WWE PLANET #719 - TUTTOWRESTLING.COM -=Tutto Sul Mondo Del Pro Wrestling=-
 
TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
 
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 23.5 WWE Raw Report
 22.5 BACKLASH 2017 REPORT
 22.5 ROH TV Report
 23.5 TW Web Radio
 21.5 WWE NXT Report
 21.5 WWE Main Event Report
 21.5 Impact Wrestling Report
 
 







 
 
 
WWE PLANET #719  
by Marco Astori
 


Piccola domanda che naviga in testa di qualsiasi fan WWE: ma cosa sta succedendo esattamente a SmackDown? Lo show blu era, fino a qualche settimana fa, la colonna portante della federazione: era un programma avvincente, pieno di ottimi spunti e incontri, con rivalità intriganti e ben costruite. Il tutto fino a poche settimane a questa parte, in cui lo show si è appiattito ed ha pareggiato la pochezza del cugino in rosso. Devo ammettere che sto cominciando a trascurare qualche fatto anche di SmackDown, proprio come Raw: ‘mandare avanti’ era il motto guida di ogni puntata di Raw, ma ora lo è anche di SmackDown Live. Peccato però che domenica c’è Backlash, e, tra l’entusiasmo generale, c’è da passare un’altra nottata a guardare una federazione sempre più deludente. Cerchiamo però di tirare fuori qualche pronostico per Backlash, sperando in uno show godibile e in un risvolto positivo.



WWE SMACKDOWN TAG TEAM CHAMPIONSHIP
THE USOS (JIMMY E JEY USO) (c) vs BREEZANGO (TYLER BREEZE E FANDANGO)

Che gli Usos siano campioni di coppia, nonostante l’impellente ripetitività da qualche anno, mi va anche bene, alla fine da heel hanno il loro fascino come character: ma i Breezango primi sfidanti sono uno dei grossi problemi di concetto di questo evento e della situazione generale in casa SmackDown. Perché se a Raw la categoria di coppia è in leggera flessione, qui a SmackDown è caduta nel baratro e cerca di scendere ancora più in basso. Certo, il tutto è un riempitivo per arrivare a tentoni al debutto del New Day, sempre più prossimo date le condizioni in miglioramento di Kofi Kingston: ma ciò non giustifica il fatto che vedere due che fanno solo ed esclusivamente comedy possano stare nel giro titolato. Ma tanto il mio discorso è inutile, perché c’è un altro esempio più avanti, sul quale potremo discutere meglio. Soffermandoci su questo incontro, come detto, gli Usos avranno vita facile, giusto il tempo di permettere al New Day di rinfilarsi le tutine azzurre.
Vincitori e ancora WWE SmackDown Tag Team Champions: The Usos via pinfall di Jimmy su Tyler Breeze
Durata: da 05.00 a 09.59


SINGLE MATCH
SHINSUKE NAKAMURA vs DOLPH ZIGGLER

Attorno a Nakamura c’è una situazione particolare, almeno dal mio punto di vista: il suo debutto mi ha gasato non poco, ma con l’andare delle settimane ha preso parte a segmenti che, uno dopo l’altro, sono proseguiti sulla stessa lunghezza d’onda. Parlo, mi dà un calcio, lo paro e faccio battere in ritirata Ziggler. Il tutto è costruito bene, giusto per dare a Nakamura quell’aura di invincibilità che necessita per entrare nell’élite dei lottatori di SmackDown (come se ce ne fosse il bisogno). L’unica mia paura, devo ammetterlo, è che Nakamura possa fare la fine di Joe: tante buone premesse per poi navigare nel mid-carding. Ma ciò che mi consola è il fatto che il nipponico sia a SmackDown, dove, usciti da questo periodo buio, avrà presto il suo momento e sicuramente entrerà nel giro del WWE Championship entro WrestleMania. Per Backlash giusto mettergli contro Ziggler, anche se Miz non mi sarebbe dispiaciuto come avversario: un divo del cinema contro un pazzo sarebbe stato parecchio interessante. Ma anche l’arroganza di Ziggler può essere un buon leitmotiv da accoppiare con Nakamura, che dovrebbe vincere con tranquillità il primo match nel main roster. O almeno si spera.
Vincitore: Shinsuke Nakamura via submission
Durata: da 10.00 a 14.59


SINGLE MATCH
SAMI ZAYN vs BARON CORBIN

“Trasferite Sami Zayn a SmackDown, a Raw un talent così è sprecato!”: quante volte abbiamo abusato di questa frase, giustificando il fatto che Sami Zayn non riuscisse ad ottenere nulla in quel di Raw. Ebbene, a SmackDown ha fatto la stessa identica fine: naviga nel mid-carding, di nuovo, e si troverà di fronte uno degli avversari peggiori da affrontare in quel di SmackDown. Baron Corbin è in rampa di lancio in casa WWE e, complice anche il misero trattamento riservato nei confronti di Zayn, è impossibile che possa perdere quest’incontro, considerando anche che il Lone Wolf è il favorito numero uno a vincere il Money in the Bank di quest’anno. Spiace, perché sappiamo benissimo tutti quanto Sami Zayn meriti una chance importante e quanto ci farebbe piacere, ma questa è l’ennesima conferma che la WWE non ha alcuna intenzione di puntare su di lui: che sia a Raw, o che sia a SmackDown, non fa alcuna differenza.
Vincitore: Baron Corbin via pinfall
Durata: da 10.00 a 14.59


SINGLE MATCH
LUKE HARPER vs ERICK ROWAN

Mi sembra di essere tornato nel 2014, quando la Wyatt Family splittò e Rowan si unì al Team Cena, mentre Harper al Team Authority per le Survivor Series. Si sarebbero potuti sviluppare scenari importanti ed interessanti, ma la federazione decise di accartocciare quel piccolo abbozzo di faida tra questi due e di proseguire altrove, piazzando Rowan in un’oscena faida con Big Show e rendendolo un intelligentone con in mano sempre il cubo di Rubik. Mentre ora, con quella maschera alla IT, sembra possa esserci una svolta nel suo personaggio, considerando anche la lugubre foto da lui postata, che raffigura una ragazza – possibile Sister Abigail? Se ne è sempre parlato, ma mai fatto nulla: e chissà che quest’arma non possa essere usata contro un amico/nemico come Luke Harper, anche lui utilizzato meno di quando dovrebbero e soprattutto in palcoscenici inferiori al suo livello. L’incontro sarà uno scempio, classica rissa tra big men: la vittoria di Harper mi sembra l’ipotesi più plausibile.
Vincitore: Luke Harper via pinfall
Durata: da 05.00 a 09.59


SIX WOMEN TAG TEAM MATCH
CARMELLA, TAMINA SNUKA E NATALYA vs CHARLOTTE FLAIR, NAOMI E BECKY LYNCH

Chi mi legge sa bene quanto io detesti gli incontri a più persone, specialmente se all’interno di essi è presente un campione/una campionessa che, a causa di quest’impegno, non difenderà la sua cintura all’interno del ppv. Cioè, i campioni difendono praticamente solo nei ppv le loro cinture, perché di match titolati negli show ne vediamo con il contagocce, e nei ppv stessi li piazzi in un match a più persone completamente inutile? Perché sì, la stable delle tre scontente potrà anche essere qualcosa di innovativo e di diverso, ma sappiamo tutti che la prossima campionessa di SmackDown è Charlotte e che presto intraprenderà una faida con Becky Lynch. Dove vogliono andare a parare con queste tre non lo so e ho paura a scoprirlo: certo è che nel wrestling, quando un campione non difende a cintura in un ppv, è destinato a perdere: di conseguenza, il team di Naomi andrà verso la sconfitta, con quali scenari non lo so. Anche perché far perdere le tre dell’Ave Maria sarebbe stupido dopo averle rese così malvagie e aggressive nelle ultime settimane.
Vincitrici: Carmella, Tamina Snuka e Natalya via pinfall di Carmella su Naomi
Durata: da 10.00 a 14.59

UNITED STATES CHAMPIONSHIP
KEVIN OWENS (c) vs AJ STYLES

Il fatto di cercare di rendere il titolo US importante come ai tempi delle open challenge di John Cena mi piace parecchio, ma discuto un concetto fondamentale sul quale la federazione sembra avere il prosciutto sugli occhi. Come diavolo è possibile che AJ Styles abbia potuto essere schienato tre volte da James Ellsworth e, questa settimana, da Jinder Mahal? Come può uno dei migliori performer, se non il migliore, al mondo subire un tale affronto? Non stiamo parlando di Cena o di Bryan, stiamo parlando di due sfigati, anche se il secondo è nel main event, ma ci arriveremo dopo. Ma tralasciando questo, la faida non mi è dispiaciuta, anche se non è stata nulla di che: si sarebbe potuto fare meglio con questi due, ma considerato il periodo piatto posso anche accontentarmi. Soprattutto se penso al potenziale che può avere quest’incontro, tra due dei migliori lottatori in federazione in questo momento: il finale non è per nulla scontato, anche se penso che KO non perda la cintura alla prima difesa vera e propria dopo il cambio di roster. Ecco perché, anche con una vittoria sporca magari, prevedo che Owens esca da Backlash con la cintura ancora alla vita.
Vincitore e ancora US Champion: Kevin Owens via pinfall
Durata: da 15.00 a 19.59


WWE CHAMPIONSHIP
RANDY ORTON (c) vs JINDER MAHAL

Ora comincia il bello. Io vorrei però, e mi spiace criticare così, ma mi sento in dovere di farlo, dedicare questo splendido main event a tutti quelli che gridavano allo scempio in vista di Lesnar vs Goldberg come main event di WrestleMania. Lo so, sono fissato, ma questo fatto non mi è ancora andato giù. Ecco, dopo stupide proteste, ecco a voi un vero main event, un incontro che tutti vorremmo vedere: Randy Orton vs Jinder Mahal, con in palio il titolo WWE. E dopo aver, di nuovo, contestato i soliti scontenti, mi accanisco contro la federazione: io posso capire che il business è business e che c’è bisogno di vendere in India (tralasciamo il fatto che Mahal è canadese) eccetera, eccetera. Ma addirittura mandarmelo per il WWE Championship dopo anni e anni di job, se permetti, non lo accetto. Cioè questa cosa vuol dire, che se mai la WWE avrà la necessità di vendere merchandising o altro ai Caraibi, vedremo uno tra Primo e Epico competere per il titolo massimo della federazione? Sì, so benissimo che l’India è più grande e ha un enorme quantità di pubblico, ma il concetto mi pare uguale: uno come Jinder Mahal non può ricevere un push così affrettato e così esagerato (e non mi sto riferendo alla massa muscolare). Io non voglio neanche pensare, e non lo penso, che Jinder Mahal possa mettere le mani sul titolo WWE: subirò dunque quest’incontro (che sarà sicuramente un obbrobrio), soffrirò in questi 10 minuti e poi sarà tutto finito. E cerchiamo anche di dare un po’ di verve al regno di Orton, ben lontano, ad oggi, dall’essere un regno interessante.
Vincitore e ancora WWE Champion: Randy Orton via pinfall
Durata: da 10.00 a 14.59




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling



Al momento non ci sono commenti

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2017 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE