributtare lo sfidante sul quadrato e seguirlo all'interno delle corde. Il Target Center subissa di fischi il TWC Champion, che li ignora e risolleva la carcassa dell'avversario per i capelli, sussurrandogli qualcosa a denti stretti nel mentre. Lo spinge contro le corde, no. Carroll cade a peso morto. Manson fa una smorfia, dopodiché gli ricambia il favore di poco fa con un pestone in piena nuca. Kevin allarga le braccia, senza staccare gli occhi dall'avversario. Altri fischi per lui. Carroll comincia a muovere le dita, ma prima di poter pensare ad una contromossa viene rimesso in piedi a forza e sollevato, in posizione di Electric Chair.

Immagine


THE MOON! Kevin Manson trattiene la gamba di Carroll, spalle a terra. Uno... Due... Tre, è finita. NO! Solo conto di due! Solo conto di due!

MC: Il Nick Carroll di un mese e mezzo fa avrebbe perso questo match, Hikari.

Kevin Manson spalanca gli occhi per un attimo, dopodiché scuote la testa e si rimette in piedi ringhiando. Nick Carroll prova a strisciare verso il lato del ring più avvicino, cercando le corde, ma viene colpito da un Somersault Legdrop. Il ringhiare del Tear Suppressor si fa sempre più udibile, mentre questi si mette in piedi e ricomincia ad osservare Carroll che striscia in cerca della low rope. Running Senton sulla schiena, gli arti dell'Ingegnere sembrano perdere vita. Manson lancia un'occhiata alle corde, pericolosamente vicine, dopodiché afferra l'avversario per i biondi capelli e lo trascina a forza fino al centro del ring. Knee Drop. Stomp. Knee Drop. Stomp. Stomp. Stomp. Elbow Drop. Pugno in faccia. Pugno in faccia. Knee Drop. Stomp. Rebound. Secondo Somersault Legdrop. Finalmente, Kevin Manson sembra soddisfatto e va a prendere posizione in un angolo, ignorando il direttore di gara ed inspirando profondamente. Nick Carroll non si muove, DeJano gli chiede se voglia continuare. Passano i secondi, finché l'Ingegnere non alza debolmente il pollice della mano destra. Kevin Manson ricomincia a ringhiare, si lancia sull'avversario e lo solleva. Ancora una volta, in posizione di Electric Chair. Sta per calare il Sole.... No, Nick si dimena e gli finisce alle spalle. Riesce a tirargli indietro la testa con un movimento fulmineo. LAST THOUGHT!

Immagine


Entrambi i contendenti rimangono a terra, mentre il pubblico alza cori pro-Nick Carroll.

HS: Nonostante le gambe fossero molli, gli è uscita una Last Thought piuttosto pulita. Il problema, adesso, è che è troppo stanco per capitalizzare.

Carroll prova a strisciare verso il corpo dell'avversario, ma Manson è rimbalzato lontano. Dopo una decina di secondi, riesce ad appoggiargli il braccio sul petto: uno... Manson alza la spalla al conto di uno. Sul volto dell'Ingegnere compare una smorfia indefinibile, mentre questi prova a rimettersi barcollando e toccandosi la testa infortunata. Kevin prova a sollevarsi con uno sforzo addominale, ma non ci riesce. Carroll si appoggia alla corda più alta per non cadere di nuovo a terra, dopodiché chiama il suo famigerato Superkick. Il Target Center lo segue, Kevin Manson è aggrappato alla seconda corda. Ora la molla, rimanendo in piedi. Si dà un paio di schiaffi in viso, dopodiché si gira. Superkick! No! Kevin Manson blocca il piede dell'avversario tra le proprie mani, scuotendo la testa e prendendolo a male parole. Lo lascia andare, cercando di afferrarlo. Small Package di Nick! Uno, due, TRE! NO! KEVIN MANSON ALZA LA SPALLA QUANDO SIMON DEJANO SBATTE LA MANO A TERRA PER IL CONTO DI TRE!

HS: Questa volta non è stato un conto di uno, al contrario.

MC: Manson è salvo per un pelo.

Kevin si rimette immediatamente in piedi, con gli occhi e la bocca spalancati verso il referee che gli indica il due. Manson gli sbraita contro di non contare mai più così veloce, poi torna a concentrarsi sullo sfidante...

Immagine


Superkick! Superkick improvviso di Carroll, che si lascia cadere sul Campione uncinandogli d'istinto una gamba: uno.. Due.. Solo due! Nick Carroll si lascia scappare un sorriso, mentre il rumorosissimo pubblico lo incita a rimettersi in piedi. Il bostoniano esegue, non senza fatica, trascinando con sé anche Manson. Lo stringe per le orecchie, scuotendo la testa... Kevin lascia partire un Uppercut dritto sul pomo d'Adamo di Nick, che è costretto ad arretrare tenendosi il collo. Manson gli va incontro, provando una ginocchiata... Ma l'Ingegnere si affievolisce in terra prima di poter essere colpito. Kevin Manson allarga le braccia, dopodiché gli sputa sopra.

KM: Cosa ti prende, Carroll? Tutta qui la tua rabbia? Tutto qui il tuo controllo?

Stomp sulla nuca dell'Ingegnere, che si lascia scappare un urlo di dolore.

KM: Proprio come pensavo! Il tuo problema non è mai stato fingere di essere un Eroe!

Kevin si inginocchia davanti al corpo apparentemente esanime dello sfidante.

KM: Sai cosa mi dà rabbia? Aver rubato il titolo ad un cadavere! Aver strappato quella fottuta cintura ad una carcassa che si trascina stancamente fino al fondo della strada!

Il tono di voce di Kevin si fa più intenso.

KM: All'inizio della corsa, eri quello troppo poco interessante per diventare un membro dei Sons Of Anarchy. Alla fine, sei quello troppo poco interessante per essere il mio trampolino di lancio. Eppure, questa sera finirà tutto!

Il volto di Manson viene sfigurato da una smorfia orribile.

KM: NON SARAI TU AD ERADICARMI, MA IL CONTRARIO! MI HAI COSTRETTO A CANCELLARTI DAI LIBRI DI STORIA COME UN VERME, ED AVRAI QUELLO CHE MERITI! STRISCIA, BASTARDO, E LASCIA ANCORA UNA VOLTA CHE SIA IL MIO ODIO A FARE TUTTO IL LAVORO!

Kevin Manson, rosso in volto, balza in piedi e rialza l'avversario per i capelli. Il pubblico lo subissa di fischi. Nick lo spinge via! Manson gli torna addosso a testa bassa, e si prende un altro Superkick!

Immagine


Nick Carroll rimane in piedi, gonfiando i muscoli ed urlando sotto l'estasi del pubblico. Quasi tutti sono in piedi. L'Ingegnere cinge il collo di Manson, in ginocchio, dopodiché gli uncina la gamba... LO SOLLEVA IN ARIA! SHUTDOWN! SHUTDOWN! Manson si divincola finché non riesce a toccare nuovamente terra con il piede, evitando di cadere sul collo. Carroll riprova il sollevamento... Si prende una serie rapidissima di pugni al costato, finché non è costretto a mollare la presa. Manson lo falcia con una Discus Clothesline che lo fa ribaltare su sé stesso. Il pubblico ammutolisce, mentre Kevin Manson osserva con occhi gelidi Nick. Scuote la testa. Nick prova a cercare un appiglio allungando il braccio destro, e trova il piede sinistro di Manson. L'Arcidemone fa una smorfia, dopodiché ritrae il piede e pesta la mano dell'avversario. DeJano va a redarguirlo, il TWC Champion lo spintona via facendolo cadere. Carroll si porta il braccio destro sotto al corpo, dopodiché prova ad aggrapparsi al piede destro di Manson con la mano sinistra. Il Lupo Nero scuote la testa, dopodiché risolleva quasi a peso morto l'avversario e lo spinge contro le corde. Il rimbalzo è inevitabile.

Immagine


HOLOCAUST GRENADE! HOLOCAUST GRENADE! E' FINITA! Kevin Manson inspira profondamente, dopodiché mette un piede sul petto dell'avversario sotto i fischi degli spettatori. Uno... Due... TRE! E' FINITA! E' FIN- BOATO DEL PUBBLICO! NICK CARROLL HA ALZATO LA SPALLA! NICK CARROLL HA MIRACOLOSAMENTE ALZATO LA SPALLA! KEVIN MANSON NON CI CREDE, NICK CARROLL HA ALZATO LA SPALLA! Il Target Center è una bolgia mentre Kevin Manson si appoggia con la schiena ad un angolo, incredulo, quasi con le lacrime agli occhi. Nick è immobile, le braccia larghe. L'Arcidemone gli si avvicina e gli si inginocchia di fianco, coprendogli le spalle con il corpo ed uncinandogli una gamba. Uno... SOLO UNO! Kevin Manson comincia a sbattere i pugni contro il mat, rimanendo gattoni di fianco all'avversario.

KM: NO! NON PUO' ESSERE! NON ROVINERAI TUTTO QUELLO CHE HO CREATO! CREPA E BASTA!

Manson comincia a riempire di Stomp il corpo inerme di Nick Carroll, senza fermarsi al conto di quattro. DeJano, coraggiosamente, si frappone tra i due e prova ad allontanare a forza Kevin, che sbraita come un ossesso ed oppone resistenza. Il referee riesce finalmente a farsi ascoltare minacciando più volte il Campione di squalifica. Kevin Manson si posiziona ad un angolo, respirando affannosamente per riprendere fiato. Nick Carroll, d'altro canto, comincia a muoversi. Lentamente, striscia verso le corde. Le usa per rimettersi in piedi. Il pubblico lo aiuta in ogni suo movimento battendo le mani a tempo. L'espressione sul volto del Lupo Nero è indecifrabile. Prende le misure, parte in corsa... Busaiku Knee! A VUOTO! KEVIN MANSON VA A SBATTERE CON LA GAMBA DESTRA CONTRO L'ANGOLO! Il colpo è durissimo per Manson, che si rimette in piedi più veloce che può ma zoppica vistosamente. Nick lo colpisce con un calcio alla gamba, Manson si lascia scappare un urlo di dolore. Prova a rispondere con un pugno... Nick gli finisce alle spalle con un movimento rapidissimo e gli blocca le braccia! Kevin prova a liberarsi, ma Carroll continua a riempirlo di calci alla gamba da quella posizione! La possibilità di Kevin di opporre resistenza viene meno... E VIENE LANCIATO ALL'INDIETRO CON UN LIONESS SUPLEX!

Immagine


Il Target Center esplode in un boato, ma Nick Carroll non riesce a tenere il ponte. Kevin Manson è a terra, la faccia contro il tappeto, mentre Nick si sforza vistosamente nel tentativo di rimettersi in piedi. Il pubblico alza l'ormai celebre coro "This is awesome", che si tramuta dopo una manciata di secondi in un applauso a scena aperta per lo sfidante, in piedi. Nonostante le gambe molli, l'Ingegnere si avvicina a piccoli passi a Kevin Manson e si china verso di lui, cercando di rialzarlo e riuscendoci con grande fatica. Gli sguardi dei due si incrociano, e l'inquadratura si stringe cercando di cogliere le parole di Nick.

NC: Come ti avevo promesso, non ti risparmierò. E' la fine, Manson.

Carroll annuisce, il volto sfigurato da una smorfia di rabbia... Ma Manson lo spinge!

KM: Sì, Nick! E' la fine!

Kevin Manson si lascia scappare una risatina... MA VIENE COLPITO DA UN SUPERKICK SUI DENTI!

Immagine


Kevin Manson crolla a terra. Nick Carroll chiude gli occhi, inspirando profondamente, dopodiché comincia a torcere il collo dell'avversario finché questi non è in piedi. Lo cinge. Gli uncina la gamba. Lo solleva. ED E' FINALMENTE SHUTDOWN!

Immagine


NICK CARROLL CONNETTE CON LA SUA MANOVRA MIGLIORE! L'ARBITRO SI FIONDA A CONTARE! UNO, DUE, TRE! NICK CARROLL E' IL PRIMO DUE VOLTE CAMPIONE MONDIALE DELLA STORIA DELLA TWC!

Spoiler:
NO! L'ARBITRO SCUOTE LA TESTA! KEVIN MANSON HA ALZATO LA SPALLA!


Il direttore di gara, sforzandosi di essere impassibile, continua a mostrare indice e medio all'incredulo Nick Carroll. Il pubblico, ora, è ammutolito. Carroll si riporta in posizione eretta a fatica, con l'aiuto delle corde, dopodiché accenna un'ultima, timida protesta con DeJano. Kevin Manson è immobile. Nick posa di nuovo lo sguardo su di lui, serra le mani a pugno... E gli si lancia addosso. Lo gira faccia a terra, gli cinge il braccio con le gambe. Prova a chiuderlo nella sua letale Crossface... Manson gli morde la mano destra. Nick lancia un urlo di dolore, dopodiché comincia a riempirlo di pugni chiusi con la sinistra. DeJano è costretto ad intervenire fisicamente per evitare che l'Ingegnere incappi in una squalifica, separandolo da Manson. Il bostoniano si mette le mani nei capelli, senza staccare gli occhi dall'esanime Manson. Gli va nuovamente addosso, stavolta, per rialzarlo. Vuole riprovare la Shutdown. Lo solleva... Ginocchiata in aria con la gamba libera, Nick viene colpito in testa e molla la presa. Kevin lo osserva, quasi boccheggiando. Carroll gli rifila un pugno. Manson barcolla all'indietro, rischiando di cadere. Rimbalza contro le corde... E mette a segno una ginocchiata in corsa, no, evitata! Lo sfidante prende il rebound dal lato opposto, mentre Kevin si sforza di rimanere in equilibrio e non capitombolare in avanti dopo il suo tentativo di Bicycle Knee. Carroll lo punta... Jumping DDT! MANSON LO TIENE SOLLEVATO! MANSON LO TIENE SOLLEVATO! LO LANCIA IN ARIA! HOLOCAUST GRENADE!

Immagine


LA TERZA! Kevin Manson rimane sbilanciato in avanti, rischiando di crollare sull'avversario ma riuscendo a schienarlo in questa posizione... Uno.. Due.. LO RISOLLEVA! KEVIN MANSON RISOLLEVA NICK CARROLL, SOPRAELEVANDOLO IN POSIZIONE DI LAST RIDE!

Immagine


SITOUT POWERBOMB! SIMON DEJANO SI LANCIA A CONTARE! Uno... Due... TRE! E' FINITA! E' FINITA! KEVIN MANSON RIMANE TWC CHAMPION!

Spoiler:
The winner of this match and STILL TWC Champion... KEEEEEVIIIIIIIIIIN MAAAAAAAAANSOOOOOOOONNNN!!


Il pubblico fischia pesantemente mentre Darkness dei Disturbed risuona nell'arena. Kevin Manson alza la testa al cielo, sussurrando qualcosa che non riusciamo a cogliere ed annuendo, dopodiché si rimette in piedi e strappa il TWC Championship dalle mani dell'arbitro, alzandolo al cielo. Il rumoreggiare del pubblico si fa ancora più intenso quando sullo stage fanno la loro comparsa gli Horsemen Of The Apocalypse.

Immagine Immagine Immagine


Il gigantesco ed enigmatico Ogre, Keisuke Yagami e Sayid Gordon percorrono rapidamente la rampa e salgono sul ring. Ogre è impassibile, Yagami applaude continuando ad annuire nervosamente e mostrando la lingua mentre Gordon si ferma di fianco a Carroll cominciando a ridere di gusto.

Cita:
Le immagini sul titantron ci portano nel backstage, dove possiamo vedere un plotone di uomini della security stesi a terra, senza sensi.


Kevin Manson scambia un paio di parole alla cricca, finché Ogre non gli mette una mano sulla spalla. Avvicina la testa al suo orecchio, sussurrandogli qualcosa. Sul volto dell'Arcidemone compare un largo sorriso, ma l'attenzione del pubblico viene catturata da qualcos'altro.

Immagine


Elizabeth Duval compare dal pubblico! La ragazza si fa dare un microfono nella zona dei timekeeper, dopodiché sale sul ring ed abbraccia Kevin Manson. I due si scambiano qualche parola, sorridendo, dopodiché la rientrante Horsewoman Of The Apocalypse gli passa il microfono appena preso. Kevin annuisce, prendendo posizione al centro del quadrato, a favor di camera. I secondi passano, finché finalmente non cala il silenzio nel Target Center. L'Apocalisse abbassa il capo verso Carroll, che ricomincia ora a muoversi.

KM: Ancora una volta, Nick Carroll, ti ho sconfitto con le mie sole forze. Ed ancora una volta, ho dimostrato a chiunque cosa io sia in grado di fare sulle mie sole gambe.

Manson prende una pausa. Sul suo volto compare un ghigno sinistro.

KM: Ma ora.. Ora è arrivato il momento di ricordare a tutti cosa siano in grado di fare gli Horsemen Of The Apocalypse.

Il Lupo Nero lancia via il microfono, mentre Keisuke Yagami e Sayid Gordon si fiondano sul bostoniano per riempirlo di Stomp. Manson osserva la scena per qualche secondo, con le braccia conserte, dopodiché decide di intervenire ed ordina ai suoi due alleati di uscire dal quadrato. Keisuke annuisce, Sayid fa una smorfia per poi seguirlo pigramente. E' il turno di Ogre, che si china verso Nick e lo rialza afferrandolo per il collo. Lo solleva in aria. Chokeslam!

Immagine


Kevin Manson annuisce, dopodiché si avvicina al gigante e gli mormora nuovamente qualcosa. Ogre esegue, risollevando a peso morto Carroll e bloccandogli le braccia. La Duval si avvicina a Carroll, sorridendo.

ED: Ciao, Nick. Sarai il primo dell'epurazione, non sei eccitato? Probabilmente, è un onore che non ti spetta. La speranza è che tu possa portarti appresso la cara Jane.

Elizabeth si lascia scappare una risatina, mentre Yagami lancia un paio di sedie d'acciaio al centro del ring. Elizabeth le fissa lungamente, esortata dal giapponese a prenderne una. Ogre e Manson rimangono immobili, Sayid Gordon abbandona la sua infruttuosa ricerca per osservare la scena. La ragazza inspira profondamente... Poi allontana con il piede la sedia, si gira verso Nick e lo colpisce con uno schiaffone in viso.

Immagine


Il bostoniano prova a coprirsi con le mani, ma ha le braccia bloccate. La Duval dà le spalle all'Ingegnere e si avvicina a Manson.

ED: E' meglio se ci pensi tu, Kev.

Kevin annuisce, dopodiché scambia un cenno d'assenso con Ogre. Il gigante gli lancia contro Nick. Holocaust Grenade.

Immagine


Nick Carroll crolla al suolo, senza sensi. Kevin Manson chiude gli occhi, inspirando, dopodiché richiama sul ring Sayid e Keisuke. I due risalgono sul quadrato, Yagami scambia due parole con l'Arcidemone ed apre una delle sedie di metallo portate sul ring in precedenza. Gordon passeggia con le mani nelle tasche del costume, dopodiché rialza Carroll e lo prepara per la propria Cutter... L'Horseman punta la sedia, lasciandosi scappare un sorriso, ma Kevin Manson si mette davanti alla steel chair. I due si scambiano uno sguardo per qualche secondi, Gordon sbuffa. Jumping Cutter.

Immagine


Nick Carroll cade male con la testa, ancora una volta. Gordon continua a fissare Manson, che lo ignora e si siede sulla sedia aperta. Yagami, intanto, è salito sulla terza corda e si prepara a lanciarsi giù.

Immagine


Corkscrew Moonsault di Keisuke Yagami! Il pubblico continua a fischiare, qualcuno prova anche a lanciare qualche oggetto sul ring. Kevin Manson allarga le braccia, godendosi i fischi, dopodiché rialza per un'ultima volta l'avversario. Setup per il Package Piledriver. Lo solleva, dopodiché comincia a camminare coprendo tutto il perimetro del ring. Finalmente, torna al centro. Pericolosamente vicino alla sedia. Vi sale sopra.

Immagine


PACKAGE PILEDRIVER SULLA SEDIA! IL CRANIO DI NICK CARROLL PIEGA, ROMPE IL SELLINO DELLA SEDIA DI METALLO! Il pubblico ammutolisce. Keisuke Yagami scoppia a ridere, mentre Sayid Gordon sbuffa e va ad occupare un angolo, in disparte. Ogre rimane immobile, Elizabeth Duval annuisce quasi impercettibilmente. Kevin Manson osserva l'avversario, che perde sangue dalla testa. L'Apocalisse fa una smorfia, dopodiché ordina agli Horsemen di trasportare il corpo di Nick. Manson esce dal ring, seguito dalla Duval che regge tra le braccia il TWC Championship. Gordon guarda i due compagni, dopodiché lascia anch'egli il quadrato sbuffando. Ogre lo osserva andarsene, dopodiché allontana Keisuke e decide di occuparsi da solo del trasporto dell'Ingegnere. Il gruppo al gran completo procede fino allo stage, dove Manson si ferma. Si fa passare Carroll da Ogre. Lo tiene sollevato da terra, in posizione di Powerbomb.

KM: Addio, Nick Carroll.

Immagine


E KEVIN MANSON LANCIA NICK CARROLL GIU' DALLO STAGE! Il prolungato silenzio del Target Center si fa ancora più pesante, mentre Manson osserva gelidamente il corpo del suo avversario. Un plotone di paramedici fa capolino sullo stage, capitanato da Virgil Brown Jr. Il GM scambia un'occhiata di fuoco con Kevin, che lo ignora e si fa consegnare il titolo da Elizabeth Duval. Lo alza al cielo, ben stretto nella mano sinistra, dopodiché gli Horsemen ritornano nel backstage.

Immagine


Jane Murphy compare dal pubblico. La ragazza fissa per un paio di secondi lo stage, accertandosi che non esca nessun altro, dopodiché corre al capezzale del proprio ragazzo con le lacrime agli occhi. Sulle drammatiche immagini di Nick Carroll ridotto ad una maschera di sangue, immobile e circondato da paramedici, Nemesis! finisce.

Credits:
Notonlywwe, SimoAF, Matt Thunder, KTW, Elban Rattlesnake, Simon, straight edge savior, cm-cena, dims, the hawk, christian, stevester,
il capitano, liontamer, phil is wrestling


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 16 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Simon


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it