Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 96 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 04/08/2017, 20:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


And now, exclusively on TWC.com, from TWC Tiki Bar on the beautiful Frontline beach.

Immagine

TWC proudly presents: After-Hour

Immagine

Immagine


Amici e amiche della TWC e in particolare di Frontline, bentornati all’esclusivo After Hour, che questa vede apparenetemente protagonista non una delle lottatrici della federazione ma piuttosto un manager, o forse sarebbe meglio dire ex-manager: Alejandro Signos, seduto ad un tavolo ed intento a bere una Durango, un cocktail specialità della sua nazione.

Immagine


L'uomo sospira, osservandosi intorno per poi continuare a bere.

Immagine

Dinnanzi a lui sopraggiunge Cornelia, le braccia conserte. L'ex manager di Lisa pare tutt'altro che gradire la presenza dell'Imperatrice del Dolore, la quale scuote la testa.

Cornelia: Guardati; quasi quasi provo pietà nei tuoi confronti, anzi, no.

Un sorriso agghiacciante.

Cornelia: Finalmente Lisa ti ha scaricato, ma temo che sia troppo tardi per lei, di certo la tua "carriera" termina qui.

Signos si alza, guardando l'austriaca.

AS: Tu parli, schiava dei Truman!? Tu osi insultare me!?

Cornelia: Melania, suo marito, per me non sono nulla... E poi, c'è differenza fra me, una campionessa che ha cercato un accordo vantaggioso con gente mediocre, e te, un mediocre che si è nascosto dietro a una mediocre alla ricerca della gloria.

Signos stringe i pugni.

AS: La verità è una sola: Lisa è stata traviata da persone come voi che l'hanno condotta alla mediocrità. E' per colpa vostra se ha iniziato a pensare che io, che volevo solo il suo bene, non potevo più aiutarla. Per colpa di gente come te, Brunild Wagner o Alice Angel lei ha smarrito la retta via.

Risata di Cornelia.

Cornelia: Chissà se mai ti stancherai delle tue baggianate, Alejandro. Per fortuna non mi toccherà mai più starti a sentire. Addio.

Signos prende il suo drink e finisce di berlo tutto d'un sorso.

AS: Tornerò, maledetta perra, puoi starne certo.

Cornelia: Ti auguro il contrario, perché...

Cornelia s'avvicina minacciosamente all'ex manager di Lisa, il quale rimane in silenzio, pietrificato.

Cornelia: Sono cattiva, sì, spietata, ma dopo tutto non mi piace picchiare gente gratuitamente.

Sguardo minaccioso, che si trasforma poi in un sorrisetto poco tranquillizzante.

Cornelia: Addio.

Cornelia, dunque, si allontana lasciando l'ex manager solo, immerso fra i propri pensieri, le proprie paure e la propria rabbia.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 18/08/2017, 19:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine

And now

From the Magic City, Miami, Florida

Immagine

In the beautiful beaches of the eternal summer of Florida

Immagine

Directly in the Frontline Arena

Immagine

TWC proudly presents:



Immagine





Chapter 29: Contention about possession



Amici telespettatori, bentornati nella Frontline Arena per una nuova emozionante puntata di TWC Frontline!



ImmagineImmagineImmagine


Le Sick Chicks sono a Frontline is Competition! Le tre si guardano intorno sotto i fischi poi annuiscono. Viola Vixen indossa un paio di pantaloni di pelle verdi e neri e una maglietta "Spit the Truth, Get the Hate", Jessica Morton un paio di pantaloni attillati neri e una canottiera grigia di "Frontline is Sick" e Beverly Bailey indossa un paio di pantaloni di pelle rossi e neri, perfettamente identici, colore escluso, a quelli della compagna, e una maglietta bianca. Il gruppetto si dirige verso il ring, e Viola si arrampica sull'apron, sedendosi sulla seconda corda. Jessica scivola nel ring sotto di lei, mentre Beverly sale usando i gradoni, poi si ferma davanti a Viola e le due si scambiano un bacio, e la rossa entra nel ring passando sotto la terza corda. La Vixen segue la Bailey, poi si dirige verso il lato a favore di telecamera ed esegue la sua taunt, appoggiando il pugno sinistro sulla spalla destra e tendendo il braccio destro davanti a sé. Poi improvvisamente apre le braccia e si getta contro le corde, afferrandole, per poi dirigersi verso il centro del ring, dove le altre due hanno già preso posto, e prendere un microfono che le consegna Jessica.

VV: Miami!

Risposta positiva del pubblico.

VV: Frontline!

Altra risposta positiva.

VV: Questo show avrà sempre un valore speciale per me. Per quanto altre persone possano provare a lasciare il loro segno su questo show, Frontline è e rimarrà sempre Sick. Perché questo è il nostro show, e nessuno può togliercelo. Ci proveranno, perché è molto attraente cercare di distruggerci, ma non ci riusciranno.

Viola fa una pausa.

VV: E a proposito di attraente, lasciate subito che risponda alla vostra domanda. Sì, io e Beverly abbiamo deciso di iniziare ad usare un attire coordinato. E lasciatemelo dire, siamo ancora più belle così.

La Vixen appoggia una gamba contro quella della rossa e bacia la ragazza, avvolgendole poi con il braccio libero le spalle.

VV: Non è vero, amore mio?

BB:Perché, c'erano dubbi?

VV: Ma nonostante la nostra bellezza sia nettamente la cosa più importante che la vostra mente possa concepire, devo tristemente parlare di quello che è successo ad Indoor War, e di quello che ancora una volta è successo. Brunild Wagner, nonostante tutto, nonostante tu sia costata il match a Beverly con il tuo attacco, nonostante tu mi abbia rotto il naso, nonostante tu abbia attaccato la mia migliore amica, io ti perdono. Non intendo continuare una battaglia contro di te, non intendo dover arrivare a doverti eliminare. Non intendo farlo.

La Vixen annuisce, stringendo di più a sé la rossa.

VV: E so che la donna al mio fianco non lo vorrebbe, so che il suo sangue ribolle di rabbia nei tuoi confronti. So che lei vorrebbe vendetta, e non perché le sei costata il match, ma perché hai attaccato me. So che l'amore della mia vita, il motivo per cui apro gli occhi la mattina e il motivo per cui non vorrei mai chiuderli alla sera vorrebbe vederti distrutta, vorrebbe vederti in cenere. E per lei, per questa creatura splendida distruggerei il mondo. Per questo bellissimo angelo andrei in capo al mondo, ma nonostante questo non intendo farlo. So già di rischiare la sua rabbia, e solo vedere una ruga di irritazione sulla fronte per me è più doloroso di una coltellata, ma non lo farò. Perché nel profondo del mio cuore so che è la cosa giusta da fare, e forse anche la mia adorata, la mia ragione di vita lo sa. Io ti ho offerto le mie scuse, e te le offro ancora, e ti perdono. Non c'è bisogno di continuare una guerra senza motivo.

BB:Ma... Prova soltanto ad avvicinarti a noi di nuovo ed io il braccio te lo stacco dal corpo per poi prendertici a schiaffi.

JM: Ma non siamo qui solo per questo. Siamo qui per una sfida. Chiunque abbia il coraggio di affrontarci si faccia avanti. Accettiamo la sfida di chiunque si faccia avanti.

BB:Scegliete attentamente però, nessun rimborso garantito.



La theme song di LisaLisa risuona nell'arena, accolta da una buona reazione del pubblico.

Immagine


La General Manager di Frontline si guarda intorno, microfono alla mano.

LL: Mi sembra di essermi persa qualcosa. L'ultima volta che ho controllato la General Manager di questo show ero io e non voi. Devo essermi persa la comunicazione che diceva che ero stata sostituita.

La ragazza giapponese si prende una pausa, una espressione pensierosa sul volto.

LL: Ora, visto che non ho ricevuto la comunicazione, pensavo di agire come avrei fatto in caso fossi ancora io la General Manager. Prima lasciatemi specificare che, finché sarò io a dirigere questo posto, non sarà mai vostro. Questo show è delle persone che ci tengono davvero, e che non cercano solo di sfruttarlo come trampolino di lancio. Questo è il mio show perché non sfrutterò la mia carica per cercare di avvantaggiarmi come avete fatto voi. Questo è lo show di tutti coloro che lo seguono, e sono disposti a sopportare persone come voi.

La lottatrice annuisce.

LL: Ma una buona idea l'avete avuta. Stasera voi tre lotterete, e so anche le vostre avversarie. Ovviamente, visto che non voglio rendervi la vita troppo facile, la prima sarò io, avendo già dimostrato di poter sconfiggere facilmente Beverly. In team con me ci sarà Alisa Drake, che ha già sconfitto Jessica, e Brunild Wagner, che fra una settimana sconfiggerà Viola. Cosa ne dite?

Approvazione del pubblico.

LL: Molto bene. E scordatevi di portarvi dietro i vostri alleati, visto che Greasy e Psycho sono ufficialmente banditi da Frontline is Competition. Tutto chiaro? Molto bene, ora preparatevi, perché manca poco tempo.

LisaLisa lascia cadere il microfono e osserva le Sick Chicks sul ring, che stanno parlottando fra loro. Passa qualche secondo, poi Viola avanza verso le corde in direzione dello stage e fa la sua taunt. E sulle immagini delle Sick Chicks che osservano la General Manager, noi andiamo in pubblicità. Non cambiate canale.





Up Next: Brunild Wagner


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 18/08/2017, 19:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
E dopo la pausa, torniamo in diretta con TWC Frontline, come sempre dalla splendida spiaggia di Miami Beach.

Immagine


Dopo una carrellata sui fan scatenati che gremiscono la Frontline Arena, vediamo le immagini focalizzarsi sul titantron, dove compare improvvisamente un corvo solitario in mezzo alla neve.

Immagine


Boato del pubblico della Florida, Brunild Wagner sta per entrare in scena!

Immagine


Subito dopo, ecco il temuto logo giallo della Bruderschaft Der Krahe Incorporated, assieme al quale parte la theme della Valkyria della TWC.



E mentre The Mission suona a manetta, ecco alzarsi la classica foschia grigiastra sullo stage, dalla quale emerge poco dopo la mitica Brunild “The Armbreaker” Wagner.

Immagine


La Valkyria, che vediamo vestita in tuta nera e felpa aderente personalizzata BDK Inc., avanza a testa bassa fino al centro dello stage, poi, dopo alcuni secondi si abbassa il cappuccio dietro di se, alza il capo e si guarda attorno gelidamente. Infine eccola cominciare ad avanzare con decisione verso il ring. Come vediamo, l'unico segno visibile della violenta rissa della settimana scorsa è un piccolo cerotto sul naso.

AO: Ladies and gentlemen, please welcome, the International Sensation… Bruniiiiild Wagneeeeer!!!!!

Una volta arrivata ai piedi del quadrato, Brunild va a salire i gradoni d’acciaio e irrompe nel ring. Qui lo Smiling Crow fa la taunt della BDK Inc. in favore di camera, poi va a farsi dare un microfono da un official. Una volta accontentata, eccola iniziare a camminare per il quadrato, rasente le corde, osservando i fan della TWC, che in gran parte l’applaudono. Una volta che la sua theme sfuma, la Valkyria di Ravensburg interrompe la passeggiata e va a portarsi a centro ring, dove poi comincia a rivolgersi ai fan.

BND: Cara Miami, la vostra Valkyria è di nuovo qua. I colpi letali subiti la scorsa settimana a Indoor War non hanno scalfito la mia proverbiale scorza teutonica, e perciò eccomi tranquillamente in piedi a parlare con voi. E pronta a iniziare a regolare nel sangue i conti con le Sick Chicks.

Applausi dei fan. Brunild annuisce e sorride.

BND: Sapete, non è poi così male barattare qualche cicatrice in più sulla testa col vedere il naso di Viola Vixen spaccarsi e il braccio di Beverly Bayley infortunarsi quel che basta a farle perdere nettamente il suo incontro per il Queen of TWC Tournament. Beh, insomma, di questi tempi ci si deve accontentare di poco. Piccole soddisfazioni, certo, visto che alla fin fine quella banda di vigliacche mi ha malmenata per bene, ma comunque sono sempre momenti da ricordare per rallegrare la giornata.

Lo Smiling Crow fa spallucce.

BND: Quando la scorsa settimana, Sigfried Jaeger è venuto ad aiutarmi a lasciare l’infermeria del Wukesong Indoor Stadium, la prima cosa che mi ha detto, dopo avermi dato dell'incosciente, è che alla fine quelle tre non hanno affatto sentore del guaio in cui si sono cacciate.

Brunild annuisce.

BND: Ben detto, Sig…

Poi si volta verso la telecamera.

BND: Beh, care Sick Chicks, spero che almeno abbiate capito che io non ho affatto paura di voi, né dei due rifiuti umani che vi portate dietro. Potete anche essere in cinque, io vi attaccherò sempre e comunque. Potete sbattermi a terra quante volte vorrete, io mi rialzerò e tornerò ad attaccarvi. Perché eliminare voi dalla TWC inizia a diventare davvero una questione d’onore per la sottoscritta.

La tedesca conta fino a tre con le dita mentre nomina le Sick Chicks.

BND: Viola Vixen, Beverly Bayley, Jessica Morton… Voi rappresentate il punto massimo di degrado della categoria femminile di questa federazione. Una categoria che io ho contribuito a fondare quando voi eravate in giro per il mondo a non combinare una mazza, e sulla quale, insomma, ho realmente una certa responsabilità a differenza vostra. Una responsabilità che ovviamente voglio gestire come diavolo pare e piace a me, senza dover certo rendere conto a voialtre.

Poi la Valkyria scuote il capo.

BND: Francamente avete stufato. Sono mesi che state cercando di attirare in ogni modo l’attenzione di tutti: Vixen la Plappermaul, con i suoi proclami idioti e i discorsi senza senso per rimbambire chiunque incroci il suo cammino. Bayley la Fetzig, con le sue risposte inutili da un rigo e mezzo di word e gli atteggiamenti disturbanti da stupida. Morton la Dummkopfe, non facendo praticamente nulla, a parte essere il punto debole della cricca.

Brunild continua, piegando leggermente la testa.

BND: Certo, ce l’avete messa tutta per essere convincenti, peccato che il risultato delle vostre gesta finora non sia altro che un colossale buco nell’acqua. Infatti, dopo tutto questo tempo, ancora a nessuno importa di voi o ha mai dato retta a quello che dicevate, e soprattutto, non avete ottenuto nessun successo importante e privo di ombre da ricordare. Insomma, un disastro su tutti i fronti.

La tedesca sospira.

BND: Ora avete puntato me, buona fortuna davvero. Perché io tengo ancora a ribadire che a differenza di tutte le persone con cui avete interagito finora, me ne frego altamente di ciò che dite o cercate di farmi capire. I vostri discorsi senza senso e oltretutto poco originali qui in TWC, basati su una morale completamente distorta, mi entrano da un orecchio, ed escono dall’altro. Ora però basta. Questa è una federazione di wrestling, non una soap opera da quattro soldi. I fatti della settimana scorsa, rappresentano la pietra tombale nei nostri rapporti. D’ora in poi la mia risposta a qualunque vostro approccio sarà la violenza. Semplice, efficace, e pura violenza. Ovunque. Sia nel backstage, che soprattutto sul ring. D’ora in poi chiunque vedo di voi, io lo aggredisco, sia esso Plappermaul, Fetzig, Dummkopfe o cane pulcioso mascherato.

L’International Sensation si incupisce.

BND: La misura è colma, d’ora in poi si combatte per far male. A partire dal match tre contro tre fissato stasera da Lisa Lisa, dove vi aspetto al varco. Poi la guerra continuerà tra una settimana, quando a Indoor War, romperò definitivamente il braccio e la spalla destra di Viola Vixen nell’incontro programmato per il Queen of TWC Tournament, vendicando quella volta in cui ha tentato di uccidermi con una catena. Proprio così.

Poi guarda gelidamente di nuovo verso la telecamera.

BND: Vixen… Non perdi mai occasione per ricordare il mio errore con Alice Angel. Bene, d’ora in poi tu e le tue amiche vi troverete di fronte la Brunild Wagner di quella volta…

Infine eccola voltarsi verso il pubblico che rumoreggia.

BND: Miami, ora si fa sul serio. Succeda quel che succeda… Now, you know!

Dopo di che Brunild getta via il microfono e lascia il ring, cupa in volto, tornandosene nel backstage sulle note della sua theme song, tra le urla dei fan. E in attesa dell’interessantissimo Main Event di stasera, noi andiamo ancora una volta in pubblicità. Don’t. Change. The Channel.





Up Next: Six Women Tag Team Match - Sick Chicks vs. Brunild Wagner, Alisa Drake & Lisa Lisa


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 18/08/2017, 19:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Il sole è ormai calato ed è tempo per il main event. Subito risuona la theme delle Sick Chicks e le tre si presentano sullo stage una di fianco all'altra.



ImmagineImmagineImmagine


Percorrono la rampa una con le braccia sulle spalle dell'altra ed arrivano nel ring dove scacciano Jessica Rose e salgono su tre dei quattro paletti per poi attendere le avversarie.



Immagine


La prima ad entrare delle loro avversarie è Brunild, rimane con le braccia incrociate sullo stage mentre la sua theme sfuma e risuona quella di Alisa Drake!



Immagine


La Drake guarda sospettosa Brunild non appena fa la sua apparizione sullo stage. Rimane ad osservarla fin quando non sfuma anche la sua theme e risuona quella della GM di Frontline!



Immagine


Lisa Lisa fa la sua comparsa ed ora tutte e tre percorrono la rampa a breve distanza una dall'altra. Le Sick Chicks si sono posizionata al loro angolo sulla sinistra, le tre ora entrano enl ring e si posizionano sull'angolo destro. Parlottano tra di loro e così fanno le Sick Chicks mentre l'arbitro fa suonare la campanella!

SIX WOMEN TAG MATCH:
SICK CHICKS VS BRUNILD WAGNER/ALISA DRAKE/LISA LISA


Da una parte inizia Jessica Morton, dall'altra Lisa. Le due si incontrano in un clinch, dominato dalla Morton che porta Lisa alle corde. Qui l'arbitro chiama per la rottura della presa, Jessica si allontana lentamente e poi colpisce con un calcio nell'addome. La afferra per i capelli e la ribalta verso il centro del ring, chop sul collo e poi headlock. La nipponica riesce a portarsi in ginocchio e poi in piedi, si porta indietro alle corde ma Jessica non lascia la presa. Blind tag di Brunild! Le due, ancora aggrovigliate, con il rimbalzo vanno verso il lato opposto quando Lisa riesce a staccarsi. Jessica prende il rebound dall'altro lato, si scaglia su Lisa che però si abbassa con un ponte matrix e finisce dritta nelle fauci di Brunild che dall'apron impatta un violento Brunild's Kiss!

Immagine


La tedesca scavalca le corde ed atterra con un piede sopra l'avversaria per poi continuare con una serie di stomp. La rialza e la manda alle corde atterrandola poi con una STO, la rialza immediatamente e la getta con un belly to back suplex! La rialza nuovamente, Exploder Suplex! Ancora una volta, scivola alle spalle, high German Suplex! Di nuovo in piedi, Freya's Greeting! Ancora una volta, per un'ultima volta e la schianta con un violentissimo Brainbuster! Jessica è morta! La valkyria adesso corre alle corde ma al rimbalzo viene scaraventata da uno shoulder block che le arriva dal lato ad opera di Viola che è entrata nel ring! Brunild ruzzola via solo per finire nelle mani di Bev che la attende dall'altro lato e connette la Justice Slam!

Immagine


Fischi del pubblico, richiami dell'arbitro e le compagne di Brunild entrano nel ring. Le due Sick Chicks però sgattaiolano immediatamente fuori e l'arbitro fa tornare Lisa e Alisa al loro posto mentre Viola e Bev ridono di gusto e si scambiano un cinque in aria con entrambe le mani per poi spostarle al lato e scambiarsi un rapido bacio. Tornano nel loro angolo e mentre l'arbitro sta ancora discutendo con le avversarie trascinano Jessica vicino all'angolo. Le due chiamano a gran voce l'arbitro e Viola prende il tag. Brunild sta strisciando verso il suo angolo, le due allungano le mani ma Viola arriva come un treno in corsa ed afferra e solleva Brunild per un Deadlift German Suplex! Brunild viene spedita verso l'angolo Sick Chicks! Brunild indietreggia seduta ad un angolo e Viola le precipita con uno splash basso!

Immagine


Tag a Beverly che entra con uno Springboard Dropkick mentre Viola tiene la valkyria per la vita da dietro. All'impatto di Beverly la rilascia con un poderoso German Suplex! Viola va sull'apron e la rossa manda Brunild alle corde con una Irish Whip, Viola colpisce da fuori con un calcio alla nuca, al rimbalzo Beverly la getta con un'armdrag! La londinese poi ridà il tag e chiude la bionda in una Full Nelson, la Vixen scavalca le corde ed impatta una ginocchiata volante su Brunild che viene poi fatta fuori da un Dragon Suplex! Bev torna sull'apron e Viola rialza Brunild che a malapena si regge in piedi. Le rifila uno schiaffo e un backhand fist per poi caricarsela sulle spalle alla Argentine Backbreaker. Si avvicina al suo angolo e si fà dare il cambio da Bev sulla spalla, le fa segno di salire e la rossa sale sul paletto. Terribile combo Double foot stomp/Burning Hammer! NO! Brunild scende dalle spalle di Viola e la manda contro l'angolo! Viola si ferma appena in tempo prima di colpire la compagna. Si gira verso Brunild e viene catturata in un belly to back, ma a mezz'aria la tedesca non la rilascia. Compie una rotazione e la scaraventa addosso all'angolo, facendo cadere anche Beverly! Le due Sick Chicks sono a terra e si stanno rialzando una con l'aiuto dell'altra. Brunild avanza con fatica e compie un balzo poderoso, dando il tag ad Alisa! La Drake entra nel ring ed abbatte Viola, tornata ora in piedi, con un Forearm! Stesso trattamento per Bev! Leg Lariat per Viola e Leg Lariat per Bev! Jessica è tornata in sesto ed ora si getta nel ring per aiutare le compagne ma viene subito falciata dalla Drake's Deception!

Immagine


Jessica scivola fuori ring ed Alisa spinge fuori anche Viola. Con una irish whip manda la londinese all'angolo opposto, segue con un altro Leg Lariat e poi la sdraia sopra la seconda corda. La rossa si dimena ma la Drake assesta vari colpi all'addome e le sbatte la testa contro il cuscinetto per fermarla. Adesso può posizionarla comodamente, salta in aria e si schianta con il Diving Double Knee Drop! Ma, attenzione, Lisa si prende un tag da Alisa che rimane basita!

Immagine


Lisa rialza l'avversaria e la manda contro le corde, al rimbalzo la abbatte con una chop in pieno petto. Beverly si tiene il petto dolorante e si rifugia in un angolo. La giapponese la strozza tendendo la gamba contro la sua gola fin quando l'arbitro non fa partire il conteggio. La rossa tossisce e scivola a sedere, Lisa ne approfitta e carica con l'Hamon's Charge! La trascina a centro ring e poi corre alle corde mentre lei si rialza. Hierophant's Horn! No! Bev si scansa e fa finire Lisa addosso alle corde ma la nipponica si gira di scatto ed impatta la Silver Sword!

Immagine


La londinese rotola all'indietro stordita ed alle spalle della giapponese Alisa si prende il tag! Lisa la guarda infuriata senza muovere un muscolo, osservandola mentre entra nel ring. La Drake fa cenno alla compagna di uscire dal ring, questa, in silenzio, va sull'apron senza staccare gli occhi dalla compagna. Scuote la testa ed urla qualcosa alla compagna nel ring. Alisa le risponde a tono, agitando le braccia. Attenzione, però! Beverly scatta in piedi, afferra Alisa alla vita e la fa urtare contro Lisa che cade dall'apron in malomodo! Si tira all'indietro, si porta Alisa sotto di sé, si rialza e schianta Alisa! Beverly compie una prodezza e mette a segno una meravigliosa Chaos Theory!

Immagine


Brunild, ormai ripresa dai colpi subiti, entra nel ring per impedire lo schienamento ma Viola accorre subito su di lei e la lancia oltre le corde con una Clothesline! Beverly mantiene il ponte per lo schienamento scalciando: 1... 2... 3... SI! Le Sick Chicks si aggiudicano la vittoria in maniera shockante!

Spoiler:
THE WINNERS OF THIS MATCH BY PINFALL: THE SICK CHICKS!


Viola salta in braccio a Bev e Jessica le raggiunge. Viola torna a terra e tutte e tre si alzano le braccia in aria per la vittoria. Alisa scivola fuori ring. Brunild, furiosa, prima rovescia i gradoni d'acciaio dalla rabbia, poi rivolge un dito medio verso il ring senza manco guardare le Sick Chicks e se ne torna nel backstage lasciando perdere anche le sue compagne di tag. Alisa fa fatica a portarsi in piedi e Lisa le grida in faccia, Alisa la spintona via e torna nel backstage anche lei, dolorante. La giapponese alza le braccia al cielo sconcertata e sulle stupende immagini delle Sick Chicks esultanti noi chiudiamo la trasmissione, alla prossima!





Il Capitano, Straight Edge Savior, Elban Rattlesnake


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 01/09/2017, 19:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine

And now

From the Magic City, Miami, Florida

Immagine

In the beautiful beaches of the eternal summer of Florida

Immagine

Directly in the Frontline Arena

Immagine

TWC proudly presents:



Immagine





Chapter 30: Whisper of a champion



Amici telespettatori, bentornati nella Frontline Arena per una nuova emozionante puntata di TWC Frontline!



Ed ecco che risuona la theme della campionessa femminile! Un paio di jeans blu ed una t-shirt bianca, cintura in spalla e microfono in mano, Elektra Kellis fa la sua comparsa sullo stage accompagnata dalla reazione positiva del pubblico.

Immagine


Percorre la rampa rapidamente, dando il cinque a vari fan in prima fila. Entra nel ring ed inizia a parlare.

ELK:E così è ufficiale, a Nemesis! difenderò la mia cintura dall'assalto di ben due avversarie. Sono contenta per Alice Angel che si merita questa shot, il pensiero invece di dovermi confrontare di nuovo con Jane un po' mi preoccupa, perché non ho idea di come possiamo uscirne fuori.

Elektra rimane un attimo in silenzio e poi riprende.

ELK:Ciò non vuol dire che sia spaventata da Jane, niente affatto. Tanto meno mi spaventa il fatto di dover difendere la mia cintura in un triple treath, dove potrei perdere il mio titolo senza neanche essere schienata. Io sono una guerriera ed accetto ogni tipo di sfida, ed uscendo vincitrice da questo triple treath dimostrerò a tutti ancora una volta quanto questa spartana sia indistruttibile.

La greca batte la mano sulla placca della cintura.

ELK:Però manca ancora molto a Nemesis! e fino ad allora non ho intenzione di rimanere seduta sugli allori. Questo titolo, ed io come campionessa, assume valore quando viene difeso, ed è per questo che ufficializzo questa open challenge. Chiunque abbia voglia di strapparmi questa cintura dalle mie mani non deve fare altro che uscire qui fuori e dire che accetta il match. Tutti meritano una chance, ed io ho intenzione di stabilire la mia superiorità su ogni membro di questa divisione.

La campionessa osserva lo stage con sguardo di sfida.



Ed ecco che risuona la theme song di Alisa Drake ottenendo i fischi del pubblico e facendo alzare un sopracciglio ad Elektra.

Immagine


L'Alpha Drake compare sullo stage vestita con il suo ring gear e dopo aver lanciato una fredda occhiata al pubblico, punta lo sguardo su Elektra per poi accennare un leggero sorriso e avviarsi sulla rampa a passo svelto. Una volta ai piedi del ring vi scivola dentro per poi farsi dare un microfono e posizionarsi davanti la campionessa mentre la theme si interrompe.

Alisa: Dichiaro ufficialmente finito il mio silenzio stampa.

Fischi per la ragazza.

Alisa: Ora, Elektra, lasciami dire innanzitutto che io non ti disprezzo, anzi provo anche una certa forma di rispetto verso di te, poiché tu, proprio come me, nonostante sia diversa dallo standard che qui sembra imposto per avere successo, sei riuscita ad andare contro tutto e contro tutti, coronando la tua scalata a War Of Change dove ti sei laureata TWC Undisputed Women's Champion e tre volte campionessa mondiale in meno di due anni.

Buona reazione del pubblico mentre Alisa tributa un breve applauso ad Elektra.

Alisa: Poco più di un anno fa io e te ci siamo formalmente presentate, tu eri arrabbiata con il mondo mentre io ero una serena ragazza che oltre ad averti dato qualche consiglio sulle relazioni interpersonali, ti aveva informata che prima o poi ci saremmo affrontate. Beh, direi che quel momento è arrivato Elektra.

Reazione mista del pubblico mentre Elektra annuisce determinata.

Alisa: Sai, queste open challenge non mi piacciono più di tanto, con esse si rischia di svilire il titolo stesso, guarda Fred e il TWC Diamond Championship, però qui è diverso Elektra, qui si tratta di una sfida tra la campionessa in carica e una sfidante che non sta ricevendo in regalo una title shot, ma se la sta prendendo dopo essersela meritata visti i recenti successi contro quella strega di Jessica Morton e l'avanzamento nel torneo per decretare la Queen Of TWC, quindi champ, sei davvero disposta a mettere in palio il tuo titolo in un match in cui le possibilità che tu lo perda sono decisamente più alte rispetto a come sei abituata?

ELK:Con tutto il rispetto, Alisa, ma sono abituata a ben peggio. Sarai un ottimo riscaldamento in vista di Nemesis! Sei un'avversaria di tutto rispetto, e sicuramente mi darai filo da torcere, ma hai ciò che serve per essere una degna campionessa?

Alisa: Io sì, tu?

La campionessa alza un sopracciglio.

Alisa: Non fraintendermi Elektra, non mi sto rimangiando ciò che ho detto prima su quella forma di rispetto che provo nei tuoi confronti, ma la tua ultima affermazione non mi è piaciuta più di tanto, e non perché mi sono sentita mancata di rispetto, ma per il semplice fatto che stai tendendo a sottovalutarmi.

Piccola pausa per Alisa.

Alisa: Guarda la mia storia e avrai le risposte che cerchi Elektra, e non serve un Rick Frye per capire che ogni singola sconfitta che ho subito è stata in maniera sporca o quando non ero al cento per cento delle mie capacità. Oddio, anche quando non ero al cento per cento sono stata in grado di fare grandi cose come il ritirare per sempre Livia, ma non è questo il punto del discorso, il punto è guarda la mia storia e dimmi quanti match titolati ho avuto. Ti risparmio la fatica, zero. Zero occasioni per dimostrare agli altri ciò che io già so di essere, una campionessa.

Sguardo determinato da parte di Alisa.

Alisa: Perciò attenta a cosa desideri Kellis, poiché nei Whisperers c'è stato un forte cambiamento, un cambiamento che io e Rick Frye esporremo la prossima settimana a Indoor War, e magari questo cambiamento potrà trasformare il tuo "ottimo riscaldamento" in un incubo che porterà me ad affrontare Jane Murphy e Alice Angel a Nemesis e te ad osservare con rimpianto la donna che hai erroneamente sottovalutato.

ELK:Beh, adesso hai la tua occasione, e sono lieta di dartela. Se metto in dubbio il tuo ruolo da eventuale campionessa non è perché ti sto sottovalutando, ma perché i tuoi comportamenti non sono quelli di una campionessa esemplare. Ed è mio dovere lasciare questa cintura in buone mani.

Alisa: Tranquilla Elektra, i miei comportamenti mi porteranno all'apice della montagna qui in TWC, e bada bene che non è questione di se, ma di quando, e fossi in te spererei proprio che non sia ora.

ELK:Spero soltanto di avere una battaglia degna di questa cintura. E che dopo il match, che tu abbia vinto o perso, possa stringerti la mano perché ti sei dimostrata una persona degna di questo titolo.

Alisa: Fidati, lo sono.

L'Alpha Drake accenna un leggero sorriso enigmatico verso la Kellis per poi fare un passo indietro.

Alisa: A dopo, Kellis.

Detto ciò la ragazza lascia cadere il microfono e rotola fuori dal quadrato per poi arretrare sulla rampa e mantenere lo sguardo su Elektra Kellis. Noi andiamo in pubblicità.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 01/09/2017, 19:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Siamo nel backstage, l'odierna puntata di Frontline Is Competition è in pieno svolgimento. E difatti vediamo colei che ha rinominato lo show, la General Manager Lisa Araki, nota anche come LISALISA, che cammina per i corridoi.

Immagine


La donna cammina con passo deciso fino a raggiungere la porta di un camerino. Lo osserva, sospira, scuote la testa. Si gira e fa per andarsene, ma si ferma dopo pochi passi. Torna a fronteggiare la porta e bussa un paio di volte.

???: Avanti.

L'attuale GM dello show secondario della TWC entra nel camerino, trovandoci Viola Vixen, sdraiata su un divanetto.

Immagine


La Vixen si mette a sedere, osservando Lisa, che da par suo incrocia le braccia.

LA: Interrompo il tuo riposo?

VV: Sì, decisamente. Ho appena finito una seduta con il dottor Brooks, e mi stavo concedendo il tempo di riprendermi.

La Araki lascia cadere le braccia lungo i fianchi.

LA: Dopo tutto questo tempo Viola, sono stanca di rendere le cose più difficili del necessario. Sei fuori dal torneo, tu e Brunild state scatenando una guerra che può solo fare delle vittime. Sono venuta a chiederti se a Frontline almeno tu e lei potete evitare di incrociarvi. A differenza sua in questo momento tu sei una persona ragionevole, e non pensavo avrei mai detto questa frase qualche mese fa.

VV: È una richiesta o un ordine?

LA: Interpretalo come preferisci. Lo spirito della Competizione è il rispetto altrui che si può trovare nel confronto sportivo, il sapere che non bisogna oltrepassare una certa linea. Tu e Brunild l'avete già oltrepassata più volte. Ho persino paura che possiate fare qualcosa di irreparabile.

Lisa si siede su una poltroncina.

LA: Non voglio dare colpe a nessuno, Viola. Voglio solo che tutti abbiano il proprio spazio in tranquillità, finché io sono in carica.

Viola estrae un pacchetto di bastoncini di liquirizia, prendendone uno ed iniziando a masticarlo.

VV: Il fatto è, Lisa, che non intendo non venire al mio show preferito solo perché potrebbe anche esserci Brunild Wagner. Per tutto questo tempo io sono stata quella attaccata, e non lei. Non ho mai alzato un dito per prima su di lei. E quindi ritengo di poter dire in tutta tranquillità che non ho la minima voglia di darle la vittoria morale di non stare qui.

LA: Non ti sto chiedendo questo. Ti chiedo solo di cercare di non guardarla se la scorgi da lontano. Se sarà lei a cercare te vedrò di prendere provvedimenti.

Viola continua a masticare il bastoncino di liquirizia.

LA: La cosa vale anche per Jessica, Beverly e le Faine. Aggredirla non sarà permesso, e a lei non sarà permesso aggredire loro. Ti sta bene?

VV: Come ti ho già detto, non ho mai attaccato Brunild fuori dal ring, lo ha sempre fatto lei, sin dall'inizio. Non intendo cambiare registro, perché non voglio abbassarmi al suo livello.

Viola si toglie il bastoncino dalla bocca.

VV: D'altra parte, non posso garantire assolutamente nulla per Jessica e Beverly. Sono di un umore ancora peggiore del mio, e decisamente meno disposte a ragionare.

LA: Questo purtroppo lo so. Immagino tu non possa o voglia fare niente per farle cambiare idea.

VV: Quando Beverly si mette qualcosa in testa, è difficile farle cambiare idea.

Lisa si passa la mano destra tra i capelli.

LA: Allora non ho molta scelta.

Si alza dalla poltrona.

LA: Le Sick Chicks sono bandite da Frontline.

Viola spezza il bastoncino con un gesto netto della mano, osservando Lisa.

LA: Sotto la mia direzione lo show si occupa soprattutto di dare più spazio alle lottatrici che prendono parte a questo torneo, e visto che le Sick Chicks non ne fanno più parte, per un motivo o per un altro, la vostra presenza rischia di destabilizzare tutto. Non posso lasciare che sia fatto del male ad altri. Brunild ascolterebbe un ordine netto impartito da me, le tue amiche no. E' l'unica decisione che posso prendere per il bene di tutte.

VV: Tu non puoi permetterti, Lisa! Questo è il mio show, vengo qui sempre, anche quando non posso andare sul ring, solo per vedere come sta andando. Non è giusto.

LA: Lo so perfettamente. Ma è l'unica decisione che posso prendere. Tornerete quando il mio mandato sarà finito.

Viola fa una smorfia, rimanendo silente.

LA: Questo non è il tuo show, né il mio, né di qualcun altro in particolare se non di tutte noi. Tutte, a partire da Brunild, passando per Beverly, Elektra, Alice, tutte le altre sino ad arrivare anche a me e te. E dobbiamo fare tutte dei sacrifici.

VV: Fare sacrifici?

Viola sbuffa, superando improvvisamente Lisa e dirigendosi verso la porta.

VV: Mi sembra solo che qui qualcuno non sappia come fare il proprio mestiere, e venga a cercare di intralciare le altre persone solo per gusto personale. Ma non finisce qui, Lisa, sappilo.

La Vixen esce dalla porta, lasciando la giapponese da sola.

LA: Devi complicare sempre tutto, non è vero, Viola?

Lisa scuote la testa, uscendo anche lei dal camerino.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 01/09/2017, 19:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Bentornati a Frontline is Competition, live da Miami. Siamo nel backstage della Frontline Arena, e le telecamere sembrano cercare qualcuno. Dopo qualche ricerca ecco che viene inquadrata una figura piuttosto familiare.

Immagine


Lucy Fisher si guarda intorno, sorridente, e cammina, seguita dall'occhio delle telecamere. La rossa indossa una maglietta nera della League of Extraordinary Gentlemen, brandizzata "Heavenly Sword", un paio di jeans grigi e un paio di All Star bianche. The Witch sembra stare cercando qualcuno a sua volta, le mani nelle tasche, ma fischietta tranquilla, quasi apprezzando il posto in sé. Passa qualche secondo, finché eccola trovare la persona che stava cercando.

Immagine


LF: Ciao Nildy.

BND: Lucy...

La Brunild Wagner, in jeans e felpa della BDK Inc., se ne sta seduta su una cassa di produzione finendo di fasciarsi una mano. Come vediamo la Valkyria ha riportato diverse contusioni, tra cui una forte ecchimosi sotto l'occhio destro, dopo l'assalto subito a opera delle Sick Chicks la scorsa settimana al termine del drammatico incontro vinto per squalifica contro Viola Vixen. La tedesca accenna un mezzo sorriso.

BND: Allora? Sei tornata in pianta stabile o era solo una comparsata quella della scorsa settimana?

Poi scrolla le spalle.

BND: In ogni caso, immagino di doverti un favore per aver evitato che quella banda di codardi mi mandasse all'ospedale.

La rossa rimane in silenzio per un po'.

LF: No, ho deciso di tornare in pianta stabile. Non intendo fare la diva che si presenta solo ogni tanto, se sono tornata in TWC è perché voglio lottare in maniera continua.

Lucy poi fa un mezzo sorriso.

LF: E non mi devi nessun favore, aiutarti in quel momento era un mio dovere, di amica e di lottatrice. Ma non sono qui per parlare di questo.

Brunild annuisce.

BND: Ovviamente non sei qui solo fare quattro chiacchiere tra amiche... Credo che cosa la riguardi me e quello che sto combinando in questo periodo con Viola e socie. O sbaglio?

Lucy annuisce a sua volta.

LF: Sì. Te l'ho detto che aiutarti mentre ti stavano attaccando era il mio dovere, ma quello che hai fatto durante il match è inaccettabile. Non puoi lasciarti andare a queste cose, non puoi permetterti di dimostrare alle persone che la violenza ottiene risultati. Non è giusto.

Lo Smiling Crow sospira.

BND: Io ti rispetto come non mai, amica mia, ma a volte violenza chiama violenza. Non si può porgere l'altra guancia in ogni situazione, altrimenti il mondo sarebbe in mano a gente ben peggiore di una Vixen o una Bayley. L'unico motivo per cui ho deciso di combattere in quella maniera certamente discutibile, è che era mia intenzione dar loro una lezione. Non c'ero riuscita lo scorso Frontline per colpa delle frizioni tra Alisa Drake e Lisa. Penso di aver quasi colto nel segno venerdì scorso.

La tedesca continua.

BND: Volevo far capire a Viola Vixen che succede quando incontra qualcuna che utilizza le stesse tattiche subdole delle Sick Chicks. Le ho fatto assaggiare un po' di quella medicina che lei e le sue amiche hanno somministrato continuamente a tutta la categoria da quando si sono associate nelle Sick Chicks, facendola sempre franca. Alla fine tutta la banda è dovuta intervenire a salvarla da un ricovero in prognosi riservata. Spero che questo abbia dato a Vixen da pensare in questi giorni, anche se ho dei forti dubbi su come la prenderà. E mi aspetto infatti la sua vendetta.

Brunild poi si stiracchia un po', facendo una breve smorfia di dolore.

BND: Per il resto, hai visto bene come agiscono quelle ragazze. Da sole non sono poi tutta questa forza, e possono essere tenute a bada. Ma in gruppo diventano un serio pericolo, anche per questo mi sono trovata a dover scegliere di neutralizzarne seriamente almeno una per rimettere in riga le altre. E se non fosse per l'assalto che ho subito, a quest'ora, senza il cervello pensante, le Sick Chicks sarebbero un ricordo del passato. Senza Viola, la Bayley, la Morton e i due servi non sono altro che quattro personaggi alla deriva...

LF: Scuse, sono mesi che sei così. Viola non c'entra nulla. Ma adesso si cambia, Nildy. Non c'è più spazio per te che combatti così. Se vuoi davvero affrontare le Sick Chicks, ci sono io ad aiutarti, ma non ci abbassiamo al loro livello. Dimostriamo perché i loro modi sono sbagliati.

La Fisher sospira.

LF: Dimostriamo perché combattere in un altro modo è importante. Dimostriamo che si vince essendo i migliori, non essendo i peggiori. Dimostriamo che sono gli eroi a cambiare le cose, non i cattivi.

Lucy si prende una pausa.

LF: Sai, non ho dato il tuo nome a mia figlia, non della Brunild di adesso. Le ho dato il nome di una lottatrice che non si piega, per cui i propri valori sono sopra tutto il resto. Quella Brunild era un modello che anche io seguivo, perché è il tipo di persona che vorrei essere. Forte, ma buona. Non una lottatrice confusa e violenta, non una lottatrice disposta ad eliminare fisicamente un'avversaria perché non riesce a far valere le proprie ragioni.

La rossa rimane ancora in silenzio.

LF: Io sono qui per aiutare la vecchia Brunild. Oppure per combattere da sola.

L'International Sensation guarda a lungo Lucy, poi abbassa lo sguardo.

BND: Hai ragione... Praticamente da quando perso contro Elektra l'ennesima chance per vincere il titolo mondiale ne ho combinate di cotte e di crude. Prima ho fatto del male ad Alice, poi ho affrontato lei e Ayumi per mesi e mesi, reagendo malamente in alcune situazioni, e ora sono impelagata in questa battaglia sanguinosa con le Sick Chicks...

La tedesca si guarda le mani, e stringe i pugni.

BND: Ma non sono cambiata, Lucy. Nutro rispetto Ayumi Haibara, così come la mia stretta di mano ad Alice ad Homeland dopo il nostro incontro era assolutamente sincera e sentita. Solo che...

La tedesca respira profondamente.

BND: Solo che è un periodo no. L'ultima volta che mi è successo per così tanto tempo, è stato quando ero in TDPW. Lascio a te immaginare come poteva essere la situazione in una federazione del genere... Per questo ho deciso di isolarmi dalla League, per non farli vergognare delle mie azioni. Sono stata cresciuta per oltre vent'anni con l'idea di annientare l'avversario a qualunque costo, e quando avversarie come le Sick Chicks si mettono prepotentemente sulla mia strada in un momento difficile, la prima forma di autodifesa che mi è venuta in mente è stata di scatenarmi. Anche a rischio di farmi infortunare, visto che sono in nettissima inferiorità numerica. Ma non me la sento di chiedere aiuto a Sigfried e Gunther. Loro accorrerebbero in un battibaleno e spazzerebbero via le Sick Chicks e i loro cani a suon di Blitzkrieg e Brutality. Ma poi? Non avrei risolto il mio problema, e mi vergognerei a rientrare nella League. Mi sentirei sconfitta un'altra volta...

Poi alza fugacemente lo sguardo verso Lucy.

BND: Chissà, forse alla fin fine non ho davvero tutta questa stoffa dell'eroe che tu credevi. E mi spiace molto di averti delusa...

LF: Tu credi sarei qui se fossi delusa? No, sono qui perché so che io e te insieme possiamo fare del bene. Perché io credo che ci sia bisogno di una come te a combattere dalla parte giusta, nel modo giusto. Perché credo che uscire dalla League sia stata la scelta sbagliata.

La rossa sorride.

LF: Io credo in te, comunque. Te l'ho detto e lo sai, mia figlia porta il tuo nome. Tu credi in me? Tu sei disposta a fidarti di me e fare le cose a modo mio?

La Valkyria guarda a lungo Lucy, poi annuisce accennando un sorriso e spostandosi un poco per lasciare spazio alla rossa per sedersi.

BND: Ci sto. Facciamo come vuoi tu, e vediamo che succede...

La rossa si siede vicino a Brunild, passandole il braccio sinistro sulle spalle.

LF: Ti voglio bene Nildy.

Lo Smiling Crow appoggia la testa sulla spalla di Lucy.

BND: Te ne voglio anch'io, Lucy. Grazie di essere tornata...

E su questa scena, le immagini sfumano. Pubblicità per noi, non andate via, perché dopo... It's Main Event Time!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 01/09/2017, 19:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Il sole è ormai calato e siamo giunti al main event della serata! Ancora una volta il titolo mondiale femminile sarà difeso a Frontline, Elektra Kellis se la vedrà con Alisa Drake.



Immagine


La Drake si presenta sullo stage e percorre la rampa rapidamente, con freddezza. Arriva nel ring ed attende l'avversaria.



Immagine


Ed ecco che risuona la theme della campionessa femminile! Elektra si presenta sullo stage sorridente, alzando la cintura in aria, accolta calorosamente dal pubblico. Percorre la rampa e sale nel ring. Anne Ouncer fa gli annunci, l'arbitro alza la cintura ed il match inizia.

SINGLES MATCH FOR THE TWC UNDISPUTED WORLD WOMEN'S CHAMPION:
ELEKTRA KELLIS VS ALISA DRAKE


Le due si incontrano in un clinch, Elektra sposta all'indietro Alisa ed ora Alisa sposta all'indietro Elektra. La greca si riporta avanti e poi la chiude in una side headlock. Alisa indietreggia fino alle corde, col rebound la scansa ma Elektra la tiene stretta e la trascina a terra mantenendo la presa. Connette dei pugni all'addome della campionessa, senza riuscire a liberarsi. La whisperer pianta le mani sul tappeto e solleva le gambe, riuscendo a chiudere Elektra in una headscissor e liberarsi dalla presa. Manda Elektra al tappeto, con le gambe le solleva la testa per poi schiantarla al tappeto. Le solleva di nuovo la testa ma la campionessa le afferra le gambe prima di venire di nuovo buttata giù. Le divide e riesce a portarsi in piedi, Alisa sulla sua schiena, e la schianta con una Alabama Slam!

Immagine


La ribalta all'indietro spingendola per una gamba ed Alisa finisce in ginocchio, Elektra scarica una Shining Wizard e copre per lo schienamento: 1, 2, no! Rialza Alisa e la manda alle corde con una Irish whip, rebound, backbody drop di Elektra, no! Sunset flip di Alisa! No! Elektra rotola all'indietro e torna in piedi, scaricando un'altra Shining Wizard! La rialza e la mette in posizione cradle, uncina la gamba e la solleva in aria ma Alisa sposta il peso all'indietro e la porta giù in una culla: 1, 2, no! Elektra ribalta la culla a suo favore: 1, 2, no! Di nuovo Alisa: 1, 2, no! Ancora Elektra! Ottiene a malapena un conto di uno visto che si rialza portandosi dietro Alisa, ancora in posizione Cradle! All-new SHAZAM! NO! Alisa riesce ad atterrare e connette un rolling neckbreaker!

Immagine


Salta e connette un legdrop sulla nuca. Si rialza e si getta con una senton sulla schiena. Ancora in piedi, doppia ginocchiata sulla schiena! Rimane così sopra di lei per poi incrociarle le gambe ed afferrarle la testa, si tira all'indietro e la chiude in una Bow & Arrow! Alisa si scuote infliggendo danni alla schiena della campionessa. Elektra rimane immobilizzata per svariati secondi per poi riuscire a ribaltarsi e gettarsi sopra l'avversaria per un pin: 1, 2, no! Alisa compie un backflip tenendosi Elektra tra le braccia, si rialza e la schianta con una Catatonic backbreaker sul suo ginocchio! La porta a terra e schiena: 1, 2, no! Frustrata osserva l'arbitro e poi rialza Elektra mandandola alle corde, al ritorno la gira in aria e la schianta con un tilt-a-whirl backbreaker! Non contenta ora se la carica sulle spalle, faccia all'aria, e si scuote con una Torture Rack. La schianta con una Argentine Backbreaker, no! Elektra riesce a staccarsi e buttarla giù con un Inverted Bulldog!

Immagine


Elektra scatta all'angolo e sale sulla terza corda! Ma Alisa scatta in piedi e la travolge con uno strabiliante Leg Lariat! Elektra cade malamente a testa in giù e va al tappeto! Poco dopo si rialza ma Alisa impatta un neckbreaker sul suo ginocchio! Le fa compiere una rotazione e va con un altro neckbreaker, questa volta facendole subire il colpo di frusta sulla sua spalla! Elektra, indebolita, barcolla. Alisa impatta un forearm sulla nuca che la manda addosso alle corde di gola. Rimbalza portandosi le mani alla gola ed Alisa le salta addosso con un Jumping Neckbreaker! La rialza e la carica sulla schiena, Widow's Peak neckbreaker!

Immagine


Schienamento: 1, 2, no! Elektra si tiene il collo dolorante mentre si porta su un ginocchio, Alisa le dà uno schiaffo e la falcia con un altro Leg Lariat. Elektra va faccia a terra ma immediatamente tenta di rialzarsi con la forza delle braccia. Alisa le rovina addosso con uno Scissor's Kick e la campionessa torna a terra! Va per lo schienamento ma la greca la scaraventa via e si porta in piedi con un urlo di guerra. Forearm smash su Alisa che crolla, si rialza e prende una testata. Barcolla fino all'angolo dove viene travolta da un Corner Bite the dust! Elektra la porta all'angolo opposto e la segue connettendo un altro Corner Bite the Dust! Alisa barcolla verso il centro del ring ed Elektra prende il rimbalzo alle corde, corre addosso all'avversaria... Che la chiude improvvisamente nel Throne of Thorns! Incredibile!

Immagine


Elektra fa fatica a mantenersi in piedi mentre Alisa stringe più che può la morsa attorno al collo infortunato e torce il braccio. Si scuote furiosamente ed urla mentre Elektra crolla su un ginocchio! La campionessa tenta di trascinarsi verso le corde ma non ce la fa, cade anche l'altro ginocchio, finisce con la faccia a terra! E' priva di sensi! NO! Urla a squarciagola con gli occhi iniettati di sangue. Inizia a scuotersi e si porta su un ginocchio, tira su anche l'altro, si porta in piedi! Alisa stringe ancora di più la presa ma Elektra riesce a liberare per un'istante il braccio e con quello infliggere una secca gomitata al naso della Whisperer. Ora se la porta sulle spalle e la atterra con un Death Valley Driver!

Immagine


Elektra non riesce neanche a coprire che finisce a terra, entrambe le contendenti a terra! L'arbitro fa partire il conteggio ed al 5 entrambe si portano in piedi. Alisa poco prima di Elektra e le corre addosso con un dropkick, Elektra la blocca e la fa finire contro l'angolo con un rocket launcher. Alisa barcolla dopo l'impatto subito e viene falciata dallo Spartan Kick! Alisa barcolla, altro Spartan Kick! Alisa barcolla pesantemente, Elektra va alle corde, Spartan Spear! Elektra la rialza e la carica sulle spalle, NO! Alisa riesce a sfuggire e connette un Drake's Deception improvviso!

Immagine


Elektra finisce di nuovo giù. Alisa si precipita sull'apron e sale sulla terza corda, è pronta a sfoggiare la sua manovra migliore! Scalmanata intima alla greca di alzarsi e quando lo fa si porta in piedi e spicca il volo... Whispers into Screams! Whispers into Screams! E' finita! NO! Elektra compie una magia e riesce a colpirla al volo con uno Standing Bite the Dust! Alisa viene presa in pieno mento! Crolla a terra sfinita ed Elektra la solleva in posizione cradle, la ribalta in aria! A segno!

Immagine


Copre per lo schienamento: 1... 2... 3! SI! Elektra rimane campionessa!

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY PINFALL AND STILL TWC WORLD WOMEN'S CHAMPION: ELEKTRA KELLIS!


L'arbitro consegna la cintura ad Elektra che la alza al cielo e l'ufficiale le alza il braccio in segno di vittoria. La spartana sale sul paletto per celebrare la vittoria e l'arbitro aiuta la Drake a rialzarsi. Elektra se ne avvede e scende. Le due rimangono faccia a faccia e la campionessa tende la mano. La whisperer la guarda per poi rotolare fuori ring e tornare nel backstage. Questa puntata si conclude qui, signori, ci vediamo alla prossima!


straight edge savior, KTW, Simon, il capitano, Elban Rattlesnake


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 15/09/2017, 19:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine

And now

From the Big Apple, New York

Immagine

Directly in the Manhattan Center

Immagine

TWC proudly presents:



Immagine





Chapter 31: Frontline goes to New York!



Amici telespettatori, benvenuti in questa puntata speciale di Frontline, in diretta dal Manhattan Center di New York! Frontline apre le porte alla divisione maschile oggi ma è la theme della campionessa femminile che risuona in questo istante ed il pubblico del Manhattan Center è in visibilio!

Immagine


Elektra Kellis si presenta sullo stage in ring attire con sopra una giacca di pelle viola con varie paiette che brillano. Cintura sulla spalla, osserva il pubblico caloroso con un sorriso. Percorre la rampa dando il cinque a vari fan nelle prime file poi recupera un mic ed entra nel quadrato.

ELK:Come ambasciatrice della divisione femminile è mio obbligo e piacere darvi il benvenuto a questa storica puntata di Frontline, in diretta dal Manhattan Center!

Applausi del pubblico.

ELK:Per la prima volta Frontline arriva a New York ed apre la porta anche alla divisione maschile per l'occasione. E' un'occasione unica per Frontline e per celebrare l'evento credo non ci possa essere qualcosa di meglio di un match intergender. Ovviamente ad affrontare questa sfida sarà la vostra campionessa femminile che mostrerà agli uomini quanto le donne di questa divisione possano essere pericolose e letali. Che ne pensate?

Dagli spalti arrivano ondate di "Yes!" che fanno sorridere soddisfatta la greca.

ELK:Sembra che apprezziate l'idea. Mi fa piacere perché ho già in mente un avversario ben preciso. Sono mesi che aspettavo l'occasione di mettergli le mani addosso, e non c'è niente di meglio di un match per affrontare la questione. La mia sfida è rivolta all'uomo che mi ha aggredito alle spalle mesi fa, causandomi un infortunio al collo che mi porterò dietro per tutta la vita. Un uomo che ha pesantemente influito sulla mia vita privata, e di certo non in positivo, e che settimana scorsa ha di nuovo avuto la faccia tosta di ripetere le sue azioni. Sean Morgan, vieni qui fuori e accetta la mia sfida!



Dangerous risuona per la prima volta nella storia durante una puntata di Frontline! Ed ecco che Sean Morgan, vestito con la sua tipica giacca di pelle sopra e sotto invece il suo classico ring attire, fa il suo ingresso accompagnato da un'ondata di fischi di disapprovazione.

Immagine


SM: E quindi questo sarebbe il vostro famoso ghetto.

Altri fischi e qualche coro che sale dal pubblico incitando Sean di tornarsene da dove viene.

SM Tranquilli, sono in questo posto solamente di passaggio. Mi è stato comunicato di avere un match e son venuto qui perché era un'occasione unica di poter far de male fisico ad Elektra senza che nessuno si intrometta. Quando la campanella suonerà per la conclusione del match, non mi vedrete più in questo show. Potete giurarci!

Nel frattempo The Oprhan ha raggiunto il ring.

SM: Comunque buonasera Elektra, sono onorato tu abbia scelto me per questa grandissima possibilità. Il primo, e probabilmente unico, intergender match della storia di Frontline vedrà la campionessa femminile, colei che comanda e domina la divisione, affrontare il più temibile e talentuoso wrestler che questa federazione ha da proporre, sto parlando ovviamente di colui che strappo il titolo Diamond dalla vita del tuo amato Lance e che si appresta a fare lo stesso a Nemesis! questa volta per il TMC Championship, signore e signori, il sottoscritto, Sean Morgan!

Sean alza le braccia al cielo, ma nessuna reazione positiva per lui.

SM: Finita questa doverosa presentazione, lascio a te lo spazio, essendo questo lo show femminile. Allora Elektra, sei pronta a scrivere la storia?

Elektra digrigna i denti.

ELK:Da sempre. Fate suonare la campanella, perché se continua a parlare potrebbe non partire mai il match. Spero ti sia riscaldato abbastanza, Morgan, perché il match comincia adesso!

Elektra poggia la cintura sull'angolo e si sfila la giacca gettandola a terra.

SM: Ah, funziona così qui dentro? Uno esce fuori per parlare un po' e invece non gli viene data nemmeno questa possibilità. Peggio per voi, pubblico di New York venuto qui per assistere a un mio brillante discorso.

Morgan si leva la giacca di pelle e la appoggia delicatamente sull'apron.

SM: Peggio per te, Elektra. Perché se a parole potevo reggere il confronto, quando suonerà la campanella rimpiangerai la volta in cui ti ho attaccato alle spalle!

Elektra scatta verso Morgan ma l'arbitro la contiene. Noi andiamo in pubblicità ma mi raccomando, non cambiate canale, altrimenti vi perderete questo match straordinario!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 15/09/2017, 20:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Signori e signore, bentornati a questa speciale puntata di Frontline NY! Nel nostro inizio puntata abbiamo avuto un annuncio incredibile, Elektra Kellis affronterà Sean Morgan, adesso! I due sono già sul ring e finalmente l'arbitro fa suonare la campanella! Che il match abbia inizio!

Immagine Immagine

SINGLES INTERGENDER MATCH:
ELEKTRA KELLIS VS SEAN MORGAN


I due si incontrano a centro ring, Elektra va per un clinch e Morgan sorride chiudendo il clinch. La greca sembra riuscire a spostare l'uomo ma dopo pochi secondi questo la fa ruzzolare a terra. Elektra si porta indietro i capelli e fulmina con lo sguardo Morgan che ghigna. Scatta in piedi e va di nuovo con un clinch, finendo ancora spinta a terra. Morgan sghignazza e le fa cenno di uscire dal ring. Lei però lo atterra con un legsweep improvviso e connette rapidamente un Knee Drop sul collo! Sean si rialza tenendosi il collo, Elektra impatta una ginocchiata all'addome ed un double axe handle sulla schiena mandandolo in ginocchio. Salta in aria con grande elevazione e connette un altro Knee Drop sul collo facendolo stramazzare a terra!

Immagine


Va all'angolo e batte sul cuscino superiore, sale sulla terza corda e si getta per un altro incredibile Knee Drop, no, a vuoto! Elektra si rialza tenendosi il ginocchio quando Morgan glielo ribalta con un Dragon Screw! Non lascia an dare la gamba e connette una Foot DDT! Ora gliela attorciglia e chiude una Figure 4 leglock, no! Quando Morgan le dà le spalle Elektra lo scalcia via. Sean va di nuovo all'assalto ma Elektra lo sorprende con un Double Knee Facebuster! Morgan indietreggia ed Elektra lo spinge fuori ring con una clothesline addosso alle corde! Sean però atterra sull'apron, la campionessa lo afferra per la testa e lo fa sporgere tra la seconda e la terza corda lasciandolo appeso. Connette una ginocchiata, dopo poco un'altra e poi prende velocità connettendo un'incredibile serie di Spartan Knees!

Immagine


Lo ributta dentro al ring e lo mette a sedere con uno snapmare. Backhand chop sul collo, corre alle corde, Shining Wizard! Copre per lo schienamento: 1, 2, no! Rialza Morgan e lo manda contro le corde con una Irish Whip ma Morgan reversa, Elektra va alle corde e prende il rimbalzo, Morgan si abbassa per schiantarla con un back body drop ma la spartana lo afferra per la testa e lo sbatte sul suo ginocchio con un Knee Smash! Morgan indietreggia ed Elektra le va contro con un Bite the dust! NO! Spear improvvisa di Morgan!

Immagine


Copre immediatamente: 1, 2, no! La afferra per i capelli e la trascina verso un angolo. La porta in piedi e poi la posiziona sopra la terza corda. Sale sulla seconda e la chiude attorno alla vita, sollevandola in aria! Devastante Gutwrench Superplex! Elektra ruzzola fino all'altro lato del ring per l'impatto. Morgan la rialza e la posiziona sopra l'angolo. Vuole ripetere il procedimento ma questa volta Elektra blocca con delle gomitate sul collo. Testata di Elektra, altra testata, Morgan barcolla, terza testata e Morgan va giù! Elektra prende fiato e Morgan si rialza quando la Killer Queen gli vola addosso con un Missile Dropkick in pieno collo!

Immagine


Entrambi sono a terra, Elektra si rialza poco dopo mentre Morgan gattona verso le corde. Elektra gli corre addosso e gli salta sopra con un double knee! Scarica una serie di feroci stomp sul collo per poi infliggergli una chop in pieno petto. I "woo!" risuonano tra il pubblico ed Elektra ne rilascia un'altra. Ancora, ancora, ancora ed ancora! Il petto di Morgan è ormai violaceo ed Elektra chiude con uno schiaffo in volto che lo ribalta a terra. Sean cerca di allontanarsi verso le corde ma Elektra non ha intenzione di lasciarlo in pace. Da dietro lo cinge alla vita e lo solleva in aria! Con fatica riesce a portarlo a mezz'aria tenendo la presa alla vita. Adesso passa alla Full Nelson per il Wolfess Suplex! NO! Morgan si libera facilmente ed arretra Elektra con un Uppercut! Sean si riporta in piedi e si scrocchia il collo. Si dirige verso la campionessa quando questa le arriva contro all'improvviso con un Bite the Dust!

Immagine


Morgan crolla a terra! Elektra decide ancora di salire sopra la terza corda. Va sull'apron e da qui si arrampica sul paletto, si issa in piedi ma Morgan all'improvviso scatta in piedi e la spinge fuori! Elektra cade malissimo atterrando col collo sopra i gradoni d'acciaio! Ruzzola poi al tappeto fuori ring, senza più muoversi. Morgan recupera appeso alle corde, guardando la sua avversaria fuori dal ring immobile con grande soddisfazione. L'arbitro va immediatamente a sincerarsi delle sue condizioni mentre Morgan ride. Valanghe di boo dal pubblico, Elektra tenta di rialzarsi in piedi con l'aiuto dell'arbitro. Lui le chiede se vuole fermare il match, lei lo scosta via e si riavvicina al ring, salvo cadere prima di raggiungere l'apron. L'arbitro le si avvicina nuovamente ma lei, tremando, si porta in piedi con la forza delle braccia e scivola dentro il ring. Qui la accoglie Morgan con una serie selvaggia di pestoni al collo fin quando l'arbitro non lo stacca.

Immagine


Elektra, lo sguardo assente, si rialza con l'aiuto delle corde appoggiandosi ad un angolo. Morgan gli corre contro con un running uppercut per poi gettarla verso il centro del ring. Elektra si porta a fatica in ginocchio mentre Morgan prende il rimbalzo alle corde e le pianta un Big Boot in fronte! La afferra per i capelli e la alza, con facilità la posiziona tra le gambe per poi issarla sulle spalle, parte di corsa... Buckle bomb ed Elektra impatta col paletto in pieno collo!

Immagine


Morgan la gira spalle al paletto ed impatta una chop sulla schiena. La issa sulla seconda corda e poi la afferra per le braccia, si sposta per il ring tenendola in croce ed acquista velocità... Running Crucifix Powerbomb! Ancora sul collo! La rialza ancora ed Elektra non riesce a reggersi in piedi e cade al tappeto, no! Morgan la tiene su con il palmo della mano sulla sua fronte, ridendo. La spinge all'indietro e rapidamente la schiaccia con una STO! Va per il pin: 1, 2, no! Morgan stacca la spalla di Elektra dal tappeto! La carica tra le gambe e di nuovo sulle spalle... Powerbomb! Non lascia la presa e la rialza... Seconda Powerbomb! Ancora non molla! La tira in aria, la tira ancora più su... Last Ride Powerbomb facendola atterrare di nuovo sul collo!

Immagine


Ancora non va per il pin e ripete il procedimento, questa volta però si getta con le ginocchia in aria per la Kansas Bomb! No, incredibile! Elektra riesce a reagire con un Double Knee facebuster improvviso durante la caduta! Entrambi ora sono a terra, Morgan però si rialza poco dopo mentre lei rimane a terra. L'orfano scuote la testa adirato ed afferra la campionessa per i capelli, la alza e si becca un altro Double knee facebuster improvviso! Morgan barcolla mentre Elektra tenta di rialzarsi. Sean si fa di nuovo sotto, terzo facebuster!

Immagine


Morgan crolla in ginocchio mentre Elektra con estrema fatica, sotto la carica del pubblico, si riporta in piedi. Va contro Morgan... Shining Wizard! L'ex diamond champion rotola lontano e si alza poco dopo, tenta un pugno, bloccato dalla Killer Queen che risponde con un spinning back elbow e con un secondo, invertendo la rotazione. Morgan indietreggia per il colpo subito e si ritrova chiuso all'angolo. Elektra dalla sua posizione lo stordisce facilmente con un back elbow destro ed uno sinistro, sempre più rapidamente continua a riempirlo di gomitate: Spartan Elbows a segno!

Immagine


Rapidamente lo manda all'altro angolo con una Irish whip, no, reversata da Morgan, no, Elektra reversa ancora e Morgan finisce ancora all'angolo ed Elektra subito lo travolge con un Corner Bite the Dust! Lo afferra per il collo, scosta il braccio, lo gira in aria e lo schianta sul paletto con un Suplex! Si rialza e si tiene il collo con una mano, dolorante, attendendo che l'avversario torni in piedi. Dopo un po' di tempo Morgan si alza e non appena si gira verso Elektra si becca un calcio all'addome che lo piega. Elektra lo carica in posizione Cradle e lo solleva in aria! Ma Morgan riscende a terra ed è Elektra a venire sollevata! Ed a mezz'aria rilasciata con un Release Suplex! Morgan si getta su Elektra ma viene tirato giù in una culla: 1, 2, no! Elektra si porta in piedi e si tira dietro con grande fatica Morgan. Inciampa un istante per poi tirarsi su ed issare l'avversario in posizione Cradle. Tenta di sollevarlo in aria ma lo sforzo è troppo grande quindi decide di lasciarsi cadere a terra schiantandolo di muso, mette a segno la vecchia SHAZAM! SHAZAM A SEGNO!

Immagine


Con fatica si trascina sopra di Morgan per lo schienamento: 1, 2, NO! Affaticata ed esasperata guarda l'arbitro che le ribadisce che era solo due. Con una smorfia di dolore si porta in piedi ed osserva dall'alto in basso l'avversario. Pianta lo stivale nell'addome cacciando un lamento dall'ex diamond champion. Scarica un altro pestone con rabbia e caccia un altro lamento. Un altro ancora e fa partire una scarica di stomp sull'addome di Morgan per poi gettarvisi sopra con un double knee shot! Abbassa la ginocchiera destra ed afferra la testa di Morgan schiantandolo sopra il ginocchio esposto! Lo fa per una decina di volte per poi spremergli la testa contro il ginocchio muovendola a destra e sinistra. Tiene Morgan ancora per la testa ed ora salta, schiantandolo ancora sul ginocchio di faccia. Morgan barcolla stordito, Elektra aspetta che si giri verso di lei, si abbassa e lo issa sulle sue spalle con fatica. Il peso di Morgan all'inizio sembra schiacciarla ma riesce a riportarsi in piedi stringendo i denti e lo ribalta in aria schiantandolo sul ginocchio esposto ancora una volta!

Immagine


Morgan finisce a terra ed Elektra rimane seduta con il collo tra le mani, il respiro pesante, ed un'espressione di dolore incredibile sul volto. Elektra striscia verso Morgan, lo raggiunge e gli sale sopra. Gli sputa in volto e sfila la gomitiera lanciandola tra il pubblico. Con l'altro braccio gli afferra la testa e scaglia un potente elbow smash con il gomito esposto! Secondo Elbow Smash! Terzo Elbow smash! Adesso lo rialza andandogli alle spalle e tenendogli il braccio attorno alla vita. Lo ribalta, Acid Bite the Dust! NO! Morgan non si smuove e tira Elektra a sé con una Irish Whip, no! Elektra durante lo slancio impatta una poderosa testata in fronte a Morgan che crolla a terra!

Immagine


La fronte di Morgan, presa di mira fino ad ora, si apre! Un rivolo di sangue scende dalla fronte di Sean Morgan! Elektra gli urla in faccia "Fuck you!". Morgan, confuso, si riporta in piedi e finisce facilmente tra le braccia di Elektra che lo porta a testa in giù con fatica. Riesce a saltare in aria e compiere la rotazione... Marie Antoinette! Marie Antoinette a segno! Morgan finisce schiantato terribilmente a terra ma Elektra lo riprende e di nuovo lo ribalta... SECONDA MARIE ANTOINETTE!!

Immagine


Morgan è a terra esanime ma Elektra paga il prezzo dello sforzo e non riesce immediatamente ad andare sopra di Morgan per lo schienamento. Si tiene il collo, dopo molto riesce a poggiare un braccio sopra l'avversario: 1, 2, 3, NO! Morgan alza la spalla! Elektra spalanca gli occhi in maniera quasi innaturale. Con una smorfia di dolore si rialza ed afferra le gambe di Morgan, lo rigira per la Wolfess' Bite ma Morgan la spinge via con le gambe. La killer queen finisce alle corde ed al ritorno va con un'altra Shining Wizard! NO! Sean riesce a rotolare il tanto che basta per evitare l'attacco. La campionessa finisce faccia a terra, Morgan rotola di nuovo, finendo sopra di lei e chiude all'improvviso la My Revenge! Morgan chiude la sua sottomissione su di Elektra!

Immagine


La manovra va a mettere pressione proprio sul maledetto collo infortunato di Elektra che caccia un urlo disumano di dolore. Sbatte insistentemente le gambe sul tappeto, l'arbitro le chiede se vuole arrendersi e lei urla di no. Morgan ride con una scia di sangue che scende sul suo volto e le urla di cedere. Elektra lo manda a quel paese e si dimena senza riuscire a liberarsi. Morgan la minaccia di cedere, lei lo manda ancora a fanculo dandogli del pezzo di merda. Si dimena all'impazzata urlando mandando ancora a quel paese Morgan ma non c'è alcuna via di uscita. Sean ride divertito quando Elektra scuote la testa all'indietro e riesce a colpirlo sul naso. Caccia un altro urlo di dolore ma riesce ad approfittare e sposta il peso riuscendo a mandare entrambe le spalle di Morgan a terra! L'arbitro conta: 1, no! Morgan si ribalta dall'altra parte e tiene la sottomissione ma il movimento li ha portati addosso alle corde ed Elektra riesce a spostare una gamba sotto la prima corda costringendolo a rilasciare la presa. Morgan lo fa solo al conto di quattro poi va sull'apron. Si sporge ed afferra Elektra per i capelli ma questa si libera all'improvviso e connette un nuovo Double Knee facebuster dal nulla! Urla di nuovo, tra adrenalina e dolore, e corre alle corde... Si spinge addosso a Morgan con una Spartan Spear che li porta entrambi fuori dal ring!

Immagine


Dal pubblico partono gli "Holy shit!" mentre i due rimangono a terra. Elektra risente terribilmente del dolore al collo ed è immobile a terra faccia in giù mentre Morgan boccheggia per il colpo subito. L'arbitro arriva al conto di cinque, arriva al sei, arriva al sette, Sean riesce a gettarsi dentro il ring. L'arbitro conta l'otto, no! Morgan scivola di nuovo fuori ring azzerando il conto! Afferra Elektra per i capelli e con violenza la trascina per poi scaraventarla sopra il tavolo dei commentatori! Elektra finisce dall'altro lato seminando il caos nel team di commento che si allontana per evitare di interferire. Sean, ora contrariato, solleva il telo del ring... e tira fuori un tavolo! L'arbitro lo richiama immediatamente ma lui se ne frega. Apparecchia il tavolo davanti a quello dei commentatori e sale in cima a quest'ultimo! Vi trascina sopra Elektra che non riesce neanche a tenere gli occhi aperti. Contrattacca con un debole pugno che a malapena l'avversario percepisce. Se la porta tra le gambe e la solleva. Vari "NO!" si levano dal pubblico, l'arbitro è sceso dal ring e lo esorta a non farlo. Morgan lo osserva... e getta Elektra attraverso il tavolo! La stessa manovra che mise KO Murdock a Zero Hour!

Immagine


La campanella suona immediatamente la squalifica ed un team di paramedici subito si dirige a soccorrere la campionessa.

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY DQ: ELEKTRA KELLIS!


Una valanga di fischi seppellisce Morgan che se ne infischia ed alza di nuovo il telo del ring per prendere una Kendo Stick! Sean non ha finito il lavoro! I paramedici cercano di farlo ragionare ma lui li spinge via e rilascia una bastonata sul collo di Elektra che si piega dal dolore, senza più le forze per urlare. Sean urla che è colpa di Elektra. Altra bastonata! Urla che l'ha chiesto lei, terza bastonata! Morgan alza la kendo stick in aria per la quarta bastonata...

Spoiler:
... Quando risuona la theme di Lance Murdock!



Immagine


Morgan si gira e Murdock percorre la rampa a velocità incredibile. L'orfano gli fa segno di farsi sotto. Murdock percorre il bordo ring e raggiunge Morgan che lo secca con una bastonata! NO! Murdock sfrutta la sua velocità ed evita il colpo andando alle spalle di Morgan. Questo si gira ma viene preso all'improvviso dal Time of the Preacher! Morgan indietreggia e perde possesso del bastone. Murdock lo investe con una raffica di pugni che lo fanno ancora indietreggiare. Il diavolo balza sopra le barricate e poi si getta su Morgan con una DevilRana che lo ribalta! L'orfano si ritrova davanti ad Elektra che ora si tiene su un ginocchio. Con un grande sforzo si porta in piedi con occhi infuocati ed afferra Morgan in posizione Cradle! All-new SHAZAM!

Immagine


La campionessa crolla a terra subito dopo aver sferrato il colpo. Si rialza subito barcollando fino alla sua cintura che afferra e stringe al petto. Lance si avvicina per aiutarla ma lei lo spinge via e crolla dopo pochi passi. I due si scambiano un lungo sguardo. Murdock le porge una mano, Elektra lo fissa negli occhi ed afferra la mano! Murdock aiuta la campionessa a rialzarsi, la killer queen gli mette un braccio attorno alle spalle ed insieme ai paramedici percorre la rampa tornando nel backstage mentre Morgan rimane steso a terra.


Inizio incredibile per questo Frontline NY, noi andiamo in pubblicità, voi restate connessi se non volete perdervi azione del genere.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 15/09/2017, 20:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
E dopo i consigli per gli acquisti, torniamo in diretta con TWC Frontline, live per la prima volta nella sua storia dal Manhattan Center di New York City, la casa della Total Wrestling Corporation.

Immagine


Le immagini inquadrano il backstage del Center, piuttosto affollato per lo svolgimento di questa puntata speciale dello show secondario della federazione.

ImmagineImmagine


Qui vediamo Brunild “The Armbreaker” Wagner e “The Witch” Lucy Fisher camminare tra gli addetti ai lavori, come se fossero in cerca di qualcuno. Le due lottatrici della League of Extraordinary Gentlemen sono in abiti “civili”, con la tedesca in jeans e maglietta “World Strongest Gentleman” dedicata al prode Gunther Schmidt, mentre Lucy indossa una felpa bianca "Save Everyone" e un paio di pantaloni neri della tuta. A un certo punto lo sguardo di Brunild si illumina.

BND: Eccola, andiamo.

La Valkyria e The Witch si avvicinano a una persona che sta ferma appoggiata al muro.

Immagine


Si tratta di Lisa Lisa, veterana joshi della TWC, nonché presente stasera in qualità di General Manager ad Interim di Frontline fino alla fine del mese. La ragazza si volta vedendo arrivare Brunild e Lucy, e fa un cenno di saluto.

BND: Ehilà, avversaria!

Lisa sorride.

LA: E' bello rivedere delle facce amiche. Soprattutto quelle che non si vedevano da un po'. Tu come stai, Lucy?

LF: Non è male essere tornati, Lisa. È un peccato aver dovuto spostare la location per questa puntata, per quanto mi piaccia essere a casa.

LA: Non è stata una mia decisione, ma cerco di trane il meglio possibile. L'importante è che tutte abbiano il proprio spazio. Chi può averlo, almeno.

Lo Smiling Crow si appoggia al muro, vicino a Lisa.

BND: Come te la passi, Lisa? Bene immagino. Dovresti essere contenta dopo avermi battuta in un match tirato come quello della settimana scorsa… Sinceramente ho rosicato per cinque giorni prima di cominciare ad accettare la sconfitta di Indoor War. Non sai quanto mi sarebbe piaciuto riuscire a diventare la prima Queen of TWC, visto che non ho mai vinto una corona in carriera. Poteva essere l'occasione buona, ma tu me l’hai impedito…

Poi alza le mani.

BND: E no, non sono certo venuta a cercarti per vendicarmi in qualche modo. Un po’ perché non ce l’ho con te dato che hai vinto con onore, un po’ perché noi due ci conosciamo da tempo e c'è del rispetto reciproco, un po’ perché altrimenti Lucy mi avrebbe presa a testate dandomi dell’idiota… O sbaglio?

La tedesca si volta verso l'americana.

LF: Te le meriteresti in ogni caso.

Brunild fa un sorriso di circostanza, grattandosi la testa come per far finta di nulla. Lisa sorride leggermente, incrociando le braccia.

LA: Mettiamola così Brunild: se mai vorrai una rivincita, sarai la benvenuta, ma al momento ho troppe cose a cui pensare. Alisa, la possibilità di dover avere a che fare con quel viscido lì, come si chiama, Rock Fraud, non ho ben capito. Per quanto possa sembrare aggressiva e poco razionale, Alisa è una combattente molto, molto capace.

LF: Non è una cosa intelligente non sapere come si chiama il maggiore alleato della tua prossima avversaria, Lisa. Ti fa solo apparire meno pronta, non sminuisce lui.

LA: Non l'ho mai considerato veramente. Né ho avuto tempo di impararne il nome. Quando io ed Alisa eravamo alleate contro un nemico comune, per così dire, nel Front-X, e lei ricorreva a lui, ho sempre pensato che avesse un qualcosa di viscido insito in lui, ma fosse abbastanza innocuo. Ma nelle ultime settimane è stato in qualche modo sempre dietro i successi di Alisa. Vedrò di trovare una strategia di contrattacco ottimale.

LF: È l'unico modo che hai di vincere. E non sapere nemmeno il suo nome non aiuta.

LA: Me lo segnerò su un taccuino.

Lisa si volta verso Brunild.

LA: Comunque, immagino che siate dal General Manager di questo show per una qualche richiesta. Cosa avete in mente?

BND: Beh, oltre al fatto che non potevamo certo mancare a una puntata di Frontline a due passi dalle nostre abitazioni, c'è un motivo serio per cui ti abbiamo cercata, amica mia. E riguarda le Sick Chicks...

Lo sguardo di Lisa si fa immediatamente più serio. Brunild continua.

BND: Come sai, dopo tutte le traversie e i fattacci accaduti negli ultimi due mesi, Viola Vixen e Beverly Bayley ci hanno sfidate a un tag team match nel quale mettere possibilmente fine a ogni questione rimasta in sospeso tra noi e loro. Sia Lucy, che io riteniamo che la cornice ideale per questo grande incontro sia sicuramente Frontline: Sunshine, la casa del wrestling femminile della federazione. La nostra casa... E qui sorge però un problema: due settimane fa, per cercare di porre un freno alla violenta disputa tra me e le Sick Chicks, le hai bandite tutte quante da Frontline a tempo indeterminato.

La Valkyria sospira.

BND: Capisco benissimo le tue motivazioni, e immagino che le tue ruggini con Viola e socie abbiano influito sulla scelta di scacciare loro e non me, per quanto io non fossi affatto esente da colpe, anzi. Ora però, con Lucy vicina, ho deciso di voltare pagina, e di affrontare le Sick Chicks in modo leale, come avrei dovuto fare fin dall'inizio. Ciò non toglie quanto poco le sopporti, eh...

LF: Quindi, vorremmo che tu riammettessi le Sick Chicks a Frontline.

LA: No.

Lucy sospira, passandosi una mano nei capelli.

LF: Vedi Lisa, io ho un modus operandi diverso da quello di Brunild. Sono molto più tranquilla, se mi passi il termine. E so che questo match deve succedere, altrimenti non riuscirò più a tenere il controllo della situazione. Ora, puoi farci questo piacere, oppure dovrò andarlo a chiedere direttamente a Hikari, e vedere se si può cancellare la tua decisione. Non farmelo fare.

Lisa si passa la mano destra sulla faccia.

LA: Capite quello che mi chiedete?

BND: Certo che lo capiamo. Così come capiamo le tue resistenze alla nostra rischiesta...

LA: Sono troppo arrabbiate. Metterebbero tutte in pericolo... E comunque l'altra volta ho scacciato loro e non te soltanto perché temevo di più la tua reazione nel caso avessi dovuto farlo. Quando ti arrabbi sul serio non ti ferma più nessuno. Non ho più rancore per Viola. Liberandome sono riuscita a liberarmi di uomini come Alejandro Signos.

La Valkyria scuote il capo, mentre Lucy sbuffa.

BND: Senti, Lisa. Come ben sai, sono tra le persone che meno stimano Viola Vixen e Beverly Bayley, eppure ho deciso per una volta di non dare retta al mio istinto di Valkyria e di fidarmi della loro parola. Quando ho chiarito con Lucy, due settimane fa, ho preso un'impegno serio. Niente risse, niente attacchi alle spalle, niente violenza gratuita. A Indoor War io e te abbiamo combattuto un incontro leale e spettacolare. A Frontline: Sunshine intendo affiancare Lucy e combattere con lo stesso spirito contro le Sick Chicks.

Prima che la veterana nipponica replichi, Brunild alza una mano e continua.

BND: Ora, Viola a Indoor War ha proposto l'incontro, aggiungendo che anche le Sick Chicks combatteranno onestamente. Anche se tu non ti fidi di loro, e non te ne faccio certo una colpa, stavolta devi fidarti di noi. Viola parla ogni due per tre di coerenza e della sua visione riguardo la TWC. Mi ha addossato tutte le colpe riguardo questa situazione. Bene, me le prendo pure senza alcun problema. Adesso, però, voglio vedere se loro saranno coerenti e combatteranno senza trucchi o sotterfugi, come promesso. Tu non devi preoccuparti di nulla, perché se loro dovessero venire meno alla parola data, a questo punto tutta la loro campagna per riformare la nostra federazione crollerebbe come un castello di carte, e nessuno le prenderebbe mai più sul serio...

Lisa scuote il capo.

LA: Voglio però sapere che cosa avete intenzione di fare. Tre contro due? Squalifche o senza?

LF: Due contro due, io e Brunild contro Viola e Beverly. Non ci sarà alcuna sorpresa, ne sono sicura. Mi fido di Viola.

Brunild si stacca dal muro e va ad affiancare Lucy, mettendole una mano sulla spalla.

BND: E io mi fido totalmente di Lucy.

Lisa resta alcuni secondi in silenzio a riflettere, poi replica.

LA: E va bene. Acconsento a riammettere le Sick Chicks a Frontline.

La GM squadra le due.

LA: Ma di fatto, la responsabilità per tutto quello che potrebbe accadere è solo e soltanto vostra. Chiaro?

Lisa si stacca dal muretto.

LA: Promettetemi almeno che ci donerete un incontro memorabile. Per i giusti motivi.

LF: Non ti preoccupare, Lisa. Mi sono presa già tutte le responsabilità di questo incontro.

Lucy arriccia il naso, osservando la giapponese.

LF: Ora, se non ti dispiace, noi andremmo.

Prima Lucy, poi Brunild fanno un cenno di saluto alla General Manager di Frontline.

BND: Alla prossima, Lisa. E grazie.

Lisa Lisa annuisce e ricambia il saluto delle due. Poi resta in silenzio a osservare le due ragazze della League of Extraordinary Gentlemen mentre si allontanano parlando tra loro a bassa voce. La lottatrice nipponica sospira.

LA: Speriamo bene...

Dopo di che Lisa gira i tacchi e se ne va via, tornando a occuparsi della puntata. E su queste immagini, noi andiamo in pubblicità. Don't. Change. The Channel!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 15/09/2017, 20:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Ladies and gentlemen, welcome back to TWC Frontline, live exclusively from the Manhattan Center of New York City! Siamo arrivati adesso a un momento estremamente importante di questa puntata speciale dello show secondario della Total Wrestling Corporation, l’ultima prima della prossima edizione di Frontline:Sunshine. Tra pochi istanti, infatti, Akuma “Pain” Fujihara, il Demone che ha fatto la storia della TWNA, farà il suo ingresso nell’arena per dire qualcosa di molto importante all’intero TWC Universe.



Ma ecco che le luci si abbassano e assumono una tonalità color sangue, mentre nell’arena inizia a diffondersi la theme storica del leggendario Beast from the East.

Immagine


Il pubblico, che gremisce il Center in ogni ordine di posto disponibile, letteralmente esplode non appena si iniziano a scorgere delle figure sullo stage, che tra pyros di fuoco e fumo che si alza pare trasformato in un girone dantesco.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


Mr. Pain, in completo scuro, camicia rossa, scarpe e cravatta nere, avanza tra le fiamme, come una figura diabolica e irreale. Ad accompagnarlo, come sempre finora, vediamo la sua misteriosa guardia del corpo, Felisin, il più fidato tra i fidati, Daijiro Tanaka, e infine il viscido e manipolatore avvocato Richard Griffith. Pain Fujihara, accolto dai newyorkesi tra un misto di curiosità, odio e interesse, si guarda attorno, cupo in volto, dopo di che ecco la losca compagnia avanzare verso il ring.

Immagine


AO: Ladies and gentlemen, please welcome the Painful Legend… AKUMAAAAA… PAIIIIIN… FUJIHARAAAAA!!!!!

Mr. Pain scende la rampa guardando avanti con noncuranza, ignorando completamente la gente che gli sta attorno. Una volta arrivati ai piedi del ring, vediamo l’avvocato Griffith e Tanaka salire per primi i gradoni. Mentre il losco principe del foro entra nel quadrato e va a procurarsi il microfono direttamente dalla bella Anne, scacciandola, il fido Tanaka si siede sulla seconda corda e alza la terza, facendo entrare il suo padrone e la sua guardia del corpo agevolmente nel ring. Qui Akuma va piazzarsi al centro, guardandosi malamente attorno. Subito dopo eccolo tirare fuori il suo zippo d’oro con un rubino incastonato e accendersi una sigaretta Red Dragon, ovviamente rossa.

Spoiler:
Immagine


Dopo alcuni secondi, la theme della leggenda giapponese sfuma, lasciando ampio spazio alle grida e ai cori del pubblico di casa, fedelissimo della Total Wrestling Corporation. Il Demone non fa assolutamente una piega di fronte ai cori e agli insulti dei fan, e dopo due tiri di sigaretta, eccolo farsi dare il microfono da Richard Griffith… Akuma si guarda attorno un’ultima volta, poi alza una mano al cielo, invitando silenziosamente tutti a stare zitti e ascoltare cos’ha da dire. Questa cosa ha effetto, perché la cacofonia del pubblico diminuisce, e tutti o quasi si metto in attesa delle importanti parole del giapponese. Dopo essersi schiarito la voce un paio di volte, un serissimo Akuma “Pain” Fujihara sospira un attimo, porta il microfono alla bocca, e inizia a parlare…

Spoiler:
FJH: Andate tutti quanti a farvi fottere!


Subito dopo il Demone getta a terra il microfono a terra, gira i tacchi e se ne va, passando le corde… I fan della TWC, presi inizialmente alla sprovvista, rimangono in silenzio per alcuni secondi, interdetti, quasi non credessero a quanto appena successo. Dopo di che ecco salire la protesta, forte come mai vista prima! Mentre risuona nuovamente la sua theme, Akuma “Pain” Fujihara viene fatto oggetto di insulti, cori contro, e grida sguaiate da parte del pubblico inferocito per la presa in giro a cui tutti hanno appena assistito. Mr. Pain, invece, scende i gradoni d’acciaio con uno sguardo estremamente divertito, scortato dai suoi sgherri, cupi in volto. Il Demone inizia a risalire la rampa ridendo degli insulti e prendendosi gioco delle facce della gente imbufalita. Lo vediamo pure tirare a spregio la sua sigaretta addosso a un fan dei No More Heroes scelto a caso. Una volta raggiunta la cima della rampa, con Felisin e Tanaka abili a intercettare qualunque lancio di oggetti verso l’odioso Beat from the East, Akuma si volta un’ultima volta rivolgendo un dito medio ai fan di New York, e indirettamente a tutto il TWC Universe. Dopo di che la truce compagnia si dilegua nel backstage tra i fischi e gli insulti del pubblico letteralmente oltraggiato. E noi, dopo questa vergognosa trollata dello psicopatico Pain Fujihara, si spera non priva di conseguenze, andiamo senza indugio in pubblicità. Restate con noi, non andate via, perché Frontline ha ancora tante belle cose in pasto per voi!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 15/09/2017, 20:14 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Ci troviamo nei corridoi del backstage dell'arena nella quale si sta svolgendo questa speciale puntata di Frontline. Appoggiato al muro, troviamo Shawn Gates.

Immagine


Stivali, jeans, t-shirt dei No More Heroes e cappello in testa il texano tiene una sigaretta, ancora spenta, in bocca. Il texano estrae il suo zippo, sul quale sono incise cinque tacche, e la accende, poi inizia a camminare per i corridoi, dirigendosi verso una uscita di sicurezza. Improvvisamente però qualcuno lo trascina per un braccio, portandolo in uno sgabuzzino.

Immagine


È Viola Vixen, in maglietta "Spit the Truth, Get the Hate" e pantaloni della tuta neri, e osserva con i suoi occhi verdi Shawn.

VV: Hai visto LisaLisa, per caso?

Il texano si gratta la barba.

SG: LisaLisa... LisaLisa...

Il texano inclina la testa di quarantacinque gradi.

SG: È la tizia asiatica vero? No, non so nemmeno se lavora ancora qui.

VV: Si da il caso sia anche la General Manager di questo show, in questo momento, e che io non possa stare qui, perché mi ha cacciato. Mi servivano due occhi amici per sapere se era in giro.

SG: Sono sicuro che l'avrei notata. Dunque, dove sei diretta?

VV: Stavo cercando di intrufolarmi per arrivare all'area catering.

Il texano dà un tiro di sigaretta.

SG: Beh, io ho un certo languorino.

Gates bitta a terra la sigaretta e la spegne con lo stivale.

SG: Fa andare avanti me. Se vedo occhi a mandorla ti faccio segno.

Viola piega la testa di lato, sorridendo.

VV: Grazie Shawn.

SG: Dovere.

I due iniziano a camminare in direzione della sala catering.

SG: A parte la storia dell'essere cacciata dallo show e tutto quanto, novità?

Viola lascia andare un ringhio sordo.

VV: Non è una cosa da poco, per me, non poter partecipare a Frontline. Questo show l'ho creato io, praticamente. È una seconda casa, ancora più di Indoor War. È come se qualcuno ti impedisse di andare in ospedale per gli infortuni, Shawn. Come faresti?

SG: Tagliente, come sempre. Volevo solo cercare di distrarti un po'.

Viola sorride.

VV: Lo so, e io scherzavo.

La Vixen fa una pausa.

VV: E poi si fanno un sacco di belle amicizie, in ospedale.

SG: Un po' come la prigione ma senza i tatuaggi e la sodomia a tradimento.

VV: Se avessi saputo che ti piace farti sodomizzare avrei pensato anche a quello.

Viola si tocca lo stomaco.

VV: Ho famissima.

SG: Se non sbaglio, l'angolo catering è proprio qui a destra.

I due svoltano un angolo e si trovano davanti dei tavoli piani di vivande. La lottatrice di guarda intorno, poi si dirige verso i muffin al cioccolato e ne prende quattro, appoggiandoli su un piatto di plastica, per poi recuperare una decina di biscotti e un paio di porzioni di profitteroles. La Vixen prende un bombolone e lo addenta, sospirando.

VV: Grazie. Almeno mangio qualcosa. Non sono neppure potuta passare dal dottor Brooks.

SG: Non sono sicura se tu abbia preso cibo per tutti e due, solo per te o per l'intera TWC.

VV: A te non piace il dolce, e io non sono sicura di riuscire a passare per il secondo giro, quindi mi premunisco.

Shawn sorride.

SG: So che sei andata a trovare Jimmy di recente.

VV: Già. Ti ha detto che ci siamo fidanzati?

SG: Sono sicuro che ti piacerebbe.

Viola ridacchia, iniziando ad allontanarsi dalla zona catering.

VV: A me sì. A te?

SG: Beh, sarebbe anche ora che si trovasse una ragazza.

La Vixen alza un sopracciglio, seguita da Shawn.

VV: Una volta ti saresti offeso.

SG: Una volta non mi sarei mai seduto con te a vederti assumere il tuo fabbisogno di zuccheri per il prossimo decennio. Mi correggo: non mi sarei proprio seduto con te.

VV: Solo perché sei uno zuccone.

I due percorrono per un po' i corridoi, fino a trovare un paio di cassoni della produzione abbastanza isolati. La lottatrice ci salta sopra, sedendosi, poi fa segno al texano di raggiungerla.

VV: Comunque sì. Sono passata a trovare Jimmy. Aveva bisogno di essere tirato su.

Il lottatore gira lo sguardo fulmineamente verso Viola, spalancando gli occhi.

SG: In che senso?

VV: Nel senso che era giù e io l'ho tirato su. E non c'è nessuna migliore di me a tirare su quelli che sono giù. In tutti sensi.

SG: Cristo, non mi far venire in mente certe immagini.

La Vixen sorride.

VV: Tuo figlio triste? Non ti preoccupare, ora è molto più rilassato. Aveva solo bisogno di una lunga chiacchierata. E io adoro le lunghe chiacchierate.

La Vixen finisce il bombolone.

VV: Probabilmente te l'ho già detto, ma tuo figlio è una persona squisita. Specialmente il suo orecchio.

SG: Sto per vomitare.

Shawn mima il gesto del rigetto.

SG: Ma sì, è il migliore.

VV: E sta diventando un uomo. Tu invece, come te la passi, Shawn? Ho visto le tue scorribande contro Akuma.

SG: Me la passo come sempre. E con Fujihara, beh, ho fatto quello che andava fatto: cacciare via quel cancro.

VV: E hai fatto bene, ma ricordati che è solo una reliquia del passato. Meno gli dai importanza, meglio è.

SG: Questa è una lezione che ho imparato tardi, ma l'ho imparata. L'unico motivo per cui mi sono messo di fronte a quell'uomo venerdì scorso è stato per tenerlo lontano da questo posto, non per altro.

VV: È un peccato non l'abbia imparata Jack.

SG: Se non si deciderà ad impararla presto, sulla sua testa ci sarà una taglia abbastanza alta da muovere tre quarti di questo roster.

Viola sospira.

VV: Spero non sia così.

SG: Non lo spera nessuno. Ma là fuori c'è gente pericolosa, e non possiamo lasciarla agire indisturbata. Non possiamo permettere che succedano certe cose, che passino certi messaggi.

Gates sospira.

SG: Dio, sembro Black.

VV: Non che sia terribile sembrarlo.

Viola prende un muffin.

VV: E sì, non possiamo permetterci di lasciare questa federazione in mano a persone come Akuma o Jane Murphy.

SG: O chiunque altro si comporti come loro.

Shawn prende una sigaretta e se la accende.

SG: Però c'è una cosa in cui differisco fortemente da Black. Io non voglio salvare tutti. Anzi, non voglio salvare proprio nessuno. Quello che voglio fare è cacciare la feccia.

Viola fa spallucce.

VV: Non credo tutti possano essere salvati. L'importante è combattere per la causa giusta.

SG: Puoi dirlo forte Vixen. Puoi dirlo forte.

La ragazza finisce il dolce.

VV: E stai dalla parte giusta nella lotta contro la League?

SG: Se non fossi convinto di esserlo non sarei nemmeno tornato a combattere.

Viola annuisce, prendendo un biscotto.

VV: E riuscirai a vincere?

SG: In caso dovessi perdere, aspetto la tua visita in ospedale.

VV: Non preoccuparti, passerò. Però cerca di farti portare a New York.

Gates ridacchia.

SG: Farò del mio meglio.

VV: Molto bene Shawn. Pensò che ora tornerò nel mio sgabuzzino, cercando di non farmi trovare. Tu cosa hai intenzione di fare?

SG: Non lo so. Lance Murdock mi deve cinquanta dollari, se è nell'arena potrei passare da lui. E poi il solito, camminare, fumare, appoggiarmi al muro e guardare male chi passa.

Viola sorride.

VV: Vedo che ti divertirai anche senza di me. Vieni qui.

La Vixen si sporge e abbraccia Shawn, per poi saltare giù dai cassoni con il suo piatto.

VV: Ci vediamo, Shawn.

Viola si gira e inizia ad allontanarsi, mangiando e sparendo dall'inquadratura.

SG: Ciao Viola. Abbi cura di te.

Le immagini sfumano. Stay tuned.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 15/09/2017, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Signore e signori, è arrivato il momento: TWC Frontline, main event! Elizabeth Duval affronterà Jane Murphy!



Immagine


Elizabeth Duval fa il suo ingresso sullo stage sotto le note di Darkness dei Disturbed. Il Manhattan Center fischia la ragazza, che si morde le labbra e mantiene basso lo sguardo percorrendo la rampa e lanciando fugaci occhiate agli spettatori paganti. Una volta sul ring, eccola andare a sedersi nei pressi di un angolo aspettando l'avversaria.



Immagine


Ed a seguire, accompagnata come sempre da Diary Of Jane, ecco la Leonessa Jane Murphy. L'ex Campionessa femminile viene accolta caldamente dal Manhattan Center e reagisce con un largo sorriso, salvo farsi subito seria non appena sale sul ring ed incrocia lo sguardo della Duval.

Elizabeth Duval vs Jane Murphy


Si parte. Elizabeth Duval fa un paio di passi in avanti, verso l'avversaria che mantiene la posizione di guardia e comincia a muoversi lateralmente girando attorno all'avversaria. L'Horsewoman Of The Apocalypse la osserva con sufficienza, poi all'improvviso scatta verso di lei a testa bassa e viene respinta da un Arm Drag. Elizabeth si rialza, la scena si ripete e Jane chiude una barra al braccio dell'avversaria, che comincia a sbattere il piede per terra mugugnando. Il pubblico si fa subito sentire con qualche coro pro-Jane, alla quale l'ex TWC Women Champion risponde con un sorriso... Prima di essere colpita da un pugno alla mandibola dall'avversaria. Jane rompe la presa e si porta le mani davanti alla bocca, la Duval si rialza immediatamente e la colpisce con un calcio allo stomaco piegandola in metà: a seguire, un paio di ginocchiate alla bocca dello stomaco ed una gomitata in mezzo alle scapole mandano in ginocchio la Leonessa. Elizabeth fa un piccolo passo indietro urlando, dopodiché prova il Roundhouse Kick ma l'avversaria si abbassa e la mette spalle a terra con un Roll Up: uno.. Solo uno. L'alleata di Manson si rimette in piedi, ma è nuovamente vittima di una culla: uno Small Package, per la precisione, che vale alla Murphy quasi un conto di due. Entrambe le ragazze si riportano in posizione eretta, andando ad adagiarsi ad angoli opposti. Sul volto di Jane compare un sorrisetto sarcastico, mentre la Duval lancia qualche fugace occhiata al pubblico del Manhattan Center, che la fischia. La giovane ragazza si morde il labbro, dopodiché rivolge lo sguardo sull'avversaria cercando di trattenere un debole ringhio. Le due partono l'una verso l'altra, ha la meglio Jane che finisce alle spalle dell'avversaria e la spinge alle corde cercando un altro Roll Up... Elizabeth si aggancia alla top rope sbalzando l'avversaria alle sue spalle, dopodiché prova a travolgerla con un Discus Lariat. La Murphy le finisce nuovamente alle spalle e la tira indietro per i capelli, bloccandole la testa. Inverted DDT!

Immagine


Schienamento immediato: uno.. Due.. Solo due, Elizabeth Duval alza la spalla sinistra. Jane non si scompone e chiude l'avversaria in una Headlock, rendendole difficoltosa la respirazione. L'Horsewoman Of The Apocalypse fa una smorfia, dopodiché prova a rompere la presa con la forza delle braccia... Jane gliene afferra uno con le braccia e l'altro con le gambe, dandosi la spinta e facendola finire spalle a terra con un Crucifix Pinfall: uno.. Due, un conto di due scarso. Entrambe tornano in piedi, Jane evita uno schiaffo e connette con un Forearm Smash che fa indietreggiare l'avversaria. La Duval prova a ripagarla con la stessa moneta, ma la Leonessa le blocca il braccio e la colpisce con un calcio all'addome. Elizabeth abbassa la guardia, subisce un secondo Forearm Smash e poi viene lanciata contro le corde da un Irish Whip. Jane le corre contro, saltandole addosso con un Corner Body Splash e rimanendo con entrambi i piedi in equilibrio sulla seconda corda: Monkey Flip a chiudere la combo! Elizabeth rotola fino all'esterno del quadrato, toccandosi la schiena ed imprecando a bassa voce. La Murphy, al centro del quadrato, le urla di farsi sotto ed arriva addirittura ad alzarle la seconda corda per facilitarne il rientro, mandando su tutte le furie la Duval. La debuttante si lancia al centro del ring più velocemente che può passando sotto la prima corda, ma non appena prova a rialzarsi viene stesa da uno Shining Wizard.

Immagine


Jane va nuovamente per il pinfall: uno... Due... Solo due. La fidanzata di Nick Carroll fa spallucce, dopodiché si rimette in piedi ed urla qualcosa al pubblico che reagisce positivamente. Rimbalzo contro le corde... Knee Drop, no! Elizabeth si sposta rotolando improvvisamente. La Murphy fa una smorfia, ma la caduta sulle ginocchia non le impedisce di lanciarsi sopra l'avversaria cercando nuovamente una Headlock. La Duval le torce le dita della mano destra prima che possa chiudere la sottomissione! Rae Voséky va a redarguire la debuttante, che la ignora e si lancia sopra l'avversaria colpendola con una serie di pugni al volto. Elizabeth si interrompe al conto di quattro, dopodiché si alza in piedi e ricomincia il pestaggio, questa volta con degli Stomp. La referee è costretta ad intervenire fisicamente per separare la Duval dall'avversaria, venendo anche insultata dalla ragazza per questo. Nel frattempo, Jane striscia cercando di raggiungere le corde... Ma Elizabeth dribbla la Voséky e connette con una Running Senton sulla schiena della Leonessa. La Duval fa una smorfia, dopodiché prende di nuovo il rebound contro le corde. Somersault Legdrop!

Immagine


Elizabeth gira l'avversaria supina e va per lo schienamento.. Solo uno. La Duval fulmina con lo sguardo la direttrice di gara, imprecando a bassa voce, dopodiché si rialza e si pulisce la suola del piede sinistro sulla faccia dell'avversaria, venendo redarguita ancora una volta. L'Horsewoman Of The Apocalypse viene fischiata dal pubblico newyorchese, che cerca di non ascoltare chiudendo gli occhi ed inspirando profondamente. Jane, nel frattempo, si sta rialzando con l'aiuto delle corde... Elizabeth parte in corsa verso di lei, prova una ginocchiata in salto ma la Leonessa si sposta e lei rimbalza contro le corde, barcollando all'indietro per una frazione di secondo: tanto basta alla Murphy, ora alle sue spalle, per bloccarle le braccia e tentare un Lioness Suplex... No, il braccio destro le sfugge e si prende una gomitata in pieno volto. Elizabeth osserva l'avversaria che indietreggia, conta i passi. Superkick! Jane cade gambe all'aria, Elizabeth le copre le spalle e le uncina una gamba: uno... Due... Conto di due scarso. L'alleata di Manson sbatte più volte la mano destra contro il mat, dopodiché si rimette in piedi. Tira su Jane afferrandola per i capelli e prendendosi l'ennesima ammonizione verbale, dopodiché con sforzo riesce a sollevarla in posizione di Electric Chair.. E la fa cadere in avanti! No! La Murphy ribalta tutto in una culla! Uno, due, tre! NO! Near fall per Jane Murphy, dal nulla! Elizabeth balza in piedi con gli occhi spalancati, poi riparte a testa bassa. Jane non riesce ad evitarla.

Immagine


Ginocchiata sul volto! La Murphy rimbalza alle corde. Spinning Heel Kick improvviso della Leonessa!

Immagine


Entrambe le ragazze cadono a terra, sotto gli applausi del Manhattan Center. La prima a muoversi è Jane, che si rimette in piedi con l'aiuto delle corde ed invita gli spettatori ad alzare cori per lei, venendo prontamente accontentata. Eccola scalare il paletto, fino ad arrivare in cima alla terza corda... Ma Elizabeth è in piedi e scuote la top rope, facendo cadere l'avversaria sul turnbunckle. La Duval fa una smorfia, dopodiché la raggiunge salendo sulla seconda corda e cingendole il collo. Tentativo di Superplex... L'ex Campionessa femminile rimane ancorata alle corde con la mano destra mentre mette a segno dei pugni sul costato dell'avversaria con la sinistra. L'Horsewoman Of The Apocalypse la colpisce con una ginocchiata sul mento, rimanendo in equilibrio, dopodiché riprova il sollevamento. Ci riesce. Superplex, no! Jane Murphy cambia posizione in aria e finisce per franarle sopra con una sorta di Crossbody! Il direttore di gara conta: uno... Due... No! Jane ottiene un buon conto di due, mentre Elizabeth Duval comincia a rantolare portandosi entrambe le mani all'addome. Jane scuote la testa, dopodiché la rialza per i capelli e le sussurra parole non esattamente gentili. La Duval la colpisce alla gola con un Uppercut! La Murphy rimane sorpresa dall'offensiva dell'avversaria, prova a rispondere con uno Spinning Heel Kick a sorpresa ma Elizabeth si sposta e cade rovinosamente a terra. La debuttante le chiude la testa tra le proprie gambe, dopodiché l'impacchetta e la solleva. Package Piledriver!

Immagine


Elizabeth Duval si lascia scappare un sorriso, dopodiché va allo schienamento: uno... Due... Solo due! Jane Murphy alza la spalla, sotto lo sguardo stupito dell'Horsewoman. La debuttante gattona all'indietro fino al raggiungimento delle corde, che usa per rialzarsi, dopodiché chiude gli occhi ed inspira profondamente. Di tanto in tanto, annuisce. Finalmente si posiziona al centro del quadrato, di fianco all'avversaria che si sta rialzando, ed urla a pieni polmoni. Afferra la Leonessa per la nuca, la lancia contro le corde e la aspetta al rimbalzo. Pop-Up! Holocaust Grenade di Elizabeth Duval! No! Ribaltata in una Hurricanrana dall'ex Campionessa, che mantiene lo schienamento! Uno, due, TRE! NO! Le due si staccano, Jane rotola fino all'apron mentre la Duval si rimette in piedi perdendo l'equilibrio subito dopo, visibilmente frastornata. La Murphy balza sulla terza corda, usandola come un trampolino. Springboard Clothesline! Elizabeth si piega su sé stessa ma sorprendentemente riesce a rimettersi in piedi, la Leonessa fa una smorfia e corre contro le corde, ci rimbalza contro usando la schiena e...

Immagine


Handspring Cutter! Spettacolare manovra di Jane Murphy, che riceve gli applausi del pubblico e riesce a stendere l'avversaria. Si lancia sull'avversaria uncinandole la gamba: uno... Due... Tre, è finita! NO! Ancora una volta Elizabeth Duval alza la spalla! Jane allarga le braccia, chiedendo conferme sulla sua non-vittoria a Rae Voséky, dopodiché si rimette in piedi con occhi carichi di rabbia ed osserva la sua avversaria, invitandola a rialzarsi. La Duval, incespicando, esegue e prova a colpirla con uno schiaffo in faccia. Evitato, Elizabeth rischia di perdere l'equilibrio inclinandosi in avanti. Jane la costringe a riportarsi in posizione eretta con un calcione in pieno petto, dopodiché la colpisce con una Chop al petto e la lancia contro le corde con un Irish Whip. Lariat. Elizabeth si rialza. Lariat. L'alleata di Manson si rimette in piedi, con la guardia completamente abbassata. La Murphy la colpisce con uno schiaffo al volto che la costringe a girarsi, dopodiché prova ancora una volta il Lioness Suplex. A SEGNO! No, Elizabeth Duval riesce a compiere un Backflip in aria e cadere in piedi! Ma poi crolla per la fatica. Jane osserva l'avversaria, piuttosto vicina ad un angolo, la calpesta e comincia a scalare le corde fino ad arrivare a quella più alta, dandole la schiena. Vuole tirare fuori un altro coniglio dal clindro. Moonsault! Elizabeth alza le ginocchia! Jane prende una brutta botta e striscia fino all'angolo opposto, sedendosi ed appoggiandosi con la schiena al cuscinetto più basso. L'Horsewoman Of The Apocalypse la osserva e si lascia scappare un sorrisetto, che si tramuta in una smorfia di dolore non appena prova a darsi lo slancio per tornare in posizione eretta. Finalmente, con l'aiuto delle corde ce la fa. Parte in corsa, immediatamente, risultando anche un po' molle e lenta per la fatica... Ma connette comunque la Cannonball!

Immagine


La Murphy accusa il colpo, così come Elizabeth Duval che geme e rimane sdraiata di fianco a lei. La debuttante muove nervosamente le dita della mano destra, cercando di riacquistare sensibilità in quella mano, dopodiché si aggrappa nuovamente alle corde per rimettersi in piedi. Gli occhi di Elizabeth sono vitrei, ma lei si sforza e non senza problemi riesce a salire sulla seconda corda, aspettando che la Leonessa si rimetta in piedi.

Immagine


DIVING OVERDRIVE! Elizabeth Duval stupisce parte del pubblico newyorchese con questa evoluzione, dopodiché appoggia debolmente un braccio sull'avversaria. Uno... Due... Tre, no! Jane Murphy rimane nel match. Elizabeth si lascia cadere a terra, gli occhi quasi lucidi. Il pubblico riprende ad alzare cori per la Leonessa, irritando ulteriormente la debuttante che si rialza utilizzando le corde come appiglio. Osserva l'avversaria a terra, poi il pubblico. Fa una smorfia, urlando agli spettatori di chiudere la bocca ed attirando dei fischi su di sé. La Duval chiude gli occhi e comincia a scuotere la testa, cercando di far scomparire coloro che la stanno denigrando, dopodiché spalanca le palpebre e spinge Jane contro le corde. La aspetta al rimbalzo. Pop-Up, debole. La Murphy ricade in piedi, Elizabeth si morde il labbro, Jane alza la gamba. Roundhouse Kick. La Duval barcolla, per la Campionessa è facile andarle alle spalle. LIONESS SUPLEX!

Immagine


Jane Murphy connette con la sua manovra migliore, mantenendo il ponte: uno... Due... TRE! E' FINITA! NO, NO, NO! ELIZABETH DUVAL HA UN SUSSULTO! Il Manhattan Center esplode in un verso di stupore, mentre Jane Murphy si passa le mani tra i capelli. Elizabeth prova a rimettersi in piedi, quasi piangendo nel tentativo di strisciare verso le corde. La Murphy nasconde una smorfia, dopodiché la ferma appoggiandole un piede sul dorso. La Duval non riesce più a spostarsi, sbatte debolmente i pugni per terra, bofonchia qualcosa a fil di voce. La Leonessa le blocca nuovamente le braccia e la risolleva a forza. Elizabeth è a peso morto, la Murphy non riesce a sollevarla per un secondo Lioness Suplex. Le appoggia un piede sulla nuca, molla improvvisamente la presa alle braccia e le schiaccia la faccia contro i tappetini del ring. Le si siede di fianco, cingendole un braccio con le gambe e stringendola con le braccia all'altezza del collo. CROSSFACE!

Immagine


Il pubblico impazzisce, cominciando ad alzare cori per Nick Carroll. Jane Murphy stringe il più possibile, concentrandosi solamente sull'avversaria. Elizabeth Duval, dal canto suo, comincia ad urlare. I secondi passano, la debuttante non riesce ad avanzare verso le corde. Piano piano, la Duval sembra affievolirsi. La Voséky continua a chiederle se voglia cedere, non ricevendo risposta. Ora le afferra il polso, alzandolo al cielo.... Cade. Prova a ripetere l'azione... No, la Duval le scosta bruscamente la mano. L'unica parte del corpo di Elizabeth che dà segni di vita è la mano sinistra, che si scuote di tanto in tanto. Il pubblico urla alla ragazza di cedere. La mano si alza al cielo... Ma, con un ultimo sforzo di gambe, la Duval riesce a girarsi sulla schiena e portare l'avversaria spalle a terra. Uno... Solo uno. Jane molla la presa e le blocca nuovamente le braccia, dopodiché si rimette in piedi.

Immagine


SECONDO LIONESS SUPLEX, CON RILASCIO! Elizabeth Duval cade male sul collo. Jane Murphy gattona verso di lei, dopodiché le uncina una gamba. Uno... Due... E TRE! E' FINITA! Jane Murphy sconfigge Elizabeth Duval!

Spoiler:
JR: Here is your winner... Jaaaaaaaaane Muuuuuuuuuurphyyyyyyy!!


La Leonessa si rimette in piedi, mima il gesto di togliersi la polvere di dosso e finalmente rivolge un sorriso al Manhattan Center, tutto dalla sua parte. Il direttore di gara le alza il braccio, la Murphy annuisce per poi uscire dal quadrato e dare il cinque ai fan delle prime file, arrivando a percorrere praticamente tutto il perimetro delle balaustre intorno al quadrato... Finché non viene attaccata alle spalle. Elizabeth Duval, rossa in volto, stende l'ex Campionessa e le sale sopra, cominciando a colpirla con dei pugni chiusi dritti in volto. Rae Voséky prova a frapporsi tra le due, ma rischia di essere coinvolta nella furia cieca della Duval ed è costretta ad indietreggiare per evitare un pugno. Il pubblico fischia pesantemente l'Horsewoman... Ma ad un tratto esplode in un boato.

Immagine


NICK CARROLL! Il fidanzato di Jane Murphy percorre la rampa a folle velocità ed urla a Elizabeth di mollare la Leonessa, ma questa lo ignora. Nick si guarda intorno, pensando al da farsi, dopodiché prova a frapporsi. La Duval continua a colpire la Murphy, completamente indifesa. Nick cerca di fare più forza. Niente da fare. Nick prova allora a spingere via l'alleata di Kevin Manson... E LA MANDA A SBATTERE CONTRO LE SCALETTE D'ACCIAIO! Nick Carroll spalanca gli occhi, mentre Jane si porta le mani alla faccia. L'Ingegnere ora posa lo sguardo sulla Leonessa e si ferma al suo capezzale, verificandone le condizioni. Su queste immagini, termina la puntata speciale di Frontline di stasera! Buona notte e buone botte!

Credits:
straight edge savior, woo woo woo man, il capitano, elban rattlesnake, simon, hbkbestfan, phil is wrestling


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Frontline on SyFy 2017
MessaggioInviato: 29/09/2017, 20:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine

Nome?

Elizabeth Duval.

Cosa ti ha spinto a diventare una pro-wrestler?

Una domanda banale che cerca una risposta banale. Spostati, da questo momento sono io a condurre quest'intervista.

Immagine

Non vi fa tremendamente schifo, questa società?

Fin da piccola, ti viene detto che la cosa giusta da fare è comportarsi come gli altri. Fin da piccolo, qualcuno ti costruisce un percorso da seguire più o meno rigidamente... Ma quel percorso è stato suggerito da quel qualcuno da qualcun altro più in altro nella scala sociale, e così via fino ad arrivare alla cima.

L'obiettivo di chi governa questa società è quello di renderci una massa di stupidi, piccoli automi tutti uguali. Avete presente la scena della fabbrica in Child's Play II, no? O quella degli scatoloni di Buzz Lightyear nel secondo Toy Story, se vi è più congeniale. Beh, funziona esattamente così: ognuno di noi è un giocattolo fabbricato per ripetere quattro frasi preimpostate a macchinetta ed essere sfruttato finché non diventa vecchio, superato, inutile. Tutto questo,
semplicemente, mi intristisce.


Immagine

Mi rendo conto di sembrare più distaccata del dovuto, mi rendo conto del fatto che dovrei denunciare questo schifoso macchinario ad ingranaggi con più vigore, ma la mia voce sarebbe semplicemente coperta dal cigolio. Preferisco costringere il mondo a darmi ascolto con le mie azioni.

Già, il mondo. La gente. Le povere vittime. Ecco, loro mi fanno... Profondamente schifo, sì. Persino più del burattinaio.

Il punto è questo: come posso giustificare una massa di pecore inconsapevoli, se hanno tutti i mezzi per capire ciò che sta succedendo intorno a loro? Anzi:
AVETE tutti i mezzi per capire ciò che sta succedendo. Semplicemente, vi rifiutate di accettare una visione d'insieme. Vi rifiutate di ribellarvi. Vi rifiutate di combattere, convinti che riuscirete a ritagliarvi un piccolo spazio nel vostro mondo. In fondo, è stato fatto perché voi abbiate il vostro spazio, no? E' stato fatto su misura per voi. Di cosa dovreste lamentarvi.

Immagine

Per lunghissimo tempo, ho smesso di avere fiducia nel genere umano. Era tutto così facile, quando ero una bambina che non capiva cosa succedesse intorno a lei. Sapevo a quali mestieri avrei dovuto puntare, sapevo quali sarebbero dovuti essere i miei hobby, sapevo con quale sesso avrei potuto relazionarmi romanticamente, sapevo come comportarmi con qualsiasi persona mi capitasse davanti. Poi, lo specchio si è sporcato. La piccola Elizabeth diventa grande, la piccola Elizabeth decide di non poter farsi andare a genio tutti gli idioti che ha intorno, la piccola Elizabeth si tinge i capelli color nero pece... Perché sì, il mio colore naturale è il biondo. Me ne vergogno da morire.

Quando ho ripulito lo specchio, ho visto che rifletteva la realtà in modo diverso. Ho visto quello che sarei dovuta diventare, ed era così diverso dallo sfondo..
In questo momento, se non fossi mai cambiata, sarei una qualche commessa di Footlocker che si sforza di sorridere ad una massa di idioti appena usciti dal college con i bicipiti al posto della materia grigia. Eppure, ci sono ragazze che aspirano proprio a questo.

Io non vi capisco, e nemmeno pretendo di farlo. Ogni volta che ci ho provato, mi sono sentita svilita. Mi sono sentita superficiale. Ma, ehi, non è un problema: io sarei andata avanti ad ignorarvi, e voi sareste andati avanti ad ignorare me. In fondo, non può essere così difficile trovare una persona che riesca a vedere oltre il proprio naso. Vero?

Immagine

No. Falso.

Non solo ogni persona alla quale io abbia mai provato ad affezionarmi mi ha delusa, ma le pecore si sono persino permesse di giudicarmi. Non solo siete imprigionati e non siete in grado di accorgervene: siete anche pronti a combattere per le ideologie che qualcun altro vi ha messo in testa. Siete pronti a difendere con aggressività il vostro piccolo universo infelice. Siete così piatti, sacrificate qualsiasi ambizione che esca dagli schemi, qualsiasi traguardo che si possa davvero definire tale, eppure in casi come questi la vostra personalità riesce ad esplodere. La personalità del branco, che decide di escludere ed emarginare ciò che non sta a genio al leader del gruppo. Un leader invisibile, ma al quale vi appoggiate inconsciamente in cerca di un qualche tipo di stupidissima fiducia...

Ho pensato che questo mondo non fosse fatto per me. Ho pensato che non avrei fatto altro che continuare a soffrire, ho pensato di essere da sola in questa battaglia. Una resa totale: al sistema, ma anche allo scoramento. E quando nella tua vita non c'è più speranza, quando nella tua vita non c'è più niente, allora arriva a mancare la vita stessa.

Ma appena prima che fosse troppo tardi, dalle stesse tenebre che mi stavano avvolgendo ed assorbendo lentamente è emerso il mio salvatore.

Immagine

Il mondo del wrestling, dal mio punto di vista, è sempre stato un mezzo espressivo con un enorme potenziale inespresso. La disciplina di per sé mi ha sempre affascinato, il problema sono i performer. Ho sempre diviso i wrestler in tre categorie: quelli che si sforzano di piacere alla massa e lottano per i loro sciocchi ideali, quelli che fanno di tutto per risultare interessanti alla massa pur negando di essere influenzati da loro e squilibrati ingaggiati per combattere senza farsi domande. E, come sempre, alla fine della narrazione avreste vinto voi.

Poi c'è Kevin Manson.

In una TWC marcia sin dal principio, costruita su individui egocentrici pronti ad ergersi ad Eroi per puro autocompiacimento e con la profondità psicologica di una pigna, Kevin è stato un fulmine a ciel sereno. Kevin Manson era qualcuno come me, Kevin Manson era un individuo che stava provando disperatamente a portare a termine ciò in cui io mi ero arresa: un mondo migliore. Kevin Manson ha cercato di diventare un Eroe perché le pecore avevano disperato bisogno di essere riprogrammati da una figura polarizzante, da qualcuno che desse loro sicurezza e diramasse le tenebre davanti ai loro occhi. Qualcuno di cui si sarebbero fidati, per poter finalmente arrivare a comprendere la loro situazione e... Diventare persone migliori, semplicemente.

Immagine

Eppure l'ho visto fallire. Ho visto Kevin Manson arrivare costantemente ad un passo dal raggiungere il proprio obiettivo, per poi cadere. Ho sofferto con lui. Ho visto il nostro sogno sgretolarsi ancora una volta... Ma questa volta sapevo di non essere da sola. Kevin Manson, ai miei occhi, era comunque un Eroe. L'unico che valesse la pena avere. Ha saputo resistere oltre ogni mia più rosea aspettativa, ha combattuto per le persone come me senza che nessuno gli avesse mai chiesto di farlo. Poco importa se non sarebbe mai uscito vincitore, ero sicura che un giorno io e lui avremmo costruito il nostro mondo perfetto ed ideale. Anche se si fosse trattato di un ghetto, sarebbe comunque stata la nostra vittoria e la nostra pace.

Ma non si tratta di un ghetto, vero? Oh, no.

Molti pensano che Kevin Manson abbia deciso di creare gli Horsemen Of The Apocalypse per paura di cadere di nuovo, come estremo appiglio per non crollare dal proprio piedistallo. Cazzate. Kevin Manson non ha bisogno di alcun trucchetto per vincere, e lo ha già dimostrato una volta contro Nick Carroll. Il mio Eroe sarà sempre più forte del vostro.

Immagine

Eppure, andate avanti. Ciechi, come sempre. Nessuno di voi mi vede come un altro essere umano, ma come una protesi della personalità di Manson, la sua schiavetta semisenziente. Beh, mi dispiace dirvelo, ma... Nah, non mi dispiace affatto. Io, Elizabeth Duval, dimostrerò di essere all'altezza di Kevin. Ogni maledetta settimana. Sì, avete capito bene: settimana. La modellazione del nuovo mondo non passerà solo da Indoor War.

Non capisco questa vostra mania di cambiare nomi ad intervalli regolari, ma non vedo perché non unirmi.


FRONTLINE IS APOCALYPSE
Elizabeth Duval is coming


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 96 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it