Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 84 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
  Stampa pagina

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 30/08/2016, 21:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


E dopo tre settimane di giusta pausa estiva, torna a grandissima richiesta la TDPW! Lo show si apre mostrando un gruppo di persone riunite attorno a un tavolo in quello che pare essere un bunker sotterraneo posto all’interno dello US Airways Center. Appesa al muro vediamo una cartina della Polonia del 1939 con il logo della TDPW posto al centro, tagliata a metà da una linea rossa. Seduti al tavolo ci sono da una parte il Dr. Marton Hood, con dietro in piedi la Red Queen Demonic-A e il suo fido Jaggernaut e dall’altra il TDPW Death Champion, Takeshi Minamoto, con alle spalle i bruti radioattivi dell’Atomic Club. Hood e Minamoto firmano e si scambiano quello che pare un documento comune contenente un certo numero di clausole segrete. Nella fattispecie ci troviamo di fronte a un patto di non aggressione tra la fazione della Regina Rossa e quella del campione del mondo. Subito dopo la conclusione del Patto Hood-Minamoto, il TDPW Death Champion si alza e si fa incontro a Demonic-A. Dopo un breve baciamano, un soddisfatto Minamoto se va via assieme all’Atomic Club discutendo nella lingua natia dei piani futuri, mentre Marton Hood si congratula con la Regina Rossa per la scelta lungimirante presa da Demonic-A nell’evitare un conflitto inevitabile per adesso, ricorrendo a un patto diabolico coi giapponesi per spartirsi la federazione. Le immagini poi sfumano. (Durata – 3:44)


Ci spostiamo sul ring, dove fa il suo ingresso DJ Rev. Il malvagio wrestler mascherato arringa la folla dicendo che è il momento di dare dignità a questa federazione e soprattutto al Criminals Championship, rovinato finora da Galen Doyc. Rev ricorda a tutti di come abbia trionfato su Dethrone a Countdown to Extinction, mentre quell’imbecille di Barry Quinn si faceva battere da Doyc. A questo punto Rev dichiara che è venuto il suo turno. Vuole affrontare Galen e strappargli quella cintura una volta per tutte, costi quel che costi, dicendosi pronto anche a sparare a Doyc se solo la dirigenza fosse lungimirante e desse la possibilità di usare armi da fuoco sul ring. Galen Doyc, mic alla mano, interviene poi da una tribuna a interrompere i deliri di Rev. Il mascherato campione dice che DJ Rev è forse il peggior individuo che abbia mai conosciuto da quando lotta come professionista, ovvero molti anni. Doyc afferma che se Rev vuole una chance titolata, che si faccia pure avanti, per lui la cosa non cambia, visto che lo spazzerà via non solo dal ring, ma dalla federazione stessa. DJ Rev per tutta risposta dice che Doyc che se ha coraggio allora metta in palio il Criminals Title al prossimo Special, Violence for the People IV, che si terrà tra un mese. Spinto dalle grida dei fan, il mascherato accetta la sfida. Rev scoppia a ridere dandogli dell’idiota, affermando che si è condannato a morte da solo, e che l’esecuzione è fissata tra tre settimane. Il segmento si conclude con Galend Doyc che alza al cielo la cintura e dice a Rev che quella sarà l’ultima immagine che vedrà prima di svenire sul ring dopo essere stato massacrato. Pubblicità. (Durata – 6:15)


Le immagini riprendono nel backstage, dove vediamo un fortissimo trambusto. Nel corridoio si sta svolgendo il violentissimo pestaggio di Mark Arvesti da parte di Nightmare, Insidius, Oblivion e Darkness. I quattro, che attualmente non sono in faida con i veterani ADR e Arvesti, malmenano l’ultimo campione del mondo della storia della TWNA con mazze e tubi di ferro, lasciandolo sanguinante a terra. Dopo di che Nightmare gli dice all’orecchio che questo è simpatico regalo dei Fear & Blood, la loro fazione, gli è stato spedito direttamente da Takeshi Minamoto per aver osato disturbare Akuma “Pain” Fujihara, il Dio del Dolore, alcuni giorni fa su twitter. Improvvisamente ecco accorrere Alejandro Del Rio seguito da un nugolo di uomini della famigerata security di Nick Mondo, armati di sfollagente elettrificati. I Fear & Blood si ritirano precipitevolissimevolmente, mentre le immagini sfumano con ADR che scuote il capo mentre soccorre il compagno di team, che rimane a terra seriamente ferito. (Durata – 2:51)


TDPW Rules Tag Team Match: The Atomic Club vs. The Pacific Waves - Il primo incontro della serata vede i TDPW World Tag Team Champions, Hiroshima e Nagasaki, affrontare stasera i Pacific Waves, che erano assenti dalle scene da un po’ di tempo. L’incontro, violentissimo, vede subito i mostruosi campioni di coppia imperversare sul ring pestando letteralmente gli avversari. A un certo punto Shawn McGee sembra sul punto di soccombere, quando Nagasaki gli rifila una N-Bomb (Gutwrench Powerbomb) su una sedia chiusa. Lo schienamento viene interrotto da Pacific Blue alla disperata, armato di mazza da baseball. Lo squalo mascherato fa piazza pulita sul ring e la battaglia riprende attorno al quadrato. Tuttavia l’Atomic Club si rivela insuperabile. Hiroshima riesce a neutralizzare Pacific Blue e ad annichilirlo con una H-Bomb (Pop Up Powerbomb) sui gradoni, infortunandolo alla schiena. Mentre Hiroshima infierisce sul povero Blue, Shawn McGee tenta di speratamente di salvarlo. Ma nulla può contro la rabbia ancestrale e radioattiva di Nagasaki, che lo schianta ripetutamente di testa addosso al paletto d’acciaio. Alla fine i possenti kaiju giapponesi trascinano i due avversari svenuti sul ring e li schienano contemporaneamente. Dopo di che, non paghi, li prendono a sediate e poi li schiantano rispettivamente su due tavolo irti di filo spinato con un paio di A-Bomb (Aided Powerbomb) dal paletto. Subito dopo la sicurezza della TDPW entra in scena con tute antiradiazioni e armi stordenti per tenere a bada l’Atomic Club, mentre gli infermieri caricano i poveri Pacific Waves feriti e gravemente infortunati sulle barelle, portandoli via. (Durata – 9:34)


Le immagini si spostano stavolta all’esterno dell’arena. Più precisamente in un ristorante piuttosto pacchiano che riproduce una locanda medievale. Qui vediamo seduti a un tavolo la bella Melissa Flash in compagnia del cavaliere Arthur Silver e del mago di corte The Merlin O. Durante la cena, una scocciata Melissa si ritrova a subire le rumorose avances dell’ex-SilverBlood, completamente ubriaco, che mangia come un uomo medievale e beve alcolici a tutto spiano. The Merlin O prova talvolta a ravvivare la conversazione parlando di TDPW o facendo giochi di prestigio per intrattenere la Flash. Tuttavia ogni volta Arthur Silver trova il modo di rovinare la conversazione rovesciando piatti, ruttando, e comportandosi da vero personaggio d’altri tempi. A un certo punto, Melissa si alza e si assenta per andare in bagno. Mentre Arthur Silver tesse le lodi della donna al suo compare, o almeno prova a farlo causa il farfugliare tipico degli ubriachi, ecco che improvvisamente il muro di legno della locanda viene sfondato da un’automobile che scaraventa via a terra i due in un mare di tavoli e sedie spaccati. Dal veicolo, che scopriamo essere la famigerata automobile NASCAR n°999 di Stuntman Mike, ecco uscire i due membri della Violent Productions. Tommy Violent, in cerca di vendetta, malmena quel disgraziato di Arthur Silver, mentre Mike seppellisce The Merlin O sotto pezzi di tavoli, sedie e oggetti rotti. Infine i due vanno in cerca di Melissa Flash, che però si è dileguata da un pezzo. Furiosi, Violent e Mike, montano i auto e se ne vanno via a marcia indietro, mentre Arthur Silver è inquadrato a terra già da un pezzo nel mondo dei sogni. (Durata – 7:23)


Vediamo ora entrare in scena la nuova Queen of Destruction della TDPW, Demonic-A. La Regina Rossa si presenta con al seguito il Dr. Marton Hood, suo Hand of the Queen, la sua guardia del corpo personale, il mostruoso Jaggernaut, e il suo esercito privato formato da Nightmare, Oblivion, Insidius e Darkness. Il gruppo sale sul ring e a parlare è Marton Hood. Lo scienziato psicopatico annuncia che a Countdown to Extinction è sorta una nuova era per la TDPW, l’era dei Fear & Blood. Dopo aver tessuto le lodi della Regina Rossa e di tutti i membri del gruppo, Hood annuncia che d’ora in poi quest’arena fa parte del Dominio della Regina, e che tutti devono inchinarsi a Demonic-A, prima del suo nome, Regina della Distruzione, del Sangue, e del Terrore, Signora dei Sette Ring e Protettrice della Total Destruction Pro Wrestling. Infine Marton Hood ordina al pubblico di declamare il proprio affetto a Demonic-A, che si guarda attorno con algida superiorità. Ma ecco che arriva sullo stage Veronica Marshall. L’ex-Queen of Destruction, mic alla mano, replica immediatamente a Hood dicendo che in TDPW ci sono persone sane di mente che non si abbasseranno mai a seguire la feccia che sta sul ring. Dopo di che aggiunge che ha intenzione di chiudere i conti con Demonic-A, rivendicando il suo rematch per un’ultimo scontro decisivo a Violence for the People IV. La Regina Rossa si fa dare il microfono e replica accettando prontamente la sfida, dopo di che ride diabolicamente dando il benvenuto a Veronica nella nuova era della TDPW. Improvvisamente sbucano fuori i kaiju dell’Atomic Club, che aggrediscono la Marshall alle spalle. Veronica ha la peggio e viene malmenata dai mostri, che le rifilano una violenta A-Bomb (Aided Powerbomb), gettandola dallo stage su delle casse poste nella zona adiacente. Poi i mostri se ne vanno e la Regina Rossa festeggia sul ring mentre una pioggia di coriandoli rossi cala all’interno dell’arena. (Durata – 8:04)


E’ il momento dei fratelli Koslovic. Alexander e Ivan salgono sul ring piuttosto infuriati. Il primo prende il microfono e inizia a lamentarsi subito del fatto che per l’ennesima volta siano stati esclusi da un PPV della Total Destruction Pro Wrestling. Dopo essersi lamentati dell’ostracismo subito, i Koslovic rivendicano immediatamente una title shot ai titoli dell’Atomic Club come risarcimento danni altrimenti rimarranno sul ring fino a fine puntata. Dopo alcuni istanti Nick Mondo compare sul titantron. Il boss della TDPW sorride ai russi e gli dice che ha capito le loro lamentele. Prima però di concedere loro una shot, vorrebbe vedere se sono ancora arrugginiti o no. Ergo, fissa un match immediato contro un team misterioso. Se vinceranno la shot è loro. A entrare è il forte irlandese Barry Quinn, cui si aggiunge a sorpresa nientemeno che Dethrone, con cui ha avuto poco tempo fa una rivalità accesa. (Durata – 5:38)


TDPW Rules Tag Team Match: The Koslovic Brothers vs. Barry Quinn & Dethrone - L’incontro tra I Koslovic e la strana coppia formata da Quinn e Dethrone parte subito a mille con i russi che vengono presi a pugni, gomitate e calci dai due poderosi wrestler. Mentre Ivan tenta di resistere alla pressione di Dethrone, Alexander viene gettato fuori dal ring da Quinn. Il russo, in difficoltà, tenta inutilmente di ricorrere all’uso di armi contundenti, ma Quinn glielo impedisce e lo sballotta qua e là attorno al quadrato, mandandolo addosso a gradoni, transenne e sul tavolo di commento. Nel frattempo sul ring, Ivan Koslovic viene stretto all’angolo da Dethrone, che dopo averlo preso a pugni, lo rovescia sul quadrato a suon di Suplex. Dopo averlo gettato sul ring, Quinn abbatte il povero Alexander Koslovic con una BearClaw (Spinout Powerbomb), mentre Dethrone manda KO Ivan chiudendolo in una Rear Naked Choke. L’incontro termina con lo schienamento di Alexander dopo un’altra BearClaw. Dopo la vittoria, Dethrone e Barry Quinn si stringono la mano e lasciano il ring soddisfatti, mentre i fratelli Koslovic rimangono a lungo a terra, finchè non interviene la sicurezza con scudi antisommossa e li trascina via per liberare il quadrato in vista del Main Event. (Durata – 10:01)


Takeshi Minamoto si presenta sullo stage accompagnato da Hiroshima e Nagasaki. I tre giapponesi tengono in spalla le loro cinture, facendo vedere quanto siano lucide, ben pulite e disinfettate. Il trio sale sul ring, dove Minamoto si impossessa di un microfono. Takeshi sottolinea immediatamente la vittoria dei titoli tag dell'Atomic Club, ricordando a tutti come la TDPW sia ormai un loro dominio. Minamoto aggiunge che per consacrare il suo impero, ha offerto in sacrificio al Dio del Dolore non solo quel lurido pezzente di Arvesti, ma anche i primi nemici americani del Dio, i Pacific Waves. Ed è più che sicuro che queste liete notizie presto raggiungeranno il diretto interessato a Tokyo. Il TDPW Death Champion passa poi a parlare del suo lunghissimo regno da campione mondiale, elencando tutti i grandi lottatori sconfitti nel corso dei mesi e proclamandosi il più grande ed influente campione odierno. Takeshi dice che nessuno può avvicinarsi al suo livello: Adam Cole, Shinsuke Nakamura - al quale il campione dice di non assomigliare affatto -, Dean Ambrose, Finn Balor, Sigfried Jaeger, persino Vacant. Nessuno può nulla al suo cospetto. Potrebbe sfidare Silverman in effetti, but he drinks too much. Il delirio del giapponese viene interrotto da Michael Murphy. Il bostoniano rimane sullo stage, a distanza di sicurezza dai radioattivi campioni di coppia, e reclama una title shot. Michael ricorda al Death Champion che se non fosse stato per l'intervento di Antonius lui lo avrebbe battuto a Take No Prisoners. Murphy aggiunge che Takeshi gli deve un rematch ora che ha sistemato Antonius e la sua banda di criminali definitivamente. Minamoto risponde che il suo nome figura già nella lista delle sue vittime e se non è riuscito a sfruttare la sua chance non dipende da lui, quindi non gli concederà nessuna nuova opportunità. L'ex Punisher dice che se l'aspettava e promette di trovare il modo di avere il suo match. Entra subito in scena Necro Butcher, che si dice pronto a dare a Murphy un'occasione di rivincita contro Minamoto, a patto che Michael sconfigga l'Atomic Club in un tag team match da disputarsi settimana prossima. Necro aggiunge che Murphy ha diritto di scegliere qualsiasi partner lui voglia. Michael annuisce soddisfatto, mentre Minamoto si dispera. Sulle immagini di Hiroshima e Nagasaki che si scrocchiano le dita ed indicano minacciosamente il loro rivale, termina questa puntata. (Durata – 12:45)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 07/09/2016, 1:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


La puntata si apre con l’ingresso di Dethrone e Barry Quinn sul ring. I due pericolosi combattenti prendono un microfono e rivendicano la formazione della loro alleanza per dare una ripulita finalmente all’immondezzaio che è diventata la TDPW, visto che nessuno finora ha fatto nulla in proposito, nonostante le numerose promesse e i proclami a vuoto. Quinn dice poi che Dethrone è l’unica persona che la pensa come lui sull’uso smodatissimo di oggetti contundenti, cosa che non fa onore al wrestling e che rende la TDPW già in partenza una federazione minore e poco appetibile al grande pubblico. Dethrone conferma le parole di Quinn aggiungendo inoltre che il punto di partenza della nuova TDPW sarà la categoria di coppia, che loro renderanno grande e competitiva eliminando per prima cosa quei distributori di tumori ambulanti dell’Atomic Club. Detto ciò i due proclamano la nascita dei M.I.S.T., Mexican-Irish Striking Team, infine rivendicano una shot ai TDPW World Tag Team Titles. Per tutta risposta sul titantron compare Nick Mondo. Il boss della federazione dice di aver apprezzato il loro discorso, solo che al momento si deve tenere il rematch di diritto per Arvesti e Del Rio, inoltre ci sono altre persone in ballo per la shot titolata che ha intenzione di concedere per TDPW End of Days 2016, ovvero Comedy & Tragedy, dei Far West Outlaws. I suddetti compaiono sullo stage, vestiti elegantemente uno in completo bianco, l’altro in completo nero, e con due maschere dorate da teatro greco in faccia, una sorridente, l’altra imbronciata. Mentre i due scendono la rampa e salgono sul ring, Mondo fissa per Violence for the People IV il First Contender Match tra F.W.O. e M.I.S.T. con in palio l’agognata shot ai titoli di coppia. Le immagini si interrompono con Comedy & Tragedy che vanno faccia a faccia con Dethrone e Quinn, togliendosi infine le maschere. (Durata – 6:17)


Le immagini si spostano nel backstage dove troviamo Mark Arvesti e Alejandro Del Rio uscire dall’infermeria. Come vediamo l’ultimo TWNA Champion della storia zoppica vistosamente e si regge a una gruccia dopo l’aggressione subita una settimana fa dai Fear & Blood. Mentre i due discutono ecco farsi avanti però i fratelli Koslovic. Alexander si rivolge alle due leggende deplorando il comportamento scorretto della stable al servizio della Red Queen, dando ai due la sua solidarietà. Dopo di che li invita fin da subito a restituire il colpo fino a distruggere completamente quel gruppo di mostri e liberare la TDPW da Demonic-A. Nel frattempo saranno i fratelli Koslovic a spazzare via a Violence for the People IV quei maledetti reattori nucleari umani dell’Atomic Club e a restituire i titoli di coppia alla fazione dei buoni. ADR, che ha capito l’antifona, chiede se per caso non siano venuti a elemosinare il loro rematch ai TDPW World Tag Team Titles, invece di presentarsi sul ring al momento giusto, ovvero quando Nick Mondo fissava il First Contender Match. Anche Arvesti sospetta che Alexander e Ivan stiano provando a saltare la fila per farsi dare una chance che non hanno meritato. A questo punto, i Koslovic gettano la maschera e aggrediscono gli ex-campioni di coppia, che però sono preparati. Vediamo Arvesti rompere una stampella in testa a Ivan Koslovic, mentre ADR una volta respinto Alexander, lo atterra con uno Stringer Requiem (RKO), cui ne segue un altro ai danni del fratello Ivan. Dopo di che Arvesti riprende la stampella mezza rotta e se ne va assieme ad Alejandro, lasciando i Koslovic a terra svenuti, a rischio pestaggio da parte di chiunque passi per il corridoio, wrestler, addetto ai lavori o sicurezza che sia. (Durata – 5:56)


TDPW Rules Match: The Merlin O vs. Stuntman Mike - Il primo incontro della serata vede The Merlin O, fido assistente mago del cavaliere leggendario Arthur Silver, affrontare il malefico Stuntman Mike dopo il tentato omicidio della scorsa settimana, quando la Violent Production ha posto fine alla cena romantica con Melissa Flash sfondando la vetrata del ristorante e travolgendo Silver e O. Per primi arrivano Sir Arthur Silver e The Merlin O. Il cavaliere, tanto per cambiare ubriaco, regge con una mano un fiasco di vino e con l’altra la sua mitica spada di plastica SilverCalibur. Ma ecco arrivare, rombante, la vettura NASCAR n°999 di Mike, che ha al fianco Tommy Violent. I membri della Violent Productions raggiungono il ring e parte subito l’assalto e il match, con Tommy che butta fuori Arthur Silver e lo malmena a bordo ring mentre Mike combatte con Merlin O. Il match tra questi ultimi è rapido ma ben combattuto. Per gran parte del tempo, Merlin O deve respingere gli assalti dello stuntman malefico, oltre a dover subite alcune scorrettezze da Tommy Violent, che salva ad esempio Mike dalla sconfitta in seguito a una Wizard of O (Reverse STO). A un certo punto, Tommy arriva a colpire in testa Merlin O con un crick dall’apron, lasciandolo in balia di Mike, che lo massacra di calci. Ma i due non hanno fatto i conti con Sir Arthur Silver, che prima pungola Violent con SilverCalibur e poi lancia il fiasco verso di lui colpendo però Mike, che crolla a terra ed è preda di un Roll Up di Merlin O, che ottiene una vittoria di rapina. Tommy, che non può crederci, aggredisce Arthur Silver e lo stende col Violent Party (Rock Bottom) ma poi sia lui che Mike sono cacciati via da Merlin O che li picchia col bastone nodoso da mago che ha preso da sotto al ring. (Durata – 7:02)


E’ il momento di Galen Doyc. Il TDPW Criminals Champion sale sul ring e prende di mira verbalmente il suo prossimo avversario di Violence for the People IV, ovvero DJ Rev. Doyc traccia la storia di Rev in TDPW finora, disegnando un quadro a tinte fosche, e affermando che uno come lui non è degno nemmeno di fare backyard wrestling, tanto è vile, stupido e inutile. DJ Rev non si fa attendere e dallo stage replica dando a Galen Doyc del venduto pusillanime. Dopo di che Rev dice a Doyc che se proprio ci tiene a vederlo cacciato dalla TDPW lui non ha alcun problema a mettere in palio la sua carriera, tanto è strasicuro di vincere. Il campione secondario della federazione scoppia a ridere e dice a DJ Rev che così gli facilita fin troppo le cose, ringraziandolo. Ma Rev replica che c’è una sola condizione affinchè lui si giochi la sua carriera a Violence for the People IV, ovvero che se sarà invece lui a vincere, Galen Doyc dovrà smascherarsi pubblicamente al centro del ring, mostrando il suo volto in diretta nazionale. Doyc, si fa serio, poi accetta, e così viene fissato un Mask vs. Career con il TDPW Criminals Championship on the line tra due settimane. Dopo di che DJ Rev parte di corsa, raggiunge il ring, e scatta una violentissima rissa a suon di pugni tra lui e Galen Doyc. I due si malmenano alla pari finchè non arriva una camionetta della security, con cinque enormi guardie di sicurezza che balzano giù e con scudi e manganelli cacciano dal ring i wrestler mascherati, che si mettono in salvo su gradinate opposte e si puntano il dito reciprocamente prima della pubblicità. (Durata – 8:33)


TDPW Rules Tag Team Match: Nightmare & Darkness (Fear & Blood) vs. The Affliction - Il match tra due membri sanguinari dei Fear & Blood contro i pericolosi Affliction vede come spettatrice interessata la Red Queen Demonic-A, che se ne sta seduta sul proprio trono posto sullo stage in compagnia del suo Hand of the Queen, Marton Hood, e del poderoso Jaggernaut. L’incontro si svolge in modo violento e senza regole, in pieno stile TDPW, con i giganteschi Impalator e Mutilator che danno del filo da torcere a Nightmare e Darkness. Già nella prima fase si passa all’uso di oggetti contundenti, con Darkness che prende a colpi di mazza da baseball Mutilator, mentre Impalator e Nightmare se le danno attorno al ring. A un certo punto arriva l’Heart of Darkness (Heart Punch) ai danni di Mutilator, che resiste e cade a terra solo alla terza finisher della mostruosa lottatrice. Ma Impalator interviene all’ultimo istante dopo aver schiantato oltre le transenne Nightmare con una sediata di piatto alla nuca. Il mostro colpisce ripetutamente la lottatrice con la sedia, dopo di che l’abbatte a terra con una poderosa Impalation (Tombstone Piledriver) direttamente sulla sedia. E’ in questo momento che la Regina Rossa sbadiglia e dice qualcosa a Marton hood, che la rassicura. Infatti poco dopo dal pubblico sbucano Insidius e Oblivion, che aggrediscono Impalator e Mutilator, rovinando l’incontro. Nel finale, Mutilator viene distrutto con un’Incubus (Vertical Suplex Powerslam) direttamente sui gradoni posti a centro ring fino ad arrivare alla vittoria finale dei Fear & Blood. La Red Queen applaude brevemente, dopo di che fa segno con un pollice basso che anche Impalator deve essere distrutto. Mentre i quattro ex-Triangle of Terror infieriscono sul mostro, ecco però sbucare tra il pubblico i Far West Outlaws, che attaccano immediatamente Nightmare, Darkness, Insidius e Oblivion. Il parapiglia che si crea irrita Demonic-A, allorché Marton Hood manda il Jaggernaut a fare piazza pulita. E? proprio in questo momento che Veronica Marshall sbuca dallo stage e colpisce l’Hand of the Queen alle spalle con un tubo di ferro, tramortendolo. Demonic-A si alza in piedi e fronteggia silenziosamente la Marshall, dopo di che le due si avventano addosso violentemente, scambiandosi una scarica di pugni ciascuna. La scena non sfugge al Jaggernaut, che torna indietro sulla rampa. Veronica rifila una violentissima testata alla Regina Rossa, staccandosi da lei, dopo di che si tuffa oltre le transenne sfuggendo all’ira della creatura generata in laboratorio. Mentre i Far West Outlaws si ritirano, vediamo i Fear & Blood riunirsi attorno alla Red Queen, che sanguina dalla fronte, la quale si alza in piedi e sorride malevola verso la Marshall. Dopo di che Demonic-A si trasforma in una furia, redarguisce duramente i suoi uomini e se ne va via, seguita dai sei componenti della stable. (Durata – 12:44)


Dopo la pubblicità, troviamo sul ring l’Hall of Famer Max Pain e Lucy Fer, reduci dallo scontro avvenuto poco prima con i Fear & Blood. Pain dice al pubblico che questo è solo l’inizio della caduta di quel gruppo di creature malefiche, dopo di che lancia la sua sfida agli sgherri della Regina Rossa, invitandone un paio ad affrontare lui e Lucy in un tag team match al prossimo Special della federazione, Violence for the People IV. Dopo poco ecco farsi avanti sullo stage Insidius e Oblivion. Quest’ultimo, armato di microfono, dice che la loro padrona è adirata per quanto successo poco fa, e che vuole delle vittime al più presto per saziare la sua sete di sangue. Loro la soddisferanno sacrificandole Max Pain e Lucy Fer. Di fatto accettano la sfida di Max Pain per lo Special, inoltre annunciano che l’incontro sarà un Extreme Steel Barbed Wire Cage Match. Lucy Fer prende la parola e dice di non essere affatto impressionata, inoltre promette ai due sgherri di Demonic-A che non usciranno vivi da quella gabbia, così come l’era della Regina Rossa avrà fine già tra due settimane, quando la sua amica Veronica Marshall le strapperà la corona, distruggendola sul ring e mostrando a tutti quanto sia falsa e priva di sostanza la sua esibizione di potere con i Fear & Blood. Dopo di che Pain e Lucy lasciano il ring e se ne vanno passando tra il pubblico, mentre Insidius e Oblivion li osservano malamente e promettono di fargli rimangiare le parole di stasera assieme a una bella dose di filo spinato tra quattordici giorni. (Durata – 4:59)


TDPW Rules Tag Team Match: The Atomic Club vs Michael Murphy & ??? - Tutto è pronto per l'esplosivo Main Event della serata. Michael Murphy dovrà scegliere un partner per affrontare il pericoloso duo dei TDPW Tag Team Champions, Hiroshima e Nagasaki, per cercare di guadagnarsi una seconda opportunità di strappare il TDPW Death Championship dalle grinfie di Takeshi Minamoto. L'Atomic Club entra in scena al gran completo, cinture in spalla. A differenza della scorsa settimana notiamo che i titoli della coppia radiattiva emettono una strana luce pulsante verde. Mentre Minamoto si accomoda al tavolo di commento, Michael Murphy entra in scena. L'ex Punisher, sorridendo, presenta al pubblico il suo tag team partner: lo sfidante al titolo dei pesi massimi della TWC, Nick Carroll. L'ingegnere entra in scena e fa immediatamente andare fuori di testa Hiroshima, memore del loro confronto per il TWC 15 Championship di qualche mese fa. Mentre Nagasaki cerca di contenere a fatica il compare, i due bostoniani si fiondano lungo la rampa e si lanciano contro i rivali, facendo partire di fatto il match. L'incontro si rivela molto equilibrato. Carroll e Murphy hanno infatti un'ottima chimica di coppia e riescono a portare a segno diverse manovre combinate che mettono in difficoltà i campioni di coppia. Hiroshima e Nagasaki, da parte loro, fanno valere la propria potenza ed il sapiente uso degli oggetti contundenti. Nagasaki tenta di sfruttare una fase favorevole schiantando Carroll su una sedia con la N-Bomb (Gutwrench Powerbomb), ma Nick riesce a rovesciare tutto con una DDT in volo. Il Brain Damager viene però afferratto da dietro da Hiroshima, che lo lancia lontano con un Atomic Suplex (German Suplex). Quando il giapponese si rialza viene però travolto da una Spear di Murphy, che tenta lo schienamento. L'arbitro viene però trascinato fuori ring da Takeshi Minamoto. Il Death Champ sale poi sull'apron, dove insulta Murphy e lo invita a farsi sotto. L'ex Punisher lo ignora completamente, rivolgendo la sua attenzione a Nagasaki, causando le ire di Takeshi. Il presunto discepolo di Fujihara fa per entrare nel quadrato, ma viene afferrato da Nick Carroll, il quale lo pianta sull'apron con una devastante Shutdown. Nel frattempo Michael è salito sul paletto. Murphy trova l'equilibrio e mette a segno una Frog Splash sull'ormai esanime Nagasaki. Carroll indica Hiroshima all'amico, quindi Murphy lo mette in posizione di Final Punishment (Running Sitout Powerbomb). A questo punto, Nick colpisce la nuca del giapponese con un Superkick prima che Murphy completi la sua manovra finale ed ottenga lo schienamento vincente. Mentre i due bostoniani si abbracciano, festeggiando il successo, Minamoto si trova sotto il ring, ancora stordito. Takeshi blatera qualche improperio nella sua lingua madre e va a recuperare la sua cintura, facendo segno a Murphy che non l'avrà mai. Carroll e Murphy partono allora al suo attacco, costringendo il campione a fuggire tra il pubblico, dove la solita inquietante security arriva ed è costretta a creare un cordone di sicurezza per far sì che il pubblico non lo aggredisca. Proprio quando la situazione sembra essersi calmata, col Titantron che ci mostra le immagini di Minamoto scortato all'esterno dell'arena, vediamo la security accanirsi improvvisamente sul campione, pestandolo fino a lasciarlo inerme su un marciapiede poiché ha osato farli lavorare anche dopo la fine del loro turno di lavoro. Sulle immagini di Murphy e Carroll che ridono del giapponese che si trascina via a terra imprecando e bestemmiando i sette dei, si chiude questa puntata. (Durata – 20:27)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 14/09/2016, 19:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


La puntata si apre con i fratelli Koslovic che bussano ed entrano nell’ufficio di Nick Mondo. Qui trovano il boss della TDPW seduto su un divano a giocare a Dark Souls III, circondato come sempre dai suoi scagnozzi della sicurezza, vestiti in nero, in passamontagna, e armati fino ai denti. Alexander Koslovic protesta con Mondo dicendo che prima Necro Butcher ha negato loro una shot ai titoli di coppia detenuti da quegli ordigni umani detti Atomic Club, e poi gli ex-campioni Alejandro Del Rio e Mark Arvesti li hanno pestati senza motivo. Quello che i fratelli chiedono è una chance titolata, visto che qui le danno a cani e porci, come quel babbeo di Michael Murphy. Nick mette il gioco in pausa, scoppia a ridere e risponde che niente viene concesso gratuitamente in TDPW, tuttavia gli piace la faccia tosta e soprattutto il loro coraggio nel presentarsi di fronte a lui. Per cui Nick ha deciso che stasera gli concederà un’ultima chance ma solo per entrare a far parte del First Contender Match per i titoli di coppia che si terrà a Violence for the People IV tra una settimana. Pur aspettandosi qualcosa in più, Alexander accetta. Ivan Koslovic poi chiede chi saranno i loro avversari, e Mondo gli dice che si tratta del TDPW Criminals CHampion Galen Doyc e il suo avversario mortale, DJ Rev. Dopo di che Mondo fa cacciare e inseguire i fratelli Koslovic dalla sicurezza mentre riprende tranquillamente a giocare. (Durata – 5:14)


TDPW Rules Tag Team Match: The Atomic Club vs. The Affliction - Il primo incontro della serata vede i radioattivi campioni di coppia dell’Atomic Club affrontare il team formato da Impalator e Mutilator. Come prevedibile si tratta di una contesa brutale e violenta, con entrambi i team che colpiscono durissimo. A un certo punto Hiroshima e Impalator finiscono per malmenarsi con oggetti contundenti fuori dal ring, mentre è Nagasaki a vedersela da solo con Mutilator. Questi a un certo punto sembra avere la meglio, colpendo l’avversario per ben due volte con la sua Mutilation (Samoan Spike). Tuttavia questo non basta per ottenere il pinfall vincente. Preso dalla rabbia, Mutilator perde la testa e si distrae, finendo preda di una poderosa N-Bomb (Gutwrench Powerbomb). Impalator riesce a salvare il compagno per un soffio, ma l’Impalation (Tombstone Piledriver) non viene connessa a causa del radioattivo ritorno di Hiroshima, che rifila la sua H-Bomb (Pop-Up Powerbomb) a Impalator e ottiene lo schienamento vincente. Subito dopo le due armi di distruzione di massa si accaniscono sugli avversari abbattendo entrambi con la distruttiva A-Bomb (Aided Powerbomb) e lasciandoli distrutti sul ring, dove dopo un po’ arriva la sicurezza che li raschia via dal quadrato prendendoli a colpi di pala e rastrello. Ma mentre i mostri festeggiano, Alejandro Del Rio e Mark Arvesti li attaccano sullo stage, scatenenando una violenta rissa. I quattro se le danno di santa ragione, dandoci un assaggio dell’imminente rematch titolato di Violence for the People IV. Dopo aver sfasciato mezzo stage, Arvesti e Del Rio si ritirano tra il pubblico non appena la security armata di pala e rastrelli accorre dal ring inferocita. La sicurezza finisce però col fuggire inseguita dai giganteschi Hiroshima e Nagasaki, che emettono fumi radioattivi dal corpo, e per niente impauriti da degli attrezzi da giardinaggio. (Durata – 9:11)


Dopo la pubblicità vediamo l’Hand of the Queen, il Dr. Marton Hood, fare il proprio ingresso nell’ufficio di Necro Butcher. Qui Hood e il Jaggernaut ispezionano per bene la stanza tra le proteste di Necro, che minaccia di cacciare i due a pedate premendo un tasto per richiamare la sicurezza. Dopo poco i due, soddisfatti se ne vanno, lasciando aperta la porta. Ecco poi entrare da sola Demonic-A, la Red Queen dei Fear & Blood. La donna si mette a sedere davanti alla scrivania del General Manager, guardandolo in modo altero, poi però si toglie la corona ferrea, l’appoggia sulla scrivania e si scioglie, tornando a essere la dolce Angel-A. Questa, timidamente e gentilmente chiede a Necro se può aggiungere al First Contender Match per i titoli di coppia anche due membri dei Fear & Blood, ovvero Nightmare e Darkness. Il GM non riesce a resistere agli occhioni da cerbiatto di Angel-A e alla fine accetta sospirando alla richiesta della rossa. Questa sorride e si alza ringraziando, quasi in lacrime, poi prende la corona ferrea e se la rimette. Mentre va via però non si può non notare il sorriso diabolico malcelato della ragazza, che lascia l’ufficio e si allontana assieme a Hood e al suo Jaggernaut. Necro Butcher scuote il capo e poi accende il computer e inizia a giocare a GTA V, ridendo e rilassandosi mentre investe e uccide la gente. (Durata – 4:47)


E’ il momento di Sir Arthur Silver e The Merlin O. I due prodi eroi fanno il proprio ingresso nell’arena e salgono sul ring dove un ubriaco Silver arringa la folla descrivendo con enfasi epica la vittoria di Merlin O della settimana scorsa. Dopo di che Silver chiede apertamente che Melissa Flash si faccia viva e riconosca il valore sul campo di Silver, accettando una volta per tutte il suo elegante corteggiamento. Mentre Merlin O scuote il capo, ecco irrompere la vettura NASCAR n°999 di Stuntman Mike, che si presenta assieme al compare Tommy Violent. Questi sale sul ring e dice a Silver e Magic O che sono stanchi di trucchetti da quattro soldi e che perciò è il momento di fare sul serio. Stuntman Mike rincara la dose sfidando i prodi eroi a un incontro risolutivo tra una settimana a Violence for the People IV, con in palio Melissa Flash. Sempre se loro non sono due vigliacchi. Silver, punto nell’orgoglio accetta e prova a lanciare un guanto in faccia a Tommy Violent, ma nello slancio cade a terra. E’ a questo punto che fa capolino sullo stage l’indignata Melissa Flash. La veterana, mic alla mano, dice che lei non è un oggetto, e che loro quattro possono scordarsi di “averla”. A questo punto compare sul titantron un divertito Nick Mondo. Il boss della TDPW dice alla Flash che non sarebbe giusto togliere il divertimento alla gente, ma che comprende le sue necessità di donna, perciò ha deciso di trasformare il tag team match di Violence for the People IV in un Fatal Four Way Elimination Match. Il cui vincitore otterrà la chance di uscire e frequentare Melissa Flash ogni volta che lo vorrà. Mentre la veterana se ne va via sbattendo a terra il microfono, vediamo Tommy e Mike balzare addosso a Magic O e Arthur Silver malmenandoli. Dopo di che i due si guardano a lungo, infine lo Stuntman lascia di stucco il partner della Violent Productions uscendo dal ring e andandosene da solo sulla sua auto. (Durata – 6:22)


TDPW Rules Tag Team Match: The Koslovic Brothers vs. Galen Doyc & DJ Rev - L’incontro tra i fratelli Koslovic e due acerrimi nemici che si affronteranno tra una settimana parte ovviamente con Doyc costretto a lottare da solo contro i russi mentre Rev si tiene alla larga dal suo angolo, rifiutando di dare i cambi e non intervenendo quando i Koslovic fanno valere la superiorità numerica sul mascherato. Nonostante tutto Galen riesce a tenere in scacco gli avversari e a sfiorare anche la vittoria mettendo a segno alcune delle sue mosse migliori. A un certo punto eccolo rifilare due Monster Eye (Superkick) a Ivan Koslovic e un’Haunted Circle (Twist of Fate) ad Alexander. Ma la vittoria non arriva perché DJ REv sale sul ring e lo prende a sediate, lasciandolo inerme a centro ring e andandosene sullo stage soddisfatto. Alexander Koslovic e il fratello Ivan si riprendono e preparano allora la loro temibile finisher di coppia, la Rodina Mat' Zovët (Doomsday Device), ma all’ultimo istante Doyc si libera, butta fuori dal ring Ivan con una Monster Eye e infine sorprende Alexander con una disperata Air Way (Spear), seguita da uno schienamento irregolare con l’aiuto delle corde. Alexander Koslovic protesta col referee e chiede la moviola, ma tutto quello che ha in cambio è un Monster Eye di Doyc che però non festeggia per molto, visto che DJ Rev torna indietro più furioso che mai e lo atterra con la Death Jam (Styles Clash). Dopo di che gli appoggia una sedia sulla testa e la prende a calci tramortendolo del tutto. Poi DJ Rev alza sopra di lui il TDPW Criminals Championship, lo getta a terra davanti al campione e se ne va via soddisfatto lasciando Doyc a terra col sangue che filtra copioso dalla maschera. (Durata – 10:59)


Vediamo ora Veronica Marshall fare il proprio ingresso sul ring. L’ex-Queen of Destruction si rivolge al pubblico condannando l’attuale situazione della federazione, stretta nella morsa dei Fear & Blood e di Minamoto e l’Atomic Club. A una settimana dal suo match contro la Red Queen, Veronica dice che la notte è oscura in TDPW, ma che la speranza non è affatto morta. Perché per eliminare minacce di tale portata bisogna assolutamente colpirli al cuore, ovvero chi comanda e tiene unite le formazioni. Così come farà Michael Murphy contro quel vile di Minamoto, lei annienterà una volta per tutte Demonic-A, e così i Fear & Blood si scioglieranno come neve al sole dopo nemmeno due mesi di vita. Ma ecco che spunta sullo stage la Regina Rossa, con al seguito tutti i suoi sottoposti, a partire dall’Hand of the Queen, il Dr. Marton Hood e a seguire il Jaggernaut, Nightmare, Oblivion, Insidius e Darkness. Hood prende la parola e dice a Veronica Marshall che tra una settimana la Regina Rossa brinderà ancora una volta col suo sangue, sempre se gliene rimarrà abbastanza per arrivarci a quell’incontro, dopo quello che le faranno ora i Fear & Blood. Dopo di che ecco che Nightmare, Insidius, Oblivion e Darkness calano sulla rampa e assaltano Veronica Marshall, che si difende sul quadrato taser alla mano. Lo scontro, nonostante la resistenza della donna si sta risolvendo in un pestaggio, quando ecco che dal pubblico balzano fuori improvvisamente i Far West Outlaws. Max Pain, Lucy Fer e Comedy & Tragedy contrattaccano gli ex-Triangle of Terror, scatenando un’enorme rissa sul ring. A questo punto Demonic-A fa un cenno a Marton Hood. L’Hando of the Queen cala dalla rampa assieme al Jaggernaut e si unisce alla battaglia. Lo scontro prende una brutta piega per i ribelli e Veronica Marshall, visto che il Jaggernaut è praticamente invulnerabile alle mosse. Finchè ecco che arrivano in corsa anche i M.I.ST., che assalgono il gigantesco cyborg a suon di pugni e calci violentissimi. Mentre infuria la battaglia, Demonic-A si toglie il mantello, scende verso il ring, tira fuori con non chalance una mazza da baseball, sorride, poi balza nel ring e colpisce alla nuca Veronica Marshall, lasciandola svenuta e sanguinante a terra. Dopo di che, come una furia, la Regina Rossa sferra mazzate a chiuque gli si avvicini, ridendo come una pazza. Alla fine deve accorrere la sicurezza addirittura con una camionetta blindata. Il Dr. Hood scorta via Demonic-A, che lascia il ring con la mazza da baseball insanguinata, e presto tutti i Fear & Blood seguono alla spicciolata la loro regina. Mentre i Far West Outlaws tentano di trattenere la security, Barry Quinn e Dethrone prendono Veronica Marshall e la mettono in salvo, dopo di che tutti i buoni si disperdono, lasciando il campo in mano alla sicurezza. (Durata – 13:07)


E siamo finalmente al Main Event della serata. Takeshi Minamoto si presenta sul ring, già armato di microfono e stranamente da solo. Il giapponese è infuriato per gli avvenimenti di settimana scorsa e comincia ad inveire contro Nick Carroll, la dirigenza TDPW, la security e soprattutto Michael Murphy. Il TDPW Death Champion continua ad urlare infuriato quasi senza prendere fiato, sommerso dai fischi del pubblico. Minamoto viene però interrotto da Michael Murphy, accolto da una buona reazione degli spettatori, che lo deride ancora per il rovinoso pestaggio subito lunedì scorso. Michael chiede poi a Takeshi se questo spettacolo indegno sia frutto anche della sua tensione per l'imminente difesa titolata contro di lui. Minamoto dice di non essere affatto preoccupato per il match contro di lui, la sua rabbia è dovuta alla continua mancanza di rispetto riservatagli dal management TDPW nonostante lui sia il campione mondiale dal regno più longevo attualmente sulla faccia della Terra. Murphy obietta che senza le varie interferenze Minamoto avrebbe perso il titolo già da tempo. L'ex Punisher sostiene che il campione sia un inetto in grado solo di farsi scudo con l'Atomic Club. Michael si meraviglia infatti della loro assenza e chiede se siano pronti a tendergli un agguato oppure ancora smaltendo la rabbia per la sconfitta di settimana scorsa. Takeshi dice che Hiroshima e Nagasaki hanno già sfogato la loro rabbia causando un terremoto che è stato poi erroneamente attribuito agli esperimenti nucleari dei nordcoreani. Il campione assicura che il duo atomico stavolta non interverrà a sua difesa, poi rincara la dose affermando che tra loro due è Murphy quello incapace di concludere qualcosa senza l'aiuto altrui. Il giapponese sottolinea come i suoi maggiori successi siano stati al fianco di Nick Carroll, che è dovuto intervenire anche per garantirgli questa title shot. Minamoto fa notare che anche il successo su Antonius è stato unicamente merito del misterioso maestro di Murphy. Quest'ultimo non viene turbato dalle accuse di Takeshi, anzi propone di smentirlo immediatamente prendendolo a calci in culo. Minamoto sembra declinare l'offerta, per poi tornare all'attacco colpendo l'ex Punisher col microfono. Tra i due inizia una lotta senza quartiere in cui viene fatto largo uso di oggetti contundenti. Alla fine, a spuntarla è Minamoto, che atterra lo sfidante col suo marchio di fabbrica: l'Akuma Ye col filo spinato avvolto attorno al ginocchio. All'arrivo della security, Minamoto se la svigna e riesce a lasciare l'arena in una macchina che presenta vari segnali di pericolo nucleare, mentre Murphy rimane malconcio a centro ring. Appuntamento tra una settimana con Violence for the People IV. (Durata – 10:38)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 22/09/2016, 20:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine

Total Destruction Pro Wrestling presents: Violence for the People IV




1st Contender Triple Threat Tag Team Match: Comedy & Tragedy (F.W.O.) vs. Barry Quinn & Dethrone (M.I.S.T.) vs. Nightmare & Darkness (Fear & Blood)Il quarto Violence for the People parte con un incontro caotico e violento che vede in palio una shot ai TDPW World Tag Team Titles detenuti dall’Atomic Club. Come prevedibile, la battaglia tra i team si allarga a tutta l’area del ring e perfino tra il pubblico. Inizialmente vediamo Quinn e Dethrone prendere in mano la situazione e aggredire assieme a Comedy & Tragedy i membri dei Fear & Blood. Night mare e Darkens vengono messi fuorigioco col primo schiantato addosso alle transenne e poi colpito ripetutamente alla testa coi gradoni, mentre Darkness viene distrutta a suon di sediate da parte di Comedy & Tragedy, per nulla remissivi nei confronti della mostruosa donna al servizio della Red Queen. Una volta liberatosi dei due lottatori malvagi, i membri di F.W.O. e M.I.S.T. si affrontano lealmente sul ring, dando vita a una parte centrale della contesa ricca di grandi azioni, come quando Comedy mette a segno un’improvvisa Last Laugh (Pumphandle Slam) ai danni di Quinn, con Dethrone che salva la situazione per un soffio e poi chiude l’avversario in una Gogoplata. Quando il compagno sta per cedere, ecco che Tragedy interviene e applica la Catharsis (Muta Lock) sull’MMA Fighter. A chiudere, Barry Quinn si riprende e distrugge Tragedy a terra con la sua BearClaw (SpinOut Powerbomb). Ma sul più bello ecco che Nightmare e Darkness tornano sul ring armati di tubi di ferro, con i quali pestano violentemente un po’ tutti. Quinn finisce per essere tramortito e gettato fuori dal ring, mentre Darkness rifila l’Heart of Darkness (Heart Punch) agli altri tre malcapitati avversari sul ring. Dopo alcuni vani tentativi di schienamento, nella fase finale del match, Nightmare mette fuorigioco Comedy facendolo volare addosso a un tavolo, poi assieme a Darkness massacra Tragedy a suon di sediate, e infine rifila un’Incubus (Vertical Suplex Powerslam) a Dethrone su una sedia chiusa a terra. Ma all’ultimo ecco tornare alla carica Barry Quinn, il volto insanguinato e gli occhi spiritati. Quinn strappa la sedia di mano a Nightmare, la getta via e lo malmena, buttandolo fuori dal ring e respingendo pure Darkness, che si becca una BearClaw devastante. Dopo di che, mentre Barry tiene alla larga gli avversari stremati, Dethrone chiude la lottatrice mostruosa in una Arm Triangle Choke, fino a farla cedere, consegnando la vittoria e la shot ai titoli di coppia al Mexican Irish Striking Team. (Durata – 14:21)


TDPW Rules Fatal Four Way Elimination Match: Sir Arthur Silver vs. The Merlin O vs. Tommy Violent vs. Stuntman MikeL’incontro a quattro che vede in palio praticamente l’esclusiva su Melissa Flash, parte subito col botto, quando Merlin O al proprio ingresso viene malmenato da Tommy Violent e Stuntman Mike, col primo che rifila al malcapitato incantatore una Violent Party (Rock Bottom) sulla rampa d’acciaio. Una volta finito, i due membri della Violent Productions lo gettano sul ring e attendono l’ingresso di Sir Arthur Silver. Questi accorre barcollando, la spada di plastica SilverCalibur sguainata e il fiasco di vino aperto nell’altra mano. Tuttavia la rincorsa termina con una boccata violenta sull’apron ring e Silver a terra svenuto fuori dal ring. Il referee ovviamente se ne frega e dà il via all’incontro. Che per Merlin O dura pochissimo, visto che Stuntman Mike e Tommy Violent lo riprendono a pestare finchè non viene schienato da Mike ed eliminato. A questo punto però i due membri della Violent Productions passano alle mani non appena Tommy Violent colpisce il compare con una bastonata alla nuca e prova a schierarlo a tradimento. Stuntman Mike va su tutte le furie e l’incontro diventa una battaglia a due senza esclusione di colpi. Nel finale del match Tommy prova ripetutamente a mettere a segno il Violent Party e chiudere. Ci riesce una volta, ma Stuntman Mike si salva di un soffio. All’ennesimo tentativo, lo stuntman riesce a reversare la situazione e ad atterrare Tommy con il Violent Party. Dopo di che Mike prova una 999 (Frog Splash) e la mette a segno, ottenendo il conteggio decisivo. Mentre Mike esulta per l’eliminazione del compagno, non si avvede del ritorno sulle scene di Sir Arthur Silver, che barcollando gli arriva alle spalle e gli rompe in testa il fiasco vuoto di vino. Dopo di che inciampa sul corpo dell’avversario e lo schiena casualmente, ottenendo la vittoria in modo clamoroso. Silver si guarda intorno stranito, mentre un’inviperita Melissa Flash esce sullo stage. Il prode Silver la invita a venire da lui, quando ecco che sul titantron compare Nick Mondo. Il boss della TDPW dice che l’incontro non è finito, visto che la settimana scorsa ha dimenticato di aggiungere un partecipante a sorpresa al match. Perciò lo fa ora, tanto comanda lui la federazione e può fare quello che gli pare. Subito dopo entra in scena nientemeno che Christian Jericho. Il Frantic sorride malignamente verso Melissa Flash e poi scende la rampa, sale sul ring e dopo aver disarmato con facilità Arthur Silver, gli spezza la spada SilverCalibur. Dopo di che lo abbatte al suolo con una I’m Frantic (Codebreaker) e lo schiena. Ottenendo la vittoria. Subito dopo, mentre Silver è nel mondo dei sogni, Jericho sale la rampa e raggiunge Melissa. I due si guardano male a lungo, poi però si baciano tra lo scompiglio generale dei presenti. Infine i due se ne vanno non senza guardare un’ultima volta il ring con uno sguardo malvagio, dove Arthur Silver giace ancora distrutto accanto alla sua spada spezzata. (Durata – 11:16)


Extreme Steel Barbed Wire Cage Tag Team Match: Max Pain & Lucy Fer (F.W.O.) vs. Insidius & Oblivion (Fear & Blood)L’incontro tra le due fazioni rivali per eccellenza della TDPW, posto all’interno della diabolica struttura inventata da Simon Bosiko nel 2011, come prevedibile si trasforma in una lotta senza quartiere per la sopravvivenza. Sia Max Pain che Lucy Fer rispondono colpo su colpo agli attacchi violenti di Insidius e Oblivion. Durante l’incontro vengono usate sedie, bastoni di metallo, Kendo Stick, filo spinato ecc… A un certo punto Oblivion abbatte Lucy addosso a una sedia aperta con una Apocaliptica (Chokeslam), spaccandola. Max Pain interrompe il conteggio e colpisce gli avversari con un tubo di ferro, facendo piazza pulita. Più passa il tempo, più le condizioni dei quattro lottatori peggiorano, tra botte, lividi e sangue versato. Verso la fine dell’incontro, altamente spettacolare, vediamo Lucy Fer e Max Pain evitare di essere gettati addosso a un tappeto di puntine, dove invece riescono a farci finire Oblivion con una mossa altamente spettacolare. Subito dopo Max Pain connette sull’avversario la sua Pain Arrow (Corkscrew Shooting Star Press). Insidius riesce a sbrogliare la pericolosissima situazione per un soffio, tuttavia viene preso alle spalle da Lucy Fer, che lo chiude nella Ex Inferis (Sleeper Hold) gettandosi a terra mantenendo la stretta sull’avversario. Max Pain ne approfitta allora per chiudere il distrutto Oblivion nella Feel the Pain (Crippler Crossface). E così l’incontro si chiude con i membri dei Fear & Blood che svengono nelle due mosse di sottomissione e vanno KO. Lucy Fer e Max Pain, feriti entrambi, non fanno in tempo a festeggiare, che ecco accorrere il Jaggernaut, guidato dall’Hand of the Queen, Marton Hood. Il mostro strappa la porta della gabbia ed entra nel ring, dove respinge con noncuranza gli attacchi armati dei Far West Outlaws e connette su entrambi il Gothic Experiment (Black Hole Slam). Poi il mostro creato in laboratorio trascina via con se Insidius e Oblivion e se ne va via assieme al Dr. Hood, lasciando Max Pain e Lucy Fer vincenti ma distrutti a terra sul ring. (Durata – 17:59)


”Mask & Career on the line” TDPW Criminals Championship Match: Galen Doyc (c) vs. DJ RevSiamo arrivati ora all’importantissimo match per il TDPW Criminals Championship tra Galen Doyc e DJ Rev. Comunque vada, ci saranno delle conseguenze importantissime, visto che la carriera di Rev e l’identità di Doyc sono entrambe in bilico. L’incontro è molto lungo e spettacolare, col campione che mette a segno le sue signature con successo, andando più volte vicino alla vittoria. A metà match, però, DJ Rev mette la quarta, facendo uso di oggetti contundenti e atterrando Doyc con la Rev Party (Blue Thunder Bomb). Ma Doyc regge ed effettua il Kickout. La fase di dominio di DJ Rev continua, fino a che Doyc alla disperata non lo atterra con la Air Way (Spear) e poi effettua la sua End of the Road (Swanton Bomb). Ma DJ Rev si salva afferrando la prima corda con una mano. Nelle fasi finali dell’incontro, Rev prova più volte a strappare la maschera a Doyc, fino a distrarlo quel tanto che basta per rifilargli due Death Jam (Styles Clash) di fila. Incredibilmente però, Galen riesce ad effettuare il kickout. A questo punto un indignato DJ Rev prende a sediate l’avversario, poi appoggia a terra la sedia e riprova la Death Jam. Doyc però si libera per un soffio e dopo due Monster Eye (Superkick), lo atterra di faccia sulla sedia con l’Haunting Circle (Twist of Fate). Infine, sempre lasciandolo a terra sulla sedia, lo finisce con la End of the Road. Dopo lo schienamento, Galen Doyc rotola fuori dal ring col titolo e se ne va tra la folla. Dopo molti secondi DJ Rev si guarda intorno smarrito, realizzando che il suo stint in TDPW è finito nel peggiore dei modi. Il mascherato allora prende un microfono e inizia a inveire contro tutto e tutti, mandando a quel paese pubblico, avversari e l’intero organigramma della federazione. Un attimo dopo, però, si ritrova circondato dalla malefica security della TDPW, armata di tutto punto, che gli getta addosso delle reti per immobilizzarlo e poi lo malmena pesantemente mentre sul titantron vediamo Nick Mondo e Necro Butcher che seguono la situazione mangiando pop corn. Alla fine un DJ Rev urlante e insanguinato viene trascinato via dalla sicurezza, e lo show può continuare. (Durata – 16:08)


TDPW World Tag Team Championship Match: The Atomic Club (c) vs. Mark Arvesti & Alejandro Del RioE’ il momento del grande rematch titolato tra l’Atomic Club e i veterani del wrestling americano, Alejandro Del Rio e Mark Arvesti. L’incontro parte subito con una battaglia sullo stage, quando Hiroshima e Nagasaki vengono aggrediti alle spalle da ADR e Arvesti. I due ex-campioni, armati di sedie, respingono verso il ring i radioattivi avversari. Nella prima fase dell’incontro, l’iniziativa è in mano ai veterani, che mettono a segno mosse pesantissime per indebolire l’inesauribile energia dei mostruosi giapponesi. A un certo punto ADR inizia a distribuire Stringer Requiem (RKO) a destra e a manca, ma non basta a ottenere il pin vincente. La reazione dei mostri a metà match non si fa attendere, e per i veterani le cose si mettono male. Hiroshima e Nagasaki infatti si armano di oggetti contundenti e malmenano i due, poi Hiroshima mette a segno una H-Bomb (Pop Up Powerbomb) ai danni di ADR e prova a chiudere, ma Arvesti salva la situazione. Altro tentativo importante è la N-Bomb (Gutwrench Powerbomb) di Nagasaki su Arvesti, ma il veterano riesce ad effettuare un disperato kickout. Nelle fasi finali dell’incontro, Arvesti e Del Rio tornano alla carica e reagiscono riprendendo in mano la situazione. Mentre Arvesti infatti mette a segno una King’s Medal (Double Underhook Powerbomb) su Hiroshima facendo a pezzi il tavolo di commento, ADR effettua la Stringer Nocturne (Impaler DDT) su Nagasaki. Ma quest’ultimo improvvisamente si scuote e si rialza come nulla fosse, mostrando la potenza nucleare di cui è dotato. Gli ex-campioni riprovano a vincere a tutti i costi malmenandolo, ma nel momento decisivo ecco che anche Hiroshima torna alla carica, mettendo fuorigioco ADR con una H-Bomb che lo manda a volare fuori dal ring, dopo di che i mostruosi kaiju giapponesi annientano Arvesti con una A-Bomb (Aided Powerbomb) su una sfilza di oggetti contundenti a centro ring, ottenendo il conteggio decisivo. Nel post match l’Atomic Club si allontana a passi pesanti, facendo tremare l’arena, mentre ADR va a soccorrere Arvesti a centro ring. Improvvisamente ecco spuntare dalle transenne nientemeno che Devil Antonius. Questi sale sul ring e fronteggia ADR a lungo. Poi si gira e travolge Arvesti con una D.I.R.W.Y. (Spear). Del Rio scuote il capo e spinge via Antonius, poi rialza il compagno di tag e gli rifila uno Stringer Requiem a tradimento. Dopo di che lo abbatte violentemente di testa sugli oggetti contundenti con una Stringer Nocturne e se ne va via cupo in volto assieme a Devil Antonius, mentre un’ambulanza e i soccorsi fanno il proprio ingresso nell’arena per aiutare Arvesti rimasto a terra senza coscienza e in una pozza di sangue. (Durata – 15:39)


TDPW Queen of Destruction Match: Demonic-A (c) vs. Veronica MarshallL’ultimo capitolo della grande rivalità tra la Red Queen e la prima regina della TDPW, Veronica Marshall, rispetta in pieno le proprie attese. Una volta effettuato un lungo cerimoniale culminato nell’affidare la sua corona all’Hand of the Queen, Marton Hood, Demonic-A cala dalla rampa come una creatura indemoniata e assale Veronica Marshall sul ring. Nella prima fase del match, lo scontro è piuttosto equilibrato, con la Marshall che evita alcune pericolose Sword of Fire (Superkick), non riuscendo però a connettere il suo Death Ray (Superkick). A un certo punto però, entrambe riescono a colpirsi a vicenda con il calcio della morte, rimanendo a lungo a terra. Poi pian piano prende il sopravvento la regina rossa, che più volte arriva a un passo dalla vittoria, mettendo a segno diverse finisher. Ma Veronica è assolutamente indomabile stasera e riesce perfino a salvarsi di un soffio dopo ben due Sword of Fire. A questo punto Demonic-A perde ancor di più il controllo e prova più volte a infortunare l’avversaria alle gambe. Veronica riesce a malapena a resistere, arrivando pure a un passo dalla vittoria con un paio di schienamenti tentati di rapina. Nel finale dell’incontro, Veronica, ferita a sangue, dà fondo alle energie e stende la regina rossa rompendole addosso alcuni tubi al neon. Poi eccola prendere un mattone e provare a spaccare la testa alla Red Queen, che però la stende all’improvviso con una Sword of Fire. Dopo di che Demonic-A infierisce ancora sulle gambe della Marshall e infine la chiude nella Hell’s Door (Sharpshooter). Veronica tenta disperatamente di resistere, ma alla fine è costretta a cedere a causa del dolore lancinante e delle ferite. Una volta finito il match, la Red Queen, sporca di sangue, viene raggiunta da Marton Hood e dal Jaggernaut. Mentre il mostro getta Veronica Marshall e i medici fuori dal ring, l’Hand of the Queen incorona nuovamente Demonic-A, che fa un sorriso malvagio e se ne va via assieme ai suoi servitori. (Durata – 16:07)


TDPW Death Championship Match: Takeshi Minamoto (c) vs. Michael MurphyTutto è pronto per il Main Event della serata. I due contendenti arrivano sul ring, con Murphy che sembra molto deciso e concentrato e con Minamoto che si presenta nuovamente senza i due dell'Atomic Club, con fare spavaldo. Il match ha inizio ed il campione invita l'ex Punisher a colpirlo per primo, indicandosi il volto. Murphy sorride e si avvicina al rivale, fingendo di tirargli un pugno e colpendo invece con una spazzata alle gambe. Minamoto cade rovinosamente a terra e si infuria, cominciando un violento contrattacco. La prima parte del match risulta piuttosto equilibrata, con Minamoto che tenta più volte di acquisire un vantaggio con delle scorrettezze e con Michael che riesce ad evitare le trappole del giapponese. Murphy riesce ad eseguire diverse manovre di potenza sull'avversario, con Minamoto che si salva anche grazie alla sua esperienza, rotolando più volte fuori fing per riprendere fiato. Il campione si trova però sempre più in difficolta e cerca di sorprendere Murphy con una Akuma Ye dal nulla. Lo sfidante riesce ad abbassarsi in tempo e Takeshi va a finire a cavalcioni sulle corde. Murphy prova ad approfittarne e se lo carica in spalla con una Crucifix Powerbomb che gli vale solo un conto di due. Murphy prosegue l'offensiva con un immediato Exploder Suplex, sul cui slancio Minamoto rotola ancora all'esterno del quadrato. L'ex Punisher lo insegue subito, ma viene sorpreso da un colpo di kendo stick a sorpresa del giapponese che lo centra in pieno volto. Minamoto acquisisce finalmente un vantaggio tramite l'uso degli oggetti contundenti e lo sfrutta nei minuti successivi portando in scena anche sedie e tavoli. Murphy prova a ribaltare la situazione schivando un Roundhouse Kick del rivale e portandolo a terra per poi intrappolarlo velocemente nella Clutch of the Cursed (Camel Clutch). Minamoto è in sofferenza, ma non si trova lontano dalle corde: con grande sforzo il giapponese libera le braccia e si trascina prima fino alle corde e poi giù dall'apron, spezzando la presa. Segue una nuova fase di equilibrio, in cui la stanchezza inizia a farsi sentire e Minamoto riesce a portare a segno qualche colpo scorretto, incluso un Low Blow. Ad un certo punto Murphy si carica in spalla il rivale e lo schianta con una Gorilla Press Slam, per poi salire sulla terza corda. Michael si lancia per una Frog Splash, ma Takeshi si scansa all'ultimo istante e va poi a connettere con l'Akuma Ye. Solo conto di due per il campione, che si dispera. Minamoto va allora a prendere il filo spinato e fa per arrotolarselo attorno al ginocchio, ma viene interrotto da Murphy, che si getta contro di lui con una Spear alla disperata. Michael cerca di approfittare del momento e prepara la Final Punishment (Running Sitout Powerbomb), ma Takeshi si libera mettendogli le dita negli occhi. Minamoto prepara un nuovo tentativo di Akuma Ye, sistemandosi il filo spinato attorno al ginocchio, ma Murphy riesce a prenderlo al volo e ad imbracciarlo di nuovo per la Final Punishment. Il campione sgrana gli occhi per la sorpresa e subito dopo viene schiantato violentemente contro un tavolo appoggiato all'angolo del ring. Michael si trascina a fatica sul corpo del rivale... e ottiene il conto di tre! Il regno di Minamoto è giunto al termine, Michael Murphy è il nuovo TDPW Death Champion ed esulta col pubblico! Minamoto viene trascinato via dai suoi compari dell'Atomic Club, che minacciano pesantemente il nuovo campione. In risposta Michael alza al cielo la cintura e si gode il momento salendo sul paletto prima e tuffandosi tra il pubblico, poi. Dopo l'ennesimo abbraccio col Drunk Guy, Murphy ritorna sullo stage e porta di nuovo in altro il Death Championship, mentre Violence for the People IV si conclude. Buonanotte, e buone botte! (Durata – 27:07)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 28/09/2016, 22:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


La nuova puntata di TDPW on Showtime si apre con il General Manager Necro Butcher e il co-proprietario Nick Mondo sul ring. Dopo la classica dose di applausi e urla, Necro legge una specie di bollettino vittime riguardante i wrestler infortunati la settimana scorsa a Violence fro the People IV. Il GM parte ricordando Pacific Blue e Shawn McGee, già in infermeria a causa delle azioni violente dell’Atomic Club, poi aggiunge che altri due pezzi da novanta come l’ex-Queen of Destruction Veronica Marshall e il leggendario Mark Arvesti, non calcheranno per un bel po’ il ring di Phoenix a causa dei colpi proibiti subiti a opera di Demonic-A e del duo formato da Alejandro Del Rio e Devil Antonius. Necro conclude facendo spallucce e dicendo che la TDPW non è un paese tutto rose e fiori come la TWC, dove girano individui senza spina dorsale neanche capaci di chiudere bene le portiere delle auto per terminare le carriere altrui, infine si augura di aggiornare al più presto il bollettino vittime in TDPW con nuovi wrestler massacrati. La parola passa a Nick Mondo, che oltre a essere completamente d’accordo con il GM, annuncia che da stasera parte la Road to TDPW War of the Damned, il PPV di fine ottobre della federazione di Phoenix. Nick promette un’altra escalation di violenza, specie dopo quanto accaduto a Violence for the People IV. Se ciò non dovesse accadere, ci penseranno loro a soddisfare la sete di sangue dei fan. Il roster è avvertito. Dopo di che i due lasciano il ring ridendo tra due ali di folla festante. (Durata – 3:22)


Ecco entrare in scena i fratelli Koslovic. Alexander e Ivan sono palesemente furibondi a causa dell’ennesima esclusione da uno Special o Pay-per-view della TDPW. Dopo aver ribadito la propria frustrazione nei confronti della dirigenza, ecco che compare sul titantron Necro Butcher. Il General Manager si scusa per l’assenza forzata dei Koslovic la scorsa settimana, dicendo che ormai la card era completa. Tuttavia vuole concedere loro un’altra chance di mettersi in mostra, più precisamente affrontando un paio di ragazzi abbastanza incacchiati. Subito dopo ecco comparire sullo stage nientmeno che Alejandro Del Rio e Devil Antonius per lo sconcerto dei fratelli russi, messi di fronte a una nuova sfida insormontabile. (Durata – 2:33)


TDPW Rules Tag Team Match: The Koslovic Brothers vs. Alejandro Del Rio & Devil Antonius - L’incontro si svolge praticamente a senso unico, con i Koslovic che tentano disperatamente di difendersi dalle combinazioni violente e dalle mosse degli esperti veterani della TWNA e Hall of Famer della TDPW. Più volte Ivan deve intervenire per salvare Alexander dallo schienamento, soprattutto quando ADR connette un violento Stringer Nocturne (Impaler DDT) ai danni del più piccolo dei fratelli moscoviti. Dopo una fase intermedia in cui Ivan le prova tutte contro gli avversari ma senza successo, ecco che Devil Antonius connette una D.I.R.W.Y. (Spear) ai danni del massiccio Ivan, mandandolo a infrangere le transenne, finendo così fuorigioco. Nel finale dell’incontro, Alexander Koslovic prova a usare un tubo di ferro per colpire Alejandro Del Rio, ma questi lo anticipa e lo manda KO con uno Stringer Requiem (RKO), chiudendo l’incontro. Nel post match Del Rio e Antonius si accaniscono contro Alexander Koslovic, fino a gettarlo fuori dal ring pesto e sanguinante, infine se ne vanno non senza prendere il giro Arvesti rifilando una King’s Medal (Double Underhook Powerbomb) a Ivan Koslovic sulla rampa. (Durata – 9:08)


Le immagini si spostano nel backstage, dove vediamo Sir Arthur Silver camminare assieme a The Magic O. Come vediamo Silver è sotto ciucca triste e stringe in mano la sua povera spada SilverCalibur, rotta la scorsa settimana da Christian Jericho. Improvvisamente qualcuno morde violentemente a un polpaccio Silver. Si tratta di una strana ragazzina con un cappello di pelliccia con le orecchie e una coda attaccata ai pantaloni. La tipa misteriosa viene scacciata da Silver,ferito, allora ringhia e scappa via, inseguita da Merlin O. Sir Arthur zoppica inseguendo i due. Dopo un po’ gira l’angolo e trova Merlin O per terra svenuto, con la ragazza misteriosa che ora abbaia, ora ringhia, e poi strappa a morsi la tuta del prestigiatore all’altezza della schiena. A vigilare sulla ragazza troviamo altri due loschi personaggi. Un uomo in abiti classici da pirata e una donna orientale in abiti raffinati, rossi e neri, che ha una benda sull’occhio destro e sorseggia sakè da una bottiglia. Silver sguaina la sua spada, rotta, e li sfida. I due ridono di lui, poi si fanno improvvisamente seri. L’uomo replica sguainando una sciabola antica, la donna beve un sorso di sakè e poi mette mano alla sua katana. Per tutta risposta il coraggioso Sir Arthur Silver augura buona fortuna a Merlin O e poi se la dà a gambe più veloce che può, inseguito dai tre, arrivando perfino a lasciare l’arena da una porta secondaria. (Durata – 5:11)


TDPW Rules Match: Tommy Violent vs. Stuntman Mike - Siamo a un incontro che si prospetta come una vera e propria resa dei conti tra Tommy e Mike dopo i fatti di Violence for the People IV. L’incontro è brutale e violento, con i due membri della Violent Productions che dopo una breve discussione passano alle vie di fatto utilizzando fin da subito oggetti contundenti e mosse pericolose pur di prevalere l’uno sull’altro e vincere. A un certo punto Tommy sembra avere la meglio e a mantenere il controllo sull’incontro, arrivando a un passo dalla vittoria dopo una Violent Party (Rock Bottom) messa a segno ai danni dello stuntman. Mike però resiste metodicamente e poi riesce a ribaltare la situazione schiantando un tavolino con sopra Tommy in seguito alla 999 (Frog Splash). Nel finale dell’incontro, i due amici ora rivali si colpiscono ripetutamente e si feriscono con mazze da kendo, sedie e tubi al neon. Alla fine Mike fallisce una seconda 999, andando a schiantarsi sulle puntine e finendo preda della Violent Party decisiva, sempre sulle puntine. Dopo la vittoria, Tommy Violent invece di andarsene o infierire su Mike, gli si avvicina e lo aiuta a rialzarsi, i due si stringono la mano e infine si abbracciano, chiudendo una volta per tutte le divergenze e andandosene via assieme sull’auto NASCAR n°999 dello stuntman. (Durata – 11:19)


E’ il momento di Galen Doyc. Il TDPW Criminals Champion scende dagli spalti e sale sul ring tenendo in alto il suo titolo. Una volta preso il mic, un Galen felice annuncia che aver scacciato DJ Rev dalla TDPW rappresenta la massima soddisfazione mai raggiunta in carriera. Dopo di che il mascherato si dichiara pronto a nuove sfide più impegnative, invitando i wrestler del roster a farsi avanti e provare a sfidarlo per il Criminals Championship se hanno abbastanza fegato da vendere. Risponde alla sfida nientemeno che Christian Jericho, che vediamo accompagnato da Melissa Flash. Il Frantic invita Doyc a volare basso, visto che lui in TDPW è e resta una mezza cartuccia a confronto dei signori della federazione. Galen replica ironicamente chiedendo a Jericho da quanto tempo non tiene per le mani un titolo, allora CJ risponde prontamente dicendo che strapperà dal cadavere del mascherato il Criminals Championship a War of the Damned. Galen Doyc replica che accetta la sua sfida, e che a War of the Damned il nome di Jericho si aggiungerà a quello delle vittime del Criminals Champion. Jericho allora propone un assaggio e poi si lancia sul ring, furibondo. Ma Doyc evita la rissa ed è lesto a sfuggire all’avversario, raggiungendo le gradinate col titolo in spalla. Il segmento termina con Jericho che lancia strali verso Doyc, mentre il mascherato alza la cintura e indica se stesso come essere il migliore. (Durata – 7:43)


Irrompono sul ring gli Affliction. Impalator prende il mic e dichiara che stasera vogliono una shot ai titoli di coppia a ogni costo. Compare sul titantron Nick Mondo. Il boss della TDPW sbadiglia e risponde che vuole in cambio qualcosa per un match così importante. Allora Impalator risponde dicendo che gli Affliction metteranno in gioco la loro esistenza come team. Nick ride e accetta sancendo il match. (Durata – 1:49)


TDPW World Tag Team Championship Match: The Atomic Club (c) vs. The Affliction - I mostruosi kaiju al servizio di Takeshi Minamoto irrompono nel ring, pronti a fare a pezzi gli avversari, ma l’incontro quasi non comincia nemmeno, visto che dopo il suono della campanella Impalator colpisce alle spalle Mutilator, malmenandolo sotto gli occhi di Hiroshima e Nagasaki. Dopo una devastante Impalation (Tombstone Piledriver) sul cemento, Impalator getta i resti del tag team partner sul ring, dove Hiroshima e Nagasaki ringraziano e distruggono Mutilator prima con ognuna delle proprie finisher e poi chiudendo l’incontro con una A-Bomb (Aided Powerbomb). Mentre un soddisfatto Impalator se ne va, i mostruosi e radioattivi kaiju continuano a infortunare Mutilator, pestando anche gli official che provano a salvare il povero wrestler degli ormai sciolti Affliction. Ma ecco spuntare dal nulla e balzare sul ring Barry Quinn e Dethrone. I First Contender ai titoli di coppia scatenano una rissa furibonda con Hiroshima e Nagasaki tra le urla dei fan. Alla fine è necessario l’intervento di un’autoblindo della sicurezza per riuscire ad allontanare i mostri dell’Atomic Club e il duo formato da Barry Quinn e Dethrone, mentre sul titantron vediamo comparire Necro Butcher e Nick Mondo che aggiornano la lista degli infortuni ridendo soddisfatti. (Durata – 6:18)


Ed ecco calare verso il ring l’intera corte di Demonic-A al gran completo. I membri dell’esercito dei Fear & Blood, Nightmare, Darkness, Insidius e Oblivion, salgono sul quadrato e si piazzano poi alle spalle dell’Hand of the Queen, il Dr. Marton Hood e del gigantesco Jaggernaut. Al centro risplende la Red Queen, Demonic-A, che indossa la sua corona sporca ancora del sangue secco di Veronica Marshall. Mentre la regina di sangue resta impassibile, Marton Hood prende la parola e si spertica in lodi riguardo il trionfo di Demonic-A, primo passo dell’avvento del dominio di terrore dei Fear & Blood. Improvvisamente però riecco farsi vivi gli acerrimi nemici della ganga della Red Queen, ovvero i Far West Outlaws. A prendere la parola è Max Pain. L’Hall of Famer dice che i Fear & Blood sono un gruppo inutile e molesto nel quale si distingue soltanto Demonic-A, mentre gli altri sono soltanto dei pezzenti quali gli ex-Triangle of Terror. Di fronte alle minacciose repliche di Hood, ecco che Lucy Fer si fa avanti e sfida Demonic-A a un match per l sua corona da tenersi a War of the Damned. Per la prima volta la Red Queen ha una reazione, infatti scoppia a ridere, dopo di che ordina ai suoi sgherri di mettere a tacere una volta per tutte gli F.W.O. e come al solito scoppia l’ennesima rissa stile TDPW, con lo stage che brulica di uomini che si pestano, mentre la Red Queen, protetta dal Jaggernaut e dal Dr. Hood osserva la scena facendosi una risata malvagia. (Durata – 6:59)


Takeshi Minamoto si presenta sul ring accompagnato dai bellicosi membri dell'Atomic Club. L'ex TDPW Death Champion è letteralmente fuori di sé e comincia a strepitare ed inveire contro chiunque non appena riesce ad impossessarsi del microfono. Il seguace di Akuma Fujihara se la prende col pubblico, con Necro Butcher e con Nick Carroll, sostenendo poi che Michael Murphy abbia avuto solo fortuna e che grazie alla sua clausola di rematch si riprenderà la cintura fin da stasera. Minamoto promette che infliggerà a Michael una sconfitta così dura da far dimenticare a tutti questo suo immeritevole e insignificante regno. Murphy esce sullo stage, cintura alla vita, accolto positivamente dal pubblico. Michael si dice dispiciuto, ma informa Takeshi che il rematch non avrà luogo stasera. Il giapponese insiste allora chiedendo il match per la settimana prossima. Murphy lo informa che purtroppo lunedì ci sarà invece la celebrazione per la sua vittoria del titolo. Minamoto va su tutte le furie, ma Michael lo interrompe ancora informandolo che per ordine di Necro Butcher Minamoto vs Murphy II avrà luogo il 24 Ottobre a War of the Damned. L'ex campione accusa Murphy di essere un codardo che si rifugia dietro la protezione di Necro, conscio di non essere un degno campione. Il giapponese invita il bostoniano a fronteggiarlo sul ring da uomo a uomo. Michael non si fa problemi e percorre la rampa, entrando sul quadrato. Proprio mentre Minamoto sembra pronto a ricominciare coi suoi deliri, Murphy lo travolge a sorpresa con una Spear, riuscendo anche a sfuggire alla prevedibile rappresaglia dell'Atomic Club. Mentre i due kaiju minacciano pesantemente il campione, Minamoto si rialza in piedi tenendosi l'addome, proclamando che farà qualunque cosa pur di riavere la sua cintura. Sulla guerra di sguardi tra sfidante e campione, si chiude il segmento. (Durata – 9:45)





And that’s all, folks


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 04/10/2016, 17:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


TDPW on Showtime si apre con gli Hall of Famer Alejandro Del Rio e Devil Antonius sul ring. I due ex-membri dei Criminals, particolarmente apprezzati dal pubblico, arringano la folla con ADR che afferma di aver sbagliato ad allearsi con Mark Arvesti e che doveva massacrarlo già dalla prima sconfitta contro l’Atomic Club. Devil Antonius supporta le sue parole e afferma che è arrivato il momento di far capire a quelle due barre di plutonio semoventi chi comanda in TDPW da anni a questa parte. I due chiamano a gran voce Necro Butcher chiedendo una shot ai titoli di coppia. Il GM della TDPW compare sul titantron sorridendo. Necro si dice divertito dal pestaggio subito da Arvesti e che lo spirito violento di Del Rio e Antonius sono in linea con l’indirizzo della TDPW. Sfortunatamente però ci sono già dei First Contender che andranno a sfidare i campioni al prossimo PPV, War of the Damned. Però in ricordo dei vecchi tempi, il GM offre ai due ex-Criminals un incontro al PPV con in palio la shot che chiedono, da incassare anytime and anywhere. Del Rio e Antonius annuiscono soddisfatti, poi chiedono chi saranno i loro avversari, quando ecco rombare l’automobile NASCAR n°999 di Stuntman Mike. I membri della Violent Productions salgono sullo stage e annunciano di essere loro i candidati alla shot richiesta da Del Rio e Antonius, che perciò affronteranno al PPV. Gli ex- Criminals se la ridono, poi balzano giù dal ring e tentano di aggredire Mike e Tommy, ma questi riescono a montare in macchina e a ritirarsi a tutta velocità a marcia indietro prima che gli avversari possano metter loro le mani addosso. (Durata – 6:52)


TDPW Rules Match: Lucy Fer (F.W.O.) vs. Darkness (Fear & Blood) - Il primo incontro della serata vede Lucy Fer, membro dei Far West Outlaws, vedersela con Darkness, una degli scagnozzi più pericolosi della stable al servizio della Red Queen. L’incontro tra le due è violento e all’insegna dell’uso di oggetti contundenti. In un primo momento Darkness fa valere la propria potenza, mettendo in seria difficoltà Lucy, che però resiste dando il meglio di sé e colpendo l’avversaria con sedie e bastoni al fine di indebolirla. Verso metà match, Darkness va vicina alla vittoria quando rifila un improvviso Heart of Darkness (Heart Punch) alla ragazza dei Far West Outlaws, che però esce dallo schienamento appoggiando una gamba sulle corde. Darkness prova allora a distruggerla schiantandola su un tavolo, ma Lucy continua a uscire dai conteggi dimostrandosi un osso durissimo. Nell’ultima parte dell’incontro, Lucy Fer riesce a chiudere l’avversaria per l’ennesima volta nella Ex Inferis, riuscendo a buttarsi a terra con Darkness stretta nella mossa di sottomissione. Con estrema difficoltà la lottatrice mostruosa riesce ad afferrare le corde, tuttavia nulla può quando Lucy la schianta di testa su una sedia aperta con un incredibile Piledriver vista la stazza del membro dei Fear & Blood. Subito dopo Lucy schiena e vince l’incontro. Nel post match la lottatrice degli F.W.O. prende un microfono e rilancia la sfida alla Red Queen. Per tutta risposta ecco sbucare Nightmare, Insidius e Oblivion, che caricano verso il ring, dove però la ragazza riceve il supporto di Comedy & Tragedy. Dopo una rissa violentissima, i tre buoni riescono a scacciare i membri dell’esercito di Demonic-A dal ring a colpi di sedie e tubi di ferro, costringendoli ad arretrare fino allo stage assieme alla stordita Darkness, infine si va in pubblicità con gli F.W.O. in festa. (Durata – 11:33)


Torniamo nel backstage, dove troviamo Sir Arthur Silver e The Merlin O vestiti da Space Marine che camminano guardinghi per i corridoi. Come vediamo, Silver controlla un rivelatore di movimento e continua a bere uno strano liquido trasparente, mentre Merlin O è dotato di un lanciafiamme e gli chiede continui aggiornamenti sulla situazione. I due sono infatti in cerca dei misteriosi individui che li hanno aggrediti la scorsa settimana. Dopo un lungo girovagare, il rivelatore di movimento inizia a lampeggiare. I due finiscono così per trovarsi davanti a una stanza buia, dalla quale escono l’uomo vestito da pirata e la donna con la benda sull’occhio e la bottiglia di sakè in mano. Silver ordina a Merlin di incenerirli, ma il lanciafiamme fa cilecca. Mentre i due loschi figuri ridono, Merlin controlla l’attrezzatura e si accorge che Sir Arthur nel tragitto si è bevuto tutto il carburante del lanciafiamme. Silver, in un moto di coraggio allora chiede ai due chi diavolo sono. L’uomo risponde laconicamente dicendo che sono i pirati. Improvvisamente il rivelatore di movimento mostra un punto in avvicinamento ad altissima velocità alle loro spalle. I due si girano ma non vedono nessuno mentre scandiscono i metri, poi improvvisamente la ragazza selvaggia che la scorsa settimana aggredì Merlin atterra accanto a loro calandosi dal soffitto e ringhiando. Silver e Merlin vengono presi dalla paura al grido “escono dalle fottute pareti”, poi la donna con la benda beve un sorso di sakè e con un fiammifero sputa una fiammata nella loro direzione. Per i due è troppo e scappano via a gambe levate, inseguiti dai tre pirati fino alla porta d’uscita dell’arena. (Durata – 6:43)


Torniamo nel backstage, dove vediamo i fratelli Koslovic avanzare armati di spranghe. I due notano Comedy & Tragedy e li aggrediscono selvaggiamente e senza apparente motivo. I due membri dei Far West Outlaws, presi alla sprovvista, subiscono diversi danni e finiscono a terra feriti. Alexander Koslovic si beffa di loro e gli dice che le persone intelligenti si uniscono sempre ai più forti, e in TDPW la più forte al momento è Demonic-A. Perciò hanno intenzione di entrare nelle sue grazie portandole la loro testa. Ridendo Comedy dà loro dei vigliacchi, mentre Tragedy si dispera per l’ennesimo colpo di sfortuna degli ultimi tempi. Ma i due fratelli russi non hanno fatto i conti con Max Pain e Lucy Fer, che arrivano in soccorso degli amici e malmenano i fratelli Koslovic, mettendoli in fuga. Dopo di che accompagnano Comedy & Tragedy in infermeria per un controllo. Qui Lucy rimane di guardia contro un eventuale assalto nemico ora che la loro situazione si fa delicata, mentre Max, che ha un difficile match in programma, si dilegua per i corridoi armato di bastone. (Durata – 3:15)


TDPW Rules Match: Hiroshima (Atomic Club) vs. Barry Quinn (M.I.S.T.) - Incontro tra colossi della federazione quello che vede il campione di coppia Hiroshima vedersela contro Barry Quinn, sfidante ai titoli di coppia dell’Atomic Club assieme al compagno di team Dethrone. Come vediamo Nagasaki e il messicano seguono il match da bordo ring, impegnati al tavolo di commento, con Dethrone che discute dell’incontro e Nagasaki che sta zitto e seduto a braccia incrociate. Sul ring Barry Quinn e Hiroshima se le danno di santa ragione, come prevedibile. Il wrestler irlandese si scatena a più riprese, mettendo a segno le sue mosse migliori, quali una serie pesante di German Suplex o una perfetta Buckle Bomb. Hiroshima però è un kaiju, e sembra indomabile. Nonostante i colpi ricevuti infatti, niente sembra in grado di tenerlo al tappeto, nemmeno una stupenda BearClaw (Spinout Powerbomb) che porta solo un conto di due. Nel finale dell’incontro Hiroshima sembra avere la meglio, mettendo a segno la H-Bomb (Pop-Up Powerbomb), ma quando è sul punto di farne una seconda di fila dopo un miracolo kickout di Barry, ecco che Dethrone provoca una rissa con Nagasaki, che rovescia il tavolo di commente e fa a pugni col messicano. Distrazione decisiva che porta Quinn a ribaltare la situazione e a mettere a segno ben due BearClaw prima di cogliere l’importante vittoria. Subito dopo i membri del Mexican Irish Striking Team si ritirano sullo stage a festeggiare, mentre Nagasaki e il redivivo Hiroshima sfogano la loro rabbia radioattiva spaccando tutto attorno al ring. (Durata – 12:07)


E’ il momento di Christian Jericho. L’ex-Criminal si presenta sul ring e arringa il pubblico denigrando Galen Doyc e le sue presunte vittorie. Dopo averlo sminuito, Jericho afferma che ha iniziato a indagare sulla vita privata del Criminals Champion e presto non tarderà a rendere noti informazioni molto interessanti riguardanti l’identità dell’avversario. A questo punto Galen si mostra sullo stage col microfono e replica che più Christina parla di lui, peggiore sarà il pestaggio che subirà a War of the Damned, dopo di che a sua volta invita lo sfidante a volare basso. Per tutta risposta il Frantic dice a Doyc che la cintura che detiene appartiene di diritto ai Criminals, dato che questa fu donata da loro alla TDPW a End of Days 2014. Jericho può testimoniarlo perché era là di persona due anni fa, mentre Doyc come minimo in quel periodo stava marcendo a fare Backyard Wrestling in qualche anonimo cortile di periferia. Il mascherato fa per replicare ridendo, quando alle sue spalle spunta Melissa Flash che lo colpisce con una violenta sediata alla nuca. Doyc cade a terra e cerca di proteggersi mentre la donna lo prende a colpi, presto raggiunta dal compagno. I due massacrano Galen senza pietà, poi ecco che tra lo stupore generale Christian minaccia di smascherarlo, quando all’improvviso le luci si spengono e una volta riaccese del mascherato e del titolo non vi è più alcuna traccia. Così si va in pubblicità con Jericho e la Flash che imprecano guardandosi intorno in cerca di un Doyc svanito nel nulla. (Durata – 8:15)


TDPW Rules Match: Max Pain (F.W.O.) vs. The Jaggernaut (Fear & Blood) - L’ultimo match della serata vede il capo dei Far West Outlaws, Max Pain, vedersela col mostruoso titano, nonché guardia del corpo di Demonic-A, il Jaggernaut. Mentre i due wrestler si affrontano sul ring, la Red Queen segue l’incontro dal titantron, mentre sullo stage il Dr. Marton Hood controlla la situazione. Il match vede Max Pain sbucando dal nulla e prendendo a bastonate il Jaggernaut. Poi eccolo tentare di indebolire il mostro usando tubi al neon, bastoni e sedie. Ma il Jaggernaut si rivela assurdamente difficile da atterrare. A un certo punto Max rischia di subire un Gothic Experiment (Black Hole Slam), ma se la cava ribaltandolo in DDT. Il Jaggernaut inizia ad accusare qualche difficoltà a causa dei colpi alla testa, ma quando riesce a bloccare l’azione di Pain, l’Hall of Famer inizia a vedersela brutta. Verso la fine del match, Max esce di un soffio da un Gothic Experiment, quando Demonic-A sembra spazientirsi e ordina a Hood di porre fine al match. Max Pain finisce per essere aggredito anche dagli sgherri dei Fear & Blood, con l’arbitro che è costretto a interrompere il match. L’Hand of the Queen applaude al pestaggio di Max Pain, quando però viene aggredito sullo stage da Lucy Fer, che lo malmena. I Fear & Blood balzano giù dal ring e la inseguono fino al backstage, dando il tempo a Max Pain di ritirarsi ancora sulle sue gambe, mentre Demonic-A si innervosisce e stacca il collegamento frantumando la telecamera. (Durata – 8:04)


Tutto è pronto per la celebrazione del nuovo TDPW Death Champion, Michael Murphy. Il bostoniano viene introdotto sul ring da Necro Butcher e Nick Mondo, che lo ringraziano per aver finalmente estirpato il cancro che Takeshi Minamoto rappresentava per la TDPW nel ruolo di campione. Murphy è molto emozionato ed assapora ogni momento, ringraziando i due per la fiducia riposta in lui. Necro e Nick annunciano una nuova sorpresa per Michael e dal Titantron parte un breve videomessaggio da parte di sua sorella Jane e di Nick Carroll. Michael rischia di commuoversi, ma si ricompone e poi chiama sul ring il suo maestro. Il misterioso uomo compare e viene ringraziato da Murphy per averlo aiutato ad uscire dalla spirale di negatività in cui era caduto, per essere riuscito a fargli esprimere il suo potenziale e per averlo accompagnato fino sul tetto del mondo. Il Maestro non fa in tempo a replicare, perché dal nulla Hiroshima e Nagasaki piombano sul quadrato come missili terra-aria. I due giapponesi riducono subito a mal partito il campione, mentre il Maestro cerca di fuggire tornando nel backstage. L'uomo viene però fermato da un sorridente Takeshi Minamoto, che lo stende all'improvviso con uno spietato Akuma Ye (Boma Ye). L'ex campione dice che qualcuni doveva pur interrompere questa sequela di scene lacrimevoli e lui li avrebbe voluto fare anche molto prima, se non fosse per un motivo: il giapponese indica il Maestro e dice che ora ha in mano l'arma per battere Murphy. L'Atomic Club infierisce su Michael con una A-Bomb, poi i tre si ritirano portando con loro il Maestro, ancora svenuto. (Durata – 9:13)





And that's all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 14/10/2016, 18:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


La puntata si apre con Comedy & Tragedy sul ring. Gli ex-campioni di coppia si rivolgono nel loro stile al pubblico. Mentre Tragedy si lamenta dicendo di essere odiato da tutti, Comedy prende invece in giro il compagno e una volta ricordata l’aggressione subita la scorsa settimana decide di lanciare una sfida ai fratelli Koslovic per l’imminente TDPW War of the Damned. Alexander e Ivan Koslovic si presentano sullo stage armati di microfono. I due accettano la sfida, ringraziando ironicamente Comedy & Tragedy per avergli dato l’opportunità di eliminarli sul ring e ottenere l’attenzione e il favore di Demonic-A, che forse li accoglierà nei Fear & Blood. Al ché Comedy inizia a prenderli in giro pesantemente, dandogli dei bambocci che si rifugiano sotto le sottane della Queen of Destruction solo perché al momento sembra la più forte. A ciò si aggiunge il lamento di Tragedy per i Koslovic, assieme alla sua promessa che la loro distruzione sarà rapida e il meno dolorosa possibile. I fratelli Koslovic, presi in giro a ogni tentativo di risposta, rompono gli indugi e calano verso il ring, ma quando Comedy & Tragedy si armano di tubi di ferro e tenaglie, preferiscono una rapida ritirata strategica, inseguiti dai membri esaltati dei Far West Outlaws. (Durata – 6:12)


Ecco arrivare l’automobile NASCAR n°999 guidata da Stuntman Mike. L’auto parcheggia e la Violent Productions si presenta al gran completo sul ring. Tommy Violent prende un mic e annuncia che sfideranno due wrestler per lanciare un segnale a quei rottami di Alejandro Del Rio e Devil Antonius. Subito dopo vediamo i Pacific Waves presentarsi sullo stage. Pacific Blue e Shawn McGee non sembrano proprio in condizione di combattere, essendo ancora convalescenti dagli infortuni subiti e pieni di fasciature e bende. Tuttavia la malvagia security della TDPW li spinge verso il ring e viene dato via all’incontro. (Durata – 1:57)


TDPW Rules Match: Violent Productions vs. The Pacific Waves - L’incontro vede la Violent Productions prendere subito un largo vantaggio sui Pacific Waves, colpendo duramente entrambi nel tentativo di massacrarli. A un certo punto dell’incontro però ecco spuntare sullo stage Del Rio e Antonius. I due ex-Criminals mettono due sedie sullo stage e si piazzano a guardare l’incontro. Questo distrae Tommy Violent, che rischia la sconfitta subendo uno Zephyr Wind (Stunner) outtanowhere da Pacific Blue. Ma a salvare la situazione ci pensa Stuntman Mike, nel frattempo liberatosi di Shawn McGee picchiandolo fuori dal ring e infierendo sul suo infortunio, che interrompe il pinfall. Alla fine la Violent Productions prevale e chiude il match con un Violent Party (Rock Bottom) di Tommy. Subito dopo il match, ecco che la Violent Productions viene assaltata dagli ex-Criminals, che armati di sedie li aggrediscono senza pietà. Alla fine Tommy e Mike si danno nuovamente alla fuga, ritirandosi con la loro vettura dietro la quale volano le sedie lanciate da ADR e Antonius. Infine i due veterani assaltano nuovamente i Pacifi Waves che erano stati soccorsi, annichilendoli con uno Stringer Requiem (RKO) e una D.I.R.W.Y. (Spear) prima di andarsene via infuriati. (Durata – 8:09)


Vediamo Michael Murphy camminare velocemente nel backstage. Il TDPW Death Champion si dirige nell'ufficio di Necro Butcher e Nick Mondo, dove il bostoniano entra chiedendo ai due se siano riusciti a rintracciare il suo Maestro o Minamoto. Nick e Necro rispondono negativamente. I due sospettano che Minamoto possa aver usato i suoi agganci con la Yakuza. Nick prova a rassicurare Murphy, ma Michael se ne va sbattendo la porta. (Durata – 2:31)


Le immagini si spostano nel parcheggio dello US Airways Center. Qui vediamo arrivare una carrozza medievale tutta chiusa e con alcune feritoie guidata da The Merlin O. Il mago ferma i cavalli e batte un colpo dietro. Poco dopo ecco aprirsi una porta blindata e uscire Sir Arthur Silver. Dopo essersi scolata l’ennesima bottiglia di alcol, l’ex-SilverBlood fa cenno a Merlin O e i due iniziano a dirigersi in modo circospetto verso l’arena, camminando nel parcheggio col mago che ha acceso una lanterna. Una volta arrivati a metà percorso all’improvviso si sente un ululato nell’aria. Silver e Merlin rabbrividiscono nel vedere la strana ragazza-lupo ululare sul tetto di un’automobile, poi girarsi e ringhiare verso di loro. I due se la danno a gambe, lasciando cadere la lanterna. Mentre fuggono, Silver e Merlin vedono ai loro lati i due tizi vestiti da pirata che procedono parallelamente a loro, avvicinandosi con le spade sguainate. Alla fine, Silver e Merlin O riescono a rinchiudersi dentro la carrozza. Da dentro sentono come una bestia grattare violentemente sulla porta e sul tetto. Poi alcuni colpi di spada vengono vibrati sulla carrozza. Infine i due vedono dalle feritoie il trio che li sta perseguitando fermo a pochi metri e armato della lanterna di Merlin. La donna con la benda in testa sorride e poi getta la lanterna addosso alla carrozza, che prende fuoco. I cavalli, spaventati partono in corsa e vediamo la carrozza in fiamme allontanarsi con i nostri eroi all’interno che urlano, mentre i misteriosi pirati iniziano a saccheggiare le automobili parcheggiate ridendo. (Durata – 5:58)


TDPW Rules Match: Nagasaki (Atomic Club) vs. Dethrone (M.I.S.T.) - Altro scontro massiccio tra un membro dei radioattivi campioni di coppia e il fighter messicano dei Mexican Irish Striking Team. L’incontro è violento e senza esclusione di colpi, con Dethrone che picchia duro contro il kaiju giapponese, che assorbe i colpi come se nulla fosse. A un certo punto compaiono sullo stage Hiroshima e Barry Quinn, che se le danno senza pietà, dividendo l’attenzione del pubblico. Verso metà dell’incontro ecco che Dethrone chiude Nagasaki in una Rear Naked Choke. Il kaiju resiste alla mossa trascinandosi in giro per il ring Dethrone come fosse un accessorio e alla fine liberandosi rovesciandolo a terra, dando così un’impressionante dimostrazione di potenza. Successivamente, mentre Quinn e Hiroshima stanno demolendosi di botte sugli spalti, ecco che Nakasaki mette a segno la N-Bomb (Gutwrench Powerbomb), arrivando quasi alla vittoria, con Dethrone che sfrutta le corde per salvarsi. A questo punto il kaiju intensifica l’offensiva e nel finale arriva a un passo dal mettere a segno un’altra N-Bomb, ma Dethrone si libera e lo chiude in una presa in ghigliottina alla testa e al braccio. Nagasaki tenta di liberarsi come un tifone del Pacifico, sbuffando e scuotendosi, ma non ci riesce pur restando lungi dal cedere. La situazione di stallo dura finchè non interviene Hiroshima, liberatosi di Quinn dopo averlo gettato e seppellito tra le sedie dei fan, colpendo Dethrone e liberando l’arma di distruzione di massa gemella. Dopo una A-Bomb (Aided Powerbomb), Dethrone è costretto a capitolare, e Nagasaki chiude il match a suo favore. Subito dopo i giapponesi tentano di annichilirlo con un’altra A-Bomb, ma arriva Barry Quinn, che a suon di Lariat e Big Boot caccia via i mostri dal quadrato. L’Atomic Club si arma di mazze e filo spinato, ma a questo punto interviene la security con le tute antiradiazioni e getti di azoto liquido per calmarli e spingerli ad andarsene senza creare ulteriori danni strutturali allo US Airways Center. (Durata – 12:26)


Negli spogliatoi la situazione non è certo delle migliori, perché vediamo i Far West Outlaws impegnati in una maxi rissa contro l’esercito dei Fear & Blood. La battaglia porta devastazione per i corridoi, con i quattro fuorilegge che riescono a tenere testa agli ex-Triangle of Terror e a tenere a bada a fatica perfino l’enorme Jaggernaut del Dr. Marton Hood. Ma quando finalmente Max Pain è sul punto di mettere le mani addosso all’Hand of the Queen, ecco che inaspettatamente un’indiavolata Demonic-A compare alle spalle degli F.W.O. superstiti e li massacra con Kendo Stick e filo spinato. La Regina Rossa poi lascia che sia Hood a chiudere la battaglia a bastonate. Lo scienziato pazzo infierisce soprattutto su Max Pain, il capo degli F.W.O., mentre infine Demonic-A fa rialzare dai suoi scagnozzi Lucy Fer e le dice che accetta la sua sfida per War of the Damned, ppv nel quale la torturerà e sacrificherà alla causa dei Fear & Blood. Poi la stordisce con una Sword of Fire (Superkick) e dà ordine di pestare nuovamente tutti per divertimento. Improvvisamente però spunta la security TDPW, armata di sfollagente e scudi antisommossa. Demonic-A ordina ai suoi di ritirarsi, mentre la voce di Nick Mondo gracchia da un’altoparlante ripetendo ai bodyguard di non torcere un capello alla Red Queen. Così, mentre i suoi uomini si dileguano, Demonic-A passa sorridendo in mezzo al nugolo di addetti alla sicurezza e se ne va, mentre i Far West Outlaws non possono fare altro che ritirarsi feriti e sconfitti onde evitare ulteriori pestaggi dalle forze armate dei boss della federazione. (Durata – 6:34)


TDPW Rules Intergender Match: Galen Doyc vs. Melissa Flash (with Christian Jericho) - L’incontro vede il TDPW Criminals Champion vedersela con la nuova compagna di Christian Jericho in un incontro inedito. La Flash, tutt’altro che novizia negli incontri contro avversari maschi, invita Doyc a combattere, ma questi sembra abbastanza riluttante a farlo. Questo avvantaggia la veterana della TDPW, che tenta in ogni modo di sopraffarlo mentre questi resta sulla difensiva. A un certo punto Doyc viene aggredito selvaggiamente da Christian Jericho con un bastone e finisce preda della Flash Forward (Air Raid Crash), ma esce dallo schienamento. La Flash allora cerca di provocarlo e continua a colpirlo con oggetti che via via gli procura Christian Jericho. In un momento di lucidità, il campione inizia a macinare wrestling e la mette in difficoltà, preparando l’Haunting Circle (Twist of Fate), poi assale inaspettatamente Christian Jericho, salito sul ring per soccorrere la sua ragazza e lo manda KO con una serie di Monster’s Eye (Superkick) fino a farlo rovinare fuori dal quadrato. A questo punto però Melissa lo atterra all’improvviso con un Flash Back (Back-to-back Double Underhook Piledriver) e lo schiena a tradimento mettendo i piedi sulle corde, strappando la vittoria e ritirandosi sullo stage assieme a Jericho. Il segmento termina con i due che si prendono gioco del mascherato, mentre questi li scruta malamente dal ring promettendo vendetta. (Durata – 9:17)


Michael Murphy arriva sul ring, furente. Il campione mondiale si rivolge direttamente a Minamoto, chiedendogli di mostrarsi e di mettere fine a questa pazzia. Dopo qualche istante, Takeshi appare sul Titantron e dice seraficamente al rivale di calmarsi, perché il suo Maestro sta bene. L'inquadratura si allarga fino a mostrare il misterioso uomo, legato ed imbavagliato ma apparentemente illeso. Minamoto dice che forse è il caso di far parlare un po' il Maestro, magari del passato di Michael. Il giapponese prosegue suggerendo che forse Murphy ha qualcosa di nascondere, oppure il Maestro può semplicemente rivelargli il suo punto debole. Il campione ribatte che non c'è nulla sul suo conto che non possa chiedere direttamente a lui. Michael insiste che tenere ostaggio il Maestro è completamente inutile. Minamoto chiede al rivale se sia proprio sicuro delle sue parole ed alla sua risposta affermativa inizia a sogghignare. Takeshi ingiunge che a questo punto, vista la sua inutilità, sarà costretto a disfarsi del Maestro. Detto ciò, indica il suo ginocchio, attorno al quale è avvolto del filo spinato, per poi partire all'attacco con una devastante Akuma Ye. Sulla risata di Minamoto, il collegamento si interrompe. Nel frattempo, sul ring, Michael urla contro il rivale che sottovalutarlo sul ring gli è già costato il titolo, ed ora sottovalutare la sua rabbia potrebbe costargli molto di più. Murphy sottolinea che durante la sua permanenza in TDPW ha fatto ricredere tutti sul suo conto, Minamoto invece sembra non voler arrendersi alla realtà. Murphy promette di farglielo fare nel peggiore dei modi. Sulle immagini di un furioso Michael che esce di scena, termina il segmento. (Durata – 10:38)





And that’s all, folks!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 17/10/2016, 12:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine

Who?


Ci troviamo all'interno del salotto di casa Drake a Woodbury, New Jersey, e qui troviamo Kid The Wizard che cammina per la stanza mentre parla al telefono.

Immagine

Immagine


KTW: Kira? Chris? Mah, non penso... Intanto glielo chiedo...

Wiz non riaggancia e si poggia il telefono su una gamba per attutire il microfono.

KTW: CHRIS!!!

Dai piani superiori si sente la voce di Chris Drake.

C.Drake: CAZZO VUOI?!

KTW: VIENI UN ATTIMO QUI.

Passa qualche secondo e dalle scale scende Chris Drake, totalmente nudo e con il FWP World Tag Team Championship allacciato al basso ventre che gli copre le parti intime.

Immagine

Immagine


C.Drake: Io avrei da fare qui sopra, che vuoi?

Wiz sorride divertito.

KTW: Sei tu Kira?

C.Drake: Chi?

KTW: Ra.

C.Drake: Intendevo chi nel senso di chi.

KTW: Ra.

C.Drake: Non hai capito. Chi per intendere chi.

KTW: Ra.

Le narici di Chris si dilatano ed i suoi occhi si iniettano di sangue.

C.Drake: CHI NEL SENSO DI CHI, PRONOME RELATIVO INDEFINITO!

KTW: Aaaah... Capito.

The Legend fa le spallucce divertito mentre uno stizzito Chris lo fissa con sguardo duro.

C.Drake: Quanto mi stai sul cazzo... Comunque chi è 'sto Kira?

KTW: Boh. Si dice che potresti essere tu. Allora sei o non sei Kira?

C.Drake: No.

KTW: Buono a sapersi, dai torna su che non è mai un bene far aspettare una donna.

Chris torna al piano superiore mentre Wiz riprende a parlare al telefono.

KTW: No, non è lui... Io? Nel senso di KTW? No, non sono nemmeno io... Ma che cazzo ne so, nemmeno mi interessa sinceramente...

Wiz continua a parlare al telefono mentre le immagini si interrompono.

[The End]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from "Associazioni e Federazioni"
MessaggioInviato: 03/03/2017, 20:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine

Thieves

Spoiler:
DISCLAIMER!

I fatti raccontati in questo promo sono intesi per essere fruiti solo dai lettori e non dai wrestler o dal pubblico in storyline. Pertanto ciò che accadrà in questo promo non potrà essere citato nelle storyline poiché nessuno sa che questi fatti sono avvenuti eccetto i protagonisti degli stessi.


01/03/17

Ci troviamo all'interno del salotto di casa Drake a Woodbury, New Jersey, e qui troviamo Chris Drake, Kid The Wizard ed Ellie Hart che si stanno preparando per partire alla volta di Chicago, dove tra poco si terrà la premiere della seconda stagione della FWP, Freedom Of Fight.

Immagine

ImmagineImmagineImmagine


I tre finiscono di prepararsi e si incamminano verso l'uscita, ma arrivati nei pressi del camino dove è appesa Evie, Wiz si ferma.

Immagine


KTW: Ehi Chris, Evie non la porti?

C.Drake: Nah! Abbiamo difeso i nostri titoli sessantanove volte senza di lei, possiamo farlo anche per la settantesima.

Wiz fa le spallucce e poi i tre si dirigono verso l'uscita della casa.

02/03/17

Ci troviamo nel salotto di casa Drake.

Immagine


Sentiamo la porta d'ingresso aprirsi e dopo qualche istante un frustrato Chris Drake entra e getta il suo borsone a terra per poi sedersi sul divano e mettersi le mani in faccia.

Immagine


Passa qualche istante e Chris alza la testa, poi un sopracciglio. Fatto ciò si alza dal divano e raggiunge il camino dove vediamo che manca Evie. The Predator si guarda attorno per poi sospirare.

C.Drake: Alisa...

[To Be Continued...]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 84 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it