Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 856 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 58  Prossimo
  Stampa pagina

Re: TWC - News from Indoor War
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 24/05/2015, 9:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 30/08/2011, 16:13
Messaggi: 10355
Località: Swagger miglior Wrestler di sempre, e non serve vederli tutti.
* LA MATTINA DEL 24 MAGGIO 2015, DUE GIORNI DOPO INDOOR WAR #9*


Immagine


??? ha scritto:
Immagine

Dove sono?

...

Ti sento. Chi diamine sei?

Hai perso.

Stai parlando del... Aspetta, questa conversazione l'ho già sentita..

Avresti dovuto massacrarlo.

Sei di nuovo tu! Mi dici cosa cazzo vuoi da me?!

Non sei stato all'altezza.

Ti ho fatto una fottuta domanda!

E' questo il tuo problema. Cerchi risposte, ma non da te stesso.

... Cosa stai cercando di dirmi?

Hai tutte le risposte, ma non sei in grado di trovarle.

SMETTILA CON QUESTI FOTTUTI DISCORSI CRIPTICI!

...

... Mi avevi detto che non è litigando con bambini o rubando manganelli che sarei diventato qualcuno. Ho fatto quello che volevi, no? Mi sono unito al Team TWC per combattere Fox Olon ed il suo esercito di raccomandati, ho steso Street Dog Raymond e farò lo stesso tra due settimane, a War of Change.

A meno che tu non combatta come hai fatto contro Edwards.

Ancora con questa storia?

Pensi di poterti mettere tutto alle spalle? Pensi che sia così facile? Potrai anche esserti unito al Team TWC, forse nessuno si ricorderà più di quella sconfitta tra una manciata di mesi, ma tu non puoi prendere tutto così alla leggera. Dai tuoi errori dovrai migliorare. Ogni errore è una ferita, una ferita che renderà l'animale più forte, ma che l'animale non si leverà mai di dosso, nemmeno se ricoperto dal sangue della più temibile delle bestie.

...

Non puoi dimenticarti anche questo...

A cosa ti riferisci?

Hai ceduto. Non solo hai perso, ma hai anche battuto la mano a terra per il troppo dolore. Tu, che porti con orgoglio ogni livido, ogni escoriazione, che sorridi quando vedi il tuo stesso sangue scivolare lentamente sulla tua fronte, ti sei inchinato all'avversario chiedendogli di smetterla perchè sei inferiore.

NON HAI RISPOSTO ALLA MIA CAZZO DI DOMAN..

Ed urlavi, come una puttanella. Il Painmaker, The Animal, Mister "I'm Not Normal.."

SMETTILA! SAI COSA? NON CEDERO' MAI PIU'! DOVESSI LASCIARE LA VITA SU QUEL FOTTUTO RING, NON CEDERO' MAI PIU'! MAI! ED ORA TI CONVIENE DIRMI CHI SEI, ALTRIMENTI...

Stai andando in fretta...


Immagine


Immagine


KM: NON CEDERO' MAI PIU'! DIMMI CHI SEI! DIMMI CHI SEI!

Kevin si sveglia di colpo, in un povero stanzino non troppo illuminato della sua abitazione -probabilmente abusiva ed abbandonata-, sdraiato su uno spartano letto dal materasso quasi sfondato. Si guarda le mani, realizzando di essersi svegliato, si sfrega gli occhi quasi sperando di trovarsi ancora nel sogno, dopodichè si alza di scatto e colpisce il proprio letto con un pugno pieno di stizza..

KM: Porco :angel; !

Scatta la censura per Kevin Manson, che sembra improvvisamente essersi ricordato dei suoi screzi con l'avvocato Je Ovah, tanto da renderlo oggetto di questa imprecazione. Cammina nervosamente per la stanza, dopodichè si ferma, con lo sguardo fisso verso un punto non meglio precisato: è il classico segnale che indica che Kevin Manson abbia avuto un'idea. Si affretta a prendere un PC impolverato lasciato un angolo della stanza, dopodichè preme il tasto d'avvio. Attende che esso si accenda con impazienza, picchiettando il dito contro al tavolino di legno demolit... ehm, agé su cui è appoggiato il computer.

KM: Io non cederò mai più, io non cederò mai più, io non cederò mai più, io non...

Immagine


KM: ... Io andrò a fare la cacca.

(10 minuti dopo...)


KM: Narratore, manda avanti! Dio santo, questo è più grosso di Tyler Nolan!

LA TWC SI DISSOCIA DA QUESTA BATTUTA RAZZISTA E DI PESSIMO GUSTO.

(13 minuti dopo...)


Vediamo Kevin Manson di ritorno, con fare soddisfatto. Il computer intanto è avviato, sullo schermo sono presenti una quantità preoccupante di banner riguardanti possibili virus, The Animal cancella tutto con noncuranza e fa partire la videocamera dell'apparecchio, ancora sporca di polvere. Manson se ne accorge, le dà una ripulita col la lingua, sputa per terra e preme il tasto di registrazione...

TWC.com ha scritto:
Immagine

*ATTENZIONE - WARNING*
Questo segmento contiene massiccie dosi di Kevin Manson. I gestori di TWC.com o qualsiasi entità affiliata alla federazione non sono responsabili minimamente per possibili sintomi negativi, tra cui: epilessia - crisi di panico - assunzione di tendenze omicide e/o suicide - ripetute testate contro al muro - vilipendio al buon gusto comunemente accettato - violenza ingiustificata - distruzione di apparecchi con la possibilità di connettersi ad Internet - contrazione di ebola wia wireless.
Detto ciò, si augura agli spettatori una serena e stimolante visione.
#HESNOTNORMAL


Immagine


KM: Gentili utenti di TWC.com, qui è Kevin Manson con alcune novità importanti. Ma prima, un consiglio per tutto il nostro pubblico: non pulite mai una videocamera con la lingua. Non riesco a vedere il mio bel faccione in tutto il suo splendore.

Manson fa spallucce, dopodichè ricomincia il suo discorso.

KM: Due argomenti principali: il primo, la mia sconfitta contro Michael Edwards. Devo ammetterlo, pensavo che quel ragazzo fosse lo stesso che ho sconfitto nel primo episodio di Indoor War, l'ho sottovalutato e ho preso l'impegno come un compito la cui archiviazione è pura prassi. Mi conoscete, non sono mai stato bravo con i compiti, ad onor del vero non mi ricordo nemmeno come sia stata la mia infanzia dunque per quel che ne so la squola potrei non averla nemmeno frecuentata, ma giungiamo al sodo: è successo che ho perso. Il Golden Boy si è preso la sua rivincita su The Animal, e non solo mi ha sconfitto, ma mi ha fatto anche cedere. Io, KEVIN FUCKING MANSON, costretto a battere la mano e chiedere pietà... Come una puttanella. COME UNA PUTTANELLA! E IO NON SONO LA PUTTANELLA DI NESSUNO, QUINDI VI GIURO SULLA MIA FOTTUTA BARBA CHE NON MI VEDRETE MAI PIU' ARRENDERMI DI FRONTE A NESSUNO! NON BATTERO' MAI PIU' LA MANO A TERRA, INVECE RIDERO', RIDERO' DI GUSTO E NE CHIEDERO' ANCORA, E PERDERO' SOLO QUANDO OGNI FIBRA DEL MIO CORPO AVRA' SMESSO DI FUNZIONARE LASCIANDOMI NELLA CONDIZIONE FISICA DI UN SACCO DI PATATE! NON CEDERO' MAI PIU'! MAI!

Kevin Manson a furia di urlare è diventato completamente rosso, i lineamenti tirati a conferirgli un'espressione più truce, il fiatone a testimonianza del trasporto emotivo e della rabbia di queste dichiarazioni.

KM: Mai più...

Manson riprende fiato per alcuni secondi, dopodichè alza la testa, si sforza di sfoggiare un sorrisetto di circostanza e porta avanti il suo discorso.

KM: E qui arriviamo al punto 2: Fox Olon. Vedete, in molti hanno criticato a gran voce la scelta che quel disgustoso nano obeso e pelato diventasse il nostro General Manager, ma io non sono stato tra loro: in linea di massima, a me di chi sta al potere non frega nulla. Loro non intralciano la mia strada, io non intralcio la loro, il buonsenso porta ad una convivenza pacifica. Ma ecco che quell'idiota, sentendosi già al sicuro perchè contornato da 5 Power Rangers che hanno lasciato la calzamaglia in tintoria ed hanno optato per un abito elegante, ha fatto l'errore di credersi al sicuro: aveva detto qualcosa che suonava come "Siete tutti di mia proprietà e farete tutto ciò che vi dico di fare". Beh, in quel momento ho sentito il mio orgoglio calpestato, calpestato da un bastardo in giacca e cravatta, simbolo di tutto il marcio di questa società, dunque ho pensato di agire d'astuzia: esco dal ring, torno sul ring, li ammazzo. E così è andata. Volete una spiegazione per il mio ingresso nel Team TWC? Orgoglio ed un nemico comune. Non mi piace Leon Black, non mi piace Michael Edwards, non mi piace Travis Miller. Andy Moon non mi dispiace ad onor del vero, ma non è importante. L'importante è che loro ora hanno il mio stesso obiettivo, dunque fin quando sarà necessario potranno considerarmi un membro del loro branco. Oh, a questo proposito...

Il Painmaker avvicina il volto alla videocamera.

KM: No Nolan, penso di parlare a nome di tutti quando dico che tu non farai mai parte del Team TWC. Limitati al tuo compitino contro Schmidt e vedi di uscirne sulle tue gambe. Cos'è, credete che chiunque possa affrontare i Flames Of Destruction? Credete che chiunque possa ergersi a paladino del bene -che poi, a me del bene non frega niente, a me interessa del tornaconto di un solo uomo, chiamato Kevin Manson - visto che l'ha fatto un pazzoide? Beh, questo pazzoide ha chiuso la prima e la nona puntata di Indoor War con la sua musica d'ingresso, alzando le braccia al cielo, non è sicuramente un jobber stereotipato dall'espressività di un equino in overdose. L'aggiunta di Nolan renderebbe la faccenda un handicap match, ma non a nostro favore, a vantaggio delle Flames. Quindi, cioccolatino mio, ti dò un consiglio spassionato: pensa a mettere su, un giorno, lo showdown dei jobber anonimi con il tuo fratellino meno steroidato e non cacciare il naso negli affari altrui.

Kevin sorride sornione.

KM: Infine, vorrei salutare Raymond, che avrà ancora l'emicrania per la batosta che gli ho rifilato due giorni fa... Ci vediamo a War Of Change, Scooby. Porta l'artiglieria pesante, perchè io sto ingrassando a vista d'occhio...

Un bacino alla telecamera, dopodichè The Animal spegne il video che è ora ufficialmente caricato su TWC.com.


KM: Ah, tra questo e la defecazione di 23 minuti di prima, sono proprio soddisfatto...

Manson ride, ma improvvisamente torna serio e preoccupato.

KM: Ma non posso dimenticare. E non posso dimenticare chi mi ha detto di non dimenticare. Devo andare a fondo di questa faccenda...

Kevin abbassa il capo, dopodiché sbuffa: questi sogni sembrano toccarlo molto da vicino, più che ogni altra sua visione. Un calcio improvviso alla gamba del tavolo, tanto per non farci mancare nulla: il legno si rompe e il PC cade a terra, emettendo un tonfo ben poco rassicurante.

KM: Pfui!

*Fine delle trasmissioni*


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 24/05/2015, 16:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 15/07/2013, 14:45
Messaggi: 326
Immagine


ASHES TO ASHES

Spoiler:

Episodio 1: Per favore, non toccate le vecchiette.


Ci troviamo in una stanza elegante, non sfarzosa ma ben arredata, due uomini vestiti di tutto punto sono seduti su un divano, entrambi col campo chino e i gomiti poggiati sulle ginocchia, entrambi hanno le dita delle mani incrociate tra di loro e non si scambiano neanche una parola. Un rumore di passi irrompe nella stanza: man mano che si avvicina, si sente anche il suono di qualche oggetto che trema su una base. A questo suono, i due uomini girano lentamente il volto verso la fonte, uno dei due si alza, mentre l’altro prende una posizione più composta raddrizzando la schiena.

???: Signora, si lasci aiutare.

Immagine


Vediamo una signora piuttosto anziana entrare nella stanza con un vassoio sul quale porta una teiera e tre tazzine.

Immagine


??? : Grazie, caro. Come hai detto che ti chiami?

???: Tom. Avvocato Tom… Clooney.

??? : Ah come l’attore!

Tom: Già, esatto! E lui è l’avvocato Jerry… Streisand.

Jerry fa una strana smorfia con le labbra, le serra di forza come se dovesse trattenere un’altra espressione. Poi alza la mano destra facendo un segno alla donna.

Immagine


??? : Che curioso, come il gatto e il topo dei cartoni animati.

Tom: Sì, lo dicono tanti in effetti. La vita è strana in certi casi, due con i nostri nomi che fanno amicizia. Fa ridere. No Jerry?

Jerry fa un cenno col capo per poi sorridere alla volta della signora che nel frattempo sta versando del tè ai due. Tom porge la tazzina a Jerry, poi alla signora e infine ne prende una per se e si siede.

Jerry: Allora signora…

??? : Rojas.

Jerry: Gentile signora Rojas, mi preme sapere se ha capito. Il signor Little è un suo lontano parente, vive nel Nebraska, o meglio, viveva. Noi siamo qui per il suo interesse, vista l’impossibilità di dare un seguito alla sua volontà testamentaria. Il signor Little, ehm Stuart come lo chiamavamo noi…

Tom: Già, povero Stuart…

Jerry: Stuart non aveva moglie, non ha avuto figli, era figlio unico di figli unici, anche loro deceduti…

Tom: Pace all’anima loro…

Jerry si gira di scatto verso Tom con uno sguardo serio e incattivito, per poi rigirarsi verso la signora Rojas.

Jerry: Già. Purtroppo era un uomo molto schivo, a malapena parlava con noi che curavamo i suoi interessi. Ma era un uomo ricco, con una grossa azienda a carattere familiare, che ha liquidato quando ha saputo della sua malattia. E proprio qui entra in gioco lei signora Rojas.

Tom: Per successione necessaria, lei è l’unica rimasta in linea. Abbiamo fatto tanto per trovarla, perché il povero Stuart non avrebbe mai voluto che i soldi della sua cara azienda andassero a finire nelle casse dello stato del Nebraska. Lei ha potrà avere accesso a questi soldi, esattamente…

Tom cerca di recuperare qualcosa in una ventiquattrore ai suoi piedi, ma Jerry, che aveva recuperato una cartella di fogli da un’altra valigetta, posizionata a lato del divano e nascosta dal bracciolo.

Jerry: Sono un milione, duecento sedicimila, quattrocento undici dollari. Tolte poi le tasse, rimarrà più di un milione. Mica spiccioli.

Sig. R.: È un bel gruzzoletto!

La signora sorride e i due uomini ridono con lei, solo un attimo dopo.

Tom: Sì, sono parecchi soldi. E poi c’è anche la casa del signor Little. Il problema è la clausola di modus che il signor Little ha voluto aggiungere nella successione.

Sig. R.: Una casa? E perché il signor Little non se n’è mai andato, se era così solo?

Jerry: Il signor Little era molto legato alla sua casa. Eccola, ho una foto.

Immagine


Sig. R.: È una bellissima casa.

Tom: 500 metri quadri e giardino tutto intorno. Poi la cantina e corte, non ricordo quanto fanno in tutto.

Sig. R.: Ma io non voglio andare via.

Jerry: Non dovrà signora. Se vuole ci occuperemo noi della vendita.

Tom: E lo faremo con piacere.

Sig. R.: Oh bene bene. E quali sono queste problematiche di cui mi parlava?

Jerry: Quello di cui le parlava Tom, sono delle clausole modali che impediscono il passaggio di beni successori senza prima aver pagato una data somma ad una associazione per la ricerca, molto cara a Stuart.

Tom: Come le abbiamo detto era molto malato, ha provato in tutti i modi a curarsi ma è stato tutto vano a causa delle poche informazioni riguardanti questo tipo di malattia.

Sig. R.: Quale malattia?

Jerry: Il signor Little…

Tom: Stuart…

Jerry fa un respiro profondo, sembra voler trattenere uno scatto d’ira mentre fissa il pavimento nell’atto. Dopodiché torna a fissare la signora Rojas, letteralmente incantata dagli occhi del giovane avvocato.

Jerry: Stuart. Stuart era malato di GRS: Genital Retraction Syndrome, una malattia rara che purtroppo ce l’ha portato via.

Tom: Povero Stuart…

Sig. R.: Oh mio dio mi spiace tanto…

Jerry: Già. Come le avevamo accennato nella lettera, la clausola è irrisoria rispetto al valore dell’eredità. Sono solo ventimila dollari, a fronte di un guadagno di oltre un milione. E inoltre, farebbe del bene oltre che rendere felice l’anima di Stuart.

Tom: Pace all’anima.

Jerry: Sì. Pace. All’anima. Sua.

Jerry sembra seccato dalle continue interruzioni di Tom, che sta sempre col capo chino a tradire un’espressione molto triste.

Jerry: Il signor Little ci parlò di lei una volta.

Jerry fa una piccola pausa come ad aspettare che qualcuno completi la sua frase. Si gira verso Tom che ha lo sguardo un po’ perso nel vuoto.

Jerry: Ti ricordi, Tom?

Tom scuote la testa, come fa chi si sveglia di colpo.

Tom: Certo, certo, certo che ricordo. Ci diceva che ha chiari ricordi di vuoi due che giocavate da piccoli insieme quando la famiglia si riuniva sporadicamente e la i suoi giocatori lo portavano qui.

Sig. R.: Ormai sono vecchia, la memoria non mi aiuta molto..

Jerry: Ma quale vecchia signora!

Jerry sfoggia un sorriso a trentadue denti, se possibile anche di più.

Jerry: Lei è molto più in forma di quanto crede.

Sig. R.: Mi mette in imbarazzo..

Tom: Signora il mio collega e amico ha ragione.

Anche Tom sorride, ma il suo sorriso non è splendente come quello di Jerry. La signora non ci fa caso e rimane con lo sguardo fisso su Jerry.

Jerry: Allora signora, mi spiace metterle fretta, ma dobbiamo sapere cosa vuole fare. Purtroppo la clausola modale è valida per soli quarantacinque giorni dalla morte del signor Little e purtroppo con il tempo che ci è costato spulciare la linea di successione, sono rimasti solo quattro giorni. E come sa, domani e dopodomani sono festivi, quindi non sarà possibile fare un bonifico prima di lunedì, da lì dovrà arrivare in un giorno nella banca di un altro stato: capisce da sola che non sarà possibile e rischierebbe addirittura di perdere quei soldi.

Tom: È proprio per questo che siamo qui. Quando le abbiamo inviato la lettera, sapevamo che avremmo trovato in lei una persona disponibile e interessata a non far perdere questa eredità alla famiglia.

Sig. R.: Be’ sì. Ma sa sono una signora sola, con questi soldi posso togliermi qualche sfizio.

Jerry: E lo farà.

Jerry torna a sorridere nuovamente attraendo su di sé gli occhi della signora Rojas.

Jerry: Non sa quanti sfizi può togliersi. Ma a noi preme sapere se davvero ha capito come funziona la cosa e se le va bene.

Sig. R.: Certo, certo che mi va bene. Mi sembrate due persone corrette, poi vi siete presi il disturbo di venire fin qui.

Tom: Grazie signora Rojas, ci fa arrossire così.

Sig. R.: Vado subito a prendere il libretto degli assegni…

Tom: Si ricordi di intestarlo al centro ricerca!

*qualche ora dopo*


Vediamo i due giovani avvocati incamminarsi verso un’auto parcheggiata. Ci sono altre due persone ad aspettarli: un uomo alla guida e una donna in piedi appoggiata sul cofano.

Immagine Immagine


???: C’avete messo un mondo.

Tom: Dovevamo convincere una persona a darci ventimila dollari. Ti aspettavi facessimo presto? Ciao amore.

???: Ciao Frank.

L’avvocato, che finora conoscevamo come Tom, dà un bacio alla ragazza ed entra con lei nell’auto, sedendosi sul sedile di dietro.

Jerry: Robert, Cindy…

La donna appena seduta dietro risponde con tono seccato a Jerry.

Cindy: Sidney, Randy. È Sidney, non Cindy.

Anche per lui la ragazza usa un altro nome, mentre lui apre lo sportello lato passeggero per entrare in auto.

Randy: Sì, Sidney, fa lo stesso. Avete notato nulla da qui?

Robert: No nulla. Ho disattivato le CCTV qui fuori, è tutto apposto.

Sidney: A chi ha intestato l’assegno?

Robert: All’associazione di Robert. Possiamo andare.

Frank: Peccato, era una signora così gentile. Quasi quasi mi dispiace.

Sidney e Randy si girano verso Frank, mentre Robert, che sta mettendo in moto l’auto, gli lancia un’occhiata tagliente dallo specchietto retrovisore.

Frank: Che c’è? Era solo una battuta.

Randy: Coglione… Che ore sono Rob?

Robert indica l’orologio di bordo dell’auto.

Immagine


Randy: Bene, andiamo.

*camera fades*


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 24/05/2015, 17:44 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
I'M GONNA SAVE YOU![PART 0]

ACCADUTO DURANTE L'ULTIMO EPISODIO DI INDOOR WAR

Siamo tra le strade di Hell's Kitchen, quartiere malfamato di New York. Le immagini inquadrano una casa del quartiere

Immagine

Le immagini zoommano sempre di più sula casa, della musica elettronica inizia a sentirsi in lontananza. Adesso le immagini ci portano alla porta d'entrata dove seguiamo una figura che entra nella casa senza destare reazioni vista l'assordante musica presente nella casa



Immagine

All'interno vediamo la casa gremita di ragazzi in pessime condizioni sparsi ovunque, chi in piedi e chi sdraiato o appoggiato al muro. In terra vediamo aghi, bottiglie di superalcolici e tant'altra sporcizia. Sule pareti campeggiano vari graffiti vicino ad un grande impianto stereo. La telecamera si fa strada tra i vari ragazzi andando ad inquadrare un ragazzo al centro della stanza dallo sguardo vuoto con addosso una grande felpa nera


Immagine



Vicino a lui vediamo in terra una maschera ben nota ai fan TWC, quella di Bizarre!

???:Però, bella casa, Jeffrey...

Le immagini ruotano andando ad inquadrare la persona che abbiamo visto entrare in casa che si rivela essere il salvatore, Lance Murdock, vestito al solito con pantaloni neri ed eleganti con una giacca di velluto nera sopra ad una t-shirt bianca. L'ex-Pàz alza lo sguardo confuso verso DD comprendendolo a malapena

Immagine


LM:Bella compagnia soprattutto, ho visto zombie molto più vitali di questi individui... E' ora di fare un po' di pulizie!

Murdock si tira su le maniche della giacca per poi prendere una persona lì vicino e scaraventarlo fuori dalla porta. Inizia a fare lo stesso con gli altri sbraitando, gesticolando e tirando le bottiglie che trova in terra per spaventare e far andare via tutti gli "ospiti". Poco dopo rimangono solo lui e Bizarre nella casa. Il salvatore va a spegnere lo stereo e poi si pulisce le mani disgustato. Si dirige poi verso l'ex-Paz e lo tira su prendendolo per il collo e sbattendolo contro un muro

LM:Cosa ci fai qui?! Ti ho cercato da tutte le parti oggi, ho dovuto anche saltare Indoor War oggi per stare dietro a te e farti da balia!

PAZ:Yo, non te l'ho mica chiesto io... E poi che ci vengo a fare?

Daredevil, furioso, tira un pugno al wrestler che ruzzola a terra

LM:Bel ringraziamento! Ma guardati intorno, non ti fai pena? Circondarti di persone mediocri che neanche conosci, rovinandoti la vita tirando giù merda per non si sa quali vie e facendo il buffone quelle poche volte che ti presenti agli show?

Jeffrey tenta di rialzarsi dopo il colpo subito ma è in condizioni troppo pietose e rotola a terra

LM:Non sei neanche capace di reggerti in piedi, patetico! So che sei meglio di ciò che dai a vedere, il salvatore aveva visto qualcosa in te e così anch'io... Peccato che tu voglia autodistruggerti ma non preoccuparti, sono qui per questo. Speravo che gli sproni delle settimane passate fossero bastati a motivarti, evidentemente non è così: se con le buone non capisci andiamo con le cattive...

PAZ:Io non voglio niente, lasciami in pace...

Murdock tira un violento calcio nel costato a Bizarre che geme di dolore

LM:Vedo che non hai capito, preparati, ti do 2 settimane di tempo! A tempo scaduto inizieremo a lavorare sul serio...

Il nuovo salvatore si mette le mani in tasca e si dirige verso l'uscita dando le spalle a Paz che rimane ancora a terra.

LM:I'm gonna save you!

DD dopo aver rivolto le ultime parole al suo "discepolo" alza un braccio in cenno di saluto e lo vediamo allontanarsi fino a scomparire dall'inquadratura. Jeffrey con fatica si rialza e chiude la porta sbattendola, su tutte le furie, interrompendo il collegamento


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 25/05/2015, 18:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/03/2012, 18:23
Messaggi: 8561
Immagine


Immagine


Immagine


Report from the TWC Live Event at the Duckin Donuts Center, Rhode Island (24/05/2015)

Jessica Rose apre lo show, esattamente come a Philadelphia. Il Center è sold-out.

Drake The Dragon e Samantha arrivano sul ring e lanciano una Open Challenge. Risponde Ultraman.

Drake sconfigge Ultraman via Divine Revenge (3:11). Durante il match Samantha promizza contro Jack Keenan. Il pubblico lo chiama a gran voce, ma Keenan non è nell'arena.

The Fox Army (Big Black Boom & Christophorus Schimdt) sconfigge Mike Hill & Tyler Nolan grazie alla distrazione di Fox Olon. BBB pinna Hill (6:56).

Nick Carroll ha un faccia a faccia con Vincent Cross. I due tuttavia non si attaccano, mandando over il loro match a War Of Change fra due settimane.

Lucy Fisher sconfigge Nola Phelps, Liliana Thorburn, Ariana Abrams e T.K.D in un Five Mutilation Match conservando il WFSS Women Championship (10:42). Lucy pinna Nola Phelps dopo la Mark Of Light. Nel post match intervengono Brunild Wagner e Gunther Schmidt che minacciano la ragazza, ma Thomas Bell la salva.

Street Dog Raymond contro Kevin Manson non inizia nemmeno dato che la contesa si trasforma in una rissa fuori dal ring. Intervegono poi i membri delle rispettive fazioni. Mr. Fox Olon annuncia un Handicap Match nel Main Event e bandisce Manson dall'arena.

Leon Black, Michael Edwards, Andy Moon e Travis Miller sconfiggono la Fox's Army (Sigfried, BBB, Schmidt, Fred e Raymond) quando Manson inizia a picchiare la security e riesce ad arrivare sul ring, malmenando Raymond. Black connette la Mark Of The Veteran su Fred, pinnandolo (21:13). Svariate note dal Main Event: Olon ad inizio match ha imposto che i quattro face non fossero annunciati come Team TWC e sono stati annunciati singolarmente. Durante il match, intorno al quarto d'ora, Simon Bosiko è intervenuto scatenando una rissa con Andy Moon che aveva ricevuto un hot tag contro Schmidt. Andy è riuscito a respingere Bosiko. Miller e Sigfried hanno iniziato a fare brawling in mezzo al pubblico al decimo minuto, mentre non erano uomini legali. Sono tornati sul quadrato successivamente per il finale.

Jessica Rose saluta il pubblico.


Ultima modifica di CM-Cena il 05/06/2015, 20:41, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 26/05/2015, 17:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine


Le immagini ci portano nella stanza scarsamente illuminata del nascondiglio di Samantha Hart.

Immagine


Qui troviamo Drake inginocchiato ed a testa bassa che ripete ossessivamente delle parole.

Immagine


Drake: Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win...

The Dragon è totalmente immerso in questa sequenza di parole e le immagini si spostano in una stanza che non avevamo mai visto.

Immagine


Sembra una camera da letto decorata con dubbio gusto e stesa sul letto troviamo Samantha Hart che con sguardo perso guarda verso il soffitto mentre fuma una canna.

Immagine


Sul suo comodino possiamo notare un bicchiere vuoto ed una bottiglia di vodka liscia semi-vuota ed ora la ragazza dopo aver spento la canna si alza mettendosi a gambe incrociate sul letto per poi accendere un computer portatile che era poggiato li vicino. La Hart Princess dopo aver smanettato un po' riceve una notifica e-mail e la sua faccia si indispettisce subito notando l'indirizzo da cui proviene...

Computer ha scritto:
DrailA@cbhackteam.com


La ragazza digrigna i denti per poi aprire l'e-mail nella quale è contenuto un video...

Video ha scritto:
Nella suite troviamo un sorridente Kid The Wizard steso a petto nudo e con un paio di pantaloncini su un letto mentre sorseggia del whisky e fuma una sigaretta.

Immagine


Wiz del tutto all'oscuro di ciò che è capitato alle sue due promesse spose continua a godersi questo momento mentre la porta del bagno si apre e nella camera da letto fa il suo ingresso Samantha Hart vestita in modo piuttosto provocante.

Immagine


The Legend Of Legends osserva la ragazza con aria soddisfatta che gli si avvicina sensualmente...

Samantha: Pronto per il quarto round Alex?...

KTW: E me lo chiedi pure...

La General Manager di Violence si avvicina ancora di più all'Olympic God per poi salirgli addosso e sedersi sul suo "pacco".

HAI TRADITO CHIUNQUE TI ABBIA MAI AMATO, PERFINO TUA SORELLA!

LASCIA STARE CHRIS O SARA' PEGGIO PER TE!

TRADITRICE!

PUTTANA!

HAI UCCISO TUO FIGLIO!

HAI UCCISO TUO FIGLIO!

HAI UCCISO TUO FIGLIO!


Sul volto della Hart Princess compare un'espressione furiosa...

Samantha: AAAAAAAAAAAH!!!

Ed ecco che Samantha in preda alla rabbia apre il comodino ed estrae la pistola di Michelle per poi scaricare tutto il caricatore sullo schermo del computer distruggendolo!!!

Immagine


La ragazza ora inizia a piangere mentre la porta della stanza si spalanca permettendo l'ingresso di Zafina Schneider.

Immagine


L'hacker ha un'espressione preoccupata ed ora Samantha le punta contro la pistola!

Samantha: Lasciami stare! VATTENE!

Miss Schneider scuote la testa mentre si avvia verso Samantha per nulla intimorita dalla pistola puntata e schiaffeggiarla in pieno volto! La Hart Princess lascia cadere la pistola per poi continuare a piangere mentre Zafina l'abbraccia confortandola.

Zafina: Tranquilla Sam, va tutto bene...

Le due si siedono sul letto e mentre Samantha continua a piangere Zafina la tiene stretta a se accarezzandole la testa.

Zafina: Sam lo so che hai avuto una settimana dura, lo so che tutto non è andato secondo i piani ma adesso non devi perdere la concentrazione.

La Hart Princess alza la testa e dopo aver smesso di piangere, ancora singhiozzante, risponde a Zafina.

Samantha: Tu non capisci Zaf... I Dark Hawk, un uomo che nuovamente mi mette le mani addosso, Alisa che si fa viva minando la stabilità di Drake, Jack Keenan che ci prende per il culo... Non posso sopportare tutto ciò!

Zafina: Ed era necessario sparare al computer?

Samantha: Quello l'ho fatto per un altro motivo. Ho ricevuto un video contenente delle immagini risalenti al periodo in cui scopavo con Kid The Wizard in cui c'erano anche delle frasi ingiuriose legate a mio figlio...

Zafina: E chi te lo ha inviato?

Samantha: Una certa DrailA... Almeno stando al suo indirizzo e-mail...

Zafina: DrailA... Mmh... Potrebbe essere Alisa...

Samantha: Non credo... Più che lei potrebbe essere qualcuno che la sta aiutando. Non mi risulta che lei sia in grado di trafficare con dati criptati, almeno non a questi livelli. Comunque che sia lei o sia qualcun'altro quel messaggio mi ha demolita.

Zafina: Lo so che è dura Sam, ma devi resistere.

Samantha: Ho paura di non farcela...

Zafina: No Sam, ce la faremo! Abbiamo troppo in ballo! Io ho tradito mia sorella Tracy strappandole di mano il suo ragazzo e trasformandolo in un mostro senza pietà, tu hai sfanculato il mondo intero pur di ottenere la tua vendetta! Noi, non ci arrenderemo, noi ce la faremo!

Miss Schneider sorride a Samantha che dopo essersi asciugata le lacrime ricambia il sorriso ed inizia ad accarezzare Zafina. Le due continuano a scambiarsi un lungo sguardo e piano piano si avvicinano l'una all'altra...

Immagine


...baciandosi! Dopo essersi scambiate qualche effusione le due iniziano a sussurrarsi delle frasi.

Samantha: Grazie di tutto Zaf. Non ce l'avrei mai fatta senza di te...

Zafina: Ed io non ce l'avrei mai fatta senza di te. Distruggeremo tutti gli uomini che ci proveranno ad ostacolare e ci vendicheremo di tutti quelli che ci hanno usate per poi gettarci via come spazzatura. Ce la faremo.

Samantha: Ce la faremo.

Le due ora si allontanano l'una dall'altra continuandosi a sorridere.

Samantha: Sei unica Zaf, come sapevi che non ti avrei sparato?

Zafina: In primis perché so che mi ami, e poi perché ho sentito sparare 6 colpi e visto che la capienza del caricatore è di tanti colpi sapevo che era scarico.

Samantha: Ma vaffanculo, quest'ultima frase potevi risparmiartela!

Zafina: Lo sai che sono schietta Sam!

Le due ridono divertite e dopo qualche istante Zafina si alza porgendo una mano a Samantha che l'afferra alzandosi anche lei.

Zafina: Coraggio Sam, mettiamoci al lavoro.

La Hart Princess annuisce per poi seguire Zafina ed andare nella stanza computer principale.

Immagine


Miss Scheider si mette a smanettare con i computer mentre Samantha si siede osservando l'operato della compagna, ma ecco che all'improvviso gli schermi diventano rossi rilevando un'intrusione nel sistema.

Samantha: Che cazzo succede?!

Ed ecco che tutti gli schermi nella stanza mostrano un'unica immagine proveniente da Twitter...

Computer ha scritto:
Akuma "Pain" Fujihara (@akuma_is_pain) Risposta Retweet Preferiti
Drake Who? #AkumaMeansPain #RealDragon #PainMaker #TWNA>TWC #PainCanBeTrusted


Sul volto della Hart Princess compare un'espressione che definire incazzata è un eufemismo. Zafina se ne accorge e nemmeno proferisce parola prevedendo una nuova esplosione di rabbia da parte della compagna, ma ecco che all'improvviso Samantha si calma prendendo un profondo respiro.

Samantha: Zaf, andremo a prendere l'Ultimate Firewall, sono stanca di tutte queste intrusioni, siamo deboli.

Zafina: L'Ultimate Firewall?... Ma se impazzita?!

Samantha: E' necessario! Useremo Drake per l'azione sul campo mentre noi resteremo all'esterno coordinando la missione.

Zafina: E se dovesse incontrare Alisa?

Samantha: Faremo in modo che lei non sia presente. Mi sono rotta di tutte queste prese per il culo che stiamo subendo!

Zafina: Se tu sei convinta allora lo sono anch'io!

Samantha: Comunque lo faremo tra un mesetto, ora abbiamo altro da fare. Tu potenzia il Firewall che abbiamo e prepara la telecamera mentre io vado a chiamare Drake... Abbiamo diverse cose da sistemare! The Fixing Statement sta per vedere la luce!

Miss Schneider annuisce ed inizia a sistemare il sistema di difesa dei suoi computer mentre Samantha si avvia verso la porta che conduce alla stanza dove si trova Drake. Le immagini ci portano proprio da The Dragon che sta ancora ripetendo le stesse parole...

Drake: Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win... Obey, destroy, win...

La Hart Princess entra nella stanza e Drake si blocca. I due si scambiano un lungo sguardo dopo il quale The Dragon si alza e raggiunge Samantha andando faccia a faccia con lei. La Hartcker prende Drake per il viso e poggia la sua fronte contro la propria.

Samantha: Adesso basta My Little Monster... Basta con le prese per il culo!

Drake: No more...

Samantha: Ci hanno offeso per l'ultima volta My Little Monster, adesso vieni con me che lanceremo un ulteriore messaggio nel caso non abbiano recepito quello che abbiamo mandato tramite la Dragon Rage su Max Powell.

The Dragon digrigna i denti al solo sentire il nome di Powell.

Samantha: La nostra vendetta sarà sublime... Adesso andiamo Drake, è arrivato il momento per The Fixing Statement!

I due si staccano e Drake annuisce alle parole di Samantha per poi lasciare la stanza insieme a lei e raggiungere Zafina nella stanza dei computer. The Fixing Statement Is Coming!

[Offline]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 26/05/2015, 17:48 
Non connesso

Iscritto il: 15/04/2011, 18:04
Messaggi: 6527
Località: Un solo respiro, una sola mente, un solo spirito.
Sleeping Dragon I

(i seguenti fatti raccontati potrebbero essere ripresi parzialmente dalla realtà, qualsiasi cosa leggerete, sentirete e capirete potrebbe essere vera, a voi la scelta. Pillola rossa o pillola blu?)


Immagine


Le telecamere della TWC ci portano all'interno dello spogliatoio dell'arena, che sembra apparentemente vuoto e deserto.

ME: Cut cut cut me up and fuck fuck fuck me up!

Immagine


Un contentissimo Michael Edwards appena uscito dalla doccia si palesa davanti le telecamere e si siede sulla panca e recupera il borsone che si trovava sotto essa. All'improvviso si sente bussare alla porta.

ME: Avanti è aperto!

Tutti potrebbero aspettarsi un Leon Black, venuto a congratularsi nuovamente per la vittoria di stanotte, oppure un Andy Moon o un Travis Miller, con cui stasera Edwards ha fronteggiato le fiamme della distruzione. Oppure lo stesso Kevin Manson che si è perso forse all'interno dell'arena e ha ritrovato il senno solo successivamente avvicinandosi allo spogliatoio del ragazzo d'oro, invece no. La persona è un ospite sconosciuto agli occhi del pubblico della TWC.

Immagine


???: Permesso, si può? Sono 3 ore che cerco questo posto e ancora non ti ho trovato, si può sapere perché scegli sempre gli spogliatoi più lontani dalla zona gorilla? Non ho mai capito perché devi farti quasi cento kilometri a piedi prima di entrare.

Camicia a quadri rossa e nera, pantaloni neri, sneakers dello stesso colore della camicia. Capelli corti e castani, occhi coloro nocciola, barba lunga e incolta, anello alla mano destra, aspetta... Anello sull'anulare della mano destra, ci sta giocando anche adesso. Diversi tatuaggi sul corpo, anche sulle falangi delle mani. Però questo tizio sembra conoscere bene Edwards, nemmeno fosse suo fratello.

ME: Quando mai capirai che tutto quello che faccio ha un senso logico che solo io posso conoscere. Ne è passato di tempo dall'ultima volta in cui ci siamo visti, come stai Luke? Come mai sei venuto a rompermi le palle anche qui?

Lo straniero squadra il Dragon Kid da capo a piede.

Luke: Beh... Non posso venire a trovare il mio migliore amico qualche volta? Ora che sei diventato "importante" fai lo snob?

I due scoppiano in una risata contemporanea dopo essersi guardati negli occhi.

ME: Al massimo le snob te le facevi tu ai tempi del college, quando non finivi in friendzone permanente con la tipa strafiga di turno.

Sorriso sarcastico di Michael che guarda il suo amico con fare di sfida.

Luke: Eccolo qua! Però del pachiderma che ti sei trombato per tre anni e poi ti ha lasciato in tronco non ne parli, oppure dell'altra che ti ha fatto le corna per un tizio che non vale una tua unghia? Ah, dimenticavo l'infermiera di quell'ospedale a Seattle, quanto tempo c'hai corso dietro? Due anni?! Che hai concluso? Lei è tornata con il suo ex, diciamo che ha sempre perso in questi confronti.

Luke risponde a tono e lascia la mano al suo amico.

ME: Sei il solito figlio di buona donna Luke. Vedo che non hai perso il tocco, quindi possiamo dire che stai bene.

I due scoppiano a ridere nuovamente, poi Michael si alza dalla panca e da un fraterno abbraccio al suo amico.

Luke: Comunque non sono qui solo per prenderti in giro. Per prima cosa sono venuto a farti i complimenti, sei arrivato dove volevi nella tua vita: a sfidare Leon Black! Seconda cosa ho una sopresa fuori e spero che tu sia libero di andare per pub, perché è quello che stiamo per fare, terza cosa c'è bisogno di te per un questione importante. Cambiati e fatti trovare fuori.... In fretta!

L'amico di Edwards da uno scappellotto dietro la nuca al ragazzo di New York e lo saluta con una stratta di mano. Le immagini staccano.

20 minuti dopo
Parcheggio TWC.


Immagine


Le telecamere si riaprono sul parcheggio all'infuori dell'arena TWC, accanto a Luke si trova una nuova persona, anche essa mai vista prima.

Immagine Immagine


Luke: Possibile che ogni volta ci mette così tanto a cambiarsi? Era uscito dalla doccia quando sono entrato io e ora siamo qua ad aspettarlo da almeno 20 minuti. Possibile che non cambi mai?

???: Lo conosci Luke, ha i suoi tempi per tutto, ti ricordi quante volte faceva tardi a lezione al college o tipo le trasferte con la squadra? E quando combatteva? Un'ora di doccia, anche se gelata. Ripassa i suoi errori, osserva quello che succede e ascolta i suoi pensieri. Ma penso che dopo stasera non avrà tanta voglia di fare tardi...

Si sentono dei passi in lontanza, poi un tonfo sordo come qualcosa che cade.

ME: Quindi la sorpresa era questa?! Oh ben il triangolo del dolore si è riformato! Ciao Anthony è un piacere rivederti, anche io ti voglio bene. Siete sempre i solito, andate troppo di fretta e io troppo piano per voi. Ma è sempre un piacere ritrovare i vecchi amici.

Edwards abbraccia Anthony e poi si mette in mezzo ai due nuovi arrivati. Si noti come, per quanto abbastanza alto, Michael risulti molto più piccolo rispetto ai suoi due amici. Il giovane di New York riprende parola.

ME: Vi ospiterei a casa, peccato sia ancora in rifacimento e ci siano metà delle cose lasciate all'aria per casa, sapete quanto ami l'ordine, quindi non vi porterei mai ospitare là dentro...

I due ragazzi affianco al golden boy se la ridono sornioni sotto i baffi.

Luke: Sempre il solito pirla!

Anthony: Abbiamo pensato a tutto noi, forza monta in macchina e recupera la borsa, abbiamo tanto di cui parlare.

ME: Solito pub?

Anthony: Esatto solito pub!

I tre si dirigono verso una macchina in lontananza e sembrano discutere del più e del meno. Le immagini staccano nuovamente.

Joe's Pub, New York City.
Due ore e mezza dopo.


Immagine


I tre sono seduti all'interno del Joe's Pub di New York City, noto locale della grande mela. Seduti i a formare un triangolo intorno al tavolo con Luke che dà le spalle al palco, Anthony alla sua sinistra e Michael alla sua destra, tutti e tre sorseggiano delle birre, una bionda doppio malto per il barbuto amico, una rossa per il ragazzo con i capelli neri e una scura per il wrestler TWC.

ME: Ci voleva proprio questa rimpatriata, era da un po' di tempo che non mi divertivo così. E poi tutte le vostre storie mi hanno fatto sbellicare dalle risate. A questo quadretto manca solo una persona, An dove hai lasciato Mary?

Il ragazzo in camicia nera si irrigidisce sulla sedia, mentre prontamente quello con la camicia a quadri rossi e neri risponde nel tentativo di sanare all'errore creata dal nostro beniamino.

L: Non è potuta essere dei nostri stasera, vari impegni, sai come sono le don...

A: Non lo sa Luke, lascia stare, non ha fatto nulla di cattivo, non poteva sapere cosa è successo...

Edwards perplesso guarda i suoi due amici.

ME: Cosa è successo An? O vuoi dirmelo tu Luke?

Gli altri due guardano il terzo in maniera strana, quasi a volere evitare di parlare di tutto questo.

A: Evitiamo non è momento, siamo qui per altro in realtà.

ME: Va bene, abbiamo riso e scherzato fino ad ora , ma sapevo che questa rimpatriata non era solo tarallucci e vino. Beh cosa abbiamo questa volta? Chi dobbiamo cacciare dai guai?

Anthony e Luke finiscono in un sorso metà delle birre che avevano sul tavolo e poi estraggono entrambi due cose dalla tasca. Il barbuto un foglio piegato più e più volte, il nero una maschera strappata e piena di sangue. Il dragon kid osserva entrambe come a voler decidere da quale partire.

Immagine Immagine


L: Non credere a quello che vedi a prima vista, è vivo, di questo ne siamo sicuri entrambi, ma da quando mi è arrivata questa lettera non ho fatto altro che pensare a tutto quello che c'è accaduto dalla prima volta che l'abbiamo conosciuto. Tutto questo non ha senso e la lettera non ha senso, come è ovvio credere.

A: A quanto ho scoperto la maschera e la lettera sono arrivati nello stesso periodo sia a me che a Luke. Siamo qui oggi per capire se anche tu hai avuto notizie di sorta sul maestro e se sai qualcosa in più di noi due.

Edwards giocherella con il bicchiere, per poi passare a controllare di persona le prove che i due hanno portato con loro. Per prima cosa Michael legge la lettera che ha ricevuto Luke e successivamente esamina la maschera piena di sangue.

ME: Per la risposta alla vostra domanda no, non ho ricevuto nulla per quanto riguarda il maestro, ma penso di sapere il perché. Mi sono ritrasferito a New York solo un paio di settimane fa. Voi quando avete ricevuto tutto questo.

L&A: Due settimane fa...

ME: Come pensavo. So dove dobbiamo cercare per la mia parte di puzzle. E fortunatamente tra due settimane la TWC si sposta là. Chicago, la mia culla della conoscienza, pensavo ci sarei ritornato solo come visitatore, invece, devo tornarci per salvere qualcuno... Abbiamo 5 settimane, non di più da quanto letto nella lettera. Possiamo organizzare tutto nei minimi particolari.

I tre si mettono a confabulare a bassa voce, mentre le telecamere si spengono e staccano definitivamente.

Spoiler:
Immagine


Una luce fioca illumina una stanza quasi buia, un tavolo sotto la finestra, la sedia poco distante, un letto in legno alla sinistra della scrivania, nessuna coperta nessun materasso, sembra un luogo di prigionia, ma il prigioniero non si vede, né si sente. Ad un tratto una porta si apre e un uomo entra all'interno della prigione.

Immagine


???: Tutto è prossimo al compimento, i tre ragazzi si sono ritrovati, ne manca un quarto, ma sono sicuro che cerceranno anche lui. La profezia sta per compiersi e tutto tornerà all'origine. Il Drago dormirà per sempre, i quattro si perderanno e io avrò il controllo sul più piccolo. I suoi demoni riaffioreranno e mi ciberò di essi.

Una voce gelida, sgorga dall'ugola di quest'uomo, che con occhi vitrei osserva nell'oscurità della stanza alla ricerca della sua vittima. Un'altra voce, più lontana e sofferente risponde all'uomo.

???: Non... c-c-c-cre-d-d-dere che sarà c-c-così fa-a-a-cile, loro non sono s-s-s-provved-d-d-uti. Tu uc-c-c-cideranno s-s-se serve...

In lontanza un uomo pieno di ferite, con faccia tumefatta e una maschera strappata in volto tenta di prendere una posizione eretta per fornteggiare l'uomo, ma al primo movimento crolla rovinosamente a terra.

???: E' esattamente ciò che voglio, ma mi porterò dietro con me tutto quello che gli appartiene. Ci rivediamo presto drago, ci rivedremo quando le tue ossa saranno ancora più rotte... Entrate ragazzi è ora del trattamento medico.

Due uomini entrano nella stanza muniti di mazza di ferro e catene.


Le immagini sfumano.


"Il dolore è una dote per un animo duro" J.R.R Tolkien


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 26/05/2015, 18:55 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine

Immagine

Immagine

Sul web site della TWC è comparso un video registrato dal Ryan Center di Kingston, Rhode Island, dove è andato in scena di recente un LIVE Event della federazione.

Immagine

Le immagini ci conducono al centro del quadrato dove troviamo una delle star della TWC, The Wild Roman, pronta all'azione. Il pubblico di Kingston lo sommerge di fischi, ma lui rimane pressoché indifferente alla reazione dei fan, concentrato come mai prima d'ora sulla sfida che lo attende.



Immagine

"O antico Spirito immortale, padre puro
della bellezza, della grandezza e della verità,
scendi, rivelati e abbagliaci come il lampo
con la tua gloria, sulla terra e il cielo che t'appartengono."


Immagine

"Nel correre, nel lottare e nel lanciare,
risplendi nell'istante supremo in questi nobili spazi
e incorona con il ramo sempreverde
e rendi il corpo degno e d'acciaio,
e rendi il corpo degno e d'acciaio."


Immagine

"Pianure, montagne e mari splendono con te
come un grande tempio bianco e rosato
e accorrono a questo tempio, i tuoi pellegrini,
e accorrono a questo tempio, i tuoi pellegrini,
sono tutte le Nazioni, oh antico Spirito immortale,
sono tutte le Nazioni, oh antico Spirito immortale."


Immagine

All'interno dell'arena cala il silenzio e il buio.


Il silenzio viene rotto dalle trionfanti note dell' Ύμνος εις την Ελευθερίαν, l'Inno alla Libertà, ovvero l'inno nazionale della Repubblica Ellenica nonché dello Stato Cipriota.

Immagine

Fa dunque il suo ingresso uno dei tanti assistiti di Mr. Fox Olon, "The Greek Magnificence" The Great Alexandre che ora percorre con passo svelto e deciso la rampa d'ingresso, dirigendosi verso il ring accompagnato dai fischi del pubblico. Adesso sale sul quadrato, scambia qualche sguardo col suo avversario, dopodiché il direttore di gara fa suonare la campanella, il match ha inizio!!

ImmagineImmagineImmagine

Singles match:
The Wild Roman vs. The Great Alexandre


Come una furia Alexandre si scaglia contro l'avversario, lo chiude all'angolo dove adesso inizia una devastante manovra offensiva, colpendolo con calci e pugni tanto che l'arbitro è costretto con la forza a spostarlo permettendo dunque a Roman qualche momento di pausa, pausa interrotta però immediatamente visto che il lottatore di origini greche lo afferra per la testa, lo porta al centro del ring. lo lancia verso le corde e connette una devastante Gorilla Press Slam!!

Immagine

Colpo potentissimo!! Roman sbatte violentemente al suolo, a fatica si rialza, ma ecco che il lottatore greco lo riafferra, lo blocca alle spalle e...

Immagine

...CONNETTE CON SUCCESSO LA FULL NELSON SLAM!! 1...2...3!! ALEXANDRE HA VINTO!! ALEXANDRE HA SCONFITTO THE WILD ROMAN!!

JR: Here's your winner: The Great Alexandre!!!!!!!!

Vittoria incredibilmente di impatto per un Alexandre che sembra completamente diverso da quello che abbiamo imparato a conoscere nell'ultimo anno. La superstar greca si trova ora al centro del ring con lo sguardo serio, ora si fa passare un microfono, mentre il pubblico tutt'attorno non gli risparmia fischi e insulti.

TGA:...

Alexandre rimane in silenzio, dopodiché si posiziona sulla terza corda e fissa tutto il TWC Universe che gli mostra ostilità.

TGA:...l'anno scorso ho debuttato in TWNA...quest'anno ho avuto il privilegio di unirmi alle star della TWC...ovunque sia andato, però, ho sempre ricevuto solo e solamente sconfitte, umiliazioni, frustrazioni...

Alexandre abbassa lo sguardo, mentre il pubblico ora ascolta in silenzio.

TGA:...ora, finalmente, è giunto il momento, sì è giunto il momento di voltare pagina...stanotte, stanotte è una notte come tante altre per molte star della TWC, l'ennesimo Live Event in giro per il Paese, per me, invece, stanotte è cambiato il mondo intero, il mio mondo!

The Great Alexandre alza ora lo sguardo verso l'alto, fiero e orgoglioso di sé e delle sue nobili origini che tanto ha decantato in questi mesi.

TGA: STANOTTE, è avvenuto i turning point che tanto stavo e stavate aspettando; ho preso piena di coscienza di me e della mia storia, e ho capito che l'unico modo per avere successo in questo business è essere...The Great Alexandre!

TGA: I'M READY TO FIGHT!! The Great Alexandre sarà solamente se stesso, niente di più, niente di meno, e...

TGA:...e settimana prossima tornerò finalmente a vivere!

Detto ciò, Alexandre getta a terra il microfono, scende dal paletto, poi dal ring e lentamente si allontana, mentre sugli spalti il pubblico rumoreggia.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 26/05/2015, 19:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 14964
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine
ANNUNCIO TWC.COM
La federazione della TWC è lieta di annunciare che un nuovo talento potrebbe entrare ben presto a far parte della federazione: il veterano greco Black Adam avrà la possibilità di guadagnarsi il posto nella fed sostenendo un contract match contro chiunque accetti la sua sfida. Di seguito abbiamo una foto raffigurante il wrestler:
Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 27/05/2015, 12:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine


Le immagini ci portano nella stanza computer nel covo di Samantha Hart e la sua cricca.

Immagine


In lontananza sentiamo le voci di Samantha e Zafina che parlano tra di loro del The Fixing Statement per poi sentire il rumore di una porta che si chiude e le voci che si allontanano sempre più segno che il gruppo ha appena lasciato il covo per andare ad effettuare questo famigerato The Fixing Segment. Passa qualche secondo ed i computer si accendono da soli mostrano un'immagine...

Immagine


Dopo qualche istante viene mostrata una nuova immagine tratta da Twitter...

Computer ha scritto:
Kid The Wizard (@KidTheWizard) Risposta Retweet Preferiti
Interessante... #Someday #ItsNotOver #TheLegendOfLegends


I computer si spengono...





















































...per poi riaccendersi dopo qualche istante.

Computer ha scritto:
Kid The Wizard (@KidTheWizard) Risposta Retweet Preferiti
Ah! Quasi dimenticavo! #Wiztroll #TheBestThereIs #ProphetOfBullshit4Life @SimonB

Spoiler:
Immagine


I computer si spengono e le immagini staccano.

[Offline]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 28/05/2015, 19:00 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine


Twitter ha scritto:
Samantha Hart (@HAck-S._2000_) Risposta Retweet Preferiti
In viaggio verso una ridente località della Pennsylvania... The Fixing Statement Is Coming!#NoMoreJokes #SamyCanBeTrusted #TheFixingStatement


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

FOX's Army Meeting
MessaggioInviato: 29/05/2015, 17:24 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine

Immagine

Qualcuno bussa alla porta, dopo qualche secondo questa si apre...

Immagine

...e compare il genere manager di Friday Night Indoor War nonché DOO e chairman of the board of directors della TWC, Mr. Fox Olon, che sorridente accoglie calorosamente il suo ospite.

FO: Fred! Eccoti, finalmente!

Fox stringe la mano al suo protetto, dopodiché la stretta di mano sfocia in un affettuoso abbraccio proprio di due amici.

FO: Entra, prego.

L'autoproclamatosi superuomo tedesco entra nell'ufficio di Mr. Fox Olon.

ImmagineImmagineImmagine

Schierati davanti alla scrivania del general manager si trovano, in ordine, Big Black Boom, Schmidt e Raymond, tre dei cinque membri della FOX' s Army, la polizia della TWC.

FO: Volevo che tu potessi conoscere di persona i nostri ragazzi.

FO: Ci siamo tutti? Ah no, manca...

Immagine

...ecco che fa il suo ingresso il leader della BDK nonché membro della FOX's Army, Sigfried Jaeger che, ansimando un po', si avvicina al presidente della TWC, Mr. Fox Olon, a cui stringe ora la mano.

SGF: Ottimo lavoro, Herr Olon. Finalmente adesso si ricomincia da zero in questa federazione di pazzi, dopo i disastri di quegli incompetenti di Tidus e Philips Bryan. Questa Fox’s Army rappresenta il futuro della TWC, il meglio che il pro wrestling possa offrire a livello mondiale. La Bruderschaft Der Krahe non poteva lasciarsi sfuggire l’occasione di partecipare al piano segreto che lei e Herr Franke avevate organizzato. Un accordo per un bene superiore tra la Volpe e il Corvo... E presto il nostro patto darà frutti ancora migliori dopo questo trionfale inizio.

Fox annuisce, mentre il tedesco guarda tutte le altre persone presenti nell'ufficio.

SGF: Signori, qui si fa la storia. E se tutto funzionerà nel verso giusto, nostra sarà la gloria. Le lacrime, le offese e i piagnistei li lascio volentieri a quel branco di cialtroni di Black, Moon, Miller, Edwards, Manson e anche Carroll, perchè no...

Dopodiché ecco Jaeger avvicinarsi e apostrofare in tedesco Fred Franke, sorridendo.

Immagine

SGF: Willkommen zurück in TWC, Friedrich...

Il Master of German Suplex scruta un attimo Jaeger, poi sorride e i due si stringono la mano amichevolmente.

FR: Dankeschön, Sigfried...

Ora il Monster Hunter si tira su gli occhiali sopra la testa, prende una sedia, la rigira e ci si mette seduto, appoggiando le braccia incrociate alla spalliera in attesa che la riunione prosegua. Prima però dà il cinque a Christophorus Schmit, l’altro tedesco del gruppo oltre a Franke, vicino a lui.

FO: Bene, hai già fatto conoscenza di Sigfried, permettimi di presentarti, Fred, un altro dei nostri ragazzi, il giovane Big Black Boom che settimana prossima asfalterà Mike Hill e lo sbatterà fuori dalla TWC!

BBB sorride, mentre Fred gli si avvicina.

BBB: Fred, devo ammetterlo: ho sempre stimato te e Fox Olon. Penso che sia necessario circondarsi di gente come voi per avere successo: tu e Fox siete le persone giuste per fare passi avanti in questo business, non c'è superbia di Leon Black o pazzia di Andy Moon che tenga. E poi, io e voi siamo fra i pochi in questo posto che hanno il coraggio di fare a modo loro: Tidus vi sfida, voi lo mettete ko; Philips Brian vi scaccia, voi formate un esercito e lo fate saltare in aria.

BBB sorride ironicamente verso Fred, che ricambia con una risata.

BBB: E io sono contento di far parte di questo esercito: io, tu, Sigfried, Christophorus, Street Dog... We rule TWC. È dall'inizio, dalla prima puntata che è stato così, e continuerà ad esserlo. La Fox's Army è ciò che mi serviva per farmi strada tra quei quattro coglioni del roster, e io sono quello che vi serviva per disfarvene: sento che questa sarà una bella e lunga collaborazione.

Triple B tende la mano destra a Fred che, dopo averla guardata, la stringe con forza, rafforzando amichevolmente la presa anche con il palmo della mano sinistra.

FO: Ne siamo certi, ne siamo assolutamente certi!

I membri della FOX's Army annuiscono.

FO: Bene, ti presento ora un altro tuo connazionale, Schmidt, che venerdì prossimo affronterà una nostra vecchia conoscenza, quel bidone d'immondizia di nome Nolan.

Schmidt annuisce, mentre dinnanzi a lui si posiziona Fred.

CS: Sai Fred a differenza di molti mi piace il fatto che tu sia ritornato qui in TWC e sai perchè: la nazionalità.
Più wrestler tedeschi ci sono nelle federazioni che contano meglio è il business intero per il semplice motivo che noi siamo i migliori wrestler al mondo e di conseguenza regaliamo lo spettacolo migliore.
Non per niente questa federazione ne vanta ben 3 e tutti nello spot principale, ovviamente sto parlando di me, te e Sigfried.


CS: Devo dirti che tutto sommato far parte della FOX's Army è piacevole.
Appena mi tu e Olon mi avete proposto di entrare ammetto di essermi stranito e di rifiutare ma poi ho pensato che prendermela con le persone in compagnia di qualcuno per certi versi è più piacevole nel farlo da solo, che finalmente hai trovato qualcuno che in modo o nell'altro condivide i tuoi stessi ideali.


Fred e Schmidt si stringono amichevolmente la mano.

FR: Saluta da parte mia Nolan, Chris...

Schmidt sorride.

CS: Farò di più, mi sbarazzerò di lui una volta per tutte!

FO: Non vedo l'ora, non vedo l'ora!

FO: Tyler Nolan non rappresenta un problema e mai lo rappresenterà, c'è però qualcuno che potrebbe metterci il bastone tra le ruote nelle prossime settimane e quel qualcuno deve essere, perciò, immediatamente messo fuori gioco ed eliminato! Puoi farlo, figliolo, puoi fare questo per noi, Raymond?

L'attenzione di Fox e Fred ricade ora sull'ultimo membro della FOX's Army, "Street Dog" Raymond.

SDR: Un britannico, e persino un americano, in mezzo ad un gruppo di tedeschi... chi l'avrebbe mai detto? Wunderbar! Si dice così, giusto?

Il Portsmouth Boxer ridacchia poggiando una mano sulla spalla di Fred.

SDR: Quando mi si è presentata l'occasione, non ho esitato un momento ed ho appoggiato la vostra causa. Sono convinto che Mr. Fox Olon gestirà questa compagnia con serietà e professionalità, al contrario di quanto avvenuto fino ad oggi. Lui e Mr. Harfield sono persone che vivono a contatto con questa disciplina. Sono uomini in grado di riconoscere il talento, non semplici figuranti in giacca e cravatta...

Raymond trova l'approvazione del suo compagno di team.

SDR: Ricostruiremo questa federazione utilizzando il pugno duro, se necessario. Sono pronto a collaborare, Fred... ed a spaccare il culo a quel dannato Manson! I do not fear death. Death is afraid of me!

Infine, Raymond e Fred si stringono la mano, Fox, felice del suo operato, sorride, trionfante.

FO: La mia ambizione è questa: rendere forte, prosperosa, grande, libera la nostra federazione, perciò ho messo insieme i migliori combattenti della TWC e ho orgogliosamente fondato la FOX's Army!

FO: La FOX's Army, un'alleanza, un'associazione che riunisce superstar e combattenti che pur avendo differenti origini, sono accomunati dai loro desideri e dai loro ideali; noi siamo una famiglia, una famiglia a cui sta a cuore la propria casa, la TWC, e vuole fare di tutto pur di renderla il posto migliore possibile in tutto il mondo!

FO: Pensino pure quel che vogliono, loro, quei saccenti e masochisti del pubblico, comunque sia, noi della FOX's Army per il loro stesso bene li sovrasteremo e li faremo tacere, poiché agiremo sempre in difesa della nostra federazione e combatteremo chi non accetta il legittimo potere che io incarno nella mia persona; combatteremo quei piccoli rivoluzionari che si divertono a fare i ribelli, come Black, Edwards, Carroll, Moon e Miller...basta, siamo stufi di questa ridicola banda di guastafeste, mettiamoli a tacere, blocchiamoli, fermiamoli senza remore e senza pietà; noi esigiamo ordine e noi faremo in modo che ci sia ordine! Agli atti di guerra risponderemo con atti di guerra, e, alla fine, vinceremo!

FO: La FOX's Army racchiude dentro di sé tutti quegli uomini di buona volontà e che sono rispettosi delle regole, che non accettano il disordine e il caos, e finché ci sarà la TWC, ci sarà la FOX's Army...perché noi e solo noi siamo la garanzia dei destini della TWC! Una garanzia di cui necessita disperatamente questa compagnia, persino chi ci rema contro.

FO: Uniti, tutti, lavoriamo per una TWC più grande!

Tutti i membri della FOX's Army annuiscono, soddisfatti dalle parole di incitamento pronunciate dal presidente Mr. Fox Olon.

FO: Bene, è tutto, gente! Ci vediamo presto per fare il punto della situazione prima di War of Change, godetevi il resto della serata.

I membri della FOX' s Army annuiscono soddisfatti, dopodiché, ad uno ad uno, si congedano, uscendo dall'ufficio del general manager...

FO: Fred, un momento, amico mio.

Sigfried, Big Black Boom, Schmidt e Raymond sono usciti, Fred è sull'uscio della porta quando Fox lo invita a rimanere.

FO: Ho bisogno di parlarti in privato per qualche secondo.

L'autoproclamatosi superuomo tedesco annuisce, quindi chiude la porta, avvicinandosi alla scrivania sulla cui poltrona, nel frattempo, si è seduto Fox Olon.

FO: Fred, Fred, non hai idea in che guaio ci siamo cacciati, mi sono cacciato!

Fox ha ora un'aria un po' preoccupata.

FO: In molti in questo momento si stanno chiedendo come cazzo sia possibile che un Consiglio D'Amministrazione di una società dall'importanza che ha la TWC, da un giorno all'altro convochi una riunione all'insaputa del presidente e lo mandi a casa, nominandone un altro...la verità è che tutto ciò è impossibile, non ha senso, è semplicemente una cazzata!

FO: La verità è che il signor Taylor e tutti i suoi compagni di merende sono dei cialtroni, dei venduti affamati di denaro, e un figlio di puttana come me, quando si trova davanti a persone del genere, non può fare altro che comprarseli, è naturale!

FO: Io ho tra le mie mani tutti loro solo e solamente perché ho sborsato dalle mie tasche milioni e milioni di dollari, e basta! Come puoi capire, dunque, sto correndo moltissimi rischi, da un momento all'altro potrei cadere nelle braccia degli sbirri e finire il resto dei miei giorni in galera, la mia vita è appena ad un filo; sto facendo tutto ciò per voi, per te, Fred, perché voglio che questo business, una volta per tutte, abbia dei degni rappresentati, dei combattenti veri e non dei pagliacci che stringono mani e baciano bambini...no, no, il wrestling ha bisogno di gente di classe e voi site la risposta a lungo aspettata, voi, la FOX's Army! Se riuscirò in tale impresa, allora potrò sentirmi soddisfatto e potrò ritirarmi, sapendo di aver lasciato un'orma indelebile anche in questo ambito.

FO: Dobbiamo stare attenti, tanta gente, compreso quel frocio di Philips Brian, cercherà di metterci il bastone tra le ruote, noi, però, vinceremo, VINCEREMO!!

FO: Da voi, ma soprattutto da te, Fred, come leader della FOX's Army, dipende il mio destino, se avrai successo, noi avremo successo, se fallirai, beh, annegheremo tutti insieme a te! Capisci, amico mio?

Fred annuisce, lo stesso fa poi Fox.

FO: Bene, volevo appunto farti sapere questo e chiederti se puoi promettermi che farai tutto il possibile per conquistare la TWC e farci vincere. Puoi promettermelo, amico mio?

Fred rimane in silenzio per qualche momento sotto lo sguardo di un ansioso Fox Olon.

FR: Fox, due anni fa emigrai negli Stati Unit avendo con me solo un paio di jeans stracciati, una maglietta e qualche dollaro in tasca. Non ebbe un'accoglienza calorosa, anzi fui discriminato un po' da tutti, ma, un giorno, incontrai un uomo che credette in me e nel mio talento, mi diede un lavoro e un futuro, e nel 2014, insieme, entrammo nella storia del pro wrestling imponendoci non come il passato né come il futuro, bensì come il presente di questa disciplina.

FR: Quell'uomo sei tu, Fox, e dopo tutto ciò che hai fatto per me non posso altro che dirti che farò il massimo...anzi, che traghetterò la FOX's Army verso l'alto e conquisterò questa fottuta federazione, da cima a fondo! Non ti lascerò solo, sarò dalla tua parte fino alla fine! L'obbedienza dev'essere pronta, rispettosa e leale.

Fox sorride e annuisce, dopodiché si alza dalla poltrona, stringe calorosamente la mano del suo pupillo il quale si avvia ora all'uscita...

FO: Ah, Fred...

L'autoproclamatosi superuomo tedesco si ferma nuovamente.

FO: Non prendere impegni per il prossimo venerdì; infatti prenderai anche tu parte a War of Change e condurrai una nuova puntata del tuo show, "The Voice of FRED"!

Fred sorride, annuisce, soddisfatto, dopodiché esce dall'ufficio, lasciando solo un Fox Olon speranzoso e al tempo stesso un po' preoccupato, consapevole dei rischi che sta correndo.


Spoiler:
NEXT FRIDAY
Immagine
LIVE from Allstate Arena, Rosemont, Illinois


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 31/05/2015, 9:55 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12066
Località: Baretto Kurabu
Immagine


Le immagini mostrano dall’alto l’enorme JFK International Airport di New York City.

Immagine


Dopo una lunga panoramica tra aerei che vanno e vengono dagli hangar e dai terminal, il video sfuma per poi mostrare la sala d’aspetto dell’aeroporto. E' sera, e qui, seduti da un parte, troviamo il Brutal Crow, Gunter Schmidt e lo Smiling Crow, Brunild Wagner.

ImmagineImmagine


Mentre il gigantesco wrestler tedesco sonnecchia, la Valkyria controlla l’orologio e sbuffa.

BND: Ma dove cacchio è finito...

Brunild si guarda in giro per un pò, finchè non scorge qualcuno in arrivo. La ragazza scuote il capo mentre fa la sua comparsa un trafelato “Superstar” Sigfried Jaeger.

Immagine


Il tedesco, giornale alla mano, fa spallucce di fronte allo sguardo duro della Valkyria e si getta a sedere accanto a Gunther Schmidt che apre gli occhi.

BND: Alla buon ora Sig...

SGF: Ufff... Scusate il ritardo. La Volpe ha voluto fare una riunione. Già ero in ritardo là. Tutti presenti per forza. Appena libero mi son precipit... Ouch!

Improvvisamente il Braumeister abbranca il Corvo e lo chiude in una presa di sottomissione al collo con la gente che passa stupita e intimorita.

GNT: Corvo, tu ritardo!!!

Brunild fa un sorriso divertito, nel mentre Sigfried prende a giornalate in testa l’amico che lo blocca. Alla fine Gunther scoppia a ridere e molla Jaeger. Questi si massaggia il collo e apostrofa con una battuta il Braumeister...

SGF: Parla quello che è puntuale solo quando arriva Agnes e lo chiama Gunthy. Bah...

GNT: WAS IST LOS?!

Un attimo dopo il Corvo schizza via andandosi a riparare dietro Brunild, che si mette una mano a coprirsi il volto...

BND: Ma chi me l’ha fatto fare... Genug!

Dopo di che la Valkyria prende i due per un orecchio e li mette a sedere con se, uno a destra e uno a sinistra.

BND: Sig, sei troppo agitato oggi.

SGF: Sarà... Forse sono nervoso ancora per via del Freiburg che è retrocesso a mozzo all’ultima giornata.

GNT: Ah ah ah ah ah... Freiburg perso con Hannover. Bayern distrutto Hannover tante volte!

SGF: Eh, grazie. Con tutti i soldi che avete ci mancherebbe perdeste pure dall’Hannover, oltre che dal Barcelona...

Al nominare la squadra che ha umiliato il Bayern in Champions, il Brutal Crow si incupisce.

SGF: Ora capisci come mi sento, Mastino.

BND: Son tempi duri per tutti noi. L’Hamburger deve fare lo spareggio salvezza. E se retrocediamo per la prima volta nella storia, finisco in lutto perenne io...

Poi l'Armbreaker cambia argomento.

BND: Ma che voleva la Volpe poi?

SGF: Niente, bisognava fare un pò di propaganda. Le solite storie insomma...

Sigfried sorride, poi apre il giornale.

SGF: Mentre aspettiamo l’aereo, vediamo che dicono di noi i “simpatici” giornalisti americani.

Immagine


Dopo aver letto l’articolo, il wrestler di Ravensburg piega il giornale e lo butta in un cestino nei paraggi.

SGF: Ecco la solita propaganda americana. Sono degli specialisti nel demonizzare l’avversario senza indagare e capire le sue motivazione. Adesso ho capito chi mette in bocca le parole a quei quattro pagliacci in TWC. Eh si, c’è proprio un abisso tra noi eroi e la massa ignorante che ci circonda, non trovate?

BND: Un giorno lo capiranno, tranquillo Sig...

GNT: Scheiße! Se loro non capire, noi pestare tutti loro.

SGF: Ah ah ah ah ah... Già mi immagino le arene piene di gente ferita a casissimo.

Il tedesco poi si guarda intorno. Sembra leggermente assetato.

SGF: Certo che gli americani sono un pò strani. Vietare gli alcolici nei luoghi pubblici come questo...

BND: Evidentemente non si sanno controllare. Sono mentalmente deboli.

GNT: Und brau di Amerika ist nicht...

Finalmente i tre sentono l’annuncio che aspettavano. Il volo proveniente da Francoforte ha cominciato a far scendere i passeggeri.

BND: Lode a Thor. Ci siamo...

I membri della BDK si alzano e si dirigono al terminal citato, dove escono via via i passeggeri. I tre si guadano intorno, ma non trovano nessuno.

SGF: Dove diavolo si è cacciato quel tanghero di Paglia?!

BND: Dannazione, facciamo un giro...

La BDK inizia a esplorare l’intero aeroporto alla ricerca di Fritz Mayer, detto Paglia. Ma di lui nemmeno l’ombra.

BND: Comincio a innervosirmi...

GNT: Pure Gunther.

Ma ecco che il Corvo ha un’illuminazione non appena passano davanti alle porte di un ristorante.

SGF: Vuoi vedere che...

Il tedesco entra dentro e poco dopo sbuca assieme a Fritz Paglia in persona.

Immagine


Fritz, con indosso una maglia dello Stuttgart salvatosi all'ultima giornata e la valigia con se, saluta Gunther e Brunild, che per tutta risposta prende e lo chiude in una headlock...

BND: Che diavolo ci facevi là dentro?! Ti abbiamo certato dappertutto!

FTZ: Ahia! E’ un piacere rivederti, Nildy... Sempre la stessa... Maniera... Gentile...

La Valkyria lo molla.

BND: Beh?

FTZ: Eh, avevo sete e sono andato a farmi una birra là dentro. Dopo ore d’aereo era necessario ricaricare le batterie alcoliche. Certo che questi americani sono strani eh. Questi divieti sull’alcool. Non ci credevo veramente quando me lo diceste...

BND: Bene, adesso...

Ma la Valkyria non fa in tempo a redarguire Fritz, che Gunther e Sigfried si precipitano nel ristorante per farsi una birra con Paglia che li segue allegramente. Brunild, ignorata e affranta, li osserva...

BND: Mai che mi diano retta questi pazzi...

Poco dopo la banda di tedeschi emerge dal locale piuttosto soddisfatta.

GNT: Wunderbar, ora non più sete. Bevuto gallone di brau!

Fritz Paglia, valigia alla mano, segue Sigfried, Brunild e Gunther verso l’uscita dall’aeroporto. I membri della BDK si dirigono verso i taxi.

FTZ: Taxi? Ma una macchina no eh...

BND: Figuriamoci, con questi due che bevono come spugne finiremmo tutti arrestati se girassimo in auto.

FTZ: Potresti guidare te, Nildy...

BND: Si, e fare da autista ogni volta a questi due matti? Ma non ci penso nemmeno!

Una volta arrivati nel piazzale, i quattro vengono avvicinati da un taxi.

Immagine


Sigfried si affaccia un attimo... Per ritrovarsi faccia a faccia con una vecchia conoscenza della settimana scorsa!

Immagine


SGF: Oh, chi si vede...

ZEUS: Ancora tu, brutto figlio di puttana di un wrestler! Non osare salire sul mio taxi, altrimenti stavolta ti sparo davvero su per il culo! E che cazzo!

Dopo di che il taxi sgassa e si allontana ad alta velocità. Un confuso Fritz Paglia si avvicina a Sigfried, che non ha fatto nemmeno in tempo a dire qualcosa a Zeus. Nel frattempo Gunther si sta facendo delle grosse risate, mentre Brunild sta riflettendo guardandosi intorno.

FTZ: Ma per caso i tassisti sono tutti così in America? Dev’essere un posto pericolosissimo questo...

SGF: Tranquillo, dopo un pò ci si abitua alla gente stramba da queste parti...

GNT: Ah ah ah ah ah... Gente di Amerika spesso divertente.

Per fortuna Brunild riesce a fermare un altro taxi. Dopo aver messo la valigia di Fritz nel portabagagli, i quattro tedeschi salgono sulla vettura, che lascia l’aeroporto diretta in città. E le immagini sfumano.


(Nella nottata – House of Destruction Gym, New York)


Le immagini riprendono sul tardi. Vediamo inquadrato l’interno di una piccola palestra di wrestling, la House of Destruction Gym, gestita dal wrestler della Total Destruction Pro Wrestling, Max Pain, e che si trova nel cuore di Manhattan.

Immagine


Vediamo qui Brunild Wagner e Gunther Schmidt in compagnia di Fritz Paglia, che si è goduto l’allenamento dei suoi amici, ovviamente tra una birra e l’altra.

BND: Ma quanto ci mettono quei due...

GNT: Tardi! Noi torna casa a piedi...

FTZ: Oh no, ti prego!

Ed ecco sbucare dagli spogliatoi Sigfried Jaeger in compagnia di Max Pain, collega di mille battaglie nella federazione hardcore di Phoenix...

Immagine


Fritz Paglia viene presentato a Pain.

FTZ: Mmm... Mi sembra di averti già visto in televisione...

GNT: Lui Pac-Ratto di TWC, ah ah ah ah ah...

FTZ: Ah, mi spiac... Ehm, wow! Sono contento del successo che hai avuto finora.

Max Pain scuote il capo.

MXP: Lascia perdere le giustificazioni. Quando mi han chiamato dicendomi che volevano darmi una chance in TWC sono esploso di gioia. Per ritrovarmi una settimana dopo travestito da topo supereroe. Che vergogna...

SGF: Classica gestione di Tidus e Philips Bryan. Affossare le brave persone sacrificandole per lanciare gente inutile come si è rivelato essere il Krak. Che oltretutto è sparito assieme a tutti i suoi sicofanti.

BND: Chessò, magari potremmo dire due parole alla Volpe. Potresti avere una seconda possibilità...

Ma Max Pain scuote il capo.

MXP: Io non sono un parassita come Edwards e Paz/Bennett o come si fa chiamare adesso, che escono dalla porta e rientrano dalla finestra grazie ai favoritismi dei wrestler che gli han fatto il mazzo. Preferisco restarmene in TDPW a battagliare con Christian Jericho, Nightmare, Impalator e gli altri. Non sacrificherò più la mia dignità per poi rischiare nuovamente di farmi umiliare dai dirigenti come l'altra volta. Ho imparato la lezione, vi ringrazio comunque...

GNT: Tu ha ragione, Max.

Sigfried annuisce.

SGF: Beh dai, perlomeno ci vedremo presto anche a Phoenix. La Volpe mi ha detto che presto ci faremo un salto per una puntata di Indoor War.

MXP: Ottimo, verremo a vedervi allora. E’ sempre un piacere quando alcuni compagni che si sono fatti il culo nella federazione più pericolosa del mondo riescono a sfondare una volta per tutte.

Il gruppo di tedeschi stringe la mano a Max Pain prima di andarsene.

SGF: Ci vediamo tra due o tre settimane allora. Domani ci trasferiamo a Chicago per preparare War of Change.

MXP: In bocca al lupo allora!

SGF: Crepi...

MXP: Dai una bella lezione a quel tale.

SGF: Extreme Rules Match...

Max Pain fa un ghigno divertito.

MXP: Un match stile TDPW insomma.

SGF: Una lezioncina stile TDPW per Miller...

Poi i tedeschi lasciano la palestra e si avviano a piedi per la strada.

Immagine


Mentre camminano non si vede neanche l’ombra di un taxi. Fritz si guarda intorno.

FTZ: Ma non è che ci tocca camminare tutta la notte eh... Dove diavolo siamo?

SGF: Vai tranquillo, la palestra non è lontana dal nostro piccolo appartamento in affitto vicino al Center.

BND: Sempre a lamentarti Fritz. Sarà al massimo una mezz’ora a piedi, che vuoi che sia?

FTZ: Eh lo sapete che sono un tipo molto sedentario, inoltre il fuso inizia a distruggermi.

GNT: Tu cammina. Quando noi ferma tu arrivato. Semplice.

FTZ: Mmm... Non fa una piega...

Il gruppo passeggia per un bel pò nel cuore della notte. Dopo Chinatown e Broadway eccoli inoltrarsi nell’esclusivo quartiere di Soho, nel cuore della città, non molto lontano dal Manhattan Center e dalla 34ma Strada.

Immagine


Sigfried e company si guardano attorno mentre procedono.

FTZ: Sembrano palazzoni popolari.

SGF: Non ti fare ingannare. Queste palazzine son riadattate. Tutti loft e mega appartamenti da ricconi spocchiosi.

GNT: Tutto questo non essere eroico! Veri eroi fare umili vite!

A un certo punto però, il Corvo si ferma davanti a un portone.

SGF: A proposito di spocchia, guardate un po’ chi se ne sta imboscato a farsi la bella vita qua…

Il Best from the West indica agli altri il citofono, su cui campeggia tra gli altri il nome “Leonard A. Black”.

BND: Mmm... E’ lui?

SGF: E chi altri? A Soho c’è un solo Leon Black che io sappia.

GNT: Wunderbar! Casa Black, noi entra e spacca tutto!

Il Corvo ci pensa su.

SGF: Dici?

Al che Fritz Paglia, piuttosto impaurito dice qualcosa.

FTZ: Ehm... Non è che va a finire che ci ritroviamo faccia a faccia con quel Behemoth di mezza tonnellata per quattro metri vero?!

SGF: A meno che non sia già a Chicago, penso proprio di si, Fritz. Comunque ci pensi te a dargli una lezione, no?

Fritz Paglia inizia a sudare freddo, poi balbetta qualcosa.

FTZ: H-ho appena avuto una visione... Q-quella del mio funerale. Se entrassi là dentro, temo che non ne uscirei vivo...

Brunild per una volta si schiera dalla parte di Fritz.

BND: Sig, a parte affrontare quel bestione e i suoi amici corpo a corpo, che ci potrebbe stare... Ma c’è un “piccolo” problema: siamo in America. Come minimo Black tiene armi da fuoco automatiche in casa. Non penso valga la pena prendersi un proiettile così a caso. A parte rischiare la morte, a lui darebbero di sicuro la legittima difesa...

GNT: No problema! Noi schiva pallottole!

FTZ: Ah si! Come Matrix. Mmm...

Sigfried alla fine dà ragione a Brunild.

SGF: Hai ragione te, Nildy. Non siamo dei folli come Fujihara e la sua banda di malati di mente dei vecchi tempi. Siamo eroi, per cui dobbiamo comportarci da tali...

FTZ: Sbrigatevi comunque, ho paura a stare troppo tempo sotto casa del Behemoth, magari esce per portare a passeggio il cane e ci trova qui a discutere...

SGF: D’accordo, è tempo di agire! Nildy, Kaugummi, a me! Dai, forza!

L’imbarazzata e riluttante Valkyria si toglie di bocca la gomma da masticare e la passa al Corvo. Questi fa un sorriso furbo, poi appiccica la gomma da masticare sul campanello di Leon Black, bloccando il tasto premuto. Dall’interno dell’edificio, in lontananza, si sente il rumore di un campanello che suona senza interruzione. Un attimo dopo Jaeger e Schmidt scappano via ridendo.

FTZ: Ehi, dove andate!

Fritz Paglia se la dà a gambe dietro ai due, mentre l’esterrefatta Brunild resta immobile per qualche istante.

BND: “Siamo eroi, per cui dobbiamo comportarci da tali”... Due emeriti Dummkopfe per amici...

A un certo punto, si accendono le luci di un appartamento. La Valkyria se ne accorge e si dà alla fuga pure lei, alzandosi il cappuccio della felpa.

BND: Scheiße! Che vergogna, mi sembra di stare ai tempi della scuola... Aspettatemi, voialtri!

Le immagini sfumano inquadrando l’Armbreaker che corre via nella direzione presa dagli altri.


(Alcuni minuti dopo – Manhattan, New York)


Le immagini riprendono mostrando la Bruderschaft Der Krahe e Fritz Paglia passeggiare tranquillamente dopo aver messo diverse centinaia di metri di distanza da Soho e casa Black.

SGF: Queste azioni eroiche sono proprio esaltanti. Siamo dei grandi, vero Mastino?

GNT: Ja! Noi esempio per tutti!

BND: Umph... Certo che fuori dal ring TWC la serietà non esiste per voi.

SGF: Eh eh eh. Dai Nildy, dobbiamo divertirci ora che possiamo. I prossimi mesi saranno talmente pieni di impegni che non ci sarà quasi alcuno spazio di svago.

A un certo punto Fritz Paglia nota qualcuno dall’altra parte della strada.

Immagine


Si tratta di un writer che sta completando un griffito su un muro.

FTZ: Ehi, che sta facendo quello? Non mi pare un imbianchino...

SGF: E’ uno di quei vandali che sporcano i muri per divertimento.

GNT: Io odia teppisti. Lui come Plappermaul! Mani Gunther prudono. Io va e picchia!

SGF: Lascia perdere, non siamo in Deutschland, come minimo la polizei locale ci arresta tutti per aggressione invece di darci una medaglia per aver fatto pulizia.

FTZ: Ci vorrebbero Semir e Alex di Alarm für Cobra 11, altrochè!

BND: Si certo, come no...

SGF: Bah, lasciamolo perdere quel tizio. Domani abbiamo il volo per Chicago ed è già tardi...

BND: E poi mica siamo Die Warriors, a giro a pestare teppisti a random. C’è di meglio da fare.

FTZ: Tipo dormire. Io vorrei sonnecchiare un pochetto, sono quasi 24h che sono sveglio eh!

Al che il Brutal Crow ridacchia.

GNT: Tu dorme in camera di Gunther stanotte. C’è letto ospite.

FTZ: Ma come?!

BND: E che credevi, di dormire in camera mia?!

FTZ: No ma...

SGF: Ti conviene il divano allora.

FTZ: Ci sto riflettendo, credo sia meglio dormire in salotto, evitando il rischio di qualche mossa di wrestling a casissimo mentre sonnecchio. Della serie finisco per avere un infarto e muoio in casa vostra...

BND: Un cadavere in casa. Ci manca pure questa guarda...

Dopo di che Paglia fa uno sbadiglio e segue gli altri. Il gruppetto di tedeschi si allontana, discutendo, verso la 34ma Strada, finchè non sparisce girando l’angolo. La videocamera ruota e si sposta verso il writer misterioso, che si gira abbassandosi il cappuccio...

Immagine


E’ proprio lui, il mitico Andy Moon! Lo Skull Kid si guarda intorno, come se avesse avuto la sensazione di essere osservato da qualcuno. Tuttavia la strada è ormai desolatamente vuota.

AM:

Dopo qualche secondo, Andy fa spallucce, si ritira su il cappuccio per coprire la testa e torna al lavoro per completare la sua opera d’arte graffitara. E le immagini sfumano ancora una volta.


(Il giorno dopo – Rosemont, Chicago)


Le immagini mostrano dall’alto Chicago, la Windy City dove tra una settimana si terrà il fondamentale evento TWC: War of Change.

Immagine


Dopo una bella panoramica, le immagini girano sul quartiere periferico di Rosemont. La videocamera si ferma inquadrando un enorme nogozio di articoli da casa, ferramenta, e attrezzi da lavoro. All’improvviso, ecco sbucare fuori dal negozio i nostri eroi della BDK in compagnia del loro amico Fritz.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


Il Corvo e il Mastino hanno con se alcuni sacchetti di roba acquistata nel negozio.

FTZ: Dì un po’, Corvo. Per caso devi fare dei lavori in casa tua, o come secondo lavoro vi siete dati al restauro di case e appartamenti?

SGF: Eh?! Cosa te lo fa pensare?

FTZ: No, perché avete comprato tutti questi oggetti da lavoro e pensavo...

GNT: Ah ah ah ah ah...

Anche Brunild si fa una calda risatina. Al che Jaeger scuote la testa.

SGF: Macchè, questi oggetti mi servono per il match contro Travis Miller.

Fritz sgrana gli occhi.

FTZ: Eh?! Intendi usare quegli oggetti contro una persona! Oden salvaci. Tutto questo va contro la Convenzione di Ginevra!

SGF: Beh, si tratta di un Extreme Rules Match no? Le convenzioni non proteggono nessuno in quel caso. Lasciatelo dire da un veterano TDPW. Non esiste la democrazia in questi match, ma solo sangue e violenza...

FTZ: Mah... Non vorrei proprio essere nei panni di quel tizio che affronterai. Mi sa che per lui sarà una serataccia.

SGF: Ci puoi giurare. Eh eh eh...

Il gruppetto se ne va via passeggiando sul marciapiede, diretti verso l’albergo prenotato dalla TWC per le proprie superstar. A un certo punto, Jaeger nota un’edicola e si ferma a comprare un giornale.

SGF: Oh, vendono pure giornali tedeschi da queste parti. Wunderbar!

Il Corvo compra una copia del noto Frankfurter Allgemeine Zeitung e si ferma a leggere un articolo particolarmente interessante.

Immagine


SGF: Finalmente! Anche qui c'è qualche giornale super partes.

GNT: Articolo ben scritto. Gunther approva.

SGF: Per fortuna qualcuno va a fondo e cerca di capire gli intenti della gente, a differenza delle persone estremamente superficiali che bazzicano la TWC, tifosotti compresi. Questi poi dovrebbero farsi qualche domanda. Più che altro visto con quale capacità si fanno abbindolare e rigirare come banderuole da chiunque. Tiferebbero perfino Drake in un nanosecondo se solo si ribellasse a Sammy Hart. Nonostante gli atti mostruosi commessi da quando è arrivato in federazione.

BND: Purtroppo è sempre così, Sig. Lo sapevi quando hai preso la tua decisione di trovare una nuova via all’eroismo. Non dobbiamo fare caso ai fischi e ai versi del pubblico. Sappiamo di essere nel giusto, e non dobbiamo deviare. Mai. Altrimenti…

SGF: Finiremmo col piegarci ai fattori esterni. Diventeremmo dei lecchini che elemosinano applausi, proprio come alcuni individui ben conosciuti in TWC. Gente insicura e soprattutto debole mentalmente.

Ma proprio quando la conversazione si fa interessante, ecco che un gruppo di ragazzi palestrati si avvicina ai tedeschi dopo averli riconosciuti.

Immagine


Ragazzo 1: Hey, ma tu sei Jaeger, l’eroe tedesco!

Ragazzo 2: Dì un po’, ce lo fai un autografo?

Sigfried squadra il gruppo, poi annuisce.

SGF: Perché no?

Un terzo ragazzo dà carta e penna al Corvo, che firma perentoriamente e restituisce.

Ragazzo 3: Wow, un autografo importante!

Improvvisamente, però, il tipo strappa l’autografo e lo fa a pezzi davanti a Sigfried!

Ragazzo 1: Stupido di un tedesco! Non ce ne facciamo un beato cazzo dell’autografo di un nazista. Quelli come te, 70 anni fa li ammazzavamo con piacere mentre invadevamo la vostra ridicola nazione.

Ragazzo 2: Avete fatto male a venire a Chicago. Nella Second City non vogliamo gli stronzi come voi.

Ragazzo 3: E sappiate che a War of Change noi tiferemo per Travis Miller e anche per il mitico Tyler Nolan. Quei grandi vi faranno il mazzo, sia a te che a quello scemo di Berlino che gira col bastone da passeggio.

I membri della BDK si guardano tra loro. Spunta qualche sorriso. Ecco che il nervosissimo Fritz si ritrova in mano i sacchetti della spesa e il giornale...

FTZ: Scheiße. Mai un attimo di pace in questa nazione di matti...

Ragazzo 4: Hey, cosa sono quei sorrisi?! Siamo forti noi!

Un ragazzo si avvicina a Gunther.

Ragazzo 5: Ehi, analfabeta. Qualche problema?

Un altro stuzzica Brunild.

Ragazzo 6: E tu, tedeschina. Non sei un po’ annoiata a girare con questi sfigati? Vieni via con noi, conoscerai dei veri maschioni americani!

Al che Sigfried scoppia a ridere vedendo l’espressione gelida della Valkyria.

Ragazzo 1: Ehi, che cazzo ridi, Sfigried! Guarda che rischi. Potremmo darti una bella lezione seduta stante e far risparmiare tempo a Miller per War of Change... Eh?!

Il tizio però commette l’errore capitale. Dà una spinta a Jaeger...

SGF: Oh, finalmente. Aspettavo solo questo da voi Dummkopfe...

Un attimo dopo il Corvo rifila un tremendo Blitzkrieg in faccia al primo tizio, mandandolo al tappeto con la bocca insanguinata! Nel frattempo Brunild Wagner rifila un Valkyrie Kick al primo che le capita, addormentandolo seduta stante.

Immagine


Due ragazzi cercano di aggredire il Best from the West per vendetta, ma Gunther Schmidt li blocca con la sua forza mostruosa e li sbatacchia l’uno addosso all’altro, gettandoli poi via nella polvere. Un altro prova a sorprendere Brunild alle spalle, ma finisce spalmato al tappeto con un perfetto Takedown da parte della temibile tedesca. L’ultimo rimasto del gruppo cerca di darsela a gambe di fronte al Brutal Crow, finendo per trovarsi stampato sulla faccia un Bruderschaft Kick da parte del Monster Hunter.

Immagine


I tre membri della BDK si guardano attorno soddisfatti. Sigfried scoppia a ridere.

SGF: Tutto qui?! Devono passare mille anni prima che un gruppetto di stronzetti possa battere un eroe del mio livello. Eh eh eh...

Poi il Corvo si guarda attorno.

SGF: Hey, ma Fritz dov’è andato? E’ scomparso!

Al che un’imbarazzata Brunild indica una panchina, sotto la quale si è nascosto il buon Paglia.

GNT: Ah ah ah ah ah... Lui fatto ritirata strategica!

Una volta raggiunto l’amico alla panchina. Il Leader si rivolge agli altri.

SGF: Bene, adesso possiamo andar...

Improvvisamente arrivano sgommando alcune pattuglie di polizia.

Immagine


I poliziotti saltano giù dai veicoli e circondano la BDK, spianando le armi!

Immagine


???: Fermi, maledetti estremisti! Polizia! Arrendetevi!

FTZ: Eh?!

BND: Come volevasi dimostrare...

GNT: Corvo, noi picchia pure questi?

SGF: No, meglio assecondarli. Andrà tutto bene...

E con le immagini dei poliziotti che arrestano i quattro “turisti” tedeschi a Chicago, mentre in lontananza si sente l’eco delle ambulanze in arrivo per raccogliere i ragazzi sprovveduti, ancora una volta la videocamera sfuma.


(Qualche ora dopo – Allstate Arena, Rosemont/Chicago)


Le immagini riprendono inquadrando la Allstate Arena di Rosemont, Chicago. Il luogo dove la Total Wrestling Corporation si consacrerà come una grande realtà del Pro Wrestling mondiale tra una settimana con lo spettacolare PPV War of Change.

Immagine


L’inquadratura si sposta all’interno dell’arena. Migliaia di posti vuoti, leggermente illuminati. Al centro dell’arena si sta mettendo su il ring, mentre altri addetti lavorano già nella costruzione del titantron e della rampa. Vediamo però alcune figure sedute a metà di una fila di sedie nella tribuna vuota.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


Sigfried Jaeger, Brunild Wagner, Gunther Schmidt e Fritz “Paglia” Mayer osservano in silenzio i lavori. Ognuno dei quattro ha una birra chiusa in mano.

SGF: Sette giorni. Tra una settimana esatta e qualche ora salirò su quel ring nel match di cartello di War of Change...

BND: Come hai sempre voluto.

GNT: Come tu meritato più di tutti.

Il Monster Hunter dà il cinque sia alla Valkyria che al Mastino.

FTZ: Non vedo l’ora di vederti combattere dal vivo qui in America, Corvo.

BND: Assisterai a uno spettacolo assoluto. Tre ore di wrestling da capogiro, con il nostro Sig come ciliegina sulla torta.

Gli occhi di Fritz si illuminano.

FTZ: Piccolo Ullrich, il Mancino e il Piagnone roderanno d’invidia. D’altronde dovevano lavorare e io ho approfittato per prendere ferie.

SGF: Ancora mi chiedo come tu abbia ottenuto l’assenso da Ullrich per mollare la segheria e venire qua.

FTZ: Beh, ho scritto un foglio in cui gli dicevo che sfruttavo le ferie per una decina di giorni, l’ho attaccato in bacheca e via...

BND: Mmm immagino quanto sia felice Piccolo Ullrich in questo momento...

GNT: Tu rischia.

FTZ: Figurati. Preferisco quel rischio rispetto al caos che c’è in questa nazione. Arrestati con armi spianate e rilasciati in quattro e quattr’otto dopo un’aggressione...

SGF: D’altronde quei ceffi erano in superiorità numerica e ci hanno aggrediti per primi. Ergo legittima difesa e via. E’ il minimo anche in questa gabbia di matti dove lavoriamo.

FTZ: Si ma non ce la farei a vivere qua io. Ravensburg tutta la vita. Almeno là sono a casa e al sicuro. A parte voi girano pochissimi pazzi, non come qua.

Dopo di che Fritz si sporge.

FTZ: Dì un po’ Corvo, ma dove vedrò io War of Change. Che posto mi avete trovato?

SGF: Ovvio, in piccionaia!

Jaeger indica in alto, i posti più lontani nell’arena.

FTZ: Ah... Insomma o cannocchiale o tanto vale guardare a casa con la televisione. Ma non è che potrei scendere negli spogliatoi e vedermi lo show con Nildy e il Mastino?

GNT: Tu no wrestler. Tu non entra.

BND: Ma anche no!

FTZ: Ho capito...

Alla delusione di Fritz replica il Best from the West, che gli dà una pacca sulla spalla.

SGF: Dai che si scherza! Ti abbiamo riservato un posto in prima fila. D'altronde adesso abbiamo degli agganci dirigenziali importanti, no? Ci devono un pò di favori.

FTZ: Wunderbar! Danke!

Fritz Paglia esulta come un bambino.

SGF: Sarai così vicino all’azione che magari ti schizzo pure con un po’ col sangue di Travis Miller...

FTZ: Che schifo!

BND: O magari ti intratterrai a litigare con Charlie Manson per un pò di latte e biscotti.

FTZ: Ecco quello eviterei, grazie. Anche perché non so nemmeno chi sia questo Charlie. Non sono fan accanito fino a quel punto. Io tifo solo voi che siete miei amici e basta.

GNT: Banco di ciance. Noi ora fa brindisi!

BND: Si dice bando alle ciance. Cmq si, brindiamo.

SGF: Ok!

FTZ: Dai!

I quattro aprono le lattine, poi si alzano in piedi.

FTZ: Zu Freundschaft!

GNT: Zu Bruderschaft!

BND: Zu Zeitalter Des Helden!

SGF: Zu Endgültige Sieg!

Tutti: Skol!!!

Dopo aver brindato i quattro amici se ne vanno via bevendo e chiacchierando allegramente, fino a sparire in un corridorio d’accesso alla tribuna. L’ultimissima inquadratura mostra nuovamente a tutto campo l’interno semivuoto della Allstate Arena di Rosemont, Chicago. Dopo di che le immagini sfumano definitivamente.







Fine delle trasmissioni


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 31/05/2015, 19:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17030
Immagine

The Fixing Statement




Le immagini inquadrano Centralia, città fantasma della Pennsylvania.

Immagine


La cittadina è avvolta dai fumi provenienti dall'incendio sotterraneo che arde ormai da più di mezzo secolo. Facendo una veloce panoramica possiamo notare in vari punti della strada l'asfalto letteralmente spaccato dai fumi che evaporano via.

Immagine


Finita la panoramica in lontananza si scorge un vecchio parco pubblico per bambini dove vediamo uno scivolo, una giostra ed un'altalena.

Immagine


Passa qualche istante ed una figura femminile fa la sua comparsa nell'area. La ragazza a passo lento e testa china si avvia verso l'altalena, e dopo un attimo di riflessione si siede su di essa ed inizia a dondolare in maniera lenta ed anche un po' angosciante. L'inquadratura piano piano le si avvicina attraversando i banchi di fumo qui presenti fino ad arrivare nei pressi del parco giochi dove riusciamo finalmente a riconoscere la ragazza.

Immagine


La Hart Princess continua a dondolare con sguardo perso nel vuoto per qualche altro secondo prima di voltarsi verso la telecamera.

Immagine


Samantha: Voi non potete capire...

La Hart Princess abbassa la testa.

Samantha: Simon B., Andy Moon, Sigfried Jaeger, Fred, Christophorus Schmidt, Krakatoa, Leon Black, Kevin Manson, Travis Miller, Michael Edwards, "Street Dog" Raymond, Vincent Cross, Big Black Boom, Nick Carroll, Tyler Nolan, Mike Hill, Lance Murdock, Kodlak, White Rabbit, The Wild Roman, The Great Alexandre, Ultraman, Pàz, Adil Abhra, Luke Stones, Max Powell e Jack Keenan.

La Hartcker rialza lo sguardo rivolgendolo verso la telecamera.

Samantha: Che bel roster di atleti, ma fondamentalmente è questo il punto... siete semplici atleti che combattono in uno show... Come ho già detto, voi non potete capire. Voi non potete capire cosa significhi essere me! Voi non potete capire cosa significhi subire tutto ciò che ho subito ed essere ancora in piedi! Voi non potete capire che mancandomi di rispetto non metterete a rischio solo il vostro record di vittorie e sconfitte, ma metterete a rischio la vostra carriera e, se sarà necessario, la vostra vita!

La ragazza si alza fissando la telecamera con sguardo duro.

Samantha: Guardate attentamente questa città, guardate la solitudine, la disperazione, l'abbandono, l'odio... Questa città è il riflesso della mia anima e quindi capirete da voi stessi che mettersi contro di me significa mettersi contro qualcuno che non ha nulla da perdere!

La Hart Princess ora si incammina a passo deciso per le vie di Centralia mentre continua a parlare con la telecamera.

Samantha: Ma infondo tutti voi non avete scampo poiché anche se deciderete di non affrontarmi potrebbe arrivare il giorno in cui sarò io a prendervi di mira ed a rendervi la vita un inferno, e fidatevi bastardi, ho un buon motivo per distruggere ognuno di voi!

In lontananza sentiamo dei rumori di colluttazione, e Samantha accenna un sorrisetto perfido. La telecamera sposta il suo angolo di ripresa inquadrando Drake in lontananza che sta prendendo a calci una porta. Dopo qualche colpo la porta viene giù e The Dragon si affaccia nell'abitazione.

Immagine


Il Samy's Little Monster entra nell'abitazione e dopo qualche qualche secondo la finestra principale viene infranta da un uomo che vi è stato lanciato dall'interno della casa! Vediamo Drake uscire dalla finestra non curandosi minimamente dei tagli che si procura strusciando ai vetri e puntando l'uomo che ora, schiena a terra, indietreggia spaventato...

Uomo: C-cosa v-vuoi da me?...

Sul volto di Drake compare un sorriso folle.

Drake: I just wanna have fun!

Ed ecco che Drake salta addosso al malcapitato colpendolo con potenti pugni sulla testa che lo fanno immediatamente svenire! The Dragon scuote la testa contrariato per poi alzare di peso il malcapitato residente di Centralia e lanciarlo contro un'altra finestra che viene infranta! Il Samy's Little Monster si avvia verso un'altra abitazione mentre l'inquadratura torna su Samantha che sorride soddisfatta.

Samantha: Nessuna pietà! Ah ah ah...

La ragazza continua a camminare mentre fissa la telecamera.

Samantha: Mi riferisco a te Simon Bosiko. Non pensare che il tradimento che hai osato farmi sia ormai alle spalle, come direbbe un nostro amico I never forget and I never forgive! Io ti ho permesso di allenarti e di migliorarti, ci eravamo promessi di combattere uniti contro Kid The Wizard e non appena ti sei reso conto di non essere bravo abbastanza da batterlo hai subito fatto un passo indietro stringendogli la mano e partecipando a quel patetico siparietto con quell'ammasso di merda del roster TWNA! La vendetta è un piatto che va servito freddo... Divertiti con quel ragazzino di Moon finché ne avrai la possibilità perché prima o poi ti ritroverai ad essere la preda del Drago, solo che quando sentirai il suo fiato sul collo sarà troppo tardi per scappare.

Non appena Samantha finisce di parlare sentiamo un urlo in lontananza e alle spalle della Hart Princess vediamo correre un uomo in fuga da qualcosa... Quel qualcosa si rivela subito essere Drake che compare anche lui alle spalle si Samantha e che ora stende l'uomo con una scivolata da dietro! L'uomo inizia ad urlare di dolore mentre The Dragon gli si butta addosso ed inizia a prenderlo a pugni in faccia! Questa volta non assistiamo al pestaggio per intero poiché la Hart Princess riprende a camminare ed a parlare con la telecamera.

Samantha: A proposito del ragazzino Andy Moon... Io non so chi sia stato a cercare di hackerarti il tuo show da sfigato, ma di sicuro non sono stata io, non ne avrei motivo. Se dovessi scommettermi un nichelino punterei su una trovata auto-pubblicitaria che hai voluto fare per cercare di aumentare la tua patetica notorietà sfruttando il mio nome e la mia popolarità. Tentativo fallito moccioso, anonimo eri ed anonimo resti. E' incredibile come tu riesca a far sembrare Simon B. un wrestler competente se messo al tuo fianco... Che livelli ridicoli che tocca questa compagnia certe volte...

La Hartcker scuote la testa per poi riprendere la parola.

Samantha: Poi c'è un altro falso eroe, l'amico di quello che stava con quella che ha preso più cazzi di me in TWNA... e ce ne vuole! Per chi non lo sapesse sto parlando di Elliot "Load On My Face Your" White "Liquid"... Ora, mi dispiace ciò che le è successo ma lei, a differenza mia, è stata debole ed è stata abbattuta da tutti i soprusi subiti, e la selezione naturale è crudele quando ci si mette. Ricordiamo che lei al suo fianco aveva un uomo debole ed insulso, quindi immaginate come possa essere debole ed insulso il suo discepolo Lance Murdock! Questo omuncolo va in giro a cercare di "salvare" tossicodipendenti sparsi qua e la quando ancora non ha capito che la gente non ha bisogno di essere salvata! Se sei forte, come me, sopravvivi e vai avanti rafforzandoti grazie alle ferite impresse nel tuo corpo e nel tuo spirito, mentre se sei debole soccombi come Elliot White.

La ragazza accenna un sorriso per poi continuare a parlare.

Samantha: Un altro che proprio non sopporto è quel coglionazzo di Nick Carroll... "Nguè nguè non sopporto le ingiustizie, nguè nguè gli abusi di potere, nguè nguè mi fa male la vagina..." E' finiscila coglione! Quanto odio questi Kid The Wizard wannabes che si fingono eroi senza macchia e senza paura per dimostrare chissà cosa poi... Svegliati demente, nel vero mondo non c'è spazio per le mammolette come te, il vero mondo è popolato da bastardi senza scrupoli che non esiteranno a schiacciarti pur di ottenere ciò che vogliono, ed uno di questi bastardi ti sta parlando proprio ora! Sei un dolce agnellino indifeso Nick, ed anche se tu non lo vorrai prima o poi verrai azzannato dal lupo cattivo. Non vedo l'ora di assaporare la tua carne... Ah ah ah!

La Hart Princess se la ride mentre le immagini tornano da Drake che ad un centinaio di metri di distanza è accerchiato da due uomini armati di ascia e forcone.

Immagine


Zoticone 1: Chi sei?! Lascia la nostra città!

The Dragon per nulla intimorito sorride in maniera folle verso i due.

Drake: Costringetemi!

I due si buttano all'assalto di Drake che abilmente schiva il fendente d'ascia e disarma immediatamente lo zoticone che poi viene spinto verso il proprio compare che involontariamente lo ferisce ad un braccio con il forcone!

Zoticone 2: Ti sei fatto male amico?

Ma Drake nemmeno gli da tempo di finire di parlare che subito gli si avventa contro con un Running Dropkick facendo volare via il forcone! Adesso The Dragon si mette in piedi ed inizia a prendere a calci i due zoticoni senza alcuna pietà! L'inquadratura intanto torna da Samantha che si sta gustando la scena.

Samantha: Come dicevo, nel mondo sopravvivono solo i bastardi ed in caso due bastardi collidano la spunterà sempre il più bastardo!

La ragazza rivolge uno sguardo duro verso la telecamera.

Samantha: Capito Mr. Fox Olon?

La Hart Princess precorre un paio di metri arrivando nei pressi di una panchina e sedendocisi per poi accendersi una sigaretta.

Samantha: Mi metto comoda che qui ci sono un bel po' di cose da dire...

La ragazza fa un tiro di sigaretta per poi alzare la testa ed espirare con calma facendo trasparire la goduria che questa sigaretta le sta dando.

Immagine


Samantha: Prima di tutto ci tengo ad informarti che io e Drake non eravamo presenti al tuo segmento d'incoronazione non perché "dovevo farmi medicare dall'assalto di Max Powell", ma perché io mai e poi mai accetterò di fare da zerbino ad un maiale come te, e nemmeno Drake si abbasserà a questo livello!

La Hart Princess si mette con le braccia sulle ginocchia mente fissa l'inquadratura con sguardo duro.

Samantha: Cosa sei alla fine tu Olon? Sei un patetico pezzo di merda, un fallito che ha passato la sua vita sempre nell'ombra. Prendiamo il tuo periodo in TWNA, ti va Foxy?

La ragazza fa un altro tiro alla sigaretta.

Samantha: Personalmente non ricordo un momento significativo nella tua avventura in TWNA, sei stato sempre uno da 100 proclami e 0 risultati concreti. Hai passato la tua carriera a fare da manager a ciccioni dalla dubbia sessualità ed a prendere ordini da chi era al comando, che fosse Alejandro Del Rio, Kid The Wizard, mia sorella Michelle, il bastardo Akuma Fujihara o la sottoscritta tu sei sempre stato un umile ed intercambiabile servo! Adesso che tutte queste personalità di spicco non ci sono più o, nel mio caso, sono arrivate tardi, ti sei impadronito di tutto visto che ad ostacolarti non c'era praticamente nessuno...

In lontananza sentiamo un urlo da parte di Drake che ora vediamo correre con in spalla un altro uomo che viene schiantato di schiena contro un albero! L'attenzione torna su Samantha che continua a fumare ed a parlare.

Samantha: Sì lo so, c'era un gruppo di falliti che ha cercato di fermare Olon, ma come ho già detto sono dei semplici falliti. Abbiamo l'agnellino Nick Carroll che l'unico a cui potrebbe incutere paura è se stesso dopo essere uscito dalla doccia ed essersi guardato allo specchio. C'è Travis Miller, un altro falso eroe che sarà destinato al fallimento e la cui notorietà è dovuta ad un affetto particolare verso le sedie. Abbiamo Michael Edwards, un semplice zerbino che in molti conoscono anche come Leon "PutItOnMy" Back. Poi c'è il moccioso di Andy Moon che come ho già detto riesce a far sembrare decente Simon B. quindi la sua opposizione non riuscirebbe a dissuadere un etero che lo sta per prendere nel culo. E infine abbiamo lui, Leon Black... The Unglorified Legend...

La Hart Princess tenta di non ridere ma non ce la fa e sbotta in una fragorosa risata.

Immagine


Samantha: Ah ah ah! Unglorified che?! Ma vaffanculo Blacky, se sempre stato un grosso ed inutile fallimento! Tu, proprio come Olon, se messo in una compagnia piena di pippe sembri un fenomeno, ma quando hai nuotato con gli squali ne sei sempre uscito ferito, sconfitto ed umiliato!

La giovane Samantha finisce la sigaretta e torna a parlare.

Samantha: Ecco a voi chi ha ostacolato Fox Olon, un gruppo di falliti tutte parole e niente fatti...

Vediamo la Hart Princess che sta ricevendo dei suggerimenti da dietro la telecamera e ora guarda con aria spaesata chiunque stia girando.

Samantha: Chi Zaf?

Zafina: C'è anche Kevin Manson...

Samantha: E chi cazzo è?... Aaaaah... Ho capito, è il grassone! Ma quello non era un addetto al catering?

Zafina: No è un wrestler della TWC.

Samantha: Hm. Delusione... Ora capisco perché si è innervosito quando gli ho chiesto cosa c'era per cena prima dell'ultimo Indoor War. Beh senza divagare e spendere tempo a parlare di gente che verrà ricordata come "quelli che stavano nella stessa federazione di Drake e Samantha Hart", torniamo a Mr. Fox Olon che ha ben pensato di proteggere il suo grasso, flaccido, rugoso culo... Porco *BIP!*! Mi sono immaginata il culo di Olon! Bleah! Meno male che mi sono data alla fica di recente...

Samy fa ammicca verso la camerawoman che sappiamo essere Zafina.

Samantha: Stavo dicendo... Il volpone, non quello della TWNA, ha ben pensato di farsi guardare le spalle da una nuova alleanza di venduti talmente male assortiti che mi fanno rivalutare The Diabolic Connection. Cioè abbiamo Fred che se si stacca un capezzolo e lo lancia via è probabile che un cane glielo riporti scambiandolo per un frisbee. C'è Big Black Boom che all'inizio pensavo fosse il titolo di un porno con un po' di neri e una ragazza bianca pronta a raccogliere il loro seme. Poi abbiamo Christophorus Schmidt... un uomo che è in rivalità con Tyler Nolan... Capito? Tyler Nolan... Ho reso l'idea? Tyler Nolan? Ma chi cazzo è così demente da mettersi in rivalità con Tyler Nolan?! Porca troia, io mi vergognerei! Andiamo avanti va'... Allora poi abbiamo "Street Dog" Raymond che ignoro chi sia, proprio come il suo barbiere in pratica. Ed infine abbiamo...

Delle urla si sentono avvicinare alla telecamera e vediamo un tizio che corre disperato verso Samantha.

Tizio: Aiutami ragazza! C'è un pazzo che mi insegue!

La Hart Princess piuttosto seccata dall'interruzione colpisce con un pugno in faccia l'uomo che accusa il colpo ed indietreggia verso Drake che se lo guarda prima con aria rabbiosa ma immediatamente cambia espressione accennando un sorriso.

Immagine


The Dragon stende il tizio con un potente Lariat poi guardare Samantha in cerca d'approvazione e la ragazza restando seria gli parla.

Samantha: Toglimelo dalle palle!

Il Samy's Little Monster annuisce e trascina via il tizio per poi andare alla ricerca di qualche altro malcapitato mentre Samantha torna a parlare alla telecamera.

Samantha: Stavo dicendo... Ed infine abbiamo Sigfried.

La ragazza scuote la testa.

Samantha: Pensavo avessi più dignità. Sono delusa Jaeger, davvero.

La Hart Princess ora si incammina verso il centro della cittadina mentre continua a parlare alla telecamera.

Samantha: Foxy, Foxy, Foxy... Eh eh eh... Puoi farti proteggere da chi vuoi, ma ricordati che prima o poi anche tu avrai il respiro del Drago dietro al tuo collo ed allora fuggire sarà inutile. Adesso divertiti a giocare con quei falliti dei ribelli, ma ricorda che il vero pericolo per te si nasconde dietro a questo bel faccino.

Immagine


La Hartcker sorride alla telecamera per poi raggiungere la piazza di Centralia dove troviamo Drake che sta abbattendo una porta con l'ascia dello zoticone di prima.

Samantha: Ed alla fine arriviamo a Jack Keenan... Eh... Hai superato il limite con quello scherzetto che ci hai fatto ad Indoor War ed ora potrei stare ore a spalare merda su di te, ma preferisco incontrarti faccia a faccia. Riceverai un messaggio con le coordinate del luogo d'incontro molto presto, ma intanto tu e tutti i pezzenti della TWC godetevi il finale del The Fixing Statement, la vera, inconfutabile dimostrazione della nostra filosofia che recita: "non importa chi tu sia, se noi vogliamo ti distruggiamo"!



La ragazza finisce di parlare ed intanto Drake ha finito di demolire la porta dalla quale vediamo uscire spaventate una donna ed una bambina.

Immagine


Samantha: Ora starete dicendo: "che puttana Samantha, lei è la prima ad aver subito abusi dagli uomini e adesso vuole fare la stessa cosa ad altre femmine innocenti?!". E sì ragazzi, avete ragione, ma ai fini di questa dimostrazione...

La Hart Princess si volta verso il suo Little Monster con sguardo duro.

Samantha: Drake... Give 'em what they deserve!

The Dragon si getta all'assalto della donna colpendola con una ginocchiata in volto! La ragazzina inizia a piangere terrorizzata e tenta di scappare, ma Drake la raggiunge con facilità prendendola per i capelli per poi abbassarsi alla sua altezza e ridergli in faccia in maniera perfida. Ma ecco che alcuni uomini accorrono in soccorso della bambina accerchiando il Samy's Little Monster che lascia andare la bambina ed inizia a fissare i sei uomini che ora si stanno preparando ad attaccare.

Drake: It's Time for Annihilation!

Gli uomini si gettano all'assalto di Drake che schiva il pugno di un tizio e colpendo con una testata sul naso un altro dei nemici che ruzzola a terra tenendosi il naso sanguinante in preda al dolore per poi colpire con un Superkick un uomo che lo stava attaccando alle spalle, stendendolo! Un altro tizio lo afferra da dietro per i capelli ma Drake, che pare non sentire dolore per la presa, prende il nemico per il braccio che gli sta tirando i capelli e lo ribalta a terra con un takedown per poi colpirlo senza troppi problemi con un Doule Foot Stomp in pieno volto che fa perdere i sensi all'uomo! Gli altri tre ora lo attaccano insieme, ma Drake schiva l'assalto con una capriola laterale e colpisce con un pugno alle parti intime uno dei nemici, ma ecco che uno dei due uomini rimasti lo colpisce con una bastonata alla nuca per poi bloccarlo immediatamente in una Full Nelson mentre l'altro uomo lo comincia a prendere a pugni sullo stomaco! Drake sembra accusare i colpi a testa bassa, ma ecco che all'improvviso alza la testa mostrando un sorriso folle all'uomo che viene intimidito e non poco. The Dragon alza le gambe ed abbranca per il collo il nemico mentre l'altro tizio lo lascia permettendogli di schiantare l'uomo a terra con una Hurricarana! Adesso è rimasto un solo uomo ad affrontare Drake che ben pensa di correre via, ma la fuga non ha lunga vita visto che il Samy's Little Monster lo prende al volo da dietro e lo schianta con un Bulldog a terra!

Drake: AAAAAAAAAH!!! Ah ah ah...

Dopo aver lanciato un urlo, The Dragon inizia a ridere e con cattiveria e violenza inizia a colpire tutti i suoi avversari con dei calci mentre loro sono ancora stesi a terra! Mentre Drake continua a massacrare gli uomini l'attenzione torna su Samantha che si gode soddisfatta la scena.

Samantha: Siete stati avvertiti...

La ragazza schiocca le dita e Drake ferma il pestaggio per poi raggiungere Samantha e mettersi in primo piano nell'inquadratura. The Dragon con respiro pesante fissa la telecamera...

Immagine


Drake: You better run like hell, because we're out of control!

Detto ciò Drake continua a fissare la telecamera mentre Samantha se lo accarezza soddisfatta, e su queste immagini il collegamento si interrompe.

[Offline]


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 31/05/2015, 21:53 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/03/2012, 18:23
Messaggi: 8561
Spoiler:


What if...

Immagine

What if the only person left alive who loves you disappears?


0000000000000000W-/0_8\0_29/-\20/_\14/-0000000000000000M00000000


Immagine


Il filmato è girato all'interno di un bar. Le luci del locale sono basse e soffuse, si sente il rumore della pioggia battere all'esterno. La telecamera si avvicina ad un tavolino vicino ad una finestra. Sul posacenere del tavolino c'è un sigaro spento. Un uomo calvo con la barba siede da un lato, una ragazzina bionda dall'altro. L'uomo sorseggia una birra con aria annoiata. La ragazza tiene lo sguardo basso.

Immagine Immagine


L'uomo finisce di bere, poggia il bicchiere sul tavolo e sbuffa. La ragazza alza la testa e l'uomo per evitarne lo sguardo rivolge la testa verso l'esterno.

??? : Dispiace distruggere i tuoi sogni, bimba. Non ho idea di dove sia.

La ragazza chiude gli occhi.

??? : Pensavo...speravo che almeno tu lo sapessi. Sei l'ultima persona con cui ha lavorato...

L'uomo gira la testa e la guarda. Il suo volto cerca di rimanere distaccato.

??? : Ascoltami, lui era una persona già molto riservata anni fa, dopo che è successo quel che è successo. Lo comprendevo, quindi non gli ho mai chiesto nulla. Si limitava ad essere strettamente professionale. Si parlava di lavoro, di cosa fare prima, durante e dopo. Nient'altro. Non ho mai chiesto nulla su di lui e sulla vostra situazione, non era affare mio. Dispiace.

La giovane poggia i gomiti sul tavolo e si copre il viso con le mani, tirandosi indietro i capelli. L'uomo continua a guardarla, in un misto di compassione e superiorità. Alza le spalle.

??? : Non dovresti preoccuparti troppo per lui, comunque.

??? : Ah no?!

La ragazza adesso lo guarda con disprezzo.

??? : Calmati. Lui sa badare a se stesso. È una delle persone più pragmatiche che io conosca.

??? : Non è di lui che mi preoccupo.

L'adolescente torna a fissare il tavolo, i suoi occhi azzurri diventano lucidi.

??? : Ah no?

??? : Tu non puoi capire.

L'uomo alza lo sguardo e scuote la testa, poi si alza.

??? : Hai ragione. Non posso, e non devo.

Si scosta dal tavolo ed inizia ad allontanarsi, ma si ferma un attimo.

??? : Vuoi proprio un consiglio? Rimani in questo ambiente.

??? : In questo ambiente?

??? : Prima o poi salterà fuori, buona fortuna.

L'uomo paga la sua birra al bancone. La ragazza lo segue con lo sguardo. Una volta fatto, l'individuo si gira per un'ultima prima di andarsene.

??? : Addio, Lil.

L'uomo lascia il bar e se ne va nella pioggia. Williams rimane seduta. Scuote la testa e si mette le mani nei capelli, sempre con i gomiti appoggiati al tavolo.


Ultima modifica di CM-Cena il 01/06/2015, 13:32, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - News from Indoor War
MessaggioInviato: 01/06/2015, 1:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/01/2011, 17:17
Messaggi: 19927
Località: Di notte, quindi all'alba
Cut Down to Size


Immagine


Immagine


Le immagini si aprono all'interno di una stanza d'hotel, sulla sedia di fronte al pc si trova il wrestler TWC Travis Miller, il quale si spinge con la sedia dalla scrivania al letto e viceversa. Sullo computer è proiettata la solita immagine che occupa tutto lo schermo...

Immagine


TM:Non lo so, quando non sono sul ring passo la maggior parte del tempo qui sulla sedia, forse se facessi dell'altro verrei preso più in considerazione. Qualcosa di strano e di sorprendente, magari mi prenderebbero più sul serio.

H:E cosa vorresti fare? usare le tue capacità atletiche per malmenare orde di malcapitati? fammi il favore, Travis. Il tuo lavoro è già abbastanza strano e sorprendente di suo per quanto odi ammetterlo, qualsiasi cosa tu debba dimostrare fuori dal ring puoi farlo da una sedia.

TM:Beh, in effetti non mi converrebbe correre rischi anche fuori dal ring, forse hai ragione.

H:Certo che ce l'ho.

Nella stanza cala il silenzio per qualche secondo, Travis improvvisamente smette di muovere la sedia e si siede in modo composto.

TM:Tu credi che abbia dei problemi con le sedie?

H:Con le sedie?

TM: Sì, ultimamente mi viene rinfacciato spesso che io abbia una qualche strana ossessione con le sedie, tu hai mai notato nulla?

H: Beh, io sinceramente non ci ho mai visto nulla di strano.

TM: Oh, grazie al cielo.

H: Mia madre però credeva avessi qualcosa che non andava. Le hai sempre fatto ridere quando ti sedevi, ti aveva trovato un soprannome, aspetta, ora non lo ricordo...

TM:Come?! Credevo che fosse sempre così allegra perchè mi trovava simpatico!

H: Oh no, principalmente era per come ti sedevi. Però tranquillo, le stavi simpatico comunque.

TM: Oh beh che sollievo... se sopravvivrò a Jaeger dovremo discutere seriamente di questa cosa.

H: "Se"?

TM:Beh, si fa per dire...è ovvio che sopravvivrò a Jaeger.

H:Non prendermi per il culo, tu stai avendo dei dubbi.

TM: Cosa? io sono sicurissimo, non essere ridicola!

H: Travis...Sei sicuro di potercela fare stavolta?

TM:Certo che ce la farò, non l'avrei sfidato altrimenti. E poi quegli altri due non possono interferire, in un uno contro uno posso facela.

H:Ma non fa parte di quell'altro gruppo ora? c'è rischio intervengano pure loro, no?

TM:Beh, sì, ma non sarà un gran problema, posso gestirli.

H:Mi pare avessi accennato pure al fatto che fossero un gruppo più grande...

TM:Sì, hanno qualche persona in più in effetti...

H:Ed in che modo allora dovrebbe essere una posizione di vantaggio la tua?

TM:Beh...non lo so, ma il punto è che Sigfried non scapperà stavolta, vuole farmi fuori almeno quanto io voglio fare fuori lui.

H:Pianificare non è il tuo forte.

TM:Direi di no, il mio lavoro consiste nel picchiare persone, non richiede esattamente arguzia strategica.

H:Non credevo che mi sarei mai ritrovata nella posizione di difendere il tuo lavoro per due volte in una sola giornata, ma stai sottovalutando troppo la questione, essere un wrestler non è così semplice e tu lo sai meglio di me.

Improvvisamente in sottofondo comincia a sentirsi il suono di un sassofono, che sembra provenire da una stanza vicina a quella di Travis, il quale sentendo di nuovo quel suono stringe i pugni nervosamente e rimane fermo per qualche secondo trattenendo il fiato...

TM:'Fanculo, io vado di là.

H:Aspetta, calmati...

TM:No, voglio risolvere questo problema una volta per tutte, ci sentiamo più tardi.

Travis chiude la chiamata, si alza di scatto e si precipita fuori dalla porta di ingresso. Una volta nel corridoio segue la musica e passando uno ad uno gli appartamenti arriva di fronte alle scale, dove il suono è ormai scomparso...

TM: Mh...Magari è di sotto...

Travis scende rapidamente le scale e comincia a percorrere il corridoio. Lentamente la musica torna a farsi sentire, e Travis vi si avvicina fino ad arrivare di fronte all'appartamento 27, da cui sembra provenire la musica. Travis comincia a bussare violentemente alla porta dell'appartamento, e la musica si interrompe improvvisamente. Il Child of Ice bussa insistentemente finchè, dopo diversi secondi la porta viene finalmente aperta...

Immagine


??: Posso aiutarti?

Travis rimane qualche secondo a fissare sorpreso l'uomo, il quale pare abbastanza confuso...

??: Tutto apposto?

TM: Ah...sì, è solo che..mi è appena costato una birra...

??: Come?

TM: Niente, lasci perdere. Mi chiamo Travis Miller, abito al piano di sopra...

??: Travis Miller...aspetta, questo nome già l'ho sentito...

TM: Beh, sono un wrestler della TWC, forse mi conosce da lì.

??: Mh... No, non ho idea di cosa sia quella, mi spiace.

TM: Vabbè, non è importante, sono qui per altro...

??: E' per la musica, vero? sono mortificato. Sapevo che qualcuno prima o poi si sarebbe lamentato. Sono in buoni rapporti con i miei vicini su questo piano, so che a loro non dà fastidio, ma non ho pensato a chi vive di sopra, pensavo non arrivasse fin lì. Sono in molti a lamentarsi?

TM: Beh, non lo so, non ho chiesto.

??: Ok, non fa nulla, vedrò di non creare altri problemi.

TM: Nessun problema, buona giornata.

Travis si gira e fa per incamminarsi verso le scale...

??: Hey, un'ultima cosa...

Travis si ferma e si volta con aria abbastanza seccata...

??: Non so quanto tu abbia sentito, ma che te n'è parso della musica? è per uno spettacolo. Se lo chiedessi ai miei vicini non saprebbero essere obiettivi, tu sembri imparziale.

Travis sospira...

TM: Guardi, non me ne intendo molto di spettacoli musicali, è meglio che chieda a qualcun altro.

??: Ah ma la musica non sarà per uno spettacolo musicale, la devo solo registrare ed utilizzare come musica di sottofondo per uno dei miei monologhi, secondo te stonerebbe?

TM: Beh, non so di che genere di spettacolo si tratti, non saprei dire.

??:Ah, ma allora non mi hai riconosciuto davvero. Wow è da un pezzo che non succedeva. Mi chiamo Clint Avery, sono uno stand-up comedian da almeno 20 anni qui a New York, chi è di queste parti di solito mi conosce, ma tu non sei di queste parti, vero?

TM: No, mi sono trasferito da poco.

CA: Sì infatti, si sente dall'accento, scozzese vero?

TM: Inverness.

CA: Seriamente? ho un paio di colleghi di Inverness, ne ho sentite di storie su quel posto.

TM: Già, posso immaginare...

CA: Beh, senti, visto che non mi conosci e che mi devo far perdonare per il baccano, perchè non vieni a vedere il mio spettacolo questo Giovedì? aspetta, dovrei avere un volantino qui in casa, per qualche motivo me ne hanno rifilate decine...

Clint rientra nell'appartamento per cercare il volantino, mentre Travis attende fuori dalla porta. Dopo diversi secondi Clint esce e cede il volantino a Miller, che lo guarda con aria abbastanza indifferente.

CA: Ok, lì ci sono tutte le informazioni, in caso volessi venire posso tenerti un posto da parte, non sarà un problema.

TM: Guardi, apprezzo il gesto, ma non ce n'è bisogno, seriamente...

CA: Oh no, c'è bisogno eccome.

TM:Le assicuro di no, non mi deve nulla.

CA:Ah ma non lo sto mica facendo per te.

TM:...Cosa?

CA:Riesco a leggertelo in faccia, non riesci a sopportarmi. Sei la prima persona che ha avuto le palle di venire da me e lamentarsi per il rumore, tutti questi altri idioti mi permetterebbero di far saltare in aria il palazzo se lo volessi, solo perchè sono "Quel comico famoso"...

Il vecchio sospira e dopo qualche secondo si rimette a parlare...

CA: Sono anni che uso questo schifosissimo atteggiamento gentile e falso quando interagisco con le persone, mi tocca usarlo per sopravvivere socialmente, visto il lavoro che faccio l'opinione pubblica è abbastanza importante. Ma ogni volta che parlo con qualcuno finisco irrimediabilmente per diventare "Il samaritano divertente", o perchè alcuni già mi conoscono per il mio lavoro, o perchè si convincono seriamente che io sia davvero quel vecchio ruffiano altruista che traspare dalle discussioni. Ma ormai conosco abbastanza le persone da poter affermare pur non conoscendoti che tu sei diverso. Tu oltre a non avere idea di chi io sia sei anche il primo dopo anni con abbastanza cervello per detestarmi, sei cinico almeno quanto il vero me. Le persone di questa città sono un branco di illusi, riescono ancora a credere che esistano persone come quella che fingo di essere, in grado di compiere azioni benevole disinteressate e di aiutare il prossimo , ma sappiamo entrambi che Il buon samaritano è morto da secoli, anzi, forse non è mai esistito. Qualsiasi azione pensata dall'uomo ha un doppio fine di natura completamente egocentrica, no? ogni azione indirizzata verso il prossimo è sempre filtrata attraverso sè stessi, è sempre stato così, e tu come me lo sai questo. Sei una persona obiettiva, ed è una persona così che vorrei vedere nel mio pubblico per una volta, qualcuno in grado di alzarsi a metà spettacolo e dirmi che faccio schifo se necessario, quindi per favore, prima di rifiutare pensaci seriamente, ok?

Miller guarda il comico con un'espressione abbastanza stupita...

TM: Certamente...

CA: Magnifico...Ci vediamo allora.

Clint afferra la maniglia della porta...

CA:Ah, e dammi del "tu" per favore, non sono una persona da prendere così sul serio.

Travis fa un cenno con la testa mentre chiude la porta dell'appartamento. Il Child of Ice rimane fermo per qualche secondo grattandosi la testa per poi incamminarsi verso le scale, e su queste immagini il collegamento si chiude.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 856 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 ... 58  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it