Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 100 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
  Stampa pagina

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 03/05/2015, 17:36 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/05/2013, 0:03
Messaggi: 4491
salettone ha scritto:
Su 48 vittorie, comunque 26 sono arrivate per KO.

Fa una boxe più conservativa, ma quando c'è da farsi sentire, l'ha sempre fatto.

Cosi come stamattina. Floyd ha fatto il suo match, quello che è mancato è stato lo sprint di Manny.


Perfettamente d'accordo, a mio parere la vittoria di Mayweather ci sta tutta.
Pacquiao non è più il grande Pacquiao da almeno quattro anni. Ha perso in esplosività e il suo ritmo è calato.

Mayweather è un grande pugile, discutere questo sarebbe veramente ridicolo, i suoi risultati non si ottengono per caso.

Gestisce i match utilizzando le sue armi più importanti che sono: una straordinaria capacità di stare sul ring e di indirizzare gli eventi, grande intelligenza e padronanza nell' anticipo, nel controllo dell'avversario e soprattutto nel controllo del match, una tenuta atletica non indifferente, una grande precisione e velocità di esecuzione che inevitabilmente finisce anche per fare male.

Un campione che negli anni è riuscito a preservarsi e a mantenere intatte tutte le sue qualità nonostante abbia affrontato e puntualmente sconfitto il meglio del suo tempo.

Non infiamma gli animi e quello che fa non resta impresso nell'immaginario collettivo.
A mio parere non sarà ricordato come uno dei grandissimi della boxe nonostante forse lo meriti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 03/05/2015, 17:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2010, 23:32
Messaggi: 4181
I fischi a Mayweather per cosa?
Per aver mostrato una tecnica e una precisione superiore a quella dell'avversario? Per inciso, come molti di voi anch'io ho sperato fosse Manny a spuntarla ma, tra una speranza per la vittoria (dovuta più al cuore che ha dimostrato negli anni, uno come Pacquiao), e una dimostrazione empirica della scienza pugilistica, come diceva il monaco Doshin So, è sempre la realtà a spuntarla, ed è sempre preferibile sia così.
Come accade per la tecnica incomprensibile ai più, di fronte a una gara di ju-jitsu (o nelle mma, un Machida, un Maia), così succede per la boxe che non sposa la tradizione messicana, che è però la boxe di Mayweather, e mica dall'altro ieri.
C'è stata poesia in movimento nell'incontro andato in mondovisione ieri notte, ma non a tutti è stata data la pazienza e le chiavi per capirlo. Quanto è responsabilità dei pugili coinvolti, quanto di chi vi ha assistito?
E' 'boring' quanto può essere noiosa una mostra di Pollock, aspettandosi magari di vedere i preraffaelliti. Ma sulla dimostrazione dell'arte, non ci devono essere dubbi, così come sul fatto che questo sia il pugilato. Non ci si può meravigliare.
E' ingenuo, pensare che si potesse assistere a qualcosa di completamente diverso, e forse, aspettandomi questo, ho apprezzato maggiormente e con un filo di emozione quando ho visto la quarta ripresa - e in almeno un altro paio di occasioni - vedendo il 'mio' Pacquiao cercare di sovvertire quel risultato già scritto un po' da tutti, dalla stampa specializzata, dai bookmakers, dai presunti fan del pugilato.
Era l'unico modo per godersela davvero, per restare un pochino più lucidi e ammirare dei corpi forgiati come macchine da pugni, muoversi e rincorrersi, ognuno cercando il proprio terreno di gioco, per il confronto, per chiudere la partita.
L'arte della guerra è strategia, l'arte della guerra è costringere il tuo avversario a combattere nel terreno a te più congeniale, come fa un vero campione, come si fa nei combattimenti veri.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 03/05/2015, 18:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/05/2013, 0:03
Messaggi: 4491
La boxe di Mayweather è espressione di un pugilato che ha avuto nella sua storia grandissimi predecessori.

Esiste da sempre, dagli albori con James Corbett e Gene Tunney che sconfisse Jack Dempsey.
Da Sugar Ray Robinson al grande Muhammad Alì, senza dimenticare Sugar Ray Leonard e tanti altri.

E' un pugilato fatto di tecnica, strategia, velocità, gioco di gambe, precisione e anticipo.

E' un tipo di pugilato che nella sua massima espressione ha entusiasmato le folle.

L'impressione, però, è che Floyd Mayweather esprima di questo stile pugilistico una versione sicuramente vincente ma all'interno di una condotta troppo utilitaristica e conservativa.
E' diventato per lui un portare a casa il compitino senza nessuna concessione allo spettacolo.

Muhammad Alì danzava sul ring, era un maestro di strategia, ma se aveva la possibilità di uscire dai suoi schemi lo faceva esponendosi anche a dei rischi, ma ci teneva a dimostrarsi il più grande sotto ogni punto di vista.

Aveva cuore, coraggio e quel fuoco dentro che alla fine fa la differenza.

Questa differenza il pubblico la percepisce e i fischi ne sono una naturale conseguenza.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 03/05/2015, 19:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2010, 23:32
Messaggi: 4181
Predecessori, predecessori di altra categoria, però.

Nondimeno è vero, Mayweather è elusivo e sfiancante, come lo stesso Pacquiao ha ammesso nell'intervista a fine incontro, ma questo non può ridurre le qualità di grande boxer, di vero talento che ha dimostrato negli anni.
Certo piace meno, sopratutto a un pubblico abituato a incontri a testa bassa, ma tutto ciò non ne motiva i fischi, per via delle premesse.
A quando risale l'ultima vittoria per ko? E con chi? Quale scenario?
A trentotto anni suonati, davvero qualcuno minimamente informato, uno qualsiasi dei 'veri fan' che seguono la boxe mondiale, poteva aspettarsi un match - condotto con tanta accurata e lucida strategia - diverso da quello che è stato?
Certo lo si può fischiare, ma è incoerenza bella e buona quella del credere che potesse essere differente. Purtroppo toccava a Manny Pacquiao, per via del suo stile, per via della sua storia personale, trovare la chiave per stanarlo, per batterlo. Così non è stato, ma non posso pensare che sia demerito quello del golden boy, anche se per ragioni di empatia mi piacerebbe farlo. E' questione di onestà, e non dico di non fare fatica nell'ammetterlo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 03/05/2015, 21:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/05/2013, 0:03
Messaggi: 4491
James Butler ha scritto:
Predecessori, predecessori di altra categoria, però.

Nondimeno è vero, Mayweather è elusivo e sfiancante, come lo stesso Pacquiao ha ammesso nell'intervista a fine incontro, ma questo non può ridurre le qualità di grande boxer, di vero talento che ha dimostrato negli anni.
Certo piace meno, sopratutto a un pubblico abituato a incontri a testa bassa, ma tutto ciò non ne motiva i fischi, per via delle premesse.
A quando risale l'ultima vittoria per ko? E con chi? Quale scenario?
A trentotto anni suonati, davvero qualcuno minimamente informato, uno qualsiasi dei 'veri fan' che seguono la boxe mondiale, poteva aspettarsi un match - condotto con tanta accurata e lucida strategia - diverso da quello che è stato?
Certo lo si può fischiare, ma è incoerenza bella e buona quella del credere che potesse essere differente. Purtroppo toccava a Manny Pacquiao, per via del suo stile, per via della sua storia personale, trovare la chiave per stanarlo, per batterlo. Così non è stato, ma non posso pensare che sia demerito quello del golden boy, anche se per ragioni di empatia mi piacerebbe farlo. E' questione di onestà, e non dico di non fare fatica nell'ammetterlo.


Con Mayweather l'età centra poco, i suoi match sono stati sempre condotti così, con De La Hoya, con Mosley, con Marquez, con Cotto i primi che mi vengono in mente.

Nei pronostici ci eravamo espressi dicendo che ci aspettavamo esattamente il match che poi è stato.

Tutto questo per ribadire che nessuno si permette di discutere il valore assoluto di Mayweather, allo stesso tempo, però, credo sia sacrosanto da parte degli spettatori esprimere il proprio dissenso rispetto ad una condotta che non ha gradito.
Ma non perché non si aspettassero questo tipo di incontro, ma perché da chi si è autoproclamato il più grande di sempre, (anche di Alì) per una volta almeno, si pretende qualcosa di più del solito compitino egregiamente svolto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 03/05/2015, 22:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2010, 23:32
Messaggi: 4181
NEO GREEN ha scritto:

Con Mayweather l'età centra poco, i suoi match sono stati sempre condotti così, con De La Hoya, con Mosley, con Marquez, con Cotto i primi che mi vengono in mente.

Nei pronostici ci eravamo espressi dicendo che ci aspettavamo esattamente il match che poi è stato.

Tutto questo per ribadire che nessuno si permette di discutere il valore assoluto di Mayweather, allo stesso tempo, però, credo sia sacrosanto da parte degli spettatori esprimere il proprio dissenso rispetto ad una condotta che non ha gradito.
Ma non perché non si aspettassero questo tipo di incontro, ma perché da chi si è autoproclamato il più grande di sempre, (anche di Alì) per una volta almeno, si pretende qualcosa di più del solito compitino egregiamente svolto.


Neo, a quell'età, dopo aver vinto il vincibile, per quale ragione dovrebbe cambiare il suo modo di combattere, di approcciarsi al match, sopratutto contro quello che ha sempre dimostrato di temere (anche ieri notte)?
Io lo comprendo il desiderio di molti (e molti dei quali, sui social, hanno parlato senza cognizione di causa, che è la cosa che più mi ha urtato), ma realisticamente non poteva andare che così, a meno che Pacquiao non riuscisse nell'intento di tenerlo agli angoli e lavorasse come gli è riuscito nella sola quarta ripresa.
Posso incitare il mio preferito, e rimanere deluso per il risultato finale, ma ciò non toglie che trovo incoerente credere che da Floyd ci si dovesse aspettare di più, o addirittura attaccarmi a quelle che sono a tutti gli effetti delle boutade a cui può credere solo lui, per fischiarlo sul finale.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 03/05/2015, 22:48 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/05/2013, 0:03
Messaggi: 4491
James Butler ha scritto:

Neo, a quell'età, dopo aver vinto il vincibile, per quale ragione dovrebbe cambiare il suo modo di combattere, di approcciarsi al match, sopratutto contro quello che ha sempre dimostrato di temere (anche ieri notte)?
Io lo comprendo il desiderio di molti (e molti dei quali, sui social, hanno parlato senza cognizione di causa, che è la cosa che più mi ha urtato), ma realisticamente non poteva andare che così, a meno che Pacquiao non riuscisse nell'intento di tenerlo agli angoli e lavorasse come gli è riuscito nella sola quarta ripresa.
Posso incitare il mio preferito, e rimanere deluso per il risultato finale, ma ciò non toglie che trovo incoerente credere che da Floyd ci si dovesse aspettare di più, o addirittura attaccarmi a quelle che sono a tutti gli effetti delle boutade a cui può credere solo lui, per fischiarlo sul finale.


Cambiare modo di combattere sarebbe stata una follia, ma imprigionarsi nei tatticismi rende tutto così freddo e meccanico, quando la boxe è anche coraggio, improvvisazione, superare i propri limiti e le proprie paure, abbandonarsi al confronto a viso aperto, anche solo per un attimo per provare a scrivere una storia che non sia fatta solo di freddi numeri ma che resti impressa nella memoria.

Il problema è che mi aspetto sempre quel tocco in più di romantico ed epico, anche quando, forse non serve.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 8:01 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 17/03/2014, 10:02
Messaggi: 2613
Diciamo che entrambi si conoscevano troppo ma troppo bene, si devono essere studiati tantissimo, tecnicamente diciamo che forse Money è più preparato, e nonostante i due anni in più è ancora messo meglio fisicamente. Stava a Manny cercare di inventare qualcosa di diverso, che potesse far breccia nel muro danzante dell'imbattuto. Se voleva portarla a casa, doveva osare e rischiare di più.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 17:34 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/01/2011, 2:39
Messaggi: 17782
Località: Dudleyville
NEO GREEN ha scritto:


Muhammad Alì danzava sul ring, era un maestro di strategia, ma se aveva la possibilità di uscire dai suoi schemi lo faceva esponendosi anche a dei rischi, ma ci teneva a dimostrarsi il più grande sotto ogni punto di vista.


Il rimpianto è che "King Pound for Pound" vada, appunto, a un Mayweather, che pur essendo un campione dell' eccellenza e davanti al quale bisogna togliersi il cappello {ed è palpabile che ci sia un allenamento sovrumano, dietro}, rimane incompleto, dal punto di vista umano, "romantico".
E la Boxe è lo Sport "romantico" per antonomasia.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 17:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/05/2013, 0:03
Messaggi: 4491
DenisPirola ha scritto:

Il rimpianto è che "King Pound for Pound" vada, appunto, a un Mayweather, che pur essendo un campione dell' eccellenza e davanti al quale bisogna togliersi il cappello {ed è palpabile che ci sia un allenamento sovrumano, dietro}, rimane incompleto, dal punto di vista umano, "romantico".
E la Boxe è lo Sport "romantico" per antonomasia.


Hai colto perfettamente quello che cercavo di esprimere.

Gli manca quel "fuoco" che ti fa saltare dalla sedia, stringere i pugni e sobbalzare il cuore.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 18:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/01/2011, 2:39
Messaggi: 17782
Località: Dudleyville
Biada ha scritto:
Mi ricorda molto un Milan Ajax 0-0 di qualche anno fa ai gironi di Champions.


Non volevo fare il solito paragone calcistico, ma visto che lo hai fatto tu, Biada, mi aggrego.

Ricordate i fischi & le critiche al calcio "catenacciaro" di Trapattoni ? Tutti in difesa e partite vinte con un solo gol di scarto, spesso in contropiede, senza creare azioni, senza attaccare troppo, ma aprofittando degli avversari "sfiniti".
Il paragone con la Boxe di Mayweather è fatto.
Vogliamo chiamarlo "pugilato scientifico" ? Rende perfettamente l' idea.
Il "brawling disperato", che è all' opposto, può piacere o meno : è una questione di lettura, può essere bello proprio perchè "sporco", così come può essere disprezzato perchè mantiene una componente "casuale" (passatemi il termine, ma non me ne viene uno che renda l' idea), sanguigna.
Floyd non ha una stile logorante, di più : si vanta di non aver mai un segno in volto. Questo può essere davvero motivo di vanto ?
Mah, sarà che sono un romantico, ma la componente "umana" è qualcosa che si cerca sempre, in un campione. A maggior ragione nella Boxe.
Non che non emerga la sua personalità, anzi al contrario, ma è proprio la mancanza di empatia, che Pacquiao ha da vendere, che mi provocano questo senso di disagio nel sapere che, da oggi, assieme a Rocky Marciano, anche Mayweather si potrà fregiare del titolo di "Undefeated".

Qual'è, quindi, il rimpianto, pur riconoscendone doti che solo un eccellente campione può possedere ? Il rimpianto è che, appunto, avrei voluto vedere quel "P4P" affibbiato a qualcuno di più "completo" : scientifico/tecnico, senza rinunciare alla componente umana-empatica.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 18:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/01/2011, 2:39
Messaggi: 17782
Località: Dudleyville
Da una discussione avuta col signor James Butler :
Cita:
"Sono perfettamente d' accordo che Mayweather sia -probabilmente- uno dei più alti esempi di tecnica, imposizione (sia di ritmo che di "presenza") e gli riconosco una lucidità mentale e una chiarezza/limpidità nel leggere gli avversari, pari a quella di pochissimi altri.
Così come sono d' accordo che aspettarsi qualcosa di diverso era altamente improbabile.
Non ho nulla da recriminare sulla lettura, sia del match in se stesso, che sulla carriera di Mayweather.

Rimane, per chi -appunto- la Boxe non la segue dagli Highlights, ma la "respira", un senso di amarezza nel vedere che quell' "Undefeated" e quel "Pound for Pound" non sarà attribuibile al "combattente sanguigno", ma al "tecnico freddo".

E se tifavi spudoratamente anche tu per Pac, hai ben capito cosa intendo.
Pur "vedendo" e "leggendo" la Boxe di Mayweather {che pure è il risultato di un allenamento stratosferico e davanti al quale c'è solo da togliersi il cappello} non si riesce ad apprezzarla, perchè deficitaria di quell' aspetto "animale/felino/sanguigno/metti tu un aggettivo che preferisci", anche riconoscendone la massima espressione e una capacità sovraumana di resistenza fisica e -soprattutto- mentale, che in dieci e più anni di carriera non è mai venuta meno.


E' pur vero che il Focus del match stava nella ricerca, da parte di Pacquiao, della "chiave di volta", ma -credimi- questo non ha assolutamente "coperto/nascosto" il lavoro tecnico e strategico di Mayweather, anzi, è pure parso anche troppo lampante.
Forse è stata la Boxe di Floyd a "rubare" il Focus del lavoro che stava cercando di fare Pac-Man.

Certo -altro rimpianto- Pac-Man non è più quello di qualche anno fa, mentre Floyd ha mantenuto un livello costante anche in quest' ultima parte di carriera.
Livello che ha potuto mantenere grazie ad un enorme lavoro sulla tecnica : ricordi quando parlavamo di Johnny Saint che a sessant' anni riusciva ancora ad essere un Wrestler sopraffino ?

Credo che nessuno perdonerà mai a Mayweather di aver trasformato la Boxe in qualcosa di simile ad una partita a scacchi ed essere arrivato a diventare "King Pound for Pound" nonché "Undefeated" in questa maniera.
I dati e le statistiche sono dalla sua, ma credo che ogni volta che tali record verranno menzionati, ci sarà sempre qualcuno a dire "Sì, ma..."
Comunque ho apprezzato da matti perfino il primo round, dove non si sono praticamente toccati.
Ma è stata una delle fasi di studio e un altalenarsi di tensioni più memorabili che io ricordi.
Ed era "palpabile" la tensione tra i due.



Al netto di tutto, si possono fare tutte le critiche alla Boxe di Floyd, ma gran parte della delusione deriva anche dal fatto che Pacquiao non ha osato quanto ci si aspettava.

E' andata, ormai.

Ma chissà perchè, dopo aver visto l' andamento di questo match storico, mi è venuta tanta nostalgia dei vari Marvin Hagler, Ray Sugar Leonard, Thomas Hearns, Roberto Duran, Oscar De La Hoya e anche di Mike Tyson.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 20:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/05/2013, 0:03
Messaggi: 4491
Era il 30 ottobre del 1974, una data indimenticabile nel grande libro della boxe, Muhammad Alì tornava a combattere per il titolo mondiale dei pesi massimi, affrontando a Kinshasa nello Zaire, quello che allora simboleggiava uno dei più terribili picchiatori che la storia del pugilato avesse mai conosciuto, George Foreman.

Foreman era un carro armato umano, un colosso che aveva sconfitto in due riprese Joe Frazier e in una Ken Norton.

Alì invece, era tornato al pugilato dopo quattro lunghi anni di inattività forzata, perché gli era stata ritirata la licenza per essersi rifiutato di partecipare al conflitto in Vietnam.

Erano gli anni della maturazione, i suoi anni migliori, sacrificati a degli ideali.

Adesso, però, era più vecchio, il suo fisico non aveva più il ritmo, la velocità e l’esplosività di un tempo, aveva già fallito un primo tentativo di riconquista del titolo venendo sconfitto ai punti da Frazier, in un altro match memorabile.

Praticamente Alì contro Foreman non aveva speranze.

Cominciò nelle settimane di avvicinamento al match un lento ed estenuante lavoro di logoramento psicologico, che mirava a scalfire le sicurezze del campione.
Alì ostentava grande tranquillità e gridava continuamente in faccia a Foreman che lui era il più grande e che lo avrebbe messo KO.
Sembravano le farneticazioni di un folle esaltato.

Arrivò il momento del match e la sua strategia, contro ogni aspettativa, fu quella di mettersi in un angolo e lasciarsi colpire dai furibondi colpi del campione, sembrava un suicidio, ma Alì sapeva quello che faceva.
Voleva dimostrare a Foreman che quei colpi tremendi che avevano annichilito pugili del calibro di Frazier e Norton contro di lui non sortivano lo stesso effetto.

Subì senza quasi reagire per sei lunghe riprese, andando più volte sull’orlo del KO, ad un certo punto Foreman cominciò a sentire il peso dei suoi stessi colpi, le braccia diventarono sempre più pesanti, in poche parole si stancò di colpire il suo avversario e improvvisamente la consapevolezza di non poter abbattere quell’uomo cominciò a diventare un pensiero concreto.

Le sue sicurezze erano crollate e per Muhammad Alì fu il momento di passare al contrattacco, con un’unica serie precisa di colpi mise inesorabilmente Foreman KO

… fu un delirio planetario.

Era stato scritto il match di pugilato più importante di sempre, Muhammad Alì che aveva al suo arco una varietà infinità di possibili strategie, mise in atto con coraggio quella più rischiosa e folle: lasciarsi colpire.

Ma questo non lo preoccupava perché aveva dentro di se la consapevolezza e la sicurezza di essere nei fatti il più grande e con coraggio e spregiudicatezza volle ribadirlo al mondo intero.

Ancora oggi Muhammad Alì paga un prezzo enorme a tutti i pugni incassati in carriera, ma questa è la boxe, questa è la vita, ad alcuni interessa vincere portando a casa una faccia immacolata, altri invece, ambiscono ad issarsi sull’Everest, a scalare l’Olimpo, a restare impressi nelle memorie di generazioni, a diventare immortali e se per fare questo devono sacrificare la loro stessa esistenza poco importa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 04/05/2015, 21:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/01/2011, 2:39
Messaggi: 17782
Località: Dudleyville
Quel Foreman che riconquisto', dopo vent'anni dalla prima volta in cui lo vinse, il titolo mondiale, contro Moorer. Per KO. A 46 anni.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Floyd Mayweather vs Manny Pacquiao [May 2, 2015]
MessaggioInviato: 05/05/2015, 10:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 09/01/2011, 2:39
Messaggi: 17782
Località: Dudleyville
Se si volesse trovare un precedente che ricordi quello che è accaduto tre giorni fa, si può rispolverare Leonard vs Duran II.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 100 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it