Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 84 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 23/05/2016, 23:59 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


La puntata comincia con i proprietari della TDPW, Necro Butcher e Nick Mondo sul ring. Necro Butcher aggiorna il pubblico di Phoenix sui fatti della scorsa settimana, facendo sapere che dopo il brutale assalto subito da Galen Doyc a opera del bicampione Takeshi Minamoto, il lottatore mascherato ha rifiutato le cure mediche e si è dileguato come suo solito, fuggendo dall'arena in precarie condizioni. Nick Mondo aggiunge che non si sono avute notizie di Doyc per tutta la settimana, e a proposito di questo e della situazione riguardante il comportamento del TDPW Death & Criminals Champion Takeshi Minamoto, i due boss della federazione rimandano ulteriori discorsi e decisioni per il Main Event della serata. I due stanno per andarsene, quando ecco risuonare la theme di Reverend Silver. L’ex-Silverman procede spedito verso il ring, trangugiando del liquore da una fiaschetta, finchè non raggiunge i proprietari della federazione. Dopo essersi scusato del disturbo, Silver dice a Necro e Mondo che sono settimane che tenta di formare delle alleanze possenti fruttuose per la federazione, ma che per ignoranza e invidia i suoi colleghi lo hanno sempre aggredito. Ma ora ha la soluzione. Dopo di che l’ex-Silverblood si straccia le vesti da monaco, mostrando di essere in completo scuro, cravatta inclusa. Poi Silver propone ai due boss della TDPW di formare un’Authority, con lui al comando in qualità di volto della compagnia col nome di Corporate Silver. Infine come prima cosa propone di lasciare a se stessi quei pagliacci di Galen Doyc e Michael Murphy, promettendo che sarà lui a sbarazzarsi del malefico Takeshi Minamoto e dei suo amici radioattivi. Dopo una riflessione di meno di un secondo, Necro Butcher e Nick Mondo aggrediscono Reverend Silver, prendendolo a calci e pugni, dopo di che prendono una serie di tubi al neon e ce lo schiantano sopra prima con un Assault Driver (Electric Chair Iconoclasm) da parte di Mondo, infine con una Necro Bomb (Sitout Doublehook Powerbomb) da parte del GM della TDPW. Dopo di che gli scocciati proprietari della federazione se ne vanno tra le ovazioni del pubblico, lasciando Silver sanguinante sul ring. (Durata – 6:22)


TDPW Rules Match: DJ Rev vs. Pacific BlueDopo i fatti della scorsa settimana, ecco Pacific Blue sfidare a sua volta il misterioso DJ Rev, con Shawn McGee e The Magic O a bordoring a tenere d’occhio la situazione. L’incontro anche stavolta inizia subito con DJ Rev che si porta in vantaggio colpendo duramente l’avversario al collo e alla testa. Pacific Blue, sostenuto dai compagni, riesce pian piano a reagire, arrivando a sfiorare la vittoria con uno spettacolare Victory Roll. A un certo punto però l’incontro degenera quando DJ Rev esce dal ring e si appropria di una sedia, con la quale aggredisce Shawn McGee e The Magic O, mandandoli al tappeto. Subito dopo il misterioso DJ Rev torna sul ring per riservare lo stesso trattamento a Pacific Blue, che però riesce a sorprenderlo con una Zephyr Wind (Stunner). DJ Rev riesce a malapena a sfuggire a una triplice aggressione, rifugiandosi sullo stage, mentre Shawn McGee, Pacific Blue e The Magic O restano sul ring a osservarlo. Prima di andarsene, DJ Rev chiede un microfono, dopo di che minaccia i tre avversari e addirittura li sfida tutti insieme a un match per l’imminente PPV Take No Prisoners, dicendo che non ha affatto paura di affrontare tre rifiuti umani in una sola volta. Per tutta risposta i Pacific Wave e Magic O accettano, promettendo di rispedire DJ Rev nella fogna da cui è venuto. (Durata – 8:49)


Ecco partire una theme da discoteca, è il momento della Violent Productions. Tommy Violent e Stuntman Mike si presentano nell’arena, cupi in volto. Stuntman Mike inizia subito col minacciare Comedy & Tragedy, chiedendo immediatamente indietro la sua automobile, rubatagli a tradimento la settimana scorsa dagli ex-campioni di coppia. Tommy Violent rincara la dose minacciando feroci ritorsioni per Take No Prisoners. La risposta di Comedy & Tragedy non si fa attendere. I due compaiono sul titantron da un luogo sconosciuto, all’esterno dell’arena. Tragedy chiede piagnucolando a Comedy di dare retta ai loro avversari, restituendogli la macchina. Per tutta risposta Comedy ride, dicendo che è d’accordo e che restituirà l’auto NASCAR n°666 a Stuntman Mike bella impacchettata e con un fiocco regalo, poi dà un ordine a qualcuno. Dalle immagini si vedono i due all’interno di uno sfasciacarrozze. Subito dopo, con Mike e Tommy che gridano furenti, la preziosa automobile viene schiacciata e distrutta dentro un compattatore. Una volta che il collegamento s’interrompe, Stuntman Mike e Tommy Violent se ne vanno via infuriati. (Durata – 5:13)


Vediamo arrivare sul ring il Triangle of Terror al gran completo. Nightmare, Insidius e Oblivion iniziano subito col condannare il comportamento spregevole di Alejandro Del Rio, considerato un infame che si rimangia le promesse. Oblivion giura che si vendicherà dopo che la settimana scorsa per colpa di ADR e Arvesti è stato preso a mazzate dalla security. Dopo di che Insidius invita le due leggende a farsi vedere immediatamente se hanno coraggio. Alejandro e Mark non se lo fanno ripetere e compaiono sullo stage. Del Rio, micofono alla mano, si prende gioco del Triangle Of Terror, dandogli dei balordi, poi ribadisce le intenzioni sue e di Arvesti, ovvero sfidare e battere i campioni di coppia a Take No prisoners. A questo punto è Nightmare a prendere la parola. L’oscuro mostro del Triangle of Terror accetta la sfida delle due leggende, tuttavia pone una clausola inviolabile: se il Triangle of Terror vincerà l’incontro, Alejandro Del Rio e Mark Arvesti dovranno ritirarsi e non mettere mai più piede negli Stati Uniti d’America per il resto dei loro giorni. Insidius si prende gioco delle leggende dicendo che ADR può benissimo marcire in Messico, mentre Arvesti ha amici in Giappone, per cui può andarsene là a portarvi il suo fetore. Inoltre dice che se i due violeranno i patti, stavolta non ci sarà pietà, nè per loro, nè per le loro famiglie. Oblivion infatti minaccia Del Rio dicendogli che la prima cosa che faranno, se lui non manterrà la parola, è di trovare, pestare, e mandare in ospedale sua moglie Winter. Alejandro perde le staffe, ma Arvesti lo calma e dice chiaramente al Triangle of Terror che la loro clausola è accettata. I due poi se ne vanno via. (Durata – 6:08)


TDPW Rules Match: Lucy Fer vs. Veronica MarshallA una settimana dall’Extreme Scramble Match che le vedrà sfidarsi assieme a Darkness, Melissa Flash e Angel/Demonic-A, vediamo Lucy Fer e Veronica Marshall affrontarsi in un match particolarmente lungo e intenso. Le due lottatrici danno vita a una contesa pulita e spettacolare. Dopo una prima parte d’incontro favorevole a Lucy Fer, che tenta più volte di chiudere la pratica in anticipo con la sua Ex Inferis (Sleeper Hold), è Veronica a prendere nettamente il controllo della contesa, sfiorando a sua volta la vittoria con un Death Ray (Superkick) improvviso. Lucy si salva per un soffio dalla sconfitta, poi riesce a connettere la sua finisher, ma Veronica trova il modo di salvarsi e liberarsi per l’ennesima volta. A questo punto Lucy tenta di passare alle armi contundenti, ma la veterana la spunta riuscendo a colpirla con un’altro Death Ray a cui segue la Royal Crossface (Omoplata Crossface) decisiva. Una volta che Lucy cede, Veronica a fine match l’aiuta a rialzarsi, quando ecco arrivare Darkness dal pubblico. Le due se ne accorgono in tempo, e riescono ad anticipare l’assalto della mostruosa lottatrice prendendola a bastonate fino a ricacciarla fuori. Improvvisamente si fa viva Melissa Flash, che rifila a Lucy Fer un Flash Forward (Air Raid Crush), per poi tentare di mandare al tappeto anche Veronica, che però ha la meglio su di lei e le rifila un Death Ray. A questo punto sullo stage arriva infine Angel/Demonic-A. La rossa scende lentamente la rampa, ridendo diabolicamente. Veronica Marshall le fa segno di farsi sotto, indicando Darkness e Melissa Flash, che si leccano le ferite fuori ring, quando ecco che Lucy Fer colpisce Veronica con una bastonata improvvisa, mandandola al tappeto. Dopo di che fa spallucce, punta il dito verso Demonic-A e anche lei fa il gesto di incoronarsi come Queen of Destruction. Il segmento sfuma con tutte e cinque le contendenti, chi in piedi, chi a terra, che si guardano male e si lanciano minacce silenziose. (Durata – 15:07)


Le immagini si spostano nel parcheggio dello US Airways Center. Qui vediamo arrivare il famigerato camion laboratorio del Dr. Marton Hood. Lo scienziato scende dal veicolo, ma prima di riuscire ad aprire il vano per far uscire il mostruoso Jaggernaut, viene aggredito da Dethrone. Il lottatore MMA inizia a malmenare Hood, prendendolo a calci e pugni e gettandolo addosso ai veicoli più vicini. Dopo aver massacrato il capo dei Twisted Rune a dovere, Dethrone gli preme un contratto sulla fronte insanguinata, dicendogli che ha appena firmato col sangue un rematch tra lui e la cosa che sta chiusa nel camion dello scienziato per TDPW Take No Prisoners. Stavolta però c’è una clausola che impedirà all’incontro di essere squilibrato totalmente, ovvero Marton Hood avrà il divieto di essere a bordoring ad aiutare il suo mostruoso prodotto di laboratorio. Dopo aver rifilato un paio di colpi gratuiti all’agonizzante Hood, Dethrone gira i tacchi e se ne va via, mentre poco dopo dal camion dello scienziato sbuca fuori il Jaggernaut dopo averne spaccato letteralmente il vano laterale d’apertura a suon di colpi per riuscire a soccorrere il suo creatore. (Durata – 5:29)


Siamo arrivati al Main Event della serata, ed ecco Necro Butcher e Nick Mondo dirigersi sul ring per il loro importante annuncio. I due chiamano a raggiungerli Michael Murphy e a seguire il TDPW Death & Criminals Champion Takeshi Minamoto. Il nipponico si presenta accompagnato dai fidi membri dell’Atomic Club, Hiroshima e Nagasaki. Necro si rivolge al bicampione e gli ricorda come nessuno dei suoi avvertimenti sia riuscito a farlo rigare dritto e di come nessuna delle punizioni decise dal GM abbiano mai fermato Minamoto dal fare quello che gli pareva. Il TDPW Death & Criminals Champion prende la parola interrompendo Necro e dicendogli che infatti non c'è nulla che lui e Nick possano fare per interrompere il suo regno. Minamoto proclama di aver già fatto fuori quel verme di Galen Doyc e che ora, nonostante quello che i due boss possano pensare, farà lo stesso stasera anche con Michael Murphy. Il bostoniano non sembra per niente intimorito, nemmeno quando l'Atomic Club spalleggia il suo capo per quello che pare essere un imminente tre contro uno. Ma ecco che improvvisamente dal pubblico arriva come un'ombra Galen Doyc, che si schiera a fianco di Murphy, col quale si scambia comunque un'occhiataccia. Minamoto ride, assicurando che possono farli comunque fuori essendo sempre in superiorità numerica. La risata del giapponese si interrompe immediatamente quando risuona nell'arena la theme song di Christian Jericho, accolta da un boato del pubblico di Phoenix. L'ex TWNA percorre la rampa a tutta velocità e insieme a Murphy e Doyc riesce a far piazza pulita del trio nipponico non appena scatta la rissa sul ring. Takeshi Minamoto, recuperato un microfono, lancia invettive contro i dirigenti, ricordando che CJ è stato licenziato come prevedeva la stipulazione del loro match. Necro Butcher riprende la parola e dice che Jericho è stato licenziato come lottatore, ma che lui lo ha riassunto per essere l'arbitro speciale del Triple Threat di lunedì prossimo. Minamoto si dispera e getta via il microfono, osservando il sorriso soddisfatto sul volto di CJ. Sulle immagini del giapponese e dell'Atomic Club che inveiscono contro Necro e Nick, mentre Doyc e Murphy si squadrano separati da Christian Jericho, si chiude la corsa a TDPW Take No Prisoners. Appuntamento alla settimana prossima col secondo PPV del 2016 della Total Destruction ProWrestling. (Durata – 11:15)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 30/05/2016, 15:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
TDPW Take No Prisoners – Tonight PPV Card Preview

Spoiler:
--One versus All--

**TDPW Rules 3-on-1 Handicap Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

DJ Rev vs. The Pacific Waves & The Magic O




--Violence at the Opera--

**TDPW Rules Tag Team Match Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Comedy & Tragedy vs. Violent Productions




--Warrior against Monster--

**TDPW Rules Match**

ImmagineImmagine

Dethrone vs. The Jaggernaut

(Dr. Marton Hood is banned from ringside)




--Five Princess for One Bloody Crown--

**Queen of TDPW Extreme Scramble Match**

ImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagine

Angel-A vs. Darkness vs. Lucy Fer vs. Melissa Flash vs. Veronica Marshall




--Glory or Exile--

**TDPW Rules Tag Team Championship Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Triangle of Terror (c) vs. Alejandro Del Rio & Mark Arvesti

(If Alejandro Del Rio & Mark Arvesti lose the match, they should leave the United States)




--Three Men for Two Titles--

**TDPW Death & Criminals Championship Extreme Two Falls Match**

ImmagineImmagineImmagine

Takeshi Minamoto (c) vs. Michael Murphy vs. Galen Doyc

(Special Guest Referee: Christian Jericho)




And much more...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 31/05/2016, 0:45 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine




Questa nuova edizione di TDPW Take No Prisoners si apre come sempre con i proprietari della federazione, Necro Butcher e Nick Mondo sul ring a scaldare il folle pubblico di Phoenix. I boss della TDPW ricapitolano gli incontri che si terranno in serata, ponendo la massima attenzione soprattutto sull’attesissimo Main Event, l’Extreme Two Falls Match che vedrà Takeshi Minamoto difendere il Death Championship e il Criminals Championship dall’assalto dei grandi prospetti Michael Murphy e Galen Doyc. Nick Mondo ribadisce che stasera si aspetta che Minamoto dimostri sul ring di essere un campione degno della TDPW, smettendo di lamentarsi e piuttosto facendo il mazzo a Doyc e Murphy, sempre se ci riesce. Solo in quel caso allora la loro opinione su di lui muterà, perchè a oggi per loro Minamoto non è altro che un campione di cartapesta, incapace di difendersi senza l’apporto dei suoi sgherri giapponesi. Dopo l’aspra arringa sul campione, i due dirigenti augurano al pubblico una buona serata e tornano nel backstage (Durata - 6:14)



**TDPW Rules Tag Team Match Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Comedy & Tragedy vs. Violent Productions

Il primo match del PPV vede Comedy & Tragedy affrontare la Violent Productions, formata da Tommy Violent e Stuntman Mike. Questi ultimi, dopo i fatti della scorsa settimana sono letteralmente inferociti, e subito si capisce che il match sarà durissimo per gli ex-campioni di coppia. La rissa parte istantaneamente infatti sin dall’ingresso di Comedy & Tragedy. I due vengono aggrediti sulla rampa alle spalle e dopo una breve fase sul ring, Mike e Tommy li gettano in mezzo alla folla urlante. Inizia così una lunga fase di combattimento tra il pubblico, con Comedy che si scontra con Tommy Violent in un settore dell’arena, mentre Tragedy e Stuntman Mike se le danno altrove. Dopo essersi lanciati addosso di tutto, dalle sedie ai cestini, al cibo e perfino tirando in mezzo alcuni improvvidi spettatori, Comedy e Tommy rientrano finalmente sul ring. A un certo punto Tommy Violent sorprende l’avversario con una sediata alla testa, seguita dal Violent Party (Rock Bottom). A salvare tutto all’ultimo istante è Tragedy, che dopo essersi liberato di Stuntman Mike gettandolo giù dalle gradinate, interrompe il conteggio, strattonando via Tommy Violent e chiudendolo nella micidiale Catharsis (Muta Lock). Senza l’apporto del compagno di team, Tommy non può far altro che cedere dopo una certa resistenza, sancendo così la vittoria di Comedy & Tragedy. Nel postmatch, uno Stuntman Mike dal volto insanguinato caccia i due dal ring a colpi di crick, giurando vendetta. (Durata - 15:57)



**TDPW Rules 3-on-1 Handicap Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

DJ Rev vs. The Pacific Waves & The Magic O

Epilogo particolarmente violento anche per la sfida lanciata dal nuovo acquisto DJ Rev contro i Pacific Waves e The Magic O. Il match inizia subito con un colpo di scena, quando Rev stordisce immediatamente Pacific Blue con una pistola taser portata di nascosto sul ring. La reazione rabbiosa di Shawn McGee e Magic O non si fa attendere e i due, mantenendo una certa superiorità numerica, riescono a stabilire una fase di dominio del match, colpendo DJ Rev con diversi oggetti contundenti. A un certo punto Magic O monta un tavolo sul ring e vi mette sopra Rev, ma il volo dal paletto di Shawn McGee per il suo Pacific Leg Drop (High Angle Diving Leg Drop) va a vuoto, facendolo schiantare sul tavolo. DJ Rev a questo punto tramortisce The Magic O e lo schianta a terra con la sua Death Jam (Styles Clash). A salvare il trio ci pensa il redivivo Pacific Blue, che interrompe il conteggio con una sediata improvvisa. DJ Rev finisce preda della furia di Blue, che però si vede respingere lo Zephyr Wind (Stunner) prima di essere scaraventato fuori dal ring con un Superkick. DJ Rev a questo punto prende un tubo di ferro e colpisce duramente alle gambe McGee, prima di gettarlo fuori a sua volta. The Magic O riesce nuovamente a ribaltare le sorti dell’incontro, colpendo Rev con la sedia e spargendo un mare di puntine sul ring prima di tentare la sua Wizard of O (Reverse STO)su di esse. Tuttavia Rev riesce a rovesciare la mossa e a effettuare la Death Jam decisiva sull’avversario sulle puntine, facendo suo l’incontro. Dopo il match, DJ Rev si accanisce sui suoi avversari, dopo di che si allontana ridacchiando in modo lugubre. (Durata - 18:29)



Le immagini si spostano nel backstage dove vediamo i fratelli Koslovic, pesantemente incerottati, prendere a calci e spaccare alcuni distributori di bibite. Alexander Koslovic, dopo essersi aperto una lattina di Red Bull, si gira verso la telecamera deplorando il fatto che gentaglia come Chris Drake e Samantha Hart possano avere accesso agli show della loro federazione. Dopo di che dice al fratello Ivan di consolarsi per non aver vinto l’Interpromotional Title, perchè lui ha già un piano per farsi dare una shot ai titoli di coppia entro breve. Dopo di che eccolo andare a piazzarsi armato di bastone assieme al fratello nei paraggi del locker room di Alejandro Del Rio e Mark Arvesti. I due, nascosti dietro un angolo, sentono aprirsi una porta e scattano all’assalto colpendo i due che non appena spuntano davanti. Tuttavia si tratta degli Affliction! Impalator e Mutilator infatti sono usciti dalla porta adiacente, finendo involontariamente nella trappola dei russi. Le scuse immediate di Alexander non sembrano molto convincenti, e subito scatta un’immane rissa nei corridoi. I fratelli Koslovic, sbatacchiati a destra e a manca, finiscono per essere malmenati dai due mostri, che se ne vanno via sbuffando. Poco dopo accorre la sicurezza armata di manganelli, che tanto per cambiare riserva ai Koslovic una seconda razione di botte per i danni creati, proprio mentre Mark Arvesti e Alejandro Del Rio passano scuotendo il capo e lamentandosi della scarsa professionalità di certi elementi del roster. Dopo di che la security trascina i due wrestler russi fino a una porta secondaria, gettandoli pesti e sanguinanti fuori dall’arena. (Durata - 9:36)



**TDPW Rules Tag Team Championship Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Triangle of Terror (c) vs. Alejandro Del Rio & Mark Arvesti

(If Alejandro Del Rio & Mark Arvesti lose the match, they should leave the United States)

Siamo arrivati al primo match titolato della serata, che vede il Triangle of Terror mettere in palio i titoli di coppia, strappati alcuni mesi fa a Comey & Tragedy, contro il leggendario duo rivale formato da Alejandro Del Rio e Mark Arvesti. L’incontro, che vede il mostruoso Nightmare gravitare a bordo ring, comincia con un netto dominio da parte dei veterani della TWNA, che mettono a mal partito Insidius e Oblivion dimostrando un ottimo affiatamento. A un certo punto, Arvesti pare in grado di porre fine all’incontro tentando la King’s Medal (Double Underhook Powerbomb), ma Nightmare interviene armato di Kendo Stick, dando il via a una fase alternata di violenti scambi tra le due coppie, condita dall’uso di oggetti contundenti. Ora Arvesti evita la sconfitta e l’esilio dagli Stati Uniti interrompendo un conteggio di tre su Alejandro, schiantato su un tavolo con un’Incubus (Vertical Suplex Powerslam) da Nightmare, ora è Del Rio ad affondare lo Stringer Requiem (RKO) su Insidius, prima di salvare dalla resa Mark, sbattuto su due sedie aperte da Oblivion con un’Apocaliptica (Choke Slam). A due terzi dell’incontro, ADR viene schiantato sul tavolo di commento da Insidius e Oblivion, dopo di che il Triangle of Terror incalza Arvesti, rimasto solo. Nel momento decisivo però, Mark riesce a sbarazzarsi di Nightmare con una King’s Medal improvvisa. Oblivion però lo sorprende con una seconda Apocaliptica, ma Mark effettua il kickout per un soffio. Insidius allora lo chiude nella sua Insidia (Reverse Figur Four Leglock), pronto a chiudere il match. A questo punto però rinviene inaspettatamente Alejandro Del Rio, che fa fuori Oblivion con uno Stringer Nocturne (Impaler DDT). Insidius reagisce subito, colpendo alle spalle Alejandro e rigettandolo fuori dal ring. Ma all'improvviso ecco che qualcuno sbuca da sotto il quadrato e trascina fuori dal ring Insidius! E' Max Pain! E' Max Pain! L'Hall of Famer, infortunato dal Triangle of Terror durante lo scorso TDPW Killing is Our Business, colpisce in pieno volto Insidius col tirapugni, stendendolo. Ciò dà il tempo al sofferente Arvesti di andare a prendere Oblivion e a colpirlo con una King’s Medal, ottenendo il pin vincente mentre Del Rio riesce a fermare un Nightmare armato di bastone con un altro Stringer Fine. I due leggendari wrestler della TWNA diventano così i nuovi campioni di coppia della TDPW festeggiando col pubblico e il redivivo Max Pain sul ring, mentre il Triangle of Terror, beffato, pian piano si allontana verso il backstage meditando vendetta. (Durata - 29:16)



**TDPW Rules Match**

ImmagineImmagine

Dethrone vs. The Jaggernaut

(Dr. Marton Hood is banned from ringside)

Ed ecco ora il match che vede Dethrone cercare vendetta contro il mostruoso Jaggernaut, creatura creata in laboratorio dal malefico Dr. Marton Hood, che nelle scorse settimane aveva perseguitato e battuto l’ex-MMA Fighter della TDPW. L’incontro inizialmente vede Dethrone gestire bene la situazione e avere la meglio sul colosso, che viene metodicamente demolito a suon di colpi violenti. A un certo punto però, con il Jaggernaut chiuso in una ferrea Arm Triangle Choke, succede qualcosa. Il mostro sembra riprendere dal nulla le forze, e dopo essersi liberato dalla mossa di sottomissione inizia a colpire violentemente a sua volta Dethrone, mettendolo in difficoltà. Il Jaggernaut prende alcune armi contundenti e malmena il malcapitato messicano, finchè dal titantron non si vede il motivo di tale reazione. E’ inquadrato infatti il losco furgone nero del Dr. Marton Hood, con montata sopra una potente antenna. Mentre il mostruoso wrestler prende a sediate Dethrone, all’improvviso però alcuni tizi incappucciati si introducono nel furgone e lo rubano, gettando fuori al volo il malcapitato Hood! Di fronte a questa scena il Jaggernaut quasi impazzisce, iniziando a colpire a vuoto a destra e a manca con la sedia e infine pestando letteralmente l’arbitro. Questo dà a Dethrone la possibilità di rifiatare e una volta armatosi di tirapugni, di colpire duramente la testa metallica del mostro, fino a farlo schiantare a terra immobile. Alla fine la vittoria viene assegnata per KO da un nuovo referee in favore di Dethrone, che si prende così la sua rivincita e se ne va via zoppicando. (Durata - 18:39)



**Queen of TDPW Extreme Scramble Match**

ImmagineImmagineImmagine
ImmagineImmagine

Angel-A vs. Darkness vs. Lucy Fer vs. Melissa Flash vs. Veronica Marshall

Siamo arrivati ora a un altro attesissimo incontro, ovvero quello che vedrà le cinque lottatrici più violente del panorama indie nordamericano affrontarsi in un match assolutamente imprevedibile con in palio il titolo onorifico di Queen of Destruction, rappresentato da una coroncina appuntita posta su un tavolino a bordo ring. L’incontro, caotico e violento, è segnato inizialmente da una fase di dominio della mostruosa Darkness, che via via sbatte fuori dal ring Melissa Flash, Veronica Marshall e Lucy Fer. Mentre fuori dal ring Melissa malmena Lucy e Veronica, inizia così sul ring una vera e propria battaglia tra Darkness e Demonic-A, con la seconda che dopo una fase alterna di dominio, improvvisamente piazza una triplice Sword of Fire (Superkick) di cattiveria che manda KO l’avversaria. Tuttavia ne approfitta Melissa Flash, che rifila a Demonic-A un Flash Forward (Air Raid Crush) e poi ruba lo schienamento su Darkness a 14:19 dalla scadenza del tempo. La veterana viene subito aggredita da Lucy Fer, che armata di Kendo Stick la incalza senza pietà, colpendo di tanto in tanto anche Darkness e Demonic-A che tentano di interferire. Dopo diversi tentativi di ottenere lo schienamento su Melissa, una Lucy determinata riesce a chiudere la Flash nella sua Ex Inferis (Sleeper Hold). Melissa cede subito alla mossa di sottomissione, ma non ha neanche il tempo di esultare che il primato le viene strappato da Veronica Marshall, che qualche secondo prima ha infatti evitato una Heart of Darkness (Heart Punch) e ha steso Darkness con un Death Ray (Superkick), schienando a sua volta la mostruosa avversaria a 11:55 dalla fine. Ecco che tra le due alleate scatta una feroce discussione, alla luce anche delle ruggini della scorsa settimana. Inizia così un fitto scambio di colpi tra le due, che termina con un doppio atterramento reciproco via Lariat. La rabbiosa Darkness torna in scena nonostante i colpi subiti e dopo due Heart of Darkenss tenta di schienare prima Veronica e poi Lucy. Ma entrambe escono di un soffio dallo schienamento. Darkness, livida di rabbia, prova allora a volare dalla terza corda, ma Melissa Flash la spinge giù dal ring, mandandola a schiantarsi a terra e a sbattere di testa sulle transenne. La veterana poi torna a caccia dello schienamento, ma viene immediatamente neutralizzata da Demonic-A, che le rifila una sediata alla schiena, gettandola fuori dal ring a sua volta. Una volta libera, Demonic-A stende Veronica Marshall con una sediata sulla fronte, poi si accanisce sulle gambe di Lucy Fer, chiusa poi nella Hell’s Door (Sharpshooter). La pressione micidiale e il dolore fanno cedere Lucy, avvicinando Diabolic-A alla vittoria quando mancano 3:10 alla fine dell’incontro. A questo punto Darkness prova a tornare disperatamente sul ring, con Deminc-A che l’attende però sedia alla mano. Improvvisamente la rossa si ferma e inizia a guardarsi intorno stranita e piangendo nel momento cruciale del match! Darkness ne approfitta e l’atterra con una violenta Heart of Darkness, ma lo schienamento non arriva, perchè Melissa Flash interviene e rifila alla gigantesca lottatrice una bastonata alla testa, dopo di che eccola andare a chiudere su Angel-A svenuta a terra, ma in extremis è Veronica Marshall a colpire la sua arcirivale con un’altra sediata. A pochi secondi dalla fine, Veronica si trova a osservare Angel-A, che a fatica si tira su rivolgendole uno sguardo implorante. La Marshall però non la risparmia, e con un ultimo Death Ray la stende e la schiena, ottenendo il pin decisivo a nove secondi dalla fine e vincendo dopo un massacrante incontro. Una volta scesa dal ring, il referee pone la corona sulla testa di Veronica, prima Queeen of Destruction, che poi se ne va festeggiando e pulendosi il viso sporco di sangue, mentre sul ring tra il caos rimasto, notiamo lo sguardo di Angel-A tornato decisamente cattivo e pieno di rabbia. (Durata - 25:08)



Nell’arena risuona la theme di Reverend Silver. L’ex-SilverBlood si presenta ovviamente vestito da frate, bevendo gin a garganella dalla sua fiaschetta personale. Una volta sul ring, il frate barcollante prende il microfono e arringa la folla dello US Airways Center. Silver denuncia con rabbia il pestaggio subito la scorsa settimana da parte della dirigenza, accusata di averlo in antipatia a causa della sua ingombrante personalità. A questo punto l’ex-Silverman annuncia che per rinnovare la TDPW e renderla più grande anche della TWC ha deciso di reclutare l’elemento più potente in assoluto della federazione. Dopo di che Silver si strappa le vesti rivelandosi vestito con tutto il suo merchandising, poi indica il pubblico e dice che è pronto ad accoglierli come suoi sudditi fedeli. Insieme all’appoggio dei suoi Silver Maniacs, il reverendo dice che la sua ascesa non potrà più essere ostacolata da nessuno. Infine l’ex-Silverblood invita i fan a invadere il ring per bloccare immediatamente Take No Prisoners scandendo il suo nome. A raccogliere la richiesta, mentre il pubblico insulta Silver e gli lancia oggetti, è il capo dei tifosi hardcore di Phoenix, il Drunk Guy. Reverend Silver lo accoglie a braccia aperte, ma quest’ultimo invece lo aggredisce prendendolo letteralmente a bastonate. Una volta che Silver è a terra distrutto, il Drunk Guy torna in trionfo tra il pubblico, mentre la security accorre sul ring per rifilare un’altra dose di mazzate al povero Silver, tanto per non farci mancare nulla. (Durata - 9:28)



**TDPW Death & Criminals Championship Extreme Two Falls Match**

ImmagineImmagineImmagine

Takeshi Minamoto (c) vs. Michael Murphy vs. Galen Doyc

(Special Guest Referee: Christian Jericho)

Siamo giunti al Main Event della serata! Takeshi Minamoto difenderà il Criminals Championship ed il Death Championship in un Two Falls Triple Threat Match contro Galen Doyc e Michael Murphy, col suo nemico giurato Christian Jericho che assumerà il ruolo di Special Referee dell'incontro. Ricordiamo che la prima caduta sarà valida per il Criminals Championship, mentre la seconda assegnerà il più importante Death Championship. Durante le prime fasi dell'incontro i due sfidanti instaurano una temporanea alleanza per mettere fuori dai giochi il bicampione, per poi giocarsi tra di loro le speranze di portarsi a casa subito Criminals Championship. Ogni volta che Minamoto riesce a riportarsi sul quadrato, Doyc e Murphy sono pronti ad infierire su di lui gettandolo nuovamente fuori ring. Dopo l'ennesimo pestaggio subito dal loro capo, i due loschi membri dell'Atomic Club, Hiroshima e Nagasaki, si lanciano verso il ring e ingaggiano una dura battaglia con Doyc e Murphy. I due sfidanti respingono temporaneamente il duo giapponese, con Christian Jericho che infine interviene cacciando gli esplosivi nipponici da bordo ring. Hiroshima e Nagasaki non sembrano voler obbedire, ma la classica orda di membri della sicurezza interviene a portar via i due componenti dell'Atomic Club a suon di mazzate, mentre il pubblico applaude la scena. Sul ring, la situazione tra i tre contendenti si fa più equilibrata. Doyc e Murphy, sempre più stanchi, non riescono più a respingere efficacemente Minamoto, col giapponese che riesce a punire in più occasioni i suoi sfidanti per l'affronto subito. Galen Doyc riesce però a colpire il campione con un improvviso Haunting Circle (Twist of Fate), mandandolo KO. Il mascherato viene però immediatamente afferrato da dietro da Michael Murphy, che lo scaraventa via con un German Suplex. Dopo l'impatto Doyc rotola fuori ring, mentre il bostoniano si dirige verso Minamoto e lo schianta a terra con la Final Punishment (Running Sit Out Powerbomb). Michael tenta il pin, ma sul conto di due Doyc lo afferra per le gambe, lo trascina fuori ring e lo sbatte con violenza contro il palo di sostegno del quadrato. Il mascherato risale velocemente sul ring e schiena Minamoto per un contro di tre! Galen Doyc è il nuovo Criminals Champion! Il mascherato potrebbe martoriare ancora il campione, ma dopo essersi guardato intorno decide piuttosto di scendere dal quadrato e abbandonare la contesa con la sua nuova cintura, per lo sgomento del pubblico. Il match diventa quindi un uno contro uno tra Minamoto e Murphy per il Death Championship. I due si affrontano usando anche oggetti contundenti. Takeshi cerca di interrompere una rincorsa di Michael con una sediata, ma il bostoniano la schiva e dopo un secondo rimbalzo colpisce con una Spear, che gli vale però solo un conto di due. Poco più tardi, Minamoto atterra l'ex Punisher con una serie di calci al volto, per poi connettere l'Akuma Ye (Boma Ye), ma anche Murphy esegue il kick out all'ultimo istante! Minamoto va allora in cerca del filo spinato per avvolgerselo attorno al ginocchio e ripetere la sua manovra finale, ma Michael si scansa in tempo e lo atterra con una Gorilla Press Slam, seguita da un Knee Drop sul collo. È questo il preludio alla Clutch of the Cursed (Camel Clutch)! Ma attenzione, una figura misteriosa si avvicina al ring arrivando dal pubblico!

Spoiler:
Immagine

Michael rimane attonito, mentre l'uomo misterioso sale sul ring... Per poi spintonare Murphy, che cade addosso a CJ! L'ex TWNA sbatte violentemente la testa contro una sedia incastrata tra i tenditori e rimane temporaneamente inerme a terra! Murphy lo osserva sconcertato, poi si gira... e trova un Akuma Ye col filo spinato ad attenderlo! Un nuovo arbitro accorre sul ring e Minamoto effettua lo schienamento che gli vale il conto di tre e la difesa del suo titolo mondiale. Il giapponese festeggia sullo stage stringendo a sé la cintura più importante della TDPW, ancora una volta difesa con successo, mentre il referee aiuta Christian Jericho, che sanguina dalla nuca, ad allontanarsi. Michael Murphy rimane così a mani vuote, steso sul ring, mentre il misterioso personaggio col suo vecchio attire torreggia su di lui prima di andarsene e sparire nel nulla così come è arrivato. TDPW Take No Prisoners si conclude qua, appuntamento alla settimana prossima! (Durata - 34:07)





And that’s all, folks


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 05/07/2016, 12:41, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 06/06/2016, 23:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Come sempre dopo un grande evento, la puntata si apre con i co-proprietari della TDPW, Necro Butcher e Nick Mondo sul ring. Necro ricapitola gli avvenimenti più importanti di Take No Prisoners 2016, come la difesa del Death Championship da parte del campione Takeshi Minamoto e la conquista del Criminals Championship da parte di Galen Doyc, l’incoronazione di una nuova regina della distruzione, il trionfo di due leggende come Alejandro Del Rio e Mark Arvesti. A tal proposito Nick Mondo ci parla di una gustosa novità. Innanzitutto viene fissato il rematch tra i nuovi campioni di coppia e il Triangle of Terror per il prossimo Special Event, Violence for the People III, che si terrà lunedì 4 luglio. Per quella data, è fissata inoltre la finale di un torneo tra tag team che decreterà i nuovi 1st Contenders ai titoli di coppia per il PPV successivo, Countdown to Extinction, che si terrà ad Agosto, qualunque sia il risultato del rematch titolato. Dopo di che i due elencano gli otto tag che faranno parte del torneo, ovvero in ordine alfabetico: Affliction, Atomic Club, Comedy & Tragedy, Koslovic Brothers, Pacific Waves, Twisted Rune, Violence Productions e un ultimo team a sorpresa che verrà svelato durante il torneo. I due chiudono l’intervento annunciando che nel Main Event di stasera verranno prese decisioni importanti riguardanti il match di cartello per Violence for the People III. Dopo di che i due se ne vanno. (Durata – 7:13)


Risuona nell’arena la theme di DJ Rev, che come consuetudine compare sullo stage mixando musica metal dalla sua postazione dj set. Rev poi sale sul ring e prende il microfono. Il misterioso uomo mascherato si vanta di aver sconfitto ben tre avversari in una sola sera, ridicolizzando i Pacific Wave e Magic O, dopo di che dice che è arrivato il momento di far fare un deciso salto di qualità alla TDPW. Rev dice di non aver dimenticato che al suo esordio Takeshi Minamoto l’ha battuto. Il mascherato pretende perciò una rivincita con in palio il titolo dei titoli, il Death Championship. Tuttavia ecco invece fare il suo ingresso a sorpresa nientemeno che Dethrone, il letale MMA Fighter reduce dalla battaglia contro il mostruoso Jaggernaut costruito dal Dr. Marton Hood. Dethrone dice palesemente a Rev che è soltanto l’ennesimo scherzo della natura mascherato della federazione e che battere gentaglia è facile, ma battere una macchina da guerra come lui è tutta un’altra storia. Dopo di che sfida DJ Rev a un match a Violence for the People III, sempre se ha le palle. DJ Rev fa per rispondere, ma Dethrone lo interrompe dicendo che non gli interessa la risposta, visto che qualunque essa sia lo pesterà comunque riducendolo in poltiglia. Dopo di che il veterano MMA se ne va via snobbando il wrestler mascherato, che impreca tirando il mic in mezzo alla folla. (Durata – 5:31)


TDPW Rules Match: Veronica Marshall vs. Melissa FlashIl primo match della serata vede la nuova Queen of Destruction, Veronica Marshall, vedersela in un incontro non valido per la corona contro la sua nemica storica, Melissa Flash, per aggiungere un ulteriore capitolo alla loro faida infinita. La Flash fin dal suo ingresso ribadisce la sua voglia di vendetta, sentendosi defraudata della corona che era arrivata a un passo dal conquistare. L’incontro inizia in modo spettacolare, con entrambe le lottatrici che si colpiscono a vicenda con le loro mosse signature migliori, tentando più volte lo schienamento. Dopo una breve pausa, eccole passare allo scambiarsi il moveset, ribadendo di essere due tra le migliori wrestler del panorama americano. Tuttavia, quando siamo alle fasi finali dell’incontro, entra in scena Demonic-A. La rossa, armata di sedia, colpisce violentemente entrambe approfittando del momento di stanchezza delle due. L’incontro va così a monte, con Demonic-A che getta giù dal ring Melissa e continua a massacrare Veronica a colpi di sedia. La Flash a questo punto se ne va via disgustata, mentre Demonic-A troneggia sulla regina della distruzione e ridendo come un’ossessa fa il segno di autoincoronarsi, prima di rifilare un’ultima sediata alla Marshall e dopo aver assaggiato il suo sangue, andarsene via soddisfatta. (Durata – 10:06)


Attenzione, risuona la nuova theme di Silverman. L’ex-SilverBlood e Reverend Silver si presenta vestino in modo elegante, stile John Travolta in Pulp Fiction, con un pacco regalo sottobraccio e un drink alcolico in mano, che sorseggia allegramente. Una volta sul ring, Silverman finisce di bere alla goccia il drink, poi tira il bicchiere di vetro tra i fan, salutandoli nonostante l’aria di rivolta. Eccolo poi arringare la folla. Silverman dice che ormai ha deciso di metterci una pietra sopra, non ha più interesse a dominare la federazione, visto che non è riuscito a trovare nessun partner alla sua altezza. Perciò la sua crociata da Reverend Silver può dirsi conclusa in suo favore. Dopo aver mandato a quel paese anche Jove OM e gli Illvminati, Silverman annuncia che d’ora in poi si dedicherà unicamente al gentil sesso, proclamandosi SilverLove, il playboy più figo della federazione. Mentre il pubblico reagisce deridendolo, SilverLove dice di aver fissato un appuntamento galante per stasera. Ecco entrare in scena un’accigliata Lucy Fer. Una volta sul ring, la ragazza subisce le avances di SilverLove, che dopo averle recitato un sonetto shakespeariano, le fa un regalo. La ragazza, titubante, apre la scatola, trovandosi tra le mani una mazza da baseball con disegnati cuoricini con al centro scritto S+L=Love, avvolta nel filo spinato rosa. Alla richiesta di un bacio premio da SilverLove, Lucy replica iniziando a prenderlo a mazzate tra il giubilo dei fan. Una volta sfogatasi, Lucy Fer se ne va, lasciando SilverLove a centro ring pesto e sanguinante. Evidentemente non è stato amore a prima vista. (Durata – 5:57)


E’ il momento di Michael Murphy, che entra in scena con passo deciso, espressione seria e microfono alla mano. Murphy, reduce dalla più grande beffa della carriera in quel di Take No Prisoners, dice di non aver nessuna voglia di parlare, chiede solo al bastardo impostore che lo ha privato del TDPW Death Championship di farsi vedere. A rispondere al suo appello è una voce camuffata che erompe immediatamente in una risata. Murphy lo invita di nuovo ad un faccia a faccia, ma la risata si intensifica mentre le immagini del finale del Triple Threat di settimana scorsa appaiono sul titantron. Michael comincia a innervosirsi, quando la voce finalmente smette di ridere. Fake Punisher dice che se Murphy vuole incontrarlo possono vedersi in un certo posto lunedì prossimo. Sullo schermo appare un'immagine del vecchio covo di Punisher. Michael digrigna i denti e sbatte il mic a terra prima di tornare nel backstage, mentre la voce camuffata torna a ridere di gusto. (Durata – 7:25)


TDPW Rules Match: Max Pain vs. NightmareL’Hall of Famer Max Pain torna a combattere in TDPW dopo mesi dall’ultimo incontro, e soprattutto dopo aver restituito pan per focaccia al Triangle of Terror a Take No Prisoners, intervenendo nel match decisive contro i neo campioni di coppia Mark Arvesti e Alejandro Del Rio. L’incontro si tramuta ben presto in una battaglia senza esclusione di colpi, con il veterano che fa largo uso di oggetti contundenti per difendersi dalla ferocia e dalla stazza superiore dell’avversario. A un certo punto Nightmare va vicino alla vittoria, mettendo a segno una violenta Incubus (Vertical Suplex Powerslam) ai danni di Pain. Ma il veterano esce di un soffio. La risposta di Max Pain è riassunta con una strepitosa Pain Arrow (Corkscrew Shooting Star Press), con la quale arriva a sua volta a un pelo dalla vittoria, tuttavia Nightmare riesce a salvarsi con un piede sulle corde. L’inerzia dell’incontro cambia per la terza volta quando il membro dei Triangle of Terror colpisce a tradimento Max Pain con una serie di colpi bassi. Ma quando sta per arrivare un’altra Incubus, l’hall of famer ribalta in una Inside Cradle, aggiudicandosi il match. Alla fine il temuto run in di Insidius e Oblivion si verifica come previsto, tuttavia i due non raggiungono il ring perchè Arvesti e Del Rio, vestiti da fan e mascherati da Galen Doyc, scavalcano le transenne e li malmenano sulla rampa. Post match si conclude con Max Pain che arriva sullo stage a festeggiare assieme ai campioni di coppia, mentre sul ring Nightmare promette settimane d’inferno per tutti e tre i veterani. (Durata – 13:17)


E siamo al Main Event della serata. Vediamo arrivare sul ring infatti, il TDPW Death Champion Takeshi Minamoto, scortato dall’esplosivo duo formato da Hiroshima e Nagasaki, gli Atomic Club. Minamoto, nonostante sia da mesi il campione assoluto della federazione non si sente soddisfatto. A disturbarlo innanzitutto è il fatto che per colpa dei magheggi di Necro Butcher e Nick Mondo, la sua adorata cintura da Criminals Champ, dal valore simbolico immenso, adesso è in mano a quell’imbecille di Galen Doyc. Il Death Champion, rivendica la sua clausola di rematch per la cintura secondaria, inoltre avverte che se Christian Jericho sarà ancora messo in mezzo, allora sarà guerra senza quartiere contro tutto e tutti, compresi i passanti di Phoenix e le persone che vivono nei pressi dell’arena, cui Minamoto promette di bruciare e radere al suolo le case liberando il potere distruttivo di Hiroshima e Nagasaki. Ecco che a porre fine al delirio ci pensano Necro Butcher e Nick Mondo. I coproprietari della TDPW danno del fesso a Minamoto, dicendogli che era già nelle loro intenzioni concedergli un rematch per il Criminals Championship per Violence for the People III contro Galen Doyc. Nick Mondo rassicura il campione riguardo Christian Jericho, che avrà altro da fare. Però a Necro Butcher non sono piaciute le sue parole stasera, per cui Galen Doyc avrà la possibilità di scegliere la stipulazione del loro match. Subito dopo vediamo Doyc comparire sulle gradinate col Criminals Championship alla vita. Dopo aver fatto un gesto beffardo verso il furioso Minamoto, il mascherato se ne va via, così come i proprietari della federazione. E con le immagini di Takeshi Minamoto che prova a replicare verbalmente, con l’Atomic Club che tenta in ogni modo di zittirlo per evitare il peggio, la puntata si conclude. (Durata – 8:49)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 14/06/2016, 11:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Prima della sigla, compare una dedica in memoria di Samantha Hart, venuta a mancare in tragiche circostanze qualche giorno fa.

Lo show si apre con Necro Butcher e Nick Mondo inquadrati sul titantron. I boss della federazione annunciano che stasera inizierà il torneo che decreterà i prossimi First Contenders ai TDPW Tag Team Titles per il PPV estivo Countdown to Extinction, poi presentano uno a uno i team che parteciperanno al torneo. Dopo di che viene mostrato il tabellone della competizione. Infine Necro Butcher chiude dicendo che il primo incontro dei quarti di finale, comincerà immediatamente. Poi Necro e Nick augurano buona violenza a tutti e il titantron si spenge. (Durata – 2:09)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Affliction vs. The Atomic Club
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy vs. The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: The Pacific Waves vs. Violent Productions
06/20 - TDPW Rules Match: The Koslovic Brothers vs. ?????


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 -
06/27 -


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 -





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**

TDPW Rules Match: The Affliction vs. The Atomic Club - Il primo incontro del torneo tag vede lo scontro titanic tra l’esplosivo Atomic Club e l’inquietante team degli Affliction. Il match è lento ma brutale, con tutti e quattro i colossi che si alternano scambiandosi mosse di potenza. L’Atomic Club mostrà un maggiore affiatamento, e per primo va vicino alla vittoria, quando Hiroshima rifila una H-Bomb (Pop Up Powerbomb) improvvisa ai danni di Impalator. Mutilator salva la situazione intervendo e prendendo a sediate i giapponesi. Con l’inerzia a proprio favore, gli Affliction iniziano a massacrare Hiroshima, che alla fine subisce un’Impalation (Tombstone Piledriver), da cui però esce per un soffio, quasi sul tre. Quando Impalator è sul punto di bissare la sua finisher, ecco che torna alla carica un radioattivo Nagasaki, che dopo essersi sbarazzato di Mutilator a sprangate, arriva a colpire alla nuca Impalator con un mattone. Dopo di che è facile per lui connettere la N-Bomb (Gutwrench Powerbomb) ai danni dell’inquietante avversario, che successivamente viene schienato. Passano così questo primo turno del torneo i devastanti membri dell’Atomic Club. (Durata – 9:21)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy vs. The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: The Pacific Waves vs. Violent Productions
06/20 - TDPW Rules Match: The Koslovic Brothers vs. ?????


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - The Atomic Club vs.
06/27 -


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 -





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**

Le immagini si spostano nel parcheggio dello US Airways Center, dove vediamo arrivare un’auto blu metallizzata, con luci al neon verdi poste sottola scocca, da cui proviene una forte musica metal remixata. Il veicolo parcheggia, ma qualcuno apre la portiera del guidatore e getta fuori il conducente, che è il pericoloso wrestler mascherato DJ Rev. L'aggressore invece è Dethrone! Il mascherato è stato preso alla sprovvista dal veterano MMA, che lo prende letteralmente a botte. A un certo punto, ecco che Dethrone getta Rev sul cofano di un’auto parcheggiata lì davanti, sfasciandone il parabrezza. Mentre Dethrone si accanisce sul mascherato, ecco che il furioso proprietario del veicolo arriva e aggredisce l’MMA Artist. E’ Barry Quinn, il nuovo acquisto della TDPW! Il Ginger Warrior prende a pugni e calci Dethrone, imprecando e lamentandosi per i danni alla vettura che aveva preso a noleggio il giorno stesso. Dopo di che eccolo prendere un crick dal portabagagli. Ma mentre lui e Dethrone se le danno, vediamo DJ Rev tornare alla carica cercando di investire i due con la sua auto. Per fortuna l’irlandese e il messicano evitano di un soffio la morte, buttandosi di lato. Mentre Rev sparisce sgommando nella notte, la musica a palla, vediamo Quinn e Dethrone imprecare verso il mascherato, poi ricominciare a pestarsi, finchè non sono costretti a fuggire una volta che fa la sua comparsa un nugolo di addetti alla sicurezza armati di manganelli, avvertiti dei disordini nel parcheggio da una soffiata anonima. (Durata – 7:22)


Tornati nell’arena, ecco che risuona la theme di SilverLover. L’autoproclamato re di cuori della TDPW compare vestito elegantemente e con un grosso pacco sottobraccio. Dopo aver bevuto alla goccia una bottiglia di Jack Daniels per farsi coraggio, SilverLover annuncia che ha mandato una lettera d’amore a una bellissima donna, dopo di che eccolo invitare Darkness a raggiungerlo. La mostruosa lottatrice si fa avanti, lo sguardo palesemente disgustato. SilverLover inizia a decantare le qualità di Darkness, affermando che lei è a un livello di gran lunga superiore a quella maleducata di Lucy Fer, è forte, è bella, e potente. Insomma la giusta compagna per un Main Eventer come lui. Dopo di che ecco le dà il suo regalo. Che altro non è che una grossa torta. SilverLover sorride dicendo che le donne grasse gli sono sempre piaciute. Per tutta risposta una furiosa Darkness tira la torta in faccia all’ex-Reverend Silver, dopo di che lo tramortisce con la sua Heart of Darkness (Heart Punch), lasciandolo esanime e nel mondo dei sogni a centro ring tra il giubilo della folla. (Durata – 4:44)


Le immagini si spostano nel backstage, dove vediamo il Triangle of Terror al gran completo sfondare la porta del camerino di Max Pain in cerca di vendetta. Qui però non trovano nessuno, a parte un manifesto che li mostra travestiti come il Pain Psycho Circus, ridicolizzandoli. Mentre i tre sfasciano tutto per la rabbia, qualcuno butta un lacrimogeno nel locker room e barrica la porta, impedendo al Triangle of Terror di uscire. Fuori dal camerino vediamo gli autori del tiro mancino, ovvero Alejandro Del Rio, Mark Arvesti e lo stesso Max Pain. Alla fine i tre se ne vanno soddisfatti, mentre un’orda di adetti alla sicurezza in assetto antisommossa e maschere antigas fa irruzione nel camerino iniziando a pestare gli intossicati Insidius, Oblivion e Nightmare. (Durata – 3:58)


Risuona la theme di Veronica Marshall. La Queen of Destruction sale sul ring e arringa la folla ricapitolando quanto successo una settimana fa. Veronica apostrofa dà della lurida vigliacca ad Angel/Demonic-A per l’ennesima aggressione, poi dice che la misura ormai è colma, perciò la sfida a un Death Match per Violence for the People III. Demonic-A non si fa attendere, e una volta sullo stage accetta la sfida, a condizione che veda messa in palio la corona della distruzione che la Marshall porta in testa. Veronica fa per rispondere, quando ecco entrare Melissa Flash all’improvviso e aggredire alle spalle Demonic-A. Le due iniziano a malmenarsi sullo stage, finchè Veronica non arriva di gran carriera e colpisce entrambe con il suo Death Ray (Superkick). Alla fine la regina della distruzione se ne va soddisfatta, mentre le sue rivali giacciono a terra tramortite. (Durata – 6:32)


TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy vs. The Twisted Rune - Il secondo quarto di finale del torneo tag team che stabilirà i First Contenders ai titoli di coppia per TDPW Countdown to Extinction, vede Comedy & Tragedy vedersela con gli antichi nemici, il Dr. Marton Hood e il suo gigantesco Jaggernaut. Dopo la sconfitta con Dethrone, vediamo che il mostro è stato implementato con una maschera nuova. E non solo, perchè il bestione sembra letteralmente immune ai colpi. Comedy & Tragedy si ritrovano infatti a mal partito, col Jaggernaut che li malmena senza pietà. Nemmeno gli oggetti contundenti stavolta sembrano avere effetto sul mostruoso essere. Dopo aver rifilato una Gothic Experiment (Black Hole Slam) su Comedy, il mostro sembra in grado di chiudere il match, tuttavia sul più bello perde il controllo, esce dal ring e inizia a malmenare gli official e i commentatori. Marton Hood non riesce a controllare le azioni del suo mostro, che continua a fare danni aldifuori dal ring. Questo dà il tempo a Comedy di riprendersi e connettere la Last Laugh (Pumphandle Slam) sul malefico dottore, che poi cede immediatamente una volta chiuso nella Catharsis (Muta Lock) da Tragedy. I due vincitori poi se la danno subito a gambe sugli spalti non appena il Jaggernaut torna sul ring dopo aver fatto piazza pulita tutto intorno. L’arrivo della sicurezza non sortisce alcun effetto sul mostro, che anzi, mette in fuga gli addetti alla sicurezza, inseguendo tutti quanti verso il backstage, lasciando il Dr. Hood sul ring a imprecare per la mancata occasione. (Durata – 11:01)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy defeats The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: The Pacific Waves vs. Violent Productions
06/20 - TDPW Rules Match: The Koslovic Brothers vs. ?????


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - The Atomic Club vs.
06/27 - Comedy & Tragedy vs.


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 -





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**

Le immagini ci portano fuori dal vecchio nascondiglio di Punisher. Michael Murphy si avvia deciso verso l'entrata senza guardare la telecamera. L'ambiente è sempre desolato e scarsamente illuminato. Notiamo di tanto in tanto le vecchie scritte lasciate da Michael durante il suo periodo in WFSS. Michael si addentra nell'edificio senza esitazioni, fermandosi però davanti a una scritta da cui cola ancora la vernice fresca.

Spoiler:
Dov'è il tuo odio?

Una freccia è disegnata vicino al messaggio. Murphy scuote la testa e va avanti seguendo l'indicazione. Rampa di scale e nuovo murales.

Spoiler:
Togliti la tua nuova maschera, Michael.

Di nuovo viene indicata la direzione da seguire. Il bostoniano prosegue fino a trovarsi in un corridoio che termina davanti a due porte, una a destra e una a sinistra. Sulla parete, un ultimo messaggio.

Spoiler:
Ritrova te stesso. A sinistra.

Murphy digrigna i denti e si piazza davanti alla porta. Ma all'improvviso Fake Punisher compare uscendo dalla porta sulla destra del corridoio e si lancia contro il bostoniano. Michael non viene però colto alla sprovvista e reagisce all'assalto stordendo il suo sosia con una gomitata e lanciandolo dentro la stanza a sinistra, sfondando così la porta. Dopo una dura lotta senza quartiere Murphy atterra Fake Punisher e prova a strappargli la maschera, ma l'uomo misterioso mette due dita negli occhi al bostoniano e si dilegua nell'oscurità, lasciando Michael ad inveire contro di lui. (Durata – 5:17)


Siamo arrivati al Main Event della serata. Fa il suo ingresso infatti il TDPW Death Champion, Takeshi Minamoto. Il campione prende il mic e invita Galen Doyc a farsi avanti, prometendo che non si tratta della solita trappola. Doyc compare sugli spalti, e Minamoto lo invita ad avvicinarsi, dicendogli che solo i vigliacchi possono tenersi lontani, oltre che mascherarsi come fa lui o faceva Murphy. Di fronte alla giusta reticenda del TDPW Criminals Champion, allora Minamoto si lascia andare a offese e prese in giro ipotizzando quale potrebbe essere il volto di Galen. Alla fine il mascherato arriva sul ring e va faccia a faccia col giapponese. Minamoto dice a Doyc che da tempo lo riteneva un vile raccomandato della dirigenza, e ulteriore conferma è la scelta della stipulazione assegnata a lui in modo vergognosa la settimana scorsa. Dopo di che il giapponese chiede a Doyc di sputare il rospo e dire subito quale sarà la stipulazione del loro match per TDPW Violence for the People III. Galen fa per rispondere, ma all’improvviso Minamoto sfodera un taser, con cui cerca di tramortire Doyc. Quest’ultimo però riesce a bloccargli il braccio e a stenderlo con un Monster Eye (Superkick) seguito da una Haunting Circle (Twist of Fate). Poi il wrestler mascherato prende il microfono e sussurra nell’orecchio di Minamoto la stipulazione del loro match per il Criminals Title, ovvero un Extreme Ladder Match. Infine si ritira sulle gradinate evitando l’intervento dell’Atomic Club, arrivato a soccorrere il loro capo. La puntata si chiude con Doyc che si fa beffe di Minamoto da lontano, mentre il TDPW Death Champion, lo sguardo deformato dalla rabbia è rialzato da Hiroshima, con Nagasaki che invece minaccia un’escalation nucleare contro il wrestler mascherato. (Durata – 8:25)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 21/06/2016, 13:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


TDPW Rules Match: The Pacific Waves vs. Violent Productions - La puntata comincia con un nuovo incontro valevole per il torneo che stabilirà i First Contenders ai TDPW World Tag Team Titles per il PPV Countdown to Extinction. I Pacific Waves affrontano la Violent Productions, e l’incontro comincia subito con Tommy Violent e Stuntman Mike che aggrediscono Pacific Blue e Shawn McGee sulla rampa. La battaglia tra i team prosegue poi sul ring, Tommy e Mike che ben presto hanno il sopravvento, facendo uso di oggetti contundenti e mettendo alle corde i malcapitati avversari. A un certo punto Shawn McGee viene messo fuorigioco con un Violent Party (Rock Bottom) sul tavolo di commento. Pacific Blue pare ribaltare la situazione, quando rifila un paio di Zephyr Wind (Stunner) agli avversari, sfiorando la vittoria. Ma alla fine la superiorità numerica della Violent Productions si fa sentire e il match termina con Tommy Violent che effettua un Violent Party su Blue su una sedia a terra e con Stuntman Mike che chiude con un Air Stunt (Five Star Frogsplash) e ottiene il conteggio vincente subito dopo. (Durata – 12:51)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy defeats The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: Violent Productions defeats The Pacific Waves
06/20 - TDPW Rules Match: The Koslovic Brothers vs. ?????


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - The Atomic Club vs. Violent Productions
06/27 - Comedy & Tragedy vs.


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 -





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**

Entrano in scena i membri del Triangle of Terror. Nightmare, Insidius e Oblivion si lamentano del trattamento subito la scorsa puntata. In primis accusano Max Pain, e i campioni di coppia, Mark Arvesti e Alejandro Del Rio, di averli attirati in una trappola, arrivando pure ad avvertire la sicurezza per farli pestare a sangue. Dopo aver ribadito di avere a che fare non con leggende, ma con luridi infami, i tre accusano la dirigenza lasciare troppe libertà agli energumeni della security, e che in nessuna federazione si sono mai viste scene del genere. Il Triangle of Terror viene però interrotto dall’ingresso di alcuni membri della security, che arrivano vestiti di nero, con passamontagna e sfollagente. Gli addetti non si fanno pregare e assaltano i tre uomini sul ring, riducendoli a mal partito senza nemmeno replicare alla richiesta di spiegazioni circa la loro presenza. Una volta lasciati a terra ancora una volta Nightmare, Insidius e Oblivion pesti e sanguinanti, i membri della security tornano sullo stage e si smascherano, rivelando di essere nientemeno che Del Rio, Arvesti e Pain. Dopo essersi fatti beffa degli avversari i tre se ne vanno via, lasciando ancora una volta il Triangle of Terror al tappeto a meditare vendetta. (Durata – 4:05)


TDPW Rules Match: Dethrone vs. Barry Quinn - Si passa ora al match d’esordio di Barry Quinn, che dopo i fatti della settimana scorsa affronterà immediatamente l’ostico campione MMA Dethrone. Il match sta per iniziare, quando DJ Rev fa il suo ingresso e va a piazzarsi polemicamente al tavolo di commento, cominciando subito a parlare male dei wrestler sul ring. L’incontro in pratica non comincia nemmeno, perchè Dethrone e Quinn scendono dal quadrato e assalgono Rev, letteralmente malmenandolo e vendicandosi del tentato investimento subito con Quinn che schianta Rev sul cemento con una BearClaw (Spinout Powerbomb). Poi però il Ginger Warrior e il Fighter, insoddisfatti, iniziano a darsele tra loro di santa ragione, battagliando tra il pubblico in delirio, finchè non arriva la temuta sicurezza di Nick Mondo e Necro Butcher. A questo punto entrambi sono costretti a scappare per la seconda settimana di fila, mentre Rev viene trascinato via con la forza dagli energumeni armati di bastoni e taser. (Durata – 5:47)


E’ il momento di SilverLover. Il rubacuori improvvisato della TDPW si presenta al solito ubriaco fradicio, ma vestito elegantemente. In mano con sé ha una scatola di cioccolatini Mon Cheri a forma di cuore. Eccolo poi arringare la folla dicendo che la scorsa settimana ancora una volta il suo buon cuore è stato tradito. L’ex-SilverBlood aveva concesso una chance a Darkness per pietà visto l’orrido aspetto della donna, ma questa ha mandato tutto all’aria perchè troppo gelosa e intimorita della sua argentea bellezza. Dopo di che SilverLover annuncia di aver mandato una lettera d’amore a una ragazza molto bella, timida e adorabile, che lui inizierà al vero amore. Ecco che fa il suo ingresso Angel-A. La rossa timidamente sale sul ring, dove SilverLover inizia a decantarne la bellezza e virtù recitando poesie di Petrarca. Infine l’ex-Reverend Silver dona alla ragazza imbarazzata la scatola di cioccolatini. Angel-A apre la scatola, ma questa è vuota, poichè SilverLover se li è mangiati tutti, attirato troppo dal liquore. Per tutta risposta Angel-A cambia completamente atteggiamento e rifila a SilverLover prima una Sword of Fire (Superkick), e subito dopo lo chiude nella Hell’s Door (Sharpshooter). Infine lo prende a pugni e calci fino a farlo rotolare giù dal ring, svenuto. Poi la ragazza se ne va via, infuriata, in cerca di nuove vittime mentre il pubblico schernisce il povero SilverLover che per una volta sembrava essere arrivato a un passo dal colpaccio. (Durata – 6:11)


Le immagini si spostano nell’ufficio di Necro Butcher. Il General Manager è in compagnia di Melissa Flash e Veronica Marshall. Le due veterane si scambiano accuse e invettive, con la Flash che chiede più volte un incontro per il titolo di Queen of Destruction con la Marshall, visto quanto accaduto l’ultima volta a causa di Angel-A. Necro approva, fissando il match per Violence for the People III, ponendo però una condizione. Visto che entrambe non vogliono che l’incontro sia nuovamente rovinato da Angel-A, allora la rossa farà parte del match, che viene fissato come Triple Threat Match per la corona di Regina dell Distruzione. Dalle facce e dalle proteste, sia Melissa che Veronica non sembrano affatto contente, ma il GM fa spallucce dicendo che la vita non è mai facile, neanche per chi è nel business da molti anni, e lui non ha mai concesso favoritismi a nessuno. Dopo di che caccia via entrambe dal suo ufficio e si accende un sigaro ridacchiando. (Durata – 4:33)


E’ il momento dell’ultimo quarto di finale del torneo tag. I fratelli Koslovic fanno subito il loro ingresso sul ring. Alexander prende un mic e annuncia di non aver alcun timore su chi siano questi avversari misteriosi. I fratelli Koslovic ribadiscono di non temere nessuno e che l’unico tag team che rispettano sono i No More Heroes, in quanto allenati e influenzati dal più grande wrestler della storia, Gorislav Kowalczyk. Improvvisamente fanno il loro ingresso Necro Butcher e Nick Mondo. I boss della TDPW sono venuti per annunciare l’ottavo e ultimo team del torneo. Non saranno i No More Heroes, che Necro definisce pagliacci sopravvalutati, detentori di un paio di cinture che vista l’assenza di concorrenza non valgono nulla. L’invettiva dei dirigenti si prolunga e colpisce vari team, tra cui BDK Inc., DotE, Black N White ecc... Alla fine i Koslovic interrompono i due e chiedono allora chi saranno questi fantomatici avversari. Per tutta risposta Nick Mondo dice che li hanno lì davanti da un pezzo. I dirigenti buttano a terra i microfoni e si dirigono verso il ring! Clamoroso! (Durata – 3:59)


TDPW Rules Match: The Koslovic Brothers vs. NecroMondo - L’incontro che sancisce il ritorno ai combattimenti dei due storici veteran dell’extreme e fondatori della TDPW si rivela un’autentica battaglia extreme. Necro Butcher e Nick Mondo non sembrano affatto arrugginiti e per i poveri fratelli Koslovic è una serataccia. Nonostante il tentativo di vendere a caro prezzo la pelle, Alexander Koslovic si ritrova ben presto a mal partito, preso a sediate e bastonate, e ferito seriamente da Necro Butcher con un cacciavite. Ivan Koslovic invece resiste di più grazie alla sua stazza. Ma alla fine deve soccombere quando Nick Mondo lo distrugge su un mare di puntine con la sua storica finisher, l’Assault Driver (Electric Chair Iconoclasm), per il pinfall vincente. Dopo l’incontro i due signori dell’extreme festeggiano col pubblico il ritorno al wrestling lottato e l’accesso alle semifinali del torneo, dove affronteranno Comedy & Tragedy in un match estremamente interessante. (Durata – 10:24)


Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy defeats The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: Violent Productions defeats The Pacific Waves
06/20 - TDPW Rules Match: NecroMondo defeats The Koslovic Brothers


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - The Atomic Club vs. Violent Productions
06/27 - Comedy & Tragedy vs. NecroMondo


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 -





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**

Michael Murphy sale sul ring scuro in volto ( :stupito: ) e si rivolge per l'ennesima volta a Fake Punisher. Murphy dice di esser stato al suo gioco e di aver accettato le sue condizioni fino ad adesso, ma promette che d'ora in poi sarà lui a dettare le regole. Michael intima all'impostore di presentarsi, oppure sarà lui a trovarlo stavolta. Fake Punisher appare di nuovo sul Titantron, preannunciato dalla sua solita risata sguaiata. Il mascherato si prende gioco di Murphy ricordandogli di come predicasse pazienza ed equilibrio fino a qualche tempo fa. Punisher infierisce dicendo che Michael si riempiva la bocca parlando di percorsi e cicli, ma ora la sua strada è decisa da lui. L'uomo misterioso esce dall'inquadratura, rivelando il luogo alle sue spalle: il locker room di Michael. Murphy si fionda a tutta velocità nel backstage, ma quando arriva al suo spogliatoio trova solo l'ennesimo messaggio scritto con la vernice rossa.

Spoiler:
NEXT WEEK


Il bostoniano urla e prende a calci una panca, mentre le immagini sfumano. (Durata – 4:20)


Arriviamo infine al Main Event della puntata. Ecco fare il suo ingresso sul ring Takeshi Minamoto. Il TDPW Death Champion, armato di microfono, ricomincia a parlare male di Galen Doyc, minacciando pericolose ritorsioni in caso riprovasse a fare il furbo con lui come settimana scorsa. Dopo di che lo invita a farsi vivo ancora una volta. Il Criminals Champion compare sulla cima del titantron, ma stavolta Minamoto non lo invita a scendere. Il giapponese ha altri piani, infati dopo aver dato al mascherato dell’idiota per la scelta dell’Extreme Ladder Match come stipulazione, eccolo affermare che stasera glielo proverà. Subito dopo il giapponese chiama un arbitro e fissa un incontro per il TDPW Death Championship con la stessa stipulazione, immediato. Mentre il pubblico rumoreggia, il titolo viene posto sul gancio e issato. Infine Minamoto ridendo sadicamente introduce a Doyc il suo “fortunato” avversario. Ed ecco entrare in scena Hiroshima e Nagasaki, lo sguardo radioattivo, che si presentano trascinando con sè il povero Magic O, ferito e insanguinato. I due lo buttano sul ring mentre Minamoto ordina al referee di dare via al match. (Durata – 5:13)


TDPW Death Championship Extreme Ladder Match: Takeshi Minamoto (c) vs. The Magic O - L’incontro si rivela una vera farsa, con Minamoto che massacra di botte Magic O, in modo sadico e spietato. A un certo punto il giapponese tira fuori una scala e la piazza a centro ring, poi si mette nuovamente ad apostrofare Doyc con un microfono, mentre lascia che Magic O si arrampichi a fatica verso la cintura. Vedendo che l’avversario è troppo pesto anche per arrivare in cima e creare il minimo pericolo, il campione lo tira definitivamente giù e lo manda a dormire con una Akuma Ye (Boma Ye). Poi Minamoto sale sulla scala e dopo aver staccato il titolo si mette seduto in cima puntando il dito verso Doyc e passandoselo sulla gola, segno che intende ucciderlo o quasi a Violence for the People III. E con le immagini dell’impassibile Doyc che scuote il capo e alza il titolo, mentre Minamoto lo fissa malamente, e l’Atomic Club spamma le proprie finisher nucleari su Magic O, anche questa puntata è terminata. (Durata – 6:47)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 28/06/2016, 20:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


L’ultimo House Show che precede la terza edizione dello Special di due ore, TDPW Violence for the People, si apre con Necro Butcher e Nick Mondo in collegamento sul titantron. Dal loro ufficio i boss della federazione, nonchè semifinalisti del torneo che decreterà i prossimi First Contenders ai titoli di coppia per Countdown to Extinction, danno la preview di questa puntata, annunciando inoltre che le due semifinali saranno come consuetudine dei Death Match, mentre per la finale hanno in mente una “simpatica” stipulazione che verrà resa nota solamente tra una settimana. Perchè in TDPW la logica non comanda, ma tutto è subordinato unicamente alla violenza. Poi il collegamento s’interrompe. (Durata – 1:42)


Death Match: The Atomic Club vs. Violent Productions - E si parte subito in quarta con la prima semifinale del torneo. La Violent Productions, formata da Tommy Violent e Stuntman Mike si ritrova a battagliare contro gli osticissimi e radiottivi giapponesi dell’Atomic Club. L’incontro inizialmente vede Tommy e Mike cercare subito di isolare Hiroshima in modo da dedicarsi completamente alla distruzione di Nagasaki. Grazie all’uso di oggetti contundenti e a una spettacolare Violent Party (Rock Bottom) dall’apron al cemento, il colossale Hiroshima viene disinnescato. Dopo di che è la volta di Nagasaki, che resiste e replica facendo largo uso di tubi al neon spaccati addosso a Tommy e Mike. A un certo punto però Mike effettua il suo Crazy Stunt (C-4) sacrificandosi e finendo assieme a Nagasaki su un tavolo, spaccandolo. Ma quando Tommy Violent pare sul punto di chiudere i giochi, ecco tornare alla carica Hiroshima, che scatena la sua rappresaglia nucleare contro il fondatore della Violent Productions, che viene annichilito a colpi di sedie e infine distrutto con una H-Bomb (Pop Up Powerbomb) sopra un mucchio di sedie, mentre il vendicativo Nagasaki rifila una N-Bomb (Gutwrench Powerbomb) a Mike sul tavolo rotto per il conteggio decisivo che manda l’Atomic Club in finale. (Durata – 10:59)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy defeats The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: Violent Productions defeats The Pacific Waves
06/20 - TDPW Rules Match: NecroMondo defeats The Koslovic Brothers


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - Death Match: The Atomic Club defeats Violent Productions
06/27 - Death Match: Comedy & Tragedy vs. NecroMondo


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 - The Atomic Club vs.





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**

Risuona la theme del Triangle of Terror. Vediamo Nightmare, Insidius e Oblivion arrivare e salire sul ring particolarmente imbufaliti dopo tutto il casino che si è creato nelle scorse settimane e i continui contrattacchi da parte dei leggendari Alejandro Del Rio, Mark Arvesti e Max Pain. Nightmare dopo aver sproloquiato contro i tre avversari, li invita a farsi vivi. I campioni di coppia e Max Pain arrivano sullo stage. Il capo dei Triangle of Terror dice che non gli basta liquidare ADR e Arvesti, riprendendosi le cinture, e arriva a sfidare direttamente a un match uno contro uno lo stesso Max Pain. L’Hall of Famer accetta prontamente e rilancia proponendo un Death Match per farla finita una volta per tutte, al ché Nightmare accetta, a patto che anche l’incontro per i TDPW Tag Team Titles abbia la stessa stipulazione. Dopo il sì di Del Rio e Arvesti il Triangle of Terror balza giù dal ring e scoppia la solita megarissa sulla rampa, ben presto interrotta dal fuggi fuggi generale dei sei lottatori non appena fa la sua comparsa come sempre l’esercito di addetti alla sicurezza armati di manganello e con passamontagna per non essere riconosciuti. (Durata – 5:23)


E’ il momento di SilverLover. Lo sciupafemmine più improbabile della TDPW si presenta elegante e ubriaco come al solito, con un nuovo pacco regalo. Una volta sul ring l’ex-SilverBlood si lamenta di quanto accaduto con Angel-A, dicendo che anche se è una bella donna, a un figo come lui non interessa stare con una malata di mente, per cui quella tipa può mettersi l’anima in pace e andare a quel paese. Dopo di che SilverLover introduce la sua nuova fiamma, o almeno quanto afferma lui. Ed ecco che entra la Queen of Destruction in persona, Veronica Marshall. L’ex-Reverend Silver accoglie Veronica Marshall declamando alcuni versi d’amore di John Donne, poi le consegna il suo regalo. La diffidente Mrashall si ritrova così tra le mani un’altra corona. Al ché SilverLover le dice che per sancire la loro estatica unione, lei lo deve incoronare King of Destruction. Per tutta risposta Veronica rifila un Death Ray (Superkick) dritto in faccia a SilverLover, dopo di che lo malmena e infine se ne va via non prima di aver lanciato la corona regalatale tra il pubblico che esulta, mentre viene presa e messa in testa al mitico Drunk Guy. (Durata – 4:09)


Vediamo entrare nel ring Melissa Flash. La veterana dell TDPW sta per parlare del Triple Threat che la vedrà impegnata a Violence for the People III contro Veronica Marshall e Angel/Demonic-A per il titolo di Queen of Destruction, quando la rossa lottatrice sanguinaria fa il suo ingresso, raggiungendola subito sul ring. Le due iniziano a battibeccare immediatamente, quando Necro Butcher compare sul titantron e annuncia che si è dimenticato nelle settimane scorse di far fare alle due un match di qualificazione degno del suo nome. Così, di punto in bianco fissa immediatamente un Tag Team Match che vedrà le due difendere il loro spot per la prossima settimana contro l’improbabile duo formato da Darkness e Lucy Fer. Match che si terrà subito. (Durata – 2:33)


TDPW Rules Match: Melissa Flash & Demonic-A vs. Lucy Fer & Darkness - L’incontro vede la rivalità interna tra le componenti delle coppie farla da padrona, più o meno. Infatti, mentre Darkness e Lucy Fer rischiano di venire alle mani tra loro costantemente, Melissa Flash invece lascia fare il grosso del lavoro a Demonic-A, che sembra divertirsi a fare e farsi fare del male dalle avversarie. A un certo punto della battaglia, Darkness subisce per sbaglio una sediata da Lucy Fer e si vendica immediatamente con un’Heart of Darkness (Heart Punch), dopo di che viene a sua volta messa KO da Demonic-A, sporca del proprio sangue a causa di una ferita alla testa, con una serie di Sword of Fire (Superkick). Improvvisamente Melissa Flash rientra in azione, stendendo sia la partner Demonic-A con un Flash-Back (Back-to-back Double Underhook Piledriver), che Darkness con un Flash-Forward (Air Raid Crush), ottenendo il pin vincente che consente a lei e Angel-A di dare l’assalto al titolo di Queen of Destruction tra una settimana. Dopo di che eccola darsi alla fuga verso il backstage, inseguita da una folle Demonic-A armata di mazza chiodata e dal volto trasfigurato dalla rabbia. (Durata – 8:17)


Vediamo ora nel backstage il nuovo acquisto della TDPW, Barry Quinn, scortato dagli energumeni della sicurezza fino all’ufficio di Nick Mondo. Qui il Ginger Warrior trova il boss della TDPW circondato da uomini della sicurezza e anche DJ Rev e Dethrone seduti e tenuti d’occhio dagli energumeni. Nick Mondo dice subito ai tre che oggi si è svegliato male, e che ha deciso di punirli perchè così gli va. Mondo tira fuori delle serie motivazioni a dir la verità, dicendo a Dethrone che il suo stile di lotta non gli è mai piaciuto, a DJ Rev che la musica che ascolta gli fa schifo, e a Quinn che dovrebbe darsi una regolata visto che è un pivellino, e che in TDPW chi non usa armi è uno sfigato. I tre sembrano sul punto di coalizzarsi contro Nick e i suoi sgherri, ma poi ancora una volta arrivano quasi a pestarsi tra loro. Il boss per tutta risposta annuncia che la settimana prossima appianeranno le loro divergenze in un Monster’s Ball Match, dopo di che li fa ammanettare e trascinare via verso le lugubre stanze dove saranno rinchiusi per una settimana in attesa del match. (Durata – 3:20)


Fake Punisher compare tra il pubblico come nel Main Event di Take No Prisoners. Il mascherato scende dalle scalette e sale sul ring già armato di microfono. L'uomo misterioso, la voce distorta, si rivolge a Michael Murphy e lo sfida ad un match per la prossima settimana a Violence for the People III. Il bostoniano esce sullo stage ed accetta immediatamente. Murphy aggiunge però che non aspetterà lo Special per mettergli le mani addosso. Il pubblico esulta, ma quando Michael scivola dentro il quadrato le luci si spengono. Per molti secondi nell'arena si sente solo il brusio del pubblico. Improvvisamente nell'arena ritorna la luce e Michael si trova da solo al centro del ring, mentre sull'apron sono presenti diversi loschi figuri, tutti travestiti da Fake Punisher. I mascherati attaccano in massa Murphy, riducendolo facilmente a mal partito grazie all'enorme superiorità numerica. Dopo un duro pestaggio, durante il quale i Fake Punisher usano anche diversi oggetti sul malcapitato Michael, quello che sembra essere il capo riprende il microfono e dà un sarcastico arrivederci a settimana prossima al rivale. Gli sgherri rimettono in piedi Murphy ed il capo connette con una Chokeslam. I loschi figuri si dileguano nel pubblico, mentre Michael rimane esanime a centro ring. (Durata – 5:55)


Ecco che il TDPW Death Champion Takeshi Minamoto fa il suo ingresso sul ring assieme all’Atomic Club, reduce dalla qualificazione alla finale del torneo tag che si terrà tra una settimana. Il detentore del titolo più importante della federazione innanzitutto si complimenta con i suoi sgherri, lodando Hiroshima e Nagasaki per aver atomizzato quei coglioni della Violent Productions. Minamoto poi afferma che la stessa sorte sarà riservata anche agli avversari del Club in finale, che siano quei pagliacci di Comedy & Tragedy, oppure quei dittatori fascisti del NecroMondo, che stasera han deciso di togliergli il Main Event. Ma ecco che Galen Doyc si fa vivo sullo stage, armato di mic. Il mascherato si chiede come mai stasera Minamoto non abbia ancora parlato del loro match e sparato le solite cazzate sul fatto che vincerà sicuramente il Criminals Title ecc... Il giapponese replica dicendo che quella è una cosa talmente scontata che non c’è più bisogno di parlarne. Piuttosto dice a Doyc che dopo averlo battuto quasi quasi vuole smascherarlo, giusto per vedere il volto deforme che si ritrova, talmente orrendo e pustoloso da dover vivere tutta la vita con una mschera addosso. Infine il campione tira fuori un cellulare con i simboli del Red Dragon, con il quale promette che farà una foto alla faccia di Doyc tra una settimana, che finirà immediatamente sui social network, sputtanandolo per sempre. Per tutta risposta il mascherato dice che tra una settimana quel cellulare farà una brutta fine, infilato in una certa parte del corpo di Minamoto. Poi Doyc se ne va via alzando il suo titolo, mentre Minamoto lo applaude ironicamente facendo segno che il tempo di Doyc è ormai agli sgoccioli. (Durata – 6:07)


Death Match: Comedy & Tragedy vs. NecroMondo - Il Main Event della serata è la seconda semifinale del torneo che incoronerà i nuovi First Contenders ai titoli di coppia per il prossimo PPV della TDPW, Countdown to Extinction. L’incontro tra Comedy & Tragedy e i boss della federazione si rivela un vero e proprio massacro reciproco. Tutti e quattro i wrestler fanno largo uso di oggetti contundenti, spaccando tavoli, sedie, kendo stick e tubi al neon. Entrambi i team vanno vicini più volte alla vittoria, con Nick Mondo che interrompe una Catharsis (Muta Lock) di Tragedy su Necro Butcher e Comedy che salva il compagno dopo una Necro Bomb (Sitout Double Underhook Powerbomb) su quattro sedie aperte. Alla fine la malvagia astuzia e sete di sangue dei padri fondatori della TDPW ha la meglio e l’incontro si conclude con una Assault Driver (Electric Chair Iconoclasm) di Mondo ai danni di Comedy sopra delle lastre di vetro, che porta al pinfall vincente per il NecroMondo. Dopo l’incontro, Necro Butcher prende il mic e tra gli applausi replica immediatamente ai discorsi di Takeshi Minamoto, annunciando subito e a sorpresa la stipulazione della finale del torneo per Violence for the People III. Si tratta del famigerato Necro Butcher’s House of Fun Match, stipulazione usata di rado dai boss della federazione, più che altro per punire chi più li disturbava in federazione. E come aggiunge poi Nick Mondo, l’Atomic Club ultimamente li disturba alquanto, più di tutte le altre persone indegne che popolano la TDPW, a parte Takeshi Minamoto. E con le immagini dei dirigenti festeggiati dal pubblico scatenato che sale sul ring, si chiude un’altra assurda puntata dello show di wrestling più sfrenato e violento che esiste. Appuntamento tra una settimana con Violence for the People III e buona notte a tutti, amici della violenza. (Durata – 15:54)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy defeats The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: Violent Productions defeats The Pacific Waves
06/20 - TDPW Rules Match: NecroMondo defeats The Koslovic Brothers


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - Death Match: The Atomic Club defeats Violent Productions
06/27 - Death Match: NecroMondo defeats Comedy & Tragedy


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 - Necro Butcher’s House of Fun Match: The Atomic Club vs. NecroMondo





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**






And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 05/07/2016, 12:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine

Total Destruction Pro Wrestling presents: Violence for the People III




TDPW World Tag Team Championship Death Match: Mark Arvesti & Alejandro Del Rio (c) vs. Triangle of TerrorIl terzo Special Event del 2016 della TDPW si apre subito col botto, ovvero l’atteso rematch tra i nuovi campioni di coppia, i veterani TWNA Arvesti e Del Rio, contro gli ex-detentori delle cinture, ovvero Insidius e Oblivion, rappresentanti del Triangle of Terror. L’incontro, come da stipulazione, è brutale e violento, con i campioni che nella prima parte dell’incontro devono restare sulla difensiva. Mentre ADR si trova a proprio agio con l’uso di oggetti contundenti, Arvesti è storicamente nemico delle stipulazioni estreme, che è costretto ad adottare soltanto in casi limite come questo. A un certo punto Oblivion afferra Arvesti e lo schianta su due sedie aperte con una poderosa Apocaliptica (Chokeslam), subito dopo però è lui a prendersi uno Stringer Requiem (RKO) da Del Rio, che salva la situazione. Ma Insidius ne approfitta e chiude l’ex-membro dei Criminals nell’Insidia (Figure Four Leglock). Quando ADR sembra sul punto di cedere, è Arvesti a salvarlo, rompendo alcuni tubi al neon sulla schiena dell’avversario. Dopo di che Mark abbranca Insidius e lo schianta sopra una serie di tubi al neon con una King’s Medal (Double Underhhok Suplex). I campioni sembrano sul punto di prevalere ormai, quando ecco arrivare Nightmare. Il mostruoso capo dei Triangle of Terror però non riesce a interferire, poiché l’inquietante security armata della TDPW interviene isolandolo e inseguendolo nel backstage. Nelle fasi finali dell’incontro, Oblivion riesce nuovamente a salvare tutto con una seconda Apocaliptica ai danni di Arvesti, ma ADR prima lo stende con un Camus Death (Brogue Kick), infine tira fuori un tavolo e gli dà fuoco. Alla fine il redivivo Arvesti effettua una King’s Medal sul tavolo infuocato distruggendo Insidius e chiudendo col pin vincente. I campioni riescono così a difendere i propri titoli dopo una micidiale battaglia. (Durata – 13:46)


Monster’s Ball Match: Dethrone vs. Barry Quinn vs. DJ RevE’ il momento dello scontro che vede tre wrestler violenti e incazzosi ritrovarsi faccia a faccia dopo essere stati rinchiusi una settimana in tre stanze diverse, nella semioscurità, e con solo i servizi primari a disposizione. Come previsto, Dethrone, DJ Rev e Barry Quinn si presentano tutti e tre imbufaliti e col sangue agli occhi. Durante il tragitto sotto scorta verso il ring, almeno un paio di addetti alla sicurezza rimangono contusi come ringraziamento per la segregazione coercitiva subita. Una volta sul quadrato, ecco che scatta l’incontro. Come prevedibile, Dethrone e Barry Quinn iniziano subito col coalizzarsi contro il folle DJ Rev, riducendolo a mal partito a suon di botte e buttandolo fuori dal quadrato. Poi i due iniziano a menarsi come fabbri. Mentre Quinn sfrutta il fisico imponente e la potenza dei colpi, Dethrone risponde sia con la sua fisicità, che con la tecnica MMA. A un certo punto Dethrone sembra sul punto di chiudere in una Kimura letale l’irlandese, che però riesce per un soffio a liberarsi e ad effettuare la sua BearClaw (Spinout Powerbomb). Ma a questo punto torna in scena DJ Rev, armato di sedia. Dopo aver malmenato Quinn, eccolo tentare di schienare sia Dethrone, che l’irlandese, ma senza successo. A questo punto Rev impazzisce e di fronte all’ennesimo kickout dell’ex-MMA, lo distrugge utilizzando altre armi contundenti. Ma nel momento decisivo Quinn di potenza getta oltre le corde Rev con un prodigioso Belly to Back Suplex, quasi uccidendolo, poi rifila un’ultimo BearClaw al mai domo Dethrone, prima di riuscire ad avere la meglio sull’avversario e ottenere un’importante vittoria all’esordio. La scena si chiude con DJ Rev che impreca e giura vendetta, mentre arrivano i soccorsi per Dethrone e Quinn che festeggia sullo stage. (Durata – 12:17)


E’ il momento di SilverLover. Il sedicente rubacuori alcolizzato della TDPW si presenta bacollando sul ring. Come vediamo, SilverLover ha con sé una cassa misteriosa. Una volta preso un microfono, l’ex-SilverBlood si lascia andare a una serie di recriminazioni contro Veronica Marshall, dandole della regina malvagia e proclamandosi repubblicano oltre che indipendentista. Dopo aver sancito il suo distacco dalla tirannia, ecco che SilverLover annuncia la sua nuova fiamma. Fa il suo ingresso così Melissa Flash. SilverLover accoglie la veterana recitandole dei poemi d’amore in latino di Catullo, che ovviamente il pubblico non capisce. Poi ecco che fa dono alla donna della cassa, che contiene una serie di bottiglie di vino. SilverLover dice che ora possono scolarsele tutte per cementare la propria unione. Melissa prende una bottiglia e fa per romperla in testa all’ex-Reverend Silver, quando improvvisamente fa la sua comparsa sbucando da sotto il ring nientemeno che il terrificante Jaggernaut! Melissa Flash balza via all’istante e se la dà a gambe, mentre SilverLover cavallerescamente fa da scudo. In realtà è talmente ubriaco da non riuscire a fuggire via in tempo, infatti il Jaggernaut lo afferra e lo distrugge sopra la cassa e le bottiglie con un terribile Gothic Experiment (Black Hole Slam). Poi il mostro se ne va via verso il backstage tra le grida dei fan esaltati, mentre SilverLover giace distrutto a centro ring. (Durata – 6:21)


Death Match: Nightmare vs. Max PainL’incontro tra Max Pain, Hall of Famer TDPW e Nightmare è il secondo showdown tra i veterani della TDPW e i mostruosi membri del Triangle of Terror. Dopo il trionfo di Arvesti e Del Rio, Nightmare sa di non poter fallire, e nella prima fase dell’incontro lotta senza controllo, mettendo a segno colpi letali con oggetti vari, ma prestando il fianco tuttavia alla maggior classe di Max, che a un certo punto arriva a un passo dalla vittoria con un’improvvisa Feel The Pain (Crippler Crossface). Ma Nightmare si salva riuscendo ad appropriarsi all’ultimo di un cacciavite, col quale ferisce malamente a un braccio Max pur di liberarsi. A questo punto il mostro riesce a riportarsi in vantaggio con un’Incubus (Vertical Suplex Powerslam) su una sedia chiusa. Nonostante tutto, Max riesce a evitare il pinfall, arrivando addirittura a un passo dal mettere a segno la seconda beffa consecutiva con un Roll Up. Ma Nightmare si salva all’ultimo, dopo di che cerca di chiudere la pratica con un’Incubus su un tappeto di puntine, ma Max riesce a liberarsi all’ultimo istante e a stendere il mostro con una serie di colpi di mazza da baseball. Poi va a chiudere con la sua Pain Arrow (Corkscrew Shooting Star Press). Un attimo prima di tuffarsi, Max viene però preso alla gola da un Nightmare redivivo, che poi lo solleva in aria e lo atterra sulle puntine con l’Incubus decisiva. Il mostro ottiene così una vittoria importante che vendica la sconfitta patita da Max Pain negli show precedenti. Subito dopo il match, il mostro cerca di accanirsi sull’Hall of Famer con l’ennesima Incubus, ma quest’ultimo d’istinto lo colpisce nelle parti basse e poi lo atterra rompendogli in testa un grosso mattone. Infine, pesto e sanguinante, Pain lascia il ring tra gli applausi nonostante la sconfitta, mentre Nightmare giace privo di sensi sul quadrato. (Durata – 14:03)


TDPW Queen of Destruction Triple Threat Match: Veronica Marshall (c) vs. Melissa Flash vs. Angel-AIl Match che vede in palio la corona di regina della distruzione della Total Destruction Pro Wrestling si rivela una vera e propria battaglia tra lottatrici esperte nell’uso di oggetti e nel far male a se stesse e agli altri. In un primo momento Melissa Flash approfitta dell’odio che intercorre tra Angel/Demonic-A e Veronica Marshall. Mentre le due si pestano a vicenda, la veterana malvagia cerca di risparmiare le forze, per poi intervenire mettendo a segno un Flash Forward (Air Raid Crush) su Demonic-A non appena questa sembra sul punto di essersi sbarazzata della Marshall a suon di Sword of Fire (Superkick). Ma Demonic-A riesce a uscire dal pin decisivo. Melissa Flash prova in ogni modo a vincere la contesa, sia soffermandosi sulla rossa, che sull’attuale Queen of Destruction, ma pur andando un altro paio di volte vicina al trionfo, entrambe le resistono. A questo punto Melissa ricorre a una sedia, ma Veronica Marshall la gela con un Death Ray (Superkick) facendola crollare a terra. La Flash esce dallo schienamento. Nelle fasi finali dell’incontro, estreammente accese, ognuna delle tre pare sul punto di prevalere, finchè con un Flash Back (Back-to-back Double Underhook Piledriver), Melissa non si libera definitivamente di Demonic-A, che rovina poi fuori dal ring. Alla fine le due veterane si giocano il tutto per tutto e nel momento cruciale Veronica Marshall atterra ancora la sua acerrima nemica con un secondo Death Ray. Dopo di che la Queen of Destruction ottiene il pin vincente al termine di un incontro strepitoso. Mentre Veronica festeggia, facendosi incoronare dal referee, vediamo Deminci-A rialzarsi, il volto sporco di sangue, e sorridere follemente in direzione della Marshall. Eccola impossessarsi di una sedia e quasi entrare nel ring, mentre la Mashall si mette sulla difensiva. Poi però Demonic-A scuote il capo, getta via la sedia e applaude ironicamente la Queen of Destruction, girando i tacchi e ritirandosi nello stage ridendo in modo inquietante. Subito dopo ecco che il tremendo Jaggernaut arriva fendendo la folla impaurita e tenta di aggredire Veronica, che si salva fuggendo, poi il mostro si gira e va a dare la caccia anche a Demonic-A, che se la dà a gambe nel backstage. (Durata – 17:38)


TDPW Rules Match: Michael Murphy vs. Fake PunisherIl match inizia con Murphy che riesce a far valere la sua forza e a portarsi in vantaggio su Fake Punisher. L'ex WFSS Tag Champ va vicino alla vittoria con una Spinning Powerslam, ma l'uomo misterioso evita il contro di tre. L'impostore riesce a riprendersi solo dopo aver colpito Michael mettendogli le dita negli occhi. Il mascherato sfrutta al massimo la sua scorrettezza per infierire sul rivale. Fake Punisher comincia a portare sul ring ed utilizzare vari oggetti, tenendo a bada tutti i rabbiosi tentativi di reazione di Murphy. L'impostore si comporta in maniera irriverente, sbeffeggiando ripetutamente l'avversario a gesti, a parole e con vari schiaffi e calcetti al volto del bostoniano. Fake Punisher invita più volte Murphy a colpirlo per poi riprendere di nuovo il controllo usando gli oggetti o ricorrendo a diverse scorrettezze. Con un moto d'orgoglio Murphy riesce a "rompere l'assedio" del rivale, connettendo le sue manovre più efficaci: Gorilla Press Slam, Spear e Knee Drop alla nuca a seguire. Michael chiama la Clutch of the Cursed (Camel Clutch), ma Fake Punisher ferma l'azione del rivale con un nuovo colpo basso. Ora è il mascherato che si prepara per una Chokeslam... ma Murphy lo ripaga con la stessa moneta e va con un Low Blow che fa piegare Punisher in due! Michael mette allora a segno la Final Punishment (Running Sitout Powerbomb) ed ottiene il conteggio di tre. A match concluso, il bostoniano si avvicina minaccioso all'impostore e si appresta a smascherarlo...

Spoiler:
Immagine

Michael strappa la maschera dal volto dell'uomo che, nonostante tutti si aspettassero almeno una seconda maschera, si rivela immediatamente essere Devil Antonius! Murphy lancia la maschera sul corpo esanime del capo dei Vendicatori, poi lascia il ring scuotendo la testa. Mentre Mike si trova sulla rampa, Antonius si rialza e ride in direzione del bostoniano allargando le braccia come a chiedere un abbraccio. Su queste immagini, si chiude il segmento. (Durata – 14:59)


TDPW Criminals Championship Extreme Ladder Match: Galen Doyc (c) vs. Takeshi MinamotoIncontro assolutamente ruvido e brutale questo che vede coinvolti il campione mascherato Galen Doyc e l’ex-detentore della cintura, l’attuale TDPW Death Champion, Takeshi Minamoto. La battaglia che vede la cintura appesa al centro del ring è senza esclusione di colpi, e le mosse a effetto non mancano, complice il largo uso di scale e il contorno vario di oggetti contundenti stile TDPW. A un certo punto Doyc sembra sul punto di vincere il match, dopo aver effettuato una devastante Haunting Circle su Minamoto su una scala, ma i danni ricevuti anche da lui non gli permettono di staccare la cintura in tempo, visto che Minamoto si riprende e lo tira giù, malmenandolo con un tubo di ferro. A un certo punto arriva la prima Akuma Ye (Boma Ye) dell’incontro, con Doyc spedito fuori dal ring dopo la finisher. Minamoto, divertito e sanguinante dalla schiena, sale pian piano la scala, dopo averla posizionata, ma all’ultimo viene buttato giù da Doyc, che la rovescia mandando il giapponese a rovinare contro le corde. Dopo di che arriva anche una strepitosa End of the Road (Swanton Bomb) dal paletto su un Minamoto adagiato sopra una scala chiusa. Il giapponese risente tantissimo della botta, dando il tempo a Galen di arrivare a un pelo dalla vittoria, ma sul più bello l’indomito Takeshi riesce a scalare la scala, dando il via a una violenta battaglia a suon di pugni e testate, che termina con i due che volano a terra. A questo punto ecco intervenire l’Atomic Club. Hiroshima e Nagasaki arrivano con la classica camminata radioattiva per dare una mano al loro capo, ma stavolta vengono fermati da un nugolo di uomini della security, che li ricacciano nel backstage usando bastoni elettrificati. Nel frattempo Minamoto travolge Doyc con un’altra Akuma Ye e tenta la scalata decisiva. All’ultimo istante, mentre il giapponese ha il gancio tra le mani, Galen gli leva letteralmente la scala da sotto, lasciando lo appesso. Poi sfrutta una scala posizionata all’angolo per colpirlo al volo con una spettacolare Air Way (Spear), distruggendolo a centro ring. Alla fine, un Doyc pesto e sanguinante riesce a salire con la scala fino alla cintura dopo aver imprigionato Minamoto alla base, riuscendo a staccarla in tempo, gettandosi giù un attimo prima che il TDPW Death Champion rovesciasse nuovamente la scala. Dopo la vittoria, Galen Doyc zoppiaca via tra il pubblico tenendo alta la cintura, mentre Takeshi Minamoto colpisce un referee con la Akuma Ye e getta le scale fuori dal ring, preso dalla furia per aver perso il match. (Durata – 21:40)


Necro Butcher’s House of Fun Match: The Atomic Club vs. NecroMondoA sorpresa il Main Event di questo special Violence for the People III è la finalissima che decreterà i First Contenders per i TDPW World Tag Team Championships difesi con successo da Alejandro del Rio e Mark Arvesti stasera. Shot che verrà incassata al prossimo PPV made in Phoenix, TDPW Countdown to Extinction ad agosto. Il match, vista la stipulazione scelta dai proprietari della Total Destruction Pro Wrestling, si rivela una vera e propria battaglia sanguinosa, con le armi di distruzione di massa, note come Atomic Club costrette a incassare e restituire colpi su colpi da quelli che sono i più grandi specialisti hardcore del panorama americano. Durante l’incontro vediamo usare di tutto, da attrezzi per giardinaggio a palle da bowling, bidoni per l’immondizia, cartelli, tubi di ferro, filo spinato, tubi al neon, pinzatrici, mazze da baseball, puntine, fino ai più comuni tavoli e sedie, e chi più ne ha più ne metta. A un certo punto Nagasaki scatena il suo potere nucleare scagliando Nick Mondo su un paio di tavoli con una N-Bomb (Gutwrench Powerbomb) dall’apron, levandolo di mezzo per un pò. Ma Necro Butcher poco dopo risponde su Hiroshima con una Necro Bomb (Sitout Double Underhook Powerbomb) su una lastra di vetro poggiata tra due sedie, inceppandone il meccanismo distruttivo. Lo scontro si focalizza tra Necro e Nagasaki sul ring, mentre Hiroshima e Mondo pian piano si riprendono e iniziano a malmenarsi in giro tra la folla in delirio. A un certo punto però compare improvvisamente Galen Doyc tra il pubblico, il quale rifila clamorosamente una Monster Eye (Superkick) a tradimento a Nick Mondo, facendolo volare dalle gradinate su una pila di casse posta molti e molti metri più in basso. Hiroshima così è libero di tornare a dare man forte a Nagasaki, in estrema difficoltà contro il proprietario della federazione. Mentre vediamo un mare di addetti alla sicurezza inseguire il losco Galen Doyc fin fuori dall’arena, sul ring ci ritroviamo nella fase decisiva, con Hiroshima e Nagasaki che riescono seppur con estrema difficoltà a contenere la furia di Necro Butcher, mettendo a segno infine una A-Bomb (Aided Superbomb) da diversi megatoni ai danni del boss della federazione sopra un mucchio di oggetti contundenti ammonticchiati per l’occasione. Alla fine i due ottengono il pin definitivo, riuscendo così nell’impresa di battere i capi della TDW con le loro armi, seppur in modo controverso, diventando i nuovi sfidanti dei campioni di coppia. E con l’Atomic Club che festeggia prendendo a calci Necro Butcher e poi si ritira non appena la security arriva in massa come al solito, termina qui Violence for the People III. Buona notte e buone botte! (Durata – 19:09)

Spoiler:
TDPW First Contender Tournament for the TDPW Tag Team Titles


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Quarter Final Round - TDPW Live in Phoenix House Show
06/13 - TDPW Rules Match: The Atomic Club defeats The Affliction
06/13 - TDPW Rules Match: Comedy & Tragedy defeats The Twisted Rune
06/20 - TDPW Rules Match: Violent Productions defeats The Pacific Waves
06/20 - TDPW Rules Match: NecroMondo defeats The Koslovic Brothers


ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Semifinals - TDPW Live in Phoenix House Show
06/27 - Death Match: The Atomic Club defeats Violent Productions
06/27 - Death Match: NecroMondo defeats Comedy & Tragedy


ImmagineImmagineImmagineImmagine

Final - TDPW Violence for the People III Special Event
07/04 - Necro Butcher’s House of Fun Match: The Atomic Club vs. NecroMondo





ImmagineImmagine

**New First Contenders for the TDPW Tag Team Titles**






And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 12/07/2016, 12:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


La nuova puntata di TDPW on Showtime si apre con un brevissimo filmato che riepiloga quanto accaduto la scorsa settimana durante lo Special Event della federazione, Violence for the People III, inoltre annuncia come preview per questa sera un First Contender Match per il TDPW Criminals Championship tra Barry Quinn e DJ Rev, oltre al grande annuncio su chi sarà il prossimo avversario di Takeshi Minamoto a TDPW Countdown to Extinction. Una volta terminata la visione ecco che si torna all’interno dell’arena. Fa il suo ingresso Max Pain, che una volta preso il microfono arringa la folla. Max è sconsolato per la sconfitta rimediata da Nightmare la settimana scorsa. L’Hall of Famer sente che in momenti come questo chiunque dopo dieci anni di TDPW e molti titoli vinti potrebbe perdere definitivamente la fiducia, accontentandosi di quanto raggiunto finora e magari ritirandosi in gloria. Tuttavia, lui non ama lasciare un lavoro in sospeso. E se ritiro dovrà essere, ciò avverrà solo dopo che avrà posto fine per sempre al Triangle of Terror. Pain chiama fuori la cricca di Nightmare, che non si fa attendere. Nightmare, Insidius e Oblivion calano verso il ring, dopo di che il primo si fa dare un microfono. Nightmare dice che ormai lo sanno tutti che Max Pain è un uomo finito, e non basta certo un mattone a fermare la marcia del Terrore. Questa sera aveva la possibilità di togliersi di torno senza essere distrutto ancora una volta. A questo punto, però, vista la sua cocciutaggine si sentono letteralmente costretti a ritirarlo con la forza, demolendolo puntata dopo puntata. Dopo di che i tre salgono su tre lati dell’apron e invadono il ring. Max Pain però è lesto a scivolare via dall’unico lato libero e prendere una sedia, con cui riesce a tenere a bada i tre nemici, stendendo prima Oblivion e poi Insidius. Dopo di che Max Pain si ritira sullo stage, puntando il dito su Nightmare fermo a centro ring, quando ecco che arriva Darkness e colpisce l’Hall of Famer con una violentissima Heart of Darkness (Heart Punch), e infine lo getta giù dallo stage su delle casse che si spaccano, lasciandolo esanime e insanguinato a terra, mentre il Triangle of Terror raggiunge lo stage e se la ride torreggiando su Max Pain dall’alto in basso. (Durata – 6:42)


TDPW Rules Match: The Magic O vs. Tommy Violent - Il primo incontro della serata vede Tommy Violent affrontare Magic O, il mago della TDPW. L’incontro parte subito con Magic O che si difende dagli attacchi violenti di Tommy, ancora piuttosto incacchiato per non essere riuscito a strappare una shot per i titoli di coppia dopo i fatti delle ultime settimane. Grazie ai sui tricks, Magic O riesce a ribaltare le sorti dell’incontro, arrivando a sfiorare la vittoria grazie a una Wizard of O (Reverse STO). Ma Tommy riesce a uscire dallo schienamento e pian piano a riprendere in mano le sorti dell’incontro, fino a chiuderlo a proprio favore dopo un Violent Party (Rock Bottom) su una sedia chiusa messa a terra. Dopo aver vinto, Tommy infierisce a colpi di sedia sul malcapitato Magic O, dopo di che se ne va via fino allo stage, dove vediamo sopraggiungere una nuova automobile NASCAR numerata 999 guidata da Stuntman Mike. Una volta che Violent è salito sul veicolo, i due se ne vanno via a marcia indietro sgassando fino ad alzare una nube di fumo che intossica i fan nelle vicinanze. (Durata – 8:17)


Ecco arrivato il momento dei TDPW World Tag Team Champions. Mark Arvesti e Alejandro Del Rio, reduci dai trionfi che hanno posto fine alle mire del Triangle of Terror sui titoli di coppia almeno per un bel po’, salgono sul ring e preso un mic a testa partono subito in quarta condannando il brutale assalto subito a inizio puntata da Max Pain. ADR e Arvesti promettono vendetta, ma vengono subito interrotti da Takeshi Minamoto, che fa la sua comparsa sullo stage. Il TDPW Death Champion parte subito dicendo che è stanco di vedere cariatidi in giro per la TDPW, specialmente gente sopravvalutata che lui ha già ampiamente battuto. Minamoto però prosegue dicendo che per fortuna lui dispone di due armi di distruzione di massa, che putacaso dalla scorsa settimana hanno un paio di obiettivi da ridurre in cenere radioattiva. Le armi di distruzione ovviamente sono l’Atomic Club, gli obiettivi sono i due vecchi sul ring, il giorno della detonazione è l’8 agosto, a TDPW Countdown to Extinction. Subito dopo ecco che i mortiferi Hiroshima e Nagasaki fendono la folla e balzano sul ring aggredendo Arvesti e Del Rio alle spalle. Scatta subito una rissa gigantesca tra i quattro tra l’esultanza del pubblico. Takeshi Minamoto se la gode, poi però deve fuggire per il solito arrivo della security, in tenuta antisommossa. Mentre Minamoto è bello che sparito, ADR e Arvesti riescono a stento a ritirarsi tra il pubblico. L’Atomic Club invece non ci sta e si ribella alla sicurezza, che è costretta a lanciare lacrimogeni contro i due mostruosi giapponesi per tenerli a bada mentre gli addetti si ritirano verso il backstage. (Durata – 7:09)


Risuona la theme di SilverLover. Il rubacuori della TDPW si presenta in armatura sullo stage, armato di un grosso fiasco di vino, che trangugia a grandi sorsi lungo la rampa. Una volta nel ring, l’ex-SilverBlood posa il fiasco e prende un microfono. SilverLover si lamenta per il truce e spregevole atto compiuto dal folle automa noto col nome di Jaggernaut. Quell’essere ha impedito a SilverLover di fidanzarsi con la bellissima Melissa Flash, tuttavia l’amore supera ogni divisione o barriera, e perciò l’ex-Reverend Silver chiama ancora sul ring la veterana della TDPW. Melissa Flash, dubbiosa, si presenta e sale sul ring, quando ecco che SilverLover si piega in ginocchio e le giura amore eterno con estrema difficoltà, visto che è ubriaco marcio. La Flash allora prende un microfono e dice a SilverLover che se davvero è innamorato di lei, allora deve dimostrarglielo lavando l’onta della settimana scorsa, ovvero sconfiggendo il mostro che voleva farle del male. Poi la veterana fa spallucce, mentre vediamo entrare il Dr. Marton Hood e il suo Jaggernaut, seguiti da un referee. (Durata – 3:13)


TDPW Rules Match: SilverLover vs. The Jaggernaut - L’incontro dura pochissimo. SilverLover, in un moto disperato, rompe il fiasco in testa al mostro, che per tutta risposta inizia a prenderlo a magliate, spaccando l’armatura dell’ex-SilverBlood e strappandogliela di dosso con cattiveria. Alla fine un SilverLover in mutande viene distrutto con un Gothic Experiment (Black Hole Slam) sopra i pezzi ammaccati dell’armatura e schienato con un piede dal Jaggernaut. Poi la creatura guidata dal perverso Dr. Hood scende dal ring e va a ribaltare il tavolo di commento, dove fino a un attimo prima si trova Melissa Flash. La veterana infatti si dà alla fuga per la seconda settimana consecutiva, inseguita a distanza dal mostro creato in laboratorio dal geniale scienziato del Twisted Rune. Una volta che tutti sono andati via, ecco che la security va a portare via dal ring i resti di SilverLover, non senza prenderlo a bastonate per vedere come sta. (Durata – 2:58)


Le immagini tornano con la Queen of Destruction, Veronica Marshall, sul ring. La veterana riepiloga quanto successo a Violence for the People III la settimana scorsa, show in cui ha difeso con successo la corona di regina della distruzione contro l’assalto di Melissa Flash, sua storica antagonista, e Angel/Demonic-A. Tuttavia quest’ultima la interrompe dopo poco presentandosi sullo stage. Demonic-A si complimenta con Veronica per la vittoria della settimana scorsa, aggiungendo però che lei non è stata affatto sconfitta, ma che anzi, ha lasciato che Melissa Flash fosse annichilita in modo da arrivare a ciò che tutti aspettano da mesi, ovvero un incontro in singolo tra la Marshall e lei, senza nessun’altra idiota a disturbare. Dopo di che Demonic-A sfida apertamente Veronica a un match risolutivo per TDPW Countdown to Extinction, con in palio la corona affilata che porta alla testa. La Marshall dopo alcuni secondi accetta, ma pone come condizione che se Demonic-A dovesse perdere, dovrà entrare in una clinica per curare il suo assurdo disordine mentale. A questo punto improvvisamente il viso deformato dalla follia della rossa, pronta a rifiutare, si addolcisce. E con tenera voce, Angel-A accetta la condizione posta dalla veterana, arrivando perfino ad augurarle la vittoria. Un attimo dopo il volto della ragazza torna rabbiosamente serioso, e dopo aver buttato via il microfono la ragazza, tornata a essere Demonic-A lascia lo stage imprecando, mentre una cupa e dubbiosa Veronica Marshall l’osserva dal ring. (Durata – 6:21)


Devil Antonius entra in scena, accolto da un boato del pubblico. L'ex Criminal si gode la calorosa accoglienza, poi si impossessa di un microfono e chiama fuori Michael Murphy. Il bostoniano risponde all'invito, ma proclama di non avere nulla da dire ad Antonius. Murphy non è interessato a sapere perché Antonius lo abbia perseguitato, vuole solo che il Ring Man sparisca dalla sua vita. Antonius sogghigna, dicendo che lui vuole solo il bene per Michael e che il suo scopo è farlo entrare nella sua grande famiglia, i Vendicatori. Il trattamento riservatogli era solo un rito di iniziazione per far tornare allo scoperto il vero Michael. Murphy risponde che non vuole avere nulla a che fare con una banda di criminali del genere e dice ad Antonius di accontentarsi del suo amichetto Sean Morgan. Antonius continua il suo sermone, cercando di convincere Murphy, ma immediatamente l'ex Punisher lo aggredisce con un Lariat e successivamente con la Final Punishment (Running Sitout Powerbomb). Michael si dirige verso il backstage, mentre Antonius, sul ring, riesce a strisciare verso il microfono. Il capo dei Vendicatori urla a Murphy che ormai è sulla strada per diventare uno di loro. Michael si ferma un istante, digrigna i denti, poi lascia la scena. (Durata – 7:35)


TDPW Criminals Championship First Contender Match: DJ Rev vs. Barry Quinn - E siamo al match fissato per ottenere lo sfidante al titolo detenuto da Galen Doyc per il prossimo PPV della TDPW, Countdown to Extinction. A sfidarsi Barry Quinn, vincitore del Monster’s Ball Match della scorsa settimana, e DJ Rev, uscito sconfitto ma non schienato nella contesa. Prima dell’inizio del match, Galen Doyc si presenta a bordo ring, prendendo posizione nei pressi del tavolo di commento. Come previsto, Barry Quinn si getta subito nel match a testa bassa, voglioso di fare a pezzi lo spregevole uomo mascherato. Per tutta risposta Rev non lesina colpi a tradimento e soprattutto l’uso di oggetti contundenti, cosa che manda ancor più in bestia il Ginger Warrior. A un certo punto Rev pare sul punto di capitolare, quando dopo l’ennesima scorrettezza, Quinn lo disarma a forza e lo solleva per il Sixty Second Suplex, concluso con DJ Rev gettato oltre il quadrato. Nonostante il volo pauroso, Rev esce dallo schienamento di un soffio una volta che Quin lo ributta sul ring. A questo punto il Ginger Warrior toglie di mezzo ogni oggetto contundente e poi va per chiudere con la BearClaw (Spinout Powerbomb), ma Rev ha un asso nella manica, e con un pezzo di ferro arrugginito lo ferisce a un braccio, poi lo atterra con un Low Blow e arriva sul punto di finirlo una volta connessa la Death Jam (Styles Clash). Ma Quinn resiste ed esce dallo schienamento. A questo punto DJ Rev inizia a infierire col pezzo di ferro sull’irlandese, ferendolo alla fronte e colpendolo ripetutamente mentre fa segno a Doyc che lui è il prossimo della lista. E’ a questo punto che spunta sullo stage Dethrone. L’MMA Fighter, che ha un conto in sospeso col folle DJ Rev, arriva fin sull’apron ring, distraendo il wrestler mascherato, che prova a ferirlo col pezzo di ferro, ricevendo in cambio un paio di pugni violentissimi al volto che lo stordiscono. Questo lo rende preda della riscossa di Barry Quinn, che lo abbranca e lo schianta a terra con la Bear Claw definitiva, ottenendo il pinfall. A questo punto, mentre Dethrone trascina fuori DJ Rev e lo malmena, vediamo Galen Doyc salire sul ring, andando faccia a faccia con Barry Quinn e alzando il titolo di fronte a lui. Per tutta risposta Quinn gli rifla un pugno, scatenando una rissa furibonda, che si risolve al solito con la fuga generale di tutti e quattro i wrestler non appena la security irrompe dallo stage. (Durata – 12:28)


Il Main Event della serata vede Takeshi Minamoto, campione massimo della TDPW salire sul ring in compagnia dei fidati Hiroshima e Nagasaki. Il TDPW Death Champion parte subito in quarta ricordando le ingiustizie subite la scorsa settimana, quando la famigerata security comandata da Necro Butcher ha impedito ai suoi amici di aiutarlo a rendere giustizia al Criminals Championship contro lo spregevole Galen Doyc, wrestler abituato a giocare sporco. Talmente sporco, che Minamoto non si meraviglia di come abbia ringraziato a modo suo i boss della federazione nel Main Event, facendo volare Nick Mondo giù dalle gradinate da un’altezza record. Detto ciò Minamoto propone di liquidare immediatamente Galen Doyc dalla federazione come punizione esemplare, oltre a togliergli il Criminals Championship e darlo a lui. Quanto a Barry Quinn, Minamoto dice che una nullità del genere non merita nemmeno di avere un match in TDPW, figuriamoci una shot titolata. E’ a questo punto che Necro Butcher si fa vivo sullo stage. Il boss della federazione, dopo aver rassicurato tutti sullo stato di salute di Nick Mondo, dice a Minamoto che dopo la sconfitta con Doyc, quella cintura non è più affar suo, mentre ora è tempo di parlare del TDPW Death Championship. Necro Butcher prima però fa vedere un filmato molto interessante sul titantron. Qui si vede, da una telecamera di servizio montata nel parcheggio della US Airways Center, uno stanco e zoppicante Galen Doyc arrivare poco dopo aver gettato Nick Mondo giù dalle balaustre ed essere sfuggito alla sicurezza. Dopo alcuni frame, un Doyc di spalle si toglie la maschera e apre la portiera di un furgone nero. Ma si gira un attimo, rivelando di essere nientemeno che Takeshi Minamoto in persona. Una volta che il filmato è finito, Necro Butcher fa un sorriso beffardo verso i giapponesi sul ring. Prima di tutto Necro dice che la shot dell’Atomic Club è confermata, dato che non vede l’ora che siano distrutti da Del Rio e Arvesti. Quanto a Minamoto, il suo giochetto non può restare impunito. A questo punto il capo della TDPW annuncia che ci saranno ben tre sanzioni per il campione in vista di Countdown to Extinction. E la prima sanzione è lo scoprire il suo prossimo avversario per il titolo, che lui e Nick Mondo hanno perentoriamente riassunto subito dopo i fatti della settimana scorsa. Dopo di che per lo sgomento di Takeshi Minamoto, ecco che entra tra l’esultanza generale Christian Jericho. Prima di andarsene, Necro saluta Minamoto, ricordandogli che tra una settimana scoprirà qual è la seconda sanzione che hanno in serbo per lui. E con le immagini di CJ osannato dai fan che sorride guardando verso il ring, mentre Minamoto non sapendo che pesci prendere inizia a pestare un cameraman assieme all’Atomic Club, termina qua un’altra radioattiva puntata. (Durata – 10:09)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 19/07/2016, 17:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


TDPW Rules Match: Mark Arvesti vs. Hiroshima - La puntata di questa settimana della TDPW si apre immediatamente con un match molto stuzzicante. Mark Arvesti, veterano e campione di coppia in carica, infatti dovrà affrontare Hiroshima, una delle armi di distruzione di massa a disposizione del TDPW Death Champion Takeshi Minamoto, nonché sfidante ai titoli di coppia assieme al compagno radioattivo Nagasaki. L’incontro vede Arvesti resistere inizialmente con grande difficoltà all’iniziativa nucleare di Hiroshima, che forte del possente fisico sembra immune alle contromosse del campione di coppia. Tuttavia col tempo il potenziale di Hiroshima inizia a decrescere mentre al contempo Mark riesce a giocare d’astuzia ed esperienza, arrivando più volte vicino alla vittoria. A un certo punto ecco arrivare la King’s Medal (Double Underhook Powerbomb). Sembra tutto finito, ma Hiroshima è indomabile ed esce dallo schienamento, stupendo Arvesti. A questo punto il campione riprova la finisher ma l’avversario sfruttando un tubo di ferro lo stordisce, dando il via alle fasi finali dell’incontro. Qui Nagasaki fa il suo ingresso per visionare la distruzione di Arvesti, ma dopo poco lui e l’accorrente ADR iniziano a picchiarsi violentemente sullo stage. Questo non sposta i piani distruttivi di Hiroshima, che picchia selvaggiamente un Mark sulla difensiva. Dopo una H-Bomb (Pop Up Powerbomb) da cui Arvesti esce di un soffio, il campione di coppia rovescia improvvisamente l’avversario in una Inside Cradle vicina all’apron. Ma ecco che da sotto al ring sbuca Takeshi Minamoto, che non visto dall’arbitro smuove la culla facendo finire Arvesti spalle a terra invece che Hiroshima. L’arbitro chiude così il conteggio dando la vittoria al membro dell’Atomic Club. La reazione di Mark per il furto non si fa aspettare, così Hiroshima è costretto a fuggire dal ring dopo essere stato preso a sediate, mentre ADR raggiunge Arvesti sul quadrato. Il segmento si chiude coi campioni di coppia vogliosi di vendetta e l’Atomic Club sullo stage insieme al loro capo che fanno segno che ormai i titoli di coppia sono loro. (Durata – 11:22)


Barry Quinn fa il suo ingresso sul ring. Il First Contender al TDPW Criminals Championship chiama sul ring il campione Galen Doyc. Questo compare come sempre tra il pubblico e poi raggiunge Quinn sul ring. Quest’ultimo si dice pronto a conquistare la prima cintura nella sua carriera in TDPW ma che però spera di arrivarci al termine di un grande match basato su uno spirito reciproco di correttezza. Doyc si dice d’accordo, solo che sarà Quinn a ritrovarsi con in mano un pugno di mosche, visto che lui non ha alcuna intenzione di predere il titolo dopo aver penato tantissimo per riuscire a strapparlo a quel miserabile di Takeshi Minamoto. I due si guardano a lungo, poi alla fine si stringono la mano tra i fischi del pubblico che vorrebbe invece vederli massacrarsi di botte. Improvvisamente però ecco arrivare alle loro spalle DJ Rev, armato di sedia. Il diabolico wrestler mascherato aggredisce entrambi, prendendoli a sediate, finchè non arriva Dethrone a fermarlo. Rev e Dethrone battagliano sul ring, finchè il DJ non viene letteralmente messo in mezzo anche da Doyc e Quinn, finendo per essere malmenato. A un certo punto Dethrone strattona via Doyc che stava pestando Rev. Galen per tutta risposta gli rifila una Haunting Circle (Twist of Fate). Con Rev che si ritira verso lo stage promettendo vendetta e Dethrone mezzo stordito che ruzzola fuori, Barry Quinn chiede spiegazioni a Doyc sul perché colpire il messicano. Per tutta risposta Galen rifila a Barry una Monster Eye (Superkick) e se ne va via tra il pubblico, dove alza il titolo prima di andarsene lasciando Quinn a imprecare sul ring tenendosi la mascella contusa. (Durata – 6:19)


Le immagini si spostano nel backstage. Qui vediamo Melissa Flash camminare in modo circospetto, dopo che per due volte il mostruoso Jaggernaut le ha dato la caccia. A un certo punto però parte una musica da discoteca e Tommy Violent si avvicina a lei effettuando il suo abituale moonwalk. La ragazza si ritrova così a subire le avances del discotecaro della Violent Productions, a cui presto si aggiunge Stuntman Mike, che la invita a farsi un giro in auto assieme a loro due. Quando ecco avanzare verso di loro nientemeno che SilverLover, in armatura da cavaliere, il mantello bianco sporco di macchie di vino. L’ex-SilverBlood ordina a Violent di lasciar stare la sua pulzella, dopo di che li sfida a duello, sguainando la sua spada a due mani “Divoratrice di anime sobrie”. Sfortunatamente SilverLover non è abbastanza sobrio per riuscire a camminare dritto davanti a sé, e finisce così con inciampare e cadere a terra. A questo punto Tommy Violent e Stuntman Mike procedono col prenderlo a calci, specie dopo aver scoperto che l’arma dell’ex-Reverend Silver è di plastica. In tutto questo Melissa Flash se ne va via alla chetichella, scatenando ulteriormente la furia della Violent Productions ai danni del povero SilverLover, che viene lasciato poi ad agonizzare per terra. Prima della pubblicità vediamo la terribile security della TDPW che si avvicina dopo aver sentito i rumori della rissa, puntando dritto su SilverLover con risultati che vi lasciamo solo immaginare. (Durata – 4:01)


TDPW Rules Intergender Match: Max Pain vs. Darkness - L’incontro vede Max Pain, veteran della federazione, affrontare la mostruosa Darkness per vendicare i fatti della settimana scorsa. Il match è duro e violento, con Darkness che non lesina colpi brutali in risposta all’aggressività di un Max per nulla reticente dal colpirla. La battaglia a un certo punto diventa sanguinosa, quando entrambi passano all’uso di oggetti contundenti. A un certo punto Darkness riesce ad atterrare Max Pain con la sua Heart of Darkness (Heart Punch) dopo che quest’ultimo ha fallito uno Splash sulla lottatrice sdraiata a forza su dei tavoli a suo di bastonate. Max tuttavia riesce a uscire per un soffio dallo schienamento. Darkness allora prova a demolirlo di sediate, ma Max nel momento cruciale dell’incontro l’acceca rompendole un tubo al neon direttamente in faccia, poi l’atterra e la chiude nella Feel the Pain (Crippler Crossface), riuscendo alla fine a farla cedere. A questo punto però arriva Nightmare. Max se ne avvede in tempo e stavolta anche il capo del Triangle of Terror viene ricacciato fuori dal ring. Tuttavia Darkness si riprende improvvisamente e rifila a Max un secondo Heart of Darkness, atterrandolo. A questo punto, mentre Nightmare e Darkness malmenano Max, ecco sbucare Lucy Fer. La lottatrice cresciuta a pane e ultraviolenza scaccia dal ring Nightmare e Darkness a colpi di mazza chiodata. Con l’arrivo di Insidius e Oblivion però lo squilibrio di forze torna netto, tuttavia Lucy e Max riescono in tempo a ritirarsi tra il pubblico, evitando di un soffio la mala parata, lasciando così il ring in mano ai frustrati membri del Triangle of Terror. (Durata – 10:54)


Vediamo ora Angel/Demonic-A fare il suo ingresso sul quadrato. Una volta preso un mic, la rossa denuncia la clausola vergognosa inserita da Veronica Marshall nel suo match di Countdown to Extinction. Demonic-A afferma che lei e la sua gemella Angel-A sono psicologicamente sane come pesci, esattamente come Kevin Manson, l’unico wrestler della TWC che entrambe stimano. Dopo di che Demonic-A chiama Veronica Marshall sul ring. Questa non si fa attendere ma per precauzione sale sul quadrato armata di sedia. La Queen of Destruction invita Demonic-A a smettere di coprirsi di ridicolo, prospettandole la possibilità di riuscire a guarire dopo una bella terapia all’Arkham Asylum di Gotham City. Quando ormai le cose stanno per precipitare, il ring si squarcia e sbuca fuori il tremendo Jaggernaut della Twisted Rune. Il mostro si dirige verso Demonic-A, che prova a colpirlo ripetutamente, non riuscendo nemmeno a scalfirlo. Allora la ragazza si rannicchia a un angolo e inizia a piagnucolare, tornando a essere Angel-A. Il Jaggernaut improvvisamente si ferma a osservarla, come se si fosse spento. A questo punto Veronica Marshall interviene rifilando una serie di sediate alla schiena e alla nuca del Jaggernaut, che si riattiva e l’abbranca, schiantandola a terra con un Gothic Experiment (Black Hole Slam). Dopo di che il Jaggernaut se ne va via verso lo stage, mentre Angel-A cerca di assicurarsi delle condizioni di Veronica Marshall, svenuta, e poi fuggendo via tra le lacrime, dispiaciuta per quanto successo. (Durata – 4:49)


Michael Murphy si presenta sul ring dichiarando di non voler avere più nulla a che fare con Antonius e la sua banda di criminali. Stasera è uscito per aprire un nuovo capitolo della sua carriera, sicuro che con un roster di qualità come quello TDPW non mancheranno le sfide per lui. Devil Antonius non sembra però d'accordo con le parole del bostoniano e compare sul Titantron. Il Ring Man sostiene che lui ha dettato le regole di questo gioco fin dall'inizio e decisamente non lascerà prendere la situazione in mano a Murphy proprio ora. Antonius parla di come Murphy stia svilendo la caratura e l'importanza di una potente associazione quale è quella dei Vendicatori. Michael sminuisce anche le capacità di alcuni importanti membri, come Sean Morgan, ma non può capire appieno come le cose nei Vendicatori funzionino veramente. Devil spiega come l'associazione ha bisogno di braccia armate come quelle dello spietato Morgan, ma necessita anche di persone dalle caratteristiche diverse, che sappiano conciliare la forza fisica con l'acutezza mentale. Michael tenta di interrompere Antonius urlandogli che a lui non interessa dei suoi identikit e di quanto essi possano corrispondere con Michael stesso. Il Ring Man riprende la parola dicendo che non ha intenzione di ascoltare le lamentele di Murphy. Il bostoniano era venuto per una sfida e lui ha smosso le cose per fornirgliene una molto interessante. Questa sfida avrà luogo subito.
Spoiler:
Immagine

Una vecchia conoscenza TWNA, introdotta ora da Antonius come Mister V, appare sullo stage, pronta a sfidare Murphy.
(Durata – 5:37)


TDPW Rules Match - Michael Murphy vs Mister V - Lotta molto fisica tra i due powerhouse, con Michael che sembra ottenere un piccolo vantaggio sfruttando una maggiore agilità. Il Vendicatore tiene testa sfruttando molto bene gli oggetti contundenti. Murphy va vicino alla vittoria connettendo con una Spear, ma Mister V resiste. Improvvisamente appaiono sulle tribune degli uomini, il simbolo dei Vendicatori stampati sulle magliette. Antonius compare di nuovo sul Titantron, dicendo che i suoi uomini si avvicineranno sempre di più al ring ed attaccheranno Michael se non riuscirà a battere Mister V prima del loro arrivo sul quadrato. La contesa si fa allora molto più feroce, con brawling frequenti e durissimi scambi di colpi. I Vendicatori scendono con studiata lentezza le gradinate, portandosi vicino alle barricate. Michael chiude Mister V nella Clutch of the Cursed (Camel Clutch), ma V si impadronisce di un kendo stick e riesce a colpire le braccia del bostoniano fino a fargli mollare la presa. I Vendicatori scavalacano le barricate con fare inquietante. Murphy riesce a schivare un poderoso Discus Lariat cercato da Mister V, poi lo atterra con una Powerslam per un conto di due, mentre i seguaci di Antonius sono sotto al ring. Michael colpisce allora Mister V con una serie violentissima di colpi di Kendo Stick, mirando soprattutto a nuca e collo. Proprio mentre i Vendicatori salgono sull'apron, Murphy mette a segno la decisiva Final Punishment (Running Sitout Powerbomb) su un mucchio di sedie chiuse, ottenendo il pin vincente. Antonius applaude dallo schermo, mentre i suoi adepti si ritirano. Devil apostrofa il boccheggiante Murphy, dicendo che un altro passo è stato fatto. Sulla risata di Antonius si chiude il segmento. (Durata – 12:17)


Il Main Event della serata vede il TDPW Death Champion Takeshi Minamoto fare il proprio ingresso sul ring assieme ai fidi Hiroshima e Nagasaki, noti come Atomic Club. Il campione del mondo sembra piuttosto scazzato e prende un mic per spiegare cosa non va. Dopo aver brevemente ricordato la strepitosa, legittima e soprattutto pulitissima vittoria di Hiroshima su Mark Arvesti di stasera, Minamoto afferma che questo non è riuscito a fargli sbollire la rabbia per il ritorno di quello spregevole pagliaccio di Christian Jericho. Takeshi afferma che c’è del marcio in questa federazione, che i boss della TDPW vogliono ridurre il roster ad automi impauriti dall’autorità. Lui però non ha paura di nulla e odia qualunque imposizione dei dirigenti. Se Necro Butcher vuole la guerra, che guerra sia, tanto nessuno a parte lui dispone di un arsenale nucleare che risponde al nome di Hiroshima e Nagasaki. Ma ecco comparire sul titantron proprio Necro Butcher, boss chiamato in causa da Minamoto. Necro replica seccamente dicendo a Minamoto che in TDPW nessuno può fare quello gli pare. Solo Akuma Fujihara poteva, e a buona ragione, visto che era il wrestler più pericoloso del mondo. Minamoto è solo un povero mentecatto che vive di luce riflessa per il titolo che porta alla vita. Ma a Countdown to Extinction anche questo dettaglio verrà cancellato, quando Christian Jericho tornerà campione mondiale. Minamoto risponde dicendo che lui ha già sconfitto Jericho, perciò non lo teme affatto. Al ché Necro replica che non l’ha mai affrontato in una tipologia di match rara e pericolosa anche per la TDPW. Dopo di che ecco che il GM annuncia la seconda delle tre punizioni riservate per Minamoto, ovvero la stipulazione del Main Event di Countdown to Extinction, che sarà un TDPW Rules Cage of Death Match. Poi lo schermo si spegne. Mentre il pubblico esulta per la stipulazione nota per essere la preferita di Necro Butcher e Nick Mondo quando c’è da dare una lezione alle mele marce della federazione di Phoenix, Minamoto scuote il capo, butta il microfono e ordina la rappresaglia nucleare all’Atomic Club. I due mostri scendono dal ring e iniziano a sfasciare tutto, dalle transenne ai tavoli di commento, provocando un fuggi fuggi generale tra le prime file. E con le immagini dell’Atomic Club che spacca tutto con Takeshi Minamoto che li incita, mentre dallo stage la security si organizza con scudi, manganelli, cani e lacrimogeni per cacciare via i tre giapponesi, termina qui un’altra puntata di TDPW on Showtime. (Durata – 10:55)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 26/07/2016, 9:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


TDPW Rules Match: Alejandro Del Rio vs. Nagasaki - Come la scorsa settimana, TDPW On Showtime si apre con un incontro ad alto tasso di radioattività, visto che il campione di coppia Alejandro Del Rio dovrà vedersela con l’imponente Nagasaki. L’incontro vede il veterano di TWNA e TDPW prendere subito il controllo delle operazioni lavorando di velocità ed esperienza. A un certo punto arriva perfino uno Stringer Requiem (RKO) out of nowhere, che mette in difficoltà il membro dell’Atomic Club. Nagasaki si salva per un soffio, finchè poi non riesce a colpire ripetutamente Del Rio con oggetti contundenti a una gamba, rallentandolo. L’inerzia del match cambia radicalmente e Nagasaki prende il sopravvento mettendo in estrema difficoltà il campione di coppia, che arriva quasi sul punto di capitolare dopo una potente N-Bomb (Gutwrench Powerbomb), ma stavolta a spuntare da sotto al ring è Mark Arvesti, che mette una gamba di Del Rio sulle corde, annullando il conteggio. Vediamo subito accorrere Hiroshima, infuriato e serioso. SI scatena così una rissa fuori dal ring tra Arvesti e l’altro membro dell’Atomic Club, mentre sul ring Nagasaki continua a combattere con ADR. A un certo punto Mark sembra avere la meglio su Hiroshima, atterrandolo sui gradoni d’acciaio con una King’s Medal (Double Underhook Powerbomb). Ma Arvesti non ha fatto i conti con Takeshi Minamoto, che sbuca tra il pubblico, balza sulle transenne e quasi lo decapita con un’Akuma Ye (Boma Ye) volante. Per Nagasaki arriva il momento per la N-Bomb definitiva, ma Del Rio reversa la mossa e con uno Stringer Fine (Superkick) manda il giapponese addosso a Minamoto che era appena salito sull’apron con una Kendo Stick. Subito dopo, approfittando della situazione precaria dell’uomo radioattivo, il furbo ex-membro dei Criminals lo atterra con un Roll Up e fa suo l’incontro, ritirandosi sullo stage assieme ad Arvesti. Nel ring intanto l’Atomic Club inizia a sfogarsi come suo solito, con Minamoto che promette vendetta contro i TDPW World Tag Team Champions. (Durata – 10:01)


Vediamo Michael Murphy arrivare nel parcheggio dell'arena. Un uomo gli si accosta, lasciando il bostoniano completamente stupito.

Spoiler:
Immagine

Il misterioso personaggio dice a Michael di non farsi manovrare e che lui ha già una sua strada. L'uomo ricorda a Murphy che lui è capace di pensare al di fuori degli schemi. Murphy china la testa e risponde che i Vendicatori non l'avranno, poi ringrazia l'uomo chiamandolo maestro. (Durata – 2:34)


Le immagini si spostano nello spogliatoio di Dethrone. Qui l’ex-MMA Artist si sta rilassando in attesa di menare le mani come al solito durante la serata, quando inaspettatamente si fa vivo DJ Rev. Il misterioso individuo mascherato, invece di aggredire Dethrone, gli dice che viene in pace. Rev propone al fighter un armistizio temporaneo, dicendogli chegli è venuta una bella idea vantaggiosa per entrambi. Di fronte all’evidente disinteresse di Dethrone, che vediamo prendere una sedia e avanzare minacciosamente, il mascherato afferma che se loro due invadessero lo spogliatoio di Barry Quinn e lo facessero fuori, Necro Butcher sarebbe poi costretto a mettere entrambi nell’incontro per il Criminals Championship. Alla fine Dethrone annuisce e segue DJ Rev per i corridoi fino al locker di Quinn. Rev poi dice a Dethrone di sfondare per primo. Per tutta risposta il fighter lo aggredisce e tra i due si scatena una tremenda rissa. Rev pare avere la meglio e dopo aver infamato ripetutamente il cocciuto Dethrone, prova a infortunarlo. Ma Barry Quinn apre la porta alle sue spalle, lo afferra e lo abbatte al suolo con la BearClaw (Spinout Powerbomb). Mentre Rev si contorce a terra vicino a Dethrone, ecco spuntare Galen Doyc. Il mascherato guarda la scena soddisfatto, poi va a fronteggiare Barry Quinn. Quest’ultimo scuote il capo, poi però si becca un colpo di cintura in faccia da Doyc, che lo colpisce a tradimento. Il mascherato subito dopo se ne va via di corsa, scorgendo in lontananza l’arrivo della security. Barry Quinn vista la mala parata trascina nello spogliatoio Dethrone, salvandolo dal pestaggio ebarricandosi all’interno, mentre DJ Rev è costretto a ritirarsi a gambe levate, imprecando, con gli addetti alla sicurezza che gli sguinzagliano dietro i dobermann. (Durata – 6:18)


Vediamo Melissa Flash salire sul ring e prendere un microfono. La veterana della TDPW si lamenta dicendo che trovarsi sotto le mire di quel pagliaccio di SilverLover rappresenta il momento più basso della sua carriera. Lei però ha una soluzione per uscire da questo impasse della sua carriera, ovvero eliminare fisicamente SilverLover. Per cui eccola sfidare a un match l’uomo più desiderato della federazione. Tuttavia non è SilverLover quello che si presenta, bensì Tommy Violent in compagnia di Stuntman Mike sulla loro automobile NASCAR n° 999. I due raggiungono la Flash e le dicono che una donna affascinante come lei non dovrebbe abbassarsi per sporcarsi le mani contro un essere inutile quale è SilverLover, perciò i due si offrono di finire il lavoro per lei. Una dobbiosa Melissa chiede ai due che vorrebbero in cambio, ma prima che Tommy risponda, risuona la theme di SilverLover. Il rubacuori della TDPW si presenta barcollando sullo stage in armatura e mantello bianco, ovviamente pieno di macchie di vino. SilverLover afferma di aver visto tutto chiaramente, ovvero che Melissa stava per rivelare il suo amore per lui ma che quei malefici Violent e Stuntman l’hanno interrotta sul più bello. SilverLover non può perdonare uno sgarbo del genere, perciò ha deciso di sfidare la Violent Production a singolar tenzone a Countdown to Extinction. Di fronte alle risate di Tommy e Mike, SilverLover accorre sul ring, ma scivola attraversando le corde, finendo per terra col mantello sulla testa e venendo così preso a calci dalla Violent Production e perfino da Melissa Flash. Infine la ragazza lascia il ring cupa in volto, mentre Tommy Violent annuncia che la sfida di SilverLover è accettata e poi riprende il pestaggio, prima di andare via assieme a Mike, lasciando SilverLover distrutto e ormai nel mondo dei sogni. (Durata – 4:32)


Andiamo nel backstage, dove Michael Murphy è circondato da un gruppetto di Vendicatori armati fino ai denti, tra cui riconosciamo anche Mister V. Compare anche Antonius, che dà due possibilità a Michael: entrare nei Vendicatori oppure cercare di trovare da solo una via di uscita, se ne è capace. Murphy scuote la testa e dice al Ring Man che non gli darà ancora la soddisfazione di stare al suo gioco, quindi si siede a terra, incrociando gambe e braccia. Antonius comanda allora ai suoi sgherri di attaccare l'inerme rivale. Dopo un pestaggio agghiacciante, Michael viene trascinato in un locker room dove viene ammanettato ad una panca. Mister V continua a dirigere la tortura, mentre Antonius chiede a più riprese a Michael di entrare nei Vendicatori, ottenendo solo dinieghi. Stremato dalla continua serie di colpi, Murphy continua comunque a rifiutare, ma alla fine sviene per il dolore. Antonius, stizzito, fa fermare i suoi uomini, poi proclama che ci sarà un cambio di programma per settimana prossima e che stavolta Michael non avrà via di uscita. (Durata - 7:49)


Vediamo salire sul ring Max Pain, accompagnato da Lucy Fer e Comedy & Tragedy. L’Hall of Famer dice che è arrivato il momento di dare una ripulita dalla feccia in TDPW, e che questa alleanza è nata al solo scopo di cominciare col levare di mezzo il Triangle of Terror, che ormai sono mesi che si macchiano di azioni ignobili e nefandezze. Dopo di che Max Pain aggiunge che stasera lui e Lucy Fer cominceranno col dare una bella lezione a un paio di membri del Triangle. Nightmare, Insidius, Oblivion e Darkness si presentano sullo stage. Di fronte alla sfida di Pain, ecco avanzare gli ex-campioni di coppia. Saranno loro a combattere stasera. (Durata – 1:51)


TDPW Rules tag Team Match: Max Pain & Lucy Fer vs. Insidius & Oblivion - L’incontro vede inizialmente Max Pain e Lucy Fer dare spettacolo e prendere il sopravvento passando subito all’uso di oggetti contundenti, nel cui uso sono tra i più versati in TDPW. Insidius e oblivion vanno in difficoltà, nonostante Nightamer e Darkness tentino a loro volta di rifornirli di armi allo stesso modo di quello che stanno facendo Comedy & Tragedy con i loro alleati. A un certo punto, mentre Max sta prendendo a sediate Oblivion, ecco che Lucy Fer riesce a ribaltare un tentativo di Insidia (Reverse Figur Four Leglock) e a connettere la sua Ex Inferis (Sleeper Hold) su Insidius. Il membro del Triangle of Terror è sul punto di cedere, quando Darkness irrompe sul ring attaccando Lucy. Scoppia così una gigantesca rissa tra gli otto wrestler, con Darkness che stende Lucy Fer con una poderosa Heart of Darkness (Heart Punch) per poi essere gettata fuori dal ring senza complimenti da Comedy dopo una Last Laugh (Pumphandle Slam). Tragedy prova a mettere nella Catharsis (Muta Lock) Insidius, ma Nightmare lo aggredisce con la sedia e lo getta fuori dal ring assieme al compagno Comedy. Nel frattempo Max Pain fa lo stesso con Oblivion, dpo averlo preso a bastonate. Nightmare e Max Pain iniziano così a combattere con oggetti contundenti, ma il capo del Triangle of Terror non si rende conto che Lucy Fer si è ripresa abbastanza per stendere Insidius con un colpo di matello alla fronte e chiuderlo nuovamente nella Ex Inferis, col referee che le assegna la vittoria per Knock Out. Nonostante il suono della campanella, la battaglia continua, costringendo la temibile security della TDPW a intervenire con gli idranti per disperdere gli otto wrestler facinorosi. (Durata – 10:15)


Vediamo Veronica Marshall aggirarsi nel backstage con in mano un piede di porco. A un certo punto eccola letteralmente sfondare la porta dello spogliatoio di Angel/Demonic-A. Qui la Queen of Destruction trova la ragazza impaurita che la osserva con gli occhi sbarrati. La Marshall, ancora infastidita per quanto successo nelle scorse settimane, dice palesemente alla rossa che l’unico modo di poter sopravvivere in una federazione folle come questa, dove ogni due per tre ti ritrovi a che fare con donne psicopatiche, scienziati pazzi e mostri creati in laboratorio, è quella di vendere cara la pelle e restituire colpo su colpo, dopo di che eccola avanzare minacciosamente brandendo l’arma contro la povera Angel-A che si rannicchia piagnucolando. Improvvisamente una delle pareti dello spogliatoio viene demolita da colpi violentissimi e il mostruoso Jaggernaut invade il locker. Veronica Marshall lo colpisce ripetutamente col piede di porco, ma il mostro alla fine glielo strappa di mano e lo piega come fosse plastica, prima di buttarlo via. A questo punto la veterana opta per una ritirata strategica, dandosela a gambe nei corridoi. Il mostruoso Jaggernaut si rivolge verso Angel-A e la prende per il collo, sollevandola, poi dopo qualche secondo la lascia andare e se ne va via scatenando un putiferio per i corridoi. La rossa pian piano si riprende, tossendo, le lacrime che le rigano gli occhi e un forte senso di smarrimento. Non appena scorge il malvagio Dr. Marton Hood che si affaccia dalla parete sfondata, Angel-A scappa via piangendo, col fondatore della Twisted Rune che la insegue ridendo. (Durata – 5:31)


TDPW Rules Match for the FWP World Tag Team Championship: Black N White vs Guardians Of Truth - Contesa annunciata poche ore fa su Twitter dal nuovo managment della FWP. I primi a entrare sono i Guardians Of Truth che ringraziano il nuovo managment per l'occasione e promettono di vincere e dedicare la vittoria all'ex-proprietaria della FWP, Rachel Fortuna. Il discorso viene interrotto dai Black N White, e dopo un dissing di Franklin Johnson il match ha inizio. Nelle fasi iniziali del match vediamo i campioni portarsi in vantaggio, ma un Eye Rake di Dixon su Johnson permette ai Guardians di prendere il sopravvento e di proseguire l'azione con frequenti tag che isolano FJ dal suo tag team partner. Tuttavia a un certo punto un Big Boot all'angolo andato a vuoto da parte di Maivia permette al rapper di dare il cambio al compagno che fa piazza pulita fino a schiantare Aleki Maivia con la Nigga Slam (Chokeslam). Terry ha la vittoria assicurata, ma una sediata di Franklin Dixon interrompe il pin costringendo Franklin Johnson ad intervenire scacciando l'omonimo dal ring per poi beccarsi una Spear da The Turtle, che dopo aver dato il cambio a The Phoenix asfalta Terry Brooklyn con una Turtle Shell (Sit-Out Powerbomb) seguita da una splendida Phoenix Splash di Franklin Dixon che schiena l'avversario consegnando la vittoria ed i FWP World Tag Team Championship ai Guardians Of Truth. I due festeggiano come matti questa vittoria sotto i fischi del pubblico mentre i Black N White li osservano amareggiati. I festeggiamenti dei Guardians Of Truth procedono anche con qualche gestaccio verso il pubblico, tipico dell'attitudine del gruppo. (Durata - 13:42)


Siamo arrivati al Main Event della serata. Che per la prima volta non si svolge sul ring, bensì nell’ufficio di Necro Butcher. Qui vediamo irrompere spaccando la porta l’Atomic Club in compagnia del TDPW Death Champion Takeshi Minamoto. Il giapponese vuole vedere il GM per dirgliene quattro. Solo che l’ufficio è desolatamente vuoto. Quando Minamoto è sul punto di dare l’ordine di atomizzare l’ambiente, uno schermo appeso alla parete si illumina. Ecco comparire il sorridente Necro Butcher, che vediamo seduto su una sdraio alle Hawaii intento a bere un White Russian. Necro saluta Minamoto, poi gli dice che ha fatto bene a venire nel suo ufficio, visto che così può dirgli quale sarà la terza e ultima delle punizioni previste per il suo comportamento scorretto in TDPW. Oltre a Christian Jericho, infatti, Minamoto dovrà difendere il titolo mondiale contro un secondo avversario all’interno della gabbia della morte. E quell’avversario altri non è che lo stesso Necro Butcher in persona, ovvero colui che ha inventato tale stipulazione. Di fronte alla furia di Minamoto, il Gm ridacchia, gli dà appuntamento alla settimana prossima per le firme dei contratti, saluta, e torna a bere il suo drink. Una volta che lo schermi si spenge, il campione del mondo lascia mano libera ai suoi sgherri. Hiroshima e Nagasaki sfasciano tutto con cattiveria, finchè ecco apparire nel corridoio gli addetti alla sicurezza della TDPW. I famigerati membri della security si avvicinano vestendo delle tute in amianto e con lunghi bastoni elettrificati, reti e lance, iniziano a pungolare e disturbare l’Atomic Club, che li fronteggia nel corridoio minacciosamente. Minamoto osserva la scena disgustato, poi decide di ritirarsi aprendo la porta dell’ufficio del convalescente Nick Mondo con circospezione. Qui però lo attende nientemeno che Christian Jericho, che lo stende con una I’m Frantic (Codebreaker) improvvisa e micidiale. Dopo di che CJ raccoglie il TDPW Death Championship e se lo porta via, lasciando Minamoto a terra a tenersi la mascella contusa, mentre in lontananza si sentono urla e inquietanti detonazioni col pavimento che trema. (Durata – 8:16)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 02/08/2016, 10:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


L’ultima puntata di TDPW on Showtime prima del PPV dell’estate, Countdown to Extinction, si apre nel backstage, dove troviamo i campioni di coppia, Mark Arvesti e Alejandro Del Rio, armati di tutto punto muoversi in direzione del locker room che ospita i temutissimi membri dell’Atomic Club. Arrivati a una porta d’acciaio con sopra il classico simbolo di alto pericolo di radioattività, i due controllano la presenza dei mostri orientali con un contatore geiger, che dà responso positivo. Mark e Alejandro si scambiano un cenno d’assenso, dopo di che aprono il portone e vi gettano dentro alcuni lacrimogeni prima di chiudere e sprangare l’unico accesso alla stanza. Dopo poco dall’interno si odono urla belluine e grida di rabbia. Arvesti e Del Rio tentano così di soffocare i mostri ma non hanno fatto i conti col potenziale distruttivo di Hiroshima e Nagasaki. Il secondo infatti inizia a demolire la parete che dà sul corridoio. Dopo un paio di assordanti esplosioni, Eccolo sfondare il muro. A questo punto Arvesti e Del Rio iniziano a manganellarlo come se non ci fosse un domani, difendendosi dai colpi micidiale dell’arma di distruzione di massa riparandosi con scudi antisommossa. Nagasaki ha la peggio, quando poi Hiroshima riesce a buttare giù la porta e a gettarsi nella mischia. Il bestione rifila alcuni pugni atomici ad Arvesti, dopo di che si occupa di Del Rio, che viene sopraffatto e caricato per la H-Bomb. Ma Mark torna alla carica e a suon di bastonate alla nuca riesce ad atterrare il mostro. Il pestaggio prosegue finchè i due giapponesi non sono a terra insanguinati. Dopo aver concluso la loro opera di distruzione, i veterani della TDPW se ne vanno, fieri di aver dimostrato che l’Atomic Club non è invulnerabile e pronti a dimostrarlo la prossima settimana anche sul ring. Le immagini sfumano tuttavia con il contatore geiger a terra che mostra un livello di radioattività che risale di botto alle stelle e con Hiroshima e Nagasaki che danno segni di vita aprendo gli occhi e lanciando sguardi deformati da una furia primordiale. (Durata – 5:31)


TDPW Rules Tag Team Match: Angel-A & Veronica Marshall vs. The Twisted Rune - Incontro assolutamente inedito e strano quello di questa sera che vede le due protagoniste del match per il titolo di Queen of Destruction che si terrà a Countdown to Extinction vedersela con il team che le sta perseguitando da settimane. L’incontro vede Veronica Marshall subito in difficoltà contro il mostruoso Jaggernaut. La veterana è costretta fin da subito a fare uso di oggetti contundenti per contenere gli attacchi del gigante creato in laboratorio dal Dr. Marton Hood. Angel-A non è un granché d’aiuto, visto che resta tutto il tempo impaurita e intimidita nell’angolo. Veronica Marshall si batte come una leonessa contro il Jaggernaut, che però pare subire i colpi di sedie, bastoni e chiavi inglesi come se nulla fosse. A un certo punto il mostro prende il sopravvento e comincia a malmenare la Queen of Destruction, riducendola a mal partito sotto gli abili comandi del malvagio Hood. A un certo punto, dopo aver evitato un tentativo di Gothic Experiment (Black Hole Slam), Veronica riesce a dare il tag ad Angel-A. La ragazza si fa timidamente avanti, ma il mostro resta immobile a osservarla. Angel-A prende coraggio e inizia a colpire a sediate il Jaggernaut, che per tutta risposta si ritira. Entra allora Marton Hood, che fa sul serio e va per aggredire Angel-A. La ragazza, disperata, va subito a dare il cambio a un’accigliata Veronica, che alla fine è costretta a dar battaglia allo scienziato pazzo. Lo scontro tra i due è alla pari. Dopo vari tentativi, Veronica Marshall inizia a colpire a suon di Death Ray (Superkick) il Dr. Hood, mandandolo al tappeto al sesto calcio. Lo schienamento decisivo viene però interrotto dal Jaggernaut che interviene animandosi tutto a un tratto, pestandola. Veronica, in estrema difficoltà, chiede aiuto ad Angel-A, ma questa si allontana in lacrime, parlando tra sè e sè. Finchè non corre via fino al backstage. L’incontro termina con un poderoso Gothic Expreriment su un tavolo ai danni della Queen of Destruction. Dopo di che la Twisted Rune se ne va via a dare la caccia a Angel-A. (Durata – 8:51)


Vediamo Devil Antonius uscire dall'ufficio di Necro Butcher con un sorriso a trecentosessanta gradi sul volto, scortato da Mister V e altri due Vendicatori, anch'essi apparentemente soddisfatti. Necro sembra invece essere felice di essersi liberato dei loschi figuri. (Durata – 0:39)


Ecco ora arrivare sul ring alla spicciolata Max Pain, Lucy Fer e lo scalcagnato duo formato da Comedy & Tragedy. I quattro wrestler arringano la folla dicendo che tra una settimana l’era del Triangle of Terro finirà una volta per tutte, dopo di che annunciano che il loro sodalizio da stasera ha un nome, ovvero Far West Outlaws. L’FWO nasce come ribellione a come stanno peggiorando le cose in TDPW, dove sono ormai pare lecito fare di tutto pur di ottenere un minimo di fama e riconoscimento nel panorama del wrestling hardcore. I quattro vogliono ricostruire un minimo di credibilità per la TDPW, e per farlo come prima cosa è necessario abbattere quella banda di patetici freak che risponde al nome di Triangle of Terror. Per tutta risposta ecco che sullo stage compaiono Nightmare, Insidius, Oblivion e Darkness. Nightmare replica alle parole di Max Pain dicendo che i loro sforzi sono inutili, e che il cambiamento sta per arrivare in TDPW. Sarà un cambiamento all’insegna del sangue e del dolore, e a Countdown to Extinction tutti vedranno rivelarsi il nuovo messia del wrestling hardcore mondiale. A cui tutti quanti dovranno inchinarsi. Max Pain interrompe il capo del Triangle of Terror dicendogli che tra una settimana quello che la gente vedrà sarà la fine di loro quattro. Dopo di che lancia una sfida definitiva per le due fazioni. Un match quattro contro quattro a eliminazione. Se il Triangle of Terror perderà, sarà costretto a sciogliersi. Nightmare pone allora la sua condizione. Se prevarranno i mostri, Max Pain si ritirerà una volta per tutte dal wrestling lottato, Lucy Fer dovrà entrare a far parte del Triangle of Terror come serva, mentre Comedy & Tragedy dovranno sciogliersi come Tag Team. I quattro sul ring ci riflettono a lungo, dopo di che accettano le condizioni di Nightmare. Il segmento termina con il Triangle of Terror che se ne torna nel backstage e i quattro membri dell’FWO che li osservano con sguardi di fuoco. (Durata – 6:44)


TDPW Rules Tag Team Match: DJ Rev & Dethrone vs. Galen Doyc & Barry Quinn - Sfida incrociata tra Quattro persone che si odiano tra loro per quanto successo ultimamente. L’incontro vede DJ Rev come al solito portare zizzania, troppo preso dal voler trovare un modo per ottenere una chance al TDPW Criminals Championship di Doyc. Dopo un grande inizio di incontro tra Quinn e Dethrone, che si sfidano a viso aperto con mosse di potenza e colpi puliti, ecco che Rev ruba il cambio al campione di arti marziali miste e parte subito giocando sporco contro Quinn, prendendolo a bastonate. Il mascherato va pure vicino alla vittoria, quando riesce a evitare di finire distrutto da una disperata BearClaw dell’insofferente Quinn e lo atterra con un colpo di mazza da baseball al cranio. Il suo tentativo di chiudere l’incontro con la Death Jam (Styles Clash), viene però interrotto da Galen Doyc, che non ci sta proprio a perdere contro quel vile di Rev. Alla fine il campione ottiene il cambio e comincia a malmenare Rev mettendo a segno tutto il suo repertorio. Arrivato alla End of the Road (Swanton Bomb), DJ Rev ha la forza di rotolare via e rubare il cambio a Dethrone, mettendosi poi in salvo. L’MMA Artist non fa una piega e inizia a demolire Galen Doyc con le sue arti marziali. Ogni qualvolta Galen inizia una controffensiva, Rev trova il modo di interromperlo giocando sporco. A un certo punto, un disperato Monster Eye (Superkick) dà a Galen la chance di dare il cambio a Barry Quinn, ma quest’ultimo se ne va via clamorosamente. Doyc così si ritrova a essere malmenato da DJ Rev e Dethrone, con questi che litigano tra loro mentre lo aggrediscono, senza lasciargli scampo. Quin risale fino alla rampa, poi si gira e osserva. Alla fine però scuote il capo, e in un moto di coscienza torna sul ring dove fa piazza pulita, gettando DJ Rev fuori dal ring dopo una Buckle Bomb. Alla fine la battaglia è tra Quinn e Dethrone. I due se le danno di santa ragione, ma non si accorgono del ritorno di DJ Rev, che come un avvoltoio schiena il campione con l’aiuto irregolare delle corde e vince sporco, senza che nessuno si accorga dell’irregolarità, a parte tutto il pubblico e la gente a casa ovviamente. Dj Rev se ne va via tronfio e soddisfatto per la vittoria, lasciando Dethrone e Quinn interdetti. L’MMA Artist tanto per cambiare scende dalring e insegue Rev per cercare di pestarlo, mentre Quinn va ad aiutare Doyc, ricevendo in cambio una Haunting Circle (Twist of Fate). Dopo di che un Doyc ferito prende la cintura e se ne va via tra il pubblico in delirio, mentre Quinn lo scruta a terra dal ring scuotendo il capo. (Durata – 11:15)


Si sente nell’arena il rombo di un motore, quando ecco spuntare la vettura NASCAR n°999 di Stuntman Mike. Il veicolo parcheggia ed escono lo stuntman assieme a Tommy Violent. Entrambi hanno con se dei mazzi di rose rosse. La Violent Productions sale sul ring, poi Tommy prende un microfono e chiama Melissa Flash. La veterana non si fa attendere e si presenta sullo stage. Una volta arrivata sul ring, Melissa accetta sospettosamente i fiori. Tommy Violent le dice che questo è solo un regalo innocente in vista del vero dono che le faranno tra una settimana, quando ridurranno a una larva quel mongolo di SilverLover. Improvvisamente risuonano delle trombe e SilverLover si fa avanti sullo stage, con la solita armatura ammaccata, mantello sudicio, fiasco del vino e microfono. L’ex-SilverBlood dice che l’amore per Dama Melissa e la furia per i tetri cavalieri neri Violent e Stuntman lo hanno spinto a farsi avanti. Il suo nome non è più SilverLover, bensì Arthur Silver. E come cavaliere si sente in dovere di salvare una fanciulla in pericolo. Di fronte alle risate dei tre sul ring, Arthur Silver si acciglia, e allora propone un premio per la singolar tenzone di Countdown to Extinction. Ovvero il vincitore della giostra avrà il piacere di fare una cena romantica con Dama Melissa. Per Tommy Violent e Stuntman Mike non ci sono problemi. Per Melissa Flash si, ma la foga di Arthur Silver e la mancanza di mic nel momento decisivo le impediscono di mandare tutti a quel paese. Arthur Silver esulta, dopo di che presenta il suo partner per l’imminente giostra. Ecco comparire The Magic O, ribattezzato per l’occasione da Silver come The Merlin O. I due si scambiano un cenno d’assenso, poi Arthur Silver sfodera la sua spada di plastica e partono all’assalto del ring. Mentre Merlin O balza subito addosso a Stuntman Mike, Silver viene tradito dal proprio tasso alcolico, e finisce ancora per impastrocchiarsi con le corde. Per Tommy Violent non è un problema impossessarsi del fiasco di vino e spaccarlo in testa a Merlin O, mettendolo fuori combattimento, dopo di che la Violent Productions procede col pestaggio di Silver come al solito. Una volta terminato il divertimento, Tommy e Mike si rivolgono a Melissa Flash, ma la ragazza se n’è andata da un pezzo, gettando via i fiori. I due, delusi, si sfogano ancora prendendo a pedate l’ormai ex-SilverLover, poi se ne vanno via con l’automobile di Mike, lasciando ancora una volta Silver nel mondo dei sogni, a questo giro in compagnia di Merlin O. (Durata – 5:43)


Michael Murphy arriva sul ring armato di microfono. Il bostoniano si rivolge ad Antonius e ai Vendicatori, proclamando che nonostante loro cerchino di spezzarlo, lui continua a piegarsi ed a tornare di nuovo in piedi. Michael dice che la sua volontà è salda e che quel gruppo di mafiosi non ha possibilità di reclutarlo. Tuttavia Murphy si dice stufo di dover fronteggiare gli assalti dei Vendicatori e sfida Antonius ad un Last Man Standing per Countdown to Extinction, asserendo che il Ring Man non riuscirà mai più a metterlo KO come settimana scorsa. Antonius fa il suo ingresso in scena, ancora accompagnato da Mister V e dagli altri due figuri. Devil accetta immediatamente la sfida, ma aggiunge che Necro Butcher è stato molto felice di dargli la possibilità di aggiungere una stipulazione particolare al loro match. Antonius continua dicendo che al bostoniano non piacerà di sicuro la sua proposta, ma dall'alto della sua magnanimità concederà a Michael di eliminare questa stipulazione, qualunque essa sia. Per farlo dovrà battere il trio di Vendicatori che lo accompagnano in un 3 on 1 Handicap Match, che avrà inizio ora. (Durata – 6:27)


TDPW Rules 3 on 1 Handicap Match: Vendicatori vs Michael Murphy - Murphy cerca strenuamente di combattere la superiorità numerica usando abbondantemente gli oggetti contundenti, ma deve soccombere al gioco di squadra dei tre Vendicatori. Mister V dirige le operazioni, comandando a bacchetta gli altri due, mentre Antonius se la ride a bordo ring. Michael riesce momentaneamente a ottenere un vantaggio e tenta di sfruttarlo colpendo Mister V con la Final Punishment (Running Sitout Powerbomb) , ma gli altri due riescono a bloccarlo. I tre procedono con un pestaggio finale, prima di chiudere il match con una Triple Powerbomb su un tavolo. Antonius si impossessa di un microfono e annuncia la sua stipulazione: se Murphy dovesse perdere sarà costretto ad entrare nei Vendicatori. (Durata – 7:55)


Siamo arrivati al Main Event della serata. Sul ring è sistemato il tavolo con tre sedie e i contratti. Via via entrano prima Necro Butcher, poi Christian Jericho, infine si fa avanti il TDPW Death Champion Takeshi Minamoto. Quest’ultimo è molto infelice, e parte subito in quarta denunciando il vile assalto di Arvesti e Del Rio ai danni dei suoi radioattivi amici dell’Atomic Club. Di fronte alla richiesta di una punizione immediata, Necro replica che ha riflettuto molto sul pericolo di un incontro tra il pubblico per i titoli da parte di quei due ceffi. Visto che non vuole che nessuno dei fan si faccia male, allora come stipulazione, l’incontro tra i campioni di coppia e l’Atomic Club sarà un Boiler Room Match. In questo modo i quattro saranno isolati e sotto controllo. Di fronte alle proteste di Minamoto, il GM fa spallucce e passa a parlare del loro match per il titolo. Qui viene però interrotto da Christian Jericho. L’ex-membro dei Criminals dice di non vedere l’ora di completare la vendetta contro Minamoto, dopo che questi lo ha costretto per mesi all’inattività. Dopo avergli dato del furfante infingardo, CJ promette che strapperà al campione l’unica cosa che lo rende interessante, ovvero la cintura, dopo di che si aspetta che Takeshi faccia la fine che merita, ovvero mettersi a lottare contro Silverman per qualche stupido obiettivo strampalato. Necro replica dicendo che apprezza le belle parole di Jericho, solo che sarà lui a vincere quel titolo mondiale, ridandogli così quel lustro ormai perso dopo un anno di regno inutile e dannoso di Minamoto. E chi meglio del proprietario nonchè pioniere e leggenda hardcore può risollevare il titolo che simboleggia uno stile di wrestling nel mondo intero? Necro e CJ si guardano scambiandosi sguardi di sfida, poi entrambi firmano il contratto per il Cage of Death Match. A questo punto Minamoto si scoccia, e dopo aver fatto notare che anche lui è presente sul ring, replica dicendo che Jericho non ha ancora finito di scontare ciò che si merita per averlo sputtanato in mondovisione con la falsa storia riguardante Akuma Fujihara, quanto a Necro, il campione promette che presto lo manderà a fare compagnia a Nick Mondo in ospedale, di modo che la federazione sarà gestita finalmente da qualcuno con un pò più di sale nella zucca. Magari egli stesso, visto che tra tutti i wrestler della TDPW senza dubbio è il più forte e importante. Poi Minamoto firma il contratto. Un attimo dopo CJ e Necro rovesciano il tavolo e cominciano a pestare insieme il giapponese, che però ruzzola fuori dal ring fortuitamente. Pur privo della protezione dell’Atomic Club, Takeshi ha la forza di darsela a gambe fino allo stage, dove osserva malamente Jericho e Necro. La puntata si chiude con gli scambi di sguardi tra i tre partecipanti al match di cartello del prossimo PPV targato TDPW. Appuntamento tra una settimana a Countdown to Extinction, amici ascoltatori. Mi raccomando, non mancate. (Durata – 12:40)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

MessaggioInviato: 05/08/2016, 14:56 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine

Le immagini ci conducono all'interno del Radio City Music Hall, uno dei teatri newyorchesi più noti al mondo. La sala è gremita, notiamo tanti giornalisti, appositamente armati di taccuino, macchina fotografica e, talvolta, telecamera, nonché numerosissime persone comuni, che scalpitano sulle seggiole, gli occhi diritti sul palco, dove qua e là vediamo correre alcuni tecnici, che ora hanno appena sistemato al centro un'elegante postazione munita di microfono. Fra le pareti della sala c'è un rumoroso chiacchiericcio, in molti trascorrono l'attesa discutendo col proprio collega o vicino, esprimendo dubbi, stupore...

??: Señores y señores, silencio, por favor...

Immagine

D'un tratto cala il silenzio all'interno della sala, gli occhi di tutti i presenti sono ora fissi su un angolo del palco, da dove vediamo sbucare un uomo dai buffi baffi grigi e dal naso sensualmente pronunciato, col capo coperto dal pànama; l'uomo, che indossa una variopinta camicia sbottonata fino al petto e nella mano destra tiene un cavo elettrico, osserva gli invitati con occhi spauriti.

??: Hola y bienvenidos a la conferencia de prensa; la nueva empresa de lucha libre se disocia de lo que se oye y le recuerda que los personajes se parecen, son ficticios, no pertenecen a la realidad...

Gli spettatori si scambiano sguardi interrogativi, parlottando un po' fra di loro. D'un tratto l'anziano signore dal fastidioso accento messicano s'interrompe, sentiamo alcuni passi, un volto a noi noto arriva nei pressi della postazione situata al centro del palco, si schiarisce la voce...

Immagine

Mike Cole si aggiusta ora la cravatta, poi la camicia, dunque si volta alla propria destra, trovandosi gli occhi dell'anziano signore puntati su di lui. Segue un lungo silenzio, Mike Cole si schiarisce la voce una seconda volta, a questa punto il messicano, improvvisamente divenuto rosso in volto, si gira di scatto e si allontana, uscendo di scena.

MC: Gentili signore e signori, giornalisti, fan, benvenuti a questa straordinaria conferenza stampa! Per annunciare il nostro presidente, è con grande onore e piacere che vi presento la vicepresidente della TrumanCorp, Linda Heath!

Immagine

Una donna, dal fisico esile e dai capelli biondi, fa il suo ingresso sul palco, il volto irraggiato da un sorriso a trecentosessanta gradi. Mike Cole sbuffa e invita funestamente il pubblico ad applaudire, ecco dunque che gli spettatori riunitisi presso il Radio City Music Hall di New York, cominciano timidamente e poco convintamente ad applaudire. Linda Heath, giunta alla postazione, finge di asciugarsi le lacrime mentre ringrazia il pubblico per la "calorosa" accoglienza appoggiandosi più volte la mano destra sul lato sinistro del petto. Dopo aver abbracciato e congedato Mike Cole, la sorridente signore di mezza età elegantemente vestita prende la parola.

LH: Grazie, dal più profondo del mio cuore, vi ringrazio. Mi chiamo Linda Heath e sono il vicepresidente esecutivo della TrumanCorpo; sono sicura che avremo l'opportunità di conoscerci meglio e di diventare presto buoni amici.

Gli spettatori si scambiano reciproci sguardi confusi, rumoreggiando...

LH: Silenzio... per cortesia.

Torna il silenzio all'interno della sala, permane il sorriso di Linda Heath, da cui fuoriesce ora un versetto, a quanto pare una risatina.

LH: Grazie, carissimi. Ora, ho il piacere di presentarvi un uomo che i malvagi chiamano maschilista, ma che in realtà adora le donne, tutte, anche quelle more; un uomo che i comunisti chiamano capitalista, ma che in realtà è un benefattore di capitali; un uomo che i pacifisti chiamano guerrafondaio, ma che in realtà porta ordine là dove vige il caos; un uomo che gli ingiusti chiamano razzista, ma che in realtà è ha fatto affari in tutto il mondo, anche in Messico, persino in Cina; carissimi, vi presente il mio capo, ma soprattutto il mio amico... Matthew J. Truman!!

Linda Heath, sorridente, al solito, si volta all'indietro, numerosissimi sono gli applausi che si sollevano all'interno della stanza, sentiamo urla, strepiti, fischi, volano persino coriandoli, qualcuno ha uno svenimento e s'accascia fra l'indifferenza dei presenti...

Immagine

... ATTENZIONE!! LE LUCI SI SPENGONO!! Un cortocircuito?! Un attacco dell'ISIS?! Si levano delle urla, sentiamo alcune persone cominciare a correre...



Immagine

Un fascio di luce d'un tratto investe la sala! Fra le note di "We are the Champions", ecco spuntare in mezzo a quello stordente fascio di luce una sagoma, che vediamo ora farsi sempre più vicina... ancora più vicina... Gli spettatori riconoscono il famigerato ciuffo brizzolato, sentiamo applausi...

Immagine

Le luci tornano ad illuminare il Radio City Music Hall di New York, al centro del palco troviamo un sorridente Matthew J. Truman, che applaude e ringrazia per la calorosissima accoglienza che i fan gli stanno riservando, mentre i flash delle macchine fotografiche lo investono. Il magnate raggiunge Linda Heath, il sorriso della donna affatto scomparso, la abbraccia, la bacia su entrambe le guance, dunque, mentre la donna saluta i fan stranamente sorridente e poi esce di scena, Matthew J. Truman si sistema dinnanzi alla postazione.

MJT: Grazie, grazie.

Applausi.

MJT: Grazie, grazie.

Applausi. Ancora applausi.

MJT: Siamo grandi, oh sì, siamo grandi.

Applausi. Il magnate chiede ora silenzio e, una volta faticosamente ottenuto, comincia a parlare.

MJT: Virgil Brown, Jr...

Fischi di disapprovazione. Truman annuisce, sconsolato.

MJT: Virgil Brown, Jr. e Philips Brian...

Altri fischi.

MJT: Virgil Brown, Jr. e Philips Brian mi hanno cacciato... Ma io sono tornato, più forte, più grande di prima!!

Scroscianti applausi.

MJT: Io ho provato a salvare la TWC dalla deriva del "politicamente corretto", avevo detto la verità, che era arrivato il momento di interrompere i rapporti coi paesi esteri, per questo i cinesi hanno chiamato il nostro presidente non eletto dal popolo, il quale ha chiamato il presidente della TWC non eletto dal popolo, il quale ha chiamato il general manager di Friday Night Indoor War non eletto dal popolo, il quale ha cacciato me!

Fischi. Ancora più fischi.

MJT: I colleghi del Consiglio d'Amministrazione erano in lacrime, tutti, tranne quella scrofa di Virginia, lei e le sue "risorse"; anche gli atleti erano scossi, alcuni così disperati che hanno pensato di abbandonare la TWC e, infatti, qualcuno se n'è realmente andato. In un anno e mezzo di onorata carriera, mi sono sacrificato, ho speso miliardi e miliardi di dollari americani perché la TWC diventasse grande, forte... Ricco sono entrato, ne esco povero.

Cala il silenzio. Alcuni si soffiano il naso, gli occhi lucidi.

MJT: Da uomo del fare e, soprattutto, da filantropo, ero già pronto a viaggiare per il mondo, costruire ospedali per bambini malati in Africa e nel Congo, dare una casa agli orfani, nutrire gli affamati messicani, curare i brasiliani, poi, però, ricevute le struggenti suppliche da innumerevoli esperti di pro wrestling allarmati dalla crisi in cui si trova il movimento, ho deciso di compiere il "gran sacrificio" e sono tornato!

Applausi, urla, lacrime di commozione. Il magnate alza lo sguardo al cielo, l'espressione seria. Poi rivolge uno sguardo direttamente verso la telecamera.

MJT: Talenti disoccupati, amici americani disgustati dalla TWC e dal wrestling, io sono la vostra voce!!

Grida entusiastiche si sollevano all'interno della sala.

MJT: Annuncio, qui, ora, la nascita della New Wrestling Corporation!

Spoiler:
TITANTRON ha scritto:
Immagine

Gli applausi e la gioia del pubblico sono incontenibili, tant'è che la voce del magnate fatica a prevaricarli.

MJT: Ve lo prometto, noi non moriremo giapponesi; ve lo prometto, noi non moriremo politicamente corretti; ve lo prometto, noi, il popolo, renderemo il wrestling ancora grande, ed io sarò il più grande presidente che Dio abbia mai creato! Vi ringrazio, ci vediamo il prossimo autunno, che Dio benedica l'America e tutti voi, grazie!

Fra gli applausi di tutto il pubblico, dal soffitto cadono coriandoli e palloncini colorati di rosso e blu, mentre sul palco Matthew J. Truman saluta la folla adorante, tutti sono in piedi, tutti applaudono, tutti gridano, tutti piangono... Da oggi il mondo non più lo stesso.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 08/08/2016, 22:02 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
TDPW Countdown to Extinction – Tonight PPV Card Preview

Spoiler:
--The Outlaws fight The Terror--

**TDPW Rules Four-on-Four Elimination Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Far West Outlaws vs. Triangle of Terror

(If Far West Outlaws lose the match, Max Pain must retire, Comedy & Tragedy must split as a team and Lucy Fer must join Triangle of Terror)




--Drunk Knights and Violent People--

**TDPW Rules Tag Team Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Sir Arthur Silver & The Merlin O vs. Violent Productions

(The winners of this match will have a romantic dinner with Melissa Flash)




--The Masked Mistery against The Fighter--

**TDPW Rules Match**

ImmagineImmagine

DJ Rev vs. Dethrone




--The Punisher and The Devil--

**Extreme Last Man Standing Match**

ImmagineImmagine

Michael Murphy vs. Devil Antonius

(If Michael Murphy loses, he must join Devil Antonius' Avengers)




--The Queen and The Mad Princess--

**TDPW Queen of Destruction Match**

ImmagineImmagine

Veronica Marshall (c) vs. Angel-A




--An Underground Atomic War--

**TDPW World Tag Team Championship Boiler Room Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Mark Arvesti & Alejandro Del Rio (c) vs. The Atomic Club




--The Unpredictable Champion against The Irish Warrior--

**TDPW Criminals Championship Match**

ImmagineImmagine

Galen Doyc (c) vs. Barry Quinn




--Three Men in a Deadly Cell--

**TDPW Death Championship Triple Threat Extreme Cage of Death Match**

ImmagineImmagineImmagine

Takeshi Minamoto (c) vs. Necro Butcher vs. Christian Jericho






And much more...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 10/08/2016, 10:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine




TDPW Countdown to Extinction si apre con un video di preview che ci ricorda quali saranno i grandi incontri di stasera. Spiccano tra tutti gli incontri titolati che vedranno i TDPW Tag Team Champions, Mark Arvesti e Alejandro Del Rio, difendere le cinture conquistate a Take No Prisoners contro l’assalto del team più radioattivo del business, l’Atomic Club; la Queen of Destruction, Veronica Marshall sarà impegnata ancora una volta contro un’Angel-A divisa tra bene e male; il TDPW Criminals Champion, Galen Doyc, sarà impegnato in una durissima prova contro il neoacquisto Barry Quinn. E inoltre, il misterioso DJ Rev se la vedrà una volta per tutte con il violento fighter Dethrone; i Far West Outlaws saranno obbligati alla vittoria contro il Triangle of Terror per non soccombere definitivamente e cadere nell’oscurità; il cavaliere alcolizzato Arthur Silver e il mago di corte The Merlin O, combatteranno la temibile Violent Productions per l’onore di una cena con la veterana Melissa Flash; ma soprattutto il Punisher Michael Murphy è arrivato all’ora della verità contro Devil Antonius e i suoi Vendicatori. Infine, nel Main Event della serata, il TDPW Death Champion, Takeshi Minamoto, scenderà all’interno dell’Extreme Cage of Death, dove difenderà il suo regno quasi da record contro l’assalto del suo nemico storico Christian Jericho e del vendicativo GM Necro Butcher. Ma ora allacciate le cinture e copritevi bene dagli schizzi di sangue, perché si parte! (Durata – 2:47)



**TDPW Rules Four-on-Four Elimination Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Far West Outlaws vs. Triangle of Terror

(If Far West Outlaws lose the match, Max Pain must retire, Comedy & Tragedy must split as a team and Lucy Fer must join Triangle of Terror)

Il primo incontro del PPV vede il temibile Triangle of Terror vedersela con la fazione capitanata dall’Hall of Famer Max Pain in un incontro che i Far West Outlaws non possono permettersi assolutamente di perdere. Come prevedibile il match è una vera e propria guerra, con tutti gli otto partecipanti che se le danno di santa ragione non solo nel ring, ma anche spesso attorno al quadrato ogni qualvolta i wrestler legali finiscono fuori. La prima eliminazione, a sorpresa, vede Comedy eliminato in modo irregolare da Insidius con l’aiuto delle corde dopo che Nightmare aveva stoppato una Last Laugh (Pumphandle Slam) decisiva. Mentre Tragedy scoppia a piangere per l’amico, Max Pain e Lucy Fer sono costretti a difendersi in chiara inferiorità numerica. Quando la ragazza subisce una terrificante Apocaliptica (Choke Slam) da Oblivion, con Max Pain che viene pestato fuori dal ring da Nightmare e Darkness, ecco che Tragedy si fa coraggio e si getta in mezzo alla mischia, salvando Lucy Fer dall’eliminazione. Dopo aver ottenuto il cambio, Tragedy massacra l’accorrente Insidius a colpi di bastone, dopo di che rifila una Cutter a Oblivion e lo chiude nella Catharsis (Muta Lock). Tuttavia prima che l’avversario ceda, Nightmare salva la situazione afferrando Tragedy e distruggendolo con un Incubus (Vertical Suplex Powerslam) su una sedia aperta. Subito dopo Oblivion striscia sull’avversario e ottiene il conteggio di tre. Rimasti solo in due, Lucy Fer e Max Pain stringono i denti e si difendono dalla marea nemica sfruttando tutte le proprie risorse di hardcore wrestler. A un certo punto Insidius viene chiuso da Pain nella Feel the Pain (Crossface). Darkness, Nightmare e Oblivion tentano di interrompere il conteggio, ma una scatenata Lucy Fer riesce a tenerli a bada rompendo sedie, tubi al neon e lastre di vetro sugli avversari. Una volta che Insidius è stato eliminato, è la volta di Darkness di finire in difficoltà, chiusa nell’Ex Inferis (Sleeper Hold) da Lucy Fer. Nightmare e Oblivion hanno il loro bel da fare contro Max Pain, ma a sorpresa Insidius torna sul ring e colpisce Lucy, liberando la mostruosa compagna di team. Dopo questa scorrettezza il match diventa per alcuni secondi una bolgia, perché Comedy & tragedy non ci stanno, e dopo aver spazzato via Insidius, Comedy riesce ad atterrare Oblivion con la Last Laugh, dando così a Lucy Fer la chance di schienare il temibile avversario. Una volta tornati in parità, i due team si abbandonano a scambi di scorrettezze e botte a tradimento, visto che nessuno degli eliminati ha intenzione di lasciare l’area del ring. Ecco però arrivare in massa la temibile security dei boss Necro Butcher e Nick Mondo. Mentre Comedy & Tragedy fanno perdere le proprie tracce tra i fan, Insidius e Oblivion vengono catturati tramite reti, lacci e bastoni elettrificati, finendo per essere portati via a forza. L’ultima fase dell’incontro vede Nightmare e Darkness in grande difficoltà contro Max Pain e Lucy Fer. Quando l’eliminazione del leader del Triangle of Terror sembra ormai cosa fatta, Darkness sorprende Pain con una Heart of Darkness (Heart Punch), seguita da una seconda su Lucy Fer. A questo punto Nightmare schiena ed elimina incredibilmente Max, che lascia Lucy da sola con la sua carriera in bilico e la libertà della ragazza in palio contro due mostri. Max Pain Però prima di andarsene riesce a spaccare una bottiglia in testa a Darkness, che finisce KO. Mentre Max lascia il ring scortato dalla security, Lucy Fer riesce a liberarsi di Nightmare facendolo cadere giù dal ring in mezzo a un tavolo irto di filo spinato, poi evita un’Heart of Darkness ed elimina la mostruosa avversaria colpendola ripetutamente al capo con un tubo di ferro, fino a farla svenire. La fase finale del match vede Lucy resistere stoicamente agli attacchi di Nightmare, che la sballotta per il ring colpendola con vari oggetti contundenti. La ragazza, sporca di sangue, evita però di finire su un mare di puntine via Incubus, poi riesce a stendere l’avversario con una serie di calci al corpo e colpi violenti portati con un tirapugni. Infine, stacca un pezzo di fil di ferro e lo usa per strozzare Nightmare a terra, prima di passare alla Ex Inferis. Il mostro tenta di reagire, prima dimenandosi, poi sempre più debolmente, finchè non si muove più e l’arbitro pone termine all’incontro a favore dei Far West Outlaws, che riescono ad avere così la meglio sul Triangle of Terror al termine di un incontro mostruoso. (Durata – 21:15)



**TDPW Rules Match**

ImmagineImmagine

DJ Rev vs. Dethrone

L’incontro tra il misterioso DJ Rev e Dethrone si trasforma subito in una rissa da strada, non appena il fighter aggredisce Rev schiantandolo addosso alla sua console remix durante l’entrata. I due proseguono a pestarsi fino al ring, con Dethrone che riempie di pugni e calci l’avversario senza mai dargli tregua. DJ Rev ha il suo bel da fare poi per salvare incolumità e incontro di fronte ai numerosi tentativi dell’avversario di chiuderlo in una delle sue micidiali mosse di sottomissione. Alla fine Rev ricorre al gioco sporco, colpendo Dethrone con un Low Blow. Ma il fighter esce all’ultimo dal conteggio via Roll Up, poi si rialza come niente fosse, in quanto dotato di una conchiglia protettiva in previsione di eventuali mosse del genere. Il pestaggio di DJ Rev continua inesorabile, con Dethrone che dopo averlo chiuso in una Rear Naked Choke prova a smascherarlo mentre lo strozza. Disperato, il wrestler mascherato arriva a mordere al braccio Dethrone, che per tutta risposta gli rompe il naso con un pugno. Alla fine Rev sputa del sangue in faccia al fighter, accecandolo e stendendolo con una Death Jam (Styles Clash). Poi il mascherato sfoga la sua rabbia sull’avversario spaccandogli addosso una sedia. Ma Dethrone non ci sta e dopo aver rifilato una serie di ginocchiate al corpo di Rev, lo infortuna nuovamente con una testata dritta in faccia. Alla fine DJ Rev, la maschera a brandelli e il sangue che cola sul corpo, riesce a evitare un Superkick mortifero e a infilare due dita negli occhi di Dethrone, stendendolo poi con una seconda Death Jam sulla sedia rotta. Al secondo kickout di Dethrone, Rev perde il controllo, e dopo aver colpito a più non posso l’avversario, lo atterra con una terza Death Jam sulle puntine, riuscendo alla fine a spuntarla. Dopo il match, DJ Rev, ferito seriamente, barcolla via dal ring minacciando tutto e tutti, mentre Dethrone, frustrato per la sconfitta, rifila una Arm Triangle Choke all’arbitro del match, finchè non interviene la sicurezza a salvare il referee col braccio quasi disarticolato. (Durata – 16:01)



Le immagini mostrano alcune celle poste nei sotterranei della US Airways Center di Phoenix. All’interno vediamo confinati i quattro membri del Trinalge of Terror, guardati a vista da pericolosi addetti alla sicurezza in passamontagna. Vediamo poi fare capolino Necro Butcher. Il GM guarda male Insidius, Nightmare, Oblivion e Darkness, poi dice loro che dopo quanto accaduto stasera un paio di settimane di cella a pane e acqua non gli faranno male. Di fronte alle ovvie proteste, Necro risponde dicendo che la democrazia americana si ferma alle porte di questa arena. In TDPW vige unicamente la “democrazia” dei due proprietari della federazione. Poi saluta e se ne va via ridendo. (Durata – 2:32)



**TDPW Rules Tag Team Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Sir Arthur Silver & The Merlin O vs. Violent Productions

(The winners of this match will have a romantic dinner with Melissa Flash)

E’ il momento di Sir Arthur Silver e The Merlin O contro la Violent Productions. Silver, come sempre ubriaco, cerca subito di farsi dare un microfono per cantare una serenata d’amore a Melissa Flash, presente e disgustata al tavolo di commento. Ma Tommy Violent e Stuntman Mike per tutta risposta malmenano il cavaliere improvvisato. A salvare capra e cavoli dopo neanche un minuto di match ci pensa Merlin O, armato di un bastone di legno che somiglia a un ramo d’albero col quale colpisce gli avversari mettendoli in fuga. L’incontro si trasforma così in una specie di handicap match, con Merlin O che si batte con valore contro la Violent Productions e Arthur Silver che resta gran parte del tempo a terra, visto che ogni volta che prova a combattere viene colpito brutalmente. Alla fine dell’incontro, Merlin O si immola contro Mike con un volo spaventoso che distrugge il tavolo di commento di fronte agli occhi di Melissa Flash. Restano così Tommy Violent e Arthur Silver. Il discotecaro prende a pedate l’ex-Reverend Silver, poi chiama la Violent Party (Rock Bottom) per farla finita. Clamorosamente, però, il cavaliere riesce a sfilare dal fodero la sua spada di plastica SilverCalibur, colpendo fortuitamente al volto l’avversario, che inciampa e finisce col cadere su alcuni tubi al neon preparati per distruggere Silver. A questo punto l’eroico cavaliere decide di salire sulle corde, ma a causa dell’altissimo tasso alcolico inciampa a sua volta, cadendo all’indietro di nuca direttamente sugli zebedei di Violent, che finisce per dimenarsi per il dolore. A questo punto, mentre cerca di recuperare la sua spada, Arthur Silver schiena involontariamente Tommy e ottiene così una vittoria che ha dell’incredibile. Una volta resosi conto dell’accaduto, Arthur Silver si rialza a fatica e alza al cielo SilverCalibur in segno di vittoria, finendo però col rischiare la pelle a causa di un fittissimo lancio di oggetti e sedie da parte del pubblico, a cui si unisce anche Melissa Flash. Poi la donna se ne va via, mentre Arthur Silver, colpito in testa da una palla da baseball è ormai nel mondo dei sogni come al solito, ma stavolta con un sorriso felice disegnato sul volto. (Durata – 9:29)



Ci spostiamo ora nel backstage. Michael Murphy viene raggiunto nel proprio locker room dal suo misterioso maestro. Murphy chiede all'uomo se abbia trovato una soluzione al suo problema. Il mentore annuisce con un sorriso sghembo, poi rassicura Michael dicendogli di pensare solo ad Antonius. (Durata – 1:48)



**TDPW World Tag Team Championship Boiler Room Match**

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Mark Arvesti & Alejandro Del Rio (c) vs. The Atomic Club

Le immagini si spostano in un’altra ala sotterranea dello US Airways Center. Qui, fuori da una porta di metallo vediamo Mark Arvesti e Alejandro Del Rio. I due consegnano i titoli a un referee circondato da un nutrito gruppo di addetti alla sicurezza che vediamo tutti quanti dotati di tute radioattive, poi aprono la porta ed entrano nella gigantesca stanza caldaie. Come ricordiamo, le regole del match prevedono che non appena i due tag si incontrano e parte la rissa, vince il team che riesce a uscire al completo fuori dalla stanza. Del Rio e Arvesti si armano subito di bastoni, poi sfoderano due contatori geiger, con i quali seguono le tracce radioattive lasciate da Hiroshima e Nagasaki. A un certo punto le lancette dei contatori schizzano fino a rompersi, e i due mostri balzano addosso ai campioni di coppia dall’altro di alcuni cassoni. La battaglia tra i quattro wrestler si dipana violenta e distruttiva per l’intera area. Hiroshima e Nagasaki sono ancora inferociti per l’aggressione subita la settimana scorsa e malmenano i campioni di coppia mettendoli in seria difficoltà. Dopo aver sfasciato diversi cassoni, Nagasaki rifila una N-Bomb (Gutwrench Powerbomb)su Alejandro, mandando in tilt l’impianto elettrico di una caldaia. Il mostro tenta poi di strangolare Del Rio, ma questi lo folgora con un cavo elettrico, liberandosi temporaneamente dell’avversario. Arvesti sembra cavarsela egregiamente contro Hiroshima, gettandolo addosso a dei tubi di metallo e poi prendendolo a colpi con una scala. Dopo di che però il veterano cerca un volo temerario dalla cima della scala. Hiroshima infatti si rialza e prova a farlo cadere, strattonando la scala, ma Arvesti resta attaccato al soffitto aggrappandosi a dei tubi, poi si lascia cadere addosso all’avversario travolgendolo. Alejandro arriva a dargli man forte e i due mettono a segno una King’s Medal (Double Underhook Powerbomb) ai danni di Hiroshima e uno Stringer Requiem (RKO) a Nagasaki, tornato furiosamente in scena. I campioni poi rovesciano delle impalcature formate da tubi e tavole addosso ai mostri, seppellendoli. Mark e Alejandro decidono di lasciare la stanza e chiudere una volta per tutte la contesa. Quando però sono in vista dell’uscita, Del Rio viene colpito alla nuca da un pezzo di metallo lanciato da Hiroshima. Il mostro, infatti, si è liberato e ha iniziato a sradicare pezzi di caldaia gettandoli come proiettili contro i campioni. Mark Arvesti per tutta risposta gli va incontro con una grossa chiave inglese. I due si colpiscono a vicenda finchè Mark non rompe un tubo sul muro facendo scaturire una nube di vapore bollente che respinge Hiroshima. Alejandro intanto è quasi arrivato alla porta d’uscita e fa segno a Mark di raggiungerlo, quando Nagasaki rinviene rovesciando alcune casse addosso al King of Kings. Del Rio prova ad aiutare il compagno usando un’estintore che acceca il mostro. Un’estintorata in testa a Nagasaki serve solo a far infuriare ancor di più il giapponese. In un’atmosfera letteralmente post atomica, Nagasaki strappa un tubo dal muro e comincia a replicare mettendo in fuga ADR. Nel frattempo Arvesti cerca di avvicinarsi alla porta d’uscita, ma Hiroshima, rosso e sanguinante, dopo essersi creato una strada sfondando di tutto lo raggiunge sulla soglia, dando il via a un brutale scambio di colpi. Mark riprova la King’s Medal, ma il giapponese reversa e lo abbatte con una H-Bomb (Pop Up Powerbomb). Poi sradica la porta d’ingresso e la abbatte su Mark, bloccandolo sotto. Alejandro Del Rio ricompare all’improvviso e lo atterra con una Stringer Nocturne (Impaler DDT), poi getta via la porta di metallo e aiuta il compagno a rialzarsi. Ma Nagasaki non ci sta, accorre, e stende i due con una Double Clothesline. Dopo di che prende una catena con cui frusta i campioni di coppia. Nel finale del match, Hiroshima si unisce al compagno di team. I due prendono Arvesti e provano a distruggerlo definitivamente con una A-Bomb (Aided Powerbomb) sulla porta d’acciaio, ma ADR blocca tutto per un soffio. Si accende così un’ultima rissa tra i quattro, che per poco non ci rimettono la pelle quando la caldaia danneggiata esplode. L’esplosione manda Hiroshima a ruzzolare fuori dalla stanza caldaie, con Nagasaki a terra proprio sulla soglia. Quest’ultimo si trascina verso l’uscita, arrivando a un passo dalla vittoria, quando Arvesti e Del Rio lo strattonano per i piedi, disperati. Hiroshima non esita allora ad abbrancare il compare per le braccia. La prova di forza termina però improvvisamente, quando una seconda esplosione getta tutti e quattro fuori dalla stanza in una nube di fumo. Mentre vediamo gli addetti alla sicurezza irrompere nella sala caldaie estintori alla mano per spegnere un grosso principio d’incendio, il referee, dopo essersi affidato alla moviola, assegna i titoli di coppia all’Atomic Club, visto che il replay mostra Hiroshima e Nagasaki ruzzolare fuori dalla stanza prima di Arvesti e Del Rio. I due mostri, feriti e sanguinanti, si prendono le cinture e se ne vanno via tronfi e a testa alta, scortati a distanza da un nugolo di uomini in tute antiradiazioni, mentre Mark e Alejandro si guardano e iniziano a discutere animatamente sia con l’arbitro, che tra loro. (Durata – 27:45)



Le immagini si spostano nuovamente nel sotterraneo dove si trovano le celle di sicurezza. O almeno quello che ne rimane, visto che le sbarre sono state divelte da qualcosa di mastodontico e gli addetti si trovano a terra tramortiti brutalmente. Dell’intero Triangle of Terror, invece, non c’è più alcuna traccia. (Durata – 1:03)



**TDPW Criminals Championship Match**

ImmagineImmagine

Galen Doyc (c) vs. Barry Quinn

Il secondo degli incontri titolati di stasera vede Galen Doyc pronto a difendere il suo titolo contro l’esordiente Barry Quinn. Il match vede Doyc portarsi in vantaggio sfruttando la maggiore mobilità ed evitando prese di potenza e il corpo a corpo col granitico irlandese. A un certo punto, dopo un paio di Monster Eye (Superkick), Doyc tenta una Air Way (Spear) su Quinn, ma quest’ultimo respinge il campione con una violentissima ginocchiata al volto, stordendolo. Il colpo si fa sentire e l’inerzia del match cambia, con Quinn che prende le redini del match e comincia a demolire l’avversario a suon di Suplex. Doyc, in estrema difficoltà, prova a rispondere, ma non c’è nulla da fare. Barry Quinn lo colpisce con potenza e precisione, fino a schiantarlo a terra con la sua specialità, la BearClaw (Spinout Powerbomb). Tuttavia Galen riesce a salvarsi per un soffio appoggiando un piede alle corde. A questo punto Barry trascina fuori dal ring Doyc e riprova la sua finisher direttamente sul cemento. Ma Galen si salva colpendo ripetutamente l’avversario alla testa e mandandolo a cozzare contro i gradoni con un’Hurracanrana. Il mascherato inizia così a usare oggetti contundenti per pareggiare i conti con Quinn, dopo di che lo getta sul ring e lo prende a sediate. Dopo un’Haunting Circle (Twist of Fate) sulla sedia, Doyc prova a chiudere, ma Quinn effettua il kickout. Galen si innervosisce e finisce per essere sbalzato via con un Belly to Belly Suplex. Quinn butta via la sedia e riprende a demolire Doyc a mani nude. Nel finale dell’incontro, tiratissimo, assistiamo a un nuovo tentativo di BearClaw respinto da Doyc, che poi mette a segno un’altra Haunting Circle. Dopo di che, il mascherato sale sulle corde e finalmente riesce a mettere a segno la sua End of the Road (Swanton Bomb), con cui chiude il match a proprio favore. Dopo di che vediamo Galen farsi dare il Criminals Championship e allontanarsi dal ring tenendosi la testa, mentre Barry Quinn lo osserva rabbiosamente aggrappato alle corde. (Durata – 18:38)



**TDPW Queen of Destruction Match**

ImmagineImmagine

Veronica Marshall (c) vs. Angel-A

Siamo arrivati all’incontro per la corona di Queen of Destruction tra Veronica Marshall e Angel-A. Dopo gli strani avvenimenti delle ultime settimane, vediamo Veronica Marshall, assolutamente determinata, parte subito fortissimo contro un’Angel-A impacciata e spaventata. La veterana domina in lungo e in largo l’incontro, mettendo a segno le sue mosse migliori sulla rossa, che sembra aver perso del tutto lo spirito malvagio ma combattivo che la distingueva. A un certo punto, la Marshall stampa un Death Ray (Superkick) in faccia all’avversaria e la schiena, ma senza successo. L’incontro prosegue sulla stessa linea, con Angel-A che talvolta riesce a respingere la Queen of Destruction, ma forse per pura fortuna. Dopo un altro Death Ray infruttuoso, Veronica decide di passare agli oggetti contundenti per porre fine una volta per tutte alla faccenda. Improvvisamente, però, vediamo spuntare il Triangle of Terror al completo. Veronica torna sul ring, armata di tubo di ferro, e osserva Nightmare, Insidius, Oblivion e Darkness che si piazzano ai piedi dei quattro lati del ring, poi però si gira e viene colpita da una Sword of Fire (Superkick) da parte di Angel-A, il cui volto è distorto da una rabbia mista a divertimento. La rossa prende il tubo di ferro e inizia a massacrare Veronica, facendola sanguinare al volto, dopo di che la seconda fase del match vede la veterana difendersi disperatamente dalla furia omicida di Angel-A, ormai diventata nuovamente Demonic-A. Nel finale dell’incontro, Veronica, tosta più che mai, riesce a scambiarsi un Death Ray contro una Sword of Fire. Le due donne restano a lungo a terra, dopo di che iniziano gli scambi di colpi finali. Alla fine, Demonic-A chiude la Marshall nella Hell’s Door (Sharpshooter), ma la campionessa resiste talmente a lungo da scocciare la rossa, che la molla e riprende a colpirla con frustrazione crescente. Dopo di che la rossa invita Veronica ad arrendersi, perché è finita. La Marshall, in un gesto di disprezzo, si tira su sfruttando le corde e sputa addosso a Demonic-A, che ride e le stampa in faccia la Sowrd of Fire decisiva, con cui chiude definitivamente l’incontro. A questo punto fa il suo ingresso nell’arena il misterioso Dr. Marton Hood, affiancato dal Jaggernaut. Lo scienziato si fa dare la corona di Queen of Destruction e sale sul ring. Dopo che il suo mostro ha rifilato un Gothic Experiment (Black Hole Slam) a spregio alla Marshall, gettandola fuori dal ring, Hood procede all’incoronazione. Di fronte al Triangle of Terror e al pubblico, lo scienziato, che reca una spilla al petto da Hand of the Queen, nomina Demonic-A, prima del suo nome, Regina della Distruzione, del Sangue, e del Terrore, Signora dei Sette Ring e Protettrice della Total Destruction Pro Wrestling. Mentre il Triangle of Terror si inchina di fronte a lei, Demonic-A ride diabolicamente accarezzando la corona che Marton Hood le ha messo in testa. Dopo di che, scortata dal Jaggernaut e Hood, la rossa lascia il ring assieme al Triangle of Terror. (Durata – 22:59)



Le immagini si spostano negli spogliatoi, dove vediamo un nervosissimo TDPW Death Champion Takeshi Minamoto uscire nel parcheggio spintonando chiunque gli si avvicini. Il giapponese si guarda intorno e poi prova a rincorrere un tir con le insegne radioattive che si sta allontanando dall’arena. E’ troppo tardi però, e Minamoto si ferma a osservare il veicolo che si allontana. Poi viene raggiunto da Necro Butcher, scortato da un nugolo di guardie del corpo. Il GM conferma al giapponese che i nuovi campioni di coppia, Hiroshima e Nagasaki sono stati allontanati forzatamente e non senza difficoltà dall’arena, in quanto troppo imprevedibili in vista del Main Event. Takeshi promette al boss della TDPW che questa gliela pagherà a carissimo prezzo. Tuttavia, dopo aver riso in faccia al campione, Necro gira i tacchi e se ne va via sorridendo, lasciando Minamoto solo a imprecare nel parcheggio e a rompere vetri e specchietti a calci. (Durata – 3:11)



**Extreme Last Man Standing Match**

ImmagineImmagine

Michael Murphy vs. Devil Antonius

(If Michael Murphy loses, he must join Devil Antonius' Avengers)

Murphy tenta di sfruttare la maggiore forza fisica per prendere un vantaggio su Antonius, ma Devil riesce a rovesciare la situazione grazie ad alcune scorrettezze. Il capo dei Vendicatori atterra l'ex Punisher con un Back Suplex, ma Michael si rialza immediatamente. L'ex TWNA va allora a segno con un Superkick, ma Murphy rimane in piedi. Roundhuse Kick, Murphy in ginocchio. Enziguri Kick, Murphy crolla, ma si rialza al 2. Antonius digrigna i denti con rabbia e carica la D.I.R.W.Y, ma Michael evita e colpisce lui con una Spear. L'ex Criminal si rimette in piedi al conto di 5, sfidando ancora il bostoniano. L'ex Punisher mette allora segno delle Clothesline e una Gorilla Press Slam, per poi preparare la Final Punishment (Running Sitout Powerbomb). Un manipolo di Vendicatori entra però in scena, pronto ad aggredire Murphy, che li aspetta con un sorriso. Dal pubblico arrivano infatti alcuni lottatori mascherati diretti dal maestro di Michael. Le due fazioni si scontrano duramente sulla rampa, con la fazione dei lottatori con la maschera che ha la meglio. Antonius sfrutta però il momento e atterra Murphy con un DDT, poi gli urla di stare giù. Stay Down connessa. Murphy accusa la finisher, ma si rialza al 7. Fase di controllo dell'ex TWNA, poi Antonius prova a ripetere la manovra finale, ma viene bloccato e atterrato con una Brainbuster per un altro conto di 7. Michael vuole dare continuità alla sua azione, ma viene sorpreso dalla Ring End di Antonius. Michael si rialza all'ultimo istante, conto di 9. Devil riprova allora la D.I.R.W.Y, ma va di nuovo a vuoto. Il bostoniano lo attende al varco e connette prima una Scoop Powerslam e poi la Final Punishment che gli vale però solo un conto di 9. Murphy ripete la finisher ed ottiene finalmente il conto di 10. Murphy esce di scena festeggiando col suo mentore e coi tifosi. (Durata – 20:21)



**TDPW Death Championship Triple Threat Extreme Cage of Death Match**

ImmagineImmagineImmagine

Takeshi Minamoto (c) vs. Necro Butcher vs. Christian Jericho

Il Main Event di Countdown to Extinction vede Necro Btucher, Christian Jericho e il campione Takeshi Minamoto vedersela all’interno della struttura immaginata e potenziata dal fondatore della TDPW, l’Extreme Cage of Death. Il match, brutale e sanguinoso, parte subito con Minamoto preso di mira sia da Christian Jericho, che dal GM della federazione. Sfruttando il vasto arsenale di oggetti a disposizione, Necro Butcher riesce prima a ridurre a mal partito Minamoto in collaborando con Jericho, dopo di che si rivolge contro l’ex-membro dei Criminals. I due se le danno di santa ragione, usando tubi al neon, sedie, catene e filo spinato. A un certo punto Necro va a un pelo dalla vittoria, quando con una Necro Bomb (Sitout Double Underhook Powerbomb) manda Jericho a schiantarsi su una lastra di vetro. Il pin vincente però viene interrotto da Minamoto, che rifila al GM un’Akuma Ye (Boma Ye) out of nowhere. Il TDPW Death Champion, ferito e sanguinante, riprende l’offensiva, iniziando a martoriare le gambe di Necro Butcher a colpi di kendo stick, per poi passare al confronto con la sua nemesi Jericho. Il vantaggio è dalla parte di Minamoto, che però si vede reversare un tentativo di Akuma Ye con una I’m Frantic (Code Breaker). Minamoto esce però dal pin. La battaglia così continua, con il Frantic che getta ripetutamente il campione addosso alla gabbia irta di filo spinato per poi battagliare con un Necro Butcher armato di chiave inglese e spillatrice. Mentre il pubblico si gode il massacro, vediamo Takeshi Minamoto cercare di trovare il modo di sfruttare l’inerzia del match per far stancare gli avversari. La seconda parte dell’incontro vive di lampi da parte del campione, che però si ritrova ogni volta a essere fermato sul più bello dall’altro avversario rimasto libero. A questo punto Takeshi decide di eliminare definitivamente Necro Butcher, rifilandogli prima una seconda Akuma Ye, e poi mandandolo a schiantarsi su un mare di puntine dopo averlo gettato giù dalla terza corda, dove entrambi erano arrampicati, con un colpo di mattone in piena fronte. Nelle fasi finali dell’incontro, Christian Jericho, mai domo, riesce a stendere Minamoto con una seconda I’m Frantic, dopo di che approfitta di Necro Butcher ancora svenuto sulle puntine per salire a fatica sulla cima della gabbia con una sedia. Il Frantic si getta così su Necro e Minamoto con un volo siderale, che termina col GM distrutto dallo splash, mentre però Minamoto riesce a scostarsi in tempo. Jericho, mezzo stordito si mette in ginocchio e gattona per coprire Necro, ma Takeshi riesce a colpirlo in testa e a gettarlo via con una poderosa Akuma Ye. Dopo di che Minamoto si butta a peso morto e schiena il proprietario della federazione tra i fischi, ottenendo una vittoria prestigiosissima che ne innalza il regno da campione. Con le immagini di Minamoto che a fatica lascia il ring titolo alla mano e sguardo estremamente soddisfatto per la grande affermazione, mentre Necro Butcher rifiuta le cure così come un Christian Jericho decisamente scocciato per l’occasione perduta, termina qua TDPW Countdown to Extinction. Dopo questo spettacolare PPV, la federazione di Phoenix va meritatamente in ferie. Appuntamento perciò tra tre settimane, da Phoenix è tutto. (Durata – 29:36)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 84 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it