Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
  Stampa pagina

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 13/03/2018, 11:15 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/07/2012, 17:41
Messaggi: 7056
Perdonami Orobi, ma nel mio post non avevo scritto di voler leggere altre tue stronzate, non sentirti in obbligo di scrivere altra merda delle tue che non ci fai bella figura.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 11:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 11:51
Messaggi: 445
OrobiCore ha scritto:
Nello scenario attuale costituito in modo del tutto omogeneo da media che attribuiscono le fake-news a chiunque esprima apprezzamento per l'amministrazione Trump, è la TV del dissenso. Come lo era sotto la 2a amministrazione Obama, la grande differenza è questa: sia nella contestazione che nell'approvazione del "regime" è stata emittente di minoranza non solo assoluta, ma pressoché solitaria. Il che non la rende una testata particolarmente meritevole (raramente la seguo, solo in presenza di ospiti di mio interesse in ambito geopolitico e comunque quasi sempre in differita), ma la sua esistenza è l'unico ostacolo rimasto al monocolore delle news-TV negli Stati Uniti. Il "regime" è ben più evidente nell'imponente blocco mediatico che dedica tra il 65 e il 75% della propria informazione all'aperta contestazione dell'amministrazione Trump ed ininterrottamente da 14 mesi oramai, piuttosto che nell'unico canale che si schiera a sostegno della stessa.

Sulle fake-news come fossero prerogativa a vantaggio di Trump e del Partito Repubblicano, vedi la mia risposta sopra. Sembra un commento uscito dalle finestre della Botteri a Linea Notte.



Vabbè sei nell'equivoco Berlusconiano dove si confonde pluralismo con informazione di regime. Come se CNN e Fox News siano la stessa cosa, o due facce della stessa medaglia.

Sul rapporto tra le fake news e i leader filo-Putin ci sarebbe molto da dire, ma lasciamo per adesso la storia fare il suo corso. Non è nemmeno il topic adatto.

Comunque nessuno toccherà la WWE, nemmeno tra 20 anni. Fin quando un altro wrestler non sbrocca è ammazza la famiglia i media continueranno ad ignorare i McMahon,Trump o non Trump.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 11:47 
Non connesso

Iscritto il: 27/10/2013, 14:30
Messaggi: 681
Giant92 ha scritto:
Perdonami Orobi, ma nel mio post non avevo scritto di voler leggere altre tue stronzate...


Giusto, mi ero dimenticato. Mi mancava l'andazzo in cui è d'obbligo digitare per strepitare e battere i piedi stizziti o per bearsi di stabilire graduatorie autoreferenziali del ridicolo, dimenticandosi di essersi posti alla cima e possibilmente mostrando tutta la propria competenza di giudice, ad esempio azzardando paragoni con la confusione di canali e programmi.

Colpa mia, cercherò di ricordarmelo. :pollicealto:

Ti prometto che mi adopererò perché nessuno scriva più qualcosa che non ti aggrada, quale indecenza! :boccaaperta2:

Tu preoccupati solo di farmi avere la tua lista di opinioni ed argomenti consentiti, che poi la inoltriamo direttamente alla CNN. :occhiolino:


Ultima modifica di OrobiCore il 13/03/2018, 11:56, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 11:50 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01/08/2015, 19:37
Messaggi: 4981
Riusciamo a finirla? Sì?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 11:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 25/09/2010, 7:43
Messaggi: 1167
Qui potete vedere il Booking team al completo di Wrestlemania 50


http://prowrestling.wikia.com/wiki/Right_to_Censor


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 11:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 02/07/2012, 17:41
Messaggi: 7056
GP ha scritto:
Qui potete vedere il Booking team al completo di Wrestlemania 50


http://prowrestling.wikia.com/wiki/Right_to_Censor

:divertito2:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 12:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/01/2018, 20:04
Messaggi: 480
OrobiCore parte da un dato di realtà: Trump è mal digerito dall'establishment statunitense. La sua è stata una vera e propria scalata, resa possibile dalle macerie dei due mandati di Obama e dal fallimento di quello che il Manifesto chiamò, in un titolo tanto vincente quantomai sbagliato politicamente, "il soul dell'avvenir". Trump non è uomo d'apparato, i repubblicani mal lo digeriscono, i democratici lo odiano.

Su questo dato di realtà però costruisce una narrazione alla Diego Fusaro, fatta di "pensieri unici" e di "politicamente corretto".
Categorie che non solo non spiegano un centimetro della reatà, ma che alimentano l'equivoco di una pseudocasta "liberal" che controllerebbe le leve del potere e che trovano spazio nelle peggiori propagande identitarie di destra.

Se c'è un mostro che potrebbe divorare la WWE e Wrestlemania è la stagnazione sociale ed economica in cui il mondo occidentale si è trovato ingarbugliato a partire dall'inizio del millennio, quando la spinta che il crollo dell'URSS e l'apertura dei mercati dell'europa dell'est che ha avuto per un periodo la capacità di posticipare la crisi si è progressivamente esaurita.

In una società stagnante molte narrazioni che hanno reso celebre il wrestling, legate all'ascesa e alla caduta sociale, all'esclusione, al ribelle contro il boss, all'uomo comune contro il riccone diventano inefficaci, perchè tutto si perde nella melma della crisi.
Inversamente, il tipo di attitudine fusariana, la denuncia del cosiddetto "pensiero unico", l'esaltazione dei mostri come Trump come esempi di rottura, ha paradossalmente non l'effetto di rompere la melma. Ma di alimentarla.
Perchè Trump nasce dalla melma della società in crisi per sguazzarci dentro, non contro di essa.

Con buona pace di Fusaro e di tutti gli altri protofilosofi da quattro soldi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 12:10 
Non connesso

Iscritto il: 27/10/2013, 14:30
Messaggi: 681
Jesse Pinkman ha scritto:
Comunque nessuno toccherà la WWE, nemmeno tra 20 anni. Fin quando un altro wrestler non sbrocca e ammazza la famiglia i media continueranno ad ignorare i McMahon,Trump o non Trump.

Ci è voluto un po', ma finalmente ce l'abbiamo fatta ad avere una risposta. Jubilatio! :LOL2:

Mi sembra un po' ottimistica la previsione che la WWE rimanga intatta all'esasperazione delle bufere politically correct degli ultimi anni.

Molti nomi illustri dell'entertainment sono caduti dagli altari, soprattutto ma non solo sull'onda degli scandali sessuali nella Hollywood cinematografica e televisiva, quasi tutti afferenti proprio al parco finanziatori del Partito Democratico e amici di lungo corso proprio di alcune delle principali testate liberal, che puntualmente sono riuscite a riconvertirli in cause di canonizzazione dei propri salotti e, cosa più spudorata, di quegli stessi complici omertosi che di quegli scandali hanno beneficiato a lungo. Scandali di questo tipo, ma in misura meno pervasiva ovviamente, sarebbero piuttosto facili da innescare anche verso la WWE e su elementi tutt'altro che fittizi (e periodicamente ritornano tra i temi caldi del forum): dubito in quel caso che qualcuno verrebbe risparmiato, anzi subito diventerebbe occasione di riprensione di tutti i simpatizzanti della federazione nell'area conservatrice.

La differenza è proprio che l'impero dei McMahon su quegli altari non ci è mai salito. Anche quand'era al culmine del suo "splendore" e tanto l'informazione quanto la politica americana godevano di altari e contraltari meno sbilanciati, non ha mai goduto di un favore di scambio protezione-propaganda paragonabile a quello di Weinstein. L'influenza che ha avuto la Miramax rispetto alla WWE in effetti è di parecchi ordini di grandezza superiore.

Dunque non dico che la demolizione della WWE sia nell'agenda del gotha dell'informazione liberal (più probabilmente arriverà da attendenti e subordinati), dico che è fisiologico prima o poi, ma comunque nel medio termine, aspettarsi un'offensiva verso un bersaglio designato per un pedigree d'innata antitesi, che oggi è più evidente che mai come riflesso del binomio trumpismo-antitrumpismo.

GP ha scritto:
Qui potete vedere il Booking team al completo di Wrestlemania 50


http://prowrestling.wikia.com/wiki/Right_to_Censor

:sorridente: Me li ero completamente dimenticati!


Ultima modifica di OrobiCore il 13/03/2018, 12:29, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 12:26 
Non connesso

Iscritto il: 27/10/2013, 14:30
Messaggi: 681
Hard Is Ono ha scritto:
Su questo dato di realtà però costruisce una narrazione alla Diego Fusaro, fatta di "pensieri unici" e di "politicamente corretto".
Categorie che non solo non spiegano un centimetro della reatà, ma che alimentano l'equivoco di una pseudocasta "liberal" che controllerebbe le leve del potere e che trovano spazio nelle peggiori propagande identitarie di destra.

[...] il tipo di attitudine fusariana, la denuncia del cosiddetto "pensiero unico", l'esaltazione dei mostri come Trump come esempi di rottura, ha paradossalmente non l'effetto di rompere la melma. Ma di alimentarla.
Perchè Trump nasce dalla melma della società in crisi per sguazzarci dentro, non contro di essa.

Con buona pace di Fusaro e di tutti gli altri protofilosofi da quattro soldi.

Segnalo solo che io parlavo di pensiero unico anni prima che Fusaro lo scoprisse (e che lo scoprissero di conseguenza tutti coloro che hanno assistito alla sua esposizione). Anzi, il modo in cui lui ne parla, in senso anticapitalista vetero-marxista, temo sia causa per cui il dato dietro al concetto del pensiero unico - che altro non è che l'esasperazione contemporanea del pensiero dominante - manca di venir registrato in Italia non solo da chi si dichiara fieramente progressista e al pensiero unico si adegua felicemente, ma anche a chi nella suddetta tendenza pseudoculturale egemonica progressista non si riconosce.

Non è di origine castale, infatti, come Fusaro si ostina a parlarne, l'influenza di questa egemonia, ma è solo la deformazione più recente dell'Occidente totalitario che Solženicyn denunciò ad Harvard nel 1978, paragonandone i meccanismi di controllo alle stesse dinamiche sovietiche da lui sperimentate, ben più sotterranea. Credo che Fusaro non arrivi a capirlo proprio perché si rifiuta di vedere l'intima connessione tra le due cose. Mi permetto solo di citarne uno stralcio in riferimento ai media:

Cita:
E infine c’è un altro tratto inatteso per un uomo che proviene dall’Est totalitario, dove la stampa è rigidamente unificata: se si considera la stampa occidentale nel suo insieme, si scopre che anch’essa presenta degli orientamenti uniformi, nella stessa direzione (quella del vento del secolo), dei giudizi mantenuti entro determinati limiti accettati da tutti e forse anche degli interessi corporativi comuni, e tutto ciò ha per risultato non la concorrenza ma una certa unificazione. E se la stampa gode di una libertà senza freno, non si può dire altrettanto dei suoi lettori: infatti i giornali danno rilievo risonanza soltanto a quelle opinioni che non sono troppo in contraddizione con quelle dei giornali stessi e della tendenza generale della stampa di cui si è detto.

In Occidente, anche senza bisogno della censura, viene operata una puntigliosa selezione che separa le idee alla moda da quelle che non lo sono, e benché queste ultime non vengano colpite da alcun esplicito divieto, non hanno la possibilità di esprimersi veramente né nella stampa periodica, né in un libro, né da alcuna cattedra universitaria. Lo spirito dei vostri ricercatori è si libero, giuridicamente, ma in realtà impedito dagli idoli del pensiero alla moda. senza che ci sia, come all’Est, un’aperta violenza, quella selezione operata dalla mode, questa necessità di conformare ogni cosa a dei modelli standardizzati, impediscono ai pensatori più originali e indipendenti di apportare il loro contributo alla vita pubblica e determinano il manifestarsi di un pericoloso spirito gregario che è di ostacolo a qualsiasi sviluppo degno di questo nome. Da quando sono in America, ho ricevuto lettere da persone straordinariamente intelligenti, ad esempio da un certo professore di un college sperduto in una remota provincia, che potrebbe davvero fare molto per rinnovare e salvare il suo paese: ma il paese non potrà mai sentirlo perché i media non lo appoggiano. Ed è così che i pregiudizi si radicano nelle masse, che la cecità colpisce un intero paese, con conseguenze che nel nostro secolo dinamico possono risultare assai pericolose.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Wrestlemania 50 Esisterà?
MessaggioInviato: 13/03/2018, 17:47 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 17:44
Messaggi: 5099
Località: ROMA
Ammazza, non mi aspettavo un approfondimento e spunti di discussione così ampi.
Per me non so se ci sarà comunque, ho tanti dubbi e forse molto lo farà la direzione che prenderà l'intrattenimento che in dieci anni sta evolvendo già molto in fretta uccidendo e facendo nascere tante realtà, il wrestling made WWE e conseguenze esposizione massima rappresentata da Wrestlemania li ho visti sempre forti ma con basi non molto stabili. Ho profondi dubbi per questo.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Beast


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it