Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 857 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27 ... 58  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - News from Indoor War
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 03/11/2015, 14:54 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine




TWC 15 CHAMPIONSHIP MATCH -
TWC 15 CHAMPION BIG BLACK BOOM VS. NICK CARROLL

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 03/11/2015, 14:59 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine


Immagine


Immagine

Ci troviamo a New York City, New York, all'interno del Quartier Generale della Total Wrestling Corporation, dove veniamo accolti da Daniel Carson, giovane intervistatore della federazione di Philips Brian; elegantemente vestito, come sua abitudine, Carson ci accoglie con un sorriso.

DC: Signore e signori, benvenuti ad un nuovo numero di "The Voice of FRED"; è qui con me "The German Superman" Fred!

Immagine

Seduto accanto all'intervistatore, troviamo proprio lui, Fred.

FF: Ehi, Daniel, come va?

DC: Magnificamente, grazie!

DC: Allora, Fred, quello appena passato è stato un mese cruciale per la tua carriera: infatti, dopo aver perso a Night of Gold nella finale del TWC World Heavyweight Championship Tournament contro Leon Black, sei stato lasciato solo dal tuo manager, Mr. Fox Olon; poi hai perso l'opportunità di andare nel main event di "The End Is Near" e riaffrontare Leon Black per il titolo, per decisione del nostro general manager, Virgil Brown Jr., non potrai più ottenere una shot al World Title, infine, fra lo stupore del TWC Universe è nato questo tuo sodalizio con Sean Morgan e insieme vi siete prepotentemente inseriti nella corsa ai TWC World Tag Team Championships...che mese!

Fred sospira, dopodiché, sorridendo, annuisce, quindi prende la parola, invitato da Carson.

FF: Già...settembre è stato il mese peggiore della mia intera carriera, ottobre, invece, ha segnato la svolta; dopo i fatti di Night of Gold, le ingiustizie subite etc., ho pensato al ritiro, sì, ma poi, poi, mi sono guardato allo specchio e sai cosa ho visto, Daniel? FRED! Lo stesso Fred che si è fatto da solo e che merita di stare qui, ha dimostrato di appartenere a questo mondo, perciò non lo lascerò almeno finché non sarà MIO! Questo, Daniel, è l'inizio della...Rinascita di Fred...

DC: E Morgan? Chi è, da dove viene, qual è il motivo del vostro sodalizio?

Fred sorride, spiazzando il giovane intervistatore.

FF: Chi è Sean Morgan? Beh, lui è me, io sono lui; siamo figli dello stesso padre; infatti, Daniel, devi sapere che lo conosco da davvero molto tempo, è stato Fox a farmelo conoscere, anche lui è un "Mr. Fox Olon Guy": c'è chi vuole nascondere la Verità, ma non si può nascondere il fatto che Fox, dopo aver scosso il mondo dell'imprenditoria, divenendo un uomo d'affari di enorme successo, ha dedicato la propria vita al pro wrestling, lo sport della sua infanzia; ha dedicato tutta la celebrità e le risorse raccolte in anni e anni a favore di giovani talenti, che avevano il Cuore, la Passione, ma disponevano di pochi mezzi, come me, come Morgan, come tantissimi altri che grazie a Fox hanno potuto farsi un nome, nonostante tutto e tutti; il mio affetto e la mia stima verso il New York Guy sono immensi, altrettanto vale per il mio compare, che è rimasto scandalizzato dallo schifoso trattamento subito dal nostro mentore, anzi si è INCAZZATO, era furibondo, noi lo eravamo e lo siamo ancora; non si può trattare in quel modo un uomo che ha salvato la TWC, no! Insieme abbiamo deciso di rivelare al mondo quella verità, la Verità, INSIEME manterremo alto l'onore e la memoria del mostro maestro, INSIEME porteremo Giustizia in questa federazione di infami, INSIEME puniremo i traditori...a cominciare da Schmidt e Sigfried: le cinture di campioni di coppia del mondo saranno presto fra le nostre mani e con esse i loro FALSI possessori...

Fred mostra ora uno sguardo crucciato, determinato. Daniel esita, seguono interminabili attimi di silenzio.

DC: Ok...l'hai detto anche due settimane fa, a Indoor War, ma chi sarebbero realmente questi traditori?

Fred sorride, scuote la testa, ad un tratto torna serio...

FF: Svegliati, Daniel, cazzo! Chi sono questi traditori?! Per te chi sono?

Daniel rimane in silenzio.

FF: Allora, chi cazzo sono?! Avanti! Chi cazzo sono?!

Daniel rimane ancora in silenzio, dopodiché prova a rispondere...

FF: Vuoi i nomi, perfetto! Eccoti i tuoi fottuti nomi: Schmidt, Sigfried, Triple B, Simon...

DC: GoldMan?

Ora è Fred a rimanere in silenzio: sale la tensione fra l'interlocutore e il tedesco, questi sospira, sospira...

FF: Sì, anche quel figlio di puttana, anche lui, soprattutto lui, ha tradito la fiducia verso Fox, anche lui, soprattutto lui, pagherà; verrà anche il suo tempo, lo giuro sui miei genitori, ma ora è il turno di quei due, ora, io e Sean, vogliamo vincere i titoli di campioni di coppia e li avremo, a "The End Is Near" o prima...

DC: Ma prima tu e Sean Morgan dovrete affrontare e sconfiggere The Gaty e Travis Miller questo venerdì a Friday Night Indoor War, per diventare i primi sfidanti ai titoli di campioni...

FF: Chi?!!

Fred sorride.

FF: Sinceramente, il match di Indoor War sarà una formalità, tanto per far contento Virgil, che non poteva permettere che due allievi di Fox, il salvatore della TWC, andassero direttamente per i titoli di coppia, pur meritandoselo ampiamente.

Segue un'altra pausa di silenzio.

DC: Sarò sincero, Fred: la TWC è la mia casa, sarò eternamente grato al presidente Philips per aver creduto in me; Mr. Fox Olon non ha salvato la TWC, ha cercato di distruggerla...

Fred scuote leggermente la testa, innervosendosi.

DC: Sì, Fox ha sfruttato la TWC per i suoi porci comodi e sono certo che abbia fatto lo stesso nei vostri confronti...

FF: BASTA!!

"The German Superman" cono uno scatto si alza in piedi e si avvicina pericolosamente a Carson, che rimane fermo...il tedesco gli afferra la cravatta...

DC: Fred, la TWC non ti appartiene, io non ti appartengo...

Fred sorride.

FF: Schmdt...Sigfried...Triple B...Simon...GoldMan...Philips Brian...Virgil Brown...Daniel Carson...prima o poi, tutti i traditori cadranno, prima o poi questa compagnia sarà MIA! E allora, vedremo se avrai ancora il fegato di dirmi certe cose, d'accordo, Daniel?

Fred si allontana, lasciando solo un Daniel piuttosto sconvolto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 03/11/2015, 14:59 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine


Immagine


Immagine

Ci troviamo a New York City, New York, all'interno del Quartier Generale della Total Wrestling Corporation, dove veniamo accolti da Daniel Carson, giovane intervistatore della federazione di Philips Brian; elegantemente vestito, come sua abitudine, Carson ci accoglie con un sorriso.

DC: Signore e signori, benvenuti ad un nuovo numero di "The Voice of FRED"; è qui con me "The German Superman" Fred!

Immagine

Seduto accanto all'intervistatore, troviamo proprio lui, Fred.

FF: Ehi, Daniel, come va?

DC: Magnificamente, grazie!

DC: Allora, Fred, quello appena passato è stato un mese cruciale per la tua carriera: infatti, dopo aver perso a Night of Gold nella finale del TWC World Heavyweight Championship Tournament contro Leon Black, sei stato lasciato solo dal tuo manager, Mr. Fox Olon; poi hai perso l'opportunità di andare nel main event di "The End Is Near" e riaffrontare Leon Black per il titolo, per decisione del nostro general manager, Virgil Brown Jr., non potrai più ottenere una shot al World Title, infine, fra lo stupore del TWC Universe è nato questo tuo sodalizio con Sean Morgan e insieme vi siete prepotentemente inseriti nella corsa ai TWC World Tag Team Championships...che mese!

Fred sospira, dopodiché, sorridendo, annuisce, quindi prende la parola, invitato da Carson.

FF: Già...settembre è stato il mese peggiore della mia intera carriera, ottobre, invece, ha segnato la svolta; dopo i fatti di Night of Gold, le ingiustizie subite etc., ho pensato al ritiro, sì, ma poi, poi, mi sono guardato allo specchio e sai cosa ho visto, Daniel? FRED! Lo stesso Fred che si è fatto da solo e che merita di stare qui, ha dimostrato di appartenere a questo mondo, perciò non lo lascerò almeno finché non sarà MIO! Questo, Daniel, è l'inizio della...Rinascita di Fred...

DC: E Morgan? Chi è, da dove viene, qual è il motivo del vostro sodalizio?

Fred sorride, spiazzando il giovane intervistatore.

FF: Chi è Sean Morgan? Beh, lui è me, io sono lui; siamo figli dello stesso padre; infatti, Daniel, devi sapere che lo conosco da davvero molto tempo, è stato Fox a farmelo conoscere, anche lui è un "Mr. Fox Olon Guy": c'è chi vuole nascondere la Verità, ma non si può nascondere il fatto che Fox, dopo aver scosso il mondo dell'imprenditoria, divenendo un uomo d'affari di enorme successo, ha dedicato la propria vita al pro wrestling, lo sport della sua infanzia; ha dedicato tutta la celebrità e le risorse raccolte in anni e anni a favore di giovani talenti, che avevano il Cuore, la Passione, ma disponevano di pochi mezzi, come me, come Morgan, come tantissimi altri che grazie a Fox hanno potuto farsi un nome, nonostante tutto e tutti; il mio affetto e la mia stima verso il New York Guy sono immensi, altrettanto vale per il mio compare, che è rimasto scandalizzato dallo schifoso trattamento subito dal nostro mentore, anzi si è INCAZZATO, era furibondo, noi lo eravamo e lo siamo ancora; non si può trattare in quel modo un uomo che ha salvato la TWC, no! Insieme abbiamo deciso di rivelare al mondo quella verità, la Verità, INSIEME manterremo alto l'onore e la memoria del mostro maestro, INSIEME porteremo Giustizia in questa federazione di infami, INSIEME puniremo i traditori...a cominciare da Schmidt e Sigfried: le cinture di campioni di coppia del mondo saranno presto fra le nostre mani e con esse i loro FALSI possessori...

Fred mostra ora uno sguardo crucciato, determinato. Daniel esita, seguono interminabili attimi di silenzio.

DC: Ok...l'hai detto anche due settimane fa, a Indoor War, ma chi sarebbero realmente questi traditori?

Fred sorride, scuote la testa, ad un tratto torna serio...

FF: Svegliati, Daniel, cazzo! Chi sono questi traditori?! Per te chi sono?

Daniel rimane in silenzio.

FF: Allora, chi cazzo sono?! Avanti! Chi cazzo sono?!

Daniel rimane ancora in silenzio, dopodiché prova a rispondere...

FF: Vuoi i nomi, perfetto! Eccoti i tuoi fottuti nomi: Schmidt, Sigfried, Triple B, Simon...

DC: GoldMan?

Ora è Fred a rimanere in silenzio: sale la tensione fra l'interlocutore e il tedesco, questi sospira, sospira...

FF: Sì, anche quel figlio di puttana, anche lui, soprattutto lui, ha tradito la fiducia verso Fox, anche lui, soprattutto lui, pagherà; verrà anche il suo tempo, lo giuro sui miei genitori, ma ora è il turno di quei due, ora, io e Sean, vogliamo vincere i titoli di campioni di coppia e li avremo, a "The End Is Near" o prima...

DC: Ma prima tu e Sean Morgan dovrete affrontare e sconfiggere The Gaty e Travis Miller questo venerdì a Friday Night Indoor War, per diventare i primi sfidanti ai titoli di campioni...

FF: Chi?!!

Fred sorride.

FF: Sinceramente, il match di Indoor War sarà una formalità, tanto per far contento Virgil, che non poteva permettere che due allievi di Fox, il salvatore della TWC, andassero direttamente per i titoli di coppia, pur meritandoselo ampiamente.

Segue un'altra pausa di silenzio.

DC: Sarò sincero, Fred: la TWC è la mia casa, sarò eternamente grato al presidente Philips per aver creduto in me; Mr. Fox Olon non ha salvato la TWC, ha cercato di distruggerla...

Fred scuote leggermente la testa, innervosendosi.

DC: Sì, Fox ha sfruttato la TWC per i suoi porci comodi e sono certo che abbia fatto lo stesso nei vostri confronti...

FF: BASTA!!

"The German Superman" cono uno scatto si alza in piedi e si avvicina pericolosamente a Carson, che rimane fermo...il tedesco gli afferra la cravatta...

DC: Fred, la TWC non ti appartiene, io non ti appartengo...

Fred sorride.

FF: Schmdt...Sigfried...Triple B...Simon...GoldMan...Philips Brian...Virgil Brown...Daniel Carson...prima o poi, tutti i traditori cadranno, prima o poi questa compagnia sarà MIA! E allora, vedremo se avrai ancora il fegato di dirmi certe cose, d'accordo, Daniel?

Fred si allontana, lasciando solo un Daniel piuttosto sconvolto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 03/11/2015, 15:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2011, 12:11
Messaggi: 10597
Località: Il topic su che gel usa CM Punk
Painkiller



Immagine


SB: Meh.. 149, 150, 151...

Immagine
Immagine


Solita palestra, soliti volti noti, solita fatica. Qui si lavora per un solo obiettivo: il titolo del mondo. Senza distrazioni, senza pensare ad altro, senza concedersi lussi. Simon B sta facendo addominali nonostante una vistosa fasciatura a causa dell'attacco di Johnson e Terry avvenuto pochi giorni fa, mentre Finn Wheelan si impegna con dei pesi decisamente grossi.

FW: E comunque quel Maivia è davvero scarso, mi aspettavo un po' di voglia da parte sua ma l'ho messo al tappeto con quattro mosse. I Guardians of Truth mi sembrano tutte chiacchiere e distintivo..

Simon B smette per un secondo e si siede su una panca, asciugandosi il sudore. Sorride in direzione di Finn Wheelan ma sbuffa perchè dentro di sè sa che le parole di Finn Wheelan non corrispondono alla verità.

SB: Per quanto io possa odiarli mi tocca contraddirti. Presi singolarmente potrebbero anche far ridere, uno coi capelli unti che a malapena sa stare sul ring, quel Dixon che è più anonimo di un comodino e Drake che senza una guida si farebbe ammazzare nel giro di una settimana..

FW: Anche meno..

SB: Il problema è che sono uniti, per di più sotto la guida di Samantha Hart. Quella donna ha la malvagità nelle vene, è il diavolo reincarnato. Sappiamo tutti, io per primo, ciò che sa fare e come sa manipolare le menti altrui...

FW: Simon sta tranquillo. L'importante è non distrarci.. Abbiamo entrambi un obettivo, no? Torniamo a pensare al titolo del mondo.

SB: Hai ragione Finn, scusa se ogni tanto mi perdo in discorsi che rischiano solo di farci perdere la concetrazione. Ma sai com'è, quando devi vedertela col fratello alcolizzato di Frederick Keith è un po' difficile pensare al match.

FW: Non dovresti sottovalutarlo, sai? Fa pur sempre parte della famiglia di Frederick..

SB: Secondo me è stato adottato! Frederick l'ho allenato io, l'ho fatto crescere e me lo sono ritrovato contro un sacco di volte. Era un mago, sapeva fare di tutto, mi stupiva ogni giorno di più. Ted invece mi sembra la copia uscita male di James Campbell... Tu piuttosto.. Pensi di aver bisogno di aiuto con Drake?

FW: Dipende. Se si dovesse portare dietro il resto della combriccola potrei aver bisogno del Perfect One..

Finn ridacchia insieme a Simon.

FW:.. dovesse invece presentarsi da solo non penso di trovare troppi problemi. L'abbiamo appena detto, da soli sono vulnerabili e facilmente battibili...

SB: Occhio solamente a non sottovalutarli.. oh, guarda un po' chi arriva..

Immagine


Tracy: Ehi ragazzi!

La ragazza si avvicina ai due portandogli una bottiglietta di Gatorade a testa che gli consegna per poi stampare un bacio sulle labbra di Simon. I wrestler iniziano a bere il Gatorade mentre Tracy prende la parola.

Tracy: Avete finito per oggi?

SB: Sì Tracy, abbiamo fatto anche troppo..

Tracy: Bene. Finn, ti dispiacerebbe lasciarci da soli?

Il Perfect Two prende un altro sorso di Gatorade ed annuisce per poi lasciare la palestra. Simon continua a bere mentre Tracy si siede sulla panca di un bilanciere e senza guardare negli occhi il ragazzo inizia a parlare.

Tracy: Simon... Noi dobbiamo parlare.

B., che stava bevendo il Gatorade, strabuzza gli occhi e sputa via la bevanda lanciando un'occhiataccia a Tracy che, sempre a testa bassa, sorride.

Tracy: Che scemo!

La giovane finalmente guarda negli occhi uno stranito Simon sorridendogli.

Tracy: Ammetto che ho iniziato male il discorso, eh eh eh, ma tranquillo Simon, non voglio lasciarti, anzi voglio parlarti proprio di questa nostra relazione.

Il Perfect One tira un sospiro di sollievo mentre si siede su una panca rilassandosi e tornando a bere il suo Gatorade.

Tracy: Ormai sono quasi tre settimane che ci stiamo frequentando e come tutti sanno questa nostra storia nasce per ripicca nei confronti di Chris sia da parte mia e sia da parte tua. Si può quasi dire che tu abbia usato me ed io abbia usato te, ma...

La ragazza abbassa nuovamente lo sguardo arrossendo.

Tracy: ... io sto iniziando a provare qualcosa di più per te.

SB: Trac...

Tracy: No aspetta, non interrompermi.

Il Who You Want To B. annuisce.

Tracy: Ora, so che a te piace divertirti con altre ragazze e non essere legato sentimentalmente con una sola, quindi prima che possa soffrirci sarebbe meglio mettere le cose in chiaro ed eventualmente lasciarci. Non ce la faccio più a soffrire per gli uomini, specialmente dopo essere stata abbandonata due volte da Chris.

Il Perfect One si alza e senza dire nulla va dalla ragazza e le tende una mano. Tracy prende la mano di Simon e si alza andando faccia a faccia con lui che prontamente le stampa un bacio sulla bocca. I due si staccano, restando comunque avvinghiati, e Simon inizia a parlare alla giovane.


SB: Tracy.. Tracy, io capisco perfettamente le tue paure, i tuoi timori e tutto il resto. Purtroppo non sei la prima che mi fa un discorso del genere, che mi dice che non sa se fidarsi di me, che non sa cosa fare, che non vuole soffrire eccetera eccetera...

Tracy annuisce e continua ad ascoltare il Who You Want to B.

SB: Vorrei solo dirti una piccola cosa. Come puoi vedere ultimamente sto cambiando, sto cambiando molto nella mia vita. Mi sto allenando sempre più duramente, sto aumentando i carichi di lavoro, sto sperimentando nuove tecniche e stili di combattimento.. ma in me non sta cambiando solo quello. Sto maturando, e non solo nel ring. Sto cercando di diventare una persona seria dopo anni e anni sperperati in alcool, donne e auto di lusso. Credo di voler mettere la testa a posto, e ho sinceramente bisogno di te per farlo. Voglio provare ad avere qualcosa di serio con te.. qualcosa che non sia la classica botta e via, qualcosa di diverso dalle solite storielle occasionali ed inutili.

Gli occhi di Tracy si fanno lucidi.

Tracy: N-Non ci posso credere...

La ragazza inizia a piangere di gioia per poi stringersi forte a Simon che sorride in maniera affettuosa.

Tracy: Sei u-unico Simon.

Il ragazzo accarezza la testa di Tracy mentre continua a parlarle.

SB: Mi ero scordato di quanto fosse bello sentirsi dire sinceramente queste parole, guardandosi negli occhi. Ho veramente bisogno di te... Stai diventando molto importante per me, sei una sorta di antidolorifico. Ogni volta che stiamo insieme tutti i miei pensieri, le mie sofferenze, i miei brutti pensieri svaniscono. Quando mi sei vicina aumenta la mia consapevolezza di diventare campione del mondo.

Simon bacia appassionatamente la ragazza e le immagini iniziano a sfumare, mentre nella palestra continua a risuonare una canzone alla radio..

SB: Ce la farò.




She can be his painkiller.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 03/11/2015, 19:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 13/04/2011, 19:41
Messaggi: 5772
Località: Sicilia
Immagine


BEHIND THE GATES
AN ORDINARY IRISH DAD


Spoiler:
Ascolto vivamente consigliato durante la lettura del promo


ImmagineImmagineImmagine

Silenzio nella stanza. Ci troviamo nel soggiorno di casa Gates, su due sedie, una accanto all'altra, troviamo seduti Shawn Gates e Rebecca O'Haire, davanti a loro, sul divano, coperto da un plaid, il padre di Rebecca appena arrivato: Frank O'Haire. Rebecca è immobile, con lo sguardo fisso nel vuoto, Gates si passa più volte le mani sulla faccia, poi prende una sigaretta dal tavolino posto davanti a lui e la accende.

SG: Da quanto hai detto che non lo vedevi?

RB: Dieci anni.

SG: Ti senti di parlarne?

RB: Dammi una sigaretta.

SG: Hai smesso da sei mesi, non buttare tutto all'aria.

Rebecca guarda Shawn con uno sguardo gelido, quest'ultimo le porge il pacchetto di Lucky Strikes Red posto sul tavolino, Rebecca prende una sigaretta, la mette in bocca e la accende.

RB: Dieci anni fa. Mia madre era morta da qualche mese. Lui ha sempre avuto problemi con l'alcool ma dopo la morte di mia madre è sprofondato nel baratro ancora di più. Non passava giorno che non si ubriacasse, non riusciva a stare sobrio più di un ora. Quando mio fratello ha provato a farlo ragionare lui lo ha picchiato. Ricordo che piangeva, non mio fratello, lui. Mentre tirava pugni a mio fratello piangeva, gli urlava i peggiori insulti, ricordo che gli disse "schifoso figlio di puttana", fece molto male. Io ero chiusa nella mia stanza, ma sentivo tutto, sentire che aveva dato a mia madre della puttana fece più male di tutto il resto. Non l'ho mai preso come il mio modello di vita ma non pensavo che arrivasse a dare della puttana a sua moglie. Con gli anni ho capito che in realtà non lo pensava, si sentiva abbandonato. E' sempre stato un debole, mia madre era l'unica cosa che gli dava forza, quando lei se n'è andata lui si è sentito solo, impotente. Ha sostituito mia madre con l'alcool. Ad ogni modo, quella notte, dopo aver picchiato mio fratello si addormentò sul divano. Sgattaiolai in cucina e chiamai la polizia. Fu condannato per violenza domestica a tre anni di detenzione. Io e mio fratello eravamo già maggiorenni, lui si imbarcò su una nave da crociera a fare il cuoco, era bravo a cucinare, la domenica mattina faceva sempre i pancakes. Erano buonissimi. Io andai a lavorare come cameriera in un bar vicino casa per qualche mese, ma poi non ce la feci più e decisi di lasciare tutto e andarmene per tanto tempo. Di lui non seppi più nulla, e francamente non mi interessava proprio, fosse stato vivo o morto non avrebbe fatto differenza. Ma ora...

SG: Ma ora?

Rebecca da un tiro alla sigaretta, scrolla la cenere, poi prosegue.

RB: Ma ora credo che avrei preferito fosse morto. Lui rappresenta quella parte della mia vita che mi sono lasciata alle spalle e di cui non voglio sapere più niente. Tutto ciò che di brutto ho passato nella mia infanzia è stato per colpa sua. Come il mio primo giorno di scuola: avevo sei anni, la scuola era finita e lo aspettavo davanti la scuola per venirmi a prendere. Non arrivò nessuno. Alle sei del pomeriggio passò davanti la scuola un collega di lavoro di mia madre, mi vide e mi portò a casa. Stetti cinque ore da sola davanti quella scuola, ero spaventata a morte. Tornata a casa lo trovai ubriaco sul divano, proprio come in questo momento. Mia madre piangeva, appena mi vide mi abbracciò come non mi aveva mai abbracciata, mi chiese scusa. Lei usciva alle cinque dal lavoro e credeva di trovarmi a casa e quando non mi vide rischiò un infarto, io ero tutto per lei. Più volte lei e mio padre furono sul punto di divorziare, lei non ne poteva più, ma lui la amava, pur nella sua manifesta incapacità. Ogni volta che mia madre voleva farla finita lui le prometteva che sarebbe cambiato, ma poi non cambiava mai. Era un violento, ma mai si azzardò a sfiorare mia madre. La amava, lei era una santa, l'unica che poteva reggere un uomo del genere, come avrebbe fatto a non amarla?

Rebecca spegne la sigaretta. Frank nel frattempo si desta dal sonno, apre gli occhi, tossisce, poi si mette seduto sul divano, sbadiglia e fissa Gates e Rebecca, poi con ritrovata energia si alza.

FR: Che Maleducato! Non mi sono presentato: piacere, Frank O'Haire, ma tu puoi chiamarmi papà.

Frank porge la mano verso Gates il quale fissa l'uomo senza battere ciglio, non gli stringe la mano. Frank, senza chiedere, prende una sigaretta dal pacchetto di Gates, se la mette in bocca e la accende. Poi va verso Rebecca e la abbraccia. Rebecca non ricambia l'abbraccio, ma non si scosta nemmeno.

FR: Sei bellissima Rebecca. Mi ricordi tua madre.

Frank si stacca dall'abbraccio, Rebecca e Shawn continuano a fissarlo senza proferire parola, Frank si dirige verso il frigorifero e prende una birra.

FR: Spero non dispiaccia se approfitto!

Shawn guarda Rebecca, poi sussurra sotto voce.

SG: Se vuoi lo prendo a calci.

Rebecca si alza rivolgendosi a Frank.

RB: Frank! Come ti permetti dopo dieci anni a venire qui? E senza che nessuno te l'abbia chiesto! Si può sapere perché sei qui?!

Frank beve un sorso di birra.

FR: Ora un pover'uomo non può andare a trovare sua figlia che già gli urlano contro, dai tesoro, abbiamo tante cose da raccontarci!

RB: Io a te non devo raccontare proprio un cazzo! Ti voglio fuori da questa casa entro dieci minuti o chiamo la polizia! Shawn, accompagnalo fuori!

FR: Aspetta Becky! Fammi almeno spiegare. Vuoi sapere perché dopo dieci anni mi sono rifatto vivo? Vuoi davvero saperlo? La verità è che sto morendo. Mi hanno diagnosticato un cancro incurabile ai polmoni, ho al massimo sei mesi di vita e non voglio andarmene da questo mondo lasciando alla mia piccola il ricordo di un povero figlio di puttana che non le ha mai dato l'amore che merita. Ti prego Becky, dammi un'altra chance.

RB: Non ti sei levato il vizio di sparare stronzate? Vattene via, non mi importa niente di te, del tuo cancro e del tuo amore. VA VIA! Shawn, accompagnalo fuori!

Rebecca sale al piano di sopra senza voltarsi, Shawn resta solo con Frank.

FR: E' una donna forte, ha preso da papà. Peccato che invece di affrontare le cose di petto preferisca sempre chiamare la polizia, mi sono fatto tre anni grazie a lei, ma non porto rancore, in fondo me lo meritavo. Comunque, basta parlare di me, da quant'è che voi due piccioncini state insieme?

Gates lo guarda fisso, stringe leggermente la palpebra destra ma non risponde.

FR: Ho capito tipo tosto, se non vuoi fare conversazione basta dirlo. Credo di averti visto da qualche parte, te non sei quello che lo lottava in TWNA? Com'è che ti chiamavi? Il Gay o qualcosa del genere.

SG: The Gaty. Coglione.

FR: Ecco, The Gaty, infatti. Beh, sembri un duro, come il sottoscritto d'altronde, dovremmo prenderci una birra insieme un giorno di questi. Ah, prima che provi a prendermi a calci sappi che non ho alcuna cattiva intenzione, voglio solo ricucire il rapporto con mia figlia, in più ho speso tutti i miei soldi per un viaggio da Dublino a San Antonio, un pacco di Malboro e una bottiglia di Jagermeinster, quindi credo che andrò a pulire i cessi in qualche motel per avere un tetto sopra la testa. Credo che Rebecca non sia dell'umore giusto per poterle parlare meglio adesso. Mi farò vivo un altro giorno. Ciao tipo tosto.[i]

Frank va per andarsene, ma prima di varcare l'uscio si ferma, torna indietro e prende un'altra birra dal frigo di casa Gates.

FR: [i]Ti prometto che la prossima volto offro io.


Frank varca l'uscio di casa e se ne va. Gates si siede sul divano e sbuffa battendo le dita sul bracciolo del divano.

SG:Andava tutto così bene...

Le immagini si interrompono


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 04/11/2015, 13:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Immagine

Behind The Reunion

Spoiler:
DISCLAIMER!

I fatti raccontati in questo promo sono intesi per essere fruiti solo dai lettori e non dai wrestler o dal pubblico in storyline. Pertanto ciò che accadrà in questo promo non potrà essere citato nelle storyline poiché nessuno sa che questi fatti sono avvenuti eccetto i protagonisti degli stessi.


Ci troviamo all'interno del Citrus Bowl, famoso stadio di Orlando dove lo scorso anno si è tenuta TWNA Wrestlemania IV: One More Time, evento finale della TWNA.

Immagine


Lo stadio è totalmente vuoto, anche se sugli spalti notiamo la presenza di una persona seduta su un seggiolino.

Immagine


Miss Fortuna. Rachel è vestita con un completo elegante scuro ed ha indosso un paio di occhiali da sole. La ragazza appare distesa e rilassata e dopo qualche istante viene raggiunta da un'altra figura che riconosciamo essere Samantha Hart.

Immagine


La Hart Princess, vestita con pantaloni e felpa scuri e anch'ella con occhiali da sole indosso resta in piedi e Rachel le fa cenno di sedersi affianco a lei. Samantha annuisce e si siede per poi restare in silenzio per alcuni istanti.

Rachel: Il Citrus Bowl...

Samantha: Già...

Rachel: Secondo te perché ti ho chiamata qui?

Samantha: Umiliarmi?

Rachel: Può essere.

La Chairwoman della FWP estrae una sigaretta dalla sua borsetta e se l'accende.

Samantha: Non sapevo che fumassi.

Rachel: Fumo ogni tanto, anche se da quando ho Chris che mi gira per casa ho aumentato sensibilmente la quantità di sigarette.

Samantha: Posso farti una domanda?

Rachel: Lo hai già fatto.

Samantha: Un'altra?

Rachel: Lo hai fatto di nuovo.

Samantha: Altre due?

Rachel: Prego.

La FWP World Women's Champion solleva i propri occhiali sulla testa.

Samantha: Cosa c'è tra te e Drake? Quando vi siete conosciuti? Perché hai fortemente voluto lui per il progetto TS-19?

Rachel: Sorvolando sul fatto che hai superato l'ammontare delle domande che mi hai richiesto, posso solo dirti che ciò che intercorre tra me e Chris sono fatti nostri e non avrai risposta.

Samantha: Ok, scusami.

Rachel: Chiedere è lecito.

Le due restano nuovamente in silenzio per alcuni minuti, tempo che Rachel finisca la sigaretta e poi la CEO delle Fortuna Industries torna a parlare.

Rachel: Samantha...

Samantha: Sì?

Rachel: Puoi ricordarmi cosa è successo in questo stadio più di un anno fa? Io ero tra il pubblico nelle prime file ma proprio non ricordo bene come finì l'ultimo match dell'evento.

The Tiger sospira e dopo qualche secondo parla.

Samantha: Io mi sono presentata con Simon Bosiko per vendicarmi di Kid The Wizard cercando di umiliarlo in diretta mondiale, ma le cose non sono andate come avevo previsto e non solo Simon ha perso, ma ha anche mostrato rispetto verso KTW abbracciandolo a fine match rendendo me stessa l'unica sconfitta e l'unica uscita umiliata da quella contesa.

Rachel: E tu vuoi che uno scenario del genere si ripeta?

Samantha: No.

Rachel: Bene, allora spiegami perché stai puntato egualmente sui Little Monsters.

Samantha: Beh Rachel ognuno di loro hai suoi punti di forza ed i suoi punti deboli, ed alla fine la cosa importante è che uno di loro porti a casa il FWP World Wrestling Championship. Maivia è stato eliminato, ma che ora vinca Drake o vinca Dixon per me non c'è differenza.

Rachel: Sbagliato. Il vincitore deve essere Chris. Vedi Samantha un Chris Drake felice è un Chris Drake utile, ma un Chris Drake scontento e lunatico è un Chris Drake dannoso e pericoloso, e l'ultima cosa che voglio è che Il Grande Piano venga messo in pericolo dalle follie di una delle poche persone per cui provo un sincero sentimento positivo.

Samantha: Cosa vuoi che faccia?

Rachel: Concentra tutti gli sforzi sulla vittoria di Chris ma senza che gli altri due se ne accorgano, e se poi la finale sarà Chris Drake contro Dixon allora hai il via libera per tradire The Phoenix e consegnare vittoria e titolo nelle mani di Chris.

Samantha: No Rachel. Non posso tradire Dixon, lui è la vera arma in più dei Guardians Of Truth. Drake è instabile, Maivia è tutto muscoli e poco cervello, ed in tutta onestà loro potrebbero essere sacrificabili, ma Dixon riesce a combinare abilità nel ring con una spiccata intelligenza e se fossi costretta a scegliere il vero esponente dei Guardians sceglierei lui.

Rachel: Non dire "se fossi costretta" poiché sei già costretta, ma la scelta è stata fatta e corrisponde al nome di Chris Drake!

La campionessa abbassa la testa mentre Rachel estrae il suo telefono e fa partire una chiamata per poi mettere in vivavoce. Passa qualche secondo ed una voce risponde al telefono.

???: Pronto!

La Hart Princess si volta di scatto verso il telefono strabuzzando gli occhi.

???: Pronto?!

The Tiger posa il suo spaventato sguardo su una ammiccante Rachel.

???: Ma chi cazzo sei?! Non mi fare incazzare!

La campionessa FWP mormora qualcosa a bassa voce...

Samantha: Sasha...

Miss Fortuna interrompe la chiamata per poi mettersi il telefono nella borsetta ed iniziare a guardare verso un punto indefinito mentre Samantha abbassa la testa. Passa qualche istante e la campionessa FWP mormora qualcosa.

Samantha: Come desideri...

Rachel: Non avevo dubbi. Ci vediamo a New York per Breaking Point: A Quarter To Revolution e Glorious Revolution. Ciao Samy.

La Charwoman della FWP si alza e si allontana mentre Samantha si porta le mani alla bocca ed alcune lacrime calano sul suo volto mentre fissa il vuoto...



[To Be Continued...]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 04/11/2015, 17:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/09/2011, 13:22
Messaggi: 7416
Immagine

Una nuova minaccia?


Ci troviamo in una non precisata città statunitense. Una donna scende qualche scalino uscendo da un negozio di scarpe, sorridente, nella sua mano sinistra una borsina. Il sorriso sparisce non appena alza lo sguardo…

Immagine

Donna: Ma è ancora lì…

La donna scende anche l’ultimo scalino e giunge sul marciapiede. Lei nota un gruppetto di tre persone spettegolare mentre fissano qualcosa davanti a loro: quel qualcosa non è altri che Ultraman!

Immagine

Ultraman sta in piedi in mezzo al marciapiede, occhi aperti, immobile, non sembra nemmeno che respiri. La donna si avvicina al gruppetto per origliare i loro discorsi.

Donna 2: Ma voi sapete chi è?

Uomo 1: Ma più che altro, perché se ne sta lì immobile a fissare il nulla?

Uomo 2: Mio cugggino dice che si chiama Ryback. E se l’ha detto lui…

La donna si intromette nella discussione posizionandosi tra loro e Ultraman.

Donna 1: Scusate se v’interrompo. Io provo andare a parlargli, se almeno sappiamo cos’ha fatto possiamo aiutarlo...

La donna si gira in direzione del salvatore della natura e s’incammina verso di lui. Nel frattempo il gruppetto torna a sparlare.

Uomo 1: Ma chi era quella?

Donna 2: Ma le hai visto l’abito?! Nemmeno una squillo di lusso si metterebbe una cosa del genere.

La donna intanto ha raggiunto Ultraman, gli da’ una pacca leggera sulla spalla.

Donna 1: Mi… mi scusi…

Ultraman spalanca gli occhi, che erano già aperti, e si volta con sguardo infernale verso la donna, lei si fa piccola.

Ultraman: DONNA! COME HAI OSATO A RISVEGLIARE ULTRAMAN DAL SUO ULTRA-SONNO ULTRA-RIGENERANTE?! ULTRAMAN DI SOLITO NON UTILIZZA QUESTO TIPO DI LINGUAGGIO MA DEVO PROPRIO DIRTELO, SEI PROPRIO UNA PERSONA SGARBATA!

Donna 1: Ma-Ma non pensavo stessi dormendo…

Ultraman: COME NO?! ERA EVIDENTE! DOVREI PROPRIO FARTI UN’ULTRA-RAMANZINA!

La donna è quasi in lacrime.

Donna 1: Mi… Non… Ti prego…

Ultraman si rigira di colpo fregandosene delle parole della donna. Scuote la testa.

Ultraman: C’E’ UN LUOGO E UN MOMENTO PER OGNI COSA! MA NON ORA! NO, ORA NON E’ IL MOMENTO DI FARTI UN’ULTRA-RAMANZINA! ORA E’ IL MOMENTO DI SALVARE LA TERRA!

La donna si asciuga le lacrime, guarda il difensore della natura stupita.

Donna 1: P-Perché? Cos’ha fatto la Terra?!

Ultraman si rigira, ora con sguardo autoritario.

Ultraman: TU SEI UNA NORMALE UMANA, SGARBATA TRA L’ALTRO, E’ OVVIO CHE NON L’HAI POTUTO CAPTARE! NON HAI LE ULTRA-ANTENNE DI ULTRAMAN!

Ultraman si indica orgoglioso qualcosa sulla testa, ma non c’è niente sopra alla sua pelata… La donna lo fissa con occhi straniti e bocca semi-aperta, poi si volta verso il gruppetto di tre persone che è... sparito.

Ultraman: IN DATA STELLARE 23 OTTOBRE 2015 UN ESSERE NON MEGLIO IDENTIFICATO HA FATTO LA SUA COMPARSA NEL NOSTRO PIANETA! IL FATTO SCONCERTANTE E’ CHE NON E’ UN TERRESTRE! LUI POTREBBE ESSERE SEMPLICEMENTE VENUTO IN PACE, MA I MIEI ULTRA-SENSI MI DICONO CHE INVECE LA TERRA E’ IN ULTRA-PERICOLO! E I MIEI ULTRA-SENSI NON SBAGLIANO MAI! E’ PER QUESTO MOTIVO CHE ULTRAMAN HA DECISO DI ABBANDONARE MOMENTANEAMENTE I PANNI DELL’ULTRA-DIFENSORE DELLA NATURA ED ACCETTARE INVECE QUELLI DI ULTRA-DIFENSORE DELLA TERRA PER DIFENDERE IL NOSTRO ADORATO PIANETA DA QUESTA INCOMBENTE ULTRA-MINACCIA!

La donna fa qualche passo indietro, provando a svignarsela. Ultraman, al contrario, fa qualche passo avanti, standole sempre piuttosto attaccato perché lui non ha affatto terminato il suo discorso...

Ultraman: ULTRAMAN SA CHE POTREBBE MORIRE IN QUESTA ULTRA-MISSIONE, MA QUESTO NON INTERESSA AD ULTRAMAN PERCHE’ ULTRAMAN SI STA BATTENDO PER UN NOBILE SCOPO! PER LE QUERCE! GLI SCOIATTOLI! GLI ABETI! I MAIALI! GLI ACERI! I CANI! LE BETULLE! GLI IPPOPOTAMI! LE ROSE ROSSE! I FIUMI! LE ROSE VERDI!

…Nel frattempo una notevole folla si è radunata, ovviamente a debita distanza, attorno ad Ultraman, in mezzo a loro perfino due poliziotti che tengono la mano sul calcio della pistola, infilata nella loro fodera, in caso la situazione degenerasse. Ma Ultraman non sembra essersene nemmeno accorto del grosso numero di persone che lo stanno fissando, il suo sproloquio sembra lungi dall’essere finito…

Ultraman: I MONTI! LE CIMICI! LE ROSE BOURDEAUX! LE PAPERE! LE ROSE LILLA! I LEOPARDI! I SERPENTI! I RAGNI! I RUSCELLI! LE ROSE BLU CHIARO! AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!!!!!

La donna cade all’indietro con il sedere per terra, la sua bocca trema come se avesse un tic nervoso. I poliziotti estraggono le loro pistole, pronti a sparare nel caso fosse necessario. Ultraman dopo questo ruggito inizia ad annusare intorno… annuisce.

Ultraman: SIIIII!!! E’ PROPRIO LUIIIII!!! QUEL SIGNORE E’ PROPRIO UN NOCIAIO!!!!!

Ultraman si volta di colpo a destra, così come fa la maggior parte delle persone, il loro sguardo è rivolto verso una bancarella sul bordo della strada a una decina di metri di distanza, nell’insegna c’è scritto in caratteri cubitali “SI VENDONO NOCI!”.

Immagine

Ultraman s’incammina verso la bancarella battendo i piedi ed agitando le braccia euforico. Una volta trovatosi di fronte al venditore, gli lancia un’occhiata veloce e poi si butta subito a trangugiare noci senza nemmeno sgusciarle. Il nociaio rimane interdetto per qualche secondo non credendo ai propri occhi, ma poi esce di corsa dal suo chioschetto ponendosi a pochi centimetri dal “difensore della Terra”.

Nociaio: HEY! Non pensare che puoi finirmi tutte le noci senza pagare, mi hai capito?!

Ultraman rialza lentamente la testa dal cesto di noci, con alcune di esse ancora in bocca, lui la spalanca facendo in modo che cadano una dopo l’altra. Il pachiderma abbassa il capo con sguardo affranto in segno di scusa… ma nemmeno un secondo dopo lo rialza tornando a sbraitare.

Ultraman: NOCIAIO, LEI NON SA COSA STA FACENDO! LE NOCI SONO UNO DEGLI INGREDIENTI BASE DELLA MIA ULTRA-DIETA COME DIFENSORE DELLA TERRA! SE NON SONO ALL’ULTRA-PIENO DELLE MIE FORZE POTREI FALLIRE LA MIA MISSIONE! E LA TERRA POTREBBE ESSERE DISTRUTTA! E CON ESSA ANCHE I LOMBRICHI! LE ALCI! I…

Nociaio: Ma di cosa cavolo stai parlando?!

Ultraman: NOCIAIO, MI DUOLE DIRLE CHE LEI E’ PIUTTOSTO SGARBATO! NON E’ BUONA EDUCAZIONE INTERROMPERE I DISCORSI DELLE PERSONE! NONOSTANTE CIO’, LEI MERITA LO STESSO UNA ULTRA-SPIEGAZIONE!

Ultraman si schiarisce la voce, pronto a dar fiato ad ancor più rumorose spiegazioni.

Ultraman: IN DATA STELLARE 23 OTTOBRE 2015 UN ESSERE NON MEGLIO IDENTIFICATO HA FATTO LA SUA COMPARSA NEL NOSTRO PIANETA! IL FATTO SCONCERTANTE E’ CHE NON E’ UN TERRESTRE! LUI POTREBBE ESSERE…

Nociaio: Tu sei matto! Matto ti dico io!

Ultraman: NOCIAIO, IL MIO NOME NON E’ “MATTO”, IL MIO NOME E’ ULTRAMAN! E A QUANTO PARE LEI E’ UNA PERSONA ULTRA-TESTARDA SE MI HA INTERROTTO UN’ALTRA VOLTA! PERO’ ULTRAMAN E’ UN ESSERE ULTRA-PACIFICO CHE NON RISPONDE ALLE PROVOCAZIONI, E QUINDI NON LA PUNIRO’, BUON NOCIAIO! TUTTAVIA ULTRAMAN HA ULTRA-BISOGNO DI ENERGIE E PERTANTO ULTRAMAN E’ COSTRETTO A SFODERARE LA SUA MOSSA SEGRETA PER OTTENERE QUELLO CHE ULTRA-VUOLE!

Immagine

Ultraman: (a denti stretti) L’ULTRA-SORRISO DI ULTRAMAN!!!

Il nociaio alza il sopracciglio destro e lo squadra con sguardo incredulo.

Nociaio: Ma-Ma fai sul serio?!

Ultraman: (a denti stretti) LA ULTRA-MAMMA DI ULTRAMAN DICE CHE ULTRAMAN PUO’ AVERE DI TUTTO CON UN ULTRA-SORRISO!

Il nociaio è senza parole, si stampa la mano in faccia facendola poi strisciare giù lungo di essa. Lui prende un respiro, poi prova a mettere insieme le parole per fare una frase…

Nociaio: No, seriamente, fai sul serio?

Ultraman: (a denti stretti) LA ULTRA-MAMMA DI ULTRAMAN DICE CHE ULTRAMAN E’ BELLISSIMO QUANDO FA IL SUO ULTRA-SORRISO!

Il nociaio si mette una mano in testa, la scuote.

Nociaio: Smettila e allontanati dalla mia bancarella!

Immagine

Nociaio: Mi hai sentito?! Vattene!

Immagine

Nociaio: Guarda che mi sto innervosendo!

Immagine

Nociaio: Bene! Vado a prendere la scopa! Ma guarda un po' cosa mi tocca fare con...

Immagine

Il nociaio, borbottando, rientra nella sua bancarella mentre un irremovibile Ultraman mantiene la sua posizione e, soprattutto, il suo "ultra-sorriso". Perché lui è l’eroe che meritiamo, ma non quello di cui abbiamo bisogno ora…


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 05/11/2015, 0:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


Le telecamere ci portano nel loft di Leon Black, che a quanto pare in questo momento è vuoto. Il silenzio regna sovrano, mentre tutto è immobile. Finalmente si sentono le chiavi girare nella toppa della porta blindata, che si spalanca, rivelando Lucy Fisher, in jeans e girocollo marrone.

Immagine


La ragazza richiude la porta dietro di se, sorridendo distrattamente, mentre regge un pacco di piccole dimensioni. Lucy lo appoggia sul mobile d'ingresso e si dirige verso lo sgabuzzino, togliendosi le scarpe ed infilandosi un paio di ciabatte pelose rosa. Lentamente poi si dirige in cucina, aprendo il frigo e prendendo una bottiglia di succo di frutta. Svogliatamente la ragazza prende un bicchiere da un cassetto, per poi versarsi la bevanda e rimettere via la bottiglia. La rossa si dirige verso il divano, togliendosi le ciabatte appena prima del tappeto, e sedendosi appoggiando i piedi sul tavolino. Lucy beve un sorso del succo, poi prende il telecomando e accende la televisione, estraendo anche il telefono dalla tasca dei pantaloni. In quel momento la porta si apre di nuovo, lasciando entrare Leon Black.

Immagine


Il gigante, in giacca marrone su camicia bianca e jeans sorride a Lucy, mentre parla al telefono.

LB: Certo che sono disponibile ad una intervista, signor Smith. Quando vuole lei. Certo. Allora ci vediamo alle sette? Ottimo.

Il gigante riattacca.

LB: Scusami, John Smith del Wrestling Hart Observatory.

LF: Chi?

LB: Esatto.

Black ridacchia, poi osserva il pacco sul mobile e lo prende in mano.

LB: Cos'è?

LF: Me lo ha spedito la mia inquilina da Seattle. Dice che lo ha trovato in soffitta.

LB: E sai cos'è?

LF: Sì.

LB: Qualcosa di privato?

LF: No. Aprilo.

LB: Cos'è?

LF: Aprilo.

Leon sorride pacificamente e inizia a scartare il pacco, finché non ne escono tre custodie per DVD nere. Per qualche secondo il wrestler le osserva, poi le apre, mostrando tre DVD vergini su cui qualcuno ha scritto in pennarello dei numeri.

LF: Prendi l'uno.

Il gigante apre la seconda custodia, in cui c'è il numero uno.

LB: Questo?

Lucy annuisce, indicando il lettore DVD. Black si avvicina al divano, togliendosi le scarpe, poi prepara il DVD e si siede vicino a Lucy, che sorride di nuovo.

LB: Non è che poi mi mette in imbarazzo, vero?

LF: Magari un pochino.

Nel frattempo, il video sta partendo.

DVD ha scritto:
Le immagini iniziano piuttosto tremanti, mentre qualcuno porta la telecamera a mano, riprendendo quello che sembra essere un vecchio teatro. Le uniche luci accese sono quelle sul palco, mentre tutta la piccola platea è al buio. Dopo qualche passo chi sta tenendo la telecamera la appoggia su una poltroncina, riprendendosi. Lucy Fisher sorride a favore di telecamera, indossando un paio di jeans e una maglietta a maniche lunghe.

LF: Ciao, io sono Lucy Fisher e non so perché mi sto riprendendo. Però ne sentivo il bisogno, quindi eccomi qua. Il mio nuovo datore di lavoro, Leonard Black mi ha dato questo indirizzo, e io mi sono presentata. E cosa trovo? Un teatro in disuso. In piena New York! È fantastico. E spaventoso, per qualche motivo. Comunque non ho la minima idea di cosa io debba fare qua. Forse essere stuprata, ma almeno c'è una telecamera a riprendere l'aggressore, no?

Lucy esce dalla inquadratura e si sposta verso destra, dove sta il palco.

LF: Fantastico. Come farà ad averlo?

LB: Signorina Fisher, se voglio qualcosa, di solito, la prendo.

Una mano gigantesca compare nella inquadratura, appoggiandosi allo schienale della poltroncina e facendo brillare l'anello all'anulare.

LF: Non sapevo fosse qui, signor Black.

LB: Non si preoccupi. Non ha detto nulla di sconveniente. E comunque non sono una persona che si offende facilmente. E non stupro nemmeno nessuno.

LF: Mi spiace che lo abbia sentito.

LB: Si rilassi. Si sta anche giustamente chiedendo perché l'abbia fatta venire qui.

LF: In effetti sì.

LB: Semplice. Lezioni di recitazione.

Cala il silenzio per qualche istante.

LF: Davvero?

LB: Lo sa che quando mi fa delle domande idiote mi innervosisco, vero?

LF: Aspetti che spengo la telecamera, allora.

LB: Ha una telecamera? Ottimo. Potrebbe servirci. Dov'è?

LF: Lì.

Il gigante afferra la telecamera e la trasporta fino al palco, salendoci con un balzo.

LB: Venga su, signorina.

Black sistema la telecamera in un angolo, in modo che riprenda tutto il palco. Lucy ricompare nell'immagine.

LB: Benissimo. Signorina Fisher.

LF: Ti prego. Chiamami Lucy. Mi mette ansia sentirmi chiamare signorina Fisher.

Black rimane qualche secondo in silenzio, poi sospira.

LB: Va bene, Lucy. Vediamo un po'. Convincimi di essere innamorata di me.

LF: Cosa?

LB: Giuro, non me lo merito.

Black si tocca la fronte.

LB: Fingi di essere innamorata di me, recita.

LF: Ma non lo sono.

Leon si tocca la fronte, sospirando lentamente ed abbassando lo sguardo.

LB: È proprio questo il problema. Non lo hai ancora capito?

Lucy osserva il gigante, a cui hanno iniziato a tremare leggermente le mani.

LB: La prima volta che ti ho visto, è stato un attimo, ma ho capito che eri perfetta. Il modo in cui ti muovi, come sorridi. Non c'è nessun'altra al mondo che lo fa come te. Perché credi che mi sia preso tutta questa briga? Il teatro, il colloquio? Solo per fare colpo. Lo so, è bambinesco, ma non ho potuto farne a meno. Io sono innamorato di te. È difficile da credere?

Lucy rimane in silenzio per qualche istante.

LF: No.

LB: Perché sono bravo a recitare. Dai, impegnati.

La rossa guarda storto Black, che ridacchia.

LB: Sono serio. Voglio che tu sia capace di convincere chiunque che sei un uomo di quarantacinque anni pelato con problemi alla prostata. Fino ad ora hai imparato a combattere, io ti insegnerò a mentire. Partiamo dalle basi. Arrossisci.

Lucy arrossisce improvvisamente.

LF: Ma non so farlo.

LB: Mi hai quasi convinto. Impegnamoci.

Black si scrocchia il collo.

LB: Sii arrabbiata.


LF: Poi ci sono tre ore di tu che mi chiedi di fingere di essere qualcosa.

LB: Non sei mai stata capace di fingerti innamorata.

LF: Non ti rispondo nemmeno.

Lucy manda avanti veloce il video.

DVD ha scritto:

Le immagini riprendono ancora il palco, ma questa volta Lucy è in maglione e pantaloni di tessuto, mentre Black è in felpa e jeans.

LF: Lezione numero trentadue. Iniziamo?

Black annuisce.

LB: Bene, fino ad ora hai imparato a fingere stati d'animo, stati fisici e queste cose, ma ora inizia la parte complicata.

LF: Più di questa?

LB: Se fosse stato solo per quello che abbiamo fatto fino ad ora ti avrei mandato a fare lezioni di recitazione da un attore. D'ora in poi ti renderemo il personaggio che devi interpretare.

LF: Sembra divertente.

LB: D'ora in poi sarai Liu Chan, dovevi essere Abby, ma credo che ti possa aiutare avere un nome simile al tuo, la sorellastra di BlackBlood. Sei un aborto, ovviamente, e quindi mia sorella da parte di padre. Siamo affezionati, ma sai che se dovessi distruggerti per recuperare qualcosa, lo farei senza problema. Eppure non hai paura. Ti fidi di me e del fatto che tutto quello che faccio è per il meglio. Mi chiami fratellone e io ti chiamo sorellina. Siamo, in una maniera abbastanza distorta, una famiglia.

LF: Non sembra troppo difficile, fratellone.

LB: Molto bene, sorellina, ma devi ragionare da immortale. Per fare un esempio, un essere umano non cammina sui bordi di un dirupo. Un essere immortale perché dovrebbe avere problemi a farlo? Devi iniziare a fare il contrario di quello che ti dice il cervello.

LF: Mi stai dicendo di mettermi in pericolo?

LB: Ti sto dicendo che per te il pericolo non esiste. Per te il mondo è un gioco. Non esiste nessuno che possa preoccuparti sul serio. Hai un fratello che è la creatura più forte nell'universo e sei immortale. Qual è il problema?

LF: Posso provarci, fratellone.

LB: Questa cosa del fratellone ti ha preso troppo.

LF: È che mi viene naturale.

LB: Fattelo passare.

Black esce improvvisamente dalla inquadratura, mentre Lucy lo osserva, per poi avvicinarsi alla telecamera e spegnerla.


LF: Te l'ho mai detto che sei insopportabile?

LB: Spesso... Sorellina.

LF: Mai smettila... Fratellone.

I due scoppiano a ridere, quando il telefono di Black inizia a vibrare. Il gigante risponde, ridacchiando ancora.

LB: Pronto?

???: ...

LB: Salve Andrew.

AP: ...

LB: No. No.

AP: ...

LB: Mandamelo via messaggio.

AP: ...

LB: Ok, grazie, ciao.

Black riattacca e guarda il telefono, in silenzio. Dopo qualche secondo arriva un messaggio.

SMS ha scritto:



Il gigante si alza improvvisamente, trattenendo un ringhio. Lucy lo osserva, mentre con una mano stritola il telecomando.

LB: Se mi cerchi sono in palestra. Buonanotte.

Il gigante si infila le scarpe di corsa, prende le chiavi e corre fuori di casa. Lucy, immobile, guarda il telecomando e scoppia a piangere.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 05/11/2015, 17:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Immagine

Samy May Cry

Spoiler:
DISCLAIMER!

I fatti raccontati in questo promo sono intesi per essere fruiti solo dai lettori e non dai wrestler o dal pubblico in storyline. Pertanto ciò che accadrà in questo promo non potrà essere citato nelle storyline poiché nessuno sa che questi fatti sono avvenuti eccetto i protagonisti degli stessi.


Ci troviamo in un bar piuttosto familiare di Orlando, Florida.

Immagine


Qui troviamo Samantha Hart seduta al bancone con la testa tra le mani, i capelli scompigliati e diversi bicchieri vuoti davanti a se.

Immagine


La ragazza ha lo sguardo perso nel vuoto ed ora si scola un altro, ennesimo bicchiere di vodka per poi estrarre il suo smHartphone.

Immagine


La Hart Princess inizia a scorrere delle foto sul telefono che ci appaiono poco nitide, l'unica cosa che si può riconoscere è la forma di una ragazza bionda.

Samantha: Sasha... nessuno ti farà del male... E' una promessa!

???: Stai molto bene in questa foto.

La ragazza sobbalza e nasconde immediatamente il telefono mentre nota un uomo che si è seduto affianco a lei e che ora la guarda con un lieve sorriso.

Immagine


Samantha: Porca troia, sei un guardone!

???: Sono seduto affianco a te e non era mia intenzione sbirciare il tuo telefono, anche se non so cosa ci sia di strano a vedere una foto della persona che ho di fianco.

Samantha: Non sono io nella foto.

???: Ah no? Allora sarò io che sto perdendo colpi. Eh eh eh, sai giovane alla mia età la vista non è impeccabile come un tempo.

Samantha: Ma a quanto pare la voglia di parlare non diminuisce con l'età...

???: Sei scontrosa Samantha...

Samantha: Come fai a sapere il mio nome?!

L'uomo alza un sopracciglio.

???: TWC, TWNA, FWP, SportsCenter, Samy TV ti dicono niente?

Samantha: Ah già... Sei un fan quindi? Senti, questa sera non ho voglia di firmare autografi, fare foto e cazzate varie, voglio restare sola.

???: Un tempo non eri così.

The Tiger lancia un'occhiataccia verso l'uomo.

Samantha: Senti vecchio! Non dirmi come ero, come sono o cazzate varie! Io sono quello che sono e tutto ciò non ti riguarda!

???: Che non sono fatti miei questo è vero, ma che tu che sei quello che sei... mah, parole molto opinabili.

Samantha: Senti, nella mia borsetta ho una...

???: ... Revolver Smith & Wesson con il caricatore da sei colpi pieno, e se non me ne vado me lo scaricherai addosso. Ho afferrato.

L'uomo si alza mentre Samantha lo osserva interdetta.

???: Se vuoi un consiglio Samantha, non fidarti di lui, ha un segreto, inoltre sarà il prossimo a trattarti proprio come hanno fatto gli uomini a cui dai la caccia. Eh eh eh, quel tizio è particolare, è immune alle stregonerie dei nostri tempi, davvero notevole.

Samantha: Ma tu chi cazzo sei?!

???: Chiamami Il Vecchio.

Detto ciò l'uomo si mette un cappello e si allontana per poi voltarsi nuovamente verso Samantha.

Il Vecchio: La vera Samantha è quella che riesce ancora a provare vero amore. Sasha può confermarlo.

L'uomo mostra un altro lieve e breve sorriso a Samantha per poi uscire dal bar lasciando la ragazza totalmente interdetta e turbata da questo incontro.

Samantha: Barista... Lascia la bottiglia.

Il barista, un po' titubante, annuisce e lascia una bottiglia di vodka liscia davanti a Samantha che se ne versa un bicchiere e continua a bere mentre fissa il vuoto con sguardo perso.



[To Be Continued...]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 07/11/2015, 9:11 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine


Immagine

Le immagini ci conducono all'interno del 1stBank Center di Denver, dove si è appena concluso l'ultimo episodio di Friday Night Indoor War, e dove troviamo Daniel Carson, il giovane intervistatore della TWC, armato di microfono.

DC: Signore e signori, quello che si è appena concluso è stato uno dei più spettacolari e travolgenti episodi di Friday Night Indoor War: Leon Black ha difeso con successo il suo TWC World Heavyweight Championship dall'assalto di un agguerrito Vincent Cross, Big Black Boom, con l'inganno, ha mantenuto il TWC 15 Title nel main event della serata, un Fifteen minutes iron man match contro Nick Carroll; inoltre, dopo un combattutissimo match Lance Murdock ha avuto la meglio su Jack Keenan, prendendosi una rivincita dopo la sconfitta subita due mesi fa e confermandosi primo sfidante al main event di "The End Is Near", un match valido per il TWC World Heavyweight Championship, che vedrà il campione del mondo difendere il suo titolo dall'assalto non di uno, non di due, ma di ben tre avversari: Kevin Manson, Michael Edwards e, appunto, Lance Murdock! Che notte, una notte in cui non è mancato nulla, nemmeno una controversia che sta facendo parecchio discutere: infatti, il match di coppia fra il team composto da Morgan e Fred, e quello di The Gaty e Miller, i cui vincitori avrebbero affrontato i campioni di coppia del mondo a "The End Is Near", è terminato in un no contest a causa dell'interferenza di Sigfried e Schmidt, che hanno fatto letteralmente piazza pulita sul ring...e a tal proposito, ho il piacere di avere come mio ospite nient'altro che il general manager di Friday Night Indoor War, il leggendario Virgil Brown Jr.!

Immagine

Ed ecco che alle spalle di Daniel Carson compare Virgil Brown, un Brown visibilmente stanco.

DC: Signor general manager, quali saranno le conseguenze dopo l'interferenza dei campioni di coppia nel match che avrebbe dovuto decretare i loro prossimi avversari? Contro chi difenderanno le loro cinture a "The End Is Near"?

VB: Non amo cianciare, perciò sarò diretto: a "The End Is Near", Christophorus Schmidt e Sigfried Jaeger affronteranno The Gaty e Travis Miller...e Fred e Sean Morgan in un match a tre team valido per i titoli di campioni di coppia del mondo della TWC.

DC: Incredibile, che annuncio!!

Virgil solleva la mano destra, interrompendo l'intervistatore e chiedendogli immediatamente la parola.

VB: "The End Is Near" dista solamente un mese, mancano appena due episodi di Indoor War prima dell'ultimo show dell'anno, il mio primo special event, che voglia sia memorabile e che offra ai fan spettacolo e tanto bel wrestling; perciò, in queste poche settimane che ci separano dallo show, né Schmidt né Sigfried dovranno mettere le pani su nessuno dei loro quattro avversari, pena la consegna delle loro cinture al sottoscritto.

A questo punto Brown fissa con sguardo severo la telecamera.

VB: Non permetterò a nessuno, NESSUNO, di rovinare il match per i titoli di coppia, okay?!

Detto ciò, Virgil Brown Jr. si congeda, lasciando solo Daniel Carson.

DC: Signore e signori, che annuncio ha appena fatto il nostro general manager!! A "The End Is Near" Christophorus Schmidt e Sigfried Jaeger affronteranno il team formato da Sean Morgan e Fred, e il duo composto da The Gaty e Travis Miller in un Triple threat tag team match for the TWC World Tag Team Championship! Che notte che sarà quella del 18 dicembre, prima, però, ci rivedremo fra due settimane, per un nuovo elettrizzante appuntamento con lo Show Fenomeno del pro wrestling, Friday Night Indoor War!! A presto, buona notte da Daniel Carson!

Termina qui il collegamento.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 07/11/2015, 14:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/09/2011, 13:22
Messaggi: 7416
TWC App Exclusive!

Ci troviamo nel backstage, Indoor War è ancora in corso di svolgimento, si sentono infatti i rumori di corpi che si schiantano contro il ring. Con noi c’è l’intervistatrice della TWC, una sorridente Ally Sullivan, nella zona interviste.

Immagine

Lei volta la testa a destra un secondo, fa un sussulto.

AS: Oh, Joel! Joel, ti prego, puoi concedere un’intervista?

Immagine

Joel compare nell’inquadratura, ancora in tenuta da wrestler e ancora piuttosto confuso da quello che è successo non troppi istanti prima sul ring contro Luke Stones. Il misterioso lottatore si posizione vicino all’intervistatrice, in mezzo alla zona interviste, non troppo convinto comunque.

AS: Grazie Joel per esserti fermato. Ci sono infatti un sacco di cose che mi piacerebbe chiederti riguardo alle ultime due settimane, ma prima di tutto il tuo match. E’ stato il tuo primo incontro qui in TWC e devo ammettere che hai sorpreso me e non solo con la tua strabiliante prestazione là fuori. Ma poi… Ti volevo chiedere Joel, come mai non hai lasciato la presa una volta che l’incontro è terminato?

La ragazza avvicina il microfono a Joel in attesa di una risposta. Lui si passa la mano davanti alla faccia sospirando, si mette le mani alla vita ed abbassa la testa.

JC: Ehm… Io… Ehm... Mi sono sbagliato…

AS: Ti-Ti sei sbagliato? In che senso Joel?

JC: Nel senso che… pensavo – ero… ero abituato a lottare in un’altra maniera. A fare del male all’avversario fino a che non si sarebbe più mosso… Mi… Mi sono sbagliato in questo senso. L’ho capito solo adesso. E voglio chiedere perdono per le mie azioni. Perdono soprattutto a Luke Stones. Non sono arrivato alle vertebre, dovrebbe recuperare dopo due/tre settimane di riposo… penso.

AS: Anche noi come Joel auguriamo una buona guarigione per Luke sperando che non sia nulla di --

???: Oh, eccolo là!!!

La telecamera si sposta velocemente a sinistra dove si vede arrivare pestando i piedi Alan Taylor, il direttore dei rapporti con i talenti.

Immagine

Alan si avvicina verso Joel e gli tira uno schiaffone in pieno volto! Ally rilascia un urletto sorpreso, il wrestler invece subisce senza dire niente, il suo capo e i suoi occhi puntano verso il basso.

AT: Cosa cazzo pensavi di fare là fuori, eh?! (spintona Joel) Ucciderlo?! Ucciderlo come hai già ucciso altre sette persone?! (lo spintona di nuovo) Sei un pazzo se pensi che ti --

Joel si gira di scatto, lo afferra per il colletto, e lo solleva con una facilità incredibile! Joel è diventato livido in volto.

JC: Io! Non sono! Pazzo!

Alan prova a liberarsi colpendolo le mani e le braccia con degli schiaffi e agitando le gambe, tutto ciò non sortisce alcun effetto.

AT: Non era-Non era quello che intendevo!

AS: Joel, ti prego, lascialo!

AT: Non sei pazzo, okay?! Non sei pazzo!

Joel lo lascia andare, Taylor sbatte con il culo per terra. Il dirigente striscia indietro con i piedi, si rialza e si toglie la polvere dall’abito. Alan lancia un’occhiataccia a Joel scuotendo la testa.

AT: Cristo, ma cosa cazzo pensavi di fare?! E ovviamente non pensare di avere il posto qui in TWC, eh. Non solo fai quasi fuori un nostro talento, ma metti anche le mani addosso a un dirigente… Non so se da dove vieni te questo è il modo con cui vi fate notare, ma qui decisamente non lo è. Quindi non pensare a seconde chance o quant’altro, perché --

???: Aspetta un secondo Alan…

Alan gira il capo a sinistra, notando che da dietro Joel e Ally fa la sua comparsa Virgil Brown Jr., il GM di Indoor War!

Immagine

VB: Sono in questo business sin da quando tu stavi ancora ciucciando il latte da tua madre e posso dire senza ombra di dubbio che questo ragazzo è uno dei pochissimi su cui abbia messo gli occhi ad avere realmente l’It Factor… Voglio dargli una seconda chance.

Joel fissa sorpreso il GM. Taylor si aggiusta gli occhiali guardando storto Brown.

AT: Stai… Stai dicendo sul serio? Ti si è fumato il cervello anche a te?

VB: Affatto, ma probabilmente a te si è annebbiata la vista, io cambierei marca di occhiali... Certo, il ragazzo qui ha bisogno di una lezione su come stare al mondo, per quello avrei già trovato chi di dovere, ma per il resto lui è un talento naturale, e sono sicuro che ci toglierà diverse soddisfazioni se gli dessimo un po’ di fiducia…

Virgil si volta un secondo verso Joel, poi torna a fissare Alan che invece lo osserva contrariato, a bocca mezza aperta.

AT: Sai che non otterrai mai il consenso della Board Of Directors, vero?

VB: Non ti preoccupare per questo.

Alan abbassa e scuote la testa, poi ripone il suo sguardo sul GM.

AT: Si, ti sei decisamente fumato il cervello… Comunque… nel caso tu riesca a convincere la Board Of Directors, cosa che trovo alquanto improbabile, ho già pronto per il tuo protetto un --

VB: Non è un mio protetto.

AT: Ad ogni modo, ho già pronto per lui un match tra due settimane: un Tower Match!

VB: Se si comporterà come ha fatto oggi non penso avrà alcun problema.

AT: Okay allora, sappi però che questa volta è il tuo occhio a non averci visto giusto. Arrivederci Virgil.

Alan si volta verso Joel, lo guarda di traverso, poi si allontana proprio come è arrivato. Clementine gira la testa verso il GM.

JC: Grazie.

Virgil fa un cenno di assenso con il capo.

VB: Ora però non deludermi… e, che sia chiaro sin da subito, per me sei un po’ strano.

Un accenno di sorriso compare sul volto di Joel.

???: LO SAPEVO! LO SAPEVO! LO SAPEVO!

Joel, Ally, e Virgil si voltano contemporaneamente alle loro spalle dove trovano Ultraman con gli occhi spalancati che ormai gli escono fuori dalle orbite e… indossa un costume di Bane?!

Immagine

Ultraman: LO SAPEVO! LO SAPEVO! LO SAPEVO! LO SAPEVO!

Joel, Ally, e Virgil si scambiano degli sguardi perplessi. Virgil è il primo ad andarsene, Ally lo segue, Joel indugia un attimo in più continuando a fissare mezzo confuso Ultraman, che continua a urlare a squarciagola, prima di incamminarsi in un’altra direzione anche lui. Il possente Ultraman invece rimane fermo sul posto, continuando a gridare mentre alza il braccio destro e quello sinistro ad intermittenza.

Ultraman: ONE MORE CHANCE! ONE MORE CHANCE! ONE MORE CHANCE!

Ma perchè il costume di Bane?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 07/11/2015, 22:13 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2011, 16:13
Messaggi: 10358
Località: Swagger miglior Wrestler di sempre, e non serve vederli tutti.
Spoiler:
Immagine

Immagine

??? ha scritto:
"Black nel frattempo si è seduto e ride, gli occhi sbarrati completamente privi di espressione."

"Hai una scelta da fare, Kevin."

"Leon continua a ridere, calcio di Cross che spedisce di nuovo supino Black. Il campione però continua a ridere e inizia a rialzarsi."

"Puoi non avere paura di me, e considerarmi il rammollito idolo delle folle di cui mi parlavi tempo fa."

"Il campione ride di fronte a Cross, che prende la rincorsa e lo colpisce con un Big Boot, che ributta in ginocchio il gigante. Black continua a ridere, mentre viene tempestato di colpi dal suo avversario."

"Oppure puoi avere paura di me, e ritenermi un mostro senza cuore, pronto ad eliminare ogni problema."

"Black copre, ridendo ancora."

"Cosa credi che io possa fare? Dove credi sia il mio limite? Cosa pensi io voglia davvero?"

"Vittoria di un Leon Black insolito, che si rialza, ridendo ancora."

"IO POTREI LASCIARE UNA TRACCIA COSÌ GRANDE NELLA STORIA UMANA CHE LE MIE STATUE SAREBBERO LE ULTIME OPERE UMANE A CROLLARE QUANDO NON CI SARÀ PIÙ NESSUN UOMO A CURARLE. POTREI LASCIARE UNA TRACCIA COSÌ GRANDE DA FARE IN MODO CHE L'ULTIMO UOMO FACCIA DA SCUDO CON IL SUO CORPO AI MIEI LIBRI, QUANDO GLI ALIENI VERRANNO A STERMINARCI."

Io.

Ahahahahahahahahahahah...

Non ho.

Ahahahahahahahahahahahah...

Paur -

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!


Immagine


Kevin Manson si alza di scatto, con gli occhi sbarrati. La poca luce proveniente dalla finestra gli illumina solamente il busto. The Animal si guarda intorno nervosamente, dopodichè il suo sguardo si posa sulle proprie mani. Tremano.

KM: I-io... Ho.... Paura...

Il Painmaker fa per coprirsi il volto con le mani. Al primo contatto tra il capo e le mani tremanti abbassa nuovamente le braccia, stizzito. Kevin sbuffa, si alza di scatto. Esce dal cono di luce. Non vediamo più nulla se non il letto vuoto. In sottofondo, rumori di passi. Un tonfo sordo, seguito da un urlo a denti stretti. Altri passi. Vetro che va in frantumi.
Il collegamento si interrompe bruscamente.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 08/11/2015, 13:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/03/2012, 18:23
Messaggi: 8570
BETTER WRESTLER, BETTER HUMAN
Part 2: Neon Lights


Spoiler:


Immagine


Immagine


05/10/2015 17:32; Akihabara, Tokio

???: Moon-san ? Andy Moon-san ?

Un ragazzino giapponese si avvicina ad un altro ragazzo, decisamente più alto, che sta giocando con un cabinato mentre biascica distrattamente una gomma da masticare. Il giovane ha delle cuffiette auricolari. La scritta “GAME OVER” appare sullo schermo, il ragazzo più alto si toglie le cuffie e si gira verso il più piccolo.

Immagine


AS: Sì ?

Il bambino porge ad Andy una maglietta bianca e una penna, Scrull sorride e gliela firma. Il giovane wrestler si stiracchia mentre il bambino lo ringrazia con un piccolo inchino e se ne va. Andy sorride, guarda il proprio orologio da polso, poi afferra la borsa che buttata ai suoi piedi e osserva lo schermo del cabinato per qualche secondo. Il ragazzo rotea gli occhi, lascia cadere la borsa e butta un altro gettone dentro la macchina.

(Qualche minuto più tardi)

Immagine


Andy guarda fuori dal finestrino del taxi il cielo scurirsi e le luci al neon dei palazzi di Tokyo accendersi, di nuovo con le cuffie nelle orecchie. Il ragazzo apre il borsone ed estrae la sua maschera. Se la rigira un po' fra le mani, strizza gli occhi e poi la indossa. Il taxi arriva a destinazione, Andy ringrazia e paga il tassista e poi scende dalla macchina.

Immagine


Andy annuisce leggermente, si guarda intorno e poi entra dentro la Korakuen Hall. Il nativo di Savannah attraversa un paio di corridoi, incrociando un paio di altri wrestler che gli lanciano delle rapide occhiate. Entra negli spogliatoi.

(Dieci minuti dopo)

Immagine

Immagine


Andy si aggira nei pressi dell'area ring, con il ring attire coperto da una felpa che recita la scritta “AJPW”. Andy si avvicina al promoter, Toshiaki Kawada, che intanto sta discutendo con alcuni arbitri.

Immagine


AS: Salve.

TK: Oh, Moon. Ti stavo aspettando, sei in ritardo. Dov'eri finito?

Andy fa spallucce.

AS: Contrattempi.

TK: Riga più dritto, ragazzo. Non è una buona idea fare di testa propria quando sei un gaijin, per di più rookie.

Il ragazzo annuisce.

AS: Qual'è il mio match?

TK: Sei nel Main Event. Hardcore Mixed Tag Team Match contro AKIRA e Yui Nakajima.

Scrull alza un sopracciglio, incredulo.

AS: Hardcore...Mixed?

Kawada annuisce. Andy arriccia la bocca ma annuisce.

TK: Qualche problema?

AS: No, solo che non ho mai fatto coppia con una ragazza. Chi è la mia compagna?

TK: Ayumi Haibara. Dovrebbe essere al trucco.

AS: Già sentita nominare.

TK: Oh, lo credo bene! È una delle migliori lottatrici giapponesi degli ultimi tempi. Dovrebbe essere conosciuta anche dalle tue parti.

AS: Parla inglese?

TK: Per tua fortuna sì. Ah, togliti la maschera, non c'è bisogno di fare i misteriosi prima dello show.

Andy unisce pollice ed indice facendo segno di aver capito, si toglie la maschera e poi, tranquillamente, si dirige verso il backstage alla ricerca della sua compagna per la serata. Dopo aver chiesto un po' in giro dove effettivamente si trovi l'area trucco, il ragazzo finalmente la trova. Una ragazza con i capelli rossi è girata verso uno specchietto, occupata.

AS: Uhm...Ayumi Haibara-san ?

Lei si allontana dal suo specchio e si gira.

Immagine


Il trucco della ragazza fa sobbalzare per un attimo Andy, tuttavia lei sorride amichevole, il che crea un contrasto piuttosto bizzarro sul suo volto.

AH: Oh, Andy Moon-san, stavo per venire a cercarti. Piacere.

I due giovani wrestler si stringono la mano.

AS: Bel facepaint.

AH: Grazie!

AS: Chiamami con il mio vero nome, comunque. Andy Scrull.

Haibara annuisce.

AH: D'accordo. Abbiamo un match stasera.

AS: Già. Se vuoi possiamo scaldarci insieme.

Lei fa spallucce e indica il corridoio che porta al ring.

AH: D'accordo, dammi cinque minuti per finire il trucco.

Qualche minuto dopo i due sono sul ring a riscaldarsi. Ayumi osserva Andy mentre finisce una serie di capriole. Una volta finite il giovane si rialza e si volta verso di lei, che intanto sta facendo un po' di stretching.

AH: Quanti anni hai, Skull Kid?

AS: Diciannove.

Lei ride.

AH: Io ne ho ventitré.

Sbuffo da parte di Scrull che però poi sorride.

AS: Ah...te ne davo di meno.

AH: Scemo. Non provarci.

I due ridacchiano.

AS: Sai, non ho mai lottato in un Mixed Tag Team Match.

AH: Ah no? Qui sono abbastanza frequenti. Che combinano in America dalle tue parti?

AS: La categoria femminile sta emergendo solo in questo periodo... La mia federazione non ha ancora un proprio titolo, quindi le ragazze combattono per titoli di altre indie.

AH: Ah-ah.

Haibara continua a fissare Andy, come per fargli segno di andare avanti. Il ragazzo stringe le spalle.

AS: Per quanto riguarda a me, non brillo per successi. Ho fallito tante volte. Sono diventato il primo TWC 15 Champion e l'ho tenuto per circa sette minuti.

AH: Sono i wrestler a fare le cinture, non il contrario, Skull Kid.

AS: Molto profondo.

AH: Altrimenti io dovrei essere una leggenda hardcore o... qualcosa del genere.

AS: Perchè?

Ayumi sorride, scende dal ring e dal suo borsone estrae un cellulare. La ragazza naviga su internet per un po', mentre Andy la raggiunge, finchè non arriva alla propria pagina Wikipedia. La ragazza porge il cellulare al tag team partner che strabuzza gli occhi mentre legge il palmares della compagna.

Wikipedia ha scritto:
Palmares:
3 Times AJPW World Woman Champion
1 Time IGF World Woman Champion
1 Time NOAH World Woman Champion
6 Times JWP Champion
4 Times NOAH/AJPW Queen Of Hardcore
#151 in The PWI Top 500 Women of The Year 2011
#53 in The PWI Top 500 Women of The Year 2012
#32 in The PWI Top 500 Women of The Year 2013
#9 in The PWI Top 500 Women of The Year 2014


AS: Mio Dio, non pensavo di star parlando con una pluri-campionessa del mondo!

Ayumi ridacchia imbarazzata mentre ripone il cellulare e torna a fare stretching, imitata da Moon.

AS: In quanto hai vinto tutti questi titoli? Hai solo ventitré anni.

AH: Ho iniziato a vincere qualcosa nel 2012, quando ho iniziato a lottare in JWP.

AS: Ho un'amica in America che probabilmente sarebbe interessata a lottare con te, si chiama Lucy Fisher.

AH: Oh, la conosco. WFSS, giusto?

AS: Già.

AH: Ci ho lottato un paio di volte contro, è molto talentuosa, forse la migliore avversaria che io abbia mai avuto. Avrei dovuto affrontarla anche poche settimane fa ma non ho potuto per... contrattempi.

AS: Capisco.

AH: E l'Hardcore? Mai lottato con armi?

AS: Solo una volta. Vetro. Ho ancora cicatrici sulla schiena.

Haibara sorride.

AH: Ti abituerai. Dopo un po' smette di far male.

AS: Dici sul serio?

AH: ...Sì.

Immagine


05/10/2015 21:02; Korakuen Hall, Tokyo

È il momento del match. Andy si sta sciogliendo i muscoli dietro la tendina della Gorilla Position, aspettando l'attacco della sua theme. Poco più indietro, raggiunge la Gorilla anche Haibara. Nel momento stesso, Warp 1.9 inizia a risuonare, quindi Andy fa l'occhiolino ad Ayumi da sotto la maschera e va in scena.



AM: C'MOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOON!

Reazione molto positiva della folla giapponese alla prima apparizione di Andy in AJPW. Moon da il cinque a tutti i fan delle prime file, poi sale sul paletto e alza il braccio sinistro, sorridendo. La announcer, Chiemi Misawa, lo introduce:

CM: Introducing first, making his debut in All Japan Pro Wrestling, from Savannah, Georgia... MOOOOOON, ANDYYYYYYYYYY!



Ayumi Haibara entra con un kimono rosso, accolta con un boato clamoroso del pubblico.

CM: And introducing her partner, from Osaka... "NEON PRINCESS" HAIBARAAAAAAA, AYUUUUUMIIIIII!

Sullo stage Haibara allarga le braccia alzando la testa, poi cammina verso il ring dando il cinque ai fan delle prime file. Prima di entrare sul ring da sotto il ring prende dei neon! Li rotea fra le mani e poi entra sul ring ridendo, ne porge uno a Moon e poi si sfila il kimono. Successivamente arrivano anche i loro avversari, AKIRA e Yui Nakajima



Immagine Immagine


CM: And their opponents, the team of AKIRA and Nakajima, Yui!

Il duo giapponese si avvicina al ring, determinato e minaccioso. Le regole sono di un Tornado Tag, quindi l'azione è costante e tutti e quattro i wrestler sono ammessi nel ring allo stesso tempo. Il match è particolarmente duro. La prima parte è dominata dal team Moon-Haibara, con la seconda particolarmente scatenata, che scaraventa di tutto contro gli avversari. Moon pare trovarsi un po' spaesato durante i primi minuti, ma poi inizia a divertirsi e trova un certo sincronismo con la compagna. I problemi arrivano una volta che AKIRA butta Haibara contro le barricate e la travolge con una Spear.

Immagine


Moon si ritrova quindi uno contro uno e subisce per svariati minuti finchè non decide di scatenarsi. Colpisce con una furia di calci sia AKIRA che la Nakajima, per poi atterrare entrambi con una Tic Toc. Il ragazzo tira un grido liberatorio e il pubblico reagisce con un boato, poi colpisce AKIRA con la Heartbeat Overdrive.

Immagine


Moon schiena: 1...2...No, Yui Nakajima rompe lo schienamento! La ragazza afferra una sedia ed inizia a colpire ripetutamente la schiena di Andy, poi esulta non accorgendosi che alle sue spalle c'è Ayumi Haibara, che la sorprende con un Dirty Harry!

Immagine


Ayumi poi finisce l'avversaria con la Sweet Sweet Despair!

Immagine


La ragazza, zoppicante, non schiena, bensì fa segno a Moon di uscire dal ring. Il ragazzo, disorientato, annuisce ed esegue, poi la ragazza fa un cenno al pubblico e...

Immagine


Il pubblico inonda il ring di sedie! AKIRA e Yui sono letteralmente seppelliti e quando la folla ha finito di lanciare sedie, Haibara sorride e si siede sopra la pila. L'arbitro conta: 1...2...3!

CM: Ladies and gentleman, the winners of this match...Andy Moon & Ayumi Haibaraaa!

Moon, sorpreso ma esaltato, ritorna sul ring a festeggiare e da il cinque ad Haibara, poi entrambi alzano le braccia fra le grida festanti del pubblico di Tokyo. Andy poi sussurra qualcosa ad Haibara:

AS: Tutto apposto?

AH: La mia...la gamba fa male. Non è nulla comunque.

I due festeggiano per un po', poi Moon si passa un braccio di Ayumi sopra il collo e la aiuta a tornare nel backstage. Una volta dietro le tende, Ayumi si lascia andare e fa una smorfia di dolore.

AS: Le serve aiuto!

Dei medici aiutano la ragazza e la portano nell'infermeria. Un addetto si avvicina ad Andy e lo avvisa che può andare a cambiarsi. Il ragazzo annuisce, segue con lo sguardo Ayumi che viene portata via e poi si dirige verso lo spogliatoio.

(Circa un'ora dopo)

Scrull, di nuovo con le cuffiette, aspetta appoggiato a un muro davanti ad una porta, con le braccia incrociate e gli occhi chiusi. Dopo qualche secondo, dalla porta esce Ayumi Haibara, con una borsa in spalla e vestita di una felpa nera e jeans, che zoppica leggermente. La ragazza ha lo sguardo basso ma nota Andy e alza le sopracciglia.

AH: Oh... che ci fai qui?

Il giovane gaijin apre gli occhi e si toglie le cuffie.

AS: Volevo vedere come stava la tua caviglia.

Haibara stringe le spalle e alza leggermente il pantalone, facendo notare una fasciatura.

AH: Non è nulla di grave. Piuttosto, a te che ti interessa?

AS: Beh, abbiamo fatto squadra stasera, e siamo colleghi. Non basta?

La ragazza inizia a incamminarsi verso l'uscita e Andy la segue.

AH: Avresti potuto fregartene e farti gli affari tuoi, come tutti gli altri. E sei un gaijin, oltretutto.

AS: Si, avrei potuto, ma non l'ho fatto.

Il duo raggiunge l'esterno della Korakuen e Ayumi sbadiglia, poi guarda Andy di sottecchi.

AH: Tu sei un ragazzo... interessante.

Andy sorride.

AS: Menomale, non sopporterei essere noioso.

Una macchina si avvicina ai due, Ayumi la indica.

AH: Quello è il mio taxi.

AS: Oh, ok.

AH: Ci si vede in giro, Andy Scrull!

Ayumi fa l'occhiolino al ragazzo che la saluta con la mano mentre entra dentro al taxi. Una volta rimasto solo anche Andy sbadiglia, incamminandosi verso il suo hotel mentre si rimette le cuffie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 09/11/2015, 19:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/01/2011, 18:39
Messaggi: 8684
Località: Interesting
Immagine


Il collegamento si apre, mostrandoci Lucy Fisher, sdraiata sul divano del loft di Black che fa zapping.

Immagine


La ragazza indossa un lungo vestito giallo e il suo solito mezzo cuore d'argento gli pende da collo, girato al contrario a nascondere la lettera incisa. Il suo telefono, appoggiato davanti a lei, vibra per qualche secondo, ma viene ignorato. Dalla porta arriva il rumore di chiavi che girano nella toppa, poi dalla soglia compare Leon Black, che saluta Lucy con un cenno della testa.

Immagine


Il gigante, in camicia viola e gilet grigio sui jeans, si toglie le scarpe in silenzio, poi si dirige verso la cucina, prendendo lo shaker. Black recupera del ghiaccio dal freezer, del rum, del liquore al caffè e della panna, li mette nello shaker e si prepara un White Cuban. Dopo esserselo versato in un bicchiere, si dirige verso il tavolo della cucina, su cui è appoggiato il suo PC.

LF: Niente lavoro stasera. Vieni qui.

LB: Lo sai che fra due venerdì ho un match contro Thomas, vero?

LF: Lo so. Io ne ho uno dopodomani. Vieni qui ora.

Black sbuffa, alzandosi con il bicchiere in mano. Poi si sposta verso il divando, sedendosi a fianco di una Lucy che si è raddrizzata.

LF: Dobbiamo ancora finire di vedere il DVD.

LB: Perché ho l'impressione che d'ora in poi ci sarà il peggio?

La ragazza ridacchia.

LF: Perché sei intelligente.

Black beve un sorso del cocktail, alzando gli occhi al cielo.

DVD ha scritto:

Le immagini si aprono nuovamente nel teatro di Leon Black, e Lucy Fisher nella inquadratura, seduta sul limitare del palco, a capo chino. Dall'entrata compare Black, serio e in giacca e cravatta. Il wrestler si muove rapidamente verso il palco, salendo utilizzando la scaletta laterale. Lucy si alza in piedi, avvicinandosi al gigante.

LF: Scusa.

LB: Risparmiati le scuse. Lo stai facendo solo perché vuoi tenerti il lavoro. In questo caso, sappi che non ho più potere sul tuo contratto, che è già firmato, quindi è inutile.

LF: Non è quello. Non so che cosa ho fatto di sbagliato, ma non intendevo offenderti.

LB: Non sono offeso.

LF: Sei un pessimo bugiardo.

LB: Può darsi. Riprendiamo.

LF: Cosa?

LB: Le lezioni.

LF: Pensavo avremmo smesso.

LB: No. Non sprecherò mesi di lavoro perché non sai stare al tuo posto. Sbrigati.

Lucy sorride, annuendo.

LF: Si.

Black osserva la ragazza.

LB: Sei troppo timida. Tieni il capo leggermente chino, ti muovi tropo frettolosamente. Non va bene. Guardami negli occhi.

Gli occhi verdi di lei e quelli grigi di lui si incrociano.

LB: No.

Black si muove, sbuffando.

LB: Non ci stai credendo. Devi convincermi di essere convinta di essere migliore di me. E di chiunque altro.

LF: Va bene.

La ragazza si raddrizza leggermente, spingendo il petto in fuori, alza la testa e assume una espressione leggermente corrucciata.

LB: Già meglio. Ma gli occhi non vanno ancora bene. Più convinta.


LF: Siamo andati avanti così per circa un mese.

LB: Però i risultati si sono fatti vedere.

LF: Ora sono capace di essere una brutta persona.

LB: Quello si impara alla nascita.

LF: Te lo posso confermare. Proprio per questo adesso saltiamo le prossime due ore e ci vediamo gli ultimi minuti di video. Parliamo del trentuno agosto del duemilaundici.

Black corruga la fronte.

LB: Non mi ricordo nulla di particolare.

LF: Io sì.

DVD ha scritto:
Nuovamente veniamo accolti dalle immagini dal palco del teatro Black. Qui vediamo Black che osserva un vecchio Juke Box, tirando su con il naso. Lucy compare dietro di lui, in un vestito giallo. La ragazza sorride, prima di appoggiargli le mani sul viso, coprendogli gli occhi.

LB: Lucy.

LF: Era facile.

LB: Poi porti lo stesso profumo da tre settimane. Ti riconosco.

LF: Lo hai notato?

LB: Sì. Cos'è quello?

LF: Tu non sai la fatica che ho fatto per portarlo fino a lì.

LB: Posso immaginarlo.

LF: Però mi piace.

LB: Ok, nulla in contrario. Pronta?

LF: No.

LB: Come no?

LF: Sono mesi che mi esercito. Oramai nelle ultime settimane abbiamo fatto conversazione come se fossimo BlackBlood e Liu Chan. Fra due giorni debutto. Direi che dobbiamo festeggiare.

LB: Festeggiare?

LF: Sai quello che si fa, quando si celebra qualcosa...

LB: Che spiritosa.

LF: Mi viene naturale. Dai. Balla con me.

LB: No.

LF: Non sei capace?

LB: Sono capace.

LF: E allora qual è il problema.

LB: E se non volessi?

LF: Il mondo non finirà perché Leonard Black ha ballato.

Black sospira, poi scuote la testa.

LB: Va bene. Ma scelgo io la canzone.

Il gigante si muove verso il juke box, guarda per qualche istante le scelte, poi preme un tasto.



Black si mette in posizione, serio, mentre Lucy gli si avvicina, facendogli il verso. I due iniziano a ballare, muovendosi a ritmo di musica. Quando la canzone finisce Lucy scoppia a ridere, osservando Black che assume un'aria soddisfatta.

LF: Sei bravo davvero.

LB: Solo perché sono alto non vuol dire che non sia bravo a ballare.

LF: Giusto.

La ragazza si mette a posto una ciocca di capelli rossi, poi fa un passo verso il gigante, tendendogli la mano.

LF: La prima volta che ti ho teso la mano me l'hai stretta riluttante. E da allora non mi hai mai più toccato.

Black la osserva in silenzio.

LF: Ma ora ci conosciamo un po', quindi credo sia venuto il momento di chiedertelo. Amici?

Black rimane silenzioso ancora per un istante, poi stringe la mano alla ragazza.

LB: Amici.


Lucy Fisher spegne il video.

LF: Davvero ero scettica sulle tue capacità da ballerino.

LB: Miscredente.

LF: Mi accompagni per un altro giro?

Black sorride, scuotendo la testa.

LB: Dovrei davvero studiare per il match contro Thomas.

LF: Il mondo non finirà perché Leonard Black ha ballato.

E con Black che ridacchiando ed appoggiando il bicchiere sul tavolino si alza, mentre Lucy accende lo stereo, facendo ripartire HIt The Road Jack, il collegamento si chiude.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 12/11/2015, 22:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17038
Immagine

Behind The Tournament

Spoiler:
DISCLAIMER!

I fatti raccontati in questo promo sono intesi per essere fruiti solo dai lettori e non dai wrestler o dal pubblico in storyline. Pertanto ciò che accadrà in questo promo non potrà essere citato nelle storyline poiché nessuno sa che questi fatti sono avvenuti eccetto i protagonisti degli stessi.


Ci troviamo nel backstage del Barclays Center in Brooklyn dove da pochi istanti è finita l'odierna puntata di Breaking Point. Le immagini ci portano all'esterno dell'ufficio della Chairwoman Rachel Fortuna dove troviamo proprio lei appoggiata di spalle ad un muro con un sorriso in volto.

Immagine


Passa qualche istante e sentiamo un forte rumoreggiare in avvicinamento. L'inquadratura si allarga e ci mostra i Guardians Of Truth al gran completo che festeggiano l'accesso di Drake e Dixon in semifinale ed il sonoro pestaggio rifilato a Simon B., Tracy Schneider e Finn Wheelan.

ImmagineImmagine


Il gruppo raggiunge Rachel che intanto li sta applaudendo.

Rachel: Ottimo lavoro li fuori ragazzi. Due di voi sono in semifinale, e questo significa che il titolo è già al 50% in mano ai Guardians Of Truth, mentre tu Maivia so che sei frustrato per l'eliminazione dal torneo, ma ti sei ampiamente vendicato di Wheelan. Tuttavia nei tuoi occhi vedo spirito di rivalsa, quindi a Glorious Revolution affronterai l'altro uomo che hai asfaltato stasera... Evan?.

The Turtle annuisce mentre The Dragon e The Phoenix lo caricano. The Tiger intanto resta con sguardo fisso e serio su Rachel Fortuna.

Rachel: Adesso se volete scusarci ragazzi, ma io e Samantha avremmo delle questioni da discutere in privato.

I tre annuiscono ed iniziano ad allontanarsi.

Rachel: Chris...

The Dragon si volta.

Rachel: Bacino.

Il wrestler di Woodbury torna indietro e stampa un bacio sulla guancia della sorella segreta.

Rachel: Ora vai. Aspettate Samantha nel parcheggio, poi noi ci vediamo direttamente domenica al Madison Square Garden.

The Dragon annuisce per poi allontanarsi insieme ai suoi compagni e lasciare sole Rachel e Samantha. La Chairwoman apre la porta del suo ufficio indicando la strada a Samantha che entra seguita da Miss Fortuna. La Hart Princess va a sedersi su una sedia mentre la CEO delle Fortuna Industries si accomoda sulla sedia della sua scrivania per poi iniziare a fissare Samantha. La canadese contraccambia lo sguardo della sua datrice di lavoro e dopo qualche secondo quest'ultima inizia a parlare.

Rachel: Complimenti Samantha, sei stata impeccabile.

Samantha: Ma?

La Chairwoman sorride ammiccante.

Rachel: Ma devi tenere a bada Dixon.

Samantha: Perché? Cosa ha fatto?

Rachel: Ha intuito che Chris è il designato per vincere il torneo.

Samantha: Sei sicura?

Rachel: Sì. Leggevo diffidenza nei suoi occhi, la stessa che leggevo negli occhi di Angela quando eravamo a cena con Vladimir. Dixon è sveglio, ma non può competere con me, quindi per tenerlo buono e garantirci il suo aiuto nella semifinale di Chris voglio che Maivia lo aiuti nella sua. Poi quando sarà il turno di Chris dovrete intervenire tutti compresi i Friends Of The Guardians al gran completo.

Samantha: Con la BDK ci parlo io, mentre Big Black Boom non penso possa presenziare.

Rachel: Tranquilla, Triple B ci sarà. Ho parlato con Brian Philips ed ha acconsentito a far combattere Big Black Boom one night only in FWP. A Glorious Revolution avrà una 15 Boom Challenge contro un avversario che ho appena messo sotto contratto, ma fondamentalmente sarà lì solo ed esclusivamente per aiutare Chris a vincere il titolo mondiale. Naturalmente Philips era restio a mandarmi un suo wrestler esclusivo, così gli ho promesso che al prossimo Indoor War i Guardians Of Truth si presenteranno al completo e chiederanno umilmente scusa per le loro azioni.

The Tiger mostra una smorfia contrariata.

Samantha: Scusami Rachel, ma non esista che io chieda scusa a quella massa di bastardi!

La Chairwoman della FWP sbuffa.

Rachel: Accidenti Samantha! Sei una cavaliera d'oro nell'Ordine di Fortuna, sei un genio capace di manipolare chiunque tu voglia senza il minimo problema, sei una grande combattente, una grande pianificatrice e tutto il resto, ma a volte non riesci a scindere il personaggio che porti in scena con la vera te. Ascoltami, è "The Tiger" Samantha a chiedere scusa, non Samantha Hart. Questo accordo ci permetterà di avere tutti i nostri alleati nello stesso momento sotto lo stesso tetto pronti ad aiutare l'ascesa iridata di Chris, inoltre loro, in caso di finale Chris Drake vs Dixon potranno aiutare Chris, per poi accollarsi tutte le responsabilità dell'attacco, lasciando te e Maivia estranei all'interferenza e mantenendo l'equilibrio nei Guardians Of Truth. Inoltre Chris campione mondiale FWP in TWC potrà aiutare il nostro marchio a crescere sempre più.

Samantha: Ok, lo farò.

Rachel: Ah, e cerca di mettere in riga quei cafoni della BDK... Quel Sigfried è davvero fastidioso. Meno male che sono riuscita a manipolare facilmente quei boccaloni del pubblico facendo passare una mia vendetta personale come un provvedimento giusto per la cattiva condotta dei tedeschi.

Samantha: Tipico, anche io in TWNA abusavo di potere sui Criminals, ma visto che erano disprezzati i miei provvedimenti venivano recepiti bene.

Le due ragazze sorridono.

Rachel: Non ci vuole davvero nulla a manipolarli, ma non solo il pubblico, ma anche i wrestler stessi. La BDK pensa che io sia solo una dolce ed ingenua ragazzina non capendo che la loro presenza in FWP è finalizzata solo a fare aumentare i buyrates di Glorious Revolution e permettere a Chris di divenire FWP World Wrestling Champion.

Samantha: Perché, Big Black Boom? Me lo sono praticamente comprato con il TWC 15 Championship quando in realtà il mio sfizio era semplicemente fare un torto od a Simon B. o ad Andy Moon. Sinceramente avrei preferito Simon così da dargli sia la sconfitta con Boom e sia la sconfitta con Drake, ma anche con Moon è stato molto appagante visto che da allora è sparito nel nulla.

Rachel: Siamo stronze vero?

Samantha: Nah! Siamo semplicemente donne che hanno capito come comandare in un mondo di uomini.

Le due se la ridono per qualche istante, ma poi Rachel torna seria.

Rachel: Samantha... So di essere stata un tantino bastarda negli ultimi tempi, ma cerca di capirmi... Per me è importante che Chris diventi campione del mondo, è fondamentale per mantenere la sua psiche calma ed averlo operativo al 100% ai fini de Il Grande Piano.

Samantha: Ammetto che ci sono stata male, più che altro perché hai tirato in ballo Sasha.

Rachel: Finché svolgerai in maniera impeccabile il tuo lavoro Sasha Hart può stare tranquilla.

Samantha: Deve stare tranquilla. Ho promesso a sua madre che l'avrei protetta da tutto e da tutti.

Rachel: Fin quando sarai fedele all'Ordine, l'Ordine stesso farà in modo di farti mantenere questa promessa. Ora lei quanti anni ha? 18?

La campionessa FWP abbassa la testa.

Samantha: Sì...

Rachel: Età difficile.

Samantha: Già... A volte vorrei passare più tempo con lei.

Miss Fortuna si alza.

Rachel: Tu completa Il Grande Piano, ed il tempo per Sasha verrà da se.

Anche Samantha si alza.

Samantha: Tranquilla, non fallirò!

Le due si stringono la mano mentre si guardano con sguardi determinati e le immagini si interrompono.

[To Be Continued...]











































Spoiler:
Immagine

Interesting


Ci troviamo all'esterno dell'ufficio di Rachel Fortuna, e qui troviamo il misterioso D appoggiato di spalle a un muro mentre origlia ciò che la CEO delle Fortuna Industries e Samantha Hart si stanno dicendo.

Immagine


D: Interessante...

L'uomo accenna un sorriso mentre una voce lo chiama...

???: Señor Blake...

Il misterioso uomo si volta abbastanza rammaricato verso la fonte della voce che vediamo essere una donna.

Immagine


D: Ciao Conchita...

Conchita: Sono pronta, possiamo andare.

D: Ok, e grazie ancora per avermi fatto entrare a dare un occhiata nel backstage. La FWP è la mia compagnia preferita e vedere i miei idoli è stato un sogno divenuto realtà.

Conchita: Non me ringrazi ahora señor Blake, ora andiamo a cena e poi se faremo anche colazione insieme allora saprò che mi ha ringraziato a dovere.

L'uomo rabbrividisce mentre Conchita se lo prende sotto in braccio incamminandosi verso l'uscita del Barclays Center. Tuttavia D sussurra qualcosa...

D: Questa me la paghi R...

I due si allontanano e sull'espressione seccata di D le immagini si interrompono...

[To Be Continued...]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 857 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27 ... 58  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it