Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 915 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 56, 57, 58, 59, 60, 61  Prossimo
  Stampa pagina

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 11/12/2016, 13:20 
Non connesso

Iscritto il: 02/04/2012, 11:24
Messaggi: 830
Austin-Hart best match ever?

e Kawada-Misawa del 6/3/94?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 22/12/2016, 15:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 11:20
Messaggi: 2521
Kurt Angle (c) vs. Brock Lesnar
Singles match for the WWE Championship (WrestleMania XIX)



Dopo un inizio con diverse prese e un po' di mat wrestling, il match vede Angle dominare per diversi minuti, colpendo ripetutamente Lesnar alla schiena con calci, pugni, diverse varianti di suplex e prese di sottomissione (da notare come, per approfittare di questo lavoro, trasformi una ankle lock in una boston crab). A parte qualche pausa fisiologica il ritmo dell'incontro è buono, in particolare nella fase antecedente alla parte finale.

L'errore di Lesnar nella shooting star press che avrebbe dovuto concludere il match è forse l'unica macchia in un ottimo incontro, considerando anche il fatto che Angle era infortunato gravemente al collo.

Ridatemi il Lesnar di 13 anni fa.

Nei prossimi giorni guarderò gli altri match della serie.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 01/01/2017, 22:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2010, 21:58
Messaggi: 9049
Località: Vostok


Niente, rivisto il Royal Rumble Match 2007, si conferma una delle edizioni più brutte della storia. Non succede veramente nulla fino all'entrata di Undertaker con l' "apice" in Great Khali protagonista di un film in stile Bud Spencer dove i suoi avversari si avventavano sul gigante uno alla volta come degli emeriti fessi... prima di lui il nulla assoluto con eliminazioni "noiose" e zero storia sul ring e se c'era qualcosa è stata raccontata male. Quando rimangono i Rated RKO, Undertaker e Michaels sul ring le cose cambiano con Randy e Edge che giocano sulla loro fragilità di coppia e per troppa sicurezza vengono fregati... e quindi il "mini-match" gioiellino tra i due finalisti e futuri N.1 Contenders ai due World Titles per Wrestlemania ma non basta a salvare una Royal Rumble bookata da cani ululanti.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 11:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2013, 18:25
Messaggi: 2430
Styles vs. Tanahashi dal G1 Climax 2015. Se chiedete a Styles, vi dirà che è il match migliore della sua carriera. Io ne ho preferiti altri, ma è un grandissimo match che ogni tot mesi mi riguardo volentieri. Lo trovate qui: https://rutube.ru/video/74026e9a9f4d19f2bd5a70bf3122bd0a/.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 11:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/11/2013, 18:25
Messaggi: 2430
GGG ha scritto:
Kurt Angle (c) vs. Brock Lesnar
Singles match for the WWE Championship (WrestleMania XIX)



Dopo un inizio con diverse prese e un po' di mat wrestling, il match vede Angle dominare per diversi minuti, colpendo ripetutamente Lesnar alla schiena con calci, pugni, diverse varianti di suplex e prese di sottomissione (da notare come, per approfittare di questo lavoro, trasformi una ankle lock in una boston crab). A parte qualche pausa fisiologica il ritmo dell'incontro è buono, in particolare nella fase antecedente alla parte finale.

L'errore di Lesnar nella shooting star press che avrebbe dovuto concludere il match è forse l'unica macchia in un ottimo incontro, considerando anche il fatto che Angle era infortunato gravemente al collo.

Ridatemi il Lesnar di 13 anni fa.

Nei prossimi giorni guarderò gli altri match della serie.


Tanto per:

- la decisione di mettere questo match come ME venne presa il giorno stesso di Mania. Austin vs. Rock III doveva essere il ME, ma Austin passò la nottata del sabato in ospedale per una sorta di crisi di ansia che lo portò a bere miliardi di drink energetici e quindi c'era il timore che il match non sarebbe stato così buono;

- Angle non avrebbe dovuto combattere. Nel 2017 mai e poi mai lo avrebbero fatto combattere. Aveva bisogno di operarsi al collo e un bump preso male poteva significare paralisi. E in più andava contro Lesnar, non il wrestler più sicuro in certe situazioni. Il match andò bene ma Angle collassò nel backstage appena finito lo show e venne portato in ospedale con convulsioni etc.

- Ironicamente, chi rischiò la paralisi nel match fu Lesnar. Brock non sapeva dove era e che cosa stesse facendo dopo la shooting star. Nel backstage dopo il match si comporta da "animale ferito" e spinge via chiunque tenti di avvicinarlo, ancora senza rendersi conto di cosa stesse succedendo,

- WM XIX è un'ottima WM dal punto di vista in ring. I match "chiave" a livello di promozione furono Rock Austin e, soprattutto, Hogan vs. McMahon. Il PPV, tuttavia, fece un numero sorprendente: 560 mila acquisti mondiali, per stacco il peggior dato per Mania dal 1998 al 2013 (nel 97 mania fece 237k ma era il periodo di crisi WWF e dal 2014 c'è il network e i numeri non contano più nulla). Questo confermò quanto il cage match fra Austin e McMahon e altri esempi avevano già reso chiaro: per qualche motivo, le big fight di Vince non sono un'attrazione. La cosa non è così scontata: tenete a mente che, in grande scala, la gente non compra(va) i PPV per la qualità in ring (WM XIX lo fa vedere bene) ma per le storie e le "stelle", e quindi c'era da aspettarsi che questo incontro di Vince con Hogan o quello con Austin nel 1999 potessero fare dei bei numeri. Ma non è mai stato così.

- Austin non disse prima dello show pubblicamente che quello con The Rock sarebbe stato il suo ultimo match. lo sapevano nella compagnia (ai piani alti) e lo sapeva anche Melzter, ma Austin decise di non aumentare ulteriormente la pressione. Era fisicamente a terra e temeva di non poter far bene nella sua ultima apparizione. Come detto, questa strategia non fu così di successo per togliersi l' "ansia da prestazione".

In generale, Wm XIX resta una delle edizioni più interessanti per quello che succedeva nel backstage ed è quasi un miracolo che nessuno sia sia compromesso la carriera quella sera.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 14:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2010, 22:11
Messaggi: 8410
Nel DVD di Wrestlemania 20 c'è un bellissimo documentario narrato da Jesse Ventura che parla degli aneddoti di Wm 19, che conferma tutto.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 19:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2011, 13:22
Messaggi: 13072
Località: ROTY 2008; Vice-UOTY 2014; Vice-UOTY 2016; User of the Triennium 2014-2016; CMOTY 2010&2015;
Rivisto Cena/Y2J di Summerslam '05.
Pubblico piuttosto vivace e diviso, ancora non ci sono i booo per Cena ed i Cena sucks, si tifa o per l'uno o per l'altro, credo che i cori di contestazione nei suoi confronti cominceranno subito dopo con il feud con Angle e il turn da rapper a marine.
Il match è carino, però è davvero corto, sembra che dovevano sbrigarsi per far spazio ad Hogan/HBK, visto che poi ci sarà il quasi-squash di Batista su Jbl.
Quindi credo di toglierlo dai Degni di Nota, pur essendo buono e divertente per la maggior parte.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 19:58 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/01/2011, 13:22
Messaggi: 13072
Località: ROTY 2008; Vice-UOTY 2014; Vice-UOTY 2016; User of the Triennium 2014-2016; CMOTY 2010&2015;
Nel Ladder tra Eddie e Rey (che invece lascerei tra i DdN), a tratti divertente e a tratti patetico, si vede proprio che Eddie viene protetto fortemente e considerato main eventer, Rey per sconfiggerlo ha avuto bisogno delle interferenze del figlio e di Vickie.
Insomma, non credo che all'epoca pensassero minimamente di affidare la cinta massima di SD a Rey.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 20:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/12/2010, 21:58
Messaggi: 9049
Località: Vostok
Ankie ha scritto:
Pubblico piuttosto vivace e diviso, ancora non ci sono i booo per Cena ed i Cena sucks, si tifa o per l'uno o per l'altro, credo che i cori di contestazione nei suoi confronti cominceranno subito dopo con il feud con Angle e il turn da rapper a marine.


Esattamente quando nel Triple Threat Submission Match contro Chris Masters e Kurt Angle a John Cena tirarono fuori la STFU. Era il momento perfetto per far togliere il WWE Title a Cena che non sarebbe uscito danneggiato da un match che era stato fatto apposta per penalizzarlo. Nacquero lì invece il Super-Cena e i cori di disapprovazione.

Ankie ha scritto:
Nel Ladder tra Eddie e Rey (che invece lascerei tra i DdN), a tratti divertente e a tratti patetico, si vede proprio che Eddie viene protetto fortemente e considerato main eventer, Rey per sconfiggerlo ha avuto bisogno delle interferenze del figlio e di Vickie.
Insomma, non credo che all'epoca pensassero minimamente di affidare la cinta massima di SD a Rey.


Infatti non c'erano piani nel breve termine per Rey campione seppur comunque sdoganato dai pesi leggeri: si dicesse che con Batista infortunato/acciaccato volessero far fare un secondo tentativo o allo stesso Eddie o ad Orton. Poi Batista strinse i denti fino a gennaio preferendo per la Road To Wrestlemania il più collaudato Kurt Angle, che così almeno venne ripagato "in parte" da quanto gli è stato tolto pochi mesi prima.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 02/01/2017, 20:31 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 29/09/2011, 17:36
Messaggi: 5673
Località: Aeternus imperator moderans. Mortales confidentiam illustrator illustrans.
Chris Renfrew vs Grado @ICW 5th Annual Square Go
Un signor match tra due worker non certo eccezionali, a testimonianza del fatto che una grande storia e una scrittura attenta possono coprire le lacune dei wrestler coinvolti. Grado, in particolare, ha regalato una prestazione molto intensa, smentendo alla grande chi lo ritiene un incapace totale.
Tra l'altro sono fermamente convinto del fatto che questo match caghi in testa a tutto Fear And Loathing.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 07/01/2017, 20:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2011, 15:29
Messaggi: 1638
Immagine

Primavera 1998. Il destino della WWF è sulle spalle di un solo uomo: Stone Cold Steve Austin. Il serpente a sonagli texano macina record su record, il suo merchandise vende come niente prima, i ratings si impennano, le arene sono regolarmente sold out, la striscia vincente di 88 settimane di dominio televisivo WCW interrotta, la guerra è nuovamente in pari ma il momentum sorride alla fed di Stamford. Il maggiore artefice è lui, l’ex midcarder WCW che desiderava soltanto un'occasione per divenire la superstar che ha sempre saputo di essere.

La WWF ha calcolato con cautela le proprie mosse, avviando un mutamento graduale che ha trasformato il freddo killer del quadrato della rivalità con Bret Hart nel redneck trinca-birre allergico all’autorità che verrà consegnato alla storia. Nel mentre l’intera federazione è stata catapultata nell’Attitude Era, modellando un universo narrativo di cui l’antieroe Stone Cold è volto e incarnazione vivente, nonché, a partire da Mania XIV, finalmente WWF Champion. In un pro wrestling americano che per l’ultima volta assurge a cultura pop, fuori dal circolo ampio ma settoriale dei fan, la Austin-mania è irrefrenabile, tutti lo adorano, tutti lo vogliono, tutti vogliono essere Stone Cold. L’indole trasgressiva della cultura pop giovanile anni novanta è il terreno fertile per l’esplosione del Texas Rattlesnake, uno che non fa giri di parole ed è insensibile ad ogni tipo di costrizione. Tale aspetto del character è emerso nel corso del 1997 portandolo a incrociare già allora il suo boss, all’epoca ancora un innocuo commentatore tendente all’hype facile.

Stone Cold Will Never Be Employee Of The Month!

Infortunatosi nel malaugurato match con Owen Hart di Summerslam, Stone Cold rimane on screen e comincia a stunnerizzare arbitri, commentatori e ufficiali WWF, fino al culmine del RAW al Madison Square Garden del 22 settembre. A cadere è McMahon, nella prima di tante stunner a venire. Sul momento è solo un episodio isolato, Austin è già Austin, ma McMahon si metterà in gioco in prima persona soltanto dalle Series in poi, quando le ben note vicende di Montreal lo costringeranno a rivelare il volto vero del promoter dietro la facciata pubblica. Ne nascerà, oculatamente, passo dopo passo senza forzare, l’owner heel destinato alla storia del pro-wrestling, d’ora in poi anche on screen e non solo dietro le quinte.

Immagine

Destinati a collidere, Stone Cold e McMahon cozzano già sulla strada per il Fleet Center di Boston dove Austin va a prendersi il titolo mondiale e diviene, ufficialmente, l’asso della federazione. Solo allora, quando la frizione è inevitabile, la rivalità esplode definitivamente. La vittoria di Austin è la realizzazione del corporate nightmare evocato da McMahon nelle settimane precedenti, il disastro di pubbliche relazioni da scongiurare ad ogni costo. Vince McMahon è ora Mr. McMahon, scende direttamente in campo e la promessa di un confronto tra il campione e il boss permette alla WWF di rivincere dopo quasi due anni una battaglia del lunedì sera. Stone Cold è ormai l’incarnazione vivente del sogno americano proibito: prendere a calci il proprio boss, farla franca e farsi una birra fredda per festeggiare.

Tutti ma non Austin, ripete McMahon, tutti ma non Austin. E allora perché non Mick Foley? Perché non l’ex partner del Texas Rattlesnake, deluso dallo stint in coppia con Funk e da un pubblico per cui non vale la pena fare questo mestiere (un nuovo turn sul pubblico, ciao Philadelphia), disposto a annullare sé stesso nelle promesse di gloria di Mr. McMahon? Foley reindossa i panni di Dude Love, la face emersa proprio per far coppia con Stone Cold, e si trasforma nel burattino di McMahon. Si tratta del primo feud di un’ipotetica trilogia che vedrà Mick Foley nel giro di un paio d’anni affrontare le tre maggiori icone dell’era Attitude (Stone Cold, The Rock, Triple H) in una serie di programmi infinitamente più utili ai suoi avversari che a sé stesso.

Immagine

Il primo incontro regala un buon match e una squalifica in favore di Dude Love, con Austin che si conta il pin da solo dopo aver colpito McMahon con una sediata. È il preludio per un rematch, incontro in cui Pat Patterson fungerà da ring announcer, Gerald Brisco da timekeeper e McMahon stesso da referee. L’ex campione intercontinentale e metà dei Brisco Brothers sono solo i primi di tanti nomi introdotti nel flusso narrativo trainante della federazione, così come Dude Love è soltanto il primo nome dei vari gettati contro Stone Cold da un McMahon non ancora elevatosi ai livelli demoniaci dei mesi successivi. La hard way paventata dal Vince è solo all’inizio.

This is not resembling a wrestling match anymore!
In un mirabile esempio di come innalzare l’attesa per il momento in cui l’eroe farà il suo ingresso in scena, vi è una lunghissima introduzione degli stooges: dapprima Pat Patterson annunciato da Howard Finkel, di poi lo stesso Patterson in qualità di ring announcer narra le gesta sportive e umane di Gerald Brisco e infine di McMahon. La folla freme, entra Dude Love, Patterson si rifiuta di annunciare Austin. Quando finalmente tocca al Rattlesnake è il tripudio. Austin consegna la cinta a un elettrizzato McMahon, prima che a fare il suo ingresso sia Undertaker, pronto a vegliare come un avvoltoio sullo svolgimento dell’incontro (Austin aveva guadagnato l’opportunità di avere qualcuno a bordo ring come condizione per scarcerare McMahon in un memorabile episodio di RAW is WAR).

Immagine

È un incontro che incapsula l’era Attitude. A partire dall’atmosfera di Milwaukee, ma potrebbe essere ovunque, i palazzetti vantano più cartelli che persone e il pubblico risponde anche al minimo spot. C’è il brawling selvaggio, e se ciò per il midcarding serve a coprire i palesi limiti del roster, nei main event è lo stile più adatto a trasporre in ring le intense storyline della fed, tramutando un incontro di wrestling in una rissa; una tipologia di incontro che in ECW si perde nei limiti dei performer e in WCW si scontra con gli argini di un prodotto family-friendly, ma nel ME di Stamford diventa furente intrattenimento. Tra una scorribanda fuori dal quadrato e l’altra Foley si riscopre improvvisamente profeta in patria, uno che certe cose le faceva da anni e ora si ritrova una fed che lo piazza nel ME e innalza il suo stile a modello universale. Manca circa un mese a quel momento che lo consacrerà universalmente, ma non lo sa e certo non si risparmia nell’attesa.

Immagine

Stone Cold, essenzialmente, instancabilmente Stone Cold. Abbandonato sia per necessità legate agli infortuni sia per conformità alla nuova epoca il vecchio stile, è ora un intenso scazzottatore con una padronanza di sé e del character con pochi eguali: Steve Williams non interpreta Stone Cold, è Stone Cold. Ciò che rende irresistibile Austin è la sua foga, la rabbia con cui prende a pugni ostacoli apparentemente insormontabili ma di cui non ha il minimo timore. In Stone Cold non c’è il dramma del face che scruta le difficoltà insormontabili e ripromette di superarle, Austin non è un underdog, non è il face che subisce e alla fine trionfa con la sua volontà. Stone Cold se subisce restituisce subito, è instancabile, è una minaccia che cammina, Austin non solo non ha paura di McMahon, non ne è minimamente intimorito, lo tratta alla pari o peggio. Lo prende a calci quando desidera, ed è pronto a prendere a calci qualsiasi cosa gli verrà posta davanti, senza troppi problemi. Eccolo allora, nelle fasi in cui è Dude Love a controllare, cercare l’apertura per una vampata, magari destinata a spegnersi subito ma esemplare per dirci chi o cosa sia Stone Cold Steve Austin.

Immagine

L’overbooking finale è intrattenimento made in Stamford purissimo, collezione Attitude Era. Di fronte a una situazione apparentemente senza via d’uscita, Stone Cold emerge nel caos, disfacendo l’ennesimo piano della sua nemesi. McMahon e Austin, Austin e McMahon, tanto è bello vedere l’uno prendere a calci l’altro, tanto è bello vedere l’altro venir preso a calci.

Come una gag ricorrente che fa scattare la risata, nell’ambito di quella che probabilmente è la rivalità più entertaining di sempre.


Ultima modifica di Misterraza il 07/01/2017, 20:45, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 07/01/2017, 20:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2011, 15:29
Messaggi: 1638
E niente, dato che alla fine discutere/scrivere di wrestling mi interesserebbe ancora ma sono anni luce lontano dall'attualità, ho messo su sta roba. Ho pure messo su una pagina su altervista, e infatti le immagini sono prese da lì, ma non c'ho costanza, dunque sta lì come una sorta di archivio quando ho voglia di scrivere qualcosa (ma lì c'ho messo le gif animate stile Ultimo Uomo, eh, mica cazzi, qui non credo sia possibile con l'impaginazione, ma almeno si potesse ridimensionare sarebbe ottimo). Ma dato che chi scrive vuole farsi leggere, eccomi qua.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 07/01/2017, 21:04 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2013, 2:44
Messaggi: 2992
Località: Il Mondo
misterraza ti segnalo questo topic

viewtopic.php?f=45&t=52150

ha e rispecchia la stessa tua esigenza. Ed è un bel vedere ed è UTILE.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 09/01/2017, 10:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/2011, 15:29
Messaggi: 1638
L'ho recuperato, è un lavoro certosino e merita, mi ha incuriosito abbastanza da recuperare la rivalità in futuro. Tuttavia non sono un gran fan degli scritti che tendono al recap. Alla fine è roba pensata per essere vista, preferisco uno scritto critico al rendiconto passo dopo passo degli eventi.

Altrimenti è come se per spiegarmi perché una serie TV meriti o sia importante mi facessero il recap degli episodi.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: Ultimo Match Visto/Rivisto *Topic Ufficiale*
MessaggioInviato: 09/01/2017, 17:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/12/2010, 16:42
Messaggi: 20247
Località: c'ho gli "agganci"
3:16 ha scritto:
@Misterazza
pur dall'aldilà, apprezzo il tuo post di recap.


Ultima modifica di salettone il 09/01/2017, 17:33, modificato 2 volte in totale.
cazzo mi tocca fare per campare


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 915 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 56, 57, 58, 59, 60, 61  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Commander Cool, Geno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it