Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
  Stampa pagina

TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 10/08/2018, 20:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Immagine


Amici e amiche della Total Wrestling Corporation, come tutte le estati che si rispettino, la vostra federazione di wrestling preferita si sposta in oriente per un'altro lungo e appassionante tour asiatico. Questa sera la Road to Nemesis!! inizia in Giappone, più precisamente nella ridente città di Saitama, alle porte di Tokyo! Ed ecco che una ripresa dei corridoi della Saitama Super Arena ci accompagna nel kick-off di Indoor War #73. Vediamo qualcuno avvicinarsi.

Immagine


Big Black Boom, con una maglietta completamente bianca e jeans, porta un borsone nero. Dalle maniche spuntano evidenti fasciature, che finsicono fin dentro i guanti bianchi. La telecamera lo segue, qualcuno lo chiama e lui si gira. Nel farlo, urta un addetto ai lavori. Il mascherato si lascia scappare un gemito di dolore, poi si tocca la spalla. L'addetto chiede se si sia fatto male.

BBB: No, va tutto bene. Brucia un po'.

Dopo essersi rassicurato, l'addetto torna al suo lavoro. La telecamera sfuma su BBB, ponendo fine a uno dei Kickoff più corti della storia della federazione... Ora allacciate le cinture, perché si fa sul serio, la settantatreesima puntata di Friday Night Indoor War, sta infatti per cominciare!!!





Up Next: TWC Friday Night Indoor War #73


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/08/2018, 21:54, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 20:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Immagine


And now, from Saitama Super Arena, Saitama, Japan: TWC presents Friday Night's Indoor War #73!


Immagine


Immagine


Ed eccoci qui! Benvenuti, TWCers di tutti i sessi e di tutte le età, grandi e piccini, maschie e femmine, scapoli ed ammogliati, a questa strepitosa puntata di TWC Friday Night Indoor War, LIVE dalla Saitama Super Arena di Saitama, Giappone! Questa è la puntata post Homeland: Rome, un Pay Per View che ha scosso pesantemente gli equilibri della Total Wrestling Corporation! Cosa ci attende, questa sera?



FISCHI DEL PUBBLICO PER L'INGRESSO DI VINCENT CROSS! Ad aprire la puntata sarà il Biker Demon della Total Wrestling Corporation, l'uomo che ha terminato la carriera di Sigfried Jaeger ed adesso di Fred Franke in un brutale Stretcher Match allo scorso Pay Per View, sottraendogli il Medal Of Honor, l'erede della famiglia Rossen-Moore, fa il suo ingresso dal backstage. Accanto a lui il fidato tuttofare Alejandro Signos.

ImmagineImmagine


I due raggiungono il quadrato velocemente, entrambi si fanno dare dei microfoni dagli addetti a bordoring. La theme di Vincent Cross smette di risuonare nell'arena, ed i due, posti al centro del quadrato, possono finalmente parlare.

VC: Saitama Super Arena?

Cross si guarda intorno, mentre il pubblico rumoreggia.

VC: ONE PUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUNNNNNNNNNNNNNNNNNCH!!!!

Urla del pubblico che canta l'opening di One Punch Man, ed esplode in un boato! Cross sorride, mentre Signos lo guarda di sottecchi. Il biker ricambia lo sguardo.

VC: Ho sempre sognato farlo.

Signos sospira. Cross torna a rivolgersi al pubblico.

VC: NIPPON!

L'arena rumoreggia ancora.

VC: ICHIBAN!

Il pubblico ora fischia il Biker Demon, che si è attirato le ire del pubblico al suo "Io sono il migliore!".

AS: Sapete che è vero!

Ora è Signos a parlare.

AS: A Homeland: Rome, il qui presente Vincent Cross ha trionfato contro Fred Franke, come preventivato, ed ora il Medal Of Honor è in un posto migliore.

Cross bacia teatralmente l'anello del Medal Of Honor, sulla propria mano destra.

AS: Questa è solo un'altra prova del nostro dominio, inarrestabile come le forze americane che distrussero Hiroshima e Nagasaki, e che fecero arrende lui: BAKA HIROHITO! Il perdente!

Fischi feroci della folla che non apprezza per niente le parole del messicano, i due sul ring ridono sotto i baffi.

VC: Se Akuma Fujihara fosse qui, saprebbe cosa fare, facendomi incoronare nuovo imperatore del Giappone, d'altronde è lui che detiene il potere in questa nazione. Giappone, fate tanto gli orgogliosi... e poi vi fate dominare dagli Yakuza senza fare nulla per fermarli. Siete senza palle e senza potere. Come Fred Franke!

Il pubblico fischia a sentire il nome di Akuma.

VC: Menomale che non siamo ad Okinawa. Tornando a noi: I KILLED FRED FRANKE! Proprio come ho fatto con Sigfried Jaeger! Sono l'incubo di tutti i tedeschi della Total Wrestling Corporation! C'è ancora Christophorus Schmidt?

AS: Chi?

VC: Un altro tedesco da prendere a calci in culo. Anche se non ha importanza, adesso.

Cross alza il pugno destro al cielo.

VC: Ora, io possiedo il Medal Of Honor. Ora io possiedo potere mai visto prima in TWC. Ora, IO posso fare finalmente quello che voglio, senza perdere più tempo.

IL Biker Demon si volta verso il titantorn.

VC: ESCI FUORI, JACK KEE-

VB: Non verrà!

Immagine


VIRGIL BROWN! PRONTAMENTE IL GENERAL MANAGER ARRIVA DAL BACKSTAGE! Cross lo osserva rabbioso.

VC: Non ho tempo per le tue ciance, vecc-

VB: Invece dovrai ascoltare, Cross.

Virgil punta il dito verso il duo sul quadrato.

VB: Sapete benissimo meglio di me che questa è una farsa inutile. Avrebbe fregato qualcun altro forse, ma non il sottoscritto. Cross, sapevi benissimo che il Medal Of Honor non era in palio nello Stretcher Match, te lo sei solo preso come un volgare ladro! Non hai alcun diritto su di esso. Io ce l'ho!

Cross digrigna i denti, ringhiando.

VB: Come General Manager di questo show, decreto che il Medal Of Honor, ora che Fred Franke non è più in condizione di difenderlo, sarà reso VACANTE! E nelle prossime settimane sarà assegnato in un torneo che ne decreterà il nuovo possessore a Nemesis! Ora mi aspetto che tu venga nel mio ufficio e mi dia l'anello del Medal Of Honor, a meno che tu non voglia mai più affrontare Jack Keenan, con o senza titolo in palio che sia, per il resto della tua vita. A presto, signor Cross.

Virgil Brown dopo aver pronunciato queste parole se ne va nel backstage! Sullo sguardo incredulo di Vincent Cross e quello cupo di Signos, ancora sul ring, la linea va al backstage. Rimanete sintonizzati, che con un inizio così, chissà come sarà il resto!





Up Next: Big Black Boom


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/08/2018, 21:37, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 20:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Siamo in una stanza della Saitama Super Arena. L'aspetto è quello tipico delle sale d'attesa: poltroncine rivestite in pelle rossa, un televisore in un angolo, riviste poggiate su di un tavolino in vetro, al centro della sala. L'unico presente è Big Black Boom, sempre in maglietta bianca e jeans, con il borsone a terra, che fissa le immagini della tv.

Immagine


Dall'audio capiamo che si tratta dall'annuncio del torneo di qualche minuto fa, la ripresa ci mostra il viso di Virgil in tv. Boom stringe il poggiagomiti della sedia, poi si lascia scappare un urlo di dolore. Il mascherato si guarda la mano, poi toglie il guanto. Si apre la porta, dalla quale esce il dott. Chris Jack Brooks.

Immagine


DrB: Tutto bene, Boom?

Il mascherato fa cenno di sì col capo.

DrB: Bene. Aspetta ancora qualche secondo, stiamo finendo.

Il dottore si lascia chiudere la porta alle spalle. Boom mette la mano in tasca e tira fuori qualcosa. È il foglietto che gli diede Sanshkin a febbraio. Lo legge, poi lo rimette in tasca. Dà uno sguardo alla porta del medico, poi si piega verso il borsone, cerca qualcosa. Tira fuori il portagioie che nella stessa occasione, gli fu dato da Sanshkin. La scatola è chiaramente rovinata, Boom fa un respiro e poi la apre.


Immagine


Una chiave. Il mascherato fa per prenderla.

DrB: Boom, ci siamo. Entra pure.

La porta del dottor Brooks si apre, la voce del medico TWC lo interrompe. Triple B chiude il portagioie e lo rimette nel borsone, lo prende in mano e si dirige verso il dottore. La porta si chiude, il collegamento si ferma.





Up Next: Malaquias


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 20:51 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Le immagini ritornano nella Saitama Super Arena, Giappone, dove si sta svolgendo una nuova puntata di Indoor War!



Nell'arena risuona la theme di Malaquias, uno dei nuovi campioni di coppia. Dopo l'estenuante evento di Homeland in cui il messicano ha combattuto due match il Mesanjero de Dios è uscito dall'arena con una cintura alla vita, nonostante la sua breve carriera in TWC!

Immagine


Malaquias fa ingresso nell'arena, ancora visibilmente acciaccato. Nonostante ciò con sulle spalle la cintura appena conquistata il messicano visibilmente felice percorre lo stage alzando la cintura e battendo le mani al pubblico delle prime file. Armato di microfono sale sul ring e dopo un breve saluto al pubblico presente nell'arena inizia a parlare.

MLQ: Questo giro del mondo è la cosa più emozionante che abbia fatto nella mia vita. Da Roma fino a Saitama. Senza dimenticare città come Monaco o Mosca. La cosa più bella è però indossare questa cintura davanti ad un pubblico stupendo come voi.

Malaquias riceve un'ovazione da parte delle persone presenti nell'arena e dopo un'inchino ai presenti continua.

MLQ: Non avevo dubbi. Ricevere un'accoglienza del genere è un'onore per me. Stessa cosa dicasi per questa cintura. Dopo poche settimane ho avuto già un paio di possibilità di lottare in un match titolato. Segno che la dirigenza crede fortemente in me. E' finalmente sono riuscito a vincere.

Lo sguardo del messicano si fa serio.

MLQ: Certo questo è solo l'inizio. Perciò dovrei chiarire molte cose. Come ben sapete il mio unico match ad Homeland doveva essere quello contro Lukas. Ed ho perso. Ho messo tutte le forze che avevo in quel match. Ma Sannhet mi ha battuto. E dopo ciò abbiamo unito le forze per conquistare le cinture. Tutto molto paradossale. Un paradosso che oggi deve essere debbellato. Perchè un team è formato da una coppia. Al momento noi siamo solo due persone unite per un obiettivo. Tutto ciò non ha senso. Perciò inviterei qui sul ring l'altro campione di coppia. E' arrivato il momento...

Malaquias si volta per osservare lo stage in attesa dell'ingresso di Lukas Sannhet. Tuttavia, dopo un forte flash, quest'ultimo appare direttamente sul ring, titolo in mano.

Immagine


Sannhet fa un respiro profondo.

LS: Buonasera, Malaquias.

Il norvegese si mette il titolo in spalla.

LS: Sfortunatamente, non mi trovo in linea con la tua retorica, come già accaduto in passato. Vedi, per me questo...

L'Enden indica il titolo con la mano libera.

LS: ... è solo un dispositivo per amplificare la mia voce. Non un vincolo, o un legame. Comprendo la tua necessità di sentirmi meno ostile, tuttavia, e dato che adesso che ho questa cintura avrò bisogno di proteggerla, avrò bisogno di te. Per quanto, sono onesto, non mi entusiasmi.

Sannhet scuote la testa.

LS: Io lavoro per te, e tu lavori per me. C'è bisogno di altro?

Malaquias riprende la parola osservando il compagno.

MLQ: Vedi? Questo è il tuo problema. Un continuo e perenne io, io, io. Non pretendo nessun legame di qualsiasi tipo. Ma non è nemmeno un lavoro.

Malaquias si passa la mano sul mento.

MLQ: Non diventeremo mai migliori amici, fratelli di sangue o tutto quello che vuoi. Hai dimostrato di valere. Anche a mio discapito. Adesso mostrami un pò di fiducia. Se vuoi ampliare la tua voce, non usarmi come tramite.

Malaquias guarda il titolo sulla spalla e continua.

MLQ: Fiducia è la parola che dovresti comprendere. Noi siamo dalla stessa parte. Ognugno a modo suo. Ma dalla stessa parte. Guarda anche tu questi titoli e comprendi che noi siamo uguali.

Malaquias si volta verso il pubblico e dopo averci pensato tende la mano. Con un sorriso sul volto guarda Lukas aspettando che gliela stringa. Il norvegese però rimane impassibile.

LS: Non sono uguale a nessuno. Ma ti ringrazio per riporre in me quel che voi chiamate fiducia.

Sannhet sospira.

LS: Non è ancora il momento per te di stringere la mano all'Enden, Malaquias. Lo dico per te. È possibile che dovremo affrontarci ancora con in palio il Medal Of Honor.

Lukas chiude gli occhi.

LS: E come sempre non farò sconti.

Malaquias riprende la parola.

MLQ: Non ho avuto paura di affrontarti a Roma. Non avrò timore di riaffrontarti. Sono sempre pronto. Il messaggio è sempre quello. Ti rispetto. Sei d'altronde campione di coppia.

Malaquias alza la cintura al cielo squadrando il norvegese che rimane immobile.

MLQ: Ci rivedremo presto..

Il messicano lascia andare il microfono e distolto lo sguardo dal norvegese abbassa la cintura e indietreggiando esce dal ring. Mentre risuona la theme del Mesanjero de Dios e con le immagini puntate sull'altro campione di coppia noi andiamo in pubblicità.





Up Next: Travis Miller


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 20:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Bentornati a TWC Indoor War! Dopo una breve carrellata sul pubblico ci spostiamo sullo stage in attesa del prossimo ingresso.



Murder risuona nell'arena! La musica di Travis Miller provoca l'innalzamento di fischi tra il pubblico, che diventano ancora più forti non appena l'Ice Demon si presenta sullo stage.

Immagine



Questi si guarda attorno con aria soddisfatta e comincia a scendere la rampa ignorando la folla. Arrivato in zona ring aggira il quadrato e si sposta verso la postazione del timekeeper, dove afferra un microfono prima di entrare sul ring ed aspettare che la sua musica sfumi per poter cominciare a parlare.

TM: Ora avete ancora qualcosa da ridire?

Il pubblico fischia lo scozzese.

TM: Quanto tempo è che non date retta alle mie parole? Perché mi sembrano passati anni da quella sera dopo Zero Hour. Ve lo ricordate? Quando sono salito su questo ring dopo aver steso Shawn e vi ho fatto un discorso molto semplice. Vi ho detto che era arrivato il momento di concentrarmi su me stesso, e fin da quel momento sono sempre stato chiarissimo.

Il pubblico lo interrompe fischiando.

TM: Sono sempre stato onesto nei miei discorsi. Quando vi dicevo quanto valessi esattamente e che posizione mi meritassi in questa federazione non l'ho mai fatto per vanità. Ho sempre e solo fatto discorsi basati sui fatti, quando chiedevo delle opportunità mi basavo sempre su ció che ho dimostrato di meritare nel corso dei miei anni qui dentro.

Travis si ferma per un attimo e torna a parlare.

TM: Eppure tutte le prove del mondo a voi non sono mai bastate, e nemmeno alla dirigenza per quel che vale. Manca sempre quel gradino in più, vero? Sul ring dimostro ogni singola volta di essere un talento impareggiabile, ma a Travis Miller manca comunque quel "qualcosa". "Forse ti farebbe bene orbitare ancora per un pochino attorno alla categoria tag team". "Lo sappiamo che un match a cinque è straordinariamente ingiusto e non è per niente meritocratico, ma pensa a quanto saresti meritevole di una shot al titolo se avessi l'anello". "Mh, prova a battere Sanshkin, ti faremo sapere". Ogni cazzo di volta c'è un altro gradino, ed a questo punto mi rendo conto che con i vostri ritmi la cima della scala non la vedró mai.

Altri fischi per l'Ice Demon.

TM: Come ora sapete è stato indetto un torneo per decretare un nuovo possessore del Medal of Honor, dopo che Franke ha mantenuto le aspettative di tutti venendo messo fuori gioco prima di poterlo sfruttare. Beh, ecco uno scoop per quelli di voi che non riescono ad attendere la prossima puntata: Io non vi parteciperó.

Il pubblico reagisce confuso.

TM: Strano, no? Un torneo che funziona perfettamente come seconda possibilità per coloro che hanno preso parte al match di War of Change e non ci sono nemmeno tutti i partecipanti originari. Niente Miller, e lui già a War of Change si meritava l'anello più di Fred, che è successo? Perchè la dirigenza odia talmente tanto i soldi da lasciar fuori il partecipante perfetto per il torneo? Beh, la risposta è semplice: Perchè gliel'ho chiesto io.

Il pubblico reagisce in maniera confusa alla dichiarazione di Miller.

TM: Già, ho detto di no alla dirigenza, e non dovrebbe nemmeno essere sorprendente. Sapete chi partecipa a questo torneo? Damien, che ora che il suo compare se n'è andato è tornato a valere meno di zero. E ci partecipa Sanshkin, che a questo punto della sua carriera non credo si ricordi nemmeno come ci si senta a vincere. E sì, lo so che non dovrei rivelare in anticipo i partecipanti, ma onestamente, avevate dei dubbi? Questo torneo è perfetto per persone come loro. Persone come Damien, o come Sanshkin, persone con qualcosa da dimostrare, persone che non solo hanno bisogno di quella garanzia per orbitare attorno al titolo massimo, ma hanno anche bisogno di una seconda opportunità per vincere. Loro non hanno niente di meglio da fare con il loro contratto se non intraprendere quella strada, ed il mio "no" non serve ad altro se non per ficcare in testa una volta per tutte a voi ed alla dirigenza che io non sono come loro. A me non serve il Medal of Honor. Non ho intenzione di combattere un intero torneo e di sconfiggere metà del roster per un'occasione ad un'occasione per il titolo massimo. Da oggi io prendo la mia strada, e la mia strada è diretta, con una fermata sola.

Travis si volta verso la telecamera con sguardo serio.

TM: Jack Keenan! Io contro di te, Nemesis!!

Il pubblico esulta di fronte alla sfida.

TM: Ora lo so, non sarò il primo nè l'ultimo a sfidarti per il titolo in vista di Nemesis!!, ma parliamoci chiaro, nessun altro qui dentro merita il tuo tempo, così come nessuno merita il mio. Accetta un consiglio: Ti conviene lasciar perdere il torneo. Lascia perdere il Medal of Honor, lascia perdere Morgan e lascia perdere chiunque tu pensi possa essere una minaccia per il tuo titolo. L'unico nome di cui ti devi preoccupare è Travis Miller, uno dei pochi wrestler che non hai ancora sconfitto uno contro uno e l'unico che può strapparti quella cintura dalle mani. La dirigenza forse non mi crederà ancora meritevole di una shot al titolo massimo, ma basta la tua parola per fargli cambiare idea, e ti assicuro che quella cazzo di parola la otterrò prima del 5 Ottobre. Non farmi aspettare per una risposta, non ti conviene.

Al pubblico si aggiunge qualche urlo a favore dello scozzese mentre questi getta a terra il microfono. La sua theme song risuona nell'arena mentre percorre la rampa, e su queste immagini noi andiamo in pubblicità. Stay Tuned!





Up Next: ?????


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/08/2018, 22:08, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 20:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Bentornati in diretta dalla Saitama Super Arena con la settantatreesima puntata di Indoor War. La telecamera ci offre una panoramica del pubblico giapponese e del ring, su cui è stato disteso un elegante tappeto nero. Su un lato del quadrato è stata preparata una postazione microfonata, sempre di colore nero, del tipo solitamente utilizzato nei convegni politici. Una musica ben nota viene trionfalmente diffusa nell'arena.



Le prime note della theme song di TZO sono accompagnate dall'entrata in scena, rigorosamente col passo dell'oca, del dottor Marton Hood e del Piedista Tony, seguiti dai due membri dell'Abyssal Club, Stige e Flegetonte.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


I due bestioni tengono al guinzaglio le due figure che li seguono. I prigionieri si rivelano essere Esagon Jr e STENG!, oh my ged.

ImmagineImmagine


I nostri eroi, oltre al guinzaglio attorno al collo, hanno anche le mani ammanettati dietro la schiena e sono costretti a procedere curvi per evitare i decisi strattoni dei loro carcerieri. Improvvisamente il corteo si ferma e si porta ai due lati della rampa.

Immagine


Ed ecco che il rinnovato TZO entra in scena, col FootTitolo agganciato al collo e illuminato dalla sua classica aura verdognola. Il Piedista procede soddisfato passando attraverso le ali formate dai suoi sostenitori e prigionieri. La strana processione avanza ed infine occupa il ring. TZO si posizione al centro, mentre il piedista Tony sale sul palchetto, dando il via al discorso.

TNY: Signore e signori, benvenuti alla Celebrazione Piedista!

L'annuncio viene accolto da fischi e scetticismo.

TNY: Colui che vi parla è il Messo dell'Abisso, Tony Nelli. Ho il grande onore di essere il portavoce del Rappresentante del Clan del Piede, TZO e di poter quindi diffondere al mondo il suo messaggio. Modestamente, ho una grande esperienza nel lavorare al seguito di napoletani dalla dubbia intelligenza.

Sguardo omicida di TZO, mentre Tony si schiarisce la voce, imbarazzato.

TNY: Ed è per questo che riesco ad interagire anche con i più umili sudditi sotto la protezione del Clan del Piede nel Piano degli Abissi, guidato dalla lungimirante visione del sommo TZO.

Il Salvatore annuisce, mentre Nelli si lascia sfuggire un sospiro di sollievo.

TNY: Questa sera siamo qui per proclamare ufficialmente la fine della guerra col Culto della Mano, per ufficializzare la data del definitivo esilio di STENG!, oh my ged, dal Piano Abissale delle Ombre e per glorificare la beata mutazione della natura dell'Oggetto, che ora conosciamo come FootTitolo.

Notiamo come sia in auge sia la pronuncia inglese che quella napoletana di FootTitolo. Ad ogni modo, Tony Nelli scende dal palchetto, lasciando posto a TZO. Il Capo Piedista si avvicina al microfono, un'espressione trionfante sul volto.

TZO: Innanzitutto vorrei ringraziare il portavoce Tony Nelli per aver pensato a questo astuto modo di parlare al microfono senza usare le m-... quella robaccia.

Nelli china la testa, compiaciuto.

TZO: Inoltre vorrei onorare al meglio il grande lavoro del dottor Marton Hood, che ci ha permesso di essere qui stasera.

Hood fa un passo avanti, mentre TZO continua a tesserne le lodi.

TZO: Grazie alla sua grande conoscenza della genetica e dell'occulto il dottore è riuscito a svelare i segreti del malvagissimo Oggetto ed a piegare la sua volontà al volere del Clan, tanto da riuscire a mutare la sua forma.

La telecamera zooma sulla placca a forma di piede.

TZO: Ma il contributo del dottore non si ferma qua: è infatti anche riuscito a rinvigorirmi e rinforzarmi dopo la vergognosa batosta di War of Change IV. Certo, ho dovuto pagare il prezzo di un'estate in isolamento, ma alla fine i geni del defunto Juggernaut hanno fatto il loro degno lavoro, rendendomi finalmente capace di attaccare STENG!, oh my ged, con tutta la mia potenza e di ridurlo in catene.

Sorriso sbieco di TZO, che rivolge uno sguardo divertito ai suoi prigionieri.

TZO: E così l'onta di War of Change è stata lavata. Il tradimento, la sconfitta, sono stati cancellati, così come il ricordo di quella barzelletta di evento. Quello che dovrebbe essere il pinnacolo di questo sport, l'apice del mondo del wrestling, non è altro che una buffonata con un'organizzazione ridicola. Vi rendete conto che uno spettatore ha potuto interferire nella contesa, prendendosi così il diritto di decidere l'esito della competizione? Avete mai visto una cosa del genere avvenire, che ne so, all'Olimpiade, alla Coppa del Mondo oppure al Tour de France?

Improvvisamente sul Titantron appare un'immagine che attira immediatamente l'attenzione di tutta l'arena.
Spoiler:
ImmagineImmagine


TZO: Enzo, nooooo! Ma che cazzo è successo? Tony, dimmi che si è ripreso!

Una goccia di sudore appare sulla fronte del Messo dell'Abisso.

TNY: Ehm... si è fratturato una vertebra e si è dovuto ritirare dal Tour. Non sappiamo ancora se rientrerà in tempo per la Vuelta.

TZO: NOOOOOOOOOOO!

L'urlo echeggia nell'arena.

TZO: Quei maledetti ridicoli del Tour! Se bannassero tutti i maledetti che usano le m-... quelle!, i mongoli dei tifosi non potrebbero mettersi in mezzo a fare le foto! Andassero a cagare, il Giro d'Italia gli mette i piedi in testa da anni a questa a parte!

TZO sembra quasi in lacrime pensando al suo Ciclista Piedista preferito, ma si rianima velocemente.

TZO: Ma come il Clan, anche Enzo saprà rialzarsi in men che non si dica e sicuramente questo evento sfortunato non rovinerà il ricordo di questa estate gloriosa sotto tutti i punti di vista. Ad esempio il grandissimo Napoli ha certamente allestito una grande squadra, che trionferà facilmente sotto il comando del grande Generale Ancellotti. Tony, dimmi un po', chi ci ha portato il Presidente? Benzema? Di Maria?

Il volto di Nelli si dipinge di una leggera sfumatura di rosso...

TNY: Signore, abbiamo comprato Ruiz e Verdi.

TZO: Bene, ottimi rincalzi. Poi?

Tony Nelli deglutisce.

TNY: Nessun altro mio signore. Abbiamo venduto Jorginho.

TZO: Ma che cazzo mi stai dicendo!?

TZO va su tutte le furie.

TZO: Mi stai dicendo che quel miserabile pensa di vincere così lo scudetto? Ma per fortuna io sono un nostalmagico del gemellaggio del Sole. Dimmi, almeno i nostri amici romanisti hanno fatto una grande campagna acquisti, vero? Immagino che Dzeko sia stato licenziato in tronco dopo quel becero assalto...

La voce di Tony inizia tremare.

TNY: In realtà hanno ceduto Alisson e Nainggolan. Dzeko è praticamente rimasto il loro unico top player.

Una vena comincia a pulsare sulla tempia di TZO.

TZO: Perlomeno stavolta non avranno venduto alle loro rivali storiche...

Due immagini invadono nuovamente il Titantron.

ImmagineImmagine


TZO dà in escandescenze.

TZO: Ma no dai, ma che cazzo fanno!? Monchi dimettiti, Pallotta vattene, qui AS Roma Libera! Dimmi che almeno hanno comprato qualche giocatore veramente forte!

Tony prende qualche istante di tempo prima di rispondere.

TNY: Hanno preso Pastore ed un giovane talento strappato dalle mani di tanti club prestigiosi...

TZO: Non starai mica parlando di Malcom?

Nelli suda ormai copiosamente.

TNY: In realtà avevano preso anche lui, ma nonostante lo scetticismo calabrese il Barcellona si è inserito all'ultimo momento e...

Nuova immagine sul Titantron.

Immagine


TZO: Maledetti bastardi! Spero che loro e il Bordeaux abbiano subito una shitstorm sulle loro pagine Facebook!

Un leggero sorriso compare sul volto provato del portavoce.

TNY: Ebbene sì, un prode eroe si è già adoperato per blastare tutti. Le sue frasi sono già scolpite nella storia.

A riprova delle parole del Messo, il pubblico comincia a intonare "Welcome to the future" e "Manolas, the greek god in Rome". TZO annuisce, parzialmente sollevato.

TZO: Bene. E in tutto questo... la Juve che fa?

Gelo totale sul ring. Tony sbianca improvvisamente, sembra accusare un malore. TZO nota la reazione scomposta.

TZO: E la madonna, che esagerazione! Mica possono aver comprato Ronaldo!

TZO si gira verso il Titantron ed il sorriso gli si congela sul volto.

Immagine


TZO: NOOOOOOOO! DEVE ESSERE UN FOTOMONTAGGIO! NOOOOOOOO!

TZO comincia a sbattere violentemente la testa sul leggio, mentre i suoi seguaci si guardano preoccupati.

TZO: E adesso mi direte anche che la Ferrari ha perso la testa del mondiale perché Vettel si è schiantato senza che fosse colpa di Verstappen!



TZO: Ma no Seb, codio ma cosa combini!? AAAAARGH! La prossima che sento è che il Maestro Seminale è stato bannato da Facebook! IMPAZZISCO!

Sul ring comincia a regnare la confusione più assoluta, mentre TZO comincia a prendere a calci l'aria come suo solito. MA ATTENZIONE! COSA SUCCEDE SUL TITANTRON!? SIAMO NEL BACKSTAGE! TZO ED I PIEDISTI OSSERVANO MENTRE NEL BACKSTAGE SI APRE UN PORTALE DEL PIANO ABISSALE! ED ECCO USCIRE IL PRODE SPOONY!

Immagine


Il Biker donnaiolo esce dal portale, annaspando.

SPN: Sì, sono salvo! Di nuovo! Sono sfuggito ai potenti mezzi professionali di quell'abitante dell'abisso, ed ora posso tornare a cercare Agne-

QUALCUNO AFFERRA SPOONY DA DIETRO!

Spoiler:
Immagine


UNA ZAMPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHH! UNA GALLINA GIGANTE PRENDE SPOONY E LO LANCIA CON VIOLENZA DENTRO IL PORTALE DELL'ABISSO UN'ALTRA VOLTA!

CC: Cocò!

La gallina torna dentro il portale!

TZO: Oh fida Cocò, almeno lei non ci tradisce mai.


Ormai nel ring la situazione è surreale, i tre Piedisti si guardano tra loro imbarazzati, mentre Stige e Flegetonte continuano a tenere in mano i guinzagli assistendo stolidamente alla scena. Finalmente TZO si ferma per riprendere fiato, ma alle sue spalle sbuca...

Spoiler:
Immagine


UNA MANOH! Ma a chi appartiene?


Immagine


Un nuovo misterioso personaggio fa ingresso nel delirante mondo della TWC... e sorprende TZO alle spalle chiudendolo nella Coquina Clutch!

Immagine


TZO viene afferrato e buttato a terra! Il Salvatore, non potendo muovere le mani, non riesce in nessun modo ad allentare la presa e il FootTitolo attorno al collo finisce solo per peggiorare la sua situazione! Finalmente Hood e Nelli si rendono conto dell'assalto ed anche un membro della security sale sul ring per aiutarli.

Immagine


Superkick su Hood da parte del membro della security! E Spear su Tony Nelli! Ma cosa sta succedendo? L'uomo della security si rialza...

Immagine


Ma è RET! Pensavamo fosse morto nel Piano Abissale, durante la disputa tra Babbo Cristo e Mike of the Abyss, ma il Maestro dell'Anonimato deve essere nuovamente stato confuso per qualcun altro! (Condoglianze alla vittima.) L'uomo con l'identità più misteriosa del globo si getta di nuovo verso Hood ed i due finiscono per rotolare fuori ring continuando la loro battaglia. Nel frattempo sul quadrato Stige e Flegetonte non sanno se lasciare i guinzagli per accorrere in aiuto di un TZO che scalcia sempre più debolmente. Stige si gira alternativamente verso il suo prigioniero, Esagon Jr, ed il suo signore, TZO, senza saper prendere una decisione... quando voltandosi verso Mucho Rudo l'ex Hiroshima trova solo un paio di manette buttate a terra! Il giapponese si avvicina per controllare...

Immagine


Esagon Jr riappare dal nulla, ancora ammanettato, ma pronto a colpire il suo guardiano con uno Spinning Heel Kick! Flegetonte si getta allora in direzione del messicano, ma STENG!, oh my ged, lo anticipa con un Dropkick. Come ogni volta, il colpo non va a segno, ma l'onda d'urto fa carambolare la testa di Flegetonte sul paletto, mandandolo KO. Nel frattempo TZO è svenuto a causa della presa dell'uomo misterioso. Quest'ultimo molla il Piedista e comincia a frugare nelle tasche della sua veste, riuscendo così a trovare le chiavi delle manette. Esagon Jr e STENG!, oh my ged, vengono velocemente liberati e portati al sicuro sulla rampa. Anche RET e l'alleato misterioso tentano la ritirata, ma Hood non si dà per vinto e attacca l'uomo che ha atterrato TZO. L'uomo fa un passo avanti e intercetta la corsa di Marton con un Drop Toe Hold per poi chiuderlo in maniera rapidissima in una STF!

Immagine


La presa è chiusa magistralemente e Hood perde presto i sensi. Mystery Man raggiunge sullo stage i suoi compari, proprio mentre TZO si risveglia sul ring. Sotto lo sguardo disperato del Rappresentante del Clan del Piede, i nostri eroi...SI DILEGUANO! E così facciamo anche noi, andando in pubblicità!





Up Next: Vincent Cross


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Siamo nel backstage, e vediamo Ally Sullivan che cammina per i corridoi dell'arena, con un'espressione che azzarderemmo a definire contratta sul viso.

Immagine


L'intervistatrice si guarda intorno...

AS: Signorina?

ALS: Sì?

Ally si gira solo per trovarsi davanti Vincent Cross ed Alejandro Signos. I due sembrano piuttosto nervosi, sono appena usciti dall'ufficio di Virgil Brown.

ImmagineImmagine


Passano i secondi... ED ALLY SULLIVAN ABBRACCIA VINCENT CROSS! Il Biker rimane braccia all'aria, sconvolto. I due sembrano alquanto stupiti dalla reazione della bella intervistatrice, e si guardano.

ALS: OH GRAZIE, GRAZIE!

Il messicano ed il Biker hanno i capelli scompigliati dall'urlo della donna. Signos sbatte le palpebre un paio di volte.

AS: Abbiamo fatto qualcosa di buono?

ALS: Sì, mi avete salvata! Oh, se mi avete salvata!

Cross e Signos rimangono in silenzio. Si guardano nuovamente.

VC: E' per via di Fre-

ALS: NON PRONUNCI QUEL NOME!

Ally si stacca da Cross e nuovamente si guarda intorno.

ALS: Potrebbe tornare. Quel maledetto stalker! Dichiarava il suo amore per me una volta sì e l'altra pure. Non potevo denunciarlo per molestie alla mia persona o fare una ordinanza ristrettiva, chi avrebbe sostenuto le mie spese legali!? Oh, come ho sofferto... ed infine lei mi ha salvato!

Cross fa spallucce.

VC: Si figuri.

ALS: Grazie, grazie, grazie ancora!

Ally si allontana, osservata da Cross e Signos.

VC: E pensare che volevo solo sapere dov'è Daniel Carson.

AS: Povero Carson, non si merita così tanto.

VC: Sì invece. E' fortunata non fosse Daniel Carson. Ho voglia di picchiare qualcuno.

AS: Posso arrangiare qualcosa di simile.

VC: Perfetto.

I due si allontanano. Pubblicità.





Up Next: Damien


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Le immagini ci mostrano delle fiamme da cui vediamo una figura attraversarle senza che subisca alcun danno e che si ferma in primo piano.

Immagine


E' l'ex TWC World Tag Team Champion Damien.

D: Dopo tanto tempo eccomi qui di nuovo da solo, segno di ciò che è successo a Homeland: Rome. Rick Frye ha lasciato la TWC e pensate che sia triste per aver perso il mio tag team partner? Non lo sono affatto.

Damien sorride.

D: Non posso essere triste del fatto che una persona se ne sia andata dopo aver dimostrato ciò che in realtà è e che per mesi è riuscito a nascondere con successo ciò, lo devo ammettere: un codardo. Come Sean Morgan ai tempi anche lui ha pensato bene di abbandonare il progetto di dominare questa federazione, anche se a differenza di Sean lui almeno non ha abbandonato alla prima sconfitta.

Damien si volta verso una fiamma e con la mano destra "l'accarezza".

D: Le uniche che non mi abbandonano sono proprio loro, le mie amate fiamme dell'inferno, loro dipendono da me come io dipendo da loro. Ora che sono di nuovo solo, posso divertirmi come meglio credo senza dar conto a nessuno delle mie azioni e di pensare alle conseguenze che possono portare. Com'è che dice il proverbio, chi fa da se fa per tre? Penso proprio che è ciò che farò.

Damien "accarezza" un'altra fiamma, stavolta con la mano sinistra.

D: Parliamo di ciò che è appena accaduto in puntata, perchè è molto interessante. Oggi è stato annunciato il torneo per stabilire chi avrà l'onore di avere e portare al dito l'anello del Medal of Honor, dopo che quell'ammasso di inutilità tedesca di nome Fred Franke ha pensato di abbandonare anche lui. In verità non c'è molto da dire se non che quell'anello finalmente finirà nelle mie mani, e succederà ora che non devo portarmi più un peso morto come Frye, il quale pensava più alle sue storielle amorose piuttosto che a fare ciò che andava fatto. Se ha avuto almeno un titolo di coppia lo deve a me... A proposito di titoli di coppia, Frye se ne è andato ma ciò non significa che li lascerò perdere, questo anche se ho detto che voglio di nuovo cimentarmi nella categoria singola. Io ho diritto al mio rematch e non lascerò che Sannhet e Ortiz si godano tranquillamente quei titoli senza incappare nella mia vendetta. Per quanto riguarda il tag team partner, so già chi è, ed è una sorpresa che vi lascerà senza parole...

Le fiamme ora avvolgono Damien, segno che il suo discorso è finito qui.





Up Next: Big Black Boom


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:08 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Il dottor Brooks sta controllando Big Black Boom nell'infermeria.

Immagine
Immagine


Boom è a petto nudo, vediamo che sotto le fasciature che portava si trova ancora la carne viva, provocata dalle bruciature rimediate con la powerbomb sul tavolo in fiamme a Homeland: Rome.

DrB: Mi spiace, Boom, ma non posso dichiararti abile a combattere per stasera, non in queste condizioni.

Il dottore passa dell'unguento sulle ferite della schiena, Boom stringe il pugno.

DrB: Comunque stai guarendo bene, stai tranquillo. Per la prossima puntata, sarai apposto.

Il dottore si toglie i guanti di lattice che usato per l'operazione.

DrB: Attendi un attimo, prendo le fasciature.

Il dottore esce dalla visuale della camera. Boom poggia la faccia fra le mani, su questo primo piano chiudiamo il collegamento.





Up Next: Sanshkin


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/08/2018, 21:55, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Subito dopo la pubblicità ci ritroviamo all'interno del backstage dell'odierna puntata di Indoor War. La targhetta sulla porta ci fa capire che ci troviamo nel locker room di Sanshkin, ma del dragone non sembra essercene traccia se non per il borsone abbandonato su una panchina.

Immagine


Un più che curato Sanshkin si palesa alle telecamere. Barba appena fatta, da quanto si nota per un leggero taglio sul collo, capelli bagnati da una possibile doccia, un asciugamano che copre il basso ventre.

SHK: Scommetto che siete qui per sapere cosa né penso del torneo istituito per riassegnare il Medal Of Honor... Avete sbagliato giorno.

The Dragon Kid recupera parte del suo costume dal borsone, piega maglia e pantolini lasciati sul appesi all'appendiabiti sopra la panchina e si rigira ancora verso la telecamera.

SHK: Non voglio parlare con voi. Non penso di dovervi dire nulla, dopo Homeland ho dimostrato di non essere io quello all'altezza per i grandi eventi, quindi di cosa dovrei discutere? Delle mie chances di non vittoria di questo torneo? Dei miei avversari? Davvero vi interessa avere il responso di un perdente?

L'ex Michael Edwards si getta in un cupo silenzio. Le telecamere continuano ad inquadrarlo, mentre il lottatore mascherato inizia a vestirsi. Alzando il volto e ritrovandole dove le aveva lasciate Sanshkin sbotta.

SHK: Vi ho detto che non rilascerò alcuna intervista! Se volete mostrare una persona sola nella sua disperazione, prego! Fate come se foste a casa vostra.

Il lottatore di Seattle lancia un infradito contro il cameramen, che riesce a schivarla prima dell'impatto.

SHK: Ancora qui?! Vuoi davvero uno scoop? Qualcosa che renda la tua giornata migliore? Bene! Questo torneo si tramuterà in un'ultima possibilità per Sanshkin. Molto probabilmente questa cosa non mi spronerà a far meglio. Quando è stata la mia ultima vittoria in PPV? Nemmeno lo ricordo? Da quanto tempo vivo nei ricordi di un passato lontano? Chi lo sa?!

Il volto fa trasparire solo una grande rabbia.

SHK: Cos'è Sanshkin? Dov'è arrivato in un anno e mezzo? Cosa ha fatto più di Micheal Edwards? Niente... Ha forte battuto qualcuno? Forse è riuscito a vincere qualche match di cartello? Niente! Non ha fatto nulla, non è riuscito in nulla. Sono un fallimento come Michael Edwards, sono un fallimento come Sanshkin, sono un fallimento in generale quindi come posso andare avanti? Come posso chiedere a me stesso di fare un passo avanti?

Il viso del ragazzo si riga di qualche lacrima.

SHK: Questo torneo sarà la mia definitiva incoronazione o la mia disfatta ultima. Molto probabilmente non lo vincerò, molto probabilmente verrò eliminato al primo turno. La realtà dei fatti è che ho perso la fame, quella fame di vittoria che avevo prima. Ho assaporato la gloria e poi l'ho persa, quindi ritengo sia giusto finire questa pantomima. Ora va via di qui. Mi devo preparare per il mio futuro.

Detto questo Sanshkin si alza dalla panchina ed inizia a spintonare fuori dal suo spogliatoio l'addetto alle riprese. Sulle immagini dalla porta del lottatore mascherato chiusa con forza il nostro collegamento si chiude.





Up Next: Elektra Kellis


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Bentornati ad IW, cari telespettatori! Bando alle ciance ed ecco che risuona la theme di Elektra Kellis!



Immagine


Si presenta sullo stage, un giubbotto di pelle marrone sopra un top nero, jeans attillati e stivaletti. Diversi cerotti sulla fronte, dei punti sul labbro inferiore, le sempreverdi fasciature sul collo. Un microfono in mano, si sforza di mostrare un sorriso e percorre la rampa. Arrivata dentro il ring si siede a gambe incrociate al centro ed inizia a parlare.

ELK:Lo sapete, ragazzi, sono stanca. Molto stanca. Stanca nel significato letterale della parola. Non ricordo più l'ultima volta che ho avuto una notte decente di sonno né l'ultima volta che sono stata in grado di passare una giornata senza dolori lancinanti. Ormai prendo antidolorifici come fossero zuccherini e credo di essere tanto così dal diventarne assuefatta. E tutto questo mi dà terribili attacchi d'ansia, perché non ho la minima idea di come sarà la mia vita tra dieci anni di questo passo ed ho seriamente paura di trovarmi paralizzata su una sedia a rotelle o dentro una fossa sotto terra.

Elektra si interrompe, con lo sguardo fisso nel vuoto, con gli occhi spalancati che si inumidiscono di lacrime.

ELK:Ho davvero paura delle conseguenze delle mie scelte, ma ero ben conscia dei rischi e dei prezzi da pagare. Ma la cosa che mi mette ancora più paura è che tutti i miei sacrifici potrebbero essere inutili. Paura di non essere più in grado di lottare come una volta, stanca. Stanca di finire ogni match con il culo per terra e lasciare il ring da sdraiata. Stanca di dover attraversare l'inferno per battere la Cornelia di turno. Ma soprattutto stanca dello stato di questa divisione, ed è questo che mi dà maggiormente paura della vanità dei miei sforzi.

Elektra si passa una mano sul volto e poi alza una mano indicando un tre con le dita.

ELK:Tre. Tre persone, siamo letteralmente rimasti in tre persone in questa divisione, ed una di queste è Beverly santo cielo. Io non posso accettare di aver dato tutta la mia vita a questa divisione per poi vederla chiusa qualche anno dopo, non sarei in grado di convivere con questa cosa. Come direbbe il sogno americano: tempi duri passano su questa divisione. Ma ehi, io sono cattiva, e voi sapete che sono cattiva.

Elektra si asciuga le lacrime e si alza in piedi.

ELK:Io ho rabbia ed io ho fame per questa divisione. C'è bisogno di un cambiamento radicale in questa divisione, e questo cambiamento deve passare attraverso di me. Io sono il volto di questa divisione, una delle tre madrine che l'hanno messa in piedi, l'unica rimasta. Sono il capitano di questa nave, e la nave sta affondando. Ma io non mi limiterò ad andare giù con lei, io porterò il peso di tutta la nave sul mio fottuto collo rotto e la riporterò in superficie. E per fare questo ho bisogno di pieno potere, bisogno di scegliere la rotta e manovrare il timone. Io ho bisogno di riavere il mio titolo mondiale.

Boato per l'ultima esclamazione della spartana, lo sguardo deciso ed i denti stretti.

ELK:Dio solo sa quanto voglia bene ad Alice, quanto voglia vederla trionfare in pieno, ma non è la campionessa adatta per questi tempi duri. Al momento non posso fare altro che pensare che con lei al timone questa nave affonderà senza dubbio. Perché io ancora non vedo nei suoi occhi la fame e la rabbia che ho io, non vedo l'assoluta volontà di dedicare tutta la sua cazzo di vita a questa divisione e a quel titolo. Ed ehi, va benissimo così, ha tutta la sua vita davanti a lei, molte altre scelte da compiere e lavori che può fare, e può anche trovare un posto decente in questo business altrove. Ma non qui, Alice. Se qui non hai intenzione di mettere il 200% delle tue forze io ti ammazzo con le mie stesse mani prima di vederti rovinare tutto. E se lo farò è perché ti voglio un bene dell'anima e voglio davvero vedere quell'angelo spiccare il volo, ma quest'angelo ha bisogno di essere messo alla prova.

Reazione mista per queste parole di una spartana più determinata che mai.

ELK:Perciò Alice, ti chiedo per favore di venire qui fuori ad espormi i tuoi pensieri così da sapere o meno se dovrò ammazzarti quando avremo il nostro match per il titolo. Quando, non se. Onestamente dopo aver macellato Cornelia sento di meritarmi una title shot per il mio titolo, e spero che tu possa accettare senza problemi.



Immagine


Alice Angel si presenta immediatamente sullo stage, titolo in spalla e microfono già in mano. La giovane però non pare di buon umore, affatto, e non aspetta nemmeno di arrivare sul ring.

AA: Cut the music!

Guerrilla Radio si interrompe mentre la ragazza cammina a passo svelto sulla rampa. Alice entra sul ring e confronta subito Elektra.

AA: No, Elle, no! Non hai il dannato diritto di dire questa roba. Mi dispiace, ma non ce l'hai. E lo sai perché? Perché non sei il capitano di nessuna cazzo di nave!

Alice si sistema il titolo in spalla.

AA: La ragione per cui la nave sta affondando non è per colpa mia, non è perché sono campionessa e non è perché non ho le dedizione necessaria. Io ero pronta ad avere questo titolo un anno fa, quando avevo già battuto Brunild! Lo sai perché la nave sta affondando? Per colpa della VOSTRA generazione!

La Campionessa digrigna i denti, infuriata.

AA: Questo discorso non è personale, ho voluto bene ad ognuna di voi, ma questo non toglie che una volta che avete smesso di giocare al tiro alla fune fra di voi con il titolo che ho adesso in spalla, ve ne siete scappate tutte. Lucy, Viola, Ayumi, Brunild, Jane, tutte via appena hanno visto che non avrebbero rivisto QUESTA a breve.

Alice preme la mano libera sulla placca centrale del titolo.

AA: E io sono quella che mentre tutte se ne andavano è tornata. Anche tu sei qui, Elektra, sei l'ultima rimasta e ti rispetto per questo, ma se vuoi ammazzare qualcuno perché il tuo sogno ti sta spezzando, allora ti consiglio di andare a fare visita alle tue amiche.

La Blazing Angel guarda Elektra negli occhi.

AA: Io mi sono allenata una vita per questo! E dall'inizio del 2016 sono sempre stata qui, esattamente come voi ma spinta a lato, sempre ributtata in fondo alla fila, a guardarvi prendere successo e riconoscimenti. E ingenuamente mi sarei aspettata, una volta col titolo in spalla, di riuscire ad avere un riconoscimento anche io. Il riconoscimento di qualcuno che in questa divisione c'è SEMPRE stata, silenziosamente ad accettare i capricci e i tempi di tutte! Sono campionessa nel periodo più terribile e deprimente di questa divisione, è vero, ma è perché nessuna ha avuto il coraggio di accettare lo scorrere del tempo a parte ME! IO, che appena maggiorenne mi sono fatta la vita on the road che fonde il cervello a chi ha il doppio della mia età! IO, che con lo studio e la vita in generale mi sono permessa solo due mesi di stop in tutta la mia carriera, quando Sean Morgan mi ha infortunata!

Alice scuote la testa.

AA: Se ci fosse stata qualsiasi altra ragazza al mio posto, il tuo discorso sarebbe filato. Ma il mio cuore è sempre stato qui, le mie braccia e quelle dei Midnight Hunters hanno aiutato a costruire questo posto, e non permetto a nessuno di sputare sulla mia forza di volontà. Tu sei triste perché la divisione sta morendo? Lo sai invece quanto cazzo è triste essere abbandonata da tutti gli amici nell'unico momento di successo della tua intera carriera?! Ayumi che se ne torna in Giappone a regnare nel suo recintello, Andy che si ritira nella sua depressione, Jimmy che sparisce non si sa dove e non si fa più sentire.

La voce della giovane trema.

AA: Questo doveva essere il momento più felice della mia vita, dannazione! E invece sono seduta da sola in un trono di scheletri di gente che ha mollato. MA IO NON MOLLO, CAZZO!

Il pubblico scoppia in un boato per la campionessa, che però non sembra sentire niente.

AA: E preferisco rimanere l'unica in questa divisione piuttosto che cedere la cintura a qualcuno. Questa è l'unica cosa che mi è rimasta! E non lascerò che vada in mano a qualcuno che piange in diretta mondiale per avere una shot.

Le parole della giovane sono lapidarie.

AA: Non sono più la ragazzina che hai sconfitto a un mese dal suo debutto, non ho nessuna prova da superare o lezione da imparare. Sono io la campionessa, Elektra, e sono io a mettere alla prova te. Voglio proprio vedere cosa farai dopo che ti avrò sconfitta, e se rimarrai qui o te ne andrai, come hanno fatto tutte le altre.

Elektra sorride.

ELK:Mi fa piacere vedere che hai almeno un po' di grinta, ma non è abbastanza. Hai ragione, sei praticamente l'unica rimasta qui dentro, ma fare presenza non è abbastanza. Spendere la tua vita on the road, alla tua età, è molto impegnativo, ma non è abbastanza! Questo è semplicemente lo standard di questo business, è scalfire a malapena la superficie. Ed io so bene cosa vuol dire farlo alla tua età, ci sono passata anche io, è una grande cosa continuare gli studi mentre prosegui qui ma prima o poi dovrai fare una decisione, alla lunga sarà impossibile mantenere il piede in due staffe. Sei la campionessa, ma non-è-abbastanza!

Elektra si avvicina alla campionessa.

ELK:Hai conquistato il titolo, e ti faccio i miei sinceri complimenti, è un gran passo ma questo non vuol dire affatto che non hai nessuna prova da superare. E' quando hai il titolo in spalla che il lavoro inizia davvero a farsi tosto. Ed hai assolutamente ragione, hai avuto la sfortuna nera di ritrovarti in cima quando tutto sta andando in frantumi, e tutta la colpa può ricadere su di te. So cosa vuol dire trovarsi a faticare con la solitudine ma voglio che tu sappia che io ci sarò sempre per te. La mia porta è sempre aperta e puoi venire da me per qualsiasi cosa, mi piacerebbe poterti definire persino mia amica, ed è proprio per questo che faccio ciò.

La spartana poggia una mano sulla spalla di Alice.

ELK:Non voglio ammazzarti perché il mio sogno sta finendo, ma perché non voglio vedere il tuo finire. Hai un compito impossibile davanti, ed io voglio essere assolutamente certa che tu sia in grado di svolgerlo perché, mi dispiace, ma per ora ho qualche dubbio. Sei al massimo un otto su dieci quando dovresti essere un cento. Ed hai assolutamente ragione ad avercela con la "mia" generazione. Su questo ring mi sento decrepita ma anagraficamente sono ancora relativamente giovane. Le vecchie leonesse però vanno cacciate, non se ne vanno di loro spontanea volontà. Due donne che si sono pregiate del titolo di leonessa se ne sono purtroppo andate ma davanti a te hai l'ultima leonessa, l'ultimo baluardo di quello che è stata questa divisione. E sappi per certo che io non andrò assolutamente da nessuna parte. Io sono disposta a dare la mia cazzo di vita per difendere il mio posto e tornare in cima alla catena alimentare. E sono sicura che tu pensi altrettanto, ma devi dimostrarmelo.

Alice si scioglie un attimo.

AA: Se devo batterti lo farò. Ma non dire che non ti avevo avvertita.

ELK:Dovrai fare molto di più che battermi, qui un semplice roll up non basterà.

Elektra tende la mano, Alice la osserva e poi la stringe. La guarda e non la lascia andare.

ELK:Mi dispiace... Ma sappi che ti voglio bene.

Alice non fa in tempo ad essere confusa dalle parole di Elektra che questa getta il microfono e la tira verso di sé per il braccio, scoccando una testata! La campionessa barcolla a terra e la spartana la afferra... ALL NEW SHAZAM!

Immagine


Alice viene colpita dalla All new SHAZAM fuori dal nulla! Valanghe di fischi coprono la spartana mentre la campionessa rimane a terra stordita. Elektra osserva quel pubblico adorante, sempre dalla sua parte, rivoltarsi contro di lei con la bocca aperta per lo shock. Riafferra il microfono ma poi lo lascia a terra, scuote la testa ed esce dal ring coperta dai fischi mentre torna nel backstage. Alice, rabbiosa, si porta vicino ad un angolo osservando Elektra andarsene. Noi andiamo in pubblicità, cosa passa per la mente di Elektra? Lo scopriremo nel futuro suppongo.





Up Next: Lance Murdock


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/08/2018, 21:15, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Bentornati ad IW, signori e signore. Risuona la theme song di Lance Murdock, escluso dalla card di Homeland, dopo l'aggressione degli EWE. Avremo l'occasione di sentire cosa ha da dire a riguardo e cosa sul suo futuro.



Immagine


Rapidamente percorre la rampa, recupera un microfono e sale sul ring.

LM:Purtroppo non sono stato in grado di lottare ad Homeland ed aggiungere i titoli di coppia al mio palmares. Inutile dire che questa cosa mi secca parecchio ma ehi, cerchiamo di vedere il bicchiere mezzo pieno. Il mio obiettivo era quello di far uscire la categoria fuori dalla mediocrità, e sebbene non possa raggiungere i livelli che potrebbe con Lance Murdock, i titoli sono finalmente fuori dalle mani degli EWE perciò è un buon segno. Non ho intenzione di intromettermi tra Lukas e Malaquias che hanno già abbastanza problemi da risolvere tra di loro, quei titoli loro li hanno conquistati e loro li manterranno. E poi ci siamo anche levati Frye dalle scatole, poteva andare molto peggio come serata.

Lance scrolla le spalle.

LM:Ma visto che per ora i titoli di coppia sono fuori dal mio mirino, cosa ha in serbo il futuro per Lance Murdock? La risposta è semplice. Quello di cui bisogno per risalire la china è... oro! Niente di meglio per il Goldfinger, no? Lance Murdock al momento ha bisogno di una vittoria, una vittoria forte per ristabilirsi, una vittoria titolata. Ma Lance Murdock non si accontenta dell'oro, prima di tutto viene un certo anello. Quell'anello che mi è sfuggito l'anno scorso e che sogno ancora ogni notte, pensando a come l'avrei potuto sfruttare. Quell'anello preso da lui e perso poco dopo. Perché ora come ora non ho motivo di chiedere un match per il titolo massimo ma con quell'anello cambierebbe tutto, e sarebbe una ottima chiusura del cerchio poter porre fine al suo regno di terrore grazie a quell'anello.

Applausi per Murdock.

LM:Ma questo non è abbastanza, perché c'è dell'altro oro nella mia mente. Oro che un tempo era diamante e che era la mia idea di federazione, ed ora è solo tristezza. Ogni volta che vedo quell'orrore di cintura USA mi piange il cuore ripensando alla magnificenza delle due cinture che l'hanno formata. Due idee così forti e strabilianti, fuori da ogni canone, destinate a rimanere impresse per sempre nella storia... Gettate via per un banale titolo degli stati uniti come quello di mille altre federazioni.

Murdock scuote la testa disgustato.

LM:Ed ora nelle mani di Thunder quella cintura sembra ancora più miserabile. Non ho potuto porre mano direttamente nel tirare le cinture di coppia fuori dalla mediocrità ma nulla mi impedirà di farlo con quella USA, sono troppo legato a ciò che è stato per vederla ridotta così. Perciò Thunder tieni gli occhi molto aperti: il Goldfinger ti strapperà quella cinta più velocemente di un fulmine.

Lance lascia cadere il microfono sotto gli applausi del pubblico per poi tornare backstage. Pubblicità, ci vediamo.





Up Next: Matt Thunder


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
La regia ci porta nel backstage inquadrando lo schermo di un televisore dove vediamo Lance Murdock che scende dal ring, notiamo che qualcuno sta guardando il già citato televisore.

Immagine


L'inqadratura si sposta e troviamo niente poco di meno che la nostra intervistatrice di fiducia Ally Sullivan, stavolta però non ci accoglie con il suo sorriso smagliante anzi sembra piuttosto seccata.

AS: Ladies and gentleman, questa sera qui con me abbiamo...

Ally sospira sempre più seccata.

AS: Il nuovoTWC United States Champion...Matt Thunder.

Immagine


TWC United States Champion Matt Thunder compare accanto alľ intervistatrice con il titolo in spalla e felice come un bambino il giorno di Natale.

MT: Prima di cominciare Ally, cos'è quella faccia? Non sarai ancora ancora arrabbiata per quello che é successo un mese fa uh?

Lo sguardo di Sullivan si fa nero, Thunder sempre sorridente alza le mani ad altezza spalle.

AS: Come abbiamo appena visto, Lance Murdock sembra ch....

The electric splinter interrompe Sullivan.

MT: WO WO WO ferma tutto, con tutto il mio rispetto, non voglio insegnare a fare il tuo lavoro ma...andiamo, hai davanti a te in nuovo TWC United States champion e tu preferisci iniziare con una domanda del genere?

Ľintervistatrice chiude gli occhi e fa un enorme respiro profondo.

AS: Ok Matt, a Homeland: Rome sei riuscito al termine di un brutale match a sconfiggere il tuo ex amico Big Black Boom e a diventare il nuovo TWC United States champion, dicci come ti senti.

MT: Beh che dire, vincere il mio primo titolo in singolo mi fa sentire...realizzato. Ammetto che non è stata una passeggiata, quello che io e Big Black Boom abbiamo messo in scena a Homeland è stato un vero e proprio massacro,  ma sai cosa?

Thunder osserva la sua cintura.

MT: Se ogni livido, ogni ferita, ogni goccia di sangue versata mi ha portato a diventare il fottuto campione degli Stati Uniti d'America allora ne é valsa la pena, e sono pronto a rifarlo ancora, e ancora, e ancora contro chiunque mi si parerà davanti per tenermelo stretto.

AS: A tal proposito abbiamo appena visto che Lance Murdock voglia essere il primo a farsi avanti, non ti preocc...

Matt interrompe nuovamentela povera Ally.

MT: Scherzi vero? Tutti quel discorso sui fatto che questa cintura è la fusione dei suoi vecchi trofei e quindi merita una chance titolata mi fa solo ridere, tanto per cominciare il Diamond Championship avevo un nome ridicolo e un design ancora più ridicolo, per non parlare del TMC Championship, Gesù Cristo persino Shawn Gates si vergognava di esserne il proprietario e se n'è sbarazzato il prima possibile.

Thunder guarda verso la telecamera.

MT: Murdock, ascolta le parole di un vero campione, fosse per me, tu saresti ľultimo a cui darei una possibilità al mio titolo, quindi abbassa il tuo ego e datti da fare per guadagnarti tale privilegio.

Matt fa un mezzo sorriso.

MT: You know what? Questo vale per tutto il roster della TWC, ora sono io al comando e da oggi le regole le faccio a modo mio, volete davvero mettere le mani addosso al TWC United States Championship? Show me what you got. Con un titolo di questo calibro solo le persone come Matt Thunder sono degne di possederlo, perciò se credete di potercela fare,fatevi avanti e io sarò pronto a distruggere le vostre speranze e i vostri sogni di gloria in nome degli Stati Uniti d'America.

Il nuovo TWC United states Champion sistema la cintura e se ne v...

AS: Matt aspetta, solo un'ultima domanda.

Thunder sbuffa e torna in postazione.

AS: Nei vari social si parlato molto del tuo match con Big Black Boom in particolare di un momento che in parecchi hanno già definito come shocking moment delľ anno, ovvero tu che sei riuscito a smascherare il tuo ex tag team partner, in tutti questi anni sei ľunico che lo ha visto col suo vero volto, cosa rispondi a numerosi fan che chiedono che aspetto ha?

Matt osserva il vuoto e poi sorride...

MT: Tsk, ti prego.

...e se ne va lasciando Ally da sola, su queste immagini andiamo in pubblicità.





Up Next: Big Black Boom


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:20 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Ritorniamo nei corridoi dell'arena, dove troviamo Matt Thunder, titolo in spalla, camminare sorridente.

Immagine


Il campione degli Stati Uniti passa davanti a numerosi addetti ai lavori, senza mai degnarli di un cenno. La telecamera non lo segue e indugia su di una figura appoggiata allo stipite di una porta.

Immagine


Big Black Boom fissa il suo compagno andarsene, Matt non si era nemmeno accorto di lui. Il mascherato si gira ed entra nella stanza, per poi uscire nuovamente e buttare a terra un sostengo per le luci! Poi butta giù un tavolo, sembra in preda ad un raptus!

Immagine


Alcuni addetti si fiondano sul posto per fermarlo, ci riescono subito, ma si sente Boom urlare. Le persone si allontanano, una di queste chiede cosa sia successo. Boom si tiene il braccio, appena medicato.

BBB: Va tutto bene. È solo che brucia.

Sul primo piano di un BBB col fiatone, le immagini svaniscono.





Up Next: The Main Event


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Friday Night Indoor War(#73-???)
MessaggioInviato: 10/08/2018, 21:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12437
Località: Baretto Kurabu
Torniamo in diretta con Saitama, Giappone, per seguire le ultime attesissime battute del settantatreesimo episodio di Friday Night Indoor War. Now is time... for the Maaaaain Event of the evening! Le immagini ci portano alla cima della rampa d'ingresso, dopo una rapida panoramica sulla zona ring, sul tavolo di commento - Hikari Stern riceve una dose extra di applausi - e sugli spalti gremiti. Un dettaglio che non possiamo non notare, comunque, è come il ring sia stato arredato: il tappeto è stato coperto con un telo scuro e su di esso sono appoggiate due poltrone ed uno schermo. Addirittura, le corde sono state sostituite con altre dal colore dorato. Tutto ad un tratto, risuona in tutta l'arena l'intro di una theme music ormai iconica.



Immagine


Puntalmente, il Pain Deliverer si presenta in cima alla rampa d'ingresso, scatenando la reazione del pubblico giapponese. In completo scuro, sul quale campeggia il TWC World Heavyweight Championship, Jack Keenan impugna già nella propria mano il microfono.

Keenan: Ladies and Gentlemen, my name is Jack Keenan and I am still, and always, your Kingpin.

Ignorando i fischi, Jack Keenan si dirige, zoppicando, verso il quadrato. Possiamo notare un tutore sul suo ginocchio, preso di mira da Sean Morgan ad Homeland. Raggiunto il ring, JK vi sale, passando con una certa cautela fra le corde dorate, quindi si accomoda sulla poltrona più distante. Il Pain Deliverer sposta il proprio sguardo verso l'alto, per poi rivolgere un rapido cenno in direzione della regia. Improvvisamente, con un leggero scoppio, un cartellone si srotola dall'alto, scendendo fino quasi all'altezza delle poltrone.

Immagine


Keenan: Circa un mese fa, nell'ultimo episodio di Indoor War prima di Homeland: Rome, Sean Morgan ha promesso al TWC Universe che questa sera si sarebbe tenuta una puntata speciale del suo show, chiamata Talk with the Champion. E tutti voi sapete quanto mi dispiaccia che il mio pubblico possa essere deluso.

Il Pain Incarnate ridacchia.

Keenan: Non che io pensi che qualcuno possa essere deluso dalla mancanza dello show di Morgan, naturalmente. Tuttavia, la sua idea mi ha stuzzicato. Non credo che lui se la prenderà: a quanto pare preferisce tenere il suo show per il Main Event, e dopo Homeland temo che non vedrà per un bel po' quella fascia oraria. Come avevo promesso, d'altra parte.

Fugace occhiolino di Keenan alla telecamera.

Keenan: In ogni caso, completata ed archiviata - per la seconda volta - la pratica Sean Morgan, è ora di andare avanti. E questo è il momento e lo spazio ideale per farlo. Sì, perchè, come ogni show che si rispetti, anche qui avremo un ospite speciale. Avete imparato a conoscermi, credo di essere una persona obiettiva e senza troppi peli sulla lingua. Ogni volta che qualcosa in uno dei membri dello spogliatoio mi infastidisce, non ho alcun problema a farlo notare. Per il mio ospite di stasera, sento però di dover spendere alcune parole di approvazione. Lo sapete, dopo il trionfo nel Main Event di War of Change IV mi sono guardato intorno nel backstage, alla ricerca di qualcuno che fosse veramente degno di occupare i vertici della nostra federazione. Sono felice di annunciare di averlo trovato. In un certo senso, la risposta era evidente sin da subito. Stiamo parlando di un lottatore completo, di un grande oratore, di un leader del Locker room, di una figura di assoluta rappresentanza. Stiamo parlando di un uomo che ha all'attivo una scia di vittorie e di prestazioni sempre più convincenti, negli ultimi mesi. Stiamo parlando di un uomo in grado di portare sulle proprie spalle questa federazione.

JK si rivolge verso il backstage, puntando il braccio verso la cima della rampa d'ingresso.

Keenan: Signore e signori, il mio ospite di stasera... Jack Keenan!

I fischi del pubblico di Saitama investono il campione, che si sposta rapidamente sulla poltrona alla propria destra.

Keenan: Grazie mille dell'invito e delle belle parole, Jack.

I fischi aumentano di intensità. JK, ridacchiando, si alza in piedi, attento a non piegare il ginocchio destro.

Keenan: Davvero? E' davvero questa l'accoglienza che vorreste riservare all'uomo che ha trascinato la TWC per tutto quest'anno? E' davvero questa l'accoglienza per il TWC World Heavyweight Champion, il Pain Deliverer, il Pain Incarnate, il Kingpin, il Next Generation Demon, l'allievo di Akuma 'Pain' Fujihara...

Al sentire il nome della leggenda di casa, il pubblico giapponese prorompe in un boato. Dagli spalti piovono cori in favore del Painful Criminal. JK continua a ridacchiare.

Keenan: Sì, Akuma mi aveva accennato quanto sia facile manipolare il pubblico di Saitama...

Ed ecco che i fischi tornano a farla da padrone.

Keenan: Sto scherzando, Akuma non ha mai parlato di voi. In effetti, non ha mai parlato di Saitama in generale. Non la considera una città troppo rilevante. Questo spiega perchè, nonostante il tour mondiale abbia portato la TWC a casa sua, abbia preferito rimanere ad Okinawa stasera.

Nuova bordata di fischi. Jack Keenan, che è tornato a sedere per non affaticare la gamba infortunata, si concede un'ultima risatina, per poi alzare un sopracciglio.

Keenan: Okay, abbiamo finito? Bene, torniamo a noi. C'è per caso qualcuno che dubita ancora che Jack Keenan sia il presente ed il futuro di questa federazione? Mi limiterò a darvi una data: 28 luglio 2017. Homeland: London. Oltre un anno fa. Ebbene, a questa data risale l'ultima sconfitta di Jack Keenan. Da allora, nessun insuccesso, nessun passo falso, nessun calo di qualità.

Breve pausa per Keenan, che dà poi il via ad un rapido elenco.

Keenan: Andy Moon. Vincent Cross. Kenneth Myers. Michael Edwards. Sean Morgan. Sigfried Jaeger. Lance Murdock. Ancora Sean Morgan. Dal 28 luglio 2017, questi nomi hanno costruito la mia scia di vittorie. Questi nomi sono stati travolti sotto la spinta della Age of Keenan. Questi nomi sono entrati nel K1 Climax.

Qualche fischio torna a farsi sentire nell'arena, fra i fan di wrestling giapponesi plausibilmente più legati alle principali federazioni locali.

Keenan: Esattamente, io sono il K1 del wrestling internazionale. Io sono l'ostacolo più alto ed il più difficile da superare. Più del Nanga Parbat, più dell'Everest, più del K2. Io sono Jack Keenan, the Kingpin, the K1, colui che mette la K nella TKC. Io sono il numero 1 tra i grandi "K" del panorama attuale, con buona pace di Kazuchika e Kenny...

Un'altra volta, i fischi del pubblico di Saitama diventano più intensi. JK alza gli occhi al cielo.

Keenan: Che piaccia o meno, questo è lo stato delle cose. È passato un anno, è arrivato un altro Homeland e nessuno è stato in grado di sconfiggermi. E questo ci porta al futuro. Già, perchè la situazione è rimasta identica da War of Change a questa parte. Entro nello spogliatoio, mi guardo intorno e non riesco ad individuare della vera competizione. Dal primo giorno in cui ho indossato questa cintura alla mia vita ho promesso di sfidare chiunque ne fosse stato degno e di eliminare chiunque avesse minacciato il mio lavoro e la mia visione per questa federazione. E l'ho fatto, giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mese dopo mese. Tuttavia, ora? Cosa può offrire il nostro backstage a Jack Keenan, dopo più di un anno?

JK sospira. Il suo sguardo si sposta verso la cima della rampa d'ingresso.

Keenan: Non sono un idiota. Sono stato qui abbastanza a lungo per sapere cosa sta per succedere. Il campione sale su questo ring per quattro chiacchiere con il proprio pubblico e, in men che non si dica, mezzo spogliatoio si affretta ad interromperlo per far valere qualche presunto diritto ad un match titolato. Sono felicemente sorpreso che non sia ancora successo, in effetti. In ogni caso, a chiunque sia in attesa di intervenire, voglio dare un consiglio: pensaci due volte. Quello che ho fatto prima non è un semplice elenco di nomi. Ogni persona che ho sconfitto nell'ultimo anno ha portato le sue armi migliori su questo ring, e non è bastato. Non ha funzionato arrivare vicino a distruggere il mio ginocchio. Non ha funzionato colpirmi con un piede di porco. Non ha funzionato attaccarmi alle spalle. Non hanno funzionato trucchetti o mind games. Non hanno funzionato l'esuberanza e l'originalità di Kenneth Myers o Michael Edwards. Non ha funzionato l'esperienza di Sigfried Jaeger. Non ha funzionato portare la sfida sul personale. Non hanno funzionato forza o agilità sovrumana. Perciò, tu che stai aspettando il momento migliore per interrompermi, pensi di avere qualcosa in più di tutto questo?

Il Pain Deliverer rimane in silenzio per qualche istante, in attesa. Man mano che passano i secondi, il suo sorrisetto si fa più largo.

Keenan: Già, come immaginavo. Beh, questo ci riporta alla nostra domanda di prima. E, come dopo War of Change, la soluzione che vedo rimane la stessa. Uscire dai confini di questa federazione, per dare ancora più lustro alla TWC ed al suo titolo massimo, alla ricerca di sfide veramente degne di questo nome. So che può essere rischioso, ma sarei più che pronto ad andare All In...

Alla ultime due parole, il pubblico esplode in un boato! CHE SI FA ANCORA PIU' FORTE AL RISUONARE DI UNA NUOVA THEME!



CROSS! La Theme song di Vincent Cross risuona nell'arena, attirando immediatamente l'attenzione del campione verso lo stage. Keenan attende che il biker si presenti, indietreggiando nel frattempo di qualche passo e permettendo alla telecamera di allargare il campo.

Spoiler:
Immagine


TRAVIS MILLER! Lo scozzese armato di sedia si posiziona dietro al campione ignaro, e poco prima che i fischi del pubblico possano rivelare la sua posizione aggredisce il Kingpin con una sediata alla schiena!


Keenan cade a terra accusando il colpo, ma riesce a malapena ad assimilare il colpo prima che l'Ice Demon torni all'attacco con una violenta serie di sediate all'avversario per terra. Il pubblico aumenta progressivamente l'intensità dei fischi man mano che l'aggressione dello scozzese continua, fino a quando questi non si ferma allontanandosi dal campione ed alzando lo sguardo furente verso il pubblico. Mentre il campione cerca di riprendersi Travis apre la sedia e la posiziona in centro ring, per poi andare ad afferrare bruscamente Jack per la testa sollevandolo. Il wrestler di Inverness urla un insulto al campione che i nostri microfoni non riescono a catturare precisamente, e poi lo mette in posizione di Piledriver, eseguendo il sollevamento rapidamente e spostandosi vicino all'oggetto contundente a centro ring... RELIEF SULLA SEDIA!

Immagine


La testa di Keenan rimbalza malamente sull'acciaio mentre Travis, cade assieme alla sedia per l'impatto. L'Ice Demon scatta rapidamente fuori dal ring e va a strappare un microfono dall'announcer, per poi salire sul ring e posizionarsi sopra il campione esausto a terra.

TM:Non mi piace essere ignorato, Keenan. Quando ti riprenderai da stasera ed avrai di nuovo il coraggio di farti vedere sul ring spero che tu smetta con queste idiozie auto-celebrative e che tu mi dia quel cazzo di sì, altrimenti ti assicuro che questi saranno i due mesi più lunghi della tua vita. Apri gli occhi, o non saprai nemmeno cosa ti ha colpito.

Travis si piega andando a colpire il campione direttamente in testa con il microfono prima di gettarlo a terra, lasciando che la sua musica si diffonda per l'arena. Il pubblico fischia lo scozzese mentre questi esce dal ring lasciando passare dei road agent in modo che vadano a controllare le condizioni di Keenan. E su queste immagini l'odierna puntata di TWC Indoor War si chiude, alla prossima! Senza dimenticare il Fallout, però. Ciauuuuu!!!!!










Credits:
Dims, Elban Rattlesnake, Liontamer, SimoAF, straight edge savior,
Christian, CM-Cena, Galactikos, Matt Thunder, Stevester, Simon, The Hawk, woo woo woo man.


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 10/08/2018, 22:05, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it