TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 17.8 Back to the Future
 16.8 TW Risponde
 16.8 WWE NXT Report
 16.8 WWE 205 Live Report
 15.8 WWE Smackdown Report
 14.8 WWE Raw Report
 13.8 Wrestling Cafe
 
 















 
 
 
WWE SMACKDOWN REPORT   16/01/2018 
by Daniele La Spina
 


Amiche ed amici di Tuttowrestling, ben ritrovati anche questa settimana. Penultima tappa prima di Royal Rumble e dell’appuntamento con la storia. Intanto stasera conosceremo i finalisti del torneo per lo United States Championship e vedremo se ci saranno ulteriori attriti tra GM e Commissioner. Senza indugiare oltre: io sono Daniele “Shocking” La Spina e questo è il vostro SmackDown Live Report!!!





La puntata si apre subito all’interno della Laredo Energy Arena di Laredo, Texas, con l’ingresso del New Day! I tre arrivano sul ring che ha un podio da discorsi al centro, addobbato con festoni USA. Kofi Kingston prende la parola dicendo che oggi la libertà degli USA sarà in palio, quando il nostro Xavier Woods affronterà il Modern Day Maharrrrrrrrrrrrrraja. Woods dice che difenderà i principi di questo fantastico paese come la libertà e il potere della positività ma soprattutto il principio dei pancake. Big E. dice che l’America è come i pancake: i singoli ingredienti sono buoni ma insieme sono deliziosi. Woods dice che di ricordare che un voto per lui come US Champion, è un voto per tre. Come il rosso, il blu e le stelle. Il suo avversario invece odia la libertà. A dire il vero odia praticamente chiunque in quest’arena stasera: è questo il tipo di persona che vogliono come US Champion? Se non vogliono Jinder Mahal come Campione basta che dicano “Ney”. Il pubblico risponde in forza. Perciò basterà che stasera tifino per lui, per aiutarlo a battere Mahal e diventare il prossimo W. W. E. United. States. Champion. Vengono annunciati Sunil e Samir Singh che presentano Mahal, che fa il suo ingresso.
US CHAMPIONSHIP TOURNAMENT SEMI-FINAL – SINGLE MATCH:
XAVIER WOODS (W/NEW DAY) VS JINDER MAHAL (W/SINGH BROTHERS)

Si parte agli ordini di Shawn Bennett: Savate Kick subito di Mahal che stende Woods. Assalto alle corde e break di Bennett. Snapmare e ginocchiata alla schiena da parte di Mahal che rincara la dose con uno Knee Drop. Reazione di Woods a suon di pugni ma Back Elbow di Mahal! 1… 2… no!!! Facelock da parte di Mahal, Woods ne esce con uno Standing Dropkick ma viene respinto poi da una gomitata dell’indiano che connette con una Jumping Headbutt. Pubblicità.

Torniamo in diretta con Mahal in Chinlock su Woods. Quest’ultimo si libera con una Jawbreaker ma viene rimesso al tappeto da un braccio teso! 1… 2… no!!! Mahal prosegue l’assalto alle corde, aspettando i conteggi di Bennett, poi rincara con dei pestoni. Woods abbozza una reazione ma ancora una volta viene respinto con una proiezione che lo fa finire con l’addome sulla corda superiore. Abdominal Stretch da parte di Mahal, altra reazione di Woods che connette una Hip Toss e poi prova a continuare con dei pugni ma Mahal rovescia un Irish Whip e mette ancora al tappeto Woods. Pubblicità ancora.

Torniamo in onda con Mahal e Woods sul paletto. Woods prova a respingere l’ex WWE Champion a testate: ce la fa, sale sulla terza corda e connette un Missile Dropkick. Mahal si rialza per primo e i due si scambiano colpi a centro ring, Woods ha la meglio, Cut Throat però di Mahal: lancio alle corde, Woods lo manda a vuoto e connette una Clothesline, altra Clothesline e poi Baseball Slide prima di colpire con un Discuss Forearm Smash. Il membro del New Day viene proiettato sull’apron, colpisce Mahal che poi evita il Tornado DDT ma viene colpito in pieno da un Jumping Enziguri Kick. Shining Wizard di Woods! 1… 2… no!!! I Singh Brothers salgono sull’apron per provare a distrarre Woods ma subito Kingston e Big E. li mettono in fuga verso il backstage. Intanto Woods connette un Belly-to-Back Suplex. Woods sale sulla terza corda ma va a vuoto con l’Elbow Drop. Mahal lo lancia contro l’ultima corda, facendolo impattare con il collo. Il Maharaja lo solleva e mette a segno la Khallas!! 1… 2… 3!!! Mahal è in finale.
VINCITORE PER SCHIENAMENTO E QUALIFICATO ALLA FINALE: JINDER MAHAL (W/SINGH BROTHERS)

Vediamo un video pre-registrato di Baron Corbin che dice che c’è un motivo per cui è chiamato il Lupo Solitario: la Royal Rumble è fatta per lui, nessuno a cui badare, combattere contro tutti. La cosa è molto semplice: siano pronti ad attraversargli la strada perché verranno scaraventati oltre la terza corda. È il suo momento di essere nel main event di WrestleMania.


Tom Phillips, Byron Saxton e Corey Graves parlano dell’introduzione di Goldberg nella Hall of Fame 2018.

Siamo in zona interviste con Renee Young e il suo ospite AJ Styles. Renee chiede se sia preoccupato dal fatto che Kevin Owens e Sami Zayn siano tranquilli in vista del loro match a RR. AJ dice che lo sarebbe anche lui al loro posto, saranno due contro uno. Quei due sono insopportabili con le loro frasi e i loro modi di fare, lo Yep Movement e il Nope, ecc. AJ conia il termine Ke-Mi per riferirsi a loro due e dice che gli faranno sputare le budella pur di togliergli il Titolo ma questo non lo fermerà da difendere ciò che ha costruito qui a SmackDown fino all’ultimo respiro.

Vediamo una carrellata di brevissimi video in cui le diverse componenti del roster femminile lanciano il loro grido di guerra in vista della Royal Rumble: nell’ordine Carmella, Natalya, Tamina, Lana, Naomi, Ruby Riott, Sarah Logan, Liv Morgan e Becky Lynch.

US CHAMPIONSHIP TOURNAMENT SEMI-FINAL – SINGLE MATCH:
BOBBY ROODE VS MOJO RAWLEY

Bobby Roode fa il suo glorioso ingresso. Il match è NEXT…

Si ritorna live con l’ingresso di Mojo Rawley. Si comincia con il Senior Official Mike Chioda a dirigere la contesa: Lock Up iniziale e Rawley che schianta di faccia Roode al tappeto. Side Headlock di Roode che poi passa in Waistlock e atterra Rawley con una Mat Slam. Chop alle corde da parte di Roode, Rawley lo spinge via e lui lo atterra con una Back Elbow! 1… 2… no!!! Headlock di Roode, Rawley si rialza, Roode passa di nuovo in Waistlock ma stavolta si becca una gomitata di Rawley. Questi poi prende la rincorsa per connettere una Running Shoulder Block in stile football americano. Serie di colpi all’angolo, poi Headbutt a segno. Roode risponde ma Rawley lo colpisce con una ginocchiata all’addome e poi lo schianta al tenditore. Roode finisce fuori ring e Rawley ripete lo Shoulder Block in corsa, scaraventando Roode contro le transenne. Pausa per noi.

Torniamo con un Abdominal Stretch di Rawley su Roode: quest’ultimo si libera in Hip Toss ma va a vuoto con un Elbow Smash, pagando l’errore incassando un Big Boot di Rawley! 1… 2… no!!! Shoulder Thrust all’angolo di Rawley, poi Snapmare e altra Abdominal Stretch, con Roode seduto al tappeto. Lancio all’angolo poi e Running Shoulder Thrust. Rawley prende di nuovo la rincorsa ma stavolta trova solo il paletto di sostegno ring. Serie di colpi di Roode, lancio alle corde rovesciato e Elbow Smash in corsa di Roode seguita da una Clothesline. Braccio teso anche all’angolo e poi Neckbreaker a segno. Roode sale sulla seconda corda e connette una Blockbuster! 1… 2… no!!! Roode va per il Glorious DDT ma Mojo solleva Roode sulle spalle e connette una Fisherman’s Mat Slam! 1… 2… no!!! Rawley schianta ripetutamente Roode contro il tenditore, infierendo sul collo, poi prende la rincorsa ma Roode lo respinge con i piedi. Roode salta dalla seconda corda, Rawley evita l’assalto ma subisce una Spinebuster. Roode si prepara e va a segno con il Glorious DDT!! 1… 2… 3!!! L’altro finalista è Bobby Roode.
VINCITORE PER SCHIENAMENTO E QUALIFICATO PER LA FINALE: BOBBY ROODE

Appena finito l’incontro, i Singh Brothers arrivano sul ring e attaccano Bobby Roode. Rapido pestaggio da parte dei Singh che poi ripiegano in fretta, con Sunil zoppicante. Mahal è sullo stage e dice che la prossima settimana mettere gloriosamente fine alla sua serie positiva, diventando il prossimo United States Champion. Roode prende un microfono per rispondere e dice che non devono per forza aspettare la prossima settimana: perché non combattere stasera? Mahal scuote la testa nonostante il pubblico sia d’accordo e dice che si farà quando lo deciderà lui, alle sue condizioni. E vuole che Roode abbia un’intera settimana per pensare bene a cosa subirà dal Maharaja. Alle spalle di Mahal compare però Daniel Bryan che non sembra troppo d’accordo con le parole di Mahal. Bryan fa un passo oltre Mahal e dice che stasera avremo il match valido per il Titolo degli Stati Uniti: YES!

UP NEXT: Charlotte Flair, Becky Lynch e Naomi da una parte, la Riott Squad dall’altra, fuoco alle polveri!!!

Continuano le carrellate di selfie-video con Orton che dice che qualcuno preferisce la calma prima della tempesta. Ma lui preferisce la tempesta in sé, il caos: ecco perché la Royal Rumble è il suo match, caos allo stato puro con tutti che lottano per un’opportunità preziosissima. Orton dice che vincerà e tornerà nel main event di WrestleMania.

6-WOMAN TAG TEAM MATCH:
CHARLOTTE FLAIR, BECKY LYNCH & NAOMI VS THE RIOTT SQUAD

Flair fa il suo ingresso seguita dalle due compagne di squadra e quindi dalle tre della Squad. Si parte agli ordini di Rod Zapata e cominciano Liv Morgan e Charlotte: la prima viene subito fermata nel tentativo di un calcio e lanciata al tappeto. Flair la tiene a terra, poi ci gioca in posizione di Front Facelock. Alla fine Morgan reagisce con un calcio e si libera. Serie di Chop, specialità di casa Flair, e proiezione al tappeto. Tag di Morgan per Riott che viene messa a terra con un Leg Sweep e subito intrappolata in una Leg Triangle Headlock con annesse proiezioni al tappeto da parte di Flair. Savate Kick a segno e Front Facelock di una scatenata Flair che poi dà il cambio a Lynch. Serie di Chop delle due e Front Forearm Smash della rossa. Tag per Naomi che prosegue con un Crossbody basso prima di rilasciare campo libero a Lynch che travolge Riott fuori ring saltando dall’apron. Pausa per noi.

Back live con Riott in Headlock su Lynch a centro ring. Becky fa per rialzarsi ma Riott la lancia al tappeto e dà il cambio a Morgan che si mette sulla terza corda esponendo le ginocchia e Riott ce la lancia contro. Tornado DDT di Morgan! 1… 2… no!!! Morgan prende in giro Lynch che quasi passa per il tag ma Morgan la trattiene per i capelli e poi dà il cambio a Sarah Logan. One-Arm Straight Jacket di Logan, Lynch si libera ma Shoulder Block per rimetterla a terra. Logan cerca di lanciare Lynch fuori dal quadrato ma subisce lei quella sorte. Poi rientra giusto in tempo per colpire Charlotte e impedire il tag. Lynch però la atterra e scatta il doppio tag: dentro Naomi e Morgan, Clothesline di Naomi che poi colpisce Riott all’apron e Springboard Enziguri Kick a segno. Poi serie di Side Kicks da parte di Naomi che viene lanciata sull’apron e connette un Roundhouse Kick. Springboard Crossbody a segno! 1… 2… no!!! Logan ferma il conteggio. Charlotte la travolge in Spear e continua ad aggredirla fuori ring. Roll-Up tentato da Morgan, Naomi si aggrappa alle corde e Riott ne approfitta per colpire con una ginocchiata Naomi. Morgan prende il conteggio! 1… 2… 3!!! La Riott Squad la spunta.
VINCITRICI PER SCHIENAMENTO: THE RIOTT SQUAD

Siamo con Charly Caruso che ha come ospiti gli Usos e chiede loro se siano d’accordo con la decisione di Bryan di metterli contro Gable e Benjamin a RR in un 2 Out Of 3 Falls. I due dicono che non sono preoccupati: li hanno già battuti e Gable probabilmente vuole diventare Campione solo perché il suo ex compagno Jordan è ora Tag Team Champion a Raw. Ma non importa se loro siano Jey e Jimmy, Jimmy e Jey, il punto è che saranno ancora Camp…. Gli Usos vengono aggrediti alle spalle da Gable e Benjamin che li travolgono e li colpiscono a terra. I due dicono che sanno benissimo chi sono: ex Campioni. Gli Usos si rialzano poco dopo, piuttosto arrabbiati.

I tre al commento parlando della Rumble e poi lanciano un video che ricapitola quanto successo nelle ultime settimane tra AJ Styles, Kevin Owens e Sami Zayn, con la complicità di Commissioner e GM.

Anche Nakamura con il suo video: 30 uomini, un destino, un vincitore. Che sarà lui. Let’s Rumble.

Shane McMahon fa il suo ingresso in arena per godersi da vicino il match con in palio lo US Championship. Che è NEXT…

Torniamo in onda con Rusev ed English che, in onda sul sito di Fashion Files, hanno sfidato i Breezango per la prossima settimana, ottenendo in realtà un match contro gli Ascension.

In arena intanto i due contendenti sono presenti (assenti invece i Singh), a bordo ring c’è anche Daniel Bryan e si può partire.
UNITED STATES CHAMPIONSHIP TOURNAMENT FINAL – SINGLE MATCH:
BOBBY ROODE VS JINDER MAHAL

Presentazioni ufficiali di Greg Hamilton e si parte agli ordini di Ryan Tran. Lock Up vinto da Mahal che spinge Roode fino all’angolo. Break di Tran. Serie di colpi di Roode, Chop all’angolo e poi calcio di reazione di Mahal che poi mette al tappeto Roode e colpisce con dei pestoni all’angolo. Roode reagisce con dei colpi all’addome, poi schianta Mahal al tenditore e colpisce con dei pugni, in piedi sulla seconda corda. Lancio alle corde di Roode, calcione di Mahal che poi finisce fuori ring quando Roode abbassa la corda superiore. Roode scende dal quadrato e viene spinto di schiena contro il bordo del ring e poi viene schiantato contro i gradoni d’acciaio. Inverted Suplex Slam di Mahal che manda Roode di addome sul bordo delle transenne. Pausa pubblicitaria.

Torniamo in onda con Mahal che usa il paletto per infierire su Roode e le sue costole, tirando Roode contro di esso da sotto il ring. Il Maharaja rientra sul quadrato e poi spinge Roode giù dall’apron, facendolo cadere contro le transenne. Mahal scende per riportarlo sul ring, poi lo chiude in un Abdominal Stretch. Roode si libera a pugni, parte in corsa e viene colpito con una ginocchiata in corsa. Dropkick di Mahal! 1… 2… no!!! Serie di colpi ancora alla zona addominale da parte di Mahal che poi infierisce con alcuni Knee Drop in Springboard dalla corda inferiore. Ancora Roode che prova a reagire colpendo con delle Chop e dei pugni, ancora in corsa e Jumping High Knee di Mahal a metterlo al tappeto! 1… 2… no!!! Pestone al plesso solare da parte dell’ex WWE Champion, poi ginocchiata alla schiena e Surfboard Stretch chiusa. Il Glorious One si libera ancora, abbozza una reazione, viene lanciato alle corde e connette un Sunset Flip Pin! 1… 2… no!!! High Savate Kick di Mahal! 1… 2… no!!! Mahal continua l’opera di distruzione all’angolo, richiamato dal Tra. Beck Elbow di Roode che poi riesce a mandare Mahal fuori ring con una Clothesline alle corde. Roode va sull’apron e si lancia in Diving Clothesline. Si ritorna sul ring, Roode però sale direttamente sul paletto e va in Crossbody, Mahal rovescia le posizioni per il pin! 1… 2… no!!! Mahal attacca Roode all’angolo ma Roode risponde. Ginocchiata di Roode per proteggere la mid section e poi Running Clothesline all’angolo. Neckbreaker evitata da Mahal che però si prende un doppio calcio al volto. Roode sulla seconda corda e Blockbuster a bersaglio! 1… 2… no!!! Roode va per chiudere, Mahal lo proietta in Back Body Drop, Roode riesce a scivolargli sulla schiena per un Sunset Flip che non chiuse. Rana Pin di Mahal! 1… 2… no!!! Doppia Clothesline e entrambi vanno a terra. Roode si rialza e attacca l’indiano alle corde, questi lo respinge, gli va incontro e finisce vittima della Spinebuster! L’ex NXT Champion va per chiudere, Schoolboy Pin di Mahal! 1… 2… no!!! Mahal ora vuole chiudere, Kha… no, Glorious DDT!! 1… 2… 3!!! Roode vince il torneo e la Cintura.
VINCITORE PER SCHIENAMENTO E NUOVO UNITED STATES CHAMPION: BOBBY ROODE

Shane McMahon e Daniel Bryan portano la Cintura sul ring per premiare Roode e si congratulano con lui che ora è lo United States Champion!

A tra 7 giorni, quando ne mancheranno appena 5 alla Royal Rumble.




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling



Al momento non ci sono commenti

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE