Per contattare Federico "Colosso" Moroni manda un e-mail a colosso@tuttowrestling.com


Febbraio 1994 - Seconda Parte

Un mese di sfide altrettanto intense e di pericoli ancora maggiori fu quello trascorso dai Quebecers, che a dispetto di tutti i pronostici erano riusciti a conservare i titoli di coppia contro i fratelli Hart, ed erano intenzionati a mantenerli ben saldi fino a Wm... sempre se fossero riusciti a evitare ancora una volta la minaccia dei due pretendenti più TERRIBILI in circolazione… gli Steiner Brothers, eletti sfidanti numero uno dopo il temporaneo scioglimento del team di Kid e Jannetty. E ben difficilmente le due giubbe rosse avrebbero potuto uscire indenni da un nuovo scontro coi due fratelli del Michigan senza l' abilità del loro manager Johnny Polo, che spinse gli Steiner con la sua brillante parlantina ad accettare le condizioni più svantaggiose possibili: "Che cosa credete vi dia il diritto di chiedere A NOI un title-shot? Fin da settembre, quando vi abbiamo sconfitto, non vi siete mai dimostrati alla nostra ALTEZZA, e abbiamo preferito concedere opportunità a coppie ben più MERITEVOLI di voi: ma visto che ancora continuate ad insistere per una rivincita, nella nostra INFINITA generosità abbiamo deciso di concedervi un ultima possibilità... dimostratevi DEGNI di noi, battendoci il 5 febbraio a Superstars, e nel Raw successivo DIFENDEREMO le nostre cinture contro di voi, garantendovi anche, eventualmente, un altro rematch a Wrestlemania! Tutto naturalmente a una PICCOLA condizione: avrete un limite di tempo di 10 MINUTI per riuscire a sconfiggerci... e se non ne sarete capaci, potete dire ADDIO ai vostri sogni di gloria, perché, finché saremo in attività, vi giuro che non avrete MAI PIU' un title-shot nella federazione!"
Una clausola forse ancora più INFAME di quella imposta a suo tempo a Lex Luger, che però gli Steiner non esitarono ad accettare, sicuri di riuscire in ogni caso a strappare la vittoria… e finendo invece per andarsi a scontrare contro le tattiche perditempo dei Quebecers, bravissimi a sfruttare ogni più piccola opportunità per tenere occupato Scott al loro angolo per almeno 7 minuti del match, e a passare poi in azione seppellendolo con un Back Body Drop combinato, spezzandogli quasi il collo con un doppio flapjack contro le corde, e cercando di finirlo con il legdrop dal paletto di Pierre .. NO!! Ancora prima che il Quebecer potesse lanciarsi per la sua mossa finale, il futuro Big Poppa Pump riuscì a gettarsi contro le corde sbilanciando il nemico, per scagliarlo poi come un proiettile dall' altra parte del ring con un FANTASTICO Belly-to-Belly Suplex dai sostegni! Soltanto due minuti rimanevano allo scadere del tempo, quando Rick ricevette il cambio legale, lasciandosi come una belva contro i nemici: blocco football su Jacques! Steinerline su Lafitte ! Doppia testata! Bulldog dalla terza corda, la sua specialità, a schiantare al tappeto la testa di Jacques! IMPATTO PERFETTO! 1, 2... INTERVENTO di Pierre, che evitò la sconfitta ad appena 60 secondi dalla fine!!!!
"A mali estremi, estremi rimedi", pensarono i due fratelli disponendosi per la finisher combinata più DEVASTANTE del mondo, quando Rick si issò il grosso Quebecer sopra le spalle, e Scott, in piedi sulla terza corda, saltò a terra POLVERIZZANDOGLI le ossa facciali con un DDT da più di 3 metri di altezza!!!! Eseguire il conteggio sarebbe stato solo una formalità, se l' ex Mountie non avesse trattenuto l' arbitro mentre il manager si avventava sul Dog-faced Gremlin col suo bastone da polo... ma Scott con un gran calcio volante scaraventò il futuro Raven fuori dal ring, per poi lanciare contro le corde la giubba rossa superstite, balzare verso il cielo con un elevazione SUPERBA, e arpionarlo al volo con le gambe protese per il FRANKENSTEINER!!! E UNO! E DUE! e... DOOOOONG!!!!! La campana suonò, decretando il PAREGGIO, il termine del match, e la conclusione DEFINITIVA delle ambizioni dei due fratelli del Michigan! Per quanto possa sembrare assurdo, infatti, fu proprio quella l'ultima volta che gli spettatori WWF ebbero il privilegio di vedere in azione il tag team degli Steiner: purtroppo le minacce del perfido Polo ebbero effetto immediato, privando i fratelli di qualsiasi ulteriore title-shot, escludendoli perfino da Wrestlemania, condannandoli a un lento oblio intervallato da qualche incontro di scarsa importanza come singoli... e non passò molto tempo prima che Rick e Scott decidessero di togliere il disturbo dalla federazione, lasciando il rimpianto di avere potuto mostrare soltanto in brevi lampi il loro coraggio, il loro carisma, le loro imprese fantastiche che li avevano fatti entrare nella leggenda come il tag team più forte del globo insieme ai Legion of Doom.

Ed era incontenibile adesso la FELICITA' dei due canadesi, liberatisi dai loro concorrenti più temuti, e decisi a togliersi anche gli ULTIMI sassolini dalle scarpe infastidendo il più possibile un indimenticato avversario ... MARTY JANNETTY, impegnato in un decisivo Grudge Match nel Raw del 7 febbraio contro un IRS determinato a fargli pagare il "furto" della sua 24 ore! Un compito davvero arduo per l'ex Rocker, costretto a difendersi sia dagli attacchi dell' agente delle tasse che dalle interferenze dei Quebecers a bordoring… culminate con la scorrettezza dell' infido Polo, che lo sgambettò a tradimento presso le corde, dando uno spiraglio PERFETTO all' astuto IRS per lanciarsi su di lui con una rapidissima gomitata e schienarlo per il conto di.... 3!!! Una soddisfazione che il team dei canadesi non poté però godersi appieno a causa dell' intervento di Razor Ramon, che, indignato per la sconfitta dell' amico, si precipitò sul ring per lanciare loro una sfida di onore: "Vi sentite tanto bravi a mettere il naso degli affari degli altri, giubbe rosse dei miei stivali? Credete che nessuno vi possa più contrastare fra i tag team della federazione? Beh vi darò una PESSIMA notizia...sarò IO il nuovo partner di Marty, in assenza di Kid, e sarò l' avversario PEGGIORE che abbiate mai conosciuto, quello che porrà fine una volta per sempre al vostro regno dannato, se avrete le PALLE di difendere i titoli contro di noi nella prossima puntata di Raw! "
Un' opportunità MAGNIFICA che però il destino non volle concedere allo sfortunatissimo Jannetty, ridotto fuori dai giochi un paio di giorni dopo quando affrontò in un house show Big Daddy Cool Diesel... che sperimentò proprio su di lui la sua nuova mossa finale, il JACKNIFE POWERBOMB, schiantandolo al tappeto con tale violenza da ridurgli quasi in FRANTUMI l'osso del collo! Un' infortunio di cui nessun cenno fu dato dalla federazione, ma abbastanza grave da costringere lo sventurato Marty a saltare il successivo ANNO E MEZZO di competizione, le glorie di Wrestlemania X, l'ennesima futura rivincita con l'eterno nemico Shawn Michaels... e farlo tornare a combattere solo a fine 1995, in sordina, senza più possibilità di raggiungere la fama e il successo di prima: il treno buono per lui, ironia della sorte, gli era passato davanti, era stato mancato... e iniziava da quel momento a calarsi pian piano giù per la china, avviando la parabola discendente di uno dei campioni più sottovalutati di sempre.

E chi avrebbe potuto ora combattere al fianco di Razor nel Raw del 22 febbraio, se non l'ex partner e amico più caro di Marty.. un 1-2-3 Kid non ancora pienamente ristabilito dall' infortunio, ma più che mai carico di determinazione e voglia di ben figurare, sicuro che la combinazione della sue abilità nelle arti marziali e della potenza del Bad Guy sarebbe stata la chiave per tornare in possesso dei titoli di coppia? Certo, il persistente dolore al ginocchio rendeva impossibile al ragazzino i tipici balzi spericolati che lo avevano reso famoso...ma il problema contava poco di fronte alla tattica di gara PERFETTA con cui i due alleati condussero le danze, mantenendo l'azione costantemente al tappeto con cambi velocissimi, e liberandosi della MAGGIORE fonte di pericolo, Johnny Polo, quando il Bad Guy punì una sia interferenza VAPORIZZANDOLO contro il pavimento dell' arena con un ALLUCINANTE Razor's Edge sul CEMENTO! Solo la silenziosa apparizione di Diesel sulla rampa di ingresso valse a fermare per un attimo l'offensiva di Razor… ma le due giubbe rosse non riuscirono ad approfittarne, finendo invece per travolgersi goffamente l' un l'altro con un doppio braccio teso: e la responsabilità della vittoria passò sulle spalle del Kid, che, ignorando le fitte di dolore, cercò di inarcare la gamba destra per abbattere Pierre con uno Spinning Heel Kick... ma lo fece un MILLISECONDO più lentamente del solito, permettendo al grosso Quebecer di bloccarlo al volo, sollevarlo di peso e SCHIACCIARLO direttamente fuori dal ring con la stessa potenza di un pallone infilato da Michael Jordan!!!
E la certezza di un facile trionfo presto svanì dai pensieri di Razor, mentre vedeva i due canadesi scatenarsi sul compagno con le loro MIGLIORI manovre di squadra: il classico doppio Flapjack sulle corde, un nuovissimo Back Body Drop combinato, con Jacques che scagliò il partner due metri nell' aria addosso al malcapitato rivale, e la TREMENDA combinazione Half Crab - Guillotine Legdrop, che fece scricchiolare paurosamente la spina dorsale del ragazzino! 1, 2... PIEDE SULLE CORDE! Perfino gli esperti Quebecers strabuzzarono gli occhi di fronte alla resistenza del Kid, che riuscì subito dopo con le ultime stille di energia a gettarsi di lato per evitare una doppia valanga contro i sostegni, consegnando il pallino del gioco nelle mani di un caricatissimo Razor! Pugno rotante a Jacques! Back Suplex all' ex Mountie! Fallaway Slam su Pierre, gettato all' indietro ad abbattere come un birillo il suo stesso partner! E ogni metro quadrato dell'arena risuonò con un' eco possente del grido "THAT'S IT!!!!", quando il Bad Guy, troncato ogni indugio, sollevò da terra il grosso Lafitte, chiudendo gioco, set e partita con un SUBLIME Razor's Edge! UNO! DUE!...NOOOOOO!!!!! Un 'ombra bionda, scattante, materializzatasi dall' ARIA, si abbatté sul Bad Guy costringendo il referee a interrompere il match per squalifica... SHAWN MICHAELS, che mai e poi mai avrebbe permesso che il rivale conquistasse una seconda cintura, senza avergli reso quella che era sua di diritto!
Una vera MANNA dal cielo per i Quebecers, che conservavano per il rotto della cuffia i loro titoli, ed erano liberi di metterli in palio a Wm contro la coppia più stramba, sballata, IMPROBABILE in circolazione... i MEN ON A MISSION, alla loro prima vera opportunità di rilievo, che avrebbero fatto echeggiare le mura del Msg col frastuono dei loro incredibili rap! Uno sviluppo del tutto secondario di fronte alla FURIA di Razor, che, dimenticate le ambizioni nella divisione di coppia, promise tremenda vendetta all' Heartbreak Kid con parole di FUOCO: "Chico, sei stato una spina nel fianco fin da quando ti hanno riammesso nella federazione, ho cercato di sopportarti più che potevo, ma adesso hai passato OGNI LIMITE! Non sopporti che io indossi quella che consideri la tua cintura senza averti mai battuto per 1,2,3? C'è solo un modo per farti tacere per sempre: mettere il MIO oro contro il TUO oro a Wm, nell' incontro più strano, pericoloso, SPETTACOLARE, che sia mai stato disputato... un LADDER MATCH! ENTRAMBE le cinture saranno appese sopra il centro del ring, si potranno raggiungere soltanto servendosi di una scala di acciaio ... e il primo che riuscirà a impadronirsene sarà dichiarato il nuovo campione INDISCUSSO! Questa volta non ci saranno squalifiche, interferenze o arbitri a fermarmi, non potrai nasconderti o scappare negli spogliatoi come tuo solito... e quando giacerai a terra con la schiena a pezzi, sanguinante, impotente, guardandomi stringere fra le mani i titoli che tanto ti sono cari, ti pentirai con tutto il tuo cuore di avere osato incrociare la strada del wrestler più pericoloso del MONDO" La sfida tra le due superstar più ECCITANTI della federazione, l'evento che avrebbe costituito, ancora più dei due main event, la portata principale del decimo Showcase of Immortals, era stata lanciata: e se siete rimasti per 10 anni ostaggio in un' astronave marziana, se avete perso la testa (letteralmente) assistendo dal vivo a uno show CZW, se siete stati rincoglioniti senza speranza dalla visione di troppi match di Benoit... se avete commesso il CRIMINE di non averne mai sentito parlare, non mancate di sintonizzarvi fra un mese su queste pagine, per conoscere la storia di questo incontro EPOCALE, che più di ogni altro ha segnato una RIVOLUZIONE nello sport più bello del mondo.

Più che una rivoluzione, invece, era un' INVOLUZIONE quella che si verificò quel mese nella carriera di Bam Bam Bigelow, apparentemente lanciatosi a livelli altissimi dopo l'eccellente prestazione del Rumble... e invece di nuovo invischiato in una rivalità alquanto al di sotto delle sue possibilità, quella con Doink the Clown, che nel WWF Challenge del 6 febbraio lo affrontò per tentare di rifarsi della batosta subita nel corso della Rissa Reale! Una sfida che, sorprendentemente, NON risultò essere la semplice pantomima che ci si aspettava, bensì una prova di grande tecnica e personalità da parte del clown, che riuscì a dimostrarsi un wrestler MOLTO meno sprovveduto di come appariva quando fece VOLARE Bam Bam di un paio di metri con uno straordinario Belly-to-Belly Suplex in corsa, bloccandolo poi al tappeto per diversi minuti con un STF, sventandone un tentativo di reazione con un secco Knee Lift e atterrandolo con un grande Face Slam... prima di cadere vittima di un insolito stratagemma della Bestia dell' Est, lestissimo a gettarsi a terra abbassando le corde e mandandolo a sfracellarsi di slancio all' esterno del ring!
Fortunatamente per Doink, un ANGELO custode vegliava su di lui quella sera, un minuscolo concentrato di genialità, coraggio e furbizia... il piccolo DINK, capace di irrompere sul quadrato e catalizzare su di sé l'attenzione dell' arbitro, di Bigelow e Luna Vachon, salvandolo da una sicura sconfitta per countout: deciso a non sprecare un aiuto tanto prezioso, il clown tornò nella mischia tentando di sollevare il nemico per un bodyslam... ma Bigelow gli fece sentire tutto il suo peso franandogli addosso per un conto di.. DUE E MEZZO!!! Troppo poco per battere un Doink ansioso di dimostrare di avere mantenuto la classe purissima che lo aveva reso uno dei competitori più DURI della federazione... e riuscendovi pienamente quando,dopo essersi liberato da una Sleeperhold, abbrancò il rivale alla vita e lo scaraventò a terra con uno STREPITOSO Back Suplex, per poi bersagliarlo a ripetizione con un braccio teso, un Flying Shoulder Block, un altro clothesline e... NOOOO! Luna riuscì a spegnerne l' offensiva sgambettandolo da bordoring, e permettendo a Bam Bam di schiacciarlo a terra con un bodyslam e DEVASTARGLI il petto con il mitico Diving Headbutt dalla terza corda! UNO! DUE!.. INTERVENTO disperato di Dink, che schizzò sul quadrato scattando come una molla verso la Bestia dell' Est, passandogli in mezzo alle gambe, rimbalzando sulle corde a tutta velocità... e finendo involontariamente per incocciargli DI FACCIA contro le parti basse con un impatto ALLUCINANTE, facendolo volare come un MISSILE all' esterno del ring, del tutto fuori combattimento!!!! E l'arbitro, rintronato da questa ridda di interferenze, non poté fare a meno di contare fuori Bam Bam fino a 10, assegnando a un Doink ancora privo di sensi una delle vittorie più PRESTIGIOSE della sua carriera!!!
Un trionfo che rischiò di finire in TRAGEDIA per il povero Dink, messo Ko dallo scontro con le PALLE D'ACCIAIO della Bestia dell' Est, che, fuori di sé dalla rabbia, cercò di fargli pagare con la VITA l' affronto, trascinandolo al corner per ridurlo a una MARMELLATA con la testata dalla terza corda... e solo la prontezza di riflessi di Doink, lesto a tirarlo fuori dal ring all' ultimo istante, poté salvare il minuscolo clown da un destino ORRIBILE: una situazione che fece ardere più intenso che mai l' odio fra i due nemici, decisi ora a chiudere i conti sul palcoscenico di Wrestlemania in una sfida UNICA nel suo genere... un MIXED TAG TEAM MATCH, dove Doink avrebbe unito le forze a quelle di Dink per affrontare la strana coppia di Bigelow e Luna Vachon !! E una cosa era certa: sia che fosse stato un incontro piacevolissimo come quello appena disputato, una farsa ridicola o un puro pretesto per fare spettacolo, ne sarebbero uscite delle BELLE...

E se ne sarebbero viste di bellissime anche dopo il GRANDE ritorno di uno dei veri protagonisti dei primi anni 90, il pericolo NUMERO UNO della federazione fino all' avvento di Yokozuna... EARTHQUAKE, il mitico Terremoto, che rimetteva piede alla WWF dopo un assenza di UN ANNO intero, rinfrancato nel corpo e nello spirito dopo l'ultima tremenda umiliazione inflittagli dall' astro del Sol Levante: e quale migliore avversario ci sarebbe stato, per saggiare le sue rinnovate potenzialità, della sola e vera ATTRAZIONE del 10 Years Ago, l'uomo per cui tutti voi siete qui, l' ormai leggendario BASTION BOOGER.. che, ripresosi interamente dai postumi dell' indigestione del Rumble, lo affrontò in un match interessantissimo nel WWF Challenge del 20 febbraio? Una sfida all' ultimo colpo di ciccia, dove i due rivali partirono subito all' attacco scontrandosi in TERRIFICANTI panciate in corsa... e fu proprio il buon Terremoto a guadagnarsi il vantaggio iniziale rintronando il nemico a forza di cambiamenti di direzione, per poi buttarlo giù con un inedito Bulldog Lariat, e tramortirlo con un legdrop SUPERBO preso in prestito dal repertorio dell' Immortale!!!
Non abbastanza però per mettere fuori combattimento un avversario del calibro di Bastion, che subito dopo riuscì a prendersi i suoi 5 minuti di gloria passando all' attacco con un fortissimo braccio teso che abbatté il gigante canadese, e scatenandosi in un balletto ENTUSIASMANTE che fece balzare in piedi in preda all' esaltazione tutti gli amanti del trash!! Legdrop in corsa... a SEGNO!! Un ALTRO legdrop sul nemico… colpito in pieno! Terza rincorsa, nuovo rimbalzo sulle corde ... FANTASMAGORICO Big Splash che sgonfiò come un palloncino l' enorme Terremoto!!! UNO, DUE.. COLPO DI RENI di Earthquake, che pose fine agli scherzi concentrando la propria potenza in due INCREDIBILI pugni che fecero tremare le gambe di Booger, travolgendolo quindi con la sua celebre Valanga… per poi mostrare agli spettatori increduli una delle prove di forza più pazzesche del 1994, mettendosi in braccio senza sforzo alcuno i 200 chili e passa del nemico, trattenendoli per ALMENO 10 secondi, e scaraventandoli al tappeto con una mezza torsione per la più GRANDE schiacciata accompagnata della sua carriera!! E fu una pura formalità per il canadese ottenere il conto di 3 con la sua finisher, il Vertical Splash in corsa, dopo avere fatto TREMARE l'intero ring con la carica di un autentico TERREMOTO: nuovi avversari e nuove sfide lo attendevano dopo questo trionfo, primo fra tutti l'impegno a Wrestlemania contro il nerboruto Adam Bomb, scelto per sostituire il già annunciato Ludvig Borga quando la WWF perse ogni speranza nel recupero del finlandese: una tappa importante che Earthquake avrebbe fatto di tutto per superare, prima di raccogliere eventualmente la propria vendetta in una rivincita al cardiopalmo contro l'odiatissimo Yokozuna.
Ma si potrebbe chiudere questo numero senza un accenno al destino del mitico Bastion, giunto proprio a febbraio alla sua ULTIMA apparizione di rilievo sugli schermi televisivi, e licenziato in tronco dalla WWF poco dopo per presunti alterchi con wrestler influenti nello spogliatoio, proprio quando stava iniziando ad ampliare di giorno in giorno la schiera dei cultori del trash? Addio, povero Booger. Eri un uomo di allegria infinita, di appetito OMERICO, di simpatia impareggiabile, che ha illuminato per mesi di luce riflessa i cieli del mondo del wrestling, rendendo ogni suo match un piccolo capolavoro al contrario; sei stato per mesi uno dei wrestler più DIVERTENTI mai saliti su un ring WWF, e chi ha avuto il privilegio di ammirarti almeno una volta non potrà mai dimenticare quelle tue gag adorabilmente idiote che colmavano di gioia i cuori di tutti i bambini dai 3 anni ai 300, quegli implacabili movimenti al rallentatore che a paragone facevano sembrare Giant Gonzales un luchador messicano, quella DIVINA mancanza di agilità, quei repentini, goffi, assurdi balletti, sempre fuori posto ed eppure così perfetti, che mutavano in un soffio il senso dei match come il luccichio di un arcobaleno dopo le piogge di aprile. Probabilmente i tuoi detrattori ti ricorderanno come uno dei fenomeni da baraccone più ORRENDI, incapaci, IMPEDITI che abbiano scambiato un ring per la pista di un circo; potevi essere sporco, OSCENO, obeso, ripugnante e forse qualcosa di peggio, e può darsi che molti altri tuoi colleghi meritassero elogi mille volte migliori...ma ogni tuo gesto, per quanto stupido e insignificante, faceva scattare un SORRISO: e chi ama questo sport non può che sperare di rivederti un giorno nell' Olimpo dei personaggi perduti, fra illustri colleghi dai nomi improbabili, costumi pacchiani e carisma che trascinava le arene, dove non esistono nani danzanti a funestare le competizioni, e il wrestling è sempre una FESTA. Una festa che, purtroppo, oggi non esiste più.

Ma non fatevi prendere dalla malinconia per la scomparsa di questi eroi bistrattati, almeno prima di avere letto ciò che da ora sarà il vero e unico scopo della vostra esistenza... lo SPETTACOLOSO 10 Years Ago del prossimo mese! Avete visto numeri che celebravano con enfasi epica le battaglie di questi gladiatori divini, altri che si scagliavano con ira e sdegno veemente contro i vizi e le magagne di questo sport, altri ancora che ricordavano con commossa partecipazione le leggende che ci hanno dato l'addio... ma quello di marzo, signori miei, sarà il più GRANDE di tutti quanti: e non poteva essere altrimenti, visto la portata dell' evento che andrà a raccontare... la mitica, superba, magnifica Wrestlemania X!!!! E se rappresenterà un nuovo inizio per questa rubrica o la sua conclusione.. beh, la decisione è appesa ai voleri del Vince McMahon di 10 anni dopo: se le leggende, per qualsiasi motivo, non arricchiranno della loro presenza il nuovo ppv che si terrà al Msg, non ci sarà NESSUN MOTIVO per cui la più bella rievocazione della storia di questo sport debba continuare. Perché, senza di loro, non solo VinnieMac avrà reso scialbo, squallido e privo di senso lo show che dovrebbe rappresentare il punto più alto dalla federazione che amiamo. Avrà fatto MOLTO di peggio. Avrà mancato di rispetto ai fan. Avrà ucciso la RICONOSCENZA. Avrà ucciso la SPERANZA. E per questo non potrà essere perdonato. Né ora né mai.

Federico "Colosso" Moroni



 

®2004 - Tuttowrestling - Tutti i diritti riservati