Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
  Stampa pagina

TWNA - THE HALL OF FAME
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 25/08/2014, 19:30 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17032
Immagine

Immagine

And now... From Amway Arena Orlando, TWNA presents
The Hall Of Fame




Le telecamere inquadrano lo stage dove troviamo Jessica Rose, microfono alla mano, pronta a introdurre la serata.

Immagine


Jessica: Ladies and gentleman, The Hall Of Fame is next!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWNA - THE HALL OF FAME
MessaggioInviato: 25/08/2014, 19:41 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17032
Siamo ancora qui live dall'Amway Arena di Orlando, Florida per questa emozionante serata legata alla TWNA: la prima vera cerimonia ufficiale della Hall of Fame! Vediamo come ora la maggior parte dei presenti stia chiacchierando allegramente parlando del più e del meno in un momento di quiete e tranquillità, molto raro in TWNA. Ed ecco che ora è però il momento del prossimo introdotto... Christopher Corleone!! Ma prima ancora che venga mandato in onda un video di recap sulla carriera del lottatore, ecco che sul titatron compare un video d'ingresso molto noto in TWNA accompagnato dalla canzone Another Way To Die...



Devil Antonius è alla TWNA Hall of Fame!! Prima volta che ritorna sugli schermi TWNA, dopo che quest'ultima ha smesso di essere mandata in onda. Il Ring Man è vestito in maniera elegante per l'occasione e viene accolto con qualche fischio ma anche parecchi applausi, cosa a cui non era abituato, ed ecco che ora si accinge a parlare...

Immagine


ANT: E' strano tornare qui in TWNA e vedere che nessuno abbia dimenticato il primo Criminals Champion della storia, nonchè chiamato Devil Criminal nella stable più dominante che la TWNA, ma anche la storia del wrestling, abbia mai avuto.

Ecco che i fischi iniziano a superare gli applausi...

ANT: Tranquilli, non sono venuto qui a ricordarvi come io sia stata la superstar peggio sfruttata dalla federazione o discorsi simili. Stasera siamo qui per celebrare! Ed in particolare tocca a me celebrare la carriera di un mio ex-tag team partner nei Prophets of Coolness, Chritopher Corleone!! Ma per chi si fosse dimenticato quanto figo sia stato Chris, ecco a voi un video in cui vengono mostrati alcuni dei momenti migliori del Best of Best qui in TWNA!



Sullo schermo dell'arena parte un video, tutti gli spettatori e buona parte dei wrestler non possono che guardare il filmato con le lacrime agli occhi a vedere tutti i grandi momenti di uno dei più grandi wrestler della storia della TWNA, capace di conquistare il cuore di molti fans nonostante il suo atteggiamento non sempre positivo ma sincero, perchè Corleone ha sempre dato il massimo per la federazione e i suoi incontri leggendari, le sue faide.. lo dimostrano.
Il feud con El Hijo, entrambi erano rookie e fu uno degli opener più strabilianti dell'intera storia della federazione... fu un massacro. Corleone vinse e da rookie diede già una sua impronta alla federazione catturandosi l'odio e la stima dei wrestler più importanti della federazione.
Dopo ciò ci furono le importanti vittorie con Adams e Bosiko, con il primo fu il primo vero successo contro un originals che lo catapultò al Main Eventing, con il secondo invece una faida passeggera culminata con l'avvento dei prophets Of Coolness, uno dei tag team più vincenti della storia della federazione.
Ma un grande successo fu soprattutto la vittoria contro The Zzop che portò il secondo Hall Of Famer al ritiro costretto vista la violenza dello scontro che portò Corleone come N°1 Contender al titolo dei pesi massimi. Corleone perse ma solo un mese dopo vinse i titoli di coppia e solo poche settimane dopo l'Elimination Chamber per il titolo mondiale. Il picco però lo raggiunse con l'incredibile feud contro KTW, perso ma combattuto fino alla fine e premiato da molti come uno dei 3 feud più belli della storia della TWNA. Corleone dopo questo match rischiò la vita ma ritornò ancora più forte di prima dominando contro diversi avversari fino al ritiro.. dovuto agli infortuni ma anche a una voglia nascosta del wrestler di smettere e dedicarsi ad altro.


Con la conclusione del video partono gli applausi del pubblico presente all'arena questa sera mentre alcuni iniziano pure ad intonare cori a favore del nuovo Hall of Famer...

ANT: Corleone qui in TWNA ha rappresentato un vero spartiacque, è con lui che si è creata la nuova generazione di superstar che iniziò a fronteggiare i veterani in TWNA. Da lì nacque la sua gimmick del Legend Killer che lo portò ad ottenere match in PPV contro gente come KTW, Yakov Adams e The Zzop conquistando pure due vittorie su tre, già da rookie si capì subito che Chris era in TWNA per restare e farsi un nome.

Continuano gli applausi del pubblico che sembra aver dimenticato chi stia parlando...

ANT: Il rapporto tra me e Corleone iniziò in maniera tutt'altro che piacevole, fu nel periodo del Legend Killer che io e lui ci scontrammo in un 4-Way Match per una shot al TV Title. Insomma, eravamo nemici, ma in quel periodo nacque quel gran show che fu Rising Star ed un rookie come me doveva trovare un Pro per tentare di sfondare in federazione. Fu così che un giorno nel Backstage incontrai proprio Chris e gli chiesi di accompagnarmi nell'avventura a Rising Star e lui, inaspettatamente, accettò.

Antonius fa un sorriso, contento ripensando ai vecchi momenti passati nel Backstage..

ANT: In quel periodo però, Chris si affacciò pure alla zona titolata e, dopo mesi passati nell'Uppercard, ha l'occasione per diventare number one contender al World Titlte. E' il 21 novembre 2011, siamo a Survivor Series ed il match è Corleone vs Bosiko. Un gran bel match signori, e Bosiko ha in mano la vittoria, ma... Quello è Antonius?!?! Eh già, intervenni in quel match per dimostrare a Chris che la nostra non sarebbe stata un'alleanza superficiale, ma un vero e proprio rapporto di amicizia. Da quel momento tutti ricorderanno l'unione tra me e Corleone come un bel periodo per le nostre carriere, beh almeno quasi tutti...

Ed ecco che sul Titatron viene inquadrato Bosiko seduto a seguire la cerimonia e la sua faccia è tutt'altro che contenta...

Immagine


Scoppia una risata generale all'interno dell'Amway Arena, quando poi Antonius decide di ricominciare il discorso...

ANT: Da lì a poco vincemmo i Tag Team Titles, i primi titoli per entrambi ed eravamo ormai inarrivabili nella categoria Tag, quando... Un fantasma del passato tornò nella vita di Corleone, sto parlando di KTW. Durante la RTWM Chris era ossessionato, continuava a dirmi che voleva un match contro KTW a WM, però io non ero d'accordo, io volevo continuare il nostro regime di coppia, ma il pensiero per KTW era più forte di ogni cosa e alla fine... LUI MI HA TRADITO! KTW HA ROVINATO QUELLA FIGATA DEI PROPHEST OF COOLNESS!

Antonius inizia ad alzare il tono in maniera minacciosa agitando un po' la folla, ma ricordandosi poi l'occasione speciale, decide di calmarsi, si risistema bene per parlare e continua...

ANT: Le nostre strade dunque si divisero, io andai dalla mia parte che mi portò nei Criminals e lui andò dalla sua che lo portò nella Connection, periodo in cui vinse anche il World Title. Una cosa però non persi mai di Chris, il rispetto che provavo e provo tutt'ora per lui. L'unico forse wrestler che avendo quasi sempre avuto un'attitudine differente dalla mia si è sempre comportato in maniera tale da farmi riconoscere il grande atleta e uomo che è. Già, uomo. Perchè anche se nel Backstage era quasi sempre lui a far partire le discussioni, sapeva poi riconoscere di aver sbagliato e le terminava prima che diventassero cose serie, perchè anche se era uno dei più giovani, non aveva paura degli altri, ma poco a poco si inserì alla perfezione nel gruppo trovando il rispetto della maggior parte delle superstar TWNA.

Ripartono gli applausi del pubblico, colpiti dalle parole di Antonius...

ANT: Ed è quindi con grande affetto che vi presento il nuovo introdotto nell TWNA Hall of Fame... Lui è un ex-TWNA Tag Team Champion, ex-Rookie of the Summer, ex-Most Improved Wrestler of the Winter, ex-Heel of the Spring e ultimo, ma non per importanza, un due volte TWNA World Heavyweight Championship... Signore e signori, CHRISTOPHER CORLEONE!!

Ed ecco che nell'arena risuona Go to Sleep di Eminem ed il pubblico scoppia in un boato clamoroso, per il ritorno in federazione di Christopher Corleone!!



Immagine


Ecco che Christopher Corleone ora esce fuori dal Backstage e si ferma un attimo a guardare l'inter arena che lo chiama e lo tifa, poi Chris ringrazia con un gesto tutto il pubblico e poi si dirige verso Antonius, quest'ultimo gli va incontro, i due vanno faccia a faccia e poi Antonius offre la mano al suo ex-compagno, Chris si guarda un po' intorno per poi accettare la stretta ed ora i due si abbracciano, tra gli applausi scroscianti dell'Amway Arena!

Immagine


Ecco che ora, Antonius fa segno a Corleone che è arrivato il suo momento ed indica che il palco è tutto per se, ed ecco che Chris si appresta ad iniziare il suo discorso... mentre l'arena è in delirio e i fans vogliono trattenere le lacrime per l'ultimo saluto al Legend Killer che ha scritto la storia.

CC:Siete fantastici.. ragazzi.

Christopher è in lacrime, raramente lo abbiamo visto cosi ''fragile'' caratterialmente, lui che ci ha dimostrato che con orgoglio e cuore si può arrivare dove si vuole adesso si è arreso alle emozioni e all'affetto del pubblico che non sempre è stato dalla sua parte ma che ha stimato tutte le cose belle che ha fatto il 2 volte World Champion, fino ad oggi.. il giorno dell'Hall Of Fame.

CC:In questi casi non saprei da dove cominciare, trovare le parole giuste davanti a questa gente che mentre mi guarda ha le lacrime agli occhi mi mette quasi a disagio, non vorrei cadere nel ridicolo perchè l'emozione non ha voce e io non posso spiegare il bene che vi voglio, il bene si dimostra e io credo di avervelo dimostrato, o almeno ci ho provato.. visto il mio carattere non proprio tranquillo (ride). Siete stati importanti, la famiglia che non ho mai avuto e per questo 1000 volte grazie.

Anche i Wrestler adesso accennano alla commozione, la vita di Christopher Corleone non è stata facile ma le grandissime vittorie ottenute in ROH e TWNA lo hanno premiato come un esempio di vita, di chi lotta in silenzio contro le avversità del mondo e riesce a non mollare mai, nonostante tutte le strade siano chiuse.

CC:Mi ricordo come fosse ieri il mio primo giorno di TWNA, è stato magico. Adoravo quella federazione sin dalla sua apertura per il suo stile violento e per i suoi personaggi articolati e complessi, cosi quando Tidus mi contattò per avere un contratto io non ci pensai due volte e fu la scelta più azzeccata della mia vita, perchè dopo solo 2 settimane fui inserito a Starway to Heaven nell'opener contro El Hijo e vinsi, è un emozione che ancora tutt'ora è impressa nella mia pelle. Il mascherato era un bel tipaccio e io ai tempi non ero proprio cordiale, ma a dir la verità mi dispiace che la sua ascesa frenò clamorosamente lì, aveva un grande talento. Quella vittoria mi servì per dimostrare alla mia famiglia di che pasta ero fatto, loro che mi hanno sempre denigrato perchè non ero come loro, beh.. quella vittoria era tutta per loro, avevo vinto la mia sfida, mi sentivo sin da lì un vincente. I successi in ROH non contavano più nulla in TWNA, dovevo dimostrare di avere talento anche qui ed è cosi che sin dall'inizio mi sono spinto alla pesca grossa... e cosi arrivò l'incontro con mio cugino KTW. Tutti ve lo ricordate, fu spettacolare.

Corleone ad un certo punto toglie lo sguardo dai fans e da tutta l'arena per guardarsi stranamente la caviglia e poi accennare un sorriso, sembra un qualcosa di stupido ma tutti nell'arena hanno capito ed è qualcosa di irreale vedere tutti loro emozionati ad ascoltare le faide di Corleone proprio dallo stesso wrestler, come un nonno racconta al nipote le sue imprese da giovane, è la magia della TWNA.

CC:Con quel bastardo non sono mai andato d'accordo, un po per l'onore della famiglia, per l'orgoglio, per la voglia di essere per forza migliore di lui ma non posso che ammettere che era un fottuto osso duro e a SummerSlam per battermi mi dovette quasi spezzare la caviglia, quella sera ho perso ma è stato il match che sicuro mi ha lanciato per farmi arrivare qui, nel posto che calcano solo le leggende. Credo questo di SummerSlam sia stato il match più intenso della mia carriera, davvero.. perchè quando ho ceduto ho capito di aver vinto, perchè da certi match si vince insieme e mi viene da ridere se penso è solo l'antipasto di quello che poi accadde a Wrestlemania 2.

Christopher adesso si rivolge ad Antonius accanto a lui con degli occhi che trasmettono affetto fraterno, occhi che non tremano e che ne hanno viste tante ma che sono anche capaci di trasmettere EMOZIONI.

CC:Ma uno dei periodi che più piacevolmente ricordo è stato il tag team con quest'uomo qua, che per me nel corso della mia avventura è stato come un fratello minore da crescere bene. Con lui ho vinto il primo titolo nella federazione, forse quello che mi sono goduto di più perchè come sapete i 2 da World Champion per una cosa o per l'altra sono sempre finiti male. Il titolo di coppia con Antonius invece no, abbiamo dominato l'intera categoria Tag per un mese pieno, avremmo potuto continuare all'infinito perchè la nostra affinità era perfetta e ci intendevamo alla grande ma io ho sbagliato preferendo fare l'egoista e puntare al match contro KTW, non dico di pentirmene ma avrei dovuto trattare meglio l'intera situazione visto che da quanto ho ascoltato per Antonius è stato un brutto colpo.

Chris si prende qualche secondo di pausa mentre Antonius gli da una pacca sulla spalla, tra i due è nata una grande amicizia e si vede...

CC:Voglio ringraziare tutta la federazione, i wrestler, i dirigenti, ancora una volta i tifosi perchè non sarei stato qui. Tutte le mie vittorie senza queste parti fondamentali non avrebbero avuto senso, quindi GRAZIE!

Un applauso si leva nell'arena e Christopher Corleone con gli occhi lucidi ringrazia con un inchino mentre noi andiamo in pubblicità.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWNA - THE HALL OF FAME
MessaggioInviato: 25/08/2014, 19:55 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17032
Bentornati live from Orlando, adesso è arrivato il momento dell'introduzione di Anaconda!



Before I Forget risuona nell'arena e The Zzop sale sul palco accompagnato dagli applausi del pubblico. L'Amazing Thing non si era mai visto così elegante su di uno schermo TWNA. Indossa un gessato nero con camicia bianca. Non porta nè cravatta nè papillon, i primi due bottoni sono aperti. The Zzop si sistema dietro il leggio di sostegno del microfono,si schiarisce la voce e inizia il discorso.

Immagine


The Zzop: "Buonasera a tutti. Come tutti voi sapete,domani avrò l'onore di presentare il più grande evento della storia della TWNA. Ed oggi non sarò da meno,signore e signori. Anche oggi,come fra 24 ore,il mio compito è di presentare qualcosa di importante. Ma sarebbe meglio dire qualcuno. Stasera con mio grandissimo onore introdurrò qui....nell'arca della gloria....un grandissimo wrestler, una persona speciale che ha fatto parte della TWNA fin dall'inizio,un Original,che merita appieno la sua introduzione qui. Una delle più importanti superstar ad aver calcato il ring della TWNA per anni,rimanendo sempre costante nell'impegno sul quadrato,nella qualità dei suoi incontri,nei suoi risultati. Con un palmares da fare invidia a molti, è stato anche World Champion tra le altre cose. Ci siamo incrociati spesso io e lui. Prima da amici,poi da nemici, ma sempre e comunque rispettosi uno dell'altro,al punto che ora ci sentiamo ancora spesso. Devo dire che nella classifica delle mie rivalità preferite...beh... quella che ho avuto con lui sta al primo posto. Rivalità dalla quale son uscito pure sconfitto. Che altro dire,se non ringraziare il Board of Directors per avermi permesso di essere qui stasera,e ringraziare lui per avermi dato l'onore e il privilegio di introdurlo nella TWNA Hall Of Fame. Fate un bel applauso a lui signori e signore. Ad Anaconda! "

Terminato il discorso di introduzione, The Zzop fa un passo indietro mentre Anaconda, piuttosto elegante nel suo smoking, si avvicina al palco. I due si incontrano a metà strada e si abbracciano, poi Zzop sussurra qualcosa nell'orecchio dell'amico, il quale sorride, annuisce e si posiziona sul piedistallo.

Immagine


Il pubblico esplode in un boato prima ancora che Hawkes inizi a parlare e Anaconda sembra quasi imbarazzato, ma maschera il tutto con uno dei suoi soliti sorrisi beffardi.

Anaconda: Vedete... è proprio per questo che facciamo quello che facciamo.

Due secondi di pausa per Anaconda, che lascia cadere nel vuoto la frase che ha appena detto.

Anaconda: Tutti gli sforzi, tutte le fatiche, tutti i rischi che ci prendiamo, di fronte a momenti di pura emozione come questo passano in secondo piano; di fronte a momenti di pura emozione come questo vale la pena vivere come viviamo, fare quello che facciamo. Se non ci foste con i vostri applausi, fischi, urli, boati noi non saremmo quello che siamo, in particolare adesso non staremmo vivendo un momento come questo, per cui voglio ringraziarvi non per una semplice convenzione, ma perchè, anche se alcuni sostengono il contrario, senza di voi tutto questo non potrebbe esistere. Quindi, al di là di ogni ipocrisia, vi ringrazio davvero dal più profondo del mio cuore.

Dal pubblico partono applausi e una serie di cori, che confluiscono in un unico "Thank you Anaconda! Thank you Anaconda! Thank you Anaconda!".

Anaconda: Certo che è incredibile pensare dove siamo arrivati... questa è la cerimonia della Hall of Fame prima di WrestleMania IV, la quarta edizione del più grande evento TWNA dell'anno, ma sembra ieri il giorno in cui si preparava la prima TWNA WrestleMania di sempre. Mi pare quasi di avere davanti agli occhi le prime schermaglie tra Tidus e Zzop - che a proposito ringrazio per il bellissimo discorso di introduzione - come quelle tra il giovane ed inesperto Hawk e Tommy Knockers... il fatto che l'ho nominato è un chiaro segnale dell'imminente ritorno di Tommy Knockers? Chissà, di sicuro è un ritorno che arriverebbe un po' tardi, ma non si sa mai cosa ci si può aspettare a WrestleMania...

Frederick Hawkes sembra estremamente serio nel parlare così, ma d'improvviso scoppia in una breve risata e fa un cenno con la mano, come a dire "non prendete troppo sul serio quel che sto dicendo".

Anaconda: Ma tornando al punto focale del discorso, la TWNA ha davvero percorso molta strada. Purtroppo questa strada si è interrotta bruscamente circa un anno fa, ma questa WrestleMania è un'occasione per chiudere in grande stile e sono orgoglioso di poter fare parte di questa "chiusura": infatti mi dispiace non poter dire di esserci stato sempre per la TWNA attraverso tutta la sua storia, ma ho sempre cercato di dare tutto quello che avevo per questa federazione, come Hawk, come Anaconda ma soprattutto come Frederick Hawkes, e direi di aver raccolto molto di quel che ho seminato. Sono stato il primo TWNA Tag Team Champion di sempre insieme a Johnny Drive, che ci tengo a salutare, sono stato il primo mr. Ultimate Prize di sempre, sono stato uno dei più longevi TWNA Champion, soprattutto sono sempre stato me stesso su questo ring ed è per questo che ricevere l'anello da Hall of Famer in questa cerimonia è per me un grandissimo onore e un motivo di orgoglio.

Anaconda solleva il pugno verso il TWNA Universe, mostrando l'anello appena ottenuto.

Immagine


Anaconda: Io non credo che basti possedere questo anello per dimostrare di essere un Hall of Famer, bisogna meritarselo giorno per giorno. Nobody deserves anything, you have to earn it. Se il TWNA Universe è convinto che io mi sia guadagnato questo posto nell'Arca della Gloria della federazione ne sono davvero orgoglioso, ma quello che mi potrebbe rendere ancora più orgoglioso è dimostrare di essere degno del nome di Hall of Famer ogni volta che faccio anche un solo passo dentro un'arena TWNA... e ho anche in mente l'occasione in cui potrei farlo per la prima volta: domani, WrestleMania IV, Anaconda vs GoldMan, il mio ultimo match, dove dimostrerò una volta di più a tutti voi perchè mi sono guadagnato il diritto di entrare nella Hall of Fame più importante del panorama internazionale di wrestling.

Anaconda si prende una pausa per bere da una bottiglietta d'acqua.

Anaconda: La verità è che potrei parlarvi per settimane, forse per mesi, di tutte le emozioni che ho provato negli anni che ho passato in questa federazione, dei miei successi, delle mie sconfitte, delle volte in cui sono caduto e delle volte in cui mi sono rialzato, di quanto ha rappresentato per me la TWNA anche nei momenti più difficili della mia vita e di conseguenza di quanto rappresenta per me ora questa introduzione nella Hall of Fame... ma so che abbiamo tutti molto da fare nei prossimi giorni e non voglio rubare troppo tempo all'introduzione di grandi wrestler quali il buon vecchio Wiz, Fujihara e Corleone, quindi per concludere dirò ancora solo due o tre parole.

Il volto di Anaconda si apre in un sorriso beffardo.

Anaconda: E penso che possiate tutti immaginare quali siano.

Non serviva che Hawkes lo dicesse, in quanto il pubblico si sta già scaldando nell'attesa.

Anaconda: Beware of Anaconda.

Il pubblico esplode in un boato mentre The Zzop abbraccia Anaconda e su queste immagini ci prendiamo una nuova pausa.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWNA - THE HALL OF FAME
MessaggioInviato: 25/08/2014, 20:15 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17032
E passiamo adesso ad una nuova attesissima introduzione in questa serata memorabile che assieme a WrestleMania IV concluderà nel migliore dei modi quell’esperienza unica e irripetibile chiamata TWNA…

Immagine


Jessica Rose: Ladies and gentlemen, please welcome the one and only… BlackBlood!



Questa musica può voler dire una sola cosa. Un uomo a lungo assente dalla scena TWNA è qui per introdurre la prossima persona nella Hall of Fame.

Immagine


È BlackBlood, sorridente e in giacca e cravatta, che si avvia verso il podio. Arrivato guarda verso le persone davanti a lui, il suo sorriso si allarga, sempre e solamente dal lato sinistro, poi tocca il microfono come a volerlo testare, sorride di nuovo e inizia a parlare.

LB: Salve a tutti. Probabilmente molti di voi non mi conoscono, oppure mi conoscono come BlackBlood. Il mio nome è Leonard Black. Per chi mi conosce bene, sono tornato, di nuovo, anche io. Per chi non sa chi sono, sappiate solo che ho lottato in questa federazione contro tutti e tutto per due anni, anche se in maniera peraltro discontinua, con discreti risultati. Ho lavorato con parecchia gente, ho stretto amicizie e imparato a comprendere meglio le persone. Mark Arvesti, John Drive, Lance Adams, sono con il tempo diventati quasi dei fratelli e voglio abbracciarli da qui, solo per far sapere loro che sono davvero importanti per me, e, sperando di non scadere nel banale e stucchevole sentimentalismo, senza di loro la mia vita sarebbe diversa e sicuramente peggiore. Grazie Mark per la tua competitività, Lance per la tua sicurezza e la tua leggerezza, e grazie John per la tua comprensione. Lo so, lo so, state pensando a cosa diavolo io stia dicendo, ma sedetevi comodi, il viaggio per arrivare ad introdurre una persona come colui che devo presentare è veramente lungo. Infatti voglio che capiate quanto per me è stato importante, perché credo che questo possa farvi riflettere su quanto possa essere stato importante per voi. E non parlo di questa federazione, o del wrestling, ma della vita. Probabilmente lui starà ridacchiando, ma seguite me e non fidatevi di lui, in definitiva ho a disposizione il microfono per un po’. Quando ho iniziato con questa federazione ero giovane, ma non ero molto diverso da come sono ora. Io sono quella che mi piace definire, in maniera piuttosto teatrale, anima lacerata. E no, qui non si parla di dei e demoni, si parla di persone, quindi voi che odiate il surreale potete continuare ad ascoltare. Non vi parlerò di quanto più bravo fosse di tutti noi, perché non c’è nemmeno bisogno di dirlo. Nessuno si è mai nemmeno avvicinato a lui, per quanto intensamente provasse a copiarlo, era sempre due gradini sotto. Non vi parlerò di come tutto ciò che faceva, che toccava acquisisse un’aura di epicità, di grandezza. Come con la sua solo contrapposizione ha reso grandi personaggi che non sarebbero stati niente. E non lo farò perché so che è perfettamente inutile, perché è evidente che lui fosse il sole di cui molte lune hanno brillato, arrivando addirittura a sembrare più luminose, senza bisogno che io ne parli. Non vi parlerò del fatto che la qualità che c’è stata in TWNA è stata portata da lui. Senza quest’uomo non esisterebbe nulla del calibro di ciò che è stato fatto qui. Non crediate che esageri. Ha aperto la strada, è stato il precursore dello stile, della profondità. Se mi permetto di definirmi colui che ha permesso di ridefinire ciò che il wrestling poteva toccare, quanto di entertainment poteva esserci, quanta serialità, lui ha fatto in modo che si capisse come fosse tutto ciò possibile, aggiungendo una profondità che molti vorrebbero raggiungere, ma pochi hanno. Lui fu il primo a creare un mondo intorno al suo personaggio. Il suo personaggio esisteva in funzione di regole più grandi e in rapporti di causa-effetto complicati. Ed è stato il migliore in questo, ci sono stati mondi più complicati, come la enorme Cosmogonia che circonda Giustizia, ma erano dei Big Ben contro un finissimo orologio da taschino, con ingranaggi perfettamente cesellati, imponenza contro precisione millimetrica. So che molti di voi non hanno capito, ma mi permetto di definire la vostra una beata ignoranza, che vi permette di non rimanere accecati dalla luce di stelle troppo splendenti. Non è con voi che voglio parlare, perché voi non potrete mai apprezzare a pieno ciò che dirò. Voi che preferite il profiterole industriale ai bignè di alta pasticceria. No, se siete quel tipo di persona, alzatevi e andatevene, sono sicuro che ci sarà dell’altro che vi interessa. Su, in fretta. Ancora qualche secondo. Ottimo. Ora possiamo parlare.

Leon Black si toglie la giacca e si scioglie la cravatta, passando il tutto ad un addetto.

LB: Dicevo. Io sono quella che definivo una anima lacerata, ovvero chi, come me, è in continua lotta fra due parti contrapposte di se, due parti ben definite e riconoscibili. Una che punta alla grandezza, l’altra all’anonimato, una che punta alla correttezza, una che punta alla teatralità, una che punta alla bontà, una che porta alla violenza, una alla stabilità mentale, l’altra alla follia. È il dolore di essere contraddetti da se stessi che ci guida, l’eterna sensazione di inadeguatezza, quella costante consapevolezza di essere sbagliato, ma non sbagliato abbastanza da non comprenderlo. Una anima che non cerca la sua metà, ma che ne ha due diverse dentro di se. Dentro di noi c’è quella voglia di piangere di qualcosa, di ridere di qualcosa, di odiare qualcosa, ma tutto è indifferentemente neutro o ineluttabilmente contrastante. Amore ed odio in una miscela pericolosa, quando vuoi una persona, ma appena è con te la vorresti lontana, quando ferisci chi vorresti consolare e difendi chi disprezzi. Quando vedi il punto nero nello Ying e il bianco nello Yang e ti odi per questo. Quando sai cosa dovresti pensare delle cose, ma semplicemente non puoi, quando ti scopri a pensare di fare cose che ritieni abominevoli. Quando violenza e pace sono un folle sinonimo, allora sei una anima lacerata. E non crediate che sia un promo, una finzione. Parlo io, non un personaggio. Quando sei questo sei sensibile a cose che gli altri non notano e capisci meglio gli altri. Magra consolazione, aggiungo. E vedi là dove gli altri non vedono, capisci quanto sia ridicolo chi si crede grande, e quanto sia superiore chi è grande, ma non ci crede. Non per ostentata modestia, ma per sincera passione nel lavoro degli altri, che lo spinge a sottovalutare il suo. Senza giochetti, nomi altisonanti o autopromozione. Non solo, ma come sia grande chi rimane sempre l’ago della bilancia e mai il peso, chi si assume la responsabilità di essere super partes, chi ammette i propri errori. E una anima lacerata ha bisogno di una guida, di un modello. E, non mi vergogno a dirlo, in lui la ho trovata. La guida di un fratello maggiore, con cui ridi insieme, ma che se ti deve dare una lavata di capo te la da. Una persona che ha una mente così affilata era per me la guida perfetta. Una mente in cerca della sottile poesia della violenza non poteva non rimanere affascinata da come il suo personaggio accompagnava la crudeltà con un vino bianco e un sorriso ironico. È affascinante come lui sia come uno chef che cura ogni singolo dettaglio dei suoi piatti, che ogni volta che assaggi scopri una finezza nuova. E pensate che c’è chi adora il McDonald e i suoi sapori forti. E tutto ciò per il puro gusto di superare se stesso, non gli altri. Una ricerca degna del superuomo di Nietzsche. Ed è per questo che noi lo apprezziamo, per cui io lo apprezzo. Per il fatto che prima di morderti ti suoni i sonagli, per il fatto che sia dannatamente divertente da leggere, divinamente appagante da capire davvero, umanamente grandissimo, e probabilmente un gran figo. Non voglio rubare altro tempo a lui, che direi che è l’invitato principale della festa. Accogliete con il più grande applauso della vostra vita, colui che ve l’ha cambiata, Akuma Fujihara.

Akuma Fujihara Career Highlights ha scritto:


Le immagini di questo breve recap iniziano con la figura di Akuma “Pain” Fujihara che scivola fuori dall’ombra, si porta lentamente alla bocca la sigaretta e fa un tiro…

Immagine


Dopo di che vediamo in sequenza rapida i momenti salienti della carriera del Legend’s Creator in TWNA: l’esordio a Honolulu con relativo pestaggio di Giacomo “Ciccio” Valenti; la sfida di Galactikos, risolta nel Main Event di Violence in un Kendo Stick Match dopo una settimana di scontri, aggressioni a wrestler e a fan innocenti con l’Angel Hunter. Il feud storico con Azrael, risolto a favore del giapponese con la vittoria nell’Iron Maiden Match e nel Buried Alive Match finale, e caratterizzato da scontri fisici, inseguimenti, rapimenti di innocenti, il famigerato show “Morte in Diretta” e la rivelazione del Demone. La nascita e l’ascesa dei Criminals con Bosiko, il Pain Ranking System, l’aggiunta di Alejandro Del Rio, le conferenze stampa, le aggressioni, le feste sconsiderate; la battaglia senza esclusione di colpi contro i Most Cool Guys, con i match di Violence, lo show down di SummerSlam tra Akuma e The Gaty e infine il clamoroso trionfo di Rise of the Champs. La lotta senza regole contro BlackBlood, condita dal Metal Match e dall’incredibile alleanza nei Prophets of Madness che vede infine esordire il mitico “A cena con Akuma”. La cavalcata dello Stars & Stripes Tournament, con le vittorie su Vermilion Lust, Yakov Adams, Simon Bosiko e Alejandro Del Rio, e il Prophet of Pain che festeggia il primo titolo in TWNA, lo US Championship, presto trasformato in Pain Title. La guerra totale e senza respiro contro Kid The Wizard che infiamma l’autunno della TWNA e segna una battuta d’arresto per Mr. Pain. La parentesi da Angel of Destruction per il Legend’s Creator, con il trionfo nella Royal Rumble, la cavalcata verso WrestleMania II contro Galactikos, condita dalla sfida tra due mentalità e tra classi sociali, conclusa con la rivincita del wrestler americano. Le terribili battaglie della primavera/estate del 2012 contro ScareCrow Shelley, Devil Antonius e Devil Jin Hayabusa, che tanto dolore e sofferenza portarono al nuovo Fujihara, tanto da far riemergere il Demone più forte che mai. Il ritorno dei Criminals a monopolizzare la federazione, l’enorme numero di Awards vinti edizione dopo edizione, la sfida di Mark Arvesti e il grandissimo epilogo di Tokyo nel primo e unico match di puroresu mai trasmesso in PPV al termine di un feud d’altri tempi. L’epopea del feud contro John Dorian e il triangolo con Elliot, tra rapimenti, matrimoni saltati, droghe e scontri armati, concluso in un drammatico Ladder War Match che vede la speranza perdere di fronte al dolore sul ring di Rise of the Champs 2012. La storica conquista del TWNA World Heavyweight Championship a No Escape 2012 ai danni di Frederick Keith, Mark Arvesti e Simon, seguita dal clamoroso incasso di Hades ai danni del giapponese. La genesi dei Masters of Horror con ScareCrow Shelley, la conquista dei TWNA Tag Team Championship a Survivor Series 2012 contro Powers of Wrestling, Cool Ink. e AssKickers, seguiti dalla sanguinosa campagna d’inverno contro i Global Saviors. La seconda conquista dei titoli di coppia, con vittoria finale contro i Global Saviors, seguita dall’incredibile prestazione di Mr. Pain alla Royal Rumble 2012, da secondo entrato a ultimo eliminato dopo aver rischiato una storica doppietta. La terrificante Road To WrestleMania contro Kid The Wizard, che porta alla fine dei Criminals a Time for Annihilation, alla conquista del potere in TWNA da parte dei Powers That Be e si conclude nel Main Event di WrestleMania III con la più grande vittoria di Akuma “Pain” Fujihara, che conclude la sua esperienza in TWNA battendo il nemico più acerrimo della sua carriera. Il filmato si chiude con Mr. Pain che alza al cielo sorridente il TWNA Legends Championship di fronte a 80.000 fan prima di rimetterselo in spalla, girarsi e andarsene via senza mai voltarsi indietro, svanendo nel fumo cremisi...


Ed ecco partire l’intramontabile theme che ha accompagnato le mirabolanti imprese di Mr. Pain in TWNA, ovvero “What’s Up People” dei suoi amici Maximum The Hormone.



Dopo un bel po’ di secondi vediamo fare il suo ingresso tra gli applausi proprio lui, il Legend’s Creator, l’unico e inimitabile Akuma “Pain” Fujihara.

Immagine


Il Painful Criminal per l’occasione è vestito di bianco, con camicia rigorosamente color sangue, occhiali da sole vintage, sigaretta in bocca e solito sorrisetto furbo stampato in faccia. Il giapponese si fa avanti a stringere la mano calorosamente a BlackBlood, non senza fargli un commento all’orecchio sulla platea e sul pubblico in sala. I due se la ridono, poi il gigantesco ex-membro dei Prophet of Madness consegna la targa da Hall fo Famer al giapponese, che finge di emozionarsi, le dà un’occhiata fugace e poi si prepara a fare il suo discorso, mentre Leon Black si mette in disparte. Intanto un gruppo di fan scatenati con indosso la maglietta ufficiale con la faccia di Akuma intona ad alta voce il nome del giapponese, che si guarda in giro osservando la platea con la sua inesauribile curiosità.

Immagine


Fan di Akuma: Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!... Mr. Pain!!!...

Akuma sorride e fa un cenno verso di loro.

FJH: Beh, vedo che Johnny Ace non è riuscito a tenere fuori tutti i miei fan, nonostante sia sicuro che ci abbia almeno provato. Ah, scusate il ritardo ma volevo farmi fare i capelli alla Jin Kazama perché il guru del look DBSFTekkenMKfan dice che vanno di moda tra noi selvaggi, però dietro alle quinte mi hanno detto che è difficile riprodurre una pettinatura del genere e di sentire piuttosto White Rebel, uno dei miei arcinemici, perciò ovviamente ho rinunciato. Eh eh eh…

Poi eccolo partire con la sua solita frase di apertura.

FJH: Ma lasciamo perdere le battute e diamoci un tono adatto alla serata. Per tutti gli ignoranti che ancora non mi conoscono, il mio nome è Akuma… Pain… Fujihara… Cercate di impararlo, c’è scritto perfino su questa targa esclusiva (Mr. Pain mostra la targa dell’Hall of Fame). Oppure potreste chiederlo a questa bella platea di miei futuri ex-colleghi, loro mi conoscono a menadito. E’ sempre bello rivedere le facce delle persone che un tempo gonfiavo ogni settimana di pugni, calci e schiaffi con estremo piacere e cattiveria. Eh eh eh…

Diversi fischi e facce perplesse si diffondono nella platea, ma Pain Fujihara fa spallucce.

FJH: Che dire, la mia carriera la conoscete tutti per filo e per segno, basta il filmato passato prima, inoltre non ho voglia di perdere tempo a raccontare per filo e per segno tutto quello che ho combinato durante le mie mirabolanti imprese in questa federazione. Per i saccentoni e i collezionisti di nozioni alla Colosso c’è un sito, si chiama TWNA.com, qui trovate proprio tutto, le puntate di Violence, i PPV, News from Violence ecc… Inoltre a differenza di una certa federazione, tutto questo è assolutamente gratis, per cui se qualche pagliaccio con la faccia simil Arvesti vi chiedesse 9.99$ per vedere i miei match e promo, ditegli di andarsene allegramente in culo. Eheheh…

Il Demone mostra allegramente un dito medio in camera all'indirizzo di una certa federazione.

FJH: Sapete, non mi sono scritto alcun biglietto per questa cerimonia, rispettando sempre la mia filosofia in ambito di chiacchierate, ovvero di dire sempre quello che mi viene in mente sul momento e soprattutto non avere mai peli sulla lingua, perché la verità sbattuta in faccia è sempre l’opzione migliore e più apprezzabile. Sinceramente non avevo nemmeno voglia di venire stasera a ritirare questo riconoscimento: perché mi direte, com’è possibile che Akuma “Pain” Fujihara rinunci così facilmente a uno dei millemila premi assegnatigli in carriera… Beh, gira voce che non sia molto “salutare” entrare a far parte della TWNA Hall of Fame, non sto scherzando, non ridete. Facciamo un breve recap di tutti gli altri sette Hall of Famer della federazione: Tidus… Il fondatore della TWNA, personalmente un individuo egocentrico e sopravvalutato, esautorato dal potere, cacciato una prima volta, tornato a caso e pestato da Goldman, cacciato una seconda volta, ricoverato in ospedale, carriera finita e ciao. The Gaty… Il più grande comedy character oltre che stolto della storia della TWNA, pestato dal sottoscritto, ricoverato in ospedale, carriera finita e ciao. Azrael… Il grande Angelo della Morte, punta di diamante degli Originals fino al mio arrivo, pestato dal sottoscritto, pestato una seconda volta dal collega e amico alle mie spalle, scomparso nel nulla, carriera finita e ciao. The Zzop… L’autoproclamato uomo di punta della TWNA nell’estate del 2011, pestato da Gaty (Meh!), pestato da Anaconda, infortunato da Christopher Corleone, ritornato per non combinare un gran che, ritirato, pronto per essere operato d’urgenza in clinica causa il sottoscritto domani sera, carriera finita e ciao.

Il giapponese continua imperterrito la sua analisi.

FJH: Ma questa faccenda non è mica finita eh, passiamo ai miei “eroici” colleghi di stasera: Anaconda… Da mezzasega in Tag Team di mezze seghe a uno degli uomini più cattivi che abbia mai lottato in TWNA, pestato ahimè dagli Angels of Destruction, scomparso nel nulla, ritornato e pestato da Devil Jin Hayabusa, ricomparso dal nulla come il più sfigato degli eroi, magari domani batte Goldman, o peggio viene pestato di nuovo e poi al solito carriera finita e ciao. Christopher Corleone… Noto distruttore di monumenti e a sua detta MAGNIFICO!!!!!, pestato ogni volta da Kid The Wizard, pestato ancora da Devil Jin Hayabusa, dato per morto e sepolto, ritornato alla Y2J per essere gonfiato di botte a caso e senza motivo da Goldman e poi sparito nel nulla, carriera finita e ciao. Kid The Wizard… Il più grande egomaniaco che si sia visto sulla faccia della terra, oltre che Mr. Eight Seconds. No donne, non intendo quella durata che pensate, anche se non ne sarei così sicuro, dovrei chiedere a Samantha Hart quando la vedo, eh eh eh… Concludiamo con lui: ultima ruota del carro assieme a Paz nel periodo Originals, pestato da Anaconda a cui ha reso il servigio con gli interessi, pestato da Alejandro Del Rio a cui ha reso il servigio con gli interessi, pestato da Randy Parks a cui ha reso il servigio con gli interessi, pestato da Akuma “Pain” Fujihara una volta per tutte e a cui non potrà MAI e poi MAI rendere il servigio con gli interessi, ritirato a furor di popolo, carriera finita e ciao…

Ora Mr. Pain riflette per qualche secondo, poi riprende a parlare.

FJH: Da tutto questo possiamo evincere due cose. La prima: la mia nomea di Legend’s Creator, colui che trasforma le sue vittime in leggende da ricordare, trova ulteriormente conferma e consacrazione, visto che dei Magnifici Sette, ben cinque hanno avuto la vita rovinata direttamente o indirettamente da me, ovvero Azrael, The Gaty, Kid The Wizard, The Zzop, mentre Tidus fece una finaccia dopo la mia petizione. Quanto agli altri due posso solo dire che quei vigliacchi di Anaconda e Christopher Corleone mi sono sfuggiti soltanto perché codardi e capaci di autodistruggersi da soli. Peggio per loro. La seconda cosa che si evince dal mio ragionamento invece è questa: non trovate che accettare di far parte di questa TWNA Hall of Fame sia un po’ pericoloso, oltre che un tantinello macabro?! Non è che questa targa porta sfiga?! I miei sette colleghi, chi più chi meno, hanno fatto o faranno tutti quanti una finaccia, all’insegna della sconfitta, della solitudine, della tristezza, del rimpianto e della frustrazione.

Mr. Pain annuisce in modo beffardo.

FJH: Questo era uno dei quesiti che mi avevano portato ad avere seri dubbi sull’accettare questo riconoscimento e presentarmi davanti a voi. Poi però è subentrata come sempre la consapevolezza e l’autostima, ovvero che Akuma “Pain” Fujihara è più forte di tutto e di tutti, perfino della sfortuna, inoltre se ci fate caso, senza di me nella TWNA Hall Of Fame ci sarebbe soltanto un branco di eroi strampalati o pseudo tali. Ve ne siete accorti eh, sono tutti dei fottutissimi buoni, e che cazzo! Basta, serve un cattivo che abbia stile, sia un figo come pochi e che dia un po’ di lustro a questo premio per cariatidi ed ex-wrestler ridotti a meri disadattati e mentecatti… Perciò eccomi qua, e chi se ne frega se dietro questo riconoscimento ci sia una storia di complotti e piani malvagi atti a spingermi a partecipare a questa strampalata reunion denominata WrestleMania IV. In questo mese me la sono spassata alla grande, ho girato il mondo, ho riempito di botte innumerevoli persone, ne ho derubate altrettante, ho fumato e bevuto praticamente di tutto, per non parlare delle donne… Ma qui si entra in fascia protetta e siamo in prima serata, per cui glissiamo. Aggiungiamo che ho ricevuto diversi premi alla carriera da altre parti, inoltre ho avuto anche il piacere di dare una regolata a un giovane wrestler, nonché una testa calda particolarmente fastidiosa. Quello che mi resta da fare prima di tornarmene definitivamente ai miei affari è dare una lezione a un vecchio relitto che crede di vivere ancora nel 2011, ma questa sarà una pura e semplice formalità, perché io sono Akuma “Pain” Fujihara, e alla fine vinco sempre le mie guerre, in un modo o nell’altro. Words create lies, Pain can be trusted…

Il Demone si gode il rumoreggiare del pubblico, ignorando i fan avversi e facendo invece l’occhiolino ai suoi tifosi.

FJH: Direi che è arrivato il momento dei ringraziamenti, ma non vi preoccupate, sarò breve visto che in pratica in TWNA mi odiano e mi temono tutti, e con una buona ragione. Sapete, il mio codice morale basato sul disprezzo verso il prossimo, la cattiveria gratuita e il sospetto di tutti, mi impedisce di avere amici, perciò le persone che nominerò diciamo che ai miei occhi sono sempre stati visti come i meno peggio della federazione, nonché persone con cui poter stringere rapporti di collaborazione più o meno civili. Cominciamo con Simon Bosiko… Sei stato l’unico a intuire subito che col mio arrivo la TWNA sarebbe stata rivoluzionata a mia immagine, e il nostro sodalizio si è trasformato in leggenda con la fondazione dei Criminals, da qui il resto è storia. Ti ringrazio per questi anni di divertimenti, esagerazioni, violenza e dolore, inoltre ti ringrazierò ancor di più quando domani sera spezzerai la schiena a Kid The Wizard e lo farai ritirare una volta per tutte. Eheheh…

Al che parte una salva di fischi, col giapponese che scrolla le braccia…

FJH: Hey, se volete un discorso smielato stasera, rivolgetevi ai vostri eroi, perché Akuma “Pain” Fujihara non ha mai avuto peli sulla lingua, figuriamoci quando si tratta di una cerimonia in cui posso dire quello che mi pare e piace. Continuiamo con i ringraziamenti: Alejandro Del Rio… Il più saggio degli Originals, nonché una delle persone più furbe, fortunate e vincenti che abbia mai conosciuto. E’ stato molto divertente condividere con te le bisbocce dei Criminals, e di questo ti ringrazio. Passiamo ora a Devil Antonius… Il giovane più in gamba e futuribile che abbia mai visto in TWNA, e nonostante ciò mai preso seriamente in considerazione e sottovalutato perfino dopo WrestleMania III, quando era indispensabile affidare le sorti della federazione a gente come lui piuttosto che regredire fino all’autodistruzione con il regno inutile di Mark Arvesti. Grazie comunque Antonius, e mi raccomando spacca il culo una volta per tutte a quel vendicatore dei poveri che risponde al nome di John Dorian. Mi deve una moglie, non me lo sono mica scordato eh…

Il Painful Legend fa una risatina, poi continua.

FJH: Saluto e ringrazio adesso lo scomparso Sabin “ScareCrow” Shelley… Il quinto membro dei Criminals, di uomini come lui ce ne sono pochi al mondo e forse Sabin era l’unico ad avere un codice morale così vicino al mio. Non avrei potuto fare coppia con nessun altro in TWNA, e il ciclone Masters of Horror mi rimarrà sempre nel cuore. Ovunque ti trovi, che mi senta o no, grazie di tutto il sangue e la violenza che abbiamo condiviso. Tocca a Christian Jericho… Checchè non abbiamo mai avuto la possibilità di mettere a ferro e fuoco la federazione insieme, avevo visto in te lo stesso spirito di rivalsa del primo Antonius, perciò ti accolsi nei Criminals e a vedere il tuo comportamento negli ultimi giorni posso affermare che non mi ero affatto sbagliato. Grazie Christian e in bocca al lupo per il tuo luminoso avvenire nella mia amata Total Destruction Pro Wrestling.

Dopo di che il giapponese tira fuori un libro e lo mostra in camera…

Immagine


FJH: Qualcuno avrà già capito tutto, eheheh… Non posso infatti non ringraziare uno dei personaggi più fighi mai visti in TWNA, nonché tra i miei scrittori preferiti: un sentito ringraziamento va al grandissimo George William Cavendish! Ho saputo che ha aperto una federazione di wrestling, inoltre pare che stia aggiornando la sua edizione della Storia d’Inghilterra, complimenti Mr. Blueblood, siamo tutti con te.

Akuma appoggia il libro accanto al mic.

FJH: E ora arrivano dei ringraziamenti inaspettati ma obbligati, visto che il serpente a sonagli me lo ha imposto e non posso farne a meno (maledetto creatore…). Voglio concludere ringraziando tre uomini che hanno segnato praticamente le tappe fondamentali nella mia carriera in TWNA e senza i quali probabilmente vi trovereste di fronte un Akuma “Pain” Fujihara diverso, meno evoluto, potente e maturo: Azrael, il Primo Nemico… I grandi feud che segnano le epoche necessitano per forza di due grandi protagonisti, e nonostante ti odi alla morte, ammetto che tu sei stato senza dubbio un avversario formidabile in quei due mesi. Certo, ti ho distrutto e ne vado fiero, tuttavia non dimenticherò mai la lotta senza esclusione di colpi che caratterizzò il mio primo periodo in TWNA. Tocca poi a malincuore a Kid The Wizard, il Guardiano… Se con Azrael ho dovuto impiegare due mesi per trionfare, per avere la meglio su di te ci sono voluti due anni di guerra spietata e battaglie all’ultimo sangue. Insieme abbiamo scandito praticamente tutta la storia della federazione, e, anche se mi costa, mi sento di riconoscere che tu sia stato senza dubbio l’avversario più importante della mia carriera. Come per il Primo Nemico, misurarmi con te mi ha costretto a dare il meglio di me stesso senza mai abbassare la guardia e tutto ciò mi ha portato a migliorare costantemente al fine di restare ogni volta un passo avanti a te, fino alla vittoria finale eheheh… E infine tocca al bestione che mi osserva qui dietro e si starà chiedendo: ma quando la finisce di blaterare questo nano asiatico sfregiato, Giustizia non ha molto tempo da perdere. Mi riferisco a Leon Black, aka BlackBlood… Il tuo discorso di introduzione è la prova più semplice e lampante del motivo per cui mi sento di ringraziarti e non solo per le belle parole spese per me: la tua grandissima capacità oratoria, la semplicità e il modo immediato con cui esprimi concetti altrimenti difficili e poco comprensibili, la tua fine intelligenza e la tua rara capacità di creare sempre situazioni intriganti e misteriose, mi hanno sempre colpito e stimolato, influendo nella mia evoluzione in TWNA e sulla mia introspezione a 360°. Per questo nutro e nutrirò sempre rispetto per te, Blackie, e ti ringrazio.

Dopo aver fatto un cenno di saluto a BlackBlood, Mr. Pain si gira di nuovo verso la platea con un ghigno dei suoi.

FJH: Quanto al resto della gentaglia con cui ho avuto a che fare in TWNA e che regolaremente ho ridotto a poltiglia sanguinante, mettetevi l’anima in pace: Akuma “Pain” Fujihara non è certo come il vecchio rattoserpente, di voi me ne frego altamente, potete andarvene tutti a quel paese e sparire dalla faccia della terra, non sentirei certo la vostra mancanza. Eheheh…

Il pubblico e la platea fischiano e rumoreggiano. Nel frattempo il Painful Criminal schiocca le dita e sul maxischermo compare il manifesto di WrestleMania IV, col pubblico diviso tra applausi e fischi.

Spoiler:
Immagine


FJH: E in tema di gente destinata a sparire, concludo invitando tutti voi a gustarvi il mio match di domani sera a WrestleMania IV: Day of the Pain, al termine del quale nessuno avrà più notizie di un certo Hall of Famer detto The Zzop. Costui, dopo quello che gli farò, sparirà nell’oblio finendo rinchiuso in qualche casa di riposo in quel di Los Angeles, finchè un bel giorno, mentre se ne starà in sedia a rotelle a rimuginare e a piagnucolare sul passato inglorioso, la Nera Mietitrice non appoggerà la mano sulla sua spalla, chiamandolo a se. Ehi, non fischiate, questo è quello che accade a chi osa darmi uno schiaffo immeritato, poiché lo sanno tutti che… I Never Forget and I Never Forgive. E poi mica ho detto che lo ammazzo, voglio fargli male, tanto male, tantissimo male, tantissimissimo male e basta. Eheheh…

Mentre la platea e il pubblico rumoreggiano, il Demone guarda l’orologio…

FJH: Beh, l’ora è tarda, è arrivato il momento dei saluti. Il Prophet of Pain se ne va una volta per tutte, non senza un ultimo colpo di coda che potrete ammirare domani sera. Dopo di che au revoir, ci rivedremo quando le nuvole tornano a casa (cit.), sempre che riescano a ritrovare la strada... Io intanto smetto di lottare e mi dò alla pazza gioia, mentre voi invece tornerete alle vostre squallide vite. Troppo cattivo eh, che ci posso fare, è la mia natura, sono fatto così, e forse vi piaccio proprio per questo. E’ proprio a causa della mia natura che questa storia non poteva finire in un altro modo. Rifarei tutto quello che ho fatto e non ho nessun rimpianto, checché qualche stronzo che conosco non ci creda e mi rinfacci delle inutili sconfitte ogni due per tre, specialmente durante il servizio a doppio taglio… E questo è tutto, godetevi questa serata gente, perché domani riprende la solita solfa, il dolore e la sofferenza non vanno mai in ferie e il Day of the Pain ne sarà l’ennesima e immutabile riprova. Words create lies, Pain can be trusted!

Detto ciò il giapponese finisce di parlare e la sua mitica theme risuona un'altra volta a manetta.



Vediamo Akuma "Pain" Fujihara rimirare la platea e il pubblico per diversi secondi, chissà cosa sta pensando... Eccolo ora prendere la targa e tornare a stringere la mano a BlackBlood. I due parlottano qualche secondo, poi fanno la taunt dei Prophets of Madness rivolti ai fan mentre il pubblico rumoreggia tra applausi, fischi e una parziale standing ovation. Infine il giapponese e il gigantesco collega escono e se ne vanno nel backstage continuando a chiacchierare tra loro come due persone che non si vedono da moltissimo tempo. E le immagini sfumano via...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWNA - THE HALL OF FAME
MessaggioInviato: 25/08/2014, 20:40 
Connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 9:22
Messaggi: 17032
Bentornati alla cerimonia Hall Of Fame, è arrivato il momento dell'ultima introduzione, quella del leggendario Kid The Wizard.



Risuona "Playing the Saint" dei Digital Summer, la theme song usata da Randy Parks in WWE, ed infatti proprio quest'ultimo si presenta sul palco vestito in modo molto elegante, come mai prima d'ora.

Immagine


Il pubblico è in visibilio, tutti i presenti fanno partire dei fortissimi cori in favore del wrestler di Chicago, al suo ritorno in TWNA. "Randy Parks! Randy Parks!" si diffonde in tutta l'arena, e il Best In The Universe è visibilmente emozionato e contento da questa accoglienza; difatti, prima di avvicinarsi al microfono, saluta tutti i fans venuti a celebrare l'introduzione nella Hall Of Fame di 4 delle più grandi Superstars della storia TWNA. Un ultimo inchino in direzione del pubblico è quello che fa Randy prima di posizionarsi dietro al microfono e iniziare il suo discorso.

RP: Wow! Non mi aspettavo una così calorosa accoglienza... vi ringrazio tutti, dal primo all'ultimo! Stasera però, non sono io quello da applaudire ed acclamare... 3 altri grandissimi wrestlers, con il quale ho avuto il piacere di combattere contro o anche soltanto chiaccherare davanti alla macchina del caffè, sono stati già introdotti nell'Arca della Gloria targata TWNA. Questo perchè nel corso della loro avventura in federazione hanno saputo dimostrare di avere delle superbe qualità sul quadrato, eccellenti doti mentre parlavano attraverso un microfono, e soprattutto sapevano come intrattenere tutti voi ogni sera, ripagandovi di ogni centesimo speso per presenziare ad uno show della TWNA... E la persona che sto per introdurre possiede anche lui tutte queste qualità e inoltre, più di tutti, ha inciso nella storia della compagnia; per questo non penso ci sia nessuno che meriti l'entrata nella Hall Of Fame TWNA più di lui.

RP: Sapete, mi ero preparato un discorsetto o comunque una scaletta per l'occasione, ma poi l'ho buttata perchè non sono decisamente bravo in queste cose... Voglio invece parlare dal cuore, ed è proprio dal cuore che dico "grazie KTW per il tempo passato assieme in TWNA". Noi ci siamo scontrati... ci siamo alleati... ne abbiamo fatte di tutti i colori, ma è sempre stato un grande divertimento! Ed è stato nettamente più divertente di tutte quelle... barzellette? Non so nemmeno se definirle tali, che sparava nei momenti morti... un paio me le ricordo ancora ma... beh... non penso che questo sia il luogo adatto per dirle, se capite cosa intendo... Ma questo suo lato "comico" è soltanto una piccola parte del wrestler e uomo che è: avete visto anche voi quanto cuore e impegno ci abbia messo in ogni cosa che faceva per la compagnia, quante cose abbia dovuto sacrificare per essa, e quante perle ha lasciato ai posteri che ne dimostrano la sua assoluta qualità. Basti pensare ai più grandi feud e matches e promo nella storia della TWNA... in tutti, o quasi, è presente il suo tocco: la sua rivalità con Akuma, quella con Christopher, quella con Anaconda, o quella con me. Queste sono le più grandi storie narrate nei 2 anni e mezzo di TWNA, e in tutte queste è presente anche Wiz; questo lo sapevate già, ma l'ho voluto ripetere giusto per farvi capire quanto era bravo nel fare quello che faceva.

RP: Potrei dire che è stato quasi come un maestro per me, una guida durante la mia permanenza in TWNA... oppure potrei prendere un giovane a caso, là dietro, nel backstage, portarlo qui fuori al posto mio, e credetemi che vi dirà le stesse cose che sto dicendo io, perchè Wiz ci teneva un sacco a questa federazione, veramente tanto: voleva vederla crescere, voleva che diventasse la n.1 al mondo, e per questo motivo aiutava e spargeva consigli alle giovani Superstars che avrebbero dovuto calcare i ring della compagnia quando lui non avrebbe più potuto... voleva che la TWNA rimanesse agli stessi, grandi livelli in cui era quando lui ancora combatteva, e perciò penso che la stragrande maggioranza delle persone dietro le quinte debba stringere la mano e ringraziare seriamente KTW per il suo enorme contributo. Ma non solo le giovani leve, anche gli altri wrestlers, i commentatori, gli arbitri, i tecnici, veramente tutti! Perchè se la compagnia è durata così tanto, parte del merito è suo... Dopo la sua famiglia c'era la TWNA, e si spaccava le ossa per essa; stringeva i denti e andava avanti, e lo faceva con il sorriso, perchè nonostante suoni un pochino sadico, ai fan piaceva, e non c'era niente che rendesse più contento Wiz che accontentarli tutti. Una volta mi disse: "Se c'è anche una sola persona che esce dall'arena insoddisfatta significa che non ho fatto bene il mio lavoro... so che è difficile, ma solo se proprio tutti gli spettatori se ne andassero soddisfatti allora potrei considerarmi felice, anzi, la persona più felice del mondo!"; ci teneva molto a ciò, e per questo dava il 200% ogni sera... ma credo che potesse andare in giro con il sorriso stampato sul volto a dire che era la persona più felice del mondo, non è vero?

Il pubblico approva ed applaude.

RP: Ora, non voglio stare qui ad annoiarvi con altri complimenti perchè ormai sapete che tipo di wrestler è KTW, e, purtroppo, mi duole il cuore a dirlo, ma non posso raccontarvi nemmeno una delle disavventure che abbiamo avuto perchè sto già sforando con il tempo: come quando, ad esempio, eravamo a Miami, pronti a girare un promo, e la polizia, vedendo tutta l'artiglieria che avevamo, bloccò tutto nonostante provammo a spiegargli il malinteso... morale della favola? Una notte in gattabuia. Mi piacerebbe anche spiegarvi cosa ci facevano una tigre e una scimmia su una delle cabrio di Wiz insieme a me e a lui, ma voglio lasciare il tempo di parlare a KTW perchè questo è il suo momento, non il mio... e inoltre state sicuri che ne risentirete parlare di cosa accadeva quando mettevi assieme 2 teste calde come noi. Ma fino ad allora lasciatemi dire che la rivalità che ho avuto con lui è paragonabile ad un viaggio molto lungo e faticoso... ma anche un sacco divertente!

RP: Vi chiedo ora di alzarvi in piedi e di accogliere come meglio potete la persona che sto per introdurre: potete amarlo o odiarlo, ma dovete ammettere che lui è la più grande Superstar nella storia TWNA. Quindi date il benvenuto all'unico e inimitabile, il leggendario Kid The Wizard!



I Know It Hurts risuona nell'arena accolta da un boato dal pubblico qui presente! Kid The Wizard fa il suo ingresso vestito con un completo nero e una camicia nera con righe argentate. The Legend va a stringere la mano di Randy Parks che rientra nel backstage per poi avvicinarsi al microfono.

Immagine


The First Ever Triple Crown and Grand Slam Champion of TWNA scruta l'arena gremita da persone in visibilio. Lentamente The Walking Legend si avvicina al microfono e con lo sguardo rivolto verso il vuoto prende la parola...

KTW: Salve a tutti, sono Kid The Wizard, e questo è la mia introduzione nella Hall Of Fame.

Un sorriso si fa largo nel volto di Wiz.

KTW: Con questo preambolo aprii il promo che dette una svolta alla mia carriera, il primo March Out Of The Darkness ormai risalente a più di tre anni fa. Quel promo per quanto semplice e banale resta il mio preferito e nonostante nel corso degli anni ne abbia fatti dei migliori, mai premiati con l'Award di Promoman Of The Season non si sa per quale motivo, il mio primo vero promo in TWNA mostra tutto ciò che ero, che sono e che sarò...

Il titantron si illumina e mostra il primo March Out Of The Darkess...

Titantron ha scritto:
MARCH OUT OF THE DARKNESS


Salve a tutti, sono Kid The Wizard, e questo è il mio web-show "March Out Of The Darkness".

Da quando sono in TWNA sono rimasto nell'ombra, ma ora è il momento di uscire fuori dall'oscurità. Finalmente sono stato inserito in un match in PPV, e invito tutto il TWNA Universe a guardare OTL, perché da domenica sera vedrete l'inizio della mia ascesa. In questi mesi ho visto gente che arrivava nei piani alti della federazione immeritatamente, ma ora è arrivato il momento di KTW, e i primi a farne le spese saranno Hawk & Drive. Una volta battuti loro spero che a Capitol Punishment coloro da battere per diventare campione siano i Row Dispair, perché ciò che hanno fatto nell'ultimo house show al mio tag team partner è una cosa mostruosa. Per di più si è aggiunto SAMCRO alla loro stable, che io ora considero solo un culo in più da prendere a calci. Per quanto riguarda Gorislav, ciò che ha fatto ha un suo motivo, e lo rispetto, ma deve solo sperare che non si ritrovi nella stessa situazione quando ci sono io nei paraggi, perché se solo dovesse provare ad attaccarmi, allora riceverà una Wizard Buster che si ricorderà per sempre. Ho anche delle parole per il nostro GM: "tieniti stretto quel titolo, perché prima o poi KTW te lo strapperà via...". Concludo con una considerazione su Tommy: voglio solo dire che è un ottimo tag team partner, e per me sarà un vero piacere essere incoronato primo TWNA Tag Team Champion insieme a lui.

Con questo si conclude la prima edizione di March Out Of The Darkness!

Un saluto a tutti voi da Kid The Wizard.


Le telecamere tornano ad inquadrare Wiz che con un sorriso nostalgico osserva il titantron.

KTW: Una merda non trovate? Non c'è una forma, non c'è armonia, sembrano parole messe a casaccio da un principiante... Eppure non posso fare a meno di amare questo promo. Analizzatelo, sentite parola per parola, guardate che determinazione aveva quel perdente! Lui era stato escluso da Wrestlemania, aveva vinto una manciata di match a discapito di molte sconfitte tra cui quella al primo turno del torneo per decretare il primo TWNA World Heavyweight Champion in un match lampo contro Azrael durato solo 8 secondi... In pratica un jobber.

The God Of Wrestling scuote la testa per poi rialzarla e tornare a fissare un punto indefinito solo che questa volta con aria seria.

KTW: Chiunque avrebbe lasciato o meglio sarebbe tornato con una nuova identità, una nuova gimmick, ma quel ragazzo no. Quel ragazzo era considerato soltanto "quello che deve perdere per far ben figurare i main eventers", l'ultimo arrivato, lo sfigato, Kid The Jobber, Harry Potter, il maghetto e chi più ne ha più ne metta!

Wiz fa una pausa.

KTW: Pregiudizi, ostacoli, maldicenze e l'anonimato in cui viveva non lo hanno fermato. In quel promo lui è uscito fuori dall'oscurità, ha iniziato una marcia fuori dall'oscurità! In quel promo lui ha fatto la voce grossa, non ha avuto paura di esprimere la sua opinione, lui si è battuto, ha sudato, ha sanguinato e passo dopo passo, scalino dopo scalino ha sovvertito le gerarchie divenendo il più grande wrestler che sia mai esistito!

The Walking Legend finalmente rivolge lo sguardo alla telecamera.

KTW: Determinazione, voglia di rivalsa, lavoro duro e talento innato lo hanno reso... mi hanno reso un qualcosa di inarrivabile, una leggenda sopra le leggende, una divinità sopra le divinità, l'equilibrio che regge il mondo e l'equilibrio che reggeva la TWNA! Ormai il termine leggenda mi sta stretto, io sono di più, sono una leggenda leggendaria... The Legendary Legend!

Sul volto di Wiz si fa largo un sorriso furbetto.

KTW: Capito Blackie?...

Wiz continua a sorridere per poi riprendere la parola.

KTW: Lasciatemi dire che ricevere questo riconoscimento è un grandissimo onore per me, e non a livello personale, ma semplicemente perché io a questa federazione ci tenevo davvero e nonostante siamo giunti alla fine ci tengo ancora. La TWNA è il posto dove in tre anni sono cresciuto di più che nel resto della mia vita. Le mille avventure vissute, le stupende rivalità avute, i magnifici match avuti sono tutti tasselli di un'esperienza che porterò sempre nel mio cuore. Ci tengo a ringraziare tutti, nessuno escluso, ma è doveroso riservare qualche ringraziamento più specifico ad alcune persone che hanno reso la mia avventura in TWNA un qualcosa di epico e che in un modo o nell'altro mi hanno aiutato a divenire un'autentica leggenda sia dentro che fuori dal ring. Piccola premessa, Gatta è alla parola.

The Legendary Legend prende una breve pausa.

KTW: BlackBlood... La tua lingua lunga, la tua irriverenza, i tuoi ritiri, il modo in cui mi contestavi quando ero Chairman hanno sì sviluppato una rivalità tra noi, ma allo stesso tempo hanno sviluppato un gran rispetto tra di noi. Io non ero perfetto, non sono perfetto e forse non lo sarò mai e il tuo astio contro l'autorità e la non curanza delle conseguenze delle tue azioni contro di me mi hanno aiutato a migliorarmi e mi hanno reso un Boss migliore di quanto forse tu volessi. Grazie Leon, davvero.

Wiz si prende una piccola pausa.

KTW: Christopher Corleone... Sei cresciuto molto da quando ci siamo rincontrati qui in TWNA cugino mio, ora che ti ho rivisto ti ho ritrovato più maturo e ancora più forte. Con te ho avuto una rivalità epica a partire dalla vittoria di Summerslam (0.5 a 0 eh eh eh...) passando nel ROH Championship a Violence e chiudendo alla grande a Wrestlemania II in un match che credevo non avvenisse viste le circostanze ma che alla fine si è fatto ed è stato Legend... wait for it... dary!

The Walking Legend sorride in maniera nostalgica e poi riprende la parola.

KTW: Anaconda... Una rivalità infinita tra di noi, una vera rivalità sul quadrato dove abbiamo tirato fuori ciò che davvero deve essere il wrestling. Le nostre carriere sono state dall'inizio collegate da un sottile filo rosso, non per nulla il mio primo titolo in TWNA, i Tag Team Championship, l'ho vinto proprio contro di te, stessa cosa con il miei due titoli del mondo (anche se non ricordo bene come vinsi il primo... eh eh eh...). Nutro un profondo rispetto per te Frederick, sei una grandissima persona e ti auguro il meglio. Magari domani ti faccio regalare una pietra preziosa, chessò... una Gemma!

Wiz continua a sorridere soddisfatto per poi riprendere a parlare.

KTW: The Zzop... Sul ring abbiamo condiviso solo il main event di Rise Of The Champs 2011 dove vinsi il mio primo titolo mondiale (cazzo, continua a sfuggirmi come!), ed i miei ringraziamenti per te derivano da ciò che abbiamo condiviso dietro le quinte. Tu hai creduto in me quando non ero nessuno, tu hai tenuto su la TWNA in un periodo duro ed hai permesso al sogno di andare avanti, a nome mio e di tutti coloro che hanno partecipato a questa federazione ti dico grazie, grazie mille Zzop!

Ed ecco che uno scrosciante applauso si leva nell'arena mentre Wiz annuisce soddisfatto.

KTW: Bosiko... Che coglione che sei. Lo sai che nonostante tutto ti voglio bene e i momenti trascorsi insieme sono stati davvero divertenti. I Prophets Of Bullshit nati come parodia dei Prophets Of Madness alla fine si sono rivelati una vera istituzione in TWNA a tal punto che siamo rimasti sul cazzo a tutta la federazione per le nostre battute di dubbio gusto. Domani ti aspetta una sonora lezione dalla quale imparerai a non metterti contro la leggenda, ma infondo sono onorato di chiudere la mia avventura qui in TWNA con te.

The Legend Of Legends prende una breve pausa.

KTW: Randy Parks... Mi hai ridato passione quando questa stava lentamente scemando via, e questo vale più di qualsiasi altra cosa. Insieme abbiamo tirato su una rivalità magnifica condita da colpi di scena, momenti storici e coronata dalla formazione di un breve ma intenso tag team chiamato i Charismatic Punishers, tag team che nonostante ha un match all'attivo ha distrutto i Criminals in un momento epico. Grazie di tutto Randy.

The Legend fa una piccola pausa.

KTW: Prima dell'ultimo ringraziamento ci tengo a ringraziare Goldman... Noi non abbiamo mai avuto uno scontro importante o una rivalità, ma ti voglio ringraziare per la passione che hai, non perderla mai Goldie.

Ora Wiz prende un lungo respiro per poi riprendere la parola.

KTW: Mr. Pain... Esatto, il Viaggiatore rientra nella lista dei ringraziamenti. Io e te, News From Violence, un ring di wrestling... ingredienti per creare magia. La nostra rivalit... La nostra guerra è stato ciò che di più bello, epico, spettacolare si sia mai visto qui in TWNA. Due mondi che si scontrano, due leggende che collidono in una sequenza di momenti leggendari che hanno tenuto il mondo con il fiato sospeso, match fenomenali, promo incredibili e chi più ne ha più ne metta. Mi secca ammetterlo ma tu hai contribuito a rendermi ciò che sono e io ho contribuito a renderti ciò che sei, quindi... quindi... cazzo è più difficile di quello che pensassi!...

The Legendary Legend sospira.

KTW: Grazie Fujihara!

Un brivido percuote Wiz.

KTW: Mi sento davvero sporco! Eh eh eh...

The First Ever Triple Crown and Grand Slam Champion of TWNA sorride per poi prendere l'anello della Hall Of Fame e indossarlo.

KTW: E infine grazie di cuore a tutti voi! Siete fantastici!

Wiz dedica un applauso al pubblico per poi rientrare nel backstage mentre ormai la serata giunge al termine. Appuntamento a domani con Wrestlemani...



Ma attenzione! Senza alcun apparente motivo la Theme Music di Randy Parks suona per la seconda volta stasera, ma perchè?! Cosa vorrà ancora?! Ormai la serata sta per terminare! Penso che avremmo la risposta a queste domande immediatamente, e l'avremo proprio dal diretto interessato che si è appena palesato sul palco.

Immagine


Jessica Rose è scioccata dalla sua apparizione (sembra veramente un fuori programma), mentre Randy, arrivato al microfono, la guarda in modo sinistro senza far trasparire alcuna emozione. Jessica lo osserva per qualche secondo prima di indietreggiare, lasciandogli lo spazio per poter parlare.

RP: Prima ho voluto tirare corto con il mio discorso su Kid The Wizard per 2 ragioni: perchè avrei dovuto smettere di mentire; ma soprattutto perchè volevo assicurarmi di avere il tempo necessario per dire quello che sto per dire. (Randy prende un respiro) Io non mi trovo qui stasera in veste di ex lottatore TWNA, no... io mi trovo qui stasera in veste di ambasciatore WWE. Si, perchè appena ho saputo che la federazione era prossima alla sua chiusura ho immediatamente contattato Vince McMahon per comunicargli un'idea, o per meglio dire un piano... Ormai, come sapete tutti, da circa 5 mesi la World Wrestling Entertainment ha avviato il proprio Network: il WWE Network, e nonostante sia già ora la cosa migliore mai vista su Internet o in televisione, ho pensato che un'aggiunta in particolare avrebbe portato un sacco di nuovi compratori... quell'aggiunta era la TWNA. Così avemmo una riunione privata per discutere dell'argomento, e al termine Vince era entusiasta, così entusiasta da darmi il suo benestare per condurre personalmente le operazioni... ed è per questo che sono qui stasera: non per introdurre uno stupido, sopravvalutato wrestler finito; bensì per annunciare ufficialmente e globalmente l'intenzione della World Wrestling Entertainment di acquistare la TWNA!

Jessica e tutti i fans non riescono a credere alle loro orecchie, e hanno tutti delle espressioni allibite mentre il wrestler di Chicago tira fuori da un taschino interno della sua giacca il contratto del quale parlava poc'anzi. Il Best In The Universe osserva i fogli di carta con un sorriso maligno stampato in volto per poi alzarli con un braccio come se fossero una coppa appena vinta.

RP: Con questo contratto mi presento dinanzi a voi come il salvatore della TWNA!

I primi fischi giungono a Randy, mentre lui abbassa lentamente il contratto guardando sconcertato quelle persone che fino a qualche minuto prima lo acclamavano ad alta voce.

RP: Non so perchè state facendo ciò. Io sono l'unico che può veramente garantire un futuro a questa federazione... no, aspettate... ex-federazione! E se voi capiste cosa significa questo contratto smettereste di fischiarmi seduta stante! Su questi fogli c'è scritto chiaro e tondo che quando verrà firmato il contratto, la WWE acquisterà la TWNA per 50 milioni di dollari, e otterrà tutto il suo archivio video che andrà poi a finire nel WWE Network. Al tempo la TWNA fu rivoluzionaria, e voi potrete rivedere tutti i suoi migliori momenti quando vorrete e dove vorrete, dimenticandovi della sua chiusura... inoltre, sempre accettando di essere rilevati dalla WWE, c'è la possibilità per qualcuno dei wrestlers TWNA, di approdare a Stamford, così che tutti voi possiate continuare a seguire le sue gesta; nonostante alla WWE ci finiscano solo i migliori...

Dopo le parole di Parks, il quale ha provato, a suo modo, a placare gli animi, i cori contro di lui e la WWE aumentano; il ragazzo di Chicago osserva tutti gli spettatori con aria stizzita e scuotendo la testa per poi girarsi verso Jessica Rose.

RP: Tu e tutti gli altri wrestlers nel backstage non dovete stare ad ascoltarli! Qui non si parla del loro futuro... qui si parla del vostro, di tutti voi! Cosa farete quando al termine di domani tutto ciò sarà solo un ricordo, eh?! Andrete in giro nelle federazioni più piccole e sperdute d'America e del mondo sperando di vivere di rendita, al massimo... ma sicuramente non avrete più il successo di prima! Mai più! (Randy prende un respiro) E qui entro in gioco io... a salvarvi... a darvi un futuro... a gettarvi l'ancora mentre la nave sta affondando... E se voi volete continuare ad avere lo stile di vita che avete ora, volete fare i soldoni grazie al wrestling, beh... questa è la vostra ultima possibilità. E' tutto o niente. Se scegliete il tutto, l'intero pacchetto TWNA sarà rilevato dalla WWE e voi potrete continuare a guadagnare enormi cifre, o perlomeno potrete avere la possibilità di guadagnarvele... Se scegliete il niente, voi sarete dimenticati proprio come la TWNA, e passerete il resto della vostra esistenza con il rimorso di non avere scelto il successo per alcun apparente motivo. La scelta è vostra.

Randy si avvicina al presentatore e gli porge il contratto mentre lui lo guarda quasi impaurito; il Best In The Universe torna poi al microfono, sotto i fischi del pubblico.

RP: Avete tempo di pensarci fino alla fine di Wrestlemania IV, dopo di che vorrò una risposta. E spero che sia quella più conveniente ad entrambi...

Detto ciò Randy sembra tornarsene nel Backstage; ma poi, improvvisamente, si ferma e torna al microfono con un sorriso malefico.

RP: Ah già, prima che mi scordassi... Portatemelo qui!

Randy fa dei gesti rivolti verso il Backstage invitando qualcuno a venire fuori... ed un addetto ai lavori esce sul palco con l'ex TWNA World Heavyweight Championship tra le mani!

Immagine


Randy lo osserva sorridendo, poi lo prende e si avvicina a Jessica Rose con esso, buttandoglielo ai suoi piedi, E POI COMINCIA A PESTARLO! Il lottatore WWE continua a pestare il vecchio titolo del mondo TWNA rompendogli tutte le placche dorate mentre non perde di vista la presentatrice della serata, fissandola con un sorrisetto diabolico. Quando ormai tutte le placchette sono state frantumate, Randy, con disprezzo, tira un calcio a quel che resta della cintura facendola volare giù dal palco; prima di tornare al microfono, sotto i fischi, sempre più assordanti, del pubblico.

RP: Non me ne sono mai fatto niente di quello, infatti da quando lo portai via con me, più di un anno fa, è sempre rimasto nella mia soffitta in uno scatolone con su scritto "souvenir e aggeggi inutili". E ora è andato per sempre... (Jessica Rose lo osserva con uno sguardo pieno d'odio) Quello era il simbolo della TWNA e ora non c'è più, così come la TWNA, dopo domani sera, non ci sarà più... tuttavia, se il titolo è irrecuperabile, lo stesso discorso non vale anche per la federazione. Voi potete ancora salvarla... basta che la cediate alla WWE, è l'unica soluzione che avete. (Randy scruta velocemente i resti del titolo TWNA) Spero che abbiate capito la metafora, e soprattutto spero che abbiate capito la scelta da prendere... Ripeto: avete fino alla fine di Wrestlemania IV, poi tutto ciò... (Randy indica con il dito tutta l'arena che ospita la serata) Sarà solo un ricordo. Buona notte a tutti, e grazie per l'attenzione!

I fans TWNA continuano a fischiarlo senza fine mentre lui, senza troppi indugi, se ne torna nel Backstage dopo averli guardati un'ultima volta, e dopo aver lanciato un'occhiataccia Jessica Rose che continua a fissarlo da lontano con aria tesa. E su queste, tristi, immagini noi ci salutiamo, appuntamento a domani con Wrestlemania IV One More Time dove oltre a concludersi l'avventura della storica federazione di New York si scoprirà anche il suo destino.



KTW & Elban Rattlesnake

PozzeFinally, DAMN, The Hawk, pippoinzaghi, Il capitano & woo woo woo man


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it