Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 112 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8
  Stampa pagina

The Return of the Most Bizarre Force in TWNA History Part 1
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 31/08/2014, 20:04 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
ONE MORE TIME:
The Return of the Most Bizarre Force in TWNA History
Part 1


Domenica 20 Luglio 2014, ore 20:00

Immagine

Ci troviamo all'interno di un locale di periferia in qualche città situata sul suolo degli Stati Uniti d'America. All'esterno del luogo le luci della sera hanno ormai invaso le strade e le vie della città tanto che l'interno del locale è interamente illuminato dalle quattro lampade appese sul soffitto e da alcune candele presenti al bordo del bancone in legno nonché da due televisori affissi al muro.

TV ha scritto:
And now... From Citrus Bowl Orlando, TWNA presents its last show...
Wrestlemania IV One More Time!
[/testocentrato]

Le telecamere inquadrano lo stage dove diversi pyros esplodono mentre il pubblico rumoreggia in maniera entusiasta!

Immagine


Le immagini ci portano al centro del ring dove troviamo Jessica Rose, microfono alla mano, pronta a introdurre il grande evento.

Immagine


Jessica: Ladies and gentleman, welcome to Wrestlemania IV One More Time!

Boato del pubblico accorso da ogni angolo del globo!

Jessica: And now please welcome the host of Wrestlemania... THE ZZOP!!!



Before I Forget risuona nello stadio accolta dal boato del pubblico qui presente mentre The Zzop fa il suo ingresso.


Come in tutti i locali di tutte le città del Nord d'America e di molti altri paesi dell'intero globo, i monitor stanno trasmettendo le immagini che provengono LIVE dal Florida Citrus Bowl Stadium di Orlando dove si sta svolgendo la quarta edizione di TWNA WrestleMania, l'ultimo evento della fortunata federazione fondata da Tidus agli inizi del 2011 divenuta nel tempo un punto di riferimento importante per molti appassionati di wrestling.

Immagine

Sul bancone non c'è nessun cliente, nessuno tranne un uomo misterioso che indossa un lungo cappotto, nonostante la stagione Estiva, e che riusciamo a vedere di spalle. Costui non è per nulla interessato alle immagini trasmesse dai televisori, bensì col capo chino e con aria mesta e sofferente lentamente, molto lentamente sorseggia la sua bevanda. I minuti trascorrono velocemente e l'uomo misterioso rimane sempre nella stessa posizione, bevendo il suo drink e riflettendo sulla sua esistenza, interrogandosi angosciamene su cosa gli riserverà il futuro, finché, improvvisamente, terminata la bevanda, si alza di scatto e camminando a testa bassa raggiunge l'appendiabiti presente al lato del locale, recupera il suo cappello, dunque si avvicina alla porta d'uscita, pronto ad andarsene......

TV ha scritto:

Fa il suo ingresso nell'arena John "The Situation" Mizanin! C'è anche lui a Wrestlemania, show finale della TWNA!
L'ex Intercontinental Champion viene accolto da una reazione tutto sommato positiva, nonostante avesse lasciato in pessimi rapporto col pubblico, ed esegue le sue taunt:
Immagine

Immagine


John si fa consegnare un microfono.
Immagine


L'audio dei monitor che stanno trasmettendo il segmento con protagonista John Mizanin, catturano l'attenzione dell'uomo tanto che improvvisamente si blocca, divenendo come una statua in pietra.

TV ha scritto:
JM:"Pensavate che la TWNA chiudesse senza di me eh!
Beh, per vostra fortuna non è così!
Sapete, un po' mi manca tutto questo... entrare in questa arena, sentire le vostre reazioni... reazioni che stasera sono positive anche per me e ciò non può che farmi piacere!
Alla fine siamo qui per divertirci, ci ritroviamo per un'ultima volta, in ricordo di ciò che è stato, di quel che abbiamo passato insieme... ed è così che deve essere!"

Il pubblico applaude The Miz che sorride compiaciuto.


Adesso improvvisamente l'uomo misterioso si toglie il cappello, lo lancia sull'appendiabiti e con uno scatto si risistema sulla sedia nella quale si trovava precedentemente, tenendo lo sguardo fisso su uno dei due televisori, completamente catturato dalle immagini che stanno venendo trasmesse.

TV ha scritto:
JM:" Sì, ora siamo tutti amici, ci vogliamo tutti bene, sorridiamo, cantiamo...
Improvvisamente ci siamo dimenticati di tutto quello che mi avete fatto? Dei fischi, degli insulti, delle mancanze di rispetto?"

Johnny M cambia da un momento all'altro la sua espressione, passando dai sorrisi alla rabbia, prima di riprendere a parlare ai fans che sono per un certo verso scioccati dopo questo cambio repentino di umore.

JM:" Io no! John Mizanin ricorda quello che ha passato, e non perdona queste persone che non hanno apprezzato l'impegno e la serietà messe a disposizione per loro dal sottoscritto!
A dir la verità io non sono venuto qui per salutare per un'ultima volta questo branco di ingrati e di idioti qui presente, ho deciso di partecipare a questa Wrestlemania per dimostrare una volta per tutte ciò che The Situation vale, sono qui per chiudere la mia esperienza in TWNA con una vittoria, non m'importa un bel nulla di voi capre occasionali!"

Il pubblico subissa di fischi John dopo aver ricevuto epiteti poco cordiali.

JM:""Ma sì fischiate tranquillamente, non ho bisogno della vostra approvazione come non ne ho avuto bisogno quando ero sotto contratto con questa federazione!
Ripeto l'unica cosa che voglio, è sconfiggere qualcuno e congedarmi da vincente dalla TWNA.
Quindi che qualcuno tiri fuori le palle e venga ad affrontarmi in questo ring ADESSO!!!"

John Mizanin ha lanciato un'Open Challenge! Chi la raccoglierà?

Inizialmente pare che nessuno si voglia presentare, così Mizanin ha un'idea.

JM:"Come mi aspettavo... nessuno ha il coraggio di affrontarmi... in fondo voi là dietro siete esattamente come il pubblico in arena, vigliacchi!"

I fans fischiano ancor più ferocemente l'ex European Champion, che riprende a parlare.

JM:" Ok, datemi un arbitro il prima possibile!"

The One Man Show viene accontentato ed arriva un direttore di gara. John si rivolge a lui.

JM:"Tu, inizia a contare fino a 10... se nessuno si presenterà qui fuori, io vincerò per abbandono!"

L'arbitro seppur poco convinto inizia il conteggio... 1...2...3...


Sul volto dell'uomo misterioso, un volto segnato dalla stanchezza e dallo stress che gli procura la vita di tutti i giorni, compare improvvisamente un sorriso, un sorriso compiaciuto che però improvvisamente si trasforma in un'espressione di sorpresa....

TV ha scritto:

Ma attenzione, risuona una theme!!! E' Italian Nightmare!!! IT ha accettato la sfida di Mizanin!!!

Immagine


IT:"Sei sempre il solito, John... cercare la vittoria tramite sotterfugi e scorciatoie molto comode...
Beh, ora ti sei imbattuto in un uomo che vuole stravolgere i tuoi piani, e quest'uomo sono io!
L'arbitro è già qui, dunque direi che tutto è pronto... io e te 1 on 1, adesso!"

Il pubblico è visibilio dopo l'arrivo dell'ex TWE Champion.

JM":Ti aspetto qui!!!"

Perfetto, Italian Nightmare si avvia verso il ring e il match può cominciare!!!


.................


TV ha scritto:
Immagine

Mizanin sta per cedere... ma pian piano si avvicina alle corde e riesce ad aggrapparsi, costringendo l'avversario a mollare la morsa! L'ex European Champion si appoggia sul paletto, ma IT ne approfitta per attaccarlo andando però a vuoto... ora è John che prende la rincorsa e lo colpisce con una Corner Clothesline! I tempi sono maturi, Miz aspetta che IT si rimetta in piedi... va per la GTS, Italian si libera, cerca di ribaltare la situazione preparandosi per la The Italian Nightmare, ma The Situation lo doma e connette con la Skull Crushing Finale!!! E' fatta!!! 1...2...3!!! John Mizanin sconfigge Italian Nightmare e chiude la sua avventura in TWNA con una grande vittoria!!!

Spoiler:
Jessica: The winner of this match: JOOOOOOOHN MIIIIZAAAAAANIIIIIIIINNNNNNNNNNNNNNN!!!


Bella vittoria per Mizanin che ora festeggia facendo le sue solite taunt mentre noi andiamo brevemente in pausa.


Dopo un attimo di smarrimento, finalmente sul volto dell'uomo torna il sorriso di prima, felice della vittoria di John Mizanin. Dopo il segmento con protagonista l'ex TWNA Tag Team Champion che ha ottenuto un'importante vittoria ai danni del promettente Italian Nightmare, va in onda l'incontro farsa tra Alexandre e Roman, un segmento che irrita il misterioso personaggio dal cappotto pesante tanto che pensa già di andarsene, intenzione che però abbandona subito quando il commentatore Dan "The Coach" Peterson annuncia che il prossimo incontro in programma è il match a tre tra Simon Cena, Frederick Keith e The Platinum Tiger White Rebel.

.................


TV ha scritto:
Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Il tavolo, posizionato precedentemente da Simon Cena per buttarcisi proprio White Rebel, va letteralmente in frantumi tra i quali giace ora privo di sensi The Platinum Tiger; dopo questo incredibile ritorno in scena da parte di Keith, questi osserva soddisfatto il suo operato, dunque sale sulla terza corda e si getta con un crossbody contro il due volte TWE Champion che però sorprendente lo abbranca al volo!!! Con un'impressionante prova di forza, lo solleva, posizionando Keith sulle proprie spalle pronto per la "Fuck You Baby"! L'ex compagno di squadra di James CampBell, però, reagisce immediatamente e inizia selvaggiamente a tirare delle gomitate contro il collo di Cena che è costretto a lasciare andare l'avversario, per poi riafferrarlo immediatamente e dunque stavolta rapidamente ESEGUE CON SUCCESSO LA FUCK YOU BABY!!!!!

Immagine

1........., il TWNA Universe sembra essere tutto dalla parte del Napoletano, ....2.........., Cena annuisce, sicuro della vittoria, ...........3!!!! SI'!!! SI'!! CENA......NO!! Simon era già pronto per la festa, ma il direttore di gara gli mostra come l'avversario abbia messo il piede sotto la corda, annullando così lo schienamento! Dopo l'euforia, arriva il momento della disperazione per il Leader della Cenation che si mette le mani tra i capelli, sconsolato. Keith nel frattempo si sta rialzando, allora l'ex Mr Ultimate Prize decide di afferrarlo immediatamente e tenta di seguire un Suplex, tentativo però che viene ribaltato dal rivale che va a segno con un U.S. Passaport!!!!

Immagine

1......2....NO! Kick Out da parte di Cena! Keith porta ora all'angolo l'avversario, inizia a colpirlo con diversi pugni, ma Cena reagisce e lo spinge in avanti, allora l'American Phenom si slancia con un braccio teso, mossa che però va a vuoto, Cena dunque ne approfitta e solleva l'avversario, pronto per una nuova "Fuck You Baby", Keith però gli scivola immediatamente alle spalle, e lo afferra per la caviglia, deciso a connettere la President's Farewell, ma l'ex US Champion, comprendendo il pericolo, annulla il tentativo sul nascere, spostandosi precipitosamente verso uno dei quattro angoli, dove viene ora raggiunto da Keith che viene respinto con una gomitata; l'American Phenom ci riprova, ma ancora una volta subisce una gomitata e al terzo tentativo la sorte è identica: ora Keith cade a terra, KO, al centro del ring, dunque Cena sale rapidamente sulla terza corda e si butta con Marine Spalsh che però va a vuoto!!!! Il leader della Cenation impatta violentemente contro il suolo, Frederick Keith ne approfitta, abbranca l'avversario ED ESEGUE LA WASHINGTON JUDGMENT!!!!!!!

Immagine

1...................., il TWNA Universe, sorpreso da questo ennesimo ribaltone di fronte, rimane in silenzio con l'ansia che blocca le gole di tutti, ...............2............., WHITE REBEL, RAGGIUNTO L'APRON-RING, ALLUNGA IL BRACCIO PER ANNULLARE LO SCHIENAMENTO, ...........3!!!!!!!! FREDERICK KEITH HA VINTO!!!! KEITH HA SCONFITTO SIMON CENA E WHITE REBEL AL TERMINE DI QUESTO TRIPLE THREAT MATCH!!!!!!

Jessica Rose: Is the winner, FFFFRRRRRRRRREEEEEEEEDDDEEEEEEEERRRRIIIIIIIICKKKKKKKKK KKEEEEEEEEIIIIIIIIIIITTTTTHHH!!!!!!!!!!!!

Immagine

L'American Phenom si impossessa della sua medaglia d'Argento vinta nella lotta greco-romana alle Olimpiadi di Londra del 2012, la indossa al colla, sale sulla terza corda e festeggia insieme al TWNA Universe che benché parteggiasse anche per Simon Cena, si mostra felice e soddisfatto per la grandissima vittoria dell'ex TWNA World Heavyweight Champion che conclude nei migliore dei modi la sua importante esperienza nella federazione fondata da Tidus! Le immagini indugiano molto sulla grande festa del Campione Olimpico, mentre ora ci mostrano White Rebel che rabbioso, batte coi pugni il tappeto, insoddisfatto del risultato, nonostante la grande prova di quest'oggi; le telecamere ora inquadrano Simon Cena che siede al centro del quadrato, assai amareggiato per la sconfitta, poi lancia uno sguardo verso Keith e lo applaude, congratulandosi con lui. Ora L'American Phenom scende dalla terza corda e raggiunge Simon Cena: i due si osservano intensamente, sembra inevitabile uno scontro, quando ecco The Marine stendere la mano all'avversario che cordialmente decide di stringergliela.

Immagine

Dinnanzi a questo grande gesto di amicizia e lealtà, tutti gli spettatori che affollano l'arena, si alzano in piedi e applaudono. THIS IS RESPECT.


.................


TV ha scritto:
Immagine


..... MA SIMON LO COLPISCE AL VOLO CON UNO SWEET DREAMS OUTTANOWHERE!!!! AL TERZO TENTATIVO SIMON RIESCE NELL'IMPRESA! SCHIENAMENTO IMMEDIATO DA PARTE DI SIMON.... 1.... 2..... 3!!! NOOOOOOOOOO!!!!! BLAZE ALZA LA SPALLA!!!! NEAR FALL DA CARDIOPALMA!! Simon è furente e adesso visto l'indebolimento del collo dell'avversario in seguito alla Sweet Dreams lo intrappola in una Crossface!

Immagine


Blaze è in preda al dolore e urla con tutta la voce che ha in gola! Johnny tenta di trascinarsi con le ultime forze verso la corda più bassa, ma le energie iniziano lentamente ad abbandonare il corpo di Mr. TWNA... L'arbitro si sincera delle condizioni di Johnny Blaze che è ormai privo di sensi e fa suonare la campanella!!! INCREDIBILE! JOHNNY BLAZE PUR DI NON CEDERE SI E' LASCIATO SVENIRE!

Spoiler:
Jessica: The winner of this match: SIIIIIIMOOOOOOOONNNNNNNNNNNN!!!


Il pubblico è ammutolito, la theme di Simon non suona e ora The Man Of 1006 Moves si rialza in piedi mentre l'arbitro alza il suo braccio al cielo e solo ora la sua theme risuona nello stadio. Simon inizia a festeggiare salendo in successione su ogni paletto mentre il pubblico inizia a rumoreggiare con una parte che esulta per la sua vittoria. Blaze riprende conoscenza ed aiutato dall'arbitro si rimette in piedi, Simon si volta e nota un barcollante Johnny Blaze che lo osserva contrariato. I due vanno faccia a faccia mentre la theme della Global Sensation si interrompe. I due parlottano tra di loro ed ecco che Simon allunga la mano verso Blaze che dopo un istante di esitazione gliela stringe! Ma attenzione, sul ring ha fatto il suo ingresso un altro wrestler TWNA...

Immagine


E' Simon Bosiko! Lo YoungBlood osserva sorridente i due mentre li applaude per poi avvicinarli ed abbracciarli entrambi!

Immagine



La theme dei Cool,Ink risuona nello stadio accolta dall'esultanza del pubblico. I tre wrestler si incoraggiano tra loro, soprattutto Simon e Blaze sembrano caricare Bosiko in vista del grande match che lo vedrà protagonista questa sera nel main event contro il leggendario e nuovo Hall Of Famer Kid The Wizard. Noi intanto su queste immagini ci prendiamo una piccola pausa.


Dopo aver assistito con molta attenzione e tanto interesse agli ultimi due incontri trasmessi, l'uomo dal cappotto pesante controlla l'orologio che segna ormai le 21 passate, dunque pare deciso ad andarsene, quando però, mentre si sistemava e si preparava ad andare a recuperare il cappello, qualcosa tra il pubblico attira la sua attenzione: è un cartello con su' scritto "Team Goldie", dopo aver visto il quale, per l'ennesima volta, l'uomo misterioso cambia idea e torna a seguire le immagini trasmesse LIVE direttamente dal Florida Citrus Bowl Stadium di Orlando in occasione della quarta edizione dello Showcase of The Immortals.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

The Voice of GoldMan with GoldWoman
MessaggioInviato: 07/09/2014, 8:56 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine


Immagine


LIVE from Madison Square Garden, New York City, New York, Friday, July 25, 2014
Immagine


Immagine

Il collegamento si apre con le immagini che ci conducono all'interno del Madison Square Garden di New York City, New York, dove tutti gli spalti sono affollati da numerosissimi tifosi provenienti da ogni parte della metropoli e anche da altri luoghi, tutti entusiasti, tutti elettrizzati, tutti euforici, tutti pronti per assistere al centotredicesimo episodio dello show più longevo in tutta la storia della TWNA, l'unico show di wrestling veramente autentico, The Voice of GoldMan! Le telecamere inquadrano il fiume di gente, un fiume all'interno del quale notiamo numerosissimi cartelloni la maggior parte dei quali riguarda la bellissima GoldWoman, la compagna dell'ex World Champion che si è rivelata al termine del pazzesco Hardcore match tra il suo uomo e Anaconda, vinto da quest'ultimo. Numerosissimi sono anche i cori, molti nuovamente rivolti verso la bellissima ragazza, ma alcuni dedicato allo stesso gigante tornato a quanto pare nelle grazie del pubblico dopo una prestazione strepitoso in quel di WrestleMania, forse la migliore prestazione di tutto lo show o comunque una tra le prime. Dopo una bellissima panoramica sul pubblico, le telecamere si spostano al tavolo dei commentatori dove troviamo Dan "The Coach" Peterson e Mike Cole che si definiscono entusiasti ed impazienti nell'assistere all'ultimo The Voice of GoldMan, uno show che nel bene e nel male ha contribuito a costruire la storia della TWNA, una storia giunta ormai al termine. Le immagini indugiano nuovamente sugli spalti dove notiamo che il pubblico sembra essere attirato da qualcosa o qualcuno presente sul ring, ring che viene dunque immediatamente inquadrato dalle telecamere.

Immagine

E sul ring troviamo lui, il Ring Announcer nonché ex General Manager di The Voice of GoldMan, Mr. Oliver Foster! Il popolo di New York come d'abitudine rende un affettuosissimo omaggio verso il simpatico ometto, protagonista di mille siparietti divertenti e indimenticabili: il presentatore dello show mostra il suo classico sorriso a 365°, mostrandosi felicissimo e onorato dalla reazione del pubblico a cui però poi chiede silenzio e attenzione mentre si accinge ad aprire ufficialmente la centotredicesima puntata di The Voice of GoldMan!

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen from all over the world, WELCOME TO THE 113th EPISODE OF THE ONLY TRUELY REAL WRESTLING SHOW, WELCOME TO THE VOICE OF GOLDMAN!!!

Il pubblico risponde molto positivamente, esplodendo in un unanime boato, un boato carico di euforia, entusiasmo e attesa. Oliver Foster annuisce, poi però riprende la parola.

Oliver Foster: E ora, alzatevi tutti in piedi e rendete omaggio alla persona che mi accingo a presentare, STAND UP AND WELCOME TO LADY GOLDMAN, GOLDWOMAN!!


Immagine

Accompagnata dalla Theme "Stardust" fa il suo ingresso in scena GoldWoman! Improvvisamente il pubblico di New York esplode in un tripudio d'euforia, invocando a gran voce la donna che in pochissimo tempo è riuscita a stregare il mondo intero con il suo fisico avvenente e provocante: numerosi si susseguono i fischi ammiccanti da parte degli uomini con buona pace delle proprie fidanzate e mogli, fischi ai quali la giovane risponde con un sorriso, mostrando imbarazzo e allo stesso tempo sicurezza. Con passo lento ma deciso si posiziona sullo stage dinnanzi alla rampa d'accesso che conduce al ring, dunque solleva il microfono che tiene nella mano destra e prende la parola nonostante gli spettatori continuino ad acclamarla, ormai perdutamente innamorati di GoldWoman.

GoldWoman: Signore e signori, ragazze e ragazzi di New York e del resto del mondo, io sono GoldWoman e vi ordino di alzarvi tutti in piedi e rendere omaggio all'uomo che amo, il conquistatore, il due volte nonché primo campione Intercontinentale della TWNA, l'ultimo detentore del Cyber Title e del Television Championship, l'ex TWNA World Heavyweight Champion, The Master of Annihilation, The New and True Legend Killer, la superstar più grande, più potente e più cattiva di tutti i tempi, GoldMan!!!!


"The Biggest and The Baddest", la storica Theme di GoldMan, più trionfante del solito risuona per tutta l'arena, accolta dal boato del TWNA Universe che tutto in piedi attende l'arrivo di uno dei protagonisti di WrestleMania IV, evento durante il quale ha fatto ricredere tutti gli spettatori con una prestazione superlativa tanto ricevere nuovamente l'affetto del pubblico del Madison Square Garden, pubblico che l'aveva sempre acclamato fino allo scorso Giugno quando ritornò sugli schermi lo spietato guerriero, il flagello della natura, il Tensai. Mentre i secondo inesorabilmente trascorrono, GoldMan non appare ancora, aggiungendo suspense negli animi degli spettatori e soprattutto in quello della sua donna che ansiosamente lo attende sullo stage con lo sguardo rivolto costantemente all'ingresso proprio come una fidanzata amorevole che con affetto e preoccupazione attende il proprio uomo sull'uscio della porta di casa.

Immagine

Finalmente fa il suo ingresso GoldMan!! Il Big Guy della TWNA in tutta la maestosità appare sullo stage, ricevendo una vera e propria ovazione da parte dei fan presenti nel Madison Square Garden, tutti, tutti in piedi, tutti, tutti a urlare a gran voce il nome del gigante.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

L'ex Campione del Mondo dei Pesi Massimi rimane molto sorpreso da questa reazione, quasi incredulo, tanto da guardarsi tutt'attorno per vedere ad uno ad uno ciascuna delle persone che lo stanno acclamando con entusiasmo e gioia, nonostante le terribili cose che abbia detto e perfino fatto contro i membri del TWNA Universe, soprattutto nell'ultimo mese durante la sua rivalità contro Anaconda e al tempo stesso contro i fan di wrestling. Dopo essersi guardato attorno, il gigante abbassa lo sguardo verso la sua GoldWoman: questa gli mostra un sorriso irresistibile e incredibilmente sexy, i due dunque si scambiano sguardi intensi e infine si baciano appassionatamente!

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Dopo un interminabile bacio appassionato, GoldMan e GoldWoman si scambiano nuovamente degli sguardi d'intesa, sorridendo reciprocamente, poi volgendosi verso il pubblico annuiscono, dunque lentamente, mano nella mano come una qualsiasi coppietta di fidanzatini, percorrono la rampa d'accesso verso il ring e dopo una lunga e romantica passerella giungono presso il quadrato: il due volte Campione Intercontinentale sale da solo sul ring, poi la sua amata gli stende le braccia, dunque la solleva e la porta sull'apron da dove poi la fa entrare nel quadrato aprendole un passaggio tra la prima e la seconda corda. Finalmente i due si trovano sul ring, mentre tutt'attorno continua la celebrazione del TWNA Universe. Nel frattempo il soprannominato Master of Annihilation, essendo il lottatore maggiormente legato agli Elimination Chamber match, si appropria di un microfono e al fianco di GoldWoman si posiziona al centro del quadrato, pronto ad aprire la centotredicesima puntata del suo show, lo show più longevo nella storia della TWNA, più longevo persino di Violence.

GoldMan: Innanzi tutto, vi anticipo che non intendo raccontare qui l'avvincente storia d'amore tra GoldMan e GoldWoman, perché questo è il The Voice of GoldMan, lo show più longevo nella storia della TWNA, l'unico veramente autentico show di wrestling, non uno spettacolo da quattro soldi come, che ne so, Thursday Night Violence, il Late Night with David Letterman o altre cose simili.

GoldMan: ...............

Prima di poter riprendere la parola e proseguire il suo discorso d'apertura, GoldWoman fa un cenno al Big Guy, dunque gli sussurra qualcosa all'orecchio, dopodiché GoldMan annuisce, parlando poi nuovamente al TWNA Universe.

GoldMan: Attenzione! Pare che è già il momento per un collegamento speciale, anzi specialissimo. Forza, fateci vedere le immagini allora!!

TITANTRON ha scritto:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini che vengono trasmesse sullo schermo centrale posto sullo stage ci conducono in luogo davvero molto terrificante e spettrale: infatti veniamo immersi in un enorme e smisurato ossario in cui si trovano teschi e scheletri di alcuni milioni di esseri umani, un ossario situato all'interno di un'antica galleria situata nel sottosuolo in qualche parte del mondo; appoggiati alle pareti ricoperte di teschi e alle colonne formate da scheletri troviamo croci latine e altari che contribuiscono ad aggiungere ansia e un senso di angoscia all'atmosfera già carica di inquietudine che caratterizza tutto il luogo.


GoldMan: Benvenuti nel luogo dove più di qualsiasi altra parte si annusa l'odore della morte, benvenuti all'interno delle Catacombe di Parigi!

TITANTRON ha scritto:
??: AIUTO!! AIUTO!! GoldMan, sei tu? Sei tu, GoldMan? AIUTAMI!! AIUTO!! AIUTO!!

Improvvisamente una voce proveniente direttamente dall'interno delle Catacombe di Parigi irrompe nella scena, interrompendo GoldMan.

Immagine

E' JOHNNY ACE!! Il General Manager della quarta edizione di TWNA WrestleMania nonché ormai ex Director Of Operations della federazione di New York, viene inquadrato proprio dinnanzi ad un muro di teschi e scheletri.


L'ex TWNA World Champion insieme a GoldWoman sorride con gusto, mentre tutti gli spettatori presente al Madison Square Garden di New York, inizialmente turbati dalle immagini di quel luogo così spettrale e angosciante, ora ridono festosamente e applaudono, dopo aver visto Johnny Ace, divenuto ormai il bersaglio migliore del TWNA Universe e soprattutto delle superstar, da Akuma "Pain" Fujihara ad Alejandro Del Rio, fino allo stesso GoldMan.

GoldMan: Ciao, Johnny, come va? Tutto bene? Ti do il benvenuto alla tredicesima puntata del MIO show, The Voice of GoldMan!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: AIUTAMI GOLDMAN, AIUTAMI!! Ho bisogno d'aiuto, la porta è sigillata e non riesco ad uscire, aiutami, ti prego, ti scongiuro!! AIUTAMI!! TI PREGO!!


GoldMan: Aiutarti? Io?! Beh, Mr. DOO, cosa otterrei in cambio?

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: Cosa otterresti in cambio?! Se mi liberi, avrai così tanti soldi da poter vivere nel lusso per il resto della tua vita!


GoldMan: Denaro? Non sono soddisfatto! Goditi il tuo soggiorno a Parigi, Johnny...........

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: ASPETTA! Aspetta, ti prego! A te non interessano i soldi, l'hai sempre detto; l'unica cosa che ti importa è il wrestling, giusto? OK, ti prometto che grazie a me potrai mettere piede in tutte le federazioni più importanti di questo mondo, combattere per i titoli più prestigiosi di questa business e affrontare gli uomini più forti dell'universo, te lo giuro! Salvami, salvami, GoldMan, fammi uscire da questo maledetto posto, fammi uscire!! Ti prego, liberami,non hai idea di quali bestie ci siano qui dentro, liberami!!


GoldMan sorride, poi scoppia in una fragorosa e malvagia risata, seguito da GoldWoman e da tutti gli spettatori, mentre sullo schermo l'ex membro del Consiglio d'Amministrazione della TWNA attende con ansia e angoscia una risposta dal gigante.

GoldMan: La tua proposta è molto allettante, davvero! Ecco la mia risposta....

Immagine


TWNA Universe: YES!! YES!! YES!!

Johnny Ace che sta assistendo allo show mediante un piccolo schermi posizionato all'interno della galleria, inizialmente sembra quasi essere preso da un attacco di cuore, poi però esplode di rabbia.

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!! MUORI, STRONZO, MUORI!! TU, FUJIHARA, DEL RIO E TUTTO IL TWNA UNIVERSE, ME LA PAGHERETE, ME LA PAGHERETE MOLTO CARA, BASTARDI!! ANDATE ALL'INFERNO, MALEDETTO, MALEDETTI BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, STRONZI!!


TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

GoldMan: Salutiamo il Direttore delle Operazioni della federazione fallita per opera sua, salutiamo Johnny Ace!

TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTI, MALEDETTI FIGLI DI PUTTANA!! ANDATE ALL'INFERNO, STRONZI, ANDATE ALL'INFERNO, BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, TUTTI!!!!!!


GoldMan: Ciao Johnny, divertiti e goditi il tuo soggiorno a Parigi, te lo meriti tutto! Mi raccomando, stai attento alle gallerie, non sai mai dove possono condurti!

GoldMan: Chiudete il collegamento.

Immediatamente il collegamento con Johnny Ace si interrompe, cosa inizialmente non apprezzata dal pubblico che si stava divertendo molto nel vedere il profeta del Power to the People sclerale contro il gigante, il pubblico e il mondo frustrato intero dopo le ripetute umiliazioni e figuracce rimediate nell'ultima settimana. Calmatosi, il TWNA Universe ricomincia ad acclamare il gigante e l'affascinante GoldWoman finché, finalmente, chiusa la dovuta parentesi incentrata su Ace, The Master of Annihilation riprende la parola per rilasciare le sue ultime dichiarazioni sul suo palcoscenico preferito, la sua creatura, The Voice of GoldMan.

GoldMan: Trecentododici, trecentododici è il numero delle puntate succedutesi in questi due anni e mezzo e ora siamo qui LIVE alla mecca dello sport, il Madison Square Garden di New York City, New York, per celebrare il centotredicesimo appuntamento con The Truely Real Wrestling Show, The Voice of GoldMan!

Il pubblico risponde molto positivamente, applaudendo felicemente e festosamente.

GoldMan: E' una storia che ho ripetuto innumerevoli volte, ma sebbene molti si annoieranno a risentirla, mi piace così tanto che la racconterà ancora una volta, forse per l'ultima volta: tutto ha avuto inizio il 6 Gennaio del 2012, quando un gigante col volto sfigurato e per questo ben coperto da una maschera, dopo aver rivendicato la propria libertà e indipendenza annunciava al mondo intero la nascita del suo show personale, preannunciando vendetta nei confronti di C-Noise che lo aveva vigliaccamente aggredito e proclamandosi come prossimo vincitore dell'imminente Royal Rumble match, nonché futuro World Heavyweight Champion; ci vorrà un anno prima di concretizzare questo sogno e durante quei dodici lunghi mesi l'uomo mascherato che allora si mostrava un po' impacciato davanti alla telecamera, è cresciuto e insieme a lui si è espanso anche questo programma, divenendo in breve tempo uno degli appuntamenti principali e più attesi dell'intera settimana, ingrandendosi esponenzialmente sia dal punto di vista della qualità, intesa come qualità in ring ed intrattenimento extra ring, sia dal punto di vista del pubblico sia in base al numero di episodi, andando in onda costantemente ogni settimana, sia infine dal punto di vista dell'importanza tanto che numerosissime sono le leggende che hanno avuto l'occasione di partecipare a The Voice of GoldMan: The Zzop, Kid The Wizard, Tidus, Alejandro Del Rio, Akuma "Pain" Fujihara, Blackblood, Christopher Corleone e infine The Canadian Hero Anaconda.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Sì, esatto, Anaconda è stato in questo show, lui e tutte quelle leggende appena citate, ma il protagonista di ogni singolo episodio, l'uomo attorno al quale ruotava l'intero show era solo e solamente uno, io, GoldMan! Nel mio programma ho vissuto alcuni tra i momenti migliori di tutta la mia esperienza in questa federazione, scrivendo anche importanti pagine di storia non solo personale, ma della stessa TWNA: dovete sapere che il programma su cui siete ora sintonizzati ha fatto da palcoscenico per l'ultimo incontro di due tra i più grandi membri di questa compagnia, il suo fondatore nonché primo World Champion Tidus e il dio BlackBlood. Durante la GoldMan Open Challenge, un'esclusiva di questo show, ho sconfitto le due leggende appena citate e innumerevoli lottatori, tra cui figuravano jobber, personaggi sconosciuti al grande e talvolta al piccolo pubblico, e infine alcuni giovani che son certo diventeranno colonne portanti di questo sport negli anni avvenire. Dopo centododici episodi nonostante abbia dovuto affrontare tutte queste battaglie, giunti allo show di chiusura di questo programma sono ancora imbattuto e poter millantare questo record sarà uno dei vanti maggiori di tutta la mia carriera, perché The Voice of GoldMan significa davvero molto per me e l'essere presente a questa speciale puntata mi suscita sensazioni molto simili a quelle che ho provato salendo su quel ring al Florida Stadium per affrontare l'Hall of Famer Anaconda nell'ultimo evento della Tutto Wrestling Nonstop Action.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Che WrestleMania! Che match! La quarta edizione dello Showcase of The Immortals è senza alcun dubbio il più grande e memorabile evento mai prodotto dalla Tutto Wrestling Nonstop Action che così ha saluto il proprio pubblico nel migliore dei modi possibili. Ancora una volta però lo staff dell'ormai ex federazione di New York mi ha fatto incazzare, in particolare quel fottuto editorialista del TWNA Planet che nella sua rubrica ha sostenuto che la qualità di questa edizione di WrestleMania è stata inferiore a quella di due anni fa, mandando a puttane il lavoro eccezionale svolto da Kid The Wizard, Bosiko, The Zzop, Akuma "Pain" Fujihara, Devil Antonius, John Dorian, ma soprattutto Anaconda e GoldMan: il nostro Hardcore match non solo è considerato unanimemente il match della serata, ma passerà alla storia come l'incontro più crudo, più violento, più intenso, più imprevedibile e più elettrizzante tra tutti quelli avuti in questi tre anni, in poche parole il match migliore della TWNA! Durante questi quasi quaranta minuti di scontro avete visto tutto: sofferenza, dolore, sangue, sedie, tavoli, scale, gradoni d'acciaio,........tutto! Non poteva desiderare di meglio per concludere questa importante esperienza della mia vita professionale e personale, non c'era modo migliore per dire addio alla TWNA e al suo pubblico, anche se,........alla fine,.......dopo essere uscito da non una,.......ma ben due F5,.........Anaconda,........è riuscito nell'impresa titanica,.......è riuscito a far cedere GoldMan,........PER LA SECONDA VOLTA!!


Il Big Guy è costretto ad interrompere il proprio discorso, essendo assalito dalle immagini di quanto successo nella fase finale del suo leggendario scontro con Anaconda, fase identica a quella di tre anni fa quando proprio The Master of Submission lottò contro il gigante nel suo match di presentazione in TWNA facendolo cedere, cosa che afflisse e tormentò costantemente GoldMan, un tormento che dopo WrestleMania IV forse è ancora ben presente nel suo animo. L'ex World Champion abbassa il capo, GoldWoman lo afferra affettuosamente per il braccio destro, mentre tutt'attorno il pubblico lo sostiene a gran voce.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Finalmente il primo TWNA Intercontinental Heavyweight Champion solleva il capo, osserva il viso sorridente e incoraggiante della sua donna, poi guarda il pubblico che lo acclama, dunque recupera la forza per parlare.

GoldMan: GoldMan!! GoldMan!! GoldMan!! Chissà, forse con questa atmosfera favorevole e imparziale, adesso starei festeggiando la più grande vittoria della mia carriera, ma ormai quel che è fatto è fatto, ed è dunque mio dovere parlare della realtà anziché fantasticare su ipotetici scenari: a WrestleMania IV ho perso, ancora! Anaconda mi ha intrappolato in quella maledetta mossa di sottomissione, di nuovo, e ho resistito, ho resistito, ma poi ho preferito cedere,.......perché?.......Perché avrei dovuto vincere? Perché dopo aver ottenuto quel che avevo voluto e promesso, avrei dovuto continuare a resistere, compromettendo così il mio futuro in cambio di una mia soddisfazione in una federazione ormai morta, defunta? Perché? Al mio avversario avevo predetto che a WrestleMania lui avrebbe sofferto dei dolori allucinanti, e così è stato; gli avevo promesso che avrebbe terminato quella serata in un letto d'ospedale, e così è stato; infine gli avevo preannunciato che gli effetti di quanto successo in quel match avrebbero influito drasticamente sull'evolversi della sua esistenza, e così sarà! Ho mantenuto tutte le promesse date, ho tenuto fede a quanto avevo detto, perciò, certamente con un po' di delusione e amarezza, sono soddisfatto di me stesso e del mio lavoro, finalmente dopo tre anni di tormento, dopo tre anni trascorsi insonne a rimuginare su un dannato giorno, su un singolo maledetto momento della mia pluriennale e gloriosa carriera, finalmente il mio animo è sereno, finalmente ho trovato la pace, quindi grazie, Anaconda, grazie!

GoldMan: E' strano dover dire addio alla TWNA, dove ho vissuto un periodo complicato, complesso e unico della mia carriera; in questi tre anni sono stato una bestia, un distruttore, il flagello della natura e nell'ultimo mese mi sono trasformato in un autentico mostro, una bestia spietata apparentemente inumana, ma come insegnano le favole, anche l'animale più rude e selvaggio di questo mondo può essere ammansito, ammansito dalle grazie di una fanciulla, una dea della bellezza che come nessun'altro prima d'ora ha afferrato il mio corpo e lo ha scuoiato in due parti, facendo emergere un'aspetto della mia persona che detestavo e temevo talmente tanto da volerlo nascondere ad ogni costo, tenendolo costantemente sigillato giù in profondità, alla fine però ha trovato il modo di rivelarsi e io, ormai stanco, sfinito da questa violenta, interminabile ed estenuante battaglia interiore, ho deciso di accettarlo, ho deciso di ammettere a tutti voi, ma soprattutto a quel testardo di un GoldMan, che anch'io sotto un carattere rude e burbero e delle sembianze grottesche sono umano, anch'io ho una sensibilità, magari meno spiccata, ma comunque ce l'ho, anch'io ho dei bisogno da soddisfare, io come chiunque altro in questa arena e al di fuori di essa, perché chi lo nega o è un pazzo o è un falso come lo sono stati io per anni, ed ora sono stufo di mentire a me stesso e al mondo intero.

GoldWoman stringe nuovamente il braccio del gigante mostrandogli affetto e assistenza, mentre il pubblico, completamente preso dalle parole del gigante, ascolta in rigoroso silenzio.

GoldMan: Amo questa donna e non ho paura di dichiararlo in pubblico, come non ho paura di dire che l'era del Tensai, un'era che tante vittime, tanti disgrazie, tante sofferenze e dolori ha saputo arrecare durante questi anni, è ufficialmente terminata: non sto rinnegando il mio passato, solo gli sciocchi lo farebbero, voglio dire trovo ancora piacere e mi diverto ancora, e molto, nel ricordare le numerose vittorie, i titoli e i tanti successi ottenuti, e soprattutto i momenti in cui nel modo più unico e personale possibile con classe spaccai il culo a Lorenzo Pane, C-Noise, Del Rio, Tidus, Hayabusa, il mitico Ace e a tantissima altra gente, non rinnego tutto ciò né lo disapprovo, anzi, però ormai appartiene al passato, semplicemente il Tensai non esiste più, non mi rappresenta più; da questo momento vivrò la mia esistenza in modo sincero e sul ring e al di fuori di esso finalmente vedrete il mio vero io, da questo momento non sarò nient'altro che il lottatore GoldMan, un semplice uomo dal passato tenebroso che ama il wrestling e in esso cerca un riscatto spendendo interamente se stesso; un uomo che mantiene qualcosa in comune col Tensai, ovvero la passione la quale mi ha sempre contraddistinto e, te lo prometto Kid The Wizard, continuerà ad essere una costante, un'arma invincibile grazie alla quale, ovunque mi porti il destino, qualunque sfida mi si attenda, riuscirò ad emergere, sempre, a superare ogni ostacolo, sempre, e a sconfiggere qualsiasi avversario si ponga sul mio cammino, sempre, 'CAUSE MY NAME IS GOLDMAN AND WHAT I DO, I WANT TO DO AND I LOVE TO DO IS COME, WRESTLE AND WIN, ALWAYS WIN!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Dopo aver pronunciato uno dei discorsi più sentiti ed emozionanti di tutta la storia della Tutto Wrestling Nonstop Action, sereno dopo essersi liberato di un peso che lo stava consumando, l'eterno gigante della TWNA getta a terra il microfono, mentre tutt'attorno i fan non fanno altro che tributargli il lor rispetto e il loro affetto, alzandosi in piedi, applaudendo e gridando a gran voce il suo nome.

Immagine

Ecco che sullo stage scoppiano i fuochi d'artificio per celebrare l'ultimo episodio dello show più longevo nella storia della TWNA, "The Truely Real Wrestling Show" The Voice of GoldMan. L'arena viene poi invasa da migliaia e migliaia di coriandoli fatti volare in aria, mentre sul ring il gigante e GoldWoman si baciano appassionatamente, mostrando al mondo intero come, talvolta, le fiabe, anche quelle più incredibili e improbabili, possono divenire realtà.

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Adesso GoldMan con la costante presenza di GoldWoman al suo fianco, osserva il TWNA Universe col quale ha sempre avuto un rapporto fatto di alti e bassi, soprattutto di bassi, ma ora, dopo i tre anni e dopo il leggendario Hardcore match avuto con Anaconda ne ha sinceramente guadagnato il rispetto, perché potrà essere odiato o essere amato, ma GoldMan rimane comunque una colonna dell'ormai ex federazione di New York, uno dei suoi volti più controversi e al tempo stesso più significativi e fondamentali per la sua storia. La festa al Madison Square Garden continua e sembra non essere minimamente sul punto di terminare, ma improvvisamente cala il silenzio: le grida di gioia e di entusiasmo tutta ad un tratto si spengono, mentre sul ring il gigante, inizialmente non comprendendo quanto successo, si chiede il perché di questo silenzio improvviso, scherzando col pubblico, ma poi, dopo aver voltato lo sguardo dinnanzi a sé, anch'esso rimane a bocca aperta, completamente pietrificato!

Immagine

MR FOX OLON!! OH MY GOD!! MR FOX OLON!! Là, in piedi tra due file di persone, davanti alla balaustra di protezione che separa la zona del ring da quella riservata al pubblico, sorridente ecco comparire tutta ad un tratto lui, lo storico manager di GoldMan, il New York Guy Mr Fox Olon! Immerso in un silenzio sovrumano e indescrivibile, l'uomo che si credeva morto ormai da un anno, mantenendo un enigmatico sorriso sul suo volto, attraversa un po' faticosamente la barriera protettiva, dunque, sempre con passo cadenzato, recupera il microfono dalle mani del Ring Announcer Oliver Foster, anch'esso pietrificato e a bocca aperta come se avesse visto un fantasma. Armato ora di microfono, Fox si ferma dinnanzi al ring, continuando a sorridere verso il gigante che nel mentre tra sé e sé freneticamente e angosciosamente si sta interrogando se quanto stia vedendo sia realtà o frutto della sua immaginazione. Tra un silenzio assordante, Mr Fox Olon, continuando a sorridere, prende la parola.

Mr Fox Olon: "My Name is GoldMan, and What I Do, I Want to Do and I Love to Do, is Come, Wrestle and......win, always win"

Ripetuta la catchphrase del gigante, improvvisamente il New York Guy comincia a ridere, riuscendo poi a trattenersi, dunque attraverso i gradoni d'acciaio sale sul ring, ponendosi proprio dinnanzi all'ex World Champion, al cui fianco rimane GoldWoman, anch'essa incredula, ma soprattutto curiosa degli sviluppi che prenderà questa intricata storia. Il gigante ora ha un'espressione seriosa, mentre continua a sorridere il membro onorario dell'ormai estinta Diabolic Connection che dopo mantenendo il contatto visivo col Big Guy, riprende nuovamente la parola.

Mr Fox Olon: Vincere, vincere, vincere, vincere, vincere, vincere,..........VINCERE!!!

Per qualche istante sul suo volto mostra un'espressione irritata, poi però torna sorridente, gettando nello sconforto GoldMan, GoldWoman e tutti coloro che stanno assistendo a questo incredibili centotredicesimo episodio di The Voice of GoldMan, un episodio dal finale imprevedibile e sorprendente.

Mr Fox Olon: Complimenti, GoldMan, amico mio, complimenti per il tuo match contro Anaconda, congratulazioni! Dopo molto tempo, finalmente, avevo l'occasione di rivedere in azione il mio pupillo e non me la sono lasciata sfuggire, infatti io c'ero, io ero lì in mezzo al pubblico quando tu, Master of Annihilation, sei salito sul ring e hai affrontato Anaconda nel tuo ultimo match nell'ormai defunta Tutto Wrestling Nonstop Action Company. Non volevo farmi riconoscere, non ancora, perciò mi ero ben camuffato, talmente bene da venire identificato prima come un addetto al suono e poi addirittura come un venditore ambulante di panini farciti (santo cielo!), ma non mi importava, nossignore, perché grandissima era la gioia e l'emozione nel poter rivedere il mio campione vincere ancora una volta, ma poi, poi sono sprofondato nel peggiore degli incubi possibili: ho visto l'uomo che ho cresciuto, allevato, nutrito e trasformato in un crudo combattente, ho visto la bestia per la quale ho dedicato anni e anni della mia esistenza, battere per sette volte, sette fottutissime volte, la mano al tappeto, cedendo e prostrandosi senza pudore dinnanzi a quello stronzo di un maledetto canadese. Mentre davanti ai miei occhi increduli passavano quelle scene drammatiche e dolorosissime, ho avuto attimi di smarrimento, sono caduto in una forte depressione, il mondo intero mi è crollato in testa, ma dopo, dopo aver riflettuto a lungo e aver fatto un accurato esame di coscienza, ho capito tutto.

Mr Fox Olon si ferma per qualche momento, poi osservando bene il suo ex assistito, fissandolo dritto negli occhi, riprende la parola.

Mr Fox Olon: Tu senza di me non vali niente!

Dagli spalti cominciano a partire qualche fischio, mentre sul ring il Big Guy pare furioso: dal suo sguardo fulminante paiono partire tremende maledizioni contro Mr Fox Olon il quale, audacemente, non si muove nemmeno di un millimetro, rimanendo saldo dinnanzi al gigante e mantenendo sul suo volto quel sorriso tanto irritante e insopportabile.

Mr Fox Olon: GoldMan e Mr Fox Olon sono stati insieme i migliori al mondo, hanno conquistato tutto ciò che c'era da conquistare, hanno affrontato e sconfitto tutti gli avversari migliori di questo mondo, GoldMan senza Mr Fox Olon non è niente, non ha conquistato niente, disimparando il significativo della parola "vincere". Cosa ha vinto GoldMan insieme a Mr Fox Olon? Il Cyber Championship, l'European Title, il titolo Televisivo, due volte la cintura di Campione Intercontinentale dei Pesi Massimi e infine il prestigioso TWNA World Heavyweight Championship! Cosa ha vinto GoldMan senza Mr Fox Olon? Niente, anzi no, dimenticavo, un misero Tag Team Title, cintura che però non hai nemmeno guadagnato di persona, avendola ottenuto solo per il fatto di essere membro della più squallida e indecente forza che il wrestling ricordi, la tua amata famiglia, la TW Corporation. Perciò, carissimo GoldMan, la verità è che dopo un cammino lungo e faticoso, iniziato quando ti ho strappato via dalla merda nella quale ti eri ficcato spontaneamente, noi, io e te, abbiamo scalato la montagna e insieme ne abbiamo raggiunto la vetta, insieme siamo diventati Campioni del Mondo. Lo scorso Giugno in occasione di questa nostalgica e patetica riunione della TWNA tu, GoldMan, sei tornato e hai pensato di essere migliore di Mr Fox Olon, hai pensato di non aver bisogno di me e di potertela cavare da solo, e poi hai fallito. La tua sconfitta contro Anaconda è la prova del tuo fallimento, è l'ultima e definitiva dimostrazione delle mie parole, del fatto che senza Mr Fox Olon tu non sei più lo stesso, GoldMan non ha motivo d'esistere.

Mr Fox Olon si ferma nuovamente, mentre ormai quasi tutto il pubblico di New York sta insorgendo contro il proprio concittadino, sul ring GoldMan è giunto al limite della sopportazione tanto che nemmeno GoldWoman è più in grado di trattenerlo: la sua espressione rende evidente tutta la sua rabbia, la frustrazione che prova nel sentire le sprezzanti parole del suo ex manager, la sua mano destra intanto si è chiusa in un pugno che è pronto a sfasciare il cranio di Mr Fox Olon il quale, accortosi delle intenzioni del gigante, continua a sorridere bellamente, poi riprende ancora la parola.

Mr Fox Olon: Figliolo, mio carissimo GoldMan, mi sarebbe piaciuto tanto salire stanotte su questo ring e dopo quasi un anno vissuto tra rimpianti e dolore ricongiungermi finalmente col mio discepolo prediletto e celebrare insieme l'ennesima vittoria ottenuta, purtroppo però non c'è nessuna vittoria da festeggiare né tanto meno c'è un mio discepolo su questo ring; fortunatamente, vecchio amico, c'è sempre un piano B..........

Immagine

THE GREAT ALEXANDRE!!! THE GREAT ALEXANDRE DAL NULLA COMPARE SUL RING!!! Mr Fox Olon retrocede di un passo, mentre The Greek Magnificence si scaglia a gran velocità contro il suo bersaglio, GoldMan, che tenta di colpire con un potentissimo calcio a bicicletta.......

Immagine

W.M.D.!!! W.M.D.!!! GOLDMAN COLPISCE IL VOLTO DI THE GREAT ALEXANDRE COL SUO DEVASTANTE PUGNO PROIBITO!!! L'uomo giunto dalle montagne della Grecia, stordito e completamente confuso per il pugno inizialmente destinato a Mr Fox Olon, barcolla come ubriaco al centro del quadrato, poi dopo qualche momento cade privo di sensi fuori dal ring!!! Sbarazzatosi subito del nuovo Alexandre, l'ex World Champion della TWNA lancia uno sguardo terrificante verso il New York Guy facendogli capire che il prossimo è proprio lui!! GoldWoman, anch'essa irritata per l'assalto e gli insulti ricevuti dal suo amato, inizia a lanciare maledizioni contro Mr Fox Olon, predicendogli il dolore che patirà a momenti; sugli spalti tutto il TWNA Universe è in piedi e incita il gigante affinché si sbarazzi di Mr Fox Olon.

TWNA Universe: W.M.D.!!! W.M.D.!!! W.M.D.!!!

GoldMan col viso nero dalla rabbia annuisce e con passo lento e solenne, cercando di assaporare e gustarsi ogni istante di questo momento, si avvicina a Mr Fox Olon che terrorizzato arretra lentamente, implorando pietà verso l'uomo che lui stesso ha contribuito forgiare, a cui ora chiede scusa, rimangiandosi tutte le parole dettogli in precedenza. Il Big Guy non ci sta, scuote la testa, quindi minaccioso alza in aria il pugno destro che si appresta a scalfire il cranio di colui che un tempo credeva essere il suo migliore amico. I due sono ormai l'uno di fronte l'altro, la fine per Mr Fox Olon è giunta, il verdetto sta per fulminarlo........

Immagine

..........ATTENZIONE!!! Un uomo sconosciuto, un uomo alto, pelato e dal fisico scultoreo, appare improvvisamente alle spalle del gigante senza che questi se ne accorga, essendo tutto intento a giustiziare Mr Fox Olon! GoldWoman invece si accorge della presenza dell'uomo e lancia un grido di spavento e di allerta, attirando l'attenzione del gigante che decide di voltarsi........

Immagine

.......SWINGING FULL NELSON!!! SWINGING FULL NELSON!!! Ancora prima che potesse voltarsi all'indietro, il gigante viene anticipato e intrappolato dall'uomo misterioso in questa morsa apparentemente inviolabile!!! Il pubblico è sconvolto, senza parole, mentre improvvisamente sul volto di Fox Olon, precedentemente segnato da una paura a quanto pare finta, compare un sorriso a trecentosessantacinque gradi, un sorriso seguito da una grossolana e malefica risata. GoldWoman assiste impotente l'agguato fatto ai danni dell'ex World Champion che, furibondo, usando tutte le sue forze tenta di sciogliere la presa d'acciaio nella quale si trova imprigionato ma l'atleta misterioso non molla nemmeno di un millimetro, ma anzi la intensifica sempre di più immobilizzando la sua vittima che nel mentre si dimena e urla a gran voce. Il New York Guy si pone dinnanzi al gigante osservandolo beffardamente e ridendogli in faccia.

GoldWoman: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!!!

GoldWoman inveisce contro il manager, sostenuta da tutto il pubblico.

Mr Fox Olon: ZITTA, PUTTANELLA!!!

La compagna di GoldMan rimane inizialmente senza parole, poi però, rabbiosa, si prepara a colpire Mr Fox Olon, ma viene anticipata da The Great Alexandre che da sotto il ring la afferra per le gambe e tenta di sollevarlo e dopo aver ricevuto alcuni potenti ceffoni in pieno volto, riesce finalmente a posizionarla sulle spalle, e infine la porta via nel backstage sotto lo sguardo di GoldMan, uno sguardo di una persona arrabbiato e al tempo stesso con l'animo affranto. All'improvviso The Master of Annihilation decide di provare a reagire e riesce a liberare dalla morsa il braccio destro!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!!! GOLDMAN!!! GOLDMAN!!!

Mr Fox Olon comincia ad agitarsi, vedendo infranto il suo piano, il piano B, ma ecco che l'atleta misterioso, mantenendo il sangue freddo, tira una gomitata al collo del gigante e lo risistema nella sua morsa!!! Per qualche momento dagli spalti continuano gli incitamenti verso il gigante, ma poi ripartono i fischi e gli insulti contro Mr Fox Olon il quale, giunto nuovamente ad un passo dall'essere distrutto dal gigante, tira un sospiro di sollievo e, riavvicinatosi alla faccia del gigante, inizia a schernirlo, poi recupera il microfono.

Mr Fox Olon: Gentilissime signore, gentilissimi signori, sono lieto e onorato di presentarvi il mio nuovo discepolo prediletto, il mio migliore amico, il futuro del Wrestling Business, The German Submission Machine, Fred!!!

TWNA Universe: YOU SUCK!!! YOU SUCK!!! YOU SUCK!!!

Mr Fox Olon indica con solennità e orgoglio il suo nuovo assistito, Fred, mentre il pubblico lo fischia e lo insulta, poi si riavvicina al gigante, andandogli faccia a faccia.

Mr Fox Olon: Guardami negli occhi, GUARDAMI BASTARDO!!!

Mr Fox Olon schiaffeggia ripetutamente il gigante!!! GoldMan sembra ormai quasi privo di sensi, mentre Fred continua a mantenere la presa, permettendo al suo manager di rimanere davanti all'uomo che un tempo adorava tanto da dedicargli la sua vita.

Mr Fox Olon: Nell'Estate del 2012, quando tutti mi credevano morto accusando Del Rio per la mia scomparsa, io a tua insaputa non solo ero vivo, ma continuavo a guardarti le spalle tanto che poco prima della seconda edizione di TWNA SummerSlam, dopo essere venuto a conoscenza dell'imminente sodalizio tra Christopher Corleone e Devil Jin Hayabusa, e della nascita della Diabolic Connection, fui io a presentarmi presso il demone, consigliandogli di scegliere te come membro del nuovo gruppo e alla fine riuscì a persuaderlo. Da quel momento, dal tuo ingresso nella Diabolic Connection ha avuto inizio l'era di GoldMan, durante la quale in pochi mesi hai conquistato tutto ciò che c'era da conquistare. Grazie a me non hai solo ottenuto tutti quei riconoscimenti, tutti quei "pezzi di latta", ma sei anche nato! Tu mi appartieni, Big Guy, tu sei mio, io sono l'uomo, il burattinaio che si cela dietro la tua nascita, io sono il tuo padrone, il tuo dio: io ho creato GoldMan, io lo distruggerò! E per farlo ti porterò via ciò che ti è caro più di qualsiasi altra cosa: la tua imbattibilità nel tuo show!

Mr Fox Olon: Dunque l'avversario odierno della GoldMan Open Challenge è The German Submission Machine, Fred!!!

Il pubblico ripiomba in un silenzio assordante, incredulo alle parole del New York Guy che ora ride beatamente dinnanzi ad un GoldMan ormai privo di sensi.

Mr Fox Olon: Datemi un arbitro, su', DATEMI UN ARBITRO!!!

Immagine

ENTRA IN SCENA UN ARBITRO!!! Il New York Guy invita il direttore di gara ad affrettarsi e raggiungerli sul quadrato, l'arbitro dopo alcuni attimi di esitazione obbedisce e sale sul ring tra lo sconvolgimento della gente! Fred su invito del direttore di gara lascia andare l'avversario che, privo di sensi cade immediatamente al tappeto tra le risate di Mr Fox Olon che ora riprende la parola.

Mr Fox Olon: Bene, suonate la campanella!!! RING THE BELL!!!

La campanella timidamente suona e dunque ha ufficialmente inizio il match tra Fred e GoldMan!

GOLDMAN OPEN CHALLENGE:
GoldMan vs. "The German Submission Machine" Fred


Fred rapidamente riposiziona l'avversario nella sua morsa di sottomissione, dunque il New York Guy ordina al direttore di gara di interrompere il match per K.O. tecnico! L'arbitro non da ascolto alle parole del manager, bensì si avvicina al gigante chiedendogli se si sente di proseguire l'incontro; GoldMan ha gli occhi chiusi e non risponde, allora con maggiore insistenza e preoccupazione il direttore di gara ripete la domanda, ma ancora una volta non giunge alcuna risposta! Il TWNA Universe è piombato in un silenzio sovrumano, completamente incredulo rispetto a quanto sta assistendo, Mr Fox Olon ride beatamente, mentre il'arbitro insiste e continua a porre al gigante la fatidica domanda, ma segue sempre un desolante silenzio e alla fine, dopo attimi di indecisione, seppur con amarezza il direttore di gara dichiara concluso l'incontro! La campanella viene fatta suonare!!! FRED HA SCONFITTO GOLDMAN!!! LA STRISCIA VINCENTE DEL MASTER OF ANNIHILATION A THE VOICE OF GOLDMAN E' STATA INTERROTTA!!! L'intero Madison Square Garden di New York cala in un profondo silenzio, mentre sul ring finalmente Fred lascia andare GoldMan che giace ora K.O. al centro del quadrato, sconfitto e umiliato nel suo stesso show dove aveva sempre vinto, dove aveva sempre padroneggiato fino a questo momento!! Mr Fox Olon abbraccia il suo assistito, poi piomba fuori dal quadrato e raggiunge l'incredulo Oliver Foster, ordinandogli di dare l'annuncio ufficiale; il Ring Announcer rimane fermo, immobile, incredulo, poi su insistenza del New York Guy è costretto a dare con un filo di voce quasi a volerlo nascondere, l'annuncio, l'annuncio più amaro della sua carriera da Ring Announcer e della sua stessa esistenza.

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen, the winner of this match: Fred!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini ci mostrano ora i volti emblematici dei tifosi del Madison Square Garden: tutti sono sotto shock, tutti sono ammutoliti, increduli, stupefatti di fronte all'evento più sorprendente nella storia di The Voice of GoldMan e nella storia della TWNA! Dopo una panoramica desolante e triste sul pubblico della Mecca dello sport che non ha la forza nemmeno per manifestare il proprio disgusto verso quanto successo, veniamo catapultati sul ring dove Fred e Mr Fox Olon celebrano la storica vittoria dinnanzi alla carcassa del gigante che come una balena che giunta dopo una lunga lotta al termine della propria esistenza si getta su una distesa sabbiosa, giace al centro del quadrato, completamente privo di sensi, completamente vinto, completamente umiliato. Mentre "The German Submission Machine" con fierezza e orgoglio si innalza dinnanzi al suo trofeo di guerra, Mr Fox Olon recupera il microfono e comincia a parlare.

Mr Fox Olon: Gentili signore e gentili signori, è mio grande piacere, mio grandissimo privilegio presentarvi ufficialmente il nuovo membro della grande famiglia di Mr Fox Olon, l'uomo, il divo, il super atleta che ha sconfitto, disintegrato, schiacciato l'unica, l'irripetibile, la più grande striscia vincente in tutta la storia della TWNA, signore e signori, inchinatevi dinnanzi a The German Superman, The man with the strength of a thousand gorillas, The Future Legend of Pro Wrestling, The Emperor of Annihilation, The German Submission Machine, The Perfect Wrestling Machine Fred!!!

Al fianco di Mr Fox Olon il lottatore tedesco tenendo le braccia conserte e uno sguardo serio annuisce, mentre il Madison Square Garden, la Mecca del wrestling dove stanotte si è svolta un'altra importante pagina di storia, continua a rimanere ammutolito e incredulo.

Mr Fox Olon: 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, segnate questa data, segnatela ovunque potete perché essa racchiude dentro di sé l'episodio più sconvolgente, più scioccante, più storico e più importante nella storia del Pro Wrestling, perché quest'oggi un nuovo volto, il futuro protagonista di questa disciplina per i prossimi anni ha fatto la sua comparsa, quest'oggi una nuova era è iniziata e al tempo stesso è finita quella di GoldMan l'ex Tensai: non voglio dirvi di non piangere, di non rattristarvi, perché so bene quanto sia doloroso questo momento per chi ha seguito questo gigante fin dal suo debutto tre anni fa; vederlo ora giacere privo di sensi al tappeto è straziante per tutti voi, popolo di The Voice of GoldMan, ma soprattutto per me, perché io sono stato il suo migliore nonché unico amico, perché io ho abbandonato la mia casa, i miei affetti per seguirlo passo dopo passo nella sua rincorsa verso la vetta della montagna; io sono come quel fantino che dopo aver guidato il suo cavallo da corsa per innumerevoli successi, pur soffrendo, pur trattenendo a stento le proprie lacrime è costretto a sopprimerlo per il suo bene, perché con quella gamba zoppa non poteva più correre, non poteva più fare l'unica cosa che sapeva fare, era un inutile animale! Ecco come mi sento io: addolorato, straziato e al tempo stesso cosciente e consapevole della bontà delle mie azioni, ma soprattutto integro, perché dopo tutto, l'uomo che ho soppresso stanotte non apparteneva a voi né a quella zoccola di GoldWoman, apparteneva a me!!!

Mr Fox Olon improvvisamente diventa serioso e rabbioso.

Mr Fox Olon: IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!! IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!!

Detto ciò, il New York Guy getta a terra il microfono, poi si rivolge al cameraman ordinandogli di chiudere il collegamento.

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

The Voice of GoldMan with GoldWoman
MessaggioInviato: 07/09/2014, 8:56 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine


Immagine


LIVE from Madison Square Garden, New York City, New York, Friday, July 25, 2014
Immagine


Immagine

Il collegamento si apre con le immagini che ci conducono all'interno del Madison Square Garden di New York City, New York, dove tutti gli spalti sono affollati da numerosissimi tifosi provenienti da ogni parte della metropoli e anche da altri luoghi, tutti entusiasti, tutti elettrizzati, tutti euforici, tutti pronti per assistere al centotredicesimo episodio dello show più longevo in tutta la storia della TWNA, l'unico show di wrestling veramente autentico, The Voice of GoldMan! Le telecamere inquadrano il fiume di gente, un fiume all'interno del quale notiamo numerosissimi cartelloni la maggior parte dei quali riguarda la bellissima GoldWoman, la compagna dell'ex World Champion che si è rivelata al termine del pazzesco Hardcore match tra il suo uomo e Anaconda, vinto da quest'ultimo. Numerosissimi sono anche i cori, molti nuovamente rivolti verso la bellissima ragazza, ma alcuni dedicato allo stesso gigante tornato a quanto pare nelle grazie del pubblico dopo una prestazione strepitoso in quel di WrestleMania, forse la migliore prestazione di tutto lo show o comunque una tra le prime. Dopo una bellissima panoramica sul pubblico, le telecamere si spostano al tavolo dei commentatori dove troviamo Dan "The Coach" Peterson e Mike Cole che si definiscono entusiasti ed impazienti nell'assistere all'ultimo The Voice of GoldMan, uno show che nel bene e nel male ha contribuito a costruire la storia della TWNA, una storia giunta ormai al termine. Le immagini indugiano nuovamente sugli spalti dove notiamo che il pubblico sembra essere attirato da qualcosa o qualcuno presente sul ring, ring che viene dunque immediatamente inquadrato dalle telecamere.

Immagine

E sul ring troviamo lui, il Ring Announcer nonché ex General Manager di The Voice of GoldMan, Mr. Oliver Foster! Il popolo di New York come d'abitudine rende un affettuosissimo omaggio verso il simpatico ometto, protagonista di mille siparietti divertenti e indimenticabili: il presentatore dello show mostra il suo classico sorriso a 365°, mostrandosi felicissimo e onorato dalla reazione del pubblico a cui però poi chiede silenzio e attenzione mentre si accinge ad aprire ufficialmente la centotredicesima puntata di The Voice of GoldMan!

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen from all over the world, WELCOME TO THE 113th EPISODE OF THE ONLY TRUELY REAL WRESTLING SHOW, WELCOME TO THE VOICE OF GOLDMAN!!!

Il pubblico risponde molto positivamente, esplodendo in un unanime boato, un boato carico di euforia, entusiasmo e attesa. Oliver Foster annuisce, poi però riprende la parola.

Oliver Foster: E ora, alzatevi tutti in piedi e rendete omaggio alla persona che mi accingo a presentare, STAND UP AND WELCOME TO LADY GOLDMAN, GOLDWOMAN!!


Immagine

Accompagnata dalla Theme "Stardust" fa il suo ingresso in scena GoldWoman! Improvvisamente il pubblico di New York esplode in un tripudio d'euforia, invocando a gran voce la donna che in pochissimo tempo è riuscita a stregare il mondo intero con il suo fisico avvenente e provocante: numerosi si susseguono i fischi ammiccanti da parte degli uomini con buona pace delle proprie fidanzate e mogli, fischi ai quali la giovane risponde con un sorriso, mostrando imbarazzo e allo stesso tempo sicurezza. Con passo lento ma deciso si posiziona sullo stage dinnanzi alla rampa d'accesso che conduce al ring, dunque solleva il microfono che tiene nella mano destra e prende la parola nonostante gli spettatori continuino ad acclamarla, ormai perdutamente innamorati di GoldWoman.

GoldWoman: Signore e signori, ragazze e ragazzi di New York e del resto del mondo, io sono GoldWoman e vi ordino di alzarvi tutti in piedi e rendere omaggio all'uomo che amo, il conquistatore, il due volte nonché primo campione Intercontinentale della TWNA, l'ultimo detentore del Cyber Title e del Television Championship, l'ex TWNA World Heavyweight Champion, The Master of Annihilation, The New and True Legend Killer, la superstar più grande, più potente e più cattiva di tutti i tempi, GoldMan!!!!


"The Biggest and The Baddest", la storica Theme di GoldMan, più trionfante del solito risuona per tutta l'arena, accolta dal boato del TWNA Universe che tutto in piedi attende l'arrivo di uno dei protagonisti di WrestleMania IV, evento durante il quale ha fatto ricredere tutti gli spettatori con una prestazione superlativa tanto ricevere nuovamente l'affetto del pubblico del Madison Square Garden, pubblico che l'aveva sempre acclamato fino allo scorso Giugno quando ritornò sugli schermi lo spietato guerriero, il flagello della natura, il Tensai. Mentre i secondo inesorabilmente trascorrono, GoldMan non appare ancora, aggiungendo suspense negli animi degli spettatori e soprattutto in quello della sua donna che ansiosamente lo attende sullo stage con lo sguardo rivolto costantemente all'ingresso proprio come una fidanzata amorevole che con affetto e preoccupazione attende il proprio uomo sull'uscio della porta di casa.

Immagine

Finalmente fa il suo ingresso GoldMan!! Il Big Guy della TWNA in tutta la maestosità appare sullo stage, ricevendo una vera e propria ovazione da parte dei fan presenti nel Madison Square Garden, tutti, tutti in piedi, tutti, tutti a urlare a gran voce il nome del gigante.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

L'ex Campione del Mondo dei Pesi Massimi rimane molto sorpreso da questa reazione, quasi incredulo, tanto da guardarsi tutt'attorno per vedere ad uno ad uno ciascuna delle persone che lo stanno acclamando con entusiasmo e gioia, nonostante le terribili cose che abbia detto e perfino fatto contro i membri del TWNA Universe, soprattutto nell'ultimo mese durante la sua rivalità contro Anaconda e al tempo stesso contro i fan di wrestling. Dopo essersi guardato attorno, il gigante abbassa lo sguardo verso la sua GoldWoman: questa gli mostra un sorriso irresistibile e incredibilmente sexy, i due dunque si scambiano sguardi intensi e infine si baciano appassionatamente!

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Dopo un interminabile bacio appassionato, GoldMan e GoldWoman si scambiano nuovamente degli sguardi d'intesa, sorridendo reciprocamente, poi volgendosi verso il pubblico annuiscono, dunque lentamente, mano nella mano come una qualsiasi coppietta di fidanzatini, percorrono la rampa d'accesso verso il ring e dopo una lunga e romantica passerella giungono presso il quadrato: il due volte Campione Intercontinentale sale da solo sul ring, poi la sua amata gli stende le braccia, dunque la solleva e la porta sull'apron da dove poi la fa entrare nel quadrato aprendole un passaggio tra la prima e la seconda corda. Finalmente i due si trovano sul ring, mentre tutt'attorno continua la celebrazione del TWNA Universe. Nel frattempo il soprannominato Master of Annihilation, essendo il lottatore maggiormente legato agli Elimination Chamber match, si appropria di un microfono e al fianco di GoldWoman si posiziona al centro del quadrato, pronto ad aprire la centotredicesima puntata del suo show, lo show più longevo nella storia della TWNA, più longevo persino di Violence.

GoldMan: Innanzi tutto, vi anticipo che non intendo raccontare qui l'avvincente storia d'amore tra GoldMan e GoldWoman, perché questo è il The Voice of GoldMan, lo show più longevo nella storia della TWNA, l'unico veramente autentico show di wrestling, non uno spettacolo da quattro soldi come, che ne so, Thursday Night Violence, il Late Night with David Letterman o altre cose simili.

GoldMan: ...............

Prima di poter riprendere la parola e proseguire il suo discorso d'apertura, GoldWoman fa un cenno al Big Guy, dunque gli sussurra qualcosa all'orecchio, dopodiché GoldMan annuisce, parlando poi nuovamente al TWNA Universe.

GoldMan: Attenzione! Pare che è già il momento per un collegamento speciale, anzi specialissimo. Forza, fateci vedere le immagini allora!!

TITANTRON ha scritto:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini che vengono trasmesse sullo schermo centrale posto sullo stage ci conducono in luogo davvero molto terrificante e spettrale: infatti veniamo immersi in un enorme e smisurato ossario in cui si trovano teschi e scheletri di alcuni milioni di esseri umani, un ossario situato all'interno di un'antica galleria situata nel sottosuolo in qualche parte del mondo; appoggiati alle pareti ricoperte di teschi e alle colonne formate da scheletri troviamo croci latine e altari che contribuiscono ad aggiungere ansia e un senso di angoscia all'atmosfera già carica di inquietudine che caratterizza tutto il luogo.


GoldMan: Benvenuti nel luogo dove più di qualsiasi altra parte si annusa l'odore della morte, benvenuti all'interno delle Catacombe di Parigi!

TITANTRON ha scritto:
??: AIUTO!! AIUTO!! GoldMan, sei tu? Sei tu, GoldMan? AIUTAMI!! AIUTO!! AIUTO!!

Improvvisamente una voce proveniente direttamente dall'interno delle Catacombe di Parigi irrompe nella scena, interrompendo GoldMan.

Immagine

E' JOHNNY ACE!! Il General Manager della quarta edizione di TWNA WrestleMania nonché ormai ex Director Of Operations della federazione di New York, viene inquadrato proprio dinnanzi ad un muro di teschi e scheletri.


L'ex TWNA World Champion insieme a GoldWoman sorride con gusto, mentre tutti gli spettatori presente al Madison Square Garden di New York, inizialmente turbati dalle immagini di quel luogo così spettrale e angosciante, ora ridono festosamente e applaudono, dopo aver visto Johnny Ace, divenuto ormai il bersaglio migliore del TWNA Universe e soprattutto delle superstar, da Akuma "Pain" Fujihara ad Alejandro Del Rio, fino allo stesso GoldMan.

GoldMan: Ciao, Johnny, come va? Tutto bene? Ti do il benvenuto alla tredicesima puntata del MIO show, The Voice of GoldMan!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: AIUTAMI GOLDMAN, AIUTAMI!! Ho bisogno d'aiuto, la porta è sigillata e non riesco ad uscire, aiutami, ti prego, ti scongiuro!! AIUTAMI!! TI PREGO!!


GoldMan: Aiutarti? Io?! Beh, Mr. DOO, cosa otterrei in cambio?

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: Cosa otterresti in cambio?! Se mi liberi, avrai così tanti soldi da poter vivere nel lusso per il resto della tua vita!


GoldMan: Denaro? Non sono soddisfatto! Goditi il tuo soggiorno a Parigi, Johnny...........

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: ASPETTA! Aspetta, ti prego! A te non interessano i soldi, l'hai sempre detto; l'unica cosa che ti importa è il wrestling, giusto? OK, ti prometto che grazie a me potrai mettere piede in tutte le federazioni più importanti di questo mondo, combattere per i titoli più prestigiosi di questa business e affrontare gli uomini più forti dell'universo, te lo giuro! Salvami, salvami, GoldMan, fammi uscire da questo maledetto posto, fammi uscire!! Ti prego, liberami,non hai idea di quali bestie ci siano qui dentro, liberami!!


GoldMan sorride, poi scoppia in una fragorosa e malvagia risata, seguito da GoldWoman e da tutti gli spettatori, mentre sullo schermo l'ex membro del Consiglio d'Amministrazione della TWNA attende con ansia e angoscia una risposta dal gigante.

GoldMan: La tua proposta è molto allettante, davvero! Ecco la mia risposta....

Immagine


TWNA Universe: YES!! YES!! YES!!

Johnny Ace che sta assistendo allo show mediante un piccolo schermi posizionato all'interno della galleria, inizialmente sembra quasi essere preso da un attacco di cuore, poi però esplode di rabbia.

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!! MUORI, STRONZO, MUORI!! TU, FUJIHARA, DEL RIO E TUTTO IL TWNA UNIVERSE, ME LA PAGHERETE, ME LA PAGHERETE MOLTO CARA, BASTARDI!! ANDATE ALL'INFERNO, MALEDETTO, MALEDETTI BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, STRONZI!!


TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

GoldMan: Salutiamo il Direttore delle Operazioni della federazione fallita per opera sua, salutiamo Johnny Ace!

TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTI, MALEDETTI FIGLI DI PUTTANA!! ANDATE ALL'INFERNO, STRONZI, ANDATE ALL'INFERNO, BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, TUTTI!!!!!!


GoldMan: Ciao Johnny, divertiti e goditi il tuo soggiorno a Parigi, te lo meriti tutto! Mi raccomando, stai attento alle gallerie, non sai mai dove possono condurti!

GoldMan: Chiudete il collegamento.

Immediatamente il collegamento con Johnny Ace si interrompe, cosa inizialmente non apprezzata dal pubblico che si stava divertendo molto nel vedere il profeta del Power to the People sclerale contro il gigante, il pubblico e il mondo frustrato intero dopo le ripetute umiliazioni e figuracce rimediate nell'ultima settimana. Calmatosi, il TWNA Universe ricomincia ad acclamare il gigante e l'affascinante GoldWoman finché, finalmente, chiusa la dovuta parentesi incentrata su Ace, The Master of Annihilation riprende la parola per rilasciare le sue ultime dichiarazioni sul suo palcoscenico preferito, la sua creatura, The Voice of GoldMan.

GoldMan: Trecentododici, trecentododici è il numero delle puntate succedutesi in questi due anni e mezzo e ora siamo qui LIVE alla mecca dello sport, il Madison Square Garden di New York City, New York, per celebrare il centotredicesimo appuntamento con The Truely Real Wrestling Show, The Voice of GoldMan!

Il pubblico risponde molto positivamente, applaudendo felicemente e festosamente.

GoldMan: E' una storia che ho ripetuto innumerevoli volte, ma sebbene molti si annoieranno a risentirla, mi piace così tanto che la racconterà ancora una volta, forse per l'ultima volta: tutto ha avuto inizio il 6 Gennaio del 2012, quando un gigante col volto sfigurato e per questo ben coperto da una maschera, dopo aver rivendicato la propria libertà e indipendenza annunciava al mondo intero la nascita del suo show personale, preannunciando vendetta nei confronti di C-Noise che lo aveva vigliaccamente aggredito e proclamandosi come prossimo vincitore dell'imminente Royal Rumble match, nonché futuro World Heavyweight Champion; ci vorrà un anno prima di concretizzare questo sogno e durante quei dodici lunghi mesi l'uomo mascherato che allora si mostrava un po' impacciato davanti alla telecamera, è cresciuto e insieme a lui si è espanso anche questo programma, divenendo in breve tempo uno degli appuntamenti principali e più attesi dell'intera settimana, ingrandendosi esponenzialmente sia dal punto di vista della qualità, intesa come qualità in ring ed intrattenimento extra ring, sia dal punto di vista del pubblico sia in base al numero di episodi, andando in onda costantemente ogni settimana, sia infine dal punto di vista dell'importanza tanto che numerosissime sono le leggende che hanno avuto l'occasione di partecipare a The Voice of GoldMan: The Zzop, Kid The Wizard, Tidus, Alejandro Del Rio, Akuma "Pain" Fujihara, Blackblood, Christopher Corleone e infine The Canadian Hero Anaconda.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Sì, esatto, Anaconda è stato in questo show, lui e tutte quelle leggende appena citate, ma il protagonista di ogni singolo episodio, l'uomo attorno al quale ruotava l'intero show era solo e solamente uno, io, GoldMan! Nel mio programma ho vissuto alcuni tra i momenti migliori di tutta la mia esperienza in questa federazione, scrivendo anche importanti pagine di storia non solo personale, ma della stessa TWNA: dovete sapere che il programma su cui siete ora sintonizzati ha fatto da palcoscenico per l'ultimo incontro di due tra i più grandi membri di questa compagnia, il suo fondatore nonché primo World Champion Tidus e il dio BlackBlood. Durante la GoldMan Open Challenge, un'esclusiva di questo show, ho sconfitto le due leggende appena citate e innumerevoli lottatori, tra cui figuravano jobber, personaggi sconosciuti al grande e talvolta al piccolo pubblico, e infine alcuni giovani che son certo diventeranno colonne portanti di questo sport negli anni avvenire. Dopo centododici episodi nonostante abbia dovuto affrontare tutte queste battaglie, giunti allo show di chiusura di questo programma sono ancora imbattuto e poter millantare questo record sarà uno dei vanti maggiori di tutta la mia carriera, perché The Voice of GoldMan significa davvero molto per me e l'essere presente a questa speciale puntata mi suscita sensazioni molto simili a quelle che ho provato salendo su quel ring al Florida Stadium per affrontare l'Hall of Famer Anaconda nell'ultimo evento della Tutto Wrestling Nonstop Action.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Che WrestleMania! Che match! La quarta edizione dello Showcase of The Immortals è senza alcun dubbio il più grande e memorabile evento mai prodotto dalla Tutto Wrestling Nonstop Action che così ha saluto il proprio pubblico nel migliore dei modi possibili. Ancora una volta però lo staff dell'ormai ex federazione di New York mi ha fatto incazzare, in particolare quel fottuto editorialista del TWNA Planet che nella sua rubrica ha sostenuto che la qualità di questa edizione di WrestleMania è stata inferiore a quella di due anni fa, mandando a puttane il lavoro eccezionale svolto da Kid The Wizard, Bosiko, The Zzop, Akuma "Pain" Fujihara, Devil Antonius, John Dorian, ma soprattutto Anaconda e GoldMan: il nostro Hardcore match non solo è considerato unanimemente il match della serata, ma passerà alla storia come l'incontro più crudo, più violento, più intenso, più imprevedibile e più elettrizzante tra tutti quelli avuti in questi tre anni, in poche parole il match migliore della TWNA! Durante questi quasi quaranta minuti di scontro avete visto tutto: sofferenza, dolore, sangue, sedie, tavoli, scale, gradoni d'acciaio,........tutto! Non poteva desiderare di meglio per concludere questa importante esperienza della mia vita professionale e personale, non c'era modo migliore per dire addio alla TWNA e al suo pubblico, anche se,........alla fine,.......dopo essere uscito da non una,.......ma ben due F5,.........Anaconda,........è riuscito nell'impresa titanica,.......è riuscito a far cedere GoldMan,........PER LA SECONDA VOLTA!!


Il Big Guy è costretto ad interrompere il proprio discorso, essendo assalito dalle immagini di quanto successo nella fase finale del suo leggendario scontro con Anaconda, fase identica a quella di tre anni fa quando proprio The Master of Submission lottò contro il gigante nel suo match di presentazione in TWNA facendolo cedere, cosa che afflisse e tormentò costantemente GoldMan, un tormento che dopo WrestleMania IV forse è ancora ben presente nel suo animo. L'ex World Champion abbassa il capo, GoldWoman lo afferra affettuosamente per il braccio destro, mentre tutt'attorno il pubblico lo sostiene a gran voce.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Finalmente il primo TWNA Intercontinental Heavyweight Champion solleva il capo, osserva il viso sorridente e incoraggiante della sua donna, poi guarda il pubblico che lo acclama, dunque recupera la forza per parlare.

GoldMan: GoldMan!! GoldMan!! GoldMan!! Chissà, forse con questa atmosfera favorevole e imparziale, adesso starei festeggiando la più grande vittoria della mia carriera, ma ormai quel che è fatto è fatto, ed è dunque mio dovere parlare della realtà anziché fantasticare su ipotetici scenari: a WrestleMania IV ho perso, ancora! Anaconda mi ha intrappolato in quella maledetta mossa di sottomissione, di nuovo, e ho resistito, ho resistito, ma poi ho preferito cedere,.......perché?.......Perché avrei dovuto vincere? Perché dopo aver ottenuto quel che avevo voluto e promesso, avrei dovuto continuare a resistere, compromettendo così il mio futuro in cambio di una mia soddisfazione in una federazione ormai morta, defunta? Perché? Al mio avversario avevo predetto che a WrestleMania lui avrebbe sofferto dei dolori allucinanti, e così è stato; gli avevo promesso che avrebbe terminato quella serata in un letto d'ospedale, e così è stato; infine gli avevo preannunciato che gli effetti di quanto successo in quel match avrebbero influito drasticamente sull'evolversi della sua esistenza, e così sarà! Ho mantenuto tutte le promesse date, ho tenuto fede a quanto avevo detto, perciò, certamente con un po' di delusione e amarezza, sono soddisfatto di me stesso e del mio lavoro, finalmente dopo tre anni di tormento, dopo tre anni trascorsi insonne a rimuginare su un dannato giorno, su un singolo maledetto momento della mia pluriennale e gloriosa carriera, finalmente il mio animo è sereno, finalmente ho trovato la pace, quindi grazie, Anaconda, grazie!

GoldMan: E' strano dover dire addio alla TWNA, dove ho vissuto un periodo complicato, complesso e unico della mia carriera; in questi tre anni sono stato una bestia, un distruttore, il flagello della natura e nell'ultimo mese mi sono trasformato in un autentico mostro, una bestia spietata apparentemente inumana, ma come insegnano le favole, anche l'animale più rude e selvaggio di questo mondo può essere ammansito, ammansito dalle grazie di una fanciulla, una dea della bellezza che come nessun'altro prima d'ora ha afferrato il mio corpo e lo ha scuoiato in due parti, facendo emergere un'aspetto della mia persona che detestavo e temevo talmente tanto da volerlo nascondere ad ogni costo, tenendolo costantemente sigillato giù in profondità, alla fine però ha trovato il modo di rivelarsi e io, ormai stanco, sfinito da questa violenta, interminabile ed estenuante battaglia interiore, ho deciso di accettarlo, ho deciso di ammettere a tutti voi, ma soprattutto a quel testardo di un GoldMan, che anch'io sotto un carattere rude e burbero e delle sembianze grottesche sono umano, anch'io ho una sensibilità, magari meno spiccata, ma comunque ce l'ho, anch'io ho dei bisogno da soddisfare, io come chiunque altro in questa arena e al di fuori di essa, perché chi lo nega o è un pazzo o è un falso come lo sono stati io per anni, ed ora sono stufo di mentire a me stesso e al mondo intero.

GoldWoman stringe nuovamente il braccio del gigante mostrandogli affetto e assistenza, mentre il pubblico, completamente preso dalle parole del gigante, ascolta in rigoroso silenzio.

GoldMan: Amo questa donna e non ho paura di dichiararlo in pubblico, come non ho paura di dire che l'era del Tensai, un'era che tante vittime, tanti disgrazie, tante sofferenze e dolori ha saputo arrecare durante questi anni, è ufficialmente terminata: non sto rinnegando il mio passato, solo gli sciocchi lo farebbero, voglio dire trovo ancora piacere e mi diverto ancora, e molto, nel ricordare le numerose vittorie, i titoli e i tanti successi ottenuti, e soprattutto i momenti in cui nel modo più unico e personale possibile con classe spaccai il culo a Lorenzo Pane, C-Noise, Del Rio, Tidus, Hayabusa, il mitico Ace e a tantissima altra gente, non rinnego tutto ciò né lo disapprovo, anzi, però ormai appartiene al passato, semplicemente il Tensai non esiste più, non mi rappresenta più; da questo momento vivrò la mia esistenza in modo sincero e sul ring e al di fuori di esso finalmente vedrete il mio vero io, da questo momento non sarò nient'altro che il lottatore GoldMan, un semplice uomo dal passato tenebroso che ama il wrestling e in esso cerca un riscatto spendendo interamente se stesso; un uomo che mantiene qualcosa in comune col Tensai, ovvero la passione la quale mi ha sempre contraddistinto e, te lo prometto Kid The Wizard, continuerà ad essere una costante, un'arma invincibile grazie alla quale, ovunque mi porti il destino, qualunque sfida mi si attenda, riuscirò ad emergere, sempre, a superare ogni ostacolo, sempre, e a sconfiggere qualsiasi avversario si ponga sul mio cammino, sempre, 'CAUSE MY NAME IS GOLDMAN AND WHAT I DO, I WANT TO DO AND I LOVE TO DO IS COME, WRESTLE AND WIN, ALWAYS WIN!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Dopo aver pronunciato uno dei discorsi più sentiti ed emozionanti di tutta la storia della Tutto Wrestling Nonstop Action, sereno dopo essersi liberato di un peso che lo stava consumando, l'eterno gigante della TWNA getta a terra il microfono, mentre tutt'attorno i fan non fanno altro che tributargli il lor rispetto e il loro affetto, alzandosi in piedi, applaudendo e gridando a gran voce il suo nome.

Immagine

Ecco che sullo stage scoppiano i fuochi d'artificio per celebrare l'ultimo episodio dello show più longevo nella storia della TWNA, "The Truely Real Wrestling Show" The Voice of GoldMan. L'arena viene poi invasa da migliaia e migliaia di coriandoli fatti volare in aria, mentre sul ring il gigante e GoldWoman si baciano appassionatamente, mostrando al mondo intero come, talvolta, le fiabe, anche quelle più incredibili e improbabili, possono divenire realtà.

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Adesso GoldMan con la costante presenza di GoldWoman al suo fianco, osserva il TWNA Universe col quale ha sempre avuto un rapporto fatto di alti e bassi, soprattutto di bassi, ma ora, dopo i tre anni e dopo il leggendario Hardcore match avuto con Anaconda ne ha sinceramente guadagnato il rispetto, perché potrà essere odiato o essere amato, ma GoldMan rimane comunque una colonna dell'ormai ex federazione di New York, uno dei suoi volti più controversi e al tempo stesso più significativi e fondamentali per la sua storia. La festa al Madison Square Garden continua e sembra non essere minimamente sul punto di terminare, ma improvvisamente cala il silenzio: le grida di gioia e di entusiasmo tutta ad un tratto si spengono, mentre sul ring il gigante, inizialmente non comprendendo quanto successo, si chiede il perché di questo silenzio improvviso, scherzando col pubblico, ma poi, dopo aver voltato lo sguardo dinnanzi a sé, anch'esso rimane a bocca aperta, completamente pietrificato!

Immagine

MR FOX OLON!! OH MY GOD!! MR FOX OLON!! Là, in piedi tra due file di persone, davanti alla balaustra di protezione che separa la zona del ring da quella riservata al pubblico, sorridente ecco comparire tutta ad un tratto lui, lo storico manager di GoldMan, il New York Guy Mr Fox Olon! Immerso in un silenzio sovrumano e indescrivibile, l'uomo che si credeva morto ormai da un anno, mantenendo un enigmatico sorriso sul suo volto, attraversa un po' faticosamente la barriera protettiva, dunque, sempre con passo cadenzato, recupera il microfono dalle mani del Ring Announcer Oliver Foster, anch'esso pietrificato e a bocca aperta come se avesse visto un fantasma. Armato ora di microfono, Fox si ferma dinnanzi al ring, continuando a sorridere verso il gigante che nel mentre tra sé e sé freneticamente e angosciosamente si sta interrogando se quanto stia vedendo sia realtà o frutto della sua immaginazione. Tra un silenzio assordante, Mr Fox Olon, continuando a sorridere, prende la parola.

Mr Fox Olon: "My Name is GoldMan, and What I Do, I Want to Do and I Love to Do, is Come, Wrestle and......win, always win"

Ripetuta la catchphrase del gigante, improvvisamente il New York Guy comincia a ridere, riuscendo poi a trattenersi, dunque attraverso i gradoni d'acciaio sale sul ring, ponendosi proprio dinnanzi all'ex World Champion, al cui fianco rimane GoldWoman, anch'essa incredula, ma soprattutto curiosa degli sviluppi che prenderà questa intricata storia. Il gigante ora ha un'espressione seriosa, mentre continua a sorridere il membro onorario dell'ormai estinta Diabolic Connection che dopo mantenendo il contatto visivo col Big Guy, riprende nuovamente la parola.

Mr Fox Olon: Vincere, vincere, vincere, vincere, vincere, vincere,..........VINCERE!!!

Per qualche istante sul suo volto mostra un'espressione irritata, poi però torna sorridente, gettando nello sconforto GoldMan, GoldWoman e tutti coloro che stanno assistendo a questo incredibili centotredicesimo episodio di The Voice of GoldMan, un episodio dal finale imprevedibile e sorprendente.

Mr Fox Olon: Complimenti, GoldMan, amico mio, complimenti per il tuo match contro Anaconda, congratulazioni! Dopo molto tempo, finalmente, avevo l'occasione di rivedere in azione il mio pupillo e non me la sono lasciata sfuggire, infatti io c'ero, io ero lì in mezzo al pubblico quando tu, Master of Annihilation, sei salito sul ring e hai affrontato Anaconda nel tuo ultimo match nell'ormai defunta Tutto Wrestling Nonstop Action Company. Non volevo farmi riconoscere, non ancora, perciò mi ero ben camuffato, talmente bene da venire identificato prima come un addetto al suono e poi addirittura come un venditore ambulante di panini farciti (santo cielo!), ma non mi importava, nossignore, perché grandissima era la gioia e l'emozione nel poter rivedere il mio campione vincere ancora una volta, ma poi, poi sono sprofondato nel peggiore degli incubi possibili: ho visto l'uomo che ho cresciuto, allevato, nutrito e trasformato in un crudo combattente, ho visto la bestia per la quale ho dedicato anni e anni della mia esistenza, battere per sette volte, sette fottutissime volte, la mano al tappeto, cedendo e prostrandosi senza pudore dinnanzi a quello stronzo di un maledetto canadese. Mentre davanti ai miei occhi increduli passavano quelle scene drammatiche e dolorosissime, ho avuto attimi di smarrimento, sono caduto in una forte depressione, il mondo intero mi è crollato in testa, ma dopo, dopo aver riflettuto a lungo e aver fatto un accurato esame di coscienza, ho capito tutto.

Mr Fox Olon si ferma per qualche momento, poi osservando bene il suo ex assistito, fissandolo dritto negli occhi, riprende la parola.

Mr Fox Olon: Tu senza di me non vali niente!

Dagli spalti cominciano a partire qualche fischio, mentre sul ring il Big Guy pare furioso: dal suo sguardo fulminante paiono partire tremende maledizioni contro Mr Fox Olon il quale, audacemente, non si muove nemmeno di un millimetro, rimanendo saldo dinnanzi al gigante e mantenendo sul suo volto quel sorriso tanto irritante e insopportabile.

Mr Fox Olon: GoldMan e Mr Fox Olon sono stati insieme i migliori al mondo, hanno conquistato tutto ciò che c'era da conquistare, hanno affrontato e sconfitto tutti gli avversari migliori di questo mondo, GoldMan senza Mr Fox Olon non è niente, non ha conquistato niente, disimparando il significativo della parola "vincere". Cosa ha vinto GoldMan insieme a Mr Fox Olon? Il Cyber Championship, l'European Title, il titolo Televisivo, due volte la cintura di Campione Intercontinentale dei Pesi Massimi e infine il prestigioso TWNA World Heavyweight Championship! Cosa ha vinto GoldMan senza Mr Fox Olon? Niente, anzi no, dimenticavo, un misero Tag Team Title, cintura che però non hai nemmeno guadagnato di persona, avendola ottenuto solo per il fatto di essere membro della più squallida e indecente forza che il wrestling ricordi, la tua amata famiglia, la TW Corporation. Perciò, carissimo GoldMan, la verità è che dopo un cammino lungo e faticoso, iniziato quando ti ho strappato via dalla merda nella quale ti eri ficcato spontaneamente, noi, io e te, abbiamo scalato la montagna e insieme ne abbiamo raggiunto la vetta, insieme siamo diventati Campioni del Mondo. Lo scorso Giugno in occasione di questa nostalgica e patetica riunione della TWNA tu, GoldMan, sei tornato e hai pensato di essere migliore di Mr Fox Olon, hai pensato di non aver bisogno di me e di potertela cavare da solo, e poi hai fallito. La tua sconfitta contro Anaconda è la prova del tuo fallimento, è l'ultima e definitiva dimostrazione delle mie parole, del fatto che senza Mr Fox Olon tu non sei più lo stesso, GoldMan non ha motivo d'esistere.

Mr Fox Olon si ferma nuovamente, mentre ormai quasi tutto il pubblico di New York sta insorgendo contro il proprio concittadino, sul ring GoldMan è giunto al limite della sopportazione tanto che nemmeno GoldWoman è più in grado di trattenerlo: la sua espressione rende evidente tutta la sua rabbia, la frustrazione che prova nel sentire le sprezzanti parole del suo ex manager, la sua mano destra intanto si è chiusa in un pugno che è pronto a sfasciare il cranio di Mr Fox Olon il quale, accortosi delle intenzioni del gigante, continua a sorridere bellamente, poi riprende ancora la parola.

Mr Fox Olon: Figliolo, mio carissimo GoldMan, mi sarebbe piaciuto tanto salire stanotte su questo ring e dopo quasi un anno vissuto tra rimpianti e dolore ricongiungermi finalmente col mio discepolo prediletto e celebrare insieme l'ennesima vittoria ottenuta, purtroppo però non c'è nessuna vittoria da festeggiare né tanto meno c'è un mio discepolo su questo ring; fortunatamente, vecchio amico, c'è sempre un piano B..........

Immagine

THE GREAT ALEXANDRE!!! THE GREAT ALEXANDRE DAL NULLA COMPARE SUL RING!!! Mr Fox Olon retrocede di un passo, mentre The Greek Magnificence si scaglia a gran velocità contro il suo bersaglio, GoldMan, che tenta di colpire con un potentissimo calcio a bicicletta.......

Immagine

W.M.D.!!! W.M.D.!!! GOLDMAN COLPISCE IL VOLTO DI THE GREAT ALEXANDRE COL SUO DEVASTANTE PUGNO PROIBITO!!! L'uomo giunto dalle montagne della Grecia, stordito e completamente confuso per il pugno inizialmente destinato a Mr Fox Olon, barcolla come ubriaco al centro del quadrato, poi dopo qualche momento cade privo di sensi fuori dal ring!!! Sbarazzatosi subito del nuovo Alexandre, l'ex World Champion della TWNA lancia uno sguardo terrificante verso il New York Guy facendogli capire che il prossimo è proprio lui!! GoldWoman, anch'essa irritata per l'assalto e gli insulti ricevuti dal suo amato, inizia a lanciare maledizioni contro Mr Fox Olon, predicendogli il dolore che patirà a momenti; sugli spalti tutto il TWNA Universe è in piedi e incita il gigante affinché si sbarazzi di Mr Fox Olon.

TWNA Universe: W.M.D.!!! W.M.D.!!! W.M.D.!!!

GoldMan col viso nero dalla rabbia annuisce e con passo lento e solenne, cercando di assaporare e gustarsi ogni istante di questo momento, si avvicina a Mr Fox Olon che terrorizzato arretra lentamente, implorando pietà verso l'uomo che lui stesso ha contribuito forgiare, a cui ora chiede scusa, rimangiandosi tutte le parole dettogli in precedenza. Il Big Guy non ci sta, scuote la testa, quindi minaccioso alza in aria il pugno destro che si appresta a scalfire il cranio di colui che un tempo credeva essere il suo migliore amico. I due sono ormai l'uno di fronte l'altro, la fine per Mr Fox Olon è giunta, il verdetto sta per fulminarlo........

Immagine

..........ATTENZIONE!!! Un uomo sconosciuto, un uomo alto, pelato e dal fisico scultoreo, appare improvvisamente alle spalle del gigante senza che questi se ne accorga, essendo tutto intento a giustiziare Mr Fox Olon! GoldWoman invece si accorge della presenza dell'uomo e lancia un grido di spavento e di allerta, attirando l'attenzione del gigante che decide di voltarsi........

Immagine

.......SWINGING FULL NELSON!!! SWINGING FULL NELSON!!! Ancora prima che potesse voltarsi all'indietro, il gigante viene anticipato e intrappolato dall'uomo misterioso in questa morsa apparentemente inviolabile!!! Il pubblico è sconvolto, senza parole, mentre improvvisamente sul volto di Fox Olon, precedentemente segnato da una paura a quanto pare finta, compare un sorriso a trecentosessantacinque gradi, un sorriso seguito da una grossolana e malefica risata. GoldWoman assiste impotente l'agguato fatto ai danni dell'ex World Champion che, furibondo, usando tutte le sue forze tenta di sciogliere la presa d'acciaio nella quale si trova imprigionato ma l'atleta misterioso non molla nemmeno di un millimetro, ma anzi la intensifica sempre di più immobilizzando la sua vittima che nel mentre si dimena e urla a gran voce. Il New York Guy si pone dinnanzi al gigante osservandolo beffardamente e ridendogli in faccia.

GoldWoman: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!!!

GoldWoman inveisce contro il manager, sostenuta da tutto il pubblico.

Mr Fox Olon: ZITTA, PUTTANELLA!!!

La compagna di GoldMan rimane inizialmente senza parole, poi però, rabbiosa, si prepara a colpire Mr Fox Olon, ma viene anticipata da The Great Alexandre che da sotto il ring la afferra per le gambe e tenta di sollevarlo e dopo aver ricevuto alcuni potenti ceffoni in pieno volto, riesce finalmente a posizionarla sulle spalle, e infine la porta via nel backstage sotto lo sguardo di GoldMan, uno sguardo di una persona arrabbiato e al tempo stesso con l'animo affranto. All'improvviso The Master of Annihilation decide di provare a reagire e riesce a liberare dalla morsa il braccio destro!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!!! GOLDMAN!!! GOLDMAN!!!

Mr Fox Olon comincia ad agitarsi, vedendo infranto il suo piano, il piano B, ma ecco che l'atleta misterioso, mantenendo il sangue freddo, tira una gomitata al collo del gigante e lo risistema nella sua morsa!!! Per qualche momento dagli spalti continuano gli incitamenti verso il gigante, ma poi ripartono i fischi e gli insulti contro Mr Fox Olon il quale, giunto nuovamente ad un passo dall'essere distrutto dal gigante, tira un sospiro di sollievo e, riavvicinatosi alla faccia del gigante, inizia a schernirlo, poi recupera il microfono.

Mr Fox Olon: Gentilissime signore, gentilissimi signori, sono lieto e onorato di presentarvi il mio nuovo discepolo prediletto, il mio migliore amico, il futuro del Wrestling Business, The German Submission Machine, Fred!!!

TWNA Universe: YOU SUCK!!! YOU SUCK!!! YOU SUCK!!!

Mr Fox Olon indica con solennità e orgoglio il suo nuovo assistito, Fred, mentre il pubblico lo fischia e lo insulta, poi si riavvicina al gigante, andandogli faccia a faccia.

Mr Fox Olon: Guardami negli occhi, GUARDAMI BASTARDO!!!

Mr Fox Olon schiaffeggia ripetutamente il gigante!!! GoldMan sembra ormai quasi privo di sensi, mentre Fred continua a mantenere la presa, permettendo al suo manager di rimanere davanti all'uomo che un tempo adorava tanto da dedicargli la sua vita.

Mr Fox Olon: Nell'Estate del 2012, quando tutti mi credevano morto accusando Del Rio per la mia scomparsa, io a tua insaputa non solo ero vivo, ma continuavo a guardarti le spalle tanto che poco prima della seconda edizione di TWNA SummerSlam, dopo essere venuto a conoscenza dell'imminente sodalizio tra Christopher Corleone e Devil Jin Hayabusa, e della nascita della Diabolic Connection, fui io a presentarmi presso il demone, consigliandogli di scegliere te come membro del nuovo gruppo e alla fine riuscì a persuaderlo. Da quel momento, dal tuo ingresso nella Diabolic Connection ha avuto inizio l'era di GoldMan, durante la quale in pochi mesi hai conquistato tutto ciò che c'era da conquistare. Grazie a me non hai solo ottenuto tutti quei riconoscimenti, tutti quei "pezzi di latta", ma sei anche nato! Tu mi appartieni, Big Guy, tu sei mio, io sono l'uomo, il burattinaio che si cela dietro la tua nascita, io sono il tuo padrone, il tuo dio: io ho creato GoldMan, io lo distruggerò! E per farlo ti porterò via ciò che ti è caro più di qualsiasi altra cosa: la tua imbattibilità nel tuo show!

Mr Fox Olon: Dunque l'avversario odierno della GoldMan Open Challenge è The German Submission Machine, Fred!!!

Il pubblico ripiomba in un silenzio assordante, incredulo alle parole del New York Guy che ora ride beatamente dinnanzi ad un GoldMan ormai privo di sensi.

Mr Fox Olon: Datemi un arbitro, su', DATEMI UN ARBITRO!!!

Immagine

ENTRA IN SCENA UN ARBITRO!!! Il New York Guy invita il direttore di gara ad affrettarsi e raggiungerli sul quadrato, l'arbitro dopo alcuni attimi di esitazione obbedisce e sale sul ring tra lo sconvolgimento della gente! Fred su invito del direttore di gara lascia andare l'avversario che, privo di sensi cade immediatamente al tappeto tra le risate di Mr Fox Olon che ora riprende la parola.

Mr Fox Olon: Bene, suonate la campanella!!! RING THE BELL!!!

La campanella timidamente suona e dunque ha ufficialmente inizio il match tra Fred e GoldMan!

GOLDMAN OPEN CHALLENGE:
GoldMan vs. "The German Submission Machine" Fred


Fred rapidamente riposiziona l'avversario nella sua morsa di sottomissione, dunque il New York Guy ordina al direttore di gara di interrompere il match per K.O. tecnico! L'arbitro non da ascolto alle parole del manager, bensì si avvicina al gigante chiedendogli se si sente di proseguire l'incontro; GoldMan ha gli occhi chiusi e non risponde, allora con maggiore insistenza e preoccupazione il direttore di gara ripete la domanda, ma ancora una volta non giunge alcuna risposta! Il TWNA Universe è piombato in un silenzio sovrumano, completamente incredulo rispetto a quanto sta assistendo, Mr Fox Olon ride beatamente, mentre il'arbitro insiste e continua a porre al gigante la fatidica domanda, ma segue sempre un desolante silenzio e alla fine, dopo attimi di indecisione, seppur con amarezza il direttore di gara dichiara concluso l'incontro! La campanella viene fatta suonare!!! FRED HA SCONFITTO GOLDMAN!!! LA STRISCIA VINCENTE DEL MASTER OF ANNIHILATION A THE VOICE OF GOLDMAN E' STATA INTERROTTA!!! L'intero Madison Square Garden di New York cala in un profondo silenzio, mentre sul ring finalmente Fred lascia andare GoldMan che giace ora K.O. al centro del quadrato, sconfitto e umiliato nel suo stesso show dove aveva sempre vinto, dove aveva sempre padroneggiato fino a questo momento!! Mr Fox Olon abbraccia il suo assistito, poi piomba fuori dal quadrato e raggiunge l'incredulo Oliver Foster, ordinandogli di dare l'annuncio ufficiale; il Ring Announcer rimane fermo, immobile, incredulo, poi su insistenza del New York Guy è costretto a dare con un filo di voce quasi a volerlo nascondere, l'annuncio, l'annuncio più amaro della sua carriera da Ring Announcer e della sua stessa esistenza.

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen, the winner of this match: Fred!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini ci mostrano ora i volti emblematici dei tifosi del Madison Square Garden: tutti sono sotto shock, tutti sono ammutoliti, increduli, stupefatti di fronte all'evento più sorprendente nella storia di The Voice of GoldMan e nella storia della TWNA! Dopo una panoramica desolante e triste sul pubblico della Mecca dello sport che non ha la forza nemmeno per manifestare il proprio disgusto verso quanto successo, veniamo catapultati sul ring dove Fred e Mr Fox Olon celebrano la storica vittoria dinnanzi alla carcassa del gigante che come una balena che giunta dopo una lunga lotta al termine della propria esistenza si getta su una distesa sabbiosa, giace al centro del quadrato, completamente privo di sensi, completamente vinto, completamente umiliato. Mentre "The German Submission Machine" con fierezza e orgoglio si innalza dinnanzi al suo trofeo di guerra, Mr Fox Olon recupera il microfono e comincia a parlare.

Mr Fox Olon: Gentili signore e gentili signori, è mio grande piacere, mio grandissimo privilegio presentarvi ufficialmente il nuovo membro della grande famiglia di Mr Fox Olon, l'uomo, il divo, il super atleta che ha sconfitto, disintegrato, schiacciato l'unica, l'irripetibile, la più grande striscia vincente in tutta la storia della TWNA, signore e signori, inchinatevi dinnanzi a The German Superman, The man with the strength of a thousand gorillas, The Future Legend of Pro Wrestling, The Emperor of Annihilation, The German Submission Machine, The Perfect Wrestling Machine Fred!!!

Al fianco di Mr Fox Olon il lottatore tedesco tenendo le braccia conserte e uno sguardo serio annuisce, mentre il Madison Square Garden, la Mecca del wrestling dove stanotte si è svolta un'altra importante pagina di storia, continua a rimanere ammutolito e incredulo.

Mr Fox Olon: 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, segnate questa data, segnatela ovunque potete perché essa racchiude dentro di sé l'episodio più sconvolgente, più scioccante, più storico e più importante nella storia del Pro Wrestling, perché quest'oggi un nuovo volto, il futuro protagonista di questa disciplina per i prossimi anni ha fatto la sua comparsa, quest'oggi una nuova era è iniziata e al tempo stesso è finita quella di GoldMan l'ex Tensai: non voglio dirvi di non piangere, di non rattristarvi, perché so bene quanto sia doloroso questo momento per chi ha seguito questo gigante fin dal suo debutto tre anni fa; vederlo ora giacere privo di sensi al tappeto è straziante per tutti voi, popolo di The Voice of GoldMan, ma soprattutto per me, perché io sono stato il suo migliore nonché unico amico, perché io ho abbandonato la mia casa, i miei affetti per seguirlo passo dopo passo nella sua rincorsa verso la vetta della montagna; io sono come quel fantino che dopo aver guidato il suo cavallo da corsa per innumerevoli successi, pur soffrendo, pur trattenendo a stento le proprie lacrime è costretto a sopprimerlo per il suo bene, perché con quella gamba zoppa non poteva più correre, non poteva più fare l'unica cosa che sapeva fare, era un inutile animale! Ecco come mi sento io: addolorato, straziato e al tempo stesso cosciente e consapevole della bontà delle mie azioni, ma soprattutto integro, perché dopo tutto, l'uomo che ho soppresso stanotte non apparteneva a voi né a quella zoccola di GoldWoman, apparteneva a me!!!

Mr Fox Olon improvvisamente diventa serioso e rabbioso.

Mr Fox Olon: IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!! IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!!

Detto ciò, il New York Guy getta a terra il microfono, poi si rivolge al cameraman ordinandogli di chiudere il collegamento.

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

The Voice of GoldMan with GoldWoman
MessaggioInviato: 07/09/2014, 8:56 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine


Immagine


LIVE from Madison Square Garden, New York City, New York, Friday, July 25, 2014
Immagine


Immagine

Il collegamento si apre con le immagini che ci conducono all'interno del Madison Square Garden di New York City, New York, dove tutti gli spalti sono affollati da numerosissimi tifosi provenienti da ogni parte della metropoli e anche da altri luoghi, tutti entusiasti, tutti elettrizzati, tutti euforici, tutti pronti per assistere al centotredicesimo episodio dello show più longevo in tutta la storia della TWNA, l'unico show di wrestling veramente autentico, The Voice of GoldMan! Le telecamere inquadrano il fiume di gente, un fiume all'interno del quale notiamo numerosissimi cartelloni la maggior parte dei quali riguarda la bellissima GoldWoman, la compagna dell'ex World Champion che si è rivelata al termine del pazzesco Hardcore match tra il suo uomo e Anaconda, vinto da quest'ultimo. Numerosissimi sono anche i cori, molti nuovamente rivolti verso la bellissima ragazza, ma alcuni dedicato allo stesso gigante tornato a quanto pare nelle grazie del pubblico dopo una prestazione strepitoso in quel di WrestleMania, forse la migliore prestazione di tutto lo show o comunque una tra le prime. Dopo una bellissima panoramica sul pubblico, le telecamere si spostano al tavolo dei commentatori dove troviamo Dan "The Coach" Peterson e Mike Cole che si definiscono entusiasti ed impazienti nell'assistere all'ultimo The Voice of GoldMan, uno show che nel bene e nel male ha contribuito a costruire la storia della TWNA, una storia giunta ormai al termine. Le immagini indugiano nuovamente sugli spalti dove notiamo che il pubblico sembra essere attirato da qualcosa o qualcuno presente sul ring, ring che viene dunque immediatamente inquadrato dalle telecamere.

Immagine

E sul ring troviamo lui, il Ring Announcer nonché ex General Manager di The Voice of GoldMan, Mr. Oliver Foster! Il popolo di New York come d'abitudine rende un affettuosissimo omaggio verso il simpatico ometto, protagonista di mille siparietti divertenti e indimenticabili: il presentatore dello show mostra il suo classico sorriso a 365°, mostrandosi felicissimo e onorato dalla reazione del pubblico a cui però poi chiede silenzio e attenzione mentre si accinge ad aprire ufficialmente la centotredicesima puntata di The Voice of GoldMan!

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen from all over the world, WELCOME TO THE 113th EPISODE OF THE ONLY TRUELY REAL WRESTLING SHOW, WELCOME TO THE VOICE OF GOLDMAN!!!

Il pubblico risponde molto positivamente, esplodendo in un unanime boato, un boato carico di euforia, entusiasmo e attesa. Oliver Foster annuisce, poi però riprende la parola.

Oliver Foster: E ora, alzatevi tutti in piedi e rendete omaggio alla persona che mi accingo a presentare, STAND UP AND WELCOME TO LADY GOLDMAN, GOLDWOMAN!!


Immagine

Accompagnata dalla Theme "Stardust" fa il suo ingresso in scena GoldWoman! Improvvisamente il pubblico di New York esplode in un tripudio d'euforia, invocando a gran voce la donna che in pochissimo tempo è riuscita a stregare il mondo intero con il suo fisico avvenente e provocante: numerosi si susseguono i fischi ammiccanti da parte degli uomini con buona pace delle proprie fidanzate e mogli, fischi ai quali la giovane risponde con un sorriso, mostrando imbarazzo e allo stesso tempo sicurezza. Con passo lento ma deciso si posiziona sullo stage dinnanzi alla rampa d'accesso che conduce al ring, dunque solleva il microfono che tiene nella mano destra e prende la parola nonostante gli spettatori continuino ad acclamarla, ormai perdutamente innamorati di GoldWoman.

GoldWoman: Signore e signori, ragazze e ragazzi di New York e del resto del mondo, io sono GoldWoman e vi ordino di alzarvi tutti in piedi e rendere omaggio all'uomo che amo, il conquistatore, il due volte nonché primo campione Intercontinentale della TWNA, l'ultimo detentore del Cyber Title e del Television Championship, l'ex TWNA World Heavyweight Champion, The Master of Annihilation, The New and True Legend Killer, la superstar più grande, più potente e più cattiva di tutti i tempi, GoldMan!!!!


"The Biggest and The Baddest", la storica Theme di GoldMan, più trionfante del solito risuona per tutta l'arena, accolta dal boato del TWNA Universe che tutto in piedi attende l'arrivo di uno dei protagonisti di WrestleMania IV, evento durante il quale ha fatto ricredere tutti gli spettatori con una prestazione superlativa tanto ricevere nuovamente l'affetto del pubblico del Madison Square Garden, pubblico che l'aveva sempre acclamato fino allo scorso Giugno quando ritornò sugli schermi lo spietato guerriero, il flagello della natura, il Tensai. Mentre i secondo inesorabilmente trascorrono, GoldMan non appare ancora, aggiungendo suspense negli animi degli spettatori e soprattutto in quello della sua donna che ansiosamente lo attende sullo stage con lo sguardo rivolto costantemente all'ingresso proprio come una fidanzata amorevole che con affetto e preoccupazione attende il proprio uomo sull'uscio della porta di casa.

Immagine

Finalmente fa il suo ingresso GoldMan!! Il Big Guy della TWNA in tutta la maestosità appare sullo stage, ricevendo una vera e propria ovazione da parte dei fan presenti nel Madison Square Garden, tutti, tutti in piedi, tutti, tutti a urlare a gran voce il nome del gigante.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

L'ex Campione del Mondo dei Pesi Massimi rimane molto sorpreso da questa reazione, quasi incredulo, tanto da guardarsi tutt'attorno per vedere ad uno ad uno ciascuna delle persone che lo stanno acclamando con entusiasmo e gioia, nonostante le terribili cose che abbia detto e perfino fatto contro i membri del TWNA Universe, soprattutto nell'ultimo mese durante la sua rivalità contro Anaconda e al tempo stesso contro i fan di wrestling. Dopo essersi guardato attorno, il gigante abbassa lo sguardo verso la sua GoldWoman: questa gli mostra un sorriso irresistibile e incredibilmente sexy, i due dunque si scambiano sguardi intensi e infine si baciano appassionatamente!

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Dopo un interminabile bacio appassionato, GoldMan e GoldWoman si scambiano nuovamente degli sguardi d'intesa, sorridendo reciprocamente, poi volgendosi verso il pubblico annuiscono, dunque lentamente, mano nella mano come una qualsiasi coppietta di fidanzatini, percorrono la rampa d'accesso verso il ring e dopo una lunga e romantica passerella giungono presso il quadrato: il due volte Campione Intercontinentale sale da solo sul ring, poi la sua amata gli stende le braccia, dunque la solleva e la porta sull'apron da dove poi la fa entrare nel quadrato aprendole un passaggio tra la prima e la seconda corda. Finalmente i due si trovano sul ring, mentre tutt'attorno continua la celebrazione del TWNA Universe. Nel frattempo il soprannominato Master of Annihilation, essendo il lottatore maggiormente legato agli Elimination Chamber match, si appropria di un microfono e al fianco di GoldWoman si posiziona al centro del quadrato, pronto ad aprire la centotredicesima puntata del suo show, lo show più longevo nella storia della TWNA, più longevo persino di Violence.

GoldMan: Innanzi tutto, vi anticipo che non intendo raccontare qui l'avvincente storia d'amore tra GoldMan e GoldWoman, perché questo è il The Voice of GoldMan, lo show più longevo nella storia della TWNA, l'unico veramente autentico show di wrestling, non uno spettacolo da quattro soldi come, che ne so, Thursday Night Violence, il Late Night with David Letterman o altre cose simili.

GoldMan: ...............

Prima di poter riprendere la parola e proseguire il suo discorso d'apertura, GoldWoman fa un cenno al Big Guy, dunque gli sussurra qualcosa all'orecchio, dopodiché GoldMan annuisce, parlando poi nuovamente al TWNA Universe.

GoldMan: Attenzione! Pare che è già il momento per un collegamento speciale, anzi specialissimo. Forza, fateci vedere le immagini allora!!

TITANTRON ha scritto:
Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini che vengono trasmesse sullo schermo centrale posto sullo stage ci conducono in luogo davvero molto terrificante e spettrale: infatti veniamo immersi in un enorme e smisurato ossario in cui si trovano teschi e scheletri di alcuni milioni di esseri umani, un ossario situato all'interno di un'antica galleria situata nel sottosuolo in qualche parte del mondo; appoggiati alle pareti ricoperte di teschi e alle colonne formate da scheletri troviamo croci latine e altari che contribuiscono ad aggiungere ansia e un senso di angoscia all'atmosfera già carica di inquietudine che caratterizza tutto il luogo.


GoldMan: Benvenuti nel luogo dove più di qualsiasi altra parte si annusa l'odore della morte, benvenuti all'interno delle Catacombe di Parigi!

TITANTRON ha scritto:
??: AIUTO!! AIUTO!! GoldMan, sei tu? Sei tu, GoldMan? AIUTAMI!! AIUTO!! AIUTO!!

Improvvisamente una voce proveniente direttamente dall'interno delle Catacombe di Parigi irrompe nella scena, interrompendo GoldMan.

Immagine

E' JOHNNY ACE!! Il General Manager della quarta edizione di TWNA WrestleMania nonché ormai ex Director Of Operations della federazione di New York, viene inquadrato proprio dinnanzi ad un muro di teschi e scheletri.


L'ex TWNA World Champion insieme a GoldWoman sorride con gusto, mentre tutti gli spettatori presente al Madison Square Garden di New York, inizialmente turbati dalle immagini di quel luogo così spettrale e angosciante, ora ridono festosamente e applaudono, dopo aver visto Johnny Ace, divenuto ormai il bersaglio migliore del TWNA Universe e soprattutto delle superstar, da Akuma "Pain" Fujihara ad Alejandro Del Rio, fino allo stesso GoldMan.

GoldMan: Ciao, Johnny, come va? Tutto bene? Ti do il benvenuto alla tredicesima puntata del MIO show, The Voice of GoldMan!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: AIUTAMI GOLDMAN, AIUTAMI!! Ho bisogno d'aiuto, la porta è sigillata e non riesco ad uscire, aiutami, ti prego, ti scongiuro!! AIUTAMI!! TI PREGO!!


GoldMan: Aiutarti? Io?! Beh, Mr. DOO, cosa otterrei in cambio?

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: Cosa otterresti in cambio?! Se mi liberi, avrai così tanti soldi da poter vivere nel lusso per il resto della tua vita!


GoldMan: Denaro? Non sono soddisfatto! Goditi il tuo soggiorno a Parigi, Johnny...........

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: ASPETTA! Aspetta, ti prego! A te non interessano i soldi, l'hai sempre detto; l'unica cosa che ti importa è il wrestling, giusto? OK, ti prometto che grazie a me potrai mettere piede in tutte le federazioni più importanti di questo mondo, combattere per i titoli più prestigiosi di questa business e affrontare gli uomini più forti dell'universo, te lo giuro! Salvami, salvami, GoldMan, fammi uscire da questo maledetto posto, fammi uscire!! Ti prego, liberami,non hai idea di quali bestie ci siano qui dentro, liberami!!


GoldMan sorride, poi scoppia in una fragorosa e malvagia risata, seguito da GoldWoman e da tutti gli spettatori, mentre sullo schermo l'ex membro del Consiglio d'Amministrazione della TWNA attende con ansia e angoscia una risposta dal gigante.

GoldMan: La tua proposta è molto allettante, davvero! Ecco la mia risposta....

Immagine


TWNA Universe: YES!! YES!! YES!!

Johnny Ace che sta assistendo allo show mediante un piccolo schermi posizionato all'interno della galleria, inizialmente sembra quasi essere preso da un attacco di cuore, poi però esplode di rabbia.

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!! MUORI, STRONZO, MUORI!! TU, FUJIHARA, DEL RIO E TUTTO IL TWNA UNIVERSE, ME LA PAGHERETE, ME LA PAGHERETE MOLTO CARA, BASTARDI!! ANDATE ALL'INFERNO, MALEDETTO, MALEDETTI BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, STRONZI!!


TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

GoldMan: Salutiamo il Direttore delle Operazioni della federazione fallita per opera sua, salutiamo Johnny Ace!

TWNA Universe: Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!! Na Na Na Na Hey Hey Hey Goodbye!!

TITANTRON ha scritto:
Johnny Ace: MALEDETTI, MALEDETTI FIGLI DI PUTTANA!! ANDATE ALL'INFERNO, STRONZI, ANDATE ALL'INFERNO, BASTARDI FIGLI DI PUTTANA, TUTTI!!!!!!


GoldMan: Ciao Johnny, divertiti e goditi il tuo soggiorno a Parigi, te lo meriti tutto! Mi raccomando, stai attento alle gallerie, non sai mai dove possono condurti!

GoldMan: Chiudete il collegamento.

Immediatamente il collegamento con Johnny Ace si interrompe, cosa inizialmente non apprezzata dal pubblico che si stava divertendo molto nel vedere il profeta del Power to the People sclerale contro il gigante, il pubblico e il mondo frustrato intero dopo le ripetute umiliazioni e figuracce rimediate nell'ultima settimana. Calmatosi, il TWNA Universe ricomincia ad acclamare il gigante e l'affascinante GoldWoman finché, finalmente, chiusa la dovuta parentesi incentrata su Ace, The Master of Annihilation riprende la parola per rilasciare le sue ultime dichiarazioni sul suo palcoscenico preferito, la sua creatura, The Voice of GoldMan.

GoldMan: Trecentododici, trecentododici è il numero delle puntate succedutesi in questi due anni e mezzo e ora siamo qui LIVE alla mecca dello sport, il Madison Square Garden di New York City, New York, per celebrare il centotredicesimo appuntamento con The Truely Real Wrestling Show, The Voice of GoldMan!

Il pubblico risponde molto positivamente, applaudendo felicemente e festosamente.

GoldMan: E' una storia che ho ripetuto innumerevoli volte, ma sebbene molti si annoieranno a risentirla, mi piace così tanto che la racconterà ancora una volta, forse per l'ultima volta: tutto ha avuto inizio il 6 Gennaio del 2012, quando un gigante col volto sfigurato e per questo ben coperto da una maschera, dopo aver rivendicato la propria libertà e indipendenza annunciava al mondo intero la nascita del suo show personale, preannunciando vendetta nei confronti di C-Noise che lo aveva vigliaccamente aggredito e proclamandosi come prossimo vincitore dell'imminente Royal Rumble match, nonché futuro World Heavyweight Champion; ci vorrà un anno prima di concretizzare questo sogno e durante quei dodici lunghi mesi l'uomo mascherato che allora si mostrava un po' impacciato davanti alla telecamera, è cresciuto e insieme a lui si è espanso anche questo programma, divenendo in breve tempo uno degli appuntamenti principali e più attesi dell'intera settimana, ingrandendosi esponenzialmente sia dal punto di vista della qualità, intesa come qualità in ring ed intrattenimento extra ring, sia dal punto di vista del pubblico sia in base al numero di episodi, andando in onda costantemente ogni settimana, sia infine dal punto di vista dell'importanza tanto che numerosissime sono le leggende che hanno avuto l'occasione di partecipare a The Voice of GoldMan: The Zzop, Kid The Wizard, Tidus, Alejandro Del Rio, Akuma "Pain" Fujihara, Blackblood, Christopher Corleone e infine The Canadian Hero Anaconda.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Sì, esatto, Anaconda è stato in questo show, lui e tutte quelle leggende appena citate, ma il protagonista di ogni singolo episodio, l'uomo attorno al quale ruotava l'intero show era solo e solamente uno, io, GoldMan! Nel mio programma ho vissuto alcuni tra i momenti migliori di tutta la mia esperienza in questa federazione, scrivendo anche importanti pagine di storia non solo personale, ma della stessa TWNA: dovete sapere che il programma su cui siete ora sintonizzati ha fatto da palcoscenico per l'ultimo incontro di due tra i più grandi membri di questa compagnia, il suo fondatore nonché primo World Champion Tidus e il dio BlackBlood. Durante la GoldMan Open Challenge, un'esclusiva di questo show, ho sconfitto le due leggende appena citate e innumerevoli lottatori, tra cui figuravano jobber, personaggi sconosciuti al grande e talvolta al piccolo pubblico, e infine alcuni giovani che son certo diventeranno colonne portanti di questo sport negli anni avvenire. Dopo centododici episodi nonostante abbia dovuto affrontare tutte queste battaglie, giunti allo show di chiusura di questo programma sono ancora imbattuto e poter millantare questo record sarà uno dei vanti maggiori di tutta la mia carriera, perché The Voice of GoldMan significa davvero molto per me e l'essere presente a questa speciale puntata mi suscita sensazioni molto simili a quelle che ho provato salendo su quel ring al Florida Stadium per affrontare l'Hall of Famer Anaconda nell'ultimo evento della Tutto Wrestling Nonstop Action.

TWNA Universe: ANACONDA!! ANACONDA!! ANACONDA!!

GoldMan: Che WrestleMania! Che match! La quarta edizione dello Showcase of The Immortals è senza alcun dubbio il più grande e memorabile evento mai prodotto dalla Tutto Wrestling Nonstop Action che così ha saluto il proprio pubblico nel migliore dei modi possibili. Ancora una volta però lo staff dell'ormai ex federazione di New York mi ha fatto incazzare, in particolare quel fottuto editorialista del TWNA Planet che nella sua rubrica ha sostenuto che la qualità di questa edizione di WrestleMania è stata inferiore a quella di due anni fa, mandando a puttane il lavoro eccezionale svolto da Kid The Wizard, Bosiko, The Zzop, Akuma "Pain" Fujihara, Devil Antonius, John Dorian, ma soprattutto Anaconda e GoldMan: il nostro Hardcore match non solo è considerato unanimemente il match della serata, ma passerà alla storia come l'incontro più crudo, più violento, più intenso, più imprevedibile e più elettrizzante tra tutti quelli avuti in questi tre anni, in poche parole il match migliore della TWNA! Durante questi quasi quaranta minuti di scontro avete visto tutto: sofferenza, dolore, sangue, sedie, tavoli, scale, gradoni d'acciaio,........tutto! Non poteva desiderare di meglio per concludere questa importante esperienza della mia vita professionale e personale, non c'era modo migliore per dire addio alla TWNA e al suo pubblico, anche se,........alla fine,.......dopo essere uscito da non una,.......ma ben due F5,.........Anaconda,........è riuscito nell'impresa titanica,.......è riuscito a far cedere GoldMan,........PER LA SECONDA VOLTA!!


Il Big Guy è costretto ad interrompere il proprio discorso, essendo assalito dalle immagini di quanto successo nella fase finale del suo leggendario scontro con Anaconda, fase identica a quella di tre anni fa quando proprio The Master of Submission lottò contro il gigante nel suo match di presentazione in TWNA facendolo cedere, cosa che afflisse e tormentò costantemente GoldMan, un tormento che dopo WrestleMania IV forse è ancora ben presente nel suo animo. L'ex World Champion abbassa il capo, GoldWoman lo afferra affettuosamente per il braccio destro, mentre tutt'attorno il pubblico lo sostiene a gran voce.

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Finalmente il primo TWNA Intercontinental Heavyweight Champion solleva il capo, osserva il viso sorridente e incoraggiante della sua donna, poi guarda il pubblico che lo acclama, dunque recupera la forza per parlare.

GoldMan: GoldMan!! GoldMan!! GoldMan!! Chissà, forse con questa atmosfera favorevole e imparziale, adesso starei festeggiando la più grande vittoria della mia carriera, ma ormai quel che è fatto è fatto, ed è dunque mio dovere parlare della realtà anziché fantasticare su ipotetici scenari: a WrestleMania IV ho perso, ancora! Anaconda mi ha intrappolato in quella maledetta mossa di sottomissione, di nuovo, e ho resistito, ho resistito, ma poi ho preferito cedere,.......perché?.......Perché avrei dovuto vincere? Perché dopo aver ottenuto quel che avevo voluto e promesso, avrei dovuto continuare a resistere, compromettendo così il mio futuro in cambio di una mia soddisfazione in una federazione ormai morta, defunta? Perché? Al mio avversario avevo predetto che a WrestleMania lui avrebbe sofferto dei dolori allucinanti, e così è stato; gli avevo promesso che avrebbe terminato quella serata in un letto d'ospedale, e così è stato; infine gli avevo preannunciato che gli effetti di quanto successo in quel match avrebbero influito drasticamente sull'evolversi della sua esistenza, e così sarà! Ho mantenuto tutte le promesse date, ho tenuto fede a quanto avevo detto, perciò, certamente con un po' di delusione e amarezza, sono soddisfatto di me stesso e del mio lavoro, finalmente dopo tre anni di tormento, dopo tre anni trascorsi insonne a rimuginare su un dannato giorno, su un singolo maledetto momento della mia pluriennale e gloriosa carriera, finalmente il mio animo è sereno, finalmente ho trovato la pace, quindi grazie, Anaconda, grazie!

GoldMan: E' strano dover dire addio alla TWNA, dove ho vissuto un periodo complicato, complesso e unico della mia carriera; in questi tre anni sono stato una bestia, un distruttore, il flagello della natura e nell'ultimo mese mi sono trasformato in un autentico mostro, una bestia spietata apparentemente inumana, ma come insegnano le favole, anche l'animale più rude e selvaggio di questo mondo può essere ammansito, ammansito dalle grazie di una fanciulla, una dea della bellezza che come nessun'altro prima d'ora ha afferrato il mio corpo e lo ha scuoiato in due parti, facendo emergere un'aspetto della mia persona che detestavo e temevo talmente tanto da volerlo nascondere ad ogni costo, tenendolo costantemente sigillato giù in profondità, alla fine però ha trovato il modo di rivelarsi e io, ormai stanco, sfinito da questa violenta, interminabile ed estenuante battaglia interiore, ho deciso di accettarlo, ho deciso di ammettere a tutti voi, ma soprattutto a quel testardo di un GoldMan, che anch'io sotto un carattere rude e burbero e delle sembianze grottesche sono umano, anch'io ho una sensibilità, magari meno spiccata, ma comunque ce l'ho, anch'io ho dei bisogno da soddisfare, io come chiunque altro in questa arena e al di fuori di essa, perché chi lo nega o è un pazzo o è un falso come lo sono stati io per anni, ed ora sono stufo di mentire a me stesso e al mondo intero.

GoldWoman stringe nuovamente il braccio del gigante mostrandogli affetto e assistenza, mentre il pubblico, completamente preso dalle parole del gigante, ascolta in rigoroso silenzio.

GoldMan: Amo questa donna e non ho paura di dichiararlo in pubblico, come non ho paura di dire che l'era del Tensai, un'era che tante vittime, tanti disgrazie, tante sofferenze e dolori ha saputo arrecare durante questi anni, è ufficialmente terminata: non sto rinnegando il mio passato, solo gli sciocchi lo farebbero, voglio dire trovo ancora piacere e mi diverto ancora, e molto, nel ricordare le numerose vittorie, i titoli e i tanti successi ottenuti, e soprattutto i momenti in cui nel modo più unico e personale possibile con classe spaccai il culo a Lorenzo Pane, C-Noise, Del Rio, Tidus, Hayabusa, il mitico Ace e a tantissima altra gente, non rinnego tutto ciò né lo disapprovo, anzi, però ormai appartiene al passato, semplicemente il Tensai non esiste più, non mi rappresenta più; da questo momento vivrò la mia esistenza in modo sincero e sul ring e al di fuori di esso finalmente vedrete il mio vero io, da questo momento non sarò nient'altro che il lottatore GoldMan, un semplice uomo dal passato tenebroso che ama il wrestling e in esso cerca un riscatto spendendo interamente se stesso; un uomo che mantiene qualcosa in comune col Tensai, ovvero la passione la quale mi ha sempre contraddistinto e, te lo prometto Kid The Wizard, continuerà ad essere una costante, un'arma invincibile grazie alla quale, ovunque mi porti il destino, qualunque sfida mi si attenda, riuscirò ad emergere, sempre, a superare ogni ostacolo, sempre, e a sconfiggere qualsiasi avversario si ponga sul mio cammino, sempre, 'CAUSE MY NAME IS GOLDMAN AND WHAT I DO, I WANT TO DO AND I LOVE TO DO IS COME, WRESTLE AND WIN, ALWAYS WIN!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!! GOLDMAN!! GOLDMAN!!

Dopo aver pronunciato uno dei discorsi più sentiti ed emozionanti di tutta la storia della Tutto Wrestling Nonstop Action, sereno dopo essersi liberato di un peso che lo stava consumando, l'eterno gigante della TWNA getta a terra il microfono, mentre tutt'attorno i fan non fanno altro che tributargli il lor rispetto e il loro affetto, alzandosi in piedi, applaudendo e gridando a gran voce il suo nome.

Immagine

Ecco che sullo stage scoppiano i fuochi d'artificio per celebrare l'ultimo episodio dello show più longevo nella storia della TWNA, "The Truely Real Wrestling Show" The Voice of GoldMan. L'arena viene poi invasa da migliaia e migliaia di coriandoli fatti volare in aria, mentre sul ring il gigante e GoldWoman si baciano appassionatamente, mostrando al mondo intero come, talvolta, le fiabe, anche quelle più incredibili e improbabili, possono divenire realtà.

Immagine


TWNA Universe: HOLY SHIT!! HOLY SHIT!! HOLY SHIT!!

Adesso GoldMan con la costante presenza di GoldWoman al suo fianco, osserva il TWNA Universe col quale ha sempre avuto un rapporto fatto di alti e bassi, soprattutto di bassi, ma ora, dopo i tre anni e dopo il leggendario Hardcore match avuto con Anaconda ne ha sinceramente guadagnato il rispetto, perché potrà essere odiato o essere amato, ma GoldMan rimane comunque una colonna dell'ormai ex federazione di New York, uno dei suoi volti più controversi e al tempo stesso più significativi e fondamentali per la sua storia. La festa al Madison Square Garden continua e sembra non essere minimamente sul punto di terminare, ma improvvisamente cala il silenzio: le grida di gioia e di entusiasmo tutta ad un tratto si spengono, mentre sul ring il gigante, inizialmente non comprendendo quanto successo, si chiede il perché di questo silenzio improvviso, scherzando col pubblico, ma poi, dopo aver voltato lo sguardo dinnanzi a sé, anch'esso rimane a bocca aperta, completamente pietrificato!

Immagine

MR FOX OLON!! OH MY GOD!! MR FOX OLON!! Là, in piedi tra due file di persone, davanti alla balaustra di protezione che separa la zona del ring da quella riservata al pubblico, sorridente ecco comparire tutta ad un tratto lui, lo storico manager di GoldMan, il New York Guy Mr Fox Olon! Immerso in un silenzio sovrumano e indescrivibile, l'uomo che si credeva morto ormai da un anno, mantenendo un enigmatico sorriso sul suo volto, attraversa un po' faticosamente la barriera protettiva, dunque, sempre con passo cadenzato, recupera il microfono dalle mani del Ring Announcer Oliver Foster, anch'esso pietrificato e a bocca aperta come se avesse visto un fantasma. Armato ora di microfono, Fox si ferma dinnanzi al ring, continuando a sorridere verso il gigante che nel mentre tra sé e sé freneticamente e angosciosamente si sta interrogando se quanto stia vedendo sia realtà o frutto della sua immaginazione. Tra un silenzio assordante, Mr Fox Olon, continuando a sorridere, prende la parola.

Mr Fox Olon: "My Name is GoldMan, and What I Do, I Want to Do and I Love to Do, is Come, Wrestle and......win, always win"

Ripetuta la catchphrase del gigante, improvvisamente il New York Guy comincia a ridere, riuscendo poi a trattenersi, dunque attraverso i gradoni d'acciaio sale sul ring, ponendosi proprio dinnanzi all'ex World Champion, al cui fianco rimane GoldWoman, anch'essa incredula, ma soprattutto curiosa degli sviluppi che prenderà questa intricata storia. Il gigante ora ha un'espressione seriosa, mentre continua a sorridere il membro onorario dell'ormai estinta Diabolic Connection che dopo mantenendo il contatto visivo col Big Guy, riprende nuovamente la parola.

Mr Fox Olon: Vincere, vincere, vincere, vincere, vincere, vincere,..........VINCERE!!!

Per qualche istante sul suo volto mostra un'espressione irritata, poi però torna sorridente, gettando nello sconforto GoldMan, GoldWoman e tutti coloro che stanno assistendo a questo incredibili centotredicesimo episodio di The Voice of GoldMan, un episodio dal finale imprevedibile e sorprendente.

Mr Fox Olon: Complimenti, GoldMan, amico mio, complimenti per il tuo match contro Anaconda, congratulazioni! Dopo molto tempo, finalmente, avevo l'occasione di rivedere in azione il mio pupillo e non me la sono lasciata sfuggire, infatti io c'ero, io ero lì in mezzo al pubblico quando tu, Master of Annihilation, sei salito sul ring e hai affrontato Anaconda nel tuo ultimo match nell'ormai defunta Tutto Wrestling Nonstop Action Company. Non volevo farmi riconoscere, non ancora, perciò mi ero ben camuffato, talmente bene da venire identificato prima come un addetto al suono e poi addirittura come un venditore ambulante di panini farciti (santo cielo!), ma non mi importava, nossignore, perché grandissima era la gioia e l'emozione nel poter rivedere il mio campione vincere ancora una volta, ma poi, poi sono sprofondato nel peggiore degli incubi possibili: ho visto l'uomo che ho cresciuto, allevato, nutrito e trasformato in un crudo combattente, ho visto la bestia per la quale ho dedicato anni e anni della mia esistenza, battere per sette volte, sette fottutissime volte, la mano al tappeto, cedendo e prostrandosi senza pudore dinnanzi a quello stronzo di un maledetto canadese. Mentre davanti ai miei occhi increduli passavano quelle scene drammatiche e dolorosissime, ho avuto attimi di smarrimento, sono caduto in una forte depressione, il mondo intero mi è crollato in testa, ma dopo, dopo aver riflettuto a lungo e aver fatto un accurato esame di coscienza, ho capito tutto.

Mr Fox Olon si ferma per qualche momento, poi osservando bene il suo ex assistito, fissandolo dritto negli occhi, riprende la parola.

Mr Fox Olon: Tu senza di me non vali niente!

Dagli spalti cominciano a partire qualche fischio, mentre sul ring il Big Guy pare furioso: dal suo sguardo fulminante paiono partire tremende maledizioni contro Mr Fox Olon il quale, audacemente, non si muove nemmeno di un millimetro, rimanendo saldo dinnanzi al gigante e mantenendo sul suo volto quel sorriso tanto irritante e insopportabile.

Mr Fox Olon: GoldMan e Mr Fox Olon sono stati insieme i migliori al mondo, hanno conquistato tutto ciò che c'era da conquistare, hanno affrontato e sconfitto tutti gli avversari migliori di questo mondo, GoldMan senza Mr Fox Olon non è niente, non ha conquistato niente, disimparando il significativo della parola "vincere". Cosa ha vinto GoldMan insieme a Mr Fox Olon? Il Cyber Championship, l'European Title, il titolo Televisivo, due volte la cintura di Campione Intercontinentale dei Pesi Massimi e infine il prestigioso TWNA World Heavyweight Championship! Cosa ha vinto GoldMan senza Mr Fox Olon? Niente, anzi no, dimenticavo, un misero Tag Team Title, cintura che però non hai nemmeno guadagnato di persona, avendola ottenuto solo per il fatto di essere membro della più squallida e indecente forza che il wrestling ricordi, la tua amata famiglia, la TW Corporation. Perciò, carissimo GoldMan, la verità è che dopo un cammino lungo e faticoso, iniziato quando ti ho strappato via dalla merda nella quale ti eri ficcato spontaneamente, noi, io e te, abbiamo scalato la montagna e insieme ne abbiamo raggiunto la vetta, insieme siamo diventati Campioni del Mondo. Lo scorso Giugno in occasione di questa nostalgica e patetica riunione della TWNA tu, GoldMan, sei tornato e hai pensato di essere migliore di Mr Fox Olon, hai pensato di non aver bisogno di me e di potertela cavare da solo, e poi hai fallito. La tua sconfitta contro Anaconda è la prova del tuo fallimento, è l'ultima e definitiva dimostrazione delle mie parole, del fatto che senza Mr Fox Olon tu non sei più lo stesso, GoldMan non ha motivo d'esistere.

Mr Fox Olon si ferma nuovamente, mentre ormai quasi tutto il pubblico di New York sta insorgendo contro il proprio concittadino, sul ring GoldMan è giunto al limite della sopportazione tanto che nemmeno GoldWoman è più in grado di trattenerlo: la sua espressione rende evidente tutta la sua rabbia, la frustrazione che prova nel sentire le sprezzanti parole del suo ex manager, la sua mano destra intanto si è chiusa in un pugno che è pronto a sfasciare il cranio di Mr Fox Olon il quale, accortosi delle intenzioni del gigante, continua a sorridere bellamente, poi riprende ancora la parola.

Mr Fox Olon: Figliolo, mio carissimo GoldMan, mi sarebbe piaciuto tanto salire stanotte su questo ring e dopo quasi un anno vissuto tra rimpianti e dolore ricongiungermi finalmente col mio discepolo prediletto e celebrare insieme l'ennesima vittoria ottenuta, purtroppo però non c'è nessuna vittoria da festeggiare né tanto meno c'è un mio discepolo su questo ring; fortunatamente, vecchio amico, c'è sempre un piano B..........

Immagine

THE GREAT ALEXANDRE!!! THE GREAT ALEXANDRE DAL NULLA COMPARE SUL RING!!! Mr Fox Olon retrocede di un passo, mentre The Greek Magnificence si scaglia a gran velocità contro il suo bersaglio, GoldMan, che tenta di colpire con un potentissimo calcio a bicicletta.......

Immagine

W.M.D.!!! W.M.D.!!! GOLDMAN COLPISCE IL VOLTO DI THE GREAT ALEXANDRE COL SUO DEVASTANTE PUGNO PROIBITO!!! L'uomo giunto dalle montagne della Grecia, stordito e completamente confuso per il pugno inizialmente destinato a Mr Fox Olon, barcolla come ubriaco al centro del quadrato, poi dopo qualche momento cade privo di sensi fuori dal ring!!! Sbarazzatosi subito del nuovo Alexandre, l'ex World Champion della TWNA lancia uno sguardo terrificante verso il New York Guy facendogli capire che il prossimo è proprio lui!! GoldWoman, anch'essa irritata per l'assalto e gli insulti ricevuti dal suo amato, inizia a lanciare maledizioni contro Mr Fox Olon, predicendogli il dolore che patirà a momenti; sugli spalti tutto il TWNA Universe è in piedi e incita il gigante affinché si sbarazzi di Mr Fox Olon.

TWNA Universe: W.M.D.!!! W.M.D.!!! W.M.D.!!!

GoldMan col viso nero dalla rabbia annuisce e con passo lento e solenne, cercando di assaporare e gustarsi ogni istante di questo momento, si avvicina a Mr Fox Olon che terrorizzato arretra lentamente, implorando pietà verso l'uomo che lui stesso ha contribuito forgiare, a cui ora chiede scusa, rimangiandosi tutte le parole dettogli in precedenza. Il Big Guy non ci sta, scuote la testa, quindi minaccioso alza in aria il pugno destro che si appresta a scalfire il cranio di colui che un tempo credeva essere il suo migliore amico. I due sono ormai l'uno di fronte l'altro, la fine per Mr Fox Olon è giunta, il verdetto sta per fulminarlo........

Immagine

..........ATTENZIONE!!! Un uomo sconosciuto, un uomo alto, pelato e dal fisico scultoreo, appare improvvisamente alle spalle del gigante senza che questi se ne accorga, essendo tutto intento a giustiziare Mr Fox Olon! GoldWoman invece si accorge della presenza dell'uomo e lancia un grido di spavento e di allerta, attirando l'attenzione del gigante che decide di voltarsi........

Immagine

.......SWINGING FULL NELSON!!! SWINGING FULL NELSON!!! Ancora prima che potesse voltarsi all'indietro, il gigante viene anticipato e intrappolato dall'uomo misterioso in questa morsa apparentemente inviolabile!!! Il pubblico è sconvolto, senza parole, mentre improvvisamente sul volto di Fox Olon, precedentemente segnato da una paura a quanto pare finta, compare un sorriso a trecentosessantacinque gradi, un sorriso seguito da una grossolana e malefica risata. GoldWoman assiste impotente l'agguato fatto ai danni dell'ex World Champion che, furibondo, usando tutte le sue forze tenta di sciogliere la presa d'acciaio nella quale si trova imprigionato ma l'atleta misterioso non molla nemmeno di un millimetro, ma anzi la intensifica sempre di più immobilizzando la sua vittima che nel mentre si dimena e urla a gran voce. Il New York Guy si pone dinnanzi al gigante osservandolo beffardamente e ridendogli in faccia.

GoldWoman: MALEDETTO, MALEDETTO BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA!!!

GoldWoman inveisce contro il manager, sostenuta da tutto il pubblico.

Mr Fox Olon: ZITTA, PUTTANELLA!!!

La compagna di GoldMan rimane inizialmente senza parole, poi però, rabbiosa, si prepara a colpire Mr Fox Olon, ma viene anticipata da The Great Alexandre che da sotto il ring la afferra per le gambe e tenta di sollevarlo e dopo aver ricevuto alcuni potenti ceffoni in pieno volto, riesce finalmente a posizionarla sulle spalle, e infine la porta via nel backstage sotto lo sguardo di GoldMan, uno sguardo di una persona arrabbiato e al tempo stesso con l'animo affranto. All'improvviso The Master of Annihilation decide di provare a reagire e riesce a liberare dalla morsa il braccio destro!!!

TWNA Universe: GOLDMAN!!! GOLDMAN!!! GOLDMAN!!!

Mr Fox Olon comincia ad agitarsi, vedendo infranto il suo piano, il piano B, ma ecco che l'atleta misterioso, mantenendo il sangue freddo, tira una gomitata al collo del gigante e lo risistema nella sua morsa!!! Per qualche momento dagli spalti continuano gli incitamenti verso il gigante, ma poi ripartono i fischi e gli insulti contro Mr Fox Olon il quale, giunto nuovamente ad un passo dall'essere distrutto dal gigante, tira un sospiro di sollievo e, riavvicinatosi alla faccia del gigante, inizia a schernirlo, poi recupera il microfono.

Mr Fox Olon: Gentilissime signore, gentilissimi signori, sono lieto e onorato di presentarvi il mio nuovo discepolo prediletto, il mio migliore amico, il futuro del Wrestling Business, The German Submission Machine, Fred!!!

TWNA Universe: YOU SUCK!!! YOU SUCK!!! YOU SUCK!!!

Mr Fox Olon indica con solennità e orgoglio il suo nuovo assistito, Fred, mentre il pubblico lo fischia e lo insulta, poi si riavvicina al gigante, andandogli faccia a faccia.

Mr Fox Olon: Guardami negli occhi, GUARDAMI BASTARDO!!!

Mr Fox Olon schiaffeggia ripetutamente il gigante!!! GoldMan sembra ormai quasi privo di sensi, mentre Fred continua a mantenere la presa, permettendo al suo manager di rimanere davanti all'uomo che un tempo adorava tanto da dedicargli la sua vita.

Mr Fox Olon: Nell'Estate del 2012, quando tutti mi credevano morto accusando Del Rio per la mia scomparsa, io a tua insaputa non solo ero vivo, ma continuavo a guardarti le spalle tanto che poco prima della seconda edizione di TWNA SummerSlam, dopo essere venuto a conoscenza dell'imminente sodalizio tra Christopher Corleone e Devil Jin Hayabusa, e della nascita della Diabolic Connection, fui io a presentarmi presso il demone, consigliandogli di scegliere te come membro del nuovo gruppo e alla fine riuscì a persuaderlo. Da quel momento, dal tuo ingresso nella Diabolic Connection ha avuto inizio l'era di GoldMan, durante la quale in pochi mesi hai conquistato tutto ciò che c'era da conquistare. Grazie a me non hai solo ottenuto tutti quei riconoscimenti, tutti quei "pezzi di latta", ma sei anche nato! Tu mi appartieni, Big Guy, tu sei mio, io sono l'uomo, il burattinaio che si cela dietro la tua nascita, io sono il tuo padrone, il tuo dio: io ho creato GoldMan, io lo distruggerò! E per farlo ti porterò via ciò che ti è caro più di qualsiasi altra cosa: la tua imbattibilità nel tuo show!

Mr Fox Olon: Dunque l'avversario odierno della GoldMan Open Challenge è The German Submission Machine, Fred!!!

Il pubblico ripiomba in un silenzio assordante, incredulo alle parole del New York Guy che ora ride beatamente dinnanzi ad un GoldMan ormai privo di sensi.

Mr Fox Olon: Datemi un arbitro, su', DATEMI UN ARBITRO!!!

Immagine

ENTRA IN SCENA UN ARBITRO!!! Il New York Guy invita il direttore di gara ad affrettarsi e raggiungerli sul quadrato, l'arbitro dopo alcuni attimi di esitazione obbedisce e sale sul ring tra lo sconvolgimento della gente! Fred su invito del direttore di gara lascia andare l'avversario che, privo di sensi cade immediatamente al tappeto tra le risate di Mr Fox Olon che ora riprende la parola.

Mr Fox Olon: Bene, suonate la campanella!!! RING THE BELL!!!

La campanella timidamente suona e dunque ha ufficialmente inizio il match tra Fred e GoldMan!

GOLDMAN OPEN CHALLENGE:
GoldMan vs. "The German Submission Machine" Fred


Fred rapidamente riposiziona l'avversario nella sua morsa di sottomissione, dunque il New York Guy ordina al direttore di gara di interrompere il match per K.O. tecnico! L'arbitro non da ascolto alle parole del manager, bensì si avvicina al gigante chiedendogli se si sente di proseguire l'incontro; GoldMan ha gli occhi chiusi e non risponde, allora con maggiore insistenza e preoccupazione il direttore di gara ripete la domanda, ma ancora una volta non giunge alcuna risposta! Il TWNA Universe è piombato in un silenzio sovrumano, completamente incredulo rispetto a quanto sta assistendo, Mr Fox Olon ride beatamente, mentre il'arbitro insiste e continua a porre al gigante la fatidica domanda, ma segue sempre un desolante silenzio e alla fine, dopo attimi di indecisione, seppur con amarezza il direttore di gara dichiara concluso l'incontro! La campanella viene fatta suonare!!! FRED HA SCONFITTO GOLDMAN!!! LA STRISCIA VINCENTE DEL MASTER OF ANNIHILATION A THE VOICE OF GOLDMAN E' STATA INTERROTTA!!! L'intero Madison Square Garden di New York cala in un profondo silenzio, mentre sul ring finalmente Fred lascia andare GoldMan che giace ora K.O. al centro del quadrato, sconfitto e umiliato nel suo stesso show dove aveva sempre vinto, dove aveva sempre padroneggiato fino a questo momento!! Mr Fox Olon abbraccia il suo assistito, poi piomba fuori dal quadrato e raggiunge l'incredulo Oliver Foster, ordinandogli di dare l'annuncio ufficiale; il Ring Announcer rimane fermo, immobile, incredulo, poi su insistenza del New York Guy è costretto a dare con un filo di voce quasi a volerlo nascondere, l'annuncio, l'annuncio più amaro della sua carriera da Ring Announcer e della sua stessa esistenza.

Oliver Foster: Ladies and Gentlemen, the winner of this match: Fred!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Le immagini ci mostrano ora i volti emblematici dei tifosi del Madison Square Garden: tutti sono sotto shock, tutti sono ammutoliti, increduli, stupefatti di fronte all'evento più sorprendente nella storia di The Voice of GoldMan e nella storia della TWNA! Dopo una panoramica desolante e triste sul pubblico della Mecca dello sport che non ha la forza nemmeno per manifestare il proprio disgusto verso quanto successo, veniamo catapultati sul ring dove Fred e Mr Fox Olon celebrano la storica vittoria dinnanzi alla carcassa del gigante che come una balena che giunta dopo una lunga lotta al termine della propria esistenza si getta su una distesa sabbiosa, giace al centro del quadrato, completamente privo di sensi, completamente vinto, completamente umiliato. Mentre "The German Submission Machine" con fierezza e orgoglio si innalza dinnanzi al suo trofeo di guerra, Mr Fox Olon recupera il microfono e comincia a parlare.

Mr Fox Olon: Gentili signore e gentili signori, è mio grande piacere, mio grandissimo privilegio presentarvi ufficialmente il nuovo membro della grande famiglia di Mr Fox Olon, l'uomo, il divo, il super atleta che ha sconfitto, disintegrato, schiacciato l'unica, l'irripetibile, la più grande striscia vincente in tutta la storia della TWNA, signore e signori, inchinatevi dinnanzi a The German Superman, The man with the strength of a thousand gorillas, The Future Legend of Pro Wrestling, The Emperor of Annihilation, The German Submission Machine, The Perfect Wrestling Machine Fred!!!

Al fianco di Mr Fox Olon il lottatore tedesco tenendo le braccia conserte e uno sguardo serio annuisce, mentre il Madison Square Garden, la Mecca del wrestling dove stanotte si è svolta un'altra importante pagina di storia, continua a rimanere ammutolito e incredulo.

Mr Fox Olon: 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, 25 Luglio del 2014, segnate questa data, segnatela ovunque potete perché essa racchiude dentro di sé l'episodio più sconvolgente, più scioccante, più storico e più importante nella storia del Pro Wrestling, perché quest'oggi un nuovo volto, il futuro protagonista di questa disciplina per i prossimi anni ha fatto la sua comparsa, quest'oggi una nuova era è iniziata e al tempo stesso è finita quella di GoldMan l'ex Tensai: non voglio dirvi di non piangere, di non rattristarvi, perché so bene quanto sia doloroso questo momento per chi ha seguito questo gigante fin dal suo debutto tre anni fa; vederlo ora giacere privo di sensi al tappeto è straziante per tutti voi, popolo di The Voice of GoldMan, ma soprattutto per me, perché io sono stato il suo migliore nonché unico amico, perché io ho abbandonato la mia casa, i miei affetti per seguirlo passo dopo passo nella sua rincorsa verso la vetta della montagna; io sono come quel fantino che dopo aver guidato il suo cavallo da corsa per innumerevoli successi, pur soffrendo, pur trattenendo a stento le proprie lacrime è costretto a sopprimerlo per il suo bene, perché con quella gamba zoppa non poteva più correre, non poteva più fare l'unica cosa che sapeva fare, era un inutile animale! Ecco come mi sento io: addolorato, straziato e al tempo stesso cosciente e consapevole della bontà delle mie azioni, ma soprattutto integro, perché dopo tutto, l'uomo che ho soppresso stanotte non apparteneva a voi né a quella zoccola di GoldWoman, apparteneva a me!!!

Mr Fox Olon improvvisamente diventa serioso e rabbioso.

Mr Fox Olon: IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!! IO HO CREATO GOLDMAN, IO L'HO UCCISO!!!!

Detto ciò, il New York Guy getta a terra il microfono, poi si rivolge al cameraman ordinandogli di chiudere il collegamento.

Immagine


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

The Voice of Mr Fox Olon
MessaggioInviato: 08/09/2014, 20:31 
Non connesso

Iscritto il: 04/01/2012, 8:02
Messaggi: 18343
Immagine

Le immagini ci conducono presso l'ormai ex Quartier Generale della Tutto Wrestling Nonstop Action, al cui interno decine e decine di operai stanno lavorando per smantellare l'edificio mentre numerosissimi uomini e donne che per anni hanno lavorato con impegno per la compagnia di New York, cercando invano di trattenere le lacrime tra il chiasso dei lavori in corso abbandonano la struttura con in mano scatoloni contenenti tutti i loro effetti personali.

Immagine

Nella sala centrale dell'imponente TWNA Headquarter troviamo l'ex intervistatore nonché commentatore di The Voice of GoldMan Mike Cole che anch'esso visibilmente triste nel vedere quanto sta succedendo attorno a lui, è fermo immobile in attesa di qualcuno.

Immagine

Sopraggiunge ora il New York Guy Mr Fox Olon che con aria di superiorità a passo lento, poi veloce si avvicina a Cole: i due si osservano per qualche istante, poi seriosamente e freddamente si stringono la mano, dunque l'ex intervistatore della TWNA col braccio indica al manager di seguirlo alla sua destra.

Immagine


Immagine

"Il mio nome è Mr Fox Olon e con orgoglio e gioia dichiaro di provenire da New York City. Con altrettanta felicità e fierezza dico di essere stato il manager dell'ex superstar dell'ex Tutto Wrestling Nonstop Action GoldMan: l'ho prelevato dal pantano in cui si era ficcato, l'ho accolto tra le mie protettive e caritatevoli braccia, l'ho nutrito, l'ho sfamato, l'ho allevato e l'ho ribaltato da così a così, trasformandolo da perdente a vincente, da nullatenente a detentore del prestigioso TWNA World Heavyweight Championship. Perché, allora, ho distrutto la mia creatura lo scorso 25 Luglio? Drizzate bene le vostre orecchie e ascoltate quanto sto per dirvi nel primo numero di The Voice of Mr Fox Olon, la vetrina della verità."
Immagine


Mike Cole: Parliamo prima di lei, Mr Fox Olon. Che fine ha fatto dopo l'Agosto 2013? Perché ha deciso di simulare la sua morte per la seconda volta?

Mr Fox Olon: Quel che sto per dire è molto divertente considerando quanto avvenuto successivamente: dopo aver fallito l'assalto prima all'Intercontinental Title poi allo US Championship e dopo aver mandato a puttane The Predators Army, GoldMan stava vivendo un periodo nero, disastroso, e tra noi due stava sempre più venendo meno quel rapporto speciale che ci ha sempre contraddistinti, perciò ho pensato che GoldMan avesse bisogno di restare da solo così da ritrovare se stesso e tornare finalmente a vincere, in più ero al corrente che quello psicopatico di BlackBlood di lì a poco mi avrebbe fatto saltare in aria, dunque ho deciso di scomparire, mettere in scena la mia morte come l'anno prima e vivere segretamente fino a che non sarebbe giunto il momento migliore per tornare. In tutta la mia vita questo è l'unico sbaglio che ho fatto: è stato un errore di valutazione determinato dalla troppa fiducia che riponevo nella forza di GoldMan, fiducia che mi ha reso cieco e incapace di capire e riconoscere quel che poi ho compreso più tardi, ovvero che GoldMan senza Mr Fox Olon non è nessuno.

Mike Cole: Il rancore è il vero motivo di quanto successo, Mr Fox Olon?

Mr Fox Olon: WHAT?! ARE YOU SERIOUS?! Che cazzo stai dicendo, Mike?! Hai bevuto? Rancore? Rancore? Per cosa, sir?!

Mike Cole: Per il fatto che GoldMan abbia più volte ribadito di non aver bisogno di nessuno, nemmeno di lei.

Mr Fox Olon: Se GoldMan è un bastardo figlio di puttana irriconoscente, non mi interessa. Io ho ragione, lui ha torno, perché è evidente che GoldMan senza Mr Fox Olon non sarebbe stato né sarà più nessuno, lo dimostra la catastrofica sconfitta a WrestleMania, lo dimostrano i dati: sette a zero, sette titoli vinti da GoldMan e Mr Fox Olon contro gli zero vinti dal gigante, non ti dice niente, Mike? GoldMan, la sua fortuna, il suo successo, le sue vittorie mi appartengono, io ho creato GoldMan, io l'ho distrutto, io ho plasmato quel campione che tutti abbiamo conosciuto, io ho deciso di ucciderlo non appena ho capito che quanto fatto in quei tre anni non era più ripetibile, avendo finalmente compreso che la parabola discendente di GoldMan era ormai e irrimediabilmente cominciata. Perché mai avrei dovuto sprecarmi per qualcuno ormai spremuto al massimo? Il tempo è denaro, Mike, e usarlo per qualcuno che non lo merita è un danno per me e per chi invece merita la mia attenzione. Umiliandolo, demolendolo, uccidendolo nel suo show ho aperto gli occhi allo stesso GoldMan, gli ho inculcato nella sua testarda testaccia queste due semplici paroline "Game Over!".

Mike Cole: Che fine ha fatto GoldMan? Lo rivedremo un giorno?

Mr Fox Olon: Forse starà vagando tra i boschi come sua abitudine, oppure si sarà unito di nuovo ad un gruppo di barboni fuori di testa che vogliono prendere il controllo del mondo estirpandone le radici marce, non lo so né tanto meno mi interessa. Mi auguro con tutto il cuore che non appena si sia ripreso prende con sé quella sua puttanella bionda, sparisca dalle scene e si trovi un posticino dove vivere la sua vita, rinunciando al wrestling che ormai non gli appartiene più. Di sicuro VoG 113 è stato l'ultimo episodio in assoluto di The Voice of GoldMan visto che io e solamente io ne detengo tutti i diritti, e a tal proposito considerando che questo marchio riservato è stato illecitamente sfruttato durante la mia assenza, potrei muovere una causa legale contro Mr. GoldMan, ma non lo farò, perché, come diceva mia mamma, sono troppo buono.

Mike Cole: Parliamo di futuro. Quali sono i piani per The Great Alexandre e Fred?

Mr Fox Olon: Innanzitutto è opportuno dire che dopo The Voice of GoldMan 113 l'era dei giganti grassi, brutti e pelati dotati di una forza di mille monsoni è definitivamente tramontata insieme al suo ultimo rappresentante. I due ragazzi che rappresento ora sono atletici, belli e in più possiedono una forza notevolmente maggiore rispetto a quella di GoldMan e di chiunque altro abbia mai calcato un ring di wrestling. Sono i progenitori di una nuova e gloriosa "New Generation", una nuova era di combattenti che rivoluzioneranno il wrestling e ne prenderanno il controllo nel prossimo futuro. The Great Alexandre, benché l'ormai defunta TWNA lo abbia coinvolto in siparietti ridicoli e osceni facendone risaltare il lato peggiore e infangando indecorosamente lui, la sua famiglia e la sua gloriosa patria, vi assicuro che ha un potenziale enorme e presto ve lo dimostrerà coi fatti, ma prima ha bisogno di allenarsi e perfezionare il proprio stile di lotta grazie ai miei insegnamenti. Fred invece è un lottatore ormai pronto per i grandi palcoscenici: l'ho prelevato personalmente dalla Germania, l'ho raccolto dalla miseria tra cui viveva e l'ho esportato qui, nel Nord America, nell'Olimpo del wrestling perché è qui che merita di esibirsi un talento del genere. L'ho allevato e gli ho insegnato tutto ciò che avevo da dargli, e lui da straordinario e invidiabile alunno ha appreso tutto ciò che c'era da imparare. Al contrario di GoldMan, Fred ora non ha bisogno di nessuno, nemmeno del sottoscritto, e a breve invaderà i salotti televisivi delle case di tutte le città del mondo e imporrà il proprio dominio su questo business a suon di calci e pugni, perché lui è il futuro del Pro Wrestling e il futuro è adesso!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWNA - News about WrestleMania IV
MessaggioInviato: 22/12/2014, 0:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 21/03/2012, 18:23
Messaggi: 8561
Immagine


Immagine


17/07/2019 Ore 22:56

Sono qui,Cody. E' dove mi hai portato. Mi hai fatto collezionare numeri,ricordi. E finirà tutto qui,dov'è finita anche la tua carriera. Al Citrus Bowl di Orlando.

Il cielo notturno di Orlando è coperto di nuvole. E' in arrivo una tempesta,Lilith sta davanti allo stadio e lo osserva in tutta la sua imponenza. Il Citrus Bowl,a breve,sarà smantellato per lasciar posto ad un nuovo stadio. Dopo un profondo sospiro,la ragazza entra. Dopo aver percorso alcuni corridoi la ragazza arriva ad una porta che dovrebbe condurre al campo. La porta è chiusa però da un lucchetto che ha bisogno di tre cifre per essere sbloccato.

Allora a questo servono i numeri...25,16,19. Sono il codice. Tutto questo è una prova,per accede a cosa ?

La ragazza inserisce i numeri e il lucchetto si sblocca. Oltrepassata la porta,la ragazza segue un ulteriore corridoio.

Questo corridoio stretto e buio...Questa è...

In fondo al corridoio,vi è una luce proveniente dall'esterno. Lilith Williams esce,rimane per un secondo abbagliata dall'improvvisa luce in contrasto col buio dei corridoi e...

Immagine


[u]Una rampa. Un ring. Una persona incappucciata in piedi su di esso. Cammino per la rampa lentamente. So bene cosa mi attende.[/u]

Lilith Williams si ferma davanti al ring,con la testa alzata verso l'uomo incappucciato. Questo si tira giù il cappuccio.

Immagine


Un invecchiato Cody Williams osserva la sua sorellina dall'alto senza l'accenno di un sorriso. Proprio in quel momento un lampo rompe i cieli,un tuono rimbomba,inizia a piovere a dirotto. Lentamente,Lilith sale gli scalini all'angolo e passa fra la seconda e la terza corda. E proprio in quel momento,smette di essere Lilith Williams,esattamente come suo fratello smette di essere Cody Williams. Alice e Manuel Angel si scrutano.

MA : Sai già che cosa sta per succedere. Mi hai trovato.

Alice scuote la testa,in un'espressione amareggiata ma comunque determinata.

AA : Una sola caduta...

MA : Esatto. So che sei esperta nell'uso delle armi.

AA : Già.

MA : E allora nessuna squalifica. Sedie,scale,tavoli e qualsiasi cosa tu sappia fare.

AA : Ma...

MA : Shh. Cody e Lilith parleranno dopo.

Alice annuisce. La pioggia scroscia e bagna completamente i due. Un altro ragazzo sopraggiunge,vestito con la casacca da arbitro. Non è altro che Corey Kingston.

MA : L'ho chiamato ieri sera. Ho pensato che ci avrebbe potuto dare una mano.

Immagine


Il ragazzo fa suonare la campanella. Uno scontro fratricida sta per cominciare.

Immagine


Spoiler:


I due fratelli si scrutano,Alice leggermente intimorita,Manuel impassibile e freddo. L'ex Rebel Son invita la sorella a fare la prima mossa ma questa è restia e allora è Manuel ad aprire le danze con un Irish Whip verso le corde ma Alice rimane aggrappata alla corda più alta,subendo però poi una Clothesline del fratello che la butta fuori dal ring. Alice si tasta il volto,scossa,mentre gli occhi gelidi di Manuel la scrutano dall'alto. La più piccola degli Angel ritorna velocemente nel quadrato passando sotto la prima corda,una volta in piedi Manuel prova a colpirla con un Big Boot ma Alice si abbassa e corre verso il lato opposto del ring,al rimbalzo colpisce il fratello con un Roundhouse Kick. Manuel si rialza subito,Alice gli afferra la testa per una DDT ma lui la solleva,Northern Light Suplex ! Ma il Chosen One non tenta il pin e subito si rialza,solleva la sorella e la ributta a terra con una Bodyslam. Alice si tocca la schena dolorante ma rotola verso l'angolo e si rialza,Manuel carica ma la ragazza si sposta e il Dark Angel impatta con l'angolo,Alice corre,afferra la testa di Manuel da dietro e salta sulle corde,Bulldog !

Immagine


Alice tenta subito di chiudere il match : 1,subito Manuel fa kick out. Manuel si mette in ginocchio e subisce dei calci da parte di Alice,ma al terzo il ragazzo le blocca la gamba e la spinge indietro,guadagnando il tempo di rialzarsi. Alice tenta un'altra offensiva,Irish Whip contro l'angolo,poi corre,Enzeguri Kick ! Schienamento : 1,ancora kick out. Ci vorrà di più per sconfiggere questo Manuel Angel. Quest'ultimo si rialza ma subisce un calcio nello stomaco che lo piega in due,Alice Angel corre verso l'angolo e al ritorno colpisce con la Future's Premonition !

Immagine


Di nuovo schienamento : 1...Manuel esce. La giovane campionessa feminile si allontana di qualche passo dall'avversario che si rimette lentamente in piedi,Alice attacca di nuovo,calcio agli addominali,TWIST OF LIGHT !

Immagine


Incredibilmente,potrebbe essere finita ! La giovane Angel va per il pin ! 1...2 e Manuel esce ! Il ragazzo si rimette in ginocchio ridacchiando mentre Alice si sposta i lunghi capelli che bagnati le sono caduti davanti agli occhi.

MA : Hai imparato bene...

Alice tenta una nuova offensiva ma stavolta Manuel reagisce con una gomitata al volto della ragazza che barcolla all'indietro,Manuel corre dietro di lei verso le corde,salta sulla seconda e colpisce con un calcio al volto la sorella. Adesso l'Enigmatic Angel esce dal ring,fruga sotto di esso e trova una sedia,la butta sul ring,poi tira fuori un tavolo e lo fa passare sotto la prima corda e infine una scala,ma proprio quando la sta per portare sul ring Alice colpisce il lato della scala che sta entrando con un Dropkick basso,la scala viene spinta sulla testa dell'Angel che cade all'indietro. Adesso Alice corre verso il lato opposto del ring,Suicide Dive !

Immagine


Dopo un paio di secondi,Alice si rialza e prova a sollevare il fratello ma questo la spintona via e poi con un'Irish Whip la scaraventa contro i gradoni d'acciaio ! Il ragazzo di nuovo cerca sotto al ring ed estrae una Kendo Stick ! La rotea per la mano,poi colpisce la schiena della sorella con questa ! Alice urla dal dolore e striscia via da Manuel e si mette in ginocchio. La ragazza pare singhiozzare.

LW : Perchè ?!

Il ragazzo non le risponde,si limita a buttare via la Kendo Stick e a trascinare la sorella sul ring,tentando il pin : 1...2...Alice fa kick out. Il ragazzo allora va a sistemare il tavolo contro uno degli angoli del ring,poi apre la sedia al centro del quadrato. Manuel poggia la God's Daughter contro il tavolo,poi va al lato opposto,prende la risposta,salta sulla sedia e si getta contro Alice ! Entrambi sfondano il tavolo ! Manuel fa ruotare Alice lontano dalle corde e la schiena : 1...2..No,il match continua ! La pioggia continua a battere,sempre più forte. Manuel porta la scala sul ring e la getta in mezzo al quadrato,poi afferra Alice per i fianchi,German Suplex sulla scala ! Mio dio ! Alice striscia verso le corde,Manuel la riprende,Dragon Sleeper ! La ragazza agita le braccia,poi afferra la testa del fratello e gli tira una ginocchiata con la gamba destra liberandosi. Alice si rialza barcollando,MA VIENE COLPITA DALLA SPEED LAUNCHER !

Immagine


Alice pare rotta in due ! Ora Manuel le intima di alzarsi e quando la ragazza lo fa la colpisce con la Twist Of Light,quella originale !

Immagine


Manuel posiziona una sedia su Alice,poi sale sul paletto,SEE YOU IN PARADISE !

Immagine


Schienamento : 1...2...ALICE ESCE ! ALICE ESCE DALLA SYP ! Tuttavia,la ragazza pare in lacrime che si confondono con la pioggia,e tossisce. Manuel si rialza senza batter ciglio.

MA : Combatti come sai.

LW : Basta...ti prego...

MA : Alzati !

Manuel tende la mano alla sorella che lentamente si mette in ginocchio. Poi la ragazza alza lo sguardo verso il fratello e si vede la rabbia nei suoi occhi ! Alice schiaffeggia la mano di Manuel e si rialza,poi si butta addosso ad esso con una Lou Thesz Press ! Furia di pugni sul volto,poi Alice si toglie e Manuel prova a rialzarsi ma viene colpito da un Superkick ! Alice esce,recupera una,due,tre,quattro,cinque,sei,sette,otto,nove,dieci sedie e le butta tutte sul ring ! Rientrata dentro al quadrato,la campionessa femminile posiziona quattro sedie a tutti gli angoli ,poi con delle Irish Whip fa impattare il Rebel Son contro tutti e quattro gli angoli. Ora Alice porta Manuel al centro del ring dove ci sono la maggior parte delle sedie,mette la sua testa fra le gambe e lo solleva ! PILEDRIVER ! Schienamento : 1...2...Manuel esce ! Alice batte un pugno sul tappeto,poi si rialza,recupera un tavolo da sotto il ring e lo porta dentro,lo apre,ci posiziona tre sedie sopra e poi Manuel,apre la scala...arriva in cima...e si butta con la sua Angels' Airways !

Immagine


Mio dio che volo ! Schienamento : 1...2...Ancora niente ! Manuel resiste ! Alice va a prendere la Kendo Stick e torna sul ring lentamente,scrutando il fratello con rabbia. Intanto Manuel si è messo in ginocchio,dolorante. Alice gli alza la testa e inizia ad urlare :

LW : HAI IDEA DI QUANTO IO SIA STATA SOLA ?! PER QUANTI ANNI ?! E QUANTO FINALMENTE TI RIVEDO TU MI FAI FARE QUESTO ?!

Alice colpisce Manuel con la mazza di legno più e più volte finchè l'ultimo colpo non va a segno sul volto tramortendo il Chosen One.

LW : TU HAI VOLUTO QUESTO ! MI HAI FATTO FARE AVANTI E INDIETRO PER LA NAZIONE PERCHE' VOLEVI UN MATCH ?! TU...TU...

Manuel si tiene la testa e si rimette pian piano in piedi,rimanendo in silenzio e tenendo la testa bassa. Alice lo intrappola e alza il braccio destro,lancia un urlo,TWIST OF LIGHT SULLE SEDIE !

Immagine


Manuel sanguina copiosamente dalla fronte ora,mentre Alice si è tagliata al braccio sinistro e se lo tiene mentre singhiozza. Corey si avvicina per sincerarsi delle sue condizioni ma con un urlo Alice gli dice di stare alla larga. Alice si rialza e sale sul paletto...SEE YOU IN PARADISE ! NO ! MANUEL ALZA LE GINOCCHIA ! ALICE SI CONTORCE DAL DOLORE ! Manuel si rialza e colpisce Alice con un Bicycle Kick ! Ora Alice è a terra e non da più segni di volersi rialzare ! Manuel corre verso il paletto,Scream Of The Creatures !

Immagine


Schienamento : 1...2...3NO ! ALICE SI SALVA ANCORA UNA VOLTA ! I tuoni iniziano a farsi davvero forti,mentre un Manuel in ginocchio alza la testa verso il cielo,tenendo gli occhi chiusi. Dopo un sospiro,il Charismatic Gamer torna a guardare la sorella che continua a non dare segni di ripresa dopo il colpo di reni,

MA : Sei davvero una grande lottatrice...

Manuel ora sale sul paletto ancora una volta,si alza...BURN IN MY LIGHT ! MA ATTENZIONE,ALICE LO PRENDE AL VOLO CON UNA TWIST OF LIGHT !

Immagine


MIO DIO ! ALICE DEVE SOLO SCHIENARE ! MA NON RIESCE A MUOVERSI ! ENTRAMBI SONO A TERRA STREMATI ! Corey Kingston inizia con il conteggio : 1...2....3...Alice riesce ad alzare la testa e i gomiti...4....5...si trascina lentamente...6...7...8...Allunga il braccio...9...E si getta su Manuel ! Schienamento : 1...2...3 ! FINITA ! E' FINITA !

Spoiler:
Winner : Alice Angel !


Kingston corre subito ad aiutare Lilith ad alzarsi,la ragazza ha ripreso a piangere,i singhiozzi interrotti da violenti colpi di tosse. La ragazza si appoggia ad un angolo mentre Corey va ad occuparsi di Cody che non pare in grado di mettersi in piedi.

Spoiler:


Let me hold a branch to become your guidepost
In my mouth, and drop it at your feet
So that that little one on the opposite bank won't lose her way

Don't think that everything that's out there
Is what's reflected in your eyes
Profiles laughing as they pick still too unripe berries
Even if they taste that bitterness, what tiny wings carry is perfect
Simply by being born and shining--thinking that,
I embraced you from behind as you flew away

In the shadows of trees during an evening shower,
I hid my breath
Let me hear your cry
I want to talk a little, up until the rain stops


Let's live for the sake of connecting
The children to be born with these wings that build small nests
And the view that your eyes command
The loneliness I feel when I see you off
And this place where we embraced and fell asleep
Will both remain vacant forever, won't they?
I'm so proud of you, always

Don't think that everything that's out there
Is what's reflected in your eyes
Profiles laughing as they pick still too unripe berries
Even if they taste that bitterness, what tiny wings carry is perfect
Simply by being born and shining--thinking that,
I embraced you from behind as you flew away


Lilith crolla in ginocchio accanto a Cody e continua a chiedergli “Perchè ?” mentre lui,sofferente,apre gli occhi e la guarda. La sua voce esce come un sussurro

CW : Tu sei...esattamente quel che pensavo...

LW : Che cosa vuol dire ?! Corey,chiama un'ambulanza...

CW : Tu combatti...con il cuore. Combatti...perchè vuoi bene alle persone che ami. E' quello che io non sono riuscito mai a fare...è il motivo per cui eri sempre sola. L'unica volta in cui ci ho provato...

LW : No,Cody...

CW : ...L'unica volta che ho provato a farlo...a buttare il cuore dentro al ring...a farlo per te...ti ho comunque delusa. Mentre tu vinci.

Cody afferra la mano tremante della sorella e la stringe fra le sue.

CW : Ed è per questo che sei...una wrestler migliore di me e...una persona,migliore di me.

Anche Cody inizia a piangere,ma sorride. Intanto la pioggia inizia a farsi sempre meno forte fino a fermarsi del tutto.

CW : Ah,un'altra cosa,Lilith,piccola...

La ragazza si avvicina.

CW : Buon diciottesimo compleanno.

18/07/2019 Ore 00:00

Cody chiude gli occhi. Un Angelo è rinato.

Non lo dimenticherò mai. Non dimenticherò mai il sacrificio che mio fratello ha fatto per me.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWNA - News about WrestleMania IV
MessaggioInviato: 06/02/2015, 14:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12065
Località: Baretto Kurabu
Immagine


PAIN TV PRESENTS: THE NEW AGE OF THE PAIN – PARTE FINALE “THE SUPREME RULER”


Le immagini provengono da una foresta sconosciuta immersa nella notte. L’aria è fresca e frizzante, segno che la stagione invernale è quasi alle porte. All’improvviso il gentile rumore notturno dei grilli e lo stormire delle fronde viene sovrastato da un lungo e persistente ululato. La videocamera ruota e intercetta il passaggio di un branco di lupi selvaggi, guidato nella caccia da un enorme capobranco dalle dimensioni doppie rispetto ai compagni.

Immagine


Arrivata a una radura, l’enorme bestia si ferma ad annusare l’aria in cerca di una preda, dopo di che eccola alzare il muso al cielo ad osservare, come ipnotizzata, un’enorme cometa rossa che si staglia simile a una ferita sanguinante nel panorama stellato...

Immagine


Il lupo ringhia verso il cielo, non si sa se per rabbia o per paura, quasi stesse intuendo un terribile pericolo. Improvvisamente l’incantesimo si spezza quando in lontananza si odono alcune fievoli voci umane, probabilmente dei viaggiatori raccolti attorno a un falò. L’enorme fiera digrigna nuovamente i denti, stavolta in direzione delle voci, dopo di che eccolo partire di corsa seguito dal suo fedele branco di compagni verso queste ignare vittime. Una volta che il branco selvaggio è scomparso dalla visuale, passano alcuni minuti finchè non si sentono grida di battaglia miste a disperazione, presto spente sotto una pioggia di terribili ululati. A questo punto la visuale ruota verso il cielo inquadrando la cometa rossa, poi ecco che l’immagine sale a velocità vertiginosa allontanandosi da terra fino a spingersi oltre l’atmosfera del pianeta, sempre più vicina alla grande anomalia color sangue... Fino a mostrare di cosa si tratta veramente, e la realtà è peggiore di qualunque fantasia.

Immagine


Vediamo infatti che non si tratta di un astro particolare, ma bensì di un’enorme astronave nera che emana un’aura color sangue intorno a se mentre viaggia in una lenta spirale d’avvicinamento verso il mondo sconosciuto. Su una delle grandi fiancate della nave spaziale vediamo l’enorme scritta a caratteri romani “PER ASPERA AD ASTRA”, mentre poco più in là, alcune placche in oro massiccio la identificano col famigerato nome di Arcadia. Si tratta infatti della pericolosa nave di pirati spaziali comandata dal diabolico Akuma “Pain” Fujihara, che come un predatore malefico sta puntando inesorabilmente una nuova vittima succulenta. La videocamera si muove attorno al vascello immerso nell’alieno silenzio dello spazio, dopo di che le immagini si trasferiscono nella lussuosa e vasta cabina del Demone. E qui troviamo l’odiato Mr. Pain, in completo color notte, seduto su un divano in compagnia del figlio Akito”Hidoi” Fujihara e di Aerials, la Custode dell’Equilibrio nonchè Guardiana del Dolore...

ImmagineImmagineImmagine


Il Painful Criminal, sigaretta e drink alla mano, è intento a guardare sul maxischermo la prima puntata di TWC Indoor War. Una volta che arrivano i titoli di coda e la trasmissione finisce, lo strano trio analizza quanto appena visto.

AKT: Questa roba fa semplicemente schifo; due ore della mia vita buttate nel cesso. A confronto sarebbe stato più fruttuoso discutere di epistemologia con il Pirate Psicho Circus...

Mentre i due demoni sghignazzano immaginando i tre clown pirati biascicare di Kant e Hegel, ecco la buona Aerials metterci una pezza.

ARS: Ma dai, siete sempre i soliti bastardi. Io ho trovato questa TWC piuttosto interessante invece. E poi anche la TWNA all’inizio era abbastanza acerba, secondo me si sono già messi sul livello della TDPW.

A questo punto gli occhi ferini di Akuma si illuminano.

FJH: La TWNA all’inizio faceva schifo semplicemente perchè non c’ero io. E ti prego, non facciamo paragoni tra questa TW Corporation, meh, e la TDPW. Sarebbe come paragonare la merda con la cioccolata... By the way non sarei Akuma “Pain” Fujihara se non mandassi loro i miei “auguri” personali...

Detto ciò il Demone prende il suo telefonino e invia un messaggio tramite il suo celebre account di Twitter...

ARS: Si, si... Tu li disprezzi tanto, ma in realtà ti piacerebbe tornare a combattere come ai bei vecchi tempi. Ti conosco fin troppo bene, Akuma Fujihara.

Il Demone storce la bocca, beve un sorso di White Russian, poi risponde.

FJH: E perchè dovrei farlo? Quella gentaglia non mi ha dato alcuno spunto di riflessione da quel punto di vista. Se entrassi a far parte di questa TW Corporation, meh, sarei troppo ingombrante, troppo forte, nonchè troppo famoso per avere degli scontri di livello decente. Solamente i miei amici Leon e Simon, e in minima parte quell’idiota di Jaeger, potrebbero darmi un pò di filo da torcere, tuttavia li ho già battuti tutti e tre in passato, perciò non avrei nulla da dimostrare contro di loro. Quanto al resto del roster, in confronto a me sono soltanto dei luridi vermi che raspano la terra che calpesto. Mi sentirei sminuito anche solo a rivolgergli la parola. Naah, la TW Corporation, meh, è un palcosceno di quart’ordine che non merita di avere il più grande di tutti, ovvero il Demone.

A questo punto Aerials si alza, fa due passi e si mette a guardare la grande teca che racchiude i trofei e le cinture vinte in carriera da Mr. Pain.

ARS: E che mi dici di un regno da campione del mondo degno del suo nome? Intendo più lungo di soli cinque minuti. Quello potrebbe risvegliare il tuo interesse?

Per un attimo una luce brilla negli occhi del Painful God, poi si spegne inesorabilmente.

FJH: Bah, e che me ne farei di un regno di campione del mondo in una federazione minore? Una volta vinto il titolo alla prima sfida, finirei con lo squashare tutti i first contender, uno dopo l’altro, ancora, ancora e ancora. Finchè un giorno, troppo annoiato, me ne andrei via di punto in bianco, tornando quassù dopo aver sprecato tempo inutilmente.

Il Demone scuote il capo.

FJH: No, la mia carriera si è conclusa a WrestleMania IV contro The Zzop; ormai non c’è più modo di ricominciare da quel punto di vista. Ed è anche giusto così, largo agli stolti!.

AKT: The Zzop... Ancora mi chiedo come mai hai stretto la mano a quella nullità dopo il vostro match...

FJH: Perchè se l’era meritato Akito. Dopo aver promesso tutto il peggio a lui e alla sua famiglia, dopo averlo letteralmente torturato e portato al limite in mezz’ora di match, quell’uomo è riuscito a non perdere. Meritava di uscire di scena a testa alta. Ehi, sono un Demone e uno stronzo, ma quando qualcuno guadagna un minimo di rispetto da parte mia, cosa assolutamente difficile, devo pur riconoscerglielo. O no?

Aerials sorride annuendo, mentre Akito sbuffa come suo solito.

FJH: Inoltre, caro figliolo, The Zzop si è rivelato la dimostrazione vivente di quanto può fare l’umanità se indirizzata totalmente verso il dovere, l’ambizione e la voglia di riscatto. Tutto ciò conferma la mia teoria sulla pericolosità degli uomini e la necessità di imbrigliarli attraverso la realizzazione dei miei diabolici piani. Quando l’umanità si eleverà oltre la barriera dello spazio infinito e allungherà la mano amichevolmente verso i mondi più vicini, se la ritroverà stritolata dalla presa metallica della Painful Tolerance e dei popoli liberati da me, indirizzati all’odio e alla paura verso gli uomini. Eh eh eh...

Akito annuisce, poi rivolge una domanda scottante al padre.

AKT: Padre, hai costruito la tua leggenda attraverso infallibili piani a lungo termine e colpi di scena inaspettati, tuttavia la soluzione di ogni problema legato al Guardiano e ai suoi sudditi è sempre stata a portata di mano...

FJH: Uhm?

AKT: Tu non sei una divinità qualunque, ma a rischio della tua sanità mentale ora sei anche un Signore del Tempo: tornando nel passato e colpendo al momento giusto, a quest’ora non ci troveremmo così presto a conquistare pianeti, ma ce la staremmo spassando indisturbati sulla Terra, senza avversario che tenga...

A questo punto Mr. Pain scoppia a ridere, poi fa un tiro di sigaretta e finisce il suo White Russian alla goccia.

FJH: Credi che non ci avessi già pensato? Dà un’occhiata và...

Improvvisamente lo schermo si illumina, mostrando alcune tetre visioni...

Prima Visione ha scritto:
Le immagini mostrano il ridente e isolato villaggio di Hayabusa posto ai piedi del Monte Fuji nell’anno 1977 A.C., a poche ore dalla funesta nascita del malefico Devil Jin.

Immagine


Improvvisamente le case prendono fuoco e bruciano come steli di paglia secca, consumando la popolazione inerme tra terribili urla d’agonia. Alcuni secondi dopo ecco sbucare tra le fiamme Mr. Pain, armato di Gunblade, che ridacchia compiaciuto mentre si dirige verso l’abitazione solitaria dove si trova il suo obiettivo, ovvero una povera donna incinta, protetta da un umile sciamano.

Immagine


Il Demone entra nell’abitazione sfondando la porta, dopo di che cala un brevissimo silenzio seguito da tremende urla di agonia e dalla successiva esplosione dell’intera area per alcune miglia.

Immagine


Quando dell’area non restano che ceneri, notiamo Mr. Pain seduto su una roccia bruciacchiata, intento a fumarsi una sigaretta. All’improvviso si materializza nei paraggi la temibile divinità diabolica Dira.

Immagine


Vedendo la distruzione totale del villaggio di Hayabusa, la dea sgrana gli occhi e si rivolge infuriata al Demone.

Dira: Tu... Maledetto, non sai che cosa hai fatto?! Secoli di perfetta pianificazione per il dominio totale andata in fumo per colpa di uno... Di uno...

FJH: Di uno come voi, esatto. Di uno più potente di voi. Di uno che viene dal futuro. E soprattutto, di uno che non vuole avere noie o intoppi nel SUO disegno; ma non preoccuparti, il mio scopo è lo stesso, solo che sarò io, e solo io a prendermi tutto. Tuttavia, se voialtri dèi maligni vi comporterete bene, potrei anche lasciarvi qualche briciola, ah ah ah ah ah...

Dopo di che Akuma Fujihara svanisce nel nulla, lasciando l’infuriata Dira con un palmo di naso.


Le immagini sfumano, ma subito dopo si passa a una seconda visione.

Seconda Visione ha scritto:
Vediamo adesso la città di Roma verso la fine degli anni ’70.

Immagine


In un’abitazione vive una giovane ragazza incinta, che vediamo cucinare sorridente uno stufato, col viso illuminato da gioia e speranza in vista del parto non troppo lontano.

Immagine


Improvvisamente squilla il campanello. La donna lascia i fornelli, si dirige verso la porta e la apre, ritrovandosi di fronte Akuma “Pain” Fujihara. Mentre la ragazza osserva pietrificata il suo volto deturpato, il Demone saluta sghignazzando.

Immagine


FJH: Salve Michela Cesaro, sono venuto a trovare il mio vecchio amico Alex. Diciamo che ho un regalo per lui...

Immagine


Il Demone tira fuori uno spillone d’acciaio guardando la pancia della donna. Michela inorridisce mettendosi le mani a coprire il ventre ed inizia ad arretrare ansimando. Dopo di che Akuma si lancia all’inseguimento della donna nell’abitazione mentre il portone si chiude da solo alle sue spalle. Qualche minuto dopo vediamo il corpo inanimato della povera Michela Cesaro, crivellato di ferite, a terra in un lago di sangue, mentre un soddisfatto Mr. Pain assaggia distrattamente la zuppa che la donna stava preparando.

FJH: Uhm... Troppo salata!

Infine il Prophet of Pain se ne va via indisturbato.


Per la seconda volta le immagini sfumano, per poi ripartire con una terza visione.

Terza Visione ha scritto:
La terza visione mostra New York in un futuro privato della nascita di Jin Hayabusa e soprattutto di Alex Corleone...

Immagine


Il cielo è perennemente rossastro, mentre nella baia della città, al posto della Statua della Libertà, campeggia un’enorme riproduzione di Akuma “Pain” Fujihara in metallo.

Immagine


L’inquadratura si sposta per le strade della città. Qui apparentemente tutto sembra normale, ma non è vero: le persone sono state tutte quante possedute da demoni, come possiamo vedere dagli occhi rossi e dai diabolici sorrisi sulle loro facce deformate. Per ultimo l’inquadratura si trasferisce a Washington.

Immagine


Ecco qua una Casa Bianca su cui campeggiano le bandiere rosse e nere del Red Dragon, e infine all’interno del famoso studio ovale troviamo Akuma “Pain” Fujihara.

Immagine


Il Demone è in piedi dietro alla scrivania, fa un ghigno compiaciuto, e infine batte un paio di colpi sul legno col pugno destro chiuso in segno di vittoria totale.

Immagine


Dopo di che le immagini sfumano e lo schermo diventa nero.


Akito fa un breve applauso.

AKT: Ecco, questo era quello che intendevo! Una vittoria su tutti i fronti, immediata, micidiale e soprattutto definitiva.

Ma Akuma scuote il capo mentre una quarta visione compare sullo schermo...

Quarta Visione ha scritto:
Questa mostra la Terra sconvolta da una serie di esplosioni che ne bruciano l’intera superficie, annichilendo ogni forma di vita fino a ridurre il pianeta a una luminosa palla di fuoco e cenere.

Immagine


Dopo di che lo schermo torna nero.


Il figlio naturale di Akuma storce la bocca e aggrotta lo sguardo.

AKT: Ma come?! Che significa questo?

FJH: Aerials, diglielo tu...

ARS: Beh, Giustizia non permetterebbe mai che l’Equilibrio sia deviato e sconvolto fino ad avere un pianeta abitato da soli demoni malvagi. Perciò in una tale eventualità deciderebbe semplicemente di ricominciare da zero in tutti i sensi, col brodo primordiale intendo...

FJH: E noi demoni finiremmo tutti banditi nell’Abisso ad attendere il nostro ritorno per quattro miliardi di anni. Naah, troppo tempo sprecato, magari per poi rivivere la stessa vita con le stesse persone che ho combattuto. Inoltre devi tenere conto che in realtà se tentassi un salto nel passato, finirei col ritrovarmi tra i piedi il Guardiano, sia nel villaggio di Hayabusa che a Roma, ad impedirmi di cambiare il corso del tempo. Ti risparmio le visioni in cui mi prende per il culo con quella faccia da bastardo che si ritrova. Quello è uno che adora mettermi i bastoni tra le ruote, specie quando ne va della sua stessa esistenza. Bah, preferisco conquistare mondi indisturbato e lasciarmi alle spalle tutti questi intoppi una volta per tutte...

Akito alza un dito e replica.

AKT: Almeno finchè gli uomini non arrivano nello spazio. A quel punto cosa potrebbe impedire al Guardiano di venirci a combattere di pianeta in pianeta?

Il Painful Criminal fa un sorriso malefico.

FJH: Ho pensato anche a questo, figlio mio. Ci penserà tua sorella Laetheras a tenerlo in scacco sulla Terra. Eh eh eh...

AKT: Mmm... Rispetto il potere della cara Laetheras Darkhope, ma non credo sia all’altezza del compito che le hai affidato, temo finirà in un macello.

FJH: Non credo, le ho dato un libro su cui ho scritto le mosse che deve fare. La sua esistenza è ben protetta grazie alla conoscenza della divisione dell’anima ereditata da Artakus Blackmantle, aggiungi pure che ha con se il Mantello delle Ombre e le pistole che appartenevano alla mia nemesi buona. Infine, come ciliegina sulla torta, oltre ai Signori della Notte, presto avrà dei possenti fratelli ad aiutarla.

AKT: Fratelli?!

Anche Aerials resta stupefatta.

ARS: Quali fratelli? Che hai combinato stavolta?!

Immagine


Mr. Pain si accende una sigaretta e incrocia le braccia dietro la testa, completamente rilassato.

FJH: Semplice, quelli che le mie Ladies partoriranno quest’anno. Eh eh eh... Devo dire che è stato molto divertente ingannare il mondo riguardo le mie intenzioni durante la mia vacanza dell’anno scorso. Ci sono letteralmente cascati tutti. Hanno creduto che abbia incontrato le Five Ladies per ucciderle, ma era solo una fregatura. Non ho affatto ammazzato le mie fidate ragazzacce, perchè avrei dovuto farlo? Piuttosto me la sono spassata alla grande con loro durante i nostri incontri per poi nasconderle e simularne la morte. In questo momento si trovano da mesi nascoste e protette dal Red Dragon in attesa di dare alla luce la mia progenie. Tra una ventina d’anni un nuovo pantheon prenderà piede sulla Terra, guidato da Laetheras, e di cui faranno parte i miei cari figlioletti. Se non è un colpo di genio questo, poco ci manca! Già mi immagino le imprecazioni del Guardiano quando si troverà tra i piedi non uno ma sei eredi di Akuma Fujihara. Lo so, stavolta ho battuto perfino la prolificità del caro Wiz. Sto per diventare padre per un totale di sette figli, forse avrò anche il bonus bebè sulle tasse. Muahahahahah...

A questo punto però, un’infuriata Aerials sferra un ceffone ad Akuma. Il Demone alza un sopracciglio ma non fa una piega.

FJH: Hey, questo era gratuito, non trovi? Da quando in qua sei mai stata gelosa di me?!

ARS: Te ne meriteresti altri quattro, uno per ogni figlio che porterà morte e distruzione su quel povero mondo. Sei spregevole, avrei dovuto accompagnarti sulla Terra l’anno scorso, in modo da tenerti d’occhio ed evitare tali sconcerie. Giustizia non sarà contento di me.

FJH: Ma lascialo stare che ha altri impegni, e poi conoscendolo piuttosto mi manderebbe un biglietto di felicitazioni. Anzi, dovresti essere contenta di me, visto che così ho pianificato il ritorno all’Equilibrio sulla Terra generando un perfetto asse parallelo bene-male. Piuttosto dovresti avercela con quella sciocca di Samantha Hart, oppure con Simon. Il loro rifiuto ad assumere il comando della fazione opposta al Guardiano mi ha costretto a passare al Plan C.

Akito sembra colpito e sorride.

AKT: Devo dire che non ti sfugge mai nulla padre, credo che questo piano possa in qualche modo funzionare. Con Laetheras e gli altri a mettergli i bastoni tra le ruote, dubito che il Guardiano abbia l’audacia di venirci a cercare, visto che al ritorno troverebbe un mucchio di macerie e il Monte Olimpo raso al suolo.

Aerials continua a guardare storto il Prophet of Pain.

ARS: Cioè, fammi capire un particolare: un conto sono Lady Vendetta e Lady Perfidia, abbastanza sane di mente e soprattutto belle, passi pure quella malata di mente di Lady Follia, ma mi stai dicendo che ti scopato quella faccia da mostro di Lady Ripicca e perfino Lady Invidia... Sto per vomitare...

Akuma fa spallucce e scuote il capo cercando di non evocare qualche ricordo spiacevole.

FJH: Beh, non tutti i piani sono piacevoli, lo ammetto, ma il fine giustifica i mezzi...

La faccia di Aerials è un misto di disgusto e disapprovazione, quando ecco il Demone avvicinarsi e abbracciarla calorosamente lasciandola di stucco, per poi sussurrarle qualcosa.

FJH: Beh, se questo ti ha spezzato il cuore, potremmo avere un pargoletto insieme anche noi due, che ne dici?

Per tutta risposta un’Aerials paonazza e imbarazzata dopo qualche secondo si divincola lottando furiosamente e si avvia alla porta non senza girarsi per guardare in tralice il Demone.

ARS: Si certo, come no?! L’ultima cosa che farei nella mia esistenza è dare alla luce un bambino figlio del Dio del Dolore e di una Custode dell’Equilibrio. Dì un pò, quando la smetterai di cercare di distruggere il creato?! Accontentati ogni tanto, Akuma Fujihara!

Dopo di che la donna esce dalla stanza attraverso la Gold Door e se ne va via. A questo punto il Demone si alza in piedi stiracchiandosi.

FJH: Non è certo nella natura di un demone accontentarsi, non trovi Akito?

AKT: Esatto, non vedo l’ora di iniziare la prossima missione!

Immagine


Il Demone fissa la sua Gunblade, che giace appoggiata nei pressi della scrivania, poi eccolo andare verso la paratia trasparente dove si appoggia a fissare il pianeta sconosciuto. Dopo un sospiro e un cenno ad Akito, vediamo Akuma avviarsi verso la Gold Door.

FJH: Forza, andiamo nella sala della guerra a vedere cosa ci aspetta...

E mentre Pain Fujihara lascia la stanza, le immagini sfumano lentamente.

Immagine



(Alcuni minuti dopo – Sala Tattica, Spaceship Arcadia)


Le immagini mostrano una stanza fievolmente illuminata, al centro della quale si trova un grosso tavolo di metallo.

Immagine


E qui, seduti intenti a studiare mappe e dati su schermi elettronici, troviamo nuovamente Akuma “Pain” Fujihara, suo figlio Akito “Hidoi” Fujihara e la Custode dell’Equilibrio Aerials.

ImmagineImmagineImmagine


In loro compagnia vediamo seduti anche i maggiori capitani dei pirati spaziali, ovvero Mister Alastair Mors, il Professor Konrad Hunger, il Colonnello Bellatrix Krieg e infine il Dottor Johan Plaag.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


La semi-oscurità della stanza mette in risalto gli occhi color sangue di tutti i membri di questa cupa assise del male. Improvvisamente Mr. Pain, sigaretta perennemente accesa, prende la parola rivolgendosi ai suoi compagni di nefandezze.

FJH: Allora, cominciamo va. Come riportato dalle sonde, pare che ci troviamo di fronte a un pianeta abitato da esseri umani. L’atmosfera è identica alla Terra; vi sono tre continenti principali, Westeros, Essos e Sothorys, oltre a una miriade di isole più o meno grandi.

AKT: Bah, e io che mi aspettavo qualcosa di alieno o sovrannaturale a questo giro.

FJH: Non preoccuparti, ci sono anche quelli, eh eh eh...

PLG: Tipo? Ci sono divinità attive?

FJH: Le divinità sono poca cosa, non ci daranno problemi, piuttosto i dati indicano la presenza di esseri malefici dotati di potere nel nord del continente occidentale, Westeros; nel piccolo continente di Sothorys si trovano invece numerose comunità di mostruosi divoratori di uomini; inoltre, udite udite, abbiamo dei draghi in carne e ossa presenti in una città del continente di Essos...

MRS: Questo è molto interessante. Vedo anche dai dati che la magia sta aumentando un pò ovunque.

HNG: Buono, tutto ciò rende la cosa molto più intrigante.

KRG: Si ma veniamo al punto: a che livello tecnologico si trovano gli umani?

FJH: Qui dice che sono al quinto livello sulla scala terrestre. Il continente occidentale sta lentamente uscendo da una sanguinosa guerra civile, Essos è vasto e diviso in grandi città stato e regni, oltre a essere percorso da potenti tribù a cavallo. Il resto del mondo è diviso in piccoli insediamenti e regni insulari.

KRG: Ma guarda... Questi babbei sono a un livello tecnologico medievale!

AKT: Ma non c’è nemmeno un minimo di divertimento?! Io speravo in un undicesimo livello almeno, così potevamo divertirci a respingere attacchi nucleari e missilistici. Invece ci troveremo di fronte dei pezzenti armati di spade e bastoni di legno!

KRG: Concordo. Troppo facile...

MRS: Vabbè, non è quello che conta alla fine.

PLG: Esatto.

Pain Fujihara annuisce, poi si rivolge a tutti quanti.

FJH: Forza, è tempo di brainstorming, ditemi come faremo a imporre la Painful Tolerance a questi fottuti selvaggi.

La prima a prendere la parola, stranamente, è Aerials.

Immagine


ARS: Potremmo presentarci a loro come salvatori, instaurare una pace universale, e aiutarli a svilupparsi tecnologicamente sotto la nostra protezione... Dai, sarebbe giusto fare così una volta ogni tanto!

Immagine


AKT: Ma cosa diavolo stai dicendo, Aerials?! Noi siamo i cattivi, non facciamo beneficenza per ritardati di questa risma. Padre, visto che un piano per atomizzare questa cloaca e andarcene in luoghi migliori non ti soddisferebbe, ecco la mia proposta: alleamoci con tutte le forze oscure presenti nel pianeta, tipo quelli che chiamano Estranei. Tormentiamo gli umani, spezziamoli, riduciamoli tutti quanti in nostri schiavi e lasciamo gli Estranei a guardia del nostro dominio. Anche questa sarebbe Painful Tolerance, non trovi?

Aerials scuote il capo cercando con lo sguardo un aiuto in Akuma.

FJH: E’ una proposta più sensata rispetto ai tuoi precedenti progetti, tuttavia a lungo termine la popolazione si ribellerebbe approfittando della nostra assenza. Inoltre non mi fido affatto di questi esseri nati dal gelo. Mr. Mors, che proponi?

Immagine


MRS: Beh, se vogliamo un mondo docile e sottomesso, direi che una “riduzione” della popolazione sarebbe oltremodo comoda per realizzare i nostri piani. Proporrei una cifra attorno al 60% di tutte le creature presenti, che posso sopprimere personalmente in un modo rapido e indolore. I superstiti avranno poi bisogno di un governo forte attorno al quale ottenere la tanto agognata pace, e quel governo saremo noi, accolti e venerati come divinità. Dopotutto un proverbio kislevita recita: “Se uccidi un uomo sei un assassino. Se ne uccidi dieci sei un mostro. Quando ne uccidi un centinaio sei un eroe. Se ne uccidi diecimila sei un conquistatore. E se ne ammazzi un milione diventi un dio”.

FJH: Eh eh eh, ben detto! Peccato che noi siamo già divinità, non credo che milione più, milione meno la cosa faccia curriculum. Dottor Plaag, suggerimenti?

Immagine


PLG: Dunque, trovandoci in presenza di umani comuni, ho pronte diverse opzioni per vessarli con pestilenze e malattie nel caso si opti per la drastica riduzione suggerita da Mr. Mors. L’ultimo dei miei capolavori l’ho soprannominato “Morbo Rosso”, e ha una mortalità del 99%. Quando la mia pestilenza infurierà, l’unica speranza per quegli stolti sarà pregare l’avvento di un salvatore, eh eh eh. Sarebbe rapido, decisivo e assolutamente doloroso, in pieno stile Painful God...

Pain Fujihara fa un ghigno divertito, quando ecco prendere la parola il Professor Hunger.

Immagine


HNG: Non doloroso quanto morire di stenti dopo mesi. Le informazioni riferiscono che in questo mondo le stagioni sono estremamente lunghe, durano per diversi anni, e guardacaso l’inverno sta arrivando... La mia proposta è una bella carestia in piena regola, su tutto il territorio fertile e abitato. La maggior parte di questi primitivi morirà di fame entro i primi anni invernali, poi entreremo in gioco noi e li “salveremo” tutti.

Improvvisamente il Colonnello Bellatrix Krieg batte il pugno metallico sul tavolo.

Immagine


KRG: Malattie e carestie, quanto tempo pensate che dovremmo starcene a marcire in orbita prima di imporre la Painful Tolerance con questi metodi? Mesi? Anni? Bah, la mia proposta è di scatenare la Legione Skull & Bones in un conflitto globale contro gli eserciti presenti su tutti i continenti, pacificare la popolazione superstite, e infine imporre la Painful Tolerance attraverso governi fantoccio. Sarebbe una campagna estremamente facile e priva di rischi, un singolo legionario ben armato può abbattere centinaia di nemici in tutta tranquillità.

AKT: Uhm, una guerra che ponga fine a tutte le guerre. In una conflitto del genere potrebbe essere la volta buona per me di dimostrare che posso sconfiggere anche cento uomini contemporaneamente a mani nude.

ARS: Non è che sia così difficile con questa povera gente eh?! Perfino i clown da soli potrebbero battere queste soldataglie medievali. Perchè non fai a pugni con un drago, quello sarebbe divertente.

AKT: Meh, potrei benissimo spezzare il collo a un drago se volessi. Smettila di punzecchiarmi, non capisco perchè mio padre ti tenga qui con noi invece di espellerti nello spazio!

FJH: Calmati Akito. E i draghi lasciali in pace, mi piacciono quelle creature.

Aerials fa una smorfia beffarda nei confronti di Akito, poi assieme agli altri punta l’attenzione su Akuma “Pain” Fujihara in attesa di una decisione finale. Dopo aver consultato alcune pagine di un paio di libri inseparabili, “Brave New World”, “1984” e “Storia dell’Inghilterra”, Mr. Pain dà il suo responso tra un tiro di sigaretta e l’altro:

Immagine


FJH: Bene bene, prendo atto di tutti i vostri suggerimenti. Alcune ipotesi sono molto stuzzicanti, altre potrebbero fare da ripiego in caso qualcosa andasse storto. Al momento direi che non è necessario fare una scelta definitiva, piuttosto ecco cosa faremo nell’immediato: atterreremo e stabiliremo una base qui...

Il Demone punta il dito su una mappa, indicando le rovine della Libera Fortezza di Valyria.

FJH: Un luogo un tempo potentissimo, ridotto a un cumulo di rovine da un cataclisma vulcanico. E’ abbastanza isolato e maledetto da impedire che qualcuno si accorga del Pandemonium e venga a ficcanasare.

AKT: E dopo che facciamo?

FJH: Una volta atterrati direi che possiamo farci un bel giro turistico per Westeros, Essos e Sothorys. Voglio conoscere meglio i popoli che un giorno abbracceranno la Painful Tolerance e le personalità di spicco che attualmente li guidano. E magari perchè no, potremmo “iniziare” fin da subito alcuni loro capi alla Tolleranza. Una volta terminata la nostra “vacanza”, ci metteremo al lavoro per prenderci tutto quanto, come sempre.

Akito sbuffa e si stiracchia.

AKT: Mah, non sono mai piaciute le gite scolastiche, però è sempre meglio che starmene quassù a non far niente.

Aerials invece sorride.

ARS: Ok, in questo caso io mi porterò la fotocamera e farò un sacco di foto ricordo!

Mr. Pain alza un sopracciglio, poi si fa serio.

FJH: Bene, tutti favorevoli?

All’unanimità tutte le persone sedute al tavolo annuiscono. Akuma sorride con soddisfazione.

FJH: Allora è deciso. E ora preghiamo...

Tutti quanti recitano il motto della Painful Tolerance con convinzione.

Tutti: Our Democracy is War. Our Justice is Death. Our Faith is Pain... Beyond Time and Space. Painful Tolerance is the Way... Beyond Time and Space. All Hail the Pain!

E con le immagini che iniziano a sfumare, si concludono qui (per la seconda volta, forse) le mirabolanti e surreali avventure di Akuma “Pain” Fujihara, uomo, wrestler, pirata, demone, e dio.





NB: Chiunque non abbia letto i libri di George R.R. Martin oppure non abbia visto la serie televisiva Game of Thrones apre a proprio rischio e pericolo di spoiler.


Spoiler:


Immagine

Album fotografico di Aerials (Pianeta Sconosciuto – Anno 2015)




Immagine

Tappa alla Barriera! (Westeros)



-----



ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

Ecco Akuma assieme ai suoi capitani, tutti seduti sulla sommità della Barriera, mentre sorridono e fanno il numero quattro con la mano destra. (La Barriera)



-----



ImmagineImmagine

Qui sorrido in compagnia dell’eroico Guardiano della Notte John Snow. (La Barriera)



-----



ImmagineImmagineImmagine

Qui invece Akuma è in compagnia di un poco felice re Stannis Baratheon e della sacerdotessa rossa Melisandre di Asshai, visibilmente perplessa, che cerca di tenersi a distanza. (La Barriera)



-----



Immagine

Un salto oltre la Barriera! (Westeros)



-----



ImmagineImmagineImmagineImmagine

Eccomi in compagnia Meera Reed, Brandon Stark e Hodor. (Foresta stregata)



-----



ImmagineImmagine

In questa foto Akuma è inquadrato assieme a uno dei tenebrosi capi dei fantomatici Estranei, non troppo felice di incontrarlo. (Oltre la Barriera)



-----



ImmagineImmagineImmagine

Ecco una foto di Akuma nelle sale di tortura di Forte Terrore assieme al sadico Ramsay Snow e al povero Reek. (Il Nord)



-----



Immagine

Tappa alle Torri Gemelle! (Westeros)



-----



ImmagineImmagine

Qui Akuma pranza allegramente assieme al nostro anfitrione Lord Walder Frey presso le Torri Gemelle. Che ospitalità! (Terre dei Fiumi)



-----



Immagine

Tappa alla Valle di Arryn! (Westeros)



-----



ImmagineImmagine

In questa foto Akuma si trova al Nido dell’Aquila e sta stringendo calorosamente la mano al suo nuovo amico, Lord Petyr Baelish. (Valle di Arryn)



-----



ImmagineImmagine

Sempre dal Nido dell’Aquila, eccomi in compagnia della dolce Sansa Stark. (Valle di Arryn)



-----



ImmagineImmagineImmagine

I capi della Brotherhood without Banners, Beric Dondarrion e Thoros di Myr, in compagnia di Mr. Mors. (Terre dei Fiumi)



-----



Immagine

Tappa alle Isole di Ferro! (Westeros)



-----



ImmagineImmagineImmagine

Foto di Akuma in compagnia di re Balon Greyjoy e la figlia Asha all’interno del Pyke. (Isole di Ferro)



-----



Immagine

Tappa ad Approdo del Re! (Westeros)



-----



ImmagineImmagine

Ecco qui il Col. Krieg che incrocia amichevolmente la sua arma con la lama in acciaio di Valyria di Ser Jaime Lannister, detto lo Sterminatore di Re. (Approdo del Re)



-----



ImmagineImmagineImmagine

Qui abbiamo Akuma tra la regina madre Cersei Lannister e lo zio Kevan Lannister. (Approdo del Re)



-----



ImmagineImmagineImmagine

In questa immagine il poco fotogenico Akito è in compagnia del giovane re Tommen I e della regina Margaery Tyrell. (Approdo del Re)



-----



ImmagineImmagine

Ecco il Dott. Plaag in un sinistro laboratorio assieme al fantomatico Maestro Qyburn. (Approdo del Re)



-----



ImmagineImmagine

Qui il Prof. Hunger è in un’antica biblioteca assieme al Maestro e Consigliere Pycelle. (Approdo del Re)



-----



Immagine

Ed ecco Akuma che si fuma una sigaretta osservando compiaciuto il “Trono di Spade”. (Approdo del Re)



-----



Immagine

Tappa a Braavos! (Essos)



-----



ImmagineImmagine

Passeggiata presso la Casa del Bianco e del Nero, ecco Mr. Mors in compagnia di una perplessa Arya Stark. (Città libera di Braavos)



-----



Immagine

Tappa a Pentos! (Essos)



-----



ImmagineImmagineImmagine

Akuma sorride assieme ai suoi nuovi amici Tyrion Lannister e Lord Varys. (Città libera di Pentos)



-----



Immagine

Veduta del Col. Krieg sorridente tra un nugolo di cavalieri Dothraki uccisi. (Mare Dothraki)



-----



Immagine

Un felice Dott. Plaag ammicca nel bel mezzo di una cittadina falcidiata dal morbo grigio. (Desolazione Rossa)



-----



Immagine

Tappa a Mereen! (Essos)



-----



ImmagineImmagineImmagine

Eccomi con Akuma, ospiti della regina Daenerys Targaryen. (Mereen)



-----



ImmagineImmagine

Qui Akuma accarezza uno dei tre draghi figli della regina Daenerys Targaryen. (Mereen)



-----



Immagine

Una passeggiata all’interno della città-stato di Qarth. (Essos)



-----



Immagine

Ed ecco una panoramica della misteriosa metropoli di Asshai delle Ombre. (Essos)



-----



Immagine

Ecco il Prof. Hunger ammiccare in un villaggio colpito dalla carestia presso le isole del Basilisco. (Mare dell’Estate)



-----



Immagine

Ecco Akito fotografato a tradimento mentre si dà all'archeologia nei pressi delle rovine misteriose di Yeen. (Sothorys)



-----



Immagine

Una bella panoramica delle rovine della Libera Fortezza di Valyria, fatta a bordo della nave Arcadia. (Essos)



-----



Immagine

Finalmente a casa! Il Pandemonium ripristinato sulle rovine della Libera Fortezza. (Rovine di Valyria)



-----



Immagine

Ecco il solito Akuma che fa il grosso... (Rovine di Valyria)



-----



ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagine

E per ultima, naturalmente una bella foto di gruppo! (Rovine di Valyria)






--+--THE END--+--


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 06/02/2015, 15:15, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 112 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it